Vene varicose nelle gambe: qual è il pericolo della malattia, come trattarla e prevenirla?


Le vene varicose nelle gambe sono una malattia cronica in cui vi è una violazione del processo di deflusso del sangue. Una tale malattia è un grave difetto estetico e dà molte sensazioni spiacevoli a una persona. Più spesso, la malattia si verifica nelle donne: viene diagnosticata nell'89% delle donne. Si osserva anche nel 66% degli uomini..

Vene varicose - cause

Il sangue venoso sale dai piedi al cuore sotto l'influenza della pressione arteriosa. Se una persona è sana, questo meccanismo funziona senza problemi. In presenza di patologie, il corpo è costretto a stimolare questo processo: aumenta la pressione e solleva il sangue verso l'alto con movimenti di spinta. Il risultato è un guasto della valvola. A causa del costante aumento della pressione, le pareti dei vasi si allungano, perdono la loro elasticità e diventano più sottili. I noduli blu si formano sotto la pelle. Più spesso le vene varicose hanno i seguenti motivi:

  1. Predisposizione ereditaria: alcuni sono suscettibili al verificarsi di questa malattia. Hanno distrofia valvolare congenita, pareti dei vasi deboli. Per questo motivo, le vene varicose nelle gambe possono essere osservate anche in giovane età..
  2. Cambiamenti ormonali: a causa di un malfunzionamento, si verifica il ristagno di sangue. I più pericolosi sono il periodo di gestazione, pubertà e dopo il parto. Nel corpo femminile (soprattutto in questo momento) predominano gli ormoni del corpo luteo. Hanno anche un effetto rilassante sulle vene..
  3. Malattie articolari - artrite reumatoide, osteoporosi e altre malattie.
  4. Indossare scarpe strette e indumenti troppo stretti.
  5. Dieta squilibrata: presenza di cibi grassi e ipercalorici.
  6. Cattive abitudini: fumo e abuso di alcol.
  7. Assunzione di alcuni farmaci - contraccettivi ormonali.
  8. Sovrappeso: l'obesità esercita una maggiore pressione sulle gambe.
  9. Malattie croniche del fegato - cirrosi, epatite.

Vene varicose nelle gambe - sintomi

Questa malattia ha le sue caratteristiche. I sintomi dipendono dallo stadio delle vene varicose degli arti inferiori. Possono essere così:

  • convulsioni notturne;
  • sono visibili macchie scure e noduli;
  • si osserva gonfiore;
  • sensazioni dolorose (palpitante, rottura);
  • rapido affaticamento delle gambe;
  • prurito alla pelle;
  • sensazione di pelle d'oca "strisciante".

Perché le vene varicose sono pericolose?

Questa malattia non andrà via da sola. Senza un trattamento adeguato, la situazione non farà che peggiorare. L'espansione delle vene nelle gambe può provocare le seguenti complicazioni:

  1. Eczema e dermatite: nella parte inferiore della gamba compaiono arrossamenti, piccole vesciche e crepe.
  2. Le ulcere di Trophic - sia le "isole" sole sia numerose possono apparire. Molto spesso piangono (un liquido limpido o sanguinante appare costantemente sulla loro superficie). Sebbene queste ulcere siano superficiali, sono molto dolorose..
  3. Tromboflebite - può essere accompagnata da un aumento della temperatura corporea, arrossamento della pelle, sensazioni dolorose sia quando si cammina che a riposo.
  4. Rottura della vena - accompagnata da sanguinamento abbondante. Se si verifica una tale complicanza, è necessaria l'immediata assistenza medica..

Vene varicose nelle gambe - trattamento

I seguenti specialisti si occupano di questo problema: flebologi, angioschirurghi. Prima di prescrivere il trattamento delle vene varicose alle gambe, il medico prescriverà una diagnosi. È rappresentato dalle seguenti procedure:

  • campioni di Sheinis, Prett, Perthes;
  • Ultrasuoni;
  • scansione delle vene;
  • termografia;
  • flebomanometria;
  • fotopletismografia;
  • flebografia informatica.

Le vene varicose nelle gambe includono il seguente trattamento:

  • conservatore;
  • chirurgico;
  • trattamento delle vene varicose con sanguisughe;
  • rimedi popolari;
  • scleroterapia.

Unguento per le vene varicose

Tutti i farmaci usati nella terapia devono essere sicuri. Inoltre, unguenti efficaci per le vene varicose degli arti inferiori soddisfano i seguenti requisiti:

  • prevenire il ristagno di sangue;
  • rimuovere le sensazioni dolorose e alleviare il gonfiore;
  • differiscono per effetto tonico;
  • ottimizzare il funzionamento delle valvole venose;
  • ridurre la probabilità di conseguenze negative.

Le vene varicose nelle gambe devono essere trattate con medicinali adeguatamente selezionati. Il rimedio più efficace, tenendo conto dello stadio della malattia, può essere selezionato solo da un medico. L'automedicazione è pericolosa! Nella migliore delle ipotesi, il farmaco sarà inutile e, nel peggiore dei casi, provocherà un aggravamento della situazione. Più spesso, tali unguenti sono prescritti per le vene varicose:

  1. Eparina - ha un effetto antinfiammatorio, ha un effetto vasocostrittore e analgesico. Il principio attivo di questo farmaco è l'eparina. Sulla base di questo componente, vengono realizzati altri farmaci per il trattamento delle vene varicose. Questi includono Dermaton, Venosan, Geparoid.
  2. Troxevasin: questo farmaco è basato sulla troxerutina. Questa sostanza ha una vasta gamma di proprietà benefiche. Ha attività antiedematosa, antinfiammatoria, angioprotettiva e antiossidante.
  3. Vishnevsky: questo farmaco ha una composizione naturale, quindi è sicuro. Questo rimedio si distingue per gli effetti antisettici, cicatrizzanti, analgesici e rigeneranti..

Crema per le vene varicose

Tali medicinali contengono oli vegetali, vaselina e altri componenti che conferiscono al farmaco una consistenza morbida e oleosa. Questi medicinali si distribuiscono facilmente e sono ben assorbiti dalla pelle. Inoltre, questi farmaci hanno effetti idratanti ed emollienti. Le vene varicose croniche degli arti inferiori vengono trattate con le seguenti creme e gel:

  • agenti antibatterici - Metrogyl;
  • farmaci anticoagulanti - Venolife;
  • flebotonica - Venitan, Venoruton;
  • farmaci non steroidei con effetto antinfiammatorio - Indovazin;
  • farmaci corticosteroidi - Lorinden, Celestoderm.

Compresse per le vene varicose

Nel trattamento di questo farmaco vengono prescritti vari gruppi di medicinali. Ecco quali farmaci vengono spesso prescritti per le vene varicose degli arti inferiori:

  • flebotonica - Venarus, Eskuzan, Detralex, Glivenol;
  • anticoagulanti - Vasobral, Kurantil;
  • agenti antiossidanti - Antistax, vitamina E;
  • preparati per terapia enzimatica - Phlogenzym, Wobenzym.

Trattamento delle vene varicose nelle gambe con iniezioni

Questa procedura è chiamata scleroterapia. È considerato un'alternativa alla chirurgia. Questa procedura aiuta rapidamente a ottenere l'effetto terapeutico desiderato. Le iniezioni (chiamate sclerosanti) vengono somministrate nell'area in cui sono colpite le vene. Qui si forma un'ustione chimica. Inoltre, inizia un processo infiammatorio che colpisce le pareti dei vasi sanguigni..

Dopo un breve periodo di tempo, le vene convergono e poi si uniscono. Di conseguenza, il loro rendimento si deteriora e il flusso sanguigno scorre lungo un canale alternativo. Nel tempo, queste vene scompaiono. Il tessuto connettivo appare al loro posto. Se vengono diagnosticate vene varicose degli arti inferiori, il trattamento con un'iniezione può essere eseguito come segue:

  1. Scleroterapia tradizionale: prevede l'introduzione di farmaci non modificati che si dissolvono rapidamente nel sangue.
  2. Trattamento capillare: un metodo che aiuta a sbarazzarsi della rete capillare.
  3. Iniezioni di schiuma sclerosante: questa opzione è buona perché dà un risultato duraturo.
  4. Ecoscleroterapia: prevede la scansione duplex.

La procedura viene eseguita come segue:

  1. Una settimana prima della terapia imminente, è necessario smettere di fumare e bere alcolici. Inoltre, è necessario interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano la coagulazione del sangue..
  2. Il luogo della futura puntura è anestetizzato.
  3. La vena viene perforata e viene inserito un ago.
  4. Vengono fatte iniezioni (il dosaggio del farmaco è calcolato dal medico curante). Il numero di iniezioni per sessione può variare da 8 a 10.
  5. Una benda da compressione viene applicata all'area trattata.
  6. Al paziente viene prescritta un'ora di piacevole passeggiata.

Più spesso, le vene varicose sulle gambe colpite vengono trattate con i seguenti farmaci:

  • Ethoxysclerol;
  • Fibro-Wayne.

Trattamento delle vene varicose sulle gambe con rimedi popolari

I metodi alternativi sono considerati una buona aggiunta al trattamento di questo disturbo. Nella fase iniziale, i rimedi popolari possono essere usati indipendentemente. Tuttavia, devono essere applicati rigorosamente sotto la supervisione di un medico. Se indossi contemporaneamente collant per le vene varicose, l'effetto arriverà molto più velocemente. Tuttavia, anche loro devono essere utilizzati tenendo conto delle raccomandazioni del medico curante..

Il trattamento delle vene varicose nelle gambe con aceto di mele si è dimostrato particolarmente efficace. Per tale terapia, si adatteranno sia un prodotto naturale fatto da sé che acquistato. Questo strumento può essere utilizzato come segue:

  1. Sfregamento - Una piccola quantità di aceto di mele viene applicata sulla zona interessata e strofinata delicatamente. Tali procedure dovrebbero essere eseguite due volte al giorno (durante il giorno e prima di coricarsi).
  2. Comprime: un pezzetto di garza pulita viene immerso nell'aceto di sidro di mele e applicato sull'area problematica. Puoi tenere una tale benda per non più di 10 minuti. Devi eseguire 1-2 procedure al giorno. Durata della terapia - 2-3 settimane.

Esercizi per le vene varicose degli arti inferiori - ginnastica a casa

Queste classi risolvono simultaneamente le seguenti attività:

  • normalizzare la pressione sanguigna;
  • aumentare il tono vascolare;
  • attiva il deflusso linfatico;
  • aumenta la resistenza fisica del corpo;
  • migliora la circolazione periferica.

La ginnastica per le vene varicose degli arti inferiori deve essere eseguita sotto la supervisione di un medico. Sono vietati i seguenti esercizi:

  • affondi;
  • squat;
  • alzando la sbarra;
  • saltare;
  • correre.

Esercizi efficaci per le vene varicose degli arti inferiori:

  • nuoto;
  • golf;
  • marcia a piedi;
  • camminare sulle dita dei piedi e sui talloni;
  • acquagym.

Massaggio per le vene varicose degli arti inferiori

Questa procedura è molto efficace. Tuttavia, in questo caso non tutti i tipi di massaggio sono accettabili. Ad esempio, i rubdown al miele sono vietati, poiché possono provocare un aumento delle sensazioni dolorose. Il trattamento delle vene varicose sulle gambe a casa prevede l'esecuzione del seguente massaggio:

  • idromassaggio;
  • mano medica;
  • automassaggio;
  • procedure guasha.

Trattamento laser delle vene varicose

Sotto l'influenza di una tale trave, le navi vengono incollate e la canna viene saldata. Dopo un breve periodo di tempo, la vena irradiata viene sostituita dal tessuto connettivo. La procedura dura non più di un'ora. Il trattamento delle vene varicose nelle gambe con un laser è poco traumatico: viene eseguito in anestesia locale. Dopo tale procedura, un rullo viene posizionato sull'area trattata e fissato con una benda elastica. Quindi il paziente può tornare a casa.

Trattamento chirurgico delle vene varicose delle gambe

L'intervento chirurgico può essere eseguito in vari modi. Il metodo scelto dal medico dipende direttamente dallo stadio della malattia e dalle condizioni del paziente. L'operazione per le vene varicose degli arti inferiori può essere eseguita come segue:

  1. La versione classica è considerata la più traumatica. Comporta la rimozione dell'intera vena (dall'inguine al piede).
  2. Breve stripping: vengono rimossi solo i frammenti colpiti dalle vene varicose.
  3. La miniflebectomia è una tecnica innovativa utilizzata per rimuovere i rami allargati della vena safena. Durante questa operazione vengono praticate singole punture attraverso le quali vengono rimossi i vasi sanguigni interessati. Nessuna cicatrice o cicatrice rimane sulla pelle dopo l'intervento chirurgico.

Nutrizione per le vene varicose degli arti inferiori

La dieta per questa malattia è molto importante. La dieta dovrebbe contenere i seguenti alimenti:

  • peperone;
  • carota;
  • Cavolo bianco;
  • agrumi;
  • mele;
  • noccioline;
  • rosa canina;
  • ribes;
  • pesce di mare;
  • uova;
  • carne magra;
  • legumi;
  • cereali;
  • formaggi;
  • fegato.

La dieta per le vene varicose degli arti inferiori comporta il rifiuto di tali prodotti:

  • cibo in scatola;
  • prodotti semi-finiti;
  • muffin e pasticcini;
  • bevande contenenti caffeina;
  • carni affumicate;
  • cibi in salamoia;
  • carne in gelatina;
  • cicoria;
  • bevande alcoliche.

Prevenzione delle vene varicose nelle gambe

Questa malattia è più facile da prevenire che curare..

Anche prima che compaiano i primi sintomi delle vene varicose degli arti inferiori nelle donne, è possibile eseguire i seguenti passaggi:

  1. Scegli scarpe comode.
  2. Normalizza il peso.
  3. Rifiutare dalle cattive abitudini.
  4. Indossa biancheria intima speciale per le vene varicose.
  5. Metti un rullo sotto i piedi mentre dormi.
  6. Conduci uno stile di vita attivo, senza dimenticare il riposo.
  7. Fai un massaggio drenante.

Vene varicose profonde degli arti inferiori: segni, sintomi, trattamento

Vene varicose: molte persone sono suscettibili a questa malattia, durante la loro vita tutti rischiano di incontrarla per una serie di motivi. Il processo patologico è più spesso localizzato nelle gambe, interessando le vene superficiali, soggetto a progressione, può causare gravi danni alla salute.

Tuttavia, oltre ai vasi situati vicino alla superficie, le vene varicose possono anche interessare quelle vene che si trovano in profondità, spesso sono più grandi. Questo tipo di patologia è in grado di fornire molti più problemi, causando violazioni più gravi. Per resistere alla malattia, è importante comprendere il meccanismo del suo sviluppo, le cause della sua comparsa, i sintomi e anche conoscere i principi del trattamento.

Che cosa sono le vene varicose delle gambe profonde

Se parliamo di vene varicose in linea di principio, questo termine in medicina si riferisce a una malattia delle vene, in cui le funzioni di trasporto del sangue da parte di questi vasi sono compromesse a causa della loro deformazione di varia gravità. In altre parole, le vene si allungano, si espandono, le loro pareti si assottigliano, il lavoro delle valvole situate all'interno viene interrotto, ecc. Tutto ciò porta al fatto che il sangue si muove peggio verso l'alto, dirigendosi verso il cuore, e il suo ristagno si verifica nei vasi..

La maggior parte delle persone immagina le vene varicose degli arti inferiori come la sporgenza dei singoli vasi e della rete vascolare vicino alla superficie della pelle. Allo stesso tempo, le vene gonfie e deformate sono chiaramente visibili ad occhio nudo e questa idea è corretta, se parliamo puramente di manifestazioni estetiche.

Per quanto riguarda le vene varicose profonde, o più precisamente, le vene varicose, stiamo parlando di disturbi simili, ma ora colpiscono i vasi venosi situati nello spessore del tessuto muscolare. Ciò significa che anche nella fase più grave del processo patologico, queste vene non saranno visibili in superficie..

Un tale processo patologico è pericoloso non solo per la sua segretezza. Le vene profonde, compresa la tibia piccola e grande, il gastrocnemio, il soleo e altri, sono molto più grandi. Di conseguenza, lasciano entrare più sangue, prendono una parte più significativa nella circolazione sistemica e la loro sconfitta ha un effetto più forte sullo stato della salute umana..

Ciò significa che con le vene varicose delle vene profonde, i processi sanguigni stagnanti sono molto più gravi. In questo caso, una persona può provare forti dolori, aumento della fatica alle gambe, ecc. Ma conseguenze ancora più pericolose risiedono nel fatto che con una pressione eccessivamente aumentata nelle vene, le loro pareti assottigliate potrebbero non resistere, il che minaccia di rompere quest'ultimo e l'emorragia interna. Nel caso delle vene profonde, il sanguinamento, a seconda della sua gravità e localizzazione, risulta essere molto più grave e pericoloso rispetto alle vene varicose dei vasi superficiali.

Vene varicose profonde nelle gambe

Le cause della malattia

Capire perché si sviluppano vene varicose venose profonde consente al paziente, se non di prevenire lo sviluppo della malattia, almeno di combatterla con più successo e prevenire il progredire della patologia. In generale, vale la pena elencare non solo le cause delle vene varicose, ma anche i fattori che contribuiscono a questo:

  • Il motivo principale è il costante sovraccarico delle gambe dovuto alla posizione eretta prolungata. Questo è in parte il motivo per cui le vene varicose sono considerate una malattia professionale che spesso si sviluppa in cuochi, parrucchieri e altre persone che, a causa di un impiego professionale, trascorrono la maggior parte del loro tempo in piedi, e anche in una posizione statica.
  • Genetica: la maggior parte dei medici ritiene ragionevolmente che la predisposizione allo sviluppo delle vene varicose sia ereditata. In questo caso è implicita una predisposizione all'insufficienza della valvola venosa..
  • A causa del fatto che i carichi eccessivi costanti sulle gambe sono un fattore predisponente per lo sviluppo delle vene varicose, è molto probabile che questo processo patologico si sviluppi nelle persone con obesità. Inoltre, maggiore è il sovrappeso, maggiore è la probabilità di sviluppare la malattia..
  • Uno stile di vita passivo e sedentario: la mancanza di stress regolare sulle strutture muscolari influisce negativamente anche sul funzionamento del sistema vascolare. La probabilità di vene varicose è ancora più alta se una persona non solo non fa sport e non si muove molto, ma si siede la maggior parte del tempo.
  • Gravidanza: nelle donne in posizione, lo sviluppo delle vene varicose è dovuto a una serie di fattori. Questo è un aumento del carico sulle gambe dovuto alla crescita del feto, un cambiamento nella chimica del sangue, ma il motivo principale è la ristrutturazione del background ormonale, vale a dire un aumento della produzione di progesterone. Allo stesso modo, le vene varicose possono causare un uso prolungato di farmaci ormonali..
  • La trombosi è una malattia in cui aumenta il numero di piastrine nel sangue, a causa della quale aumenta il coefficiente di coagulazione del sangue. Questo fattore porta a un rallentamento della circolazione sanguigna e a danni ai vasi sanguigni..

Questo è l'elenco delle cause e dei fattori più probabili che provocano lo sviluppo delle vene varicose dei vasi profondi degli arti inferiori. Tuttavia, qui possono essere aggiunti anche disturbi endocrini, danni fisici e così via..

Sintomi

Come accennato in precedenza, il principale svantaggio delle vene varicose venose profonde è che il suo sviluppo passa inosservato nelle fasi iniziali, fino a quando non ci sono segni visivi della malattia. Nonostante ciò, anche le forme iniziali del processo patologico presentano alcuni sintomi, a cui è importante prestare attenzione:

  1. Il paziente avverte un aumento della stanchezza e una sensazione di pesantezza alle gambe, che si fanno sentire principalmente nel pomeriggio o nel tardo pomeriggio. È caratteristico che dopo un riposo o un sonno notturno, questi segni si dissipino e non diano fastidio fino alla sera successiva, soggetti a stress alle gambe durante il giorno;
  2. Il gonfiore delle gambe, anche di lieve entità, è un altro segnale allarmante. Se le gambe si gonfiano la sera o al mattino senza una ragione apparente, ad esempio in assenza di patologie renali, questo può indicare vene varicose.

Quando si riscontrano questi sintomi, è molto importante consultare un medico per la diagnosi. Tuttavia, le fasi iniziali delle vene varicose possono procedere in modo completamente impercettibile, nel qual caso i segni clinici compaiono già con lo sviluppo delle fasi 2-3 della malattia, possono essere i seguenti:

  1. Oltre alla stanchezza e alla pesantezza, che aumentano la sera, i pazienti lamentano forti dolori alle gambe. La sindrome del dolore tende anche a intensificarsi la sera, ma nelle fasi successive della malattia può essere costantemente presente.
  2. Aumento del gonfiore, le gambe possono anche gonfiarsi in modo permanente, mentre l'intensità del gonfiore è alta, è impossibile perderle.
  3. La sconfitta e la deformazione delle vene profonde nelle fasi successive della progressione della patologia si riflettono nei vasi superficiali, a causa dei quali le reti venose appaiono sulle gambe e compaiono "stelle" vascolari. C'è anche una sporgenza delle vene nelle gambe durante uno sforzo intenso..
  4. Inoltre, la pelle degli arti inferiori acquisisce una tinta bluastra, specialmente nei luoghi in cui i vasi profondi sono più colpiti..
  5. Uno dei segni della progressione delle vene varicose sono i crampi ai muscoli del polpaccio, che infastidiscono spesso il paziente, principalmente durante il sonno notturno.

Diagnostica

Per la diagnostica e la diagnosi, nonché ai fini di ulteriori trattamenti, è necessario contattare un flebologo. Il medico prescriverà una serie di misure diagnostiche, in generale, la malattia, il rilevamento della malattia si verifica come segue:

Diagnosi di vene profonde

  1. Esame iniziale con raccolta di anamnesi e reclami dei pazienti.
  2. Ultrasuoni dei vasi delle gambe.
  3. Ecografia Doppler per la rilevazione di coaguli di sangue.
  4. Possono essere necessari anche esami delle urine e analisi del sangue.

Metodi di trattamento

Il trattamento delle vene varicose profonde degli arti inferiori richiede anche la partecipazione e la stretta supervisione di un flebologo. Inoltre, per ottenere il massimo effetto terapeutico, il trattamento deve essere complesso, consiste in:

  1. Terapia farmacologica.
  2. Rimedi popolari.
  3. Indossare indumenti compressivi.
  4. Intervento chirurgico.
  5. Fisioterapia.
  6. Adeguamenti dello stile di vita.

Per comprendere i principi del trattamento, prenderemo in considerazione tre metodi principali, la medicina tradizionale e alternativa, nonché il trattamento chirurgico..

Farmaco

A seconda del grado di progressione della malattia e dei reclami del paziente, la terapia farmacologica include l'uso di diversi gruppi di farmaci:

  • Antidolorifici, tra i quali vengono utilizzati principalmente FANS e miorilassanti.
  • Il cardine del trattamento è la venotonica che combatte l'insufficienza venosa.
  • Anticoagulanti che riducono la coagulazione del sangue.
  • Flebotonica, rafforzando le pareti dei vasi sanguigni e aumentando il deflusso della linfa.

Rimedi popolari

Nella medicina popolare, le vene varicose vengono solitamente trattate con impacchi speciali e sfregamenti a base di ingredienti naturali. Nonostante non siano così efficaci nella sconfitta dei vasi profondi, hanno ancora un certo effetto terapeutico, che è migliorato insieme alla medicina tradizionale. I seguenti strumenti sono particolarmente utili in questa materia:

  • Tintura alcolica di propoli.
  • Tintura di ippocastano.
  • Impacchi di cavolo fresco.
  • Bagni agli oli essenziali.
Scleroterapia: trattamento delle vene varicose profonde

Chirurgia

Nonostante tutto quanto sopra, l'intervento chirurgico è ancora il metodo più efficace per trattare qualsiasi forma di vene varicose, a condizione che la malattia progredisca. A questo proposito si possono anche distinguere diversi tipi di operazioni:

  • Flebectomia: escissione dell'area interessata della nave.
  • La scleroterapia è un nuovo metodo che prevede l'iniezione in vena di una sostanza speciale, che incolla il vaso, dopodiché quest'ultimo viene gradualmente sostituito dal tessuto connettivo.
  • Coagulazione intravascolare laser - effetto termico dell'area interessata della vena, che distrugge la parete vascolare e allo stesso tempo previene il reflusso sanguigno.

Vene varicose nelle gambe: sintomi e trattamento

Le vene varicose sono una malattia sistemica che può colpire i vasi sanguigni in qualsiasi parte del corpo. La sua essenza sta nella disfunzione delle valvole che controllano la direzione del flusso sanguigno. Per questo motivo, una quantità eccessiva di liquido si accumula nelle vene, sotto l'influenza del quale le pareti si allungano e perdono elasticità..

Molto spesso, le pubblicazioni mediche si concentrano sui sintomi e sul trattamento delle vene varicose nelle gambe, poiché questo tipo di malattia è considerato il più comune: secondo le statistiche, oltre l'80% di tutti i casi di vene varicose si verificano negli arti inferiori. Tuttavia, nonostante ciò, per la maggior parte dei pazienti, la diagnosi delle vene varicose delle gambe è una sorpresa e la sua individuazione avviene nelle fasi successive. Tutto ciò indica una mancanza di consapevolezza delle persone sui pericoli delle vene varicose..

Caratteristiche, cause e meccanismo di sviluppo delle vene varicose delle gambe

La caratteristica principale delle vene varicose delle gambe è la sua vastità. Le vene superficiali e profonde sono soggette a cambiamenti a lunga distanza. Poiché le gambe hanno un carico abbastanza grande e prolungato, le valvole del sistema circolatorio possono iniziare a indebolirsi già dall'infanzia. Pertanto, il rilevamento delle vene varicose sulle gambe si verifica spesso nei giovani e nelle ragazze..

È per gli arti inferiori che è caratteristico un fenomeno come le vene varicose latenti: sullo sfondo di cambiamenti pronunciati nelle vene e sintomi spiacevoli, non ci sono segni visibili della malattia. Pertanto, la malattia in circa un terzo di tutti i casi viene rilevata in fasi avanzate..

Per trattare efficacemente le vene varicose sulle gambe, il medico dovrà scoprire le cause del suo verificarsi. Poiché anche con l'uso di metodi radicali, l'80% dei pazienti sperimenta una ricaduta delle vene varicose, è necessario prestare particolare attenzione alla riduzione dell'influenza dei fattori che provocano le vene varicose sui processi. Questi includono:

  • la predisposizione ereditaria è in realtà un fattore incontrollabile, che tuttavia può essere contenuto con misure preventive standard;
  • influenze fisiche: aumento del carico sulle gambe (da tempo in piedi e seduti, l'abitudine di incrociare le gambe, eccesso di peso, sollevamento pesi);
  • effetti fisiologici - cambiamenti ormonali e uso di farmaci ormonali (il più delle volte contraccettivi), disturbi metabolici, mancanza di attività fisica;
  • cause patologiche - malattie croniche del fegato, dei reni, traumi e trazione sistematica dei tessuti molli degli arti inferiori, tumori che comprimono le vene nella cavità addominale.

Nonostante la varietà di ragioni, lo sviluppo delle vene varicose sulle gambe segue lo stesso schema. Sotto l'influenza di uno dei fattori, la spinta attiva del sangue venoso verso l'alto, in direzione del cuore, è insufficiente. Per questo motivo, le pareti delle vene si allungano. Questo processo, a sua volta, porta a una disfunzione secondaria delle valvole: non possono chiudersi completamente, quindi una parte del sangue rimane nei vasi delle gambe. La pressione nelle vene aumenta, le pareti si allungano ancora di più, si formano sporgenze, in cui si formano coaguli di sangue nel tempo. La trombosi è pericolosa, ma lungi dall'essere l'unica cosa che minaccia il paziente con vene varicose alle gambe. Il coagulo può staccarsi ed entrare nel cuore o in un altro organo, causando un infarto o ostruire i vasi dell'arto, che causa la cancrena.

A seconda della posizione di tali vene "allungate", i medici distinguono diversi tipi di vene varicose sulle gambe:

  1. Superficie. È espresso dalla comparsa di una rete varicosa bluastra o rossa sulle gambe, che dapprima ricorda una ragnatela, e poi un plesso di linee tortuose piuttosto spesse.
  2. In profondità. È espresso dalla sconfitta dei plessi vascolari non visibili durante l'esame esterno. Il dolore alle vene degli arti inferiori con vene varicose di questo tipo è più intenso, il rischio di complicanze è maggiore.
  3. Combinato, quando sono interessate sia le vene profonde che quelle superficiali.

Stabilire le cause delle vene varicose delle gambe e la sua eliminazione sono strettamente correlate. Prima di tutto, è importante escludere i fattori che hanno il maggiore impatto negativo sulla condizione delle vene..

Quando si diagnosticano i cambiamenti venosi, è importante differenziarli da altre malattie. Ad esempio, le vene varicose sotto il ginocchio hanno lo stesso aspetto della cisti di Becker e sono accompagnate da sintomi simili..

Fasi

I primi segni di vene varicose sulle gambe compaiono in fasi progressive, quando le valvole venose svolgono le loro funzioni per meno del 50%. Al primo stadio o allo zero delle vene varicose, noto come "stadio di compensazione", non si verificano sensazioni spiacevoli, così come cambiamenti visibili. Il rilevamento dello stadio iniziale delle vene varicose sulle gambe avviene con un attento esame degli arti da parte di un flebologo.

Nella seconda fase delle vene varicose, nota come "sottocompensazione", i cambiamenti sono espressi abbastanza bene:

  • i contorni delle grandi vene sono visibili sotto la pelle, ma potrebbero non sporgere sopra la superficie della pelle;
  • sulla superficie della pelle delle cosce e sotto le ginocchia è chiaramente visibile un motivo di una sottile rete varicosa di capillari blu o rossi;
  • la sera le gambe si gonfiano;
  • di notte, i muscoli del polpaccio hanno crampi.

Questo stadio delle vene varicose degli arti inferiori si distingue per l'aumento dei sintomi, che si indeboliscono dopo il riposo.

Nella fase finale delle vene varicose, si verifica uno scompenso: il corpo non può ricostituire il fabbisogno di ossigeno dei tessuti e le valvole nelle vene perdono le loro funzioni del 90%. La condizione degli arti peggiora a causa dell'insufficiente afflusso di sangue. Questa fase delle vene varicose è caratterizzata da una diminuzione della capacità di rigenerazione dei tessuti. L'abbondanza di complicazioni peggiora le condizioni generali del paziente. I sintomi nella fase finale delle vene varicose persistono costantemente.

Sintomi

Il sintomo più comune e precoce delle vene varicose è il dolore alle gambe verso la fine della giornata lavorativa. Appare quando i vasi profondi e superficiali cambiano ed è un segnale di un afflusso di sangue insufficiente ai tessuti molli. In alcuni casi, il dolore è l'unico sintomo delle vene varicose degli arti inferiori. Quando i vasi superficiali cambiano, la comparsa di una rete varicosa sulle gambe segnala lo sviluppo della malattia, che spesso crea solo inconvenienti estetici.

La natura del dolore con le vene varicose nelle diverse fasi dello sviluppo della malattia può differire:

  • nella fase iniziale, c'è un leggero disagio, che ricorda la normale stanchezza;
  • con la progressione al secondo stadio, c'è una sensazione di bruciore alle gambe dalle vene varicose, che è spesso localizzata sotto il ginocchio dietro;
  • tirare il dolore con le vene varicose degli arti inferiori è accompagnato dagli stadi 2 e 3 della malattia, insieme a questo, può verificarsi uno spasmo del muscolo gastrocnemio;
  • dolori acuti che provocano zoppia si verificano nelle fasi finali della malattia.

Oltre all'evidente disagio fisico, la malattia è accompagnata da cambiamenti esterni. La maggior parte dei pazienti lamenta il prurito alle gambe: con le vene varicose, questo è considerato un fenomeno normale, che indica processi ischemici. Una sottile rete varicosa, che praticamente non infastidisce nelle prime fasi, diventa più forte nel tempo, trasformandosi in un fitto intreccio di vasi ispessiti. Qualsiasi attività fisica, inclusi tosse, starnuti o lunghe camminate, può rompere i capillari ingrossati e talvolta le vene. Il sangue fuoriesce sotto la pelle, formando un ematoma.

La presenza di contusioni sulle gambe con vene varicose indica una progressione stabile della malattia, eccessivo allungamento e assottigliamento delle vene.

Diagnostica

La facilità di diagnosticare le vene varicose nelle gambe è esagerata, poiché i vasi non vengono sempre in superficie. Per confermare la diagnosi, il medico dovrà condurre un esame esterno e condurre una serie di studi strumentali:

  • scansione duplex o ultrasuoni sull'arto inferiore - con le vene varicose, viene utilizzato prima per determinare il grado di allungamento delle pareti vascolari, la natura del flusso sanguigno in esse contenuto e il rilevamento di coaguli di sangue;
  • Radiografia delle estremità con contrasto: lo standard dell'esame funzionale per le vene varicose degli arti inferiori, che consente di determinare la pervietà dei vasi
  • La risonanza magnetica è il gold standard della moderna diagnostica delle vene varicose negli arti inferiori, che consente di valutare la funzionalità delle valvole venose, identificare focolai di ischemia nei tessuti molli, rilevare coaguli di sangue e altri cambiamenti patologici che si sono verificati sullo sfondo delle vene varicose.

Per chiarire il quadro completo della malattia, vengono prescritti test di laboratorio: un coagulogramma per valutare il rischio di formazione di trombi, esami del sangue generali e biochimici.

Caratteristiche del trattamento

Un flebologo è coinvolto nel trattamento delle vene varicose sulle gambe. Dopo aver determinato il grado di cambiamenti patologici, il medico seleziona i metodi di terapia più efficaci, a suo avviso. Sfortunatamente, non sarà possibile sbarazzarsi per sempre della rete varicosa sulle gambe, poiché la malattia è sistemica e anche i moderni metodi di trattamento danno, sebbene un risultato a lungo termine, ma non stabile al 100%..

Secondo le statistiche, anche dopo aver utilizzato metodi radicali per il trattamento delle vene varicose degli arti inferiori, l'80% dei pazienti ha una ricaduta entro 5 anni..

Nelle fasi iniziali delle vene varicose nelle gambe, il trattamento è preferibilmente conservativo. Si basa sull'uso di farmaci locali e sistemici:

  • anticoagulanti che riducono la viscosità del sangue e migliorano la nutrizione dei tessuti (Aspirina, Eparina e loro analoghi);
  • agenti antipiastrinici che riducono il rischio di formazione di trombi e migliorano il trofismo tissutale (Curantil e suoi analoghi);
  • venotonica per prevenire un ulteriore allungamento delle vene, ridurre l'infiammazione e il gonfiore (Phlebodia, Detralex, Lyoton).

Con grave disagio con vene varicose alle gambe, vengono prescritti FANS: paracetamolo, ibuprofene, diclofenac. I farmaci in questo gruppo aiutano a ridurre il dolore, prevenire lo sviluppo di complicanze.

Cosa fare se il prurito con le vene varicose delle gambe non ti permette di dormire, fai le tue solite cose e ti rende nervoso? Vale la pena provare unguenti o gel con effetto rinfrescante. Non influenzeranno le vene e non aiuteranno a far fronte alla malattia, ma allevieranno rapidamente il sintomo..

Quali metodi vengono utilizzati per eliminare i vasi patologici:

  1. Coagulazione laser. Viene utilizzato se le vene varicose non sono passate agli stadi 2 e 3, cioè se sono presenti piccole "stelle" sulla superficie della pelle. Il metodo è indolore ed efficace, ma costoso. Non esiste una garanzia al 100% di una cura, poiché i vasi visibili vengono eliminati, mentre persistono le cause della malattia. Utilizzato nelle prime fasi per eliminare i difetti estetici.
  2. Scleroterapia. Uno sclerosante viene iniettato in vasi sottili e di medio spessore, che sigilla il lume della vena, escludendolo dal flusso sanguigno. La procedura è praticamente indolore e relativamente economica, ma ha molte controindicazioni. Utilizzato nelle fasi 1,2 e talvolta 3.
  3. La flebectomia è una classica escissione di vene patologiche attraverso punture o incisioni nella pelle. Questo metodo rimuove le vene varicose superficiali su cosce e gambe. Dopo l'operazione rimangono cicatrici visibili, ma l'operazione è l'unica efficace per le forme avanzate di vene varicose.

Un intervento chirurgico o minimamente invasivo non significa una cura completa per le vene varicose. Il paziente dovrà visitare regolarmente un flebologo, assumere farmaci per mantenere il tono delle vene e indossare biancheria intima compressiva.

Controindicazioni

Gli esperti fanno riferimento alle controindicazioni per le vene varicose sulle gambe qualsiasi azione che possa causare ulteriore congestione nei vasi degli arti inferiori. Questi includono:

  • permanenza prolungata in posizioni statiche;
  • sollevamento pesi;
  • seduto piegando o accavallando le gambe.

Inoltre, i pazienti dovrebbero evitare di bere alcolici, che aumenta la viscosità del sangue e indebolisce le pareti dei vasi sanguigni. Il fumo può anche influire negativamente sul decorso della malattia. Pertanto, dopo la diagnosi, è necessario rinunciare alle cattive abitudini..

Complicazioni

La trombosi e i processi infiammatori nelle pareti delle vene, che sono stati menzionati in precedenza, sono tutt'altro che l'unica cosa che rende le vene varicose sulle gambe pericolose per il paziente in termini di complicanze. A causa di disturbi circolatori, non solo i vasi sanguigni, ma anche i tessuti molli soffrono, quindi, tra le conseguenze delle vene varicose sulle gambe, si citano problemi ai muscoli e alla pelle:

  • dermatite, accompagnata da eruzioni cutanee pruriginose, ulcerazioni cutanee, prurito;
  • eczema, accompagnato da screpolature della pelle;
  • cambiamenti necrotici nella pelle fino alla formazione di cancrena;
  • ulcere trofiche;
  • amiotrofia.

Spesso, con la progressione della malattia e l'eccessivo allungamento delle pareti dei vasi sanguigni, il paziente corre il rischio di sanguinamento dalle vene varicose degli arti inferiori. Può essere chiuso, quando il sangue si accumula nei muscoli e sotto la pelle e forma lividi, oppure aperto. La seconda opzione è irta della perdita di una grande quantità di sangue e dell'inizio del coma, soprattutto se il paziente sta assumendo agenti antipiastrinici e anticoagulanti.

Una tale complicazione delle vene varicose degli arti inferiori può portare non solo a lesioni, ma anche a un piccolo sforzo fisico, ad esempio tosse o movimenti improvvisi.

Tra le complicanze più pericolose delle vene varicose degli arti inferiori ci sono l'embolia polmonare e l'infarto del miocardio. Si verificano a causa del distacco di un trombo nell'arteria femorale e della sua migrazione attraverso il flusso sanguigno nei vasi coronarici e polmonari. La mortalità durante tali processi è estremamente alta, quindi è importante che il paziente controlli sempre la sua salute e consulti urgentemente un medico con mancanza di respiro e dolore al petto sordo.

Trattamento laser delle vene varicose

Il trattamento laser delle vene varicose (coagulazione laser endovascolare) è un metodo moderno ed efficace per trattare le vene varicose sulle gambe. Questo metodo è stato applicato per la prima volta nel 1999 negli Stati Uniti, le cliniche flebologiche russe utilizzano il trattamento delle vene laser dal 2003.

Vene varicose: un difetto estetico o una malattia grave?

La cosiddetta malattia delle gambe stanche, vene varicose dovute a un cambiamento nella struttura della parete del vaso: si allunga, diventa contorta e si formano nodi nelle aree di assottigliamento del muro. La parete venosa deformata non può sopportare la pressione del sangue, il lume del vaso si dilata, il che comporta il fallimento delle valvole che dirigono il flusso sanguigno. Si verifica un riflusso di sangue (reflusso).

Pericolo di vene varicose

Questo stesso reflusso (flusso sanguigno inverso) provoca un aumento della pressione in tutto il sistema circolatorio. Il movimento del sangue arterioso rallenta, i tessuti e gli organi sperimentano l'ipossia. La congestione venosa porta all'accumulo di prodotti metabolici tossici nei tessuti, nelle vene superficiali e profonde, a seguito dei quali possono formarsi anche coaguli di sangue. Un trombo distaccato può spostarsi con il flusso sanguigno all'arteria polmonare, tromboembolia. Quest'ultima è una grave complicanza, spesso fatale.

Eredità e stile di vita

I vasi sanguigni varicosi sono una malattia ereditaria aggravata dallo stile di vita di una persona. La predisposizione alla patologia venosa nelle persone nella cui famiglia nessuno ha sofferto di questa malattia non supera il 20%. Se le vene varicose vengono diagnosticate in uno dei genitori, il rischio di sviluppare la malattia nella prole sale al 25% per gli uomini e fino al 63% per le donne. La natura ereditaria delle vene varicose si manifesta nello squilibrio delle proteine ​​del collagene e dell'elastina. Il primo è responsabile della rigidità della parete del vaso, il secondo dell'elasticità.

Leggi anche l'articolo vene varicose nelle donne

Fattori esterni che contribuiscono allo sviluppo della malattia:

I fattori secondari includono anche costipazione cronica, scarpe col tacco alto e indumenti stretti. Le abitudini e le condizioni delle giornate lavorative funzionano come un detonatore, innescando una predisposizione ereditaria.

Statistiche

Nei paesi sviluppati, circa il 90% delle donne e circa il 65% degli uomini soffrono di vene varicose. In Russia, non più dell'8% dei residenti cerca assistenza medica, compreso il trattamento laser per le vene varicose degli arti inferiori.

Sintomi di patologia vascolare

Dovresti pianificare una visita da un flebologo se noti:

  • pesantezza alle gambe;
  • gambe stanche durante lo sforzo fisico;
  • parestesia (cosiddetta murashki);
  • sensazione di bruciore nei muscoli;
  • dolore alle gambe che si attenua dopo una passeggiata;
  • gonfiore la sera;
  • disagio che ti tiene sveglio (sindrome delle gambe senza riposo);
  • crampi notturni alle gambe.

Classificazione delle vene varicose

Esistono diversi tipi di classificazione dei vasi varicosi e dell'insufficienza venosa cronica. La più comune è la classificazione clinica:

  • Stadio 0: sono comparsi i sintomi delle vene varicose, ma non ci sono stati cambiamenti esterni. In questa fase, le lesioni vascolari possono essere rilevate solo durante una visita medica;
  • Stadio 1 - sono visibili sulla pelle teleangectasie (o "ragni"), reti di vasi dilatati intradermici (vene varicose reticolari);
  • Fase 2: le vene si espandono di diametro di oltre 3 mm, i nodi varicosi sono visibili;
  • Fase 3 - edema della gamba interessata;
  • Fase 4: l'iperpigmentazione appare sulla pelle intorno all'area interessata, si sviluppa l'eczema;
  • Fase 5 - stadio di un'ulcera guarita;
  • Fase 6 - fase dell'ulcera aperta.

Perché hai bisogno di sapere di questa classificazione? Il fatto è che già dal quarto stadio è abbastanza difficile ripristinare completamente i tessuti danneggiati, anche se si trattano le vene varicose con un laser. La varicosi rilevata e curata tempestivamente (con un laser o altri metodi a disposizione della flebologia) è un'opportunità per preservare la bellezza e la salute delle gambe, del corpo nel suo insieme. Pertanto, non dovresti rimandare una visita dal medico se noti i primi segni della malattia..

Trattamento delle vene varicose: laser, metodi classici, scleroterapia

Nelle moderne cliniche flebologiche vengono utilizzati diversi metodi e tecniche di terapia. Guardando al futuro, notiamo che è il trattamento della vena laser che si distingue per alta efficienza, traumi minimi e un breve periodo di recupero senza ricadute e complicazioni..

La terapia conservativa viene utilizzata in una fase iniziale o in combinazione con un altro metodo di trattamento delle vene varicose. Include indossare biancheria intima compressiva, usare unguenti, venotonics.

Rimozione chirurgica tradizionale di un vaso mediante una speciale sonda metallica. Una procedura efficace ma dolorosa con un lungo periodo di riabilitazione e il rischio di complicanze postoperatorie.

La scleroterapia viene eseguita utilizzando un farmaco che funge da parete glutinica ed è adatto per vasi dilatati di piccolo diametro.

Flebectomia: rimozione dell'area interessata della nave attraverso una puntura estremamente piccola.

La coagulazione laser endovenosa è un metodo avanzato, minimamente invasivo, efficace e sicuro. La coagulazione laser (EVLK) viene utilizzata presso il Primo Centro Flebologico di Mosca per il trattamento delle vene varicose di vari gradi di complessità.

Un modo comodo e veloce per saperne di più su metodi e prezzi per il trattamento delle vene varicose nel Primo Centro Flebologico - chiamaci!

  • una procedura poco traumatica eseguita in regime ambulatoriale in anestesia locale;
  • tempo minimo di recupero;
  • mancanza di segni e cicatrici;
  • basso tasso di ricaduta.

Indicazioni e controindicazioni

La procedura EVLK viene utilizzata per il trattamento di vasi varicosi con diversi diametri del tronco venoso e caratteristiche anatomiche..

Il trattamento laser delle vene varicose degli arti inferiori è controindicato in:

  • trombosi;
  • diabete mellito di tipo I;
  • aterosclerosi arteriosa diagnosticata;
  • ischemia;
  • malattia cardiovascolare;
  • disturbo della coagulazione del sangue;
  • gravidanza e allattamento;
  • intolleranza individuale ai farmaci.

Nota: l'età del paziente non è inclusa nell'elenco delle controindicazioni.

Esecuzione della coagulazione laser

Non è richiesta alcuna preparazione preliminare particolare, ogni fase della procedura è accompagnata da un controllo ecografico Dopo aver eseguito l'anestesia locale, il medico perfora il vaso e introduce una speciale guida di luce radiale. Quindi lo spazio intorno all'area interessata viene riempito con un anestetico speciale: il farmaco non solo anestetizzerà la manipolazione, ma proteggerà anche i tessuti vicini dall'eccessiva esposizione al calore del laser. La radiazione laser viene immessa nella fibra, che funge da sclerosante, saldando le pareti delle vene, dopodiché viene assorbita. Quando la procedura è finita, le calze a compressione vengono applicate al paziente. La durata media della manipolazione è di 30-60 minuti.

Riabilitazione

Due condizioni fondamentali per un recupero rapido e di successo dopo la procedura:

  1. Indossare biancheria intima compressiva per i primi 5 giorni tutto il giorno, poi fino a 3-4 settimane durante il giorno.
  2. Passeggiate giornaliere per almeno un'ora.

Nel primo o due giorni dopo il trattamento delle vene varicose delle gambe, la temperatura può aumentare, si avverte un dolore tirante nell'area in cui è stata eseguita la manipolazione. Parla con il tuo medico di quali antidolorifici e antipiretici sono i migliori da assumere. Inoltre, durante il mese non dovresti praticare sport intensamente, visitare il bagno / sauna.

Domande frequenti sui trattamenti laser

Quanto è efficace l'intervento laser?

Studi europei e russi hanno dimostrato che l'efficacia della procedura è almeno del 93%. I risultati dell'EVL sono migliori di quelli dell'ablazione con radiofrequenza e della scleroterapia. E, a differenza della chirurgia tradizionale, il trattamento laser delle vene varicose è ben tollerato dai pazienti, ha un breve tempo di recupero e il rischio di complicanze è ridotto al minimo.

Vene varicose

Vene varicose degli arti inferiori: che cos'è?

Vene varicose degli arti inferiori: che cos'è? Perché appare all'improvviso e progredisce così rapidamente? Oggi è considerata una condizione comune in cui si verifica un aumento anormale delle vene che sono visibili attraverso la pelle e assomigliano ai nodi blu o viola. Le vene varicose sono una patologia che può manifestarsi in qualsiasi parte del corpo, ma è più comune sulle gambe..

Ecco come appaiono le vene varicose sulle gambe.

Di seguito sono riportati i segni più comuni della malattia. Tuttavia, ogni persona può notarne solo alcuni..

Vene varicose. Sintomi:

  • cambiamento nel colore della pelle da azzurro a marrone
  • eruzione cutanea
  • sensazioni alle gambe di pesantezza e sensazioni di bruciore
  • prurito, soprattutto nella parte inferiore della gamba
  • dolore pulsante alle gambe
  • sensazione di secchezza

Tutti i segni possono assomigliare ad altre malattie, quindi consultare sempre specialisti e non tentare di rimuovere da soli le vene varicose degli arti inferiori. Il trattamento con metodi alternativi può aggravare la situazione..

Cause di vene varicose e fattori di rischio?

I vasi sanguigni nel corpo forniscono un canale per il flusso sanguigno. In termini di vasi sanguigni degli arti inferiori, le arterie trasportano sangue ad alta pressione arricchito di ossigeno dal cuore agli arti inferiori. Le vene, quindi, hanno pareti più sottili e meno elastiche delle arterie. Se la pressione nelle vene aumenta per qualsiasi motivo per un lungo periodo di tempo, questa può essere la causa principale delle vene varicose degli arti inferiori. Contribuisce alla malattia anche un malfunzionamento o un danno alle valvole che aiutano a spingere il sangue verso l'alto.

Il lavoro delle valvole venose in condizioni normali e con vene varicose

Circa il 30% degli adulti nel mondo soffre della malattia. Il rischio dipende fortemente dall'età e dal sesso. I fattori di rischio sono elencati di seguito:

  • Obesità. L'obesità è il principale fattore di rischio per lo sviluppo delle vene varicose degli arti inferiori. Essere in sovrappeso aumenta la pressione nelle vene e le peggiora.
  • Eredità. L'ereditarietà gioca un ruolo importante nel determinare la suscettibilità alle vene varicose, ma i fattori specifici responsabili di ciò non sono stati identificati.
  • Inazione. L'inattività prolungata o viceversa, una maggiore attività aumenta la pressione nelle vene.
  • Pavimento. Le donne sono particolarmente inclini alle vene varicose degli arti inferiori a causa dell'effetto del progesterone sulle vene, nonché delle conseguenze della gravidanza. Le donne hanno un rischio di malattia 3 volte maggiore.
  • Gravidanza. Le vene varicose degli arti inferiori durante la gravidanza si verificano a causa di effetti ormonali. Tuttavia, le vene ingrossate spesso tornano alla normalità entro un anno dal parto. Si possono anche osservare vene varicose della piccola pelvi.
  • Età. Le vene varicose degli arti inferiori di solito colpiscono persone di età compresa tra 30 e 70 anni. Con l'avanzare dell'età, la guaina elastica della vena inizia a indebolirsi, il che aumenta le possibilità di allargare le vene..

Tutto ciò che può aumentare le possibilità di una persona di sviluppare la malattia è un fattore di rischio. Questa può essere un'attività come fumare, dieta o molti altri motivi..

Vene varicose degli arti inferiori - stadi

  1. Primo. Compaiono asterischi vascolari;
  2. Secondo. I noduli sono visibili;
  3. Terzo. Viene aggiunto gonfiore delle gambe;
  4. Il quarto. Il colore della pelle diventa più scuro, quasi viola;
  5. Quinto e sesto. Si formano ulcere che potrebbero non guarire di conseguenza.

Ecco come le vene varicose guardano allo stadio II della malattia

Vene varicose degli arti inferiori - diagnosi

Oltre a rivedere la tua storia medica e l'esame fisico, i test per la malattia delle vene possono includere quanto segue:

  • Scansione duplex: un tipo di procedura che valuta il flusso sanguigno e la struttura delle vene nelle gambe.
  • Ecografia triplex: una procedura simile all'ecografia duplex che utilizza il colore per evidenziare la direzione del flusso sanguigno.
  • La flebografia a risonanza magnetica (MRF) è una procedura diagnostica che utilizza la tecnologia di risonanza magnetica e mezzi di contrasto per via endovenosa per visualizzare le vene.

La diagnosi delle vene varicose degli arti inferiori viene eseguita in posizione eretta

La diagnostica è necessaria in modo che il medico possa prescrivere il metodo di trattamento più adatto al paziente..


Vene varicose degli arti inferiori - complicazioni

Se non si trattano le vene varicose sulle gambe, in futuro potrebbero sorgere grossi problemi, sia con le vene che con la pelle delle gambe..

  • Ulcere trofiche.
  • Flebite - infiammazione delle vene.
  • Trombosi venosa profonda (TVP), in cui si formano coaguli di sangue nelle vene profonde delle gambe. Questa complicazione può essere fatale.

A questo proposito, la malattia può portare a disagio significativo e persino disabilità, a seconda delle attività di base e della gravità. Alcune di queste complicazioni possono essere molto pericolose per la vita.

Vene varicose degli arti inferiori - trattamento a Mosca

In che modo il medico rimuoverà le vene varicose degli arti inferiori? Il trattamento (Mosca offre molte opportunità per lui) sarà determinato dal medico in base all'età, alla salute generale e allo stadio della malattia.

Vene varicose degli arti inferiori - trattamento farmacologico

Non è sempre necessario, ma se sei preoccupato per il dolore, le ulcere o solo il disagio, di norma devi andare in ospedale. Ma non dimenticare le complicazioni, alcune delle quali portano alla morte, quindi, per non peggiorare le condizioni generali, non ignorare il trattamento e consultare un medico se si hanno le vene varicose degli arti inferiori. Il trattamento conservatore e la sua essenza saranno spiegati dal dottore.

Uno dei farmaci venotonici più popolari

Vene varicose degli arti inferiori, trattamento. Operazione?

Non fatevi prendere dal panico se vengono diagnosticate vene varicose degli arti inferiori. Il trattamento con la scleroterapia può aiutare. Questa procedura si basa sull'uso di una soluzione speciale che viene iniettata nelle vene varicose. Le vene varicose degli arti inferiori scompaiono rapidamente. Il trattamento di scleroterapia è adatto per il trattamento di vene piccole come le vene dei ragni. Hai paura del coltello? È possibile rimuovere le vene varicose degli arti inferiori (trattamento senza intervento chirurgico). Hai solo bisogno di trovare un dottore decente.

Vene varicose. Trattamento laser a Mosca

La vita non finisce se hai le vene varicose degli arti inferiori. Il trattamento laser aiuterà. Il medico inserisce una piccola fibra nelle vene varicose attraverso un catetere. La fibra emette energia che distrugge la parte interessata.

Si tratta di una minuscola fibra laser che elimina completamente le vene varicose

Rimangono le vene varicose degli arti inferiori? I trattamenti laser, che possono sembrare costosi, sono molto efficaci, quindi la risposta è no. Non tutti i pazienti sono preoccupati se hanno le vene varicose degli arti inferiori. Tuttavia, il trattamento laser, le recensioni sono solo positive. Con esso, le vene varicose degli arti inferiori saranno sconfitte! Il trattamento laser (scoprirai il costo in clinica presso l'amministratore) è di breve durata e poco costoso.

Vene varicose. Trattamento con radiofrequenza

Cosa succede se hai vene varicose gravi degli arti inferiori? Il trattamento RFA a Mosca è il metodo più sicuro, che prevede il riscaldamento della parete venosa con energia a radiofrequenza. Le vene varicose degli arti inferiori sono irrevocabilmente scomparse. Il trattamento RFA è molto conveniente.

Le vene varicose degli arti inferiori vengono eliminate rapidamente? Il trattamento delle RFO a Mosca ti convincerà di un rapido effetto. Rimuoverai le vene varicose degli arti inferiori. Il trattamento RFO viene effettuato al livello più alto. Guarda le foto e i risultati - guarda l'efficacia della procedura.

Vene varicose degli arti inferiori - trattamento dopo l'intervento chirurgico

Intervento chirurgico. L'operazione viene eseguita solo in anestesia generale e si basa su piccole incisioni attraverso le quali verranno rimossi i noduli. Ci saranno alcuni inconvenienti e limitazioni fisiche dopo l'operazione. Se puoi scegliere un metodo per trattare le vene varicose senza intervento chirurgico, la riabilitazione sarà più veloce.

Un trattamento innovativo ti permetterà di alleviare rapidamente le brutte vene ingrossate che interferiscono con la tua vita quotidiana..

Come trattare le vene varicose degli arti inferiori con unguenti

Oggi, i farmaci moderni possono sorprendere con la loro efficacia e risultati rapidi, tuttavia, nulla dovrebbe essere fatto senza il consiglio di un medico..

  • Crema piedi anti-varicosa - rilassa e allevia il dolore. Rafforza le pareti dei vasi sanguigni.
  • Eparina: assottiglia il sangue, aiuta a ridurre la formazione di coaguli di sangue.
  • Lyoton 1000 - allevia l'edema, rafforza le pareti dei vasi sanguigni, ma non rimuove completamente le vene varicose degli arti inferiori. Il trattamento (il costo di Lyoton è superiore a quello di altre creme) in questo modo è tutto uguale incompleto.

Naturalmente, il modo più semplice è andare in farmacia e iniziare il trattamento da soli, tuttavia, non è necessario indulgere nella speranza che l'unguento o il gel ti forniscano un trattamento affidabile e non causino complicazioni. Rivolgiti a un dottore e non illuderti.

Vene varicose degli arti inferiori - trattamento domiciliare

Quanto sono sgradevoli le vene varicose degli arti inferiori! Il trattamento con rimedi popolari è utilizzato dalle nostre nonne fino ad oggi e, conoscendo l'effetto delle erbe medicinali, puoi alleviare i sintomi e rafforzare le pareti dei vasi sanguigni. Ma non ti lusingare - vene varicose degli arti inferiori, trattamento, prezzo, risultati - tutto è interconnesso.

  • Ippocastano. Versare i fiori secchi (50 g) con la vodka (500 ml). Lasciar fermentare per 20-21 giorni e assumere per via orale, prima dei pasti, 25-30 gocce 2 volte al giorno.
  • Unguento all'aglio. Facciamo la pappa con aglio e burro. Strofina prima di andare a letto.
  • Aceto di mele. 2 cucchiaini diluito in 200 ml di acqua. Lo prendiamo prima dei pasti. Questo prodotto ha buone recensioni..

È importante sapere che le vene varicose degli arti inferiori (prezzi, foto, risultati sono in rete) non possono essere completamente rimosse con le erbe.

Come curare per sempre le vene varicose?

Sfortunatamente, se inizi la malattia, sia tu che il tuo medico dovrete lavorare sodo per dimenticare le vene varicose nelle gambe. Nella prima fase, la malattia si presta bene a qualsiasi metodo di trattamento, ma le fasi successive possono turbarti. Non dovresti pensare a come trattare le vene varicose degli arti inferiori a casa. Contatta il nostro centro e ti verrà prescritto il trattamento corretto, grazie al quale potrai ottenere il risultato desiderato.

Tutto quello che devi fare è monitorare di più la tua salute e aderire alle misure preventive di base.

Vene varicose degli arti inferiori - prevenzione

Seguire le regole di prevenzione per prevenire le vene varicose alle gambe.

I principali sono:

  • Non sovraccaricarti di duro lavoro fisico;
  • Presta attenzione al tuo peso e alla dieta, se necessario;
  • Rinuncia alle scarpe strette;
  • Esercita regolarmente le gambe.

Non dimenticare che uno stile di vita attivo è una garanzia di salute per molti anni..

Vene varicose degli arti inferiori - risultati

La medicina moderna è da tempo "avanzata". Vedere un medico ai primissimi segni della malattia è l'azione giusta, perché l'automedicazione può rovinare la tua salute, che sarà già difficile da ripristinare.

Domande frequenti dei nostri pazienti su Internet

Daria di Saratov è interessata a: come trattare le vene varicose nelle gambe?

Cara Daria! È necessario combattere le vene varicose nelle gambe con l'aiuto di buoni specialisti. Non importa quanto siano promettenti e colorati i siti con guide e consigli sull'automedicazione, ricorda, sono scritti da persone lontane dalla medicina.

Svetlana di Kazan chiede: come controllare le gambe per le vene varicose?

Cara Svetlana! Un controllo qualitativo delle gambe per la presenza di vene varicose, di regola, funzionerà solo in una clinica o in un centro medico specializzato nel trattamento delle vene.

L'amore di Stavropol è interessato a: come diagnosticare le vene varicose?

Caro amore! È possibile diagnosticare le vene varicose alle gambe su consultazione di uno qualsiasi dei nostri flebologi con un'ecografia duplex del sistema venoso. Quanto è facile farlo con noi? Iscriviti per una consulenza in qualsiasi momento per te conveniente per telefono: +7 (495) 641-62-70.

Anna di Novosibirsk chiede: ho le vene varicose sulle gambe, come sbarazzarmene?

Cara Anna! Le vene varicose nelle gambe vengono rimosse utilizzando diversi metodi: ablazione termica, miniflebectomia o scleroterapia compressiva. Queste procedure aiuteranno a sbarazzarsi completamente sia delle teleangectasie che delle vene varicose..


Articolo Successivo
Assistenza di emergenza per tachicardia parossistica