Insufficienza della valvola mitrale


Valvola mitrale - una valvola situata tra l'atrio sinistro e il ventricolo sinistro del cuore che impedisce il rigurgito sanguigno nell'atrio sinistro durante la sistole.

Insufficienza della valvola mitrale o rigurgito mitralico - l'incapacità della valvola di prevenire il rigurgito sanguigno dal ventricolo sinistro nell'atrio sinistro.

Rigurgito: rapido flusso di sangue nella direzione opposta al normale movimento che si verifica durante la sistole.

L'insufficienza mitralica si trova raramente in isolamento (circa il 2% della malattia cardiaca totale). È accompagnato da difetti della valvola aortica, stenosi mitralica.

Distinguere tra insufficienza mitralica funzionale (relativa) e organica.

L'insufficienza mitralica funzionale è causata da un flusso sanguigno accelerato nella distonia, cambiamenti nel tono delle fibre muscolari papillari, dilatazione (espansione) del ventricolo sinistro, che fornisce sovraccarico emodinamico del cuore.

L'insufficienza mitralica organica si sviluppa a causa di lesioni anatomiche delle placche di tessuto connettivo della valvola stessa, nonché dei fili tendinei che fissano la valvola.

I disturbi emodinamici di questi tipi di rigurgito mitralico sono della stessa natura..

Violazione dell'emodinamica in varie forme di insufficienza mitralica

Sistole - una serie di contrazioni successive del miocardio dei ventricoli e degli atri di una certa fase del ciclo cardiaco.

La pressione aortica è significativamente maggiore della pressione atriale sinistra, che promuove il rigurgito. Durante la sistole, si verifica un flusso sanguigno inverso nell'atrio sinistro, a causa della copertura incompleta dell'apertura atrioventricolare da parte dei lembi della valvola. Di conseguenza, una porzione aggiuntiva di sangue scorre nella diastole. Durante la diastole ventricolare, una quantità significativa di sangue scorre dall'atrio al ventricolo sinistro. Come risultato di questa violazione, si verifica un sovraccarico delle parti sinistre del cuore, che contribuisce ad aumentare la forza delle contrazioni del muscolo cardiaco. Si osserva iperfunzione miocardica. Una buona compensazione si verifica nelle prime fasi del rigurgito mitralico..

L'insufficienza mitralica porta all'ipertrofia ventricolare sinistra e atriale sinistra, con conseguente aumento della pressione nei vasi polmonari. Lo spasmo delle arteriole polmonari causa ipertensione polmonare, a seguito della quale si sviluppa l'ipertrofia del ventricolo destro, insufficienza della valvola tricuspide.

Insufficienza della valvola mitrale: sintomi, diagnosi

Con una buona compensazione dell'insufficienza mitralica, i sintomi non compaiono. Il rigurgito mitralico grave è caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • Mancanza di respiro e ritmo cardiaco irregolare durante l'attività fisica (poi a riposo);
  • Cardialgia;
  • Affaticamento aumentato;
  • Asma cardiaco (attacchi di grave mancanza di respiro);
  • Dolore, gonfiore nell'ipocondrio destro, causato da un aumento del fegato;
  • Gonfiore degli arti inferiori;
  • Tosse secca con scarsa produzione di espettorato, in rari casi con impurità del sangue;
  • Dolore nella regione del cuore di un carattere lancinante, pressante, dolorante, non associato all'attività fisica.

Con un'insufficienza della valvola mitrale compensata, i sintomi possono non comparire per diversi anni. La gravità dei sintomi è dovuta alla forza del rigurgito.

I seguenti metodi vengono utilizzati per diagnosticare il rigurgito mitralico:

  • L'ECG rivela segni di sovraccarico e ipertrofia del ventricolo sinistro e dell'atrio, nel terzo stadio: il cuore destro;
  • EchoCG - determinazione dell'ipertrofia e dilatazione del cuore sinistro;
  • Esame a raggi X degli organi del torace - determinazione del grado di ipertensione venosa polmonare, grado di protrusione degli archi atriali;
  • Ventricolografia: determinazione della presenza e del grado di rigurgito;
  • Cateterismo ventricolare: determinazione della dinamica della pressione nei ventricoli del cuore.

Attualmente, c'è una diagnosi eccessiva di rigurgito mitralico. I moderni metodi di ricerca hanno dimostrato che un grado minimo di rigurgito può essere presente in un corpo sano..

Grado 1 di insufficienza della valvola mitrale: presentazione clinica

L'insufficienza della valvola mitrale di 1 ° grado è caratterizzata dalla compensazione dell'emodinamica e dall'incapacità della valvola di prevenire il flusso inverso del sangue, che si ottiene con l'iperfunzione del ventricolo sinistro e dell'atrio. Questa fase della malattia è caratterizzata dall'assenza di sintomi di insufficienza circolatoria, dal benessere del paziente durante lo sforzo fisico. Quando si diagnostica un'insufficienza della valvola mitrale di 1 grado, una leggera espansione dei bordi del cuore a sinistra, si riscontra la presenza di soffi sistolici. Non ci sono segni di disfunzione della valvola sull'elettrocardiogramma.

Grado di insufficienza della valvola mitrale 2: quadro clinico

L'insufficienza della valvola mitrale di 2 ° grado è caratterizzata dallo sviluppo di una forma passiva di ipertensione polmonare venosa. Questa fase è caratterizzata da una serie di sintomi di disturbi circolatori: mancanza di respiro e palpitazioni cardiache durante l'attività fisica ea riposo, tosse, attacchi di asma cardiaco, emottisi. Quando si diagnostica l'insufficienza della valvola mitrale di 2 ° grado, si riscontrano mormorii sistolici l'espansione dei bordi del cuore a sinistra (1-2 cm), a destra (fino a 0,5 cm) e verso l'alto. Un elettrocardiogramma mostra i cambiamenti nella componente atriale.

Grado 3 di insufficienza della valvola mitrale: quadro clinico

Con insufficienza della valvola mitrale di grado 3, si sviluppa l'ipertrofia del ventricolo destro, che è accompagnata da sintomi caratteristici: fegato ingrossato, sviluppo di edema, aumento della pressione venosa.

La diagnosi di insufficienza della valvola mitrale di grado 3 rivela un'espansione significativa dei confini del muscolo cardiaco, soffio sistolico intenso. Un elettrocardiogramma mostra la presenza di un'onda mitrale, segni di ipertrofia ventricolare sinistra.

Trattamento dell'insufficienza della valvola mitrale, prognosi

Il trattamento dell'insufficienza della valvola mitrale è disciplinato da un'unica regola: un paziente con insufficienza mitralica diagnosticata è un paziente chirurgico. Questa patologia non è soggetta a correzione farmacologica. Il compito del cardiologo è preparare adeguatamente il paziente all'intervento.

Il trattamento conservativo dell'insufficienza della valvola mitrale ha lo scopo di controllare la frequenza cardiaca, oltre a prevenire le complicanze tromboemboliche e ridurre il grado di rigurgito. Viene anche utilizzato un trattamento sintomatico.

Durante l'intervento chirurgico, viene eseguito l'impianto della valvola mitrale.

La prognosi del rigurgito mitralico dipende interamente dal grado di rigurgito, dalla gravità del difetto valvolare e dalla dinamica della malattia..

Video di YouTube relativo all'articolo:

Le informazioni sono generalizzate e fornite solo a scopo informativo. Al primo segno di malattia, consultare il medico. L'automedicazione è pericolosa per la salute!

Insufficienza della valvola mitrale: trattamento a 1, 2 e 3 gradi della malattia e prognosi di guarigione

L'insufficienza mitralica è un tipo di cardiopatia valvolare. La patogenesi è causata dalla chiusura incompleta dell'apertura mitrale, che è preceduta da disturbi strutturali delle valvole, tessuti sotto le valvole.

La patologia è caratterizzata da rigurgito di sangue nell'atrio sinistro dal ventricolo sinistro. Consideriamo in dettaglio di cosa si tratta, la natura dello sviluppo e il quadro clinico del decorso dell'insufficienza della valvola mitrale a 1, 2 e 3 gradi della malattia, i metodi del suo trattamento e la prognosi di un ritorno alla vita normale.

Descrizione della malattia

Il MIT (insufficienza della valvola mitrale) è l'anomalia cardiaca più comune. Di tutti i casi, il 70% soffre di una forma isolata di CCD. Di solito, l'endocardite reumatica è la principale causa alla base dello sviluppo della malattia. Spesso un anno dopo il primo attacco, una condizione cardiaca porta a un'insufficienza cronica, che è abbastanza difficile da curare.

Il gruppo di rischio più grande include le persone con valvulite. Questa malattia danneggia i lembi delle valvole, a seguito dei quali subiscono i processi di rughe, distruzione e diventano gradualmente più corti della lunghezza originale. Se la valvulite è in una fase avanzata, si sviluppa la calcificazione.

Inoltre, a causa delle malattie elencate, la lunghezza delle corde è ridotta, si verificano processi distrofici e sclerotici nei muscoli papillari.

L'endocardite settica porta alla distruzione di molte strutture cardiache, quindi, lo IUD ha le manifestazioni più gravi. Le foglie della valvola non si adattano abbastanza strettamente l'una all'altra. Se vengono chiusi in modo incompleto attraverso la valvola, viene rilasciato troppo sangue, che provoca il suo riavvio e la formazione di processi stagnanti, un aumento della pressione. Tutti i segni portano ad un aumento del fallimento dell'MK.

Cause e fattori di rischio

La CMD colpisce le persone che hanno una o più delle seguenti patologie:

  1. Predisposizione congenita.
  2. Sindrome da displasia del tessuto connettivo.
  3. Prolasso della valvola mitrale caratterizzato da rigurgito di grado 2 e 3.
  4. Distruzione e rottura delle corde, rottura delle valvole MC a causa di lesioni nella zona del torace.
  5. Rottura di valvole e corde durante lo sviluppo di endocardite di natura infettiva.
  6. Distruzione dell'apparato che unisce le valvole nell'endocardite dovuta a malattie del tessuto connettivo.
  7. Infarto della valvola mitrale seguito da formazione di cicatrici nella regione sottovalvolare.
  8. Modifica della forma delle cuspidi e dei tessuti sotto le valvole nei reumatismi.
  9. Allargamento dell'anello mitrale nella cardiomiopatia dilatativa.
  10. Mancanza di funzione valvolare nello sviluppo della cardiomiopatia ipertrofica.
  11. Insufficienza di MC a causa dell'operazione.

Tipi, forme, fasi

Nel CCD, viene valutato il volume della corsa totale del ventricolo sinistro. A seconda della sua quantità, la malattia è divisa in 4 gradi di gravità (è indicata la percentuale di sangue, che viene ridistribuita in modo errato):

  • I (più morbido) - fino al 20%.
  • II (moderato) - 20-40%.
  • III (forma media) - 40-60%.
  • IV (il più grave) - oltre il 60%.

Secondo le forme del corso, la malattia può essere suddivisa in acuta e cronica:

Nel determinare le caratteristiche del movimento delle valvole mitraliche, si distinguono 3 tipi di classificazione patologica:

  • 1 - livello standard di mobilità del lembo (mentre le manifestazioni dolorose consistono nella dilatazione dell'anello fibroso, perforazione del lembo).
  • 2 - distruzione delle valvole (le corde subiscono il danno maggiore, poiché sono allungate o rotte e viene violata anche l'integrità dei muscoli papillari.
  • 3 - una diminuzione della mobilità delle valvole (connessione forzata delle commessure, una riduzione della lunghezza delle corde, nonché la loro fusione).

Pericoli e complicazioni

Con la progressione graduale del CCD, compaiono i seguenti disturbi:

  1. Sviluppo di tromboembolia a causa del costante ristagno di gran parte del sangue.
  2. Trombosi valvolare.
  3. Ictus. La trombosi valvolare preesistente è di grande importanza nei fattori di rischio per l'ictus..
  4. Fibrillazione atriale.
  5. Sintomi di insufficienza cardiaca cronica.
  6. Rigurgito mitralico (mancato funzionamento parziale della valvola mitrale).
L'insufficienza della valvola mitrale è un tipo di cardiopatia valvolare. La patogenesi è causata dalla chiusura incompleta dell'apertura mitrale, che è preceduta da disturbi strutturali delle valvole, dei tessuti sotto le valvole. La patologia è caratterizzata da rigurgito di sangue nell'atrio sinistro dal ventricolo sinistro.

Sintomi e segni

La gravità e la gravità della MCT dipendono dal grado del suo sviluppo nel corpo:

  • Lo stadio 1 della malattia non ha sintomi specifici.
  • La fase 2 non consente ai pazienti di esercitarsi in modalità accelerata, poiché compaiono immediatamente mancanza di respiro, tachicardia, dolore al petto, disturbi del ritmo cardiaco e disagio. L'auscultazione nel rigurgito mitralico determina una maggiore intensità del tono, la presenza di rumore di fondo.
  • Lo stadio 3 è caratterizzato da insufficienza ventricolare sinistra, patologie emodinamiche. I pazienti soffrono di costante mancanza di respiro, ortopnea, accelerazione del battito cardiaco, fastidio al petto, la loro pelle è più pallida che in uno stato di salute.

Scopri di più sul rigurgito mitralico e sull'emodinamica con esso dal video clip:

Quando vedere un medico e quale

Se vengono rilevati sintomi caratteristici dell'MCT, è necessario consultare immediatamente un cardiologo per fermare la malattia nelle prime fasi. In questo caso, è possibile evitare la necessità di consultare altri medici..

A volte c'è il sospetto di un'eziologia reumatoide della malattia. Quindi dovresti visitare un reumatologo per una diagnosi e un trattamento adeguato. Se è necessario un intervento chirurgico, un cardiochirurgo esegue il trattamento e la successiva eliminazione del problema..

I sintomi del rigurgito mitralico possono essere simili a quelli di altri difetti cardiaci acquisiti. Di più su come si manifestano, abbiamo scritto qui.

Diagnostica

Metodi comuni per rilevare il CCD:

    Fisico. Vengono valutate la velocità e l'uniformità dell'impulso, le caratteristiche dei cambiamenti della pressione sanguigna, la gravità del rumore nei polmoni di natura sistolica.

Durante l'esame, i medici prestano attenzione al pattern respiratorio del paziente. Con una malattia, la mancanza di respiro non si ferma anche quando il paziente si sposta in posizione orizzontale, si manifesta quando vengono esclusi fattori di distrazione, irritanti fisici e mentali. All'esame, c'è un aspetto pastoso dei piedi e delle gambe, una diminuzione della produzione di urina.

  • Elettrocardiografia. Determina l'intensità dei potenziali bioelettrici del cuore durante il suo funzionamento. Se la patologia arriva allo stadio terminale, c'è un'aritmia pronunciata.
  • Fonocardiografia. Consente di visualizzare i suoni cardiaci e i cambiamenti nei suoni cardiaci. L'auscultazione mostra:

  • Apexcardiografia. Consente di vedere le vibrazioni della parte superiore del torace, che si verificano a bassa frequenza.
  • Ecocardiografia. Diagnostica ecografica, che rivela tutte le caratteristiche del lavoro e dei movimenti del cuore. Richiede cure e competenze da parte dello specialista che lo conduce.
  • Raggi X. L'immagine mostra un'immagine delle lesioni dei muscoli cardiaci, delle valvole e del tessuto connettivo. Non solo puoi identificare le aree malate, ma anche identificare aree completamente sane. Questo metodo viene utilizzato solo dal 2 ° stadio dello sviluppo della patologia.
  • Ulteriori informazioni sui sintomi e sulla diagnostica dal video:

    È necessario distinguere la CMC da altre patologie cardiache:

    1. Grave miocardite.
    2. Difetti cardiaci congeniti e acquisiti di eziologia correlata.
    3. Cardiomiopatia.
    4. Prolapse MK.

    Puoi leggere i sintomi dell'insufficienza della valvola aortica e le differenze tra questo difetto cardiaco e quello descritto in questo articolo in un altro materiale..

    Leggi anche le informazioni su come appare la malattia di Behçet e su quanto sia pericolosa, con i metodi di trattamento di questa complessa patologia vascolare..

    Terapie

    Con gravi sintomi di CCD, il paziente è indicato per l'intervento chirurgico. L'operazione viene eseguita urgentemente per i seguenti motivi:

    1. Nella seconda e nelle fasi successive, dato che il volume di espulsione del sangue è del 40% del suo importo totale.
    2. In assenza dell'effetto della terapia antibiotica e dell'aggravamento dell'endocardite infettiva.
    3. Aumento delle deformità, sclerosi delle valvole e dei tessuti situati nello spazio sottovalvolare.
    4. In presenza di segni di progressiva disfunzione ventricolare sinistra insieme a insufficienza cardiaca generale, procedendo a 3-4 gradi.
    5. L'insufficienza cardiaca nelle prime fasi può anche diventare una ragione per un intervento chirurgico, tuttavia, per la formazione di indicazioni, dovrebbe essere rivelato il tromboembolismo di grandi vasi situati nella circolazione sistemica.

    Si praticano le seguenti operazioni:

    • Gli interventi di ricostruzione valvolare sono necessari per la correzione del CCD nell'infanzia.
    • La commissuroplastica e la decalcificazione delle valvole sono indicate in caso di grave insufficienza VM..
    • La cordoplastica è progettata per normalizzare la mobilità dei lembi.
    • La traslocazione del cavo viene mostrata quando cadono.
    • Le parti del muscolo papillare vengono fissate utilizzando cuscinetti in teflon. Questo è necessario quando si separa la testa del muscolo dal resto.
    • Le protesi a corda sono necessarie in caso di loro completa distruzione.
    • La valvuloplastica evita la rigidità della valvola.
    • L'anuloplastica ha lo scopo di alleviare il paziente dal rigurgito.
    • La sostituzione della valvola viene eseguita quando è gravemente deformata o quando la fibrosclerosi è irreparabile e interferisce con la vita normale. Vengono utilizzate protesi meccaniche e biologiche.

    Scopri le operazioni mininvasive per questa malattia dal video clip:

    Cosa aspettarsi e misure preventive

    Con lo sviluppo della CMC, la prognosi determina la gravità del decorso della malattia, cioè il livello di rigurgito, la comparsa di complicanze e cambiamenti irreversibili nelle strutture cardiache. La sopravvivenza per 10 anni dopo la diagnosi è maggiore rispetto a patologie gravi simili.

    Se l'insufficienza valvolare si manifesta in una forma da moderata a moderata, le donne sono in grado di trasportare e dare alla luce bambini. Quando la malattia diventa cronica, tutti i pazienti dovrebbero sottoporsi a un'ecografia e visitare un cardiologo ogni anno. In caso di peggioramento, dovrebbero essere effettuate visite ospedaliere più frequenti.

    Se la condizione peggiora, viene intrapreso un intervento chirurgico, quindi i pazienti devono essere sempre preparati per questa misura di guarigione dalla malattia..

    La prevenzione delle malattie non trasmissibili è prevenire o curare tempestivamente le malattie che causano questa patologia. Tutte le malattie o manifestazioni di insufficienza della valvola mitrale dovute alla sua valvola errata o ridotta devono essere diagnosticate rapidamente e trattate tempestivamente.

    La CMC è una patologia pericolosa che porta a gravi processi distruttivi nel tessuto cardiaco, quindi necessita di un trattamento adeguato. I pazienti, soggetti alle raccomandazioni del medico, possono tornare alla vita normale qualche tempo dopo l'inizio del trattamento e curare la violazione..

    Insufficienza mitrale (valvola) (I34.0)

    Versione: MedElement Disease Handbook

    Informazione Generale

    Breve descrizione

    Rigurgito mitralico cronico (fallimento) - danno all'apparato della valvola mitrale (lembi, corde tendinee, muscoli papillari), in cui c'è un flusso sanguigno inverso dal ventricolo sinistro all'atrio sinistro durante la sistole.

    Tra le lesioni più comuni delle valvole cardiache, il rigurgito mitralico è al secondo posto dopo la stenosi aortica..

    - Libri di consultazione medica professionale. Standard di trattamento

    - Comunicazione con i pazienti: domande, feedback, fissare un appuntamento

    Scarica l'app per ANDROID / iOS

    - Guide mediche professionali

    - Comunicazione con i pazienti: domande, feedback, fissare un appuntamento

    Scarica l'app per ANDROID / iOS

    Classificazione


    Classificazione del rigurgito mitralico - Criteri ACC / ANA (American College of Heart / American Heart Association)

    CartelloFacileModerarepesante
    Criteri qualitativi
    Grado angiografico1+2+3-4+
    Area di flusso del rigurgito mitralico con mappatura Color DopplerPiccolo flusso di rigurgito centrale (meno di 4 cm2 o meno del 20% dell'apertura atriale sinistra)Valori intermedi tra rigurgito mitralico lieve e grave"Vena contracta", larga più di 0,7 cm con un ampio flusso centrale di rigurgito mitralico (> 40% dell'area atriale sinistra) o flusso eccentrico di rigurgito mitralico che entra nell'atrio sinistro
    "Vena contracta", larghezza (cm)inferiore a 0,30.3-0.69più di 0,7
    Criteri quantitativi (ottenuti mediante ecoscopia o cateterizzazione delle cavità cardiache)
    Volume di rigurgito (ml / contrazione)meno di 3030-59più di 60
    Frazione di rigurgito (%)meno di 3030-49più di 50
    Area del flusso di rigurgito, (cm2)inferiore a 0,20.2-0.39più di 0,40
    Criteri aggiuntivi
    Aumento delle dimensioni del ventricolo sinistro+
    Aumento delle dimensioni dell'atrio sinistro+

    Eziologia e patogenesi

    Il rigurgito mitralico organico comprende tutte le cause in cui un'anomalia valvolare è la causa principale della malattia, al contrario del rigurgito mitralico ischemico e funzionale, che è una conseguenza della malattia ventricolare sinistra.

    Epidemiologia

    Quadro clinico

    Sintomi, ovviamente

    Nella fase di compensazione, i pazienti non hanno sensazioni soggettive e possono svolgere un'attività fisica significativa. Il difetto può essere rilevato per caso durante una visita medica.

    In futuro, con il progredire della malattia, possono verificarsi le seguenti manifestazioni:

    1. Mancanza di respiro durante l'esercizio e palpitazioni - con una diminuzione della funzione contrattile del ventricolo sinistro e un aumento della pressione nella circolazione polmonare.

    3. Con lo sviluppo di una congestione cronica nei polmoni, compare una tosse, secca o con la separazione di una piccola quantità di espettorato, spesso mista a sangue (emottisi).

    4. Con un aumento dei sintomi di insufficienza ventricolare destra, ci sono gonfiore alle gambe e dolore nell'ipocondrio destro, che si verifica a causa di un ingrossamento del fegato e dello stiramento della sua capsula.

    7. Con un rigurgito significativo a sinistra dello sterno, si osserva una gobba cardiaca, che è una conseguenza di una grave ipertrofia ventricolare sinistra (specialmente con lo sviluppo di un difetto durante l'infanzia). Viene determinato un impulso apicale aumentato e diffuso, che è localizzato nel quinto spazio intercostale verso l'esterno dalla linea medioclavicolare e indica ipertrofia e aumento del lavoro del ventricolo sinistro.

    Con l'auscultazione del cuore, si determina un indebolimento o la completa assenza del tono cardiaco I come risultato di una violazione del meccanismo di sbattimento della valvola mitrale (l'assenza di un "periodo di valvole chiuse"), nonché delle onde di rigurgito.
    L'accento dell'II tono sull'arteria polmonare, di regola, è espresso moderatamente e si verifica con lo sviluppo di congestione nella circolazione polmonare. La divisione dell'II tono si sente spesso sopra l'arteria polmonare, che è associata a un ritardo nella componente del tono aortico (aumenta la durata del periodo di espulsione del sangue dal ventricolo sinistro).
    A causa del fatto che una maggiore quantità di sangue dall'atrio sinistro aumenta le vibrazioni delle pareti del ventricolo, un tono sordo III è spesso determinato all'apice del cuore.

    Diagnostica

    - dilatazione del cuore sinistro;
    - escursione eccessiva del setto interventricolare;
    - movimento multidirezionale delle cuspidi mitraliche durante la diastole;
    - mancanza di chiusura diastolica dei lembi della valvola mitrale;
    - segni di fibrosi (calcificazione) della cuspide anteriore;
    - allargamento della cavità ventricolare destra.

    5. L'ecocardiografia doppler consente di valutare la gravità del rigurgito mitralico. Il flusso sanguigno sistolico turbolento nella cavità atriale sinistra, correlato alla gravità del rigurgito, è un segno diretto del difetto..

    Diagnosi differenziale

    Il rigurgito mitralico si differenzia con le seguenti condizioni:
    - Cardiomiopatia ipertrofica;
    - rigurgito polmonare o tricuspide;
    - difetto del setto interventricolare;
    - nei pazienti anziani, è necessario differenziare il rigurgito mitralico con la stenosi aortica calcificata.

    1. Cardiomiopatia ipertrofica. Con questa malattia, si sente un soffio sistolico all'apice del cuore. Questo può essere il motivo per la diagnosi di insufficienza della valvola mitrale durante un esame superficiale del paziente. La probabilità di un errore diagnostico aumenta nei casi in cui il soffio sistolico è combinato con un indebolimento del 1 ° tono ed extratoni nei pazienti con cardiomiopatia ipertrofica. L'epicentro del rumore, come nel caso dell'insufficienza della valvola mitrale, può essere localizzato all'apice del cuore e nel punto di Botkin.
    La differenza è che nella cardiomiopatia il rumore aumenta quando ci si alza in piedi e durante il test di Valsalva, mentre nell'insufficienza mitralica viene eseguito sotto l'ascella.
    Nella cardiomiopatia ipertrofica, l'ecocardiografia rivela l'ipertrofia asimmetrica del setto interventricolare (un sintomo importante della malattia).

    3. Altri difetti cardiaci acquisiti.

    Con un difetto nel setto interventricolare, si notano le seguenti manifestazioni:
    - il soffio è solitamente ruvido, occupa l'intera sistole; punto massimo - nel 3 ° spazio intercostale a sinistra, è ben condotto non solo a sinistra, ma anche a destra, dietro lo sterno;
    - si determina un aumento dei confini del cuore a sinistra, in alto ea destra;
    - nel 70% dei bambini con un difetto del setto interventricolare, c'è un tremore sistolico nel terzo - quarto spazio intercostale a sinistra dello sterno (la storia spesso contiene indicazioni della presenza di sintomi di insufficienza circolatoria nel primo anno di vita).
    Elettrocardiogramma:
    - è possibile la deviazione dell'asse elettrico del cuore a sinistra, a destra o nella sua posizione normale;
    - segni di ipertrofia dei ventricoli destro e sinistro, atrio destro.
    Fonocardiogramma: soffio pansistolico, ad alta frequenza, a forma di nastro con punto massimo al punto di Botkin.
    Radiograficamente, ci sono segni di un aumento in entrambi i ventricoli, sintomi di ipertensione della circolazione polmonare.

    Con un difetto del setto interatriale, è caratteristica una storia di indicazioni di polmonite ripetuta. Si sente un soffio sistolico a sinistra dello sterno nel secondo - terzo spazio intercostale, è meglio condotto alla base del cuore e ai vasi.
    Elettrocardiografia: c'è una deviazione dell'asse elettrico del cuore a destra, viene rivelata l'ipertrofia dell'atrio destro e del ventricolo destro. Un blocco di branca destro incompleto è comune.
    L'esame a raggi X rivela anche l'ipertrofia atriale destra e ventricolare destra.

    Complicazioni

    Trattamento


    Non esistono trattamenti conservativi specifici per il rigurgito mitralico.
    Lo sviluppo di insufficienza cardiaca viene trattato con metodi convenzionali. Secondo le indicazioni, nomina:
    - diuretici;
    - vasodilatatori periferici (inclusi gli ACE inibitori);
    - bloccanti dei recettori β-adrenergici (compreso carvedilolo);
    - glicosidi cardiaci;
    - anticoagulanti.
    Dimostrata limitazione dell'attività fisica, limitazione dell'assunzione di sodio. Negli stadi avanzati vengono prescritti anticoagulanti per ridurre la probabilità di trombosi venosa ed embolia polmonare e si consiglia di bendare le gambe con bende elastiche.

    Il trattamento chirurgico dell'insufficienza della valvola atrioventricolare sinistra prevede la sostituzione della valvola con una protesi adeguata o un tessuto valvolare.

    Indicazioni per la chirurgia per rigurgito mitralico cronico grave dovuto a danno della valvola organica

    Pazienti "sintomatici" con frazione di eiezione ventricolare sinistra (EF)> 30% e dimensione sistolica finale (ESR)

    Pazienti "asintomatici" con disfunzione ventricolare sinistra (CVR> 45 mm e / o frazione di eiezione ventricolare sinistra

    Pazienti "asintomatici" con funzione ventricolare sinistra preservata e fibrillazione atriale (FA) o ipertensione polmonare (pressione arteriosa polmonare sistolica> 50 mmHg a riposo

    Pazienti con grave disfunzione ventricolare sinistra (LVEF 55 mm)

    Pazienti "asintomatici" con funzione ventricolare sinistra preservata, alta probabilità di un effetto chirurgico persistente di risparmio della valvola con un basso rischio di intervento chirurgico

    Pazienti con grave disfunzione ventricolare sinistra (frazione di eiezione ventricolare sinistra 55 mm), refrattari alla terapia farmacologica, con una bassa probabilità di eseguire interventi chirurgici risparmiatori di valvole, senza gravi malattie concomitanti


    Il trattamento dei pazienti asintomatici è un'area di varie controversie. In questi casi, le indicazioni per il trattamento chirurgico dipendono dalla stratificazione del rischio e dalla possibilità di riparazione della valvola..

    Metodi di trattamento chirurgico dell'insufficienza mitralica:

    Insufficienza mitralica di 1-4 gradi: cause e sintomi, trattamento e prognosi della vita

    Le anomalie congenite e acquisite nello sviluppo delle strutture cardiache sono considerate frequenti responsabili dell'inizio precoce della disabilità tra i pazienti di tutte le età. Inoltre, il probabile esito è la morte del paziente a breve termine (3-5 anni).

    Il recupero è improbabile, ma le ragioni di ciò non risiedono nella potenziale incurabilità dei processi patologici. Tutto è molto più semplice.

    Da un lato, i pazienti non monitorano da vicino la propria salute, questo è il risultato della scarsa cultura medica e della scarsa istruzione.

    D'altra parte, nella maggior parte dei paesi, non esiste un programma di screening precoce per i problemi cardiaci. Questo è insolito, dato che le patologie cardiache sono praticamente le prime per numero di morti..

    L'insufficienza mitralica è una condizione in cui la valvola non è in grado di chiudersi completamente. Da qui il rigurgito o riflusso di sangue dai ventricoli agli atri.

    I volumi di lavoro del tessuto connettivo fluido diminuiscono, non raggiungendo valori adeguati. L'espulsione debole causa un'attività funzionale insufficiente delle strutture.

    L'emodinamica è disturbata, i tessuti ricevono meno ossigeno e sostanze nutritive, l'ipossia sfocia in cambiamenti degenerativi e distrofici. Questo è un processo generalizzato che sconvolge tutti i sistemi del corpo..

    Classificazione

    La tipizzazione clinica di un fenomeno patogeno viene effettuata su basi diverse. Quindi, a seconda dell'origine, viene isolata una forma ischemica, che è associata a una violazione dell'emodinamica. Questa è una varietà classica.

    Il secondo non è ischemico, cioè non è associato a deviazioni nella fornitura di ossigeno ai tessuti. Meno comune e solo nelle prime fasi.

    Un altro modo per classificare la condizione si basa sulla gravità del quadro clinico.

    • Una varietà acuta si verifica a seguito della rottura delle corde tendinee della valvola, è determinata da sintomi gravi, nonché da un'alta probabilità di complicanze e persino dalla morte.
    • Cronico e si forma come risultato di un lungo corso del processo principale, senza trattamento e attraversa 3 fasi. Il recupero richiede molto sforzo, più spesso è tempestivo, il che di per sé può portare a conseguenze fatali (un fenomeno relativamente raro).

    La principale classificazione clinica è caratterizzata dalla gravità del processo patologico:

    • I. Fase di piena compensazione. L'organo è ancora in grado di realizzare le sue funzioni; il volume del sangue di ritorno non supera il 15-20% del totale (emodinamicamente insignificante). Questa è la versione classica corrispondente all'esordio stesso della malattia. In questo momento il paziente non avverte ancora il problema, oppure le manifestazioni sono così scarse da non destare sospetti. Questo è il momento migliore per la terapia..
    • II. Compensazione parziale. Il corpo non può più farcela. La quantità di sangue che scorre nell'atrio è superiore al 30% del totale. Il recupero è possibile con metodi chirurgici, l'osservazione dinamica non viene più eseguita, il problema deve essere eliminato. Gli atri ei ventricoli sono congestionati, il primo si allunga, il secondo si ipertrofizza per compensare l'allungamento. È possibile interrompere il lavoro dell'organo muscolare.
    • III. Decompensazione. Disturbo completo dell'attività delle strutture cardiache. Il rigurgito è equivalente al grado 3 ed è superiore al 50%, il che porta a un quadro clinico pronunciato con mancanza di respiro, asfissia, edema polmonare, aritmia acuta. Le prospettive di una cura sono vaghe, è impossibile dire esattamente quanto sia probabile un ritorno alla vita normale. Anche con un effetto complesso, c'è un alto rischio di un difetto permanente e disabilità..

    Un po 'meno spesso, si distinguono 5 stadi clinici, il che non è di grande importanza. Sono tutte le stesse varianti della 3a fase della patologia, però più differenziate in termini di prognosi e sintomatologia. Di conseguenza, parlano anche di fasi distrofiche e terminali..
    La classificazione è necessaria per sviluppare opzioni di trattamento.

    Caratteristiche dell'emodinamica

    L'insufficienza della valvola mitrale di qualsiasi grado è determinata dalla ridotta circolazione sanguigna (emodinamica) nei tessuti e negli organi.

    Il processo è generalizzato, perché sono probabili deviazioni nel lavoro di tutte le strutture, questo spesso porta a processi secondari e grave disabilità.

    Le opzioni cliniche sono insufficienza renale, disfunzione epatica, encefalopatia. Possibile demenza vascolare.

    L'essenza del processo risiede nella debolezza della valvola mitrale. Normalmente, le sue pareti si chiudono ermeticamente, impedendo al sangue dai ventricoli di tornare negli atri.

    Sullo sfondo del fenomeno in esame, il rigurgito (flusso inverso di sangue dai ventricoli agli atri) è una caratteristica della malattia.

    Il volume del tessuto connettivo fluido espulso è insufficiente per un adeguato apporto di organi. A seconda dello stadio, il volume sanguigno di lavoro è dal 75 al 30 percento o meno. Si scopre che le quantità funzionali sono piccole.

    Nelle prime fasi, il cuore compensa l'insufficienza della valvola bicuspide aumentando le contrazioni e aumentando la frequenza degli ictus. Ma questo non è abbastanza a lungo.

    D'altra parte, i meccanismi adattivi stessi portano a difetti delle strutture cardiache: ipertrofia ventricolare sinistra, aumento della pressione nell'arteria polmonare, stiramento dell'atrio sinistro e, di conseguenza, formazione di insufficienza cardiaca cronica.

    Di conseguenza, potrebbe essere necessario un trapianto di cuore, che nella maggior parte dei casi equivale a una condanna a morte.

    Il quadro clinico più pronunciato nella fase 3 del processo patologico. La fase terminale è accompagnata da un'insufficienza multiorgano totale.

    Le prospettive di una cura sono estremamente deludenti. Da qui la conclusione: in presenza dei primi sospetti di problemi cardiaci, è necessario contattare un cardiologo.

    Sintomi tipici

    Come già notato, ci sono 3 fasi del processo patologico in totale. Un po 'meno spesso 5, questa è un'opzione clinica più accurata, ma in misura maggiore hanno un significato scientifico che pratico.

    Un'immagine approssimativa è la seguente:

    • Dispnea. In primo luogo, nel momento di intenso stress meccanico. In questo caso, è difficile capire dove finisce la normale fisiologia e inizia la malattia. Poiché nell'ambito di un basso allenamento del corpo, sono possibili manifestazioni identiche. Successivamente, in una fase subcompensata e completamente incontrollata, il sintomo si manifesta a riposo, anche quando il paziente è sdraiato. Ciò riduce significativamente la qualità della vita e porta a problemi polmonari, i meccanismi compensatori distruggono l'intero sistema respiratorio e portano ad un aumento della pressione nell'arteria con lo stesso nome. Questo è un fattore che aggrava la malattia di base, peggiorando la prognosi.
    • Aritmia. In diverse varianti. Dalla tachicardia alla fibrillazione atriale o extrasistoli di gruppo. È estremamente raro nel quadro dell'insufficienza mitralica che si verifichino le cosiddette forme non pericolose del processo patologico. Molto più spesso si tratta di fenomeni minacciosi che portano ad arresto cardiaco o infarto. È possibile determinare da soli le interruzioni, ma non sempre. Il metodo diagnostico più accurato è l'elettrocardiografia.
    • Abbassamento della pressione sanguigna. A volte fino a punti critici, soprattutto in un processo acuto. È possibile lo sviluppo di shock cardiogeno. Questa è una condizione letale, in circa il 95% delle situazioni porta alla morte del paziente anche con rianimazione tempestiva ed esposizione complessa. La ripresa è impossibile, le previsioni sono estremamente scarse.
    • Edema polmonare.
    • Anche debolezza, sonnolenza, letargia. Nel periodo acuto, c'è un attacco di panico con comportamento inappropriato, aumento dell'attività motoria.
    • Ascite. O accumulo di liquidi nell'addome.
    • Gonfiore degli arti inferiori. I diuretici sono efficaci solo al primo momento, quindi non portano l'azione desiderata.

    Stadi NMC

    Lo stadio del processo patologico, insieme al grado, gioca un ruolo importante nel quadro clinico.

    • Lo stadio 1 del fallimento del MK corrisponde alla completa assenza di manifestazioni. Oppure sono così insignificanti da non prestare attenzione a se stessi.
    • Lo stadio 2 (moderato) è determinato da una clinica più pronunciata. Il paziente soffre di dispnea a riposo e con attività fisica minima, dolori al petto di origine sconosciuta, problemi di ritmo. Ma la qualità della vita è ancora accettabile, quindi molti non vanno dal medico. Soprattutto i fumatori che attribuiscono la loro condizione alle conseguenze del consumo di tabacco.
    • Lo stadio 3 (pronunciato) è determinato da sintomi gravi, una significativa diminuzione di indicatori importanti.
    • 4 fase terminale finisce quasi sempre con la morte, il recupero è impossibile. Vengono fornite cure palliative per alleviare la condizione e garantire una morte dignitosa.

    L'insufficienza mitralica di 1 ° grado è il momento più favorevole per iniziare il trattamento. Successivamente, man mano che il quadro clinico diventa più complesso, il recupero è meno probabile..

    Le ragioni per lo sviluppo della patologia

    I fattori alla base della formazione del problema sono diversi. Hanno sempre un'origine patogena..

    Difetti cardiaci congeniti e acquisiti

    Paradossalmente, un problema può sorgere nel quadro di altri cambiamenti cardiaci e anomalie genetiche (più su questo sotto).

    Quindi, sullo sfondo dell'insufficienza aortica, è possibile un indebolimento dei muscoli e dei fili tendinei della valvola mitrale.

    Tutti i processi patologici di questo tipo appaiono piuttosto tardi. Alcuni non si lasciano nemmeno conoscere fino a un risultato letale. A volte la diagnosi viene fatta durante il processo di autopsia..

    Prolasso valvolare

    Variante clinica dei cambiamenti organici nella struttura cardiaca. È caratterizzato dalla retrazione dei volantini della formazione negli atri.

    Più spesso è un'anomalia congenita. In circa il 30% delle situazioni cliniche, viene acquisito, sullo sfondo di traumi o interventi chirurgici. Nel trattamento, come nel caso dei difetti chirurgici, le prospettive di guarigione sono buone. Maggiori informazioni in questo articolo.

    Malattia coronarica

    Tipico processo patologico legato all'età. Si verifica anche in pazienti con infarto miocardico. È accompagnato da malnutrizione cronica delle strutture cardiache, ma non ci sono ancora eventi catastrofici.

    La conseguenza più probabile di uno stato attuale a lungo termine è la necrosi cardiaca. Come risultato di un piccolo trofismo, si verifica la distrofia o l'indebolimento della valvola mitrale. Da qui la sua incapacità di chiudere ermeticamente.

    Anche la chirurgia non è una garanzia di guarigione. È necessario combattere la causa principale del fenomeno.

    Patologie infiammatorie delle strutture cardiache

    Endocardite come opzione. È accompagnato da gravi danni ai cardiomiociti, generalmente di origine infettiva (70% dei casi), meno spesso di origine autoimmune (il restante 30%).

    Sia questo che l'altro comportano una graduale distruzione delle strutture anatomiche. Trattamento combinato, con l'eliminazione del processo infiammatorio e, se necessario, protesi degli atri distrutti.

    I sintomi sono pronunciati, quindi è quasi impossibile perdere il momento dell'inizio del processo. Cure ospedaliere, sotto costante controllo obiettivo.

    Attacco di cuore

    Malnutrizione miocardica acuta. È accompagnato da necrosi generale dei tessuti orani. L'estensione dipende da quale vaso ha subito una stenosi (restringimento) o un'occlusione (blocco).

    In tutti i casi, questo è un processo comune, con la morte di aree significative delle strutture cardiache. Anche con un trattamento tempestivo e competente in ospedale, la possibilità di un pieno recupero è quasi zero.

    In ogni situazione, ci sarà un grosso difetto cicatriziale, la cosiddetta cardiosclerosi, quando i tessuti funzionali vengono sostituiti da tessuti connettivi che non sono in grado di contrazione ed eccitazione.

    Sindromi genetiche

    Sono causati da ereditarietà gravata, meno spesso da altri fenomeni. Opzioni classiche: Marfan, malattia di Ehlers-Danlos.

    Tutti i processi, in un modo o nell'altro, si manifestano con un gruppo di sintomi, molti hanno segni esterni. Sproporzione degli arti, deformità della regione maxillo-facciale, disturbi disfunzionali del fegato, dei reni e di altri organi.

    Il recupero è complesso. Di solito la diagnosi può essere fatta anche nell'infanzia, i sintomi sono pronunciati, ci sono molti segni oggettivi. La consultazione di un genetista è obbligatoria.

    Malattie autoimmuni

    Il processo classico con anomalie cardiache è il lupus eritematoso sistemico. Porta alla distruzione dei muscoli e dei tessuti connettivi del corpo. Compreso il cuore. L'insufficienza mitralica si sviluppa relativamente tardi, senza trattamento.

    Reumatismi

    Un'altra variante della malattia autoimmune. È accompagnato dalla distruzione dei kaodiomiociti. Scorre a ondate, a sbalzi. Ogni episodio aggrava la condizione delle strutture cardiache. Da qui la necessità di un trattamento continuo per prevenire le ricadute e supportare la funzione cardiaca..

    Fattori soggettivi

    Quindi, secondo studi clinici, il principale contingente di pazienti di un cardiologo con sospetto rigurgito mitralico sono le persone sopra i 60 anni.

    I giovani soffrono meno spesso e ci sono buone ragioni patologiche per questo. Nelle persone anziane si osservano invecchiamento naturale e degenerazione dei tessuti. I fumatori, gli alcolisti, le persone con ipertensione cronica di 2 e soprattutto 3 gradi sono a maggior rischio.

    Gli uomini si ammalano più spesso delle donne, il rapporto è di circa due a uno. Ciò a cui questo è connesso non è noto per certo. Presunto con duro lavoro e dipendenza da cattive abitudini.

    Diagnostica

    I cardiologi sono impegnati nella gestione di pazienti con insufficienza mitralica e sospetti di tale. La pianificazione del trattamento radicale ricade sulle spalle di chirurghi specializzati.

    Schema di indagine approssimativo:

    • Indagine orale. Nelle prime fasi, non ci saranno lamentele, in seguito è presente il complesso dei sintomi.
    • Prendendo l'anamnesi. Storia familiare, fattori genetici, chiarimento di cattive abitudini e stile di vita.
    • Ascolto del suono del cuore (auscultazione), valutazione della frequenza delle contrazioni. Consente di rilevare precocemente l'aritmia. Molte deviazioni, tuttavia, non vengono rilevate con metodi di routine..
    • Monitoraggio giornaliero da parte di Holter. La pressione sanguigna viene rilevata entro 24 ore a brevi intervalli. È meglio svolgere tali eventi a casa. Ciò renderà il risultato più accurato..
    • Elettrocardiografia. Ricerca del ritmo utilizzando un apparecchio speciale. Nota le minime deviazioni nel lavoro dell'organo.
    • Ecocardiografia. Tecnica ultrasonica. Mirato a identificare i cambiamenti nel miocardio. Reperti classici: ipertrofia ventricolare sinistra, camere atriali dilatate.
    • Angiografia.
    • Se necessario: risonanza magnetica o TC.

    Le attività vengono svolte gradualmente. Se è presente una condizione acuta, è richiesta l'adesione all'elenco minimo.

    I sintomi del rigurgito mitralico possono essere aspecifici, pertanto, in caso di reclami sospetti, il paziente deve essere ricoverato in ospedale per almeno alcuni giorni per una valutazione urgente della natura della condizione.

    Trattamento

    L'effetto terapeutico è combinato, utilizzando tecniche chirurgiche e metodi conservativi. A seconda del palco. In un modo o nell'altro prevale. La caratteristica principale della supervisione è la convenienza.

    Farmaco

    L'insufficienza mitralica di 1 ° grado viene eliminata dai farmaci, mentre la scelta specifica dei farmaci ricade sulle spalle del medico.

    • Uso di farmaci antipertensivi. Dagli ACP inibitori ai calcioantagonisti e ai beta-bloccanti. Questo è il trattamento classico per l'ipertensione e l'aumento sintomatico della pressione arteriosa..
    • Agenti antipiastrinici. Per normalizzare le proprietà reologiche del sangue. La fluidità è una delle principali qualità del tessuto connettivo fluido. Viene prescritta l'aspirina cardio.
    • Statine. Sullo sfondo di colesterolemia e aterosclerosi a questo proposito.

    Altri processi patologici, di tipo extracardiaco, ma che causano il fallimento stesso, vengono eliminati di conseguenza.

    Con il lupus eritematoso sistemico vengono prescritti corticosteroidi e immunosoppressori, per il recupero in caso di insufficienza epatica, epatoprotettori, ecc..

    Operativo

    I metodi chirurgici sono mostrati un po 'meno spesso, questa è una misura estrema. Infatti, anche l'insufficienza della valvola mitrale di grado 2 non è ancora motivo di intervento..

    Gli indicatori vitali sono considerati la base per una supervisione radicale, a seconda del grado del loro declino. Sono possibili l'osservazione dinamica a lungo termine e l'uso di farmaci come parte delle cure di supporto.

    Quando il recupero conservativo è impossibile, la chirurgia cardiaca è indispensabile..

    • protesi (sostituzione) della valvola mitrale con una biologica o meccanica;
    • escissione di aderenze per stenosi;
    • stenting dell'arteria coronaria, altri metodi.

    Casi particolarmente gravi richiedono il trapianto di organi. Questo è simile a una condanna a morte, poiché la probabilità di trovare un donatore è estremamente ridotta anche nei paesi sviluppati, specialmente nei paesi arretrati..

    I cambiamenti dello stile di vita sono inefficaci. A meno che tu non possa smettere di fumare e alcol. I rimedi popolari sono rigorosamente controindicati. L'insufficienza di MC viene eliminata solo con metodi classici.

    Prognosi e probabili complicazioni

    • Infarto miocardico.
    • Insufficienza cardiaca.
    • Insufficienza multiorgano.
    • Ictus.
    • Shock cardiogenico.
    • Edema polmonare.

    Questi sono fenomeni potenzialmente letali. La prognosi con il trattamento è favorevole solo nelle prime fasi. Il tasso di sopravvivenza è dell'85%. Con un lungo corso del processo patologico, la mortalità raggiunge il 60% in un periodo di cinque anni. Quando le complicazioni sono collegate - 90%. Il rigurgito mitralico ischemico dà una prognosi peggiore.

    I cambiamenti degenerativi nella valvola mitrale, come l'insufficienza, sono una comune malattia cardiaca. La frequenza è determinata nel 15% di tutte le condizioni congenite e acquisite.

    Il trattamento è conservativo nella fase iniziale o chirurgico nelle fasi avanzate, sotto la supervisione di un cardiologo. La probabilità di completa eliminazione della patologia è ridotta nelle fasi successive. Il processo è difficile da rilevare all'inizio, ma questo è il momento migliore per la terapia.

    Panoramica sul rigurgito mitralico, 1, 2 e altri gradi della malattia

    Da questo articolo imparerai: cos'è l'insufficienza della valvola mitrale, perché si sviluppa, come si manifesta. Il grado della malattia e le loro caratteristiche. Come sbarazzarsi dell'insufficienza della valvola mitrale.

    L'autore dell'articolo: Stoyanova Victoria, medico della 2a categoria, capo del laboratorio presso il centro di cura e diagnosi (2015-2016).

    L'insufficienza della valvola mitrale è il suo difetto, in cui le sue valvole non sono in grado di chiudersi completamente. Per questo motivo, il rigurgito (flusso sanguigno inverso) si verifica dal ventricolo sinistro all'atrio sinistro..

    La malattia è pericolosa perché porta a insufficienza cardiaca, disturbi circolatori e disturbi correlati degli organi interni.

    Il difetto della valvola può essere completamente curato con un intervento chirurgico. Trattamento conservativo: è più sintomatico.

    Il trattamento viene eseguito da un cardiologo, cardiochirurgo, reumatologo.

    Le ragioni

    Questo è un difetto acquisito, non congenito. Le sue cause possono essere malattie che danneggiano i tessuti connettivi del corpo (poiché le valvole sono fatte di tessuto connettivo), malattie cardiache e anomalie della valvola stessa..

    Possibili cause di difetto della valvola mitrale:

    IndicazioniClasse
    Malattie sistemicheCardiopatiaAnomalie delle valvole
    Il reumatismo è una malattia in cui i linfociti (cellule immunitarie) attaccano le cellule del tessuto connettivo del proprio corpoInfarto miocardicoProlasso della valvola mitrale - retrazione di una o entrambe le sue cuspidi nella cavità atriale sinistra
    Lupus eritematoso, una malattia in cui gli anticorpi prodotti dal sistema immunitario danneggiano il DNA delle cellule del tessuto connettivo.Endocardite (infiammazione del rivestimento interno del cuore)Cambiamenti degenerativi legati all'età nella valvola mitrale
    La sindrome di Marfan è una malattia genetica in cui la produzione di fibrillina 1 è compromessa, un componente strutturale del tessuto connettivo che gli conferisce forza ed elasticità.Malattia coronarica
    Lesione al cuore

    Sintomi, gradi e stadi

    La malattia può manifestarsi in forme acute e croniche..

    Il rigurgito mitralico acuto si verifica quando le corde tendinee oi muscoli papillari si rompono durante un attacco di cuore o con endocardite infettiva, così come in un trauma cardiaco.

    La cronica si sviluppa gradualmente (in 5 stadi) a causa di malattie croniche come reumatismi, lupus eritematoso sistemico, cardiopatia ischemica, nonché a causa di patologie della valvola mitrale stessa (il suo prolasso, degenerazione).

    Sintomi di insufficienza acuta della valvola bicuspide:

    • Un forte calo della pressione sanguigna fino a shock cardiogeno.
    • Insufficienza ventricolare sinistra.
    • Edema polmonare (manifestato da soffocamento, tosse, respiro sibilante, catarro).
    • Extrasistoli atriali.
    • Fibrillazione atriale.

    Gradi di rigurgito mitralico

    È possibile determinare la gravità del difetto tramite EchoCG (ecografia del cuore). Dipende dal volume di sangue che rifluisce nell'atrio sinistro e dalle dimensioni dell'apertura che rimane quando i lembi della valvola si chiudono..

    Caratteristiche dei gradi di gravità:

    EnergiaVolume di rigurgito (sangue che scorre all'indietro)Frazione di rigurgito (il rapporto tra il volume di sangue che scorre nella direzione opposta e il volume di sangue espulso dal ventricolo sinistro)L'area del foro che rimane quando la valvola è chiusa
    Primo grado - inizialeMeno di 30 mlMeno del 30%Meno di 0,2 cm 2
    Grado di insufficienza della valvola mitrale 2 - moderato30-59 ml30-49%0,2-0,39 cm 2
    Grado 3 - gravePiù di 60 mlPiù del 50%Più di 0,4 cm 2

    Fasi della malattia: caratteristiche e sintomi

    A seconda della gravità del difetto, della gravità dei disturbi circolatori e dei sintomi che infastidiscono il paziente, ci sono 5 fasi:

    1. Fase di compensazione. È caratterizzato da insufficienza della valvola mitrale di grado 1 (il volume del rigurgito è inferiore a 30 ml). Non ci sono disturbi circolatori nei cerchi piccoli e grandi. Il paziente non è preoccupato per alcun sintomo. La malattia può essere rilevata accidentalmente durante una visita medica di routine..
    2. Fase di subcompensazione. La gravità dell'ecocardiografia è moderata. Il flusso di ritorno del sangue nell'atrio sinistro porta alla sua espansione (dilatazione). Per compensare i disturbi circolatori, il ventricolo sinistro è costretto a contrarsi più intensamente, il che porta al suo aumento: l'ipertrofia. Con uno sforzo fisico intenso, compaiono mancanza di respiro e aumento del battito cardiaco, che indica una violazione ancora insignificante della circolazione sanguigna nel (piccolo) cerchio polmonare. Possibile leggero gonfiore delle gambe (piedi e gambe).
    3. Fase di scompenso. La gravità del rigurgito è 2-3. In questa fase, la circolazione sanguigna è compromessa sia nei cerchi piccoli che in quelli grandi. Ciò è espresso da mancanza di respiro con qualsiasi sforzo fisico, un aumento significativo del ventricolo sinistro, dolore premendo, dolorante o lancinante nella parte sinistra del torace (di solito dopo l'esercizio), disturbi periodici del ritmo cardiaco.
    4. Stadio distrofico. La gravità è la terza (rigurgito superiore a 60 ml o 50%). Il funzionamento non solo del ventricolo sinistro, ma anche di quello destro è compromesso. L'ecocardiografia o la RX torace possono mostrare entrambe le ipertrofie ventricolari. La circolazione sanguigna in entrambi i cerchi è significativamente compromessa. Per questo motivo, si verificano gonfiore pronunciato alle gambe, dolore sia all'ipocondrio sinistro che a quello destro (può verificarsi a riposo), mancanza di respiro dopo poco sforzo fisico oa riposo, attacchi di asma cardiaco (soffocamento, tosse). Compaiono disturbi renali ed epatici. In questa fase, l'insufficienza della valvola tricuspide può aggiungersi all'insufficienza della valvola mitrale..
    5. Stadio terminale. Corrisponde allo stadio 3 dell'insufficienza cardiaca cronica. Il funzionamento di tutte le parti del cuore è compromesso. Il cuore non è più in grado di fornire sangue a tutti gli organi normalmente. Il paziente è preoccupato per mancanza di respiro a riposo, frequenti attacchi di asma cardiaco, interruzioni del lavoro del cuore, intolleranza a qualsiasi attività fisica, gonfiore degli arti e dell'addome, dolori cardiaci, aritmie (fibrillazione atriale, extrasistoli atriali). Cambiamenti degenerativi irreversibili si sviluppano negli organi interni (prima di tutto, i reni e il fegato). La prognosi è estremamente sfavorevole. Il trattamento non è più efficace.

    Diagnostica

    Una o più procedure vengono utilizzate per rilevare la malattia:

    • ecocardiografia convenzionale;
    • ecocardiografia transesofagea;
    • radiografia del torace;
    • ECG.

    Trattamento

    Può essere chirurgico o medico. Tuttavia, il trattamento farmacologico non può eliminare completamente la patologia. L'insufficienza mitralica può essere completamente curata solo con l'aiuto della chirurgia.

    Tattiche di trattamento della malattia

    Nella forma acuta di insufficienza mitralica, i farmaci vengono somministrati con urgenza per alleviare i sintomi e quindi viene eseguito un intervento chirurgico.

    Nella forma cronica, le tattiche di trattamento dipendono dallo stadio.

    PalcoscenicoMetodo di trattamento
    Prima fase (fase di compensazione)Il trattamento chirurgico non è indicato nella maggior parte dei casi. È possibile la prescrizione di medicinali.
    Seconda fase (fase della sottocompensazione)È possibile sia il trattamento farmacologico che il trattamento chirurgico (maggiore è il volume del rigurgito, più l'intervento chirurgico necessario).
    Fase tre (fase di scompenso)L'operazione è obbligatoria.
    Fase quattro (distrofica)È prescritto un intervento chirurgico.
    Quinta tappa (terminale)È incurabile, poiché porta a cambiamenti irreversibili negli organi interni. Possono essere prescritti farmaci per alleviare i sintomi, ma ciò non influisce sulla prognosi futura e sull'aspettativa di vita.

    Trattamento farmacologico

    Nella forma acuta della malattia, al paziente vengono somministrati nitrati (nitroglicerina) e farmaci inotropi non glicosidici (ad esempio, dobutamina) come primo soccorso. Successivamente, viene eseguita un'operazione di emergenza..

    Nella forma cronica, il trattamento dovrebbe mirare sia a migliorare il funzionamento del cuore e della circolazione sanguigna, sia a sbarazzarsi della malattia sottostante..

    Per la correzione dei disturbi circolatori vengono utilizzati diuretici, beta-bloccanti, antagonisti dell'aldosterone, nitrati, antiaritmici, ACE inibitori. Se il rischio di coaguli di sangue è aumentato, agenti antipiastrinici.

    Trattamento della malattia sottostante che ha causato la patologia della valvola mitrale:

    PatologiaDroghe
    ReumatismiCorticosteroidi, farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), antibatterici.
    lupus eritematosoCorticosteroidi, FANS, immunosoppressori, inibitori del TNF.
    Sindrome di MarfanSintomatico per la prevenzione delle complicanze cardiovascolari: beta-bloccanti.
    EndocarditeAntibiotici - come trattamento principale; glicosidi cardiaci e trombolitici - per prevenire la progressione delle complicanze cardiovascolari.
    Malattia coronaricaStatine, fibrati, agenti ipolipemizzanti naturali - per influenzare il processo patologico; nitrati, ACE inibitori, antiaritmici, beta-bloccanti, agenti antipiastrinici - contro le complicanze cardiovascolari.
    Captopril - un rappresentante della classe degli ACE inibitori

    Chirurgia

    È prescritto per la forma acuta della malattia, nonché per il secondo e gli stadi superiori della forma cronica.

    Nella moderna pratica chirurgica vengono utilizzati due tipi di operazioni:

    1. Valvola di plastica. Questa è la ricostruzione della propria valvola (sutura delle sue cuspidi, corde tendinee).
    2. Sostituzione della valvola. Questo è il suo sostituto per una protesi di origine artificiale o biologica.

    Eseguendo l'operazione in tempo, è possibile prevenire un'ulteriore progressione del difetto e dell'insufficienza cardiaca associata..

    Prevenzione

    Le misure preventive consistono nel trattamento della malattia di base anche prima dell'inizio dell'insufficienza mitralica (trattamento tempestivo dell'endocardite con antibiotici, corretta assunzione di farmaci prescritti dal medico per i reumatismi, ecc.).

    Elimina i fattori che aumentano il rischio di malattie cardiache: fumo, alcolismo, consumo frequente di cibi grassi, salati e piccanti, regime di consumo improprio, mancanza di sonno, scarsa mobilità, obesità, stress, distribuzione inappropriata del lavoro e tempo di riposo.

    Vivere con rigurgito mitralico

    Se il difetto è di prima gravità ed è in fase di risarcimento, puoi farlo solo con l'osservazione di un medico e l'assunzione di una quantità minima di farmaci. Vai da un cardiologo e fai un ecocardiogramma ogni sei mesi.

    L'attività fisica entro limiti ragionevoli non è controindicata, tuttavia sono esclusi carichi sportivi di natura agonistica in qualsiasi fase del difetto.

    Per quanto riguarda la gravidanza, in una fase iniziale del difetto senza disturbi circolatori pronunciati, è possibile, ma il parto avverrà attraverso un taglio cesareo. Con una malattia di stadio 2 e superiore, una gravidanza riuscita è possibile solo dopo che il difetto è stato eliminato.

    Dopo la sostituzione della valvola, seguire uno stile di vita sano per prevenire le malattie cardiovascolari. Se in futuro hai bisogno di un intervento chirurgico (anche dentale) o di procedure diagnostiche invasive, informa il tuo medico in anticipo della tua protesi valvolare, poiché ti verranno prescritti farmaci speciali per prevenire infiammazioni e coaguli di sangue nel cuore.

    Previsione

    La prognosi dipende dalla causa del difetto.

    • Nella maggior parte dei casi, è sfavorevole, poiché le malattie sottostanti (reumatismi, lupus, sindrome di Marfan, malattia coronarica) sono difficili da trattare e non possono essere completamente fermate. Pertanto, la malattia può causare altri danni al cuore, ai vasi sanguigni e agli organi interni..
    • Se il difetto è stato causato da endocardite o alterazioni degenerative della valvola stessa, la prognosi è più rassicurante. La cura è possibile in caso di intervento chirurgico tempestivo per la sostituzione della plastica o della valvola. La protesi installata durerà da 8 a 20 anni o più, a seconda del tipo.
    • La prognosi per un difetto di grado 1 non accompagnato da disturbi circolatori può essere favorevole. Con le corrette tattiche di osservazione, così come nel trattamento della malattia sottostante, l'insufficienza mitralica potrebbe non progredire per molti anni.

    Articolo Successivo
    Una nave è esplosa negli occhi: cosa fare, come determinare la causa ed eliminare l'emorragia?