Flusso sanguigno alterato durante la gravidanza


Quando si tratta di alterazione del flusso sanguigno durante la gravidanza e delle conseguenze di questo fenomeno per il bambino, stiamo parlando del sistema utero-placenta-feto e della circolazione sanguigna in esso. Il sistema è rappresentato da arterie uterine (spirale), vasi uterini e 2 arterie e una vena del cordone ombelicale. Le interruzioni nel lavoro di qualsiasi parte del sistema utero-placenta-feto possono portare all'interruzione del normale corso della gravidanza.

Questo sistema è piuttosto complesso. È progettato per non permettere al sangue della madre e del feto di mescolarsi per evitare un conflitto sul gruppo sanguigno, per proteggere il bambino che cresce nell'utero dall'ottenere il più possibile tossine, virus e batteri nel suo corpo e per garantire che riceva ossigeno e sostanze nutritive nella giusta quantità.

Il ruolo di tale collegamento tra i due circoli della circolazione sanguigna (materno e fetale) e il filtro è svolto dalla placenta. Ma questo non significa che altri elementi del sistema siano meno importanti. Tutti sono importanti e vengono studiati utilizzando il metodo degli ultrasuoni Doppler. L'analisi Doppler consente di ottenere 3 indicatori principali per le principali arterie del sistema (aorta fetale, cordone ombelicale e arterie uterine) e confrontarli con gli standard.

Standard Doppler

È consigliabile che tutte le madri che trasportano un bambino si sottopongano a diagnosi ecografica per controllare il flusso sanguigno. Ciò consentirà ai medici, se vengono rilevati problemi, di intervenire in tempo e prevenire le conseguenze delle violazioni. Lo screening Doppler standard viene prescritto a 23 settimane di gestazione, ma se necessario, il flusso sanguigno può essere studiato in qualsiasi momento a partire da 13 settimane. La velocità del flusso sanguigno durante la gravidanza è determinata da 3 indicatori:

  • SDO (rapporto sistolico-diastolico);
  • IR (indice di resistenza);
  • PI (indice di impulso).

Ci sono standard per ogni settimana. Ad esempio, LMS, a partire da 20 settimane di gestazione, non dovrebbe essere superiore a 2,4, IR (arteria uterina) 0,58 o inferiore, IR (arteria ombelicale) - 0,62 e per l'arteria cerebrale media del feto, questo indice non deve superare 0, 77.

Il grado di disturbo del flusso sanguigno

I moderni metodi di ricerca hanno permesso agli specialisti di identificare tre fasi o gradi del processo patologico nel sistema utero-placenta-feto. Le fasi dipendono dal grado di disturbo del flusso sanguigno e dalla necessità di un intervento urgente:

  • Lo stadio I è caratterizzato da variazioni minime nel flusso sanguigno e influenza la circolazione uteroplacentare (stadio Ia) o solo la circolazione sanguigna nella parte placenta-feto (stadio Ib);
  • Fase II: il processo copre tutti i vasi del sistema utero-placenta-feto e in uno stato non trattato può portare alla morte del feto;
  • Stadio III: critico, estremamente pericoloso per la vita del feto, spesso si osserva un flusso sanguigno inverso (movimento inverso del sangue dal feto alla madre), è richiesto un ricovero urgente.

Nella fase I, un intervento urgente e competente consente di ripristinare la violazione e in alcuni casi di evitare le conseguenze. Se il tempo viene perso, ci sono violazioni nello sviluppo del feto, il suo ritardo e il ritardo appare più spesso con una ridotta circolazione sanguigna nelle arterie di una parte del sistema utero-placenta e un po 'meno spesso in una parte del sistema placenta-feto.

Cause di patologia

Ci sono diversi motivi e fattori che portano a una riduzione del flusso sanguigno nel sistema utero-placenta-feto durante la gravidanza. Questi possono essere motivi ostetrici e ginecologici legati alla gravidanza in corso:

  • placenta previa;
  • gravidanza multipla;
  • posizione pelvica fetale;
  • gestosi;
  • sviluppo del conflitto rhesus.

O fattori che contribuiscono allo sviluppo di disturbi emodinamici:

  1. Storia di problemi ostetrici e ginecologici: aborto spontaneo cronico, aborti frequenti, un breve periodo tra le gravidanze, eventuali cambiamenti nell'anatomia dell'utero (due corna, a forma di sella), condizioni alterate dello strato muscolare o mucoso dell'utero, tumori.
  2. Cause interne associate alla condizione della madre: malattie endocrine, malattie dei reni, dei polmoni, anemia, tendenza alla trombosi, malattie infettive.
  3. Motivi esterni: ecologia, rischi industriali, assunzione regolare di droghe, alcol, fumo di tabacco.
  4. Età della futura mamma: troppo giovane (sotto i 18 anni) o in ritardo (dopo i 35 anni).
  5. Errori di dieta.
  6. Fatica.

Tutti questi fattori possono influenzare il flusso sanguigno tra l'utero e il feto, ma non porteranno necessariamente a interruzioni permanenti. Ad esempio, piccoli fibromi possono compensare l'emodinamica. L'anemia trattata o altre malattie degli organi interni croniche, ma in fase di compensazione, non interferiscono necessariamente con il portamento di una prole sana.

Segni e conseguenze

Nella fase di compensazione, con un leggero disturbo del flusso sanguigno attraverso le arterie uterine o ombelicali, disturbi minori nel flusso sanguigno placentare, una donna potrebbe non provare alcun disagio. Quando la condizione peggiora, le proteine ​​compaiono nelle urine, ipertensione persistente, si sviluppa una gestosi tardiva, si nota un edema grave nell'area dei piedi e delle gambe. L'attività del feto cambia drasticamente, all'inizio diventa eccessivamente attiva, quindi il numero di movimenti diminuisce e potrebbe non essere rilevato affatto. All'esame si osserva un lento cambiamento della circonferenza dell'addome della madre, ma un aumento eccessivo del peso corporeo della futura gestante.

Le principali conseguenze dei disturbi emodinamici nel sistema utero-feto sono il ritardo dello sviluppo (per un grado lieve di compromissione) e la morte fetale per i gradi III-IV. Il trattamento conservativo già al grado III di anomalie emodinamiche nella metà dei casi è inefficace e solo il parto operatorio aiuta a salvare la vita del feto.

Violazione del flusso sanguigno uteroplacentare durante la gravidanza

Le donne incinte ei loro parenti di solito si aspettano una risposta da un esame ecografico: qual è il sesso del bambino. Per un ostetrico-ginecologo, il metodo di ricerca è necessario per identificare tempestivamente il flusso sanguigno alterato durante la gravidanza, lo sviluppo anormale del feto.

Il piano di gestione e le tattiche di consegna dipendono da questo. Per comprendere i meccanismi di menomazione, è necessario considerare le possibilità del sistema circolatorio tra madre e bambino..

La struttura del flusso sanguigno uteroplacentare

Madre e figlio sono collegati non solo dalla placenta, ma anche da un complesso sistema di vasi sanguigni. Pertanto, è consuetudine dividere tutta la circolazione sanguigna articolare in livelli che non possono esistere isolatamente, ma funzionano solo in combinazione..

  • La parte centrale del sistema è la placenta. Assicura l '"assorbimento" dei prodotti del sangue materno attraverso i villi che sono cresciuti in profondità nella parete dell'utero. Questo non mescola il sangue della madre e del bambino. Diverse file di cellule speciali formano la barriera ematoplacentare, che è un serio ostacolo alle sostanze non necessarie per il feto. Attraverso di essa, il sangue di scarto ritorna al sistema venoso della madre..
  • La seconda parte del flusso sanguigno è costituita dai rami delle arterie uterine. Se prima della gravidanza nel corpo femminile sono in uno stato collassato e sono chiamati spirale, da un periodo di 1 mese perdono lo strato muscolare che può causare spasmi. E entro quattro mesi, le arterie si trasformano in tronchi a tutti gli effetti, pieni di sangue e diretti verso la zona della placenta. È questo meccanismo, utile per la nutrizione del feto, che può essere fatale in caso di sanguinamento uterino: le pareti dei vasi non possono più contrarsi.
  • I vasi nel cordone ombelicale formano il terzo percorso del flusso sanguigno. Ci sono 2 arterie e una vena qui. Legano il bambino alla placenta e formano un cerchio fetale-placentare. La diminuzione del flusso sanguigno a questo livello causa i danni più gravi al feto.

Come è compromessa la circolazione placentare

Lo scarso flusso sanguigno associato alla placenta è chiamato insufficienza placentare. Può verificarsi in qualsiasi fase della gravidanza in due forme..

Acuto appare improvvisamente, anche durante il parto, non dipende dalla durata della gravidanza. Il feto cade in uno stato di ipossia (carenza di ossigeno), che ne minaccia la morte.

I principali meccanismi patologici di questa condizione:

  • distacco prematuro della placenta;
  • attacco di cuore dovuto alla formazione di trombi.

La gravidanza cronica spesso complica il corso della gravidanza dopo 13 settimane. I sintomi compaiono nel terzo trimestre. Il meccanismo di formazione - invecchiamento precoce della placenta dovuto alla deposizione di fibrina sui villi.

Le conseguenze negative in tali condizioni, a seconda del grado di violazione, possono portare all'inevitabile morte del feto..

Cause di alterazione del flusso sanguigno durante la gravidanza

Vari motivi possono causare una violazione del flusso sanguigno uteroplacentare. Questi includono malattie materne comuni:

  • patologia del sistema neuroendocrino (diabete mellito, malattie della tiroide e delle ghiandole surrenali, cambiamenti nell'ipotalamo del tronco cerebrale);
  • malattie polmonari (enfisema, asma bronchiale);
  • violazioni nel sistema cardiovascolare causate da malformazioni, conseguenze dell'ipertensione, tendenza all'ipotensione;
  • patologia renale (nefrite cronica, pielonefrite, soprattutto nello stadio di insufficienza renale;
  • anemia (anemia) associata a una carenza di ferro, vitamine;
  • le condizioni accompagnate da una maggiore coagulazione del sangue contribuiscono all'aumento della formazione di trombi nei vasi della placenta;
  • acuto ed esacerbazione di processi infettivi cronici - causa una corrispondente infiammazione nella placenta, edema dei vasi sanguigni e una riduzione del flusso sanguigno, nel primo trimestre questo può provocare aborto spontaneo.

La patologia uterina crea condizioni locali per un flusso sanguigno inadeguato:

  • eventuali cambiamenti negli strati dell'utero (miometrio, endometrio);
  • malformazioni (ad esempio, dal tipo di utero "a due corna", "sella");
  • sottosviluppo (ipoplasia);
  • formazioni tumorali dal tessuto muscolare (fibromi), specialmente in una donna primipara di età superiore ai 35 anni, in giovane età, piccoli fibromi possono compensare il flusso sanguigno.

Le ragioni di un flusso sanguigno insufficiente includono condizioni sfavorevoli durante la gravidanza nei seguenti casi:

  • gravidanza multipla;
  • conflitto rhesus;
  • gestosi;
  • presentazione podalica del feto;
  • placenta previa patologica.

Il rischio di disturbi del flusso sanguigno si verifica quando:

  • precedenti aborti;
  • fumo, alcolismo e tossicodipendenza della madre;
  • un ambiente nervoso costante associato a disordini sociali o domestici;
  • violazione della corretta alimentazione di una donna.

Tipi di insufficienza placentare cronica

A seconda dello sviluppo delle conseguenze per il feto e della capacità del corpo della madre di adattarsi, si distinguono 4 forme o stadi di insufficienza placentare cronica:

  • compensazione: il corpo della madre protegge completamente il feto migliorando il flusso sanguigno lungo altre vie e il bambino non sente la mancanza di ossigeno, si sviluppa normalmente, nasce in tempo e si sviluppa bene;
  • subcompensazione: la madre non è in grado di compensare completamente la mancanza di nutrizione e il feto è in ritardo nello sviluppo, c'è il rischio di complicazioni, difetti congeniti;
  • scompenso - accompagnato da una completa violazione dei meccanismi di adattamento, una gravidanza normale è impossibile, il feto ha gravi difetti incompatibili con la vitalità, è molto probabile la morte nello stato intrauterino;
  • critico: a causa di gravi cambiamenti nella struttura della placenta, è impossibile portare ulteriormente il feto, si verifica la morte inevitabile, qualsiasi trattamento è inefficace.

Quali gradi di compromissione del flusso sanguigno causa insufficienza placentare?

Il confronto delle manifestazioni cliniche e dei risultati di un esame ecografico ha permesso di identificare 3 gradi di alterazione del flusso sanguigno tra la madre e il feto..

Il primo è caratterizzato da minime variazioni a livello uteroplacentare, prevede una "riserva" di circa un mese per il trattamento e il pieno recupero senza conseguenze, ne esistono 2 tipologie:

  • Ia - solo il flusso sanguigno uteroplacentare viene ridotto, mentre il flusso sanguigno fetale-placentare rimane invariato. Manifestato da un ritardo nello sviluppo fetale nel 90% dei casi.
  • Ib - la circolazione fetale-placentare soffre e la circolazione uteroplacentare rimane normale. Il ritardo nella formazione e nello sviluppo del feto soffre leggermente meno (nell'80% dei casi).

In secondo luogo, la violazione si verifica sia a livello dell'utero che nei vasi del cordone ombelicale, l'ipossia può essere fatale per il feto.

In terzo luogo, gli indicatori della circolazione sanguigna sono a un livello critico, è possibile anche la direzione inversa del flusso sanguigno (inverso).

Per i medici, tale classificazione offre l'opportunità di determinare con precisione il livello di violazioni, di scegliere le tattiche di trattamento più accettabili.

Sintomi di ridotta circolazione sanguigna

Se il flusso sanguigno disturbato viene compensato, la donna non avverte alcuna anomalia, ma le impara solo dopo l'esame.

Le manifestazioni pronunciate si verificano in forma acuta e scompenso cronico:

  • l'attività motoria del feto aumenta bruscamente o scompare completamente (con un periodo di 28 settimane, lo sviluppo normale è accompagnato da dieci movimenti al giorno), questo sintomo richiede un appello immediato a un ostetrico-ginecologo;
  • un lento aumento della circonferenza dell'addome, rilevato durante l'esame mensile e la misurazione nella clinica prenatale (associato a un'istruzione eccessiva o alla mancanza di liquido amniotico);
  • tossicosi tardiva;
  • ipertensione;
  • grande aumento di peso;
  • gonfiore alle gambe;
  • la comparsa di proteine ​​nelle urine.

Diagnostica

Il quadro più completo della circolazione sanguigna tra l'utero e il feto si ottiene con uno studio Doppler, che viene effettuato per tutte le donne tre volte durante la gravidanza.

  • misurare il flusso sanguigno in base alla velocità di movimento degli elementi sagomati;
  • determinare la sua direzione nelle arterie e nelle vene;
  • correggere i cambiamenti prima delle manifestazioni cliniche.

Tutte le modifiche vengono registrate sul monitor, misurate da speciali sensori e possono essere fotografate nel formato richiesto.

Rispetto agli indicatori normali, viene fatta una conclusione sul grado di patologia. Le violazioni possono essere rilevate a qualsiasi livello, nelle navi:

  • cordone ombelicale,
  • utero,
  • feto.

Il medico ha il tempo di prescrivere un trattamento e di controllarlo al prossimo esame.

Un tipo di Doppler è il Doppler. Viene nominata quando:

  • patologia concomitante della madre;
  • sospetto di invecchiamento precoce e violazione della barriera placentare;
  • segni di acqua alta o bassa;
  • dati preliminari sul ritardo della crescita intrauterina, la formazione di malformazioni fetali congenite;
  • la presenza di malattie genetiche in famiglia;
  • sintomi clinici dell'ipossia fetale.

L'esame può rivelare:

  • assottigliamento della placenta;
  • un aumento dell'area di crescita;
  • infezione intrauterina.

Trattamento patologico

La capacità di preservare la gravidanza con l'aiuto di un trattamento conservativo rimane con il grado di alterazione del flusso sanguigno Ia e b. Il secondo grado è considerato borderline, il terzo richiede una consegna operativa urgente.

Il trattamento tiene conto della patogenesi del disturbo. Per ottenere risultati, è necessario influenzare tutti i collegamenti:

  • Con una leggera violazione della microcircolazione, viene prescritto Hofitol (con una composizione di piante minerali), nei casi più pronunciati - Actovegin, Petoxifilin.
  • Se viene rivelata la tendenza della madre alla trombosi e una violazione delle proprietà di aggregazione del sangue, vengono indicati farmaci come Curantil, Trental. Sono in grado di migliorare la permeabilità del sangue attraverso i vasi..
  • Se viene rilevata una pressione sanguigna bassa, vengono utilizzati Venofundin, Stabizol, ReoHES.
  • Vasodilatatori - No-shpa, eufillina iniezioni - eliminano la contrazione vascolare spastica.
  • Si consiglia di ridurre il tono dell'utero con l'aiuto di Magnesia, il farmaco Magne B6, agisce come un modo antiipossico per migliorare il flusso sanguigno.
  • Un gruppo di vitamine con effetto antiossidante elimina gli effetti negativi (vitamina E, acido ascorbico).

Le medicine sono prescritte da un medico. A una donna viene offerto il ricovero in ospedale, se necessario. Questo permette:

  • fornire riposo a letto;
  • monitorare costantemente il corso della gravidanza.

Cosa fare per prevenire disturbi del flusso sanguigno?

I ginecologi esortano le donne dei gruppi a rischio a prepararsi in anticipo alla gravidanza, per prevenire un concepimento non pianificato.

Sullo sfondo di una gravidanza già in corso, si raccomanda:

  • evitare il sovraccarico emotivo e fisico;
  • eliminare le cattive abitudini;
  • organizzare un pasto completo per una donna incinta;
  • monitorare le passeggiate quotidiane, rimanere in una zona ventilata;
  • impegnarsi in ginnastica speciale per donne incinte, esercizi di yoga;
  • controllare il peso corporeo, effettuare pesate mensili e misurazioni della circonferenza addominale;
  • dormire sul lato sinistro è considerato più vantaggioso, questa posizione consente di ridurre la pressione sulla vena cava inferiore, che corre a destra dell'utero, ma in alcuni casi, con ristagno nei reni, dormire sul lato destro migliora il deflusso da questi importanti organi.

I moderni metodi diagnostici e gli approcci alla gestione delle donne in gravidanza possono prevenire gravi violazioni. Tuttavia, molte opportunità dipendono dalla donna stessa e dal suo desiderio di avere un erede sano..

Qual è il rischio di alterazione del flusso sanguigno durante la gravidanza e quali conseguenze possono essere per il bambino?

Ciao cari lettori e lettori!

Il background ormonale di una ragazza incinta sta subendo forti cambiamenti. Nel corpo femminile si forma un circolo di circolazione sanguigna assolutamente nuovo, finora insolito. Permette al tuo bambino di ottenere sostanze nutritive e di sbarazzarsi degli alimenti trasformati.

Grazie alla placenta, il feto è protetto in modo affidabile da virus e infezioni. È lei che fornisce la connessione tra i sistemi circolatori della madre e del bambino. La guaina protettiva tra di loro impedisce la miscelazione del sangue dai flussi sanguigni adiacenti.

Quando la loro interazione viene interrotta, cosa che può accadere per vari motivi, alla madre viene diagnosticata un'insufficienza placentare. Questa patologia è una violazione del flusso sanguigno durante la gravidanza, le conseguenze per il bambino e la madre, a seguito delle quali possono essere estremamente negative.


Questo è il motivo per cui i medici raccomandano che le donne in una posizione si sottopongano a esami tempestivi per la circolazione sanguigna nei vasi del bambino, nei tubi dell'utero e nel cordone ombelicale. È importante capire per quali motivi il flusso sanguigno può essere interrotto durante la gravidanza e come prevenirlo..

Violazione del flusso sanguigno durante il portamento di un bambino: cause di patologia

Un'ecografia con ultrasuoni Doppler aiuta a identificare una deformazione nella tuba di Falloppio, nell'arteria o nella placenta di una donna incinta. Consente di rilevare i problemi associati ai vasi sanguigni, calcolare il tasso di nutrienti e ossigeno che entrano nel bambino..

L'insufficienza placentare nelle donne in gravidanza è un fenomeno frequente, quindi ogni futura mamma ha bisogno di imparare, a causa della quale il flusso sanguigno è disturbato ea cosa può essere dovuto.


I seguenti motivi sono noti nella pratica medica:

  • gravidanza in età molto precoce o troppo tarda;
  • è passato poco tempo dall'ultimo parto alla gravidanza in corso;
  • tossicosi nelle fasi successive della gravidanza;
  • diabete;
  • patologia renale;
  • educazione nell'utero di diversa natura;
  • viene diagnosticata una malattia infettiva intrauterina;
  • in passato c'erano aborti o aborti spontanei;
  • più di un feto si sta sviluppando;
  • mancanza di ferro nel corpo di una donna incinta;
  • posizione atipica della placenta;
  • Rh incompatibilità;
  • disturbo emorragico.

Le cause e le conseguenze dell'insufficienza placentare sono correlate.

Classificazione della patologia

La malattia ha una chiara classificazione in base al grado di disturbo del flusso sanguigno. Durante la gravidanza del 1 ° grado di patologia, si osservano piccole deformità e la donna ha il tempo di eliminare le violazioni e ripristinare completamente la salute. Al primo grado, possono essere diagnosticati due tipi di disturbi del flusso sanguigno: 1a e 1b.

Nel primo caso c'è una deformazione a livello uteroplacentare. Nel 90% dei casi registrati in medicina, il processo patologico si manifesta nella lenta formazione del bambino. Durante la gravidanza 1b, la circolazione fetale-placentare è confusa.

Il processo di sviluppo fetale rallenta solo nell'80% dei pazienti. La violazione del flusso sanguigno a entrambi i livelli - uterino e feto-placentare - si verifica con lo sviluppo della patologia di grado 2. Il più pericoloso è il terzo grado della malattia, in cui possono esserci casi in cui il flusso sanguigno inizia a circolare nella direzione opposta.

Il modo più semplice per correggere una violazione del flusso sanguigno uteroplacentare e placentare-fetale varietà 1a e 1b di primo grado, poiché le donne incinte hanno abbastanza tempo per curare queste malattie. Ecco perché le donne in una posizione devono sottoporsi a esami regolari per l'individuazione tempestiva delle patologie esistenti..

Sarà utile per le donne incinte leggere il libro "Come trasportare e dare alla luce un bambino sano". Una guida settimanale alla gravidanza e al parto direttamente dalla bocca dell'ostetrica dell'autore Clemmy Hooper.

Sintomi di alterazione del flusso sanguigno: come identificarsi a casa?

È piuttosto difficile identificare la patologia da soli. Solo le apparecchiature professionali nella clinica possono diagnosticare con una precisione del 100% una violazione del flusso sanguigno nella placenta, nelle arterie uterine o nel cordone ombelicale.

Eppure ci sono una serie di sintomi che possono indicare lo sviluppo dell'insufficienza placentare, e questi sono:

  • aumento della pressione sanguigna;
  • proteine ​​nelle urine;
  • un notevole aumento del peso corporeo;
  • gonfiore delle gambe;
  • crescita lenta dell'addome;
  • tossicosi tardiva;
  • il feto ha aumentato l'attività motoria.

Il flusso sanguigno nella placenta può essere interrotto nelle prime e ultime fasi della gravidanza, ma molto spesso questo processo si verifica nel secondo e terzo trimestre. Succede quando viene rilevata una violazione del flusso sanguigno in una donna incinta a 40 settimane. In questo caso, il paziente è sotto costante controllo medico in ospedale fino al parto..

Come e cosa trattare la violazione del flusso sanguigno?

Il più innocuo e facilmente rimovibile è considerato una violazione del flusso sanguigno uteroplacentare di tipo 1a di primo grado. Gli ultimi due gradi della malattia sono pericolosi per la vita del bambino e della madre, quindi le recensioni di chi ha partorito con un disturbo del flusso sanguigno diagnosticato confermano la nascita di bambini sani.

E tutto grazie al trattamento corretto, che consiste nelle seguenti procedure:

  • viene prescritto un farmaco per migliorare la microcircolazione e il flusso sanguigno durante la gravidanza. Nelle prime fasi, viene prescritto Hofitol e, se è inefficace, viene prescritto Actovegin o Pentoxipharm;
  • per migliorare il passaggio del sangue attraverso i vasi, viene prescritto Curantil;
  • ai fini della vasodilatazione - No-Shpu o Drotaverin;
  • il magnesio sotto forma di contagocce o per somministrazione orale in violazione del flusso sanguigno è prescritto per ridurre il tono dell'utero e migliorare il flusso sanguigno;
  • Il tocoferolo e l'acido ascorbico sono necessari per eliminare gli effetti negativi.

Solo medici esperti sanno come curare una violazione del movimento sanguigno, quindi a una donna incinta viene offerto il ricovero, il riposo a letto e l'osservazione costante in ospedale. Solo il trattamento farmacologico in clinica può dare il risultato desiderato, quindi non è consigliabile auto-medicare e usare rimedi popolari a casa.

Le conseguenze del flusso sanguigno alterato in una donna in posizione

È importante capire quale sia la minaccia di diagnosi tardiva di patologia o il suo trattamento sbagliato. In tali casi, possono verificarsi distacco della placenta, tossicosi tardiva, interruzione della gravidanza, ipossia fetale, sviluppo di malattie cardiache.

Misure preventive

Al fine di prevenire lo sviluppo di eventuali patologie durante la gravidanza, compreso il flusso sanguigno alterato, le donne in una posizione devono evitare emozioni negative, sovraccarico fisico e situazioni stressanti. È importante eliminare le cattive abitudini. È necessario monitorare la nutrizione, includere cereali, frutta, erbe, verdure e noci nella dieta quotidiana.

Saranno utili passeggiate regolari all'aria aperta e ginnastica per le donne incinte. Hai bisogno di dormire sul lato sinistro. Condizioni confortevoli durante il riposo notturno e diurno saranno fornite dal cuscino a forma di U per le donne in gravidanza e in allattamento "Body Pillow".

conclusioni

Va notato che se il flusso sanguigno è disturbato e la donna è incinta di 32-40 settimane, dovrebbe andare in ospedale. Non puoi trascurare le solite regole, perché questo può portare a tristi conseguenze. Se si verifica una situazione imprevista, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza e andare in ospedale.

Questo articolo dovrebbe diventare un alfabeto per ogni donna incinta e utile per i loro mariti. Fai attenzione durante la gravidanza, abbi cura di te e presta attenzione al minimo deterioramento del tuo benessere!

Ripubblica questo articolo sui social network, lascia che i tuoi amici leggano le informazioni dettagliate in modo da sapere cosa fare in situazioni insolite! Abbi cura di te ea presto nei seguenti articoli!

Cordiali saluti, Katherine Grimova, madre di una figlia meravigliosa!

Flusso sanguigno alterato durante la gravidanza

Durante la gravidanza, è molto importante monitorare costantemente lo stato degli organismi della madre e del feto e il loro svolgimento delle funzioni vitali. Uno degli studi più significativi è l'analisi del flusso sanguigno nelle arterie dell'utero, del cordone ombelicale di una donna, nonché nell'aorta e nei vasi cerebrali del bambino..

Tra le principali cause di mortalità e morbilità perinatale, non ultima è la violazione del flusso sanguigno uterino (uteroplacentare e feto-placentare).

Flusso sanguigno placentare

La placenta, in cui si trova il feto, gli fornisce nutrimento e ossigeno dal sangue della madre e rimuove i prodotti metabolici del corpo del bambino. È questo organo che unisce due sistemi vascolari complessi: il materno, che collega i vasi dell'utero e della placenta, e il feto, che passa nelle arterie ombelicali e conduce al feto.

I suddetti sistemi circolatori sono separati da una membrana che impedisce al sangue della madre e del bambino di mescolarsi. La placenta agisce come una sorta di barriera resistente a molti virus e sostanze nocive.

In numerosi casi, per ragioni completamente diverse, può svilupparsi un'insufficienza placentare, che inevitabilmente influisce sulle prestazioni delle funzioni trofiche, metaboliche, di trasporto, endocrine e di altre vitali della placenta. In questo stato, il metabolismo tra il corpo della madre e il bambino si deteriora in modo significativo, il che è irto di conseguenze.

Cause di alterazione del flusso sanguigno uterino

La violazione della circolazione sanguigna nell'utero può essere causata da aumento della pressione, polmonite, infezione intrauterina e insufficiente apporto di ossigeno al feto (ipossia).

Per diagnosticare il sistema di flusso sanguigno nella pratica ostetrica, viene utilizzata l'ecografia tridimensionale (Doppler), con l'aiuto del quale i vasi sono visibili nella cosiddetta immagine 3D (tridimensionale). Con l'aiuto di questo moderno metodo diagnostico, è apparso il prospetto diagnosticare il sanguinamento retroplacentare, per valutare le malformazioni cardiache monitorando il flusso sanguigno. Questo metodo è insostituibile, poiché può essere utilizzato per vedere i difetti anche nei vasi più piccoli che formano la microvascolarizzazione, monitorare lo sviluppo e la formazione dell'emodinamica intraplacentare e controllare la quantità di ossigeno e sostanze nutritive che devono entrare nel feto. Si sono aperte nuove opportunità per la diagnosi precoce delle complicanze ostetriche e se la correzione o il trattamento viene avviato senza perdita di tempo, è possibile evitare praticamente i disturbi circolatori e ulteriori patologie ad esso associate..

Quali sono i rischi per un bambino durante la gravidanza, violazioni del flusso sanguigno uteroplacentare di 1-a, 1-b, 2 o 3 gradi, quando, dopo l'emodinamica, vengono inviati al parto

Piccoli sintomi e complessità nei metodi di rilevazione della patologia nel flusso sanguigno del letto vascolare, che unisce l'utero alla placenta, richiedono sia la futura mamma che il medico che la supervisiona per avere una chiara comprensione della struttura della patologia. Con una diagnosi tempestiva e l'inizio precoce della terapia, le possibilità di una naturale interruzione della gravidanza per la madre e il bambino sono notevolmente aumentate.

  1. Violazione del flusso sanguigno uteroplacentare: pericolo e segni di patologia, diagnosi e trattamento
  2. Violazione del flusso sanguigno uteroplacentare del feto: quanto è pericoloso
  3. Le ragioni
  4. Classificazione di gravità
  5. 1 ° grado
  6. 2 ° grado
  7. Livello 3
  8. Tipi di violazioni del flusso sanguigno attraverso il sistema uteroplacentare
  9. Primario
  10. Secondario
  11. Il quadro clinico dei disturbi del flusso sanguigno
  12. Diagnosi di disturbi a diversi livelli di gravità
  13. Tempistica e modalità di gestione del lavoro
  14. Quali emergenze possono svilupparsi
  15. Prognosi infantile
  16. Prevenzione
  17. Video utile

Violazione del flusso sanguigno uteroplacentare: pericolo e segni di patologia, diagnosi e trattamento

Qualsiasi disturbo dell'emodinamica durante il periodo di gravidanza rappresenta una minaccia per lo sviluppo e la salute futura del feto. Le patologie della circolazione sanguigna attraverso la comunicazione vascolare dell'utero e della placenta sono tra le patologie più comuni della gravidanza, che peggiora significativamente le condizioni della madre e del bambino.

Pertanto, richiede la massima eliminazione di tutti i fattori di rischio che possono causare cambiamenti nel flusso sanguigno attraverso il sistema vascolare, che unisce la madre, la placenta e il feto, e in caso di violazioni è importante un rapido avvio delle misure terapeutiche..

Violazione del flusso sanguigno uteroplacentare del feto: quanto è pericoloso

I cambiamenti nella circolazione sanguigna al letto vascolare che unisce l'utero alla placenta sono considerati una condizione piuttosto pericolosa, poiché possono portare a una serie di complicazioni:

  • Ipossia, che porta a un ritardo nella formazione e nello sviluppo del feto.
  • Infezione del bambino nell'utero.
  • Formazione di anomalie dello sviluppo del bambino.
  • Morte fetale, soprattutto quando i disturbi compaiono dopo il primo trimestre, quando la patologia termina con un aborto spontaneo.

Le ragioni

L'eziologia delle violazioni del flusso sanguigno attraverso i vasi nel sistema combinato dell'utero e della placenta include molti fattori, che sono suddivisi in endogeni (interni) ed esogeni (esterni). Tra le cause endogene della patologia:

  • Basso attaccamento della placenta nell'utero, che è accompagnato da insufficiente afflusso di sangue al feto.
  • Sviluppo di tossicosi tardiva, che colpisce i piccoli vasi nell'utero e interrompe la microcircolazione.
  • Anemia in una donna incinta, che causa aumento della velocità del flusso sanguigno, mancanza di ossigeno e nutrizione dei tessuti.
  • Conflitto di rhesus tra madre e feto, che provoca anemia nel bambino e disturbi del sistema immunitario.
  • Sviluppo patologico delle arterie ombelicali.
  • Gravidanze multiple quando il feto manca di nutrienti.
  • Malformazioni dell'utero, minacciosa compressione del feto e dei vasi che lo alimentano e della placenta.
  • Patologie endocrine come il diabete che danneggiano i vasi sanguigni.
  • Malattie di una donna con profilo ginecologico, come endometriosi o fibromi uterini, che richiedono una terapia adeguata anche in preparazione al concepimento.
  • Malattie del sistema vascolare nella madre, come l'ipertensione.
  • La presenza in una donna di malattie di una malattia a trasmissione sessuale.
  • Difetti genetici.

A loro volta, vengono presentati fattori esterni che possono portare a disturbi emodinamici:

  • Infezioni batteriche e virali che possono entrare nella placenta.
  • Esposizione a fattori avversi: stress, sforzo fisico eccessivo, radiazioni ionizzanti, alcuni farmaci.
  • La madre ha cattive abitudini.

Esistono diversi fattori sociali e domestici che possono portare alla formazione di alterazioni patologiche nella circolazione sanguigna attraverso il sistema di comunicazione dei vasi dell'utero e della placenta:

  • Età della donna superiore a 30 anni o inferiore a 18 anni.
  • Carenza nutrizionale.
  • Rischi professionali.
  • Sovraccarico psico-emotivo.

Classificazione di gravità

La principale classificazione dei cambiamenti nel flusso sanguigno lungo il letto vascolare dell'utero e della placenta divide la patologia per gravità, guidata dalla localizzazione dei cambiamenti nei vasi.

1 ° grado

È diviso in 1a e 1b. A - corrisponde a un disturbo emodinamico in un'arteria dell'utero, in assenza di cambiamenti nei vasi rimanenti. Questa condizione non è accompagnata da una grave malnutrizione del bambino nell'utero. B - influisce sul flusso sanguigno nella vena ombelicale, senza cambiamenti nelle arterie uterine.

2 ° grado

In questo caso, l'intero sistema di comunicazione dei vasi del feto, della placenta e della madre subisce cambiamenti, ma la mancanza di ossigeno per il bambino non è molto pronunciata.

Livello 3

Questo è un grado critico, quando i parametri emodinamici si deteriorano bruscamente. Il feto non riceve la concentrazione di ossigeno richiesta e il livello dei nutrienti in entrata diminuisce. Questa patologia può portare alla morte del feto nel grembo materno o all'aborto spontaneo..

Tipi di violazioni del flusso sanguigno attraverso il sistema uteroplacentare

In base al periodo di portamento del bambino, si è sviluppato un cambiamento nella circolazione sanguigna tra l'utero e la placenta, si distinguono 2 tipi di patologia.

Primario

È tipico del primo trimestre. Le cause dei cambiamenti sono patologie di impianto, formazione o attaccamento della placenta nell'utero.

Secondario

Può manifestarsi in qualsiasi momento dopo 16 settimane di sviluppo dell'embrione. Il suo aspetto è facilitato dall'influenza di fattori esterni o di alcune malattie della madre, ad esempio ipertensione, diabete o altre patologie che interessano il letto vascolare.

Il quadro clinico dei disturbi del flusso sanguigno

I sintomi dei disturbi del flusso sanguigno dipendono da quanto sono pronunciati i cambiamenti nel letto vascolare. Da parte della stessa donna incinta, potrebbero non esserci segni di patologia o è presente solo la gestosi. Spesso, i disturbi emodinamici vengono rilevati a causa del fatto che una donna viene esaminata a causa della minaccia di aborto spontaneo o di inizio prematuro del travaglio, che si manifesta:

  • Dolore all'addome e all'inguine.
  • La comparsa di secrezioni sanguinolente dalla fessura genitale.

Spesso nelle donne in gravidanza con una patologia simile durante la gestazione, si verifica la comparsa o l'aggravamento della colpite.

Da parte del feto, i sintomi dei disturbi emodinamici sono più pronunciati. Con lo sviluppo dell'ipossia, la frequenza dei movimenti del bambino diminuisce. Durante gli esami su un appuntamento con un ostetrico-ginecologo, uno specialista può prestare attenzione all'aumento o alla diminuzione della frequenza cardiaca del bambino. Inoltre, il medico può notare che il volume dell'addome e l'altezza della posizione eretta del fondo uterino non sono correlati all'età gestazionale..

Diagnosi di disturbi a diversi livelli di gravità

Per identificare la patologia del flusso sanguigno uteroplacentare, vengono utilizzati 3 metodi, indipendentemente dal grado di sviluppo dei cambiamenti:

  1. Analisi di laboratorio del siero sanguigno della futura mamma.
  2. Diagnostica ecografica (ultrasuoni).
  3. Cardiotocografia (CTG).

La diagnostica di laboratorio prevede la determinazione della concentrazione di diversi ormoni: estriolo, gonadotropina corionica (hCG) e lattogeno placentare. Viene inoltre effettuato uno studio dell'attività enzimatica: vengono valutate l'ossitocinasi e la fosfatasi alcalina termostabile.

Un'ecografia aiuta lo specialista a determinare le dimensioni del feto e quanto corrispondono all'età gestazionale. Valutare:

  • Dov'è localizzata la placenta, qual è il suo spessore, se la sua maturità corrisponde al periodo di gestazione esistente.
  • Volume del liquido amniotico.
  • Il cordone ombelicale è formato correttamente?.
  • La presenza o l'assenza di componenti patologiche nella placenta.

Tutte queste caratteristiche aiutano a identificare la presenza o l'assenza di patologie nel flusso sanguigno, nonché l'inibizione dei processi di sviluppo fetale.

Per valutare il funzionamento del cuore e dell'intero sistema vascolare del bambino nell'utero, viene utilizzato il CTG. Rispetto all'ascolto del battito cardiaco con uno stetoscopio ostetrico, questa opzione è più accurata. Ti consente di identificare rapidamente la tachicardia o la bradicardia causata dall'ipossia

Tempistica e modalità di gestione del lavoro

Se a una donna viene diagnosticata una variazione di grado 1 nel flusso sanguigno, indipendentemente dal fatto che si tratti del sottotipo A o B, la gravidanza si prolunga e partorisce ulteriormente attraverso il canale del parto vaginale.

Nella patologia di grado 2, la condizione è considerata borderline, richiede un monitoraggio costante. Se possibile, si cerca di prolungare la gravidanza il più a lungo possibile, in modo che il sistema respiratorio del feto abbia il tempo di formarsi e venga prodotto il tensioattivo necessario per la respirazione del neonato..

Se la terapia è inefficace o alla donna incinta vengono diagnosticati disturbi di grado 3, la scelta degli specialisti si ferma al parto urgente per via operativa.

Quali emergenze possono svilupparsi

Con la patologia del sistema vascolare comunicante dell'utero con una placenta di 2-3 gradi di gravità, possono sorgere situazioni che richiedono un avvio urgente di misure terapeutiche:

  • Ipossia fetale acuta.
  • Formazione di difetti cardiaci o altre anomalie in un bambino che sono incompatibili con la vita o mettono in pericolo la vita del neonato.
  • Rottura o invecchiamento precoce della placenta.
  • Morte fetale nell'utero.

Ciascuna di queste situazioni viene decisa in base alle condizioni della donna e del bambino, dell'età gestazionale e del grado di minaccia per il feto e la madre..

Prognosi infantile

Con un cambiamento primario nella circolazione sanguigna tra i vasi dell'utero e della placenta, spesso si verifica la morte del feto in utero o un aborto spontaneo. Se una violazione del flusso sanguigno è stata rilevata in modo tempestivo e sono state avviate misure di trattamento, la gravidanza viene prolungata fino a 37 settimane e ciò consente alla donna di dare alla luce un bambino sano..

Prevenzione

Le azioni preventive iniziano con la preparazione al concepimento e continuano fino al parto. Loro includono:

    • Una corretta preparazione per la gravidanza, che include l'eliminazione di patologie extragenitali e ginecologiche, il trasferimento di malattie croniche a uno stato di remissione, la registrazione della futura mamma con un ostetrico-ginecologo per monitorare la condizione e ricevere raccomandazioni appropriate.
    • Durante la gestazione, la futura mamma dovrebbe ricevere un'alimentazione adeguata, nel rispetto delle proporzioni di proteine, grassi e carboidrati, integrata con terapia vitaminica. Se necessario, la dieta dovrebbe essere integrata con additivi alimentari come il laminolatto..
    • L'uso di farmaci per mantenere un metabolismo tissutale equilibrato e processi redox, se la futura mamma è a rischio. Possono essere utilizzati antiossidanti ed epatoprotettori.
    • Quando compare un gonfiore grave, si consiglia a una donna di mantenere l'assunzione di liquidi al livello di 1-1,5 litri al giorno, ma non di meno.
    • Se una donna ha anomalie nel lavoro del sistema nervoso, che è più spesso presente negli astenici con un alto livello di ansia, vengono consigliati farmaci nootropici e sedativi deboli.
    • I frequenti disturbi del sonno nelle donne in gravidanza vengono corretti con l'aiuto di vari fitopreparati complessi, a base di melisa.
    • Se una donna incinta ha una distonia vegetativa-vascolare, che ha un tipo ipotonico, allora per lei sono raccomandati gli adattogeni.
  • Durante l'intera gestazione di un bambino, una donna incinta dovrebbe escludere qualsiasi contatto con pazienti infettivi.

La patologia del flusso sanguigno uteroplacentare è una grave complicanza della gravidanza che non può essere curata a casa, senza l'aiuto di uno specialista. Una donna incinta ha bisogno di un monitoraggio costante da parte di un medico per aumentare le possibilità di avere un neonato sano in modo naturale. In caso di rilevamento prematuro, violazione delle prescrizioni di uno specialista o rifiuto della terapia, aumenta significativamente il rischio di formazione di malattie pericolose del feto e un neonato o addirittura la morte per il bambino.

Flusso sanguigno alterato durante la gravidanza

La violazione del flusso sanguigno durante la gravidanza si verifica spesso in momenti diversi. Cos'è? Quali sono le cause dell'evento? Quali sono le conseguenze? Come proteggere te stesso e il tuo bambino?

  1. Cos'è
  2. Le ragioni
  3. Classificazione
  4. Ciò che è pericoloso
  5. Sintomi
  6. Diagnostica
  7. Metodi di trattamento
  8. Previsioni
  9. Prevenzione

Cos'è

La maggior parte delle persone sa cos'è il flusso sanguigno. Il suo normale funzionamento ininterrotto è molto importante per le donne durante la gestazione. Attraverso di esso, dalla madre al bambino, vengono forniti tutti i componenti, vitamine e minerali necessari per la sua vita e crescita.

Le interruzioni del flusso sanguigno durante il trasporto di un bambino possono spesso portare a gravi complicazioni..

Se la patologia viene rilevata in tempo, con l'aiuto di medicinali e aggiustamenti dello stile di vita, puoi salvare le briciole.

Le ragioni

Se c'è una violazione del flusso sanguigno durante la gravidanza, le cause possono essere variate. Fondamentalmente, si distinguono i seguenti fattori:

  • ipertensione;
  • polmonite;
  • infezioni e malattie croniche;
  • Stile di vita malsano.

Esistono anche fattori predisponenti:

  • difetti cardiaci;
  • la presenza di difetti nei piccoli vasi;
  • età superiore ai 35 anni;
  • diabete;
  • fallimento delle funzioni del sistema endocrino;
  • malattie del cuore e dei vasi sanguigni;
  • anemia;
  • abuso di alcol e droghe, fumo;
  • aborti posticipati;
  • malattie veneree.

È possibile determinare la patologia solo dopo un esame completo. I sintomi possono comparire solo in una fase avanzata. Ciò aumenta il rischio di sviluppo fetale anormale e rappresenta una minaccia per il mantenimento della gravidanza desiderata..

Classificazione

Queste deviazioni hanno diversi gradi di danno e sviluppo. I seguenti si distinguono principalmente.

Fallimento del movimento sanguigno 1a gradoÈ accompagnato dalla presenza di anomalie nell'utero e dalla disposizione placentare dei vasi sanguigni. Il feto non è interessato. In questa fase, la patologia non è significativa. Pertanto, può essere facilmente eliminato. Dopo una diagnosi tempestiva, dovresti assolutamente sottoporti a un esame di routine.
Violazione di 1b gradoLe condizioni del bambino con una tale patologia rimangono soddisfatte. Ma il rischio di pericolo aumenta
Sviluppo delle fasi 2 e 3 della malattiaGravi deviazioni in tutti i sistemi. Gravi complicazioni possono portare alla morte del feto

Ciò che è pericoloso

La patologia può causare lo sviluppo di gravi complicazioni per lo sviluppo del bambino. Con esso, la componente diastolica nel corpo aumenta. Si osserva ipossia, il movimento del sangue nel miocardio, le ghiandole surrenali, gli emisferi cerebrali viene interrotto.

Per una madre, questo è pericoloso interrompendo il portamento del bambino. Il fallimento del sistema circolatorio provoca il distacco della placenta nelle prime fasi. Spesso la deviazione diventa la causa dell'aborto spontaneo.

Se c'è una violazione del flusso sanguigno durante la gravidanza, le conseguenze per il bambino possono manifestarsi sotto forma di difetti congeniti e persino la sua morte.

Sintomi

Nella prima fase di sviluppo, i sintomi praticamente non compaiono. Le deviazioni possono essere notate solo su uno speciale esame ecografico.

Dopo 28 settimane di gestazione, una donna può sentire i movimenti del bambino fino a 10 volte al giorno. Se l'attività diminuisce, contatta immediatamente il tuo ginecologo. È molto difficile rilevare i segni da soli..

Questi includono:

  • crescita lenta dell'addome;
  • quantità insufficiente o eccessiva di liquido amniotico;
  • gestosi;
  • ipertensione;
  • rigonfiamento;
  • un forte aumento di peso;
  • problemi sanguinosi.

Dati i rischi, i medici monitorano regolarmente le condizioni della donna e lo sviluppo del bambino. Ad ogni visita effettua le misurazioni e prescrive il superamento delle prove. Ciò consente di rilevare tempestivamente deviazioni e violazioni anche insignificanti del periodo gestazionale.

Diagnostica

Nella medicina moderna esiste un gran numero di metodi per la diagnosi precoce delle deviazioni durante la gestazione..

Il medico registra costantemente i dati sulle variazioni del peso corporeo e del volume addominale. Inoltre, vengono prescritti esami del sangue di laboratorio.

Viene anche prescritta la diagnostica ecografica: dopplerografia del feto.

I risultati dell'esame aiutano a studiare lo stato non solo del flusso sanguigno, ma anche della mancanza di ossigeno. Il medico studia anche la localizzazione della patologia: può finire nell'utero, nel cordone ombelicale o nella placenta. Nel processo, viene determinato lo stato delle arterie uterine e ombelicali.

È importante tenere presente che l'ecografia del flusso sanguigno durante la gravidanza aiuterà a rilevare anche deviazioni minori. Un'immagine tridimensionale aiuterà a diagnosticare correttamente la patologia.

Metodi di trattamento

Il trattamento dipende dalla gravità del disturbo. Il rilievo viene eseguito in condizioni stazionarie..

Elenco dei farmaci prescritti in questi casi:

  • agenti vasodilatatori, che sono prescritti per l'ipossia, per migliorare la circolazione sanguigna nella placenta - Curantil;
  • farmaci per attivare i processi metabolici - Actovegin, Troxevasin;
  • medicinali per eliminare il tono dell'utero - Magnikum, No-Shpa;
  • utilizzare Trental per normalizzare il flusso sanguigno;
  • gli agenti antipiastrinici sono usati per aumentare la coagulazione del sangue;
  • i sedativi aiuteranno a migliorare lo stato del sistema nervoso.

Tutti i farmaci sono usati in ostetricia per trattare l'insufficienza placentare. La correzione può essere eseguita in una fase iniziale della patologia. Ciò contribuirà a evitare complicazioni..

Questo aiuterà coloro che non sanno come migliorare il flusso sanguigno nell'utero durante la gravidanza..

Previsioni

Con una salute normale e nessuna minaccia per il feto, il parto può avvenire naturalmente. Altrimenti, usa un taglio cesareo.

Le velocità del flusso sanguigno durante la gravidanza sono determinate dalla diagnostica ecografica. Se le deviazioni vengono rilevate nel tempo, possono essere corrette senza danni alla salute.

Anche prima del concepimento, è importante monitorare attentamente la propria salute. Una corretta alimentazione, vitamine e cibo sano aiuteranno a prevenire lo sviluppo di un tale disturbo..

Prevenzione

Se si verifica uno scarso flusso sanguigno durante la gravidanza, ciò che ogni donna dovrebbe sapere fare. È necessario abbandonare completamente qualsiasi effetto del fumo, dell'alcol e delle droghe..

Inoltre, devi prestare attenzione al tuo stile di vita. Il sonno dovrebbe essere pieno, circa 10 ore. Dovresti anche evitare stress e tensione nervosa. Per sostenere il corpo, i medici dalla prima settimana prescrivono vitamine e minerali.

Inoltre, durante il periodo di gravidanza, è importante monitorare lo stato emotivo, una corretta alimentazione. Bere 1,5 litri di acqua al giorno.

Alla consultazione iniziale con un ginecologo, una donna dovrebbe parlare della possibile presenza di malattie a trasmissione sessuale. Ciò contribuirà a proteggere tempestivamente lo sviluppo fetale..


Articolo Successivo
Gruppo farmacologico - Agenti ipolipemizzanti