Trattamento dell'encefalopatia discircolatoria


Tutti i contenuti di iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Tieni presente che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili a tali studi.

Se ritieni che uno dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

L'obiettivo del trattamento dell'insufficienza cerebrovascolare cronica è la stabilizzazione, la sospensione del processo distruttivo dell'ischemia cerebrale, il rallentamento della velocità di progressione, l'attivazione dei meccanismi sanogenetici di compensazione delle funzioni, la prevenzione dell'ictus sia primario che ricorrente, la terapia delle malattie di base di base e dei processi somatici concomitanti.

Il trattamento di una malattia somatica cronica acuta (o esacerbazione) è considerato obbligatorio, poiché in questo contesto i fenomeni di insufficienza cerebrovascolare cronica stanno aumentando in modo significativo. Questi, in combinazione con l'encefalopatia dismetabolica e ipossica, iniziano a dominare il quadro clinico, portando a diagnosi errate, ospedalizzazione non core e trattamento inadeguato..

Indicazioni per il ricovero

L'insufficienza cerebrovascolare cronica non è considerata un'indicazione per il ricovero in ospedale, se il suo decorso non è complicato dallo sviluppo di un ictus o di una grave patologia somatica. Inoltre, il ricovero di pazienti con disturbi cognitivi, portandoli fuori dal loro ambiente abituale, può solo peggiorare il decorso della malattia. La cura dei pazienti con insufficienza cerebrovascolare cronica è affidata al servizio ambulatoriale; se la malattia cerebrovascolare ha raggiunto il III stadio di encefalopatia discircolatoria, è necessario effettuare il patrocinio domiciliare.

Trattamento farmacologico dell'encefalopatia discircolatoria

La scelta dei farmaci è dovuta alle principali aree di terapia sopra indicate..

Le aree principali nel trattamento dell'insufficienza cerebrovascolare cronica sono considerate 2 aree della terapia di base: la normalizzazione della perfusione cerebrale influenzando diversi livelli del sistema cardiovascolare (sistemico, regionale, microcircolatorio) e l'effetto sul legame piastrinico dell'emostasi. Entrambe queste direzioni, ottimizzando il flusso sanguigno cerebrale, svolgono contemporaneamente una funzione neuroprotettiva..

La terapia eziopatogenetica di base, che influenza il processo patologico sottostante, implica, prima di tutto, un trattamento adeguato dell'ipertensione arteriosa e dell'aterosclerosi.

Terapia antipertensiva

Un ruolo importante nella prevenzione e stabilizzazione delle manifestazioni di insufficienza cerebrovascolare cronica è assegnato al mantenimento di una pressione sanguigna adeguata. Ci sono informazioni in letteratura sull'effetto positivo della normalizzazione della pressione sanguigna sul rinnovo di una risposta adeguata della parete vascolare alla composizione dei gas ematici, iper- e ipocapnia (regolazione metabolica dei vasi sanguigni), che influisce sull'ottimizzazione del flusso sanguigno cerebrale. Mantenimento della pressione sanguigna al livello di 150-140 / 80 mm Hg. previene la crescita di disturbi mentali e del movimento nei pazienti con insufficienza cerebrovascolare cronica. Negli ultimi anni, è stato dimostrato che i farmaci antipertensivi hanno proprietà neuroprotettive, cioè proteggono i neuroni preservati dal danno degenerativo secondario dopo un ictus e / o nell'ischemia cerebrale cronica. Inoltre, un'adeguata terapia antipertensiva previene lo sviluppo di disturbi acuti primari e ripetuti della circolazione cerebrale, il cui fondo diventa spesso insufficienza cerebrovascolare cronica..

È molto importante iniziare precocemente la terapia antipertensiva, prima dello sviluppo di un pronunciato "stato lacunare", che determina la separazione delle strutture cerebrali e lo sviluppo delle principali sindromi neurologiche dell'encefalopatia discircolatoria. Quando si prescrive la terapia antipertensiva, è necessario evitare brusche fluttuazioni della pressione sanguigna, poiché con lo sviluppo di insufficienza cronica della circolazione cerebrale, i meccanismi di autoregolazione del flusso sanguigno cerebrale sono ridotti, il che dipenderà maggiormente dall'emodinamica sistemica. In questo caso, la curva di autoregolazione si sposterà verso una pressione sanguigna sistolica più alta e l'ipotensione arteriosa (

Copyright © 2011-2020 iLive. Tutti i diritti riservati.

Encefalopatia

L'encefalopatia discircolatoria è una malattia neurologica comune, causata da disturbi cronici lentamente progressivi della circolazione cerebrale di varie eziologie..

Nella struttura generale della patologia neurologica vascolare, l'encefalopatia discircolatoria è al primo posto in termini di frequenza nella popolazione generale. La malattia è più spesso registrata negli anziani, ma negli ultimi anni c'è stato un aumento del numero di casi di encefalopatia discircolatoria nella fascia di età sotto i 40 anni.

Ai fini della diagnosi precoce dell'encefalopatia discircolatoria, si raccomanda di sottoporsi a regolari esami preventivi da parte di un neurologo per le persone a rischio.

L'afflusso di sangue al cervello avviene attraverso quattro arterie (due arterie carotidi interne dal sistema carotide comune e due arterie vertebrali dal sistema dell'arteria succlavia). Le arterie carotidi forniscono il 70-85% del flusso sanguigno al cervello. Le arterie vertebrali che formano il bacino vertebro-basilare forniscono sangue alle parti posteriori del cervello (midollo spinale cervicale e cervelletto, midollo allungato) e forniscono il 15-30% del flusso sanguigno al cervello. Nel tessuto cerebrale, il sangue è fornito dalle arterie che si diramano dal cerchio di Willis, formato dalle grandi arterie vicino alla base del cranio. Il cervello a riposo consuma il 15% del volume sanguigno e allo stesso tempo il 20-25% dell'ossigeno ottenuto attraverso la respirazione. Dalle vene interne ed esterne del cervello, il sangue entra nei seni venosi del cervello, che sono localizzati tra i fogli della dura madre. Il deflusso di sangue dalla testa e dal collo viene effettuato attraverso le vene giugulari, che appartengono al sistema della vena cava superiore e si trovano sul collo.

In caso di deterioramento della circolazione cerebrale sullo sfondo dell'effetto avverso di alcuni fattori, il trofismo del tessuto cerebrale viene disturbato, si sviluppa l'ipossia, che comporta la morte delle cellule e la formazione di focolai di rarefazione del tessuto cerebrale. L'ischemia cronica delle parti profonde del cervello provoca un'interruzione delle connessioni tra la corteccia cerebrale e i gangli sottocorticali, che, a sua volta, funge da principale meccanismo patogenetico dell'inizio dell'encefalopatia discircolatoria.

Cause e fattori di rischio

La causa principale dell'encefalopatia discircolatoria è l'ischemia cerebrale cronica. In circa il 60% dei pazienti, la malattia è causata da alterazioni aterosclerotiche nelle pareti dei vasi cerebrali..

In assenza di un trattamento adeguato tempestivo, c'è il rischio di sviluppare demenza vascolare.

Inoltre, l'encefalopatia discircolatoria si verifica spesso sullo sfondo dell'ipertensione arteriosa cronica (a seguito di uno stato spastico dei vasi sanguigni del cervello, che porta a un esaurimento del flusso sanguigno cerebrale) con ipertensione, malattia del rene policistico, glomerulonefrite cronica, feocromocitoma, malattia di Itsenko-Cushing.

Altre malattie che possono causare il processo patologico includono l'osteocondrosi della colonna vertebrale, l'anomalia di Kimmerli, le anomalie nello sviluppo dell'arteria vertebrale, l'instabilità del rachide cervicale di natura displastica, nonché dopo una lesione spinale. L'encefalopatia discircolatoria può svilupparsi nei pazienti con diabete mellito, soprattutto nei casi in cui il paziente sviluppa macroangiopatia diabetica. Altre cause della malattia includono vasculite sistemica, angiopatie ereditarie, traumi craniocerebrali, cardiopatia ischemica, aritmie.

I fattori di rischio includono:

  • predisposizione genetica;
  • ipercolesterolemia;
  • sovrappeso;
  • mancanza di attività fisica;
  • stress mentale eccessivo;
  • cattive abitudini (soprattutto abuso di alcol);
  • cattiva alimentazione.

Forme della malattia

Secondo il fattore eziologico, l'encefalopatia discircolatoria è suddivisa nei seguenti tipi:

  • aterosclerotica: la forma più comune, con la progressione della malattia, le funzioni cerebrali si deteriorano;
  • ipertensivo - può apparire in giovane età, esacerbato durante le crisi ipertensive; c'è il rischio di progressione di disturbi intellettivi e di memoria fino a demenza profonda;
  • le funzioni venose - cerebrali si deteriorano sullo sfondo dell'edema, che si sviluppa a causa della difficoltà nel deflusso del sangue;
  • misto: combina le caratteristiche delle forme aterosclerotiche e ipertensive.

Nelle fasi iniziali della malattia, ai pazienti viene mostrato un trattamento termale.

A seconda della natura del decorso, la malattia può essere lentamente progressiva (classica), remittente e rapidamente progressiva (galoppante).

Fasi della malattia

Nel corso dell'encefalopatia discircolatoria, vengono determinate tre fasi.

  1. Nessun cambiamento nello stato neurologico; un trattamento adeguato di solito consente di ottenere una remissione persistente a lungo termine.
  2. L'insorgenza di disadattamento sociale, si osservano disturbi neurologici oggettivi, rimane la capacità di self-service.
  3. Sviluppo di demenza vascolare, aggravamento dei disturbi neurologici, completa dipendenza del paziente dagli altri.

Sintomi di encefalopatia discircolatoria

L'encefalopatia discircolatoria è caratterizzata da ridotta funzione cognitiva, compromissione motoria e disturbi emotivi.

Un inizio graduale e appena percettibile dello sviluppo del processo patologico è caratteristico. Nella fase iniziale dell'encefalopatia discircolatoria nel quadro clinico, di solito prevalgono i disturbi emotivi. Circa il 65% dei pazienti lamenta depressione e umore basso. Sono caratterizzati dalla fissazione su sensazioni di disagio di natura somatica (dolore alla schiena, articolazioni, organi interni, mal di testa, rumore o ronzio nelle orecchie, ecc.), Che non sono sempre causati da malattie esistenti. Lo stato depressivo nell'encefalopatia discircolatoria, di regola, si verifica sotto l'influenza di una causa psicotraumatica minore o spontaneamente, è difficile da correggere con l'aiuto di antidepressivi e tecniche psicoterapeutiche. Nel 20% dei casi, la gravità della depressione raggiunge un grado significativo.

Nei pazienti con le fasi iniziali dell'encefalopatia discircolatoria, le esacerbazioni sono spesso causate da sovraccarico psicoemotivo, rischi professionali.

Altri sintomi di encefalopatia discircolatoria nella fase iniziale includono irritabilità, attacchi di aggressività verso gli altri, sbalzi d'umore improvvisi, attacchi di pianto incontrollabile per ragioni insignificanti, distrazione, aumento della fatica, disturbi del sonno. Nel 90% dei pazienti si osservano disturbi della memoria, diminuzione della concentrazione dell'attenzione, difficoltà nella pianificazione e / o organizzazione di qualsiasi attività, rapido affaticamento durante lo sforzo intellettuale, rallentamento del ritmo del pensiero, diminuzione dell'attività cognitiva, difficoltà nel passaggio da un tipo di attività a un altro. A volte c'è una maggiore reattività agli stimoli esterni (suono forte, luce intensa), asimmetria del viso, deviazione della lingua dalla linea mediana, disturbi oculomotori, comparsa di riflessi patologici, instabilità durante la deambulazione, nausea, vomito e vertigini mentre si cammina.

L'encefalopatia discircolatoria di stadio II è caratterizzata da un peggioramento dei disturbi cognitivi e del movimento. C'è un significativo deterioramento della memoria e dell'attenzione, un notevole declino intellettuale, difficoltà nell'esecuzione di compiti intellettuali precedentemente realizzabili, apatia e perdita di interesse per gli hobby precedenti. I pazienti non sono in grado di valutare criticamente la loro condizione, sopravvalutare le loro capacità intellettuali e prestazioni, sono caratterizzati da egocentrismo. Con la progressione del processo patologico, i pazienti perdono la capacità di generalizzare, orientarsi nel tempo e nello spazio, si notano sonnolenza diurna e scarso sonno notturno. Una tipica manifestazione dell'encefalopatia discircolatoria in questa fase è il lento trascinamento della camminata a piccoli passi ("andatura dello sciatore"). Durante il processo di deambulazione, è difficile per il paziente iniziare a muoversi ed è altrettanto difficile fermarsi. Allo stesso tempo, non si osservano disturbi motori nel lavoro degli arti superiori..

Nella struttura generale della patologia neurologica vascolare, l'encefalopatia discircolatoria è al primo posto per frequenza di insorgenza nella popolazione generale.

Nei pazienti con encefalopatia discircolatoria di stadio III, si osservano pronunciati disturbi del pensiero e si perde la capacità di lavorare. Con l'ulteriore progressione del processo patologico, la capacità di self-service viene persa. I pazienti con questo stadio della malattia sono spesso impegnati in qualche tipo di attività improduttiva, ma nella maggior parte dei casi non hanno motivazione per alcuna attività, si nota l'indifferenza per gli eventi che si svolgono intorno a loro, intorno ea se stessi. Gravi disturbi del linguaggio, incontinenza urinaria, tremori, paresi o paralisi delle estremità, sindrome pseudobulbare, in alcuni casi si sviluppano convulsioni epilettiformi. I pazienti spesso cadono mentre camminano, soprattutto in curva e in sosta. Quando l'encefalopatia discircolatoria è combinata con l'osteoporosi, durante tali cadute si verificano fratture (il più delle volte - una frattura dell'anca).

Le principali manifestazioni neurologiche della malattia includono rivitalizzazione dei riflessi tendinei, espansione delle zone riflessogene, disturbi vestibolari, rigidità muscolare, cloni degli arti inferiori.

Diagnostica

La diagnosi di encefalopatia discircolatoria viene stabilita sulla base dei sintomi gravi della malattia per sei mesi o più.

Per la diagnosi vengono raccolti reclami e anamnesi. Poiché il deterioramento cognitivo nelle prime fasi della malattia può passare inosservato al paziente e ai suoi cari, si raccomandano test diagnostici speciali. Ad esempio, al paziente viene chiesto di ripetere singole parole dopo il medico, disegnare un quadrante con frecce che indicano un certo tempo, quindi ricordare di nuovo le parole che il paziente ha ripetuto dopo il medico, ecc..

La causa principale dell'encefalopatia discircolatoria è l'ischemia cerebrale cronica..

Vengono eseguiti l'ecografia doppler dei vasi della testa e del collo, la scansione duplex e l'angiografia a risonanza magnetica dei vasi cerebrali. In un certo numero di casi, viene prescritta la tomografia computerizzata, che consente di valutare il grado di danno cerebrale e determinare lo stadio dell'encefalopatia discircolatoria (allo stadio I della malattia vengono determinate lesioni organiche minori del cervello, in II - piccoli focolai con una ridotta densità di sostanza bianca, espansione dei solchi e ventricoli del cervello, Stadio III - grave atrofia del cervello).

La risonanza magnetica del cervello consente di differenziare l'encefalopatia discircolatoria con malattia di Alzheimer, malattia di Creutzfeldt-Jakob, encefalomielite disseminata. Il segno più affidabile che indica questa malattia è la rilevazione di focolai di infarti cerebrali "silenti".

Secondo le indicazioni, sono prescritti elettroencefalografia, echoencephalography, reoencephalography.

Per identificare un fattore eziologico, è necessaria la consultazione di un cardiologo con misurazione della pressione sanguigna, conduzione di un elettrocardiogramma, analisi del sangue coagulologico, analisi del sangue biochimica (determinazione del colesterolo totale, lipoproteine ​​ad alta e bassa densità, glucosio). Per chiarire la diagnosi, potrebbe essere necessario consultare un oftalmologo con un'oftalmoscopia e determinazione dei campi visivi. È necessaria una consulenza neurologica per determinare i disturbi neurologici.

Trattamento dell'encefalopatia discircolatoria

Il trattamento dell'encefalopatia discircolatoria ha lo scopo di eliminare il fattore eziologico, migliorare la circolazione cerebrale, proteggere le cellule nervose da ipossia e ischemia.

Il cervello a riposo consuma il 15% del volume sanguigno e allo stesso tempo il 20-25% dell'ossigeno ottenuto attraverso la respirazione.

Nelle fasi iniziali della malattia, ai pazienti viene mostrato un trattamento termale.

La base della terapia patogenetica della malattia è costituita da farmaci che migliorano l'emodinamica cerebrale (bloccanti dei canali del calcio, inibitori della fosfodiesterasi). Quando viene rilevata una maggiore aggregazione piastrinica, vengono utilizzati agenti antipiastrinici. Con ipertensione arteriosa - farmaci antipertensivi, che aiuta a prevenire lo sviluppo di complicanze e rallenta la progressione della malattia. In caso di alta concentrazione di colesterolo nel sangue, che non diminuisce con una dieta, vengono prescritti farmaci ipolipemizzanti. I nootropi vengono utilizzati per ridurre la gravità del deterioramento cognitivo.

Un esempio di un tale farmaco è Gliatilin. Gliatilin è un farmaco nootropico originale di azione centrale a base di colina alfoscerato. L'uso di Gliatilin aiuta ad eliminare vertigini, mal di testa e instabilità durante la deambulazione. Durante il corso del trattamento, la vitalità aumenta, i miglioramenti nei processi mentali diventano evidenti e viene ripristinata la memoria a breve ea lungo termine. La formula fosfato di Gliatilin favorisce un migliore assorbimento del farmaco e consente una rapida consegna del principio attivo al sistema nervoso centrale. La gliatilina accelera la trasmissione degli impulsi nervosi tra i neuroni, li protegge dai danni e ha un effetto positivo sulla struttura delle membrane cellulari. La gliatilina è ben tollerata e da tempo si è affermata come agente efficace nella lotta contro l'encefalopatia discircolatoria..

Per le vertigini vengono prescritti farmaci vasoattivi e vegetotropi. In presenza di disturbi della sfera emotiva, sono indicati gli antidepressivi con effetto analettico, che vengono assunti al mattino, e gli antidepressivi con effetto sedativo, che vengono assunti nel pomeriggio. Mostrato terapia vitaminica.

Dei metodi di fisioterapia, l'elettroforesi dei farmaci, la magnetoterapia, l'ossigenoterapia, la riflessologia e la balneoterapia sono efficaci..

Gli obiettivi principali della psicoterapia per l'encefalopatia discircolatoria cerebrale sono l'adattamento psicologico all'ambiente, il riadattamento mentale e sociale, l'eliminazione delle manifestazioni asteniche.

Con un restringimento del lume dell'arteria carotide interna fino al 70% e la rapida progressione della malattia, è indicato il trattamento chirurgico (endoarteriectomia carotidea, formazione di un'anastomosi extra-intracranica). In caso di anomalie dell'arteria vertebrale, viene eseguita la sua ricostruzione.

Per i disturbi del movimento, ginnastica terapeutica con aumento graduale del carico, è indicata la terapia dell'equilibrio.

La malattia è più spesso registrata negli anziani, ma negli ultimi anni c'è stato un aumento del numero di casi di encefalopatia discircolatoria nella fascia di età sotto i 40 anni.

Un prerequisito per l'efficacia del trattamento è il rifiuto delle cattive abitudini, la correzione del peso corporeo in eccesso, l'adesione a una dieta con restrizione dei grassi animali, gli alimenti contenenti colesterolo, il sale da cucina. Nei pazienti con le fasi iniziali dell'encefalopatia discircolatoria, le esacerbazioni sono spesso causate da sovraccarico psicoemotivo, rischi professionali (lavoro notturno, vibrazioni, lavoro in condizioni di alta temperatura dell'aria, aumento del livello di rumore), motivo per cui si raccomanda di evitare questi fattori avversi.

Possibili complicazioni e conseguenze

In assenza di un trattamento adeguato tempestivo, c'è il rischio di sviluppare demenza vascolare.

La rapida progressione del processo patologico, sullo sfondo del quale si è sviluppata l'encefalopatia discircolatoria cerebrale (ictus ischemico, malattie sistemiche del tessuto connettivo, forme maligne di ipertensione arteriosa), porta alla disabilità.

Previsione

Un trattamento tempestivo e correttamente selezionato negli stadi I e II della malattia può rallentare significativamente la progressione del processo patologico, prevenire la disabilità e aumentare l'aspettativa di vita dei pazienti senza ridurne la qualità. La prognosi peggiora con disturbi acuti della circolazione cerebrale, crisi ipertensive, iperglicemia scarsamente controllata.

Prevenzione

Al fine di prevenire lo sviluppo di encefalopatia discircolatoria, si raccomanda:

  • trattamento tempestivo di malattie che possono portare allo sviluppo di encefalopatia discircolatoria;
  • sufficiente attività fisica;
  • dieta bilanciata;
  • correzione del peso corporeo;
  • rifiuto delle cattive abitudini;
  • lavoro razionale e regime di riposo.

Ai fini della diagnosi precoce dell'encefalopatia discircolatoria, si raccomanda di sottoporsi a regolari esami preventivi da parte di un neurologo per le persone a rischio (pazienti con ipertensione, diabete mellito, alterazioni vascolari aterosclerotiche, anziani).

Rimedi popolari per il trattamento dell'encefalopatia discircolatoria

11 minuti Autore: Irina Smirnova 143

  • Ricette efficaci
  • Trattamento a base di erbe
  • Preparati a base di erbe
  • Preparati e tinture a base di erbe
  • Balsamo alle erbe
  • Balsamo caucasico
  • Mezzi per eliminare l'ipertensione
  • Ripristino della composizione del sangue
  • Video collegati

L'encefalopatia discircolatoria è una malattia grave e in rapida progressione. I suoi sintomi riducono significativamente la qualità della vita umana. L'inizio delle procedure di trattamento nelle prime fasi di rilevamento della malattia è una garanzia di recupero quasi al 100%, a condizione che vengano seguite tutte le raccomandazioni del medico.

I rimedi popolari, combinati con la medicina tradizionale, accelereranno notevolmente il processo di guarigione. Sono anche un buon aiuto preventivo per il corpo. Si raccomanda di sottoporsi a un corso preventivo ogni anno se c'è il rischio che la malattia ritorni.

Ricette efficaci

I rimedi popolari sono efficaci nelle fasi 1 e 2 dello sviluppo della malattia. Gli estratti vegetali ripristinano la circolazione cerebrale. Allevia il vasospasmo, migliora il metabolismo cellulare. Grazie a loro, la viscosità del sangue diminuisce. Dopo aver preso i farmaci a casa, l'umore dei pazienti aumenta, la memoria viene ripristinata.

I pazienti sentono un'ondata di forza, la loro capacità lavorativa ritorna. L'automedicazione della malattia è severamente vietata. Per ripristinare la salute, utilizzare i fondi prescritti dal medico. Il trattamento a base di erbe non è raccomandato per l'encefalopatia tossica. Con questa patologia, è necessario purificare il corpo dai veleni, ridurre il carico sui reni e sul fegato..

Curcuma

Una spezia come la curcuma, che è anche ampiamente utilizzata come il curry, può essere utilizzata non solo in cucina ma anche in medicina. Questa pianta ha la capacità di ripristinare i vasi cerebrali..

Nel quadro di studi recenti, è stato dimostrato in modo affidabile che il consumo regolare di esso negli alimenti garantisce la rimozione dei beta-amiloidi da questo organo. La ricetta ottimale per un effetto terapeutico consiste nel mescolare un bicchiere di latte caldo con un cucchiaino di curcuma e un po 'di miele. Vale la pena prendere questo medicinale al mattino, al primo pasto..

Rosa canina

La rosa canina aiuterà nel trattamento dell'encefalopatia. I suoi frutti possono essere preparati come il tè aggiungendo due cucchiai di bacche secche a mezzo litro di acqua bollente. È meglio insistere sui cinorrodi in un thermos per due o tre ore. Se l'infuso è troppo ripido, può essere diluito con acqua o mescolato con miele. È anche utile aggiungere rosa canina secca a tutti i tipi di preparati a base di erbe..

Non dimenticare la dieta: con l'encefalopatia, è importante mangiare cibi contenenti vitamine, appoggiandosi a frutta e verdura. Le cipolle verdi e l'aglio sono particolarmente utili. Puoi preparare una tintura di cipolle mescolando il suo succo appena spremuto (1 cucchiaio) con il miele (2 cucchiai). Prima di mangiare, un tale rimedio viene preso un cucchiaio alla volta. Tre dosi dovrebbero essere fatte al giorno..

La rosa canina cura le malattie, satura il corpo di vitamine, attiva le funzioni protettive.

Le cipolle sono un prodotto insostituibile nella cura delle malattie. La tintura di cipolla viene preparata come segue: il succo viene spremuto dalla cipolla e mescolato con il miele in un rapporto da uno a due. Prendi un cucchiaino di tintura di cipolla tre volte al giorno prima dei pasti. Le cipolle possono essere sostituite con succo d'aglio spremuto. Le cipolle giovani (o l'aglio) sono particolarmente efficaci nel trattamento della malattia..

Quando si tratta una malattia neurologica così complessa come l'encefalopatia del cervello, è necessario non solo bere tinture e tasse, ma anche seguire una dieta sana. La dieta dovrebbe consistere in prodotti naturali, esclusi fast food, zucchero, una grande quantità di dolciumi. È anche importante rimanere addormentati ed evitare possibili situazioni stressanti..

Schisandra chinensis

Tra le tante piante, Schisandra chinensis è la più evidente nootropica. Questo è un rappresentante della flora, ciascuna parte della quale ha un effetto benefico sul corpo umano. Se viene diagnosticata un'encefalopatia vascolare, è possibile adottare i seguenti rimedi dopo aver consultato un medico. Tintura alcolica preparata sulla base dei frutti della pianta, dei suoi germogli e delle foglie. In una forma schiacciata, vengono versati con alcol (vengono prese 5 parti di alcol per ogni parte secca). Devi insistere su questo per 10-12 giorni, dopodiché puoi iniziare la terapia. La dose giornaliera raccomandata è di 2 cucchiai. Possono essere suddivisi in 2 o anche 3 ricevimenti separati.

Il succo fresco preparato della pianta specificata deve essere prima congelato in stampi di piccolo volume. Se necessario, un tale cubo viene utilizzato due volte al giorno per due settimane: questa volta è sufficiente per ottenere un risultato visibile..

La polvere dalla corteccia, dai gambi, dalle radici e dai frutti della citronella può essere presa 2 volte al giorno in forma pura. Il dosaggio è leggermente diverso, a seconda della parte della pianta da cui è stata preparata la polvere (è possibile utilizzare non più di 2 g di steli o 10 g di polvere di frutta).

Pettine a spina di pesce

Questo fungo commestibile stimola la crescita e la riparazione delle terminazioni nervose, quindi è molto utile per i pazienti con encefalopatia discircolatoria. È meglio preparare una tintura alcolica da questo prodotto. Per mezzo litro di vodka saranno necessari 35 g di funghi secchi tritati. Conserva la miscela in un luogo buio per 2 settimane, quindi versa la vodka nella bottiglia, facendo attenzione a non lasciare sedimenti. Prendi un cucchiaino da tè prima di ogni pasto. Il trattamento dell'encefalopatia discircolatoria con rimedi popolari dovrebbe durare 2 mesi.

Riferimento. Se sei allergico all'alcol, prepara un decotto d'acqua al ritmo di 2-3 g di cirripedi secco in mezzo litro di acqua calda. Insistere la miscela per un'ora, bere 1/3 di tazza prima di ogni pasto. L'infuso può essere conservato in frigorifero per diversi giorni..

Trattamento a base di erbe

L'encefalopatia discircolatoria è una malattia cronica in cui, a causa di un insufficiente apporto di sangue o di una ridotta circolazione cerebrale, si verificano cambiamenti strutturali e compromissione della funzione cerebrale. La malattia è progressiva e, se non trattata, può provocare un ictus.

Infusi di trifoglio e biancospino

Il trifoglio aiuta ad eliminare mal di testa, tinnito, allucinazioni uditive. Per preparare un infuso di trifoglio, versare due cucchiai di fiori di trifoglio con due bicchieri di acqua calda e lasciare in infusione in un thermos per due o tre ore. Prendi mezzo bicchiere tre volte al giorno 20-30 minuti prima dei pasti.

C'è un altro modo per preparare l'infuso. Per fare questo, versare cento grammi di fiori di trifoglio con un litro di vodka o alcol, quindi lasciare in infusione in un luogo buio e fresco per circa due settimane. Consumare un cucchiaio 15 minuti prima dei pasti tre o quattro volte al giorno. Prima dell'uso, è necessario sciogliere un cucchiaio di tintura in un bicchiere di acqua bollita.

I frutti di biancospino dilatano i vasi sanguigni, migliorano la circolazione sanguigna nel cervello e normalizzano il sonno. Per preparare un infuso di biancospino, è necessario versare due cucchiai di bacche con mezzo litro di acqua calda e lasciare agire per 6-8 ore. Quindi l'infuso deve essere filtrato e bevuto 10-20 minuti prima di mangiare 3-5 volte al giorno.

Entrambe le tinture possono essere consumate contemporaneamente o alternate o bere solo uno dei decotti suggeriti. Le tinture di trifoglio e biancospino hanno un'efficacia simile, quindi possono sostituirsi a vicenda.

saggio

Questa pianta ha potenti proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. In studi comparativi con placebo, è emerso che le persone che assumevano olio essenziale di salvia ogni giorno miglioravano le prestazioni mentali molto più fortemente rispetto alle persone che assumevano un noto farmaco farmaceutico usato per il morbo di Alzheimer.

Quanto olio dovresti assumere al giorno? È meglio iniziare con un dosaggio di 20 gocce e quindi aumentare la quantità a 60 gocce. Il trattamento dell'encefalopatia con rimedi popolari dura 3 mesi, dopodiché è necessario fare una pausa per almeno 3 mesi.

Durante la pausa, puoi usare altri rimedi popolari..

Ginkgo biloba

È la pianta migliore per il trattamento delle prime fasi dell'encefalopatia discircolatoria. Il ginkgo biloba viene utilizzato per produrre costosi medicinali farmaceutici; sarà più economico preparare da soli infusi e decotti. Hai solo bisogno di prendere le foglie di questo albero esotico.

Prepara il tè con un cucchiaino di ginkgo biloba e un bicchiere di acqua bollente tre volte al giorno. Puoi bere la bevanda dopo 30 minuti (lasciala fermentare). Puoi anche fare una tintura alcolica delle foglie (a base di 100 g di una pianta per 500 ml di alcol con una forza di 60 gradi), lasciare agire per 14 giorni e bere un cucchiaino dopo un pasto.

Informazione. Quanto tempo dovrebbe impiegare la pianta? Gli studi dimostrano che il miglioramento della memoria e della concentrazione può essere previsto dopo circa 6 mesi, questo è quanto dovrebbe durare il corso, quindi fare una pausa per sei mesi. Durante la pausa, prendi altre erbe che migliorano l'attività cerebrale.

Preparati a base di erbe

Tra i rimedi popolari efficaci, testati nel tempo, un posto speciale è dato a una varietà di preparati a base di erbe. I medici moderni raccomandano le seguenti variazioni:

  • Composizione a base di foglie di fragola, biancospino essiccato (bacche) e olmaria. Tutti i componenti sono miscelati in proporzioni uguali. Per un consumo singolo, un cucchiaino di tale miscela viene preparato con un bicchiere di acqua bollente, dopo di che viene infuso per tre ore. Quando è pronto, resta solo da filtrare la massa risultante. Bevono questo medicinale due volte al giorno, mezzo bicchiere.
  • 20 grammi di coni di luppolo e radice di valeriana vengono mescolati con foglie di menta e motherwort (30 grammi ciascuno). Un cucchiaino di tale miscela è necessario per un bicchiere di acqua bollente. Viene preparato e quindi l'infuso viene inviato a bagnomaria per 15 minuti. Quindi puoi filtrare e quindi aggiungere acqua bollita (fredda) per ripristinare il volume originale. Questo rimedio va bevuto tre volte al giorno, mezzo bicchiere..
  • Questa infusione richiede molti componenti: una parte di liquirizia nuda, petali di rosa, rosa canina, mordvinka, betulla bianca e trifoglio dolce, oltre a 2 parti di lamponi, farfara, equiseto, tiglio, piantaggine e origano, tre parti simili di motherwort e 6 parti di piante rampicanti di palude. Tutti i componenti sono accuratamente miscelati in un contenitore di dimensioni adeguate. Per preparare un infuso per 2,5 tazze di acqua bollente, avrai bisogno di un cucchiaio pieno della miscela preparata. Tutti insieme per un breve periodo vengono inviati a bagnomaria, quindi raffreddati e filtrati. Questo rimedio viene utilizzato tre volte al giorno poco prima dei pasti..
  • 2 cucchiai. l. radice di valeriana, 3 cucchiai. l. i fiori di camomilla vengono mescolati con la scorza ottenuta da 1 limone. Tutti i componenti vengono accuratamente miscelati, quindi versati in un bicchiere di acqua bollente. Il composto va messo da parte per un'ora, poi si può filtrare, raffreddare. La medicina finita viene bevuta in 2 bicchieri contemporaneamente, due volte al giorno..

Preparati e tinture a base di erbe

Preparati e tinture a base di erbe:

  • Mescolare due cucchiai di succo di cipolla appena spremuto con la stessa quantità di succo di barbabietola e quattro cucchiai di miele di maggio liquido. Prendi un cucchiaino tre volte prima dei pasti. Non dovresti usare il rimedio per coloro che hanno il diabete..
  • Per le tinture, è meglio usare alcol medico al 70% o vodka di alta qualità. L'alcol 96% è utilizzato per uso esterno; per preparare le tinture, deve essere prima diluito con acqua refrigerata bollita.
  • 5 teste di trifoglio, versare 100 ml di vodka. Conserva per quattordici giorni in un luogo buio. Quindi, dopo il filtraggio, assumere 5 ml prima dei pasti, non più di quattro volte al giorno.
  • Aggiungi cento grammi di propoli tritato a un litro di vodka e parti per una settimana. Prendi cinque millilitri prima di colazione, pranzo e cena.
  • Versa un bicchiere di frutti di biancospino con l'alcol, di cui hai bisogno per un bicchiere. Tenere in un luogo buio per due settimane. Assumere venti gocce tre volte al giorno prima dei pasti.
  • Mescola un cucchiaio di fiori di biancospino con un cucchiaio di frutta, un cucchiaio di erba madre e un cucchiaio di curedweed. Versare questo composto con un bicchiere di alcol e dopo averlo riposato in un luogo caldo per una settimana, assumere quindici millilitri al giorno, divisi in tre dosi.
  • Prendete una zucca piccola, tagliatela a metà, togliete i semi e mettetela in una casseruola, versate due cucchiai di biancospino e rosa canina all'interno della zucca, pre-sminuzzata e versate un bicchiere di alcool. Coprite e tenete al caldo per una notte. Quindi scolare il liquido, filtrare e assumere un cucchiaino non più di sei ore dopo..
  • Mescolare un cucchiaio di pappa all'aglio con la stessa quantità di pappa all'aglio e aggiungere la stessa quantità di alcol. Lasciate riposare per un giorno, poi mettete il composto su una garza e strizzate il liquido. Prendi la tintura venti gocce quattro volte al giorno.
  • Schiacciare una testa d'aglio media, aggiungere un cucchiaio di vodka e un cucchiaino di miele alla pappa risultante. Conservare in frigorifero per una settimana. Quindi spremere usando una garza. Prendi dieci gocce quattro volte al giorno.

Se, dopo aver iniziato a prendere uno dei farmaci preparati, la condizione è peggiorata, interrompere immediatamente il trattamento e informarne il medico.

Balsamo alle erbe

Per trattare l'encefalopatia, migliorare la circolazione sanguigna nel cervello, purificare i suoi vasi, prevenire vertigini e rumori nella testa, esiste un rimedio popolare efficace: balsamo alle erbe, che può essere facilmente preparato a casa. Per cominciare, devi creare tre componenti: tintura di trifoglio rosso, dioscorea caucasica e propoli.

Per la prima tintura, avrai bisogno di 40 g di trifoglio rosso (fiori) e 500 ml di alcol a quaranta gradi o vodka. Mescolare gli ingredienti e lasciare per sette giorni in un luogo buio e fresco, quindi filtrare con una garza.

La tintura di Dioscorea caucasica viene preparata per due settimane, versando 50 g di radici delle piante con mezzo litro di alcol. Il medicinale deve essere infuso in un luogo buio. Dopo la cottura, viene anche filtrato con una garza. L'ultimo componente della pozione curativa è la tintura di propoli.

I suoi pezzi molli (100 g) devono essere frantumati e posti in una bottiglia di vetro scuro, riempita di alcool (1 l). La bottiglia viene chiusa e riposta in un luogo buio e caldo per dieci giorni. Dopo che tutti gli ingredienti sono cotti, mescolali in quantità uguali e agita bene.

Attenzione. Il balsamo curativo viene bevuto un cucchiaino dopo ogni pasto, diluito con acqua fredda bollita (50 ml). Il corso del trattamento è di due mesi, dopodiché dovrebbe essere interrotto per un paio di settimane..

Balsamo caucasico

Questo è un rimedio popolare a base di erbe per migliorare la circolazione sanguigna nel cervello e stimolare le sue prestazioni. Contiene: tinture di dioscorea caucasica, propoli e trifoglio rosso. Sciogliere 100 grammi di propoli in 1 litro di vodka e lasciare in infusione per 10 giorni.

Quindi, versare 30 grammi di fiori di trifoglio rosso schiacciati in 0,5 litri di vodka e lasciare in un luogo buio per 6 giorni. Versare 45 grammi di radice di dioscorea tritata finemente con 400 ml di alcol denaturato e lasciare in infusione in luogo fresco per 4 giorni.

Quindi filtrare tutti gli ingredienti, mescolare in proporzioni uguali, assumere 5 ml (1 cucchiaino) 4 volte al giorno dopo i pasti. La durata del trattamento non deve superare le 10 settimane, dopodiché è necessaria una pausa di 14 giorni e il corso viene ripetuto nuovamente.

Mezzi per eliminare l'ipertensione

Con l'encefalopatia ipertensiva, devi prima alleviare la pressione alta. A tale scopo vengono assunti farmaci in grado di sopprimere l'ipertensione arteriosa, mantenere normali i parametri di pressione..

Il medico scopre cosa ha innescato l'ipertensione. Se la patologia è causata da malattie che portano alla ritenzione di liquidi nel corpo, per il trattamento vengono utilizzati estratti di erbe diuretiche:

  • uva ursina;
  • equiseto;
  • foglie di mirtillo rosso;
  • menta;
  • Melissa.

Gli estratti di erbe vengono preparati come segue: far bollire 250 ml di acqua, aggiungere 1 cucchiaio di menta o altra erba al liquido. Dopo 30 minuti di infusione, l'estratto viene filtrato. Prendi il medicinale 3 volte al giorno per 1 bicchiere. Sono trattati per 1,5-2 settimane. Fai una pausa di 30 giorni.

Con l'uso prolungato di diuretici, si verifica uno squilibrio del sale marino.

Ripristino della composizione del sangue

Se l'encefalopatia ipertensiva si sviluppa sullo sfondo dell'aterosclerosi, il paziente deve essere trattato con farmaci che fluidificano il sangue, abbassando la concentrazione di colesterolo. La quantità della sostanza nociva aumenta con il metabolismo lipidico alterato, la cattiva alimentazione.

Il colesterolo alto causa gravi complicazioni potenzialmente letali. La sua concentrazione deve essere controllata, ridotta a livelli normali. I seguenti mezzi sono usati per il trattamento:

  • Fiore di tiglio. Le materie prime secche vengono frantumate in uno stato polveroso. Prendi il medicinale 3 volte al giorno, 1 cucchiaino con acqua. Sono trattati per 1 mese. Dopo una pausa di 2 settimane, viene preparato un secondo corso. Lo strumento viene utilizzato per trattare un bambino e pazienti adulti.
  • Tintura di propoli della farmacia. Versare 30 ml di acqua tiepida in un bicchiere, diluire 7 gocce di tintura di propoli al suo interno, berla a stomaco vuoto. Mangia dopo mezz'ora. Prendono la medicina 3 volte al giorno. La durata del trattamento è di 4 mesi. Il farmaco pulisce le pareti vascolari dalla placca, abbassa la concentrazione di colesterolo.
  • Semi di lino e olio. La farina è a base di semi, viene utilizzata come additivo a vari piatti per abbassare il colesterolo. L'olio di lino ha lo stesso effetto. Si consuma al mattino per 1 cucchiaio a stomaco vuoto. Ci vogliono 2-3 mesi.
  • La miscela di aglio e limone è un rimedio popolare efficace per migliorare la composizione del sangue. Preparare il medicinale come segue: spremere il succo da 1 kg di agrumi, trasformare 200 g di aglio in pappa. Unire gli ingredienti, mescolare fino a che liscio. Mettere in frigorifero per 3 giorni. Bere 200 ml di acqua al giorno, in cui viene sciolto 1 cucchiaio di medicinale. Durante il corso, è necessario utilizzare l'intero importo dei fondi. Il farmaco pulisce efficacemente i vasi sanguigni nei pazienti anziani.
  • Gli estratti di erbe di foglie di piantaggine o biancospino, erba di San Giovanni, rosa canina migliorano la composizione del sangue, rimuovono il colesterolo dannoso. La sera, fai bollire 250 ml di acqua, versala in un thermos. Versa 1 cucchiaio di qualsiasi pianta nel liquido. Al mattino, l'estratto viene filtrato, preso 1 bicchiere 3 volte al giorno. Vengono trattati per 14 giorni.
  • Curcuma. Riscaldare 250 ml di latte, sciogliervi 1 cucchiaino di spezie. Il medicinale viene assunto al mattino a stomaco vuoto. Sono trattati per 2 settimane. La curcuma purifica i vasi sanguigni dai depositi, nutre le cellule cerebrali.

L'encefalopatia discircolatoria deve essere trattata nella fase iniziale. La terapia rallenterà la progressione di una malattia grave, salverà dalla demenza, dal disorientamento sociale e dal degrado della personalità. Un trattamento adeguato, concordato con il medico, ti consentirà di condurre una vita normale per lungo tempo.

Encefalopatia. Gradi, segni, diagnosi e trattamento dell'encefalopatia.

L'encefalopatia discircolatoria è una malattia del cervello che si verifica a causa del fatto che diverse parti del cervello "muoiono di fame" senza ricevere ossigeno e sostanze nutritive. Il tessuto nervoso in questo luogo si gonfia, cessa di svolgere le sue funzioni e viene distrutto. I cambiamenti nel cervello sono causati dal malfunzionamento dei vasi sanguigni piccoli e grandi..

All'inizio, la malattia si manifesta come mal di testa, debolezza e prestazioni ridotte. Nel tempo, altri cambiamenti diventano evidenti: l'attenzione diminuisce, il pensiero e la memoria si deteriorano, compaiono apatia e depressione..

Chi rischia di più?

L'encefalopatia discircolatoria è una malattia molto comune nelle persone di mezza età e negli anziani. Si manifesta dopo 45 anni e la metà dei pazienti non ha ancora raggiunto l'età pensionabile. Spesso si tratta di persone con lavoro mentale e professioni creative. Il loro cervello lavora sodo, ma manca di attività fisica.

Con l'età, il rischio di sviluppare encefalopatia discircolatoria aumenta più volte. Questa malattia è una delle principali cause di demenza senile. La conseguenza più pericolosa è l'ictus ischemico..

L'encefalopatia discircolatoria è considerata una delle principali cause di disabilità e morte nel mondo. Negli ultimi dieci anni il numero di pazienti è raddoppiato. Si ritiene che il numero di persone che hanno questa malattia sia superiore al 6% della popolazione totale del pianeta..

I motivi principali per cui la malattia è diventata così comune sono l'alimentazione malsana, il sovrappeso, il fumo, il consumo di alcol, gli squilibri ormonali, l'ipertensione e il diabete. Il trattamento non riuscito da parte di massaggiatori e chiropratici, lesioni alla colonna vertebrale e alla testa possono portare a malattie.

Chi può diagnosticare?

La diagnosi viene fatta da un neurologo, non da un terapista locale, come spesso accade. Ciò è dovuto al fatto che è necessario prima eseguire un esame approfondito. Ciò include: cardiogramma, esame dei vasi del collo e della testa, elettroencefalografia, esame del fondo, risonanza magnetica del cervello.

Inoltre, devono essere esaminati con l'aiuto di speciali test psicologici che rivelano alterazioni della memoria, del pensiero e delle emozioni. La diagnosi di "encefalopatia discircolatoria" viene fatta solo quando i cambiamenti durano più di 6 mesi e la condizione peggiora gradualmente.

Senza i risultati di un esame approfondito, non si può dire che una persona abbia l'encefalopatia discircolatoria. Se noti segni di questa malattia in te stesso, non avere fretta di arrabbiarti. Perché i suoi sintomi sono per molti versi simili ai risultati di superlavoro, privazione cronica del sonno, osteocondrosi cervicale o altre malattie.

Come vivere?

Come si sviluppa l'encefalopatia discircolatoria??

Molto spesso, l'encefalopatia discircolatoria appare a causa dell'ipertensione. Anche l'aterosclerosi porta molto spesso all'insorgenza della malattia. Vediamo quali processi avvengono nel cervello e portano allo sviluppo della malattia.

Il cervello ha bisogno di un flusso costante di sangue per portare ossigeno e sostanze nutritive. Il nutrimento di ciascuna cellula nervosa (neurone) è fornito da molti grandi vasi e piccoli capillari. Quando funzionano bene, non ci sono problemi. Ma non appena le navi si restringono o si sovrappongono completamente, iniziano i problemi..

Il capillare non porta abbastanza sangue a qualche parte del cervello. A questo punto, la parete del vaso inizia a funzionare male. Permette il fluido in eccesso nel tessuto cerebrale. L'edema si sviluppa. I neuroni ricevono poco ossigeno. Muoiono di fame e muoiono. La distruzione delle cellule nervose è chiamata microinfarto del cervello.

La malattia ha una tale caratteristica che il primo colpo è preso dalla sostanza bianca che si trova sotto la corteccia. La sua distruzione porta al fatto che il segnale proveniente da parti del corpo e organi non raggiunge la corteccia cerebrale, il nostro "centro di controllo". Pertanto, diventa difficile coordinare i tuoi movimenti..

Il secondo attacco della malattia è diretto alla materia grigia: la corteccia cerebrale. Su di esso, ogni sito è responsabile della sua funzione. La morte delle cellule sulla superficie della corteccia porta a disturbi del pensiero. Con l'encefalopatia discircolatoria, le aree di necrosi (morte) si verificano spesso nei lobi frontali e temporali. Qui muore fino al 40% delle cellule nervose. Di conseguenza, una persona perde la motivazione, non vede un obiettivo nella vita..

Anche nella corteccia ci sono centri che forniscono attenzione. Il paziente diventa incapace di concentrarsi su qualcosa. È ancora più difficile spostare la tua attenzione su un altro argomento..

Dove il cervello è danneggiato, le cellule non vengono più ripristinate. Nel tempo, altre navi vengono bloccate e compaiono nuovi focolai di necrosi. In questo caso, la persona sperimenta debolezza e mal di testa..

A differenza di un ictus, quando viene distrutta solo una parte del cervello, ci sono molti micro-ictus con encefalopatia discircolatoria. Ciò porta al fatto che più funzioni vengono violate contemporaneamente. Pertanto, con questa malattia, i disaccordi nel coordinamento dei movimenti, la memoria, il pensiero sono simultaneamente evidenti, anche il comportamento cambia e la persona è costantemente di umore depresso.

Cause di encefalopatia discircolatoria

La ragione principale per lo sviluppo dell'encefalopatia discircolatoria è il danno vascolare. I capillari smettono di erogare abbastanza sangue a diverse parti del cervello. Vediamo perché sta succedendo.

  1. L'aterosclerosi è una malattia in cui una nave è ostruita da placche di colesterolo. Un disturbo metabolico fa sì che i grassi si attaccino al rivestimento interno delle arterie. Il lume dei vasi è ridotto o bloccato completamente. Di conseguenza, il sangue non fornisce ossigeno e sostanze nutritive a una parte specifica del cervello..
  2. La pressione alta (ipertensione arteriosa) provoca il blocco o lo scoppio del vaso. In questo caso, il tessuto cerebrale è impregnato di sangue o plasma. Succede anche che le pareti del vaso perdano la loro elasticità e diventino come un setaccio. In questo caso, quelle sostanze che possono danneggiarlo entrano nel cervello..
  3. La maggiore viscosità del sangue e circola male attraverso i capillari stretti, ristagna in essi. Le piastrine si uniscono e formano coaguli di sangue. Questi coaguli intasano la nave. La parte del cervello che ha fornito muore senza nutrimento.
  4. Bassa pressione sanguigna (ipotensione). In questa malattia, i vasi sanguigni non sono sufficientemente riempiti di sangue, si muove lentamente attraverso i capillari.
  5. Osteocondrite della colonna vertebrale. In questa malattia, l'arteria vertebrale è compressa dai processi ossei e dai muscoli spasmodici. Di conseguenza, il cervello non riceve un volume sanguigno normale..
  6. Colonna vertebrale e lesioni cerebrali. Possono provocare ematomi - aree piene di sangue stagnante. Restringono i vasi sanguigni e interrompono la nutrizione delle cellule nervose.
  7. Le caratteristiche congenite del corpo (angiodisplasia, anomalie nello sviluppo di arterie e vene) possono causare un funzionamento insufficiente dei vasi.
  8. Il fumo provoca la costrizione dei capillari. Soprattutto nel cervello. Nei fumatori con esperienza, i vasi sono spasmodici e non si espandono più alle dimensioni normali.
  9. Malattie delle ghiandole endocrine (disturbi ormonali). Il compito principale delle ghiandole è produrre ormoni. Queste sostanze regolano tutti i processi nel nostro corpo, compreso il restringimento e l'espansione del lume dei vasi sanguigni nel cervello. Spesso, a causa di disturbi ormonali, l'encefalopatia discircolatoria si verifica nelle donne durante la menopausa.
  10. Malattie del sangue e dei vasi sanguigni: distonia vegetativa-vascolare, tromboflebite. Queste malattie compromettono il movimento del sangue attraverso il corpo. Prima di tutto, il cervello ne soffre..

Segni e manifestazioni di encefalopatia discircolatoria

Il grado di encefalopatia discircolatoria

I segni di encefalopatia discircolatoria stanno aumentando gradualmente. Nel tempo, le condizioni della persona peggiorano. Tre fasi si distinguono durante il decorso della malattia..

Primo stadio. Si manifesta come un piccolo mal di testa. La persona sente di non avere abbastanza energia per svolgere compiti ordinari. Appare l'insonnia. L'umore cambia frequentemente. Nelle donne, questo si manifesta con pianto e negli uomini, maggiore aggressività..

Ci sono periodi in cui una persona avverte vertigini, deterioramento temporaneo della vista, dell'udito e della parola. Debolezza e intorpidimento si verificano su un lato del corpo. Questi attacchi sono causati da danni a una nuova area del cervello e si risolvono in meno di 24 ore. In questa fase, il cervello riesce a compensare i disturbi.

Seconda fase. La condizione sta peggiorando. Appare tinnito, vertigini e mal di testa sono più comuni. La sonnolenza diurna e la grande debolezza interferiscono con il lavoro. Tutti i tipi di memoria si deteriorano gradualmente. Una persona non sempre capisce quello che gli viene detto. Compaiono cambiamenti di carattere: insicurezza, ansia irragionevole, irritabilità, depressione. A volte ci sono contrazioni involontarie della bocca, la voce diventa nasale, la parola rallenta.

Fase tre. Il paziente peggiora molto. Ma lui non lo sente e non si lamenta delle sue condizioni. Questo comportamento è associato a disturbi del pensiero. Una persona diventa aggressiva e conflittuale, si sbarazza di tutti i complessi e dei sentimenti di vergogna. L'udito e la vista si deteriorano. Macchie scure o nebbia compaiono davanti agli occhi. L'andatura diventa instabile. Il paziente si sente molto depresso e perde ogni interesse per la vita. La demenza si sviluppa in questa fase. Una persona ha bisogno di aiuto costante. Non può eseguire nemmeno le azioni più semplici per servire se stesso..

Trattamento dell'encefalopatia discircolatoria con farmaci

Trattamento dell'encefalopatia discircolatoria con fisioterapia

La fisioterapia è un effetto terapeutico sul corpo di fattori fisici (corrente, campo magnetico). Viene eseguito in corsi di 10-20 procedure. Devi completare almeno 2 corsi all'anno.

Sonno elettrico. Questo metodo aiuta a stimolare il cervello utilizzando correnti di bassa frequenza e forza. Gli elettrodi vengono applicati alle palpebre e, attraverso i fasci di vasi sanguigni, la corrente penetra in profondità nel cervello. Migliora i processi metabolici nella materia bianca e grigia, aiuta a stabilire nuove connessioni tra le cellule nervose. Spesso durante la procedura, una persona si addormenta, il sistema nervoso si calma.

Galvanoterapia. Impatto sulla zona del collo (collo, spalle) con correnti deboli. Aiuta ad espandere i capillari e migliorare il flusso sanguigno in essi. Allevia il dolore e lo spasmo, migliora i processi metabolici e la nutrizione cellulare. Per migliorare l'effetto, puoi somministrare contemporaneamente farmaci: iodio, bromo, orotato di potassio.

Terapia UHF - trattamento con un campo elettromagnetico ad alta frequenza. Di conseguenza, nel sangue appare una corrente ionica. Inizia a muoversi meglio attraverso i piccoli capillari, porta più ossigeno alle cellule. Questo ha un effetto curativo sui vasi e sui neuroni del cervello. Il tessuto nervoso assorbe le radiazioni e questo porta al fatto che il suo lavoro migliora, l'infiammazione scompare.

Terapia laser. Viene utilizzata la radiazione magneto-laser e magneto-infrarossa. Dispositivi speciali influenzano la zona del collo-colletto. Ciò migliora il funzionamento delle cellule nervose, aumenta il volume del sangue che scorre al cervello. Il sangue diventa più sottile, aumenta la velocità con cui si muove attraverso i capillari.

Bagni. I bagni di ossigeno, anidride carbonica e radon sono i più adatti per il trattamento dell'encefalopatia discircolatoria. Normalizzano la circolazione sanguigna, dilatano i vasi sanguigni. Di conseguenza, l'umore migliora, i problemi di sonno e il rumore della testa scompaiono..

Massaggio. Vengono utilizzati vari tipi di tecniche. Il massaggio con l'agopuntura agisce su speciali punti riflessi del corpo che migliorano la funzione cerebrale. Va bene con l'agopuntura. A differenza di altre varietà, è consentito anche alle persone con ipertensione. Massaggio regolare del colletto: aiuta ad alleviare gli spasmi muscolari che possono pizzicare le arterie che portano al cervello. Il massaggio linfodrenante migliora il drenaggio linfatico e allevia il gonfiore delle aree cerebrali colpite.

Trattamento con rimedi popolari

L'encefalopatia discircolatoria è una malattia complessa che non viene praticamente curata a casa con l'aiuto di rimedi popolari. I metodi della medicina tradizionale possono essere utilizzati come prevenzione dell'encefalopatia discircolatoria o uno dei componenti di un trattamento complesso.

Balsamo caucasico

Un ottimo rimedio per migliorare la circolazione sanguigna è il balsamo alle erbe, popolarmente chiamato "caucasico". Per preparare questo rimedio naturale, avrai bisogno di tre ingredienti: propoli, tinture di dioscorea caucasica e trifoglio rosso.

Prepara prima la propoli. 100 g della sostanza devono essere sciolti in 1 litro di vodka. Lasciar riposare per 10 giorni. 2 cucchiai Versare 500 g di vodka con fiori di trifoglio rosa tritati. Lascia fermentare in un luogo buio per 5-7 giorni. 3 cucchiai Versare 400 g di alcool medico al 70% di radice di dioscorea schiacciata. Quindi lasciate fermentare in un luogo fresco per 3-5 giorni.

L'ultima fase: filtrare tutti gli ingredienti con una garza e mescolare in proporzioni uguali. La medicina è bevuta in 1 cucchiaino. dopo ogni pasto. La durata del trattamento è di 10 settimane. Successivamente, una pausa di 2 settimane e il corso viene ripetuto.
I primi risultati saranno evidenti dopo le prime due settimane di trattamento. Il balsamo caucasico normalizza la circolazione sanguigna nel cervello e ne stimola le prestazioni.

Biancospino curativo

Il biancospino nella medicina popolare è da sempre considerato un mezzo efficace per stimolare i sistemi circolatorio e cardiovascolare. I frutti di biancospino freschi sono consigliati per l'uso in caso di encefalopatia discircolatoria durante l'intera stagione fertile. Ma vale la pena ricordare che l'indennità giornaliera non deve superare 1 bicchiere di bacche..

Le proprietà medicinali benefiche del biancospino sono moltiplicate da un decotto di frutta. Abbiamo bisogno di 1 tazza di bacche di biancospino essiccate. I frutti vanno lavati con acqua tiepida e versati in una ciotola di smalto 1 litro di acqua bollente e riscaldati a bagnomaria per 10 minuti. Il brodo deve essere infuso per 8-12 ore La bevanda deve essere bevuta a 200 mg mezz'ora prima dei pasti tre volte al giorno. Il brodo preparato deve essere bevuto entro 24 ore. Non cucinarlo per un uso futuro.

Il corso del trattamento è di 2-3 mesi. Il mal di testa scompare entro 1-2 settimane. Si avverte un miglioramento delle prestazioni cerebrali.

Preparati a base di erbe

Collezione di erbe della Crimea. All'inizio del XX secolo, il famoso poeta russo M. Voloshin beveva il tè dalla raccolta di erbe secondo un'antica ricetta della Crimea due volte al giorno per "lucidità mentale". Il segreto di questo tè gli è stato rivelato dai pastori tartari.

Per preparare il tè avrai bisogno di: essiccato: petali di rosa canina, erba medicinale di trifoglio dolce, foglie di betulla bianca, baccello d'erba, infiorescenze di tiglio, equiseto, origano, farfara e foglie di piantaggine. Hai anche bisogno di frutta secca schiacciata di lamponi, rosa canina e semi di aneto fritti. Tutti gli ingredienti elencati vengono macinati in proporzioni uguali in un mortaio di argilla.

Per preparare il tè, devi cuocere a vapore 1 cucchiaio. miscela pronta per 200 mg di acqua. Lascia fermentare per 20 minuti. Bere mezzo bicchiere tre volte al giorno a stomaco vuoto. Durata del trattamento 3 mesi.

La raccolta di erbe della Crimea stimola le funzioni di base del cervello, rafforza la memoria, ha proprietà toniche. Il miglioramento sarà evidente dopo 2-3 settimane di consumo regolare della collezione.

Sedativo a base di erbe. Questa pianta è una delle medicine erboristiche più comuni utilizzate nel trattamento dei disturbi cerebrali. Le sue proprietà mirano a stimolare il lavoro del sistema circolatorio e nervoso centrale. Ha un effetto calmante pronunciato.

La collezione comprendeva: infiorescenze di camomilla essiccata, foglie di menta, melissa, radice di valeriana e scorza di limone.

Per preparare la raccolta, devi prendere 1 cucchiaino. ogni ingrediente e cuocete a vapore 1 litro di acqua bollente in una casseruola di smalto. Coprite con un coperchio e lasciate fermentare per 4 ore.

Bere 200 mg di brodo ogni 8 ore al giorno, per 2-3 mesi. I primi risultati saranno visibili tra una settimana. Prima di tutto, il sonno si normalizzerà, la stanchezza e il mal di testa scompariranno. Dopo 5-7 giorni, l'acufene scompare, l'umore migliora, l'efficienza aumenta.

Dieta per l'encefalopatia discircolatoria

Secondo i medici americani, l'obesità è una delle cause più comuni di encefalopatia discircolatoria. Pertanto, l'attività fisica, combinata con una corretta alimentazione, può aiutare a fermare la malattia in una fase precoce..

Molti medici occidentali e domestici hanno convenuto che per i pazienti con encefalopatia discircolatoria, le diete mediterranee e ipocaloriche saranno più efficaci..

dieta mediterranea

È imperativo includere il maggior numero possibile di frutta e verdura fresca nella dieta quotidiana. Una parte integrante della dieta dovrebbe essere: frutti di mare, riso (marrone), segale, mais, formaggio magro, latticini, nocciole. Un posto speciale è occupato dai ceci. Contiene molta vitamina B12 e aiuta le membrane delle cellule cerebrali a rigenerarsi.

Dieta ipocalorica

Questa dieta comporta la limitazione dell'apporto calorico a 2500 kcal / giorno. In questo caso, è necessario abbandonare completamente i prodotti animali grassi..

Con una dieta ipocalorica, si consiglia di mangiare più carote grattugiate condite con olio d'oliva (300 g / giorno). Inoltre, la dieta dovrebbe includere cibi ricchi di potassio: albicocche secche, fichi, uvetta, patate, avocado. Soprattutto se stai assumendo diuretici.

Per aumentare l'attenzione e migliorare la memoria, saranno utili gamberetti e cipolle. Devono essere mangiati 100 g al giorno. Lo stato depressivo aiuterà a superare: banane, fragole e cumino.

Oltre a tutto ciò, la dieta di qualsiasi paziente dovrebbe includere alimenti che abbassano i livelli di colesterolo nel sangue, stimolano i processi metabolici e hanno proprietà antiossidanti. Questi includono cereali (riso, farina d'avena), germe di grano, oli vegetali vergini, fegato di merluzzo e verdure verdi. Inoltre, è necessario includere alimenti che stimolano il sistema circolatorio. Queste sono cipolle, aglio, patate, peperoni, pomodori, prezzemolo, agrumi, uva, lamponi..

È anche molto importante limitare la quantità di sale. Non dovrebbe superare mezzo cucchiaino al giorno. Ciò contribuirà ad alleviare il gonfiore e ridurre la pressione sanguigna..

La disabilità viene diagnosticata con encefalopatia discircolatoria??

Un gruppo di disabilità per l'encefalopatia discircolatoria può essere istituito se una persona non può svolgere i suoi doveri professionali ed è difficile per lui prendersi cura di se stessa. La disabilità è data solo nelle fasi 2 e 3 dello sviluppo della malattia. A seconda delle condizioni di una persona, possono essere assegnati I, II, III gruppi di disabilità.

Gruppo III: il paziente ha un'encefalopatia discircolatoria di stadio 2. Le disabilità non sono molto pronunciate, ma sorgono difficoltà nel lavoro. Una persona è capace di self-service, ma richiede un aiuto esterno selettivo.

Gruppo II: il paziente ha uno stadio 2 o 3 della malattia. Ha una forte limitazione della vita. C'è una significativa compromissione della memoria, anomalie neurologiche e si verificano ictus ricorrenti. Una persona non è in grado di svolgere appieno il proprio lavoro. Nella vita di tutti i giorni, richiede controllo e aiuto esterni.

Gruppo I: fase 3 dell'encefalopatia discircolatoria progressiva. Una forte violazione delle funzioni muscolo-scheletriche, demenza, disturbi circolatori, perdita di memoria, aggressività. La persona ha perso completamente la capacità di lavorare e non è in grado di fare il self-service.

Il riconoscimento di un malato come persona disabile nella Federazione Russa viene effettuato in conformità con la legge federale "sulla protezione sociale dei disabili". La stessa legge determina la procedura per l'attestazione di invalidità e l'assegnazione di un gruppo.

Quanti vivono con l'encefalopatia discircolatoria?

La durata della vita dei pazienti con diagnosi di encefalopatia discircolatoria è illimitata. Ma se la malattia non viene curata, può portare alla disabilità..

La durata e la qualità della vita dipendono dalla fase in cui viene rilevata la malattia, dal fatto che il trattamento sia prescritto correttamente e dalla precisione con cui il paziente seguirà il consiglio del medico.

Il più delle volte la morte si verifica per complicanze dell'encefalopatia discircolatoria: collasso cardiovascolare, infarto, ictus ischemico.

Qual è la prognosi per l'encefalopatia discircolatoria?

La prognosi per l'encefalopatia discircolatoria è favorevole quando la malattia viene identificata nelle prime fasi. Se rispondi tempestivamente alla malattia nella fase 1, puoi rallentare in modo significativo il processo di sviluppo e fermarlo..

Anche lo stadio 2 dell'encefalopatia discircolatoria può essere rallentato per 5 anni o addirittura decenni. Sfortunatamente, la fase 3 progredisce rapidamente, quindi è difficile affrontarla. Ma un approccio integrato al trattamento prolungherà in modo significativo la durata della vita.

La prognosi può peggiorare: disturbi circolatori acuti e alterazioni degenerative nel cervello, aumento della glicemia.

Vale la pena ricordare che se si ignora il trattamento e la prevenzione di nuovi attacchi della malattia, ogni fase successiva si sviluppa con un intervallo di 2 anni.

I principali esperti dell'OMS sostengono che anche con l'aiuto della medicina moderna nei prossimi 10 anni sarà difficile superare definitivamente la malattia, soprattutto nelle ultime fasi dello sviluppo. Ma sarà possibile migliorare significativamente la qualità della vita dei malati.

È abbastanza facile prevenire lo sviluppo di encefalopatia discircolatoria. È necessario mangiare bene e non dimenticare l'attività fisica. 15 minuti di ginnastica al giorno ti salveranno dallo sviluppo di questa malattia.


Articolo Successivo
Insufficienza della valvola mitrale: trattamento a 1, 2 e 3 gradi della malattia e prognosi di guarigione