Arteria carotidea


I materiali sono pubblicati solo a scopo informativo e non sono una prescrizione per il trattamento! Ti consigliamo di consultare un ematologo presso il tuo ospedale!

Co-autori: Natalia Markovets, ematologa

L'arteria carotide è il vaso più grande del collo ed è responsabile dell'afflusso di sangue alla testa. Pertanto, è fondamentale riconoscere nel tempo eventuali condizioni patologiche congenite o acquisite di questa arteria per evitare conseguenze irreparabili. Fortunatamente, ci sono tutte le tecnologie mediche avanzate per questo.

Soddisfare:

L'arteria carotide (lat. Arteria carotis communis) è uno dei vasi più importanti che alimentano le strutture della testa. Da esso, alla fine, si ottengono le arterie cerebrali, che compongono il circolo wilisiano. Nutre il tessuto cerebrale.

Posizione anatomica e topografia

Il punto in cui si trova l'arteria carotide sul collo è la superficie anterolaterale del collo, direttamente sotto o attorno al muscolo sternocleidomastoideo. È interessante notare che l'arteria carotide (carotide) comune sinistra si dirama immediatamente dall'arco aortico, mentre quella destra proviene da un altro grande vaso - il tronco brachiocefalico, che emerge dall'aorta.

Posizione dell'arteria carotide comune

L'area delle arterie carotidi è una delle principali zone riflessogene. Nel sito della biforcazione si trova il seno carotideo, un groviglio di fibre nervose con un gran numero di recettori. Quando lo premi, la frequenza cardiaca rallenta e con un colpo acuto può verificarsi un arresto cardiaco.

Nota. A volte, per fermare le tachiaritmie, i cardiologi premono sulla posizione approssimativa del seno carotideo. Questo rende il ritmo meno frequente.

Topografia del seno carotideo e dei nervi rispetto alle arterie carotidi

Biforcazione dell'arteria carotide, ad es. la sua divisione anatomica in esterna ed interna, può essere localizzata topograficamente:

  • a livello del bordo superiore della cartilagine tiroidea laringea (versione "classica");
  • a livello del bordo superiore dell'osso ioide, appena sotto e davanti all'angolo della mascella inferiore;
  • a livello dell'angolo arrotondato della mascella inferiore.

Abbiamo già scritto in precedenza sul blocco dell'arteria coronaria e abbiamo raccomandato di aggiungere questo articolo ai segnalibri.

Importante. Questo non è un elenco completo di possibili siti di biforcazione a. carotis communis. La posizione della biforcazione può essere molto insolita, ad esempio sotto l'osso mandibolare. Oppure potrebbe non esserci alcuna biforcazione, quando le arterie carotidi interne ed esterne partono immediatamente dall'aorta.

Diagramma dell'arteria carotide. Versione "classica" della biforcazione

L'arteria carotide interna alimenta il cervello, l'arteria carotide esterna - il resto delle strutture della testa e la superficie anteriore del collo (regione periobitale, muscoli masseteri, faringe, regione temporale).

Varianti di rami delle arterie che alimentano gli organi del collo dall'arteria carotide esterna

I rami dell'arteria carotide esterna sono rappresentati da:

  • l'arteria mascellare (da essa partono da 9 a 16 arterie, comprese le arterie palatine discendenti, infraorbitali, alveolari, meningeo medio, ecc.);
  • arteria temporale superficiale (fornisce sangue alla pelle e ai muscoli della regione temporale);
  • l'arteria ascendente faringea (dal nome è chiaro quale organo fornisce con il sangue).

Esplora anche sulla sindrome dell'arteria vertebrale in aggiunta all'articolo corrente.

Arteria carotide esterna - schema

L'arteria succlavia ei suoi rami sono un organo accoppiato, poiché comprende due parti che alimentano gli organi della parte superiore del corpo. Essendo parte della circolazione sistemica, è una parte importante del sistema, che deve fornire sangue senza interruzioni..

La triforcazione dell'arteria carotide interna sinistra è una normale variabilità che può verificarsi in due tipi: anteriore e posteriore. Nel tipo anteriore, l'arteria carotide interna dà origine alle arterie cerebrali anteriore e posteriore, nonché all'arteria basilare. Con il tipo posteriore, le arterie cerebrali anteriore, media e posteriore lasciano l'arteria carotide interna.

Importante. Le persone con questo tipo di sviluppo vascolare hanno un alto rischio di aneurisma. flusso sanguigno distribuito in modo non uniforme attraverso le arterie. È noto per certo che circa il 50% del sangue "scorre" dall'arteria carotide interna all'arteria cerebrale anteriore.

Ramificazione dell'arteria carotide interna - anteriore e laterale

Malattie a cui è sensibile l'arteria carotide

Aterosclerosi

L'essenza del processo è la formazione di placche da lipidi "nocivi" che si depositano nei vasi. Nella parete interna dell'arteria si verifica un'infiammazione, alla quale "affollano" varie sostanze mediatori, comprese quelle che favoriscono l'aggregazione piastrinica. Il risultato è un doppio danno: sia il restringimento del vaso da depositi aterosclerotici che crescono dall'interno della parete, sia la formazione di un trombo nel lume mediante aggregazione di piastrine.

Placca aterosclerotica dell'arteria carotide e sua rimozione

Una placca nell'arteria carotide non dà sintomi immediatamente. Il lume dell'arteria è abbastanza ampio, quindi, spesso la prima, l'unica e talvolta l'ultima manifestazione di lesioni aterosclerotiche dell'arteria carotide è un infarto cerebrale.

Importante. L'arteria carotide esterna è raramente gravemente colpita dall'aterosclerosi. In fondo e, purtroppo, questo è il sacco degli interni.

Sindrome dell'arteria carotide

È anche una sindrome emisferica. L'occlusione (restringimento critico) si verifica a causa di lesioni aterosclerotiche dell'arteria carotide. È un disturbo episodico, spesso improvviso che coinvolge la triade:

  1. Perdita temporanea della vista acuta e rapida in 1 occhio (sul lato colpito).
  2. Attacchi ischemici transitori con manifestazioni cliniche luminose.
  3. La conseguenza del secondo punto è l'infarto cerebrale ischemico.

Sindrome da occlusione dell'arteria carotide interna

Importante. Le placche nell'arteria carotide possono sviluppare diversi sintomi clinici a seconda delle dimensioni e della posizione. Il loro trattamento spesso si riduce alla rimozione chirurgica con successiva sutura del vaso..

Stenosi congenita

Fortunatamente, in ¾ di questi casi, l'arteria in questa patologia è ridotta di non più del 50%. Per confronto, le manifestazioni cliniche si verificano se il grado di vasocostrizione è del 75% o più. Un tale difetto viene scoperto per caso in uno studio Doppler o durante una risonanza magnetica con contrasto.

Stenosi angiografica

L'arteria polmonare è costituita da due grandi rami del tronco dei polmoni, appartiene al circolo ristretto della circolazione sanguigna e solo essa trasporta sangue venoso ai polmoni. Il trasferimento del sangue venoso può essere prevenuto da malattie dell'arteria polmonare: tromboembolia, embolia, stenosi, ipertensione, insufficienza valvolare, ipertrofia, aneurisma e altri.

Aneurismi

Questa è una sporgenza sacculare nella parete del vaso con il suo assottigliamento graduale. Sono sia congenite (a causa di un difetto nel tessuto della parete vascolare) che aterosclerotiche. La rottura è estremamente pericolosa a causa della perdita fulminea di un'enorme quantità di sangue.

Leggi anche l'articolo "Malattie delle arterie degli arti inferiori" sul nostro sito web.

Diagramma dell'aneurisma dell'arteria carotide

Tumori

Il tumore principale e più comune che cresce dal tessuto dell'arteria carotide è il chemodectoma.

Le manifestazioni cliniche del chemodectoma dipendono dalla posizione:

  • carotide - si forma nell'area della biforcazione, non lontano dal seno carotideo. Cresce nello spazio retrofaringeo. Il sintomo principale è la ridotta deglutizione;
  • accanto alla diramazione n. vago (nervo vago) - cresce nello spazio periofaringeo. Oltre alla ridotta deglutizione, qui si uniscono anche i sintomi neurologici (raucedine, tosse, deviazione della lingua).

Varianti di tumore dell'arteria carotide

È importante ricordare che il trattamento con rimedi popolari ha solo un obiettivo di supporto! Solo un chirurgo vascolare qualificato può prescrivere un intervento chirurgico adeguato, a seguito del quale la stenosi o il tumore verranno rimossi il più radicalmente possibile. Inoltre, le manifestazioni cliniche scompaiono e la qualità della vita del paziente migliora.

Arteria carotide - Anatomia, funzione e patologia

L'arteria carotide è uno dei pochi grandi vasi che possono essere visti sulla superficie del corpo. Questo tubo del sangue accoppiato si trova su entrambi i lati del collo ed è responsabile dell'erogazione del sangue arterioso alla testa e al cervello. L'arteria carotide destra umana è di diversi centimetri più corta di quella sinistra, e questa è l'unica differenza tra i due tronchi vascolari. Altrimenti hanno la stessa struttura. Poiché l'arteria fornisce sangue a un organo vitale, le sue patologie sono considerate estremamente pericolose per la salute e richiedono un trattamento urgente. Fortunatamente, la medicina moderna ha diverse tecniche efficaci per il trattamento delle malattie delle arterie carotidi e dei loro affluenti..

Struttura e funzione


L'arteria carotide appartiene alla categoria dei vasi di tipo elastico, che sono in grado di allungarsi e contrarsi abbastanza fortemente a seconda della pressione sanguigna nel sistema cardiovascolare. Questa caratteristica è inerente ad essa a causa della struttura a tre strati delle pareti dei vasi, negli strati intermedi ed esterni di cui prevalgono le fibre elastiche e di collagene..

A differenza di altri vasi di grandi dimensioni, questo si trova vicino alla superficie del corpo e un sottile strato di tessuto sottocutaneo consente di sentire liberamente il polso sull'arteria carotide.

La larghezza dell'arteria carotide lungo il bordo interno è di circa 5,5 cm alla base e circa 0,5 cm sopra le biforcazioni - la biforcazione della nave in due rami identici:

  • il tronco carotideo esterno, responsabile dell'afflusso di sangue ai tessuti molli e alle membrane del cranio;
  • tronco interno, responsabile della fornitura di sangue arterioso al cervello e agli organi visivi.

Il sito della biforcazione della nave ha una forma leggermente espansa e l'anatomia della membrana interna di questo sito differisce dal solito endotelio per la presenza di recettori specifici. Reagiscono alla composizione del sangue, al livello di ossigeno in esso contenuto e ad altri fattori. Gli esperti dicono che una tale introduzione di cellule sensibili aiuta a regolare il flusso sanguigno al sistema nervoso centrale, anche con un cambiamento totale nel funzionamento del sistema di flusso sanguigno..

Le funzioni principali del sistema arterioso del collo sono considerate il trasporto di sangue ossigenato ai tessuti e agli organi situati all'interno e all'esterno del cranio e all'esterno di esso. Quindi, l'arteria carotide esterna, come suggerisce il nome, alimenta le strutture situate all'esterno e quella interna alimenta le strutture del cervello e in parte la parte esterna del cranio. Numerose sono le anastomosi tra i due gruppi di vasi - istmi e condotti, che permettono di ridistribuire i volumi di sangue che fluiscono nel tronco comune secondo necessità.

Caratteristiche dell'arteria carotide comune

L'arteria carotide comune è chiamata i vasi accoppiati che escono dalla cavità toracica vicino alle articolazioni clavicolare-costali. Entrambi i rami sono diretti verticalmente lungo l'esofago e la trachea su entrambi i lati. Qui, alla palpazione, si avverte una pulsazione vascolare anche con un battito cardiaco molto debole.

Fino alla parte apicale della cartilagine tiroidea, la strada statale comune non ha grandi rami e si presenta come un tronco liscio. Tutti gli affluenti sembrano una sottile rete vascolare che forma la circolazione collaterale dei nervi e dei vasi del collo.

La particolarità del vaso è la presenza di un seno carotideo e di un glomo alla base della biforcazione. Queste formazioni sembrano un'espansione sotto forma di bulbi allungati, ma in realtà si tratta di un sistema complesso per analizzare le proprietà reologiche, fisiche e di altro tipo del sangue. È necessario controllare il fluido che entra nel cuore in determinati volumi, alla velocità richiesta, ecc..

Arteria carotide esterna

L'ECA (abbreviazione di arteria carotide esterna) inizia dalla biforcazione del vaso comune e scorre sotto un sottile strato di muscoli nella parte superiore del collo verso l'articolazione della mascella. Con la distanza dalla biforcazione, l'ECA forma quattro rami di vasi, ciascuno dei quali fornisce sangue a determinate strutture:

  1. Ramo anteriore: trasporta il sangue alla parte superiore del collo, ai muscoli della lingua e ai tessuti molli della mascella inferiore.
  2. Il ramo posteriore è responsabile dell'afflusso di sangue ai tessuti molli dell'articolazione sterno-succlavia, della pelle e dei muscoli nella parte posteriore della testa, padiglione auricolare.
  3. Ramo mediale: fornisce sangue alla faringe e ai muscoli faringei.
  4. Rami terminali - sono responsabili dell'afflusso di sangue alla tempia, alla mascella superiore, alle guance.

L'anatomia di tutti i rami dell'arteria carotide esterna praticamente ripete il vaso "materno", ma differisce per una moderata tortuosità, un gran numero di rami e la presenza di una rete capillare sviluppata.

Arteria carotide interna

Schematicamente, l'arteria carotide interna difficilmente differisce dal tronco esterno, tuttavia, la maggior parte di essa non si trova all'esterno del cranio, ma al suo interno. Il segmento cervicale dell'ICA alimenta i nervi adiacenti (glossofaringeo e faringeo, laringe superiore e vago).

A differenza del vaso esterno, quello interno non ha grandi rami dell'arteria carotide nel collo. Appaiono solo dopo che il tubo è passato attraverso il canale carotideo (un buco nell'osso alla tempia).

Patologia

Nonostante la mancanza di innervazione delle pareti, in medicina ci sono spesso casi in cui i pazienti lamentano che la loro arteria carotide fa male o disturba in un altro modo. Questo fenomeno è dovuto al fatto che lungo l'intera lunghezza, i tronchi principali e aggiuntivi della nave sono a contatto con le fibre nervose. Oltre al dolore, il sintomo principale del malfunzionamento vascolare è la perdita di forza, sonnolenza e ritardo mentale, stupore o perdita periodica di coscienza.

Anche un rallentamento a breve termine del flusso sanguigno attraverso il vaso porta a uno stato simile alla letargia. Questo spiega perché l'arteria carotide è chiamata così e non altrimenti..

I processi patologici sistemici e locali possono influenzare il funzionamento delle arterie carotidi. Le malattie più comuni di questa parte del sistema circolatorio sono:

  • aterosclerosi - un processo che è accompagnato da un restringimento del lume interno di un'arteria a causa di massicci depositi di lipidi (colesterolo);
  • trombosi - una condizione accompagnata da un blocco del lume della nave da parte di un coagulo di sangue, spesso si verifica sullo sfondo di aterosclerosi o malattie venose sistemiche;
  • aneurisma: un rigonfiamento sulla parete di un'arteria causato dal suo eccessivo allungamento dovuto all'ipertensione;
  • l'arterite è un processo infiammatorio derivante da traumi ai tessuti molli del collo, trombosi, aterosclerosi, intervento chirurgico per le ultime due malattie, processi autoimmuni, ecc..

Le malattie congenite o geneticamente determinate delle arterie carotidi comprendono aneurismi, stenosi vascolari e tumori. Si trovano nei primi mesi dopo la nascita o in età avanzata sulla base dei reclami di un paziente in crescita.

L'unica anomalia dell'arteria carotide visibile ad occhio nudo, i medici chiamano aneurisma congenito. Appare durante il pianto sotto forma di gonfiore sul collo su un lato. Al tatto, una tale neoplasia è morbida ed elastica, con una pulsazione chiaramente percepita.

Quasi tutte le patologie dell'arteria carotide si riflettono nello stato del sistema nervoso centrale e sono accompagnate dagli stessi sintomi:

  • annebbiamento periodico o perdita di coscienza;
  • mal di testa cronici;
  • graduale deterioramento della vista, dell'udito, della memoria;
  • aumento della fatica e riduzione delle prestazioni.

Ciò è dovuto al fatto che con qualsiasi tipo di lesione si verifica un deterioramento dell'afflusso di sangue ai tessuti cerebrali..

I sintomi intensi, che aumentano di giorno in giorno e sono aggravati, si verificano nello sviluppo maligno della malattia. In questo caso, la patologia viene rilevata con un manifesto: un'esacerbazione primaria. Nel 20% dei casi termina in un coma profondo del paziente e nel 3% con esito letale. Fortunatamente, i moderni metodi diagnostici - MRI, TC, arteriografia e ultrasuoni - consentono di rilevare rapidamente i processi pericolosi. Per eliminarli, sono state sviluppate procedure chirurgiche invasive e non invasive per ripristinare il flusso sanguigno..

Sinistra arteria carotide comune

Wikimedia Foundation. 2010.

  • Fotosensibilità generale
  • Servizio di sicurezza generale israeliano

Scopri cos'è l '"arteria carotide comune" in altri dizionari:

Arteria carotide comune - Arteria carotide comune, a. carotis communis, bagno turco, ha origine nella cavità toracica a destra del tronco brachiocefalico, ea sinistra direttamente dall'arco aortico, quindi l'arteria carotide comune sinistra è più lunga di alcuni centimetri di quella destra. Altro generale...... Atlante di anatomia umana

Arteria carotide - può significare: arteria carotide comune Arteria carotide interna Arteria carotide esterna Spiso... Wikipedia

Arteria carotide comune (arteria carotis communis) e succlavia (arteria subelavia) e loro rami - I muscoli del collo sono parzialmente rimossi. Vista da destra. arteria temporale superficiale; argeria angolare; arteria labiale superiore; arteria labiale inferiore; arteria di tiglio; nervo ipoglosso; argeria linguale; osso ioide; arteria tiroidea superiore; Fudino... Atlante di anatomia umana

Arteria carotide - (a. Carotis) un'arteria che fornisce sangue alla testa e appare con estrema costanza in tutti i vertebrati. Distinguere su ogni lato un'arteria S. comune (Carotis communis), esterna (C. esterna) e interna (C. interna). Nei mammiferi, e in quello... Dizionario enciclopedico di F.А. Brockhaus e I.A. Efron

Arteria carotide interna - Arteria carotide interna, ha origine... Wikipedia

Arteria carotide esterna - Questo termine ha altri significati, vedi Arteria carotide. Arteria carotide esterna... Wikipedia

Arteria: questo termine ha altri significati, vedere Arteria (gruppo). Arterie (lat. Arteria artery) vasi sanguigni che trasportano il sangue dal cuore alla periferia ("centrifugalmente"), in contrasto con le vene in cui il sangue si sposta al cuore...... Wikipedia

L'arteria carotide è una delle due arterie principali che forniscono sangue alla testa; passa accanto alla trachea e all'esofago fino alla testa e al collo della persona. L'arteria carotide comune sinistra si estende direttamente dall'arco aortico, la destra dal tronco brachiocefalico (arteria senza nome)...... Termini medici

ARTERIA SONNO - (arteria carotide) una delle due arterie principali che forniscono sangue alla testa; passa accanto alla trachea e all'esofago fino alla testa e al collo della persona. L'arteria carotide comune sinistra parte direttamente dall'arco aortico, quella destra dal tronco brachiocefalico...... Dizionario esplicativo di medicina

arteria carotide comune - (a. carotis communis) il tronco principale, che fornisce l'afflusso di sangue alla testa e al collo. A destra, parte dal tronco brachiocefalico, a sinistra dell'arco aortico, quindi l'arteria sinistra è più lunga della destra. Salendo verticalmente verso l'alto, a livello del bordo superiore...... Glossario di termini e concetti di anatomia umana

Sinistra arteria carotide comune

Arteria carotide comune, a. carotis communis (caro - mi metto a dormire), si sviluppa dall'aorta ventrale dal 3 ° al 4 ° arco aortico; a destra parte dal truncus brachiocephalicus, a sinistra - indipendentemente dall'arco aortico.

Le arterie carotidi comuni corrono lungo i lati della trachea e dell'esofago. L'arteria carotide comune destra è più corta di quella sinistra, poiché quest'ultima è composta da due sezioni: quella toracica (dall'arco aortico all'articolazione sternoclavicolare sinistra) e quella cervicale, mentre quella destra è costituita solo dalla cervicale.

Una carotis communis passa nel trigonum caroticum ea livello del bordo superiore della cartilagine tiroidea o il corpo dell'osso ioide è diviso nel suo terminale a. carotis externa et a. carotis interna (biforcazione). L'arteria carotide comune viene premuta per fermare l'emorragia al tuberculum caroticum della VI vertebra cervicale a livello del bordo inferiore della cartilagine cricoide.

A volte le arterie carotidi esterne ed interne non si allontanano da un tronco comune, ma indipendentemente dall'aorta, che riflette la natura del loro sviluppo. Dal tronco a. carotis communis, piccoli rami si diramano dappertutto per i vasi ei nervi circostanti - vasa vasorum e vasa nervorum, che possono svolgere un ruolo nello sviluppo della circolazione collaterale nel collo.

Un'arteria carotide importante e le sue caratteristiche

L'arteria carotide è necessaria per nutrire i tessuti della testa, del collo e del cervello. Ci sono 3 coppie di vasi: 2 comuni, 2 esterni, 2 interni. Puoi trovare un'arteria nel collo sotto la mandibola su entrambi i lati della cartilagine tiroidea. L'arteria interna è importante per l'alimentazione della parte principale degli emisferi, della ghiandola pituitaria, dell'ipotalamo, degli occhi.

Con il restringimento (stenosi), il blocco dovuto all'aterosclerosi, compaiono disturbi temporanei della circolazione cerebrale (attacchi ischemici) o un ictus. Sono caratterizzati da perdita della vista, sensibilità e forza degli arti su un lato del corpo. Per determinare le condizioni delle arterie carotidi, ecografia con ecografia Doppler, angiografia.

Il trattamento (a seconda del grado di stenosi) è un farmaco (Krestor, Prestarium, Aspirina), operativo - rimozione della placca, ripristino del flusso sanguigno.

Arteria carotidea

Ci sono 2 arterie carotidi che corrono lungo il collo: la destra e la sinistra comuni. Quindi ciascuno è diviso in 2 rami: esterno e interno. I primi sono responsabili dell'apporto di sangue ai tessuti della testa e del collo e i secondi sono responsabili del cervello e degli occhi. I vasi hanno preso il loro nome dal fatto che quando vengono pizzicati, la coscienza viene spenta, simile a un sogno..

E qui c'è di più sull'ipoplasia dell'arteria carotide.

Quante arterie carotidi ha una persona, cosa sono

Una persona ha due arterie carotidi, sono accoppiate, passano simmetricamente lungo il lato destro e sinistro del corpo. Questi vasi sono abbastanza grandi, di forma cilindrica regolare ed elastici. Hanno molte fibre elastiche per cambiare il lume. Si nutrono del cervello e della maggior parte del collo. Queste navi sono chiamate comuni.

Ognuno è diviso in 2 rami: esterno e interno. Pertanto, anatomicamente, ci sono 3 coppie di vasi: 2 arterie carotidi comuni, 2 interne e 2 esterne.

Di cosa è responsabile l'arteria carotide?

L'arteria carotide è responsabile della fornitura di ossigeno e sostanze nutritive ai tessuti del cervello, degli occhi, del viso e del collo. Tuttavia, ci sono differenze tra le funzioni dell'arteria carotide esterna (ECA) e interna (ICA). I primi feed:

  • muscoli facciali: mimare e masticare;
  • cuoio capelluto;
  • cavità orale, nasale;
  • orecchio medio;
  • ghiandole salivari;
  • le radici dei denti;
  • linguaggio;
  • la tiroide;
  • faringe;
  • laringe.

Per quello interno, il compito principale è fornire sangue al cervello, ma allo stesso tempo emette rami per nutrire il suo guscio duro, gli occhi, i muscoli della fronte e la pelle della regione frontale e temporale del viso. I rami esterno e interno hanno numerose connessioni tra loro, comunicano anche con le arterie vertebrali alla base del cervello. Questo meccanismo protegge il tessuto cerebrale dall'interruzione del flusso sanguigno se c'è un rallentamento del flusso sanguigno in qualsiasi segmento..

Perché si chiama così

L'arteria carotide è così chiamata per il fatto che quando viene pizzicata, si verifica uno stato simile al sonno:

  • la chiarezza della coscienza è persa;
  • il polso rallenta, respirando;
  • la pressione sanguigna diminuisce.

Queste reazioni autonome sono spiegate dall'indebolimento della nutrizione cerebrale e dalla presenza di centri del nervo vago vicino al vaso. La sua attività è molto più elevata di notte che di giorno. Quando si preme l'arteria carotide, il flusso degli impulsi dalle zone riflesse del collo viene attivato e la persona si spegne per un breve periodo.

Arteria carotide: dov'è

L'arteria carotide si trova ai lati della cartilagine tiroidea (pomo d'Adamo), corre lungo il lato destro e sinistro del collo. La sua pulsazione può essere trovata in una depressione sotto la mandibola sopra il muscolo sternocleidomastoideo sporgente. Normalmente, il diametro è fino a 6 mm e la pressione è 100-139 / 60-89 mm Hg. st.

Topografia (posizione)

L'arteria carotide parte dall'aorta, l'arteria principale del ventricolo sinistro. In questo caso, la parte destra si dirama dal tronco brachiocefalico (ramo aortico) e quella sinistra direttamente dall'arco. Pertanto, quello di sinistra è lungo.

Sul collo, l'arteria carotide comune funziona così:

  • di fronte ai processi delle vertebre cervicali;
  • sul lato dell'esofago, trachea;
  • dietro il muscolo del collo più convesso (sternocleidomastoideo).

Nel sito di divisione (biforcazione) nelle parti interna ed esterna, l'arteria carotide viene ingrandita. Questa zona è chiamata seno carotideo. Contiene recettori che percepiscono la pressione sanguigna, la composizione del sangue, il livello di ossigeno.

Come ritrovarti sul collo

Per trovare il punto di pulsazione dell'arteria carotide in modo indipendente, è necessario determinare la localizzazione del pomo d'Adamo. Su entrambi i lati si sentirà un polso nella depressione sotto la mascella inferiore. Deve essere sondato in sequenza con il secondo e il terzo dito su un lato. In questo caso, l'intensità della pressatura dovrebbe essere debole. Una forte pressione porta a sensazioni spiacevoli.

Diametro dell'arteria carotide

Il diametro normale dell'arteria carotide è di 5,98 mm all'origine dell'aorta. Se la pressione sanguigna aumenta, aumenta fino a circa 6,15 mm. I rami esterno e interno sono leggermente più piccoli nella sezione trasversale - circa 5 mm. Nelle persone anziane la pervietà diminuisce, ma a causa della proliferazione delle fibre connettive nelle membrane dell'arteria, il suo diametro totale non cambia in modo significativo.

Pressione dell'arteria carotide

Il livello di pressione sanguigna nell'arteria carotide è lo stesso del resto del letto arterioso. In una persona sana, è 100-139 / 60-89 mm Hg. Arte. Il suo livello cambia con l'età, con lo stress fisico ed emotivo, con l'aumento o la diminuzione della pressione atmosferica. Ma allo stesso tempo, con l'aiuto della regolazione del tono vascolare, le fluttuazioni rimangono entro limiti normali..

Segmenti BCA

I segmenti principali dell'ICA (arteria carotide interna) sono cervicali, pietrosi, cavernosi, di collegamento (comunicativi). Sono divisi in strutture anatomiche. All'esterno del cranio, alimenta la cavità timpanica, quindi gli occhi, la ghiandola pituitaria, l'ipotalamo e la parte principale degli emisferi.

Segmenti dell'arteria carotide interna

Le parti (segmenti) dell'arteria carotide interna e i suoi rami che si diramano in esse sono indicate nella tabella.

Ophthal-

mentale

Communi-

rotolare

Il corso dell'arteria carotide interna nella cavità cranica

Nella cavità cranica, l'arteria carotide interna passa attraverso le seguenti aree:

  • fogli di guscio duro;
  • spazio subaracnoideo (subaracnoideo) tra le membrane molli e aracnoidee;
  • lungo il nervo ottico;
  • Cerchio di Willis alla base del cervello.

Le arterie forniscono cibo per la parte principale degli emisferi cerebrali e la parte intermedia, dove si trovano la ghiandola pituitaria e l'ipotalamo. Queste ghiandole sono responsabili dei processi metabolici, dell'equilibrio ormonale, della costanza della temperatura, della fame, del sonno, del desiderio sessuale, della memoria e delle emozioni..

Sifone dell'arteria carotide interna

Nel segmento cavernoso, l'arteria carotide interna forma la lettera S, quest'area è chiamata sifone. Dopo di ciò, la direzione della nave cambia da orizzontale a verticale. La piega in alcune persone è semplice, il suo rigonfiamento è diretto posteriormente, quindi assomiglia alla lettera C.Questa variante anatomica si trova nel 30% degli esaminati.

La determinazione della struttura del sifone è necessaria per l'ecografia o la tomografia vascolare, poiché in quest'area è possibile:

  • tortuosità patologica,
  • costrizioni,
  • aneurisma (ingrandimento).

Interrompono la nutrizione del cervello, che si manifesta sotto forma di encefalopatia discircolatoria (mal di testa, vertigini, perdita di memoria) o ictus (debolezza degli arti, disturbi del linguaggio, coscienza). L'aneurisma minaccia la rottura con l'aumento della pressione, lo sviluppo di un'emorragia pericolosa per la vita.

Premendo l'arteria carotide

Una debole pressione sull'arteria carotide rallenta il polso, ripristina il ritmo in caso di tachicardia sopraventricolare. Se blocchi completamente il flusso sanguigno (stringi il vaso), le conseguenze sono un calo della pressione e svenimento.

Cosa succede se premi sull'arteria carotide

Se si preme leggermente sull'arteria carotide, il polso rallenterà leggermente. Il massaggio di quest'area viene utilizzato per attacchi di tachicardia sopraventricolare. Ciò è dovuto all'attivazione dei centri del nervo vago, che riduce l'eccitabilità delle cellule cardiache.

Compressione dell'arteria carotide: conseguenze

La compressione dell'arteria carotide provoca un deterioramento della nutrizione del cervello con le seguenti conseguenze:

  • calo della pressione sanguigna,
  • vertigini,
  • oscuramento negli occhi,
  • stordimento,
  • perdita di conoscenza.

Cancro malattie delle arterie carotidi

Le malattie obliteranti (con una diminuzione della pervietà) delle arterie carotidi sono considerate quando il lume interno della nave è ristretto. Il blocco e la stenosi sono i principali meccanismi di malnutrizione nel cervello nell'aterosclerosi.

I sintomi includono attacchi ischemici emisferici transitori (temporanei) (diminuzione del flusso sanguigno agli emisferi cerebrali): perdita della vista in un occhio, debolezza e perdita di sensibilità agli arti sul lato opposto del corpo. Con l'infiammazione, c'è febbre, perdita di peso e appetito, mal di testa persistente. La diagnosi viene effettuata sulla base di esame, ecografia, angiografia. Il trattamento richiede dieta, farmaci, intervento chirurgico.

Blocco dell'arteria carotide

Stenosi e blocco

La stenosi e il blocco dell'arteria carotide sono una difficoltà nel movimento del sangue a causa di un restringimento del suo lume. Sono spesso causati da una placca aterosclerotica.

È importante tenere presente che all'inizio, a causa delle connessioni tra i vasi che alimentano il cervello, i sintomi sono completamente assenti. In una fase iniziale, i disturbi dell'afflusso di sangue cerebrale possono essere rilevati solo durante l'esame. Quando compaiono i primi segni (vertigini, mal di testa, debolezza agli arti), significa che più della metà dell'arteria è bloccata.

Guarda il video sulle cause della stenosi carotidea:

I fattori di rischio per la riduzione del flusso sanguigno al cervello includono:

  • dieta scorretta: eccesso di grassi e dolci, mancanza di fibre alimentari (alimenti vegetali);
  • predisposizione ereditaria all'aterosclerosi: casi di ictus, infarto, claudicatio intermittente nei parenti di sangue;
  • obesità;
  • fumare;
  • dipendenza da alcol;
  • diabete;
  • malattia ipertonica;
  • malformazioni vascolari - sottosviluppo, indebolimento del tessuto connettivo (struttura dell'arteria);
  • infiammazione autoimmune (formazione di anticorpi contro i loro tessuti, autodistruzione);
  • aumento della viscosità del sangue: aumento delle piastrine, eritrociti, coagulazione accelerata;
  • formazione di trombi in caso di disturbi del ritmo cardiaco (fibrillazione atriale, endocardite, tumore);
  • vecchiaia, menopausa;
  • stress costante;
  • funzione tiroidea bassa (ipotiroidismo);
  • processi infiammatori cronici, focolai di infezione nel corpo;
  • scarsa attività fisica.

Sindrome dell'arteria carotide: sintomi

La sindrome dell'arteria carotide include tali complessi di sintomi:

  • perdita periodica della vista in un occhio, con progressione - permanente (cecità);
  • attacchi ischemici emisferici transitori (transitori) (attacchi di diminuzione del flusso sanguigno);
  • ictus ischemico.

L'ostruzione dell'arteria carotide causa un deterioramento inizialmente episodico dell'afflusso di sangue al cervello. La manifestazione clinica è la sindrome ischemica emisferica:

  • diminuzione della forza degli arti sul lato opposto;
  • diminuzione della sensibilità delle gambe e delle braccia, metà del corpo;
  • disturbo del linguaggio (confuso);
  • visione offuscata in un occhio.

L'incidente cerebrovascolare cronico si verifica con i seguenti primi segni:

  • aumento della fatica con stress mentale;
  • dimenticanza;
  • rallentamento del pensiero;
  • difficoltà a concentrarsi, concentrarsi;
  • mal di testa ricorrenti;
  • vertigini;
  • diminuzione della vista;
  • rumore nelle orecchie.

A poco a poco, l'arteria carotide passa sempre meno sangue a causa della stenosi e del blocco, che si manifesta sotto forma di:

  • cambiamenti nel comportamento e nel carattere: sospettosità, irritabilità, umore depresso, perdita di interesse per gli hobby precedenti;
  • compromissione della memoria, fino a guasti;
  • instabilità dell'andatura, vertigini;
  • perdita di capacità professionali.

Infiammazione dell'arteria carotide del collo: sintomi

Con l'infiammazione dell'arteria carotide, compaiono i seguenti sintomi:

  • febbre - da 37,3 a 40 gradi;
  • malessere generale;
  • diminuzione dell'appetito;
  • emaciazione;
  • mal di testa con un decorso persistente, che gli antidolorifici non funzionano;
  • perdita della vista di durata variabile, visione doppia;
  • vertigini, instabilità quando si cammina;
  • svenimento.

Nella metà dei pazienti, il collo dell'arteria carotide fa male, le ulcere si verificano in bocca e i muscoli masticatori si indeboliscono. Sono anche possibili segni di grave ischemia cerebrale: debolezza degli arti, disturbi del linguaggio, asimmetria facciale.

Metodi diagnostici

Per studiare lo stato dell'arteria carotide nella prima fase, gli ultrasuoni vengono utilizzati in modalità di scansione duplex. Aiuta a valutare:

  • pervietà;
  • il grado di costrizione;
  • la presenza di una targa e la minaccia della sua separazione.

Quindi, quando la stenosi è localizzata nella cavità cranica, la diagnosi può essere chiarita utilizzando l'angiografia (iniezione di contrasto) con MRI, meno spesso TC.

Trattamento della malattia dell'arteria carotide

Se la malattia è causata dall'aterosclerosi, è obbligatoria una dieta che limiti l'uso di grassi animali. Vietato:

  • prodotti semi-finiti;
  • frattaglie;
  • salsicce;
  • salse industriali;
  • torte e pasticcini con crema al burro;
  • latticini grassi.

La dieta dovrebbe consistere principalmente in verdure, cereali integrali, pesce bollito, erbe aromatiche, bevande a base di latte fermentato, ricotta e frutta a basso contenuto di grassi, bacche.

A seconda del grado di restringimento del lume dell'arteria, è possibile scegliere i seguenti metodi per il trattamento:

Se il grado di restringimento è fino al 60-70%, iniziano con la terapia farmacologica e nel caso in cui la stenosi dell'arteria carotide sia dell'80%, si consiglia di eseguire un'operazione. Successivamente, su base continuativa, è necessario:

  • assumere farmaci per abbassare il colesterolo e fluidificanti del sangue che abbassano la pressione sanguigna;
  • osservare rigorosamente la dieta dietetica;
  • smettere di fumare;
  • apportare cambiamenti allo stile di vita: aumentare l'attività fisica, evitare lo stress.

Con l'infiammazione dell'arteria carotide - arterite, la terapia include l'uso di ormoni (prednisolone, desametasone), citostatici (metotrexato, ciclofosfamide). Per l'uso a lungo termine sono indicati fluidificanti del sangue (Curantil, Aspirina).

Arteria carotide: come addormentare una persona

Se premi sull'arteria carotide, non aiuterà a far addormentare una persona nel senso diretto della parola. La creazione sarà disabilitata (svenimento) per pochi secondi. Quindi si sveglierà, ma se la compressione è stata prolungata e forte, ciò può causare la morte di parti del cervello. Pertanto, tale tecnica non viene mai utilizzata per scopi medicinali, soprattutto perché è vietato eseguire, in assenza di conoscenze mediche, chi non possiede tecniche di rianimazione..

Come bloccare l'arteria carotide per svenire

Se pizzichi con forza l'arteria carotide, puoi perdere conoscenza. Questo è estremamente pericoloso, ma è importante che i genitori sappiano che questo metodo di disconnessione viene utilizzato dagli adolescenti. Con una mancanza di apporto di ossigeno al cervello, si verifica uno stadio breve, simile all'intossicazione da farmaci. Di norma, la manipolazione viene eseguita insieme in modo che il secondo partecipante possa fornire assistenza. Poiché in assenza di un'abilità di solito non è efficace, sono stati registrati casi di morte.

Segni che dovrebbero essere allarmanti:

  • lividi sul collo, sotto gli occhi;
  • Occhi rossi;
  • pallore della pelle;
  • frequenti mal di testa;
  • apparve letargia, mancanza di respiro con poco sforzo fisico;
  • la memoria è peggiorata;
  • ci sono oggetti inspiegabili: un guinzaglio, una cintura, una corda legata ai mobili.

L'entusiasmo per il soffocamento ha un effetto estremamente negativo sulla funzione del cervello, fino a ritardo mentale, disturbi neurologici irreversibili. C'è il rischio di morte.

E qui c'è di più sull'aneurisma carotideo.

L'arteria carotide comune parte dall'aorta e corre lungo il lato destro e sinistro del collo. I suoi rami (esterni e interni) nutrono i tessuti del collo, degli occhi e del cervello. Con il blocco, la stenosi, il flusso sanguigno diminuisce, che si manifesta sotto forma di ischemia (attacco o ictus). Per il trattamento vengono prescritti farmaci, un'operazione. Non premere sull'arteria carotide per calmare o perdere intenzionalmente conoscenza.

Video utile

Guarda il video sull'arteria carotide:

Le placche di colesterolo scoperte nell'arteria carotide rappresentano una seria minaccia per il cervello. Il trattamento spesso prevede un intervento chirurgico. La rimozione con metodi alternativi può essere inefficace. Come ripulire con una dieta?

L'aterosclerosi dei vasi del collo ha gravi conseguenze per il paziente. È più importante prevenire lo sviluppo della malattia. Cosa fare se la malattia è già iniziata?

C'è una tortuosità dei vasi sanguigni sia durante il trasporto di un bambino che viene acquisita da influenze esterne. Le cause possono essere identificate non tagliate, i sintomi si manifestano con problemi neurologici. Possono esserci vasi nel collo, nel cervello, nel fondo oculare nei bambini, nelle arterie vertebrali. Il trattamento è prescritto dopo la risonanza magnetica.

Un rigonfiamento o un aneurisma dell'arteria carotide può essere una condizione congenita. Può anche essere sinistro e destro, interno ed esterno, sacculare o fusiforme. I sintomi compaiono non solo sotto forma di un nodulo, ma anche una violazione del benessere. Trattamento - solo intervento chirurgico.

A causa dell'aumento del livello di glucosio, colesterolo, pressione sanguigna, cattive abitudini, si sviluppa l'aterosclerosi stenosante. Non è facile identificare segni di eco di BCA, arterie coronarie e carotidi, vasi degli arti inferiori, aterosclerosi cerebrale, tanto più difficili da curare.

Come risultato dell'aterosclerosi e di altre malattie, può verificarsi la stenosi dell'arteria carotide. Può essere critico, emodinamicamente significativo e di varia entità. I ​​sintomi suggeriscono opzioni di trattamento, anche quando è necessario un intervento chirurgico. Qual è la prognosi per la vita?

L'ipoplasia congenita dell'arteria carotide può portare a ictus, anche nei bambini. Questo è un restringimento dell'arteria interna, sinistra, destra o comune. Diametro: fino a 4 mm o meno. Chirurgia richiesta.

Un ruolo piuttosto significativo nel sistema circolatorio è assegnato alle anastomosi arteriose. Possono essere arteria carotide esterna, testa e collo, mesenterica, succlavia, facciale, polmonare, vene e intersistemica. Quali possono essere le cause della sconfitta?

In alcune situazioni, le protesi arteriose possono salvare vite umane e la riparazione dell'arteria può prevenire gravi complicazioni di molte malattie. È possibile eseguire la sostituzione dell'arteria carotide e femorale.

Cosa succede se si preme l'arteria carotide umana? Sonno o morte?

  • 1 Qual è l'arteria carotide?
  • 2 Cosa non fare con l'arteria carotide?
  • 3 Come misurare il polso sull'arteria carotide?
  • 4 Perché le arterie sono chiamate carotidi?
  • 5 Quante arterie carotidi ha una persona?
  • 6 Dove sono?
  • 7 Quali sono i responsabili?
  • 8 Dove sono?
  • 9 Diametro dell'arteria carotide
  • 10 segmenti BCA
  • 11 Sifone dell'arteria carotide interna
  • 12 Cosa succede se si preme sull'arteria carotide?
  • 13 Conseguenze del bloccaggio dell'arteria carotide
  • 14 Obliterazione delle malattie delle arterie carotidi
  • 15 Metodi diagnostici

Qual è l'arteria carotide?

In effetti, abbiamo due intere arterie carotidi. Uno di loro si trova sul lato destro del collo, l'altro a sinistra. Quello a sinistra è leggermente più lungo, inizia nell'arco aortico e quello a destra - al tronco brachiocefalico.

La funzione generale dell'arteria carotide è quella di trasportare il sangue dal muscolo cardiaco al cervello e ad altri organi periferici della testa. È grazie a lei che il nostro cervello riceve stabilmente ossigeno. La costrizione dell'arteria carotide (ad esempio, da un colletto stretto o da una cravatta) può causare un notevole disagio.

La parte esterna dell'arteria carotide corre sopra la laringe verso la parte anteriore della testa. Nella zona del "pomo d'Adamo", si divide in due rami, uno dei quali fornisce sangue al cervello e l'altro al viso e agli occhi. I rami terminali formano una rete di capillari, grazie alla quale, in determinate situazioni della vita, i nostri bulbi oculari possono arrossarsi e la pelle del nostro viso può arrossire..

L'interno dell'arteria carotide fornisce direttamente sangue ricco di ossigeno alle cellule cerebrali. Entra nel cranio nell'area del tempio.

Sotto l'influenza di stress, clima caldo e altri fattori esterni, il flusso sanguigno nell'arteria interna può aumentare. In questo caso, sperimentiamo un'ondata di forza e un'impennata emotiva. Ma se l'intensità del flusso sanguigno supera la norma per molto tempo, inizierà il processo di declino e la persona cadrà in uno stato di debolezza..

Nell'area dell'arteria carotide, è facile sentire il polso. Per fare questo, devi trovare un punto situato nella fossa sotto lo zigomo, sul lato destro o sinistro del pomo d'Adamo. Se una persona è molto muscolosa, potrebbe essere necessario più tempo poiché l'arteria carotide potrebbe essere bloccata dai muscoli. Questo metodo viene generalmente utilizzato se il polso non può essere rilevato..

Cosa non fare con l'arteria carotide?

L'arteria carotide non deve essere schiacciata con forza. Se fai clic su di esso, la persona si sentirà sonnolenta, mentre inizia la fame di ossigeno. Se premete a lungo l'arteria carotide, l'oggetto si addormenterà (ecco perché l'arteria è chiamata carotide). Piuttosto, perderà conoscenza.

Una pressione eccessiva mentre si tengono le dita sul collo per un lungo periodo può causare l'interruzione completa dell'erogazione di ossigeno al cervello. Di conseguenza, la persona rimarrà disabile o morirà del tutto. Il sanguinamento dall'arteria carotide in 2-3 minuti è fatale se l'assistenza medica professionale non viene fornita alla vittima in tempo. E i medici con tali lesioni possono essere impotenti..

Principi di terapia

Va notato che solo un trattamento complesso può normalizzare la condizione delle arterie. E devi avviarlo il prima possibile.

Il trattamento con rimedi popolari, di regola, non porta i risultati attesi. In questo caso, si perde tempo prezioso e, invece del sollievo, si verifica una pronunciata esacerbazione della patologia..

Prima di tutto, devi aggiustare la dieta. La dieta proibisce di mangiare cibi come:

  • piatti affumicati;
  • Grasso;
  • cibi grassi;
  • bibita;
  • alcol;
  • caffè e tè forte;
  • pane fatto con farina premium;
  • dolci.

Il menu dovrebbe contenere più verdure fresche, frutta, piatti al vapore.

Anche la terapia farmacologica è obbligatoria:

  1. Vengono utilizzati medicinali che alleviano i sintomi dell'aterosclerosi.
  2. Di solito al paziente vengono prescritti farmaci che abbassano la pressione sanguigna. La necessità della loro nomina deve essere soppesata.
  3. È molto importante assumere farmaci per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. Aiutano a ridurre l'intensità della deposizione di placche aterosclerotiche sulle pareti dei vasi sanguigni.
  4. Parallelamente, i farmaci vengono utilizzati anche per normalizzare il metabolismo, rafforzare in generale i vasi sanguigni..
  5. A volte il medico può prescrivere al paziente una piccola quantità di acido acetilsalicilico per aiutare a prevenire la formazione di coaguli di sangue. Tale trattamento dovrebbe essere effettuato per molto tempo. L'uso continuo di aspirina contribuisce a una certa normalizzazione della circolazione sanguigna e riduce il rischio di complicazioni pericolose.

L'autotrattamento dell'aterosclerosi è categoricamente controindicato! Può portare a conseguenze estremamente pericolose..

Come misurare il polso dell'arteria carotide?

Se diventa necessario controllare il polso sul collo, non dovresti premere sull'arteria carotide con tutte le tue forze, ma premerla leggermente con l'indice e il medio. Per contare il numero di colpi, l'impatto deve essere eseguito con la mano che corrisponde a questo lato dell'arteria carotide. Quindi, se conti il ​​polso dal lato destro del collo, usa la mano destra..

Per ottenere letture affidabili del polso sull'arteria carotide, una persona deve essere a riposo (se misurata immediatamente dopo l'esercizio, lo stress e anche dopo aver mangiato, il valore non sarà corretto). Il paziente deve sedersi e appoggiarsi allo schienale della sedia / sedia.

Successivamente, è necessario trovare l'arteria carotide e contare le pulsazioni per 1 minuto. L'indicatore dovrebbe essere compreso tra 60 e 80 colpi. Si consiglia di misurare sul lato destro e sinistro del collo. I valori non dovrebbero variare molto. Se l'indicatore supera i limiti (soggetto a misurazione in conformità con le regole) entro 5-7 giorni, è richiesto un esame da parte di uno specialista.

Fattori di rischio

I fattori che influenzano le arterie e aumentano il rischio di danni, formazione di placche e malattie sono:

  1. Ipertensione. L'ipertensione è il fattore più importante nello sviluppo delle lesioni aterosclerotiche delle arterie carotidi. L'esposizione ad alta pressione sulla parete arteriosa la indebolisce e la rende più suscettibile ai danni.
  2. Fumo. La nicotina irrita il rivestimento interno dei vasi sanguigni e contribuisce anche ad aumentare la frequenza cardiaca e ad aumentare la pressione sanguigna.
  3. Età. Con l'età, la parete dell'arteria perde la sua elasticità e diventa più suscettibile ai danni.
  4. Violazione del rapporto tra i lipidi nel sangue. Elevati livelli di colesterolo lipoproteico a bassa densità ("colesterolo cattivo") e alti livelli di trigliceridi contribuiscono alla formazione di placche aterosclerotiche.
  5. Diabete. Il diabete non riguarda solo la capacità di controllare i livelli di zucchero nel sangue, ma anche il metabolismo dei lipidi, aumentando il rischio di ipertensione e aterosclerosi.
  6. Obesità. Essere in sovrappeso aumenta il rischio di ipertensione arteriosa, aterosclerosi e diabete.
  7. Eredità. La presenza di aterosclerosi o malattia coronarica nei parenti aumenta significativamente il rischio di formazione di lesioni aterosclerotiche.
  8. Stile di vita sedentario. L'inattività fisica contribuisce allo sviluppo di ipertensione, obesità e diabete.

Spesso i fattori di rischio elencati sono presenti in combinazione, aumentando così il grado di rischio.

Perché le arterie sono chiamate carotidi??

L'arteria carotide è un grande vaso attraverso il quale la maggior parte del sangue viene erogata a tutti i tessuti e gli organi della testa, compreso il cervello.

Se l'arteria viene schiacciata, i recettori (terminazioni nervose) percepiscono questa azione come un aumento dell'indicatore di pressione e, di conseguenza, il numero di contrazioni cardiache diminuisce, seguito da una diminuzione della pressione e la respirazione rallenta (allo stesso modo, il corpo lavora durante il sonno).

Anche il volume del flusso sanguigno al cervello diminuisce. Insieme, questo porta a uno stato di sonnolenza e con una compressione prolungata, è possibile la perdita di coscienza e la morte. A causa dello sviluppo di uno stato di sonnolenza, a seguito dell'esposizione a un'arteria, è stata chiamata carotide.

Sintomi cerebrali generali

La clinica dipende dalla fase specifica del processo, dalla sua forma, dalla causa principale della deviazione dalla norma.

Le manifestazioni neurologiche cerebrali generali sono rappresentate da un gruppo di disturbi:

  • Ridurre la velocità dell'attività intellettuale. Letargia. Formalmente, la produttività dell'attività mnestica e cognitiva rimane a un livello normale, ma l'intensità diminuisce, il che si manifesta nell'incapacità di rispondere rapidamente alla domanda. Risolvi il problema (usando semplici istruzioni logiche, esempi aritmetici).
  • Insonnia. Accompagna il paziente sin dall'inizio, progredisce gradualmente ma costantemente.

Rappresentato dall'incapacità di sprofondare nell'incoscienza o da frequenti risvegli (per lo più casi).

È estremamente dolorosamente tollerato dai pazienti. Può essere fermato solo con i sonniferi e anche allora non sempre e non per molto tempo.

  • Mal di testa Media intensità. Parossistica, dura da poche decine di minuti a un paio d'ore.

Localizzato nella regione occipitale, tempie, può coprire l'intero cranio, diffondendosi diffusamente, inclusi gli occhi, il collo e la regione facciale.

La natura riflessa del disagio lubrifica la clinica, non consente al paziente di valutare adeguatamente lo stato di salute.

  • Instabilità del background emotivo. Responsabilità. In un momento, una persona è in euforia, dall'altro cade in irritabilità, esplode per una ragione minore. E nel terzo è profondamente depresso, piagnucoloso, apatico, non vuole fare niente, non si mette in contatto bene. E così in un cerchio in diverse varianti.
  • Vertigini. Incapacità di stare in piedi, navigare nello spazio a causa di un notevole disagio. Chiamato anche vertigine.

Si verifica negli attacchi, non dura a lungo, non più di un paio d'ore. Termina con la completa regressione dello stato. È possibile l'opzione con regolare. O anche una corrente costante in piccola misura.

Il paziente attribuisce il disagio al tempo e alla diagnosi "spazzatura" di distonia vascolare, che non esiste in natura.

  • Incapacità di percepire, memorizzare adeguatamente le informazioni e quindi riprodurle. Che ancora una volta è classificato come un disturbo mnestico.

I sintomi cerebrali generali possono essere accompagnati da cambiamenti oggettivi. Questi sono facilmente risolvibili con metodi strumentali..

Ad esempio, la pressione sanguigna spesso scende. 20-30 mm Hg in meno rispetto alla normale norma lavorativa per un particolare paziente. O anche inferiore, a seconda del tipo di processo patologico e del suo stadio.

Dove sono?

L'arteria carotide negli esseri umani si trova ai lati del collo vicino alla ghiandola tiroidea. L'arteria carotide sinistra esce dall'aorta (l'arteria principale che ha origine nel ventricolo sinistro) e l'arteria destra dall'arteria brachiale (che è un ramo dell'aorta). A questo proposito, l'arteria carotide sinistra è circa 20-25 cm più lunga della destra.

Inoltre, vicino al pomo d'Adamo (la parte sporgente della cartilagine tiroidea), l'arteria carotide destra e sinistra si ramifica in una esterna e una interna. Sopra, ogni arteria si divide in numerosi capillari che alimentano tutti i tessuti della testa e del collo..

Di cosa sono responsabili?

Lo scopo principale dell'arteria carotide è fornire ossigeno e sostanze nutritive ai tessuti della testa e del collo..

L'arteria carotide esterna si dirama nella parte anteriore della testa e fornisce:L'arteria carotide interna sale alla base del cranio e fornisce sangue a:
Mimica e mastica i muscoli del viso.Tessuto cerebrale.
Pelle del viso ed epidermide sotto i capelli.
Cavità orale. Comprese lingua, ghiandole salivari e radici dei denti.Muscoli della fronte e del lobo temporale.
Cavità nasale e tessuto dell'orecchio medio.
Ghiandola tiroide, faringe e laringe.Tessuto oculare.

Le arterie esterne ed interne sono inoltre collegate tra loro da numerose arterie, questo garantisce un flusso sanguigno ininterrotto ai tessuti, se improvvisamente si verifica un rallentamento del flusso sanguigno in qualsiasi parte dell'arteria.

Inoltre, i vasi sono dotati di terminazioni nervose, di conseguenza le arterie carotidi svolgono le seguenti funzioni aggiuntive:

  • normalizzazione dell'indicatore della pressione sanguigna;
  • regolazione del numero di contrazioni cardiache;
  • reagire alla carenza di ossigeno nel sangue.

Con la capacità di agire correttamente sull'arteria carotide, puoi abbassare la pressione sanguigna senza assumere farmaci. È importante che questa procedura possa essere eseguita solo da uno specialista, poiché manipolazioni più forti o più lunghe possono portare alla morte..

Immagini aggiuntive

  • Arterie della base del cervello.
  • Circolo di willis.
  • Diagramma della circolazione arteriosa della base del cervello.
  • Profilo cerebellare. Vista dall'alto.
  • Nervi orbitali, nodo ciliare. Vista laterale.
  • Arteria carotide interna.
  • Incisione orizzontale dell'orecchio sinistro. La metà superiore.
  • Tubo uditivo. Sezione asse lungo.
  • Angiografia a risonanza magnetica.
  • Arteria carotide interna.
  • Arteria carotide interna.
  • Arteria carotide interna.
Arterie principali e loro rami principali
.Tronco polmonare - Arterie polmonari - Aorta - Aorta ascendente - Arco aortico - Tronco brachiocefalico - Carotide comune
Assonnato esternoTiroide superiore - Linguale - Facciale - Ramo sternocleidomastoideo - Occipitale - Orecchio posteriore - Faringeo ascendente - Mascellare - Temporale superficiale
Assonnato internoOculare - Cerebrale medio
Circolo di willisCerebrale anteriore - Connettivo anteriore - Cerebrale medio - Cerebrale posteriore - Connettivo posteriore
Arteria succlaviaVertebrale - Spinale anteriore - Principale - Toracica interna - Tronco tiroideo - Tronco costale - Arteria trasversale del collo
Arteria ascellareToracica laterale - Sottoscapolare - Toracoacromiale - Scapolare posteriore
ManoSpalla - Radiale - Gomito
Aorta discendenteAorta toracica - Bronchiale - Aorta addominale - Tronco celiaco (Gastrico sinistro - Epatico comune - Splenico) - Mesenterico (Superiore - Inferiore) - Renale
Iliaca e fetaleIliaco comune - Iliaco interno - Pudendo interno - Iliaco esterno - Epigastrico inferiore - Ombelicale
GambaFemorale - Arteria profonda della coscia - Popliteo - Tibiale anteriore - Parte posteriore del piede - Tibia posteriore - Peroneo

Dove sono?

Per trovare l'arteria carotide nel collo, è necessario determinare visivamente la posizione del pomo d'Adamo. Più a destra oa sinistra di esso, nell'area accanto alla depressione sotto la mascella inferiore, è necessario posizionare l'indice e il medio (queste dita sono più sensibili). Con una corretta manipolazione, si avvertiranno pulsazioni di sangue attraverso il vaso.


Dov'è l'arteria carotide nel collo di una persona

Si consiglia di determinare in modo indipendente l'arteria carotide sul lato destro con l'indice e il medio della mano destra. È importante che il polso sull'arteria carotide sia sentito meglio che al polso, quindi è meglio misurare il numero di battiti cardiaci al minuto sull'arteria carotide (specialmente nelle persone incoscienti).

Diametro dell'arteria carotide

L'arteria carotide nell'uomo si trova non solo sul collo, i suoi capillari sono distribuiti in tutti i tessuti della testa. Il diametro del vaso comune è normalmente di 5,98 mm negli adulti (dall'aorta al punto di ramificazione). Con un aumento della pressione sanguigna, il diametro della nave può aumentare di dimensioni fino a 6,15 mm. Il diametro dell'arteria carotide esterna ed interna è minore ed è di circa 5 mm.

Il diametro del capillare può essere fino a 0,01 mm. Con l'età, i tessuti connettivi crescono all'interno dei vasi, di conseguenza, la pervietà delle arterie peggiora, ma il diametro esterno non aumenta o diminuisce di dimensioni.

Diagnostica

Viene eseguito in modo pianificato. Se c'è un'offesa acuta, il conteggio è per minuti. Il paziente viene trasportato in un ospedale cardiologico, le condizioni generali vengono valutate urgentemente (ma con attenzione), di solito una misurazione della pressione sufficiente, ecografia dell'arteria carotide.

Quindi prende misure urgenti per stabilizzare le condizioni della vittima. Solo allora puoi ricorrere a un esame più approfondito..

Lo specialista specializzato è un chirurgo vascolare. Non tutti gli ospedali hanno un tale medico, quindi potrebbero esserci dei problemi con il trasporto del paziente all'istituto attrezzato e dotato di personale necessario..

Un elenco indicativo di misure per identificare l'essenza del problema:

  • Interrogatorio orale del paziente. Per capire il reclamo, scopri quali sintomi sono presenti. Questa è una componente importante, nell'ambito delle azioni primarie, il medico determina il vettore diagnostico, avanza ipotesi, che vengono poi confutate una ad una, a partire dalla più probabile.
  • Prendendo l'anamnesi. Stile di vita, malattie passate e attuali, altri momenti. Fino alla storia familiare, il corso del lavoro della madre.
  • Misurazione della pressione. Sullo sfondo del restringimento dell'arteria carotide, si riscontra un aumento dell'indicatore del tonometro a segni significativi. Con un lungo decorso del disturbo, la persona smette di sentire il problema, che di per sé è pericoloso.
  • Valutazione della frequenza cardiaca. Di solito è elevato o normale. La tachicardia si verifica nelle prime fasi quando il corpo cerca di compensare il disturbo.
  • Ultrasuoni dell'arteria carotide. Utilizzato per diagnosticare la costrizione. È considerato il metodo più informativo, consente di valutare le condizioni dell'OSA. Per quanto riguarda l'ICA, l'ecografia fornisce molte informazioni qui..
  • Angiografia MRI. Viene utilizzato come metodo per la visualizzazione dettagliata delle arterie. È prescritto principalmente per aree di difficile accesso e interrate. Come, ad esempio, con i già citati problemi con l'ICA.

Anche il sangue viene necessariamente esaminato, viene eseguita un'analisi biochimica con un quadro dettagliato di composti lipidici e grassi (proteine ​​ad alta e bassa densità, indice aterogenico generale).

Se necessario (e questo accade quasi sempre), vengono svolte altre attività. Questi hanno lo scopo di affermare la presenza di un restringimento e determinare il grado di violazioni.

Per quanto riguarda l'origine, possono essere richiesti il ​​consulto di un endocrinologo, analisi del profilo ormonale e altre tecniche.

In questo caso, stiamo già parlando di un processo piuttosto creativo. Il medico richiede una discreta quantità di cure, talento professionale.

Segmenti BCA

L'arteria carotide (parte interna) ha una divisione condizionale in segmenti. La divisione inizia dalla biforcazione (il luogo in cui l'arteria carotide principale è divisa in esterna e interna) e fino al punto di ramificazione dell'arteria carotide interna in piccoli vasi e capillari. Inoltre, viene brevemente considerato dove si trovano e quali funzioni svolgono queste aree negli esseri umani..

La ramificazione dell'arteria carotide principale in esterna e interna si verifica approssimativamente vicino alla terza vertebra cervicale.

Nome del segmentoInizio segmentoFine del segmentoQuali organi e tessuti nutre
CervicaleBiforcazioneApertura esterna del canale osseo temporaleIl sito non ha rami, quindi non nutre i tessuti. Ma in questo segmento, l'arteria carotide confina con i nervi laringeo, ipoglosso e vago.
RockyRegione ossea temporaleForo strappato (situato alla base del cranio)Situato nel canale assonnato. Nutre la cavità timpanica (orecchio interno).
Buco strappatoIl segmento si trova nel foro irregolareÈ il segmento più corto e non ha rami, quindi non fornisce tessuto.
CavernosoBuco strappatoAnello prossimale della dura madreCircondato da un seno cavernoso. Il sito ha una curva a forma di C ed è chiamato il sifone dell'arteria carotide interna (uno scopo più dettagliato del segmento è discusso di seguito). Nutre le cellule del rivestimento del cervello, della ghiandola pituitaria e delle fibre nervose.
A forma di cuneoSeno cavernosoAnello distale.Il segmento è breve, normalmente non ci sono rami. In casi estremamente rari, è stata rilevata la presenza di un ramo dell'arteria oftalmica (cioè nutre i tessuti dell'occhio).
OftalmicoAnello distaleLuogo di origine dell'arteria comunicante posterioreIl segmento alimenta la ghiandola pituitaria e il bulbo oculare.
ComunicativoRamo dell'arteria connettivaSi ramifica in piccoli vasiÈ il segmento finale. Partecipa alla nutrizione del cervello e ha connessioni con le arterie delle vertebre.

L'arteria carotide interna, ramificata all'interno del cranio, nutre non solo il tessuto cerebrale, ma anche il nervo ottico, la ghiandola pituitaria e l'ipotalamo, garantendo così il loro normale funzionamento.

Topografia

L'arteria carotide interna è il ramo terminale dell'arteria carotide comune. Inizia approssimativamente al livello della terza vertebra cervicale, dove l'arteria carotide comune si divide in essa e un ramo più superficiale - l'arteria carotide esterna.

C1: segmento cervicale

Il segmento cervicale, o C1, dell'arteria carotide interna si trova dalla biforcazione dell'arteria carotide comune all'apertura esterna del canale carotideo dell'osso temporale, anteriore al forame giugulare.

All'inizio, l'arteria carotide interna è alquanto dilatata. Questa parte dell'arteria è meglio conosciuta come seno carotideo. La parte ascendente del segmento cervicale si trova distalmente dal seno, dove le pareti vascolari corrono di nuovo parallele.

Inoltre, l'arteria carotide interna va verticalmente verso l'alto ed entra nella cavità cranica attraverso il canale carotideo. Durante questa parte del percorso, si trova di fronte ai processi trasversali delle prime tre vertebre cervicali (C1 - C3). Nella regione del triangolo carotideo del collo, l'arteria si trova relativamente superficialmente. Qui si trova dietro e verso l'esterno dall'arteria carotide esterna, dall'alto è intersecato dal muscolo sternocleidomastoideo ed è coperto da una fascia profonda, il platisma, la sua stessa membrana.

Inoltre, l'arteria passa sotto la ghiandola salivare parotide, essendo sezionata dal nervo ipoglosso, dal muscolo digastrico, dal muscolo stiloioide, dall'arteria occipitale e dall'arteria dell'orecchio posteriore. Sopra, l'arteria carotide interna è delimitata dall'arteria carotide esterna dai muscoli stiloide e stilofaringeo, dall'apice del processo stiloideo e dal legamento stiloioideo, dal nervo glossofaringeo e dai rami faringei del nervo vago.

Questo segmento dell'arteria è delimitato da:

  • dall'alto - il lungo muscolo della testa, il nodo cervicale superiore del tronco simpatico, il nervo laringeo superiore;
  • lateralmente (dall'esterno) - vena giugulare interna, nervo vago;
  • medialmente (dall'interno) - faringe, nervo laringeo superiore, arteria faringea ascendente.

Alla base del cranio, i nervi glossofaringeo, vago, accessorio e ipoglosso si trovano tra l'arteria e la vena giugulare interna.

A differenza dell'arteria carotide esterna, l'arteria carotide interna normalmente non dà rami sul collo..

Il segmento petroso, o C2, dell'arteria carotide interna si trova all'interno della parte petrosa dell'osso temporale, cioè nel canale carotideo. Questo segmento si estende fino alla lacerazione ed è suddiviso in tre sezioni: ascendente (verticale); ginocchio (piegare); orizzontale.

Quando l'arteria carotide interna entra nel canale carotideo dell'osso temporale, prima sale, quindi si piega in avanti e medialmente (verso l'interno). Inizialmente l'arteria si trova davanti alla coclea e alla cavità timpanica, da quest'ultima è separata da una sottile placca ossea, etmoide nei giovani, e spesso si risolve parzialmente con l'età.

Più anteriormente, l'arteria è separata dal nodo trigemino da un sottile strato di osso che forma il fondo della cavità trigeminale e il tetto della parte orizzontale del canale. Spesso questo strato è ridotto in misura maggiore o minore, e in questo caso c'è una membrana fibrosa tra il nodo e l'arteria. L'arteria stessa è separata dalle pareti ossee del canale carotideo da un'estensione della dura madre ed è circondata da molte piccole vene e fibre del plesso carotideo, che ha origine dal ramo ascendente del nodo cervicale superiore del tronco simpatico.

Il segmento della lacerazione, o C3, è un breve segmento dell'arteria carotide interna che attraversa la parte superiore della lacerazione, mentre la parte inferiore della lacerazione è riempita di tessuto fibrocartilagineo. Pertanto, l'arteria carotide interna non lascia il cranio. Questo segmento non è coperto dalla dura madre, ma è invece circondato dal periostio e dal tessuto fibrocartilagineo..

Classicamente, il segmento della lacerazione non si ramifica, ma a volte possono diramarsi diverse arterie di Vidian..

Incisione obliqua del seno cavernoso.

Il segmento cavernoso, o C4, dell'arteria carotide interna inizia nel momento in cui l'arteria lascia l'apertura lacerata e termina nell'anello prossimale della dura madre, che è formato dal periostio mediale e inferiore del processo inclinato anteriore dell'osso sfenoide. Il segmento cavernoso è circondato dal seno cavernoso.

L'arteria si fa strada tra la dura madre che forma il seno cavernoso, ma è coperta dalla membrana del seno. All'inizio del segmento, l'arteria sale fino al processo inclinato posteriore, quindi avanza lungo la superficie laterale del corpo dell'osso sfenoidale e si piega di nuovo in avanti sulla superficie mediana del processo inclinato anteriore, dove passa attraverso la parete del seno.

Rami del segmento cavernoso:

  • ramo basale dell'imbastitura;
  • ramo di bordo dell'imbastitura;
  • ramo meningeo;
  • ramo della pastinaca;
  • arteria ipofisaria inferiore;
  • ramo del nodo trigemino;
  • ramo del seno cavernoso;
  • rami dei nervi.

Il segmento a forma di cuneo, o C5, è un altro breve segmento dell'arteria carotide interna, che inizia quando l'arteria lascia il seno cavernoso attraverso l'anello prossimale della dura madre e si estende distalmente fino all'anello distale, dopo di che l'arteria entra nello spazio subaracnoideo.

Il segmento a forma di cuneo normalmente non dà rami, ma a volte l'arteria oftalmica può provenire da questo segmento.

Il segmento oftalmico, o C6, si estende dall'anello distale della dura madre distalmente all'origine dell'arteria comunicante posteriore. Questo segmento corre in una direzione orizzontale, parallela al nervo ottico, che si trova sopra e medialmente (verso l'interno) da questa sezione dell'arteria carotide interna.

Il segmento comunicativo, o C7, è il segmento finale dell'arteria carotide interna che corre tra il nervo ottico e il nervo oculomotore fino alla sostanza perforata anteriore sul bordo mediale del solco laterale del cervello. Angiograficamente, questo segmento si estende dall'origine dell'arteria comunicante posteriore alla biforcazione dell'arteria carotide interna ai rami terminali.

Filiali del segmento comunicativo:

  • arteria comunicante posteriore,
  • arteria villosa anteriore.

Inoltre, l'arteria carotide interna è divisa nei suoi rami terminali:

  • arteria cerebrale anteriore,
  • arteria cerebrale media.

L'arteria carotide interna può ricevere flusso sanguigno dall'importante anello collaterale delle arterie cerebrali, meglio conosciuto come il circolo di Willis.

Sifone dell'arteria carotide interna

L'arteria carotide nell'uomo, che si trova nell'area cavernosa (sifone dell'arteria carotide interna) ed è responsabile della nutrizione del cervello e delle fibre nervose, è più spesso soggetta allo sviluppo di patologie. Questi includono: pronunciata tortuosità, restringimento o viceversa espansione del diametro della nave.

Queste deviazioni si manifestano con mal di testa, disturbi della memoria o della parola, nonché debolezza degli arti e talvolta perdita di coscienza. Inoltre, in quest'area, le rotture della nave si verificano più spesso a causa di un eccessivo allungamento o assottigliamento della nave, che è pericoloso con lo sviluppo di un'emorragia fatale.

Rami

L'arteria carotide interna fornisce i seguenti rami segmento per segmento:

  • C1: rami dal segmento cervicale - nessuno.
  • C2: rami dal segmento pietroso:
  • C3: rami dal foro irregolare del segmento - nessuno.
  • C4: Rami dal segmento cavernoso: ramo basale del segno;
  • ramo di bordo dell'imbastitura;
  • ramo meningeo;
  • ramo della pastinaca;
  • arteria ipofisaria inferiore;
  • ramo del nodo trigemino;
  • ramo del seno cavernoso;
  • rami dei nervi.
  • C5: rami dal segmento a forma di cuneo - nessuno.
  • C6: Rami del segmento oftalmico:
  • C7: rami del segmento comunicazione:
      arteria comunicante posteriore;
  • arteria villosa anteriore;
  • arteria cerebrale anteriore (ramo terminale);
  • arteria cerebrale media (ramo terminale).

    Cosa succede se premi sull'arteria carotide?

    Con una leggera pressione sull'arteria carotide, è possibile ottenere una diminuzione dell'indicatore di pressione e rallentare il polso. Se la pressione è più forte e blocca il flusso sanguigno per un breve periodo di tempo (non più di 30 secondi), si verifica la perdita di coscienza.

    Dopo circa 5 minuti, il flusso sanguigno nell'arteria carotide viene ripristinato e la persona torna alla normalità. Con un'esposizione più lunga alla nave, è possibile lo sviluppo di una violazione dell'attività dei tessuti cerebrali (a causa della mancanza di ossigeno). Se entrambe le arterie carotidi vengono pizzicate, si verifica la morte cellulare e, di conseguenza, si verifica la morte..

    Intervento chirurgico

    Se i metodi di trattamento conservativi di cui sopra non portano i risultati attesi, viene presa in considerazione la questione del trattamento chirurgico. Per questo, il medico può prescrivere tali tipi di operazioni come:

    1. Endoarteriectomia carotidea. Di solito viene eseguita con sollievo dal dolore generale. Dopo che il medico ha praticato una piccola incisione, la placca viene rimossa.
    2. L'angioplastica con palloncino viene eseguita nei casi in cui l'endoarteriectomia è controindicata. Tale operazione è giustificata anche se la placca aterosclerotica si trova in un punto difficile da raggiungere. Questo intervento può essere eseguito anche in anestesia locale..
    3. Lo stent prevede la perforazione di un'arteria nella zona della coscia o della spalla. Uno stent, un piccolo apparato metallico, viene quindi inserito nel lume dell'arteria carotide. Espande il lume del vaso e consente il normale flusso sanguigno.

    L'angioplastica è oggi un metodo di trattamento relativamente nuovo. Il suo effetto sui vasi sanguigni e sul corpo nel suo complesso è ancora oggetto di ricerche approfondite. Tuttavia, nei pazienti ad alto rischio di complicanze, questi tipi di operazioni si dimostrano efficaci..

    Conseguenze del bloccaggio dell'arteria carotide

    Con una lunga pressione su un'arteria carotide, si verifica una diminuzione della pressione, un rallentamento del polso e della respirazione, di conseguenza, una persona sente:

    • oscuramento o increspatura negli occhi;
    • vertigini con perdita di equilibrio;
    • deflusso di forza e stordimento;
    • perdita temporanea di coscienza.

    Quando viene premuto su entrambe le arterie carotidi contemporaneamente, la nutrizione dei tessuti cerebrali viene interrotta, il che può portare a un'interruzione parziale o completa della loro attività, di conseguenza, è possibile la paralisi o il coma. Se il processo di spremitura dura più di 1 minuto, esiste un'alta probabilità di morte delle cellule cerebrali con successiva morte..

    Cancro malattie delle arterie carotidi

    Le malattie obliteranti delle arterie carotidi sono patologie accompagnate da un flusso sanguigno alterato attraverso i vasi a causa del loro restringimento, blocco o infiammazione. Queste patologie possono essere espresse da una mancanza di vista in un occhio, ridotta sensibilità degli arti e un mal di testa irragionevole. Il trattamento della malattia viene effettuato dopo un esame completo del paziente..

    Stenosi

    La stenosi arteriosa è un restringimento del lume dei vasi sanguigni con un successivo deterioramento della permeabilità del sangue.

    La patologia è spesso causata dalla formazione di placche di colesterolo sulle pareti delle arterie, che si formano sotto l'influenza dei seguenti motivi:

      dieta sbagliata. Mangiare cibi grassi e dolci in grandi quantità, così come la mancanza di fibre nel menu (presenti in frutta e verdura fresca);

    In presenza di questi fattori, si consiglia di sottoporsi a un esame annuale, poiché i sintomi della patologia non compaiono immediatamente, ma quando le placche bloccano circa il 50% del lume nei vasi e il trattamento della malattia richiede un periodo più lungo e possono svilupparsi complicazioni.

    È necessario contattare uno specialista se si presentano i seguenti sintomi:

    • periodica mancanza di visione nell'occhio destro o sinistro. Se non trattata, può svilupparsi una cecità completa;
    • diminuzione della sensibilità e indebolimento muscolare, da un lato. Se la pervietà nell'arteria carotide sinistra è compromessa, i sintomi della paralisi appariranno sul lato destro del corpo e viceversa;
    • violazione della pronuncia del linguaggio e deterioramento del processo di deglutizione;
    • affaticamento rapido anche con poca attività fisica;
    • attenzione e memoria alterate;
    • deterioramento del processo di addormentamento e qualità del sonno;
    • mal di testa accompagnato da tinnito.

    Se il trattamento è assente, la permeabilità della nave può diventare minima e sarà accompagnata dai seguenti sintomi:

    • una persona diventa irritabile, sospettosa, l'interesse per la vita scompare;
    • indebolimento o blackout;
    • andatura irregolare e barcollante.

    Senza farmaci, la stenosi può portare allo sviluppo di demenza, mentre il paziente perde completamente tutte le abilità acquisite, anche la cura di sé.

    Blocco

    Il blocco dell'arteria carotide è espresso dalla mancanza di permeabilità del sangue attraverso il vaso. Questa deviazione può essere causata da un grande accumulo di placche di colesterolo o da un coagulo di sangue distaccato..

    Le ragioni per lo sviluppo del blocco sono:

    • l'uso di cibi grassi e la mancanza di fibre alimentari nella dieta, nonché la mancanza di attività fisica;
    • troppo ristretto il diametro delle arterie a causa della loro errata formazione in utero;
    • obesità, consumo frequente di alcol o fumo. Questi fattori accelerano il restringimento del lume nei vasi;
    • aumento della conta piastrinica e aumento della viscosità del sangue. Di conseguenza, la probabilità di coaguli di sangue è alta;
    • spasmo della nave o il suo bloccaggio a causa della crescita del tumore vicino all'arteria;
    • patologie croniche con processi infiammatori che portano all'interruzione dell'attività del corpo a causa dell'immunità indebolita;
    • assumere farmaci per addensare il sangue;
    • età dopo 75 anni.

    Per escludere lo sviluppo del blocco, si consiglia di eliminare prontamente la causa e sottoporsi a esami annuali da parte di specialisti.

    I segni di patologia si manifestano bruscamente e sono espressi nella forma:

    • una forte perdita di coscienza;
    • mancanza di visione;
    • mal di testa acuto e grave;
    • intorpidimento dei tessuti sul viso;
    • la parola è pronunciata in modo illeggibile;
    • paralisi degli arti o della metà del corpo.

    Può anche verificarsi minzione spontanea. In questo caso, è necessaria un'assistenza medica di emergenza, poiché esiste la probabilità di un esito letale.

    Infiammazione

    L'interruzione del flusso sanguigno nell'arteria carotide può essere causata dall'infiammazione dei tessuti. Come risultato della patologia, l'edema si sviluppa all'interno dei vasi, che è accompagnato da un restringimento del lume. La patologia si sviluppa molto spesso come complicanza di malattie infettive (tifo, influenza, scarlattina) o come risultato di un intervento chirurgico al collo (in caso di violazione delle regole di disinfezione).

    L'infiammazione dell'arteria carotide può essere accompagnata dai seguenti sintomi:

    • la temperatura corporea è compresa tra 37,3 e 40 gradi;
    • debolezza costante;
    • perdita di peso a causa della mancanza di appetito;
    • Mal di testa 24 ore su 24, 7 giorni su 7 che non migliora con gli analgesici
    • deterioramento della qualità della vista (immagini sfocate, biforcazione di oggetti);
    • andatura incerta e traballante;
    • lo sviluppo dell'asimmetria facciale;
    • disturbo del linguaggio;
    • quando si preme sull'area dell'arteria carotide, si verifica un forte dolore.

    È possibile uno svenimento periodico. Se non trattata, l'infiammazione può portare a una completa sovrapposizione del lume nel vaso con conseguente morte..

    Il trattamento è prescritto solo da uno specialista dopo un esame completo.

    Tipi di trattamentoBreve descrizione del metodoRestrizioni al trattamentoEfficacia
    DietaIl menu esclude completamente i cibi ricchi di grassi e colesterolo. Consigliato per mangiare verdura fresca / frutta, cereali e carni magre / pesce.In presenza di malattie dell'apparato digerente, il menu dovrebbe essere redatto da uno specialista. Il digiuno è vietato.La dieta previene la formazione di nuove placche di colesterolo. Per eliminare quelli vecchi, è necessario un trattamento farmacologico. Pertanto, si consiglia di combinare la dieta con l'assunzione di farmaci..
    Farmaco
    • Atoris, Rosart, Livazo e altri farmaci per abbassare il colesterolo;
    • Aspirina, Cardiomagnete, eparina. I farmaci aiutano a fluidificare il sangue per una migliore pervietà;
    • Prestarium, Anaprilina, Atenololo. I farmaci sono prescritti per abbassare la pressione sanguigna;
    • Actovigin, Cerakson, Intellan e altri medicinali per migliorare la nutrizione e l'attività delle cellule cerebrali.
    I farmaci possono essere somministrati in modo complesso. Pertanto, è importante considerare la loro compatibilità. Il dosaggio e il corso sono prescritti rigorosamente dal medico curante. È severamente vietato aumentare il dosaggio, il corso o sostituire autonomamente i farmaci..Il miglioramento della condizione si nota dopo il completamento completo del corso ed è confermato da un esame ripetuto della pervietà delle arterie carotidi.
    Pulizia vascolare chirurgicaSe le placche di colesterolo non possono essere eliminate con i farmaci, vengono rimosse chirurgicamente.L'operazione è prescritta solo se non ci sono controindicazioni.Se segui una dieta e prendi farmaci profilattici, il rischio di placche di colesterolo di nuovo è minimo..
    Ripristino della pervietàQuesta procedura viene utilizzata se il restringimento della nave è causato da altri motivi (patologia durante lo sviluppo intrauterino o frequenti spasmi dell'arteria). Per questo, un telaio metallico è installato nell'area danneggiata. E se il segmento viene gravemente distrutto, viene sostituito con una protesi.

    Se la pervietà delle arterie è compromessa a causa dello sviluppo di un processo infiammatorio in esse, lo specialista può prescrivere i suddetti farmaci insieme a Prednisolone o Desametasone.

    Trattamento

    Per lo più chirurgica. In alcune situazioni è conservatore. Nel secondo caso, stiamo parlando delle prime fasi del processo patologico. Quando le placche di colesterolo sono chiaramente visibili, non si sono ancora calcificate e indurite.

    Quindi ci sono possibilità di correggere la condizione usando le statine, farmaci speciali che dissolvono i composti grassi. Ad esempio, Atoris.

    In tutte le altre situazioni, non ha senso la correzione medica. Le tecniche chirurgiche dipendono dalla forma specifica del processo.

    • Ballooning (se il restringimento si verifica senza deposito di colesterolo) o stenting. Espansione meccanica del lume del vaso.
    • Ripristino della normale anotomia. Con anomalie congenite - deformità.
    • Rimozione della placca.
    • Protesi. Se si è verificata la distruzione o la plastica non è possibile. La sezione dell'arteria viene asportata, sostituita con un analogo sintetico artificiale.

    In futuro, viene mostrato l'uso di agenti antipiastrinici (per anticoagulanti, Aspirina Cardio o Eparina), statine (Atoris). Ma questa non è una terapia indipendente, ma una tecnica di supporto..

    Trattamento della stenosi dell'arteria carotide - sistemico, la base è l'operazione.

    In futuro, vale la pena aderire a rigide raccomandazioni per lo stile di vita.

    Rifiutare il fumo, l'alcol, le droghe, l'uso non autorizzato di droghe (qualsiasi), riposare completamente (almeno 7 ore a notte), mantenere un'attività fisica ottimale (camminare, nuotare sono l'ideale), se possibile, correggere il peso corporeo.

    Anche la dieta gioca un ruolo importante (rifiuto di grassi, più vitamine, il tavolo di trattamento n. 10 è adatto).


  • Articolo Successivo
    15 forme di mielopatia: diagnosi e trattamento