Prolasso della valvola mitrale di primo grado (MVP)


Il cuore umano è costituito da diverse (quattro) camere (due ventricoli e due atri). Affinché il sangue si muova in avanti in una direzione, ci sono valvole tra di loro che impediscono il riflusso. A destra è la valvola tricuspide, ea sinistra è la premolare, o mitrale. Quest'ultimo è costituito da lembi anteriori e posteriori piuttosto morbidi, la cui apertura e chiusura è regolata dai muscoli papillari. Sono collegati tra loro da accordi rigidi, inestensibili..

Esistono due tipi di cambiamenti nella struttura della valvola mitrale: stenosi e insufficienza. In questo caso, la sua funzione viene violata. Nel primo caso, viene creato un ostacolo non necessario al flusso sanguigno e nel secondo una parte significativa di esso ritorna negli atri. Il prolasso è un cambiamento del lembo abbastanza comune accompagnato da insufficienza della valvola mitrale.

Perché nasce

Il prolasso della valvola mitrale di 1 ° grado di solito si verifica con varie patologie del tessuto connettivo. In questo caso, le sue valvole diventano flessibili e si abbassano nella cavità atriale durante la contrazione ventricolare. Pertanto, parte del sangue rifluisce, riducendo così la frazione di eiezione. Il grado di insufficienza è determinato misurando il volume di rigurgito e prolasso - dalla distanza di deflessione delle valvole. Al primo grado, i lembi deviano di 3-6 mm.

Questo difetto si riscontra molto più spesso nei bambini, specialmente nelle ragazze. In questo caso, stiamo parlando di una patologia congenita che causa una struttura imperfetta del tessuto connettivo. Questo cambia la base delle alette delle valvole, così come le corde responsabili della rigidità della struttura..

Tra le cause acquisite di prolasso della valvola mitrale (MVP) di 1 grado ci sono:

  1. Una lesione reumatica che si sviluppa come reazione autoimmune ad alcuni tipi di streptococco. In questo caso, è caratteristico il danneggiamento di altre valvole e giunti..
  2. Malattia coronarica, che colpisce i muscoli e le corde papillari, che può persino rompersi con l'infarto del miocardio.
  3. Le lesioni traumatiche di solito portano a manifestazioni più gravi.

Segni

I sintomi del prolasso mitralico di primo grado sono generalmente meno pronunciati e in alcune situazioni potrebbero non essere affatto presenti. Molto spesso, questa condizione si manifesta con dolore nella parte sinistra del torace, non associato all'ischemia miocardica. Può durare diversi minuti o può persistere per tutto il giorno. Non c'è connessione con l'attività fisica, tuttavia, a volte, la sindrome del dolore è provocata da esperienze emotive.

Altre manifestazioni sono:

  • sensazione di mancanza di respiro e incapacità di inspirare profondamente;
  • disturbi del ritmo cardiaco (battito cardiaco accelerato o lento, interruzioni ed extrasistole);
  • frequenti mal di testa accompagnati da vertigini;
  • perdita di coscienza senza una ragione apparente;
  • un leggero aumento della temperatura sistemica in assenza di malattie infettive.

Poiché MVP è abbastanza spesso combinato con distonia vegetativa-vascolare, anche i suoi sintomi possono unirsi.

Diagnostica

Per sospettare un prolasso della valvola mitrale di primo grado, è sufficiente chiedere al paziente i suoi reclami e ascoltare il battito cardiaco con uno stetoscopio. Ma poiché il rigurgito sanguigno non è pronunciato, questo segno (soffio al cuore) potrebbe essere assente, quindi è necessario ricorrere a metodi di esame più accurati.

La cardiografia ECHO consente più chiaramente di giudicare le condizioni e il funzionamento delle valvole. Con un ulteriore studio Doppler, è possibile stimare quanto sangue ea quale velocità ritorna nell'atrio durante la sistole (contrazione ventricolare). L'ECG è ausiliario, poiché non riflette completamente i cambiamenti che accompagnano l'MVP.

Metodi di trattamento

Il trattamento del prolasso della valvola mitrale di grado 1 non è richiesto in alcuni casi. Ciò riguarda il rilevamento di tali cambiamenti durante gli ultrasuoni in un bambino che non presenta alcun sintomo della malattia. Allo stesso tempo, i bambini non hanno restrizioni per l'educazione fisica, ma non è consigliabile praticare sport professionistici.

Se ci sono sintomi della malattia, è necessario selezionare la terapia per ridurli o eliminarli. In ogni caso, il medico prescrive la terapia, tenendo conto delle caratteristiche individuali. I principali gruppi di farmaci utilizzati nel trattamento dell'MVP includono:

  • sedativi (sedativi), che vengono utilizzati quando si uniscono disturbi del sistema nervoso autonomo;
  • i beta-bloccanti sono indicati per la tachicardia e gli extrasistoli;
  • i fondi che migliorano la nutrizione miocardica (Panangin, Magnerot, Riboxin) contengono elettroliti necessari al funzionamento del cuore;
  • gli anticoagulanti sono prescritti abbastanza raramente, solo con trombosi concomitante.

Allo stesso tempo, è molto importante ottimizzare lo stile di vita, perché spesso le manifestazioni sono esacerbate da stanchezza cronica e sovraccarico nervoso. È necessario:

  • osservare il regime di riposo e lavoro;
  • mantenere l'attività fisica a un livello accettabile (per quanto le condizioni generali lo consentano);
  • vanno periodicamente a sanatori specializzati, dove conducono corsi riparativi di massaggio, agopuntura, fangoterapia, ecc..

In alcuni casi si consiglia la fitoterapia, che prevede l'uso di infusi di varie miscele contenenti motherwort, biancospino, salvia, erba di San Giovanni.

L'intervento chirurgico per il primo grado di prolasso della valvola mitrale non è indicato.

Prevenzione e prognosi

La prevenzione può essere eseguita solo con un difetto secondario, mentre è necessario un trattamento tempestivo dei focolai in cui è localizzata l'infezione cronica, nonché la lotta contro l'ipercolesterolemia. Con un cambio della valvola primaria e un decorso asintomatico della malattia, la prognosi è favorevole e puoi condurre una vita normale. Inoltre, non è controindicato portare un bambino e partorire da soli. In questo caso, vale la pena eseguire un'ecografia del cuore ogni anno per identificare possibili cambiamenti nel tempo.

Il prolasso della valvola mitrale è il cedimento delle sue pareti nella cavità atriale durante la contrazione ventricolare. In questo caso, si verifica un flusso sanguigno inverso, il cui volume determina la gravità dell'insufficienza. Il primo grado è il più iniziale e nella maggior parte dei casi è asintomatico, ma spesso è accompagnato da un disturbo del sistema nervoso autonomo. Con MVP di 1 grado si può effettuare un trattamento sintomatico, ma la cosa più importante è osservare il regime quotidiano, eseguire esercizi fisici moderati e quindi il difetto cardiaco potrebbe non manifestarsi mai.

Prolasso della valvola mitrale (MVP) grado 1: che cos'è, sintomi e trattamento

In questo articolo imparerai: cos'è il prolasso della valvola mitrale di grado 1, le sue cause e sintomi. Trattamento e prognosi per la malattia.

L'autore dell'articolo: Nivelichuk Taras, capo del dipartimento di anestesiologia e terapia intensiva, 8 anni di esperienza lavorativa. Istruzione superiore nella specialità "Medicina generale".

Il prolasso della valvola mitrale (MVP abbreviato) è la patologia congenita o acquisita più comune della struttura dell'apparato valvolare cardiaco. Questa è la deflessione (cedimento, caduta) di una delle valvole durante il periodo di contrazione del cuore, che può essere accompagnata dal riflusso di sangue nell'atrio..

Se, secondo l'ecografia del cuore, il lembo cade di 3-6 millimetri, allora parlano di un prolasso (o difetto) di 1 ° grado. Se a questa situazione si unisce il flusso di sangue nell'atrio sinistro, si parla di prolasso della valvola mitrale di 1 ° grado con rigurgito di 1 ° grado.

Il prolasso si verifica negli uomini in non più del 2,5% dei casi e nelle donne circa l'8%: questo è il dato tra tutte le persone con difetti cardiaci.

Nella fascia di età più avanzata delle donne, la prevalenza del prolasso è 4 volte inferiore. Nelle donne, questo difetto scompare con l'età; per gli uomini, il tasso di incidenza della patologia rimane entro il 2-3%..

I pazienti con questa diagnosi sono trattati e osservati da: cardiologo, aritmologo, cardiochirurgo, neuropatologo.

Brevemente sull'anatomia dell'apparato valvolare

Comprendere il meccanismo e le cause del prolasso è impossibile senza la conoscenza dell'anatomia dell'apparato valvolare. La valvola mitrale è costituita da due cuspidi: anteriore e posteriore; accordi e muscoli papillari.

Il prolasso si verifica spesso nella valvola posteriore, un po 'meno spesso in quella anteriore, ma i sintomi sono sempre simili. Per questa patologia, non fa differenza quale delle valvole si incurva nell'atrio sinistro..

Dalle valvole ci sono accordi, che passano nei muscoli papillari e sono fissati dall'interno della cavità del ventricolo sinistro alle pareti. Le valvole sono ricoperte di tessuto connettivo.

Parametri sulla base dei quali viene determinato il grado di prolasso del lembo posteriore della valvola mitrale

Cause di patologia

Le ragioni per lo sviluppo del difetto sono congenite e acquisite.

Cause congenite

Anomalie nello sviluppo del tessuto connettivo (sindromi di Marfan e Ehlers-Danlos). Questa situazione è geneticamente predeterminata.

Ci sono casi familiari di patologia. In queste famiglie, tutti i membri imparentati hanno questa diagnosi confermata..

Ragioni acquisite

Cause del prolasso della valvola mitraleQuanto è comune tra tutte le patologie della valvola mitrale
Difetti reumatici della valvola mitrale50-80%
Con ipertensione arteriosa e ispessimento della parete del miocardio ventricolare sinistro8-12%
Endocardite infettiva: danno all'apparato valvolare causato da un processo infettivo (colonie batteriche)dieci%
Avulsione degli accordi a seguito di trauma toracico contusivo e prolasso del lembo nell'atrio sinistroNon più del 2-3%
Prolasso e rigurgito a causa della lacerazione della corda fogliare nell'infarto miocardicoNon più del 2-3%

La causa più comune di prolasso mitralico è la malformazione reumatica. Il reumatismo è una patologia autoimmune che porta a un cambiamento nell'aspetto dei lembi e allo sviluppo di prolasso e (o) stenosi - un restringimento dell'apertura della valvola mitrale.

Nei reumatismi si parla di un difetto combinato della valvola mitrale, rigurgito (riflusso di sangue nell'atrio) in cui può prevalere sulla stenosi.

Sintomi tipici del prolasso

Le lamentele che i pazienti presentano MVP di grado 1 senza riflusso di sangue nell'atrio sinistro (cioè senza rigurgito) sono molto aspecifiche. Molto spesso sono scarsi, cioè niente disturba i pazienti.

I sintomi compaiono quando si sviluppa il rigurgito, cioè il sangue rifluisce nell'atrio.

La malattia non interferisce con il normale ritmo di vita, a meno che la causa non sia l'infarto del miocardio o l'endocardite infettiva dei tossicodipendenti.

Quali sono i sintomi del prolasso della valvola mitrale di 1 ° grado con rigurgito:

1. Sintomi cardiaci

  1. Dolore nella regione del cuore, a breve e breve termine.
  2. Disturbi del ritmo che sono accompagnati da un aumento della frequenza cardiaca. Il sintomo è caratteristico della patologia congenita.

2. Disturbi non cardiaci

Le cause non cardiache sono associate a un malfunzionamento del sistema nervoso.

  1. Aumento della sudorazione.
  2. Attacchi di panico. Questi sono attacchi di paura che spaventano una persona (accompagnati da un aumento incontrollato della frequenza cardiaca, sudorazione, arrossamento della pelle).
  3. Mancanza di respiro durante lo sforzo. È importante capire che la mancanza di respiro in questo caso non è un segno di arresto cordiaco, ma non deriva da un sistema nervoso. Questo sintomo si riscontra nella metà dei pazienti.
  4. Diminuzione della pressione sanguigna (ipotensione), che è accompagnata da svenimenti e stordimento. Il sintomo si osserva nel 10-15% dei pazienti tra tutti i pazienti con prolasso della valvola mitrale di grado 1.

Metodi di trattamento

In caso di prolasso della valvola mitrale di 1 ° grado, utilizzano: misure riparatrici (regime quotidiano, indurimento, attività fisica), farmaci, è possibile eseguire un'operazione per sostituire la valvola mitrale.

Quali farmaci vengono utilizzati:

Gruppi di farmaciQuando viene utilizzato
Beta bloccantiPer disturbi del ritmo come la tachicardia
AntidepressiviCorrezione dello stato psico-emotivo
AntibioticiEndocardite infettiva
Farmaci anti-streptococcoPrevenzione dei reumatismi

A seconda della causa che ha portato al prolasso della valvola mitrale (ne abbiamo discusse sopra), i medici scelgono la tattica del trattamento:

  1. Se la causa del prolasso è una malattia reumatica, è necessaria la prevenzione, che viene eseguita dai reumatologi in bassa stagione, in modo che il danno della valvola mitrale non peggiori.
  2. I volantini mitralici sono trattati con antibiotici. La malattia può essere completamente curata, il prolasso andrà via e non ci sarà rigurgito.
  3. Un trauma contusivo (colpire il torace con un pugno o colpire il torace ad alta velocità contro il volante di un'auto) può portare al distacco di una delle corde del lembo della valvola mitrale. Poi ci sarà anche un PMK. I medici operano su questi pazienti: cuciono un accordo. Il volantino smette di cadere nell'atrio sinistro e la malattia scompare.
  4. Con ipertensione (pressione alta), infarto del miocardio (morte di una parte del miocardio), viene effettuato un trattamento complesso di queste malattie.

Previsione

La prognosi dipende fortemente dalla causa che ha causato la malattia..

  • Nell'ipertensione, la prognosi dipende dalla malattia sottostante e dalla gravità dell'insufficienza cardiaca..
  • Le malformazioni reumatiche di MK si osservano per molto tempo (forse un anno o decenni). Sono in grado di non disturbare una persona per anni. E se ci sono reclami, i medici prescrivono farmaci. Le medicine sono prese in corsi (un mese o due) per tutta la vita. Quando i farmaci sono inefficaci, raccomandano un intervento chirurgico - sostituzione della valvola mitrale (una valvola cardiaca artificiale viene cucita al posto della valvola mitrale).
  • L'endocardite infettiva viene curata completamente anche in modo conservativo. Il trattamento è lungo - mesi. Le previsioni sono buone.
  • Il trattamento dei tossicodipendenti per l'endocardite infettiva ha un effetto a brevissimo termine. La mortalità è estremamente alta, anche dopo le protesi MV. Solo pochi sopravvivono per i primi due anni. Cattive previsioni.

Di per sé, il prolasso della valvola mitrale (senza complicazioni) ha una buona prognosi.

Prolasso della valvola mitrale di 1 grado

Il cuore umano è l'organo più importante del corpo, qualsiasi sua patologia rappresenta una minaccia per la salute. La diagnosi prematura della malattia può avere gravi conseguenze, quindi è importante essere in grado di riconoscere i segni di una malattia in via di sviluppo nel tempo. Il prolasso della valvola cardiaca non è raro, ma questa malattia ha alcuni sintomi..

Cos'è il prolasso

Negli esseri umani, il cuore è costituito da quattro camere: due atri, due ventricoli. Per il movimento traslatorio del sangue attraverso il corpo in una direzione, le valvole si trovano nel cuore che non consentono il cambio di direzione. A destra c'è la valvola tricuspide, ea sinistra c'è la valvola mitrale del cuore, o premolare. Quest'ultimo ha due valvole morbide: anteriore e posteriore, che vengono chiuse e aperte dai muscoli papillari.

La valvola mitrale ha due varianti di cambiamenti che ne compromettono la funzione: insufficienza o stenosi. Nel secondo caso, sorge un ostacolo non necessario nel percorso del sangue e nel primo una parte significativa di esso ricade nella cavità atriale. Il prolasso, o prolasso, è un tipo comune di cambiamento del lembo che si verifica sullo sfondo dell'insufficienza della valvola mitrale.

Il prolasso della valvola mitrale di grado 1 si verifica quando lo sviluppo del tessuto connettivo è compromesso. I lembi diventano più flessibili, si piegano durante la contrazione ventricolare nella cavità atriale. Una parte del volume di sangue scorre indietro, questo porta ad una diminuzione della frazione di eiezione. Il fallimento viene misurato in base al volume del rigurgito (ritorno del sangue) e il prolasso viene misurato dalla deviazione del lembo. Con un rigonfiamento di 1 grado, è 3-6 mm.

MVP grado 1 con rigurgito

Il prolasso della valvola mitrale anteriore di grado 1 può essere di due tipi: senza rigurgito e con esso. Nel momento in cui il ventricolo sinistro si contrae, il sangue entra nell'aorta e in parte nell'atrio sinistro. Il prolasso è raramente accompagnato da una grande quantità di rigurgito, il che suggerisce la possibilità di gravi complicazioni. In situazioni estreme, la quantità di sangue nell'atrio può aumentare. In questi casi, è necessaria la correzione, il che implica un'operazione chirurgica..

  • Perdere peso di 10 kg in 2 mesi
  • Trattamento congiunto con i migliori farmaci antinfiammatori non steroidei
  • Pasta choux: ricette

Diagnosi MVP

I sospetti di MVP di grado 1 possono sorgere semplicemente interrogando il paziente per reclami, ascoltando il battito cardiaco con uno stetoscopio. Il rigurgito spesso non ha mormorii evidenti e pronunciati, quindi, per determinarlo, è necessario condurre studi più accurati. Di norma, viene utilizzata la cardiografia ECHO, che aiuta a giudicare il funzionamento delle valvole e le loro condizioni..

L'imaging Doppler aiuterà a stimare il volume e la velocità con cui il sangue ritorna negli atri. L'ECG viene utilizzato come strumento diagnostico aggiuntivo, perché non può riflettere completamente i cambiamenti che sono inerenti all'MVP di 1 ° grado. Spesso sorgono sospetti durante l'elettrocardiogramma durante il controllo del lavoro del cuore.

Cause di insufficienza della valvola mitrale

L'MVP di 1 grado è diviso in congenito o acquisito. Tra i motivi principali per il secondo tipo ci sono i seguenti:

Malattia coronarica. Colpisce le corde, i muscoli papillari, che possono rompersi durante un infarto.

  • Lesioni reumatiche. Si sviluppa come reazione autoimmune a determinati tipi di streptococchi. Caratterizzato da danni paralleli alle articolazioni, altre valvole.
  • Lesioni traumatiche che portano a manifestazioni più pronunciate.
  • Sintomi

    Le manifestazioni sintomatiche del prolasso della valvola mitrale di 1 ° grado includono segni lievi, a volte sono completamente assenti. Una persona lamenta dolore nella parte sinistra del torace, ma non sarà associata all'ischemia miocardica. La durata degli attacchi raggiunge diversi minuti, ma a volte fino a un giorno. Allo stesso tempo, non c'è relazione con l'attività fisica, lo sport. C'è un'esacerbazione della condizione durante le esperienze emotive. Altri sintomi primari di MVP includono:

    vertigini, frequenti mal di testa;

  • mancanza di respiro, sensazione di mancanza di respiro;
  • perdita irragionevole di coscienza;
  • disturbi del ritmo cardiaco (qualsiasi);
  • un leggero aumento della temperatura senza la presenza di malattie infettive;
  • sintomi di distonia vegetativa-vascolare (a volte).
  • Insufficienza della valvola mitrale 1 grado

    L'MVP può essere accompagnato da alcune complicazioni. Il principale possibile sviluppo della malattia può essere il fallimento della MC. È caratterizzato dalla chiusura incompleta delle valvole durante la contrazione del cuore, questo porta al rigurgito mitralico. Con evidenti cambiamenti nella funzione della valvola mitrale, può svilupparsi insufficienza cardiaca..

    Durante la gravidanza

    Durante la gestazione di un bambino con prolasso della valvola mitrale senza complicazioni sotto forma di rigurgito, non si osserva lo sviluppo di patologie nel feto. In presenza di MVP, prima di programmare una gravidanza, è tassativo avvisare il medico curante della presenza della malattia per ottenere il parere di uno specialista (cardiologo). In caso di rigurgito, il medico dovrebbe osservare la ragazza per tutto il periodo della gravidanza in modo da rilevare nel tempo possibili disturbi cardiaci.

    La supervisione del medico è associata ad un'altra possibile complicanza dell'MVP di 1 ° grado: la gestosi. Con il suo sviluppo, c'è un insufficiente apporto di ossigeno al feto, che causa un ritardo della crescita, aumenta la probabilità di parto prematuro di una donna. Gli esperti raccomandano che con questa variante dello sviluppo del decorso della malattia, dovrebbe essere eseguito un taglio cesareo. Ciò comporterà un rischio minimo durante il parto.

    • Infezione fungina del naso
    • Separatore di latticini domestici
    • Il collo fa male sul lato sinistro

    Nei bambini

    Tale malattia cardiaca si manifesta più spesso in un bambino, meno spesso negli adulti. Le ragazze sono le più sensibili alla malattia. Questa è una patologia congenita provocata dalla struttura imperfetta del tessuto connettivo. Per questo motivo, c'è un cambiamento nella base della corda, i lembi della valvola mitrale, che forniscono la rigidità della struttura. Nei bambini, i segni di MVP di 1 ° grado si manifestano in modi diversi. Qualcuno non sente affatto i sintomi, altri sono pronunciati.

    Quasi il 30% degli adolescenti, se viene riscontrato MVP, segnala la presenza di dolore toracico. Tuttavia, in effetti, può essere provocato da vari motivi, i più comuni sono:

  • stress emotivo;
  • accordi eccessivamente allungati;
  • fame di ossigeno.
  • Lo stesso numero di bambini lamenta palpitazioni. In molti casi, gli adolescenti che si siedono davanti al monitor di un computer, evitando lo sport, si sentono stanchi. Spesso questi bambini sviluppano mancanza di respiro durante il lavoro fisico o l'esercizio. I bambini con MVP di primo grado hanno sintomi neuropsicologici. Il loro umore cambia spesso, si osservano esaurimenti nervosi e aggressività. Con forti esperienze emotive, è possibile svenire a breve termine.

    Come curare il prolasso della valvola mitrale

    Con MVP, un trattamento specifico non è sempre necessario; con una tale malattia, possono essere portati nell'esercito. Questo vale per i bambini in cui, quando viene rilevato un prolasso sugli ultrasuoni, non si osservano sintomi della malattia. Sono in grado di fare tutto ciò che possono fare i bambini sani, la malattia diventerà una controindicazione solo per gli sport professionistici. In caso di sintomi evidenti di MVP, devono essere trattati per fermare le manifestazioni o eliminarli completamente.

    Per ogni paziente, il medico deve prescrivere un corso di terapia individuale, mezzi adeguati, tra i quali sono popolari:

    Beta bloccanti. Aiuta con la manifestazione di extrasistole, tachicardia;

  • Sedativi (sedativi). Aiuta a far fronte ai problemi del sistema nervoso autonomo.
  • Anticoagulanti. Raramente prescritto: necessario solo in presenza di trombosi.
  • Medicinali che migliorano la nutrizione miocardica. Questi includono Magnerot, Panangin, Riboxin, i preparati contengono elettroliti che migliorano la funzione cardiaca.
  • Per evitare complicazioni pericolose con MVP, dovresti ottimizzare il tuo stile di vita, escludere sovraccarico nervoso, stanchezza cronica. Sarà utile:

    mantenere uno stile di vita attivo a un livello accettabile;

  • osserva il regime di lavoro, riposa, vai a letto in tempo;
  • visitare sanatori specializzati per procedure di rafforzamento generale, agopuntura, massaggi;
  • condurre erboristeria con rimedi popolari: sono particolarmente consigliate le infusioni di salvia, motherwort, erba di San Giovanni e biancospino.
  • Prolasso della valvola mitrale di grado 1: sintomi, trattamento e prevenzione

    Il prolasso della valvola mitrale (MVP) è anche chiamato sindrome da clic-soffio, sindrome della valvola mitrale flessibile e sindrome di Barlow. Questa cardiopatia valvolare è caratterizzata dallo spostamento di un lembo della valvola mitrale anormalmente ispessito nell'atrio sinistro durante la sistole. È considerata la forma primaria di degenerazione della valvola mixomatosa. Esistono vari tipi di MVP, ampiamente classificati come classici e non classici. Nella sua forma non classica, MVP è associato a un basso rischio di complicanze e spesso può procedere con interruzioni minime. Nei casi gravi di MVP classico, le complicanze includono rigurgito mitralico, endocardite infettiva, insufficienza cardiaca congestizia e, in rari casi, arresto cardiaco.

    La definizione di "prolasso della valvola mitrale" fu coniata da J. Michael Crealy nel 1966 e ricevette il riconoscimento per un nome diverso "gonfiore del lembo mitrale", che fu proposto da John Brereton Barlow, che per primo descrisse la patologia [1 - Barlow JB, Bosman CK (1966). "Protrusione aneurismatica del lembo posteriore della valvola mitrale. Una sindrome auscultatorio-elettrocardiografica". Am Heart J. 71 (2): 166-78].

    La diagnosi di MVP si basa sull'ecocardiografia, che utilizza gli ultrasuoni per visualizzare la valvola mitrale. Grazie a questo metodo, la prevalenza di MVP è diminuita e oggi è il 2-3% della popolazione. Il trattamento MVP viene effettuato in presenza di gravi complicazioni o sintomi gravi. Molto spesso viene eseguito un intervento chirurgico.

    Video: prolasso della valvola mitrale: una malattia cardiaca che è fondamentale riconoscere in tempo!

    Fatti della valvola mitrale

    1. Il compito della valvola mitrale (MV) è creare un movimento unidirezionale dall'atrio sinistro al ventricolo sinistro.
    2. Nel caso classico, la valvola mitrale è costituita da due lembi.
    3. Il prolasso della valvola mitrale è accompagnato da un eccessivo allargamento di uno dei suoi lembi, che contribuisce a una chiusura non sufficientemente serrata della valvola durante ogni battito cardiaco.
    4. La chiusura irregolare porta al "gonfiore" del lembo interessato, che facilita il ritorno di un piccolo volume di sangue dal ventricolo all'atrio.
    5. Nella maggior parte dei casi, con il prolasso, la valvola continua a svolgere la sua funzione principale, quindi il lavoro del cuore non viene disturbato.
    6. Nel 2% delle persone, insieme al PC, si osserva un altro cambiamento strutturale nell'apparato valvolare.
    7. L'MVP è più spesso determinato all'età di 20-40 anni e, grazie ai moderni metodi diagnostici strumentali, il tasso di incidenza è notevolmente diminuito.

    Al primo grado di prolasso della valvola mitrale, i lembi deviano verso l'atrio sinistro di 3-6 mm.

    Il meccanismo di formazione di MVP

    La valvola mitrale, così chiamata per la sua somiglianza con le mitre del vescovo, è una valvola cardiaca che impedisce al sangue di rifluire dal ventricolo sinistro all'atrio sinistro del cuore. Ha due cuspidi, anteriore e posteriore, che si chiudono quando il ventricolo sinistro si contrae..

    Ogni foglietto è costituito da tre strati di tessuto: atriale, fibrosi e spongiosa. Nei pazienti con classico prolasso della valvola mitrale, viene rilevato un eccesso di tessuto connettivo, che ispessisce la spongiosi e separa i fasci di collagene nella fibrosi. Ciò è dovuto alla maggiore quantità di dermatan solfato, glicosaminoglicano. Questo indebolisce i lembi e il tessuto adiacente, il che porta ad un aumento dell'area fogliare e all'allungamento dei componenti cordali..

    L'aumento della lunghezza delle corde porta spesso alla rottura delle corde stesse attaccate alla valvola posteriore. Lo sviluppo della lesione favorisce la piegatura del volantino in una piega, la sua inversione e spostamento nell'atrio sinistro.

    Video: lavoro cardiaco con prolasso della valvola mitrale

    Cause ed epidemiologia

    Il prolasso della valvola mitrale è considerato una cardiopatia ereditaria con aumentata espressione genica nei ragazzi (2: 1). La forma più comune di ereditarietà è la trasmissione autosomica dominante, ma è stata descritta l'ereditarietà legata all'X.

    Le cause acquisite del prolasso della valvola mitrale di grado 1 includono:

    • Reumatismi, che è una reazione autoimmune in via di sviluppo a determinati tipi di streptococchi. Caratterizzato da danni ad altre valvole e giunti.
    • Malattia coronarica, che colpisce i muscoli e le corde papillari, che può rompersi con l'infarto del miocardio.
    • Disturbi traumatici che di solito portano non solo a MVP, ma anche a condizioni patologiche più gravi.

    L'MVP di solito si sviluppa come un disturbo isolato. È più spesso dovuto a disturbi ereditari del tessuto connettivo, tra cui sindrome di Marfan, sindrome di Ehlers-Danlos, deficit di osteogenesi ed elasticità dello pseudoxantoma. L'MVP è stato anche descritto in associazione a difetto del setto interatriale e cardiomiopatia ipertrofica. Infatti, il 75% dei pazienti con sindrome di Marfan ha MVP a causa delle grandi dimensioni delle cuspidi mitraliche e dell'apparato valvolare in generale, che è spesso associato a degenerazione mixomatosa..

    Negli anni '70 e '80, MVP è stato ridefinito a causa della mancanza di rigorosi criteri ecocardiografici, con una prevalenza segnalata fino al 15%. Successivamente, Levin et al.Riferirono che le caratteristiche ecocardiografiche bidimensionali del prolasso, specialmente nella vista parasternale a onde lunghe, sono più specifiche per la diagnosi di MVP. L'utilizzo di questi criteri ha permesso di prevenire la sovradiagnosi.

    I dati dello studio basato sulla comunità Framingham Heart hanno mostrato che la sindrome MVP si verifica nel 2,4% della popolazione.

    Dati demografici relativi a età e sesso

    L'MVP è osservato in persone di tutte le età.

    La prevalenza di MVP era simile tra uomini e donne nel Framingham Heart Study. Secondo altri calcoli, la malattia si verifica più spesso nelle giovani donne. Tuttavia, le complicanze associate all'MVP sono principalmente determinate negli uomini. Inoltre, negli studi condotti dalla Mayo Clinic, le donne avevano maggiori probabilità di avere un prolasso della parte anteriore e di due foglioline e meno spesso di avere un rigurgito mitralico rispetto agli uomini. Hanno anche meno probabilità di subire un intervento chirurgico mitralico rispetto agli uomini..

    segni e sintomi

    La maggior parte dei pazienti con MVP è asintomatica. I sintomi della malattia si verificano nei seguenti casi:

    • Progressione del difetto
    • Complicazioni associate a MVP (p. Es., Ictus, endocardite o aritmia)
    • Disfunzione autonomica

    I sintomi associati alla progressione dell'MVP includono quanto segue:

    • Fatica
    • Dispnea
    • Intolleranza all'esercizio
    • Ortopnea
    • Dispnea parossistica notturna
    • Segni progressivi di insufficienza cardiaca cronica (CHF)
    • Palpitazioni (derivanti da aritmie)

    I sintomi associati alla disfunzione autonomica di solito derivano da un MVP geneticamente ereditato e possono includere quanto segue:

    • Ansia
    • Attacchi di panico
    • Aritmie
    • Intolleranza all'esercizio
    • Battito cardiaco
    • Dolore toracico atipico
    • Fatica
    • Ortostasi
    • Svenimento o presincope
    • Sintomi neuropsichiatrici

    Segni di prolasso della valvola mitrale nei bambini:

    • Sensazione di fiato corto e incapacità di respirare profondamente
    • Ritmo cardiaco anormale (battito cardiaco veloce o lento, interruzioni e contrazioni premature)
    • Mal di testa frequenti accompagnati da vertigini
    • Perdita di coscienza senza una ragione apparente
    • Un leggero aumento della temperatura in assenza di malattie infettive.

    Poiché l'MVP è spesso combinato con la distonia vegetativa-vascolare, si possono anche notare i suoi sintomi.

    Diagnostica

    L'esame obiettivo del paziente con MVP può aiutare a determinare i seguenti cambiamenti:

    • Corpo astenico
    • Basso peso corporeo o indice di massa corporea
    • Sindrome della schiena dritta
    • Scoliosi o cifosi
    • Torace a imbuto (pectus excavatum)
    • Ipermobilità articolare
    • Spalle allungate (che possono indicare la sindrome di Marfan)

    Con il prolasso della valvola mitrale di grado 1, può verificarsi un leggero rigurgito sanguigno, pertanto il soffio cardiaco caratteristico di MVP in questa fase di sviluppo potrebbe non essere rilevato in modo ausculta. Sarà necessaria una ricerca più accurata per fare una diagnosi.

    L'ecocardiografia consente di giudicare più chiaramente le condizioni e il funzionamento delle valvole. Se si utilizza il Doppler in aggiunta, è possibile stimare il volume del sangue e la velocità con cui ritorna nell'atrio sinistro durante la sistole (contrazione ventricolare). L'ECG è un metodo diagnostico ausiliario, poiché non riflette l'intero grado di cambiamenti che accompagnano l'MVP.

    Ecocardiografia

    I risultati dell'ecocardiografia sono i seguenti:

    • MVP classico: la vista parasternale lungo l'asse mostra lo spostamento delle cuspidi mitraliche nell'atrio sinistro durante la sistole di oltre 2 mm con uno spessore della cuspide di almeno 5 mm.
    • PMC non classico: lo spostamento dell'anta è superiore a 2 mm, con uno spessore massimo dell'anta inferiore a 5 mm.

    Altri reperti ecocardiografici che dovrebbero essere considerati criteri per la diagnosi di MVP sono l'ispessimento del lembo, la ridondanza del tessuto connettivo, la dilatazione anulare e le corde allungate..

    Trattamento

    Il trattamento del prolasso della valvola mitrale di grado 1 in alcuni casi non viene eseguito. Questo si riferisce al decorso asintomatico della malattia. I bambini non hanno restrizioni sull'attività fisica, ma gli sport professionistici non sono desiderabili.

    Le strategie di trattamento per i pazienti con MVP possono essere suddivise nelle seguenti categorie:

    • Pazienti asintomatici con segni minimi di malattia
    • Pazienti con sintomi di disfunzione autonomica
    • Pazienti con segni di grave progressione MVP
    • Pazienti con manifestazioni neurologiche
    • Pazienti con clic sistolico medio e soffio sistolico tardivo

    Se la malattia è asintomatica, deve essere confermata una prognosi benigna e deve essere eseguito un ecocardiogramma iniziale per stratificare il rischio. Se lo studio mostra un rigurgito mitralico clinicamente significativo e non si osservano foglioline sottili, gli esami fisici e l'ecocardiografia vengono eseguiti ogni 3-5 anni. Inoltre, si raccomanda di condurre uno stile di vita normale e sano con sufficiente attività fisica.

    Le misure terapeutiche in presenza di sintomi di disfunzione autonomica sono le seguenti:

    • Eliminazione dell'intolleranza ortostatica mediante metodi di esposizione generali e specifici
    • Astenersi da stimolanti come caffeina, alcol e sigarette
    • Il monitoraggio Holter ambulatoriale delle 24 ore può essere utile per rilevare aritmie sopraventricolari e / o ventricolari

    I trattamenti per i segni neurologici centrali includono quanto segue:

    • In assenza di fibrillazione atriale, viene somministrata una terapia antibiotica e si può anche considerare che clopidogrel o aspirina modificano i fattori di rischio. La cessazione del fumo e l'uso di contraccettivi orali sono essenziali.
    • In presenza di fibrillazione atriale, viene effettuato un appropriato trattamento anticoagulante, soprattutto se c'è una storia di ictus / attacco ischemico transitorio (TIA).

    I principali gruppi di farmaci utilizzati nel trattamento dell'MVP includono:

    • Sedativi che vengono utilizzati per identificare i disturbi del sistema nervoso autonomo
    • Beta bloccanti per tachicardia e aritmie
    • Trattamento che migliora la nutrizione miocardica (Panangin, Magnerot, Riboxin), contenente elettroliti necessari per il cuore;
    • Anticoagulanti, che vengono prescritti raramente, solo in presenza di trombosi.

    È molto importante ottimizzare il proprio stile di vita, perché spesso aggrava il decorso dell'MVP con sintomi di stanchezza cronica e tensione nervosa. In particolare si consiglia:

    • Osserva il regime di riposo e lavoro
    • Mantenere l'attività fisica a un livello accettabile (per quanto le condizioni generali lo consentano)
    • Visitate periodicamente sanatori specializzati, dove effettuano massaggi rinforzanti generali, agopuntura, fangoterapia, ecc..

    L'intervento chirurgico per il primo grado di prolasso della valvola mitrale non è indicato.

    In alcuni casi si consiglia la terapia a base di erbe, che prevede l'uso di infusi di varie miscele contenenti motherwort, biancospino, salvia, erba di San Giovanni.

    Prevenzione e prognosi

    Le misure preventive possono essere eseguite solo con una cardiopatia secondaria. In questo caso, è necessario un trattamento tempestivo dei focolai di infezione cronica. Inoltre, la lotta all'ipercolesterolemia ha un effetto benefico..

    Durante il cambio valvolare iniziale e la malattia asintomatica, la prognosi è buona. Molto spesso, quando si seguono le raccomandazioni mediche, i pazienti con MVP di 1 grado possono condurre uno stile di vita normale. Inoltre, in questo caso, la gravidanza e il parto naturale non sono controindicati..

    I pazienti con MVP di 1 grado devono sottoporsi a un'ecografia del cuore ogni anno per identificare tempestivamente possibili cambiamenti.

    In alcuni casi, il prolasso della valvola mitrale di grado 1 può essere complicato dalle seguenti condizioni patologiche:

    • Aritmie cardiache: di solito sono solo contrazioni cardiache premature benigne che non richiedono cure mediche. A volte possono avere tachicardia sopraventricolare persistente che richiede una terapia medica ulteriore e più definita. Arresto cardiaco improvviso segnalato molto raramente a causa di tachicardia ventricolare pericolosa per la vita.
    • Peggioramento del rigurgito mitralico / insufficienza (flusso sanguigno inverso) a causa dell'esacerbazione del prolasso o della rottura del muscolo / tendine del cuore
    • Insufficienza cardiaca congestizia causata dal rigurgito mitralico
    • Ictus dovuto a un coagulo di sangue formato nelle cavità del cuore e che raggiunge i vasi del cervello
    • Infiammazione dei componenti interni delle valvole cardiache chiamata endocardite.

    Video: trattamento del prolasso della valvola mitrale, come trattarlo?

    Prolasso della valvola mitrale di 1 grado: cause, sintomi e se il trattamento è sempre necessario

    Il prolasso della valvola mitrale di 1 ° grado è la fase iniziale della cardiopatia congenita o acquisita. L'essenza della deviazione è una violazione dell'elasticità della struttura anatomica.

    MK agisce come un setto tra l'atrio sinistro e lo stesso ventricolo. Con lo sviluppo del prolasso, c'è un deflusso inverso di sangue (rigurgito) nella camera precedente. Da qui il calo dell'emodinamica e l'impossibilità di una normale funzione degli organi.

    Il trattamento è strettamente chirurgico. Le prospettive dipendono dall'età del processo patologico, dalla presenza o dall'assenza di condizioni concomitanti. Di solito sono indicate le protesi. La plastica ha un piccolo elenco di indicazioni.

    La diagnosi viene fatta da un cardiologo. Nella fase 1, è possibile assegnare l'osservazione dinamica. Si ricorre all'operazione nei casi difficili e con la progressione del difetto.

    Il meccanismo di sviluppo della patologia

    L'MVP di 1 grado è un difetto della valvola mitrale. Normalmente, la struttura anatomica funge da setto tra l'atrio sinistro e il ventricolo omonimo..

    Il sangue si muove rigorosamente in una direzione: dagli atri ai ventricoli. Sullo sfondo della condizione descritta, si osserva un flusso inverso di tessuto connettivo fluido. La valvola mitrale è debole, le sue cuspidi affondano nella camera precedente, rendendo possibile il rigurgito. La quantità di sangue nel ventricolo sinistro diminuisce.

    La gravità dipende dalla quantità di rigurgito. Più è grande, minore è il volume di espulsione nell'aorta e, di conseguenza, il cerchio grande.

    L'emodinamica generale cade, la mancanza di nutrizione colpisce tutti gli organi e sistemi. Cervello, reni, fegato, compreso il cuore stesso: le arterie coronarie non portano abbastanza nutrienti e ossigeno.

    In alcuni casi, il processo nella fase 1 richiede anni. Poiché il volume del rigurgito (flusso sanguigno inverso) è minimo (non più del 10-15%), il paziente potrebbe non notare alcuna deviazione nel proprio stato.

    La progressione si verifica, ma in alcuni per un paio di mesi, in altri, il grado di deviazione non cambia per decenni. Sulla base delle dinamiche del processo, il medico determina la tattica del trattamento. Le forme stagnanti non richiedono una terapia chirurgica immediata.

    Le ragioni

    I fattori di sviluppo sono sempre patologici. Possono essere condizionatamente divisi in due gruppi: congeniti e acquisiti.

    I momenti che determinano l'esistenza di MVP fin dai primi giorni sono caratterizzati da un difetto genetico o interruzione spontanea dello sviluppo del sistema cardiovascolare nel periodo perinatale.

    Il primo stadio del prolasso congenito è raramente un processo isolato. Il prolasso lieve di MK procede parallelamente ai disturbi dello sviluppo della valvola aortica, del setto atriale, della cardiopatia e di altre malattie.

    I difetti acquisiti si riscontrano molte volte più spesso. Non sono associati a sindromi genetiche.

    È tutta colpa di fattori interni ed esterni negativi: fumo, consumo di alcol, condizioni ambientali sfavorevoli, sfondo di radiazioni, assunzione di farmaci, gravidanze gravi e altri momenti.

    • Mancanza di elasticità del tessuto connettivo. La struttura sbagliata viene posta anche nel periodo prenatale. È possibile la comparsa di processi patologici autoimmuni: lupus eritematoso sistemico, collagenosi. Tutti questi fattori portano all'indebolimento, all'assottigliamento della struttura della valvola. Si verificano rigurgito e prolasso MC. Va detto che la malattia è ritardata di 1 grado per un breve periodo. La progressione porta rapidamente all'insufficienza cardiaca.
    • Problemi con il metabolismo locale e generale. Il fattore metabolico causa una cattiva alimentazione della struttura anatomica. Il risultato è un calo di elasticità, distrofia del tessuto connettivo. Il risultato è una diminuzione della resistenza. Anche con una pressione normale all'interno del ventricolo sinistro, c'è un effetto eccessivo sulla valvola mitrale. Non sta in piedi, si apre, passa il sangue nella direzione opposta, si verifica il rigurgito.
    • Ipertensione arteriosa Aumento della pressione. Non è sempre associato a problemi vascolari. Ma più spesso lo è. Un aumento stabile dei parametri del tonometro porta a una rapida interruzione dell'attività funzionale del cuore. Il ventricolo sinistro si espande, si espande. Si verifica un sovraccarico. L'effetto meccanico è migliorato anche sulla valvola mitrale. Ad un certo momento, non sta in piedi, si apre, passa il tessuto connettivo liquido nella direzione opposta. La correzione della pressione sanguigna non fornisce il pieno recupero. Chirurgia richiesta. Il trattamento viene eseguito in due direzioni contemporaneamente: normalizzazione della pressione sanguigna e protesi della struttura anatomica.
    • Malattia coronarica. Ha diversi fattori eziologici. Il principale è l'insufficienza coronarica. Si sviluppa a causa dell'aterosclerosi arteriosa. Uno schema a catena così complesso porta a difficoltà nella diagnosi precoce. Lo strato muscolare manca di nutrienti e ossigeno. Da qui la distrofia della valvola mitrale. Il restauro viene eseguito con metodi chirurgici. Ma non ha senso fermare le indagini. È necessario eliminare l'insufficienza coronarica, ripristinare la contrattilità miocardica.
    • Miocardite. Infiammazione dello strato muscolare dell'organo. Sembra essere una malattia infettiva in quasi l'80% dei casi. Inoltre, è estremamente raramente primario. Di solito stiamo parlando di una complicazione di un'infezione virale respiratoria acuta o fredda. Nel restante 20% delle situazioni si parla di un processo autoimmune. Risulta essere il risultato di reumatismi. Il trattamento è urgente, in condizioni stazionarie. Vengono utilizzate dosi shock di antibiotici, è possibile prescrivere immunosoppressori che sopprimono le reazioni patologiche del corpo.
    • Angina precedentemente trasferita. Gola infiammata. Chiamato anche tonsillite. Processi di questo tipo stanno procedendo rapidamente. È urgentemente necessario trasferire la malattia in una fase latente e mantenerla costantemente in uno stato simile.
    • Pericardite. Infiammazione del sacco pericardico. Mantiene l'organo muscolare in una posizione, non gli consente di spostarsi al momento della contrazione completa. Il pericolo non è tanto il processo patologico in sé quanto le sue complicazioni. Ad esempio, tamponamento. Cioè, compressione delle strutture cardiache con versamento o sangue (molto meno spesso). Tutto può finire con un rapido arresto cardiaco.
    • Altre malformazioni dell'organo muscolare. Varie condizioni influiscono. La connessione non è sempre evidente a prima vista. L'operazione diventa l'unica possibilità per ripristinare la normale attività degli organi e stabilizzare l'emodinamica.
    • Attacco cardiaco posticipato. Morte acuta del tessuto muscolare. La necrosi porta a cicatrici grossolane (il fenomeno è chiamato cardiosclerosi postinfartuale). L'elasticità del cuore diminuisce, a parità di volume di riempimento del sangue, aumenta la pressione nelle camere. Di conseguenza, il carico sulla valvola mitrale è significativamente più alto del solito. Per un lungo periodo, il corpo non può funzionare in questo modo..

    Le ragioni esatte, tuttavia, non sono del tutto note. I medici sottolineano il ruolo importante della cosiddetta displasia del tessuto connettivo. Questa è una malattia congenita della formazione di strutture muscolari, legamenti, compreso il miocardio e le valvole (aortica, mitrale).

    Il processo patologico è accompagnato da un gruppo di deviazioni. Non solo prolasso, ma anche altri momenti. C'è una curvatura della colonna vertebrale dovuta alla debolezza del corsetto muscolare della schiena, artrite dovuta a una distribuzione impropria del carico, miopia.

    Sintomi

    MVP di 1 grado con rigurgito di 1 grado è accompagnato da un gruppo di manifestazioni di origine neurogena, cardiaca, respiratoria. Il quadro clinico varia a seconda della quantità di sangue che ritorna. I segni sono molti in una fase iniziale, ma sono sottili..

    • Dolore al petto. Leggera intensità. Il disagio dura da un paio di secondi a 10-20 minuti in casi estremamente rari. Una sensazione spiacevole può indicare un'insufficienza coronarica o essere il risultato di anomalie nella formazione della valvola mitrale. È impossibile determinare la causa al volo, è necessaria la diagnosi.
    • Dispnea. Nella prima fase, quando il volume delle violazioni è minimo, non c'è praticamente alcun disagio. Per iniziare questo tipo di problemi, è necessaria un'attività fisica intensa. Di solito è necessario correre per circa un chilometro, salire i 4-5 piani a piedi e portare molto peso. La durata del sintomo è di circa 3-10 minuti. Dopo la cessazione dell'attività intensa, tutto torna alla normalità.
    • Disturbi del ritmo cardiaco. Di solito dal tipo di tachicardia. L'insufficienza mitralica di 1 ° grado non dà anomalie significative come fibrillazione o extrasistole. Perché non c'è pericolo in quanto tale.
    • Sudorazione eccessiva o iperidrosi. Si trova di notte o dopo un'attività fisica prolungata. Il sintomo accompagna il paziente nel periodo successivo. La correzione del prolasso della valvola mitrale non porta alla guarigione totale, ma i sintomi sono parzialmente attenuati, lo stato di salute migliora.
    • Pallore della pelle. Il paziente diventa come una figura di cera. I vasi sono visibili attraverso lo spessore dello strato dermico di marmo.
    • Cianosi del triangolo naso-labiale. Colorazione bluastra dell'area intorno alla bocca. Soprattutto al momento di una maggiore attività fisica. Poi tutto svanisce.
    • Vertigini. Le vertigini possono portare all'impossibilità di un normale orientamento nello spazio.
    • Cefalalgia. I dolori sono localizzati nella regione occipitale, parietale. Causato da un calo della pressione sanguigna. Non ci sono conseguenze pericolose nella maggior parte dei casi.
    • Lo svenimento è raro.

    Il quadro clinico non è accompagnato da sintomi gravi fino a quando la malattia non progredisce agli stadi 2-3. In alcune situazioni, potrebbero non esserci affatto manifestazioni..

    È il volume del rigurgito che deve essere valutato, non il grado di cedimento. Questo è il criterio principale per la gravità dell'attuale processo patologico. Maggiori informazioni sul rigurgito in questo articolo..

    Diagnostica

    Condotto da un cardiologo. L'indagine presenta alcune difficoltà in questa fase. I sintomi sono ancora pochi, il quadro clinico può essere del tutto assente. Sarà necessaria un'attenta guida umana.

    Quali tecniche vengono utilizzate:

    • Interrogatorio orale del paziente per reclami.
    • Raccolta dell'anamnesi. Stile di vita, storia familiare, altri momenti, comprese le cattive abitudini.
    • Misurazione della pressione sanguigna, frequenza cardiaca. Entrambi gli indicatori sono normali o leggermente modificati.
    • Monitoraggio giornaliero. Sia la pressione sanguigna che la frequenza cardiaca vengono registrate entro 24 ore. Molti più dati possono essere ottenuti in dinamica, soprattutto se il paziente continua le sue solite attività quotidiane.
    • Elettrocardiografia. Utilizzato per valutare l'attività funzionale delle strutture cardiache. Non ci sono molte deviazioni, a volte non ce ne sono affatto.

    Ecocardiografia. Metodo ad ultrasuoni per la valutazione del sistema cardiovascolare. Il modo principale per diagnosticare il prolasso della valvola mitrale.

    • Auscultazione. Ascoltando il suono del cuore. La diagnosi di MVP viene effettuata sulla base del rumore del seno: è così che si manifesta il flusso sanguigno inverso.
    • Risonanza magnetica se necessario.

    Il processo patologico è relativamente semplice da definire. L'ecocardiografia è sufficiente. Il resto dei metodi ha lo scopo di stabilire la gravità e le complicanze.

    Metodi di trattamento

    Il prolasso delle cuspidi anteriore e posteriore della valvola mitrale viene rimosso chirurgicamente. Il percorso conservatore è inefficace.

    Tuttavia, l'uso di farmaci è indicato nella fase di pianificazione dell'intervento e dopo l'intervento per mantenere lo stato delle strutture cardiache in posizione di lavoro..

    Il principale metodo di trattamento è la sostituzione della valvola mitrale. La chirurgia plastica non ha molto senso e dà una prognosi peggiore anche con una complessità dell'intervento identica o addirittura maggiore.

    In questo caso non ha senso andare subito sotto i ferri. E nessun medico prescriverà una terapia radicale a prima vista a una persona. In una fase iniziale, il processo può rallentare spontaneamente. L'operazione è indicata con progressione stabile entro 3-6 mesi..

    Quali farmaci vengono utilizzati:

    • Cardioprotettori. Per migliorare i processi metabolici nel muscolo cardiaco. Mildronate andrà bene.
    • Antiaritmico se necessario. Amiodarone. Ma in un dosaggio minimo, in un breve corso.
    • Medicinali per abbassare la pressione sanguigna. ACE inibitori, beta-bloccanti, agenti ad azione centrale, calcio antagonisti. Con grande cura e rigorosamente secondo le indicazioni.

    Un cambiamento nello stile di vita è obbligatorio. Niente stress, niente fumo, niente alcol, minima attività fisica.

    È necessaria anche una nuova dieta, ma una dieta rigorosa non è richiesta e non è richiesta. Se possibile, dovresti contattare il tuo nutrizionista. Si consiglia in modo indipendente di aderire al lettino n. 10.

    Previsione

    Favorevole nella prima fase del prolasso della valvola mitrale. L'operazione non è sempre necessaria. Il tasso di sopravvivenza è massimo e ammonta a quasi il 100%. Con la rapida progressione della malattia, la probabilità è leggermente inferiore. È correlato al tasso di violazione.

    I fattori negativi peggiorano significativamente la prognosi, prima lungo il decorso del prolasso e poi per la vita in generale.

    Tra i momenti sfavorevoli:

    • Brutta storia familiare. C'è una condizione genetica parziale. Almeno predisposizione.
    • La presenza di comorbidità somatiche.
    • Scarsa risposta al trattamento.
    • Impossibilità di intervento chirurgico in presenza di indicazioni.
    • Età superiore ai 50 anni.
    • Diversi difetti cardiaci allo stesso tempo.
    • La natura genetica della deviazione.
    • Appartenente al sesso maschile.

    Gli aspetti più negativi, peggiore è la prognosi per lo sviluppo della condizione..

    Possibili complicazioni

    Tra le conseguenze del prolasso ci sono:

    • Insufficienza cardiaca. Si verifica a seguito di un calo significativo della contrattilità miocardica. L'asistolia richiede una rianimazione urgente.
    • Attacco di cuore. Necrosi tissutale funzionalmente attiva. Si conclude sempre con una malattia ischemica di varia gravità. La probabilità di violazioni fatali è minima. In questo caso, il prolasso di primo grado progredisce rapidamente..
    • Ictus. A causa di una circolazione sanguigna insufficiente nelle strutture cerebrali.
    • Demenza vascolare. È rappresentato da una violazione del normale trofismo del cervello. I sintomi sono simili a quelli dell'Alzheimer. Il recupero è potenzialmente possibile.

    Allo stesso tempo, le fasi iniziali della cardiopatia descritta praticamente non danno complicazioni. Con una prevalenza generale dell'1,5-3% del numero di patologie cardiache, il rischio di conseguenze non è superiore allo 0,3-1% in generale.

    Infine

    Il prolasso dei lembi della valvola mitrale di 1 ° grado è una retrazione della struttura anatomica nell'atrio, che è accompagnata da flusso sanguigno inverso, disturbi emodinamici, ischemia e ipossia di organi e tessuti.

    Tuttavia, il ripristino non è richiesto in tutti i casi. Ha senso osservare il paziente per un po '. Il trattamento chirurgico è prescritto secondo necessità.

    La chirurgia è associata a una prognosi eccellente, sebbene vengano imposte alcune restrizioni di vita.


    Articolo Successivo
    Aglio con miele: benefici e ricette per curare il corpo