Se le è stata diagnosticata una cardiopatia ischemica. Il cardiologo dice


Il tuo medico ti ha diagnosticato una cardiopatia ischemica (coronarica) cronica (CHD). Questa è una malattia grave che ti accompagnerà per tutta la vita. Tuttavia, il trattamento può migliorare la tua salute e consentirti di vivere una vita appagante..

Tuttavia, dovresti sempre ricordare che la malattia coronarica può portare a gravi conseguenze come infarto, ritmi cardiaci irregolari, debolezza del muscolo cardiaco e mettere in pericolo la tua vita. Pertanto, è necessario discutere in dettaglio con il proprio medico le proprie azioni in caso di emergenza. Anche i tuoi cari dovrebbero essere informati.

Come si manifesta la cardiopatia ischemica?

La IHD si verifica a causa del restringimento dei vasi coronarici (coronarici) del cuore. Questi vasi hanno preso il nome perché incorniciano il cuore sotto forma di una corona. Forniscono al cuore il sangue, che trasporta l'ossigeno necessario per la vita. Le costrizioni si formano a seguito di depositi di lipidi e calcio sulle pareti interne dei vasi sanguigni (placche). A causa della vasocostrizione, il cuore non riceve la quantità richiesta di ossigeno. Non può pompare abbastanza sangue in tutto il corpo, specialmente durante l'esercizio. I pazienti lamentano malessere.

Figura 1. I depositi di placca ostruiscono il flusso sanguigno.

Numerosi fattori contribuiscono all'insorgenza della cardiopatia ischemica. I vasi coronarici sono ad alto rischio di:

  • se fumi;
  • se ti muovi un po ';
  • se non mangi correttamente e sei in sovrappeso;
  • se ha i lipidi nel sangue alti;
  • se soffre di diabete mellito
  • se soffre di pressione sanguigna alta;
  • con stress emotivo.

Sintomi

Con la cardiopatia ischemica, i pazienti non si lamentano sempre della loro salute. Ma nel corso della malattia possono comparire periodicamente reclami di varia gravità. Potresti sperimentare:

  • dolori al petto che spesso si irradiano al collo, mascella, braccia, addome superiore;
  • mancanza di respiro, mancanza di respiro;
  • sudorazione o nausea;
  • paura della morte.

Come viene trattata la malattia coronarica

È impossibile curare l'IHD. Tuttavia, un trattamento appropriato manterrà la normale qualità della vita. Vengono perseguiti due obiettivi: alleviare i sintomi e prevenire complicazioni pericolose, come un infarto. La componente più importante di qualsiasi trattamento è uno stile di vita sano, ovvero movimento, una buona alimentazione e, se possibile, smettere di fumare. La IHD viene trattata solo con farmaci o con l'uso dei cosiddetti stent o con la chirurgia. Deve sempre essere assunto un certo numero di farmaci, indipendentemente dai sintomi. La ricerca conferma che a volte prolungano la vita:

  • Gli inibitori dell'aggregazione piastrinica bloccano i depositi piastrinici sulle pareti dei vasi coronarici.
  • Le statine hanno un effetto positivo sui livelli di lipidi nel sangue. Meno forme di placca sulle pareti interne dei vasi sanguigni.

In alcuni casi vengono utilizzati anche beta-bloccanti, ACE inibitori e altri farmaci. Quando il farmaco non è sufficiente, il medico può posizionare gli stent. Questi sono tubi sottili di rete metallica che dilatano i vasi sanguigni ristretti. Spesso alleviano rapidamente i sintomi ma non influiscono sulla durata della vita. È necessario continuare a prendere farmaci. Con la chirurgia cardiaca, il medico può ripristinare il flusso sanguigno bypassando il vaso interessato (intervento chirurgico di bypass).

Gli shunt sono le tue arterie o materiali artificiali. Pertanto, in un certo numero di casi, gli attacchi di cuore vengono prevenuti e l'aspettativa di vita dei pazienti aumenta, come dimostrato da studi..

Trattamento della malattia coronarica: come fermare la malattia e salvare la vita da un infarto

In questo articolo scopriremo:

Secondo la definizione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, la malattia coronarica (IHD) è una disfunzione miocardica acuta o cronica dovuta a una diminuzione relativa o assoluta dell'apporto del miocardio con sangue arterioso, il più delle volte associato a un processo patologico nel sistema dell'arteria coronaria.

Quindi, l'IHD è un cronico carenza di ossigeno del muscolo cardiaco, che porta all'interruzione del suo normale funzionamento. La mancanza di ossigeno porta all'interruzione di tutte le funzioni del nostro cuore. Ecco perché la cardiopatia ischemica è un concetto complesso che comprende angina pectoris, infarto miocardico e aritmie cardiache..

Perché si verifica l'IHD??

Per funzionare correttamente, il nostro cuore ha bisogno di un apporto costante di ossigeno dal sangue. Le arterie coronarie e le loro diramazioni forniscono sangue al nostro cuore. Finché il lume dei vasi coronarici è pulito e ampio, il cuore non avverte mancanza di ossigeno, il che significa che è in grado di lavorare in modo efficiente e ritmico senza prestare attenzione a se stesso in nessuna condizione.

All'età di 35-40 anni diventa sempre più difficile possedere vasi cardiaci puliti. La nostra salute è sempre più influenzata dallo stile di vita abituale. L'ipertensione e l'abbondanza di cibi grassi nella dieta contribuiscono all'accumulo di depositi di colesterolo sulle pareti dei vasi coronarici. Quindi il lume dei vasi inizia a restringersi, da cui dipende direttamente la nostra vita. Lo stress regolare e il fumo, a loro volta, portano allo spasmo delle arterie coronarie, il che significa che riducono ulteriormente il flusso sanguigno al cuore. Infine, uno stile di vita sedentario e un peso corporeo eccessivo come fattore scatenante portano inevitabilmente alla prima insorgenza della malattia coronarica..

Sintomi di malattia coronarica. Come distinguersi da un attacco di cuore?

Molto spesso, le primissime manifestazioni evidenti della malattia coronarica sono il dolore parossistico allo sterno (cuore) - angina pectoris. Le sensazioni dolorose possono "dare" alla mano sinistra, alla clavicola, alla scapola o alla mascella. Questi dolori possono essere sia sotto forma di acute sensazioni lancinanti, sia sotto forma di sensazione di pressione ("pressioni cardiache") o sensazione di bruciore dietro lo sterno. Tali dolori spesso fanno congelare una persona, interrompere qualsiasi azione e persino trattenere il respiro finché non passano. Il dolore al cuore nella malattia coronarica di solito dura almeno 1 minuto e non più di 15 minuti. Il loro verificarsi può essere preceduto da un forte stress o attività fisica, ma potrebbero non esserci ragioni ovvie. Da un infarto, un attacco di angina pectoris in IHD si distingue per una minore intensità del dolore, la loro durata non supera i 15 minuti e la scomparsa dopo l'assunzione di nitroglicerina.

Quali sono le cause degli attacchi di malattia coronarica??

Quando abbiamo discusso l'afflusso di sangue al cuore, abbiamo detto che i vasi coronarici puliti consentono al nostro cuore di funzionare in modo efficiente in qualsiasi condizione. Le placche di colesterolo restringono lo spazio coronarico e riducono il flusso sanguigno al miocardio (muscolo cardiaco). Più difficile è l'afflusso di sangue al cuore, meno stress può sopportare senza un attacco doloroso. Tutto questo accade perché qualsiasi stress emotivo e fisico richiede il rafforzamento del lavoro del cuore. Per far fronte a un tale carico, il nostro cuore ha bisogno di più sangue e ossigeno. Ma i vasi sono già ostruiti da depositi di grasso e spasmodici - non consentono al cuore di ricevere la nutrizione necessaria. Cosa succede: il carico sul cuore sta crescendo, ma non può ricevere più sangue. È così che si sviluppa la fame di ossigeno del muscolo cardiaco, che, di regola, si manifesta con un attacco di dolori lancinanti o pressanti dietro lo sterno.

È noto che diversi fattori dannosi portano sempre all'insorgenza di cardiopatia ischemica. Sono spesso legati l'uno all'altro. Ma perché sono dannosi?

L'abbondanza di cibi grassi nella dieta - porta a aumento del colesterolo nel sangue e dei suoi depositi sulle pareti dei vasi sanguigni. Il lume delle coronarie si restringe: l'afflusso di sangue al cuore diminuisce. Pertanto, distinti attacchi di cardiopatia ischemica diventano evidenti se i depositi di colesterolo restringono il lume dei vasi coronarici e dei loro rami di oltre il 50%.

Diabete - accelera il processo di aterosclerosi e depositi di placche di colesterolo sui vasi. La presenza di diabete mellito raddoppia il rischio di malattia coronarica e peggiora significativamente la prognosi dei pazienti. Una delle complicanze cardiache più pericolose del diabete mellito è infarto miocardico.

Ipertensione - crea la pressione alta stress eccessivo sul cuore e sui vasi sanguigni. Il cuore lavora in una modalità di esaurimento eccessivamente alta. I vasi sanguigni perdono la loro elasticità: la capacità di rilassarsi e consentire il passaggio di più sangue durante l'esercizio. La parete vascolare è traumatizzata - il fattore più importante che accelera la deposizione di placche di colesterolo e il restringimento del lume vascolare.

Uno stile di vita sedentario: il lavoro sedentario costante al computer, la guida di un'auto e la mancanza di attività fisica necessaria portano a indebolimento del muscolo cardiaco, stasi venosa. Diventa sempre più difficile per un cuore debole pompare sangue stagnante. In queste condizioni, è impossibile nutrire adeguatamente il muscolo cardiaco con l'ossigeno: si sviluppa una malattia coronarica.

Fumo, alcol, stress frequente: tutti questi fattori portano a spasmo dei vasi coronarici - il che significa che interrompono direttamente l'afflusso di sangue al cuore. Gli spasmi regolari dei vasi cardiaci già bloccati dalle placche di colesterolo sono il precursore più pericoloso dello sviluppo precoce dell'angina pectoris e dell'infarto miocardico.

Cosa porta alla cardiopatia ischemica e perché deve essere trattata?

La cardiopatia ischemica è una malattia progressiva. A causa della crescente aterosclerosi, pressione sanguigna incontrollata e stile di vita nel corso degli anni, l'afflusso di sangue al cuore si deteriora a livelli critici. La malattia coronarica non controllata e non trattata può progredire fino a infarto miocardico, blocco della frequenza cardiaca e insufficienza cardiaca. Quali sono queste condizioni e come sono pericolose??

L'infarto miocardico è la morte di un'area specifica del muscolo cardiaco. Si sviluppa, di regola, a causa della trombosi delle arterie che alimentano il cuore. Questa trombosi è il risultato della progressiva crescita delle placche di colesterolo. È su di loro che si formano nel tempo i coaguli di sangue, che sono in grado di bloccare l'ossigeno al nostro cuore e mettere in pericolo la vita.

Con l'infarto del miocardio, c'è un attacco improvviso di dolore insopportabile e lacerante al petto o nella regione del cuore. Questo dolore può irradiarsi al braccio sinistro, alla scapola o alla mascella. In questo stato, il paziente ha sudore freddo, la pressione sanguigna può scendere, nausea, debolezza e una sensazione di paura per la sua vita.. L'infarto miocardico differisce dagli attacchi di angina nella malattia coronarica per il dolore intollerabile che dura a lungo, più di 20-30 minuti e diminuisce leggermente dall'assunzione di nitroglicerina.

Un attacco di cuore è una condizione pericolosa per la vita che può portare all'arresto cardiaco. Ecco perché, quando compaiono i sintomi di cui sopra, devi chiamare immediatamente un'ambulanza..

Disturbi del ritmo cardiaco - blocchi e aritmie. La violazione prolungata dell'adeguato apporto di sangue al cuore nella malattia coronarica porta a vari fallimenti del ritmo cardiaco. Con le aritmie, la funzione di pompaggio del cuore può diminuire in modo significativo - pompa il sangue in modo inefficace. Inoltre, in caso di grave violazione del ritmo cardiaco e della conduzione, è possibile l'arresto cardiaco..

Le aritmie cardiache nella malattia coronarica possono essere asintomatiche e registrate solo su un elettrocardiogramma. Tuttavia, in alcuni casi, i pazienti li avvertono sotto forma di un frequente battito cardiaco dietro lo sterno ("battito cardiaco") o, al contrario, un evidente rallentamento del battito cardiaco. Tali attacchi sono accompagnati da debolezza, vertigini e, nei casi più gravi, possono portare alla perdita di coscienza..

Lo sviluppo dell'insufficienza cardiaca cronica è il risultato di una malattia coronarica non trattata. L'insufficienza cardiaca è incapacità del cuore di far fronte all'attività fisica e fornire completamente il sangue al corpo. Il cuore si indebolisce. Con insufficienza cardiaca lieve, durante lo sforzo si verifica una grave mancanza di respiro. In caso di grave insufficienza, il paziente non è in grado di sopportare i carichi domestici più leggeri senza dolore al cuore e mancanza di respiro. Questa condizione è accompagnata da gonfiore degli arti, una costante sensazione di debolezza e malessere..

Pertanto, l'insufficienza cardiaca è il risultato del progresso della malattia coronarica. Lo sviluppo di insufficienza cardiaca può peggiorare in modo significativo la qualità della vita e portare a perdita completa delle prestazioni.

Come viene diagnosticata la malattia coronarica??

La diagnosi di cardiopatia coronarica si basa sui risultati di studi strumentali e di laboratorio. Viene eseguito un esame del sangue, con una decodifica del profilo di colesterolo e zuccheri. Per valutare il funzionamento del cuore (ritmo, eccitabilità, contrattilità), viene registrato un ECG (elettrocardiogramma). Per valutare con precisione il grado di restringimento dei vasi che alimentano il cuore, viene iniettato un mezzo di contrasto nel sangue e viene eseguito uno studio a raggi X: angiografia coronarica. La raccolta dei dati di ricerca mostra lo stato attuale del metabolismo, del muscolo cardiaco e dei vasi coronarici. In combinazione con i sintomi, ciò consente di diagnosticare l'IHD e determinare la prognosi del decorso della malattia..

Trattamento della cardiopatia ischemica con farmaci. Prospettive. Cosa è importante sapere?

Prima di tutto, devi capire che i farmaci non trattano la causa principale della malattia coronarica: attutiscono temporaneamente i sintomi del suo decorso. Di norma, per il trattamento della malattia coronarica, viene prescritto un intero complesso di diversi farmaci, che deve essere assunto ogni giorno dal momento dell'appuntamento. per la vita. Nel trattamento della malattia coronarica vengono prescritti farmaci di diversi gruppi principali. Le medicine di ogni gruppo hanno un numero di fondamentali limitazioni d'uso in pazienti con malattia coronarica. Quindi il trattamento diventa impossibile o pericoloso per la salute in presenza di determinate malattie in diversi pazienti. Sovrapposte l'una all'altra, queste restrizioni restringono significativamente le possibilità di trattamento farmacologico della malattia coronarica. Inoltre, la collezione effetti collaterali da diversi farmaci, è, infatti, una malattia che è già separata dalla IHD, che riduce notevolmente la qualità della vita umana.

Oggi, i seguenti gruppi di farmaci vengono utilizzati per la prevenzione dei farmaci e il trattamento della malattia coronarica:

  • Agenti antipiastrinici
  • B-bloccanti
  • Statine
  • ACE inibitori
  • Calcio antagonisti
  • Nitrati

Ciascun gruppo di questi farmaci ha limiti di applicabilità completamente certi e una serie di effetti collaterali associati, che è importante conoscere:

Agenti antipiastrinici - farmaci per fluidificare il sangue. I farmaci più comunemente usati sono l'aspirina. Tutti i farmaci in questo gruppo sono controindicati durante la gravidanza e l'allattamento. I farmaci hanno un effetto irritante e ulcerativo sullo stomaco e sull'intestino. Ecco perché l'assunzione di questi fondi rappresenta un rischio per i pazienti che hanno già ulcera gastrica, ulcera duodenale o malattia infiammatoria intestinale. Con l'uso prolungato di farmaci contenenti aspirina, c'è il rischio di sviluppare una reazione allergica delle vie respiratorie. Questo è particolarmente importante da tenere in considerazione se un paziente con malattia coronarica ha già asma bronchiale o bronchite, perché i farmaci possono scatenare un attacco. Va tenuto presente che tutti i farmaci di questo gruppo esercitano un carico significativo sul fegato e quindi sono estremamente indesiderabili per l'uso nelle malattie del fegato..

I B-bloccanti sono un enorme gruppo di farmaci che occupano uno dei posti principali nel trattamento farmacologico della cardiopatia ischemica. Tutti i beta-bloccanti hanno limitazioni significative per l'applicazione. Questo gruppo di farmaci non deve essere assunto da pazienti con asma bronchiale, bronchite, BPCO e diabete mellito. Ciò è dovuto ad effetti collaterali come possibile broncospasmo e picchi di zucchero nel sangue..

Statine - Questi farmaci sono usati per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. L'intera linea di farmaci è vietata durante la gravidanza e l'allattamento, come le statine può causare anomalie fetali. I farmaci sono altamente tossici per il fegato e quindi non sono raccomandati per le malattie corrispondenti. In caso di ricovero, è richiesto un regolare monitoraggio di laboratorio dei parametri infiammatori del fegato. Le statine possono causare atrofia del muscolo scheletrico, oltre ad aggravare il decorso di una miopatia esistente. Per questo motivo, se si verificano dolori muscolari durante l'assunzione di questi farmaci, è necessario consultare un medico. Le statine sono categoricamente incompatibili con l'assunzione di alcol.

Calcio-antagonisti - usati anche in combinazione con altri farmaci per abbassare la pressione sanguigna. L'intero gruppo di questi farmaci è vietato per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento. Nel caso del diabete mellito, l'uso di questo gruppo di farmaci nel trattamento della malattia coronarica è estremamente indesiderabile. Ciò è associato al rischio di gravi violazioni dell'equilibrio ionico nel sangue. Nel caso della vecchiaia e della presenza di disturbi della circolazione cerebrale, è associata l'assunzione di farmaci di questo gruppo il rischio di sviluppare un ictus. I farmaci sono categoricamente incompatibili con l'assunzione di alcol.

Gli inibitori dell'ACE (enzima di conversione dell'angiotensina) sono più comunemente usati per abbassare la pressione sanguigna nel trattamento della malattia coronarica. Riduce la concentrazione degli ioni più importanti nel sangue. Hanno un effetto dannoso sulla composizione cellulare del sangue. Sono tossici per il fegato e i reni e quindi non sono raccomandati per l'uso nelle malattie corrispondenti. Con un uso prolungato, provoca una tosse secca persistente.

I nitrati - utilizzati più spesso dai pazienti per alleviare gli attacchi di dolore al cuore (compressa di nitroglicerina sotto la lingua), possono anche essere prescritti per prevenire l'angina pectoris. Questo gruppo di farmaci è vietato per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento. I farmaci hanno un effetto grave sul tono vascolare e quindi il loro uso provoca mal di testa, debolezza e diminuzione della pressione sanguigna. Per questo motivo, il trattamento con nitrati è pericoloso per le persone con alterata circolazione cerebrale, ipotensione e pressione intracranica. Con l'uso prolungato di nitrati, la loro efficacia è significativamente ridotta a causa della dipendenza: i dosaggi precedenti cessano per alleviare gli attacchi di angina. I nitrati sono categoricamente incompatibili con l'assunzione di alcol.

Considerando quanto sopra, diventa ovvio che il trattamento della malattia coronarica con farmaci può solo frenare temporaneamente il progresso della malattia, causando significativi effetti collaterali in una persona malata. Il principale svantaggio della terapia farmacologica è impatto sui sintomi della malattia senza eliminare la causa stessa lo sviluppo della malattia coronarica.

La ragione principale per lo sviluppo della cardiopatia ischemica. Perché si sviluppa questa malattia??

La cardiopatia ischemica è una malattia metabolica. È a causa dei profondi disturbi metabolici nel nostro corpo che il colesterolo si deposita sui vasi, la pressione sanguigna aumenta e si verifica uno spasmo dei vasi cardiaci. È impossibile far fronte al costante progresso della cardiopatia ischemica senza correggere il metabolismo nel corpo..

Come correggere il metabolismo e fermare il progresso della cardiopatia ischemica?

È ampiamente noto che la pressione sanguigna deve essere monitorata. Non è meno noto che ci sono numeri rigorosamente definiti di pressione sanguigna "sana", che corrispondono alla norma. Qualunque cosa sopra e sotto è una deviazione che porta alla malattia.

È altrettanto noto che il consumo costante di cibi grassi e ipercalorici porta alla deposizione di colesterolo nei vasi sanguigni, all'obesità. Quindi, diventa chiaro che Anche i grassi e le calorie negli alimenti hanno un tasso rigorosamente definito, all'interno del quale una persona è sana. Un consumo eccessivo di grassi porta alla malattia.

Ma quante volte i malati sentono che il loro respiro è più profondo del normale? Le persone con cardiopatia coronarica sanno che l'eccessiva respirazione profonda ogni giorno gioca un ruolo chiave nello sviluppo della loro malattia? I pazienti con IHD sanno che fintanto che respirano più profondamente di una norma fisiologica sana, nessun farmaco può fermare il progresso della malattia? Perché sta succedendo?

La respirazione è una delle funzioni vitali più importanti del nostro corpo. È la nostra respirazione che gioca un ruolo chiave nel metabolismo. Il lavoro di migliaia di enzimi, l'attività del cuore, del cervello e dei vasi sanguigni dipende direttamente da questo. La respirazione, come la pressione sanguigna, ha norme rigorosamente definite in base alle quali una persona è sana. Per anni, le persone con malattia coronarica respirano eccessivamente profondamente. La respirazione eccessivamente profonda modifica la composizione del gas del sangue, distrugge il metabolismo e porta allo sviluppo di malattie coronariche. Quindi con la respirazione profonda:

  • C'è uno spasmo dei vasi che riforniscono il cuore. Perché l'anidride carbonica è eccessivamente lavata dal nostro sangue - un fattore naturale nel rilassamento vascolare
  • Si sviluppa carenza di ossigeno nel muscolo cardiaco e negli organi interni: senza una quantità sufficiente di anidride carbonica nel sangue, l'ossigeno non può fluire al cuore e ai tessuti
  • Si sviluppa l'ipertensione arteriosa - un aumento della pressione sanguigna - una reazione di difesa riflessa del nostro corpo alla carenza di ossigeno di organi e tessuti.
  • Il corso dei processi metabolici più importanti viene interrotto. Un'eccessiva profondità della respirazione interrompe le proporzioni salutari dei gas nel sangue e il suo stato acido-base. Ciò comporta l'interruzione del normale funzionamento di un'intera cascata di proteine ​​ed enzimi. Tutto ciò contribuisce all'interruzione del metabolismo dei grassi e accelera la deposizione di colesterolo nei vasi..

Pertanto, la respirazione eccessivamente profonda è il fattore più importante nello sviluppo e nella progressione della malattia coronarica. Ecco perché l'assunzione di una manciata di farmaci non consente di fermare la malattia coronarica.. Assumendo farmaci, il paziente continua a respirare profondamente e distrugge il metabolismo. I dosaggi aumentano, la malattia progredisce, la prognosi diventa più grave, ma la respirazione profonda rimane. Normalizzazione della respirazione di un paziente con malattia coronarica - portandolo a una norma fisiologica sana, capace fermare il progresso della malattia, essere di immenso aiuto con i farmaci e Salva Vita da un attacco di cuore.

Come puoi normalizzare la respirazione??

Nel 1952 si esibì il fisiologo sovietico Konstantin Pavlovich Buteyko scoperta rivoluzionaria nel campo della medicina - Scoperta di malattie della respirazione profonda. Sulla base di ciò, ha sviluppato un ciclo di esercizi di respirazione speciali che ti consentono di ripristinare una respirazione sana e normale. Come ha dimostrato la pratica di migliaia di pazienti che sono passati attraverso il Centro Buteyko, la normalizzazione della respirazione elimina per sempre la necessità di pazienti con stadi iniziali della malattia. Nei casi gravi e avanzati, la respirazione diventa un enorme aiuto, consentendo, insieme alla terapia farmacologica, di salvare l'organismo dal progresso ininterrotto della malattia.

Per studiare il metodo del Dr.Buteyko e ottenere un risultato significativo nel trattamento, è necessaria la supervisione di un metodologo esperto. I tentativi di normalizzare la respirazione da soli, utilizzando materiali provenienti da fonti non verificate, non portano risultati al meglio. È necessario comprendere la respirazione, una funzione vitale del corpo. Stabilire una respirazione fisiologica sana è di grande beneficio, una respirazione impropria è un enorme danno alla salute.

Se vuoi normalizzare la tua respirazione, richiedi un corso per corrispondenza sul metodo Buteyko su Internet. Le lezioni si svolgono sotto la supervisione di un metodologo esperto, che consente di ottenere il risultato desiderato nel trattamento della malattia.

Primario del Centro per una formazione efficace nel metodo Buteyko,
Neurologo, chiropratico
Konstantin Sergeevich Altukhov

Come imparare il metodo Buteyko?

La registrazione per la formazione nel metodo Buteyko si apre con la ricezione di un "Video corso pratico sul metodo Buteyko"

Sintomi e trattamento della cardiopatia ischemica

Forme cliniche di cardiopatia ischemica

Per alcuni pazienti, sarà sorprendente che l'infarto del miocardio sia un tipo di malattia coronarica. Il fatto è che la malattia coronarica ha due forme principali: cronica e acuta. La cardiopatia ischemica cronica si manifesta sotto forma di attacchi periodici di angina pectoris. Nel caso di una forma acuta, il paziente sviluppa un infarto miocardico.

C'è angina da sforzo e angina spontanea. La prima opzione implica un'evidente connessione tra qualsiasi fattore (attività fisica, situazioni stressanti, ecc.) Con l'attacco stesso. Nel secondo caso, il dolore al petto può comparire in qualsiasi momento senza alcun motivo evidente..

Cause di cardiopatia ischemica

L'eziologia di questa malattia è piuttosto complessa. Esistono numerosi fattori che possono influenzare l'insorgenza della patologia o accelerare il processo della sua progressione. Ad esempio, nelle donne, la malattia si sviluppa meno spesso. Secondo una delle versioni, anche un fattore genetico (mutazione di un determinato gene) può influenzare lo sviluppo della cardiopatia ischemica.

In ogni caso, la causa principale della malattia coronarica è l'aterosclerosi vascolare. La placca ostruisce il lume dell'arteria, dopo di che il diametro del vaso diminuisce e il sangue scorre più lentamente. All'inizio, il problema diventa evidente solo con lo sforzo fisico: c'è dolore dietro lo sterno, chiamato angina da sforzo. Quindi i vasi si ostruiscono, i processi metabolici nel miocardio rallentano e il dolore inizia ad apparire più spesso.

In alcuni casi, la malattia si sviluppa parallelamente all'insufficienza cardiaca cronica, i cui segni caratteristici sono edema e mancanza di respiro. Se una placca aterosclerotica si rompe improvvisamente, il lume dell'arteria può essere completamente bloccato. Allora è difficile prevedere le conseguenze. Molto probabilmente, si svilupperà un infarto miocardico, quindi il cuore si fermerà e tutto sarà fatale.

L'infarto miocardico si sviluppa dopo che più del 75% dell'arteria è bloccata. Se ciò accade lentamente e gradualmente, il cuore si adatta più facilmente. Una forte sovrapposizione del lume del vaso è molto pericolosa. La gravità del caso dipende da quale arteria è ostruita. Più è grande in dimensioni e diametro, più il cuore è colpito..

Sintomi di cardiopatia ischemica

Esistono diversi gruppi di sintomi che si sviluppano con un certo tipo di malattia coronarica. C'è una possibilità di malattia asintomatica. In questo caso, la malattia può essere determinata solo con un esame casuale. L'angina pectoris si manifesta premendo dolori dietro lo sterno (il paziente associa le sensazioni a una sensazione, se si mette qualcosa di pesante sul petto), che "danno" al lato sinistro del collo o del braccio. Inoltre, il paziente è preoccupato per la mancanza di respiro, anche se cammina normalmente o salendo le scale..

I principali sintomi della forma aritmica sono una sensazione di mancanza d'aria, mancanza di respiro, aumento della frequenza cardiaca e interruzioni del suo funzionamento. Con l'infarto miocardico, il paziente avverte forti dolori al cuore, simili a quelli che si verificano con attacchi di angina pectoris, ma più intensi. Inoltre, i farmaci convenzionali (come la nitroglicerina) potrebbero non fermare l'attacco.

La cardiopatia ischemica può essere curata??

A causa del fatto che i metodi terapeutici sono spesso inefficaci, il trattamento chirurgico è raccomandato ai pazienti. Esistono molti metodi diversi, ma tutti mirano ad espandere il lume dei vasi sanguigni. Viene spesso utilizzata la tecnica di installazione di uno stent speciale, che aumenta artificialmente il diametro dell'arteria interessata. L'innesto di bypass coronarico prevede la connessione di un'altra arteria, il più delle volte prelevata dal paziente stesso, per creare un "bypass" della zona interessata.

A volte ha senso provare metodi conservativi. Quindi ai pazienti vengono prescritti farmaci come nitrati, nitroglicerina, beta-bloccanti, piccole dosi di acido acetilsalicilico, ecc. La dieta è molto importante per la malattia coronarica. I pasti dovrebbero essere moderati, con pochi grassi animali. Devi anche smettere di fumare. In ogni caso, l'IHD non può essere trattato. La terapia rallenta solo la patologia.

Complicazioni della cardiopatia ischemica

Le principali possibili conseguenze dello sviluppo della malattia coronarica sono:

  • infarto miocardico;
  • disturbi acuti della circolazione cerebrale (ictus);
  • insufficienza cardiaca;
  • cardiosclerosi - sostituzione parziale del tessuto muscolare (miocardio) con tessuto connettivo, a causa del quale il cuore non può pompare il sangue a sufficienza, ecc..

Prevenzione

Tutte le misure preventive mirano a prevenire la comparsa di aterosclerosi vascolare. Per fare questo, è necessario monitorare attentamente l'equilibrio della dieta, una quantità sufficiente di attività fisica. Vale anche la pena smettere di fumare (aumenta del 25% il rischio di morte improvvisa tra i pazienti con malattia coronarica) e l'abuso di alcol. Saranno utili anche esami regolari da parte di un cardiologo..

Non auto-medicare, è dannoso per la tua salute!

Guarisci te stesso

LA TUA SALUTE È NELLE TUE MANI

  • casa
  • Informazioni sul sito
  • Come sbarazzarsi dei polipi
  • Come sbarazzarsi degli speroni calcaneari a casa.

Commenti recenti

  • galina sulla cardiopatia ischemica
  • Categorie

    • Malattie renali e delle vie urinarie
    • Malattie delle donne
    • Come essere sani?
    • Detergere il corpo
    • Malattia cardiovascolare
    • Malattie articolari
  • NUOVI ARTICOLI

    Voci recenti

    • Aterosclerosi 26/07/2016
    • Gotta (deposizione di sale) 13/03/2016
    • Detergere il corpo e le articolazioni dai sali. 13/03/2016
    • Malattia dei calcoli renali 12/24/2014
    • Cardiopatia ischemica 09/05/2014

    Malattia coronarica

    Che tipo di malattia - cardiopatia ischemica?

    La malattia coronarica (CAD) è quando il cuore soffre a causa dell'interruzione o della diminuzione dell'afflusso di sangue ad esso. La ragione di ciò sono i processi dolorosi che si verificano nei vasi coronarici..

    È più facile dire che la cardiopatia ischemica è un nome generico per una malattia, il che significa molte altre malattie (angina pectoris, infarto del miocardio, ecc.) E insorgono a causa della scarsa consegna di sangue al cuore a causa del fatto che i vasi coronarici sono affetti da aterosclerosi (aterosclerosi placche, spasmi vascolari, trombosi).

    Guarda la figura, che mostra l'aspetto di un vaso coronarico pulito e sano (a destra) e l'aspetto di un vaso affetto da aterosclerosi dall'interno (a sinistra).

    Affinché una persona sviluppi una malattia come l'angina pectoris, è necessario che circa il 50% dell'area di uno dei vasi coronarici sia affetta da aterosclerosi e ciò non accada in un giorno, mese o anno.

    Quali sono le cause della cardiopatia ischemica (malattia coronarica)?

    Numerosi studi hanno dimostrato che le persone che svolgono regolarmente lavoro manuale soffrono di malattia coronarica meno spesso rispetto alle persone che lavorano mentalmente.

    Il primo e principale fattore nell'insorgenza della cardiopatia ischemica è l'ipertensione. Nel 70% dei pazienti con malattia coronarica, questa malattia è insorta sullo sfondo dell'ipertensione, quando la pressione alta per lungo tempo viene mantenuta sopra 160/95. L'aterosclerosi e il vasospasmo coronarico si sviluppano molto più velocemente con l'ipertensione, motivo per cui è importante trattare l'ipertensione nelle prime fasi..

    Il secondo fattore è il diabete mellito. Il metabolismo delle proteine ​​e dei lipidi è alterato nel diabete mellito e questo contribuisce anche allo sviluppo dell'aterosclerosi.

    Il terzo fattore è il fumo. Molti fumatori non credono che la nicotina influenzi il cuore, ma le statistiche mostrano che i fumatori hanno maggiori probabilità di avere un infarto miocardico rispetto ai non fumatori. E c'è una spiegazione per questo:
    Il fumo aumenta la coagulazione del sangue, che contribuisce alla formazione di trombosi e allo stesso tempo si formano spasmi dei vasi coronarici, che portano a cambiamenti nei vasi coronarici.

    Il quarto e stabile fattore è l'obesità. Con l'obesità, l'aterosclerosi si sviluppa molto più intensamente e molte volte più spesso rispetto alle persone di peso normale. La quantità di colesterolo nelle persone con grande sovrappeso è notevolmente aumentata e lo stile di vita sedentario che le persone con obesità conducono più velocemente contribuisce allo sviluppo di aterosclerosi e cardiopatia ischemica.

    Anche il fattore genetico non è escluso. È stato più volte riscontrato che i figli di quelle persone che hanno sofferto o soffrono di cardiopatia ischemica si ammalano di questa malattia 5 volte più spesso dei figli di persone sane.

    Esistono 4 forme di malattia coronarica:

    La prima forma - STENOCARDIA - è una delle tante forme di malattia coronarica. La gente lo chiama "Angina pectoris". Si verifica quando, a seguito dell'inizio dell'ischemia, il miocardio non è sufficientemente rifornito di sangue..

    La principale e principale causa di angina pectoris è l'aterosclerosi dei vasi coronarici del cuore, ma non di rado, l'angina pectoris è causata da: coronarite, miocardite, aortite sifilitica, ecc..

    Quali sono i sintomi e i segni della malattia di angina pectoris??

    Il sintomo principale dell'angina è il dolore nella parte sinistra del torace.

    Questi dolori sono gravi e parossistici. Non è raro che questo dolore, che si manifesta per la prima volta nella parte sinistra del torace, si diffonda al braccio sinistro, al collo o alla scapola sinistra..

    Il dolore può avere un carattere costrittivo - quindi una persona ha la sensazione che qualcuno abbia fortemente spremuto (schiacciato) il cuore dall'interno e questa sindrome del dolore dura per diversi minuti.

    Il dolore può anche avere un carattere lancinante - quindi una persona ha la sensazione di una forte puntura nell'area del cuore e non c'è modo di inspirare o espirare aria dal petto. Anche questo dolore dura - pochi minuti.

    Questi dolori possono verificarsi mentre si mangia o si cammina. Spesso si verificano quando si passa dal caldo al freddo. Quando il dolore si verifica quando si cammina, si ferma rapidamente se la persona si ferma.

    All'inizio di questa malattia, gli attacchi di dolore compaiono raramente e solo durante lo sforzo fisico o con una forte eccitazione emotiva. Ma poi tali attacchi diventano più frequenti e si verificano anche quando una persona è a riposo..

    In tali momenti, è necessario mettere rapidamente una compressa di nitroglicerina o validolo sotto la lingua, quindi il dolore scompare entro 1 minuto.

    Se il dolore non viene completamente fermato con nitroglicerina o validolo, allora tale angina non è un segno di malattia coronarica, ma è di natura riflessa. L'angina riflessa si verifica sempre sullo sfondo di altre malattie, come: ernia diaframmatica, colecistite, flatulenza intestinale, ulcera gastrica, cancro cardinale allo stomaco, ecc. E per sbarazzarsi di angina di questa natura, è necessario trattare la malattia contro la quale si manifesta.

    La seconda forma di cardiopatia ischemica - infarto miocardico.

    Cos'è l'infarto miocardico?

    Perché si verifica l'infarto miocardico?

    Il miocardio è il tessuto muscolare del cuore che, contraendosi, spinge il sangue. È la maggior parte dell'intera massa del cuore..

    Quando si verifica un infarto del miocardio, significa che una parte del miocardio (tessuto muscolare) non riceve nutrimento a causa dell'occlusione di uno dei vasi coronarici.

    L'immagine mostra il cuore e il cerchio mostra il punto in cui si è verificato il blocco nel vaso coronarico.

    Come risultato di un tale blocco, in questa parte del miocardio (cuore), si verifica necrosi o altro - morte cellulare (è indicata nella figura con macchie blu).

    A seconda delle dimensioni dell'area necrotica interessata, l'infarto miocardico è focale piccola e focale grande.

    Infarto esteso: ciò significa che più della metà della massa del cuore (miocardio) è influenzata dalla necrosi. Raramente un paziente sopravvive a un simile attacco.

    Quali sono i sintomi e i segni dell'infarto miocardico?

    Ci sono tre forme di questa malattia: dolore asmatico e addominale.

    La forma asmatica può essere indolore. A questo punto, si verifica un'insufficienza ventricolare sinistra, come l'asma cardiaco..

    In forma dolorosa, inizia l'infarto del miocardio, come l'angina pectoris - con un forte dolore nella regione del cuore (lato sinistro del torace).

    E con la forma addominale, il dolore si verifica nella zona del torace, ma più vicino all'addome.

    Ma in tutte le forme, il dolore (se presente) non è alleviato da validolo e nitroglicerina, come nell'angina pectoris. E anche antidolorifici più potenti non lo elimineranno. Il paziente in questo momento diventa pallido, o meglio il suo viso diventa grigio. Scoppia in sudore freddo. Spesso allo stesso tempo, una persona si precipita e diventa estremamente irrequieta. Durante un attacco, la nausea e il vomito non sono esclusi. La pressione sanguigna tende a diminuire e il polso diventa silenzioso e rapido.

    Quanti attacchi di infarto miocardico possono esserci?

    e quale attacco di infarto miocardico è il più pericoloso?

    Si verifica un attacco di infarto miocardico:

    primario, se una persona non ha mai avuto disturbi della circolazione coronarica prima;

    ripetuto se l'attacco cardiaco si è sviluppato in un altro punto del muscolo cardiaco qualche tempo dopo il primo e

    ricorrente se si sviluppa un attacco di cuore dopo 2 o 3 mesi nello stesso luogo in cui si è verificato il primario.

    A seconda di quanta percentuale dell'area totale del miocardio è interessata dalla necrosi, le convulsioni possono essere meno pericolose per la vita e molto pericolose..

    A causa del fatto che una parte del muscolo cardiaco smette di funzionare, il ritmo cardiaco è disturbato, di conseguenza possono verificarsi tachicardia ed extrasistole. Ci sono molte complicazioni dopo un infarto e la maggior parte di esse porta alla morte, se al paziente non vengono fornite cure mediche qualificate e urgenti in modo tempestivo. E nella maggior parte dei casi, questo è un intervento chirurgico urgente..

    È possibile curare la malattia coronarica?

    Certo che puoi, se non sei pigro. Non c'è medicina al mondo che hai preso una volta e sei sano.

    Per tornare in salute, devi andare a lungo e duramente verso di esso. Di seguito viene descritta la medicina tradizionale che aiuta davvero.

    La terza forma di cardiopatia ischemica è l'insufficienza coronarica acuta, ma non la descriveremo, poiché uno dei segni di questa malattia acuta (cioè improvvisa) è la morte del paziente. Si verifica a causa dell'aterosclerosi coronale, che colpisce più del 60% dei vasi coronarici.

    La quarta forma di cardiopatia ischemica è l'insufficienza circolatoria o i disturbi del ritmo cardiaco. Questa è una forma indolore di cardiopatia ischemica e, come le malattie sopra descritte, ha origine nei vasi cardiaci..

    Rimedi popolari per il trattamento della cardiopatia ischemica

    Chi conosce o ha letto le ragioni per cui si manifesta l'IHD, ha già capito che è possibile curare davvero l'ischemia solo liberando i vasi dall'aterosclerosi e dai coaguli di sangue.

    E affinché i vasi siano sempre puliti e sani, è necessario abbassare il livello di colesterolo nel sangue e bere quelle infusioni medicinali che fluidificano il sangue e non lo addensano.

    Ricetta 1.

    Tintura all'aglio o Elisir di giovinezza.

    Non è un caso che diamo questa primissima ricetta. Chiunque abbia mai usato questa tintura nel trattamento ripete all'unanimità la meravigliosa proprietà della tintura all'aglio per curare i disturbi cardiaci. Viene utilizzato per tutte le malattie cardiovascolari (ipertensione, ischemia, aterosclerosi,

    Io - l'autore di queste righe confermo personalmente le loro parole. Mia madre soffriva di ipertensione, prendeva pillole ogni giorno, ma per un po 'hanno ridotto la pressione. Dopo aver bevuto diversi corsi di tintura all'aglio - la pressione, per diversi anni nella norma.

    Ora la ricetta stessa:

    250 grammi di aglio sbucciato (preferibilmente fatto in casa, non acquistato in negozio) devono essere schiacciati in un mortaio di ceramica o di legno. Perché non puoi macinare l'aglio con un tritacarne o grattugiarlo? Il fatto è che a contatto con prodotti in metallo, l'aglio perde metà delle sue proprietà curative..

    Una volta che l'aglio è ben schiacciato e spremuto, riempilo con alcol al 96% - 250 grammi. Dopo aver mescolato bene con una spatola di legno, versare il tutto in una bottiglia o barattolo scuro. L'aglio dovrebbe essere infuso per 2 settimane. Durante questo periodo, agitare la composizione a volte (a giorni alterni) in modo che l'alcol assuma il maggior numero possibile di sostanze nutritive dall'aglio.

    Dopo due settimane, filtra la tintura (puoi farlo attraverso un panno sottile) e inizia a prendere questo elisir di giovinezza 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti, secondo il seguente schema:

    Il primo giorno - 1 goccia. È necessario gocciolare la tintura in 50 ml (mezzi bicchieri) di latte (è impossibile con altri liquidi).

    Il secondo giorno - 2 gocce ciascuna, il terzo giorno - 3 gocce e così via.

    Il quindicesimo giorno, prenderete 15 gocce e poi ridurrete una goccia ogni giorno in questo modo:

    il giorno 16 - 14 gocce ciascuno, il giorno 17 - 13 gocce ciascuno, il giorno 18 - 12 gocce ciascuno, quindi raggiungerai 1 goccia il giorno 29.

    Dopo il 29 ° giorno hai bevuto 1 goccia 3 volte al giorno, quindi a partire dal prossimo (30 °) giorno, bevi la tintura 25 gocce 3 volte al giorno fino a quando l'intera tintura è finita. Questo è - un corso di ammissione.

    Quante volte e per quale periodo di tempo fare un tale corso dipende dallo stato dei tuoi vasi sanguigni.

    Ad esempio, mia madre è un po 'in sovrappeso e ha avuto una fase iniziale di diabete, quindi ha fatto i corsi uno alla volta ogni cinque anni. Sono necessari solo 3 corsi. Già due settimane dopo l'inizio dell'assunzione di questo elisir, la sua pressione sanguigna è tornata alla normalità, il sonno è stato ripristinato, il mal di testa è scomparso e il suo umore è migliorato..

    Se hai solo lo stadio iniziale della malattia, è sufficiente pulire i vasi in questo modo 1 volta in 5 anni.

    Le formulazioni medicinali, gli infusi e le tinture di aglio sono controindicate se il paziente ha gastrite iperacida.

    Ricetta numero 2.

    Esiste una ricetta molto buona e collaudata per la malattia coronarica. Pillole e iniezioni aiutano temporaneamente e questa ricetta allevia gli attacchi molto meglio e, soprattutto, per molto tempo..

    La ricetta è complessa, ma in termini di grado di guarigione è semplicemente insostituibile.

    Per prima cosa devi prendere 50 grammi dei seguenti componenti:

    1. Frutto di rosa canina
    2. Gemme di pino
    3. Sagebrush
    4. Achillea

    Riempire tutti i componenti con tre litri di acqua semplice ma pulita e lasciare agire per 3 ore in modo che i componenti asciutti si impregnino.

    Trascorso il tempo a disposizione, mettete il tutto a bollire in una casseruola di smalto. Il fuoco dovrebbe essere molto, molto debole in modo che l'acqua nella padella non bolle troppo, ma fermenti lentamente per 2 ore. Chiudi bene il coperchio della pentola.

    Successivamente, avvolgere la padella con qualcosa di caldo in modo che fermenti per altre 24 ore.

    Dopo 24 ore aggiungere all'infuso filtrato:

    1. Estratto di Chaga - 200 grammi
    2. Succo di foglie di aloe - 200 grammi
    3. Miele - 500 grammi
    4. Cognac - 250 grammi.

    Ora metti questa composizione in un luogo buio, ma già per 4 giorni, quindi puoi iniziare a curare la tua malattia coronarica, prendendo la composizione 3 volte al giorno.
    Va bevuto 2 ore prima dei pasti, 1 cucchiaino ciascuno. Corso - 2-3 mesi (se inferiore, le convulsioni possono ripresentarsi dopo un po ').

    Ricetta numero 3. Frutti di biancospino (decotto).

    Raccogliamo 3 cucchiai di palline secche di biancospino, le riempiamo con 0,5 litri di acqua bollente e facciamo cuocere i frutti a fuoco basso per 10 minuti Insistiamo sul brodo per un'altra ora o due. Bere 150 ml (poco più di mezzo bicchiere) prima dei pasti tre volte al giorno e la 4a volta - prima di coricarsi. Questa bevanda medicinale deve essere assunta da tutti i pazienti con aterosclerosi, ipertensione, vertigini, insonnia, angina pectoris, palpitazioni.

    Assunzione giornaliera - un mese - questo è un corso, hai bisogno di una pausa - 10-14 giorni e bevi di nuovo. Devi fare 6-7 di questi corsi all'anno.

    Il trattamento a lungo termine con decotto di biancospino in pazienti con aterosclerosi anche grave migliora le prestazioni. Allo stesso tempo, la pressione alta diminuisce (si stabilizza), il sonno diventa sano e lungo. Migliora la circolazione sanguigna nel muscolo cardiaco (nel miocardio) e nel cervello, prevenendo il sovraccarico e l'usura del cuore.

    Ricetta numero 4. La tintura di frutti di biancospino (per alcol) agisce allo stesso modo del decotto e il risultato dell'assunzione della tintura è identico al decotto.

    Schiacciare mezzo bicchiere di frutti di biancospino in un mortaio e mescolare con 100 ml di alcool.

    È necessario attendere 3 settimane affinché i frutti diano tutto il potere curativo nell'infuso (a volte è necessario scuoterlo) e dopo aver filtrato, prendere 1 cucchiaino 3 volte al giorno.

    Il corso, la pausa e il numero di portate all'anno sono gli stessi di quando si usa il decotto, solo l'infuso aiuta ancora con la tireotossicosi e l'eccitazione nervosa.

    La causa principale delle malattie cardiache è l'aterosclerosi, quindi consulta altre ricette in questa sezione..

    Ricetta numero 5. Da Bolotov.

    Con le malattie cardiache, così come l'incapacità di praticare sport, è possibile, proprio con l'aiuto di un bagno turco, migliorare l'attività del cuore e in modo molto forte (almeno 10-20 procedure con pause settimanali). In effetti, è facile ottenere un risultato tale che, indipendentemente dall'età, puoi sbarazzarti completamente dei problemi cardiaci. È inoltre necessario ricordare che è molto importante mangiare quotidianamente 0,1 grammi di polvere secca di erba di ittero grigio. La sua amarezza stimola il lavoro del pancreas e inizia a produrre una quantità sufficiente di insulina, che a sua volta scompone gli zuccheri, fornendo così la produzione di adrenalina e nutrimento per il cuore. Ed evita di cucinare con grassi vegetali, si trasformano in olio essiccante nel corpo, e questo non è solo veleno per i reni, ma anche per i vasi del cuore.

    Hai solo bisogno di sudare bene nella vasca da bagno, non surriscaldarti e non essere frustato con una scopa. Un'ora prima del bagno turco, mangia 100 grammi di cuore di animale bollito, contiene molti oligoelementi necessari per la normale alimentazione del tuo organo principale. 15 minuti prima di entrare nel bagno turco, bevi mezzo bicchiere di abbondante kvas. Dopo il bagno turco, è necessario un massaggio completo del corpo per migliorare la circolazione sanguigna. In questo momento, il cuore funzionerà a metà, mentre il massaggiatore si farà carico di distillare il sangue. Chiedi a qualcuno vicino a te di essere temporaneamente il tuo massaggiatore.

    Ricetta sostanziosa di kvas.

    Per 3 litri di acqua, aggiungi 1 bicchiere di ittero o digitale, o adone, o mughetto, o salvia (qualunque cosa tu abbia), + 1 bicchiere di zucchero, 1 cucchiaino di panna acida. Legate la gola del barattolo con una garza e lasciate fermentare al caldo per 2 settimane. Singola dose - mezzo bicchiere.

    Aggiungeremo alcune altre ricette nel prossimo futuro..

    Prevenire l'ischemia. 6 modi per mantenere la frequenza cardiaca

    Fortunatamente, l'ischemia si sviluppa lentamente. Pertanto, è molto importante non perdere il momento in cui è ancora possibile ripristinare il lavoro del cuore e prevenire le terribili conseguenze della malattia. Prima di tutto, presta attenzione ai tre momenti più pericolosi per il cuore, tra cui:

    Tachicardia o aritmia. Un battito cardiaco troppo veloce o irregolare è un motivo per sottoporsi a un ECG. Le persone con un sistema cardiovascolare sano non presentano questi sintomi..

    Ipertensione. La pressione alta provoca ipossia cardiaca. Proteggi i vasi sanguigni: mantieni alta la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo.

    Fatica. Migliora il lavoro del miocardio, dei vasi sanguigni e del sistema nervoso. I frullati brevi sono utili, ma quelli lunghi logorano il corpo. Impara a rispondere correttamente allo stress. Meno ansia - cuore più forte.

    Per evitare che il tuo cuore ti deluda, vivi secondo le regole.

      Dormire a sufficienza! Addormentarsi fino alle 23:00 tutti i giorni e dormire almeno 8 ore. Cerca di attenersi a questo regime nei giorni feriali e nei fine settimana. Non solo non dormi abbastanza, ma non dovresti restare a letto troppo a lungo..

    Ischemia del cuore trattata

    L'ischemia cardiaca è una minaccia non solo per la salute, ma anche per la vita. Come evitare e come resistere a una malattia pericolosa

    L'ischemia cardiaca è una violazione dell'afflusso di sangue al muscolo cardiaco (miocardio). È una malattia pericolosa con conseguenze disastrose. La lotta contro di essa è efficace solo con l'attuazione a lungo termine di tutta una serie di misure. Si tratta di chirurgia, medicinali, vitamine, integratori alimentari, fisioterapia e uno stile di vita sano..

    Ischemia del cuore. Cause ed effetti

    L'aterosclerosi è la principale causa di malattia coronarica. Le placche aterosclerotiche nei vasi impediscono il movimento del sangue e il muscolo cardiaco smette di ricevere la quantità richiesta di ossigeno. Di conseguenza, il cuore viene privato della capacità di funzionare correttamente, inizia un processo patologico, che colpisce non solo tutti gli organi, ma tutti i sistemi del corpo..

    L'ischemia cardiaca non significa una malattia, ma un intero gruppo. Tutte queste malattie sono caratterizzate da lesioni vascolari e alterato afflusso di sangue al miocardio e possono manifestarsi sia in forma acuta che cronica..

    Condizioni croniche: angina da sforzo, ischemia miocardica, cardiosclerosi, aritmia, insufficienza cardiaca cronica. Patologie acute: morte coronarica improvvisa, angina pectoris instabile, infarto miocardico.

    Ammalarsi è facile

    Una persona si ammala di malattia ischemica per i motivi più comuni. Sedentario, lavoro sedentario, tanto cibo gustoso, dolce e grasso, un normale bicchiere di birra o un bicchiere di vodka, un pacchetto di sigarette, una serie TV invece di una gita sugli sci, una pancia tonda che cresce ogni anno, nonostante il sogno di entrare in palestra... Sembrerebbe che niente non prefigurava, e all'improvviso, all'età di quarant'anni, il mio cuore sprofondò, dal nulla apparve mancanza di respiro.

    E la solita vita è per sempre nel passato, ma nel presente ci sono solo visite dal dottore, montagne di pillole, un letto d'ospedale e la paura che anche una vita così senza gioia possa finire all'improvviso.

    Ischemia: sintomi

    Molte malattie in una fase iniziale si manifestano con sintomi sottili. La malattia ischemica non fa eccezione. Debolezza, affaticamento, vertigini: queste condizioni sono tipiche di molte malattie. Il segnale principale a cui dovrebbe essere prestata la massima attenzione è il dolore: pugnalare, spremere, premere. A volte una persona si lamenta che "il seno sta cuocendo". Il dolore può essere dato al braccio, al collo, sotto la scapola. Nelle prime fasi, può manifestarsi debolmente, sotto forma di una spiacevole sensazione di disagio dietro lo sterno..

    Oltre al dolore periodico al cuore, i pazienti avvertono mancanza di respiro. In primo luogo, con lo sforzo fisico, poi durante le attività più semplici che non richiedono sforzo, e poi inizia la mancanza di respiro costante, anche durante il riposo.

    Un altro segnale di avvertimento è una frequenza cardiaca accelerata o una frequenza cardiaca in calo..

    Come viene trattata la malattia ischemica

    Il processo di trattamento dell'ischemia ha lo scopo di ripristinare il normale flusso sanguigno nei vasi. In casi particolarmente difficili e trascurati, la situazione può essere salvata con un intervento chirurgico. Le più diffuse negli ultimi anni sono state le procedure di stent, quando la pervietà delle arterie ritorna introducendo uno speciale stent che espande il lume nel vaso e bypassando l'innesto, quando viene realizzato uno speciale shunt, infatti, una protesi che conduce il sangue bypassando la zona interessata del vaso.

    Non esistono farmaci in grado di sconfiggere completamente la malattia ischemica. I farmaci moderni possono aiutare nell'insorgenza della malattia, rallentarne la progressione. La terapia continua e l'osservazione da parte di un medico specialista sono le condizioni principali per migliorare la qualità della vita di chi è affetto da ischemia cardiaca..

    La terapia utilizza almeno quattro gruppi di farmaci:

    1. nitrati - per alleviare gli spasmi e la vasodilatazione;
    2. beta-bloccanti - per rallentare la frequenza cardiaca;
    3. calcioantagonisti - per abbassare la pressione sanguigna;
    4. trombolitici (aspirina, cardiomagnil, trombosi) - riducono la coagulazione del sangue, promuovono la permeabilità vascolare.

    Sfortunatamente, influenzano solo i sintomi e le conseguenze dell'ischemia cardiaca, inoltre, hanno molte controindicazioni e una vasta gamma di effetti collaterali negativi per la salute, creano dipendenza.

    Come affrontare la causa della malattia coronarica?

    Se vuoi influenzare la causa stessa della malattia e migliorare davvero lo stato dei vasi sanguigni e della circolazione sanguigna, dovresti prestare attenzione a un gruppo di farmaci di origine naturale: cardio e vasoprotettori. Molte delle loro sostanze biologicamente attive (ad esempio flavonoidi rutina, quercetina, diidroquercetina, acidi organici, grassi omega-3, acetilcolina, vitamine e oligoelementi, ecc.) Puliscono e ringiovaniscono i vasi sanguigni, migliorando la permeabilità del flusso sanguigno.

    Un risultato efficace è dato da una combinazione di medicinali con preparati a base di piante medicinali:

    • motherwort, arnica e trifoglio dolce, che hanno un effetto sedativo;
    • valeriana, che ha un effetto benefico sulla circolazione coronarica;
    • eleuterococco, che aumenta la resistenza;
    • rosa canina, che regolano la coagulazione del sangue;
    • Achillea, nota per le sue proprietà anti-sclerotiche;
    • radice di elecampane, che si è dimostrata positivamente nel trattamento del cuore e dei vasi sanguigni e molti altri.

    Sono particolarmente utili preparati complessi, ad esempio Memo-Vit e Cardioton, che migliorano la microcircolazione sanguigna e riducono la privazione di ossigeno. Combinano gli effetti benefici sul sistema cardiovascolare dei vasoprotettori vegetali e dei prodotti delle api.

    Regole di comportamento

    La prevenzione della malattia coronarica sono semplici regole per promuovere uno stile di vita sano. Il rispetto di loro può non solo salvarti dalle gravi conseguenze che sono minacciate dall'ischemia cardiaca per una persona malata, ma anche eliminare il rischio di malattia.

    Ci sono fattori di rischio che una persona non può influenzare. Si tratta di sesso (gli uomini sono più inclini alla malattia coronarica), età (più vecchia è l'età, maggiore è l'incidenza) e predisposizione genetica (in presenza di parenti stretti con malattia coronarica). Ma anche in circostanze apparentemente fatali, una persona ha la capacità di resistere.

    Un prerequisito per il successo del trattamento è una dieta equilibrata. Un massimo di frutta e verdura, un minimo di grassi e dolci, l'esclusione di cibi ricchi di colesterolo, molto pesce e frutti di mare e un apporto di sale ridotto al minimo. Cessazione incondizionata di fumo e alcol, non estenuante, entro 40 minuti, educazione fisica. Questo può essere fare jogging, andare in bicicletta o sciare, nuotare.

    È necessario monitorare il livello di colesterolo e glucosio nel sangue, con un contenuto aumentato, adottare misure per normalizzarli. È imperativo monitorare la pressione su base giornaliera. Un sonno adeguato avrà anche un effetto positivo sulla salute..

    È importante, anche se non facile, evitare lo stress. Per fare questo, devi cambiare il tuo atteggiamento nei confronti dei problemi - non fare tragedie dai guai e imparare a goderti la vita.

    È possibile curare l'ischemia cardiaca con i soli farmaci??

    La maggior parte delle persone, avendo sentito una diagnosi del genere, pone timorosamente la stessa domanda: è possibile curare l'ischemia cardiaca? L'IHD, ovviamente, differisce dalle altre malattie cardiache per la sua complessità di sviluppo e decorso, ma è possibile curare una tale malattia. Nel nostro tempo, il tasso di mortalità per malattie cardiovascolari cresce sempre più velocemente ogni anno. In questo caso ci sono vittime non solo tra gli anziani, ma anche tra i giovani. Una delle malattie cardiache più importanti e comuni è la cardiopatia ischemica (IHD) o, come viene anche chiamata, l'ischemia del cuore.

    Cause della malattia

    Le cause della malattia sono abbastanza semplici. Il muscolo cardiaco non ha bisogno di ossigeno durante la contrazione dell'arteria coronaria, quando i colpi sono a riposo. Tuttavia, la situazione cambia se una persona assume il carico. Le arterie del sangue si restringono un po 'e poi alcune parti del cuore iniziano a sentire una forte mancanza di ossigeno. Di conseguenza, si verifica una malattia coronarica.

    La causa della malattia può essere il colesterolo, che si accumula lungo l'intera lunghezza dell'arteria coronaria sotto forma di depositi di grasso o, come vengono anche chiamate, placche aterosclerotiche. Nel tempo, il numero di queste placche aumenta e gradualmente iniziano a spremere l'arteria, quindi il sangue difficilmente entra nel muscolo cardiaco e, di conseguenza, appare l'IHD..

    Fattori di rischio per lo sviluppo della cardiopatia ischemica

    I fattori che mettono una persona a rischio di sviluppare una malattia coronarica si dividono in due gruppi: variabili e immutabili.

    Fattori di rischio modificabili:

    • uso eccessivo di prodotti del tabacco;
    • consumo di alcool;
    • diabete mellito, metabolismo dei carboidrati alterato;
    • sovrappeso (obesità);
    • nutrizione impropria;
    • colesterolo alto;
    • stile di vita sedentario e immobile;
    • disturbi psicologici, stress;
    • uso frequente ea lungo termine di farmaci ormonali per le donne;
    • malattia dei calcoli biliari e molti altri.

    Fattori di rischio immutabili:

    • maschio;
    • scarsa eredità;
    • età avanzata.

    La maggior parte di questi fattori, si scopre, sono davvero pericolosi. Secondo molti studi, una persona con livelli di colesterolo alto ha un rischio 2-5 volte maggiore di malattia coronarica, i fumatori e i pazienti ipertesi corrono un rischio 1,5-6 volte maggiore.

    Classificazione dell'ischemia cardiaca

    Per molti anni la classificazione dell'ischemia cardiaca è stata un problema cardiaco praticamente irrisolto. Dopo tutto, la malattia coronarica è caratterizzata da un'ampia varietà di manifestazioni della malattia. Tutto è complicato dal fatto che una forma di cardiopatia ischemica può trasformarsi facilmente e molto rapidamente in un'altra, oppure le forme possono generalmente essere combinate.

    1. La morte cardiaca improvvisa è l'opzione più difficile, la morte avviene entro un'ora.
    2. Ischemia indolore: questa variante clinica è la più pericolosa nella malattia coronarica, poiché il paziente non avverte la presenza dei sintomi della malattia. Abbastanza spesso, la morte cardiaca improvvisa si verifica con ischemia indolore.
    3. L'angina pectoris è la variante clinica più comune della malattia; il dolore si manifesta più rapidamente, altrettanto rapidamente e scompare.
    4. Infarto miocardico: questa forma è pericolosa perché può trasformarsi in angina pectoris prolungata, nel qual caso il paziente deve essere urgentemente ricoverato.
    5. L'insufficienza cardiaca è una condizione generale in cui il muscolo contrattile subisce un significativo indebolimento e, di conseguenza, il corpo non riceve la quantità di sangue richiesta.
    6. Aritmia: varie irregolarità nella frequenza cardiaca delle contrazioni.
    7. Cardiosclerosi postinfartuale: questa forma di cardiopatia ischemica è una conseguenza del fatto che il paziente ha subito un infarto del miocardio. Si manifesta come aritmia o insufficienza cardiaca.

    Sintomi della malattia

    I sintomi dell'ischemia del cuore dipendono direttamente dalla forma della malattia, che sono descritti sopra.

    Cioè, può essere:

    • Dolore acuto al petto che può verificarsi in varie parti del corpo, come spalla, avambraccio, schiena, collo e persino la mascella inferiore
    • dolore bruciante, opprimente, soffocante con intensità variabile;
    • forti dolori al petto che si verificano durante uno sforzo intenso e scompaiono quando una persona è a riposo;
    • dolore acuto a breve termine.

    Diagnosi e trattamento della malattia coronarica

    La diagnosi standard della cardiopatia ischemica è l'angiografia coronarica selettiva, con l'aiuto della quale il medico scopre quali vasi sono danneggiati e in quale quantità, dove esattamente e quanto è grave la lesione. Nella medicina moderna, la tomografia computerizzata multispirale è ampiamente utilizzata nella pratica, eseguita introducendo una sostanza speciale all'interno.

    L'essenza del trattamento della malattia coronarica è garantire un equilibrio uniforme del sangue, necessario per il corretto funzionamento del cuore. La malattia ischemica può essere curata con i seguenti farmaci:

    Attenzione! L'aspirina provoca effetti collaterali come sanguinamento e ulcerazione. Prima di usare il farmaco, è necessario consultare un medico.

    1. Aspirina. L'uso regolare di questo rimedio riduce la probabilità di formazione di coaguli di sangue, a seguito dei quali riduce il rischio di infarto e angina.
    2. Nitroglicerina. L'uso di questo farmaco riduce il dolore al petto e, dilatando le arterie, riduce la mancanza di ossigeno che entra nel cuore. L'azione del farmaco sotto forma di pillola sotto la lingua con l'aiuto necessario per prevenire un attacco di angina pectoris avviene istantaneamente. Questo rimedio è disponibile in compresse a lunga durata d'azione, che vengono attivate gradualmente nell'arco di un'ora..
    3. I beta-andrenobloccanti sono usati per contrazioni accelerate del muscolo cardiaco, riducono la pressione sanguigna e la mancanza di ossigeno che entra nel cuore. L'assunzione profilattica del farmaco aiuta a prevenire un attacco di cuore e persino a prevenire la morte improvvisa.
    4. ACE inibitori. Tali farmaci aiutano a dilatare i vasi sanguigni, aumentando così il flusso sanguigno al cuore. Studi più recenti hanno dimostrato che con l'aiuto degli ACE-inibitori è possibile ridurre significativamente la mortalità delle persone che lamentano malattie coronariche. Prima di tutto, tale trattamento è adatto a persone che soffrono di diabete mellito e insufficienza cardiaca..
    5. La statina è usata in caso di eccesso di colesterolo e altri grassi nel sangue. Di conseguenza, migliorando le pareti dei vasi sanguigni e prevenendo il rischio di malattia coronarica. Al momento, le statine più comuni sono: Simvastatina (Zocor), Atorvastatina (Lipitor), Rosuvastatina (Crestor), Lovastatina (Mevacor) e Pravastatina (Pravachol).

    Oltre ai farmaci, la malattia coronarica può essere trattata con un intervento chirurgico quando i farmaci non funzionano più. Il risultato della cardiocateterizzazione è un'arteria completamente spurgata e precedentemente bloccata.

    Un'opzione simile è TMP (Transmyocardial Laser Revascularization). Questo trattamento è ideale per le persone soggette a smistamenti indesiderati. L'operazione viene eseguita da un chirurgo utilizzando un laser.

    Ci sono momenti in cui le piastrine si induriscono e i farmaci a base di statine non li affrontano. Quindi devono essere rimossi utilizzando un dispositivo speciale simile a un trapano convenzionale, un tale processo di trattamento è chiamato aterectomia..

    In generale, nel nostro tempo, la diagnosi di malattia coronarica non dovrebbe spaventare a morte il paziente. La medicina moderna aiuterà sempre a far fronte a una tale malattia e garantirà la vita per molti anni.

    Attenzione! Il corpo di ogni persona è individuale, quindi anche il trattamento per lui è individuale. L'automedicazione minaccia di conseguenze irreversibili.

    Come trattare la malattia coronarica?

    La cardiopatia ischemica è giustamente il leader tra loro. Che cos'è e come trattarlo: domande chiave per la società e la medicina moderne.

    Cos'è la malattia coronarica?

    La cardiopatia ischemica (CHD) è anche chiamata malattia coronarica. È un tipo speciale di danno al muscolo cardiaco, che combina diverse condizioni patologiche. Si sviluppa sullo sfondo dell'aterosclerosi, portando a un insufficiente afflusso di sangue al miocardio a causa del restringimento del dotto arterioso. Allo stesso tempo, viene fornito al cuore meno ossigeno di quanto sia necessario per un lavoro a tutti gli effetti. Esistono diversi tipi di malattia coronarica, che determinano come trattare l'ischemia in un caso particolare.

    Segni clinici di cardiopatia ischemica

    Trattamento CHD

    Come trattare la malattia coronarica è determinato da uno specialista sulla base dell'esame e della ricerca del paziente. In genere, la terapia si basa su standard comuni. Tuttavia, la tattica stessa del trattamento della cardiopatia ischemica, la selezione dell'intensità dell'attività fisica e dei farmaci possono variare in modo significativo..

    Standard di trattamento

    Nel determinare come trattare l'ischemia, gli specialisti sono guidati da raccomandazioni approvate. Lo standard di trattamento per la malattia coronarica è stato sviluppato nel 1997 nel quadro delle raccomandazioni europee per la prevenzione delle malattie cardiovascolari. È stato lui a servire da base per lo sviluppo di metodi terapeutici innovativi..

    I regimi di trattamento IHD includono quanto segue:

    1. Terapia farmacologica. Questo metodo ha lo scopo di risolvere diversi problemi: come trattare i sintomi, come prevenire l'infarto del miocardio e la morte. Allo stesso tempo, vengono prese misure per aiutare a ridurre la placca, stabilizzarla e prevenire la trombosi..
    2. Eliminare i fattori di rischio attraverso i cambiamenti dello stile di vita. Prima di trattare l'ischemia cardiaca, dovresti pensare ad adattare il tuo stile di vita, altrimenti la terapia non avrà senso.
    3. Rivascolarizzazione. Il processo di ripristino dei vasi sanguigni è disturbato a causa di lesioni sclerotiche mediante intervento chirurgico.

    Standard di trattamento della malattia coronarica mirati a prevenire attacchi di cuore, ridurre le convulsioni e ridurre la mortalità.

    Trattamenti sperimentali

    Una novità nel trattamento della malattia coronarica è la cosiddetta tecnica di "rivascolarizzazione non invasiva". Viene eseguito senza intervento chirurgico. Include i seguenti metodi moderni per il trattamento della malattia coronarica:

    1. Contropulsazioni esterne. Questo metodo viene utilizzato quando l'angina pectoris è resistente agli effetti farmacologici in presenza di insufficienza cardiaca, nonché quando esistono controindicazioni alla chirurgia. È l'uso di speciali polsini applicati agli arti. Durante la procedura, in sincronia con il battito cardiaco, i polsini vengono riempiti d'aria e quindi svuotati, il che ha un effetto positivo sull'apporto di sangue al cuore e sul suo lavoro.
    2. Terapia cardiologica extracorporea con onde d'urto. È prescritto quando vengono rilevati sintomi residui dopo l'intervento chirurgico, angina pectoris grave stabile, debole efficacia di altri metodi di terapia della malattia coronarica. Si basa sull'effetto sul tessuto cardiaco mediante un'onda acustica. L'uso ha un effetto antianginoso e migliora anche la circolazione miocardica..

    Prima di trattare la malattia coronarica in questo modo, dovresti consultare uno specialista.

    Impatto di una sorgente di onde acustiche focalizzata sul cuore

    Chirurgia

    L'intervento chirurgico viene eseguito con grave aterosclerosi delle arterie coronarie in caso di resistenza alla terapia farmacologica. Permette di ridurre la placca, di espandere il lume dei vasi sanguigni. Tuttavia, la chirurgia è l'ultima risorsa rispetto al trattamento dell'ischemia.

    Stile di vita con ischemia del cuore

    Quando si determina cosa trattare per la malattia coronarica, gli aggiustamenti dello stile di vita sono fondamentali. Questo aiuta a migliorare la prognosi ed eliminare i sintomi..

    Smettere di fumare

    Il fumo contribuisce allo sviluppo di malattie cardiovascolari. Questa affermazione è vera sia per i fumatori attivi che per quelli passivi..

    Un paziente con malattia coronarica dovrebbe smettere immediatamente di fumare. Se è impossibile risolvere in modo indipendente questo problema, ricorrono alla terapia sostitutiva della nicotina. Non rappresenta una minaccia per la vita e la salute del paziente. È anche possibile contattare uno psicologo per ottenere supporto competente e informazioni su come trattare la dipendenza.

    Nutrizione e controllo del peso

    IHD implica dieta e perdita di peso. Per i pazienti in sovrappeso, si consiglia di consumare una quantità limitata di calorie. L'introduzione di cibi ricchi di acidi grassi polinsaturi nella dieta ha un effetto positivo. Una dieta mediterranea composta da un gran numero di piatti di pesce, noci, olio d'oliva è adatta.

    Attività fisica

    L'attività fisica dovrebbe essere inclusa nel regime quotidiano del paziente. L'attività aerobica inclusa nella riabilitazione cardiaca ha un effetto positivo. A bassa attività si consiglia di sviluppare un programma di allenamento leggero.

    Prima di trattare l'ischemia con l'attività fisica, vale la pena consultare un medico. In alcuni casi, l'attività eccessiva è controindicata..

    Farmaci per il trattamento della malattia coronarica

    La cardiopatia ischemica implica una terapia complessa. Come trattare la cardiopatia ischemica:

    • trattamento con farmaci antianginosi (nitroglicerina, nitrong, rigedal) (migliorare l'afflusso di sangue al tessuto cardiaco, accelerare il metabolismo nel miocardio, aiutare a fermare gli attacchi e assumere forme croniche di cardiopatia ischemica);
    • terapia con agenti antipiastrinici (ad esempio acido acetilsalicilico) (l'assunzione di questi fondi ha lo scopo di prevenire la trombosi);
    • l'uso di beta-bloccanti (usati per trattare la malattia coronarica, riducendo efficacemente la frequenza delle contrazioni cardiache, che aiuta a ridurre la richiesta di ossigeno del miocardio);
    • altri farmaci.

    Pronto soccorso per la malattia ischemica

    Il primo soccorso è alleviare il dolore che può portare a gravi conseguenze o alla morte. Vale la pena interrompere immediatamente l'attività fisica. Si consiglia di assumere nitroglicerina (1 compressa del farmaco viene posta sotto la lingua del paziente). In caso di un attacco prolungato (più di 3-5 minuti) o di un sospetto attacco di cuore, è necessario chiamare un'ambulanza.

    Trattamento con rimedi popolari

    Il trattamento dell'ischemia si basa sull'uso sia di metodi tradizionali di medicina sia sull'uso di rimedi popolari. Come trattare la cardiopatia ischemica quando si scelgono tali metodi:

    • infusi e decotti di biancospino;
    • infuso di rafano;
    • gocce di aglio;
    • infuso di finocchio;
    • brodo di motherwort.

    La cardiopatia ischemica può essere curata??

    Su Internet, puoi trovare molti articoli su come curare la malattia coronarica. Tuttavia, è impossibile far fronte completamente alla malattia. Il trattamento della malattia coronarica mira a migliorare la qualità della vita alleviando o eliminando i sintomi. Inoltre, è importante prevenire la morte, il cui rischio è estremamente alto..

    Video utile

    Per ulteriori informazioni sui metodi moderni di trattamento della malattia coronarica, guarda questo video:

    LiveInternetLiveInternet

    -Ricerca per diario

    –Iscriviti tramite e-mail

    -Statistiche

    La malattia coronarica può essere curata

    Domenica, 04 febbraio 2018 13:56 + nel riquadro delle quotazioni

    La maggior parte delle persone, avendo sentito una diagnosi del genere, pone timorosamente la stessa domanda: è possibile curare l'ischemia cardiaca? L'IHD, ovviamente, differisce da altre malattie cardiache nella sua complessità di sviluppo e decorso, ma è possibile curare una tale malattia.
    È possibile curare l'ischemia cardiaca con i soli farmaci??
    Cause della malattia
    Fattori di rischio per lo sviluppo della cardiopatia ischemica

    Classificazione dell'ischemia cardiaca
    Sintomi della malattia
    Diagnosi e trattamento della malattia coronarica
    La maggior parte delle persone, avendo sentito una diagnosi del genere, pone timorosamente la stessa domanda: è possibile curare l'ischemia cardiaca? L'IHD, ovviamente, differisce dalle altre malattie cardiache per la sua complessità di sviluppo e decorso, ma è possibile curare una tale malattia. Nel nostro tempo, il tasso di mortalità per malattie cardiovascolari cresce sempre più velocemente ogni anno..

    In questo caso ci sono vittime non solo tra gli anziani, ma anche tra i giovani. Una delle malattie cardiache più importanti e comuni è la cardiopatia ischemica (IHD) o, come viene anche chiamata, l'ischemia del cuore.

    Cause della malattia
    Le cause della malattia sono abbastanza semplici. Il muscolo cardiaco non ha bisogno di ossigeno durante la contrazione dell'arteria coronaria, quando la frangia è in uno stato calmo.

    Tuttavia, la situazione cambia se una persona assume il carico. Le arterie del sangue si restringono un po 'e poi alcune parti del cuore iniziano a sentire una forte mancanza di ossigeno. Di conseguenza, si verifica una malattia coronarica.
    La causa della malattia può essere il colesterolo, che si accumula lungo l'intera lunghezza dell'arteria coronaria sotto forma di depositi di grasso o, come vengono anche chiamate, placche aterosclerotiche..

    Nel tempo, il numero di queste placche aumenta e gradualmente iniziano a spremere l'arteria, quindi il sangue difficilmente entra nel muscolo cardiaco e, di conseguenza, appare l'IHD..
    Torna al sommario
    Fattori di rischio per lo sviluppo della cardiopatia ischemica

    I fattori che mettono una persona a rischio di sviluppare una malattia coronarica si dividono in due gruppi: variabili e immutabili.
    Fattori di rischio modificabili:
    uso eccessivo di prodotti del tabacco;
    consumo di alcool;
    diabete mellito, metabolismo dei carboidrati alterato;
    sovrappeso (obesità);
    nutrizione impropria;
    colesterolo alto;
    stile di vita sedentario e immobile;
    disturbi psicologici, stress;
    uso frequente ea lungo termine di farmaci ormonali per le donne;
    malattia dei calcoli biliari e molti altri.
    Fattori di rischio immutabili:
    maschio;
    scarsa eredità;
    età avanzata.

    La maggior parte di questi fattori, si scopre, sono davvero pericolosi. Secondo molti studi, una persona con livelli di colesterolo alto ha un rischio 2-5 volte maggiore di malattia coronarica, i fumatori e i pazienti ipertesi corrono un rischio 1,5-6 volte maggiore.
    Torna al sommario
    Classificazione dell'ischemia cardiaca
    Per molti anni la classificazione dell'ischemia cardiaca è stata un problema cardiaco praticamente irrisolto. Dopo tutto, la malattia coronarica è caratterizzata da un'ampia varietà di manifestazioni della malattia. Tutto è complicato dal fatto che una forma di cardiopatia ischemica può trasformarsi facilmente e molto rapidamente in un'altra, oppure le forme possono generalmente essere combinate.

    La morte cardiaca improvvisa è l'opzione più grave, la morte avviene entro un'ora.
    Ischemia indolore, questa variante clinica è la più pericolosa nella malattia coronarica, poiché il paziente non avverte la presenza dei sintomi della malattia. Abbastanza spesso, la morte cardiaca improvvisa si verifica con ischemia indolore.
    L'angina pectoris è la variante clinica più comune della malattia; il dolore si manifesta più rapidamente, altrettanto rapidamente e scompare.
    Questa forma di infarto del miocardio è pericolosa perché può trasformarsi in angina pectoris prolungata, nel qual caso il paziente deve essere ricoverato urgentemente.

    L'insufficienza cardiaca è una condizione generale in cui il muscolo cardiaco subisce un significativo indebolimento e, di conseguenza, il corpo non riceve la quantità di sangue richiesta.
    Aritmia varie irregolarità nella frequenza cardiaca delle contrazioni.
    Cardiosclerosi postinfartuale, questa forma di cardiopatia ischemica è una conseguenza del fatto che il paziente ha subito un infarto miocardico. Si manifesta come aritmia o insufficienza cardiaca.

    Torna al sommario
    Sintomi della malattia

    Cioè, può essere:
    Dolore acuto al petto che può verificarsi in varie parti del corpo, come spalla, avambraccio, schiena, collo e persino la mascella inferiore
    dolore bruciante, opprimente, soffocante con intensità variabile;
    forti dolori al petto che si verificano durante uno sforzo intenso e scompaiono quando una persona è a riposo;
    dolore acuto a breve termine.
    Torna al sommario
    Diagnosi e trattamento della malattia coronarica
    La diagnosi standard della cardiopatia ischemica è l'angiografia coronarica selettiva, con l'aiuto della quale il medico scopre quali vasi sono danneggiati e in quale quantità, dove esattamente e quanto è grave la lesione. Nella medicina moderna, la tomografia computerizzata multispirale è ampiamente utilizzata nella pratica, eseguita introducendo una sostanza speciale all'interno.
    L'essenza del trattamento CHD è garantire un equilibrio sanguigno uniforme, necessario affinché il cuore funzioni correttamente..

    La malattia ischemica può essere curata con i seguenti farmaci:
    Attenzione! L'aspirina provoca effetti collaterali come sanguinamento e ulcerazione. Prima di usare il farmaco, è necessario consultare un medico.

    Aspirina. L'uso regolare di questo rimedio riduce la probabilità di formazione di coaguli di sangue, a seguito dei quali riduce il rischio di infarto e angina.
    Nitroglicerina. L'uso di questo farmaco riduce il dolore al petto e, dilatando le arterie, riduce la mancanza di ossigeno che entra nel cuore. L'azione del farmaco sotto forma di pillola sotto la lingua con l'aiuto necessario per prevenire un attacco di angina pectoris avviene istantaneamente. Questo rimedio è disponibile in compresse a lunga durata d'azione, che vengono attivate gradualmente nell'arco di un'ora..
    I beta-andrenobloccanti sono usati per contrazioni rapide del muscolo cardiaco, riducono la pressione sanguigna e la mancanza di ossigeno che entra nel cuore.

    L'assunzione profilattica del farmaco aiuta a prevenire un attacco di cuore e persino a prevenire la morte improvvisa.
    ACE inibitori. Tali farmaci aiutano a dilatare i vasi sanguigni, aumentando così il flusso sanguigno al cuore. Studi più recenti hanno dimostrato che con l'aiuto degli ACE-inibitori è possibile ridurre significativamente la mortalità delle persone che lamentano malattie coronariche. Prima di tutto, tale trattamento è adatto a persone che soffrono di diabete mellito e insufficienza cardiaca..
    La statina viene utilizzata in caso di eccesso di colesterolo e altri grassi nel sangue.

    Di conseguenza, migliorando le pareti dei vasi sanguigni e prevenendo il rischio di malattia coronarica. Al momento, le statine più comuni sono: Simvastatina (Zocor), Atorvastatina (Lipitor), Rosuvastatina (Crestor), Lovastatina (Mevacor) e Pravastatina (Pravachol).

    Oltre ai farmaci, la malattia coronarica può essere trattata con un intervento chirurgico quando i farmaci non funzionano più. Il risultato della cardiocateterizzazione è un'arteria completamente spurgata e precedentemente bloccata.
    Un'opzione simile è TMP (Transmyocardial Laser Revascularization). Questo trattamento è ideale per le persone soggette a smistamenti indesiderati. L'operazione viene eseguita da un chirurgo utilizzando un laser.

    Ci sono momenti in cui le piastrine si induriscono e i farmaci a base di statine non li affrontano. Quindi devono essere rimossi utilizzando un dispositivo speciale simile a un trapano convenzionale, un tale processo di trattamento è chiamato aterectomia..
    In generale, nel nostro tempo, la diagnosi di malattia coronarica non dovrebbe spaventare a morte il paziente..

    La medicina moderna aiuterà sempre a far fronte a una tale malattia e garantirà la vita per molti anni.

    Come trattare la malattia coronarica?

    La malattia coronarica (CHD) ha molte varietà e il trattamento della malattia coronarica dipende dal tipo specifico di questa malattia. Lo standard di trattamento per la malattia coronarica è l'uso di farmaci, i cambiamenti dello stile di vita in meglio - nel caso della fase iniziale della malattia. Se ci sono stati cambiamenti irreversibili con l'aiuto di farmaci, il medico può prescrivere un'operazione o consigliare metodi di trattamento non tradizionali. Parleremo di ciascuno dei metodi in questo articolo..

    Metodi non chirurgici

    Dieta

    In ogni caso, e senza fallo, al paziente viene assegnata una dieta che limita l'assunzione di carboidrati semplici, sale e liquidi. È necessario escludere cibi che aumentano il contenuto di colesterolo "cattivo" nel sangue, ma è necessario arricchire la tavola con cibi ricchi di vitamine e potassio.

    In caso di obesità, è necessario regolare il peso del paziente in modo ottimale, riducendo il contenuto calorico del cibo.

    Esercizio fisico

    Durante i periodi di esacerbazione, l'attività fisica dei pazienti è limitata, ma quando la salute viene ripristinata, è necessario aumentarla gradualmente. Durante il periodo di remissione, si raccomanda ai pazienti di correre, camminare, nuotare e speciali complessi di esercizi riparativi..

    L'attività fisica è meglio svolta con un istruttore sotto controllo medico.

    Massaggi e fisioterapia

    In assenza di controindicazioni, il massaggio delle estremità è utile per facilitare il lavoro del cuore. In accordo con le indicazioni, il terapista seleziona per il paziente un corso di procedure fisioterapiche, come elettrosonno, balneoterapia, bagni a quattro camere o elettroforesi con l'uso contemporaneo di analgesici e sedativi.

    Farmaci

    • Farmaci che migliorano le proprietà reologiche del sangue, cioè prevengono l'aggregazione di piastrine ed eritrociti. Questi includono clopidogrel e acido acetilsalicilico (aspirina).
    • Farmaci che riducono il numero di contrazioni cardiache. In tal modo, riducono lo stress sul miocardio e riducono la sua richiesta di ossigeno. Questi includono bisoprololo, metoprololo, carvedilolo e altri.
    • Farmaci che riducono il colesterolo nel sangue. Riducono il rischio di complicanze della IHD e prevengono la comparsa di placche di colesterolo sulle pareti interne dei vasi sanguigni. Questo gruppo comprende varie statine (sivmatina, lovastatina) e fibrati (fenobrato).
    • Farmaci che regolano la contrazione della muscolatura liscia vascolare, dilatano i vasi del letto venoso e prevengono gli spasmi. Allo stesso tempo, il carico sul miocardio diminuisce e l'afflusso di sangue al cuore migliora. Questi sono vari nitrati come l'isosorbide o la nitroglicerina.
    • Farmaci che promuovono la dissoluzione e prevengono la formazione di coaguli di sangue o anticoagulanti, che includono: fenilina, warfarin, sincumare, eparina, fraxiparina, clexane, arixtra.
    • Diuretici, che, a causa del loro effetto diuretico, riducono il volume del sangue. L'assunzione di questi farmaci riduce il carico sul cuore e riduce il rischio di complicanze della malattia coronarica. Questi includono: lasix, furosemide, ipotiazide, ecc..
    • Cardioprotettori che abbassano la pressione sanguigna e supportano il miocardio. Questo include enalapril, lisinopril, ecc..

    La malattia coronarica può essere curata utilizzando anche:

    • Medicinali che normalizzano il ritmo cardiaco.
    • Preparati con proprietà antiossidanti (Mildronate, Mossicor, Trimetazidina, ecc.).
    • Mezzi per migliorare il metabolismo delle cellule cardiache: cocarbossilasi, preparati di potassio e vitamine C, B, P, ATP.

    La prescrizione di farmaci e il loro dosaggio può essere eseguita solo da un cardiologo che guida il paziente.

    Per scoprire più in dettaglio come viene trattata la cardiopatia ischemica con i farmaci, puoi familiarizzare con il loro elenco nell'articolo.

    Trattamenti chirurgici

    Come trattare la malattia coronarica se sono già insorte complicazioni che non rispondono al trattamento terapeutico? Solo chirurgicamente. Molti pazienti pongono ai medici la stessa domanda: cardiopatia ischemica, può essere curata? La risposta inequivocabile è sì, ma soggetta al corretto metodo di trattamento.

    Bypass con innesto dell'arteria coronaria

    Durante l'operazione di bypass delle arterie coronarie, i vasi del paziente (autotrapianti) vengono utilizzati per collegare le arterie coronarie con l'aorta.

    Il risultato dell'operazione è un miglioramento dell'afflusso di sangue coronarico. Questo intervento è efficace quando diverse arterie piccole o principali sono bloccate..

    Questa operazione può essere eseguita sia senza arresto cardiaco che con arresto cardiaco quando è collegata una macchina cuore-polmone. In caso di danno all'arteria anteriore o destra è possibile uno shunt mininvasivo: in questo caso il torace non si apre completamente e il vaso danneggiato viene sostituito da un altro prelevato dal torace. A volte l'innesto di bypass coronarico è accompagnato da rivascolarizzazione laser transmiocardica, quando vengono praticate piccole punture nel muscolo cardiaco con un catetere laser, nel punto in cui compaiono quindi nuovi vasi.

    Angioplastica coronarica

    Un'operazione chiamata angioplastica dei vasi cardiaci è un bougienage delle arterie quando un catetere viene inserito in un vaso bloccato. Come risultato dell'operazione, la nave si espande e il flusso sanguigno viene normalizzato. Per evitare che il vaso si restringa di nuovo, viene lasciato uno stent.

    Atterectomia

    Rimozione della placca dal vaso mediante estrattori rotanti. All'interno del vaso, la placca viene tagliata, schiacciata e portata via dal flusso sanguigno.

    Brachiterapia

    È necessario se il vaso viene nuovamente occluso dopo l'angioplastica. L'operazione viene eseguita utilizzando piccole dosi di radiazioni beta o gamma.

    Impianto di un pacemaker

    Questa operazione è necessaria se la conduzione cardiaca è compromessa. L'impianto detta il suo ritmo al miocardio del paziente. L'operazione avviene sotto controllo radiologico senza anestesia generale.

    Trattamenti fuori standard

    Hirudoterapia o terapia della sanguisuga

    Ai nostri giorni, questa tecnica è usata raramente. Sebbene possa anche migliorare la reologia del sangue.

    Quando le sanguisughe mordono, secernono sostanze anticoagulanti che dissolvono i coaguli di sangue esistenti e prevengono la formazione di nuovi.

    Terapia con onde d'urto

    Sotto l'azione delle onde d'urto, i vasi si dilatano e l'afflusso di sangue al muscolo cardiaco migliora. Nuove navi si formano anche sotto l'influenza delle onde acustiche.

    Terapia quantistica

    Sotto l'influenza di un raggio laser, il flusso sanguigno migliora, la sintesi proteica, la conduttività degli impulsi nervosi e il metabolismo dei lipidi sono normalizzati. Ma l'efficacia del metodo necessita ancora di prove..

    Terapia con cellule staminali

    Questa tecnica sperimentale si basa sul fatto che quando le cellule staminali vengono introdotte nel corpo, rinascono nelle cellule miocardiche mancanti. Anche le conseguenze a lungo termine di tale terapia non sono ancora note..

    Contropulsazioni esterne migliorate

    Sulle gambe vengono applicati dei polsini d'aria, l'aria da cui viene rilasciata nella fase di sistole, riducendo il carico sul cuore e la resistenza vascolare, migliorando al contempo il flusso sanguigno. La contropulsazione dei polsini (riempimento con aria) avviene nella fase diastolica, riempiendo più efficacemente i vasi coronarici.

    L'efficacia del trattamento della cardiopatia ischemica

    Il paziente stesso può essere molto utile nel trattamento dell'ischemia. La prevenzione dei coaguli di sangue nei vasi sanguigni implica, prima di tutto, uno stile di vita diverso, rinunciando alle cattive abitudini. Smettere di fumare e alcol è molto importante qui, perché questo da solo riduce il rischio di complicanze ischemiche più volte. Il passaggio successivo, non meno importante, è il rifiuto del paziente di mangiare cibi dannosi per il cuore e contenenti colesterolo in eccesso. Anche evitare la caffeina può aumentare le tue possibilità di recupero..

    Il paziente dovrebbe dedicare almeno mezz'ora al giorno a camminare, correre e altri esercizi fisici per il cuore, quindi miglioreranno in modo significativo il suo benessere. Per correggere il processo di trattamento della malattia coronarica, è necessario consultare periodicamente un cardiologo. I farmaci prescritti devono essere assunti nel dosaggio indicato dal medico e su base continuativa. È necessario monitorare costantemente il polso e la pressione sanguigna. Tutte le modifiche, anche minori, devono essere notificate al medico curante.

    Per fermare un infarto il più rapidamente possibile, il paziente deve sempre avere con sé nitroglicerina o altri farmaci nitro. Uno dovrebbe sforzarsi di evitare lo stress nervoso assumendo sedativi per questo caso. Per le donne che usano contraccettivi ormonali, il medico può prescrivere piccole dosi di aspirina, che possono ridurre il rischio di coaguli di sangue.


    Articolo Successivo
    Diabete mellito di tipo 2