Come viene eseguita una risonanza magnetica cerebrale?


La risonanza magnetica (MRI) del cervello è una procedura che consente di vedere le strutture del cervello e identificare varie malattie. È innocuo, sicuro, indolore e atraumatico, ma allo stesso tempo altamente informativo.

Su cosa si basa la risonanza magnetica del cervello

L'effetto diagnostico della risonanza magnetica del cervello si basa sulla risonanza magnetica nucleare. In risposta alla potente radiazione generata dal generatore, i nuclei di idrogeno atomico contenuti nei tessuti si allineano lungo le linee di forza del campo elettromagnetico e iniziano a vibrare. Ogni atomo diventa come un mini-yula rotante, emettendo onde di energia.

Diverse strutture emettono diverse quantità di energia - alcune la danno più intensamente, mentre altre - più deboli. La differenza viene registrata da un dispositivo che scatta immagini (sezioni) in diverse proiezioni.

Per questo, il paziente viene posizionato all'interno di un tomografo, in cui i generatori mantengono un campo elettromagnetico ad alta frequenza. Speciali emettitori radio generano impulsi e le bobine registrano l'energia inviata dalla vibrazione degli atomi.

Le immagini slice risultanti vengono combinate utilizzando uno speciale programma per computer in una matrice tridimensionale, in cui le aree malsane scure o chiare vengono visualizzate su uno sfondo grigio.

Vantaggi della risonanza magnetica rispetto ad altri metodi

Un esame MRI fornisce risultati molto più accurati rispetto ai raggi X, all'ecoencefalografia (EchoEG), agli ultrasuoni e ad altre opzioni diagnostiche. Consente di ottenere la massima quantità di dati sui tumori esistenti, malattie, cambiamenti post-traumatici e post-ictus. A differenza della TC e dei raggi X, in questo caso il corpo non viene irradiato.

Sulle immagini finite, vengono visualizzati solo i tessuti molli. Le ossa del cranio non sono visibili, quindi non interferiscono con l'analisi e la decodifica.

Il mezzo di contrasto utilizzato per la diagnostica MRI ha molte meno probabilità di causare reazioni allergiche rispetto ai mezzi di contrasto per raggi X usati per i raggi X.

Com'è la procedura

Il paziente si toglie tutti i gioielli in metallo ed estrae le protesi rimovibili contenenti metallo.

Il paziente viene posto su un tavolo mobile e fissato con cinture speciali. Questa misura è necessaria, poiché ci vorrà molto tempo per giacere all'interno del tomografo, rimanendo immobile..

Sulla testa viene messo un dispositivo dotato di fili che trasmettono e ricevono segnali radio. L'attrezzatura è abbastanza rumorosa e noiosa con clic e fischi costanti. Pertanto, le orecchie del paziente sono protette con tappi per le orecchie. Successivamente, il tavolo entra nel dispositivo e lo specialista si siede al computer, che analizza ed elabora i dati trasmessi..

La tecnica scatta foto, la cui qualità dipende dalle caratteristiche di un particolare scanner MRI. Più sottili sono i tagli visivi realizzati dall'attrezzatura, più accurate saranno le immagini finali. La durata della diagnosi è di 20-30 minuti e, quando si utilizza il contrasto, fino a un'ora.

Dopo la diagnostica MRI, puoi tornare immediatamente alla tua vita abituale. Non si verificano effetti collaterali successivamente e durante l'esame MRI, ad eccezione di un'allergia estremamente rara ai sali di gadolinio.

Le immagini finite vengono consegnate alle mani stampate o registrate su un supporto magnetico - disco o scheda flash. Possibilità di invio a e-mail con notifica SMS.

Tipi di risonanza magnetica del cervello

  • Standard - fatto senza l'introduzione di soluzioni contrastanti, ma allo stesso tempo fornisce una quantità sufficiente di informazioni.
  • Al contrario, prima di iniettare in vena preparati contenenti sali di gadolinio - acidi gadopentetici e gadoterici, Omniscan, Magnevist, ecc. Queste soluzioni penetrano nel flusso sanguigno e, una volta nei raggi di un tomografo RM, illuminano il "quadro" risultante. Allo stesso tempo, le aree modificate diventano meglio visibili, il che semplifica la decodifica. La tecnica è più spesso utilizzata per identificare anomalie vascolari, sclerosi multipla e formazioni tumorali. La dose di mezzo di contrasto viene selezionata individualmente, tenendo conto del peso.
  • Angiografia RM: viene eseguita per valutare lo stato dei vasi sanguigni in caso di aterosclerosi, aneurismi, coaguli di sangue e condizioni pre-ictus. Realizzato con gadolinio a contrasto per mostrare in dettaglio i problemi di flusso sanguigno.
  • Risonanza magnetica della ghiandola pituitaria - un'appendice, che è una ghiandola endocrina. La ghiandola pituitaria secerne gli ormoni responsabili della funzione riproduttiva, del metabolismo dei tessuti e della regolazione della crescita umana. L'esame è prescritto per sospetto adenoma, un tumore benigno che causa dolore simile all'emicrania, disturbi ormonali, gigantismo, infertilità, obesità e disfunzione sessuale. Lo stesso metodo rivela formazioni ipofisarie maligne con sintomi simili e accompagnate da un pronunciato deterioramento della salute..

Formazione

La procedura MRI non richiede una preparazione speciale, quindi viene eseguita in qualsiasi momento della giornata. Se è prevista l'anestesia, la sera è consentita solo una cena leggera e al mattino non si dovrebbe fare colazione e nemmeno bere acqua, in modo da non provocare vomito post-anestetico..

Indicazioni per l'anestesia generale alla risonanza magnetica

La sedazione endovenosa o inalatoria è necessaria solo per i pazienti che non sono in grado di mantenere il corpo immobile per lungo tempo. Principali indicazioni per l'anestesia generale:

  • La claustrofobia è una paura degli spazi chiusi. Tali pazienti, essendo all'interno dell'apparato, sperimentano il panico, che influisce negativamente sulla loro salute e rende impossibile la diagnostica MRI..
  • Disturbi mentali accompagnati da comportamenti imprevedibili e alta eccitabilità.
  • Movimenti involontari della testa incontrollati (oscillazioni, tremori, tic).
  • Epilessia e altri tipi di prontezza convulsiva e convulsioni: l'anestesia viene somministrata solo per via endovenosa a causa del rischio di provocare un attacco convulsivo.
  • Prima infanzia. I bambini piccoli non possono stare fermi a lungo in uno scanner MRI, quindi viene mostrata l'anestesia con maschera leggera.
  • Sindrome da dolore grave, in cui la permanenza prolungata in una posizione provoca disagio, crampi, dolore e spasmi.

Indicazioni per la risonanza magnetica per immagini del cervello

  • Neoplasie o loro metastasi. La diagnostica è prescritta per dolori persistenti simili all'emicrania, perdita improvvisa della vista e dell'udito, allucinazioni uditive, olfattive e visive, attacchi di confusione, disturbi improvvisi della lettura e della scrittura, spesso associati all'oncopatologia.
  • Epilessia e altre malattie che si manifestano come svenimenti, confusione e convulsioni.
  • Sospetta cavità cistica singola o multipla piena di liquido, sanguinolenta o altro.
  • Possibile presenza di parassiti (cisticerco ed echinococco) trasportati lungo il letto vascolare con flusso sanguigno all'interno della testa.
  • Infiammazioni - meningite, encefalite, aracnoidite, mielite. Infezioni causate da infezioni: morbillo, herpes, tubercolosi, toxoplasmosi, encefalite trasmessa da zecche.
  • Riabilitazione dopo ictus, trauma cranico e intervento chirurgico. Con l'aiuto della risonanza magnetica, il medico valuta l'efficacia del trattamento e prevede i risultati a lungo termine.
  • La probabilità di sviluppare la sclerosi multipla, il morbo di Alzheimer e altri processi degenerativi.
  • I bambini vengono esaminati per patologie congenite e idrocefalo.

Con tutte queste malattie, la vita e la salute dipendono direttamente da una diagnosi tempestiva. Pertanto, al minimo sospetto di disturbi cerebrali in te stesso o in un bambino, devi venire in clinica ed essere esaminato.

Cosa mostrano i risultati

L'esame MRI, specialmente con l'aumento del contrasto, rivela numerosi processi patologici. Sigilli, cavità cistiche, ematomi (accumuli di sangue) sono visti in dettaglio nelle sezioni. Vengono assegnati cicatrici, parassiti e loro cisti, focolai di degenerazione, sclerosi e infiammazione.

Vengono diagnosticate alterazioni vascolari, manifestate da ridotta pervietà, restringimento o dilatazione dei vasi sanguigni, comparsa di aneurismi (rigonfiamento delle pareti) e trombosi.

Viene determinato il grado di danno tissutale nelle lesioni cerebrali traumatiche, ictus emorragici e ischemici. Le aree colpite appaiono più chiare e sono visibili anche con piccole dimensioni e scarsi sintomi neurologici.

Vengono determinate malformazioni congenite: sottosviluppo e ipertrofia dell'organo, giroscopi piccoli e posizionati in modo errato, cisti, oloproencefalia - assenza di divisione in emisferi. Viene rivelato l'idrocefalo: l'accumulo di liquido nei ventricoli, che, con questa anomalia, è notevolmente aumentato.

Le aree patologiche e le neoplasie sembrano macchie scure o chiare di varie dimensioni e forme che si stagliano su uno sfondo grigiastro. I sigilli oncologici, specialmente quelli maligni, hanno bordi sfocati e irregolari e zone circostanti di necrosi.

Si consiglia di sottoporsi periodicamente alla diagnostica MRI per tutti coloro che sono stati trattati per oncopatologie di qualsiasi localizzazione. Rileva le metastasi, che di solito accompagnano la recidiva del cancro.

Quante volte può essere eseguita una risonanza magnetica cerebrale

Poiché la diagnostica MRI non è accompagnata da esposizione alle radiazioni, può essere eseguita indefinitamente senza il minimo rischio. Pertanto, se il medico ha inviato un secondo studio, non dovresti preoccuparti. Ciò non causerà conseguenze negative per il corpo..

Controindicazioni

  • Pacemaker installati e altri dispositivi elettronici che non funzionano correttamente a causa del campo elettromagnetico circostante.
  • Protesi fisse con elementi metallici in bocca, corone contenenti metallo, apparecchi ortodontici e altre costruzioni ortodontiche. Il metallo in essi contenuto viene riscaldato da una calamita e si deteriora, danneggiando il tessuto circostante.
  • Inchiostro metallico tatuato sulla pelle. Il calore degli elettromagneti può causare ustioni in queste aree. In assenza di informazioni sui pigmenti. usato quando si applica un tatuaggio, è meglio non rischiare e fare una TC, un'ecografia o una radiografia. L'esame è vietato anche per qualsiasi piercing metallico che non può essere rimosso.
  • Uno studio MRI con mezzo di contrasto non viene eseguito durante la gravidanza e se i mezzi di contrasto sono intolleranti. Tale esame non è prescritto per gravi patologie renali che complicano l'escrezione di gadolinio..

La risonanza magnetica è una procedura sicura e altamente informativa che rileva patologie nelle prime fasi. Pertanto, in caso di fenomeni simili all'emicrania, compromissione della coordinazione, forte diminuzione dell'udito e della vista, svenimenti, progressivo deterioramento della memoria, è imperativo andare in clinica ed essere esaminati. Il prezzo della diagnostica RM è basso e abbastanza abbordabile per moscoviti e residenti nella regione di Mosca.

Come prepararsi adeguatamente per una risonanza magnetica e cosa è necessario sapere

Per confermare la maggior parte delle malattie del cervello e identificarne le caratteristiche, al paziente può essere prescritta una varietà di procedure diagnostiche. La risonanza magnetica è considerata una delle più efficaci. Viene eseguito utilizzando un apparecchio speciale e richiede un approccio speciale, poiché ha una serie di controindicazioni. Dovresti studiare in anticipo come viene eseguita una risonanza magnetica del cervello per avere il tempo di prepararti adeguatamente per lo studio..

Informazioni sulla procedura

La risonanza magnetica è intesa come una tecnica speciale di esame strato per strato degli organi, che consente di ottenere informazioni accurate sulla salute del paziente e di elaborare uno schema per il trattamento futuro. Il funzionamento del tomografo si basa sulla reazione di campi magnetici e onde elettromagnetiche. Il risultato dello studio viene visualizzato su un computer, mostrando la struttura interna degli organi umani.

Questo metodo di ricerca viene utilizzato per studiare lo stato della cervicale o di altre parti della colonna vertebrale, delle articolazioni della spalla o del ginocchio, del torace, della cavità addominale e di altre parti del corpo del paziente. L'organo più frequente per la diagnosi è il cervello. Può essere indagato nella sua interezza o solo in parti separate. Inoltre, l'angiografia viene spesso eseguita utilizzando una macchina per la risonanza magnetica per mostrare le condizioni delle vene e delle arterie..

Quando si esegue la risonanza magnetica, il medico riceve un'immagine dell'organo in esame su tre piani:

  • assiale;
  • frontale;
  • sagittale.

Ciò consente di identificare problemi con i vasi sanguigni, disturbi nel lavoro della ghiandola pituitaria, danni ai tessuti nervosi, edema, emorragia e neoplasie. La procedura MRI è particolarmente importante quando si lavora con quest'ultimo, poiché mostra le dimensioni, la forma e la localizzazione esatte dei tumori meglio di altri metodi..

La risonanza magnetica cerebrale è completamente sicura per la maggior parte delle persone. Può essere eseguito durante un certo periodo anche per donne incinte e bambini piccoli. Di solito i medici consigliano di usare la tomografia per un bambino di età superiore a tre anni, ma in pratica, la procedura viene spesso prescritta anche a bambini di un anno o neonati, poiché non li danneggia in alcun modo e rimane il modo migliore per identificare malattie pericolose. Anche se avere una risonanza magnetica per i bambini è complicato dalla loro paura con possibile panico.

Per i pazienti che hanno paura degli spazi ristretti o soffrono di attacchi di panico, il medico può somministrare una dose di anestesia.

La tomografia può essere eseguita in modo standard o con l'introduzione del contrasto. Nel primo caso, il paziente viene semplicemente scansionato e si ottiene il risultato. Nel secondo, gli viene dato uno speciale contrasto, iniettando una sostanza speciale per via endovenosa nel sangue. Questo aiuta a migliorare la chiarezza delle immagini risultanti evidenziando gli organi desiderati. Questo metodo è più efficace, ma viene utilizzato con cautela, poiché le sostanze utilizzate possono causare reazioni allergiche. Di solito sono a base di sali di gadolinio e sono usati per diagnosticare il cancro..

Indicazioni

Un medico invia una persona a sottoporsi a una tomografia del cervello umano per determinare una diagnosi accurata. Di solito, la causa è la presenza di sintomi ambigui e sospetti di sviluppo di neoplasie, danni cerebrali o altre gravi patologie. Alcune cliniche consentono di sottoporsi alla procedura senza un appropriato rinvio, ma in questi casi è necessario sapere come eseguire al meglio una risonanza magnetica - quale organo scegliere per lo studio e quale tipo di procedura dare la preferenza. Pertanto, se vuoi fare una tomografia, dovresti comunque visitare un medico per ottenere consigli..

In quali casi viene prescritta la risonanza magnetica:

  • mal di testa regolari;
  • emicrania o suoi segni;
  • vertigini frequenti;
  • un colpo precedente;
  • debolezza agli arti;
  • mancanza di coordinamento;
  • crisi epilettiche;
  • visione offuscata, visione doppia;
  • indebolimento dell'olfatto;
  • perdita dell'udito, tinnito;
  • un forte deterioramento della memoria;
  • difficoltà a concentrarsi;
  • lesioni alla testa o al collo.

Anche uno o più sintomi dovrebbero essere un motivo serio per andare in clinica e sottoporsi a una tomografia. Alcuni medici consigliano di eseguire una risonanza magnetica se ti senti bene, poiché alcune malattie possono essere latenti e, dopo la loro manifestazione, il trattamento sarà molto più difficile. La frequenza ottimale della procedura è una volta all'anno.

Nell'infanzia, quando il bambino non ha ancora raggiunto i tre anni, per alcuni fattori viene prescritta la risonanza magnetica. Molto spesso, la causa della procedura è un trauma alla nascita, disturbi del sistema nervoso o segni di danni cerebrali. Inoltre, viene prescritto uno studio se il bambino non dorme bene, spesso piange, rifiuta di mangiare e non vede o non sente bene. A questa età, è particolarmente importante iniziare un trattamento tempestivo..

Formazione

È molto importante pensare in anticipo a come prepararsi adeguatamente per una risonanza magnetica del cervello. Questa procedura non richiede passaggi preliminari particolarmente complessi, ma ci sono diversi punti importanti da considerare..

Anche nella fase di ricezione di un rinvio o registrazione per una tomografia, una persona riceverà un breve questionario. Deve essere compilato con informazioni corrette su te stesso e sulla tua salute. Viene compilato per determinare la possibilità di risonanza magnetica e l'assenza di controindicazioni. Successivamente, si deciderà se ammettere la persona alla procedura.

Il componente principale della preparazione alla tomografia è l'atteggiamento psicologico. Devi capire che durante la procedura dovrai essere in una posizione stazionaria. In questo caso, il dispositivo emetterà dei clic, che potrebbero sembrare spiacevoli sotto stress. Va anche notato che un tomografo chiuso limita in modo significativo lo spazio libero. Ma la persona non avverte sensazioni dolorose durante la procedura. Pertanto, non dovresti preoccuparti. Hai solo bisogno di prepararti per affrontare tutto con calma. Se sorge la paura, dovresti fare affidamento su tre fatti: il processo non richiederà molto tempo, non ci saranno sensazioni spiacevoli, la procedura è importante per mantenere la salute.

Di solito, gli adulti non hanno bisogno di una preparazione psicologica per una risonanza magnetica cerebrale, poiché tollerano facilmente la procedura. Con i bambini le cose sono più complicate. Si consiglia di avvertire il bambino che dovrà rimanere all'interno del dispositivo per un po 'di tempo e di descrivere completamente la procedura con tutte le sue caratteristiche. Per i più piccoli è meglio dire che dovranno solo guidare attraverso il "tunnel", dove dovranno sdraiarsi un po '. Ma non tutti i bambini sono in grado di sopportare una lunga permanenza all'interno di un apparato chiuso. Se il bambino è irrequieto e non riesce a stare fermo, può ricevere una piccola dose di sedazione o anestesia.

Non devi prepararti per la procedura limitando il cibo. Devi venire a stomaco vuoto solo se vengono esaminati gli organi della cavità addominale o del torace. Controllando il cervello, puoi persino mangiare poco prima dell'inizio della TAC. Un'eccezione potrebbe essere la risonanza magnetica con contrasto.

È vietato portare con sé telefoni cellulari o altri gadget e oggetti metallici. Si consiglia anche di scegliere vestiti privi di piccoli elementi costituiti da metallo. La loro presenza può interrompere la procedura.

Effettuando

La base dell'apparato di risonanza magnetica per immagini è un grande cilindro con due fori attraverso i quali entra ed esce il lettino con il paziente. La maggior parte dei tomografi sono solidi e sovradimensionati, ma esistono versioni speciali con tunnel accorciato o lati aperti. Questi ultimi sono utilizzati per i pazienti in sovrappeso o gravemente claustrofobici, che possono avere paura di trovarsi all'interno di uno spazio ristretto. L'efficienza di tali dispositivi è leggermente inferiore.

Il processo di ricerca inizia con il fatto che lo specialista racconta al paziente la procedura per la risonanza magnetica del cervello e nomina le regole di base. Successivamente, la persona si sdraia su un tavolo speciale, dove viene fissata con cinghie per tenerla ferma. Dispositivi speciali con fili sono installati attorno alla testa, attraverso i quali vengono inviate le onde. Quindi il paziente viene spostato all'interno del tomografo e il medico va in ufficio con il computer che elabora la procedura. Il tomografo scatta diverse immagini, sulla base delle quali il risultato verrà realizzato in seguito, quindi la persona viene estratta dall'apparecchio e lasciata stare in piedi.

Se viene eseguita una risonanza magnetica con mezzo di contrasto, poco prima della procedura, al paziente verrà iniettato un mezzo di contrasto per via endovenosa. Prima di questa mattina ci sarà un test di prova con una piccola dose per verificare la risposta dell'organismo.

La tomografia può richiedere fino a 30 minuti. Se viene utilizzato il contrasto, il tempo può essere fino a 50 minuti. Il costo della procedura varia da 3 a 6 mila rubli. Se è necessaria l'introduzione di un mezzo di contrasto, aumenta a 8 mila rubli.

Controindicazioni

La risonanza magnetica può essere eseguita solo se non ci sono controindicazioni. Se lo sono, la procedura dovrebbe essere abbandonata. Altrimenti, il risultato può essere un significativo deterioramento della salute e danni agli organi..

  • protesi, impianti, pacemaker metallici o ferromagnetici;
  • proiettili o frammenti di metallo all'interno del corpo;
  • primo o terzo trimestre di gravidanza;
  • clip sui vasi del cervello, dei polmoni o della cavità addominale;
  • recente intervento chirurgico per ripristinare l'udito nei bambini.

In tutti gli altri casi, è consentito l'uso della procedura di tomografia. È sufficiente prepararsi adeguatamente e non portare con sé dispositivi metallici o elettronici in ufficio.

Sapendo come i pazienti eseguono una risonanza magnetica della testa, una persona può prendere in considerazione le sfumature di questa procedura e sintonizzarsi su di essa. Pertanto, è importante studiare in anticipo tutte le domande. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata ai bambini sottoposti alla procedura, poiché sono più vulnerabili a qualsiasi pericolo e possono essere molto spaventati.

Come viene eseguita una risonanza magnetica cerebrale: cosa mostra

La risonanza magnetica è un moderno metodo diagnostico che aiuta a ottenere sezioni di tessuto strato per strato, indispensabile nella diagnosi di molte malattie.

La risonanza magnetica del cervello rivela non solo neoplasie patologiche, ma visualizza anche aree di ischemia, aree di cambiamenti nel tessuto cerebrale e determina anche anomalie vascolari.

La modalità angiografica potenziata dal contrasto rileva coaguli di sangue, costrizioni anatomiche e protrusioni aneurismatiche.

  1. Cos'è la risonanza magnetica del cervello e dei vasi sanguigni
  2. Quando programmare una risonanza magnetica
  3. Controindicazioni
  4. Preparazione per una risonanza magnetica del cervello
  5. Come è l'esame
  6. Come vengono decrittografati i dati
  7. Cosa si può vedere su una risonanza magnetica
  8. Costo diagnostico
  9. Ulteriore esame del cervello
  10. Recensioni dei pazienti
  11. video

Cos'è la risonanza magnetica del cervello e dei vasi sanguigni

L'angiografia a risonanza aiuta a identificare le anomalie dei grandi vasi: arterie vertebrali e carotidi, vasi del circolo di Willis. Può essere eseguito sia con l'introduzione del contrasto, sia senza di esso..

L'esame con mezzo di contrasto rivela aneurismi vascolari. L'accumulo di mezzo di contrasto indica processi attivi: oncopatologia e crescita del fuoco, sclerosi multipla.

Quando programmare una risonanza magnetica

La risonanza magnetica della testa è prescritta in caso di sintomi neurologici o per rilevare cambiamenti dinamici nelle malattie cerebrali croniche.

Indicazioni per la diagnostica:

  • trauma cranico aperto o chiuso, inclusi commozione cerebrale, contusioni;
  • ictus emorragico e ischemico;
  • incidente cerebrovascolare transitorio;
  • svenimenti frequenti, specialmente con mal di testa;
  • tumori, neoplasie;
  • disturbi endocrini nella patologia ipofisaria (sindrome metabolica);
  • Morbo di Alzheimer e altre patologie degenerative;
  • parossismi emicranici, frequenti mal di testa;
  • sclerosi multipla;
  • anomalie e patologie dello sviluppo del cervello;
  • paralisi cerebrale;
  • patologia vascolare, comprese lesioni aterosclerotiche delle arterie cerebrali;
  • sindrome epilettica;
  • violazioni dell'apparato vestibolare;
  • Morbo di Parkinson e altre lesioni nucleari;
  • compromissione della memoria;
  • diminuzione della sensibilità: tattile, udito, olfattivo, vista;
  • infiammazione del cervello (encefalite) e / o delle membrane (meningite) di varie eziologie;
  • intervento chirurgico (osservazione dinamica prima e dopo l'intervento).

Per rilevare i disturbi vascolari, è preferibile l'angiografia MRI, le neoplasie e i segni di sclerosi multipla richiedono un contrasto obbligatorio.

Gli studi sul cervello sono spesso necessari per la ricerca diagnostica della causa dei sintomi neurologici acuti: neurite e nevralgia dei nervi cranici, anisocoria (diversi diametri pupillari), atrofia del nervo ottico e alterazioni del fondo oculare durante l'esame oftalmologico, asimmetria facciale.

Controindicazioni

Panoramica La risonanza magnetica del cervello è completamente sicura, poiché la diagnostica utilizza radiazioni magnetiche innocue per il corpo umano.

Tuttavia, poiché il dispositivo è un enorme magnete, l'esame può essere pericoloso per le seguenti categorie di persone:

  • persone con impianti metallici (placche nel cranio, ossa tubolari, articolazioni);
  • pazienti con pacemaker in metallo;
  • pazienti tatuati che usavano inchiostri metallici nelle loro vernici;
  • diabetici con pompe per insulina cucite;
  • clip e reti installate durante l'intervento chirurgico sui vasi cerebrali affetti da aterosclerosi;
  • eventuali corpi estranei di natura metallica all'interno del corpo umano.

Queste controindicazioni sono associate alle principali proprietà del magnete, di attirare a sé corpi metallici.

Ciò può portare all'interruzione del pacemaker e del microinfusore con l'interruzione del loro lavoro, lo spostamento di clip e reti con recidiva dei sintomi, danni alla parete vascolare e formazione di sanguinamento intracranico..

Ci sono controindicazioni all'introduzione del contrasto. La sostanza somministrata per via endovenosa viene escreta dai reni, pertanto, per le persone con malattie del sistema urinario, specialmente con insufficienza renale, tale diagnosi è categoricamente controindicata..

Anche la tomografia della testa non è raccomandata per le donne in gravidanza, poiché le conseguenze per il feto sono poco conosciute e imprevedibili..

Bisogna fare attenzione a diagnosticare le persone con claustrofobia e malattie mentali. Ha a che fare con come sta andando la ricerca..

Preparazione per una risonanza magnetica del cervello

Non è richiesta alcuna formazione speciale. Può esser effettuato su indizi urgenti dopo un trauma cranico. La diagnostica di routine viene eseguita su appuntamento.

La preparazione richiede uno studio con mezzo di contrasto. Le principali complicanze della diagnosi sono una reazione allergica al farmaco iniettato, pertanto, prima dello studio, a volte viene eseguito un test di sensibilità al contrasto.

La diagnostica è vietata anche per le persone con insufficienza renale, poiché la sostanza viene escreta dal corpo dal sistema urinario..

Alcuni centri diagnostici richiedono un esame del sangue della creatinina dal paziente prima della somministrazione del contrasto..

Immediatamente prima della diagnosi, è necessario rimuovere gioielli (catene, orecchini, fermagli), protesi dentali in metallo, poiché possono distorcere i risultati e interrompere il funzionamento del dispositivo.

Come è l'esame

Durante la diagnosi, il paziente viene portato all'interno del dispositivo sul tavolo, che bussa rumorosamente durante la procedura.

Quanto dura una risonanza magnetica? Il tempo richiesto per la risonanza magnetica senza contrasto è di circa 15 minuti, con contrasto - il doppio del tempo, pertanto si raccomanda che tali pazienti siano preventivamente sedati (calmati).

  • Tipo aperto. Il vantaggio di un tomografo aperto è l'assenza di una telecamera in cui viene portato il paziente. Con l'aiuto della diagnostica aperta, vengono effettuati studi su qualsiasi categoria di persone: non c'è limite di peso, i pazienti con claustrofobia si sentono molto più facilmente.
  • Tipo chiuso. Il paziente viene portato all'interno dell'apparato sul tavolo. Lo studio è più accurato, poiché non vi è alcun rischio di artefatti.

Prima di uno studio di contrasto, si sconsiglia al paziente di mangiare 2-3 ore prima della diagnosi, poiché aumenta il rischio di sviluppare reazioni autonome, che si manifesta sotto forma di nausea, mal di testa dopo lo studio. Innanzitutto, viene eseguita una scansione nativa, quindi viene iniettato il contrasto per via endovenosa, le immagini vengono scattate a 2-3 minuti nella fase arteriosa del passaggio del contrasto.

Dopo l'esame, il paziente lascia la cabina, i risultati diventano noti 0,5-3 ore dopo l'analisi da parte del medico.

Come vengono decrittografati i dati

La decodifica dei risultati viene effettuata sulla base di un confronto tra la norma e i dati ottenuti durante lo studio del cervello. Cominciano a valutare i risultati già durante la diagnosi, quando le fette vengono alternativamente visualizzate sullo schermo.

Dopo la diagnosi, la valutazione dei risultati e la descrizione delle immagini dura non più di tre ore, trascorse le quali il paziente riceve una stampa con la conclusione e una selezione di immagini.

In un'immagine possono essere presenti fino a 40 sezioni. Gratuitamente, al paziente può essere fornito un esame completo in formato elettronico su supporto disco o inviato via e-mail.

Gli studi vengono archiviati nella memoria del dispositivo e possono essere recuperati su richiesta di parenti o pazienti.

Cosa si può vedere su una risonanza magnetica

Cosa mostra una risonanza magnetica del cervello??

La decodifica indica la presenza o l'assenza di masse, aree ischemiche della corteccia cerebrale, focolai di emorragia. Utilizzando i programmi, vengono calcolate le dimensioni del sistema ventricolare, l'espansione delle fessure interemisferiche e degli spazi intratecali.

Sulla risonanza magnetica puoi vedere:

  • cisti;
  • idrocefalo;
  • ascessi;
  • sinusite (oscuramento delle aree dei seni);
  • ematomi;
  • violazione dell'integrità delle strutture ossee in caso di lesione traumatica;
  • tumori;
  • focolai di sclerosi e distruzione del tessuto cerebrale. Un tumore al cervello

La risonanza magnetica integrata non è solo lo studio della struttura anatomica del cervello, ma anche la risonanza magnetica funzionale (fMRI).

In questo caso, grazie alla capacità del tomografo di tracciare i protoni, il dispositivo registra focolai attivi di materia grigia, in cui si verificano processi patologici. La ricerca sull'informatività è paragonabile all'encefalografia.

Costo diagnostico

La ricerca è una delle più costose. Il prezzo di una normale scansione varia da 2,5-4 mila rubli.

L'introduzione di un mezzo di contrasto raddoppia il costo. La risonanza magnetica con angiografia senza l'introduzione di un mezzo di contrasto richiede una migliore elaborazione del computer e attrezzature più accurate, quindi il costo della diagnostica a volte supera gli 8 mila rubli.

Il riesame nei centri privati ​​viene spesso effettuato con uno sconto del 50%. La diagnostica TC del cervello costa la metà, ma l'informatività della risonanza magnetica è innegabilmente più alta.

Ulteriore esame del cervello

Esistono alternative alla risonanza magnetica:

  • Scansione TC del cervello. Lo studio è meno informativo e più dannoso, poiché utilizza fasci ionizzanti a raggi X, che visualizzano principalmente le strutture ossee. Il miglioramento del contrasto viene eseguito per studiare il cervello.
  • EEG. Un encefalogramma rivela cambiamenti nell'attività elettrica di parti del cervello, che è particolarmente informativo per crisi epilettiche, crescita di focolai di cancro, danni alle strutture corticali, disturbi della memoria.
  • Potenziali evocati. Vengono rilevati disturbi dell'innervazione cranica. Vengono esaminati i nervi ottici e uditivi.

Recensioni dei pazienti

Lo studio ha ricevuto molte recensioni positive da parte dei pazienti. La diagnosi è indolore, il tempo necessario per la sua attuazione non è superiore a 30 minuti, mentre le informazioni ottenute durante lo studio sono estremamente informative e necessarie per fare una diagnosi, determinando le tattiche di ulteriore trattamento.

L'unico inconveniente della ricerca è il suo costo. Le procedure gratuite vengono eseguite nelle istituzioni governative su base pianificata su appuntamento, che a volte si estende per mesi.

La risonanza magnetica del cervello è uno studio importante necessario per fare una diagnosi definitiva della maggior parte delle patologie neurologiche e determinare le tattiche di ulteriore gestione del paziente.

La diagnosi è indolore e non invasiva, ma il costo è elevato. Spesso è necessario un ulteriore miglioramento del contrasto dopo la normale scansione.

Cosa mostra una risonanza magnetica del cervello e come viene eseguita?

La risonanza magnetica viene utilizzata per ottenere dati sullo stato del cervello, dei suoi vasi, della ghiandola pituitaria, delle orbite degli occhi e dei seni. L'uso della risonanza magnetica della testa, a differenza della TC, non implica l'uso dei raggi X..

L'apparato su cui viene effettuata la ricerca utilizza un magnete e onde radio in combinazione con un computer, necessario per analizzare i dati ricevuti.

  • determina le strutture patologiche del cervello
  • aiuta a identificare le cause del dolore alla testa, problemi ai tessuti del cervello e dei vasi sanguigni
  • rileva anomalie nella cavità nasofaringea, nell'area delle orbite oculari.

Cosa mostra una risonanza magnetica della testa??

Il cervello è un organo importante del sistema nervoso centrale. Il suo lavoro a tutti gli effetti è la chiave per la vita sicura di una persona.

Deve essere effettuato da quelle persone che:

  • ha mal di testa per un lungo periodo;
  • con valori aumentati di alcuni ormoni;
  • sono in sovrappeso;
  • patologie nel lavoro delle ghiandole surrenali e della ghiandola tiroidea.

Quando un paziente lamenta problemi agli occhi (perdita di elasticità muscolare, danni ai nervi ottici, ecc.), Viene eseguito un esame delle orbite oculari.

Inoltre, la risonanza magnetica viene eseguita quando si riceve una lesione: craniocerebrale, un corpo estraneo entra negli occhi. In questo caso, la risonanza magnetica mostrerà quali strutture del cranio, del muschio della testa o delle orbite oculari sono danneggiate..

Se il medico sospetta un sospetto blocco nei vasi del cervello, viene prescritto uno studio delle arterie e delle vene. In caso di fastidio al cavo orale, in caso di morso disturbato, viene prescritta una risonanza magnetica dell'articolazione temporo-mandibolare.

Indicazioni generali per la conduzione:

  • malattie infiammatorie (di natura infettiva);
  • emicrania, svenimento;
  • rumore nelle orecchie;
  • diminuzione della vigilanza;
  • disturbi circolatori;
  • neoplasie del cervello (tumori);
  • sanguinamento dal naso di natura persistente;
  • violazione della coordinazione del movimento;
  • diminuzione della sensibilità;
  • disturbi psicosomatici.

È un modo affidabile per studiare possibili patologie cerebrali..

Che aspetto ha una risonanza magnetica per l'emicrania?

La risonanza magnetica per l'emicrania viene eseguita quando una persona si lamenta di mal di testa regolari.

Lo studio si basa sul seguente algoritmo: scansione del cervello, quindi del suo letto vascolare e del sistema vascolare cervicale. Per ulteriori informazioni, può essere eseguita l'angiografia dei vasi del collo.

Sulle immagini ottenute, l'emicrania si presenta come focolai multipli di origine ischemica con alterata circolazione sanguigna.

Immagine MRI per ictus

La procedura di risonanza magnetica ti consente di scoprire se una persona ha avuto un ictus cerebrale o meno. Una foto scattata su un tomografo mostrerà vasi danneggiati e alcune tracce di emorragia nella variante emorragica o aree di ischemia nell'ictus ischemico.

Com'è una risonanza magnetica del cervello?

Poiché la procedura di tomografia è lunga, richiede un appuntamento per ridurre le code e i disagi per il paziente. L'esame viene effettuato in cliniche che dispongono delle attrezzature necessarie e medici qualificati che interpretano i risultati dell'esame.

Il paziente si sdraia su un tavolo retrattile dell'apparato e riceve le cuffie per ridurre il livello di rumore durante la procedura.

In caso di claustrofobia, vertigini e altri sintomi, il paziente deve premere un pulsante speciale all'interno della cabina per completare lo studio. Nei pazienti con claustrofobia, è accettabile uno scanner TC a circuito aperto.

Se il medico prescrive l'introduzione dell'anestesia per le persone che soffrono di paura dello spazio limitato o non possono essere immobili per molto tempo, prima della scansione è necessario:

  • Rifiuta il cibo 8 ore prima dell'anestesia (per i bambini - 4 ore);
  • Rifiuta di bere alcolici due giorni prima della procedura;
  • Smetti di bere liquidi (acqua, tè, succhi) in 2 ore.

Per una differenziazione più chiara di tumori e metastasi, la risonanza magnetica viene eseguita utilizzando il contrasto.

Preparazione per la ricerca

Quando si esegue un sondaggio, è necessario osservare una serie di regole:

  • È necessario rimuovere tutti gli oggetti metallici dal corpo (gioielli, orologi, protesi), poiché vengono attratti da un magnete e si riscaldano durante l'esame. Oggetti estranei in metallo possono ferire il paziente o danneggiare un dispositivo costoso.
  • Cerca di calmarti per non disturbare l'immagine ottenuta durante lo studio.

Durata della procedura

Il tempo dura circa 20 minuti, il risultato è disponibile in 20-30 minuti. Dopo aver ricevuto una serie di immagini, vengono trasferite a uno specialista che le decrittografa. I risultati degli esami sono ora più spesso registrati su un disco o un'unità flash, in rari casi su nastro.

Con i risultati ottenuti, il paziente si rivolge al medico che ha ordinato l'esame.

Come viene eseguita la risonanza magnetica del cervello per i bambini?

Se è necessario eseguire una risonanza magnetica della testa del bambino, i genitori dovrebbero essere con il bambino durante la procedura. Mamma o papà calmano e infondono tranquillità.

Se il bambino è irrequieto, si muove tutto il tempo, potrebbe essere necessaria l'introduzione di farmaci sedativi per garantire l'immobilità del bambino.

Decodificare i risultati

Dopo aver completato la procedura, il paziente riceve un risultato dettagliato, che viene fornito per la decodifica al medico curante. È la decodifica della risonanza magnetica del cervello che è la fonte di informazioni affidabili sulla presenza o l'assenza di processi patologici in questo organo..

Con questi risultati decrittografati, il medico può inviare il paziente per un esame aggiuntivo, dopo di che viene effettuata una diagnosi finale e viene prescritto un ciclo di trattamento per la malattia identificata.

La decodifica dei risultati sarà disponibile urgentemente nell'ora successiva, programmata - il giorno successivo all'esame. Avvisare il paziente per telefono o tramite SMS.

Controindicazioni

Controindicazioni alla risonanza magnetica del cervello:

  • La presenza nel corpo del paziente di impianti elettronici dell'orecchio medio, grandi impianti metallici;
  • Clip posizionate sui vasi del cervello;
  • Apparecchio Elizarov installato, che fissa varie parti delle ossa sugli arti;
  • Sovrappeso (oltre 120 kg), vita del paziente ampia.
  • paura di spazi ristretti;
  • l'inizio della gravidanza (1 trimestre);
  • disturbi mentali nel paziente;
  • grave insufficienza cardiaca;
  • incapacità di rimanere fermo;
  • la presenza di mezzi di barriera di protezione contro gravidanze indesiderate (dispositivo intrauterino).

Se dopo una risonanza magnetica hai mal di testa, devi informarne uno specialista per identificare le cause di questa condizione.

Costo della risonanza magnetica

Il costo della procedura è determinato dalla complessità della scansione eseguita, nonché dall'apparato su cui viene eseguita.

Quanto costa la procedura dipende dalle caratteristiche individuali del cliente, dal prestigio della clinica, dal numero di recensioni positive dei pazienti.

Il costo approssimativo dell'esame, a seconda della regione del cervello:

Dipartimento del cervello da esaminarePrezzo, strofina.
Esame generale4200
Arterie4000
Vene4000
Ghiandola pituitaria (con contrasto aggiuntivo)4600
Orbite dell'occhio e nervi ottici4400
Seni nasali4400
Articolazioni temporomandibolari6200
Cervello insieme all'esame arterioso7500

Un costo simile dell'esame è associato a un apparato tecnologicamente complesso per la conduzione, il lavoro del personale professionale delle cliniche.

Come prepararsi adeguatamente per una risonanza magnetica cerebrale ?

MRI del cervello con contrasto: indicazioni e controindicazioni

Qual è la differenza tra TC e MRI del cervello?

Perché fa clic nella testa quando si cammina?

Tassi di VES negli uomini e nelle donne in un esame del sangue

Come viene eseguita una risonanza magnetica cerebrale?

La risonanza magnetica (MRI) del cervello si è diffusa grazie alla sua sicurezza e accuratezza. Nell'articolo imparerai tutto su come viene eseguita una risonanza magnetica del cervello, le caratteristiche e le controindicazioni alla procedura ei risultati della sua implementazione..

Lo studio viene effettuato utilizzando un dispositivo speciale: un tomografo magnetico, che è un enorme magnete. La procedura è assolutamente indolore e abbastanza veloce. Il paziente viene posto nel tubo dell'apparato, che riprende una serie di immagini dell'organo esaminato in tre proiezioni. Quindi le immagini vengono inviate allo schermo del computer, dove vengono decrittografate dal medico..

Quando viene eseguita una risonanza magnetica cerebrale?

La tomografia può essere sia il metodo diagnostico principale che uno aggiuntivo. Le indicazioni per la procedura sono le seguenti condizioni e malattie:

  • neoplasie;
  • anomalie dello sviluppo;
  • lesione;
  • ictus;
  • mal di testa intenso di origine sconosciuta;
  • patologia ipofisaria;
  • anomalie vascolari;
  • sclerosi multipla e altre malattie del sistema nervoso;
  • demenza;
  • epilessia;

Con mal di testa frequenti o persistenti, la risonanza magnetica viene utilizzata se:

  • gli attacchi sono diventati più frequenti, sono diventati più gravi;
  • la coordinazione dei movimenti è compromessa;
  • c'è una connessione tra mal di testa e tosse e starnuti;
  • c'è una malattia oncologica di una diversa localizzazione;
  • gli attacchi si verificano di notte, interrompendo il sonno.


Scansione TC del cervello

La risonanza magnetica viene utilizzata con successo anche per diagnosticare le seguenti patologie:

  1. Violazione acuta della circolazione cerebrale. Può essere attacco ischemico, ictus ischemico, ictus emorragico, emorragia post-traumatica..
  2. Masse intracraniche. La tomografia è il metodo principale per:
  • diagnosi primaria di tumori extra e intracerebrali;
  • diagnosi differenziale di tumori, ascessi e altre patologie;
  • valutazione del successo della rimozione del tumore, complicanze postoperatorie, crescita continua del tumore.
  1. Lesioni metastatiche del sistema nervoso centrale. Per i tumori con un'alta frequenza di lesioni cerebrali metastatiche (cancro ai polmoni, cancro al seno, melanoma e altri), la risonanza magnetica è inclusa nel protocollo di esame obbligatorio.
  2. Sclerosi multipla e altre malattie della sostanza bianca del cervello. La risonanza magnetica è il metodo diagnostico più accurato in questo caso. L'uso del miglioramento del contrasto per via endovenosa consente di visualizzare le lesioni, determinarne le dimensioni e monitorare il corso del trattamento.
  3. Demenza e disturbi della memoria. La tomografia è necessaria per:
  • esclusione di possibili tumori, emorragie;
  • determinare l'età e la natura del processo;
  • valutare il successo del trattamento.
  1. Epilessia. L'esecuzione di una scansione MRI del cervello è una procedura di esame obbligatoria per i pazienti con epilessia. Aiuta ad escludere tumori, patologie del cervello e dei vasi sanguigni, conseguenze di traumi, processi infiammatori. Per visualizzare piccoli cambiamenti strutturali, vengono acquisite immagini di sezioni sottili (1-3 mm) utilizzando modalità di amplificazione del segnale aggiuntive (secondo il protocollo epilettico). I tumori benigni sono la seconda causa più frequente di epilessia. Trovarli sulla risonanza magnetica offre al paziente una possibilità di recupero con l'aiuto della chirurgia.
  2. Patologia della ghiandola pituitaria. Il metodo principale di esame è la tomografia con contrasto endovenoso.

MRI del cervello, come va la procedura

Non è richiesta alcuna preparazione preliminare prima dell'esame. Devi venire alla procedura in abiti larghi senza accessori in metallo. Dato che i campi magnetici danneggiano le carte di credito, le flash card e gli orologi meccanici, devono essere disposti in anticipo. Si consiglia di non utilizzare cosmetici, in quanto potrebbero contenere particelle metalliche.

Il paziente viene posto su un apposito tavolo mobile che scorre all'interno del magnete. È molto importante che al momento di scattare l'immagine, la persona sia sdraiata. I clic di una calamita aiutano a capire che le riprese sono iniziate.

Il computer che riceve le immagini si trova nell'ufficio successivo..

Per un maggiore comfort del paziente, vengono offerte cuffie con musica piacevole. Lo scanner è dotato di aria condizionata e ben illuminato.

Quante volte sono necessarie le risonanze magnetiche del cervello

I moderni modelli di tomografi ad alto campo consentono di eseguire la risonanza magnetica del cervello in 15-20 minuti. La procedura di contrasto durerà 15 minuti in più. Di solito sono necessari 20-30 minuti per elaborare una conclusione dopo la procedura. Il medico che ha eseguito la diagnostica commenta in dettaglio la posizione, le dimensioni e le caratteristiche strutturali dell'organo studiato.

È dannoso fare una risonanza magnetica del cervello

La risonanza magnetica è completamente sicura. A differenza della TC, la risonanza magnetica non utilizza i raggi X e le onde magnetiche non hanno un effetto negativo sul corpo umano. Pertanto, le scansioni RM possono essere eseguite tutte le volte che è necessario..

Quante volte eseguire una risonanza magnetica cerebrale

Questa domanda può essere risolta solo dal medico curante. In una serie di malattie croniche, processi oncologici e dopo interventi chirurgici, è necessaria una RM regolare per tenere traccia dei cambiamenti.

Tomografi moderni: tipologie e caratteristiche

Il livello della tensione del campo magnetico è l'indicatore principale per la risonanza magnetica. Secondo questo parametro, sono suddivisi in:

  • campo basso - fino a 0,5 T;
  • campo medio - da 0,5 a 0,9 T;
  • alto campo - da 1,0 a 1,5 T;
  • campo ultra alto - 3 T.

Per ottenere un'immagine di alta qualità, il dispositivo deve avere una potenza di almeno 1,0 T.

I dispositivi a basso campo sono più economici, hanno meno limiti di metallo nel corpo e saranno abbastanza potenti per alcuni studi. Ma in caso di malattie del cervello, è necessaria una diagnosi particolarmente accurata, quindi si consiglia di sottoporsi a esame su dispositivi ad alto campo.


Tomografo ad alto campo Philips Intera 1.5 T

La clinica "DiMagnet" dispone di un tomografo ad alto campo che genera un campo magnetico di 1,5 T. Include tutte le ultime opzioni che consentono al radiologo di regolare il contrasto dell'immagine durante l'esame, vedendo immediatamente il risultato finale.

Tomografo Philips Intera 1.5 T: il dispositivo Philips di qualità superiore e di altissima qualità.

Esistono scanner con potenza superiore a 1,5 T, ma il loro utilizzo è più giustificato per scopi di ricerca. Questi dispositivi richiedono regole tecniche di sicurezza molto severe. Il prezzo della procedura aumenta di conseguenza.

Tuttavia, il vantaggio diagnostico non è correlato all'aumento dei costi.

Possibili limitazioni per la risonanza magnetica

La procedura è controindicata in caso di:

  • il peso del paziente è superiore a 130 kg, la circonferenza addominale nei punti di massima sporgenza è superiore a 150 cm;
  • la presenza di impianti ferromagnetici, corpi estranei, clip emostatiche;
  • dispositivi elettronici installati non rimovibili (pompa per insulina, pacemaker, apparecchi acustici, ecc.);
  • grave claustrofobia, stato mentale instabile;
  • il primo trimestre di gravidanza;
  • meno di 5 anni.

L'imaging è sicuro con impianti medici non magnetici (ad es. Titanio).

Denti metallici, protesi d'anca e dispositivi di fissaggio per la colonna vertebrale non sono pericolosi, ma possono creare artefatti locali pronunciati che interferiscono con la corretta interpretazione dei risultati. Pertanto, non dovrebbero trovarsi nella zona diagnostica..

La maggior parte dei dispositivi intrauterini attualmente utilizzati non si muove sotto l'influenza di un campo magnetico, non si riscalda, non forma artefatti.

Tuttavia, la principale regola di sicurezza è che il medico deve conoscere l'esistenza di questi articoli, avere prove documentali delle loro proprietà ed essere sicuro che non vi siano danni alla salute..

MRI del cervello con contrasto

La procedura con contrasto è prescritta per la diagnosi più accurata degli organi interni. La risonanza magnetica è indispensabile nei casi in cui è necessario esaminare attentamente un'area specifica del cervello per chiarire la diagnosi.

Al contrario, viene utilizzata una sostanza a base di gadolinio metallico, che è inattiva in un campo magnetico, può accumularsi selettivamente in vari tipi di tessuti, cambiando il loro colore nelle immagini. Questo farmaco non viene praticamente trattenuto nelle cellule sane e si accumula nei pazienti.


I moderni mezzi di contrasto sono innocui per i pazienti

Il mezzo di contrasto a base di gadolinio è atossico, ben tollerato dai pazienti ed escreto dall'organismo entro 24 ore. L'inserimento stesso è indolore e non provoca disagio.

La necessità del suo utilizzo nasce nelle seguenti condizioni:

  • neoplasie e metastasi - aiuta a vedere le aree con un maggiore afflusso di sangue, tipico dei tumori;
  • anomalie di sviluppo e patologia dei vasi sanguigni;
  • possibili aneurismi, blocchi da coaguli di sangue, siti di sanguinamento;
  • sclerosi multipla: la presenza di focolai, il periodo della loro limitazione;
  • processi infiammatori;
  • disturbi dell'udito e della parola;
  • sospetto ictus;
  • epilessia.

Controindicazioni all'uso del contrasto:

  • intolleranza individuale;
  • una storia di gravi reazioni allergiche;
  • grave insufficienza renale;
  • diabete mellito non compensato;
  • gravidanza in qualsiasi momento.

Durante l'allattamento, si dovrebbe tenere presente che il contrasto passa nel latte materno. Pertanto, l'allattamento al seno deve essere sospeso per almeno un giorno dopo la somministrazione di un mezzo di contrasto e il latte deve essere spremuto e versato.

Nel centro medico "DiMagnet", è possibile accedere alla procedura di risonanza magnetica del cervello il giorno dell'appuntamento, che velocizzerà la diagnosi. Le qualifiche dei nostri medici e un moderno tomografo installato nel centro medico renderanno la procedura informativa e confortevole.


Articolo Successivo
Qual è il pericolo di un indice D-dimero diminuito o aumentato durante la gravidanza: norme secondo la tabella, decodifica degli indicatori e ragioni per un livello basso o alto