Infarto cerebrale lacunare - un problema negli anziani


Quando i piccoli vasi cerebrali sono danneggiati, ad esempio, nell'ipertensione e nel diabete, l'area interessata non è così estesa ei sintomi non sono così drammatici come quando le grandi arterie sono danneggiate, il che provoca un ictus ischemico.

L'infarto cerebrale lacunare è un tipo di ictus ischemico che si verifica in media nel 13-37% dei casi *.

Che cos'è, caratteristiche dello stato

L'infarto lacunare (LACI) è un disturbo caratterizzato da menomazioni motorie e sensoriali. Si verifica sulla base di trombosi o embolia di piccole arterie cerebrali. La trombosi si verifica a causa dell'aterosclerosi vascolare. L'embolia è solitamente causata dalla formazione di un coagulo di sangue in altre parti del sistema vascolare (spesso con fibrillazione atriale - fibrillazione atriale) e dalla sua penetrazione nei vasi cerebrali.

L'infarto cerebrale lacunare colpisce più spesso la mobilità di varie parti del corpo, ma il trattamento precoce (fino a 3-6 ore dopo l'inizio dell'attacco) aumenta significativamente le possibilità di curare completamente le conseguenze neurologiche.

Caratteristiche dell'infarto cerebrale lacunare (ictus):

  • la possibilità di una manifestazione impercettibile - può essere rilevata solo con la risonanza magnetica;
  • dopo la fine dell'attacco si forma una cavità (lacuna);
  • manifestazioni neurologiche lievi o transitorie (emiparesi transitoria, emiipestesia, disartria, atassia).

Patogenesi, cause e fattori di rischio

L'infarto lacunare può provocare un disturbo nel bacino vertebro-basilare e nella regione delle strutture basali, in particolare, quando la testa è a lungo in posizione innaturale, ad esempio dopo diverse ore di sonno in macchina.

Il blocco di piccoli vasi cerebrali si verifica più spesso alla base del cranio o sulla superficie degli emisferi cerebrali, formati sotto forma di piccole aree di lacune ischemiche, chiamate anche infarti lacunari. La loro dimensione è di circa 5-10 mm, la localizzazione è nelle sezioni terminali delle arterie.

A causa della frequente assenza di un quadro clinico tipico, i sintomi, la condizione non attira l'attenzione. Ma con l'aumentare delle lacune, il funzionamento del cervello peggiora, si verifica l'ischemia.

Le cause più comuni sono aterosclerosi carotidea, ipertensione, alterazioni vascolari diabetiche.

  • restringimento dei vasi sanguigni, trombosi;
  • ottenere un coagulo di sangue in un vaso (embolia);
  • spasmi delle fibre muscolari nella parete vascolare.
  • ipertensione;
  • aterosclerosi;
  • rilascio di un coagulo di sangue o di una placca sclerotica da uno dei grandi vasi sanguigni con conseguente ostruzione delle arterie cerebrali;
  • aritmie cardiache (specialmente fibrillazione atriale);
  • condizioni trombofiliche;
  • disidratazione (soprattutto in estate).

Ricerca, statistica

La frequenza dei colpi, incl. lacunare, nel nostro paese è 2 volte superiore rispetto ad altri paesi dell'Europa occidentale. È la terza causa di morte più comune al mondo. Nell'85% dei casi, il disturbo è causato da un blocco dei vasi sanguigni e da un'interruzione dell'erogazione di sangue ossigenato a una parte specifica del cervello.

Nel 90% dei casi, l'ictus si verifica nelle persone di età superiore ai 45 anni, principalmente negli uomini. Ma nelle donne, la condizione è più drammatica. È spesso associato al carico ormonale delle donne (parto, menopausa, terapia ormonale, contraccezione) e una maggiore incidenza nei gruppi di età più avanzata.

Non è facile determinare la causa dell'aumentata morbilità nel nostro Paese. Numerosi studi mostrano una connessione con uno stile di vita malsano, inattività fisica, tipo di dieta e un gran numero di fumatori. Ma le statistiche un po 'sfavorevoli sono anche associate alla sottostima dei fattori di rischio che portano all'ictus..

Sintomi e diagnosi

Il quadro clinico dell'infarto cerebrale lacunare è tipico dei sintomi lievi o transitori.

Sebbene 2/3 degli infarti lacunari si verifichino senza precursori, in circa 1/3 dei casi sono presenti segnali di allarme. L'infarto lacunare è caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • perdita di forza muscolare o insorgenza improvvisa di movimenti goffi di una parte del corpo, soprattutto unilateralmente (sul viso, arto superiore o inferiore);
  • intorpidimento o altre sensazioni insolite in alcune parti del corpo, specialmente se è unilaterale;
  • perdita della vista completa o parziale bilaterale o unilaterale;
  • incapacità di parlare o capire il discorso;
  • perdita di equilibrio, incertezza durante la deambulazione, caduta inaspettata;
  • qualsiasi altro improvviso e temporaneo deterioramento della salute (vertigini, mal di testa, difficoltà a deglutire, improvvisa compromissione della memoria);
  • mal di testa improvviso insolitamente grave;
  • compromissione inspiegabile della coscienza, convulsioni.

Successivamente, il disturbo può manifestarsi come cambiamenti psicologici, principalmente:

  • rallentamento dei processi mentali;
  • diminuzione della memoria, soprattutto per quanto riguarda le nuove impressioni (i vecchi ricordi vengono conservati nella memoria);
  • perdita di interessi;
  • apatia;
  • depressione.
  • raccolta di anamnesi;
  • esame fisico;
  • quadro clinico;
  • esame neurologico;
  • esame cardiologico;
  • TC, angiografia TC;
  • Risonanza magnetica;
  • ECO;
  • Ultrasuoni dell'arteria carotide;
  • EEG;
  • esame del fondo oculare.

Metodi moderni di terapia

Con un inizio precoce del trattamento specifico, l'infarto cerebrale lacunare ha una prognosi favorevole rispetto ad altri tipi di ictus. Pertanto, al minimo sospetto, è estremamente importante inviare il paziente per un esame neurologico il prima possibile..

La terapia diretta è prescritta in base alla diagnosi. Vengono presi in considerazione la causa (eziologia), i dati clinici, l'ora di insorgenza del disturbo. Il trattamento della fase acuta deve soddisfare due obiettivi principali:

  • proteggere le cellule del tessuto cerebrale riducendo la penombra ischemica;
  • aumento del flusso sanguigno nel sito dell'ictus.

Principalmente, il trattamento consiste nell'assunzione dei seguenti farmaci:

  • acido acetilsalicilico - il più importante farmaco antitrombotico che riduce l'aggregazione piastrinica (Anopirina, Aspirina);
  • pentossifillina, che migliora le proprietà del sangue riducendo l'adesione dei leucociti alla mucosa vascolare (Agapurin Retard);
  • medicinali con bloccanti dei canali del calcio (Nimotop);
  • nootropici che migliorano il metabolismo carente (Enerbol, Encephabol);
  • Eparina per prevenire la formazione di coaguli di sangue e l'embolizzazione.

L'uso di sostanze vasoattive nella fase acuta è problematico. L'ossifilina ha un effetto benefico, che può essere spiegato da una diminuzione dell'iperemia, una mancanza di pressione sui tessuti e la formazione di edema cerebrale nelle immediate vicinanze dei depositi ischemici quando assunto, e non dai versatili effetti farmacologici ampiamente descritti di questo farmaco.

Conseguenze e previsioni

In precedenza si pensava che l'infarto cerebrale lacunare non lasciasse danni permanenti al tessuto cerebrale, ma studi recenti mostrano che il 50% delle persone soffre di complicanze.

Le conseguenze dipendono dal grado di danno al tessuto cerebrale, ad es. sulla velocità con cui il flusso sanguigno può essere ripristinato nel vaso colpito. Ciò garantisce che l'area del cervello che non è stata disturbata venga preservata..

L'infarto lacunare ripetuto porta alle seguenti conseguenze:

  • Sindrome di Parkinson;
  • demenza, psicosindrome organica (demenza lacunare);
  • disturbi motori.
  • plegia (paralisi completa) di un arto;
  • emiplegia (paralisi completa del lato destro o sinistro del corpo);
  • disturbi del linguaggio (sia la capacità di parlare che la capacità di comprendere);
  • incapacità di leggere, scrivere;
  • disturbi intellettuali e mentali;
  • diversi tipi di coscienza ridotta.

Se un paziente sviluppa conseguenze dopo un infarto cerebrale lacunare, una parte importante del corso terapeutico è il trattamento riabilitativo sotto la guida di uno specialista. L'obiettivo della riabilitazione è garantire il ripristino del maggior numero di funzioni della parte del cervello interessata.

Esistono vari programmi per migliorare la parola, la logopedia, la riabilitazione degli impulsi; i pazienti esplorano movimenti alternativi per massimizzare l'autosufficienza.

Misure preventive

L'infarto cerebrale lacunare può essere prevenuto smettendo di fumare, riducendo la quantità di sale, grassi e zuccheri nella dieta. Si consiglia di consumare regolarmente frutta, verdura, includere nel programma giornaliero almeno 30 minuti di attività fisica (camminata, esercizio fisico, giardinaggio). Si consiglia di limitare il consumo di alcol e mantenere un peso corporeo ottimale. Si consiglia alle persone sopra i 50 anni di misurare regolarmente la pressione sanguigna. L'ipertensione è il principale fattore di rischio per l'ictus.

I pazienti che hanno avuto un ictus o un infarto lacunare sono ad alto rischio di recidiva, che spesso è più grave. Pertanto, è necessaria la prevenzione secondaria. Comprende cambiamenti dello stile di vita, eliminazione dei fattori di rischio, trattamento farmacologico e in alcuni casi chirurgico o endovascolare delle malattie attuali che possono causare ictus.

Infarto cerebrale lacunare: cos'è e quanto è pericoloso

Cos'è l'infarto cerebrale lacunare? Questo non è altro che un ictus ischemico del cervello con le sue caratteristiche fisiologiche e anatomiche, motivo per cui è chiamato lacunare.

Questa forma di malattia vascolare cerebrale è stata identificata grazie alla scoperta e all'implementazione di tecniche che consentono agli specialisti di vedere i cambiamenti nel cervello: tomografia computerizzata, risonanza magnetica (MRI).

Caratteristiche di un tale ictus

Questi sono disturbi acuti della circolazione sanguigna nel cervello, che si sviluppano nelle arterie profonde del cervello. Le lesioni hanno un diametro piccolo, circa 1-1,5 cm. Nel tempo, una ciste - una lacuna si forma al posto di una piccola area di ischemia, quindi questo tipo di ictus è chiamato infarto lacunare.

Secondo la letteratura medica speciale, gli infarti lacunari rappresentano il 15% di tutti gli ictus. Studiando la questione in momenti diversi, i neuroscienziati russi: E.I. Gusev, E.V. Schmidt, V.I. Skvortsova. Grazie ai loro sforzi, è stato riscontrato che la frequenza del problema tra le persone normodotate (25-64 anni) è di 1-3 casi per 1000 abitanti.

Alcuni decenni fa, l'infarto lacunare era considerato un processo benigno, una sorta di micro-ictus.

Cause e fattori di rischio

Le ragioni principali per la comparsa di lacune sono:

  1. Ipertensione arteriosa Lo sviluppo dell'infarto lacunare è possibile sia con il suo decorso di crisi che con la pressione sanguigna stabile.
  2. Aterosclerosi del cervello. Nonostante la presenza di lesioni aterosclerotiche delle principali arterie della testa, nella maggior parte dei casi non vengono rilevate stenosi significative.
  3. Combinazione di aterosclerosi e ipertensione arteriosa.
  4. Caratteristiche congenite o malformazioni dei vasi cerebrali.
  5. L'ictus lacunare può essere causato dal microembolia delle piccole arterie. Ciò accade con alcuni disturbi del ritmo (fibrillazione atriale), dopo un infarto miocardico.
  6. Diabete. Un aumento del livello di glucosio nel sangue provoca lesioni diabetiche specifiche - angiopatia dei vasi sanguigni, compreso il cervello. La progressione dell'aterosclerosi è direttamente proporzionale alla gravità del diabete.
  7. Fumo. La nicotina aumenta la viscosità del sangue e provoca vasocostrizione (costrizione).
I fattori predisponenti sono l'età superiore agli 85 anni, il sesso maschile.

Clinica: sintomi e segni

Di solito la malattia procede senza perdita di coscienza. A causa della povertà dei sintomi, viene spesso diagnosticato in ritardo. Al momento dello sviluppo di un infarto, potrebbe esserci un aumento della pressione sanguigna o una violazione del ritmo. Le singole lacune si manifestano con sintomi neurologici che non portano alla completa immobilità e alla necessità di cure esterne.

Varianti dei sintomi clinici:

  1. Infarto lacunare motorio. Manifestato da una lieve limitazione della mobilità di uno degli arti o di entrambi.
  2. Infarto sensibile. Questa è una diminuzione della sensibilità della metà del corpo o dell'arto.
  3. Colpo coordinato. Si riscontrano disturbi di coordinazione. Il paziente lamenta vertigini, andatura incerta a causa di instabilità.
  4. Infarto lacunare, manifestato da menomazioni intellettive: rallentamento dei processi di pensiero, perdita di memoria, attenzione.

Altre opzioni sono possibili con una combinazione dei segni clinici descritti o, al contrario, con l'assenza di qualsiasi sintomo.

Pericoli e conseguenze

Anni di osservazione hanno dimostrato che un terzo dei pazienti dopo tali disturbi della circolazione cerebrale sviluppa parkinsonismo in un anno e nel periodo a lungo termine - demenza o, in altre parole, demenza vascolare..

Compaiono lacune di memoria, il paziente non è in grado di analizzare la situazione, dimentica la strada di casa, confonde i parenti, diventa disordinato.

Un altro fenomeno è spesso considerato una conseguenza della depressione, ritiro nella malattia. Questo di solito accade quando compaiono più spazi vuoti..

Classificazione

La classificazione clinica si basa sui sintomi clinici ed è discussa nella sezione sui sintomi dell'infarto lacunare.

Nello sviluppo della malattia ci sono:

  • il periodo più acuto sono i primi 3 giorni;
  • acuto - 28 giorni;
  • recupero precoce - i successivi 6 mesi dopo aver sofferto di un disturbo circolatorio;
  • recupero tardivo - oltre 2 anni.

A causa dei sintomi deboli e dell'assenza di linguaggio motorio pronunciato e disturbi sensoriali, è molto difficile descrivere le caratteristiche di ciascun intervallo. Pertanto, questa separazione è di secondaria importanza..

Diagnostica

L'infarto lacunare può essere sospettato in base ai reclami del paziente. Tuttavia, è possibile parlare con completa fiducia della natura del danno cerebrale dopo un esame dettagliato utilizzando apparecchiature ad alta tecnologia..

Di solito è una tomografia che esamina il cervello a vari livelli. Il dispositivo crea sezioni virtuali dettagliate.

Il segnale dalle strutture del corpo umano viene inviato al personal computer del radiologo e convertito in un'immagine. Più piccolo è il passo, maggiore è la probabilità di trovare un gap.

Allo stesso tempo, è necessario cercare le cause di un infarto. Il complesso diagnostico è il seguente:

  1. Analisi cliniche generali del sangue e delle urine. Test della glicemia. Analisi biochimica, determinazione del livello di colesterolo e lipoproteine, indicatori del sistema di coagulazione del sangue.
  2. Elettrocardiografia per la diagnosi dei disturbi del ritmo (troverai una tabella per la decodifica e le norme ECG negli adulti in un altro articolo).
  3. Scansione duplex a ultrasuoni. L'ecografia consente di vedere la parete del vaso con difetti congeniti e segni di aterosclerosi.

Tattiche di trattamento

Per una terapia adeguata e in futuro con l'obiettivo di prevenire disturbi ricorrenti della circolazione cerebrale, ai pazienti viene prescritta l'aspirina per ridurre l'aggregazione degli elementi del sangue (adesione e formazione di coaguli di sangue) e migliorarne la fluidità. La dose più accettabile è considerata 75 mg di acido acetilsalicilico, prodotto appositamente per questi scopi..

Se è impossibile assumere l'aspirina a causa di intolleranze o effetti collaterali, è possibile sostituirla con dipiridamolo alla dose di 200 mg al giorno o 75 mg di clopidogrel. I dosaggi sono specificati e regolati da specialisti specializzati.

La normalizzazione della circolazione sanguigna si ottiene prescrivendo farmaci che migliorano la microcircolazione. La scelta ottimale è nicergolina, vinpocetina, pentossifillina. Innanzitutto, viene eseguito un ciclo di iniezioni di flebo endovenose, con il passaggio alla somministrazione a lungo termine di forme di compresse.

Allo stesso tempo, si raccomandano i neurotrofici, farmaci che ottimizzano l'apporto di ossigeno al cervello e stimolano il recupero. Si tratta di preparazioni cerebrolysin, actovegin, citicoline e ginkgo biloba (memantine, tanakan, bilobil).

Con lo sviluppo di segni di demenza e la formazione di uno stato lacunare, vengono prescritti farmaci anticolinesterasici e precursori dell'acetilcolina, una sostanza biologicamente attiva coinvolta nella conduzione degli impulsi lungo i tronchi nervosi. Questi sono proserina, neuromidina, galantamina nei dosaggi richiesti.

Con il parkinsonismo, il paziente deve assumere farmaci specifici per ridurre i tremori (ciclodolo, amantadina).

Per ripristinare le capacità mentali e ridurre le manifestazioni della demenza, è necessario utilizzare il più possibile l'intelletto del paziente, costringendolo a memorizzare la poesia a memoria, permettendogli di risolvere semplici problemi matematici.

Poiché la causa principale è l'ipertensione, la sua adeguata riduzione può essere considerata come uno dei collegamenti nel processo di trattamento. Il terapista e il cardiologo selezionano la dose e la combinazione di farmaci appropriate. Quando si prescrive uno schema di correzione, si tiene conto dell'età del paziente e della presenza di significative malattie concomitanti: diabete mellito, malattia renale cronica.

Previsione e prevenzione

Il ruolo dell'aspirina e di altri farmaci per fluidificare il sangue è stato menzionato sopra. Tuttavia, senza una correzione dello stile di vita, un cambiamento negli atteggiamenti abituali riguardo all'alimentazione e alle cattive abitudini, è impossibile combattere con successo le conseguenze dell'infarto lacunare, la prevenzione dello stato lacunare e la demenza vascolare.

Cosa si intende con questo:

  1. Aumento dell'attività fisica, diminuzione della dieta, alimenti contenenti colesterolo.
  2. Smettere di fumare e abuso di alcol. Un bicchiere di vino rosso secco è consentito in assenza di altre controindicazioni.
  3. Rispetto di tutte le raccomandazioni per il trattamento dell'ipertensione arteriosa e del diabete mellito.

Rilevamento durante la scansione duplex ecografica di segni di lesioni aterosclerotiche, alti livelli di colesterolo "cattivo" e lipoproteine ​​- indicazioni per la nomina di una dieta ipocolesterolo e farmaci che abbassano il colesterolo.

Questi farmaci vengono assunti per lungo tempo, sotto il controllo di un esame del sangue biochimico a causa della loro epatotossicità. Se è presente una stenosi pronunciata, superiore al 70% delle arterie principali, si consiglia la consultazione di un chirurgo vascolare.

  • Se il rischio di embolia è elevato, è indicato un trattamento adeguato dell'aritmia e la somministrazione di potenti fluidificanti del sangue. È fortemente sconsigliato l'auto-medicazione, poiché questi farmaci, se non adeguatamente prescritti, possono causare sanguinamento mortale.
  • La prognosi dipende dalla disciplina da parte del paziente e dei suoi parenti, che dovrebbero essere interessati al recupero e alla prevenzione dello sviluppo di disturbi intellettivi nel paziente..

    Infarto cerebrale lacunare scarsamente identificabile e piuttosto pericoloso

    Con lo sviluppo dell'ischemia acuta, piccole cavità - lacune - possono formarsi nei tessuti del cervello. Sono accompagnati da disturbi lievi e moderati di movimento, parola, sensibilità. Successivamente, nei pazienti, la perdita di memoria progredisce, rallentando i processi di pensiero. Per il trattamento vengono utilizzati neuroprotettori, farmaci vascolari e agenti antipiastrinici.

    Cause di infarto cerebrale lacunare

    Lo sviluppo di questo ictus è spesso provocato dall'ipertensione arteriosa. Nell'ipertensione grave, si verificano cambiamenti nelle arterie perforanti: deposizione di complessi lipidici, sostituzione di fibre muscolari ed elastiche con fibre fibrose, focolai di necrosi nelle pareti. L'angiopatia è accompagnata da un ispessimento delle pareti, una diminuzione del lume dei vasi sanguigni e una diminuzione della fornitura di una parte del cervello. L'ischemia e la morte cellulare portano alla formazione di piccole cavità - lacune.

    Le arterie perforanti sono di piccolo diametro (circa 2 mm) e lunghe fino a 10 mm. Forniscono sangue alla sostanza bianca, collegano i vasi della corteccia e la parte centrale del cervello in un'unica rete. La zona dell'ictus nella stragrande maggioranza dei casi si trova nella regione sottocorticale, nella parte interna o nel tronco cerebrale. La microangiopatia cerebrale può anche portare a:

    • cambiamenti aterosclerotici;
    • abuso di alcool;
    • malattia polmonare cronica;
    • fallimento della funzione renale;
    • diabete;
    • infezioni;
    • Malattie autoimmuni.

    Cardiosclerosi postinfartuale, flutter atriale, difetti valvolari possono causare tromboembolia dei vasi cerebrali o carotidi, arterie vertebrali, seguito da ictus lacunare.

    E qui c'è di più sull'ictus ischemico del cervello.

    Sintomi di patologia

    L'esordio della malattia è acuto o graduale, nel primo caso i sintomi aumentano in 1-1,5 ore e nel secondo i disturbi focali compaiono entro 3-5 giorni. A volte l'ictus lacunare è preceduto da attacchi ischemici transitori. A differenza del solito infarto cerebrale, con lacunare, non ci sono nausea, vomito, perdita di coscienza, forte mal di testa.

    I segni caratteristici di questa patologia:

    • compromissione parziale del movimento e della sensibilità degli arti;
    • difficoltà nel coordinare i movimenti, deglutire;

    Atassia lieve nella mano

  • instabilità quando si cammina, quando si tenta di toccarsi il naso con un dito o di raccogliere un piccolo oggetto, si verifica una caduta mimica;
  • cambiamento nella chiarezza del discorso;
  • minzione involontaria;
  • disturbi depressivi;
  • difficoltà a ricordare le informazioni attuali;
  • incapacità di mantenere l'attenzione per un lungo periodo di tempo;
  • diminuzione della velocità di pensiero;
  • impossibilità di esecuzione simultanea di più compiti.
  • Il decorso dell'ictus lacunare non è grave, sono note varianti di lesioni cerebrali latenti "silenti". Questa situazione non è considerata favorevole, poiché in assenza di diagnosi tempestive e terapia complessa, in futuro compaiono gravi disturbi della memoria, percezione ed elaborazione delle informazioni, incapacità a movimenti intenzionali..

    Perché l'infarto lacunare è pericoloso?

    Per molto tempo, questo tipo di infarto è stato considerato un'opzione di sviluppo benigna. Ma le osservazioni di pazienti che hanno subito anche un tipo lieve di ischemia cerebrale acuta hanno dimostrato che, nel tempo, i disturbi della funzione cognitiva stanno progredendo, l'intelligenza diminuisce, compaiono segni di tremori degli arti come il parkinsonismo e compaiono anomalie mentali..

    Metodi diagnostici

    Per rilevare questa malattia, la presenza di:

    • ipertensione arteriosa;
    • disturbi del ritmo delle contrazioni cardiache;
    • diabete mellito;
    • encefalopatia discircolatoria;
    • attacchi ischemici;
    • disturbi neurologici focali da lievi a moderati;
    • microangiopatia del fondo: restringimento delle arteriole ed espansione della vena centrale.

    Per vedere il punto focale della distruzione del tessuto cerebrale, è necessario eseguire una risonanza magnetica o una TC, ma con un diametro della cavità di 1-5 mm, la sua rilevazione presenta notevoli difficoltà. In questi casi, vengono prese in considerazione solo le manifestazioni cliniche, il che non è sempre sufficiente..

    Trattamento dell'infarto cerebrale lacunare

    Il primo passo è stabilizzare la pressione sanguigna. Gli ACE inibitori sono i più efficaci per questo scopo. Perindopril, poiché protegge dalla progressione dei disturbi cognitivi (cognitivi). I farmaci sono prodotti con i nomi commerciali Prestarium, Prenesa, Stopress. È usato da solo o in combinazione con Arifon. Vengono mostrati anche i farmaci dei seguenti gruppi:

    Prognosi di ictus ischemico cerebrale lacunare

    Prognosi di ictus ischemico cerebrale lacunare

    Caratteristiche del trattamento

    L'infarto lacunare (LACI) è un disturbo caratterizzato da menomazioni motorie e sensoriali. Si verifica sulla base di trombosi o embolia di piccole arterie cerebrali. La trombosi si verifica a causa dell'aterosclerosi vascolare. L'embolia è solitamente causata dalla formazione di un coagulo di sangue in altre parti del sistema vascolare (spesso con fibrillazione atriale - fibrillazione atriale) e dalla sua penetrazione nei vasi cerebrali.

    L'infarto cerebrale lacunare colpisce più spesso la mobilità di varie parti del corpo, ma il trattamento precoce (fino a 3-6 ore dopo l'inizio dell'attacco) aumenta significativamente le possibilità di curare completamente le conseguenze neurologiche.

    Caratteristiche dell'infarto cerebrale lacunare (ictus):

    • la possibilità di una manifestazione impercettibile - può essere rilevata solo con la risonanza magnetica;
    • dopo la fine dell'attacco si forma una cavità (lacuna);
    • manifestazioni neurologiche lievi o transitorie (emiparesi transitoria, emiipestesia, disartria, atassia).

    Il trattamento completo dell'ictus lacunare ha i seguenti obiettivi:

    • abbassamento della pressione sanguigna;
    • ripristino della normale alimentazione dei tessuti cerebrali;
    • prevenzione di situazioni complicate (embolia, trombosi).

    Questo viene gestito correttamente e in modo tempestivo dalla terapia prescritta, tra cui:

    • prendere farmaci;
    • riabilitazione;
    • Cibo sano.

    Per abbassare la pressione sanguigna, vengono utilizzati farmaci antipertensivi:

    • ACE inibitori (lisinopril, enalapril);
    • farmaci vasodilatatori (Diltiazem, Nifedipine);
    • diuretici (Furosemide, Indapamide), ecc..

    Per ripristinare le strutture cerebrali, migliorare la microcircolazione, vengono prescritti Nootropil, Vinpocetina, Akatinol, vitamine del gruppo B, ecc. Gli antidepressivi (Amitriptilina, Fluoxetina) vengono utilizzati per alleviare le condizioni depressive. Le statine sono usate per combattere l'aterosclerosi e abbassare il colesterolo. Per prevenire complicazioni, al paziente viene mostrata l'aspirina, che può fluidificare il sangue.

    Il programma di riabilitazione per i pazienti che hanno subito un ictus lacunare è necessario per ripristinare le funzioni motorie, del linguaggio e la perdita di sensibilità. Include:

    • fisioterapia;
    • Terapia fisica;
    • massaggio;
    • formazione vocale, ecc..

    Quando vengono seguite tutte le raccomandazioni mediche, la prognosi è considerata favorevole..

    Ictus ischemico lacunare che cos'è

    Le lacune nel tessuto cerebrale sono come i buchi nel formaggio, ma i buchi sono formati da un'abbondanza di gas di fermentazione, mentre le lacune sono il risultato di un afflusso di sangue mendicante..

    L'arteria centrale che porta alla lacuna può essere ostruita da un microembolo o microtrombo sullo sfondo di danni alle sue pareti da lipo-ialinosi o ateromatosi, restringimento del lume e ostruzione del passaggio del sangue attraverso di esso.

    Di conseguenza, gli infarti focali si verificano nelle parti profonde del cervello e l'atrofia della sostanza midollare termina con il suo riassorbimento con la formazione di microcavità riempite di liquido cerebrospinale. I microinfarti sono causati dalla "fatica" delle pareti dei vasi sanguigni a causa di aterosclerosi, malattia dello zucchero, malattie croniche del sistema respiratorio e altre condizioni che portano alla perdita tono e degenerazione delle pareti aa. perforans - arterie perforanti di piccolo calibro; più lacune nel midollo, più debole è il suo lavoro e il controllo sull'attività del corpo.

    Potresti anche essere interessato a un articolo su come riconoscere un microstroke?

    Le ragioni

    Qualsiasi ictus, incluso l'ictus lacunare, si sviluppa come risultato dei seguenti motivi:

    1. Aterosclerosi e trombosi. Queste patologie causano ischemia (mancanza di afflusso di sangue all'organo) a causa del blocco del vaso da parte di un trombo o di una placca aterosclerotica. I primi segni di un ictus compaiono quando il lume del vaso è bloccato per oltre il 70%. Con l'ictus lacunare, la circolazione collaterale (bypass, come mezzo di compensazione) non ha il tempo di formarsi.
    2. Embolia cardiogena. Questa è la causa del 20% di tutti i casi di ictus. Si forma un'embolia nel cuore e nelle sue valvole, che è una conseguenza di un ritmo cardiaco anormale. La fibrillazione atriale provoca ictus nel 4,5% dei casi.
    3. Violazione delle proprietà emodinamiche, ad esempio, con un improvviso calo della pressione sanguigna dovuto alla stenosi delle grandi arterie del collo.
    4. Altre malattie: malattia di Takayasu (infiammazione delle pareti vascolari e diminuzione del loro lume), malattia di Moyamoya (la tendenza dei vasi cerebrali a restringersi gradualmente).

    Fattori sistemici che aumentano la probabilità di sviluppare un ictus:

    • Ipertensione arteriosa.
    • Disturbo del ritmo cardiaco.
    • Malattie del sangue: disturbo della coagulazione del sangue, aumento del numero di globuli rossi in un litro di sangue.

    Ognuna di queste cause innesca una catena di meccanismi patologici che portano all'ischemia e alla necrosi del tessuto cerebrale. Normalmente, il volume del flusso sanguigno nel cervello è di 55-60 ml per 100 g di sostanza al minuto. Pertanto, le prime reazioni patochimiche si verificano quando la circolazione sanguigna diminuisce a 50 ml per 100 g La prima reazione è che la produzione di proteine ​​nelle cellule cerebrali è inibita. Si forma una zona ischemica marginale primaria.

    Quando il volume dell'afflusso di sangue scende a 35 ml per 100 g, viene attivato un modo alternativo per ottenere energia: il glucosio viene scomposto (glicolisi). Come risultato dell'ossidazione del glucosio, si formano molecole di acido piruvico e due molecole di ATP (una delle fonti di energia). Un percorso alternativo è il percorso anaerobico, cioè l'energia viene generata senza la partecipazione della reazione dell'ossigeno, poiché c'è poco ossigeno nel cervello durante l'ischemia. Il lattato si accumula a causa del percorso energetico anaerobico.

    Il lattato (acido lattico) è un composto normale che si trova, ad esempio, nei muscoli dopo un esercizio intenso. Tuttavia, a causa dell'aumentata glicolisi, il lattato diventa troppo. Il lattato stesso è un prodotto di degradazione che deve essere smaltito. Ma nella zona ischemica diventa molto. L'accumulo di lattato sposta l'equilibrio acido-base verso l'acidità (il pH diminuisce). Si verifica acidosi locale, che si manifesta con un quadro clinico tipico per tale condizione.

    Con una diminuzione del volume della circolazione cerebrale a 20-25 ml, la corteccia viene inibita a causa della mancanza di ossigeno e sostanze nutritive. Sorgono sonnolenza, apatia e indifferenza. Quando il volume minuto del flusso sanguigno scende a 10 ml, si verificano cambiamenti organici irreversibili nel cervello a causa della morte dei neuroni. Durante i primi due giorni, fonti alimentari alternative supportano l'attività cellulare indebolita. Tuttavia, dopo 48 ore, la cellula muore completamente..

    Diagnosi di ictus ischemico

    Una diagnosi tempestiva consente di iniziare una terapia adeguata. Dovrebbe essere mirato a stabilire il tipo di ictus, la differenziazione dell'ischemia e dell'emorragia.

    Ecografia doppler dei vasi della testa e del collo

    Una scansione duplex delle arterie carotidi è essenziale per tutti i pazienti con ictus. L'ecografia Doppler determina le cause dell'ischemia, nonché la necessità di un intervento chirurgico. La scansione rivela il grado di stenosi carotidea.

    Tomografia computerizzata del cervello

    La tomografia computerizzata conferma la diagnosi di ictus ischemico. A volte è integrato con la puntura lombare per escludere la meningite o l'emorragia subaracnoidea. La combinazione di TC e angiografia rileva le occlusioni vascolari e le aree di tessuto con flusso sanguigno ripristinato.

    Immagine TC dell'ictus ischemico nell'emisfero destro.

    Immagine di ictus ischemico.

    Ictus ischemico nell'emisfero destro.

    MRI del cervello

    La risonanza magnetica è un metodo altamente sensibile per rilevare l'emorragia intracranica acuta. La visualizzazione fornisce dettagli strutturali dell'area interessata, rivela un edema cerebrale precoce. Tuttavia, la TC è considerata un'opzione più conveniente per la diagnosi di emergenza..

    Quanto tempo vivono le persone dopo l'ictus ischemico

    La prognosi per la vita dopo l'ictus ischemico è di 3 tipi:

    Favorevole. Viene posizionato quando il danno cerebrale è minore. La durata del periodo di recupero è ridotta a diversi mesi. La persona ritorna completamente alla vita normale.

    Medio. Tali previsioni di vita vengono fornite se il lavoro del tratto gastrointestinale viene interrotto, il paziente soffre di diabete mellito, polmonite o altre malattie degli organi interni. Le complicanze sono di moderata gravità.

    Avverso. È usato per danni cerebrali estesi. Qui, il lavoro degli organi vitali, in particolare il cuore, viene solitamente interrotto. Le possibilità di sopravvivenza sono minime. Molto spesso, una tale prognosi viene data con un ictus del lato sinistro..

    Secondo le statistiche, il 12-25% delle vittime muore per le conseguenze di un infarto cerebrale nella prima settimana. Di coloro che sono sopravvissuti, il 70% diventa disabile. Tuttavia, nel tempo, la gravità delle complicanze diminuisce. Sei mesi dopo, vengono conservati nel 40% dei pazienti e dopo un anno solo nel 25%.

    L'efficacia del periodo di riabilitazione, l'aspettativa di vita e la prognosi per il futuro dipendono da diversi fattori:

    • Età. Nei pazienti anziani, anche dopo un ictus moderato, il recupero è più difficile che nei giovani..
    • La dimensione e la posizione dell'area interessata. Se le parti del cervello che sono responsabili del lavoro dei centri più importanti sono danneggiate, il rischio di morte aumenta notevolmente..
    • La gravità della lesione. Più grave è la patologia, più difficile sarà il recupero per il corpo..
    • Causa. Se la causa dell'ictus ischemico è l'aterosclerosi o la trombosi, sarà molto più difficile da recuperare.

    Tra le conseguenze dell'ictus ischemico del cervello, spiccano diverse condizioni:

    Disordini mentali. È difficile per molti rendersi conto della propria incapacità. Il paziente ha paura di diventare un peso per la famiglia e gli amici, a causa dei quali sviluppa la depressione. Ha attacchi di aggressività incontrollata. Diventa nervoso e irritabile. Si verificano anche frequenti sbalzi d'umore..

    Mancanza di sensibilità a viso, braccia e gambe. L'intorpidimento scompare gradualmente poiché le fibre nervose si rigenerano molto lentamente. In alcuni casi, la sensibilità non ritorna completamente.

    Mobilità ridotta. La vittima spesso non è in grado di camminare senza dispositivi speciali come un bastone o un deambulatore. A volte è difficile per lui fare alcune cose semplici. Le capacità motorie fini sono compromesse.

    Decadimento cognitivo. Prima di tutto, riguardano la memoria. Una persona dimentica non solo indirizzi e numeri di telefono. A volte non riesce a ricordare la persona con cui ha avuto un dialogo un minuto prima. È anche difficile per il paziente valutare correttamente ciò che sta accadendo intorno a lui. Pertanto, nel comportamento può assomigliare a un bambino.

    Problemi con la parola. Diventa incoerente e privo di significato. Spesso la vittima pronuncia alcune parole e frasi incomprensibili.

    Disturbi della coordinazione del movimento. A causa di frequenti vertigini, una persona cade.

    Epilessia. Più del 10% dei pazienti con ictus ischemico soffre di questa malattia..

    Quanti anni può vivere una persona dopo un infarto cerebrale? Tutto dipende dalla tempestività con cui è stata fornita l'assistenza. Prima i medici iniziano il trattamento, meno pericolose saranno le conseguenze..

    La terapia deve essere complessa e svolta in ospedale. Quanto tempo rimangono in ospedale dopo un ictus? Dopo la fine del periodo acuto, il paziente viene trasferito nel reparto generale, dove rimarrà da 3 settimane a un mese. Se il lavoro degli organi vitali non è compromesso, il corso del trattamento è di 21 giorni.

    Se il lavoro degli organi vitali è disturbato, il paziente deve essere in ospedale per circa 30 giorni. In assenza di miglioramenti, i medici tengono un consulto, durante il quale decidono la sua ulteriore permanenza in ospedale fino alle sue condizioni.

    Quindi, l'ictus ischemico è la patologia più comune del sistema cardiovascolare. Purtroppo, sta diventando più giovane ogni anno. E se prima un ictus si verificava principalmente negli anziani, oggi anche i più giovani lo affrontano. Per proteggerti da esso, devi prendere sul serio la tua salute. È necessario cambiare la dieta, abbandonare le cattive abitudini e aggiungere un'attività fisica moderata. Se si verificano i minimi sintomi allarmanti, consultare immediatamente un medico.

    Diagnostica

    La patologia viene diagnosticata utilizzando i criteri dell'ictus lacunare, dell'esame obiettivo e dei metodi di ricerca strumentale.

    Criteri per l'ictus lacunare:

    1. Nel quadro clinico non vi è violazione delle funzioni corticali, ma è presente una delle cinque sindromi sopra citate.
    2. Stabilita la presenza di diabete mellito o ipertensione arteriosa.
    3. Alla risonanza magnetica viene fissata una lesione di 1,5 cm.

    Esame obiettivo: un neurologo determina sensibilità ridotta, forza muscolare ridotta, coscienza ridotta o coordinazione ridotta.

    Principi del trattamento dell'ictus lacunare:

    • Terapia di base: pronto soccorso, misure di rianimazione (alleviare l'edema cerebrale, proteggere le cellule dall'ipossia, controllare la pressione sanguigna, sostenere la respirazione).
    • Terapia specifica: mantenimento del metabolismo nei neuroni e ripristino della circolazione sanguigna.
    • Terapia trombolitica (farmaci che assorbono i coaguli di sangue).
    • Anticoagulanti (farmaci che prevengono la formazione di coaguli di sangue).
    • Restauro delle proprietà dinamiche haemo del sangue.

    La prognosi di vita dipende dall'entità dell'ictus e dalle complicanze (edema cerebrale, polmonite, vecchiaia). Statisticamente, nel primo mese dopo un ictus, il 20% dei pazienti muore. I pazienti muoiono non per danni al tessuto cerebrale, ma per complicazioni, il più delle volte a causa di sindrome da lussazione o edema cerebrale. Il resto dei pazienti (80%) diventa disabile. I primi segni di ripresa nei sopravvissuti compaiono 3 mesi dopo un ictus.

    Sintomi

    La caratteristica principale dell'ictus lacunare è la sua manifestazione. Con una tale patologia, eventuali disturbi associati alla coscienza, alla vista o alla parola sono quasi sempre assenti. In questo caso, il cervello funziona nel solito modo e non ci sono segni di danni al suo tronco. L'unico sintomo obbligatorio è un aumento persistente della pressione sanguigna. Nella maggior parte dei casi, raggiunge i suoi valori limite in tarda serata, dopodiché ritorna al livello usuale per il paziente..

    Tutti i principali sintomi dell'ictus lacunare che una persona può sperimentare sono neurologici. Appaiono come sindromi specifiche. Il loro numero totale raggiunge le 20 specie, ma solo 4 di esse vengono registrate con sufficiente frequenza. Differiscono non solo nella manifestazione, ma anche nella localizzazione delle violazioni. Tali sindromi includono:

    1. Motore isolato. È osservato nel 60% dei pazienti con ictus lacunare. La patologia è concentrata nella capsula interna. I sintomi consistono solo nella paralisi di una metà del corpo, che è opposta al lato della localizzazione delle violazioni.
    2. Sensibile isolato. Circa il 20% dei pazienti con disturbi circolatori di tipo lacunare affronta una tale sindrome. La localizzazione del focus problematico è il ganglio talamico ventrale. Il paziente ha problemi di sensibilità, a causa dei quali smette di sentire i movimenti, non sente dolore, tatto e cambiamenti della temperatura corporea. Tutto ciò si manifesta negli arti, nel busto e nella testa. A volte i sintomi scompaiono senza intervento medico.
    3. Emiparesi atattica. Si verifica nel 12% dei casi, il che lo rende un evento piuttosto raro. Le lacune con una tale patologia si formano nella parte dorsale della capsula interna, così come nel ponte. Il paziente manifesta una grave debolezza e una ridotta coordinazione dei movimenti, che si manifestano sulle parti sinistre del corpo o sulla destra, che corrisponde al lato della localizzazione della lesione.
    4. Goffaggine delle mani, disartria. Solo il 6% dei pazienti può affrontarlo, il che rende tale problema uno dei meno probabili. Lacune con un tale ictus compaiono negli strati del tessuto nervoso. Per questo motivo, la persona sperimenta disturbi che causano problemi alla parola o al movimento degli arti superiori, nonché paralisi completa o parziale della testa, delle braccia e delle gambe..

    Quando compaiono tali sintomi che non influenzano la coscienza e l'attività cerebrale, consultare immediatamente un medico o chiamare un'ambulanza. Un'attenzione medica tempestiva può salvare la vita di una persona e il ritardo aumenterà seriamente la probabilità di morte..

    Ulteriori segni che indicano un infarto lacunare possono essere:

    • Discinesia delle vie biliari;
    • Paralisi pseudobulbare;
    • Sindrome di Parkinson;
    • Diminuzione della sensibilità delle parti del corpo;
    • Debolezza generale nei muscoli;
    • Cambiamento dell'andatura, passo corto;
    • Improvvisa voglia di urinare, incontinenza.

    Altri sintomi si verificano estremamente raramente, motivo per cui si può sostenere che siano causati da condizioni specifiche legate alle circostanze dell'ictus e alla salute generale del paziente.

    Tattiche di trattamento

    Per una terapia adeguata e in futuro con l'obiettivo di prevenire disturbi ricorrenti della circolazione cerebrale, ai pazienti viene prescritta l'aspirina per ridurre l'aggregazione degli elementi del sangue (adesione e formazione di coaguli di sangue) e migliorarne la fluidità. La dose più accettabile è considerata 75 mg di acido acetilsalicilico, prodotto appositamente per questi scopi..

    Se è impossibile assumere l'aspirina a causa di intolleranze o effetti collaterali, è possibile sostituirla con dipiridamolo alla dose di 200 mg al giorno o 75 mg di clopidogrel. I dosaggi sono specificati e regolati da specialisti specializzati.

    La normalizzazione della circolazione sanguigna si ottiene prescrivendo farmaci che migliorano la microcircolazione. La scelta ottimale è nicergolina, vinpocetina, pentossifillina. Innanzitutto, viene eseguito un ciclo di iniezioni di flebo endovenose, con il passaggio alla somministrazione a lungo termine di forme di compresse.

    Allo stesso tempo, si raccomandano i neurotrofici, farmaci che ottimizzano l'apporto di ossigeno al cervello e stimolano il recupero. Si tratta di preparazioni cerebrolysin, actovegin, citicoline e ginkgo biloba (memantine, tanakan, bilobil).

    Con lo sviluppo di segni di demenza e la formazione di uno stato lacunare, vengono prescritti farmaci anticolinesterasici e precursori dell'acetilcolina, una sostanza biologicamente attiva coinvolta nella conduzione degli impulsi lungo i tronchi nervosi. Questi sono proserina, neuromidina, galantamina nei dosaggi richiesti.

    Con il parkinsonismo, il paziente deve assumere farmaci specifici per ridurre i tremori (ciclodolo, amantadina).

    Per ripristinare le capacità mentali e ridurre le manifestazioni della demenza, è necessario utilizzare il più possibile l'intelletto del paziente, costringendolo a memorizzare la poesia a memoria, permettendogli di risolvere semplici problemi matematici.

    Poiché la causa principale è l'ipertensione, la sua adeguata riduzione può essere considerata come uno dei collegamenti nel processo di trattamento. Il terapista e il cardiologo selezionano la dose e la combinazione di farmaci appropriate. Quando si prescrive uno schema di correzione, si tiene conto dell'età del paziente e della presenza di significative malattie concomitanti: diabete mellito, malattia renale cronica.

    Sintomi

    L'ictus lacunare si verifica senza le manifestazioni cliniche di un ictus tradizionale, spesso viene diagnosticato un microstroke. La parola non subisce cambiamenti, non c'è violazione della coscienza. Non c'è limite di età. Sono noti casi di trasferimento di un microstroke di un giovane di età non superiore a 25 anni.

    La conoscenza delle caratteristiche delle manifestazioni cliniche della patologia può salvare la vita del paziente:

    1. L'ipertensione per diverse ore può essere accompagnata da un dolore intollerabile che si irradia alla testa.
    2. Graduale deterioramento del benessere, squilibrio inaspettato, comparsa di sintomi neurali.
    3. Andatura irragionevolmente lenta.
    4. Durante il sonno possono verificarsi minzione involontaria e diarrea.
    5. Raramente, perdita di sensibilità di una parte del corpo, disturbi del linguaggio.

    Dopo un microstroke, vengono ripristinate tutte le funzioni danneggiate del corpo, il che ispira al paziente l'idea di un leggero malessere passato, continua a vivere e lavorare con lo stesso ritmo. Le previsioni in questo caso sono deludenti. Le complicazioni non tarderanno ad arrivare.

    I medici distinguono molte sindromi nei pazienti che si osservano durante l'infarto cerebrale lacunare:

    • Una variante motoria isolata viene diagnosticata nel 60% dei pazienti. Il paziente è paralizzato metà del corpo, a volte il viso. I fuochi lacunari si formano nella capsula interna del cervello. La plegia si manifesta sul lato opposto alla lacuna formata. Non ci sono altri sintomi associati alla neurologia.
    • Una variante sensibile isolata viene diagnosticata nel 20% dei pazienti. Tutti i tipi di sensibilità sono disturbati: tattile, muscolare, temperatura. La malattia colpisce l'intero corpo umano. Dopo un po 'vengono ripristinati tutti i sensi e l'apparato motorio.
    • L'emiplegia atattica viene diagnosticata nel 12% dei pazienti. Si verifica ipotensione muscolare delle gambe, la coordinazione di una persona nello spazio è compromessa.
    • La coordinazione della mano alterata durante il movimento si verifica nel 6% dei pazienti. La parola è alterata, sviluppando gradualmente la paralisi della testa e degli arti su un lato.

    Prevenzione

    L'ictus ischemico lacunare è una malattia che colpisce soprattutto le persone anziane. Le statistiche sono fuorvianti e sono sempre di più i casi di giovani colpiti. Le ragioni del ringiovanimento della malattia risiedono in un ritmo di vita sempre più accelerato, un aumento delle ragioni dello stress e delle cattive abitudini. Dopo aver subito un ictus, una persona non cambia la sua vita e non ascolta i segnali che il corpo invia. La mancanza di attenzione a te stesso porta a conseguenze irreversibili. A scopo preventivo, dovresti:

    Usa l'aspirina normale. Previene l'infarto vascolare. I medici curanti raccomandano ai pazienti di assumere aspirina solubile dopo la dimissione dall'ospedale.
    Fai l'inventario del tuo menu. È necessario eliminare completamente il fast food e tutto ciò che è connesso ad esso. Limita l'assunzione di sale. Dopo la malattia, è severamente vietato utilizzare nella dieta cibi contenenti colesterolo e zucchero..
    Monitorare attentamente la dinamica dei valori della pressione sanguigna. Crea un quaderno speciale per la registrazione quotidiana degli indicatori e prevenirne l'aumento critico.
    Rifiuta bevande contenenti alcol, smetti di fumare.
    Fai esercizio fisico, fai passeggiate all'aria aperta.
    Controlla il peso corporeo.
    Dopo aver sofferto di infarto miocardico, è necessario sottoporsi a un corso di recupero.
    Assumi farmaci anti-coaguli di sangue come indicato dal tuo medico

    Presta attenzione all'indice di protrombina.
    Se sospetti un ictus, chiama immediatamente un medico e parla della tua salute. Le conseguenze di una malattia non trattata non consentiranno al paziente di condurre una vita appagante.

    Lo stile di vita deve essere tradotto in un canale calmo e misurato. Cerca di evitare stress inutili, esercizio fisico pesante, dimentica il superlavoro. Per chi è a rischio, stabilisci una regola: sottoporsi a una risonanza magnetica ogni anno. Monitorare la dinamica della malattia e, in base ai risultati, correggere la terapia con il medico curante.

    Le persone intorno al paziente devono essere pazienti e comprensivi. Va ricordato che dopo la fine dello sviluppo delle sindromi lacunari, le funzioni cerebrali vengono ripristinate. Il periodo di recupero e il ritorno a una vita piena di una persona che ha subito un ictus lacunare dipende da un atteggiamento benevolo, sensibilità e attenzione alla vittima. Il primo soccorso in caso di ripetizione dovrebbe essere fornito da loro.

    Ragione principale

    Il verificarsi di un ictus è sempre associato all'ipertensione arteriosa. L'esposizione cronica all'ipertensione causa vari danni puntiformi ai vasi cerebrali, lunghi fino a 1 cm:

    • la morte delle cellule nella parete arteriosa, trasudamento del sito della lesione da fibrina (necrosi fibrinoide);
    • uscita del plasma dal flusso sanguigno (plasmorragia);
    • impregnazione della parete del vaso con una specifica proteina che la fa sembrare un tubo di vetro (ialinosi);
    • sostituzione della parete arteriosa con tessuto connettivo;
    • deposizione di grasso, solitamente senza la formazione di placche aterosclerotiche.

    Le cellule nervose situate intorno all'arteria interessata iniziano a ricevere una quantità inadeguata di ossigeno e sostanze nutritive. Quando la loro carenza diventa critica, i neuroni muoiono. Da tempo si è formata una lacuna nel sito di necrosi.

    Un altro meccanismo di formazione della cavità è tipico degli attacchi di cuore localizzati a una certa distanza lungo la nave principale. Lo strato intermedio dell'arteria è costituito da cellule muscolari - miociti, che vengono distrutti sotto l'influenza dell'ipertensione arteriosa. La nave cessa di far fronte al pompaggio del sangue, i suoi rami distanti rimangono semivuoti, il che porta alla necrosi dei neuroni.

    Raramente, la morte dei neuroni con formazione di lacune è causata dalla rottura di minuscole sporgenze dei vasi cerebrali (aneurismi). Questa forma della malattia appartiene ai sottotipi emorragici di accidente cerebrovascolare.

    In precedenza si credeva che l'ipertensione arteriosa fosse l'unica causa di ictus lacunare. Studi più approfonditi hanno dimostrato che in alcuni pazienti l'infarto cerebrale si sviluppa come conseguenza di una combinazione di aterosclerosi dell'arteria cerebrale e alta pressione. Ma da sole lesioni aterosclerotiche delle arterie, il cervello che si alimenta estremamente raramente causa la formazione di cavità.

    Altri fattori di rischio per ictus lacunare (3):

    • diabete mellito di tipo 2;
    • abuso di bevande alcoliche;
    • fumare;
    • micro colpi trasferiti;
    • età avanzata.

    Sintomi di ictus lacunare

    Nella maggior parte dei casi, la forma lacunare della lesione procede come ischemia cerebrale con un attacco transitorio, come un microstroke, ma il decorso potrebbe non essere accompagnato da segni. Caratteristiche della patologia:

    • una storia di un corso complicato e prolungato di ipertensione;
    • il paziente non perde conoscenza;
    • i sintomi focali aumentano per diverse ore o giorni, principalmente in uno stato di sonno;
    • la prognosi è soddisfacente, con le massime possibilità di ripristino delle funzioni cerebrali;
    • l'esame angiografico non rivela cambiamenti patologici;
    • secondo i dati TC e MRI - la presenza nelle strutture di piccole lesioni sciolte di forma rotonda o nessun cambiamento.

    Esistono diverse opzioni per il decorso dell'ictus lacunare, si distinguono anche per la localizzazione delle lesioni nel cervello:

    1. Una forma motoria isolata - la formazione di cavità lacunari nel corpo del ponte e nella parte posteriore della coscia della capsula interna. La sintomatologia del paziente è la paralisi su un lato del corpo opposto alla lesione..
    2. Forma sensibile isolata: il ganglio talamico ventrale è interessato. Manifestato da una violazione delle funzioni sensibili del paziente (sindrome sensoriale).
    3. Emiparesi atattica: soffre la parte dorsale della capsula interna e il ponte Varoli. Il paziente ha atassia localizzata dal lato della lesione, debolezza dei muscoli del braccio o della gamba, disturbi piramidali.
    4. Disartria e disfunzione di una mano - si verifica quando si formano lacune nelle cellule basali del ponte. Il paziente ha un disturbo del linguaggio disartrico, si sviluppa goffaggine alla mano, è possibile la paralisi nei muscoli degli arti superiori e inferiori o della testa.
    • movimenti del corpo eseguiti involontariamente e ossessivamente (ipercinesia) - tremore degli arti, contrazioni delle spalle e della testa, violazione del tono muscolare;
    • sindrome di Parkinson;
    • camminare a piccoli passi, barcollare, mancanza di coordinazione;
    • sindrome pseudobulbare;
    • tendenza all'incontinenza fecale e urinaria;
    • compromissione della memoria.

    Molto spesso, un ictus della forma lacunare si verifica in un sogno, il paziente si sdraia, avverte mal di testa e malessere generale e al mattino compaiono i sintomi della patologia. Se si forma una lacuna nella zona "muta", potrebbero non esserci manifestazioni cliniche.

    Se un paziente con ischemia lacunare sta lavorando, la sintomatologia può manifestarsi con difficoltà a concentrarsi sull'esecuzione di compiti, letargia, processi rallentati di ricordo e pensiero. A volte il paziente ha difficoltà a scrivere e a ricevere nuove informazioni.

    Il decorso lieve, e talvolta asintomatico, della forma lacunare dell'ictus offre al paziente la possibilità di riprendersi prima dalle lesioni subite. D'altra parte, il decorso asintomatico diventa motivo di cure terapeutiche non fornite per tempo, che in futuro possono portare a recidive della malattia in forme più difficili, che sono accompagnate da gravi deficit neurologici..

    Se non sono stati osservati sintomi gravi di un ictus, esami successivi nelle strutture cerebrali possono rivelare cavità rotonde piene di liquido cerebrospinale. Queste formazioni hanno il carattere di cisti e non minacciano la vita del paziente, non formano disturbi neurologici, ma indicano che il paziente ha subito un ictus lacunare.

    Le formazioni possono essere evidenti già una settimana dopo il danno cerebrale lacunare.

    Differenze tra ictus lacunare

    Una caratteristica dell'ictus lacunare del cervello è il fatto che si manifesta principalmente in pazienti con sindrome ipertensiva grave e aterosclerosi vascolare. Quando i principali capillari sono interessati da formazioni aterosclerotiche, i primi segni di ischemia cerebrale progrediscono nei pazienti.

    Se consideriamo la differenza di questa forma da ischemica o emorragica, quindi con la forma lacunare della malattia, non sono le arterie centrali a soffrire, ma i capillari microscopici responsabili del normale afflusso di sangue ai tessuti profondi e alle cellule del cervello.

    Tali vasi si trovano all'interno dei centri corticali e le loro dimensioni non superano i 30-40 micron..

    Le arterie situate negli strati profondi hanno le seguenti caratteristiche:

    • praticamente nessuna possibilità di sostituzione con capillari ausiliari;
    • in grado di degenerare in microscopici aneurismi, con rischio di successive emorragie;
    • non appartengono al gruppo dei capillari di tipo muscolo-elastico, come l'aorta o i vasi coronarici;
    • il danno è strettamente locale, le cui aree non superano 1 cm.

    Con l'aterosclerosi grave, la nutrizione delle cellule cerebrali peggiora, il che aggrava il decorso dell'ipertensione e complica la funzione dei capillari intracerebrali. Il principale gruppo a rischio sono i pazienti anziani con sindromi ipertensive e aterosclerotiche.

    La regione corticale nella sindrome lacunare non è interessata. I trombi microscopici formano un ammorbidimento dei tessuti, al posto del quale si formano successivamente focolai lacunari - cavità di dimensioni comprese tra 10 e 15 mm. Gli spazi possono essere maggiori, ma questi casi sono rari. Le cavità più grandi hanno un diametro di 2 mm e sono chiamate giganti. La lacuna stessa assomiglia a una sacca piena di sangue o riempitivi di fibrina, che può esplodere con un improvviso aumento di pressione o lesioni cerebrali traumatiche..

    La prognosi dopo che il paziente ha subito un ictus lacunare è soddisfacente, tuttavia, più infarti lacunari portano allo sviluppo di una forma ipertensiva di encefalopatia.


    Articolo Successivo
    Aumento dell'amilasi nel sangue