Rigurgito aortico 1-4 gradi: cause e sintomi, trattamento e prognosi


Le deviazioni della formazione anatomica delle strutture cardiache e di afflusso di sangue sono considerate le più comuni nella pratica di specialisti specializzati. Secondo le statistiche per molti anni, sono i disturbi cardiaci che portano alla morte più spesso. Il cancro è in ritardo, e anche allora non dappertutto.

Questi due fenomeni stanno determinando il numero di morti. Non tutte le malformazioni sono fatali nelle prime fasi e nelle fasi successive ci sono ancora possibilità di essere curate e di vivere pienamente per molto tempo. Questa non è una frase. Le varianti di queste malattie sono diverse..

L'insufficienza della valvola aortica è una deviazione dello sviluppo anatomico delle valvole del vaso sanguigno più grande, a seguito della quale si verifica un ritorno del sangue dal lume al ventricolo sinistro..

La sostanza attraversa il corpo in volumi insufficienti, poiché una parte si muove nella direzione opposta a un grande cerchio.

Questo non è normale, l'emodinamica è compromessa. Ipossia tissutale, distrofia graduale o addirittura atrofia di varie strutture (cervello, reni, fegato).

Il recupero è potenzialmente possibile, ma solo con metodi chirurgici.

Il meccanismo di sviluppo della patologia

La comprensione delle cause alla base della deviazione consiste nell'assimilazione di informazioni anatomiche e fisiologiche minime.

La normale attività del cuore è la seguente. Attraverso le camere atriali, il sangue si sposta verso i ventricoli, che sono responsabili di fornire agli organi tessuto connettivo fluido..

Quello di sinistra è il più importante: muove ossigeno e sostanze nutritive in un grande cerchio. Cioè, è attraverso di lui che vengono fornite tutte le strutture.

L'aorta, la più grande arteria del corpo, non solo negli esseri umani, ma anche in molti mammiferi in generale, entra nel lume. Le sue diramazioni consentono di rifornire adeguatamente il corpo e le formazioni distanti attraverso un'ampia rete.

Nel processo di sviluppo dell'insufficienza della valvola, i lembi di ingresso non si chiudono completamente all'inizio, quindi cessano completamente di chiudersi.

Al primo momento, si verifica una violazione parziale della circolazione sanguigna, quindi generalizzata, a seconda della quantità di tessuto connettivo liquido spento dal lavoro.

La correzione viene eseguita con misure radicali (chirurgiche). Anche nelle prime fasi, se ci sono manifestazioni.

Disturbi emodinamici

Si verificano nel 100% delle situazioni cliniche, la natura dei disturbi emodinamici dipende dal grado di disfunzione della valvola aortica.

Quindi, sullo sfondo di una fase iniziale, non ci sono quasi sintomi, la compensazione si verifica a causa dell'aumentata attività cardiaca: accelerazione da un lato, dall'altro, contrazioni forzate.

Nel tempo, questo di per sé porta all'ipertrofia ventricolare sinistra e alla proliferazione dell'organo muscolare. La struttura così modificata non può più adempiere alle sue funzioni.

Sullo sfondo dell'insufficienza aortica, si verifica un doppio processo: il cuore non funziona più come prima e il volume del sangue che scorre indietro aumenta ogni giorno.

Una variante clinica frequente di un lungo decorso del processo patologico è la disfunzione cardiaca. Se la malattia si sviluppa a lungo, il recupero è quasi impossibile..

Disturbo generalizzato con insufficienza coronarica, ispessimento miocardico, ecc., Questo è ciò che il paziente e il suo medico curante affrontano.

L'unica cosa che può salvare una persona è un trapianto di cuore. Ma il trapianto di una struttura così importante presenta grandi difficoltà. Inoltre, i rischi di rigetto dei tessuti e morte sono elevati..

Classificazione

La tipizzazione del processo viene eseguita sulla base principale: la natura e il grado di deviazioni di tipo anatomico e fisiologico.

Secondo questo metodo, si distinguono le seguenti fasi:

Primo o facile

La quantità di sangue di ritorno non supera il 10-15% del totale. Non ci sono ancora cambiamenti anatomici, quindi la probabilità di guarigione è massima.

Spesso i medici scelgono tattiche in attesa e non cercano una terapia radicale. Forse non ci sarà alcuna progressione, quindi il trattamento è di supporto, i farmaci.

Non è richiesto alcun intervento chirurgico. Allo stesso tempo, sono già presenti anomalie patologiche, seppur implicite, tra cui un cambiamento del livello di pressione sanguigna e ipertensione sistolica isolata, con un PD di circa 80-90 mm Hg..

Secondo, moderato

La gravità delle manifestazioni è nella media, i pazienti stanno già prestando attenzione ai problemi di salute, il che è generalmente buono, poiché motiva a contattare un cardiologo.

La specificità dei sintomi è minima, tutto viene chiarito nel corso di metodi oggettivi: ecocardiografia e ascolto del battito cardiaco almeno.

La previsione è condizionatamente favorevole. Il trattamento chirurgico, in questa fase, l'osservazione non è più consigliabile, la progressione è inevitabile, è questione di tempo.

Terzo, espresso

Determinato da sintomi gravi anche in stato di completo riposo, disturbi delle strutture cerebrali e del cuore stesso.

La pressione sanguigna è costantemente alta, con una pressione arteriosa elevata e una frequenza di contrazioni. Anche gli organi reagiscono male, ci sono molteplici disturbi dei reni, del fegato, del cervello, dei vasi sanguigni in generale.

Quarto o terminale

In linea di principio, non è suscettibile di trattamento, l'aiuto è palliativo. A discrezione del paziente, i tentativi sono possibili, ma di solito finiscono con la morte sul tavolo operatorio.

Il paziente e il suo corpo sono completamente non vitali. La pressione sanguigna è bassa, l'ipotensione è stabile. Le strutture anatomiche rifiutano ciò che ucciderà una persona più velocemente, insufficienza cardiaca o insufficienza multiorgano - la domanda è in modo simile, ma questo è un risultato incondizionato. Cinico ma vero.

Dalla prima all'ultima fase può passare più di un decennio. In alcuni casi, la progressione è rapida, in un breve periodo. Ciò è dovuto invece a patologie somatiche e uno stile di vita distruttivo.

Le ragioni dello sviluppo della violazione

Conoscendo i fattori alla base della formazione del problema, puoi trarre conclusioni e influenzare parzialmente il tuo destino sotto l'aspetto medico.

  • Sifilide, flusso continuo. Contrariamente alla credenza popolare, questa non è una lesione cutanea. Sullo sfondo di un lungo corso, si verificano cambiamenti terminali negli organi interni, fino a un completo fallimento. Cosa succede realmente al cuore: le strutture cardiache vengono distrutte.
  • AIDS. Spiega frequenti malattie infettive. Sono associati al coinvolgimento di interi sistemi corporei nel processo. È impossibile garantire uno standard di vita normale o almeno accettabile senza un trattamento specializzato a lungo termine. Non solo comuni raffreddori e polmonite sono comuni, ma anche miocardite in diverse varianti. Poiché il sistema immunitario non è sufficientemente attivo, il recupero è improbabile. Ma la distruzione degli atri con una brusca interruzione dell'attività dell'organo muscolare è l'esito più frequente. In tali condizioni, la morte è inevitabile, una questione di tempo. Nessuno intraprenderà l'operazione, il paziente semplicemente non può resistere a causa della mancanza di resistenza del corpo a fattori esterni e persino interni.
  • Aterosclerosi dell'aorta. La malattia è comune e pericolosa. Nelle prime fasi si verifica una stenosi o un restringimento del lume, ma questa è un'opzione clinica rara. È probabile la deposizione di strutture lipidiche sulle pareti dei vasi. Poiché questa è l'arteria più grande, è abbastanza comprensibile come possa finire una tale malattia. Quando si collega un guasto alla valvola, i rischi diventano molte volte maggiori. Sono frequenti i casi di pietrificazione, depositi di sali di calcio nelle placche di colesterolo. Di solito con un lungo corso del processo o negli anziani. I giovani non sono assicurati.
  • Miocardite infettiva. In parte si è detto di loro. Questo è un processo infiammatorio nello strato muscolare del cuore. Il trattamento antibatterico, se necessario, le protesi delle strutture cardiache vengono eseguite con una versione avanzata.
  • Artrite reumatoide e altri processi autoimmuni come il lupus o l'infiammazione delle pareti vascolari chiamata vasculite. Nonostante il grande potenziale distruttivo, queste sono cause molto rare. Rappresentano fino al 5% della massa totale di anomalie patologiche nelle valvole..
  • Reumatismi. Una malattia classica associata ad un alto rischio di fallimento. Il trattamento è difficile, poiché il processo ha una natura, un'eziologia sconosciuta ed è difficile da correggere. Vengono utilizzati farmaci, mentre le loro combinazioni sono selezionate empiricamente, non è noto come reagirà il corpo. Nel frattempo, il tempo passa. La prognosi è particolarmente sfavorevole con il rilevamento tardivo del problema, quando la patologia raggiunge lo stadio 3.
  • Ipertensione arteriosa attuale a lungo termine. L'opzione è relativamente rara, in una situazione del genere, la disfunzione è una conseguenza terziaria. Il precursore immediato è l'ipertrofia ventricolare sinistra e il disturbo emodinamico generale.

Sullo sfondo di patologie attuali a lungo termine del tipo descritto, viene diagnosticata un'insufficienza della valvola aortica di 2 ° grado. No, la malattia non salta il periodo precedente, è solo difficile identificarla nella fase iniziale.

Sintomi per fase

L'insufficienza della valvola aortica di 1 grado è determinata solo dalla mancanza di respiro sullo sfondo di un'intensa attività fisica. Nient'altro. Quanto più complesso è il processo, tanto più essenziale è la completezza del quadro clinico..

Manifestazioni clinicamente significative compaiono approssimativamente dal secondo stadio di sviluppo della carenza di AK.

I possibili segni includono:

  • Pallore della pelle. Il paziente sembra una scultura in marmo, i vasi viola o bluastri nella struttura della rete sono visibili attraverso lo strato dermico.
  • Cambia all'ombra delle mucose della bocca e delle unghie.
  • Vene dilatate nel collo, pulsazioni marcate all'osservazione.
  • Battito cardiaco intenso. È così forte che il paziente rabbrividisce ad ogni contrazione..

Questi sono segni specifici di un processo patologico. Non sono ben compresi e ancor di più non consentono di determinare rapidamente l'origine del problema.

Manifestazioni di tipo diverso, provocate dall'insufficienza cardiaca, sono molto peggiori e più luminose dal punto di vista della clinica:

  • Vertigini. Al punto da rendere impossibile il controllo dei propri movimenti e la navigazione nello spazio. Questo è il risultato dell'ischemia delle strutture cerebrali, in particolare del cervelletto.
  • Dispnea. L'insufficienza aortica di 1 ° grado si manifesta con lievi disturbi emodinamici. Il cuore sta ancora affrontando le sue funzioni, il sintomo appare solo con un'intensa attività fisica. Inoltre. Man mano che progredisce, raggiunge il punto in cui il paziente non è in grado di alzarsi dal letto.
  • Debolezza, sonnolenza, diminuzione significativa dell'attività generale. Il paziente non è in grado di svolgere le mansioni quotidiane e lavorative, soprattutto nelle fasi successive.
  • Gonfiore degli arti inferiori, poi anche del viso.
  • Tachicardia grave, prima a 100 battiti al minuto, poi di più. Lo sviluppo di una forma parossistica ventricolare è possibile, in una tale situazione diventa probabile un esito letale.
  • Dolori al petto di intensità moderata. Anche con un attacco di cuore, raramente raggiungono una grande forza. Sono dati allo stomaco, alle gambe, alla parte bassa della schiena, alla schiena, agli arti superiori. Bruciare o tirare, premere.
  • Cefalalgia (mal di testa).

Il terzo stadio è rappresentato da tutti i segni descritti, ma sorgono anche altre manifestazioni oggettive:

  • Aumento della pressione sanguigna in un ampio intervallo. Lo stadio terminale è associato a grave ipotensione.
  • Fegato ingrossato.
  • Attenuazione del suono del cuore durante l'ascolto.

L'insufficienza aortica di 2 ° grado è il momento migliore per il trattamento: i sintomi sono già presenti per intero, ma non si sono ancora verificati disturbi organici grossolani, il che determina buone possibilità di guarigione.

Diagnostica

L'esame di pazienti con patologie del sistema cardiovascolare è compito di un cardiologo o di un chirurgo specializzato, nella fase di pianificazione di un'operazione. Lo schema è classico, implica non solo l'affermazione del fatto di un problema, ma anche l'identificazione della causa principale della condizione.

A tal fine vengono assegnati i seguenti eventi:

  • Indagine orale. Nelle prime fasi non è informativo, il paziente stesso non sarà in grado di formulare reclami in modo chiaro.
  • Prendendo l'anamnesi. Ha senso dopo aver determinato la presenza di eventuali problemi di salute.
  • Ascolto del suono del cuore (auscultazione). Sono possibili toni spenti, aritmia a corrente parallela. Questo è un brutto segno, soprattutto se ci sono sospetti di forme pericolose, come extrasistole di gruppo o fibrillazione.
  • Misurazione della pressione sanguigna e frequenza delle contrazioni. Come già accennato, un segno clinico specifico è un aumento della pressione sanguigna, PD, nella fase terminale - ipotensione. Questo è il punto di partenza per il medico nella diagnosi precoce..
  • Elettrocardiografia. Viene anche utilizzato per valutare l'attività funzionale delle strutture cardiache. Anche le più piccole deviazioni del ritmo cardiaco sono determinate, ma questo non ha molto significato clinico: stiamo parlando dell'effetto, non della causa.
  • Ecocardiografia. Tecnica di base. Tutti i disturbi organici sono chiaramente visibili. Allo stesso tempo, molti fenomeni causati dalla stessa insufficienza aortica sono in piena vista. Man mano che il cuore progredisce, si scopre che il miocardio si ispessisce. La fase 4 è completamente accompagnata da un gigantesco volume d'organo, ha poca somiglianza con uno normale. Una tale struttura non è nemmeno in grado di rifornirsi di sangue. È anche possibile esaminare il volume del flusso inverso (rigurgito) e determinare la dimensione del difetto della valvola in mm.
  • Coronografia. Per identificare il grado di circolazione sanguigna nei vasi delle formazioni cardiache. Se vengono rilevate anomalie, è possibile un attacco di cuore a breve termine. L'estensione dipende da quale struttura è stenotica o occlusa.
  • Determinazione della coagulazione o coagulogramma. Particolarmente importante prima dell'intervento chirurgico. Come risultato del lungo decorso del fallimento, esiste il rischio di compromissione delle proprietà reologiche del sangue. Diventa grossa, non si muove bene. Quindi, un aumento della pressione sanguigna e del polso, un aumento del rischio di infarto o ictus.
  • Studio clinico del tessuto connettivo fluido. Per identificare il processo infiammatorio (miocardite, endocardite, pericardite).

Come misura altamente specializzata - RM o TC, anche scintigrafia.

Trattamento

La terapia è strettamente chirurgica, ma pochissime persone si impegnano a prescrivere un intervento al volo. Questo non è professionale, prima devi familiarizzare con le dinamiche del processo.

Se ci sono indicazioni per la supervisione chirurgica, viene condotta una preparazione a breve termine del paziente per un intervento difficile.

Come misura preliminare, viene mostrata una diminuzione della pressione sanguigna, l'eliminazione dell'aritmia e il ripristino di almeno una contrattilità miocardica minima a un livello accettabile.

Sono prescritti i seguenti farmaci:

  • ACE inibitori, beta bloccanti e calcio antagonisti. Diverso in natura.
  • Antiaritmico. L'amiodarone è il più comune. Anche alcuni analoghi.
  • In assenza di controindicazioni - glicosidi cardiaci. Ma con grande cura.
  • Agenti antitrombotici. In caso di violazione del flusso sanguigno. L'aspirina cardio come principale, semplice acido acetilsalicilico non deve essere bevuta, ha un gran numero di effetti collaterali.
  • Oligoelementi e minerali. Magnesio e potassio (Asparkam e simili).
  • Il sollievo dagli attacchi acuti viene effettuato con nitroglicerina.

Le ricette popolari sono controindicate. Questa è una perdita di tempo prezioso, energia e false speranze di una panacea.

Anche il trattamento chirurgico non ripristina completamente la funzione della valvola, sebbene consenta di vivere una vita lunga e di alta qualità con poche restrizioni.

La chirurgia ha lo scopo di ripristinare l'integrità anatomica della struttura, ma questo è improbabile.

Per lo più vengono utilizzate protesi, cioè sostituendo il setto con un artificiale, sintetico (fatto di materiali che non provocano il rigetto).

La tecnica è rischiosa, ma non ha analoghi. È meglio iniziare il trattamento prima dello sviluppo di disturbi cardiaci organici, poiché le trasformazioni cardiache sono già inevitabili.

Al momento della preparazione o durante il periodo di osservazione dinamica, ha senso smettere di fumare, alcol, limitare il sale (non più di 7 grammi al giorno), dormire bene (8 ore a notte), mangiare con competenza (meno grassi, fritti, cibi in scatola e semilavorati, più vitamine e proteine ​​sane). L'attività fisica è minima.

Prognosi e possibili complicazioni

  • Arresto cardiaco dovuto a disfunzione e insufficiente apporto di sangue.
  • Shock cardiogenico. Un calo della pressione sanguigna e dell'attività degli organi, di conseguenza, una diminuzione dell'eiezione, ipossia tissutale acuta e morte con una probabilità di quasi il 100%.
  • Attacco di cuore. Morte di cardiomiociti. Le prospettive del trattamento dipendono dall'entità. In ogni caso, rimane un difetto: la sostituzione di una parte delle strutture sane con l'epitelio.
  • Ictus. Un processo simile. La mortalità è leggermente inferiore, ma la diminuzione della qualità della vita è maggiore a causa del deficit neurologico.

Il principale fattore di morte nei pazienti con disfunzione delle cuspidi della valvola aortica è l'insufficienza multiorgano, meno spesso l'arresto cardiaco. Al terzo posto onorevole - attacco di cuore.

La previsione è differenziata. Nella fase 1, il tasso di sopravvivenza è del 100%, al secondo - 80%, al terzo - 45%, al quarto - 10%, nei 5 anni futuri. La fase terminale è associata a un tasso di mortalità quasi del 100%, questione di tempo. Spesso i pazienti non superano la soglia di 1 anno.

Con la terapia, le possibilità sono leggermente più alte. Il recupero completo è possibile solo nella fase 1. 2 gradi di insufficienza della valvola aortica lascia già un segno nel corpo, ma questo non è ancora sufficiente per l'inizio della morte. Conclusione: trattamento in tempo, altrimenti non ha senso.

Infine

Le patologie cardiache sono le principali cause di morte nelle persone di tutte le età. Uno screening precoce e controlli costanti con un cardiologo per la prevenzione sono la chiave della longevità.

La prevenzione è semplice: normalizzazione della dieta, rifiuto delle dipendenze, correzione generale dello stile di vita.

Grado di insufficienza della valvola aortica 1

L'insufficienza della valvola aortica è un movimento patologico delle strutture della valvola aortica, il cui risultato è lo sviluppo di un grave rigurgito del flusso sanguigno nella cavità del ventricolo sinistro dal lume dell'aorta durante la diastole. L'insufficienza della valvola aortica, come difetto cardiaco acquisito isolato, si sviluppa abbastanza raramente e costituisce non più del 14% della morbilità totale di tutti i difetti. Molto più spesso, i pazienti sviluppano un danno combinato all'apparato valvolare del cuore sotto forma di insufficienza e stenosi dell'orifizio aortico e la metà maschile dell'umanità rappresenta oltre il 75% di questi casi di morbilità.

L'insufficienza della valvola aortica nei bambini come lesione organica isolata del cuore si verifica in non più del 3% dei casi ed è verificata solo nella fase di sviluppo di disturbi cardioemodinamici pronunciati.

Cause di insufficienza della valvola aortica

Fino a poco tempo, l'unico meccanismo eziopatogenetico per lo sviluppo dell'insufficienza della valvola aortica di gravità variabile era la cardiopatia sifilitica o reumatica, e ciascuna di queste patologie specifiche è caratterizzata da una differenza nelle manifestazioni patomorfologiche (nei reumatismi, i lembi valvolari sono per lo più colpiti nella forma della loro deformazione, distruzione e persino rottura, e nella sifilide, l'anello della valvola, che si espande bruscamente).

In connessione con il successo dell'uso del trattamento preventivo di queste nosologie, attualmente l'insufficienza valvolare aortica della genesi reumatica e sifilitica è estremamente rara e patologie congenite del tessuto connettivo con una lesione predominante dell'aorta ascendente vengono alla ribalta nell'eziologia di questo difetto. Con la sindrome di Marfan, si sviluppa la necrosi idiopatica dei mediatori dell'aorta ascendente e la sindrome di Takayasu, la cosiddetta variante cronica del decorso dell'insufficienza della valvola aortica.

Il rigurgito acuto grave sulle cuspidi della valvola aortica è raro e si sviluppa sullo sfondo di endocardite infettiva, dissezione aortica acuta, rottura di un aneurisma aortico o lembo della valvola aortica che subisce cambiamenti mixomatosi.

L'insufficienza congenita della valvola aortica in una variante isolata praticamente non si verifica e viene diagnosticata esclusivamente in combinazione con altri difetti cardiaci.

Sintomi di insufficienza della valvola aortica

L'insufficienza della valvola aortica moderata è caratterizzata da un decorso lentamente progressivo e da un lungo periodo asintomatico, durante il quale il paziente non ha assolutamente lamentele per un cambiamento del suo stato di salute, mentre l'apparato valvolare cardiaco sta già subendo cambiamenti. La lamentela più comune dei pazienti con insufficienza della valvola aortica a lungo termine è la comparsa di una sensazione spiacevole nell'area del cuore, che ha una chiara connessione con la sua contrazione. Un segno caratteristico è un aumento della sensazione di battito cardiaco quando il corpo è in posizione orizzontale sul lato sinistro, così come dopo un'intensa attività fisica.

Durante il periodo di un complesso di sintomi clinici espansi, i sintomi dell'insufficienza cardiaca vengono alla ribalta sotto forma di disturbi respiratori in aumento, gonfiore delle estremità e grave debolezza.

Un criterio clinico specifico per l'insufficienza della valvola aortica di natura sifilitica è la comparsa in un paziente di una sindrome dolorosa del tipo "attacchi di angina" durante la notte, che è spiegata da un aumento della tensione del miocardio ventricolare sinistro in condizioni di bradicardia fisiologica.

Alcuni pazienti avvertono forti capogiri, fino a una perdita di coscienza a breve termine di natura ortostatica (il loro aspetto è associato a un brusco cambiamento nella posizione del corpo nello spazio). Questo sintomo è una conseguenza del danno ischemico in via di sviluppo acuto alle strutture del cervello a causa di una caduta del gradiente di pressione intraluminale nell'aorta durante la diastole..

Il decorso dell'insufficienza valvolare aortica della genesi reumatica presenta alcune peculiarità, che consiste nella formazione a lungo termine di disturbi emodinamici (almeno sette anni dopo reumatismi acuti).

A causa dell'insufficiente gravità delle manifestazioni cliniche in questo difetto cardiaco, i dati di un esame obiettivo del paziente ed i risultati dell'esame strumentale sono di primaria importanza nella corretta verifica della diagnosi. Esistono criteri visivi assoluti che consentono di stabilire correttamente la diagnosi nella fase di disturbi emodinamici avanzati e questi includono: aumento della pulsazione nella proiezione della tacca giugulare e della parete addominale anteriore, che corrisponde alla proiezione dell'arco aortico e della sua regione addominale, pulsazione pronunciata nel collo nel sito di localizzazione delle arterie carotidi, Segno di Müller, che consiste in una pronunciata pulsazione delle tonsille e dell'ugola, segno di Landolfi, che consiste nella costrizione sistolica e nella dilatazione diastolica delle pupille.

Alla palpazione del polso si nota tachicardia, ma il polso diventa non solo veloce, ma anche alto e corto. La grave insufficienza della valvola aortica è accompagnata da cambiamenti nella pressione del polso, che consistono in un aumento della sistolica e una diminuzione del suo indicatore diastolico.

In una situazione in cui il paziente ha un rigurgito progressivo pronunciato, durante la palpazione dell'impulso apicale, si nota non solo il suo spostamento nella metà sinistra del torace, ma anche la comparsa del cosiddetto "impulso cardiaco". Tuttavia, il più significativo in relazione all'implementazione della diagnosi primaria di insufficienza della valvola aortica come difetto cardiaco è il rilevamento di cambiamenti auscultatori sotto forma di comparsa di soffi cardiaci specifici..

Quindi, un soffio protodiastolico con questo difetto si sente nella proiezione del terzo o quarto spazio intercostale lungo la linea parasternale sinistra e viene eseguito all'apice del cuore. Con un leggero grado di rigurgito, l'auscultazione del cuore deve essere eseguita mentre il paziente è seduto alla massima altezza espiratoria. Inoltre, con un'insufficienza isolata della valvola aortica, si osserva un indebolimento del primo e del secondo tono cardiaco e, con lo sviluppo di segni di insufficienza ventricolare sinistra, viene auscultato un terzo tono aggiuntivo. Un criterio auscultatorio specifico per l'insufficienza della valvola aortica è la comparsa di un forte tono sistolico (tono di Traube) sull'arteria femorale..

Insufficienza della valvola aortica

Lo sviluppo dell'insufficienza della valvola aortica, come qualsiasi altro difetto cardiaco, avviene gradualmente, indipendentemente dall'eziologia di questa malattia.

Secondo la classificazione cardiologica mondiale, l'insufficienza della valvola aortica è solitamente divisa in quattro gradi..

La prima insufficienza della valvola aortica, di grado 1, è caratterizzata da un decorso asintomatico e da una piena compensazione dei disturbi emodinamici. L'unico criterio per stabilire la corretta diagnosi in questa fase della malattia è la rilevazione di un piccolo volume di sangue (non più del 15%) rigurgitante sulle cuspidi valvolari, che, durante l'esame Doppler del cuore, si manifesta come un "flusso blu" lungo non più di 5 mm dalle cuspidi della valvola aortica. L'individuazione dell'insufficienza della valvola aortica di grado 1 non è una base per la correzione chirurgica del difetto.

2 grado di insufficienza della valvola aortica, o il periodo di "insufficienza cardiaca latente" è caratterizzato dalla comparsa di disturbi di natura aspecifica, che compaiono solo dopo un'eccessiva attività fisica.

Il grado 3 di insufficienza della valvola aortica, o il periodo di ampi sintomi clinici, è caratterizzato da una pronunciata diminuzione della capacità lavorativa, dalla comparsa di una tipica sindrome da dolore anginoso e da cambiamenti negli indicatori della pressione sanguigna. Nell'esame elettrocardiografico, oltre ai segni di alterazioni ipertrofiche nel ventricolo sinistro, si trovano i criteri per il danno miocardico ischemico. Il criterio ecocardiografico è la rilevazione del "flusso blu" sulla valvola aortica con una lunghezza superiore a 10 mm, che corrisponde a un volume di sangue fino al 50%.

Il quarto o grado terminale di insufficienza della valvola aortica è accompagnato da pronunciati disturbi emodinamici sotto forma di sviluppo di un potente flusso di rigurgito, con un volume superiore al 50%. In questa fase si nota una marcata dilatazione di tutte le strutture cavitarie del cuore e lo sviluppo di una relativa insufficienza mitralica..

Trattamento dell'insufficienza della valvola aortica

Gli specialisti del profilo cardiologico e cardiochirurgico di tutto il mondo aderiscono alla posizione dell'opportunità del farmaco applicato o del trattamento chirurgico. Pertanto, i pazienti con un grado iniziale di insufficienza della valvola aortica non hanno mostrato di utilizzare alcun tipo di trattamento, ad eccezione dell'aderenza alle regole del regime (leggera limitazione dell'attività fisica).

Il volume della terapia farmacologica è limitato dall'uso di farmaci, la cui azione è volta ad eliminare le manifestazioni di insufficienza cardiaca, in particolare diuretici (Furosemide 40 mg una volta al giorno), ACE inibitori (Enap in una dose minima di 5 mg una volta al giorno), glicosidi cardiaci ( Digossina 0,25 mg una volta al giorno).

Eppure l'unico trattamento efficace per l'insufficienza della valvola aortica, come la maggior parte dei difetti cardiaci, è la correzione chirurgica del difetto. Le indicazioni assolute per l'uso dell'uno o dell'altro ausilio chirurgico in caso di insufficienza della valvola aortica sono lo sviluppo di segni di insufficienza ventricolare sinistra, grave rigurgito sulla valvola aortica e l'espansione delle dimensioni della cavità ventricolare sinistra. L'insufficienza acuta della valvola aortica in qualsiasi situazione è una condizione urgente e richiede la rimozione chirurgica immediata.

In una situazione in cui la causa di questa condizione è la sconfitta delle valvole stesse dell'apparato valvolare del cuore, l'ausilio chirurgico consiste nell'asportare il materiale biologico danneggiato e sostituirlo con una protesi biologica o meccanica. Con l'aneurisma del seno aortico, la plastica viene eseguita preservando la valvola. Il tasso di mortalità nel tardo e primo periodo postoperatorio non supera il 4%.

Insufficienza della valvola aortica: quale medico aiuterà? Se hai o sospetti lo sviluppo di un'insufficienza della valvola aortica, dovresti immediatamente chiedere il parere di medici come un cardiologo e un cardiochirurgo..

Cause di insufficienza aortica

La causa principale della malattia, così come di altri difetti acquisiti, è il danno cardiaco dovuto alla febbre reumatica acuta (reumatismi). Allo stesso tempo, più spesso che con difetti mitralici, aterosclerosi, endocardite batterica, ipertensione arteriosa di lunga durata, aneurisma aortico, compresa la sua dissezione acuta, lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide possono portare a insufficienza aortica, soprattutto se la struttura della valvola predispone allo sviluppo cambiamenti in esso, per esempio, patologia congenita - una valvola aortica bicuspide. Una causa molto rara può essere un danno alle valvole dovuto alla sifilide.

Sintomi di insufficienza della valvola aortica

Come per la stenosi della valvola aortica, con la sua insufficienza o una combinazione di questi difetti, il quadro clinico può non manifestarsi per decenni se il difetto si è manifestato in giovane età ed è caratterizzato da rigurgito non molto pronunciato (flusso sanguigno inverso al ventricolo sinistro).

Nella fase di compensazione (assenza di insufficienza cardiaca), i sintomi non infastidiscono il paziente a causa dello sviluppo di meccanismi compensatori dal cuore, ad esempio un aumento della forza e della frequenza delle contrazioni ventricolari sinistra, grazie al quale è possibile mantenere a lungo un flusso sanguigno adeguato nei capillari degli organi vitali (cervello, fegato)., reni, ecc.)

Nella fase di sottocompensazione (insufficienza cardiaca latente), il paziente è preoccupato per palpitazioni cardiache, mancanza di respiro durante lo sforzo fisico, sensazione di forti battiti cardiaci, aumento della posizione sul lato sinistro, vertigini, tendenza a svenire quando si cambia posizione del corpo, debolezza generale e aumento della fatica.

Nella fase di scompenso (evidente insufficienza cardiaca), i disturbi sopra descritti compaiono in uno stato di normale attività quotidiana e spesso a riposo. Si uniscono anche reclami per dolori pressanti retrosternali che si irradiano al braccio sinistro e alla scapola. Questa condizione è chiamata angina pectoris, che si sviluppa a causa dell'ipertrofia (ingrandita e dilatata dall'aumento del volume di sangue che ritorna) il ventricolo sinistro non riceve abbastanza ossigeno dal sangue che scorre attraverso le arterie coronarie (proprio cuore). La mancanza di respiro in questa fase può essere un formidabile sintomo dell'asma cardiaco ("cardiaco"), che è una manifestazione di edema polmonare.

Un paziente con edema ha difficoltà, respiro ribollente, incapacità di respirare mentre è sdraiato; c'è una tosse soffocante con espettorazione schiumosa e sanguinolenta. Tutte queste manifestazioni indicano lo sviluppo di insufficienza cardiaca ventricolare sinistra..

Nella fase di grave scompenso (grave insufficienza cardiaca), l'insufficienza ventricolare destra si unisce anche al ventricolo sinistro, poiché il ventricolo destro presenta alcune difficoltà nell'espellere il sangue nelle arterie polmonari affollate. Di conseguenza, si verifica un sovraccarico del cuore destro, che si manifesta clinicamente con grave edema degli arti inferiori, del viso, delle mani, di tutto il corpo, accumulo di liquido nella cavità addominale e aumento dell'addome, pesantezza e dolore nell'ipocondrio destro a causa di un maggiore riempimento di sangue e un aumento del fegato.

Nella fase terminale, a seguito di processi patologici in tutti gli organi e l'aggiunta di complicazioni, nel paziente si formano disordini metabolici irreversibili persistenti e cambiamenti distrofici negli organi e nei tessuti, che portano alla morte. Il cuore umano è così esausto che semplicemente non riesce a far circolare adeguatamente il sangue in tutto il corpo.

Diagnosi di insufficienza aortica

Il medico può sospettare la diagnosi di insufficienza aortica anche nella fase dell'esame clinico.

I seguenti segni sono degni di nota:
- il pallore generale del paziente (rispetto a difetti mitralici, cianosi o colore blu della pelle, non è determinato fino allo stadio terminale);
- cambiamenti favorevoli al polso nella saturazione del colore della faringe e delle tonsille (sintomo di Muller) e del letto ungueale - polso capillare (sintomo di Quincke). Questi sintomi sono associati a un cambiamento nell'afflusso di sangue dei più piccoli capillari della pelle e delle mucose allo stadio di sistole e diastole di contrazione del cuore, quando parte del sangue espulsa dal cuore nella sistole e dando un colore ricco alla pelle e le mucose ritorna alla diastole, con conseguente sfumatura rossastra della mucosa faringea o il letto ungueale diventa pallido e con il successivo battito del cuore acquisisce di nuovo una tinta rossa;
- "danza delle carotidi" - movimenti pulsanti delle arterie carotidi comuni nel collo;
- pulsazione visibile dell'arco aortico nella fossa sopra la tacca giugulare dello sterno;
- Sintomo di Musset: scuotimento della testa favorevole al polso;
- quando si misura il polso, viene rivelato il suo ritmo alto e veloce;
- quando si misura la pressione sanguigna, la pressione sistolica ("superiore") può essere aumentata e la pressione diastolica ("inferiore") può essere drasticamente ridotta;
- durante l'auscultazione (ascolto) del torace, viene determinato un soffio gentile (non ruvido, a differenza della stenosi) durante la diastole - rilassamento del ventricolo, nonché un indebolimento del secondo tono cardiaco (non c'è o suono soffocato della valvola aortica che sbatte). Si può sentire un respiro sibilante umido o secco nei polmoni;
- palpando (sondando) gli organi addominali, si possono determinare bordi densi di un fegato ingrossato.

Se il medico nel processo di esame e familiarizzazione con i reclami e la storia della malattia del paziente sospettava la diagnosi di difetto della valvola aortica, prescrive metodi aggiuntivi di diagnostica di laboratorio e strumentale per confermare la diagnosi. Questi metodi includono:

- esami generali del sangue e delle urine, esami del sangue biochimici e immunologici determinano la presenza di un processo reumatico nel corpo, funzionalità epatica e renale compromessa, malattie autoimmuni - artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico.
- sull'ECG si riscontrano ipertrofia pronunciata del ventricolo sinistro e successivamente delle parti destre del cuore, ischemia miocardica, deviazione dell'asse elettrico del cuore a sinistra, si registrano extrasistoli atriali e ventricolari.
- un ingrandimento del cuore sinistro è visibile su una radiografia del torace.
- Ecocardiografia (ECHO - KG) - un metodo per visualizzare le strutture interne del cuore e dei grandi vasi utilizzando onde ultrasoniche. Consente di chiarire anomalie nella struttura della valvola, la struttura e la mobilità dei suoi lembi, per determinare la presenza di rigurgito (flusso di sangue inverso al ventricolo sinistro), per misurare la gittata sistolica e la frazione di eiezione del ventricolo sinistro e altri importanti indicatori. A seconda della gravità del rigurgito, il rigurgito aortico può essere suddiviso in gradi:

1 grado - insufficienza aortica iniziale - non più del 30% del sangue è tornato dall'aorta da tutto il sangue espulso nell'aorta dal ventricolo sinistro in un battito cardiaco; il flusso di rigurgito raggiunge non più di 5 mm dalla valvola aortica nella cavità ventricolare sinistra;
2 ° grado - insufficienza moderata - il volume del rigurgito è del 30-50%, la lunghezza del flusso sanguigno è di 5-10 mm;
Grado 3 - grave insufficienza - il volume del rigurgito è superiore al 50%, il flusso di ritorno del sangue è di 10 mm o più di lunghezza.

Nella figura, la freccia indica il flusso di ritorno del sangue nel ventricolo sinistro (rigurgito)

- in casi diagnosticamente poco chiari, viene mostrato ECHO transesofageo - CG, ECHO da stress - CG (ecografia del cuore con esercizio), angiografia coronarica (CAG) - Studio a raggi X dei vasi coronarici al fine di chiarirne la pervietà al fine di risolvere il problema dell'intervento chirurgico contemporaneamente sulla valvola aortica sulle arterie coronarie.

Trattamento dell'insufficienza della valvola aortica

Per quanto riguarda il trattamento di altri difetti cardiaci, nel trattamento di questa malattia vengono utilizzati metodi di trattamento medico e chirurgico..

I metodi farmacologici includono la nomina di farmaci dei seguenti gruppi farmacologici: vasodilatatori periferici (nitroglicerina e suoi analoghi, apressina, adelfan e altri), farmaci antipertensivi (ACE inibitori - perindopril, captopril, ecc.), Bloccanti dei canali del calcio (verapamil, diltiazem), nifedipina e, secondo le indicazioni dei diuretici (diuretici - lasix, indapamide, ecc.).

Per prevenire lo sviluppo di ipotensione (una forte diminuzione della pressione sanguigna) nell'insufficienza aortica acuta (clinica dell'edema polmonare con aneurisma aortico dissecante, ad esempio), questi farmaci sono prescritti in combinazione con dopamina.

I farmaci che rallentano la frequenza cardiaca (beta-bloccanti) sono controindicati, poiché un aumento della frequenza cardiaca è un meccanismo compensatorio nel cuore per mantenere il flusso sanguigno sistemico al livello corretto.

Tra i metodi chirurgici di trattamento, la sostituzione della valvola aortica viene utilizzata con la sua sostituzione con un impianto meccanico o biologico. Nel caso di un paziente con insufficienza aortica acuta e aneurisma sezionante della radice aortica, viene eseguita un'operazione per trapiantare la valvola e la radice e una sezione dell'arteria polmonare del paziente può fungere da impianto.

Stile di vita per il rigurgito aortico

Oltre ai metodi di trattamento medici e chirurgici, lo stile di vita gioca un ruolo molto importante nel mantenimento del livello generale di salute in questa patologia. Le principali raccomandazioni sono le seguenti:

1. Modalità. Un paziente con difetto aortico deve osservare un regime razionale di lavoro e riposo, riposare di più, dormire a sufficienza, camminare più spesso nell'aria, escludere l'attività fisica e limitare lo stress.
2. Dieta. È necessario organizzare un corretto e chiaro regime di assunzione di cibo, mangiare più frutta, verdura, carni magre e pesce, latticini; limitare il consumo di sale da cucina e liquidi; escludere cibi piccanti, salati, grassi e fritti, spezie, cioccolato, caffè, alcol.
Nell'ospedale cardiologico viene utilizzato il lettino n. 10.
3. La capacità di lavorare può essere mantenuta a lungo in assenza di sintomi dal cuore, ma il paziente a cui è stata diagnosticata questa diagnosi deve essere informato del medico curante sulla natura del lavoro, in particolare, sulla presenza di significativo stress fisico e psico-emotivo.
4. Il paziente deve recarsi regolarmente in clinica nel rispetto di tutte le prescrizioni del medico, in particolare quelle relative alle modalità di esame strumentale e di laboratorio.
5. All'inizio della gravidanza, l'interruzione è indicata in caso di manifestazioni cliniche significative di insufficienza cardiaca. In assenza di sintomi o cambiamenti minimi nell'emodinamica mediante ultrasuoni del cuore, la gravidanza può essere prolungata. Per ogni paziente, la questione del mantenimento della gravidanza viene decisa individualmente.

Complicazioni dell'insufficienza aortica

In assenza di cure mediche o chirurgiche, il paziente può sviluppare complicanze quali infarto miocardico acuto, endocardite batterica (infiammazione dell'apparato valvolare del cuore causata dalla deposizione di microrganismi sulle valvole già modificate, ad esempio reumatismi o aterosclerosi), edema polmonare, disturbi del ritmo cardiaco ( fibrillazione atriale, battiti prematuri atriali e ventricolari, fibrillazione ventricolare), complicanze tromboemboliche (trasferimento di coaguli di sangue dal cuore ai vasi dei polmoni, cervello, intestino con sviluppo di infarti e ictus in questi organi)

Se il paziente viene inviato per un intervento chirurgico, il medico deve avvertirlo di un certo grado di rischio operativo e letalità operativa. Nel caso della chirurgia della valvola aortica, questi rischi sono relativamente piccoli, il che consente tassi di sopravvivenza molto elevati dopo la chirurgia cardiaca. Ma esiste ancora una piccola probabilità di complicanze postoperatorie, ad esempio formazione di trombi su una valvola artificiale con distacco di coaguli di sangue, endocardite batterica, fusione di un impianto biologico. La prevenzione delle complicanze è l'assunzione per tutta la vita di warfarin, qurantil, clopidogrel e altri anticoagulanti, la prescrizione tempestiva di antibiotici, nonché la prevenzione di attacchi reumatici ripetuti.

Previsione

Senza trattamento, per qualche tempo nella fase di compensazione, la prognosi per la vita e il lavoro è favorevole. Ma dopo l'inizio delle manifestazioni cliniche, la malattia progredisce rapidamente senza trattamento e la maggior parte dei pazienti muore nei primi due o quattro anni dall'inizio delle manifestazioni di insufficienza cardiaca e angina pectoris. Il metodo chirurgico di trattamento in combinazione con l'assunzione di farmaci può prolungare la vita del paziente e migliorare la qualità della vita, cioè, dopo il trattamento, la prognosi è favorevole.

Medico terapista O. Sazykina.

Cos'è il rigurgito aortico

L'insufficienza aortica è una disfunzione dell'apparato valvolare aortico: durante la diastole, i lembi della valvola non chiudono il lume dell'aorta, a causa di ciò, c'è un flusso sanguigno inverso dall'aorta al ventricolo sinistro.

Un malfunzionamento della valvola aortica provoca un aumento dello stress sul ventricolo sinistro, poiché il volume del sangue supera il normale. Per questo motivo, il cuore si ipertrofizza, il che peggiora il funzionamento..

La malattia è accompagnata da vertigini, svenimenti, dolore al petto, mancanza di respiro, battito cardiaco frequente e irregolare. Per il trattamento dell'insufficienza aortica vengono utilizzati metodi conservativi; nei casi più gravi è indicata la plastica o la sostituzione della valvola aortica.

L'insufficienza della valvola aortica è più spesso diagnosticata negli uomini. A seconda dei fattori di occorrenza, questo disturbo diventa primario e secondario. Patologie congenite o malattie pregresse diventano fattori di sviluppo. Insufficienza aortica nell'80% dei pazienti con eziologia reumatica.

Cause di insufficienza aortica

Violazioni nella struttura della valvola

  • complicanza post-infettiva di faringite o tonsillite: febbre reumatica;
  • stenosi calcificante degenerativa e senile dell'aorta;
  • danno ai tessuti della valvola cardiaca da infezioni: endocardite infettiva;
  • effetti traumatici sul tessuto cardiaco;
  • patologia congenita della struttura valvolare: valvola bicuspide;
  • degenerazione mixomatosa: allungamento e ispessimento dei lembi della valvola aortica, impedendo la completa chiusura.

Patologie nella struttura della radice aortica

  • allargamento e distensione dell'aorta a causa di cambiamenti legati all'età;
  • aumentare sistematicamente la pressione sanguigna;
  • dissezione delle pareti dell'aorta;
  • malattie reumatiche che deformano il tessuto connettivo;
  • patologia cardiaca;
  • uso di farmaci che sopprimono il desiderio di cibo.

Malattie ereditarie che colpiscono il tessuto connettivo

  • Sindrome di Marfan;
  • ectasia aortoannulare;
  • Sindrome di Ehlers-Danlos;
  • Malattia di Erdheim;
  • osteoporosi congenita.

Gradi di rigurgito aortico

1 ° grado - iniziale

Il volume del sangue rigurgitante non supera il 15% del volume di eiezione dal ventricolo durante la prima contrazione. L'insufficienza aortica iniziale non provoca sintomi; viene determinato un leggero aumento della densità delle pareti del ventricolo e della valvola. La malattia viene diagnosticata mediante ultrasuoni.

L'insufficienza aortica di 1 ° grado è pericolosa perché se lo sviluppo della malattia non viene prevenuto in tempo, la malattia progredisce fino all'ultimo stadio, in cui iniziano i processi irreversibili.

2 gradi - rigurgito aortico latente

Il volume del rigurgito raggiunge il 30%. La maggior parte dei pazienti non mostra segni di disfunzione cardiaca, ma l'ecografia rivela un'ipertrofia ventricolare sinistra. Con una malformazione congenita, viene rilevata una valvola aortica con un numero errato di volantini. La quantità di espulsione è determinata sondando le cavità del cuore. A volte, nei pazienti con insufficienza della valvola aortica di grado 2, viene determinato un aumento della fatica e della mancanza di respiro durante lo sforzo fisico.

Grado 3 - rigurgito aortico relativo

Il 50% del sangue che entra nell'aorta viene iniettato nel ventricolo sinistro. Le persone avvertono dolore nella zona del torace. L'elettro- ecocardiografia rivela un significativo ispessimento del ventricolo sinistro. La radiografia del torace mostra segni di ristagno di sangue venoso nei polmoni.

4 gradi - scompenso

Più della metà del volume sanguigno ritorna al ventricolo. Caratterizzato dall'espressione di mancanza di respiro, insufficienza ventricolare sinistra acuta, edema polmonare, aumento delle dimensioni del fegato e aggiunta di insufficienza mitralica. Il paziente necessita di ricovero urgente.

5 gradi - morente

L'insufficienza cardiaca progredisce, si verificano ristagno di sangue e processi degenerativi negli organi. Il risultato di questo grado è la morte di una persona..

Sintomi di rigurgito aortico

I primi sintomi sono i seguenti:

  • una sensazione di aumento delle contrazioni del cuore nel petto;
  • una sensazione di polso alla testa, agli arti, lungo la colonna vertebrale, di solito sdraiata sul lato sinistro.

Successivamente, altri sintomi si uniscono:

  • angina pectoris;
  • interruzioni nel lavoro del cuore;
  • vertigini quando si cambia la posizione del corpo;
  • svenimento.

A seconda dello stadio del rigurgito aortico, sono possibili i seguenti sintomi:

  • fatica;
  • mancanza di respiro durante lo sforzo;
  • palpitazioni;
  • debolezza;
  • angoscia;
  • pallore della pelle;
  • tic nervoso;
  • asma cardiaco;
  • sudorazione.

Trattamento del rigurgito aortico

La tattica di trattare la malattia dipende direttamente dallo stadio. Negli stadi 1 e 2 dell'insufficienza aortica non è necessario alcun trattamento: il paziente deve consultare regolarmente un cardiologo. Nel trattamento dell'insufficienza aortica vengono utilizzati metodi medicinali e chirurgici.

Trattamento farmacologico

Il rigurgito aortico moderato richiede la correzione del farmaco - la nomina dei seguenti gruppi di farmaci:

  • vasodilatatori periferici: nitroglicerina, apressina, adelfan;
  • glicosidi: isolanide, strofantina, digossina: riducono la sistole;
  • farmaci antipertensivi: perindopril, captopril - prevengono lo sviluppo di ipertensione;
  • bloccanti dei canali del calcio: verapamil, diltiazem, nifedipina - riducono il carico sul cuore e migliorano il flusso sanguigno coronarico;
  • diuretici: lasix, indapamide - prevengono l'edema e la congestione polmonare.

Per prevenire una forte diminuzione della pressione sanguigna nell'insufficienza aortica acuta, questi farmaci vengono utilizzati in combinazione con la dopamina.

Chirurgia

Se la malattia rappresenta una minaccia per lo sviluppo di complicanze, la decisione viene presa a favore della chirurgia cardiaca - sostituzione della valvola aortica con un impianto meccanico o biologico. La chirurgia fornisce una sopravvivenza a 10 anni nel 75% dei pazienti con insufficienza della valvola aortica.

La sostituzione della valvola è un intervento chirurgico cardiaco a cielo aperto che richiede almeno 2 ore. La sostituzione della valvola aortica viene eseguita sotto costante controllo: ecocardiografia transesofagea e monitoraggio cardiaco. Nel primo anno dopo l'intervento, vi è un alto rischio di complicanze, pertanto ai pazienti che hanno subito protesi vengono prescritti anticoagulanti..

Complicazioni dell'insufficienza aortica

Complicazioni che insorgono con insufficienza aortica, se il trattamento non è stato efficace:

  • infarto miocardico acuto;
  • insufficienza della valvola mitrale;
  • endocardite infettiva secondaria;
  • aritmia.

Una grave dilatazione del ventricolo sinistro, di regola, porta a edema polmonare episodico, insufficienza cardiaca e morte improvvisa. L'angina pectoris manifestata porta alla morte del paziente in un intervallo fino a 4 anni e l'insufficienza cardiaca uccide in 2 anni, se il trattamento chirurgico non viene eseguito in tempo. L'insufficienza aortica in forma acuta porta a una grave insufficienza ventricolare sinistra e, di conseguenza, alla morte precoce.

Diagnosi di insufficienza aortica

Inoltre, vengono eseguite le seguenti misure diagnostiche:

  • ECG: identificazione dei segni di ipertrofia ventricolare sinistra;
  • fonocardiografia: determinazione dei soffi cardiaci patologici;
  • ecocardiografia: identificazione dei sintomi di insufficienza valvolare aortica, difetto anatomico e ingrossamento del ventricolo sinistro;
  • radiografia del torace: mostra ingrandimento ventricolare sinistro e segni di stasi del sangue;
  • sondaggio delle cavità del cuore: determinazione dell'entità della gittata cardiaca.

Inoltre, il paziente è tenuto a sottoporsi a esami del sangue e delle urine per determinare la presenza di malattie concomitanti..

Classificazione del rigurgito aortico

Flusso

  • insufficienza cronica: per molto tempo il paziente non sviluppa alcun segno o sintomo, ma poi compare mancanza di respiro, il polso aumenta, una vita normale diventa impossibile. Se sospetti un'insufficienza cronica, dovresti essere esaminato il prima possibile;
  • insufficienza acuta: appare inaspettatamente e dipende dallo stile di vita della persona, il paziente avverte debolezza costante, mancanza di respiro, aumento della fatica.

Eziologia

  • congenito: trasmesso da genitore a figlio, formato nel feto;
  • acquisito - si forma quando esposto a malattie.

Fattori di sviluppo

  • organico: il deflusso di sangue nel ventricolo sinistro è dovuto a un danno alla valvola;
  • moderato: il deflusso di sangue nel ventricolo sinistro avviene con una struttura valvolare sana, il flusso sanguigno alterato è associato all'espansione dell'aorta o del ventricolo sinistro;
  • insufficienza reumatica: si sviluppa sullo sfondo dei reumatismi.

Prognosi per rigurgito aortico

Nelle fasi iniziali, la prognosi in assenza di disfunzione ventricolare sinistra e dilatazione è generalmente favorevole. Dopo la comparsa dei reclami, la condizione si deteriora rapidamente. Entro 3 anni dalla diagnosi, i reclami compaiono nel 10% dei pazienti, entro 5 anni - nel 19%, entro 7 anni - nel 25%.

Nel rigurgito aortico da lieve a moderato, il tasso di sopravvivenza a dieci anni è dell'85-95%. Nell'insufficienza aortica moderata, il tasso di sopravvivenza a cinque anni con trattamento farmacologico è del 75%, il tasso di sopravvivenza a dieci anni è del 50%.

Il rapido sviluppo dell'insufficienza cardiaca si verifica con grave insufficienza della valvola aortica. Senza intervento chirurgico, i pazienti di solito muoiono entro 4 anni dall'insorgenza dell'angina pectoris ed entro 2 anni dall'insorgenza dell'insufficienza cardiaca.

Ma se l'insufficienza della valvola aortica viene curata da protesi, la prognosi di vita migliorerà, ma solo se si seguiranno le raccomandazioni del cardiochirurgo per limitare il rischio di complicanze postoperatorie.

Prevenzione dell'insufficienza aortica

La prevenzione primaria dell'insufficienza aortica comprende le seguenti misure:

  • indurimento;
  • sottoporsi a visita da un cardiologo una volta all'anno;
  • consultare un medico se si avverte dolore al cuore;
  • uno stile di vita sano;
  • nutrizione appropriata.

Inoltre, prevenzione e trattamento di malattie in cui si verifica insufficienza aortica:

  • sifilide;
  • aterosclerosi;
  • lupus eritematoso;
  • artrite reumatoide;
  • reumatismi.

Misure di prevenzione secondaria:

  • nell'insufficienza aortica cronica, è necessario monitorare attentamente la funzione del ventricolo sinistro, per questo viene eseguita regolarmente l'ecocardiografia;
  • quando compare la disfunzione sistolica, anche in assenza di reclami, è necessario considerare un intervento chirurgico.

Domande e risposte sull'argomento "Insufficienza aortica"

Domanda: Buon pomeriggio (o sera). La causa dell'insufficienza aortica agli ultrasuoni potrebbe essere una disfunzione del sistema nervoso autonomo con episodi di ansia parassistica? Grazie mille.

Risposta: ciao. No, ragioni piuttosto comuni per entrambi.

Domanda: ciao. Rigurgito aortico di grado 2 con FB 83%. Ecografia di cinque anni fa. Anche prima, l'ecografia mostrava una moderata dilatazione del ventricolo sinistro. con FB 59%. Ho 60 anni. Nella sua giovinezza correva per lunghe distanze. Dicono che questa possa anche essere la causa di "problemi" con l. g. ulteriore. Qual è la previsione? Al giorno d'oggi c'è quasi sempre una pressione "inferiore" alta (più di 90) con una pressione "superiore" quasi normale. È problematico sottoporsi a una seconda ecografia (c'è una guerra, Donbass, Debaltseve). Grazie.

Risposta: ciao. Nelle fasi iniziali, la prognosi è generalmente favorevole. Dopo la comparsa dei reclami, la condizione si deteriora rapidamente, quindi è necessario essere osservati da un cardiologo.

Domanda: ciao. Donna, 41 anni. Lieve insufficienza della valvola aortica con rigurgito di grado 1-2. Rigurgito mitrale, tricuspide e polmonare di 1 grado. Le cavità cardiache non sono dilatate Le zone di contrattilità miocardica locale non sono identificate Secondo il profilo di movimento IVS è impossibile escludere disturbi della conduzione lungo il ramo del fascio. La funzione sistolica ventricolare sinistra non viene modificata. La funzione diastolica ventricolare sinistra è alterata in modo pseudonormale. Ecco la conclusione. Per favore dimmi qual è la prognosi nella mia situazione e se tutto questo orrore è stato curato?

Risposta: ciao. Quando si diagnostica una malattia nelle fasi iniziali, è più facile trattarla e la prognosi è migliore..

Domanda: il rigurgito aortico può durare 20-30 anni o più? Il rigurgito influisce sulle letture della pressione sanguigna e sulla differenza tra la pressione sanguigna diastolica e sistolica (p. Es., 130 su 115).

Risposta: ciao. La prognosi per la vita di un paziente dipende dalla malattia sottostante, dal grado di rigurgito e dalla forma. Un tasso di mortalità precoce è tipico dello sviluppo acuto della patologia. Nella forma cronica, il 75% dei pazienti vive più di 5 anni e la metà - 10 o più a lungo. Nel rigurgito aortico, la pressione sanguigna diastolica diminuisce.

Domanda: ciao. Uomo di 54 anni. Valvola aortica bicuspide. Stenosi di AK minore. Rigurgito aortico stadio 3 Dilatazione del ventricolo sinistro. Ipertrofia delle pareti del ventricolo sinistro. È obbligatorio eseguire l'operazione di sostituzione della valvola? In caso contrario, quali sono le conseguenze?

Risposta: ciao. La sostituzione della valvola aortica è indicata per una ridotta tolleranza all'esercizio e per le prime manifestazioni di insufficienza cardiaca. Possibili complicazioni qui.

Domanda: ciao. Maschio di 21 anni. Difetto congenito della valvola aortica bicuspide. Le valvole sono compattate focali. Rigurgito centrale del 2 ° stadio. Insufficienza aortica di 2 ° grado. La diagnosi è stata fatta per la prima volta. È possibile la plastica della valvola? Se eseguire l'operazione o attendere 3-4 gradi?

Risposta: ciao. Di norma, a 1-2 gradi, l'operazione non viene eseguita. La riparazione della valvola aortica è indicata per una grave insufficienza aortica, determinata dalla gravità dei sintomi e dalla dinamica della progressione della malattia.

Domanda: ciao. Bambino di 15 anni! Diagnosi d'insufficienza aortica di 1o grado. È possibile una carriera sportiva professionistica?

Risposta: ciao. Di norma, con 1 grado di insufficienza aortica, l'attività fisica eccessiva non è raccomandata, solo moderata. Segui i consigli del tuo medico.

Domanda: ciao. In caso di insufficienza della valvola aortica, viene eseguita un'operazione per inserire una valvola artificiale. Se l'insufficienza aortica è di grado 1, eseguire un intervento chirurgico o attendere fino al grado 4? L'intervento deve essere eseguito prima della nascita del bambino o prima del parto? Come sostenere il cuore durante il travaglio? Donna, 38 anni. È presente anche l'ipertrofia ventricolare sinistra. Medicinali diversi dalle erbe e dal viburno non sono adatti, poiché causano emicrania.

Risposta: ciao. Con 1 grado di insufficienza aortica, non viene eseguito alcun intervento chirurgico. Il primo grado non progredirà necessariamente. Non è necessario sostenere il cuore durante il parto se è sano. Se malato e diagnosticato, discuti con il tuo cardiologo.

Domanda: ciao. 31 anni. Recentemente ho fatto un'ecografia del cuore, diagnosticata con insufficienza della valvola aortica, MVP con rigurgito di 1 grado. Servo nell'esercito come pilota. Dimmi, è adatto per le operazioni di volo con questa diagnosi??

Risposta: ciao. Il grado MVP 1 è la norma. Per quanto riguarda l'insufficienza aortica, guarda la gravità secondo il protocollo EchoCG. Penso che non ci saranno problemi.

Cause di insufficienza della valvola aortica

È noto oggi che l'insufficienza della valvola aortica può essere acquisita o congenita. Le malformazioni congenite appaiono come risultato della formazione di una valvola aortica bicuspide nel feto, patologia cardiaca, ecc. Una persona sana ha una valvola tricuspide nell'aorta, ma recentemente lo sviluppo di una valvola bicuspide è spesso notato dalla nascita. Queste persone potrebbero non provare alcun disagio e problemi cardiaci per tutta la vita. Tuttavia, devono essere osservati dal medico curante. Nel caso in cui si tratti di un difetto della valvola aortica acquisito, è importante notare le cause più comuni dello sviluppo di questa patologia:

In alcuni casi, la causa dello sviluppo di questa patologia può essere la radioterapia eseguita nell'area del torace. Forse lo sviluppo dell'insufficienza della valvola aortica dopo il lavoro di un chirurgo protesico con questa parte del cuore.

Quando si verifica l'ipertensione arteriosa, esiste il rischio di insufficienza parziale della valvola cardiaca. Inoltre, la causa dello sviluppo della patologia può essere un trauma alla cavità toracica, febbre reumatica o endocardite infettiva..

Classificazione dei gradi di rigurgito aortico

Insufficienza della valvola aortica di 1 ° grado. Il cuore ha bordi leggermente allargati sul lato sinistro. C'è una pulsazione atipica delle arterie carotidi. I risultati dell'ECG rientrano nel range normale, ma a volte possono esserci segni di ipertrofia nel ventricolo sinistro del cuore. Un ecocardiogramma indica dimensioni antero-posteriori normali o leggermente aumentate nel ventricolo sinistro del cuore. È stato notato un aumento dell'ampiezza della contrazione cardiaca del setto interventricolare.

Insufficienza della valvola aortica di 2 ° grado. I bordi del cuore sono aumentati a sinistra e verso il basso in un intervallo fino a 1,5 cm. C'è un aumento della pulsazione del cuore e delle arterie carotidi. L'ECG mostrerà chiaramente tracce di ipertrofia nel ventricolo sinistro. Il ventricolo sinistro del cuore è ingrandito, come si vede su un ecocardiogramma. Le contrazioni del setto della regione interventricolare acquisiscono un'ampiezza più pronunciata.

3 ° grado di insufficienza della valvola aortica. I bordi del cuore sono significativamente aumentati verso il basso ea sinistra - i cambiamenti sono superiori a 2 cm C'è una pronunciata pulsazione capillare. L'ECG mostra un'evidente ipertrofia ventricolare sinistra. Nella cavità del ventricolo sinistro, si nota una significativa dilatazione sull'ecocardiogramma. Le contrazioni della parete del ventricolo e del setto della regione interventricolare aumentano significativamente di ampiezza.

Parallelamente, sullo sfondo dei sintomi descritti, potrebbe esserci un'insufficienza della valvola tricuspide.

Sintomi di insufficienza della valvola aortica

La malattia della valvola aortica può essere classificata in base al grado. La differenza di gradi si basa sul volume di sangue che ritorna dall'aorta al ventricolo sinistro. Nell'insufficienza aortica di grado 1, meno del 15% del sangue che è passato attraverso l'aorta ritorna. Il grado 2 di questa malattia è caratterizzato principalmente dal fatto che circa il 15-30% del sangue rilasciato ritorna. Con il terzo grado di insufficienza della valvola aortica, fino al 50% del volume di sangue che è stato spinto nell'aorta verrà restituito.

I sintomi della malattia devono essere considerati in relazione diretta al grado della malattia. L'insufficienza della valvola aortica di primo grado dal punto di vista dei sintomi può non manifestarsi in alcun modo. La persona non proverà nemmeno alcun disagio. Nella fase iniziale di questa malattia, non ha senso limitarsi all'attività fisica o allo sport. Tuttavia, in questo caso, è necessario escludere un carico costante eccessivo, poiché ciò può provocare un'ulteriore progressione del difetto..

Il secondo grado di insufficienza della valvola aortica è più pronunciato, ma non tutte le persone possono distinguere questa sintomatologia, scambiandola per normali disturbi privati. Solo i risultati dell'ECG possono confermare o negare la diagnosi proposta.

I sintomi più tipici di questa malattia di secondo grado sono:

Ci sono altri sintomi che possono verificarsi in pazienti con insufficienza della valvola aortica: compromissione della vista, tachicardia, perdita di coscienza. Tutti questi sintomi indicano problemi cardiaci. Ciò significa che è necessario fissare un appuntamento con un cardiologo e fare un ECG. Quindi scoprirai lo stato del tuo cuore e chiarirai la presenza di eventuali patologie.

Importante!
Quando si diagnostica l'insufficienza della valvola aortica, è necessario ridurre l'attività fisica a un minimo ragionevole.

Trattamento dell'insufficienza della valvola aortica

Nel caso in cui a un paziente venga diagnosticata un'insufficienza della valvola aortica di 1 e 2 gradi, non è richiesto un trattamento speciale. Il trattamento terapeutico e cardiologico sarà superfluo in questa situazione. Questa categoria di persone deve solo essere monitorata dal proprio medico e fare regolarmente ecografie ed ECG. L'insufficienza della valvola del 3o grado non ha metodo generale di trattamento. Per determinare la terapia conservativa, è necessario determinare inizialmente la causa del difetto e curare la malattia che ha causato il suo verificarsi..

Successivamente, puoi iniziare a trattare una grave carenza. Il trattamento farmacologico include l'uso di glicosidi cardiaci: Strofantin, Celanide e Korgligokon. Inoltre, anche farmaci antianginosi, vasodilatatori e diuretici vengono utilizzati attivamente per trattare il difetto. Il trattamento chirurgico è raccomandato per i pazienti con dispnea grave e grave e dolore cardiaco regolare. In questo caso, verrà proposta un'operazione per sostituire e impiantare un analogo artificiale della valvola aortica. Questa è una misura forzata in una fase avanzata della malattia, quando una persona avverte un grave disagio..


Articolo Successivo
I linfociti sono elevati nel sangue