Quando fare CTG durante la gravidanza


Durante la gravidanza, una donna viene sottoposta a molti test, a partire da quelli generali: sangue, urina e terminano con quelli specifici, che vengono prescritti molto meno spesso per determinate indicazioni. Uno di questi studi è la cardiotocografia (CTG) - misurazione della frequenza cardiaca (HR) e la reazione dell'attività cardiaca fetale alle contrazioni uterine.

Il CTG è un metodo altamente informativo che va quasi alla pari con l'esame ecografico e la doppleometria. In base ai suoi risultati, è possibile vedere un quadro completo dello stato del feto in via di sviluppo, valutare il lavoro del sistema cardiovascolare e successivamente adottare la tattica corretta del parto, oltre a controllare completamente il loro processo.

Volendo ricevere informazioni dettagliate sull'attività cardiaca del loro bambino, molte donne in una posizione si chiedono per quanto tempo viene eseguito il CTG o con che frequenza deve essere eseguita questa diagnosi? Questo studio ha alcune caratteristiche, dovute allo sviluppo di organi e sistemi di attività vitale del feto..

Sulla cardiotocografia fetale

Il CTG è un esame ecografico basato sull'effetto Doppler, in cui le onde vengono riflesse da oggetti in movimento. Con esso, la frequenza cardiaca viene misurata non solo a riposo, ma si notano anche cambiamenti sullo sfondo di movimenti fetali, contrazioni uterine e anche sotto l'influenza di varie condizioni esterne. Tale sondaggio, per la sua facilità di implementazione, assoluta innocuità e indolore, nonché per l'elevato contenuto informativo, viene utilizzato abbastanza spesso. Viene utilizzato per monitorare le condizioni del bambino nell'utero ed è indispensabile in tutte le fasi del travaglio.

Quando viene prescritto un esame del cuore fetale?

Fino alla 18a settimana, l'attività cardiaca fetale non è regolata dal sistema nervoso autonomo e solo alla 19a settimana di sviluppo, le terminazioni nervose parasimpatiche iniziano ad avvicinarsi al muscolo cardiaco. Solo allora l'attività fisica del bambino inizia ad influenzare la frequenza cardiaca, riducendola. I nervi della sezione simpatica germinano entro 28 settimane e causano una reazione inversa: l'attività del bambino gli fa battere il cuore più velocemente.

La procedura stessa può effettivamente essere eseguita dalle 23 alle 24 settimane, ma non è stato ancora possibile dare una corretta interpretazione dei dati. In questo momento, un aumento o una diminuzione della frequenza cardiaca può essere dovuto all'ingestione di sostanze biologicamente attive dal corpo della madre nel sangue fetale. E anche un chiaro ciclo di attività e il resto del feto non si è ancora sviluppato.

Appuntamento per l'esame programmato

Quando viene chiesto da quante settimane il CTG è stato fatto, è chiaramente indicato nell'ordine del Ministero della Salute, che recita come segue: "Nel corso normale della gravidanza, il primo CTG viene eseguito per 28 settimane, quindi viene eseguito ogni dieci giorni"..

Ma come dimostra la pratica, gli ostetrici che osservano il corso della gravidanza raccomandano di sottoporsi a CTG in assenza di violazioni, 2 volte al mese, a partire da 32 settimane. Per la gravidanza complicata, vengono utilizzati altri intervalli.

Appuntamento per una gravidanza complicata

Per la gravidanza con complicazioni, ci sono le seguenti raccomandazioni per sottoporsi a CTG, che dovrebbero essere seguite per controllare la situazione:

  • quando la gravidanza è prolungata - ogni 4-5 giorni dopo la data di scadenza del parto;
  • conflitto di gruppi sanguigni o fattori Rh - due volte al mese;
  • con una diminuzione o un aumento del volume del liquido amniotico e dei difetti cardiaci - ogni settimana;
  • insufficienza fetoplacentare e tireotossicosi - settimanalmente.

Ogni 10 giorni, il CTG viene eseguito per le donne in gravidanza con bacino stretto, feto grande, placenta previa senza sanguinamento. E anche con una storia di rosolia, ipertensione, processi infiammatori nel sistema genito-urinario. Assicurati di fare CTG del feto alle future mamme dopo i 35 anni. Con una diminuzione dell'attività fetale o il suo congelamento per diverse ore per un periodo dopo 32 settimane, viene immediatamente prescritta la cardiotocografia: potrebbe essere necessario causare un parto prematuro per salvare il bambino.

Il CTG è un aiuto affidabile nella scelta delle tattiche del parto

La cardiotocografia non è una diagnosi fondamentale per la scelta della tattica del parto, ma grazie ad essa è possibile tenere sotto controllo la situazione sia, prima del parto che all'inizio del travaglio. In molti casi, questa ricerca può aiutare nella scelta delle tattiche di lavoro. Poiché la procedura può essere eseguita spesso, c'è un'ottima opportunità per prendere la decisione giusta nel più breve tempo possibile.

Se è stato pianificato di eseguire il parto in modo naturale e il travaglio non inizia - la gravidanza viene posticipata, allora il CTG è fatto:

  • nel giorno previsto o successivo;
  • con buoni risultati - ogni 4-5 giorni.

All'inizio di 41-42 settimane, viene determinata una consultazione dei medici con la tattica del parto: stimolare, attendere un altro o applicare un metodo operativo. In una situazione del genere, dovresti assolutamente creare un CTG: questo ti consentirà di scegliere l'opzione migliore.

Come controllare il lavoro?

La cardiotocografia durante il parto viene eseguita per assolutamente tutte le donne, indipendentemente dalla situazione, poiché ciò consente di identificare la minima violazione delle condizioni del bambino e, senza perdere tempo, se necessario, adottare misure di emergenza. In caso di contrazioni in travaglio non complicato, è necessario eseguire la procedura ogni 3 ore e, in presenza di complicazioni, è consigliato più spesso o continuamente.

Lo studio consente all'ostetrica di capire come il bambino sta gestendo il lavoro. La frequenza cardiaca tra le contrazioni è 110-160, quindi in presenza di ipossia la frequenza aumenta di oltre 160 e poi diminuisce. Questo è un tipo di segnale per i medici per stimolare il processo di nascita. A seconda della situazione, è possibile scegliere uno dei diversi percorsi possibili per il parto più veloce: metodo ostetrico, pinza o estrattore a vuoto, perineo o episiotomia.

Condurre ricerche

La procedura stessa è abbastanza semplice nel suo modo di eseguire e non richiede molto tempo. L'ostetrica determina il momento ottimale per fare CTG durante la gravidanza e spiega alla futura mamma come prepararsi per ottenere i risultati più informativi.

Formazione

Per sottoporsi alla procedura, una donna non ha bisogno di eseguire complesse tecniche preparatorie, dormire bene, mangiare e mantenere la calma. Lo stress o il cattivo umore possono portare a risultati distorti. Assicurati di visitare il bagno, dato che la procedura può richiedere fino a un'ora o anche fino a un'ora e mezza.

Si consiglia di mangiare cioccolato prima del CTG, poiché l'aumento dello zucchero nel sangue della madre contribuirà all'attività del feto. Ci sono spesso situazioni in cui durante la procedura il bambino dorme e deve attendere che la fase del sonno passi alla fase della veglia, che richiede 30-40 minuti e ritarda notevolmente l'esame. Un ricevimento simile con un dolce risolverà questo problema..

Il medico deve informare la donna incinta che la procedura si svolgerà in posizione sdraiata o semiseduta e consiglia di portare con sé un cuscino, per una posizione comoda durante l'esame.

Qualche tempo prima dell'inizio dello studio, è necessario camminare, esercitarsi un po '- questo aiuterà a portare il bambino fuori dalla fase di riposo.

I risultati più affidabili si ottengono mentre il feto è sveglio. A causa dell'influenza di molti fattori sulla ricezione delle analisi con CTG, 2-4 procedure vengono eseguite per diversi giorni al fine di ottenere i risultati più accurati..

Avanzamento della procedura

Per una lettura di successo, una donna ha bisogno di sedersi comodamente su un divano, sdraiato o in posizione su un fianco. Non dovresti stare sulla schiena: questo è sia scomodo che può influire negativamente sui risultati.

Per ottenere una registrazione della frequenza cardiaca del bambino e delle contrazioni uterine, il diagnostico utilizza uno stetoscopio per trovare il punto in cui i segnali cardiaci del bambino vengono ascoltati più accuratamente. In questo punto, un sensore a ultrasuoni è collegato alla pancia della donna incinta mediante cinture, che registra il battito cardiaco fetale, e un estensimetro è installato nell'addome inferiore, che cattura le contrazioni uterine.

Il battito cardiaco e le contrazioni uterine del bambino vengono registrati dai sensori ed elaborati dal programma del dispositivo, che vengono successivamente visualizzati sullo schermo del monitor. Molti dispositivi visualizzano i dati della frequenza cardiaca fetale e delle contrazioni uterine in grafici separati.

C'è una minaccia per il bambino e per quanto tempo?

I dati ottenuti vengono registrati su un supporto elettronico o cartaceo, simile a un nastro per un cardiogramma del cuore, e decifrati da uno specialista. Naturalmente, il medico che esegue la procedura vede immediatamente deviazioni evidenti e, se sono necessarie misure urgenti, ne informa immediatamente..

In situazioni in cui le condizioni del bambino non sono critiche, i risultati possono essere dati alle mani della donna, che si accompagna all'ostetrica per un'interpretazione più approfondita e, se necessario, per successive raccomandazioni. E poi ogni madre premurosa, interessata alla salute del suo bambino non ancora nato, può guardare il programma e familiarizzare con l'attività del suo cuore. In questo caso, è meglio avere un'idea delle norme e delle possibili deviazioni nel tokogram..

Battito cardiaco

Il cardiogramma registra i valori massimo e minimo della frequenza cardiaca fetale, ma il diagnostico è interessato all'indicatore medio, la cui frequenza è di 110-160 battiti al minuto.

Variabilità

Dopo la frequenza cardiaca, vengono valutate la frequenza cardiaca e l'ampiezza del bambino. La curva del tocogramma mostra molti piccoli denti e molti alti. Piccolo: queste sono deviazioni dal ritmo basale. Normalmente, a 32-39 settimane, non ce ne sono più di 6.

Ma non è così facile contarli, quindi, molto spesso i medici valutano l'ampiezza delle deviazioni, che si esprime in variazioni dell'altezza dei denti, la cui norma è di 11-25 battiti al minuto. Una diminuzione di questo indicatore fino a 10 ictus o meno può allertare i medici.

Tuttavia, è necessario tenere conto di quante settimane viene eseguito il CTG: se il periodo è inferiore a 28 settimane, questa non è una patologia. Se il periodo è più lungo, la procedura dovrebbe essere ripetuta: forse il bambino era semplicemente in uno stato di sonno. Il superamento della norma di questo indicatore può indicare un intreccio del cordone ombelicale o la presenza di ipossia.

Accelerazione e decelerazione della frequenza cardiaca

Per valutare questo indicatore, i denti alti sul tocogramma vengono studiati a 32-38 settimane di gestazione. Durante la procedura su dispositivi obsoleti, a una donna viene chiesto di premere un telecomando speciale mentre il feto si muove. I dispositivi moderni già non necessitano di questa azione: registrano automaticamente l'attività del bambino.

Quando il bambino si muove, il suo cuore inizia a battere più velocemente e questo viene visualizzato sul grafico con un polo alto. Questa si chiama accelerazione e la sua velocità è considerata di almeno due in 10 minuti. L'accelerazione potrebbe non apparire durante la ricerca, ma niente panico: forse il bambino sta solo dormendo.

Decelerazione: a 35-39 settimane, sembra che i denti crescano verso il basso. Non è necessario preoccuparsi se si verifica una decelerazione breve e superficiale dopo l'accelerazione, quindi il grafico torna al ritmo medio. Le decelerazioni di ampiezza elevata sono pericolose. In questo caso, è necessario confrontare il primo grafico con il secondo, su cui vengono registrate le contrazioni dell'utero: possono rallentare il ritmo.

I vantaggi della cardiotocografia sono evidenti: grazie ad essa, puoi tenere sotto controllo le condizioni del feto, prepararti per la nascita imminente, identificare i problemi con lo sviluppo del bambino nel tempo e trovare soluzioni. Inoltre, la procedura è assolutamente indolore e innocua per la madre e il bambino, quindi, se le madri sono preoccupate per la questione se il CTG sia dannoso o da quale periodo è meglio subirlo, la risposta non è dannosa e il medico sceglierà lui stesso il termine, guidato dal benessere della donna incinta e dalle norme prescritte.

Come viene eseguita la CTG del feto, per quanto tempo e cosa indicano i risultati

Il CTG durante la gravidanza viene eseguito nel terzo trimestre

Quando, come e per cosa viene eseguito il CTG durante la gravidanza

Il CTG viene eseguito per tutte le donne senza eccezioni con una gravidanza normale tre volte nel terzo trimestre e sempre durante il parto. La cardiotocografia è indicata a partire da 32 settimane. Secondo le indicazioni, lo studio può essere effettuato a partire dalla 28a settimana di gravidanza. In precedenza, questo non è informativo, poiché solo entro 28 settimane il cuore fetale inizia a essere regolato dal sistema nervoso autonomo e la sua frequenza cardiaca inizia a rispondere ai movimenti da esso effettuati. Inoltre, entro 32 settimane di gestazione, si formano i cicli di sonno e veglia del bambino..

Se una donna ha problemi o sono state rilevate anomalie sul CTG precedente, lo studio viene ripetuto più spesso.

Con l'ipossia intrauterina, lo studio viene eseguito quotidianamente oa giorni alterni fino a quando la condizione fetale non si normalizza o fino a quando non viene risolta la questione della necessità di un parto di emergenza.

In un travaglio fisiologicamente in corso, il CTG viene eseguito ogni 3 ore. In caso di complicazioni - più spesso (è consigliabile condurre il periodo di contrazioni sotto il controllo costante di CTG).

Le indicazioni per un CTG non programmato includono:

  • gestosi tardiva (ipertensione arteriosa, edema, proteine ​​nelle urine)
  • ipertensione arteriosa di qualsiasi eziologia
  • anemia
  • polidramnios
  • mancanza d'acqua
  • gravidanza multipla
  • Gravidanza con conflitto Rh
  • sovraccarico
  • la minaccia di parto prematuro;
  • valutazione dell'efficacia del trattamento dell'insufficienza placentare e dell'ipossia fetale;
  • malnutrizione fetale
  • grave patologia extragenitale della madre

Per le gravidanze multiple, lo studio viene effettuato separatamente per ogni bambino..

Esistono 2 metodi di CTG: esterno (indiretto) e interno (diretto).

Il primo metodo è il più comune. Viene utilizzato senza limitazioni per tutte le donne in gravidanza. Non ha controindicazioni ed effetti collaterali. Durante la procedura, i sensori vengono posizionati sulla pancia della donna incinta e non causano disagio a lei o al bambino. La ricerca viene effettuata utilizzando un dispositivo speciale. Consiste di due sensori e un registratore di dati. Entrambi i sensori sono attaccati alla pancia della donna incinta con una cintura speciale.

Un sensore a ultrasuoni. Ti permette di registrare la frequenza cardiaca fetale. Il secondo sensore è un estensimetro. Registra le contrazioni uterine. Un telecomando con un pulsante per fissare i movimenti fetali è posto nella mano della donna incinta.

L'orario ottimale per lo studio è il giorno dalle 9 alle 14 e la sera dalle 19 alle 24.

Una delle condizioni principali per condurre la ricerca è la comodità della futura mamma. Dovrebbe prendere una comoda posizione seduta su una sedia, sdraiata sulla schiena o su un fianco. Durante l'intera procedura, non dovrebbe provare disagio. La durata dello studio è solitamente di 20-40 minuti. Ciò è dovuto alla frequenza dei periodi di sonno (di solito non più di 30 minuti) e alla veglia del feto. Il ritmo basale della frequenza cardiaca fetale viene registrato per almeno 20 minuti fino a quando non vengono registrati 2 movimenti della durata di almeno 15 secondi e che provocano un'accelerazione della frequenza cardiaca di 15 battiti cardiaci al minuto.

In caso di ricezione di risultati insoddisfacenti di CTG convenzionale (non stressante), possono essere prescritti test speciali (test funzionali).

Il secondo metodo è usato molto raramente, principalmente al momento del parto. Per l'esame, un catetere o un estensimetro viene inserito nella cavità uterina, che registra gli indicatori della pressione intrauterina, e un elettrodo ECG, che è attaccato alla testa del feto e registra la frequenza cardiaca.

Per cosa?

Il CTG viene eseguito per valutare le condizioni del feto nel terzo trimestre di gravidanza e nel processo (durante il periodo delle contrazioni e tra le contrazioni), identificare le condizioni minacciose e risolvere il problema del farmaco o del parto di emergenza.

In caso di risultati insoddisfacenti di CTG non stress, vengono utilizzati test (test funzionali), chiamati CTG da stress. Questi test includono: ossitocina, mammaria, acustica, atropina e altri.

Decifrare il risultato del CTG fornisce informazioni sull'attività cardiaca del feto

Come prepararsi per la procedura

I risultati del CTG dipendono direttamente dalle condizioni della madre, quindi l'assunzione di cibo prima dello studio dovrebbe essere moderata, altrimenti un aumento della glicemia può portare a un'eccessiva attività fetale e una scarsa cardiotocografia. Il risultato sarà ottimale due ore dopo aver mangiato..

La distorsione dei risultati della ricerca può essere il risultato di:

  • mangiare una grande quantità di cibo prima dell'esame;
  • coincidenza del tempo della procedura con il periodo di sonno del bambino;
  • sovrappeso della futura mamma;
  • attività fetale eccessiva;
  • la presenza di più di un feto nell'utero;
  • montaggio errato dei sensori.

La donna incinta deve essere avvertita che la procedura richiede un lungo periodo di tempo e si consiglia di visitare il bagno prima di iniziare.

Decodificare i risultati

Il risultato di più di 9 punti su una scala di 10 punti è normale

Sulla base dei risultati dello studio, il medico riceve un nastro su cui vengono visualizzate curve con ampiezze diverse. Secondo loro, lo specialista decifra il risultato.

Indicatori chiave per valutare il risultato:

  1. Frequenza cardiaca (FC) o frequenza basale. Normalmente, a riposo, la frequenza cardiaca fetale è compresa tra 120 e 160 battiti al minuto.
  2. Altezza delle deviazioni dalla frequenza media delle contrazioni del muscolo cardiaco. Normalmente, la variabilità non va oltre i limiti di 5-25 battiti al minuto.
  3. Decelerazione della frequenza cardiaca. Sul nastro, la curva scende, formando una depressione. Normalmente dovrebbe essere assente.
  4. Accelerazione della frequenza cardiaca. Sul nastro, la curva forma un motivo frastagliato. Normalmente, per ogni 10 minuti di studio, vengono registrate due o più accelerazioni.
  5. Attività contrattile dell'utero. La norma non supera il 15% della frequenza cardiaca, durata da ½ minuto.

Il risultato viene valutato utilizzando una scala a 10 punti da Savelyeva, dove:

  1. Meno di 5 punti - scarso CTG. Indica la presenza di fame acuta di ossigeno - ipossia. La condizione richiede cure urgenti sotto forma di stimolazione del travaglio.
  2. Un indicatore di 6-7 punti indica la fase iniziale della carenza di ossigeno del feto. In questo caso, il trattamento è raccomandato in un ospedale prenatale. Dopo un breve periodo di tempo, la procedura viene assegnata.
  3. Da 8 punti: la norma.

In caso di CTG scadente, è importante escludere errori di misurazione che possono insorgere a causa della postura scomoda della donna incinta durante la procedura..

I risultati del CTG da soli non sono sufficienti per fare una diagnosi, e ancor di più per prendere una decisione sul parto operatorio. Oltre al CTG, ci sono una serie di altri studi che possono confermare o negare i risultati ottenuti, ad esempio, Doppler o ultrasuoni.

Significato della procedura

La ricerca utilizzando un cardiotocografo è di grande importanza per valutare le condizioni del feto. Insieme a procedure come l'ecografia, la dopplerometria, l'elettrocardiografia approfondita, consente di sospettare tempestivamente anomalie nell'attività cardiovascolare del bambino e adottare misure per correggerle..

Con gravidanze multiple, quando non è possibile valutare il lavoro del cuore di ogni bambino con uno stetoscopio, il CTG è l'unico modo sicuro per valutare la loro condizione.

Se una donna porta due gemelli identici, l'uso di uno stetoscopio per valutare la funzione cardiaca è inaccettabile, poiché i risultati saranno falsi..

Anche il parto non è completo senza CTG. Con il suo aiuto, il medico valuta le condizioni del feto durante e tra le contrazioni, determina il periodo più adatto per stimolare il travaglio, se necessario, calcola le dosi dei farmaci.

È possibile rifiutare gli studi CTG durante la gravidanza

Alcune mamme in attesa sono sospettose di tali procedure. Le donne incinte particolarmente sensibili non amano mentire in una posizione per molto tempo, altre sono confuse dai fili.

È impossibile vietare a una donna di rifiutare la procedura, ma solo con l'aiuto del CTG è possibile valutare davvero le condizioni del bambino, registrare e tenere conto della sua attività motoria, correggere il possibile tono dell'utero o la privazione di ossigeno.

Per le future mamme attive che hanno difficoltà a trascorrere molto tempo senza movimento, le cliniche moderne offrono sensori CTG wireless e persino sensori che consentono la registrazione in acqua.

La diagnosi precoce di possibili patologie consente, anche nella fase della gravidanza, di correggere la salute del bambino e di portare a termine in sicurezza la gravidanza.

L'esame cardiotocografico danneggia il feto

Nei casi in cui è necessario il monitoraggio giornaliero dei risultati CTG, le future mamme possono preoccuparsi dell'impatto negativo del dispositivo sul bambino. Gli esperti assicurano che il dispositivo è completamente innocuo. Anche la procedura quotidiana non danneggia il bambino e non gli causa disagio.

I benefici dell'esame intrauterino del feto molte volte superano tutti i possibili rischi e paure delle future mamme riguardo alla procedura CTG. Un leggero disagio per una donna durante la procedura può solo causare una prolungata mancanza di movimento.

La cardiotocografia consente di identificare le condizioni pericolose nelle prime fasi, prevenire possibili conseguenze negative per il feto e la gravidanza in generale e ridurre il rischio che si ripresentino. Ma va ricordato che uno studio non è sufficiente per fare una diagnosi accurata. Inoltre, sono sempre prescritti test, ultrasuoni e dopplerometria.

CTG (cardiotocografia) durante la gravidanza. Indicazioni per la procedura. Preparazione e implementazione

Il sito fornisce informazioni di base solo a scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica!

Cosa significa CTG (cardiotocografia)?

Il CTG (cardiotocografia) è un metodo di ricerca che consente di valutare le condizioni del feto nell'utero durante la gravidanza. Inoltre, durante lo studio, lo specialista può valutare l'attività contrattile dell'utero della donna incinta. Questa è una procedura semplice, veloce e sicura che può essere utilizzata per identificare vari disturbi del feto che rappresentano una minaccia per il suo ulteriore sviluppo. L'identificazione tempestiva di tali violazioni consentirà al medico di adottare le misure necessarie per correggerle o eliminarle, prevenendo così ulteriori danni al feto o lo sviluppo di complicanze durante la gravidanza e / o il parto..

L'essenza del metodo sta nel fatto che con l'aiuto di sensori speciali viene registrata la frequenza cardiaca fetale, nonché la frequenza e la forza dell'utero (in cui si trova il feto). Le modifiche registrate vengono registrate su carta speciale e il loro studio consente al medico di valutare le condizioni del feto.

Per capire come funziona il metodo sopra descritto e come, sulla base di esso, è possibile valutare le condizioni del bambino nel grembo materno, è necessaria una certa conoscenza del corso e dello sviluppo della gravidanza..

In condizioni normali, il cuore umano inizia a contrarsi anche nell'utero (approssimativamente entro la fine di 1 mese di sviluppo intrauterino). Tuttavia, all'inizio, i battiti cardiaci sono scoordinati e non collegati con il resto del corpo. Con lo sviluppo del sistema nervoso centrale (SNC), endocrino, circolatorio e altri, questi (questi sistemi) iniziano a esercitare una certa influenza sulle contrazioni cardiache. Quindi, ad esempio, l'attivazione di alcune parti del sistema nervoso centrale può causare un aumento o una diminuzione della frequenza cardiaca (FC). Vari ormoni (secreti nel corpo del feto o della madre) possono avere gli stessi effetti, così come varie situazioni patologiche che possono verificarsi durante la gravidanza e il parto..

Come risultato di molti studi, gli scienziati hanno scoperto che normalmente (con una gravidanza che si sviluppa normalmente), il cuore del cuore batte a una frequenza strettamente definita (in media, da 110 a 150 battiti al minuto). Hanno anche notato che la frequenza cardiaca fetale può variare a seconda di varie influenze esterne, nonché in presenza di determinate condizioni patologiche e / o malattie. Di conseguenza, questi o quei cambiamenti nella frequenza cardiaca consentono allo specialista di determinare le condizioni del feto, nonché di sospettare la presenza di determinate patologie e adottare misure per eliminarle..

Il principio di funzionamento dell'apparato KTG (come mostrato dal sensore)?

Come accennato in precedenza, durante la procedura CTG vengono valutate le contrazioni cardiache fetali, nonché le contrazioni dell'utero (il suo strato muscolare) e i movimenti fetali. Per registrare questi processi, vengono utilizzati due diversi sensori, i cui principi sono anche diversi..

Durante CTG, viene registrato quanto segue:

  • Frequenza cardiaca fetale. Per questo, viene utilizzato un dispositivo a ultrasuoni con funzione Doppler. Il principio di funzionamento di questo dispositivo è il seguente. Inizialmente, il dispositivo emette onde ultrasoniche che vengono inviate in profondità nel corpo umano. Entrando in collisione con vari tessuti, queste onde vengono parzialmente riflesse da essi e restituite al sensore, che le registra. Se si dirige un tale dispositivo verso un vaso sanguigno attraverso il quale scorre il sangue (compreso il cuore del feto, che si trova nell'utero), le onde ultrasoniche verranno riflesse dalle cellule del sangue, che sono in costante movimento. Inoltre, grazie all'effetto Doppler, sarà possibile determinare in quale direzione si muove il sangue (in avvicinamento o in allontanamento dal trasduttore). Pertanto, valutando la natura del flusso sanguigno attraverso il cuore fetale, il dispositivo può determinare la sua frequenza cardiaca con elevata precisione.
  • Contrazioni dell'utero. Per questo, viene utilizzato un cosiddetto sensore tensometrico, che registra i minimi cambiamenti nel volume dell'addome di una donna. Esternamente, assomiglia a una cintura che avvolge l'addome e si stringe leggermente. Durante la successiva contrazione dell'utero, la dimensione della sua parte superiore (inferiore) aumenterà leggermente. Di conseguenza, l'elemento sensibile dell'estensimetro si allungherà, il che consentirà di registrare la contrazione uterina.
  • Movimento (agitazione) del feto. Sono anche registrati dall'estensimetro.
Vale la pena notare che durante il CTG, entrambi i sensori vengono installati contemporaneamente (un sensore estensimetrico nella parte superiore dell'addome e un sensore ultrasonico nell'area della posizione proposta del cuore fetale), registrando contemporaneamente anche la frequenza cardiaca fetale e le contrazioni uterine. I dati ottenuti vengono registrati su carta speciale sotto forma di due linee curve, che si trovano una sopra l'altra. Ciò consente di stimare la frequenza cardiaca fetale durante le contrazioni uterine, durante i movimenti attivi ea riposo, importante anche per fare una corretta diagnosi..

Che è meglio (più informativo): CTG, ultrasuoni o Doppler?

Ciascuno di questi metodi viene utilizzato per identificare varie condizioni patologiche in situazioni specifiche durante la gravidanza, quindi è impossibile dire in modo inequivocabile quale sia la migliore..

Per valutare le condizioni del feto nell'utero, usa:

  • CTG. Consente di valutare la frequenza cardiaca fetale e l'attività contrattile dell'utero, che consente di identificare varie condizioni patologiche nella tarda gravidanza (nel terzo trimestre).
  • Ecografia (esame ecografico). Viene utilizzato per diversi scopi nelle diverse fasi della gravidanza. Quindi, ad esempio, nelle prime fasi, l'ecografia può essere utilizzata per confermare la presenza di una gravidanza, per rilevare una gravidanza extrauterina (quando l'embrione inizia a svilupparsi al di fuori della cavità uterina, che rappresenta un pericolo per la vita di una donna) e anche per identificare varie anomalie dello sviluppo. In un secondo momento, l'ecografia può anche rilevare anomalie dello sviluppo intrauterino..
  • Ecografia Doppler. L'ecografia Doppler consente di valutare il flusso sanguigno dalla placenta al feto, in violazione del quale potrebbe esserci un ritardo della crescita intrauterina o addirittura la morte del bambino. Allo stesso tempo, questo studio consente di identificare alcune altre anomalie (ad esempio, il cordone ombelicale intrecciato attorno al collo del bambino).

Qual è la differenza tra CTG ed ECG?

La cardiotocografia e l'ECG (elettrocardiografia) sono due procedure completamente diverse utilizzate per registrare dati completamente diversi.

L'essenza e il principio della cardiotocografia sono stati descritti in precedenza (con l'aiuto degli ultrasuoni, vengono registrate le contrazioni cardiache fetali e con l'aiuto di un estensimetro - contrazioni uterine e movimenti fetali). A differenza del CTG, l'ECG registra l'attività elettrica del cuore umano. Il fatto è che l'attività del muscolo cardiaco è regolata da impulsi elettrici. Questi impulsi sorgono in aree del cuore rigorosamente definite e si propagano in una sequenza rigorosamente definita, che garantisce la regolarità e l'efficienza delle contrazioni cardiache. La registrazione di questi impulsi su carta (elettrocardiogramma) consente di ottenere linee curve caratteristiche. Con varie malattie del cuore, dei vasi sanguigni o dei polmoni, l'attività elettrica del cuore cambierà, il che si rifletterà nell'elettrocardiogramma.

Per eseguire un ECG, è necessario installare elettrodi speciali sul corpo di una persona (su braccia, gambe e petto), che registreranno l'attività elettrica del cuore. Pertanto, questa procedura può essere eseguita per un neonato, un bambino o un adulto, ma non per un feto nell'utero..

Quando e perché è necessario uno studio CTG durante la gravidanza (indicazioni)?

La cardiotocografia consente di valutare lo stato del cuore del bambino e la sua capacità di adattarsi al mutare delle condizioni ambientali, il che può aiutare a identificare varie condizioni patologiche.

CTG può essere assegnato:

  • Durante la gravidanza - per valutare le condizioni del feto e identificare patologie dello sviluppo.
  • Prima del parto - per valutare la prontezza del bambino alla nascita.
  • Durante il parto - per valutare e monitorare costantemente le condizioni del feto, nonché per identificare tempestivamente varie condizioni patologiche che possono svilupparsi quando il bambino passa attraverso il canale del parto.

È necessario fare CTG durante la gravidanza ed è possibile rifiutarlo?

Oggi il CTG non è una procedura obbligatoria, sebbene la maggior parte degli ostetrici e dei ginecologi consiglia di eseguirlo durante la gravidanza per tutte le donne. Se la gravidanza procede normalmente, la donna può rifiutarsi di condurre questo studio. Allo stesso tempo, se vengono identificati fattori di rischio che possono rappresentare una minaccia per lo sviluppo o la vita del feto, il medico può insistere per eseguire la cardiotocografia in varie fasi della gravidanza o durante il parto..

Le indicazioni per CTG possono essere:

  • Malattie della madre durante la gravidanza: gravi malattie infettive, avvelenamento, aumento della temperatura di disgelo, ipertensione (inclusa la preeclampsia, caratterizzata da un pronunciato aumento della pressione sanguigna e una tendenza a sviluppare convulsioni), oligoidramnios e così via.
  • Disturbi del movimento fetale - ad esempio, se per molto tempo la madre non sente i movimenti o le spinte del feto nell'addome.
  • Dolore addominale, la cui causa non è nota.
  • Lesioni durante la gravidanza, soprattutto lesioni addominali che potrebbero danneggiare il feto.
  • Complicazioni durante gravidanze precedenti - aborti spontanei, anomalie fetali, gravidanza post-termine, parto prematuro.
  • Problemi durante il parto precedente: intreccio del cordone ombelicale attorno al collo del feto, presentazione anormale del feto, distacco prematuro della placenta, presenza di cicatrici sull'utero (dopo l'intervento chirurgico) e così via.

Quando (in quale settimana di gravidanza) eseguire il primo CTG?

Per la prima volta, questo studio è raccomandato per le donne a 32 settimane di gestazione. In una data precedente, è anche possibile registrare la frequenza cardiaca fetale, ma ciò non fornirà alcuna informazione significativa sulla sua condizione. Il fatto è che in condizioni normali, il cuore dell'embrione si forma e inizia a contrarsi entro la fine di 1 mese di sviluppo intrauterino. Tuttavia, allo stesso tempo, non ha nulla a che fare con il sistema nervoso del corpo, a causa del quale non riflette le condizioni generali del bambino..

Entro 29-30 settimane di sviluppo intrauterino, il cuore "si collega" con il cosiddetto sistema nervoso autonomo (autonomo), che regolerà la sua attività per il resto della vita. Questo sistema è responsabile dell'adattamento del corpo alle mutevoli condizioni ambientali, ed è questo sistema che garantisce cambiamenti nella frequenza cardiaca quando lo stato del feto cambia. Quindi, ad esempio, se un bambino inizia a muoversi nell'utero, il bisogno di energia aumenterà in modo significativo, a seguito del quale, sotto l'influenza del sistema nervoso autonomo, aumenterà anche la frequenza cardiaca. Inoltre, i cambiamenti nella frequenza cardiaca possono essere osservati in varie condizioni patologiche. Tuttavia, all'inizio, questi cambiamenti possono essere incompleti e imprecisi, poiché l'attività del cuore non è ancora completamente regolata dal sistema nervoso. Lo sviluppo finale di questo regolamento è osservato solo prima di 32 settimane. È da questo periodo che eventuali cambiamenti nello stato del feto influenzeranno la sua frequenza cardiaca, che può essere utilizzata a fini diagnostici..

Quante volte il CTG viene somministrato alle donne in gravidanza ed è possibile farlo tutti i giorni?

La frequenza del CTG eseguito dipende dal corso della gravidanza, nonché dai risultati di studi precedenti..

Se la gravidanza procede senza complicazioni (la donna non ha avuto malattie infettive, lesioni o altre patologie), è sufficiente eseguire la procedura a 32-33 settimane, così come prima del parto (a 37-38 settimane). Questo viene fatto più a scopo preventivo (per confermare che la gravidanza sta procedendo normalmente e nulla minaccia lo sviluppo del feto).

Allo stesso tempo, in presenza di uno o più fattori di rischio (elencati sopra), nonché quando vengono rilevate violazioni durante la prima procedura (eseguita a 32 settimane di gestazione), il CTG può essere prescritto più spesso (settimanalmente, più volte alla settimana o anche quotidianamente). La necessità di ricerche così frequenti è dovuta al fatto che in presenza di determinate malattie possono svilupparsi danni al feto, che rappresentano un pericolo per il suo ulteriore sviluppo o addirittura per la vita. In questo caso, i medici dovranno prendere immediatamente una decisione su ulteriori tattiche di trattamento o su un parto urgente (attraverso un canale del parto naturale o attraverso un taglio cesareo). Un ritardo in questo può portare alle conseguenze più disastrose..

Cosa mostrerà il CTG durante la gravidanza gemellare??

Con gravidanze multiple (quando non uno, ma 2 o più feti si sviluppano nell'utero), è anche possibile eseguire la cardiotocografia, tuttavia possono sorgere alcune difficoltà associate alla tecnica di ricerca.

Come accennato in precedenza, durante la normale procedura vengono utilizzati 2 sensori. Uno di essi (strain gauge) è fissato attorno all'addome della madre e registra le contrazioni uterine, mentre l'altro (con funzione ecografica Doppler) viene installato nell'area della posizione proposta del cuore fetale e ne valuta le funzioni. Un estensimetro è anche sufficiente per valutare le contrazioni uterine in gravidanze multiple. Allo stesso tempo, è necessario utilizzare un trasduttore separato con funzione Doppler a ultrasuoni per valutare il battito cardiaco di ciascun feto, ciascuno dei quali deve essere installato nell'area del cuore fetale. In questo caso, la frequenza cardiaca di entrambi i feti dovrebbe essere registrata contemporaneamente e confrontata con le contrazioni uterine, il che consentirà al medico di ottenere i dati più accurati..

Perché l'analisi CTG in ospedale (durante il parto)?

Di solito, la procedura viene eseguita all'inizio del travaglio (nel momento in cui una donna entra in ospedale). Se non vengono rilevate anomalie e il parto procede normalmente, la cardiotocografia potrebbe non essere ripetuta. Se durante il parto si notano complicazioni o anomalie, lo studio può essere eseguito tutte le volte che è necessario. Se vengono rilevati gravi disturbi del battito cardiaco fetale, il medico può decidere ulteriori tattiche di gestione del lavoro (cioè, continuare il travaglio attraverso il canale del parto naturale o ricorrere a un intervento chirurgico urgente per salvare la vita della madre e / o del feto).

Il CTG viene eseguito dal cervello?

Fai CTG per un neonato?

La cardiotocografia per un neonato non viene eseguita, poiché questa procedura è intesa esclusivamente per esaminare le condizioni del feto nell'utero. Dopo la nascita di un bambino, vengono utilizzati numerosi altri metodi diagnostici per valutare le sue condizioni..

Puoi valutare le condizioni del bambino dopo la nascita utilizzando:

  • ECG (elettrocardiografia): consente di identificare le violazioni della frequenza e del ritmo delle contrazioni cardiache.
  • Pulsossimetria: consente di determinare se c'è abbastanza ossigeno nel sangue del bambino e di valutare la sua frequenza cardiaca.
  • Ultrasuoni (ultrasuoni): consente di valutare la funzione del cuore e di altri organi interni.
  • Ecografia Doppler: consente di valutare la funzione del cuore e la pervietà dei vasi sanguigni.

Come prepararsi adeguatamente prima del CTG?

La cardiotocografia viene eseguita a stomaco vuoto o meno (è possibile mangiare prima del CTG)?

L'assunzione di cibo non ha praticamente alcun effetto sui risultati dello studio. Ciò è dovuto al fatto che in condizioni normali (con una corretta alimentazione della madre), il bambino riceve tutti i nutrienti necessari per il suo normale sviluppo.
Se la madre non mangia la mattina prima della procedura, l'apporto di sostanze nutritive nel suo corpo sarà sufficiente per fornire al feto per diverse ore. Se la madre mangia subito prima del test, non influirà nemmeno sulla frequenza cardiaca (frequenza cardiaca) del feto..

Allo stesso tempo, vale la pena notare che alcuni alimenti possono influenzare (stimolare o deprimere) il sistema nervoso centrale e il sistema cardiovascolare della madre e / o del feto, provocando così alcuni cambiamenti nel CTG. È preferibile escludere tali alimenti dalla dieta almeno 48 ore prima dello studio programmato per evitare imprecisioni ed errori durante la valutazione dei risultati..

Prima di CTG non è consigliabile utilizzare:

  • bevande contenenti caffeina (tè, caffè);
  • cioccolato fondente (oltre 100 grammi);
  • cacao;
  • bevande alcoliche;
  • bevande energetiche;
  • alimenti proteici (in grandi quantità).
Tuttavia, vale la pena notare che molti medici raccomandano alle donne di mangiare qualcosa di dolce (ad esempio, alcune caramelle o una torta, un pezzo di torta, ecc.) Prima di fare il test. Si ritiene che il flusso di zucchero (glucosio) nel flusso sanguigno stimoli l'attività motoria del bambino, rendendo così lo studio più informativo..

Posso bere un caffè prima del CTG?

Bere caffè prima della cardiotocografia è sconsigliato, poiché potrebbe influire sulla qualità e sui risultati dello studio.

Il fatto è che la caffeina, che fa parte dei chicchi di caffè, è uno stimolante del sistema nervoso centrale (sistema nervoso centrale). Quando entra nel corpo umano, aumenta la frequenza respiratoria, così come la frequenza cardiaca (frequenza cardiaca) e la pressione sanguigna. Con una pressione sanguigna inizialmente alta in una donna incinta (anche sullo sfondo della preeclampsia), ciò può causare un aumento ancora maggiore della pressione sanguigna o persino lo sviluppo di convulsioni. Ciò può provocare una violazione dell'erogazione di ossigeno al feto, che influenzerà il CTG..

Allo stesso tempo, vale la pena notare che anche con una pressione normale e l'assenza di preeclampsia, parte della caffeina può attraversare la placenta nel flusso sanguigno fetale, causando gli stessi cambiamenti in essa. Allo stesso tempo, sul cardiotocogramma verrà registrato un aumento pronunciato della frequenza cardiaca del bambino al di sopra del normale, che può fuorviare il medico..

Devo svegliare il bambino nello stomaco prima del CTG?

Non è consigliabile svegliare il bambino prima della procedura utilizzando influenze esterne. A tale scopo, non dovresti premere sullo stomaco, correre, saltare, accovacciarsi o eseguire altre manipolazioni simili, poiché ciò non solo non darà un risultato positivo, ma può anche danneggiare il feto in via di sviluppo.

In condizioni normali, a partire da circa 28-30 settimane di sviluppo intrauterino, il bambino inizia a definire chiaramente i cicli di attività ("veglia") e riposo ("sonno"). Allo stesso tempo, durante il sonno, è relativamente immobile, mentre da sveglio può rotolare, "calciare" con le braccia o le gambe ed eseguire altri movimenti simili. Quando si esegue il CTG, è importante registrare il momento in cui il bambino è sveglio, poiché è durante i movimenti attivi che si noteranno i cambiamenti caratteristici della frequenza cardiaca, necessari per una corretta valutazione dello studio. Se il bambino dorme, lo studio potrebbe non essere informativo o registrare l '"inattività" del feto.

Considerato questo fatto, oltre a volere che lo studio sia informativo e mostri risultati “normali”, molte donne decidono di “svegliare” il bambino immediatamente prima dell'intervento, ricorrendo a varie influenze esterne (fino a premere sull'addome). Tuttavia, tali azioni possono non solo distorcere i risultati della ricerca, ma anche danneggiare il feto..

Il fatto è che in condizioni normali, il ciclo del sonno in un feto non supera i 50 minuti (di solito circa 30-40 minuti). In altre parole, se un bambino si sviluppa normalmente, al massimo ogni 40-50 minuti, dovrebbe svegliarsi da solo e iniziare a muoversi, il che si rifletterà sul suo battito cardiaco. Pertanto, se durante l'inizio del CTG il bambino dorme (cioè non si muove), è sufficiente aspettare un po ', dopodiché si sveglierà e inizierà a muoversi da solo. Se il bambino non si sveglia per un'ora o più, è possibile che abbia disturbi dello sviluppo. In questo caso, il medico può aumentare la durata della procedura o prescrivere altre misure diagnostiche per chiarire la diagnosi. Allo stesso tempo, nel prossimo futuro, molto probabilmente a una donna verrà prescritto un CTG ripetuto..

Se, prima dell'inizio dello studio, la donna "sveglia" il bambino con un'influenza esterna, lui, ovviamente, si muoverà e CTG mostrerà "buoni" risultati. Tuttavia, se allo stesso tempo il feto presentava anomalie o disturbi, potrebbero passare inosservati dal medico e continuare a danneggiare il bambino in futuro..

Devo fare un esame del sangue per il CTG?

Per eseguire la cardiotocografia, non è necessario superare alcun test, incluso un esame del sangue generale. Inoltre, la procedura CTG viene eseguita indipendentemente dai dati di laboratorio ei risultati dei test della madre non influenzano in alcun modo i risultati della cardiotocografia..

Allo stesso tempo, vale la pena notare che se durante lo studio vengono rivelate anomalie nelle condizioni del feto, alla donna possono essere assegnati numerosi studi e test aggiuntivi (inclusi esami del sangue) al fine di identificare la causa della violazione.

Con un CTG "sospetto", una donna può essere prescritta:

  • Emocromo completo - per verificare la presenza di anemia (anemia) o infezione.
  • Analisi del sangue biochimica: per valutare la funzione del fegato, dei reni, del pancreas e di altri organi interni.
  • Test ormonali - per valutare la funzione della tiroide, del surrene e di altre ghiandole.
  • Determinazione del livello di zucchero nel sangue - per rilevare il diabete mellito.
  • Analisi del sistema di coagulazione del sangue: con un aumento dell'attività di questo sistema nel sangue della donna, possono formarsi coaguli di sangue (trombi), che possono interrompere l'afflusso di sangue a vari organi, inclusa la placenta, che nutre il feto e fornisce ossigeno ad esso.

Cosa devi portare con te al CTG?

Quando si reca a questo studio, una donna deve portare con sé solo un asciugamano, che dovrà stendere sul divano, su cui si troverà durante la procedura. Puoi anche mettere un po 'di salviette asciutte nella borsa. Possono tornare utili per pulire lo stomaco dopo la fine dello studio. Il fatto è che prima di applicare il sensore a ultrasuoni sulla pelle, viene applicato un gel. Ciò è necessario per evitare il riflesso dei raggi ultrasonici al confine tra aria e pelle. Se ciò non viene fatto, i raggi ultrasonici non saranno in grado di penetrare nei tessuti del corpo a una profondità sufficiente e registrare i battiti cardiaci fetali, a seguito dei quali lo studio non sarà informativo..

Dopo la fine della procedura, la donna dovrà rimuovere il gel dallo stomaco, poiché può bagnare o macchiare i vestiti. Di solito, nell'ufficio in cui viene eseguito il CTG, dovrebbero esserci tovaglioli o un asciugamano con cui i pazienti puliscono il gel. Tuttavia, se il medico non ha i tovaglioli, è meglio che una donna li abbia con sé..

Non è necessario portare con sé altri dispositivi o cose per la ricerca.

È possibile utilizzare il telefono con CTG?

Non è vietato utilizzare un telefono cellulare, smartphone o tablet durante la procedura. Nello studio vengono utilizzate onde ultrasoniche e uno speciale estensimetro, su cui la comunicazione mobile non ha praticamente alcun effetto. Ecco perché non creerà alcun ostacolo alla ricerca..

Allo stesso tempo, va notato che per tutta la durata dello studio, si raccomanda di astenersi da lunghe conversazioni telefoniche (comprese le chiamate di lavoro), soprattutto se accompagnate da forti esperienze emotive. Ciò è dovuto al fatto che lo stress emotivo può causare un aumento della pressione nella madre e l'attivazione del suo sistema nervoso, che possono influire negativamente sulle condizioni del feto. Allo stesso tempo, potrebbe anche avere un aumento della frequenza cardiaca, una maggiore attività fisica e così via..

È meglio ascoltare solo musica o guardare una sorta di video "neutro" durante lo studio, che non causerà anche un forte disagio emotivo.

Com'è la procedura CTG?

Quale medico fa CTG?

Durante il CTG, devi sederti o sdraiarti sulla schiena?

Durante lo studio, la donna è posizionata al meglio in una posizione reclinata, con la testata del letto sollevata (circa 30 gradi) e leggermente ruotata sul lato sinistro. In questo caso, puoi mettere un piccolo rullo o un asciugamano piegato più volte sotto il lato destro. Questa posizione è abbastanza comoda per consentire alla donna di rimanere ferma durante l'intero studio (che può durare fino a un'ora o più)..

È imperativo che la donna non si corichi sulla schiena o (più pericolosa) sul fianco destro (specialmente nella gravidanza successiva). Il fatto è che a destra della colonna vertebrale passa un grande vaso sanguigno - la vena cava inferiore, che raccoglie il sangue dall'intera parte inferiore del corpo e lo consegna al cuore. Se una donna giace distesa sulla schiena o si piega sul fianco destro, un feto grande può facilmente trasmettere la vena cava inferiore, con conseguente alterazione del ritorno del sangue dai tessuti al cuore. Ciò può causare un calo della pressione sanguigna e un battito cardiaco irregolare in una donna, a seguito del quale potrebbe iniziare a lamentarsi di nausea, vertigini e oscuramento degli occhi. In casi estremamente gravi, potrebbe perdere conoscenza (a causa di una violazione del flusso di sangue al cervello).

Vale la pena notare che a sinistra della colonna vertebrale passa anche un grande vaso sanguigno: l'aorta addominale, attraverso la quale il sangue scorre dal cuore ai tessuti e agli organi. Quando la donna si gira sul lato sinistro, il feto può anche esercitare pressione sull'aorta, ma la pressione sanguigna in esso è così grande che ciò non causerà gravi disturbi.

È anche importante ricordare che l'estremità della testa del letto su cui giace il paziente deve essere leggermente sollevata durante l'intero esame. Se ciò non viene fatto (ovvero, se la donna giace rigorosamente in orizzontale), il grande utero e il feto possono spremere i polmoni della donna, interrompendo così la normale respirazione. Allo stesso tempo, dopo pochi minuti, una donna può iniziare a lamentarsi di una sensazione di mancanza d'aria, una sensazione di calore, un afflusso di sangue alla testa e così via. In questo caso, la donna deve essere immediatamente seduta su un divano e lasciata respirare ossigeno puro per 1-3 minuti (se disponibile).

Vale la pena notare che in alcune cliniche, durante l'esecuzione di CTG, una donna non mente, ma si siede su una sedia. Ciò non influisce in alcun modo sui risultati dello studio e impedisce anche lo sviluppo delle complicanze precedentemente descritte (il cui rischio aumenta con gravidanze multiple, grave obesità nella madre e così via). Inoltre, la procedura può essere eseguita in posizione seduta o sdraiata durante il parto, quando una donna non può sdraiarsi sul lato sinistro..

Come sta registrando CTG?

Prima di iniziare a registrare un cardiotocogramma, il medico deve installare correttamente i sensori sul corpo della donna.

CTG include:

  • Ascoltando il battito cardiaco fetale. In primo luogo, il medico utilizza uno stetoscopio (un tubo speciale, una parte del quale il medico inserisce nelle sue orecchie e la seconda parte viene applicata all'addome della madre) determina il punto in cui si sente meglio il battito cardiaco fetale.
  • Installazione di un trasduttore ultrasonico con funzione Doppler. Questo sensore viene installato nel punto di migliore ascolto della frequenza cardiaca fetale ed è fissato all'addome della madre.
  • Installazione di un sensore estensimetrico. Questo sensore è posizionato nell'area del fondo dell'utero (cioè nell'addome superiore della donna), dove le contrazioni uterine sono meglio rilevate.
In alcuni casi, a una donna può essere dato un dispositivo speciale con un pulsante in mano, che dovrà premere nel momento in cui sente il movimento del feto. Allo stesso tempo, altri dispositivi registrano automaticamente i dati di movimento.

Dopo la fine di tutti i preparativi, inizia la registrazione e la registrazione del CTG. I dati ricevuti vengono registrati su carta speciale, che viene estratta dalla macchina a una velocità molto bassa. Inoltre, puoi vedere 2 linee curve su di esso. La linea superiore caratterizza la frequenza cardiaca fetale e quella inferiore (tocogramma) - l'attività contrattile dell'utero. Dopo un certo tempo, su questa carta si formano curve caratteristiche, che il medico esamina quando valuta le condizioni del feto.

Quanto tempo impiega CTG?

La durata della procedura è in media di 30-40 minuti. Allo stesso tempo, in alcuni casi, lo studio può terminare in 10-15 minuti, o viceversa, durare più di un'ora..

Lo scopo della cardiotocografia è quello di registrare la frequenza cardiaca (FC) del feto, nonché di modificarne la frequenza cardiaca a seconda dell'attività contrattile dell'utero e dei movimenti che esegue. Il feto si muove intensamente solo durante la fase di veglia, e durante il sonno è relativamente immobile, pertanto non sarà possibile registrare un CTG "normale".

In condizioni normali, il ciclo del sonno del bambino dura circa 30-40 minuti, a seguito dei quali, durante lo studio di mezz'ora, dovrà svegliarsi per almeno qualche minuto e iniziare a muoversi. Se i cambiamenti caratteristici sono registrati sul cardiotocogramma, lo studio non può più essere continuato. Inoltre, lo studio può essere completato prima, se subito dopo l'inizio il bambino si sta muovendo attivamente. Allo stesso tempo, se il bambino è inattivo o dorme durante l'inizio della procedura, la sua durata può essere fino a 60 minuti o più..

Cosa mostra un monitor fetale con analisi CTG??

Un monitor fetale è un apparecchio per l'esame CTG dotato di un display (schermo). Questa schermata visualizza in tempo reale i risultati della cardiotocografia, che, se necessario, possono essere stampati anche su carta. Sotto tutti gli altri aspetti (come per il principio di funzionamento, tecnica di ricerca e preparazione per la procedura), un monitor fetale non è diverso da un CTG convenzionale.

Vale la pena notare che i monitor fetali possono essere dotati di uno o più trasduttori ecografici Doppler. Ciò significa che possono essere utilizzati per valutare le condizioni di uno o più feti contemporaneamente (con gravidanze multiple).

Cosa dicono i suoni durante il CTG?

Perché CTG potrebbe non funzionare?

Va notato che in una certa percentuale di casi lo studio può rivelarsi non informativo. Ci possono essere molte ragioni per questo..

Il motivo per cui CTG non ha funzionato potrebbe essere:

  • Installazione del sensore errata. Prima di inserire un trasduttore a ultrasuoni (che registra la frequenza cardiaca fetale), il medico deve utilizzare uno stetoscopio per determinare dove si sente meglio il battito cardiaco. Se il sensore è installato in modo errato (non nel punto di ascolto migliore del battito cardiaco fetale), i dati registrati da esso potrebbero essere imprecisi o potrebbero non essere registrati affatto.
  • Mancanza di movimento fetale. Durante lo sviluppo intrauterino, il feto trascorre la maggior parte del tempo addormentato, rimanendo in uno stato relativamente immobile. Allo stesso tempo, il feto può dormire più a lungo, soprattutto in una data precedente. Di conseguenza, i suoi movimenti e movimenti attivi possono essere assenti per un'ora o anche di più. Se durante la registrazione del CTG il feto non si muove attivamente, non sarà possibile registrare correttamente il cardiotocogramma. In questo caso, lo studio può essere posticipato a un altro giorno..
  • Sensazioni eccessive della madre. Se prima dell'esame, la madre ha avuto una forte esperienza emotiva o era sotto stress, una grande quantità di ormoni può essere rilasciata nel suo corpo, causando cambiamenti caratteristici (in particolare, un aumento della pressione e un aumento della frequenza cardiaca). Gli stessi cambiamenti possono essere osservati nel focolare, a seguito dei quali è possibile ottenere risultati falsi errati sul CTG. Se ripeti lo studio dopo un po ', i risultati potrebbero essere normali..
  • Preparazione impropria per la procedura. Se, prima dello studio, la donna assumeva farmaci o alimenti che stimolano il sistema nervoso centrale o il sistema cardiovascolare, ciò può portare ad un aumento della frequenza cardiaca nel feto..
  • Malfunzionamento hardware. I sensori che non funzionano correttamente possono mostrare risultati errati.

Articolo Successivo
La ragione per la comparsa di lividi sul corpo senza lividi. Lividi spontanei sul corpo