Come viene eseguita una risonanza magnetica cerebrale?


La risonanza magnetica (MRI) del cervello è una procedura che consente di vedere le strutture del cervello e identificare varie malattie. È innocuo, sicuro, indolore e atraumatico, ma allo stesso tempo altamente informativo.

Su cosa si basa la risonanza magnetica del cervello

L'effetto diagnostico della risonanza magnetica del cervello si basa sulla risonanza magnetica nucleare. In risposta alla potente radiazione generata dal generatore, i nuclei di idrogeno atomico contenuti nei tessuti si allineano lungo le linee di forza del campo elettromagnetico e iniziano a vibrare. Ogni atomo diventa come un mini-yula rotante, emettendo onde di energia.

Diverse strutture emettono diverse quantità di energia - alcune la danno più intensamente, mentre altre - più deboli. La differenza viene registrata da un dispositivo che scatta immagini (sezioni) in diverse proiezioni.

Per questo, il paziente viene posizionato all'interno di un tomografo, in cui i generatori mantengono un campo elettromagnetico ad alta frequenza. Speciali emettitori radio generano impulsi e le bobine registrano l'energia inviata dalla vibrazione degli atomi.

Le immagini slice risultanti vengono combinate utilizzando uno speciale programma per computer in una matrice tridimensionale, in cui le aree malsane scure o chiare vengono visualizzate su uno sfondo grigio.

Vantaggi della risonanza magnetica rispetto ad altri metodi

Un esame MRI fornisce risultati molto più accurati rispetto ai raggi X, all'ecoencefalografia (EchoEG), agli ultrasuoni e ad altre opzioni diagnostiche. Consente di ottenere la massima quantità di dati sui tumori esistenti, malattie, cambiamenti post-traumatici e post-ictus. A differenza della TC e dei raggi X, in questo caso il corpo non viene irradiato.

Sulle immagini finite, vengono visualizzati solo i tessuti molli. Le ossa del cranio non sono visibili, quindi non interferiscono con l'analisi e la decodifica.

Il mezzo di contrasto utilizzato per la diagnostica MRI ha molte meno probabilità di causare reazioni allergiche rispetto ai mezzi di contrasto per raggi X usati per i raggi X.

Com'è la procedura

Il paziente si toglie tutti i gioielli in metallo ed estrae le protesi rimovibili contenenti metallo.

Il paziente viene posto su un tavolo mobile e fissato con cinture speciali. Questa misura è necessaria, poiché ci vorrà molto tempo per giacere all'interno del tomografo, rimanendo immobile..

Sulla testa viene messo un dispositivo dotato di fili che trasmettono e ricevono segnali radio. L'attrezzatura è abbastanza rumorosa e noiosa con clic e fischi costanti. Pertanto, le orecchie del paziente sono protette con tappi per le orecchie. Successivamente, il tavolo entra nel dispositivo e lo specialista si siede al computer, che analizza ed elabora i dati trasmessi..

La tecnica scatta foto, la cui qualità dipende dalle caratteristiche di un particolare scanner MRI. Più sottili sono i tagli visivi realizzati dall'attrezzatura, più accurate saranno le immagini finali. La durata della diagnosi è di 20-30 minuti e, quando si utilizza il contrasto, fino a un'ora.

Dopo la diagnostica MRI, puoi tornare immediatamente alla tua vita abituale. Non si verificano effetti collaterali successivamente e durante l'esame MRI, ad eccezione di un'allergia estremamente rara ai sali di gadolinio.

Le immagini finite vengono consegnate alle mani stampate o registrate su un supporto magnetico - disco o scheda flash. Possibilità di invio a e-mail con notifica SMS.

Tipi di risonanza magnetica del cervello

  • Standard - fatto senza l'introduzione di soluzioni contrastanti, ma allo stesso tempo fornisce una quantità sufficiente di informazioni.
  • Al contrario, prima di iniettare in vena preparati contenenti sali di gadolinio - acidi gadopentetici e gadoterici, Omniscan, Magnevist, ecc. Queste soluzioni penetrano nel flusso sanguigno e, una volta nei raggi di un tomografo RM, illuminano il "quadro" risultante. Allo stesso tempo, le aree modificate diventano meglio visibili, il che semplifica la decodifica. La tecnica è più spesso utilizzata per identificare anomalie vascolari, sclerosi multipla e formazioni tumorali. La dose di mezzo di contrasto viene selezionata individualmente, tenendo conto del peso.
  • Angiografia RM: viene eseguita per valutare lo stato dei vasi sanguigni in caso di aterosclerosi, aneurismi, coaguli di sangue e condizioni pre-ictus. Realizzato con gadolinio a contrasto per mostrare in dettaglio i problemi di flusso sanguigno.
  • Risonanza magnetica della ghiandola pituitaria - un'appendice, che è una ghiandola endocrina. La ghiandola pituitaria secerne gli ormoni responsabili della funzione riproduttiva, del metabolismo dei tessuti e della regolazione della crescita umana. L'esame è prescritto per sospetto adenoma, un tumore benigno che causa dolore simile all'emicrania, disturbi ormonali, gigantismo, infertilità, obesità e disfunzione sessuale. Lo stesso metodo rivela formazioni ipofisarie maligne con sintomi simili e accompagnate da un pronunciato deterioramento della salute..

Formazione

La procedura MRI non richiede una preparazione speciale, quindi viene eseguita in qualsiasi momento della giornata. Se è prevista l'anestesia, la sera è consentita solo una cena leggera e al mattino non si dovrebbe fare colazione e nemmeno bere acqua, in modo da non provocare vomito post-anestetico..

Indicazioni per l'anestesia generale alla risonanza magnetica

La sedazione endovenosa o inalatoria è necessaria solo per i pazienti che non sono in grado di mantenere il corpo immobile per lungo tempo. Principali indicazioni per l'anestesia generale:

  • La claustrofobia è una paura degli spazi chiusi. Tali pazienti, essendo all'interno dell'apparato, sperimentano il panico, che influisce negativamente sulla loro salute e rende impossibile la diagnostica MRI..
  • Disturbi mentali accompagnati da comportamenti imprevedibili e alta eccitabilità.
  • Movimenti involontari della testa incontrollati (oscillazioni, tremori, tic).
  • Epilessia e altri tipi di prontezza convulsiva e convulsioni: l'anestesia viene somministrata solo per via endovenosa a causa del rischio di provocare un attacco convulsivo.
  • Prima infanzia. I bambini piccoli non possono stare fermi a lungo in uno scanner MRI, quindi viene mostrata l'anestesia con maschera leggera.
  • Sindrome da dolore grave, in cui la permanenza prolungata in una posizione provoca disagio, crampi, dolore e spasmi.

Indicazioni per la risonanza magnetica per immagini del cervello

  • Neoplasie o loro metastasi. La diagnostica è prescritta per dolori persistenti simili all'emicrania, perdita improvvisa della vista e dell'udito, allucinazioni uditive, olfattive e visive, attacchi di confusione, disturbi improvvisi della lettura e della scrittura, spesso associati all'oncopatologia.
  • Epilessia e altre malattie che si manifestano come svenimenti, confusione e convulsioni.
  • Sospetta cavità cistica singola o multipla piena di liquido, sanguinolenta o altro.
  • Possibile presenza di parassiti (cisticerco ed echinococco) trasportati lungo il letto vascolare con flusso sanguigno all'interno della testa.
  • Infiammazioni - meningite, encefalite, aracnoidite, mielite. Infezioni causate da infezioni: morbillo, herpes, tubercolosi, toxoplasmosi, encefalite trasmessa da zecche.
  • Riabilitazione dopo ictus, trauma cranico e intervento chirurgico. Con l'aiuto della risonanza magnetica, il medico valuta l'efficacia del trattamento e prevede i risultati a lungo termine.
  • La probabilità di sviluppare la sclerosi multipla, il morbo di Alzheimer e altri processi degenerativi.
  • I bambini vengono esaminati per patologie congenite e idrocefalo.

Con tutte queste malattie, la vita e la salute dipendono direttamente da una diagnosi tempestiva. Pertanto, al minimo sospetto di disturbi cerebrali in te stesso o in un bambino, devi venire in clinica ed essere esaminato.

Cosa mostrano i risultati

L'esame MRI, specialmente con l'aumento del contrasto, rivela numerosi processi patologici. Sigilli, cavità cistiche, ematomi (accumuli di sangue) sono visti in dettaglio nelle sezioni. Vengono assegnati cicatrici, parassiti e loro cisti, focolai di degenerazione, sclerosi e infiammazione.

Vengono diagnosticate alterazioni vascolari, manifestate da ridotta pervietà, restringimento o dilatazione dei vasi sanguigni, comparsa di aneurismi (rigonfiamento delle pareti) e trombosi.

Viene determinato il grado di danno tissutale nelle lesioni cerebrali traumatiche, ictus emorragici e ischemici. Le aree colpite appaiono più chiare e sono visibili anche con piccole dimensioni e scarsi sintomi neurologici.

Vengono determinate malformazioni congenite: sottosviluppo e ipertrofia dell'organo, giroscopi piccoli e posizionati in modo errato, cisti, oloproencefalia - assenza di divisione in emisferi. Viene rivelato l'idrocefalo: l'accumulo di liquido nei ventricoli, che, con questa anomalia, è notevolmente aumentato.

Le aree patologiche e le neoplasie sembrano macchie scure o chiare di varie dimensioni e forme che si stagliano su uno sfondo grigiastro. I sigilli oncologici, specialmente quelli maligni, hanno bordi sfocati e irregolari e zone circostanti di necrosi.

Si consiglia di sottoporsi periodicamente alla diagnostica MRI per tutti coloro che sono stati trattati per oncopatologie di qualsiasi localizzazione. Rileva le metastasi, che di solito accompagnano la recidiva del cancro.

Quante volte può essere eseguita una risonanza magnetica cerebrale

Poiché la diagnostica MRI non è accompagnata da esposizione alle radiazioni, può essere eseguita indefinitamente senza il minimo rischio. Pertanto, se il medico ha inviato un secondo studio, non dovresti preoccuparti. Ciò non causerà conseguenze negative per il corpo..

Controindicazioni

  • Pacemaker installati e altri dispositivi elettronici che non funzionano correttamente a causa del campo elettromagnetico circostante.
  • Protesi fisse con elementi metallici in bocca, corone contenenti metallo, apparecchi ortodontici e altre costruzioni ortodontiche. Il metallo in essi contenuto viene riscaldato da una calamita e si deteriora, danneggiando il tessuto circostante.
  • Inchiostro metallico tatuato sulla pelle. Il calore degli elettromagneti può causare ustioni in queste aree. In assenza di informazioni sui pigmenti. usato quando si applica un tatuaggio, è meglio non rischiare e fare una TC, un'ecografia o una radiografia. L'esame è vietato anche per qualsiasi piercing metallico che non può essere rimosso.
  • Uno studio MRI con mezzo di contrasto non viene eseguito durante la gravidanza e se i mezzi di contrasto sono intolleranti. Tale esame non è prescritto per gravi patologie renali che complicano l'escrezione di gadolinio..

La risonanza magnetica è una procedura sicura e altamente informativa che rileva patologie nelle prime fasi. Pertanto, in caso di fenomeni simili all'emicrania, compromissione della coordinazione, forte diminuzione dell'udito e della vista, svenimenti, progressivo deterioramento della memoria, è imperativo andare in clinica ed essere esaminati. Il prezzo della diagnostica RM è basso e abbastanza abbordabile per moscoviti e residenti nella regione di Mosca.

Come viene eseguita la procedura di risonanza magnetica?

La procedura MRI è un metodo per ottenere immagini di organi interni e tessuti per studiare il corpo umano utilizzando un tomografo, un dispositivo per condurre un esame. Funziona sul principio della risonanza magnetica nucleare e le immagini ottenute sono chiamate tomogrammi o immagini tomografiche. Oggi imparerai cosa offre una risonanza magnetica, come viene eseguita la procedura, cosa deve essere fatto prima di eseguirlo e molte altre sottigliezze dell'esame..

Fisica del fenomeno

La risonanza magnetica funziona secondo il principio della risonanza magnetica, che si basa sulla saturazione delle cellule del corpo con molecole di idrogeno. A seconda dell'ambiente, hanno proprietà diverse e, di conseguenza, emettono onde elettromagnetiche in diversi spettri..

La composizione del nucleo di idrogeno, come è noto dal corso di chimica e fisica, comprende un singolo protone con un certo spin (momento magnetico). Ciò cambia sotto l'influenza di campi naturali artificiali e forti, in particolare magnetici, ma a condizione che la loro frequenza entri in risonanza con la frequenza del protone.

Utilizzando il fatto che lo spin del protone ha solo due fasi opposte (direzioni di movimento del vettore), legate al momento magnetico di una particella elementare, è possibile determinare con precisione il luogo di dislocazione di un atomo di idrogeno con determinate caratteristiche di frequenza utilizzando onde elettromagnetiche di un campo magnetico ad alta intensità. Si tratta della tecnologia MRI. Il principio di funzionamento è il seguente:

  • lo spin (momento magnetico) di un protone posto in un campo magnetico esterno è diretto allo stesso (del campo) o al lato opposto (in questo caso il suo potenziale energetico sarà molto più alto che nel primo caso), il terzo non è dato;
  • sotto l'influenza dell'irradiazione, il protone inverte il suo momento magnetico e, dopo la cessazione dell'influenza dello stimolo esterno, lo restituisce immediatamente;
  • i sensori registrano un'esplosione di energia durante il rilassamento di una particella elementare eccitata;
  • il software analizza i dati di input e costruisce un'immagine.

Il magnete utilizzato deve essere molto forte. Se i primi dispositivi erano dotati di magneti con un'induzione di soli 0,0005 T, fornendo un'immagine a bassa risoluzione sfocata e di qualità molto bassa, i tomografi moderni utilizzano magneti con una forza di 1-3 e in alcuni casi fino a 9 T. Gli elementi che hanno l'effetto di superconduttività, che si manifesta a basse temperature, vengono spesso sfruttati. Di solito lavorano immersi in elio liquido..

La risposta ai magneti permanenti è molto più debole degli elettromagneti, ma i primi hanno un chiaro vantaggio: consentono:

  • condurre esami MRI in movimento, in piedi o seduti;
  • fornire la possibilità di accedere al paziente dal medico o dal radiologo.

I dispositivi a basso campo con un'intensità di campo inferiore a 1 T vengono utilizzati per esaminare la colonna vertebrale e il cervello..

Per ottenere informazioni precise sulla localizzazione dell'atomo di idrogeno, il cui protone emette, il magnete permanente o l'elettromagnete viene spesso sostituito da bobine a gradiente. Aggiungono al campo uniforme un disturbo magnetico sotto forma di gradiente. Grazie ad esso, è garantita un'elevata precisione dell'acquisizione dei dati.
È la velocità e la potenza del gradiente che sono una delle caratteristiche chiave del tomografo. La risoluzione del dispositivo e la qualità del segnale (la quantità di rumore) dipendono da loro..

Prima e dopo

Prima di apprendere come viene condotto uno studio MRI, prestiamo attenzione alla fase preparatoria: cosa dovresti sapere e tenere in considerazione se ti è stata assegnata una procedura.

Il campo magnetico del tomografo è di circa 4 ordini di grandezza superiore all'intensità del campo terrestre naturale. I medici hanno studiato l'effetto del processo e hanno dimostrato che le radiazioni a breve termine non influiscono sulle condizioni fisiche di una persona, almeno non è stato riscontrato alcun danno evidente.

L'influenza di una radiazione così potente sulla struttura di atomi e molecole non è considerata..

Nonostante ciò, la tecnica MRI richiede il rispetto di tutta una serie di regole, raccomandazioni e requisiti di sicurezza. Tutti dovrebbero essere comunicati al paziente..

  1. Compiliamo il questionario proposto, dove indichiamo lo stato di salute, gli ultimi interventi e le patologie, in modo che il medico possa individuare eventuali controindicazioni.
  2. Dopo essere apparsi in una cabina o in un altro camerino, rimuoviamo tutti gli oggetti di metallo (catene, orecchini e altri gioielli), i vestiti con tali elementi: una camicia con bottoni di metallo, una cintura, una giacca con una cerniera. Rimuoviamo dalle tasche tutti gli oggetti contenenti metallo (chiavi, denaro) e quelli che lavorano con un campo magnetico (telefoni e altri gadget, supporti digitali magnetici, carte di credito e altre, cuffie).

Prima della procedura, assicurati che i tuoi cosmetici non contengano molecole di metallo, la cui presenza distorce il campo magnetico e, di conseguenza, il quadro generale dello studio.

  1. Durante uno studio clinico è imperativo proteggere gli organi uditivi dalle vibrazioni meccaniche (il dispositivo fa molto rumore) utilizzando cuffie speciali.
  2. Prima di andare a letto, dovresti assolutamente scoprire queste cose: quali sono i vantaggi della procedura e come aiuterà nel trattamento o nel rilevamento di un disturbo, come verrà eseguito lo studio MRI, hai controindicazioni individuali per questo, viene utilizzato un contrasto, se sì, allora per quale scopo.
  3. Non ci sono restrizioni all'assunzione di cibi e bevande, ad eccezione dell'assunzione di sostanze psicotrope e narcotiche, tra cui l'alcol.
  4. Quando si esegue un esame con contrasto, il medico può raccomandare di non mangiare nulla per 3-4 ore prima di visitare il tomografo.

Se hai paura di spazi piccoli e ristretti, assicurati di informare il tuo medico. Potrebbe decidere di iniettare un sedativo prima della procedura..

Controindicazioni

L'elevato contenuto di informazioni e l'accuratezza costringono migliaia di pazienti a ricorrere alla risonanza magnetica, che non utilizza raggi X o radiazioni ionizzanti. Di solito, le persone che hanno metalli nell'area scansionata non possono essere esaminate. Tale divieto è definito assoluto; i seguenti casi si riferiscono ad esso:

  • piastre o fermagli magnetici metallici intracranici;
  • filtri intravascolari;
  • stent cardiaci e pacemaker (durante l'analisi del torace o dell'addome);
  • pacemaker;
  • altri impianti metallici.

Divieti relativi o condizionali (puoi passare a determinate condizioni e una preparazione adeguata):

  • l'uso di stimolanti nervosi;
  • clip emostatica;
  • protesi valvolari cardiache;
  • impianti dell'orecchio medio, che non includono materiali ferromagnetici;
  • insufficienza cardiaca;
  • la prima metà della gravidanza o l'intero periodo (non ci sono dati esatti sull'effetto della risonanza magnetica su una donna incinta e sul feto, in questi casi è necessario fare attenzione);
  • claustrofobia;
  • la presenza di anomalie mentali o condizioni inadeguate del soggetto;
  • condizione molto grave del paziente;
  • protesi.

Indicazioni

C'è un intero elenco di motivi per sottoporsi a una risonanza magnetica:

  • malattie e anomalie nello sviluppo dei vasi sanguigni della testa;
  • lesioni cerebrali che si verificano con emorragia nella cavità cranica;
  • tumori del sistema nervoso centrale;
  • ictus;
  • malattia ipofisaria;
  • una malattia infettiva del cervello;
  • aneurismi, trombosi e altre anomalie;
  • un tumore del cosiddetto nodo cerebellopontino;
  • sclerosi multipla;
  • dolore persistente, la cui causa deve essere studiata da specialisti.

In nessun caso dovresti trascorrere del tempo categoricamente con una visita a una clinica speciale: la malattia / virus progredirà e il tempo non è a tuo favore.

Per bambini

Per i minori, la risonanza magnetica è prescritta in un numero molto minore di casi, nonostante l'assenza di danni dal processo stesso:

  • svenimenti periodici o frequenti senza motivo apparente;
  • ritardo di sviluppo rispetto ai coetanei;
  • logoneurosi (ritardi significativi nella comparsa del discorso del bambino);
  • ci sono seri motivi per credere che ci sia un disturbo mentale o una deviazione;
  • convulsioni.

Ancora una volta, notiamo che l'influenza negativa non è stata rilevata dagli specialisti, ma ciò non significa che sia assente..

Processi

Ora diamo un'occhiata a come viene eseguita una risonanza magnetica, in cosa consiste, cosa succede e cosa dà. Cominciamo con l'ultimo.

L'esame rivela tumori, aneurismi, problemi ai vasi della testa e al sistema nervoso in generale, con il suo aiuto viene monitorata l'attività della corteccia. Esistono due modalità di risonanza magnetica: senza contrasto e con l'utilizzo di sostanze che aumentano il contrasto dei tessuti desiderati. In questo caso vengono solitamente aggiunti sali di gadolinio. Il vantaggio è l'elevata precisione, per la quale è possibile pagare per il verificarsi di una reazione allergica alla sostanza. Lo specialista deve identificare in anticipo il suo aspetto.

Una macchina per la risonanza magnetica sembra un grande cilindro cavo. Il soggetto si trova su un tavolo mobile che entra nell'apparato. Prima dell'esame, il paziente è fissato piuttosto saldamente con cinghie in modo che i suoi movimenti siano minimi. Meno ce ne sono, più chiara sarà l'immagine e i dati ottenuti e le conclusioni basate sulla loro analisi saranno accurati..

Gli emettitori con conduttori si trovano intorno alla testa, che genereranno il campo magnetico richiesto. Spesso, ma non sempre, si consiglia di indossare cuffie o tappi per le orecchie per proteggere le orecchie dal rumore che si verifica durante il funzionamento dell'apparato. Dopo la preparazione finale, il tavolo viene spostato sull'apparato e il radiologo e / o il medico vengono inviati al computer, attraverso il quale viene controllata la risonanza magnetica..

Il sistema crea una sequenza di immagini che danno un'immagine completa. Occorrono diversi (2-5) minuti per creare ogni tomogramma, come per l'esame della testa, durante la scansione della cavità addominale, il processo dura il doppio: senza l'uso del contrasto, la procedura durerà 15-30 minuti, con una sostanza che crea un contrasto, circa il doppio del tempo - 25 -50 minuti.

La radiazione non provoca sensazioni spiacevoli, tranne per il fatto che è necessario stare fermi tutto il tempo. Ogni movimento o cambiamento nella posizione del corpo influisce negativamente sulla qualità dell'immagine.

Ad ogni passaggio, vengono scansionati 4-5 mm di tessuto e il processo continua fino a ottenere un'immagine completa, che può richiedere due dozzine di cicli. Nei dispositivi con una maggiore intensità del campo magnetico, queste sezioni saranno più sottili e il risultato sarà più accurato, anche se il processo richiederà un po 'più di tempo. I moderni dispositivi con un potente campo magnetico consentono di esaminare qualsiasi parte del cervello e non l'intero organo..

Con contrasto

A volte una sostanza viene iniettata nel paziente per dare alle immagini un contrasto. Di solito questo composto è innocuo per il corpo umano, ma può causare una reazione allergica. Per assicurarsi che sia assente o presente, viene inizialmente somministrata e monitorata una piccola dose. Se tutto è in ordine, il contrasto viene iniettato nella quantità richiesta per un certo intervallo di tempo prima dello studio..

Ottenere il risultato

Dopo circa mezz'ora dal completamento della procedura (a seconda del carico di lavoro degli specialisti), sarai in grado di ricevere un parere. Viene stampato su carta, inviato tramite posta elettronica o registrato su qualsiasi supporto digitale insieme a un'applicazione per la visualizzazione e la stampa dei risultati. Di solito un CD viene utilizzato come supporto. Qui puoi anche ottenere consigli, che, di regola, vengono pagati separatamente..

Le seguenti conclusioni sono considerate normali:

  • non sono state trovate neoplasie;
  • non ci sono patologie nei tessuti molli;
  • non sono stati trovati coaguli di sangue, patologie ed emorragie;
  • le dimensioni dei ventricoli sono normali.

Conclusioni che possono essere motivo di preoccupazione:

  • c'è un tumore, gonfiore o formazione di tumori;
  • ha trovato tracce dello sviluppo di un'infezione o di un processo infiammatorio;
  • si notano sanguinamento, anomalie vascolari o aneurismi.

Punti di forza

Questo conclude la descrizione della procedura MRI. Resta solo da evidenziare i suoi vantaggi rispetto ad altri metodi e caratteristiche di esame:

  • è possibile identificare anomalie nel lavoro e nello sviluppo del cervello che non possono essere rilevate in altri modi;
  • la sicurezza della somministrazione di un mezzo di contrasto: la probabilità di una reazione è minima e viene sempre presa in considerazione;
  • identificazione di patologie complesse nelle fasi iniziali del loro aspetto;
  • le formazioni nei tessuti molli del cervello e nei tumori sono facilmente rilevabili nelle prime fasi della loro formazione;
  • la sicurezza è stata dimostrata dalla ricerca scientifica, anche se i cambiamenti introdotti da un forte campo magnetico alla struttura dei tessuti irradiati non sono stati studiati e ciò che possono trasformarsi è semplicemente sconosciuto alla scienza;
  • mancanza di radiazioni dannose per le cellule viventi: raggi X o ionizzanti;
  • il paziente è influenzato solo da un campo magnetico ad alta intensità e per un breve periodo;
  • puoi vedere il tessuto cerebrale in una sezione trasversale e longitudinale;
  • la capacità di studiare lo stato dei vasi cerebrali;
  • determinazione del luogo reale di comparsa delle patologie, la loro forma e dimensione esatte su tutti i piani.

Risonanza magnetica

L'industria della diagnostica medica ha già nel suo arsenale metodi sufficienti per determinare la malattia che ha colpito un particolare organo. La risonanza magnetica (imaging a risonanza magnetica) è un esame che ha saldamente assunto una posizione di primo piano per le sue caratteristiche. Cos'è la risonanza magnetica e perché la tecnica è diventata richiesta negli ultimi decenni quasi in tutto il mondo civilizzato, puoi scoprirlo familiarizzando con il principio di funzionamento dell'apparecchiatura utilizzata per eseguire la procedura.

Un po 'di storia

L'anno 1973, in cui Paul Lauterbur, professore di chimica, pubblicò il suo articolo sulla risonanza magnetica sulla rivista scientifica Nature, fu accettato all'unanimità per il tempo in cui il metodo fu fondato. Un po 'più tardi, Peter Mansfield, un fisico britannico, ha migliorato i componenti matematici della creazione di un'immagine. Per il loro contributo allo sviluppo della risonanza magnetica, entrambi gli scienziati hanno ricevuto il Premio Nobel nel 2003.

Una svolta significativa nello sviluppo del metodo è avvenuta con l'invenzione dello scanner MRI da parte dello scienziato e medico americano Raymond Damadian, uno dei primi ricercatori delle possibilità della MRI. Secondo numerosi rapporti, lo scienziato è il creatore del metodo stesso, dal momento che nel 1971 ha pubblicato l'idea di rilevare il cancro utilizzando la risonanza magnetica. Ci sono anche informazioni sulla presentazione di una domanda al Comitato per le invenzioni e le scoperte dall'inventore sovietico V.A. Ivanov. su questo argomento, descritto in dettaglio già nel 2000.

Su cosa si basa la diagnosi

Il principio di funzionamento della risonanza magnetica si basa sulla capacità di studiare i tessuti del corpo umano, in base alla loro saturazione con idrogeno e proprietà magnetiche. Il nucleo di idrogeno ha un protone contenente uno spin (momento magnetico), che, sotto l'influenza di campi magnetici e gradiente (aggiuntivi) applicati alla frequenza di risonanza per esso, cambia il suo orientamento nello spazio.

Sulla base dei parametri dei protoni, dei suoi momenti magnetici e dei loro vettori, esistenti solo in due fasi, nonché del legame del protone agli spin, si può concludere in quale sostanza tissutale si trova l'atomo di idrogeno. L'esposizione a una parte del corpo con un campo elettromagnetico di una certa frequenza porta ad un cambiamento nel momento magnetico di alcuni dei protoni al contrario, e quindi a un ritorno alla loro posizione originale.

Il programma di raccolta dati del tomografo MR registra il rilascio di energia derivante dal rilassamento delle particelle eccitate: i protoni. Sin dal suo inizio, il metodo ha ricevuto il nome NMRT (imaging a risonanza magnetica nucleare), ed è stato chiamato così fino all'incidente alla centrale nucleare di Chernobyl. Successivamente, è stato deciso di rimuovere la prima parola dal titolo per non causare paura tra coloro che si sottopongono a scansioni MRI..

Caratteristiche del tomografo

Una macchina per la risonanza magnetica, che cos'è e quali sono le caratteristiche del suo dispositivo? I primi dispositivi con cui è stata eseguita la procedura MRI creavano un campo magnetico con un'induzione di 0,005 T (Tesla) e la qualità delle immagini era bassa. I tomografi del nostro tempo sono dotati di potenti sorgenti che creano un forte campo elettromagnetico. Questi includono elettromagneti con induzione fino a 1-3 T, a volte fino a 9,4 T, funzionanti in elio liquido, e magneti permanenti fino a 0,7 T, ad alta potenza (neodimio).

Le costanti provocano nei tessuti una reazione di risonanza magnetica più debole rispetto a quelle elettromagnetiche, pertanto il campo di utilizzo delle prime è molto limitato. Ma allo stesso tempo, i magneti permanenti consentono di condurre un esame MRI in piedi, in movimento e forniscono l'accesso medico alla procedura che subisce azioni sia diagnostiche che terapeutiche. Questo controllo consente di eseguire la risonanza magnetica, il cosiddetto metodo di risonanza magnetica interventistica.

La qualità delle immagini ottenute su una macchina MRI è 3 e, ad esempio, 1,5 T, di regola, non differisce. La chiarezza delle immagini dipende dalle impostazioni dell'attrezzatura. Ma i risultati dell'esame su tomografi con un'induzione di 0,35 T saranno di qualità molto inferiore rispetto ai dispositivi di 1,5 T. Apparecchiature che generano un campo inferiore a 1 T non consentiranno di ottenere immagini informative degli organi interni (cavità addominale e piccola pelvi).

Perché la risonanza magnetica viene scelta nella maggior parte dei casi?

La diagnostica MRI e la TC (tomografia computerizzata) sono due metodi basati sull'ottenimento di immagini strato per strato degli organi. La tomografia tradotta dal greco è una sezione. Ma allo stesso tempo, anche le tecniche hanno delle differenze: scansioni TC che utilizzano i raggi X, che espongono il corpo umano all'esposizione alle radiazioni, a volte anche abbastanza grandi. Nonostante la leggera differenza nel costo delle procedure, la risonanza magnetica viene spesso eseguita, perché la TC è migliore per visualizzare solo il tessuto osseo.

E in altri casi, viene scelta la prima procedura, poiché la risonanza magnetica mostra tutte le strutture molli e cartilaginee, le formazioni vascolari e nervose di varie dimensioni. Lo studio rivela molti processi patologici di natura molto diversa. Inoltre, una procedura come una risonanza magnetica può essere prescritta a donne in gravidanza e in allattamento, bambini, senza timore di possibili danni alla loro salute o allo sviluppo intrauterino del feto. Lo studio ha alcune controindicazioni, ma molte di esse non sono assolute e in determinate condizioni può essere effettuato.

Quando è necessaria la diagnostica utilizzando un campo magnetico?

Le indicazioni per la risonanza magnetica si basano interamente sulle sue caratteristiche diagnostiche, ovvero sul numero di molecole di idrogeno nei tessuti. Quindi, in quasi tutte le formazioni molli e cartilaginee, grazie alla procedura, è possibile diagnosticare i seguenti tipi di processi patologici:

  • infiammatorio,
  • contagioso,
  • demielinizzante,
  • distrofica,
  • degenerativa,
  • parassita,
  • oncologico.

Inoltre, dopo aver eseguito una risonanza magnetica, diventa disponibile per monitorare i cambiamenti nei letti vascolari del sistema circolatorio, nonché nella linfa e nei suoi nodi. La diagnostica della colonna vertebrale con questo metodo consente di ricreare un'immagine completa (tridimensionale) di tutte le strutture che la compongono e di analizzare l'attività del sistema muscolo-scheletrico, nervoso e circolatorio.

Questa caratteristica della diagnosi a volte fa sì che i pazienti che hanno ricevuto un appuntamento per la procedura si chiedano perché eseguono una risonanza magnetica della colonna vertebrale, se i tessuti ossei non vengono visualizzati abbastanza bene durante l'esame? La raccomandazione per il passaggio è giustificata dal fatto che le patologie della colonna vertebrale spesso portano al verificarsi di malattie dei tessuti circostanti, ad esempio la stessa osteocondrosi, che causa intrappolamento dei nervi.

In quali casi è impossibile eseguire la procedura?

Anche considerando che la risonanza magnetica è uno studio innocuo e non invasivo, ci sono ancora ragioni che ne impediscono l'attuazione. Il più importante, che è una controindicazione assoluta alla procedura, è la presenza di oggetti metallici nel corpo. Motivo direttamente connesso al principio della procedura.

Pertanto, se il paziente ha un pacemaker (driver della frequenza cardiaca), impianti metallici dentali e auricolari non rimovibili, valvole cardiache protesiche, frammenti ferromagnetici, placche metalliche nelle ossa, l'apparato Elizarov, alla domanda se è possibile eseguire una risonanza magnetica, la risposta è inequivocabilmente negativa. L'unica eccezione è costituita dagli impianti in titanio, poiché non è un ferromagnete e non reagisce all'effetto di un campo magnetico.

Le vibrazioni elettromagnetiche sono particolarmente pericolose per le persone portatrici di pacemaker, in quanto possono disattivarlo, mettendo a rischio la vita del paziente. Ci sono molte più controindicazioni relative, ma quasi tutte possono essere aggirate e la procedura può essere eseguita in qualsiasi circostanza concomitante.

Pertanto, le barriere relative all'indagine includono:

  • claustrofobia, disturbi mentali e fisiologici, manifestati da una maggiore eccitabilità e dall'incapacità di resistere alla procedura in uno stato calmo;
  • condizioni generali gravi del paziente - la necessità di un monitoraggio costante dei suoi segni vitali di base - respirazione, ritmo cardiaco, polso, pressione sanguigna;
  • una reazione allergica a un mezzo di contrasto (se necessario, eseguire una risonanza magnetica con contrasto);
  • gravidanza del primo trimestre (i medici hanno paura di prescrivere una procedura per questo periodo, è così che vengono deposti i principali organi del feto);
  • insufficienza cardiaca, respiratoria e renale nella fase di scompenso;
  • obesità di 2-3 gradi con una massa superiore a 120-150 kg.

Per ciascuna delle situazioni di cui sopra, è possibile scegliere un'opzione alternativa o decidere se una risonanza magnetica è così necessaria o può essere sostituita con qualche altro esame. Puoi salvare una persona claustrofobica dall'inconveniente o provare a eseguire la procedura su un paziente con un peso elevato, per il quale eseguono una risonanza magnetica su una tomografia aperta.

Devo prepararmi per la procedura?

La diagnostica con un campo elettromagnetico non richiede un processo preparatorio. Non è necessario seguire una dieta e una dieta specifica. Solo se è necessario esaminare gli organi pelvici, è necessario venire alla procedura con la vescica piena, poiché la risonanza magnetica diagnostica quest'area con le pareti dell'organo raddrizzate.

C'è un altro punto che dovrebbe essere considerato quando si prescrive la risonanza magnetica con mezzo di contrasto. Anche a condizione che per il contrasto vengano utilizzati preparati non allergici a base di sali di gadolinio (Omniscan, Gadovist), è necessario prima eseguire un test. L'intolleranza individuale di ogni specifico paziente non può essere esclusa.

Prima di passare alla procedura, sarebbe meglio pensare ai vestiti e sceglierne uno che non contenga oggetti metallici: cerniere, bottoni, strass e altri gioielli. Alcune cliniche private suggeriscono di indossare una camicia medica appositamente progettata per questo tipo di evento. Non dovresti venire per una risonanza magnetica in biancheria intima con lurex, poiché il suo filo è creato con una miscela di ferro.

Un punto importante che non dovrebbe essere ignorato è una visita in ufficio con tutti i risultati del sondaggio precedente, se del caso. Ciò consentirà al medico di confrontare immediatamente nuove immagini e trarre una conclusione sull'efficacia del trattamento o sul tasso di progressione o remissione della malattia. Le macchine per la risonanza magnetica creano un campo magnetico così potente che non ci sono oggetti metallici nella stanza diagnostica - divani, stampelle, bastoni da passeggio e altri oggetti personali dei pazienti - tutti gli oggetti rimangono fuori dalla porta della stanza. Dopodiché, solo il paziente può sottoporsi a diagnosi.

Condurre ricerche

Quindi, un paziente completamente preparato viene posto su un lettino-tavolo hardware e il personale medico lo fissa per garantire la completa immobilità, tenendo conto di quale area deve essere esaminata. Per proteggere il corpo del paziente, vengono utilizzati cinture e rulli appositamente progettati. Parallelamente, gli viene spiegato che il funzionamento del tomografo è accompagnato da un rumore piuttosto forte - picchiettio, ronzio, che questo è assolutamente normale e non dovrebbe causare preoccupazione.

Per il comfort durante la procedura, al candidato vengono offerte cuffie o tappi per le orecchie, che aiuteranno a sbarazzarsi di spiacevoli effetti di rumore. Notificare la presenza di una comunicazione bidirezionale tra la sala diagnostica e la stanza in cui si trova lo specialista incaricato del processo. In qualsiasi momento, se il paziente avverte un aumento del panico o un cambiamento delle sue condizioni verso un peggioramento, puoi informare il medico e lui interromperà la scansione.

Certo, sarà un bene se il paziente, prima di sottoporsi a una risonanza magnetica, legga recensioni su di lui su qualsiasi portale Internet lasciato da persone che hanno già superato la diagnosi. Quindi può prepararsi mentalmente. Se sa che in tali situazioni può essere spaventato, allora vale la pena chiamare in anticipo una persona cara con lui alla procedura. Per fare ciò, devi prima scoprire se l'accompagnatore ha controindicazioni a trovarsi nel campo elettromagnetico, in modo da non danneggiarlo e non interferire con la procedura.

Se tutte le condizioni sono soddisfatte, il lettino del tomografo, su cui si trova il paziente, viene spinto nel tunnel dell'apparato e viene avviata la risonanza magnetica. La procedura stessa può durare da 20 minuti a un'ora - dipende dalle caratteristiche dell'area in esame. Se ci sono indicazioni di risonanza magnetica con contrasto, ad esempio, se c'è il sospetto di processi oncologici, il tempo diagnostico, di regola, raddoppia.

Dopo la diagnosi

Alla fine della procedura, nella maggior parte delle cliniche, al paziente viene chiesto di attendere 1-2 ore mentre il medico interpreta i risultati dello studio. Successivamente, i dati ottenuti vengono consegnati alla persona che ha superato l'esame sotto forma di fotografie, nonché su supporti digitali: dischi compatti, che possono essere visualizzati in qualsiasi momento opportuno. Non è richiesto alcun riposo aggiuntivo dalla risonanza magnetica: la diagnosi non influisce sullo stato fisico, mentale ed emotivo del paziente. Al termine di tutte le attività relative alla visita alla clinica, può svolgere i suoi soliti affari, inclusa la gestione di varie apparecchiature.

MRI: che cos'è questa procedura, indicazioni, controindicazioni

Ricerca MRI - risonanza magnetica - un metodo moderno per rilevare malattie degli organi interni e della colonna vertebrale, basato sull'azione di un campo magnetico. La scansione strato per strato con la visualizzazione di un'immagine tridimensionale sul monitor di un computer consente di determinare la causa e il decorso della malattia, scegliere il metodo di trattamento più favorevole.

Tutta la vita sulla Terra ha il suo campo magnetico e, se esposta a un magnete di maggiore potenza, risponde modificando il normale comportamento dei nuclei atomici. Poiché una persona è costituita principalmente da liquidi, viene registrata una risposta all'impatto dei nuclei di idrogeno.

Come viene eseguito uno studio MRI: il paziente assume una posizione supina sul tavolo retrattile del dispositivo
I tomografi sono divisi in 3 tipi, che differiscono per la potenza del campo magnetico consumato. I più richiesti sono i dispositivi con una tensione di 1,5-3 Tesla, che consentono di ottenere immagini di contrasto chiaro dell'organo diagnosticato.

Fisica del fenomeno

La risonanza magnetica funziona secondo il principio della risonanza magnetica, che si basa sulla saturazione delle cellule del corpo con molecole di idrogeno. A seconda dell'ambiente, hanno proprietà diverse e, di conseguenza, emettono onde elettromagnetiche in diversi spettri..

La composizione del nucleo di idrogeno, come è noto dal corso di chimica e fisica, comprende un singolo protone con un certo spin (momento magnetico). Ciò cambia sotto l'influenza di campi naturali artificiali e forti, in particolare magnetici, ma a condizione che la loro frequenza entri in risonanza con la frequenza del protone.

Utilizzando il fatto che lo spin del protone ha solo due fasi opposte (direzioni di movimento del vettore), legate al momento magnetico di una particella elementare, è possibile determinare con precisione il luogo di dislocazione di un atomo di idrogeno con determinate caratteristiche di frequenza utilizzando onde elettromagnetiche di un campo magnetico ad alta intensità. Si tratta della tecnologia MRI. Il principio di funzionamento è il seguente:

  • lo spin (momento magnetico) di un protone posto in un campo magnetico esterno è diretto allo stesso (del campo) o al lato opposto (in questo caso il suo potenziale energetico sarà molto più alto che nel primo caso), il terzo non è dato;
  • sotto l'influenza dell'irradiazione, il protone inverte il suo momento magnetico e, dopo la cessazione dell'influenza dello stimolo esterno, lo restituisce immediatamente;
  • i sensori registrano un'esplosione di energia durante il rilassamento di una particella elementare eccitata;
  • il software analizza i dati di input e costruisce un'immagine.

Il magnete utilizzato deve essere molto forte. Se i primi dispositivi erano dotati di magneti con un'induzione di soli 0,0005 T, fornendo un'immagine a bassa risoluzione sfocata e di qualità molto bassa, i tomografi moderni utilizzano magneti con una forza di 1-3 e in alcuni casi fino a 9 T. Gli elementi che hanno l'effetto di superconduttività, che si manifesta a basse temperature, vengono spesso sfruttati. Di solito lavorano immersi in elio liquido..

La risposta ai magneti permanenti è molto più debole degli elettromagneti, ma i primi hanno un chiaro vantaggio: consentono:

  • condurre esami MRI in movimento, in piedi o seduti;
  • fornire la possibilità di accedere al paziente dal medico o dal radiologo.

I dispositivi a basso campo con un'intensità di campo inferiore a 1 T vengono utilizzati per esaminare la colonna vertebrale e il cervello..

Per ottenere informazioni precise sulla localizzazione dell'atomo di idrogeno, il cui protone emette, il magnete permanente o l'elettromagnete viene spesso sostituito da bobine a gradiente. Aggiungono al campo uniforme un disturbo magnetico sotto forma di gradiente. Grazie ad esso, è garantita un'elevata precisione dell'acquisizione dei dati. È la velocità e la potenza del gradiente che sono una delle caratteristiche chiave del tomografo. La risoluzione del dispositivo e la qualità del segnale (la quantità di rumore) dipendono da loro..

Principio di funzionamento e vantaggi rispetto ad altri metodi diagnostici

Il principio di funzionamento dello scanner MRI si basa sulle caratteristiche del campo magnetico e sulle proprietà magnetiche dei tessuti del corpo. A causa dell'interazione della risonanza magnetica nucleare e dei nuclei degli atomi di idrogeno, durante l'esame, sullo schermo del computer viene visualizzata un'immagine strato per strato degli organi del corpo umano. Pertanto, è possibile non solo differenziare alcuni organi e tessuti da altri, ma anche registrare la presenza di disturbi anche minori, tumori e processi infiammatori.

Il principio di funzionamento della risonanza magnetica consente di valutare con precisione le condizioni dei tessuti molli, della cartilagine, del cervello, degli organi, dei dischi spinali, dei legamenti, quelle strutture che sono in gran parte composte da fluido. Allo stesso tempo, la risonanza magnetica è meno utilizzata in medicina se è necessario studiare ossa o tessuti di polmoni, intestino, strutture dello stomaco, il cui contenuto di acqua è minimo..


Macchina per tomografia di tipo chiuso

A causa del modo in cui funziona la risonanza magnetica, ci sono una serie di vantaggi di questo tipo di esame rispetto ad altri:

  • A seguito dell'esame è possibile ottenere un'immagine dettagliata. Pertanto, questa tecnica è considerata la più efficace per la diagnosi precoce di tumori e focolai di infiammazione, lo studio dei disturbi del sistema nervoso centrale, del sistema muscolo-scheletrico, degli organi addominali e pelvici, del cervello, della colonna vertebrale, delle articolazioni, dei vasi sanguigni..
  • La tomografia magnetica consente la diagnostica in quei luoghi in cui la TC non è efficace a causa della sovrapposizione dell'area esaminata con i tessuti ossei o per l'insensibilità della TC ai cambiamenti della densità dei tessuti.
  • Nessuna radiazione ionizzante del paziente si verifica durante la procedura.
  • È possibile ottenere non solo un'immagine della struttura dei tessuti, ma anche indicazioni MRI del loro funzionamento. Ad esempio, la velocità del flusso sanguigno, il flusso del liquido cerebrospinale e l'attività cerebrale vengono registrate utilizzando la risonanza magnetica funzionale..
  • La possibilità di condurre una risonanza magnetica con contrasto. Il mezzo di contrasto aumenta il potenziale diagnostico della procedura.
  • La risonanza magnetica aperta consente esami di pazienti che temono spazi ristretti.

Un altro vantaggio è che quando si effettua una diagnosi, gli errori sono praticamente esclusi. Se il paziente è preoccupato per la domanda: "Può una risonanza magnetica essere sbagliata?", La risposta è un po 'ambigua. Da un lato, questa procedura è uno dei metodi diagnostici più accurati. D'altra parte, possono verificarsi errori nella fase di decodifica dei risultati e di diagnosi da parte del medico.

Prima e dopo

Prima di apprendere come viene condotto uno studio MRI, prestiamo attenzione alla fase preparatoria: cosa dovresti sapere e tenere in considerazione se ti è stata assegnata una procedura.

Il campo magnetico del tomografo è di circa 4 ordini di grandezza superiore all'intensità del campo terrestre naturale. I medici hanno studiato l'effetto del processo e hanno dimostrato che le radiazioni a breve termine non influiscono sulle condizioni fisiche di una persona, almeno non è stato riscontrato alcun danno evidente.

L'influenza di una radiazione così potente sulla struttura di atomi e molecole non è considerata..

Nonostante ciò, la tecnica MRI richiede il rispetto di tutta una serie di regole, raccomandazioni e requisiti di sicurezza. Tutti dovrebbero essere comunicati al paziente..

  1. Compiliamo il questionario proposto, dove indichiamo lo stato di salute, gli ultimi interventi e le patologie, in modo che il medico possa individuare eventuali controindicazioni.
  2. Dopo essere apparsi in una cabina o in un altro camerino, rimuoviamo tutti gli oggetti di metallo (catene, orecchini e altri gioielli), i vestiti con tali elementi: una camicia con bottoni di metallo, una cintura, una giacca con una cerniera. Rimuoviamo dalle tasche tutti gli oggetti contenenti metallo (chiavi, denaro) e quelli che lavorano con un campo magnetico (telefoni e altri gadget, supporti digitali magnetici, carte di credito e altre, cuffie).

Prima della procedura, assicurati che i tuoi cosmetici non contengano molecole di metallo, la cui presenza distorce il campo magnetico e, di conseguenza, il quadro generale dello studio.

  1. Durante uno studio clinico è imperativo proteggere gli organi uditivi dalle vibrazioni meccaniche (il dispositivo fa molto rumore) utilizzando cuffie speciali.
  2. Prima di andare a letto, dovresti assolutamente scoprire queste cose: quali sono i vantaggi della procedura e come aiuterà nel trattamento o nel rilevamento di un disturbo, come verrà eseguito lo studio MRI, hai controindicazioni individuali per questo, viene utilizzato un contrasto, se sì, allora per quale scopo.
  3. Non ci sono restrizioni all'assunzione di cibi e bevande, ad eccezione dell'assunzione di sostanze psicotrope e narcotiche, tra cui l'alcol.
  4. Quando si esegue un esame con contrasto, il medico può raccomandare di non mangiare nulla per 3-4 ore prima di visitare il tomografo.

Se hai paura di spazi piccoli e ristretti, assicurati di informare il tuo medico. Potrebbe decidere di iniettare un sedativo prima della procedura..

Quali controindicazioni vengono prese in considerazione quando viene eseguita una risonanza magnetica

Controindicazioni per la procedura:

Prima della procedura di risonanza magnetica, è necessario togliersi tutti gli indumenti e gioielli contenenti metallo, indossare un camice usa e getta o altre cose senza oggetti metallici

  • tatuaggi sul corpo contenenti elementi metallici nella tintura;
  • dispositivi artificiali che migliorano il lavoro degli organi interni: impianti di attività cardiaca, vasi sanguigni, apparecchi acustici;
  • dispositivi intrauterini, dispositivi cosmetici impiantati nel corpo;
  • gravidanza precoce;
  • recenti operazioni al cuore, al cervello o ai vasi sanguigni;
  • malattie nervose, epilessia;
  • peso del paziente superiore a 120 kg;
  • la presenza nel corpo, e soprattutto negli occhi, di pezzi di metallo che sono entrati nel corpo a seguito di lesioni.

Conseguenze del mancato rispetto dei requisiti di sicurezza

Tutti questi casi devono essere segnalati al medico al fine di evitare effetti dannosi sugli organi di un campo magnetico ad alta potenza:

  • bruciare nel sito del tatuaggio;
  • danno alla cornea;
  • malfunzionamento degli impianti;
  • l'effetto del campo magnetico sul feto non è completamente compreso.

Se una persona soffre di insufficienza renale o epatica, è necessario superare un'analisi biochimica del sangue e delle urine in modo che il medico possa valutare appieno le condizioni degli organi interni del paziente in caso di introduzione di un colorante. Viene eseguito anche un test allergologico.

Come viene eseguita la risonanza magnetica con carico assiale: dopo la tomografia della colonna vertebrale in una vista orizzontale, il tavolo con il paziente e il magnete si solleva in posizione verticale

Controindicazioni

L'elevato contenuto di informazioni e l'accuratezza costringono migliaia di pazienti a ricorrere alla risonanza magnetica, che non utilizza raggi X o radiazioni ionizzanti. Di solito, le persone che hanno metalli nell'area scansionata non possono essere esaminate. Tale divieto è definito assoluto; i seguenti casi si riferiscono ad esso:

  • piastre o fermagli magnetici metallici intracranici;
  • filtri intravascolari;
  • stent cardiaci e pacemaker (durante l'analisi del torace o dell'addome);
  • pacemaker;
  • altri impianti metallici.

Divieti relativi o condizionali (puoi passare a determinate condizioni e una preparazione adeguata):

  • l'uso di stimolanti nervosi;
  • clip emostatica;
  • protesi valvolari cardiache;
  • impianti dell'orecchio medio, che non includono materiali ferromagnetici;
  • insufficienza cardiaca;
  • la prima metà della gravidanza o l'intero periodo (non ci sono dati esatti sull'effetto della risonanza magnetica su una donna incinta e sul feto, in questi casi è necessario fare attenzione);
  • claustrofobia;
  • la presenza di anomalie mentali o condizioni inadeguate del soggetto;
  • condizione molto grave del paziente;
  • protesi.

Quando non puoi manipolare

Nonostante la completa sicurezza e accuratezza dei dati ottenuti, la risonanza magnetica di tutto il corpo ha controindicazioni. Questi includono:

  • la presenza di eventuali dispositivi magnetici incorporati nel corpo, ad esempio un pacemaker;
  • eventuali protesi fisse in metallo;
  • valvola artificiale su base metallica;
  • detriti metallici avanzati, ad esempio dai gusci.

I dispositivi integrati per fornire al corpo insulina, così come la riluttanza a separarsi da qualsiasi oggetto metallico, rendono impossibile la risonanza magnetica. La claustrofobia è una controindicazione relativa. Il paziente sarà in uno spazio completamente chiuso per 60 minuti. Se la claustrofobia è pronunciata, il paziente viene sedato.

Indicazioni

C'è un intero elenco di motivi per sottoporsi a una risonanza magnetica:

  • malattie e anomalie nello sviluppo dei vasi sanguigni della testa;
  • lesioni cerebrali che si verificano con emorragia nella cavità cranica;
  • tumori del sistema nervoso centrale;
  • ictus;
  • malattia ipofisaria;
  • una malattia infettiva del cervello;
  • aneurismi, trombosi e altre anomalie;
  • un tumore del cosiddetto nodo cerebellopontino;
  • sclerosi multipla;
  • dolore persistente, la cui causa deve essere studiata da specialisti.

In nessun caso dovresti trascorrere del tempo categoricamente con una visita a una clinica speciale: la malattia / virus progredirà e il tempo non è a tuo favore.

Per bambini

Per i minori, la risonanza magnetica è prescritta in un numero molto minore di casi, nonostante l'assenza di danni dal processo stesso:

  • svenimenti periodici o frequenti senza motivo apparente;
  • ritardo di sviluppo rispetto ai coetanei;
  • logoneurosi (ritardi significativi nella comparsa del discorso del bambino);
  • ci sono seri motivi per credere che ci sia un disturbo mentale o una deviazione;
  • convulsioni.

Ancora una volta, notiamo che l'influenza negativa non è stata rilevata dagli specialisti, ma ciò non significa che sia assente..

Quali disturbi nel corpo possono essere rilevati dalla procedura

La scansione corporea cattura tutti i tessuti dal cervello alla coscia prossimale. In questo caso è possibile diagnosticare una patologia minore che non influisce sulla qualità della vita ed è un ritrovamento accidentale. A tali cambiamenti patologici non viene data grande importanza, poiché l'attenzione principale durante la procedura è rivolta alle condizioni potenzialmente letali.

Una scansione MRI di tutto il corpo rivela i seguenti cambiamenti strutturali:

  • focolai di mielomalacia nel cervello;
  • eventuali violazioni della struttura ossea del cranio;
  • vasodilatazione aneurismatica di qualsiasi localizzazione;
  • la presenza di infiltrazioni nei polmoni;
  • eventuali anomalie strutturali del tessuto polmonare o dei bronchi;
  • grandi formazioni, anche piccole, di qualsiasi localizzazione;
  • la presenza di tessuto più nelle cavità del cuore o sulle valvole;
  • caratteristiche strutturali del fegato e del pancreas;
  • processo di formazione di pietre in qualsiasi area;
  • la presenza di focolai infiammatori purulenti in qualsiasi organo.

Prestare attenzione a eventuali masse estranee. Possono essere una struttura densa, come un tumore, o un liquido, come cisti o contenuti purulenti..

Processi

Ora diamo un'occhiata a come viene eseguita una risonanza magnetica, in cosa consiste, cosa succede e cosa dà. Cominciamo con l'ultimo.

L'esame rivela tumori, aneurismi, problemi ai vasi della testa e al sistema nervoso in generale, con il suo aiuto viene monitorata l'attività della corteccia. Esistono due modalità di risonanza magnetica: senza contrasto e con l'utilizzo di sostanze che aumentano il contrasto dei tessuti desiderati. In questo caso vengono solitamente aggiunti sali di gadolinio. Il vantaggio è l'elevata precisione, per la quale è possibile pagare per il verificarsi di una reazione allergica alla sostanza. Lo specialista deve identificare in anticipo il suo aspetto.

Una macchina per la risonanza magnetica sembra un grande cilindro cavo. Il soggetto si trova su un tavolo mobile che entra nell'apparato. Prima dell'esame, il paziente è fissato piuttosto saldamente con cinghie in modo che i suoi movimenti siano minimi. Meno ce ne sono, più chiara sarà l'immagine e i dati ottenuti e le conclusioni basate sulla loro analisi saranno accurati..

Gli emettitori con conduttori si trovano intorno alla testa, che genereranno il campo magnetico richiesto. Spesso, ma non sempre, si consiglia di indossare cuffie o tappi per le orecchie per proteggere le orecchie dal rumore che si verifica durante il funzionamento dell'apparato. Dopo la preparazione finale, il tavolo viene spostato sull'apparato e il radiologo e / o il medico vengono inviati al computer, attraverso il quale viene controllata la risonanza magnetica..

Il sistema crea una sequenza di immagini che danno un'immagine completa. Occorrono diversi (2-5) minuti per creare ogni tomogramma, come per l'esame della testa, durante la scansione della cavità addominale, il processo dura il doppio: senza l'uso del contrasto, la procedura durerà 15-30 minuti, con una sostanza che crea un contrasto, circa il doppio del tempo - 25 -50 minuti.

La radiazione non provoca sensazioni spiacevoli, tranne per il fatto che è necessario stare fermi tutto il tempo. Ogni movimento o cambiamento nella posizione del corpo influisce negativamente sulla qualità dell'immagine.

Ad ogni passaggio, vengono scansionati 4-5 mm di tessuto e il processo continua fino a ottenere un'immagine completa, che può richiedere due dozzine di cicli. Nei dispositivi con una maggiore intensità del campo magnetico, queste sezioni saranno più sottili e il risultato sarà più accurato, anche se il processo richiederà un po 'più di tempo. I moderni dispositivi con un potente campo magnetico consentono di esaminare qualsiasi parte del cervello e non l'intero organo..

Con contrasto

A volte una sostanza viene iniettata nel paziente per dare alle immagini un contrasto. Di solito questo composto è innocuo per il corpo umano, ma può causare una reazione allergica. Per assicurarsi che sia assente o presente, viene inizialmente somministrata e monitorata una piccola dose. Se tutto è in ordine, il contrasto viene iniettato nella quantità richiesta per un certo intervallo di tempo prima dello studio..

Come viene effettuato l'esame

Il dispositivo di risonanza magnetica è un grande cilindro cavo in cui viene posto il paziente sdraiato. L'intera procedura dura da 30 minuti a un paio d'ore e dipende dalla complessità del caso particolare. Allo stesso tempo, non ci sono effetti dannosi sul corpo. L'unico inconveniente è trovarsi in uno spazio ristretto, che è al di là del potere degli individui claustrofobici. Esiste un dispositivo MRI aperto, ma, sfortunatamente, non tutte le istituzioni mediche ne sono dotate..

Come viene eseguita una scansione MRI:

  • il paziente prende posizione sdraiato sulla schiena, sul tavolo retrattile del dispositivo;
  • il risultato diagnostico corretto è possibile solo se si rimane immobili durante l'esame, questo è particolarmente vero durante la scansione della colonna vertebrale. Anche un leggero cambiamento nella postura produce immagini sfocate sul monitor. Le braccia e le gambe di una persona sono fissate con cinghie morbide, rulli speciali. Ai bambini piccoli viene diagnosticata la risonanza magnetica in anestesia generale. Se la persona è nervosa, un sedativo può essere assunto per via orale o endovenosa;

Le braccia o le gambe di una persona sono fissate con cinghie morbide, rulli speciali

  • sono ammessi i suoni del dispositivo di comando di vario timbro e volume.Su richiesta del paziente, è possibile utilizzare tappi per le orecchie o cuffie per ascoltare musica calma;
  • potrebbe essere necessario iniettare una tintura nel sangue, che consentirà al medico di osservare meglio i cambiamenti nel sistema circolatorio del corpo.
  • Ottenere il risultato

    Dopo circa mezz'ora dal completamento della procedura (a seconda del carico di lavoro degli specialisti), sarai in grado di ricevere un parere. Viene stampato su carta, inviato tramite posta elettronica o registrato su qualsiasi supporto digitale insieme a un'applicazione per la visualizzazione e la stampa dei risultati. Di solito un CD viene utilizzato come supporto. Qui puoi anche ottenere consigli, che, di regola, vengono pagati separatamente..

    Le seguenti conclusioni sono considerate normali:

    • non sono state trovate neoplasie;
    • non ci sono patologie nei tessuti molli;
    • non sono stati trovati coaguli di sangue, patologie ed emorragie;
    • le dimensioni dei ventricoli sono normali.

    Conclusioni che possono essere motivo di preoccupazione:

    • c'è un tumore, gonfiore o formazione di tumori;
    • ha trovato tracce dello sviluppo di un'infezione o di un processo infiammatorio;
    • si notano sanguinamento, anomalie vascolari o aneurismi.

    Cosa mostra lo studio

    La difficoltà nella diagnosi della colonna vertebrale risiede nella posizione ravvicinata dei tessuti molli e delle vertebre. I tipi convenzionali, come ultrasuoni, raggi X, TC, non possono fornire un quadro completo dello stato di salute, specialmente nella fase iniziale della malattia, pertanto, vengono utilizzate apparecchiature più sensibili per stabilire cosa è necessario per il trattamento.

    Vantaggi della risonanza magnetica per il tessuto nervoso:

    • visualizza meglio le lesioni delle strutture nervose del cervello e del midollo spinale;
    • consente di determinare formazioni infiammatorie e tumorali a livello di esame istologico;
    • crea un'immagine volumetrica dell'area interessata;
    • consente di vedere le più piccole formazioni tumorali o metastasi utilizzando un mezzo di contrasto.

    Poiché la risonanza magnetica fornisce immagini strato per strato, allo stesso tempo è possibile vedere la posizione del tessuto osseo della colonna vertebrale in relazione ai tessuti molli: violazione, modifiche della compressione. Il mezzo di contrasto consente di visualizzare l'esatta posizione del tumore prima dell'intervento chirurgico. La fusione chirurgica delle vertebre in osteocondrosi, stenosi, fratture non può essere trattata senza una valutazione preliminare dello stato del tessuto osseo basata sulla conclusione di un radiologo.

    Punti di forza

    Questo conclude la descrizione della procedura MRI. Resta solo da evidenziare i suoi vantaggi rispetto ad altri metodi e caratteristiche di esame:

    • è possibile identificare anomalie nel lavoro e nello sviluppo del cervello che non possono essere rilevate in altri modi;
    • la sicurezza della somministrazione di un mezzo di contrasto: la probabilità di una reazione è minima e viene sempre presa in considerazione;
    • identificazione di patologie complesse nelle fasi iniziali del loro aspetto;
    • le formazioni nei tessuti molli del cervello e nei tumori sono facilmente rilevabili nelle prime fasi della loro formazione;
    • la sicurezza è stata dimostrata dalla ricerca scientifica, anche se i cambiamenti introdotti da un forte campo magnetico alla struttura dei tessuti irradiati non sono stati studiati e ciò che possono trasformarsi è semplicemente sconosciuto alla scienza;
    • mancanza di radiazioni dannose per le cellule viventi: raggi X o ionizzanti;
    • il paziente è influenzato solo da un campo magnetico ad alta intensità e per un breve periodo;
    • puoi vedere il tessuto cerebrale in una sezione trasversale e longitudinale;
    • la capacità di studiare lo stato dei vasi cerebrali;
    • determinazione del luogo reale di comparsa delle patologie, la loro forma e dimensione esatte su tutti i piani.

    Come vestirsi per una procedura di tomografia magnetica

    La tomografia magnetica viene eseguita più spesso per confermare la diagnosi, dopo un esame completo del corpo con altri metodi.

    Prima della procedura di risonanza magnetica, è necessario togliersi tutti gli indumenti e i gioielli che contengono metallo. Dovresti indossare un abito usa e getta o altre cose senza rivetti metallici, ganci, bottoni, ecc..

    È necessario avvisare in anticipo il medico sulle protesi disponibili, otturazioni dentali, impianti con componenti metalliche che possono modificare il campo magnetico della persona, distorcere i risultati diagnostici.

    Che cos'è la risonanza magnetica con contrasto?

    In alcuni casi, la risonanza magnetica richiede l'uso del contrasto, una sostanza speciale che consente di migliorare la visibilità dei piccoli focolai della malattia e delle singole aree dell'area investigata.

    L'immagine mostra con quanta chiarezza il contrasto è visibile sulle scansioni MRI delle arterie del cervello..

    La quantità di mezzo di contrasto viene calcolata individualmente per ciascun paziente, dopodiché viene iniettata per via endovenosa nel corpo. Attraverso il sangue, il contrasto entra nei tessuti alterati dalla malattia, a causa della quale la chiarezza dell'immagine diventa maggiore, il che a sua volta consente di aumentare l'accuratezza diagnostica.

    Ulteriori informazioni sulle caratteristiche di uno studio MRI che utilizza il contrasto possono essere trovate in questo articolo.

    Al fine di rendere i risultati dell'esame ancora più accurati, a volte vengono utilizzati agenti di contrasto speciali per la risonanza magnetica. Principalmente per la tomografia magnetica, viene utilizzato il gadolinio, un farmaco che rende le cellule del corpo ancora più sensibili agli effetti delle onde magnetiche.

    Per condurre un esame diagnostico utilizzando agenti di contrasto, un catetere viene inserito nella vena del paziente prima della procedura, a cui è collegato un sistema con una speciale soluzione salina. Inizialmente, viene applicata una dose molto piccola di gadolinio per vedere come reagirà il corpo al mezzo di contrasto.

    Un tale esame avrà una serie di differenze rispetto alla risonanza magnetica convenzionale. Ad esempio, un mezzo di contrasto ti consentirà di ottenere un'immagine molto più chiara dell'area richiesta del cervello, per condurre una diagnosi più accurata, ma una risonanza magnetica con contrasto richiederà 15 minuti in più rispetto a una procedura senza l'uso di una sostanza.

    Le indicazioni per la risonanza magnetica si basano interamente sulle sue caratteristiche diagnostiche, ovvero sul numero di molecole di idrogeno nei tessuti. Quindi, in quasi tutte le formazioni molli e cartilaginee, grazie alla procedura, è possibile diagnosticare i seguenti tipi di processi patologici:

    • infiammatorio,
    • contagioso,
    • demielinizzante,
    • distrofica,
    • degenerativa,
    • parassita,
    • oncologico.

    Inoltre, dopo aver eseguito una risonanza magnetica, diventa disponibile per monitorare i cambiamenti nei letti vascolari del sistema circolatorio, nonché nella linfa e nei suoi nodi. La diagnostica della colonna vertebrale con questo metodo consente di ricreare un'immagine completa (tridimensionale) di tutte le strutture che la compongono e di analizzare l'attività del sistema muscolo-scheletrico, nervoso e circolatorio.


    La risonanza magnetica del cervello consente di ottenere un modello 3D dell'organo

    Questa caratteristica della diagnosi a volte fa sì che i pazienti che hanno ricevuto un appuntamento per la procedura si chiedano perché eseguono una risonanza magnetica della colonna vertebrale, se i tessuti ossei non vengono visualizzati abbastanza bene durante l'esame? La raccomandazione per il passaggio è giustificata dal fatto che le patologie della colonna vertebrale spesso portano al verificarsi di malattie dei tessuti circostanti, ad esempio la stessa osteocondrosi, che causa intrappolamento dei nervi.

    Caratteristiche dello studio ed esperienza del paziente

    Vale la pena notare che la maggior parte dei pazienti sottoposti a tomografia riporta un tale svantaggio come il rumore forte. Se i suoni aspri causano disagio o paura incontrollabile, panico, si consiglia al paziente di utilizzare cuffie con isolamento acustico.

    Per quanto riguarda la procedura, che viene eseguita utilizzando un mezzo di contrasto, si distingue per una durata più lunga e la somministrazione endovenosa preliminare del farmaco.

    Prima che un farmaco a base di gadolinio entri nel flusso sanguigno, è imperativo testare l'agente per evitare lo sviluppo improvviso di una reazione allergica.

    La sostanza viene utilizzata per migliorare la visualizzazione delle neoplasie maligne, lo stato del sistema vascolare. Una risonanza magnetica "standard" dura circa 20 minuti, se è necessario il contrasto, può essere aumentato della stessa quantità di minuti.

    Dopo lo screening, il paziente non deve indugiare, riprendere le forze.

    Dopo aver decodificato i risultati ottenuti, il paziente può rivolgersi al proprio medico curante per l'appuntamento o la correzione del trattamento in base alla conclusione del diagnostico.

    Spesso, uno specialista può stabilire una malattia solo con un esame completo, che è la ragione per ulteriori procedure di ricerca e consultazioni di medici di profilo ristretto..

    Devo prepararmi per la procedura?

    La diagnostica con un campo elettromagnetico non richiede un processo preparatorio. Non è necessario seguire una dieta e una dieta specifica. Solo se è necessario esaminare gli organi pelvici, è necessario venire alla procedura con la vescica piena, poiché la risonanza magnetica diagnostica quest'area con le pareti dell'organo raddrizzate.

    C'è un altro punto che dovrebbe essere considerato quando si prescrive la risonanza magnetica con mezzo di contrasto. Anche a condizione che per il contrasto vengano utilizzati preparati non allergici a base di sali di gadolinio (Omniscan, Gadovist), è necessario prima eseguire un test. L'intolleranza individuale di ogni specifico paziente non può essere esclusa.

    Prima di passare alla procedura, sarebbe meglio pensare ai vestiti e sceglierne uno che non contenga oggetti metallici: cerniere, bottoni, strass e altri gioielli. Alcune cliniche private suggeriscono di indossare una camicia medica appositamente progettata per questo tipo di evento. Non dovresti venire per una risonanza magnetica in biancheria intima con lurex, poiché il suo filo è creato con una miscela di ferro.

    Immediatamente prima della diagnosi, rimuovere tutti i gioielli, orologi, occhiali, protesi rimovibili e apparecchi auricolari.

    Un punto importante che non dovrebbe essere ignorato è una visita in ufficio con tutti i risultati del sondaggio precedente, se del caso. Ciò consentirà al medico di confrontare immediatamente nuove immagini e trarre una conclusione sull'efficacia del trattamento o sulla velocità della progressione o della remissione della malattia..

    Essenza del metodo

    La tomografia computerizzata (TC) si basa sulla capacità dei tessuti del corpo umano, con vari gradi di intensità, di assorbire le radiazioni ionizzanti. È noto che questa proprietà è alla base della radiologia classica. Con una forza costante del fascio di raggi X, i tessuti con una densità maggiore assorbiranno la maggior parte di essi e i tessuti con una densità inferiore, rispettivamente, meno.

    Non è difficile registrare la potenza iniziale e finale del raggio di raggi X che passa attraverso il corpo, ma va tenuto presente che il corpo umano è un oggetto disomogeneo che ha oggetti di varie densità lungo il percorso del raggio. Nei raggi X, la differenza tra i supporti scansionati può essere determinata solo dall'intensità delle ombre sovrapposte sulla carta fotografica.

    L'uso della TC consente di evitare completamente l'effetto della sovrapposizione di proiezioni di vari organi uno sopra l'altro. La scansione TC viene eseguita utilizzando uno o più fasci di raggi ionizzanti trasmessi attraverso il corpo umano e registrati dal lato opposto da un rilevatore. L'indicatore che determina la qualità dell'immagine ottenuta è il numero di rilevatori.

    In questo caso, la sorgente di radiazioni ei rilevatori si muovono in modo sincrono in direzioni opposte attorno al corpo del paziente e registrano da 1,5 a 6 milioni di segnali, consentendo di ottenere più proiezioni dello stesso punto e dei tessuti circostanti. In altre parole, il tubo a raggi X si piega attorno all'oggetto di studio, indugiando ogni 3 ° e compiendo uno spostamento longitudinale, i rivelatori registrano informazioni sul grado di attenuazione della radiazione in ogni posizione del tubo, e il computer ricostruisce il grado di assorbimento e la distribuzione dei punti nello spazio.

    L'utilizzo di algoritmi complessi per l'elaborazione informatica dei risultati della scansione consente di ottenere un'immagine con un'immagine dei tessuti differenziata per densità, con una definizione accurata dei confini, degli organi stessi e delle aree interessate sotto forma di sezione.

    Importante! A causa della quantità relativamente grande di radiazioni ricevute durante la TC, lo studio è prescritto, in caso di contenuto informativo insufficiente dei metodi diagnostici non radiologici..

    Quant'è

    I pazienti che soffrono di mal di schiena di etimologia sconosciuta spesso si rivolgono ai medici per scoprire dove ottenere una risonanza magnetica della colonna vertebrale lombosacrale. A Mosca, una procedura di risonanza magnetica può essere eseguita in modo economico e di alta qualità in cliniche specializzate. Il costo di una risonanza magnetica della colonna vertebrale varia da 1.800 a 17.000 rubli. Il prezzo dei servizi dipende dall'area della schiena e dalla necessità di somministrazione di agenti di contrasto e talvolta dall'ora del giorno per la diagnostica.

    Quando si contatta i servizi di specialisti che offrono un'opzione più economica per la diagnosi della colonna vertebrale utilizzando la risonanza magnetica, è necessario verificare la presenza di un certificato medico, una licenza di un istituto per la capacità di fornire servizi medici e una licenza valida per le apparecchiature utilizzate per gli esami. Spesso i prezzi bassi nascondono la mancanza di qualità, inaccettabile in materia di salute.

    In medicina, è consuetudine distinguere i metodi diagnostici in base alle aree anatomiche di una persona. La specializzazione aiuta a migliorare la precisione del sondaggio. La tomografia computerizzata è il risultato di uno dei metodi moderni di studio delle malattie. Considera i tipi di esame:

    • tomografia cerebrale: determina i cambiamenti nei vasi sanguigni e nelle membrane, nelle ossa del cranio, esamina la struttura;
    • TC della cavità addominale: valuta le condizioni del tubo digerente, patologie congenite, cisti, tumori;
    • tomogramma dei polmoni - studia i cambiamenti nel tessuto polmonare, i vasi sanguigni.

    Condurre un esame computerizzato delle aree anatomiche non è meno informativo:

    • tomografia dei reni - mostra un'immagine dello stato dell'organo, la presenza di pietre, fluido;
    • TC del torace: valuta traumi, malattie infettive, versamento pleurico
    • tomogramma della colonna vertebrale - mostra ernie intervertebrali, ascessi, patologia del canale spinale;
    • Scansione TC dei seni - prescritta per lesioni gravi, prima della chirurgia plastica;
    • tomografia del cuore: mostra l'aspetto delle arterie coronarie e dei muscoli cardiaci.

    Rendering delle immagini

    Per la determinazione visiva della densità del tessuto durante la tomografia computerizzata, viene utilizzata una scala Hounsfield in bianco e nero, che ha 4096 unità di variazione dell'intensità della radiazione. Il punto di partenza sulla scala è un indicatore che riflette la densità dell'acqua - 0 HU. Gli indicatori che riflettono quantità meno dense, come l'aria e il tessuto adiposo, sono inferiori a zero nell'intervallo da 0 a -1024 e più densi (tessuti molli, ossa) sono superiori a zero, nell'intervallo da 0 a 3071.


    Modifica del contrasto dell'immagine per migliorare la visualizzazione delle anomalie strutturali nel disco intervertebrale

    Tuttavia, un moderno monitor per computer non è in grado di visualizzare così tante sfumature di grigio. A questo proposito, per riflettere l'intervallo desiderato, viene applicato un ricalcolo software dei dati ricevuti all'intervallo di scala disponibile per la visualizzazione.

    In una scansione convenzionale, la tomografia mostra un'immagine di tutte le strutture che differiscono in modo significativo in densità, ma strutture con indici simili non vengono visualizzate sul monitor, viene utilizzato un restringimento della "finestra" (intervallo) dell'immagine. Allo stesso tempo, tutti gli oggetti nell'area visualizzata sono chiaramente distinguibili, ma non è più possibile distinguere le strutture circostanti.

    Nella macchina per la risonanza magnetica

    Con il progredire dello studio, i colpi e altri rumori del tomografo cambieranno, ma allo stesso tempo rimarranno piuttosto intensi e rumorosi. Le cuffie o i tappi per le orecchie attutiranno leggermente il suono, ma potrebbero non eliminarlo completamente.

    La maggior parte dei pazienti non avverte alcun disagio all'interno della macchina per la risonanza magnetica.

    Prima della procedura, molti pazienti sono interessati a sapere se è spaventoso all'interno dell'apparato e se può essere doloroso?

    Le sensazioni durante il tomografo sono puramente individuali. Anche pazienti esperti a cui è stata diagnosticata più di una volta possono provare ansia e ansia, mentre altri, al contrario, non provano alcun disagio..

    Alcuni pazienti particolarmente sensibili possono sperimentare i seguenti effetti a causa dello stress causato da spazio e rumore limitati:

    • vampate di calore o freddo;
    • sensazione di formicolio;
    • vibrazione;

    Vale la pena dire che questa è una reazione piuttosto rara alla diagnosi, ma se si verifica, è necessario cercare di rilassarsi e respirare più a fondo. Quindi lo stato spiacevole passerà più velocemente.

    Preparazione per la risonanza magnetica della colonna vertebrale

    La procedura è assolutamente sicura e non richiede cambiamenti nella solita routine quotidiana. Non è necessario interrompere la dieta o assumere farmaci per la risonanza magnetica della colonna vertebrale. Come va la procedura - lo dirà il medico curante.


    Il paziente viene avvertito che è impossibile muoversi durante l'esame, che il dispositivo emette suoni forti per tutto il tempo, ma non bisogna averne paura, poiché le persone non provano sensazioni speciali.

    Molte persone si chiedono se sia possibile mangiare prima di una risonanza magnetica della colonna vertebrale. Molto dipende da cosa verrà indagato esattamente. Se il tessuto osseo, allora puoi.

    Se c'è liquido cerebrospinale, il medico ti consiglierà di non mangiare troppo, poiché lo stato del fluido dipende dal cibo che il paziente ha mangiato.

    Se si tratta di cibo grasso e pesante, le letture del dispositivo lo registreranno in base alla velocità di movimento e alla consistenza. Il rifiuto di cibo e acqua è richiesto principalmente per l'esame degli organi addominali.

    Importante! I pazienti con disabilità mentali, irrequieti, necessitano di una somministrazione aggiuntiva di sedativi per garantire l'immobilità.

    Cosa deve sapere il medico prima di sottoporsi alla procedura?

    I pazienti vengono informati su come va la risonanza magnetica e su come prepararsi adeguatamente per lo studio in qualsiasi centro diagnostico.

    Come già accennato, il passaggio del tomografo è prescritto dal medico curante, che fornisce al paziente una direzione per il metodo di scansione risonante..

    Nelle cliniche moderne, una delle condizioni necessarie per la diagnostica è la compilazione di un questionario. In esso, il paziente deve indicare tutti i dati richiesti.

    In caso contrario, l'occultamento può portare alla distorsione dei risultati della tomografia e ad altre conseguenze negative..

    Di fondamentale importanza sono:

    • la presenza di protesi, impianti o elettroimpianti metallici nel corpo della persona indagata;
    • è imperativo indicare la tendenza alle reazioni allergiche, se presenti;
    • la presenza di malattie croniche confermate.

    Per sottoporsi a una risonanza magnetica, un paziente dovrà recarsi in una stanza appositamente attrezzata, dove è installato un enorme dispositivo. In genere, in alcuni casi, al paziente può essere chiesto di indossare un camice da ospedale prima di iniziare una sessione di studio..

    Una fase altrettanto importante nella preparazione per la procedura è il massimo rilascio delle cose e del corpo da qualsiasi elemento metallico che abbia magnetismo. Se il paziente ha difficoltà a rispondere sulla presenza o assenza di oggetti metallici nel suo corpo, i medici considerano una decisione ragionevole fare un test su un metal detector.

    Fattibilità dell'esame MRI del cervello

    Per quali patologie, quando è necessaria e perché la risonanza magnetica è prescritta senza fallo. La ricerca deve essere eseguita con urgenza se è presente almeno uno dei segni delle seguenti patologie:

    • sospetto di un tumore, edema cerebrale;
    • in presenza di ematomi della zona della testa, colonna vertebrale;
    • se c'è un attacco di ictus;
    • dopo incidenti, lividi, gonfiore dei tessuti della testa e del collo sono stati rivelati;
    • con osteocondrosi, scoliosi, aterosclerosi, c'è una violazione della circolazione sanguigna;
    • con sintomi convulsi come segno di epilessia;
    • se si sospetta un aneurisma;
    • con l'accumulo di liquido nel tessuto cerebrale.

    Dopo la procedura, il medico riceve una serie di immagini 3D che riflettono visivamente accuratamente i cambiamenti vascolari, tissutali e ossei nell'area della testa e del collo.


    Articolo Successivo
    Perché i CTG durante la gravidanza: norme e cosa mostra