Sintomi e trattamento delle vene varicose dello scroto senza intervento chirurgico


Ogni anno, le vene varicose dello scroto si manifestano in sempre più giovani uomini, secondo le statistiche, oggi la malattia si verifica in ogni 6 uomini in età riproduttiva. Questa è una cifra piuttosto spaventosa, perché a causa di questa malattia, decine di migliaia di uomini vanno sotto i ferri del chirurgo..

Che cos'è?

Le vene varicose scrotali sono una malattia caratterizzata da alterazioni degenerative nelle vene nell'area testicolare. Nel corpo maschile, queste gonadi sono responsabili della produzione dell'ormone testosterone e prendono parte alla spermatogenesi. La capacità di un uomo di fertilizzare e un rapporto sessuale completo dipende direttamente dalla normale funzionalità dei testicoli..

Lo scroto contiene un numero enorme di terminazioni nervose e vasi sanguigni che bypassano i testicoli. Con la loro espansione e blocco, si forma il ristagno nei genitali, possono provocare una serie di gravi complicazioni che, senza un trattamento tempestivo, finiranno in disabilità o morte. È per questo motivo che, avendo notato i primi segni di patologia, dovresti andare il più rapidamente possibile a un appuntamento con un flebologo, urologo o andrologo.

Vene varicose scrotali - cause e sintomi

Ad oggi, la malattia è già stata ben studiata. Ciò consente di identificare le principali cause dello sviluppo della patologia nello scroto. I principali provocatori della malattia sono:

  • predisposizione ereditaria;
  • stile di vita improprio (cattiva alimentazione, sesso promiscuo);
  • aumento della pressione negli organi pelvici.

Se il padre o il nonno di un uomo soffriva di vene varicose, è probabile che questa patologia si manifesti anche in lui. Certo, può prevenire lo sviluppo della malattia avviando misure preventive in modo tempestivo..

L'aumento della pressione negli organi pelvici può essere innescato da una condizione chiamata varicocele. Il suo quadro clinico è che, sotto l'influenza di determinati fattori, il vaso che incornicia il testicolo può espandersi e interrompere il deflusso del sangue.

Il gruppo di persone a rischio che possono affrontare questa malattia include gli uomini:

  • obeso;
  • sottoporsi a un grande sforzo fisico;
  • con debolezza vascolare congenita;
  • con cattive abitudini;
  • con malattie intestinali croniche, che sono accompagnate da stitichezza frequente;
  • condurre uno stile di vita sedentario;
  • passare molto tempo in piedi.

Indossare biancheria intima attillata può anche provocare disturbi circolatori e blocco dei vasi sanguigni negli organi pelvici..

Una caratteristica delle vene varicose scrotali è che nei primi stadi la malattia è asintomatica e può essere rilevata solo mediante esame ecografico. I cambiamenti degenerativi avvengono all'interno dei vasi, il paziente non può ancora sentirli, quindi chiede aiuto quando la malattia è già passata allo stadio 2.

Tra i sintomi tipici delle vene varicose scrotali:

  • tirando dolore all'addome e all'inguine;
  • prurito e sensazione di bruciore nel perineo;
  • il lato sinistro dello scroto può essere gonfio e cadente;
  • arrossamento della pelle nello scroto;
  • durante l'eccitazione sessuale, un uomo avverte un dolore lancinante;
  • potenza ridotta;
  • spasmi muscolari.

Classificazione della malattia

Secondo la manifestazione esterna della patologia, si distingue anche una certa classificazione della malattia:

  • allo stadio 1, le vene nello scroto non sono palpabili;
  • allo stadio 2 della malattia, alla palpazione, c'è un ispessimento delle vene in posizione eretta;
  • la fase 3 è caratterizzata dalla palpazione del sigillo sia in posizione seduta che eretta;
  • lo stadio 4 è la manifestazione visibile di vene e noduli blu sullo scroto.

Il grado delle vene varicose scrotali può essere paragonato a un incendio boschivo, più alto è lo stadio, più difficile è combatterlo e ottenere un risultato efficace.

Diagnostica e trattamento farmacologico

La diagnosi corretta gioca un ruolo enorme nell'efficacia del trattamento. Per diagnosticare le vene varicose dello scroto, il medico utilizza una serie di studi strumentali:

  • dopplerografia;
  • Ultrasuoni;
  • venografia;
  • RM e TC.

Inoltre, il medico può prescrivere esami fisiologici e analisi del sangue di laboratorio. Sulla base dei risultati ottenuti durante la ricerca, verrà sviluppato un regime di trattamento individuale. Può essere conservativo ed essere eseguito su base ambulatoriale, oppure viene eseguito un intervento chirurgico e il paziente è in ospedale.

Oggi ci sono molti farmaci che vengono utilizzati con successo per curare la malattia. Nella terapia farmacologica delle vene varicose scrotali vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  • Agapurin;
  • Trental;
  • Arbiflex.

Vengono spesso utilizzati i venoprotettori Eskuzan, Detralex, Ginkgo biloba. In aggiunta, possono essere prescritti fluidificanti del sangue. Thrombo ACC, Eparina, Cardiomagnyl si sono mostrati bene.

L'intervento chirurgico viene eseguito se la malattia è all'ultimo stadio o le tecniche conservative non hanno portato il risultato atteso.

Intervento chirurgico

Una dozzina di anni fa, le vene varicose dello scroto erano una condanna per un uomo, poiché garantivano l'infertilità. Ora questo può essere evitato rimuovendo o bloccando tempestivamente la vena patologica. Esistono diversi metodi per questo:

  • flebectomia: rimozione della patologia mediante incisioni;
  • scleroterapia: l'introduzione nella vena interessata di una sostanza che la unisce;
  • coagulazione laser: l'effetto di un raggio laser su una vena malata;
  • coagulazione delle onde radio: l'uso di onde radio a frequenza speciale che purificano i vasi sanguigni.

Le procedure chirurgiche di cui sopra vengono solitamente eseguite in anestesia locale e non richiedono la permanenza del paziente in ospedale. Dopo la procedura, il paziente può tornare a casa. Questi metodi di trattamento sono meno traumatici per il corpo di un uomo e hanno un breve periodo di riabilitazione..

La resezione chirurgica tradizionale è il metodo cardinale di trattamento. Si esegue in anestesia generale e richiede una degenza entro le mura dell'ospedale per una settimana. L'operazione viene eseguita in anestesia generale, di regola non dura più di mezz'ora. Anche l'intervento chirurgico tradizionale si divide in 2 metodi:

  1. Il metodo Palomo o l'operazione di Ivanissevich consiste nel tagliare la pelle nella zona inguinale, che assomiglia a un'incisione durante la rimozione dell'appendicite. Attraverso di esso, il medico estrae le vene e le lega con fili di nylon, che impediranno ulteriormente il flusso sanguigno inverso.
  2. Il metodo laparoscopico dell'intervento chirurgico consiste nell'introduzione di una telecamera in miniatura nell'incisione. Sotto il suo controllo, viene eseguita l'escissione dell'area danneggiata della vena.

Quale dei metodi di trattamento scegliere spetta al medico individualmente, tenendo conto dell'età del paziente, del peso, del grado di danno vascolare e delle malattie concomitanti.

Rimedi e ricette popolari

La medicina tradizionale può essere utilizzata in aggiunta al trattamento tradizionale. Non eliminerà la patologia stessa, ma le sue ricette alleviano perfettamente i sintomi delle vene varicose e fluidificano il sangue. Si sono dimostrati positivi:

  1. Vasca da bagno in corteccia di quercia e rami di castagno. Un decotto viene preparato con questi ingredienti e versato nella vasca da bagno. Un uomo dovrebbe essere in acqua per almeno 30 minuti. Effettuare trattamenti con acqua prima di coricarsi, 2 volte a settimana.
  2. Un decotto di ortica pulisce perfettamente i vasi sanguigni, è necessario versare acqua bollente sulle foglie secche di una pianta, insistere in un thermos per mezz'ora e bere un terzo di bicchiere, 2 volte al giorno.
  3. La tintura di mele Antonovka migliora le condizioni delle vene. Per preparare il brodo, devi tagliare le mele e cuocerle per mezz'ora. Successivamente, filtra il brodo e aggiungi un po 'di propoli. Bere un bicchiere di prodotto prima di coricarsi per 2 settimane.
  4. L'aglio con il miele viene schiacciato in uno stato pastoso e mescolato con la stessa quantità di miele fresco. Insistere il rimedio in frigorifero per un giorno e consumare 1 cucchiaino. mezz'ora prima dei pasti. È vietato bere o sequestrare il prodotto.
  5. L'aceto di mele si adatta bene alle vene varicose della fase iniziale. Basta diluire 20 ml di aceto in un bicchiere d'acqua e berlo dopo i pasti 2 volte al giorno.
  6. Se la malattia è provocata da processi infiammatori negli organi pelvici, la tintura alcolica di celidonia aiuterà perfettamente. Puoi acquistarlo già pronto in farmacia o farlo da solo, versando 30 g di una pianta fresca con 0,5 litri di alcol. Insisti il ​​rimedio per 3 settimane in un luogo buio e usa 1 cucchiaino. prima dei pasti, 2 volte al giorno.

Non lasciarti trasportare dalle terapie alternative, alcune ricette possono influire negativamente sul tuo corpo se hai reazioni allergiche ai prodotti delle api o intolleranza personale a un certo tipo di pianta.

Ginnastica terapeutica e metodi di prevenzione

Al fine di migliorare l'effetto dei farmaci e sbarazzarsi della malattia il più rapidamente possibile, si consiglia di abbandonare le cattive abitudini, ridurre l'attività fisica e rivedere la dieta. La prevenzione delle vene varicose scrotali non richiede un'alimentazione dietetica, ma il paziente deve aumentare la quantità di alimenti contenenti vitamine e limitare il cibo fritto, affumicato o in scatola, che porta al deterioramento dei vasi sanguigni.

Il corpo di un uomo che si trova di fronte alle vene varicose dello scroto sarà influenzato positivamente dagli esercizi terapeutici. Non richiede sforzi e tempo significativi, tutti possono farlo a casa. Il complesso di esercizi ginnici comprende le seguenti classi:

  • squat, che devono essere eseguiti 10 volte in 2 serie;
  • seduti sul pavimento, allungare le gambe in avanti e senza l'aiuto delle mani, abbassarle lentamente e sollevarle;
  • l'esercizio "betulla" ha anche un grande effetto sullo stato dei vasi sanguigni, sdraiati sulla schiena e solleva le gambe il più in alto possibile, cerca di tenerle unite, se necessario, puoi sostenere il bacino con le mani;
  • in posizione eretta con le gambe incrociate, tendendo e rilassando i glutei:
  • sdraiati sulla schiena, facendo gli esercizi "forbici" e "bicicletta", sono familiari alla maggioranza fin dall'infanzia;
  • in posizione prona, con le gambe piegate alle ginocchia, senza sollevare la schiena e le braccia dal pavimento, solleva e stringe i glutei.

L'esercizio migliora il tono vascolare e rafforza i muscoli dei genitali. Se senti un battito cardiaco accelerato, le tue mani sudano o iniziano le vertigini, dovresti smettere di fare esercizio e chiedere aiuto a un medico qualificato..

Le vene varicose scrotali sono una malattia che, senza un trattamento tempestivo, può svilupparsi in una forma cronica. Nonostante una serie di tecniche diagnostiche innovative, non hanno ancora imparato a trattare l'ultimo stadio della malattia. La velocità con cui cerchi aiuto dipende non solo dalla tua funzione riproduttiva, ma anche dalla tua vita in generale. Sottoponiti a esami preventivi almeno una volta all'anno.

Vene sui testicoli

La maggior parte degli uomini è molto sensibile ai genitali, quindi non sorprende che le vene ingrossate sui testicoli sollevano così tante domande e preoccupazioni. Le vene varicose possono essere un grosso problema, anche l'infertilità. In questo articolo, discuteremo cosa fare se hai le vene gonfie nello scroto o se provi dolore ai testicoli durante il sesso o l'esercizio..

Vene testicolari normali

Ogni uomo ha vene sui testicoli, le vene sono necessarie per trasportare il sangue, quindi la presenza di vene non è motivo di preoccupazione. In alcuni uomini, le vene sullo scroto sono visibili un po 'più forti ed espressive, in altri un po' meno. Ma in generale, lo stato normale delle vene può essere descritto come segue: palpando (cioè con le dita) non senti le vene, ma quando le esamini visivamente puoi vederle. Cioè, se le vene sono visibili, non sono gonfie, non sono dense come corde e di tanto in tanto scompaiono completamente. In questo caso, le vene non sono dense. Se tutto è accurato, ma al contrario, questo è un motivo per consultare un medico per un esame interno.

Le vene sui testicoli sono gonfie, cosa fare?

Nella medicina moderna, il gonfiore delle vene sui testicoli è ben studiato e si chiama varicocele. Questa malattia è un parente delle vene varicose nelle gambe. Ma uno non dipende in alcun modo dall'altro e può apparire indipendentemente. Tutti gli uomini corrono il rischio di sviluppare il varicocele, indipendentemente dalla loro età e dallo stato di salute attuale.

Se le vene sui testicoli si gonfiano, ciò accade, di regola, solo su uno dei due lati. Molto spesso a sinistra. Il gonfiore delle vene sul lato destro dello scroto di solito ha cause aggiuntive. Ad esempio, anomalie addominali, tumori benigni, fibrosi addominale e persino malattie renali. In circa 7 casi su 10, le vene della metà sinistra dello scroto sono dilatate, in due a destra, e solo in un caso le vene di entrambe le metà sono dilatate.

Motivi per vene ingrossate sui testicoli

Prima di tutto, la genetica influenza l'aspetto di questo disturbo. Se vuoi sapere in anticipo cosa ti riserva il futuro, chiedi a tuo padre e ai tuoi nonni se hanno avuto problemi alle vene. Se durante l'infanzia ti è stata diagnosticata una parete vascolare debole, vene varicose di alcuni arti o difetti cardiaci, sei in un potenziale gruppo a rischio.

Le vene sono anche influenzate dallo stile di vita. I problemi alle feci sono anche direttamente correlati alle vene nello scroto. Se soffri di stitichezza frequente o diarrea regolare, è meglio visitare un medico qualificato per eliminare questi disturbi, poiché portano a un restringimento del lume delle vene, incluso nello scroto.

C'è anche la prevenzione del varicocele, che può ridurre il rischio di questa malattia. Se sei a rischio, ti consigliamo di non trascurare la prevenzione e condurre uno stile di vita attivo. Il problema è sempre meglio prevenire che curare in seguito..

Preparati erboristici che hanno mostrato buoni risultati tra i nostri lettori (sicuri, ma utili per la prevenzione e il mantenimento di una buona condizione della circolazione sanguigna e del rafforzamento delle vene del corpo):

Best Hesperidin, Methyl Chalcone: Doctor-s-Best-Best-Vein-Support

Aggiungi a questo:

Vitamina "C" (nella forma e nel dosaggio corretti): Doctor-s-Best-Best-Vitamin-C-1000

Super Ginkgo Biloba Plus Gotu Kola: Super-Ginkgo-Biloba-Plus-Gotu-Kola

I prodotti di cui sopra aiuteranno ad alleviare la tua condizione, perché Io influisco sulla causa stessa del problema, non sulle conseguenze! In questo negozio puoi ordinarli ai prezzi più bassi sul mercato (in Russia costeranno 3 volte di più) - dai produttori! Inoltre, per il primo ordine in questo negozio riceverai uno sconto fino a $ 10.

Usa il codice promozionale: QZV021 per ottenere uno sconto sul tuo primo ordine!

Sintomi del varicocele

Oltre alla palpazione, è possibile stabilire problemi con le vene nei testicoli da alcuni altri sintomi. Se hai un dolore lancinante ai testicoli o provi qualche tipo di disagio nello scroto dopo il rapporto, questo è il primo indicatore di una violazione dell'afflusso di sangue allo scroto.

Se provi dolore durante lo sforzo fisico, quando ti siedi su una sedia o quando vai a fare il bagno, questo è il secondo indicatore. Come esperimento, puoi provare a sederti 10 volte e se senti disagio nello scroto, è meglio consultare urgentemente un medico per un esame a tempo pieno.

Le conseguenze delle vene varicose nello scroto

Se non consulti un medico in tempo, le conseguenze possono essere molto gravi. Come abbiamo detto, il varicocele è una delle cause dell'infertilità. Un apporto di sangue alterato porta al fatto che i tessuti non ricevono abbastanza ossigeno e, di conseguenza, iniziano a funzionare non come previsto. La temperatura dei testicoli aumenta, il che influisce sulla qualità dello sperma. La soluzione a questo problema, che è stata ritardata per più di diversi mesi dal suo inizio, può portare a conseguenze irreversibili. Ad esempio, i testicoli possono smettere di produrre sperma, con conseguente infertilità maschile..

Vene ingrandite sui testicoli negli uomini

Le vene varicose dei testicoli sono considerate la malattia urologica più frequentemente diagnosticata in una forte metà dell'umanità. Questo problema si osserva nel 10-15% degli uomini. Ha anche ricevuto il nome "varicocele". Di norma, la malattia potrebbe non manifestarsi per molti anni. Molti uomini che hanno le vene ingrossate in entrambi i testicoli non prendono sul serio questo problema, perché non causa disagio. Tuttavia, ignorare tali sintomi può influire negativamente sulla salute degli uomini in futuro. La malattia non è pericolosa come le sue conseguenze: infertilità e sindrome del dolore grave.

Le ragioni

La malattia può essere rilevata in quasi il 40% degli uomini che soffrono di infertilità. Molto spesso, il problema si verifica a causa di una predisposizione genetica. Se uno dei parenti stretti soffriva di varicocele, la probabilità di questa malattia è molto alta. Gli esperti identificano anche i seguenti motivi principali per l'espansione delle vene sui testicoli negli uomini:

  • malformazioni delle valvole venose;
  • debolezza delle pareti dei vasi sanguigni;
  • violazione della vena renale sinistra;
  • pizzicamento della vena testicolare;
  • lo sviluppo di tumori maligni e benigni;
  • costipazione cronica.

Un altro motivo che causa l'espansione delle vene nei testicoli è il sovrappeso. L'eccesso di peso non solo mette un carico pesante sui vasi sanguigni, ma può anche causare la loro violazione. In questo caso, puoi sbarazzarti della malattia solo con l'aiuto della giusta dieta, che ti aiuterà a perdere chili in più..

Le forme acquisite di varicocele si trovano spesso in persone il cui lavoro o stile di vita comporta un'attività fisica regolare. Il sollevamento costante di pesi provoca un forte afflusso di sangue alla parte inferiore del corpo. Ciò aumenta la pressione nei vasi e, di conseguenza, la vena nel testicolo si espande. Questo problema minaccia i traslocatori, i costruttori, i bodybuilder e le persone che sono professionalmente coinvolte in vari sport di forza..

Dilatazione delle vene sui testicoli in un adolescente

In quasi l'80% dei casi, il varicocele si verifica durante la pubertà. Di solito compare tra gli 11 ei 19 anni. L'espansione delle vene sui testicoli in un adolescente nella maggior parte dei casi è completamente asintomatica. La malattia può essere congenita o acquisita. Nel primo caso, è provocato da una maggiore pressione nella vena renale e nel secondo dallo sviluppo attivo dell'organismo in maturazione. Molto spesso, la malattia si riscontra negli adolescenti durante gli esami preventivi di routine. In questo caso, il paziente può lamentarsi di:

  • una vena allargata nel testicolo sinistro o destro;
  • tirando dolori ai testicoli;
  • cianosi del lato sinistro dello scroto.

Secondo studi statistici, quasi il 5-6% dei ragazzi di età pari o superiore a 10 anni vengono diagnosticati con vene dilatate situate sui testicoli. Allo stesso tempo, in un adolescente, si osserva lo stadio primario del varicocele, quando i vasi sanguigni ingrossati semplicemente non possono essere rilevati dalla palpazione. All'età di 13-17 anni, questa malattia viene diagnosticata nel 15% dei ragazzi. Ogni anno il problema si osserva sempre più spesso negli adolescenti. Fino ad ora, gli scienziati non sono stati in grado di inventare modi efficaci per prevenire questa malattia, quindi non esiste una garanzia al 100% che questo problema aggiri una persona..

Diagnostica

È possibile determinare con precisione la causa del problema solo con l'aiuto di studi di laboratorio e strumentali. La diagnostica include anche l'esame del paziente e il suo interrogatorio. È molto difficile per un uomo scoprire da solo perché ha una vena allargata sul testicolo. Solo un medico può fare una diagnosi. Per fare ciò, ha bisogno di ottenere i risultati delle seguenti procedure:

I metodi principali per diagnosticare le vene ingrossate sui testicoli negli uomini
Tecnica diagnosticaTempoPrecisione
Ecografia dello scroto30 minuti40-60%
flebografia30 minuti50%
spermogramma20 minuti85% -99%
biopsia testicolare30 minuti80-100%
doppler verticale30 minuti40-60%

In rari casi, al paziente può anche essere assegnata una tomografia computerizzata. Questo studio è necessario nella diagnosi delle vene varicose isolate sui testicoli giusti negli uomini. Lo studio è necessario per confermare la diagnosi, nonché per escludere neoplasie nello spazio retroperitoneale.

Solo dopo aver ricevuto tutti i risultati della ricerca, il medico può determinare con precisione la causa del problema. Inoltre, queste procedure lo aiuteranno a sviluppare un regime di trattamento più efficace..

Cosa fa gonfiare le vene sui testicoli negli uomini?

La comparsa di vasi sanguigni visibili sui testicoli con accompagnamento di tiri, dolori esplosivi, pesantezza e disagio nello scroto parla di varicocele. Questa è una vene varicose del funicolo spermatico. È caratterizzato da una ridotta fuoriuscita di sangue, può avere gravi conseguenze (porta alla sterilità).

Le ragioni

Compaiono vene ingrossate sui testicoli:

  1. Con scarso funzionamento delle valvole venose nel funicolo spermatico. Normalmente impediscono il riflusso del sangue. Se le valvole non affrontano il loro lavoro, le vene si espandono gradualmente, formando nodi.
  2. Con patologie vascolari congenite.
  3. Con alcune caratteristiche anatomiche, quando viene registrata una grande pressione nella vena renale (questo provoca disturbi nel funzionamento dei vasi testicolari).
  4. Con formazioni volumetriche nei reni, bacino (creano un ostacolo al normale deflusso di sangue dal cordone spermatico).
  5. Con debolezza ereditaria delle pareti vascolari.
  6. Per problemi con i movimenti intestinali (con stitichezza regolare).

È più probabile che il varicocele si manifesti negli uomini con uno stile di vita sedentario, una vita sessuale irregolare, che svolgono un duro lavoro fisico, sono in sovrappeso, sono esposti a surriscaldamento regolare (ad esempio saune frequenti).

Quadro clinico

Le manifestazioni del varicocele dipendono dal grado di espansione dei vasi venosi:

  • 0 grado della malattia è asintomatico, è impossibile rilevare vene varicose alla palpazione, solo con esame strumentale;
  • 1 grado si manifesta con il fatto che in posizione orizzontale i vasi non sono palpabili, solo in posizione eretta, non ci sono lamentele negli uomini;
  • Grado 2: le vene dilatate si trovano sia in posizione supina che eretta. Compaiono i primi sintomi. Questo è principalmente un disagio quando si cammina, dolore allo scroto, che a volte assomiglia a un'intensità neurologica. Gli uomini segnalano anche sensazione di bruciore, aumento della sudorazione, ridotta funzione sessuale e diminuzione dell'attività sessuale. All'esame si riscontra che le vene gonfie sui testicoli raggiungono il loro polo inferiore e lo scroto è asimmetrico a causa della caduta del lato affetto verso il basso;
  • Il grado 3 è caratterizzato dal fatto che i vasi del funicolo spermatico sono molto dilatati, ben visualizzati. Lo scroto si allarga, la sua asimmetria cresce. La principale lamentela dei pazienti è il dolore costante, che preoccupa sia durante l'esercizio che a riposo..

Di regola, la patologia si sviluppa sul lato sinistro. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche. Lesione bilaterale meno comunemente diagnosticata.

Foto di vene gonfie sui testicoli

Le conseguenze del varicocele

Le vene varicose di questo tipo sono pericolose per il fatto che spesso sono asintomatiche e vengono scoperte per caso durante le visite mediche. Per molto tempo, il paziente non si accorge che le vene sui testicoli sono gonfie. La patologia procede con dolori minimi di trazione all'inguine, che passano rapidamente, quindi gli uomini si rivolgono a un medico quando la patologia sta già progredendo e dà complicazioni. Una delle conseguenze più pericolose del varicocele è una violazione della spermatogenesi, infertilità. Inoltre, il costante ristagno di sangue porta alla carenza di ossigeno dei tessuti testicolari, che provoca ulteriormente la loro atrofia..

Diagnostica e trattamento

Per identificare le vene varicose del funicolo spermatico, eseguire:

  • esame in posizione orizzontale e verticale con valutazione del grado di gonfiore dei vasi sanguigni;
  • palpazione, in cui le vene ingrossate sono chiaramente visibili;
  • Ultrasuoni dello scroto: consente di determinare la dimensione del testicolo, lo stato dei vasi venosi, le loro valvole;
  • dopplerografia - eseguita per valutare i disturbi circolatori nei vasi colpiti;
  • termometria;
  • reografia, termografia;
  • flebografia;
  • tomografia computerizzata.

Con manifestazioni minori di vene varicose, è consentita la terapia conservativa. Per migliorare la circolazione sanguigna, i pazienti sviluppano uno speciale complesso di esercizi di fisioterapia, nominano massaggi nell'area edematosa, regolano l'alimentazione (più verdure, frutta, verdura, noci, olio vegetale e frutti di mare vengono aggiunti alla dieta quotidiana). Se necessario, si consiglia di indossare calze a compressione..

La terapia medica per il varicocele prevede l'assunzione di antiossidanti, farmaci che migliorano la microcircolazione nei tessuti, venoprotettori e farmaci combinati. L'assunzione di farmaci farmacologici nella maggior parte dei casi è una fase preparatoria per il trattamento chirurgico, poiché influenza i sintomi della malattia, ma non influenza i meccanismi del suo sviluppo.

Il trattamento chirurgico è indicato per disturbi della spermatogenesi, dolore, ematoma scrotale dovuti alla rottura del nodo venoso, nonché per l'eliminazione di un difetto estetico.

La chirurgia per varicocele è una legatura della vena testicolare a livello dell'anello inguinale. Possono eseguire operazioni microchirurgiche e laparoscopiche per legare i vasi colpiti, il che riduce la probabilità di complicanze e ricadute future. Usano anche l'elettrocoagulazione, la scleroterapia, in cui una sostanza speciale viene iniettata nelle vene gonfie dei testicoli (interrompe il flusso sanguigno nel vaso). Dopo l'intervento chirurgico per varicocele, possono sorgere complicazioni:

  1. Linfostasi sul lato sinistro dello scroto associata a danni ai vasi linfatici durante l'intervento chirurgico.
  2. Gonfiore, indolenzimento della zona operata.
  3. Atrofia testicolare, azospermia (molto raro).
  4. Dolore al testicolo o lungo il funicolo spermatico, persistente a lungo (osservato nel 3-5% dei pazienti).
  5. Idrocele - causato da danni ai vasi linfatici che corrono vicino alla vena testicolare.
  6. Ricadute delle vene varicose - nel 90% dei casi a causa di errori tecnici durante l'intervento chirurgico.
  7. Tromboflebite, perforazione della parete vascolare durante l'embolizzazione endovascolare.

Se le vene sui testicoli sono gonfie e blu, consultare immediatamente un medico. La mancanza di un trattamento adeguato nelle fasi iniziali della malattia complica l'ulteriore terapia, aumenta la probabilità di gravi complicanze, inclusa l'infertilità.

Quali possono essere le conseguenze delle vene varicose sui testicoli negli uomini: trattamento, sintomi

Un uomo su sei in età fertile è suscettibile a questa malattia insidiosa e molti non sospettano nemmeno di avere la varicocella. La malattia, che è una delle cause più comuni di intervento chirurgico nei ragazzi adolescenti di 13-17 anni, sono le vene varicose del canale spermatico che circonda il testicolo.

I testicoli svolgono due funzioni: la produzione di testosterone - il principale ormone sessuale maschile e la funzione della spermatogenesi - la formazione dello sperma. Tutto il maschio che ha un sesso più forte, deve le ghiandole sessuali. I testicoli sono l'unico organo che la natura ha messo in evidenza, coprendoli con lo scroto.

Se parliamo dei vasi dei testicoli e del loro riempimento di sangue, allora questo non è un vaso, ma una catena di piccoli, che si estende da quelli superiori del tronco e, per così dire, abbraccia i testicoli. A volte durante l'adolescenza, queste vene si espandono. Questa malattia si chiama varicocele..

Le ragioni per lo sviluppo della malattia

Ci sono due cause principali delle vene varicose testicolari negli uomini:

  1. Disposizione ereditaria. I parenti con malattie vascolari - vene varicose delle gambe o dei testicoli negli uomini - hanno il 90% dei pazienti con questa diagnosi. A rischio e pazienti con patologia del tessuto connettivo.
  2. L'aumento della pressione nella zona pelvica è una condizione importante per la comparsa della varicocella sul testicolo sinistro. I vasi compressi intrappolano il sangue, un aumento della pressione porta a vene varicose con curvatura vascolare.

Altri motivi includono attività fisica inadeguata, sovrappeso, cattive abitudini, debolezza vascolare congenita, malattie intestinali croniche, lavoro in piedi.

L'uso frequente di biancheria intima attillata può anche provocare la comparsa di vene varicose. In questi casi, è preferibile preferire pantaloncini larghi a costumi da bagno sportivi. Il ristagno di sangue nei vasi malati causa carenza di ossigeno con aumento della temperatura, e questo è il primo passo verso l'infertilità.

I segni caratteristici della malattia

Per molto tempo, la malattia può essere asintomatica e manifestarsi solo durante gli esami di routine. Un sintomo caratteristico delle vene varicose testicolari negli uomini può essere il dolore all'inguine di un personaggio che preme o che tira, provocato dalla stasi del sangue.

Il dolore a volte si diffonde ad altri genitali. Le manifestazioni si intensificano durante lo sforzo muscolare, il surriscaldamento, l'eccitazione sessuale, l'ipodynamia. Il lato sinistro dello scroto può essere leggermente ingrandito e abbassato. Con l'ulteriore progressione della malattia, diventa grave, scende al di sotto e interferisce con il camminare.

C'è anche una diminuzione della concentrazione di testosterone, una diminuzione della potenza, lo sviluppo dell'osteoporosi, disturbi metabolici con la sostituzione del tessuto muscolare con grasso.

Ci sono diverse fasi nello sviluppo della malattia:

  1. Il danno non è visibile visivamente o alla palpazione, diagnosticato mediante ultrasuoni o Doppler.
  2. L'allargamento dei vasi sanguigni può essere sentito in posizione eretta.
  3. La patologia viene rilevata in qualsiasi posizione.
  4. L'espansione è evidente ad occhio nudo, i dolori diventano permanenti.

Nel quarto stadio della malattia si osservano segni esterni sotto forma di vene contorte e piene di sangue, scroto allargato e testicolo sinistro ridotto. Quando viene testato per l'infertilità, il 40% dei pazienti trova vene varicose dei testicoli.

Varicocele del testicolo sinistro

Si ritiene che il testicolo sinistro sia più spesso suscettibile alle vene varicose, poiché i segni sono più pronunciati su di esso. Le statistiche mediche notano l'1% dello sviluppo del varicocele solo nel testicolo destro, il 20% - in due e in altri casi - le vene varicose del testicolo sinistro.

Il motivo è chiamato le caratteristiche anatomiche della struttura con flusso sanguigno insufficiente su questo lato. Il sangue qui si sposta al cuore non attraverso la vena inferiore, ma attraverso il rene sinistro, che è spesso pizzicato dai vasi intestinali.

L'ultima ricerca mostra che è necessario esaminare e trattare le vene varicose in modo completo..

Le conseguenze delle vene varicose testicolari negli uomini possono manifestarsi sotto forma di adenoma prostatico, infertilità (diminuzione della motilità o completa assenza di sperma), infiammazione dello scroto, oncologia e altre complicazioni.

Metodi di trattamento

Per molto tempo si è creduto che questa diagnosi fosse garantita per portare alla sterilità, quindi la chirurgia è stata offerta agli adolescenti, ma una versione alternativa è stata sviluppata 20 anni fa. Operiamo le vene varicose totalmente in ogni clinica. Ma la malattia non richiede sempre un intervento chirurgico: il fatto stesso di stabilire una diagnosi non è una ragione per il trattamento chirurgico.

L'operazione viene mostrata in alcuni casi:

  • In presenza di gravi sintomi di dolore.
  • Quando vengono rivelati fatti di sottosviluppo dei testicoli sul lato del danno.
  • L'indicazione principale è la riduzione delle dimensioni del testicolo danneggiato.

Il protocollo internazionale regola: dimostrare questi cambiamenti osservando il paziente per 18-20 mesi con esami periodici ogni 3-6 mesi. È impossibile trarre conclusioni sulla patologia ancora prima, soprattutto perché non c'è urgenza per tali operazioni. La necessità di un trattamento chirurgico è determinata dai metodi a ultrasuoni.

Le tecnologie odierne consentono di confrontare le dimensioni e la consistenza dei testicoli, per controllare lo stato della vena stessa attorno al testicolo, che, secondo i medici, causa il sottosviluppo dei testicoli.

Le cause del varicocele sono associate a un tumore del rene, che comprime la vena, interrompendo la circolazione sanguigna nei vasi delle ovaie, mentre si allontanano dalla vena renale. Con il loro ristagno, si sviluppano le vene varicose. Ecco perché una tale diagnosi negli adolescenti richiede un esame approfondito..

Terapia farmacologica per le vene varicose testicolari

Grazie alle commissioni dell'ufficio di registrazione e arruolamento militare, la malattia viene spesso diagnosticata nelle prime fasi. Quando viene rilevato il primo grado della malattia, i giovani vengono osservati da un urologo a causa della probabilità di auto-guarigione. Per la prevenzione della stasi venosa, si consiglia ai pazienti di utilizzare biancheria intima a maglia compressiva che ripristina il deflusso venoso e riduce il carico sulla rete venosa del lato sinistro.

Il trattamento medico delle vene varicose dei testicoli prevede:

  • eliminazione della carenza di ossigeno nei tessuti;
  • ripristino delle possibilità di spermatogenesi;
  • regolazione della motilità degli spermatozoi (reazione acrosomiale).

A tale scopo vengono utilizzati antiossidanti come olio di semi d'uva, "Triovit", "Vitamax". Per ripristinare la microcircolazione sanguigna, vengono prescritti preparati di pentossifillina: "Agapurin", "Trental", "Orbiflex". Il corso del trattamento viene eseguito secondo uno schema individuale. Per stabilizzare il risultato, vengono utilizzati venoprotettori come "Eskuzana", "Detralex", Ginkgo biloba..

Trattamento chirurgico delle vene varicose maschili

Di solito i giovani vengono operati per evitare lo sviluppo dell'infertilità. In età avanzata, la chirurgia testicolare è indicata se la varicocella raggiunge il grado 4 e causa seria preoccupazione.

Sono state sviluppate diverse tecniche operative:

  1. Il metodo di chirurgia aperta secondo Palomo o Ivanissevich: nella zona ileo-inguinale a sinistra, la pelle viene sezionata, l'operazione avviene con anestesia locale e assomiglia alla rimozione di un'appendice. Le vene del cordone spermatico e del testicolo sono legate con un filo di nylon che impedisce il flusso sanguigno inverso.
  2. Laparoscopia: una telecamera viene inserita attraverso un apposito foro per il controllo dei risultati e dei manipolatori per la chirurgia endoscopica. Il metodo riduce la% di complicanze.
  3. Microchirurgia endovascolare: le vene danneggiate sono ostruite da agenti sclerosanti.

Il metodo ottimale viene selezionato dal chirurgo, tenendo conto delle caratteristiche della malattia e della salute generale del paziente. Tutti i metodi hanno un obiettivo comune: la prevenzione del ristagno di sangue nello scroto. Per garantire la normale circolazione sanguigna nei testicoli, la vena danneggiata viene rimossa o fasciata e una nuova viene cucita al suo posto..

Dopo l'operazione, la terapia farmacologica viene prescritta per 3 mesi. Se l'afflusso di sangue ai testicoli non viene completamente ripristinato, vengono prescritti venoprotettori e antiossidanti.

Se un uomo è preoccupato per il problema di continuare una sorta di ignorare i segni delle vene varicose incipienti sui testicoli. L'assistenza qualificata fornita in tempo aiuterà a ripristinare la salute e la longevità degli uomini.

D: il liquido si raccoglie dopo l'intervento chirurgico, questo è normale?

Sono passati tre mesi dall'operazione, ma il testicolo sinistro è ancora gonfio. Cosa dovrei fare?

Dopo l'operazione, le vene varicose sono apparse di nuovo. Cosa dovrei fare? Per essere operato di nuovo o c'è un'altra via d'uscita? Seconda domanda: le vene varicose influenzano la durata del rapporto?

Mio figlio ha 14 anni, ha scoperto le vene varicose. Cosa fare e come essere, l'operazione va fatta?

All'età di 17 anni, avevo le vene varicose dell'ovaio sinistro nell'ufficio di arruolamento militare. Non ho fatto niente. Adesso ho 34 anni, ho 4 figli. Sembra che non si preoccupi molto.

Un anno fa mio figlio ha subito un'operazione. Ora le vene sono di nuovo fuori. Il medico ha detto, dopo l'operazione, di astenersi dal fisico per un mese. carichi, e poi puoi. Perché, allora, un anno dopo sono apparse di nuovo le vene varicose? Invano hanno fatto l'operazione?

Ho subito un'operazione 2 anni fa. L'escursione è inutile. Aumenta anno dopo anno. Cosa dobbiamo fare?

Il mio amico ha le vene varicose. Come aiutarlo, dimmi per favore.

Nel 2004 ho subito un intervento chirurgico per le vene varicose e nel 2007 tutta la potenza era sparita. E cosa posso fare? Come posso ripristinare la potenza?

C'è un grumo di vene sotto il testicolo sinistro, e questo è stato a lungo. Non ho prestato attenzione, ma a volte ho iniziato ad ammalarmi spesso. È pericoloso?

Ho anche vene varicose di grado 3. Operazione da fare?

Ho 2 gradi cosa fare ?

Domanda: ci saranno variazioni nel testicolo destro?

Ciao, ho le vene varicose del testicolo sinistro. Una domanda del genere: in condizioni normali, durante l'eiaculazione, 2 testicoli dovrebbero essere ritratti o uno? Ho notato che viene inserito solo quello giusto.

Nel 2010, si è seduto senza successo sullo spago e il giocattolo era gonfio sul lato sinistro. Muchils per una settimana, poi le vene si sono espanse. Cosa devo fare, sono già passati 8 anni?

Di che colore saranno i vasi?

I dolori sono comparsi nel testicolo destro. L'esame ecografico ha rivelato una diminuzione del testicolo e un leggero varicocele, nonché un varicocele del testicolo sinistro. Per evitare l'atrofia del testicolo destro, è stato suggerito un intervento chirurgico. La meno traumatica, con il minor tasso di complicanze, ho scelto l'operazione Marmora. Il chirurgo ha proposto di eseguire l'operazione contemporaneamente su due testicoli, a destra e a sinistra del paziente (cosa che non ha dato fastidio). Dopo l'operazione, in anestesia generale, ho scoperto uno scroto gonfio del testicolo sinistro (vasi linfatici apparentemente danneggiati), poi è apparso un ematoma, che ha richiesto quasi un mese. La sala operatoria non aveva un apparato Doppler per monitorare le vene che venivano legate. Il testicolo destro non ha fatto male per quasi una settimana dopo l'operazione, poi si è ammalato di nuovo. In generale, ho cominciato a sentirmi male. Dopo un mese di assunzione dei farmaci e degli unguenti prescritti dopo l'operazione allo scroto sinistro, la parte bassa della schiena ha iniziato a far male. Due settimane dopo, era come se "acqua bollente" fosse stata lanciata lungo la schiena, dalla parte bassa della schiena verso l'alto. Adesso, da quasi quattro mesi, il sistema nervoso centrale è danneggiato, le mie gambe sono state portate via, la mia testa gira e non posso camminare da solo. Ho perso un sacco di contratti firmati. Mia moglie deve lasciare il lavoro per andare dai dottori con me. I medici non riescono a trovare il motivo, spesi per gli esami il doppio dell'operazione stessa. Il mio consiglio a te, se non fa male, non eseguire alcuna operazione. Scegli un medico e una clinica non da siti in rete, solo comunicazione personale con pazienti che hanno già subito un intervento chirurgico con il medico che sceglierai.

Ho le vene varicose e ho 16 anni, ho notato il problema 3-4 mesi fa. Dimmi cosa fare? Il testicolo sinistro è gonfio, ma le vene sono più sottili di quello destro.

Mi sono state diagnosticate vene varicose del testicolo destro, non so cosa fare?

Ho 73 anni, vene varicose, ma anche prostata. Per eseguire un'operazione e rimuovere le vene varicose, temo che non interferisca. Cosa fare?

Ho un figlio. Ha 7 anni. Voglio ancora dei bambini, ma ho le vene varicose nei testicoli. Cosa dovrei fare?

Nel mio testicolo destro. Cosa dovrei fare? Può essere curato senza intervento chirurgico, ho 16 anni?

Ho subito un'operazione 3 anni fa, ma non ha aiutato. Cosa dovrei fare?

Ho 20 anni, ho il varicocele. Cosa dovrei fare?

Ciao! Il mio fratellino ha la varricosi nella sua macchina sinistra di 3 ° grado! Cosa fare? Prendi delle pillole o assicurati di avere un intervento chirurgico?!

Ho 54 anni, vene varicose dall'inizio della pubertà, il dottore ha detto che questo è ereditario, trasmesso attraverso una generazione, ha consigliato di non fare l'operazione, di indossare biancheria intima HB come costume da bagno per supporto, di conseguenza ho due figli, mia moglie ha fatto un sacco di giri, non ha mai sofferto di potenza, sì, ci sono sensazioni spiacevoli, ma in generale va bene, sono contento di aver ascoltato il dottore e di non aver fatto l'operazione.

Sintomi e segni tipici del varicocele negli uomini: come si sentono e appaiono le vene varicose dei testicoli nella foto?

Chirurgia convenzionale Chirurgia endoscopica Scleroterapia

La fascia di età degli uomini affetti da questa malattia è piuttosto ampia. Un adolescente all'età di 14-15 anni durante il periodo di pubertà intensa e un uomo di mezza età e una persona anziana possono ottenerlo. Secondo gli esperti, il varicocele del lato sinistro più comune (78% dei casi), meno spesso bilaterale (20%) e molto raramente del lato destro (2%).

Ciò è dovuto alla struttura anatomica degli organi interni degli uomini, poiché la vena del testicolo sinistro scorre nella vena renale sinistra e la destra nella vena cava inferiore.

La malattia stessa, all'inizio, non causa molta preoccupazione nella persona malata, le conseguenze sono molto più pericolose, che possono manifestarsi se non viene effettuato un trattamento tempestivo e qualificato del varicocele.

Come mostrano le statistiche, circa il 40% degli uomini che non possono concepire un bambino ha questa malattia. Inoltre, è presente nell'80% di coloro che hanno già figli e il concepimento ripetuto fallisce. Il varicocele non ha alcun effetto sulla potenza.

Nella foto, varicocele bilaterale

malattia del varicocele a sinistra nella foto

Questo è l'aspetto degli stadi del varicocele 3 sul lato destro nella foto

Cos'è il varicocele

Il varicocele è caratterizzato da vene varicose del funicolo spermatico. Si verifica più spesso nei giovani uomini di età compresa tra 18 e 30 anni. Viene diagnosticato nell'adolescenza, ma molto meno spesso.


Con il varicocele, le vene del seme si dilatano e si gonfiano.

Il varicocele si forma spesso a sinistra: su questo lato, i vasi fluiscono nella vena renale ad angolo retto. Le patologie bilaterali e del lato destro sono rare.

A seconda della gravità della malattia, ci sono 3 gradi di varicocele:

  1. L'espansione delle vene non è palpabile, il pattern varicoso sullo scroto non è visualizzato.
  2. Le vene varicose non sono visibili, ma palpabili.
  3. Le vene dilatate sono visibili attraverso la pelle dello scroto e sono determinate dalla palpazione.


A seconda delle dimensioni delle vene colpite, si distinguono 3 gradi di varicocele.

Diagnosi della malattia

Quando si visita un medico, prima di tutto viene eseguito un esame esterno del paziente. Nella prima fase, la malattia non può essere rilevata da segni esterni. Pertanto, il medico prescrive una serie di test di laboratorio. Questi includono quanto segue:

  1. Analisi generale delle urine.
  2. Analisi del sangue generale e biochimica.
  3. Spermogramma.
  4. Test ormonali.

Dopo gli esami di laboratorio, viene prescritto un esame strumentale. Viene prodotto in posizione eretta o sdraiata. Nella prima fase, la violazione è notevolmente leggera, quindi è abbastanza difficile identificare la malattia.

Il test di Valsalva viene talvolta utilizzato per rilevare il varicocele negli uomini. La sua essenza risiede nella tensione dei tessuti muscolari dell'addome, a seguito della quale, in presenza di una malattia, si osserva un cordone spermatico ingrossato.

Operazioni chirurgiche classiche

Attualmente esistono varie tecniche per eseguire interventi chirurgici per il varicocele.

L'operazione di Ivanissevich

Questa tecnica è stata sviluppata all'inizio del secolo scorso. In presenza di molti svantaggi (alto tasso di recidiva, alta invasività dell'operazione), il metodo Ivanissevich continua ad essere ampiamente utilizzato per il suo basso costo e facilità di esecuzione.

  1. Viene praticata un'incisione lunga circa 2 cm nella parete addominale.
    L'accesso avviene attraverso un'incisione nella parete addominale
  2. I tessuti molli vengono sezionati e recisi.
  3. La vena seminale dilatata viene isolata, asportata di pochi centimetri.
  4. Il sangue rimanente viene espulso dall'estremità inferiore della vena. Le estremità della vena sono legate con un filo chirurgico.
  5. La ferita viene suturata a strati utilizzando una sutura intradermica cosmetica, che successivamente sarà quasi invisibile.


La sutura cosmetica va sotto la pelle, quindi è quasi invisibile dopo che il tessuto è guarito

Caratteristiche dell'operazione Ivanissevich:

  • viene eseguito a 2-3 gradi di varicocele;
  • la procedura dura 50-60 minuti;
  • viene utilizzata l'anestesia locale o l'anestesia endovenosa;
  • le suture vengono rimosse dopo 7–9 giorni;
  • il paziente rimane in ospedale per due settimane dopo l'intervento.

Intervento chirurgico secondo il metodo Marmara

L'operazione consiste nell'asportazione e legatura delle vene che hanno colpito le vene varicose. Caratteristiche della tecnica:

    l'accesso alle vene varicose avviene attraverso l'apertura esterna del canale inguinale;


Si accede alle vene dilatate attraverso l'apertura esterna del canale inguinale

  • viene applicata l'anestesia locale;
  • la durata dell'operazione è di 30-60 minuti;
  • il processo viene monitorato con una micro telecamera, che consente di vedere chiaramente i vasi;
  • vengono utilizzati micro strumenti chirurgici;
  • la dimensione dell'incisione è di circa 1,5-2 cm;
  • i punti vengono rimossi una settimana dopo l'intervento chirurgico;
  • il paziente lascia l'ospedale in 2-3 giorni.
  • Il metodo Marmara è meno traumatico dell'operazione Ivanissevich. La probabilità di sviluppare complicazioni è molto bassa.

    Operazione Holstein

    Un analogo del metodo Marmara è l'operazione Holstein. Differisce dal fatto che le vene asportate vengono suturate ai vasi prossimali dell'arto. Svantaggi di questo tipo di intervento rispetto alla tecnica Marmara:

    • alta intensità di lavoro del processo;
    • alto prezzo;
    • con l'intervento chirurgico, è impossibile applicare l'anestesia locale;
    • trombosi vascolare frequente.

    Rivascolarizzazione testicolare microchirurgica

    Durante la procedura, le vene varicose vengono rimosse, la nave malata viene completamente sostituita con una sana. L'operazione viene eseguita sotto la supervisione di microcamere.

    1. Viene praticata un'incisione nel peritoneo. La sua dimensione è di 5-6 cm.
    2. Le vene testicolari ed epigastriche vengono rimosse.
    3. La vena testicolare viene rimossa. La vena epigastrica è cucita al suo posto..
    4. La ferita è cucita a strati.

    L'operazione microchirurgica ripristina immediatamente il flusso sanguigno, che influisce favorevolmente sull'ulteriore funzionamento del testicolo.

    Le caratteristiche di questo intervento sono:

    • la rivascolarizzazione del testicolo viene eseguita a 2 e 3 gradi di varicocele;
    • si applica l'anestesia generale;
    • una cicatrice evidente rimane dopo l'intervento chirurgico;
    • sulla ferita viene applicata una benda sterile, che dovrebbe essere cambiata frequentemente;
    • i punti vengono rimossi dopo una settimana.

    Cause di patologia


    Cause delle vene varicose testicolari negli uomini. Con un aumento costante della pressione nelle vene dei testicoli, appare questa malattia.

    Le vene sul lato sinistro hanno una struttura anatomica speciale e sono più suscettibili allo stress, motivo per cui le vene varicose compaiono più spesso su questo lato, sebbene ci siano spesso casi di diagnosi di varicocele bilaterale.

    Inoltre, i fattori provocatori includono:

    • attività fisica costante e forte;
    • aumento della pressione intra-addominale;
    • trombosi;
    • compressione delle vene dei reni;
    • diminuzione dell'attività dello sperma e violazione del loro movimento lungo il canale seminale (aumento della temperatura nei testicoli in un uomo).

    Metodi minimamente invasivi

    I metodi minimamente invasivi sono un'alternativa alle operazioni chirurgiche classiche. Ma, avendo molti vantaggi, presentano anche una serie di svantaggi:

    • incapacità di palpare i tessuti;
    • immagine bidimensionale del campo operatorio;
    • alto prezzo.

    Metodo endoscopico

    Quando si esegue un'operazione con questo metodo, vengono utilizzate tecniche endoscopiche. Questo tipo di intervento viene utilizzato per 2-3 gradi di varicocele.

    L'operazione viene eseguita come segue:

    1. Vengono praticate 3 punture nella cavità addominale.
    2. Attraverso i fori ottenuti vengono introdotti gli strumenti necessari per l'operazione. Tutte le manipolazioni sono monitorate da una microcamera.
    3. Con l'aiuto di parentesi graffe in titanio, il flusso sanguigno nella vena infiammata viene bloccato. Dopo un certo periodo di tempo, le graffette si dissolvono e il sangue viene trasportato dal testicolo attraverso una vena sana.


    Durante l'operazione, tutte le manipolazioni vengono monitorate utilizzando una telecamera

    Il metodo endoscopico viene utilizzato per il varicocele bilaterale.

    Caratteristiche del metodo endoscopico:

    • aiuta con 2 e 3 gradi di varicocele;
    • si applica l'anestesia locale;
    • la durata dell'intervento è di 1–2 ore;
    • il ricovero dura 1-2 giorni;
    • niente cicatrici.

    Eliminazione del varicocele con un laser

    L'operazione viene eseguita a 1 o 2 gradi della malattia. La tecnologia di esecuzione è la stessa dell'operazione Marmara, solo un laser viene utilizzato come strumenti chirurgici.


    Un laser viene utilizzato come strumento chirurgico

    I vantaggi del metodo laser:

    • l'anestesia locale è sufficiente per l'operazione;
    • alta precisione delle procedure chirurgiche;
    • la legatura vascolare non viene eseguita; quando si utilizza un laser, l'emorragia si interrompe naturalmente (i vasi sanguigni sono sigillati);
    • l'operazione dura 30-40 minuti, dopo 4-5 ore il paziente può tornare a casa;
    • è possibile eliminare il varicocele bilaterale;
    • breve periodo di riabilitazione (non più di un mese).

    Scleroterapia

    La procedura viene eseguita in situazioni in cui l'intervento chirurgico è impossibile a causa di controindicazioni. È usato per 2 e 3 gradi di malattia.

    1. L'anello inguinale esterno viene anestetizzato con iniezioni di novocaina.
    2. La vena femorale viene perforata, viene inserito un catetere sotto controllo ecografico e alimentato alla vena testicolare interessata.


    Sclerosant viene iniettato nella vena testicolare utilizzando un catetere

  • Sotto il controllo dei raggi X, una sostanza speciale - sclerosante - viene fornita attraverso il catetere, che distrugge la vena dall'interno. Di conseguenza, la vena si sgonfia, le sue pareti si uniscono e crescono eccessivamente.
  • Il catetere viene rimosso, l'emorragia viene interrotta dalla pressione manuale.
  • Una benda sterile viene applicata alla ferita.
  • Il metodo della scleroterapia presenta diversi vantaggi:

    • mancanza di un'incisione chirurgica;
    • rare ricadute della malattia;
    • poche ore dopo la procedura, il paziente può lasciare l'ospedale.

    Prevenzione

    Nonostante il fatto che i medici non conoscano ancora tutte le cause di questa malattia, ci sono una serie di raccomandazioni per la prevenzione del varicocele. Questi includono quanto segue:

    1. Condurre uno stile di vita attivo.
    2. Visite mediche regolari.
    3. Autoesame dello scroto per varicocele ogni sei mesi.
    4. Mantenere uno stile di vita sano ed evitare il fumo e il consumo eccessivo di alcol.
    5. Esclusione dalla vita degli sport equestri e dell'equitazione in tutte le sue manifestazioni.
    6. Ridurre al minimo l'attività fisica faticosa.
    7. Avere una vita sessuale regolare.
    8. Alterna il lavoro con il riposo, eliminando sovraccarico e affaticamento.

    Riabilitazione

    La durata del periodo di recupero dipende dal modo in cui è stato eseguito l'intervento chirurgico. Le operazioni eseguite utilizzando un'incisione richiedono un periodo di riabilitazione più lungo rispetto ai metodi minimamente invasivi. Tuttavia, ci sono regole generali che il paziente deve seguire nel periodo postoperatorio:

      Uso di un sospensore: una speciale benda di supporto per lo scroto, che protegge l'organo da lesioni durante la deambulazione e altri movimenti. La benda viene indossata per 2-7 giorni, il periodo esatto è fissato dal medico curante.


    La sospensione previene lesioni allo scroto dopo l'intervento chirurgico

  • Nella prima settimana dopo l'intervento, dovresti ridurre l'attività fisica, se possibile, stare a letto. Dopo l'operazione con il metodo dell'incisione, viene introdotta una leggera attività fisica in un mese, dopo l'intervento in modo minimamente invasivo - dopo 3 settimane.
  • Dopo qualsiasi metodo di intervento chirurgico, si consiglia di iniziare a fare sesso non prima di 4 settimane. La condizione principale è l'assenza di sindrome del dolore.
  • L'attività fisica intensa è vietata per sei mesi.
  • Dopo l'operazione, viene eseguita la terapia antibatterica, necessaria per prevenire i processi infettivi nella ferita. I farmaci sono usati: Etazol, Sulfazine. Gli antibiotici non sono necessari solo dopo la chirurgia laser.
  • Se necessario, vengono prescritti venoprotettori: Eskuzan, Detralex. Questi fondi migliorano la circolazione sanguigna nei vasi, hanno un effetto antinfiammatorio..
  • Per eliminare il dolore, vengono utilizzati Ketanov, Ketaprofen, Ibuprofen.
  • Un mese dopo l'operazione, è necessario visitare un urologo e sottoporsi a un esame per prevenire complicazioni.

    Dieta

    Nel periodo postoperatorio è importante seguire una dieta. Raccomandazioni dietetiche:

    • Introdurre alimenti ricchi di vitamine nella dieta: frutta e verdura fresca, verdura appena spremuta e succhi di frutta. Le vitamine sono essenziali per rafforzare l'immunità.
    • Elimina dal menu gli alimenti che causano stitichezza: alcol, cibi grassi e fritti. La stitichezza è pericolosa, poiché con uno sforzo eccessivo, la vena cucita può rompersi e inizierà il sanguinamento.
    • Per prevenire la stitichezza, dare la preferenza agli alimenti che contengono molte fibre: cereali integrali, pane integrale.
    • Mangia 4-5 volte al giorno in piccole porzioni. Questa modalità aiuta a normalizzare la funzione intestinale..
    • Rispettare il corretto regime di consumo: bere almeno due litri di acqua al giorno.
    • Ridurre l'assunzione di sale, il cui uso eccessivo influisce negativamente sul funzionamento del tratto gastrointestinale.
    • Usa alimenti contenenti vitamina E nella tua dieta: olio d'oliva, soia, orzo perlato e farina d'avena, uova, pesce e frutti di mare. La vitamina E contribuisce alla rapida cicatrizzazione delle ferite.

    Galleria fotografica: alimenti consigliati dopo l'intervento di varicocele


    La frutta fresca e le bacche contengono molte vitamine


    Le verdure hanno un effetto positivo sulla funzione intestinale


    Preferisci le carni magre


    I cereali integrali sono ricchi di fibre, essenziali per prevenire la stitichezza


    Il pesce contiene vitamina E, essenziale per la rapida riparazione dei tessuti danneggiati

    Come prevenire il passaggio da 1 grado di malattia a 2?

    Per evitare che il varicocele di grado 1 passi alla fase successiva, è necessario osservare le seguenti raccomandazioni degli specialisti:

    • Sottoponiti regolarmente a una visita medica per monitorare lo sviluppo della malattia.
    • Esercizio, esercizio quotidiano.
    • Avere una vita sessuale regolare.
    • Mangia bene, rinunciando a tutti i cibi malsani.
    • Monitorare lo stato normale del sistema digerente in modo che non si verifichi la stitichezza.

    Questi semplici suggerimenti aiuteranno a rallentare la progressione della malattia ea eliminarla con successo senza complicazioni..

    Conseguenze e previsioni

    Se l'intervento ha successo, viene ripristinato il normale flusso sanguigno, i nervi ei vasi sanguigni non vengono danneggiati durante l'operazione, le complicazioni non si sviluppano. La funzione riproduttiva viene ripristinata nel 90% dei casi.

    La ricorrenza della malattia si verifica con la rimozione incompleta dei vasi malati. Le ragioni di questo fenomeno:

    • bassa qualifica di chirurgo;
    • diagnosi inadeguata prima dell'intervento chirurgico.

    La chirurgia dell'incisione è più traumatica e ha maggiori probabilità di causare effetti collaterali rispetto agli interventi minimamente invasivi.

    Complicazioni che possono comparire subito dopo l'operazione, ma sono la norma e scompaiono nel tempo:

    • arrossamento della pelle intorno alla ferita;
    • leggero gonfiore dello scroto e dell'area dell'incisione;
    • un liquido incolore viene rilasciato dal sito di incisione.

    Segni dopo l'intervento chirurgico, in cui è necessario consultare urgentemente un medico:

    • alta temperatura (superiore a 37,5 ° C);
    • un forte aumento delle dimensioni dello scroto;
    • forte dolore al testicolo;
    • lo scroto ha acquisito una tinta blu;
    • pus o sangue vengono rilasciati dalla ferita;
    • dolore durante lo svuotamento della vescica.

    Possibili complicazioni dopo la chirurgia del varicocele:

      Formazione di idrocele se i vasi linfatici sono stati danneggiati durante l'intervento chirurgico. Con un idrocele, il liquido in eccesso si accumula tra le membrane del testicolo, il flusso linfatico è disturbato e la circolazione sanguigna nei vasi peggiora.


    Con un idrocele, il liquido in eccesso si accumula tra le membrane del testicolo

  • Il verificarsi di atrofia testicolare a causa di lesioni all'arteria testicolare. Il testicolo diminuisce gradualmente di volume, la produzione di testosterone e la produzione di sperma diminuiscono.
  • Emorragia sottocutanea se sono colpiti i vasi adiacenti.
  • Vari processi infiammatori durante l'infezione durante l'intervento chirurgico.
  • La causa delle complicazioni può essere un comportamento improprio del paziente dopo l'intervento chirurgico: mancato rispetto delle regole del periodo di riabilitazione e delle raccomandazioni del medico.

    Tabella: probabilità di ricaduta dopo diversi metodi chirurgici

    Metodo chirurgicoLa probabilità di ricaduta
    L'operazione di Ivanissevichtrenta%
    Tecnica Marmara5-7%
    Operazione Holstein25-30%
    Rivascolarizzazione testicolare microchirurgicacinque%
    Metodo endoscopico1-2%
    Rimozione del varicocele con un laser5-7%
    Scleroterapia8-10%

    Indicazioni

    Non è sempre chiaro ai pazienti se necessitano di un intervento chirurgico per il varicocele. La necessità o meno di un intervento deve essere determinata dal medico curante, in base alla negligenza del processo patologico, alla probabilità di complicanze, nonché alla salute generale e all'età del paziente..

    Le indicazioni per la terapia radicale sono le seguenti:

    • Nel processo di formazione dello sperma, il medico ha notato alcune violazioni. In particolare, tali deviazioni sono dovute al fatto che non c'è abbastanza sperma nel volume di una porzione di eiaculato, la loro attività è ridotta e ci sono particelle di sangue o pus. In questa situazione, non dovrebbe esserci una domanda sul varicocele, se è necessario operare, la risposta è sicuramente positiva.
    • Il paziente lamenta la presenza di sensazioni dolorose. Questo tipo di disagio si manifesta nel secondo o terzo stadio della patologia, dapprima leggermente, ma poi aumenta, ad esempio, mentre si cammina o dopo uno sforzo fisico.
    • L'uomo non è soddisfatto dell'aspetto dello scroto. Anche qui non si pone più la questione se sia necessario un intervento chirurgico per il varicocele..
    • Il testicolo colpito diminuisce di dimensioni. Spesso la malattia è localizzata sul lato sinistro dello scroto, quindi è questo testicolo che perde le sue dimensioni normali ed è necessario un intervento chirurgico.

    Quando viene diagnosticato il varicocele, spetta anche al medico decidere se un'operazione è necessaria per coloro che non presentano i sintomi descritti, ma nella maggior parte dei casi lo specialista consiglia di effettuare tale trattamento..


    Articolo Successivo
    Forma vegetativa