Disfunzione diastolica del ventricolo sinistro, tipo 1, 2, 3


La disfunzione diastolica del ventricolo sinistro è una violazione del processo di riempimento completo del ventricolo con sangue al momento della diastole precoce sullo sfondo di ipertrofia, ischemia o infiammazione del miocardio.

Informazione Generale

Il cuore umano è rappresentato da quattro camere, il cui lavoro non si ferma per un minuto. Per il riposo, l'organo utilizza gli intervalli tra le contrazioni - diastole. In questi momenti, le regioni del cuore si rilassano il più possibile, preparandosi a una nuova compressione. Affinché il corpo sia completamente rifornito di sangue, è necessaria un'attività chiara e coordinata dei ventricoli e degli atri. Se la fase di rilassamento è disturbata, anche la qualità della gittata cardiaca si deteriora ed è più probabile che il cuore si logori senza riposo sufficiente. Una delle patologie comuni associate al disturbo della funzione di rilassamento è chiamata disfunzione diastolica ventricolare sinistra (LVDD).

La funzione diastolica del ventricolo sinistro è la seguente: in fase di rilassamento questa sezione si riempie di sangue per trasferirlo ulteriormente a destinazione, secondo il ciclo cardiaco continuo. Dagli atri, il sangue si sposta verso i ventricoli e da lì verso organi e tessuti. La metà destra del cuore è responsabile della circolazione polmonare e la sinistra di quella grande. Il ventricolo sinistro pompa il sangue nell'aorta, fornendo ossigeno a tutto il corpo. Il sangue di scarto ritorna al cuore dall'atrio destro. Quindi viaggia attraverso il ventricolo destro fino ai polmoni per rifornirsi di ossigeno. Il flusso sanguigno arricchito va di nuovo al cuore, già dirigendosi nell'atrio sinistro, che lo spinge nel ventricolo sinistro.

Pertanto, un enorme carico viene posto sul ventricolo sinistro. Se si sviluppa una disfunzione di questa camera, tutti gli organi e i sistemi soffriranno di mancanza di ossigeno e sostanze nutritive. La patologia diastolica ventricolare sinistra è associata all'incapacità di questo reparto di accettare completamente il sangue: la cavità cardiaca non è completamente riempita o questo processo è molto lento.

Meccanismi di sviluppo

Prima di tutto, va tenuto presente che la "disfunzione diastolica" non è osservata nei pazienti con stenosi mitralica, che, come i pazienti con disfunzione diastolica, hanno una maggiore pressione nell'atrio sinistro e un riempimento alterato del ventricolo sinistro, ma non a causa di danno miocardico, ma a causa dell'ostruzione meccanica del flusso sanguigno a livello dell'apertura atrioventricolare.

Ipertensione arteriosa

Ipertensione arteriosa: aumento del postcarico. Con l'ipertensione arteriosa sistemica persistente, aumenta il postcarico sul ventricolo sinistro. Il postcarico prolungato può causare i cosiddetti. replicazione parallela dei sarcomeri con successivo ispessimento dei cardiomiociti e della parete del ventricolo, cioè ipertrofia concentrica, senza un concomitante aumento del volume della sua cavità. Lo sviluppo di tale ipertrofia può essere spiegato sulla base di una delle disposizioni della legge di Laplace: per un dato volume del ventricolo, un aumento della pressione intraventricolare aumenta la tensione dei singoli cardiomiociti della parete cardiaca.

Lo stress della parete totale dipende non solo dalla pressione intracavitaria, ma anche dal raggio interno del ventricolo e dallo spessore della parete ventricolare. In condizioni di prolungato aumento della pressione intracavitaria, il mantenimento di una costante tensione di parete è assicurato da un aumento del loro spessore senza un concomitante aumento del volume intraventricolare. L'ispessimento della parete riduce l'estensibilità e la compliance del ventricolo sinistro. I singoli cardiomiociti iniziano a separarsi da una vasta rete ramificata di fibre di collagene. Inoltre, in vari modelli sperimentali è stato dimostrato che il contenuto di fosfati ad alta energia nel cuore sovraccaricato dalla pressione diminuisce.

In un cuore ipertrofico, la disfunzione diastolica precede la disfunzione sistolica. Durante la sistole, Ca2 + viene rapidamente rilasciato dal reticolo sarcoplasmatico lungo un gradiente elettrochimico, e durante la diastole, al contrario, Ca ++ viene estruso (dal latino extrusio - spingere fuori) attraverso il sarcolemma e il suo ritorno al reticolo sarcoplasmatico. Questo movimento (essenzialmente un deposito) di Ca ++ è un processo che consuma energia e quindi limitato. Questo fatto indica che le possibilità di rilassamento dei cardiomiociti sono inferiori rispetto al processo della loro contrazione..

Ipertrofia ventricolare primaria

L'ipertrofia ventricolare può essere una forma geneticamente determinata di una patologia chiamata cardiomiopatia ipertrofica. Alcune forme di cardiomiopatia ipertrofica sono associate a un difetto nel setto interventricolare, che porta a una ridotta emodinamica intracardiaca e al riempimento anormale del ventricolo sinistro.

Insufficienza coronarica assoluta (ischemia miocardica)

Un'altra importante causa di disfunzione diastolica è l'insufficienza coronarica assoluta (ischemia miocardica). A causa del fatto che il rilassamento dei cardiomiociti è un processo che richiede energia, una diminuzione del contenuto di macroerg in essi porta ad una diminuzione della deposizione di Ca ++ e del suo accumulo nel sarcoplasma, interrompendo la relazione tra actina e miosina dei miofilamenti. Pertanto, l'ischemia determina una diminuzione non solo della distensibilità del ventricolo, ma anche, di conseguenza, del volume del suo riempimento..

Cardiomiopatia infiltrativa

Le più comuni di questa forma di patologia sono la sarcoidosi, l'amiloidosi, l'emocromatosi, che sono caratterizzate dall'infiltrazione dello spazio extracellulare del miocardio da sostanze di origine non cardiogena, che porta ad un aumento della sua rigidità e allo sviluppo di disfunzione diastolica.

Classificazione

La tipizzazione del processo viene effettuata secondo le forme, cioè la deviazione organica prevalente nei tessuti del cuore. Puoi anche dire che il modo seguente per differenziare la condizione si basa sulla gravità e sul grado delle violazioni.

  • Disfunzione diastolica ventricolare sinistra di tipo 1. O una varietà ipertrofica. Si sviluppa in pazienti con forme relativamente lievi di patologie cardiovascolari. Ad esempio, ipertensione arteriosa, prolasso della valvola mitrale, fasi iniziali della cardiomiopatia. Prima o poi, la disfunzione acquisisce caratteristiche più pericolose e diventa stabile. Il primo tipo dà rischi minimi in termini di morte, senza trattamento progredisce entro 1-2 anni. I sintomi sono sfocati, possono essere completamente assenti o camuffati come il processo patologico sottostante. Il processo del primo tipo è caratterizzato da una violazione del tono miocardico. Il muscolo cardiaco non è in grado di rilassarsi durante la diastole. I muscoli sono tesi, non consente al sangue di muoversi normalmente nelle camere.
  • Vista pseudo-normale. Se l'LVDD di tipo 1 è caratterizzato dall'assenza di difetti organici nel muscolo cardiaco, ciò è determinato dalla debolezza del miocardio a causa del decadimento dei tessuti. Tipicamente, l'insorgenza della disfunzione diastolica di tipo 2 è preceduta da un precedente attacco di cuore o da un'angina pectoris in corso (insufficienza coronarica). I sintomi sono presenti, sono pronunciati, ma non specifici. Accompagna costantemente il paziente, il decorso parossistico non è caratteristico, poiché non ci sono periodi di esacerbazione. A partire da questa fase non è più possibile aiutare il paziente in modo cardinale. Perché la diagnosi principale è solitamente difficile. Questi sono cardiosclerosi, miopatia e altri..
  • La forma restrittiva è il terzo tipo di disturbo. È caratterizzato da una ridotta elasticità ed estensibilità del ventricolo sinistro. Poiché il miocardio non è in grado di contrarsi come dovrebbe, si verifica una grave insufficienza cardiaca. Ci vogliono dai 4 ai 6 anni per sviluppare questo tipo di disfunzione, a volte meno. La fase terminale non può essere corretta. Massimo su cui contare, una leggera estensione della vita.

Tutti e tre i tipi descritti di disfunzione diastolica ventricolare sinistra sono secondari. La malattia non è mai primaria, quindi è necessario interrompere con attenzione la diagnosi principale. Questo è l'unico modo per prevenire LVDD..

In base ai sintomi, la classe funzionale (tipo) di SC secondo la classificazione della New York Heart Association (NYHA)

  • FC I - nessun sintomo di SC;
  • FC II - sintomi di insufficienza cardiaca con attività fisica moderata (ad esempio, quando si sale al 2 ° piano);
  • FC III - sintomi di insufficienza cardiaca con attività fisica minima (ad esempio, quando si sale al 1 ° piano);
  • FC IV - sintomi di SC a riposo.

Disfunzione o guasto?

Dovrebbe distinguere tra i concetti di "disfunzione diastolica ventricolare sinistra" e "insufficienza ventricolare sinistra". Nel primo caso, non vi è alcuna minaccia evidente per la vita del paziente se la patologia è al primo stadio. Il peggioramento della condizione può essere evitato con un trattamento adeguato della disfunzione diastolica ventricolare sinistra di tipo 1. Il cuore continua a funzionare praticamente invariato, la funzione sistolica non è compromessa.

L'insufficienza cardiaca si presenta come una complicazione dei disturbi diastolici. Questa è una malattia più grave, è impossibile curarla, i cambiamenti sono irreversibili e le conseguenze sono mortali. In altre parole, questi due termini si relazionano tra loro come segue: la disfunzione è primaria e il fallimento è secondario..

Le ragioni

La causa più comune di disfunzione diastolica è l'effetto naturale dell'invecchiamento sul cuore. Con l'aumentare dell'età, il muscolo cardiaco diventa più rigido, interrompendo il riempimento del ventricolo sinistro con il sangue. Inoltre, ci sono molte malattie che possono portare a questa patologia..

  • Età. Nel gruppo ad alto rischio, il paziente ha più di 60 anni. Quando l'attività funzionale del corpo svanisce, si verificano pericolosi cambiamenti distruttivi. Lo sfondo ormonale diminuisce, poiché inizia il periodo climaterico, l'elasticità delle strutture cardiache diminuisce e si sviluppa l'aterosclerosi. Il peso delle malattie somatiche è più forte, la possibilità di mantenere l'attività fisica è minima e inizia il ristagno. Quindi, il fallimento delle strutture cardiache a causa della loro naturale usura. Tali momenti non possono essere ripristinati. L'unica cosa che puoi fare è prendere farmaci di mantenimento. Fortunatamente, la disfunzione diastolica legata all'età non rappresenta un pericolo così grande, poiché non tende a progredire rapidamente..
  • Fare sport per molto tempo. Carichi inadeguati portano ad una graduale proliferazione del cuore. L'intero corpo viene riorganizzato in modo nuovo per fornire al corpo la quantità necessaria di nutrimento. Il miocardio ispessito non è in grado di contrarsi normalmente da qui e tipo 1 LVD. Nel tempo, la condizione peggiora. Se le strutture cardiache non ricevono il carico adeguato, i fenomeni di distrofia tissutale sono in rapido aumento. Pertanto, gli atleti professionisti e gli amatori entusiasti non sono affatto persone sane..

Fattori patologici: sono molti di più e provocano disfunzioni nel 70% delle situazioni cliniche.

  • Aumento del peso corporeo. A rigor di termini, questo è solo un sintomo del problema sottostante. Le persone con obesità nel 100% dei casi soffrono di disturbi metabolici. Il metabolismo dei lipidi è solitamente sotto attacco. L'eccessiva deposizione di grasso sulle pareti dei vasi sanguigni si forma sullo sfondo di una predisposizione genetica o di uno squilibrio ormonale. L'aterosclerosi si verifica quasi sempre, il che triplica la probabilità di disfunzione diastolica ventricolare sinistra. Perdere peso non aiuta. È un effetto sull'effetto, non sulla causa. È necessario un trattamento di supporto a lungo termine. Ha lo scopo di correggere lo stato endocrino del paziente. Questo fattore è relativamente facile da normalizzare. Ma potrebbero volerci anni per trovarlo..
  • Stenosi della valvola mitrale. Si verifica a seguito di processi infiammatori posticipati, infarto o disturbi congeniti del piano organico. La linea di fondo è la mancanza di pervietà della struttura anatomica specificata. La valvola mitrale funge da setto tra l'atrio sinistro e il ventricolo. Fornisce un flusso sanguigno stabile in una direzione. Tuttavia, a causa della stenosi MC o della sua crescita eccessiva, il tessuto connettivo liquido viene fornito in quantità insufficienti. Ciò significa che l'emissione sarà ridotta. Senza trattamento chirurgico, il circolo vizioso non può essere spezzato. I difetti della valvola mitrale richiedono protesi. La plastica non ha effetto.
  • Attacco cardiaco posticipato. Malnutrizione acuta del miocardio e necrosi dei tessuti funzionalmente attivi del cuore. Si sviluppa rapidamente, le cellule cardiomiocitiche muoiono in pochi minuti, meno spesso in ore. Senza ricovero urgente, le possibilità di sopravvivenza sono minime. Anche se sei fortunato, ci sarà un grosso difetto sotto forma di malattia coronarica. Una spiacevole conseguenza di un attacco cardiaco subito è la cardiosclerosi. Sostituzione di tessuti attivi con tessuto cicatriziale. Non si restringono, non possono allungarsi. Da qui la restrizione (perdita di elasticità) dei ventricoli e l'incapacità di trattenere una quantità sufficiente di sangue.
  • Ipertensione arteriosa Qualunque sia la malattia con lo stesso nome. Qualsiasi aumento sintomatico stabile della pressione esercita uno stress eccessivo sulle strutture cardiache. Esiste una relazione diretta tra il livello di pressione sanguigna e il rischio della condizione descritta. Un aumento dell'indice del tonometro di 10 mm Hg aumenta la probabilità di un rilassamento ridotto del ventricolo sinistro in media del 15%. Poiché è impossibile arrestare cardinalmente l'ipertensione negli stadi avanzati, anche le possibilità di curare l'LVDD sono molto vaghe..
  • Patologia miocardica infiammatoria. Sono di origine infettiva o genesi autoimmune, ma un po 'meno frequentemente. Sono caratterizzati da un corso aggressivo. A lungo termine, possono portare alla distruzione totale degli atri. I volumi sono così grandi che la sostituzione con tessuto cicatriziale è impossibile. Protesi richiesta. Anche la chirurgia è considerata un fattore di rischio. Pertanto, se sospetti una miocardite, dovresti consultare un medico o chiamare un'ambulanza. Terapia stazionaria.
  • Infiammazione del pericardio. Il rivestimento del cuore, che tiene l'organo in una posizione. Il danno strutturale porta al tamponamento. Cioè, compressione dovuta all'accumulo di versamento. Il trattamento è urgente, sotto la supervisione di uno specialista specializzato. Nelle prime fasi, i farmaci, nelle fasi successive, se vengono rilevate complicazioni, chirurgiche.
  • Malattia coronarica. Una malattia causata dal blocco delle arterie coronarie che forniscono sangue al cuore. Uno scarso apporto di sangue al cuore (ischemia) può interferire con il suo rilassamento e il riempimento di sangue.
  • Cardiomiopatia ipertrofica. Patologia miocardica ereditaria, che porta a un significativo ispessimento delle pareti del cuore. Il muscolo cardiaco ispessito interferisce con il riempimento del sangue del ventricolo sinistro.
  • Tachiaritmie. Disturbi del ritmo cardiaco con un tasso di contrazioni molto alto. Il tempo di diastole è ridotto, il che influisce negativamente sul grado di riempimento del ventricolo sinistro con il sangue.

L'elenco dei motivi è incompleto, ma quelli descritti sono particolarmente comuni. Lo stato non è mai condizionato da momenti extracardiaci. Questo facilita la diagnosi, d'altra parte, dà una prognosi inizialmente difficile per il recupero e la vita..

Sintomi e manifestazioni cliniche

I sintomi che disturbano le persone con disfunzione diastolica sono gli stessi di quelli dei pazienti con qualsiasi forma di insufficienza cardiaca. Nell'insufficienza cardiaca diastolica, i segni di congestione polmonare vengono in primo piano: mancanza di respiro, tosse, respiro accelerato.

I pazienti con questa diagnosi spesso soffrono di questi sintomi sotto forma di attacchi improvvisi che compaiono senza alcun preavviso. Ciò distingue l'insufficienza cardiaca diastolica da altre forme di insufficienza cardiaca, in cui la mancanza di respiro di solito si sviluppa gradualmente nell'arco di diverse ore o giorni..

Difficoltà respiratorie improvvise e gravi comuni con insufficienza cardiaca diastolica sono chiamate "focolai di edema polmonare".

Sebbene focolai di edema polmonare siano il segno caratteristico dell'insufficienza diastolica, i pazienti con questo disturbo possono anche sperimentare episodi meno gravi di difficoltà respiratorie con sviluppo più graduale..

I segni di disfunzione del ventricolo sinistro sono cardiaci e neurogeni. Parlano di tali manifestazioni del processo patologico:

  • Grave edema degli arti inferiori. Al mattino, anche la sera, dopo una lunga permanenza in posizione eretta. Il sintomo scompare, poi si ripresenta e così via per un lungo periodo.
  • Tosse intensa Improduttivo, non viene prodotto espettorato. In posizione supina, la manifestazione aumenta. È probabile che si verifichi un'insufficienza respiratoria, che è pericolosa per la vita.
  • Aritmia. Nelle prime fasi, come una semplice tachicardia. Poi c'è la fibrillazione o l'extrasistole. Questi segni richiedono una correzione urgente. Possibile arresto del funzionamento dell'organo.
  • Dispnea. In una fase iniziale dopo un'intensa attività fisica. Poi c'è un disturbo a riposo, che indica un processo sviluppato.
  • Debolezza, sonnolenza, calo delle prestazioni quasi a zero.
  • Mal di testa.
  • Condizioni di svenimento. Di regola, le manifestazioni dal sistema nervoso centrale si verificano relativamente tardi. Prove a favore di un processo generalizzato che ha interessato le strutture cerebrali. Il rischio di ictus aumenta notevolmente. Molteplici condizioni di sincope in un giorno sono particolarmente sfavorevoli in termini di prognosi.
  • Cianosi del triangolo naso-labiale.
  • Pallore della pelle.
  • Sensazione di pressione al petto, pesantezza, fastidio.
  • Di tanto in tanto, ci sono attacchi di paura irragionevole. Attacchi di panico come opzione clinicamente valida.

Questi segni non sono specifici solo per la disfunzione diastolica del ventricolo sinistro, poiché si presentano sullo sfondo di tutti i possibili problemi del sistema cardiovascolare. Tuttavia, durano costantemente, non passano affatto. Il flusso parossistico non è tipico.

Possibili complicazioni

  • Arresto cardiaco dovuto a malnutrizione e calo della contrattilità miocardica.
  • Attacco di cuore. Necrosi dei tessuti attivi e funzionali. Di solito esteso, associato a morte quasi certa.
  • Shock cardiogenico. Come risultato di un calo catastrofico dei segni vitali. Uscire da questo stato è quasi impossibile. I rischi sono massimi.
  • Ictus. Indebolimento del trofismo dei tessuti nervosi. È accompagnato da deficit neurologici di vari gradi di gravità. Possibile compromissione del pensiero, della parola, della vista, dell'udito, delle capacità mnestiche, cognitive, del comportamento e di altri momenti.
  • Demenza vascolare. Sintomi simili all'Alzheimer. Data la persistenza dei disturbi del sistema cardiovascolare, ha una prognosi infausta ed è difficile invertire lo sviluppo..
  • Insufficienza respiratoria, edema polmonare.
  • Tromboembolia.
  • Morte o invalidità, a seguito di tutte le conseguenze sopra descritte.

Le complicazioni si verificano a causa di una qualità insufficiente o della mancanza di trattamento. Sfortunatamente, le forme particolarmente resistenti non rispondono affatto alla terapia oi risultati non hanno alcun significato clinico. Ci sono un minimo di queste situazioni, ma esistono.

Diagnostica

Viene eseguito sotto la supervisione di un cardiologo, un chirurgo specializzato è coinvolto secondo necessità, ma di solito nella fase di pianificazione del trattamento chirurgico. Il disegno dell'indagine dipende dalla presunta causa.

L'elenco delle attività preferite è il seguente:

  • Interrogatorio orale del paziente per reclami. Oggettivare i sintomi. In questa fase, è impossibile dire qualcosa di specifico, ad eccezione della dichiarazione del fatto dell'origine cardiaca della patologia.
  • Prendendo l'anamnesi. Stile di vita, condizioni passate, età, storia familiare.
  • Misurazione della pressione sanguigna, frequenza cardiaca. Esiste una relazione diretta tra lo stadio della disfunzione diastolica ventricolare sinistra e gli indicatori. Sullo sfondo di un fenomeno trascurato, vengono modificati verso l'alto. Questo non è un assioma. Possibili varianti con numeri instabili.
  • Monitoraggio giornaliero. La pressione sanguigna e la frequenza cardiaca vengono registrate per 254 ore, in modo dinamico.
  • Elettrocardiografia. Valutazione dello stato funzionale delle strutture cardiache. Utilizzato per la diagnosi precoce delle aritmie.
  • Ecocardiografia. Imaging del tessuto cardiaco.
  • RM o TC secondo necessità.
  • Viene praticata anche l'auscultazione: ascoltare i suoni del cuore.

Caratteristiche del trattamento

La migliore strategia terapeutica per la disfunzione diastolica e l'insufficienza cardiaca diastolica è cercare di trovare e trattare la causa. Pertanto, è necessario superare le seguenti sfide:

  • Ipertensione arteriosa Le persone con disfunzione diastolica spesso hanno la pressione alta che è difficile da rilevare. Inoltre, molto spesso tale ipertensione viene trattata in modo inadeguato. Tuttavia, è molto importante per i pazienti con disfunzione diastolica mantenere la pressione sanguigna entro i limiti normali..
  • Malattia coronarica. Le persone con disfunzione diastolica dovrebbero essere sottoposte a screening per la malattia coronarica. Questa malattia è una causa comune di disfunzione diastolica..
  • Fibrillazione atriale. Il battito cardiaco accelerato causato da questo disturbo del ritmo può causare una significativa compromissione della funzione cardiaca nelle persone con disfunzione diastolica. Pertanto, il controllo del ritmo è un aspetto molto importante nel trattamento di un paziente con fibrillazione atriale e disfunzione diastolica..
  • Diabete mellito e sovrappeso. La perdita di peso e il controllo del glucosio possono aiutare a fermare il peggioramento della disfunzione diastolica.
  • Stile di vita passivo. Molte persone con disfunzione diastolica sono prevalentemente sedentarie. Un programma di esercizi aerobici può migliorare la funzione diastolica del cuore.

Oltre alle misure volte a identificare e trattare le cause della disfunzione diastolica, il medico può prescrivere farmaci che influenzano i suoi sintomi. A tale scopo vengono utilizzati più spesso diuretici (Furosemide), che rimuovono l'acqua e il sodio in eccesso dal corpo, riducendo la gravità dei sintomi di congestione polmonare.

Inoltre, nomina:

  • Antiaritmico. Chinidina o Amiodarone, a seconda della tollerabilità. Correggere la frequenza cardiaca, prevenire lo sviluppo di pericolose fibrillazioni o extrasistole.
  • Beta bloccanti. Per gli stessi scopi, più la correzione della pressione alta. Carvedilolo, metoprololo come essenziale.
  • Ipotensivo. Perindopril, Moxonidina, Diltiazem, Verapamil. Molte opzioni.
  • Nitroglicerina per alleviare la sindrome del dolore, se presente.
  • Glicosidi cardiaci. Migliora la contrattilità miocardica. Tintura di mughetto o digossina come principale.

Le tecniche chirurgiche mirano ad eliminare vizi e difetti. Viene praticata la protesi dei tessuti e delle strutture colpite. Un metodo simile è prescritto rigorosamente secondo le indicazioni, se non c'è altra via d'uscita.

Previsione

La disfunzione diastolica ventricolare sinistra di tipo 1, nella stragrande maggioranza dei casi, ha una prognosi favorevole, che non si può dire della transizione della malattia a una forma restrittiva. È accompagnato da un'elevata pressione atriale ed è complicato da insufficienza cardiaca concomitante. La previsione in questo caso non è sempre incoraggiante. Può essere necessario un trapianto di cuore per far fronte alla patologia.

Il tasso di riammissione dei pazienti con diagnosi di disfunzione diastolica è del 50%. Il tasso di mortalità per questa patologia è del 3-7% all'anno. Al fine di prevenire lo sviluppo di processi irreversibili, è necessario prestare maggiore attenzione alle misure preventive.

È molto importante mangiare bene, limitare l'assunzione di sale, controllare l'assunzione di acqua. La dieta dovrebbe essere dominata da verdure fresche, carni magre, cereali e latticini. I piatti saranno più sani se cotti al vapore o cotti al forno. È anche necessario abbandonare completamente cibi fritti e piccanti, alcol, fumo.

Prevenzione

È possibile prevenire lo sviluppo della disfunzione diastolica con l'aiuto di misure volte a prevenire le malattie cardiovascolari:

  • dieta razionale ed equilibrata con basso contenuto di grassi e sale;
  • esercizio regolare;
  • controllo del diabete mellito e della pressione sanguigna;
  • mantenere un peso sano;
  • ridurre al minimo lo stress.

La disfunzione diastolica è molto più comune di quanto si pensasse in precedenza. Questa malattia si verifica nel 15% dei pazienti di età inferiore ai 50 anni e nel 50% delle persone di età superiore ai 70 anni. Pertanto, è sicuro affermare che il ruolo di questa malattia nello sviluppo dell'insufficienza cardiaca è chiaramente sottovalutato..

Disfunzione diastolica di tipo 1 LV: che cos'è, cause di sviluppo, metodi di terapia

Per un lavoro del cuore chiaro e ben coordinato, è necessario il lavoro armonioso dell'intero sistema cardiovascolare. La disfunzione miocardica diastolica è una patologia molto grave che causa insufficienza cardiaca cronica. Il cuore è un sistema complesso e ogni strato di esso è responsabile di un'importante funzione che consente di mantenere la vitalità di una persona. La diastole ventricolare è responsabile della contrazione e del rilassamento del muscolo cardiaco. Le pareti del cuore prima si rilassano, prelevando il sangue, quindi spingendolo nella direzione richiesta.

Disfunzione diastolica di tipo 1 LV: che cos'è? La disfunzione diastolica del miocardio ventricolare sinistro è causata dall'incapacità dei filamenti miotici di ricevere la quantità di sangue richiesta. Di conseguenza, l'atrio sinistro aumenta la produzione. Ciò contribuisce al fatto che l'atrio è sovraccarico e aumenta di volume. Questa patologia a volte causa un semplice nei polmoni e nelle arterie e questo, a sua volta, rende difficile la circolazione sanguigna in tutto il corpo..

Lo studio delle violazioni della funzione cardiaca diastolica è un compito urgente

La malattia è divisa in diversi tipi:

Ipertrofico / diastolicola fase iniziale dello sviluppo della patologia. La disfunzione miocardica diastolica di tipo 1 è il tipo più comune di malattia. La sua complessità in assenza di sintomi in una fase iniziale dello sviluppo della malattia
PseudonormaleC'è un aumento della pressione nella cavità atriale sinistra. È questa pressione che consente ai ventricoli di riempirsi.
Restrittivofase termica, durante la quale l'elasticità del ventricolo sinistro diminuisce

Le cause della malattia

Le statistiche notano che il fattore chiave nella formazione della malattia è l'incapacità della funzione miocardica di ricevere ed espellere correttamente il sangue. A causa della limitata elasticità della massa muscolare, si possono formare alcune malattie: ipertrofia del miocardio ventricolare sinistro, malattia coronarica, infarto.

La malattia può manifestarsi sia negli adulti che nei neonati. Nei neonati, l'aumento dell'afflusso di sangue ai polmoni causa una serie di complicazioni:

  1. un aumento delle dimensioni dei reparti cardiaci;
  2. gli atri sono sovraccarichi;
  3. la capacità del muscolo cardiaco di contrarsi viene interrotta;
  4. si sviluppa tachicardia.

Il bambino non ha sempre bisogno di un trattamento speciale, perché la condizione non appartiene a patologia.

I principali sintomi della malattia

La disfunzione miocardica diastolica non è considerata una malattia indipendente. Di norma, questo di per sé è un segno di una malattia già in via di sviluppo. Questa patologia porta all'insufficienza cardiaca e si manifesta con i seguenti sintomi:

  • gonfiore delle gambe;
  • alto affaticamento;
  • la comparsa di mancanza di respiro anche con poca attività fisica. Se si manifesta in uno stato di riposo, la malattia si è già trasformata in una forma grave;
  • battito cardiaco accelerato;
  • la pelle diventa pallida, soprattutto nelle zone del corpo lontane dal cuore.

La tosse può anche essere attribuita a uno dei sintomi dell'HF. Molto spesso, appare di notte, indicando la conseguente congestione nei polmoni..

Diagnosi di insufficienza cardiaca diastolica

La diagnosi precoce della malattia eviterà cambiamenti irreversibili.

Per stabilire una diagnosi, di regola, sono necessarie tre condizioni:

  • manifestazione di sintomi e segni di SC;
  • La funzione sistolica PV è normale o leggermente ridotta;
  • con metodi diagnostici strumentali, vengono rilevate violazioni del lavoro LV, un aumento della sua rigidità.

La diagnosi precoce aiuta a prevenire cambiamenti irreversibili nella funzione cardiaca

I principali metodi diagnostici strumentali includono:

  • l'ecocardiografia bidimensionale con dopplerografia è uno dei metodi più efficaci per determinare la diagnosi;
  • la ventricolografia con radionuclidi determinerà il fallimento della funzione di contrattilità miocardica;
  • EchoCG rivela segni di ischemia miocardica;
  • una radiografia del torace aiuterà a identificare l'ipertensione polmonare.

Metodo di trattamento della malattia

Il problema principale per il trattamento efficace della malattia rimane il ripristino della piena contrattilità dell'organo. La disfunzione diastolica del miocardio LV include terapia farmacologica e chirurgica. Pertanto, il trattamento ha diverse direzioni principali:

  1. stabilizzazione di una normale frequenza cardiaca per prevenire lo sviluppo di aritmie;
  2. trattamento della malattia ischemica;
  3. stabilizzazione della pressione sanguigna.

Ai fini di un trattamento complesso, prescrive i seguenti gruppi di farmaci:

Bloccanti adrenergicimirato a normalizzare la frequenza cardiaca, abbassare la pressione sanguigna, migliorare la procedura nutrizionale per le cellule del miocardio
Inibitori o sartanilavorare sul rimodellamento del miocardio, migliorare la sua elasticità, ridurre il carico. Migliora significativamente i risultati delle analisi dei pazienti con insufficienza cardiaca permanente
Diureticirimuovere il liquido in eccesso, ridurre le manifestazioni asmatiche e consentire anche di controllare la pressione sanguigna. Il farmaco è prescritto in piccole quantità, poiché porta ad una diminuzione della gittata sistolica
Calcio antagonistipromuovere il rilassamento del miocardio, abbassare la pressione sanguigna
Nitratisolo farmaci aggiuntivi che possono essere prescritti per l'ischemia miocardica

Il processo di trattamento si svolge in un ospedale, dove le condizioni del paziente sono monitorate da personale medico.

Un paziente con disfunzione ventricolare dovrebbe assolutamente seguire una dieta. Per fare ciò, dovresti limitare l'assunzione di sale, monitorare il fluido che bevi: questo ridurrà il carico sul sistema circolatorio. Vale la pena mangiare razionalmente, aderendo al regime, è necessario dividere il cibo 4-6 volte.Devi rinunciare a grassi, fritti e piccanti.

Il trattamento è finalizzato alla correzione dei disturbi emodinamici

È anche importante correggere il proprio stile di vita: sbarazzarsi delle cattive abitudini, non sforzarsi troppo, dormire a sufficienza. Presta attenzione all'attività fisica. I carichi dovrebbero essere razionali, corrispondere alle capacità del corpo. Hai bisogno di passare più tempo all'aria aperta. Se la malattia diventa più complicata, vale la pena escludere il carico o consultare un medico.

Se segui le raccomandazioni del medico e prendi farmaci, la prognosi della malattia è favorevole..

Disfunzione diastolica del ventricolo sinistro 1, 2, 3 tipi: cause e sintomi, trattamento e prognosi della vita

La disfunzione diastolica del ventricolo sinistro è una violazione dell'espulsione del sangue nel grande cerchio dalla camera corrispondente a causa del riempimento insufficiente al momento del rilassamento dell'organo muscolare.

La malattia comporta un enorme rischio per la salute a causa della crescente ischemia di tutti i tessuti, compreso il cuore.

Si sviluppa insufficienza cardiaca cronica (CHF), compaiono sintomi pronunciati del processo patologico. La qualità della vita è notevolmente ridotta.

È necessario agire rapidamente, poiché la condizione porta alla morte o a una grave disabilità in futuro.

L'essenza del trattamento è eliminare la causa principale del processo patologico. Nella fase iniziale, viene eseguito in un ambiente ospedaliero, quindi vengono mostrate l'osservazione ambulatoriale e la terapia farmacologica di supporto. Forse per tutta la vita.

Meccanismo di sviluppo

La funzione diastolica compromessa del ventricolo sinistro è il risultato di una cardiopatia congenita o acquisita, ipertensione arteriosa, debolezza miocardica generale, che si è sviluppata a seguito di fattori autonomici o di un processo infiammatorio posticipato.

L'essenza della malattia sta nella violazione della produzione di sangue nell'aorta e da essa in un ampio cerchio.

Al momento del rilassamento, il tessuto connettivo liquido in quantità insufficiente entra nel ventricolo sinistro, poiché le sue pareti sono ispessite o anelastiche.

Di conseguenza, nella sistole, quando le strutture cardiache si contraggono, il volume del sangue è insufficiente per garantire una nutrizione adeguata..

Non sono solo i sistemi remoti a soffrire. I problemi iniziano con il cuore stesso. Una piccola quantità di tessuto liquido scorre attraverso le arterie coronarie. Quindi malnutrizione, ischemia, morte graduale delle cellule funzionali.

Il processo si muove in un cerchio, costantemente. Senza assistenza qualificata, la probabilità di recupero è zero. La disabilità o la morte si verificheranno in futuro.

Classificazione

La tipizzazione del processo viene effettuata secondo le forme, cioè la deviazione organica prevalente nei tessuti del cuore. Puoi anche dire che il modo seguente per differenziare la condizione si basa sulla gravità e sul grado delle violazioni.

  • Disfunzione diastolica ventricolare sinistra di tipo 1. O una varietà ipertrofica.

Si sviluppa in pazienti con forme relativamente lievi di patologie cardiovascolari. Ad esempio, ipertensione arteriosa, prolasso della valvola mitrale, fasi iniziali della cardiomiopatia.

Il processo del primo tipo è caratterizzato da una violazione del tono miocardico. Il muscolo cardiaco non è in grado di rilassarsi durante la diastole. I muscoli sono tesi, non consente al sangue di muoversi normalmente nelle camere.

Prima o poi, la disfunzione acquisisce caratteristiche più pericolose e diventa stabile. Il primo tipo dà rischi minimi in termini di morte, senza trattamento progredisce entro 1-2 anni.

I sintomi sono sfocati, possono essere completamente assenti o camuffati come il processo patologico sottostante.

  • Vista pseudo-normale. Se l'LVDD di tipo 1 è caratterizzato dall'assenza di difetti organici nel muscolo cardiaco, ciò è determinato dalla debolezza del miocardio a causa della carie.

Tipicamente, l'insorgenza della disfunzione diastolica di tipo 2 è preceduta da un precedente infarto o da un'angina pectoris in corso (insufficienza coronarica).

I sintomi sono presenti, sono pronunciati, ma non specifici. Accompagna costantemente il paziente, il decorso parossistico non è caratteristico, poiché non ci sono periodi di esacerbazione.

A partire da questa fase non è più possibile aiutare il paziente in modo cardinale. Perché la diagnosi principale è solitamente difficile. Questi sono cardiosclerosi, miopatia e altri..

  • La forma restrittiva è il terzo tipo di disturbo. È caratterizzato da ridotta elasticità, estensibilità del ventricolo sinistro.

Poiché il miocardio non è in grado di contrarsi come dovrebbe, si verifica una grave insufficienza cardiaca..

Ci vogliono dai 4 ai 6 anni per sviluppare questo tipo di disfunzione, a volte meno.

La fase terminale non può essere corretta. Massimo su cui contare, una leggera estensione della vita.

Tutti e tre i tipi descritti di disfunzione diastolica ventricolare sinistra sono secondari. La malattia non è mai primaria, quindi è necessario interrompere con attenzione la diagnosi principale. Questo è l'unico modo per prevenire LVDD..

Cause fisiologiche

I fattori non sono sempre patologici. In molti casi, la condizione si sviluppa come risultato di momenti naturali. Quale?

Età

Nel gruppo ad alto rischio, il paziente ha più di 60 anni. Quando l'attività funzionale del corpo svanisce, si verificano pericolosi riarrangiamenti distruttivi.

Lo sfondo ormonale diminuisce, poiché inizia il periodo climaterico, l'elasticità delle strutture cardiache diminuisce, si sviluppa l'aterosclerosi.

Il peso delle malattie somatiche è più forte, la possibilità di mantenere l'attività fisica è minima e inizia il ristagno. Quindi, il fallimento delle strutture cardiache a causa della loro naturale usura..

Tali momenti non possono essere ripristinati. L'unica cosa che si può fare è assumere farmaci di mantenimento..

Fortunatamente, la disfunzione diastolica legata all'età non rappresenta un pericolo così grande, poiché non tende a progredire rapidamente..

Fare sport per molto tempo

Carichi inadeguati portano ad una graduale proliferazione del cuore. C'è una ristrutturazione di tutto il corpo in un modo nuovo per fornire al corpo la quantità necessaria di nutrimento.

Il miocardio ispessito non è in grado di contrarsi normalmente da qui e LVDV secondo il tipo 1.

Nel tempo, la condizione peggiora. Se le strutture cardiache non ricevono il carico adeguato, i fenomeni di distrofia tissutale sono in rapido aumento. Pertanto, gli atleti professionisti e gli amatori entusiasti non sono affatto persone sane..

Fattori patologici

Ce ne sono molti di più e provocano disfunzioni nel 70% delle situazioni cliniche..

Aumento del peso corporeo

A rigor di termini, questo è solo un sintomo del problema sottostante. Le persone con obesità nel 100% dei casi soffrono di disturbi metabolici. Il metabolismo dei lipidi è solitamente sotto attacco.

L'eccessiva deposizione di grassi sulle pareti dei vasi sanguigni si forma sullo sfondo di una predisposizione genetica o di uno squilibrio ormonale.

L'aterosclerosi si verifica quasi sempre, il che aumenta di tre volte la probabilità di disfunzione diastolica ventricolare sinistra.

Perdere peso non aiuta. È un effetto sull'effetto, non sulla causa. È necessario un trattamento di supporto a lungo termine. Ha lo scopo di correggere lo stato endocrino del paziente..

Questo fattore è relativamente facile da normalizzare. Ma potrebbero volerci anni per trovarlo..

Stenosi della valvola mitrale

Si verifica a seguito di processi infiammatori posticipati, infarto o disturbi congeniti del piano organico. La linea di fondo è la mancanza di pervietà della struttura anatomica specificata.

La valvola mitrale funge da setto tra l'atrio sinistro e il ventricolo. Fornisce un flusso sanguigno stabile in una direzione.

Tuttavia, a causa della stenosi MC o della sua crescita eccessiva, il tessuto connettivo liquido viene fornito in quantità insufficienti. Ciò significa che l'emissione sarà ridotta..

Senza trattamento chirurgico, il circolo vizioso non può essere spezzato. I difetti della valvola mitrale richiedono protesi. La plastica non ha effetto.

Attacco cardiaco posticipato

Malnutrizione acuta del miocardio e necrosi dei tessuti funzionalmente attivi del cuore. Si sviluppa rapidamente, le cellule cardiomiocitiche muoiono in pochi minuti, meno spesso in ore.

Senza ricovero urgente, le possibilità di sopravvivenza sono minime. Anche se sei fortunato, ci sarà un grosso difetto sotto forma di malattia coronarica..

Una spiacevole conseguenza di un attacco cardiaco subito è la cardiosclerosi. Sostituzione di tessuti attivi con tessuto cicatriziale.

Non si restringono, non possono allungarsi. Da qui la restrizione (perdita di elasticità) dei ventricoli e l'incapacità di trattenere una quantità sufficiente di sangue.

Ipertensione arteriosa

Qualunque sia la malattia con lo stesso nome. Qualsiasi aumento sintomatico stabile della pressione esercita uno stress eccessivo sulle strutture cardiache.

Esiste una relazione diretta tra il livello di pressione sanguigna e il rischio della condizione descritta. Un aumento dell'indice del tonometro di 10 mm Hg aumenta la probabilità di un rilassamento alterato del ventricolo sinistro in media del 15%.

Poiché è impossibile arrestare cardinalmente l'ipertensione negli stadi avanzati, anche le possibilità di curare l'LVDD sono molto vaghe..

Patologie miocardiche infiammatorie

Sono di origine infettiva o genesi autoimmune, ma un po 'meno frequentemente. Sono caratterizzati da un corso aggressivo. A lungo termine, possono portare alla distruzione totale degli atri.

I volumi sono così grandi che la sostituzione con tessuto cicatriziale è impossibile. Protesi richiesta. Anche la chirurgia è considerata un fattore di rischio.

Pertanto, se sospetti una miocardite, dovresti consultare un medico o chiamare un'ambulanza. Terapia stazionaria.

Infiammazione del pericardio

Il rivestimento del cuore, che tiene l'organo in una posizione. Il danno strutturale porta al tamponamento. Cioè, compressione dovuta all'accumulo di versamento.

Il trattamento è urgente, sotto la supervisione di uno specialista specializzato. Nelle prime fasi, i farmaci, nelle fasi successive, se vengono rilevate complicazioni, chirurgiche.

L'elenco dei motivi è incompleto, ma quelli descritti sono particolarmente comuni. Lo stato non è mai condizionato da momenti extracardiaci. Questo facilita la diagnosi, d'altra parte, dà una prognosi inizialmente difficile per il recupero e la vita..

Sintomi

I segni di disfunzione del ventricolo sinistro sono cardiaci e neurogeni. Parlano di tali manifestazioni del processo patologico:

  • Grave edema degli arti inferiori. Al mattino, anche la sera, dopo una lunga permanenza in posizione eretta. Il sintomo scompare, poi si ripresenta e così via per un lungo periodo.
  • Tosse intensa Improduttivo, non viene prodotto espettorato. In posizione supina, la manifestazione aumenta. È probabile che si verifichi un'insufficienza respiratoria, che è pericolosa per la vita.
  • Aritmia. Nelle prime fasi, come una semplice tachicardia. Poi c'è la fibrillazione o l'extrasistole. Questi segni richiedono una correzione urgente. Possibile arresto del funzionamento dell'organo.
  • Dispnea. In una fase iniziale dopo un'intensa attività fisica. Poi c'è un disturbo a riposo, che indica un processo sviluppato.
  • Debolezza, sonnolenza, calo delle prestazioni quasi a zero.
  • Mal di testa.
  • Condizioni di svenimento. Di regola, le manifestazioni dal sistema nervoso centrale si verificano relativamente tardi. Prove a favore di un processo generalizzato che ha interessato le strutture cerebrali. Il rischio di ictus aumenta notevolmente. Molteplici condizioni di sincope in un giorno sono particolarmente sfavorevoli in termini di prognosi.
  • Cianosi del triangolo naso-labiale.
  • Pallore della pelle.
  • Sensazione di pressione al petto, pesantezza, fastidio.
  • Di tanto in tanto, ci sono attacchi di paura irragionevole. Attacchi di panico come opzione clinicamente valida.

Questi segni non sono specifici solo per la disfunzione diastolica del ventricolo sinistro, poiché si presentano sullo sfondo di tutti i possibili problemi del sistema cardiovascolare. Tuttavia, durano costantemente, non passano affatto. Il flusso parossistico non è tipico.

Diagnostica

Viene eseguito sotto la supervisione di un cardiologo, un chirurgo specializzato è coinvolto secondo necessità, ma di solito nella fase di pianificazione del trattamento chirurgico. Il disegno dell'indagine dipende dalla presunta causa.

L'elenco delle attività preferite è il seguente:

  • Interrogatorio orale del paziente per reclami. Oggettivare i sintomi. In questa fase, è impossibile dire qualcosa di specifico, ad eccezione della dichiarazione del fatto dell'origine cardiaca della patologia.
  • Prendendo l'anamnesi. Stile di vita, condizioni passate, età, storia familiare.
  • Misurazione della pressione sanguigna, frequenza cardiaca. Esiste una relazione diretta tra lo stadio della disfunzione diastolica ventricolare sinistra e gli indicatori. Sullo sfondo di un fenomeno trascurato, vengono modificati verso l'alto. Questo non è un assioma. Possibili varianti con numeri instabili.
  • Monitoraggio giornaliero. La pressione sanguigna e la frequenza cardiaca vengono registrate per 254 ore, in modo dinamico.
  • Elettrocardiografia. Valutazione dello stato funzionale delle strutture cardiache. Utilizzato per la diagnosi precoce delle aritmie.
  • Ecocardiografia. Imaging del tessuto cardiaco.
  • RM o TC secondo necessità.

Viene praticata anche l'auscultazione: ascoltare i suoni del cuore.

Trattamento

Principalmente etiotropico, cioè finalizzato all'eliminazione della causa principale della condizione patologica. Viene praticata sia la terapia medica che quella chirurgica.

Nell'ambito di una tecnica conservativa, viene risolto un gruppo di domande, quali farmaci sono prescritti:

  • Antiaritmico. Chinidina o Amiodarone, a seconda della tollerabilità. Correggere la frequenza cardiaca, prevenire lo sviluppo di pericolose fibrillazioni o extrasistole.
  • Beta bloccanti. Per gli stessi scopi, più la correzione della pressione alta. Carvedilolo,
  • Metoprololo come essenziale.
  • Ipotensivo. Perindopril, Moxonidina, Diltiazem, Verapamil. Molte opzioni.
  • Nitroglicerina per alleviare la sindrome del dolore, se presente.
  • Glicosidi cardiaci. Migliora la contrattilità miocardica. Tintura di mughetto o digossina come principale.
  • Diuretici Rimuovere il liquido in eccesso dal corpo. È meglio usare droghe delicate come Veroshpiron.

Le tecniche chirurgiche mirano ad eliminare vizi e difetti. Viene praticata la protesi dei tessuti e delle strutture colpite. Un metodo simile è prescritto rigorosamente secondo le indicazioni, se non c'è altra via d'uscita.

Cambiare il tuo stile di vita, fatta eccezione per l'esclusione di fumo e alcol, non ha molto senso. Il processo è già in esecuzione.

Allo stesso tempo, è altamente raccomandato ridurre l'intensità dell'attività fisica. La probabilità di complicazioni è alta.

Previsione

Il risultato probabile dipende da una serie di fattori. Di per sé, la disfunzione diastolica non è di buon auspicio per il paziente, poiché non è primaria e dipende dal decorso della malattia sottostante..

Quali punti dovrebbero essere presi in considerazione quando si determina la previsione:

  • Età.
  • Pavimento. Gli uomini muoiono più spesso per patologie cardiache.
  • Storia famigliare.
  • Anamnesi individuale. Quali malattie erano e sono, cosa ne ricava il paziente.
  • Salute generale.
  • Stile di vita.
  • Peso corporeo, grado di obesità, se presente.
  • La natura del trattamento ricevuto.
  • Attività professionale, se è presente attività fisica.

In generale, sullo sfondo delle attuali patologie, la probabilità di morte è del 60% entro 3-5 anni.

Se non ci sono fattori di rischio, il rischio di morte è determinato al 7-12%. La ripresa ha buone prospettive. Il medico può dire qualcosa di specifico dopo un periodo di osservazione.

Possibili complicazioni

  • Arresto cardiaco dovuto a malnutrizione e calo della contrattilità miocardica.
  • Attacco di cuore. Necrosi dei tessuti attivi e funzionali. Di solito esteso, associato a morte quasi certa.
  • Shock cardiogenico. Come risultato di un calo catastrofico dei segni vitali. Uscire da questo stato è quasi impossibile. I rischi sono massimi.
  • Ictus. Indebolimento del trofismo dei tessuti nervosi. È accompagnato da deficit neurologici di vari gradi di gravità. Possibile compromissione del pensiero, della parola, della vista, dell'udito, delle capacità mnestiche, cognitive, del comportamento e di altri momenti.
  • Demenza vascolare. Sintomi simili all'Alzheimer. Data la persistenza dei disturbi del sistema cardiovascolare, ha una prognosi infausta ed è difficile invertire lo sviluppo..
  • Insufficienza respiratoria, edema polmonare.
  • Tromboembolia.

Morte o invalidità, a seguito di tutte le conseguenze sopra descritte.

Le complicazioni si verificano a causa di una qualità insufficiente o della mancanza di trattamento. Sfortunatamente, le forme particolarmente resistenti non rispondono affatto alla terapia oi risultati non hanno alcun significato clinico. Ci sono un minimo di queste situazioni, ma esistono.

Infine

Disfunzione diastolica del ventricolo sinistro: ridotta emissione di sangue a causa di un flusso insufficiente di tessuto connettivo liquido nel ventricolo sinistro durante il rilassamento dell'organo muscolare (in diastole).

Le prospettive di trattamento dipendono dalla diagnosi sottostante. Le tecniche variano. La terapia è efficace solo nelle prime fasi.

Disfunzione diastolica ventricolare sinistra

"Chi non sa riposare non può lavorare bene", dice un noto proverbio. E così è. Il riposo aiuta una persona a ripristinare la forza fisica, lo stato psicologico, sintonizzarsi su un lavoro a tutti gli effetti.

Poche persone sanno che anche il cuore ha bisogno di un riposo adeguato per il suo lavoro produttivo. Se non c'è un adeguato rilassamento delle camere cardiache, ad esempio, il ventricolo sinistro, si sviluppa una disfunzione diastolica del ventricolo sinistro e questo può minacciare di disturbi più gravi nel suo lavoro. Ma quando il cuore riposa, funziona senza sosta? Qual è la patologia della disfunzione diastolica ventricolare sinistra, quali sono i suoi segni? Qual è il pericolo? Questo disturbo cardiaco dovrebbe essere trattato? Le risposte a queste domande saranno presentate nel nostro articolo..

Come riposa il cuore?

Ciclo cardiaco

Il cuore è un organo unico, se non altro perché funziona e riposa allo stesso tempo. Il fatto è che le camere del cuore, dell'atrio e dei ventricoli si contraggono alternativamente. Al momento della contrazione (sistole) degli atri, si verifica il rilassamento (diastole) dei ventricoli, e viceversa, quando arriva la svolta della sistole dei ventricoli, gli atri si rilassano.

Quindi, la diastole del ventricolo sinistro è il momento in cui si trova in uno stato rilassato ed è pieno di sangue, che, con un'ulteriore contrazione cardiaca del miocardio, viene espulso nei vasi e si diffonde in tutto il corpo. Il lavoro del cuore dipende da quanto avviene il completo rilassamento o diastole (la quantità di volume del sangue che entra nelle camere del cuore, il volume di sangue espulso dal cuore nei vasi).

Che cos'è la disfunzione diastolica?

La disfunzione diastolica ventricolare sinistra è, a prima vista, un termine medico complesso e ornato. Ma è facile capirlo, comprendendo l'anatomia e il lavoro del cuore. In latino, dis-violazione, functio-activity, function. Quindi la disfunzione è una disfunzione. La disfunzione diastolica è una violazione della funzione del ventricolo sinistro nella fase diastolica e poiché il rilassamento si verifica in diastole, la violazione della disfunzione diastolica del ventricolo sinistro è associata precisamente a una violazione del rilassamento del miocardio di questa camera cardiaca. Con questa patologia, non si verifica un corretto rilassamento del miocardio ventricolare, il suo riempimento di sangue rallenta o non si verifica completamente.

Disfunzione o guasto?

Disfunzione diastolica

Il volume di sangue che entra nelle camere inferiori del cuore diminuisce, a causa del quale aumenta il carico sugli atri, la pressione di riempimento aumenta in essi si sviluppa una congestione compensatoria, polmonare o sistemica. La violazione della funzione diastolica porta allo sviluppo di insufficienza diastolica, ma spesso l'insufficienza cardiaca diastolica si verifica con la funzione sistolica preservata del ventricolo sinistro.

In termini semplici, la prima manifestazione patologica dei ventricoli è la loro disfunzione in diastole, un problema più serio sullo sfondo della disfunzione è l'insufficienza diastolica. Quest'ultimo include sempre la disfunzione diastolica, ma non sempre con la disfunzione diastolica ci sono sintomi e una clinica di insufficienza cardiaca.

Cause di alterato rilassamento del ventricolo sinistro

La violazione della funzione diastolica del miocardio ventricolare può verificarsi a causa di un aumento della sua massa - ipertrofia o diminuzione dell'elasticità, compliance miocardica. Va notato che quasi tutte le malattie cardiache influenzano la funzione del ventricolo sinistro in un modo o nell'altro. La disfunzione diastolica più comune del ventricolo sinistro si manifesta in patologie quali ipertensione, cardiomiopatia, ischemia, stenosi aortica, aritmie di vario tipo e origine, malattia pericardica.

Va notato che durante il naturale processo di invecchiamento si osserva una perdita di elasticità e un aumento della rigidità della parete muscolare dei ventricoli. Le donne sopra i sessanta sono più suscettibili a questo disturbo. L'ipertensione porta ad un aumento del carico sul ventricolo sinistro, a causa del quale aumenta di dimensioni, le ipertrofie del miocardio. E il miocardio alterato perde la capacità di un normale rilassamento, tali violazioni portano prima alla disfunzione e poi al fallimento.

Classificazione della violazione

Allargamento atriale sinistro

Esistono tre tipi di disfunzione ventricolare sinistra.

Tipo I - La disfunzione diastolica ventricolare sinistra di tipo 1 è classificata come di gravità lieve. Questa è la fase iniziale dei cambiamenti patologici nel miocardio, il suo altro nome è ipertrofico. Nelle fasi iniziali, è asintomatico, e questa è la sua insidiosità, poiché il paziente non si assume i disturbi nel lavoro del cuore e non cerca aiuto medico. Con la disfunzione di tipo 1, l'insufficienza cardiaca non si verifica e questo tipo viene diagnosticato solo con l'aiuto dell'ecocardiografia.

Tipo II: la disfunzione del secondo tipo è caratterizzata come moderata. Nel tipo II, a causa dell'insufficiente rilassamento del ventricolo sinistro e di un ridotto volume di sangue da esso espulso, l'atrio sinistro assume un ruolo compensatorio e inizia a lavorare "per due", provocando un aumento della pressione nell'atrio sinistro, e successivamente il suo aumento. Il secondo tipo di disfunzione può essere caratterizzato da sintomi clinici di insufficienza cardiaca e segni di congestione polmonare..

Tipo III - o disfunzione di tipo restrittivo. Questo è un disturbo grave caratterizzato da una forte diminuzione della compliance delle pareti del ventricolo, alta pressione nell'atrio sinistro, un vivido quadro clinico di insufficienza cardiaca congestizia. Spesso, nel tipo III, brusco deterioramento della condizione con accesso a edema polmonare, asma cardiaco. E queste sono gravi condizioni potenzialmente letali che, senza un adeguato trattamento di emergenza, spesso portano alla morte..

Sintomi

Mancanza di respiro con l'attività fisica

Nelle prime fasi della disfunzione diastolica, il paziente potrebbe non lamentarsi. Non è raro che la disfunzione diastolica venga rilevata come riscontro accidentale durante l'ecocardiografia. Nelle fasi successive, il paziente è preoccupato per i seguenti reclami:

  1. Dispnea. All'inizio, questo sintomo disturba solo con l'attività fisica, con la progressione della malattia, la mancanza di respiro può apparire con poco sforzo e quindi anche fastidio a riposo.
  2. Palpitazioni Un aumento della frequenza cardiaca non è raro con questa violazione del cuore. In molti pazienti, la frequenza cardiaca raggiunge valori submassimali anche a riposo e aumenta notevolmente durante il lavoro, la deambulazione, l'eccitazione.

Quando compaiono tali sintomi e reclami, il paziente deve sottoporsi a un esame completo del sistema cardiovascolare.

Diagnostica

La disfunzione diastolica viene rilevata principalmente quando si esegue un metodo di esame strumentale come l'ecocardiografia. Con l'introduzione di questo metodo nella pratica dei medici clinici, la diagnosi di disfunzione diastolica ha iniziato ad essere esposta molte volte più spesso. EchoCG, così come Doppler EchoCG, consente di identificare i principali disturbi che si verificano durante il rilassamento miocardico, lo spessore delle sue pareti, di valutare la frazione di eiezione, la rigidità e altri importanti criteri che consentono di stabilire la presenza e il tipo di disfunzione. Nella diagnostica viene utilizzata anche la radiografia del torace, è possibile utilizzare metodi diagnostici invasivi altamente specifici per determinate indicazioni: ventricolografia.

Trattamento

Vale la pena trattare la disfunzione diastolica se non ci sono sintomi della malattia e della clinica? Molti pazienti si chiedono. I cardiologi sono d'accordo: sì. Nonostante il fatto che non ci siano manifestazioni cliniche nelle fasi iniziali, la disfunzione è in grado di progressione e formazione di insufficienza cardiaca, soprattutto se il paziente ha altre malattie del cuore e dei vasi sanguigni (AH, IHD) nella storia del paziente. La terapia farmacologica comprende quei gruppi di farmaci che, nella pratica cardiologica, portano a un rallentamento dell'ipertrofia miocardica, migliorano il rilassamento e aumentano l'elasticità delle pareti ventricolari. Questi farmaci includono:

  1. ACE-inibitori: questo gruppo di farmaci è efficace sia nella fase iniziale che in quella avanzata della malattia. Rappresentanti del gruppo: enalapril, perindopril, diroton;
  2. AK - un gruppo che aiuta a rilassare la parete muscolare del cuore, provoca una diminuzione dell'ipertrofia, dilata i vasi del cuore. I calcioantagonisti includono l'amlodipina;
  3. b-bloccanti, consentono di rallentare la frequenza cardiaca, motivo per cui la diastole si allunga, il che ha un effetto benefico sul rilassamento del cuore. Questo gruppo di farmaci comprende bisoprololo, nebivololo, nebilet.

Articolo Successivo
Sintomi e trattamento del piede diabetico, cura del piede per il diabete