Quali farmaci vengono utilizzati per il trattamento e il primo soccorso nella crisi ipertensiva?


La crisi ipertensiva è una delle conseguenze dell'ipertensione. La diagnosi viene fatta con aumenti critici della pressione, superiori a 180/110 mm Hg. Arte. Questa condizione richiede cure urgenti e ospedalizzazione. I farmaci per la crisi ipertensiva devono essere prescritti da uno specialista qualificato. La terapia differirà in modo significativo dal trattamento dell'ipertensione.

Farmaci per HA non complicato

L'opinione che la pressione alta si manifesti solo nelle persone in età pensionabile è sbagliata. Ogni anno sempre più giovani si trovano ad affrontare l'ipertensione. Lo stress costante, l'eccesso di peso e le cattive abitudini sono i provocatori del rapido sviluppo della malattia. Per evitare conseguenze negative e prevenire la malattia in una fase iniziale, è necessario sapere cosa prendere quando la pressione sanguigna aumenta..

La moderna farmacologia è molto avanzata e offre molti farmaci per alleviare le crisi ipertensive nei pazienti di tutte le età. In un decorso semplice della malattia, quando gli organi bersaglio non sono interessati, vengono prescritti cuore, cervello e vasi sanguigni:

  • Nifedipina;
  • Captopril;
  • Clonidina;
  • Kapoten;
  • Physiotens;
  • Furosemide;
  • Solfato di magnesio;
  • Moxonidina.

Ognuno di loro ha le sue caratteristiche, il principio di applicazione e il dosaggio, che dovrebbero essere attentamente studiati prima dell'uso..

Il corso del trattamento deve essere prescritto da un medico qualificato, poiché i farmaci vengono scelti tenendo conto dell'età del paziente, della complessità delle sue condizioni e di altre caratteristiche del corpo.

Medicinali correttamente selezionati manterranno il benessere del paziente e prevengono i picchi di pressione.

Nifedipina

Il farmaco viene prodotto sotto forma di compresse. Viene utilizzato attivamente nelle crisi ipertensive, poiché riduce il vasospasmo, riduce la pressione e lo stress sul muscolo cardiaco.

Prendi 1 compressa tre volte al giorno. Per fermare l'attacco, la pillola viene messa sulla lingua. Per ottenere un effetto rapido, masticalo.

La dose massima giornaliera del farmaco non deve superare i 40 milligrammi - 4 compresse. Il farmaco è destinato all'uso a lungo termine, non causa dipendenza, ha un minimo di effetti collaterali. Il rossore del viso e della pelle in altre parti del corpo è possibile in presenza di intolleranza personale agli ioni calcio. Il prezzo medio di un medicinale è di 33 rubli.

Captopril

Captopril è il primo inibitore sintetico dell'enzima di conversione dell'angiotensina da utilizzare nel trattamento delle crisi ipertensive.

Questo tipo di farmaco rallenta il battito cardiaco al momento di un attacco, a seguito del quale il sangue scorre attraverso i vasi a una velocità più lenta. Il principio attivo Captopril riduce il livello dell'ormone angiotesina nel sangue, che causa la costrizione dei vasi sanguigni, il che rende difficile il movimento del sangue attraverso di essi.

Il farmaco viene assunto 1 compressa prima dei pasti, due volte al giorno. La sostanza è liberamente disponibile e dispensata in farmacia senza prescrizione medica. Il costo del medicinale è di 10-15 rubli.

Tra gli svantaggi del rimedio si può notare la presenza di effetti collaterali quando viene utilizzato da adolescenti sotto i 18 anni di età, donne in gravidanza, pazienti con diabete mellito e malattie autoimmuni.

Clonidina

Il farmaco viene offerto ai pazienti in tre forme: gocce, compresse e soluzione iniettabile. La sostanza principale è la clonidina. Nel trattamento della crisi ipertensiva, il farmaco viene assunto per via orale o parenterale.

Con un corso semplice, 0,3 mg vengono prescritti 3-4 volte al giorno. Quando somministrato per via sottocutanea, il paziente può ricevere una soluzione allo 0,01% da 0,5 a 1,5 ml. Questo tipo di farmaco influenza gli impulsi nervosi nei vasi sanguigni. Quando i vasi si rilassano, la pressione diminuisce e le condizioni del paziente tornano alla normalità..

Gli effetti collaterali si notano con una brusca cessazione dell'uso del farmaco, quindi dovresti interrompere l'assunzione di Clonidina gradualmente.

Complicazioni come orticaria, vertigini e nausea possono verificarsi nelle persone con malattie renali e polmonari. Il prezzo medio nelle farmacie di Mosca è di 36 rubli.

Kapoten o Physiotens - che è meglio?

Anche il cardiologo più esperto non può rispondere quale dei farmaci sia migliore, perché ognuno di essi ha i suoi aspetti positivi. Prescrivendo questi medicinali, i medici prestano attenzione al benessere del paziente e agli indicatori della pressione sanguigna..

Se la pressione supera leggermente la media, viene prescritto Kapoten.

Nel caso di una differenza significativa negli indicatori dalla norma, i medici dicono che è meglio usare Physiotens. Ha un effetto più pronunciato sul sistema cardiovascolare..

Physiotens

I componenti attivi di Physiotensa interagiscono con i recettori nel tronco cerebrale e riducono la resistenza vascolare, che porta ad una diminuzione della pressione sistolica e diastolica. Questo farmaco è ben tollerato dai pazienti e ha un minimo di controindicazioni, è incluso nell'elenco dei farmaci consentiti per le persone con diabete mellito, obesità e una tendenza alle reazioni allergiche..

Tra gli svantaggi del farmaco, si può notare la sua efficacia del farmaco solo nelle fasi iniziali dell'ipertensione. Per ottenere un effetto più pronunciato, Physiotens è combinato con altri farmaci antipertensivi..

Il dosaggio viene scelto dal medico tenendo conto della presenza di malattie concomitanti. Tipicamente prescritto 0,2 mg alla volta.

Il prezzo medio a Mosca è di 270 rubli.

Furosemide

Principalmente per il sollievo della crisi ipertensiva e l'ulteriore trattamento dell'ipertensione, vengono prescritti diuretici, ad esempio Furosemide.

L'efficacia dei medicinali di questo gruppo è dovuta al fatto che aiutano i reni a rimuovere l'acqua e il sale in eccesso. Di conseguenza, il volume di sangue circolante nei vasi diminuisce e la pressione diminuisce..

Prendono diuretici principalmente al mattino, 1-2 compresse, a seconda dell'età del paziente.

Non è consigliabile combinare Furosemide con aminoglicosidi - aumenta il loro effetto tossico sul corpo.

I diuretici devono essere usati con cautela nelle persone con insufficienza renale. Nelle farmacie, Furosemide può essere trovato a un costo accessibile da 2 a 30 rubli.

Solfato di magnesio (magnesia)

Il farmaco fornisce vasodilatazione istantanea, quindi è più spesso utilizzato nel trattamento della crisi ipertensiva. Il farmaco allevia il vasospasmo e l'aggregazione piastrinica, stabilizza la frequenza cardiaca e ha un effetto diuretico. Viene rilasciato come soluzione iniettabile.

Per ridurre rapidamente la pressione, vengono prescritti 10 ml di una soluzione al 25% di concentrazione. Non è raro che il solfato di magnesio sia combinato con antidolorifici, poiché la somministrazione intramuscolare è molto dolorosa.

La somministrazione endovenosa viene praticata quando è richiesta l'immediata stabilizzazione dei pazienti critici. Il dosaggio in caso di emergenza è di 20 ml di magnesio.

Non è consigliabile utilizzare solfato di magnesio per malattie dell'apparato respiratorio, insufficienza renale e intolleranza ai singoli farmaci. Costo nelle farmacie di Mosca da 20 rubli.

Moxonidina

La moxonidina differisce da altri farmaci antipertensivi per la durata dell'azione: il suo effetto dura 6-12 ore.

Grazie alla stabile normalizzazione della pressione sanguigna, diventa possibile prevenire le ricadute. Il medicinale è ben tollerato dai pazienti. È raccomandato per le persone anziane, i diabetici e i pazienti con disfunzione renale..

L'uso di Moxonidine consente di rifiutare di assumere farmaci contenenti clonidina Clonidine, Gemiton, Katapresan. La dose ottimale è di 200 mcg / giorno alla volta.

Il prezzo varia tra 122-150 rubli.

Farmaci per HA complicato

Una complicata crisi ipertensiva si sviluppa quando le condizioni del paziente non possono essere normalizzate rapidamente. Un improvviso aumento degli indicatori a 220-230 di 120-130 mm Hg. Arte. comporta un effetto distruttivo sul muscolo cardiaco, sul cervello e sui vasi sanguigni. Per prevenire lo sviluppo di complicazioni, è necessario utilizzare immediatamente uno dei farmaci di primo soccorso:

Nitroglicerina

Il farmaco viene prodotto sotto forma di compresse, capsule e gocce. Assegna 2 gocce sotto la lingua o per lo zucchero. La dose massima è di 16 gocce al giorno; non devono essere consumate più di 4 gocce alla volta. Anche le compresse e le capsule vengono poste sotto la lingua e conservate fino a completa dissoluzione. La nitroglicerina non ha controindicazioni, ma è caratterizzata da una serie di effetti collaterali che si notano se utilizzata in modo errato. Il costo varia da 20 a 100 rubli.

Labetalol

Si riferisce a bloccanti adrenergici "ibridi", che possono essere utilizzati per crisi ipertensive di vario grado. Per normalizzare la condizione, viene prescritta 1 compressa 2-3 volte al giorno. Nelle forme gravi di crisi ipertensiva, la dose viene aumentata, ma al giorno non deve superare i 600-1000 mg.

Labetalol non ha effetti collaterali, l'unico avvertimento è per le persone con asma. Disponibile nelle farmacie senza prescrizione medica al prezzo di 171 rubli.

Hydralazine

Riduce il tono vascolare e aumenta il flusso sanguigno renale. Utilizzato per stabilizzare i pazienti in condizioni critiche dopo infarto o ictus.

Dentro nominano dopo pasti 10-25 mg 4 volte al giorno. La dose viene gradualmente aumentata a 100-200 mg. Usare con cautela nella terapia complessa, poiché altri farmaci antipertensivi aumentano l'effetto dell'idralazina.

Viene erogato un farmaco su prescrizione. Costo: 80 rubli per confezione.

Nitroprussiato di sodio

Le capsule di nitroprussiato sono in grado di ridurre il tono vascolare, rilassare la muscolatura liscia delle arteriole e delle vene. Riduce la richiesta di ossigeno del miocardio e migliora la sua contrattilità in condizioni di ipossia. La soluzione per la somministrazione endovenosa viene preparata immediatamente prima dell'uso..

Il contenuto di 1 fiala viene diluito in 5 ml di soluzione di destrosio al 5% Il nitroprussiato diluito non deve essere conservato per più di 24 ore.

L'uso di un farmaco non diluito in una crisi ipertensiva è inaccettabile.

Dispensato in farmacia su prescrizione medica. Prezzo nitroprussiato di sodio 220 rubli.

Può Corvalol?

Corvalol riduce il numero di contrazioni del muscolo cardiaco e normalizza la circolazione sanguigna. L'olio di menta piperita, che fa parte della composizione, allevia il vasospasmo, migliora il benessere del paziente.

Si consiglia di metterlo sotto la lingua ai primi sintomi di una crisi ipertensiva. L'effetto dopo l'ingestione dura da 3 a 6 ore.

È possibile mettere contagocce?

Con un leggero aumento della pressione, i medici raccomandano farmaci sotto forma di compresse e capsule. Se il conteggio dura pochi minuti, viene necessariamente utilizzato un contagocce. Il fatto è che i medicinali in compresse non iniziano ad essere assorbiti immediatamente, ma solo dopo la dissoluzione nel tratto gastrointestinale..

Se il paziente è in condizioni critiche, i medici di emergenza devono ottenere un effetto immediato, quindi iniettano farmaci per via endovenosa. Diversi farmaci possono essere somministrati contemporaneamente per alleviare un attacco.

Esistono un numero enorme di metodi di trattamento conservativo. Consentono di mantenere lo stato di ipertensione normale per molti anni. Se il paziente aderisce alle raccomandazioni del medico e non si sottopone allo sforzo fisico, con l'aiuto della terapia correttiva vivrà fino a una vecchiaia matura.

Ricorda che non dovresti mai auto-medicare se hai malattie cardiovascolari. Con l'aiuto di tisane e tinture, puoi ridurre la coagulazione del sangue e rafforzare il sistema immunitario, ma non sarai in grado di sbarazzarti di una crisi ipertensiva. Sii prudente, ai primi sintomi di un attacco, contatta uno specialista che conosce i loro affari.

Quali farmaci possono essere presi per trattare la crisi ipertensiva

Un forte aumento della pressione sanguigna, chiamato crisi ipertensiva, è principalmente pericoloso per possibili complicazioni che possono svilupparsi a causa di una ridotta circolazione sanguigna nel cervello e del lavoro del sistema nervoso nel suo insieme.

Ecco perché è importante avere informazioni su come fermare questo processo e quali farmaci dovrebbero essere usati per la crisi ipertensiva..

Cos'è una crisi ipertensiva

La crisi ipertensiva è una manifestazione di ipertensione, che si sviluppa a seguito di fallimenti nei processi di regolazione della pressione sanguigna.

La principale manifestazione di una condizione patologica è un forte aumento della pressione sanguigna, accompagnato da un significativo deterioramento della circolazione cerebrale e renale. In questa situazione, aumenta il rischio di sviluppare complicazioni pericolose (ictus, infarto, edema polmonare, aneurisma aortico dissecante).

Una crisi ipertensiva è una condizione pericolosa in cui si verifica un forte aumento della pressione sanguigna

Lo sviluppo di un tale fenomeno è anche accompagnato dai seguenti sintomi:

  • arrossamento del viso,
  • battito cardiaco accelerato,
  • sensazione di tremore interiore,
  • ansia, preoccupazione,
  • dolce freddo,
  • scambiarsi una stretta di mano.

I sintomi sono piuttosto diversi, ma la manifestazione più caratteristica nelle prime fasi dello sviluppo del fenomeno è il mal di testa. Può essere accompagnato da nausea, vomito, vertigini.

Riferimento. I sintomi di un attacco compaiono entro pochi minuti o entro 1-3 ore.

Un aumento della pressione sanguigna è individuale, cioè gli indicatori in cui si sviluppa questa condizione possono variare. Ciò dipende in gran parte dalla pressione sanguigna di base..

Se il paziente si sente a suo agio con un livello di pressione ridotto, anche un leggero aumento può causare una tale deviazione..

Le ragioni dello sviluppo della patologia possono essere un'ampia varietà di fattori: da eccessivo stress emotivo, stress, abuso di fumo e bevande alcoliche, al rifiuto di assumere i farmaci antipertensivi e le lesioni necessarie.

Le ragioni per lo sviluppo della patologia sono varie.

Sulla base di quanto precede, ogni persona ha bisogno di avere informazioni sul pronto soccorso per crisi ipertensive e sui farmaci utilizzati a tale scopo..

Come fermare correttamente una crisi ipertensiva

La stessa parola "arresto" significa localizzazione, blocco del processo. Il sollievo da un attacco ipertensivo è un complesso di misure di emergenza volte ad abbassare la pressione sanguigna, alleviare i sintomi e prevenire lo sviluppo di complicanze.

Tali misure sono prese a casa o in condizioni stazionarie..

Importante! Durante le prime 2 ore dopo la comparsa dei sintomi acuti, non ridurre la pressione di oltre il 20-25%.

Nelle prossime 6 ore, dovresti monitorare i reclami e il processo di abbassamento della pressione sanguigna a un livello al quale il paziente si sentirà più a suo agio.

Come fermare una crisi ipertensiva a casa? Con la manifestazione di segni di un fenomeno patologico, il primo soccorso è il seguente:

  1. Calma il malato.
  2. Fornire al paziente una posizione semi-seduta posizionando diversi cuscini sotto la testa. Ciò contribuirà a evitare l'insufficienza respiratoria acuta..
  3. Allenta il colletto dei vestiti.
  4. Misurare la pressione e controllarla ogni mezz'ora.
  5. Prendi un farmaco antipertensivo. Può essere sia compresse, ad esempio, "Captopril", "Kapoten", e soluzioni per la somministrazione intramuscolare di "Furosemide", "Dibazol", "Piracetam", "No-shpa".
  6. Per calmarti, bevi Corvalol o Valeriana. Questi rimedi aiutano anche a sbarazzarsi della tachicardia..
  7. Prendi un diuretico, poiché completa e potenzia l'effetto dei farmaci antipertensivi.
  8. Per i brividi, riscalda i piedi avvolgendo una coperta o una piastra elettrica.
  9. Fornire aria fresca.

Pronto soccorso per crisi ipertensive a casa

Come risultato di tali azioni, è necessario osservare una diminuzione della pressione entro 30 minuti..

Dopo che una crisi è stata bloccata, consultare un medico. Sceglierà un regime terapeutico efficace e prescriverà una dieta che aiuterà a evitare nuovi periodi di esacerbazione.

Riferimento. Se le misure adottate per interrompere il processo non hanno dato alcun risultato, è necessario chiamare un'ambulanza.

Farmaci antipertensivi efficaci

I farmaci per l'ipertensione sono prescritti nei casi in cui la pressione sanguigna non viene ridotta da un trattamento conservativo.

L'ipertensione arteriosa è una sindrome accompagnata da un aumento persistente della pressione sanguigna. Per normalizzare rapidamente i suoi indicatori e prevenire lo sviluppo di gravi complicanze, è necessario assumere farmaci antipertensivi..

È necessario assumere qualsiasi medicinale che abbassi la pressione sanguigna solo come prescritto dal medico.!

Il terapista o il cardiologo imposta il dosaggio richiesto in base alla gravità del processo patologico.

Caratteristiche dei farmaci
ClassificazioneFarmaci antiadrenergici:
1) Azione centrale (clonidina, pirrossano, metildopa);
2) Azione periferica (arfonade, reserpina, prazosina, metaprololo).

Farmaci che dilatano i vasi sanguigni:
1) Miotropi (papaverina, dibazolo, apressina, nitroprussiato di sodio);
2) Calcio-antagonisti (nifedipina e verapamil);
3) ACE inibitori (captopril, kapoten, enalapril);
4) antagonisti del recettore dell'angiotensina II (losartan);
5) Attivatori dei canali del potassio (es. Minoxidil).

Diuretici (furosemide, diclotiazide).

Droghe combinateBrinerdin, adelfan, sinipress, cristepin, trireside
Farmaci di nuova generazioneZofenopril, eprosartan, lercanidipina.

Selezione di una classe e di un gruppo

I farmaci per il trattamento dell'ipertensione sono suddivisi in gruppi speciali. Ogni rimedio agisce in modo diverso ed è prescritto individualmente.

Esistono cinque classi di farmaci per il trattamento dell'ipertensione:

  • bloccanti del recettore dell'angiotensina 2 (ARB);
  • ACE inibitori - inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina;
  • Beta-bloccanti;
  • Bloccanti dei canali del calcio;
  • Diuretici (diuretici).

Sulla base dei risultati di studi clinici randomizzati, è stato dimostrato che questi gruppi di farmaci sono in grado di prevenire lo sviluppo di complicanze della malattia dal cuore e dai vasi sanguigni..

Tutti i pazienti con un aumento del livello di pressione sanguigna di natura persistente necessitano di una terapia con mezzi per ridurlo. Indipendentemente dal fatto che ci siano sintomi clinici o meno. È importante scegliere il farmaco giusto in base alla pressione e alla durata della malattia, nonché all'età e al benessere del paziente.

Non è consigliabile ottenere una forte diminuzione della pressione sanguigna in un breve periodo di tempo. Ciò può causare gravi conseguenze da parte degli organi vitali..

Questi farmaci per la pressione possono essere usati sia in monoterapia che in combinazione. Sono adatti sia per l'inizio della terapia che per il trattamento di mantenimento..

Gli effetti collaterali dei farmaci per l'ipertensione hanno maggiori probabilità di includere nausea, senso di costrizione toracica e mal di testa..

Farmaci efficaci

In farmacia è possibile trovare un ampio elenco di farmaci antipertensivi prescritti per il trattamento delle malattie cardiovascolari. Tutti i fondi sono selezionati individualmente, a seconda dello stadio della malattia, dei sintomi e delle condizioni generali del paziente.

Tabella: farmaci antipertensivi più comunemente raccomandati per la pressione sanguigna

Dopegit (analoghi: alfa-metil-dopa, aldomet)Attiva il lavoro dei recettori alfa-adrenergici nel tronco cerebrale e riduce l'intensità del sistema simpatico alla periferia. Pertanto, dilata i vasi sanguigni e riduce la resistenza periferica totale. In una certa misura influisce sulla gittata cardiaca. Il trattamento inizia con l'uso del farmaco nella quantità di 3 compresse al giorno. Aumenta gradualmente la dose.
Gemitone (analoghi: katapresan e clonidina)Ha un effetto sedativo sul corpo, agisce sui recettori adrenergici del cervello e inibisce il lavoro del centro vasomotorio nel midollo allungato. Si consiglia di assumere 0,075 mg tre volte al giorno.
Octadine (analoghi: isobarine, guanethidine sulfate, ismelin)A causa dell'effetto rilassante sulle pareti del letto venoso, il sangue viene trattenuto in esso e il suo ritorno al cuore viene ridotto. Il farmaco ha un effetto rilassante sulle pareti dei vasi arteriosi, riducendo così la loro resistenza periferica. Riduce significativamente la pressione sanguigna durante il rilassamento del cuore (diastole). La dose giornaliera iniziale del farmaco deve essere di 25 mg. Successivamente, è necessario aumentarlo gradualmente..
ReserpineCon la somministrazione orale del farmaco, la diminuzione della pressione sanguigna avviene gradualmente (per diverse settimane). Quando somministrato per via endovenosa, il suo effetto si verifica rapidamente, quindi viene utilizzato in condizioni critiche. Si consiglia di iniziare la terapia con 0, 1 o 0,25 mg al giorno e aumentare gradualmente fino a 0,5 mg al giorno.
Anaprilina (obzidan)Viene utilizzato a un dosaggio da 60 a 80 mg al giorno, aumentando gradualmente la dose a 200. L'effetto del farmaco si basa su una significativa diminuzione della gittata cardiaca, che porta ad una diminuzione della frequenza cardiaca (bradicardia).
Ipotiazide o diclotiazideRiduce la pressione sanguigna riducendo la quantità di volume del sangue nel flusso sanguigno (questo è associato a una maggiore produzione di urina) e una diminuzione della gittata cardiaca.
FurosemideQuando somministrato per via endovenosa, inizia ad agire entro 3-5 minuti e, se assunto per via orale, dopo 30 minuti. Il farmaco influisce sulla diuresi.
Triamterene (pterofene)Il farmaco appartiene al gruppo dei diuretici. L'effetto si verifica 20 o 30 minuti dopo l'ingestione. Rimuove il sodio nelle urine, preserva il potassio nel corpo. Il farmaco inibisce la secrezione di potassio nei tubuli, il che consente di prescriverlo in parallelo con sostanze medicinali che contribuiscono alla perdita di ioni.
Apressina o idralisinaHa un effetto rilassante sulle pareti dei vasi arteriosi. Si verifica l'inibizione dell'attività degli enzimi prodotti nei vasi, che porta anche a una diminuzione del loro tono. Riduce la pressione sanguigna durante la diastole del cuore. Si consiglia di iniziare con dosi di 15-20 mg tre volte al giorno, quindi aumentare la dose a 50 mg alla volta.
Potenti farmaciDiazossido (hyperstad) alla dose di 50 mg, Nitroprussiato di sodio alla dose di 50 mg (in 1 fiala), Minoxidil alla dose di 0,001.

La depressina include reserpina 0,1 mg, ipotiazide 10 mg e dibazolo con neambutale (0,25).

Ogni farmaco viene selezionato individualmente per ciascun paziente, tenendo conto dei dati dello studio diagnostico. Solo gli integratori alimentari biologicamente attivi possono essere assunti senza prescrizione medica.

Farmaci antipertensivi per crisi ipertensive

Con lo sviluppo di una crisi ipertensiva in una persona, è necessario chiamare immediatamente una squadra di ambulanze. Ogni persona ipertesa dovrebbe tenere nel suo armadietto dei medicinali un potente farmaco che allevia rapidamente la pressione sanguigna. Ad esempio, clonidina, dibazolo, verapamil.

Più spesso, i medici, all'arrivo dal paziente, usano:

  1. La soluzione di dibazolo all'1%, 10 ml viene iniettata per via endovenosa, l'effetto è previsto in 20 minuti;
  2. La soluzione di lasix all'1% agisce rapidamente se somministrata per via endovenosa (4 minuti);
  3. Il farmaco Rausedil viene somministrato per via intramuscolare o endovenosa alla dose di 1 mg.

In alcuni casi, gli antipsicotici possono essere efficaci. Ad esempio, droperidolo 4 ml nel muscolo o per via endovenosa (0,25%), precedentemente miscelato con una soluzione di glucosio al 40%. L'aminazina viene somministrata per via intramuscolare alla dose di 1,0 (2,5%).

I medici di emergenza possono suggerire una pillola di Capoten che deve essere supportata sotto la lingua.

Se i suddetti farmaci sono inefficaci, viene prescritto un gruppo di bloccanti gangliari (benzoesonio o pentamina alla dose di 1,0), che vengono somministrati per via parenterale.

Trattamento non farmacologico dell'ipertensione

Il paziente deve monitorare attentamente la sua salute e la pressione sanguigna. Con la normalizzazione della dieta e del suo regime, aiuterà a ripristinare il corpo. Per fare questo, è necessario ridurre il consumo di sale da cucina, grassi animali, mangiare cibi vegetali ricchi di potassio, calcio, magnesio e altri oligoelementi. Si consiglia a tali pazienti di mangiare pesce almeno due volte a settimana e una grande quantità di frutta e verdura.

Per riportare la pressione sanguigna alla normalità, è necessario seguire le regole:

  • Attività fisica moderata e regolare;
  • Ridurre la quantità di sale negli alimenti;
  • Rifiuto delle cattive abitudini;
  • Perdita di peso.

La terapia non farmacologica per l'ipertensione aiuta a prevenire la formazione di complicazioni e aumenta anche l'efficacia della terapia antipertensiva. I farmaci per l'ipertensione e la pressione sanguigna dovrebbero essere selezionati su base individuale. Ciò richiede la consultazione di un medico generico.

CI SONO CONTROINDICAZIONI
CONSULTAZIONE NECESSARIA DEL MEDICO ASSISTENTE

L'autore dell'articolo è Ivanova Svetlana Anatolyevna, terapista

Proprietà dei principali gruppi di farmaci nella crisi ipertensiva

Home »Articoli di un esperto» Trattamento

Durante una crisi ipertensiva, il trattamento deve mirare ad abbassare la pressione sanguigna. Ma allo stesso tempo, devi stare estremamente attento: non è consigliabile ridurre la pressione di oltre un quarto nelle prime 2 ore dopo l'inizio della crisi. Una caduta così rapida non è meno pericolosa di una pressione costantemente elevata. Ecco perché è molto importante sapere come abbassare la pressione, ma allo stesso tempo non bruscamente, ma gradualmente e non troppo.

Di cosa si tratta

Un forte aumento della pressione sanguigna è il sintomo principale di una crisi ipertensiva. La causa principale è l'ipertensione (pressione sanguigna persistentemente alta). Se non esegui il trattamento sotto forma di farmaci, non cambi il tuo stile di vita sbagliato, allora la manifestazione di tali condizioni ipertensive sarà spesso osservata nel paziente.

Contribuisce a una crisi ipertensiva:

  • Patologia renale.
  • Condizioni di ictus posticipate.
  • Disfunzioni endocrine.

Le cause profonde che portano a una crisi ipertensiva sono:

  • Situazioni stressanti frequenti.
  • Fumo malato.
  • Appassionato di sale e cibo salato.
  • Sovrappeso.
  • Ipodynamia, sovraccarico fisicamente acuto.
  • Cambiamenti drastici delle condizioni climatiche.

Dovresti sapere che la manifestazione di una crisi ipertensiva si verifica a causa dell'azione combinata di queste circostanze. Ad esempio, se le persone sono predisposte a questa condizione, questi motivi dovrebbero essere evitati, è richiesta anche l'osservanza delle istruzioni mediche e dovrebbero essere assunti farmaci. Se controlli il tuo stile di vita, segui una dieta, prendi farmaci, non ci saranno tali condizioni, anche se una persona è predisposta alla malattia.

Come aiutare

Per fermare una crisi ipertensiva, devi prima fornire il primo soccorso al paziente. Se è tempestivo, un tale stato parossistico scomparirà senza complicazioni. Se il paziente non viene trattato per una crisi ipertensiva e ipertensione, è possibile un disturbo acuto del flusso sanguigno nel cervello con altre complicazioni.

Prima di alleviare una crisi ipertensiva, devi sapere come si manifesta. In questo stato:

  • Il paziente è malato, vomita.
  • La sua testa fa male e bruscamente.
  • Sente effetti sonori estranei.
  • Le sue membra tremano.
  • C'è iperemia sulle guance..
  • Il cuore batte più velocemente.
  • Inoltre, una persona avverte dolore nella zona del cuore..

Se compaiono sintomi simili, si consiglia di misurare prima la pressione sanguigna. Se ciò non è possibile, in ogni caso, è necessario chiamare un'ambulanza. L'aiuto consiste in:

  • Stendere il paziente, calmarlo. Se la pressione sanguigna è aumentata a causa di una situazione stressante, viene utilizzato un sedativo.
  • Garantire la massima disponibilità di aria fresca e fresca. È necessario aprire le finestre, le porte della stanza, rimuovere i vestiti imbarazzanti dal paziente.
  • Paziente che assume farmaci antipertensivi, se disponibili.
  • Applicare un impacco freddo sul cuoio capelluto.
  • Girare la testa del paziente da un lato quando è incosciente. Questo è necessario per non soffocare con il vomito..

Abbatti o dimettiti?

Lyudmila Nikolaevna, Molodechno: ho 65 anni, da 48 ho la pressione alta. A volte arriva a 200, ma più spesso sale a 170. Quindi, mi sento meglio con una pressione di 170 senza pillole che con una pressione di 130 con le pillole. Forse non hai affatto bisogno di abbatterlo?
- Non hai bisogno di 130 pressioni. Mantieni il livello almeno da 140 a 90. Ma i numeri 170-180 sono pericolosi per lo sviluppo di un ictus. Inoltre, non senti un aumento della pressione. Tuttavia, un mal di testa o un mal di cuore è come un segnale per il corpo di prendere medicine. Inoltre, la pressione deve essere ridotta gradualmente. Non tra una o due settimane, ma tra pochi mesi per arrivare ai numeri necessari affinché il corpo abbia il tempo di adattarsi.

Maria, Minsk: mi è stata diagnosticata l'ipertensione. Ma tu capisci qual è il problema: ogni farmaco che prendo mi tormenta più con i suoi effetti collaterali di quanto aiuta. Da uno di loro, il mio stomaco fa un male terribile, dall'altro - forte gonfiore su tutto il corpo, cerco di liberarmene con l'aiuto di un diuretico - immediatamente la cistite. Potrebbe essere il caso del corpo?

- Sfortunatamente, succede. E questo è il gruppo di pazienti più difficile per la selezione del trattamento. Quasi tutti i farmaci hanno effetti collaterali. I medici sono sempre alla ricerca di un equilibrio tra gli effetti positivi e negativi di un farmaco. Nel tuo caso, devi concentrarti su metodi non farmacologici. In primo luogo, limitare il sale, rendendosi conto che si trova in grandi quantità nei prodotti finiti (pane, prodotti a base di carne acquistati, ecc.). In secondo luogo, hai sicuramente bisogno di attività fisica, anche se minima. Devi camminare ogni giorno. A causa del camminare, i vasi sanguigni si dilatano e la pressione diminuisce. Terzo, puoi integrare i tuoi farmaci con sostanze a base di erbe. Ad esempio, ci sono speciali preparazioni a base di erbe ipotensive, i semi di aneto riducono abbastanza bene la pressione. Tuttavia, fai attenzione: tutti i rimedi erboristici inizieranno ad aiutare solo dopo 3 mesi di uso regolare. E ancora un punto: tutte queste misure sono solo ausiliarie. Con l'ipertensione arteriosa, è ancora impossibile cancellare il farmaco principale: un forte rifiuto può provocare una crisi ipertensiva! E succede anche così: una persona legge le istruzioni, esamina tutti gli effetti collaterali, li passa attraverso la sua testa e, di conseguenza, uno, e il secondo, e il terzo appare... Tu, come donna ragionevole, devi analizzare cosa hai veramente e cosa - soggettivo. Ora ci sono circa 60 nomi di farmaci antipertensivi, si può sempre trovare qualcosa.

Irina Mikhailovna, Minsk: Dimmi, è possibile riprendersi completamente dall'ipertensione?

- L'ipertensione arteriosa è una malattia multifattoriale. Le cause della sua comparsa sono ancora allo studio, tra cui le predisposizioni ereditarie e genetiche. Il secondo grande gruppo è l'ipertensione secondaria, quando la pressione aumenta a causa di danni ad altri organi, ad esempio con patologia della ghiandola tiroidea, tumore surrenale benigno o malattia renale infiammatoria. Pertanto, quando ti identifichi per la prima volta con un numero maggiore di pressioni, devi sottoporti a un esame approfondito per escludere la natura secondaria dell'ipertensione. Sfortunatamente, è impossibile riprendersi completamente. La scienza non è ancora a conoscenza di casi di rigetto completo dei farmaci antipertensivi. Ciò significa che se ti sono già stati diagnosticati e prescritti i mezzi appropriati, li assumerai per tutta la vita in un dosaggio maggiore o minore. È molto importante prestare attenzione ai fattori di rischio per l'ipertensione e cercare di minimizzarli o eliminarli del tutto. Ad esempio, smettere di fumare, perdere peso. Perdere peso di un chilogrammo - la pressione sanguigna diminuisce di 2 mm. L'esercizio fisico è un trattamento versatile non farmacologico. Questa è la prevenzione dello sviluppo di crisi e la riduzione dei livelli di colesterolo e glucosio. E inoltre. Nessun farmaco sarà sufficientemente efficace se il paziente iperteso abusa di cibi salati.

Sul trattamento conservativo

Non dovresti mai prendere alcun farmaco da solo o come raccomandato dai tuoi amici. Per prescrivere il trattamento, eseguire la selezione per la rimozione di una crisi ipertensiva di farmaci è necessaria solo per il medico curante. L'automedicazione su consiglio degli amici è l'errore più comune.

Ad esempio, uno dei conoscenti ha lo stesso alto livello di pressione sanguigna e il paziente crede che gli stessi farmaci usati dai suoi amici lo aiuteranno. Ma questo non è vero perché il corpo di ogni persona è individuale, ha patologie concomitanti. Pertanto, per le misure terapeutiche di una crisi ipertensiva, i farmaci vengono prescritti tenendo conto delle qualità individuali del corpo, altrimenti, se viene eseguito tale trattamento, l'effetto può essere negativo..

Intrigo di droga

Elena Georgievna, Mogilev: ora su Internet l'ipertensione della droga è attivamente pubblicizzata come rimedio per l'ipertensione. È davvero così efficace?
- Hypertal non è registrato con noi. Non è adatto per il trattamento dell'ipertensione arteriosa, in quanto non è stato sottoposto a sperimentazione clinica e non appartiene a preparati farmacologici ufficiali. Il suo utilizzo potrebbe non solo portare alcun beneficio, ma anche essere dannoso..

Tatyana Nikolaevna, Zhitkovichi: ho 69 anni, soffro di ipertensione da circa 20 anni. Da 10 anni prendo tutti i farmaci prescritti dai medici. Ma lo stato di salute non è da nessuna parte peggiore, negli ultimi mesi sono comparsi dolori vaganti al mattino. Non appena mi muovo, inizia una sensazione di bruciore al petto, che si trasforma in un mal di testa.

- Ti consiglierò di esaminare la colonna vertebrale. Potresti avere dolore radicolare. Possono solo dare una sensazione di bruciore al petto e aumentare la pressione sanguigna. Puoi anche provare a mettere un cartellino giallo nel punto in cui fa male. In questa situazione, i farmaci antipertensivi non aiuteranno. Qui hai bisogno di altre opzioni di trattamento che un neurologo ti consiglierà. Sarebbe bello lavorare con la schiena: leggero massaggio, possibilmente magnetoterapia.

Nina Andreevna, 72 anni, regione di Brest: ho la tachicardia, la pressione sanguigna sta salendo. O in basso in basso, poi in alto in alto. Prendo farmaci speciali, ma... Forse puoi consigliare qualcos'altro?

- Sì, assicurati di controllare la tua funzione tiroidea. Il fatto è che a volte il nodo e la disfunzione della ghiandola tiroidea causano aritmia, extrasistole o, nel tuo caso, tachicardia. Continua a prendere i farmaci di base per l'ipertensione. Inoltre, non sarà superfluo bere magnesio B6 per diversi mesi, è innocuo, è prescritto anche per le donne incinte.

Sergei, 40 anni, Grodno: Ho letto che i fumatori sono meno sensibili ai farmaci che abbassano la pressione sanguigna. Perché?

- Sì, molti studi hanno notato che i beta-bloccanti abbassano la pressione sanguigna in tutti e nei fumatori non lo fa in modo significativo e può persino aumentare. Il fatto è che la nicotina è il veleno più potente per la membrana vascolare (endotelio). Molto spesso le persone che vengono da noi con attacchi di cuore all'età di 35-38 anni si rivelano fumatori. E la cosa più spiacevole è che il fumo passivo colpisce il corpo con quasi lo stesso grado di danno.

Come vengono scelti i farmaci?

Nonostante il fatto che le misure mediche siano prescritte da un medico, il paziente deve anche capire sulla base di quali circostanze viene prescritto il trattamento e viene eseguita la selezione dei farmaci. Questo è importante perché tali dati sul benessere del paziente possono essere utili al medico per trovare il giusto rimedio per il sollievo della crisi ipertensiva..

A volte una persona semplicemente non specifica una qualche sintomatologia, la considera non insignificante:

  • Fasi dell'ipertensione, se tale patologia viene stabilita prima.
  • Patologia concomitante.
  • La presenza o l'assenza di disfunzione renale.
  • Conformità o non conformità con alimenti dietetici.
  • La presenza o l'assenza di aree insensibili sul corpo.

Quando compare uno stato parossistico di ipertensione, l'obiettivo principale è ridurre la pressione sanguigna..

Inoltre, è necessaria un'analisi di questa condizione con il medico curante al fine di scegliere il piano di trattamento corretto che normalizzi il benessere del paziente e prevenga tali parossismi ricorrenti..

Elenco delle misure terapeutiche volte a migliorare il benessere del paziente:

  • Abbassare gradualmente la pressione sanguigna. In nessun caso il calo dovrebbe essere netto.
  • Mantieni la pressione sanguigna a un livello costante. L'obiettivo principale è evitare improvvise fluttuazioni della pressione sanguigna.
  • Rimuovere il liquido in eccesso dal corpo umano.
  • Prevenire la coagulazione del sangue elevata, a causa della quale è possibile la trombosi.

Mezzi non farmacologici

Prima che arrivi l'ambulanza, puoi usare i rimedi casalinghi per ridurre un po 'la pressione sanguigna. Queste sono le cosiddette distrazioni, il cui effetto è mirato ad aumentare il deflusso di sangue dal cuore e dal cervello..

Prima di tutto, il paziente deve essere adagiato su una superficie piana, sollevare leggermente la parte superiore del corpo e abbassare le gambe. Per espandere i vasi periferici, è necessario mettere i piedi in una bacinella di acqua calda. Cerotti di senape possono essere applicati sui muscoli del polpaccio.

Su gruppi di medicine

Se c'è un corso di crisi di ipertensione, allora è necessario usare farmaci per il trattamento della crisi ipertensiva:

  • Assumere per via sublinguale: non più di una compressa di Nifedipina per insufficienza cardiaca o edema polmonare; Captopril se c'è insufficienza renale.
  • Somministrazione endovenosa di clonidina, enalapril, fentolamina in presenza di insufficienza cardiaca cronica o encefalopatia.

Questi fondi dovrebbero essere prelevati in caso di crisi ipertensiva, abbassano la pressione sanguigna, normalizzano il benessere del paziente, prevengono la formazione di trombi, processi stagnanti nel tessuto vascolare.

Quindi si raccomanda di effettuare il trattamento della crisi ipertensiva in condizioni stazionarie. Solo lì è possibile monitorare costantemente le condizioni del paziente. Se necessario, lo staff medico lo aiuterà sempre, il che non è sempre possibile a casa. Il trattamento ospedaliero è di grande importanza per quei pazienti che hanno gonfiore dei polmoni e sono molto preoccupati per la mancanza di respiro - senza ventilazione meccanica, un tale paziente morirà.

Regime di trattamento per crisi non complicate

Una crisi semplice può presentarsi con la pressione sanguigna molto alta. Tuttavia, è possibile ridurlo utilizzando metodi non farmacologici. Alcuni di loro sono stati menzionati sopra. Inoltre, si consiglia al paziente di assumere sedativi a base di erbe, ad esempio l'erba madre o la tintura di peonia. Se sono inefficaci, usa Corvalol.

Se la pressione è moderatamente elevata, puoi assumere uno dei farmaci prescritti per il trattamento permanente: Physiotens, Nifedipine o Corinfar. Entro mezz'ora, questi farmaci possono funzionare e la pressione tornerà alla normalità. Se c'è una lieve crisi ipertensiva e farmaci per combatterla non dovrebbero essere forti. Possono essere somministrati per via orale.

Se la pressione sanguigna continua a non diminuire, è consentito assumere compresse ad azione rapida.

Le vecchie raccomandazioni per la gestione delle crisi suggeriscono la clonidina per questo. È un farmaco ad azione centrale che abbassa rapidamente e fortemente la pressione sanguigna. Ad oggi, la clonidina è usata raramente. Possiede la clonidina e un pronunciato effetto ipnotico, dopo di che il paziente si sente sopraffatto per molto tempo.

Un'alternativa a un farmaco come la clonidina è il captopril. Di solito è sufficiente alleviare una crisi ipertensiva con un decorso semplice.

Come trattare la crisi ipertensiva complicata

I farmaci per alleviare la crisi ipertensiva sono usati solo in condizioni stazionarie, poiché il loro uso è endovenoso o intramuscolare. Questo è importante poiché il farmaco entrerà nel flusso sanguigno e agirà più velocemente..

Mezzi per il sollievo della crisi ipertensiva, indicati per rilassare i vasi, richiedono l'introduzione di:

  • Nitroprussiato di sodio. Allevia immediatamente la pressione alta nelle crisi di ipertensione di qualsiasi tipo. Somministrazione obbligatoria del farmaco con un apposito dispensatore speciale, è inoltre necessario monitorare costantemente la pressione sanguigna.
  • Soluzione di nitroglicerina. Un ottimo risultato si ottiene nella disfunzione cardiaca acuta, infarto miocardico del cuore.
  • Nicardipina. Alta efficienza in molte crisi ipertensive. Non usare in pazienti con insufficienza cardiaca, usare con cautela in pazienti con malattia coronarica.
  • Verapamil. Controindicato per l'uso in pazienti con insufficienza cardiaca e che assumono β-bloccanti.
  • Idralazina (apressina). Per lo più con manifestazioni eclampsiche. Ripeti l'iniezione dopo 2-6 ore.
  • Enalaprilato. Fornisce un effetto positivo nell'insufficienza cardiaca ventricolare sinistra.
  • Nimodipina Efficace per gli accidenti cerebrovascolari.
  • Fenoldopam. Risultato positivo in molti stati di crisi di ipertensione.

Sono anche trattati con bloccanti adrenergici:

  • Labetalol (se non c'è insufficienza cardiaca).
  • Propranololo (per aneurisma aortico con dissezione e condizione sindromica coronarica).
  • Esmololo (per aneurisma aortico con dissezione, nel periodo postoperatorio).
  • Trimetaphan kamzilat (per crisi con edema polmonare o cerebrale, aneurisma aortico con dissezione).
  • Clonidina. Indesiderabile per l'ictus.
  • Bromuro di arzametonio. Controindicato per gli anziani.

In caso di insufficienza renale, vengono trattati con Furosemide, il solfato di magnesio viene utilizzato per manifestazioni convulsive.

Se i farmaci per una crisi ipertensiva non possono essere somministrati per via endovenosa, vengono utilizzate forme di farmaci in compresse. La somministrazione sublinguale accelererà l'effetto del farmaco.

È meglio che l'agente agisca per un breve periodo, senza un forte effetto riducente.

Altrimenti, le strutture cellulari del cervello saranno scarsamente fornite di sangue, la pressione sanguigna scenderà bruscamente, il che porterà a un forte effetto ipotensivo.

E se sono ipotonico?

Galina Terentyeva, Minsk: Grazie ai farmaci prescritti dal medico, la mia pressione sanguigna è notevolmente diminuita - sono diventata ipotensiva. Pertanto, anche con un piccolo aumento (da 125-130 a 75-80) diventa molto brutto. Quali sono le conseguenze dell'ipotensione? Come normalizzare la pressione sanguigna?
- L'ipotensione gravemente indotta può portare a una cattiva circolazione negli organi vitali. Pertanto, soprattutto le persone di età con aterosclerosi dei vasi cerebrali del cervello o aterosclerosi stenosante delle arterie coronarie dovrebbero evitare attacchi di ipotensione. Prima di tutto, devi prestare attenzione alla dose di farmaci antipertensivi. E in accordo con il medico, ridurre, ma non annullare completamente. La seconda posizione è la nutrizione. A volte i pazienti ipertesi limitano gravemente il sale, diventano poveri di sodio e, di conseguenza, la pressione sanguigna è notevolmente ridotta. È imperativo riconsiderare la propria dieta, soprattutto nella stagione calda..

Farmaci per crisi ipertensiva: uso

Una crisi ipertensiva è un improvviso aumento della pressione sanguigna che causa nausea, mal di testa e altri sintomi spiacevoli. Il principale pericolo di questi attacchi sono le possibili complicazioni che possono verificarsi a causa di una violazione dell'afflusso di sangue al cervello e del funzionamento del sistema nervoso nel suo insieme. È importante interrompere immediatamente l'attacco e per questo è necessario sapere quali farmaci vengono utilizzati per la crisi ipertensiva.

  • Perché la condizione è pericolosa?
  • Preparativi per il sollievo
  • Medicinali per crisi non complicate
  • Mezzi per il trattamento di crisi complicate
Articoli Correlati:

    Vale la pena notare che la maggior parte dei mezzi per alleviare rapidamente la pressione alta può essere utilizzata solo dai medici di emergenza. Non dovresti usarli da solo, soprattutto se l'attacco è avvenuto per la prima volta. Altrimenti, puoi solo danneggiare e peggiorare gravemente le condizioni del paziente..

    Importante! In una grave crisi ipertensiva, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza.

    Perché la condizione è pericolosa?

    L'esacerbazione dell'ipertensione è pericolosa per l'intero organismo. Le principali conseguenze di un salto di pressione così forte sono solitamente nausea, fino a vomito, forte mal di testa, che potrebbe non andare via per qualche tempo, disturbi circolatori. Sullo sfondo delle crisi ipertensive, aumenta la probabilità che si verifichino condizioni come infarto o ictus.

    Inoltre, non dimenticare che l'attacco stesso è una conseguenza di problemi di salute preesistenti, quindi se lo ignori, la condizione continuerà solo a peggiorare. Una crisi ipertensiva parla spesso di ipertensione avanzata, disturbi metabolici e scarsa resistenza a stress frequenti. Pertanto, se compaiono segni di un attacco, è urgente consultare un medico.

    Preparativi per il sollievo

    I farmaci per una crisi ipertensiva dipendono dal tipo di attacco. In una crisi di tipo 1, di solito non sono necessarie iniezioni intramuscolari non complicate: ci sono abbastanza farmaci per la somministrazione orale. In una crisi del secondo tipo, di solito è necessaria un'ambulanza, poiché i farmaci vengono iniettati per via intramuscolare. L'elenco dei medicinali è piuttosto ampio..

    Importante! Anche i farmaci per via orale devono essere assunti solo dopo la prescrizione del medico..

    Medicinali per crisi non complicate

    Una crisi ipertensiva non complicata non richiede il ricovero obbligatorio, ma se si verifica per la prima volta, non dovresti assumere immediatamente i primi farmaci disponibili per abbassare la pressione sanguigna. Si consiglia di provare a far fronte alla pressione alta da solo, per la quale è necessario calmarsi. Sono accettabili mezzi come l'infusione di valeriana o corvalolo.

    Quando l'attacco viene rimosso, dovresti vedere un cardiologo il prima possibile. Dopo l'esame necessario, prescriverà il farmaco più appropriato se gli attacchi si ripresentano.

    Clonidina

    La caratteristica principale di questo farmaco è la possibilità di usarlo con palpitazioni cardiache, tachicardia. Pochi rimedi per la crisi ipertensiva lo consentono. Di solito viene assunto in forma di pillola: in questo caso, l'effetto si ottiene in un'ora. Un'azione più rapida può essere ottenuta iniettando il farmaco per via intramuscolare. Ammettiamo l'assunzione ripetuta, se dopo un'ora la pressione non è diminuita.

    Va anche notato che il farmaco ha un effetto sedativo e calmante sul sistema nervoso. Pertanto, non dovresti usarlo se devi concentrarti su qualcosa ed essere estremamente attento..

    Importante! L'effetto sedativo può essere eccessivo, in alcuni casi la clonidina deve essere assunta con estrema cautela.

    Captopril

    La caratteristica principale di Captopril è una maggiore sicurezza per gli anziani. Questo strumento è estremamente efficace a un prezzo basso. Questo farmaco non altera il flusso sanguigno cerebrale, è usato non solo per alleviare la crisi ipertensiva, ma anche per ridurre la pressione su base continuativa.

    Nifedipina

    Questo rimedio funziona il più veloce di tutti i farmaci orali - di solito la pressione si riduce in mezz'ora. Tuttavia, questo è anche uno svantaggio del farmaco, poiché molti pazienti notano un aumento del mal di testa dopo averlo assunto..

    Si ritiene inoltre che la nifedipina possa contribuire allo sviluppo dell'ischemia, pertanto va assunta esclusivamente come indicato da uno specialista.

    Importante! Questi medicinali sono adatti solo per alleviare l'esacerbazione dell'ipertensione. Per il trattamento dell'ipertensione stessa vengono utilizzati farmaci completamente diversi..

    Mezzi per il trattamento di crisi complicate

    La crisi ipertensiva complicata deve essere rimossa esclusivamente sotto la supervisione di un'ambulanza, mentre i farmaci vengono utilizzati per la somministrazione intramuscolare o endovenosa. Vengono utilizzati vari farmaci: farmaci antipertensivi per il sollievo della crisi ipertensiva, bloccanti dei recettori adrenergici e altri. Il rimedio necessario dovrebbe essere selezionato da un medico in base ai sintomi osservati e alle malattie concomitanti..

    I seguenti farmaci sono i più comuni.

    Nitroprussiato di sodio

    L'effetto di questo rimedio è abbastanza gestibile, quindi viene spesso scelto. Una diminuzione della pressione si osserva immediatamente dopo la somministrazione del farmaco, è adatto a tutti i tipi di crisi ipertensive.

    Con l'introduzione di questo farmaco, i vasi si rilassano e si dilatano, il polso accelera. Pertanto, l'uso del nitroprussiato di sodio non è desiderabile nei pazienti con malattia coronarica. In generale, il farmaco deve essere somministrato con il controllo completo della pressione sanguigna..

    Nitroglicerina

    Questo farmaco rilassa anche i vasi sanguigni, con conseguente abbassamento della pressione sanguigna. La nitroglicerina ha un'azione rapida, il suo effetto diventa evidente subito dopo la somministrazione.

    In questo caso, la nitroglicerina può essere utilizzata da pazienti con malattia coronarica..

    Hydralazine

    Il principale effetto collaterale dell'idralazina è l'insorgenza di tachicardia, cioè questo farmaco provoca un aumento della frequenza cardiaca. Pertanto, i beta-bloccanti vengono spesso utilizzati quando lo si utilizza. Inoltre, questo agente provoca ritenzione di liquidi, quindi è integrato con Furosemide o un altro diuretico.

    Inoltre, questo farmaco è consentito per l'uso durante la gravidanza, senza rischi per il feto o la donna stessa. Tuttavia, va ricordato che l'idralazina aumenta la pressione intracranica. Inoltre, non può essere utilizzato nella malattia coronarica acuta..

    Labetalol

    Questo agente agisce come un bloccante dei recettori adrenergici, il suo uso di solito non causa complicazioni. Il farmaco può essere utilizzato per quasi tutti i tipi di crisi ipertensive, l'effetto si verifica pochi minuti dopo la somministrazione. Il medicinale non causa tachicardia.

    Ci sono molti altri farmaci per la crisi ipertensiva, la scelta finale del rimedio spetta interamente al medico..

    Affinché l'effetto dei farmaci fosse massimo, dopo un'iniezione, un contagocce o l'assunzione di pillole, devi essere completamente calmo, non dovresti tornare immediatamente al lavoro. Inoltre, il riposo a letto è auspicabile..

    In generale, se si prendono misure in tempo per l'esacerbazione dell'ipertensione, si possono evitare possibili complicazioni. La cosa principale è non esitare a chiamare un medico se le condizioni del paziente peggiorano bruscamente.


    Articolo Successivo
    Angiospasmo: cos'è e come trattarlo?