Insufficienza della valvola tricuspide di 2 ° grado: che cos'è?


I difetti acquisiti della valvola cardiaca includono una malattia chiamata insufficienza della valvola tricuspide, rigurgito tricuspide, in cui vi è una compromissione funzionale dell'apparato della valvola cardiaca.

Insufficienza tricuspide: cause

Il concetto di insufficienza della valvola cardiaca, inclusa la valvola tricuspide o tricuspide, è inteso come una violazione del suo funzionamento, che consiste nella chiusura incompleta delle valvole a causa della loro distruzione, danno, deformazione, a seguito della quale, quando il cuore si contrae, c'è un flusso inverso di sangue nella direzione dal ventricolo destro a atrio destro.

Nella forma di un difetto valvolare isolato e puro si riscontra solo in casi estremamente rari, come al solito, è associato a difetti mitralici e / o aortici, con sintomi di stenosi.

Tra le cause dell'insufficienza della valvola tricuspide acquisita ci sono:

  • Reumatismi, una malattia sistemica di natura infiammatoria - come il più comune fattore di difetto
  • Endocardite infettiva, un processo infiammatorio che colpisce il rivestimento interno del cuore
  • Danni al miocardio del ventricolo destro a causa di miocardite, infarto, cardiosclerosi
  • Conseguenze dei tumori carcinoidi
  • Lesione cardiaca traumatica, rottura dei lembi delle valvole
  • La presenza di insufficienza cardiaca cronica, ipertensione polmonare
  • Difetti cardiaci congeniti, accompagnati da un cambiamento nella direzione di un aumento delle dimensioni del ventricolo destro, difetti nel setto tra i ventricoli, alterata circolazione sanguigna
  • Lesioni dell'apparato valvolare tricuspide, manifestate nell'espansione dell'anello fibroso; nella deformazione, separazione delle corde, muscoli papillari o papillari
  • Conseguenze del trattamento chirurgico della stenosi della valvola mitrale

Varie patologie e malattie che insorgono durante la vita del paziente possono portare al verificarsi di insufficienza tricuspide..

Scopri le cause delle malattie cardiache dal video proposto.

Classificazione

Esistono numerosi criteri in base ai quali è possibile distinguere varie forme di insufficienza della valvola tricuspide..

A seconda del periodo durante il quale si verifica il difetto valvolare, dicono:

  • Sull'insufficienza congenita, che è estremamente rara a causa dell'esposizione a fattori dannosi sul feto durante la gravidanza; rilevato con anomalie ereditarie di Ebstein, Marfan, Ehlers-Danlos; manifestato in sottosviluppo o anomalie nel numero di valvole; caratterizzato da una posizione anormale e inferiore della valvola tricuspide; espresso in una violazione della struttura delle valvole, ad esempio, sotto forma di fessure congenite; manifestato in cambiamenti degenerativi nelle valvole stesse, un aumento del loro spessore, una diminuzione della loro densità.
  • Sulla forma acquisita di patologia che si sviluppa durante la vita del paziente a causa di una serie di motivi, il più delle volte sotto forma di complicanze di malattie infiammatorie.
  • Da quale parte dell'apparato valvolare è interessata, è possibile distinguere: una forma organica di insufficienza, in cui si verificano cambiamenti nelle valvole; guasto relativo o funzionale, quando le valvole stesse non vengono cambiate, ma la capacità di chiudere la valvola è compromessa; ci sono anomalie di altre strutture dell'apparato valvolare, anello muscolare, corde cordali, muscoli papillari, espansione del ventricolo destro.
  • In base alla forza con cui viene espresso il rigurgito, il movimento inverso del sangue nella direzione dal ventricolo all'atrio, è consuetudine distinguere il grado del difetto: in primo luogo, è difficile determinare il rigurgito; il secondo è determinare il movimento inverso del sangue a una distanza di due centimetri dalla valvola tricuspide; terzo - determinazione del rigurgito a una distanza di oltre due centimetri dalla posizione della valvola; il quarto - il rilevamento del rigurgito su una lunghezza significativa del sito.

La determinazione di una forma o dell'altra dell'insufficienza della valvola tricuspide è essenziale quando si scelgono le tattiche di trattamento.

Insufficienza della valvola tricuspide di grado 2

Con il fenomeno dell'insufficienza della valvola tricuspide, una certa quantità di sangue durante la contrazione del cuore, a causa della chiusura incompleta dei lembi valvolari, subisce un flusso inverso nell'atrio destro dal ventricolo.

Con eventi ripetuti di questo tipo, si verifica un aumento del volume e della pressione nell'atrio destro, viene creato un carico aggiuntivo, quando vengono attivati ​​i meccanismi di compensazione, si verifica l'ipertrofia di questa camera cardiaca.
A causa delle sue caratteristiche strutturali, l'atrio destro a pareti sottili ha capacità compensatorie limitate.

Man mano che le capacità compensatorie si esauriscono, compare scompenso, sintomi di ipertensione venosa, insufficienza ventricolare destra, manifestazioni di segni di stasi venosa nel fegato, diminuzione della circolazione sanguigna a causa della ridotta espulsione del sangue dal ventricolo destro.

In caso di insufficienza di primo grado, il difetto della valvola è più spesso compensato, non è accompagnato dalla manifestazione di alcun sintomo, non influisce sul benessere del paziente, non viene rilevato sull'elettrocardiogramma e può essere rilevato solo durante l'ecografia Doppler.

Insufficienza della valvola tricuspide di 2 ° grado: la malattia è più grave, accompagnata da cambiamenti secondari.

C'è un aumento del volume del flusso sanguigno inverso. Man mano che il guasto della valvola aumenta, compaiono i sintomi caratteristici.

Con il secondo grado di insufficienza si ha un progressivo deterioramento del benessere dei pazienti, che si manifesta anche nella limitazione della loro attività fisica.

C'è una sorta di circolo vizioso: quando si verifica l'indebolimento del ventricolo destro, aumenta la sua ipertrofia, l'insufficienza valvolare, la gravità della malattia peggiora.

Il passaggio dal secondo grado della malattia al terzo è il periodo in cui è indicata la nomina del trattamento chirurgico..

Insufficienza tricuspide: sintomi

Le manifestazioni cliniche dell'insufficienza della valvola tricuspide includono:

  • Reclami di pazienti su affaticamento rapido in presenza di sforzo fisico, sentimenti di debolezza, debolezza e diminuzione della capacità lavorativa
  • Reclami su sensazioni di battiti cardiaci irregolari
  • Voglia frequente di urinare di notte
  • Gonfiore dei piedi, gambe la sera
  • Sensazioni di piedi gelati, loro freddezza
  • Una sensazione di pesantezza nella zona dell'ipocondrio destro
  • Sensazioni di pienezza, pesantezza, gonfiore allo stomaco
  • Fiato corto
  • Sensazione di pulsazione dei vasi nel collo con il loro significativo gonfiore
  • Caratteristica mancata corrispondenza della pulsazione con palpazione simultanea del fegato e del ventricolo destro
  • La presenza di caratteristiche specifiche durante l'ascolto dei suoni cardiaci sotto forma di soffio pansistolico, fibrillazione atriale, divisione dei toni
  • La comparsa di ittero della pelle del viso, gonfiore
  • Aumento delle dimensioni del fegato
  • Manifestazione di ascite
  • La presenza di fenomeni dispeptici sotto forma di flatulenza, nausea, vomito

La sintomatologia indicata si verifica con un aumento del grado di insufficienza del difetto valvolare..

In caso di malessere, stanchezza, debolezza generale e altre manifestazioni caratteristiche, non dovresti perdere tempo, visitare un medico.

Diagnostica

Come procedure diagnostiche per l'insufficienza della valvola tricuspide, vengono utilizzate le seguenti misure:

  • Sulla raccolta e analisi di anamnesi, reclami del paziente, caratteristiche della sua vita quotidiana, attività lavorativa, malattie infiammatorie, dipendenza da cattive abitudini
  • Sulla conduzione e analisi dei dati dell'esame obiettivo, con particolare attenzione alla presenza di sintomi caratteristici, tra cui vene cervicali gonfie, aumento delle dimensioni dell'addome, fegato, pulsazioni
  • Toccando il petto con la conferma o la negazione dell'espansione delle dimensioni del cuore
  • Sull'attuazione dell'auscultazione del cuore per identificare il rumore caratteristico, la presenza di violazioni della natura dei battiti cardiaci, aritmie
  • Valutato dalla pressione sanguigna
  • Su appuntamento e valutazione dei risultati delle analisi di laboratorio su campioni di sangue e urine
  • Elettrocardiogramma: per valutare le dimensioni delle camere cardiache, la natura del battito cardiaco; per confermare un ventricolo destro e un atrio ingranditi
  • Fonocardiogramma - per rilevare i soffi sistolici
  • L'ecocardiografia, un metodo a ultrasuoni per l'esame del cuore è uno dei principali metodi per valutare la valvola atrioventricolare destra, lo stato dell'apparato valvolare, i suoi lembi, la presenza di anomalie e difetti concomitanti
  • Ecocardiografia Doppler - per studiare il flusso sanguigno, compreso il rigurgito
  • Radiografia del torace - per valutare le dimensioni del cuore, la configurazione, la posizione
  • Cateterismo cardiaco - per misurare la pressione nel ventricolo destro e nell'atrio
  • Tomografia computerizzata - allo scopo di ottenere immagini multidimensionali del cuore
  • Cardiografia coronarica - per valutare il movimento del flusso sanguigno

L'esecuzione di misure diagnostiche in caso di insufficienza della valvola tricuspide è laboriosa a causa della sua consueta combinazione con difetti della valvola mitrale e / o aortica, con stenosi.

Insufficienza della tricuspide nei bambini

Nell'infanzia, l'insufficienza della valvola tricuspide o tricuspide in una forma pura e isolata non viene rilevata, ma viene registrata, di regola, in combinazione con difetti della valvola mitrale e / o aortica.

Nei bambini, nei neonati e durante i primi mesi di vita, tale patologia è una conseguenza di un'anomalia congenita della valvola stessa, altri difetti dello sviluppo.

In caso di rigurgito grave in presenza di gravi patologie cardiache, molto rapidamente dopo la nascita, tali bambini mostrano sintomi di insufficienza ventricolare destra, distress respiratorio, cianosi, che sfociano in mortalità.

Nella forma acquisita, l'insufficienza della valvola tricuspide durante l'infanzia è dovuta a complicazioni di malattie, il più delle volte causate da infezione da streptococco, che portano a lesioni reumatiche.

Anche altri fattori, come ipertensione grave, cardiomiopatia e danno miocardico, possono causare cambiamenti funzionali e anatomici nella valvola. Molto meno spesso, il difetto della valvola è causato da lesioni traumatiche, neoplasie maligne.

I fenomeni stagnanti della circolazione sanguigna, sia piccoli che grandi, causati da insufficienza valvolare, contribuiscono alla manifestazione di disfunzione dei sistemi e degli organi del bambino.

La manifestazione nei bambini di insufficienza valvolare tricuspide di primo grado con lieve rigurgito è considerata una caratteristica anatomica che non necessita di alcun trattamento, che può scomparire con l'età.

Il rilevamento tempestivo dei difetti delle valvole cardiache nei bambini e un trattamento adeguato consentono loro di fornire loro l'attività di vita più completa.

Insufficienza tricuspide: trattamento

La scelta delle tattiche di trattamento per l'insufficienza tricuspide dipende dalla causa che l'ha provocata, dalla gravità della malattia, dalle condizioni generali del paziente, dalle malattie concomitanti.

Il trattamento prevede l'uso di farmaci e tecniche chirurgiche.

Il trattamento medico conservativo include:

  • Terapia della malattia che ha causato l'insufficienza valvolare acquisita (lesioni reumatiche, endocardite di natura infettiva, cardiopatia, ipertensione polmonare)
  • Terapia dell'insufficienza circolatoria
  • Terapia per insufficienza cardiaca, aritmie

Come agenti terapeutici, vengono utilizzati farmaci correlati a diuretici, nitrati, glicosidi cardiaci, ACE inibitori, dilatatori venosi, anticoagulanti, farmaci che includono il potassio.

Il trattamento farmacologico deve essere combinato con l'adesione a una dieta speciale che preveda la limitazione dell'assunzione di sale e un volume controllato di liquidi.

I trattamenti chirurgici includono l'uso quando indicato:

  • Chirurgia plastica (plastica della valvola stessa, annuloplastica)
  • Sostituzione valvolare mediante protesi biologiche o valvole meccaniche

Le indicazioni per l'uso di protesi sono anomalie grossolane dell'apparato valvolare, inefficacia della chirurgia plastica.

La nomina di un particolare farmaco, il suo dosaggio, la durata del corso o il tipo di trattamento chirurgico sono selezionati dal medico, tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente.

Prevenzione

Le misure preventive sono riassunte:

  • alla prevenzione di malattie infiammatorie che possono portare a danni alle valvole cardiache, reumatismi, recidive della malattia, endocardite
  • rispettare tutte le procedure e i cicli di trattamento prescritti dal medico in presenza di processi infiammatori infettivi, per prevenire le loro complicanze
  • seguire attentamente le istruzioni del cardiologo per malattie cardiache, difetti valvolari, insufficienza cardiaca
  • a trattamento tempestivo di malattie croniche concomitanti
  • essere seriamente coscienziosi riguardo alla propria salute
  • rifiutare l'automedicazione, assumere farmaci senza consultare un medico, decisione non autorizzata di sospendere i farmaci prescritti o modificare il loro dosaggio
  • alla consapevolezza della necessità di uno stile di vita sano senza dipendenze, per indurire il corpo

Semplici misure a disposizione di ogni persona sana di mente possono aiutare a prevenire il rischio di gravi complicazioni di salute.

Prognosi e complicanze

Quando si diagnostica l'insufficienza della valvola tricuspide, esiste una probabilità sufficiente di complicazioni sotto forma di:

  • Violazioni delle contrazioni cardiache, loro ritmo, fibrillazione atriale, tachicardia ventricolare
  • Tromboembolia polmonare
  • Aneurisma atriale
  • Forma secondaria di endocardite infettiva con lesioni infiammatorie delle valvole
  • Fallimento progressivo della metà destra del cuore

La natura della malattia, il suo decorso, l'aumento delle complicanze gravi dipendono da quanto è colpito il miocardio, qual è la condizione generale del corpo, quali sono le malattie principali e concomitanti.

In presenza di forme scompensate di lesioni valvolari e malattie polmonari croniche, la prognosi è deludente.
L'insufficienza della valvola tricuspide, di regola, è combinata con l'insufficienza di altre valvole cardiache, che aggrava la gravità della prognosi.

Il trattamento farmacologico conservativo non mostra sempre un effetto a lungo termine..

Anche i pazienti con insufficienza della valvola tricuspide che hanno subito un qualche tipo di intervento chirurgico sono a rischio di complicanze specifiche:

  • Trombosi della protesi
  • Deposizione di sali di calcio sulle pareti della valvola artificiale
  • La fragilità delle protesi biologiche e la necessità di ripetuti interventi chirurgici
  • Rischio di infezione

I pazienti con insufficienza tricuspide necessitano di un monitoraggio cardiaco costante e della correzione di una malattia progressiva.

La prognosi complessiva per i pazienti con insufficienza della valvola tricuspide è infausta.

Con l'aumentare dell'insufficienza della valvola tricuspide, le condizioni del paziente peggiorano, le loro vite sono minacciate a causa di una grave insufficienza cardiaca.

Insufficienza della valvola tricuspide: sintomi e possibilità di guarigione

La valvola tricuspide (tricuspide) è una delle valvole cardiache situata nella parte destra del cuore, tra l'atrio e il ventricolo.

Quando è aperto, il sangue dall'atrio destro passa nel ventricolo destro e, dopo aver riempito l'ultimo, le sue valvole si chiudono, il che impedisce il ritorno del sangue nell'atrio.

Se, per qualche motivo, la valvola inizia a funzionare in modo errato, il flusso sanguigno viene interrotto, a causa della quale si verifica una condizione pericolosa, che i medici chiamano insufficienza della valvola tricuspide o insufficienza tricuspide.

Descrizione della malattia

L'insufficienza tricuspide è una cardiopatia reumatica, che si esprime nella sua incapacità di prevenire il riflusso del sangue dal ventricolo all'atrio. Per questo motivo, la pressione nell'atrio destro e nelle vene aumenta e il flusso sanguigno dagli organi al cuore è notevolmente ostacolato..

Questo difetto viene diagnosticato nel 33% dei pazienti con malattie reumatiche e di solito è combinato con rigurgito mitralico o altri difetti.

Cause e fattori di rischio

L'insufficienza congenita della valvola tricuspide è molto rara: molto spesso questo difetto viene acquisito e può essere provocato da fattori esterni sfavorevoli o malattie.

La forma organica di questa patologia, che è associata a cambiamenti nei lembi della valvola, può svilupparsi per i seguenti motivi:

  • lesioni toraciche chiuse, accompagnate da rottura delle valvole cardiache;
  • tumore carcinoide, che è più spesso localizzato nella regione intestinale. È in grado di produrre tossine che vengono trasportate con il flusso sanguigno al cuore, danneggiandone il rivestimento interno;
  • il reumatismo è una delle cause più comuni del difetto, e in questo caso è accompagnato da lesioni di altre valvole;
  • endocardite infettiva - una grave malattia infiammatoria della membrana intracardiaca;
  • intervento chirurgico, che viene eseguito per trattare la stenosi mitralica (fusione dei lembi valvolari) - durante un'operazione per separare i lembi di una valvola, è possibile lo sviluppo del fallimento dell'altra.

Il guasto funzionale, o un difetto in cui i lembi delle valvole non subiscono modifiche, si verifica nei seguenti casi:

  • nell'infarto miocardico acuto, quando il processo patologico colpisce i muscoli interni dei ventricoli;
  • quando l'anello si espande all'interno delle pareti del cuore, a cui sono attaccate le cuspidi della valvola, ciò è dovuto a miocardite, rotture delle corde, grave ipertensione polmonare e altre malattie o difetti.

Classificazione e voti (1, 2, 3 e 4)

Al momento dell'insorgenza, l'insufficienza della valvola tricuspide è divisa in congenita e acquisita:

  • un difetto congenito si sviluppa a seguito di fattori avversi che interessano il corpo della futura mamma e può avere tre opzioni: anomalia di Ebstein, schisi congenita e degenerazione mixomatosa;
  • l'insufficienza acquisita si verifica a causa di processi patologici interni che influenzano il rivestimento interno del cuore.
A seconda delle cause di sviluppo, il difetto può essere organico, cioè associato a cambiamenti di forma o dimensione delle valvole, oppure funzionale, in cui le valvole non subiscono modifiche, ma non sono in grado di svolgere appieno il loro lavoro.

Sulla base della valutazione della gravità del flusso sanguigno inverso nell'atrio destro, si distinguono quattro gradi nel decorso clinico della malattia:

  • Grado, in cui il movimento inverso non viene praticamente rilevato;
  • II grado, quando il movimento inverso del sangue viene rilevato a una distanza di due centimetri dalla valvola;
  • III grado, caratterizzato da flusso sanguigno inverso, che è determinato a una distanza di oltre due centimetri;
  • IV grado: il flusso sanguigno inverso viene determinato su un'ampia area dell'atrio destro.

Pericoli e complicazioni

I pazienti con una diagnosi simile sono a rischio di sviluppare le seguenti complicanze:

  • disturbi del ritmo cardiaco, comparsa di fibrillazione atriale, tachicardia ventricolare;
  • tromboembolia dei vasi polmonari;
  • endocardite infettiva secondaria, accompagnata da infiammazione delle valvole cardiache;
  • aneurisma atriale;
  • polmonite;
  • progressiva insufficienza atriale e ventricolare destra.

La probabilità di complicanze dipende dal grado di scompenso del difetto, dalla causa del suo verificarsi, dalla possibilità di intervento chirurgico e dalle malattie di accompagnamento, tuttavia, secondo le statistiche, le complicanze si sviluppano in circa il 90% dei pazienti.

Sintomi

L'insufficienza tricuspide è solitamente accompagnata dai seguenti sintomi:

  • mancanza di respiro, che si verifica a causa di uno scarso afflusso di sangue ai vasi sanguigni;
  • disagio e disagio nella regione del cuore, inclusi aritmia, arresto cardiaco, svolazzanti, ecc.;
  • gonfiore del viso, colorazione giallo-blu della pelle del viso e degli arti;
  • dolore e pesantezza sotto le costole (sul lato destro) a causa del ristagno di liquidi nel fegato;
  • le manifestazioni della malattia dal tratto gastrointestinale includono eruttazione, flatulenza, nausea, sensazione di pienezza e pesantezza nell'addome, che si verificano a causa del trabocco di sangue nei vasi della cavità addominale;
  • bisogno frequente di urinare di notte;
  • una sensazione di pulsazione dei vasi del collo, accompagnata dal loro gonfiore;
  • debolezza, affaticamento e prestazioni ridotte.

Da questo video clip puoi saperne di più sulla malattia:

Quando vedere un dottore

La diagnosi precoce del difetto gioca un ruolo molto importante nel successo del trattamento e influisce anche sulla qualità e sulla durata della vita del paziente..

Pertanto, in caso di mancanza di respiro, debolezza, affaticamento e cianosi della pelle, che sono accompagnati da manifestazioni spiacevoli dal tratto gastrointestinale e altri segni di difetti cardiaci, una persona dovrebbe consultare immediatamente un cardiologo, terapista e gastroenterologo e sottoporsi a un esame completo del corpo.

Diagnostica

Per fare una diagnosi, vengono eseguiti i seguenti test e studi:

  • Raccolta di anamnesi e reclami. Ponendo al paziente le domande appropriate, il medico determina quanto tempo fa sono comparsi i sintomi allarmanti, qual è la ragione del loro verificarsi, nonché quali malattie hanno preceduto lo sviluppo del difetto;
  • Ispezione visuale. L'esame del paziente rivela cianosi della pelle, edema, ingrossamento del fegato, gonfiore delle vene cervicali, pulsazioni nell'addome superiore e durante l'ascolto - disturbi del ritmo cardiaco e soffi sistolici;
  • Urina e analisi del sangue. Viene eseguito per determinare il processo patologico e le lesioni degli organi associate;

  • ECG. Un elettrocardiogramma consente di diagnosticare aritmie cardiache, di rivelare un aumento dell'atrio destro e dei ventricoli, nonché il blocco delle gambe e del tronco del fascio di His;
  • Fonocardiogramma. Lo studio viene condotto per identificare i soffi sistolici nella proiezione della valvola tricuspide;
  • EchoCG. Il metodo principale per rilevare i difetti delle valvole cardiache, durante il quale vengono studiate le loro cuspidi per i cambiamenti di forma, vengono valutati l'area dell'apertura atrioventricolare destra, la dimensione delle cavità cardiache, lo spessore della parete e altri fattori importanti per fare una diagnosi
  • Radiografia del torace. Viene eseguito per valutare le dimensioni e la posizione del cuore, modificarne la configurazione, identificare la presenza o l'assenza di ristagno di sangue nei vasi;
  • Cateterismo cardiaco. L'essenza del metodo sta nell'introduzione di cateteri nella cavità dell'organo per misurare la pressione nei suoi reparti;
  • Ultrasuoni del cuore. L'esame ecografico può rilevare l'ipertrofia delle pareti cardiache, la deformazione delle valvole, l'espansione dell'anello fibroso e altri cambiamenti caratteristici di questo difetto;
  • SKT. La tomografia computerizzata a spirale consente di ottenere un'immagine abbastanza chiara del cuore basata su una serie di radiografie effettuate a diverse profondità.
  • Metodi di trattamento

    Prima di tutto, è necessario eliminare la causa che ha portato al verificarsi del difetto e quindi procedere al suo trattamento o eliminazione. La terapia conservativa in questo caso consiste nella prevenzione dell'insufficienza cardiaca e dell'ipertensione polmonare: al paziente vengono prescritti diuretici, glicosidi cardiaci, ACE inibitori, preparati di potassio, nitrati.

    Il trattamento chirurgico del difetto viene eseguito a II, III e IV grado del suo sviluppo e indicazioni appropriate.

    I tipi di operazioni consigliate in questo caso includono:

    • gli interventi di chirurgia plastica (sutura, anuloplastica semicircolare o anulare) sono indicati per il II e III grado di sviluppo dell'insufficienza della valvola tricuspide e nessun cambiamento nelle sue cuspidi;
    • la protesi viene eseguita con cambiamenti pronunciati nelle valvole o nelle strutture, nonché nei casi in cui la chirurgia plastica non ha dato il risultato desiderato: il paziente è dotato di protesi biologiche o valvole meccaniche realizzate con leghe mediche speciali.
    Dopo l'impianto di una protesi, i pazienti richiedono una terapia anticoagulante, che può essere a breve termine (con impianto di protesi biologiche) o permanente - viene eseguita dopo l'installazione di protesi in leghe mediche.

    Previsioni e misure preventive

    La prognosi per i pazienti dipende principalmente dal grado di sviluppo del difetto e dalle malattie associate. Secondo le statistiche, il tasso di sopravvivenza a cinque anni dei pazienti dopo l'intervento chirurgico è di circa il 60-70%.

    Con forme scompensate della malattia, accompagnate da malattie polmonari croniche, la prognosi è generalmente deludente.

    La base per la prevenzione di questo difetto è il trattamento tempestivo delle malattie che possono causare un impatto negativo sul lavoro del cuore..

    Nonostante il fatto che l'insufficienza della valvola tricuspide sia difficile da trattare per le malattie cardiache, con una diagnosi tempestiva, la medicina moderna può aumentare significativamente la durata e la qualità della vita dei pazienti.

    Insufficienza della valvola tricuspide 1, 2, 3 gradi: il quadro clinico delle malattie cardiache

    L'organo principale del sistema circolatorio umano, il cuore, ha bisogno di sangue per muoversi in una direzione, altrimenti potrebbe riempirsi dello stesso sangue che era stato precedentemente spinto nelle arterie. Le valvole sono responsabili del flusso unidirezionale del sangue, le cui valvole al momento giusto si chiudono e si aprono, permettendo il passaggio del sangue o impedendolo. La valvola tra l'atrio destro e il ventricolo destro è costituita da tre placche ed è chiamata tricuspide (o tricuspide). Se il lavoro di questa valvola è compromesso, il flusso sanguigno viene impedito e si verifica un'insufficienza tricuspide. Il difetto è considerato acquisito, i casi di patologia congenita sono estremamente rari.

    Il meccanismo dell'otturatore di destra

    L'insufficienza iniziale della valvola tricuspide non è considerata una condizione seria pericolosa per la vita. Una persona potrebbe non manifestare alcuna manifestazione della malattia. Deviazioni dalla norma si riscontrano casualmente durante una visita medica o manipolazioni mediche. Ma il problema non può essere lasciato incustodito, questo porterà a gravi conseguenze che richiedono un intervento chirurgico..

    Quando il cuore si rilassa, la valvola tricuspide si apre e il sangue venoso scorre dall'atrio destro al ventricolo. Al momento della contrazione del cuore, le valvole si chiudono di nuovo. A causa della loro chiusura allentata, parte del sangue rifluisce nell'atrio destro. Il volume del sangue iniettato è insignificante e in realtà non influisce sul funzionamento del cuore e dei vasi sanguigni. Ma se la sua quantità aumenta, avrà un effetto dannoso sul sistema cardiovascolare ed è irto dello sviluppo di gravi complicazioni..

    Tassi di malfunzionamento del treno valvole

    L'insufficienza tricuspide è divisa dai cardiologi in 4 gradi:

    • 1 ° grado: la quantità di sangue che viene rigettata nell'atrio è molto piccola e poco definita.
    • 2 ° grado: il fluido ritorna moderatamente e si trova a due centimetri dalle valvole.
    • 3 ° grado: la distanza dai lembi valvolari al sangue che ritorna all'atrio destro è superiore a due centimetri.
    • 4 ° grado: il sangue riempie già un volume significativo della cavità atriale.

    L'insufficienza di 1 grado viene diagnosticata nella fase iniziale dello sviluppo della malattia. Non si manifesta sintomaticamente. La persona si sente bene, vive una vita piena. Dopo un approfondito esame cardiologico, al paziente viene prescritta una terapia farmacologica per migliorare il funzionamento dell'apparato valvolare e mantenere il muscolo cardiaco..

    I prossimi 3 gradi di sviluppo della malattia richiedono un approccio individuale alla scelta del trattamento.

    A seconda del periodo di istruzione, i medici differiscono

    L'insufficienza tricuspide congenita si verifica anche prima della nascita di un bambino - nell'utero. È causato dalla dimensione errata delle valvole, dalla loro bassa densità o dalla posizione della valvola troppo bassa. Raramente incontrato.

    Forma acquisita - si verifica a causa dell'impatto sul corpo umano di vari fattori. L'infiammazione cronica è un colpevole comune..

    Dal tipo di cambiamenti nella carenza,

    • Organico - allo stesso tempo le valvole cambiano forma e dimensione;
    • Funzionale: le valvole non si chiudono ermeticamente a causa di cambiamenti nel cuore, ad esempio, a causa di un aumento delle dimensioni del ventricolo destro, cambiamenti nell'anello muscolare, ecc..

    Fattori che influenzano lo sviluppo della malattia

    1. Processo infiammatorio sistemico - reumatismi.
    2. L'endocardite reumatoide favorisce l'ispessimento e la formazione di rughe delle valvole.
    3. Miocardite, attacchi di cuore, cardiomiopatia e altre malattie del muscolo cardiaco.
    4. Insufficienza cardiaca cronica.
    5. Ipertensione polmonare.
    6. Rottura delle cuspidi valvolari dovuta a fattori traumatici o danni meccanici all'apparato valvolare.
    7. Conseguenze dell'intervento di restauro della valvola mitrale.
    8. Lo sviluppo di tumori nella cavità cardiaca che interferiscono con il normale flusso sanguigno.

    Le malattie trasferite da una persona durante la sua vita, le loro complicazioni e le lesioni gravi ricevute contribuiscono alla formazione di una condizione patologica.

    Il secondo grado di sviluppo della malattia

    L'insufficienza tricuspide di grado 2 è caratterizzata dai seguenti sintomi:

    • Gonfiore e rigonfiamento dei vasi del collo;
    • Battito cardiaco irregolare;
    • Stanchezza eccessiva e mancanza di energia vitale;
    • Mancanza di respiro anche con poca attività fisica;
    • Gonfiore e freddo degli arti;
    • Sensazione di pesantezza al fegato a causa del suo aumento di dimensioni;
    • Gonfiore del viso e la sua tinta giallastra-bluastra;
    • Rumori estranei e irregolarità del ritmo durante l'ascolto del cuore;
    • Violazione della minzione;
    • Vomito, nausea, diarrea.

    Se il paziente ignora i primi sintomi: stanchezza, edema, falso freddo, la malattia progredisce. Il ventricolo destro aumenta di volume, così come l'atrio destro. In questa fase, compaiono cambiamenti secondari nel lavoro di organi e sistemi. Se la malattia diventa di grado 3, non è possibile evitare l'intervento chirurgico.

    Esame diagnostico

    L'insufficienza della valvola tricuspide di 1 ° grado spesso non porta alcun sintomo e non è determinata utilizzando un elettrocardiogramma. Ma il 2 ° grado della malattia è già facile da identificare quando si eseguono determinati metodi di esame:

    1. Prendendo l'anamnesi: il medico raccoglie informazioni sulle malattie croniche del paziente, il suo stile di vita, i reclami sul benessere e il momento in cui si verificano.
    2. Esame generale del paziente, ascoltando il battito cardiaco.
    3. Studio elettrocardiografico (ECG): fornisce un'immagine estesa dei cambiamenti funzionali. Determina l'insufficienza del ritmo cardiaco, il sovraccarico dell'atrio e del ventricolo destro, il loro aumento di volume.
    4. Ecocardiografia: fornisce informazioni complete sullo stato della valvola tricuspide e delle camere cardiache. Determina lo stato delle valvole: il loro spessore, integrità, forma. Mostra quanto sono deformati i ventricoli e gli atri, se c'è del fluido nella cavità pericardica, ecc..
    5. Una radiografia del torace mostra la configurazione del cuore e la sua posizione. Risolve il ristagno di sangue nei vasi cardiaci.
    6. Cateterismo cardiaco: utilizzando un catetere, viene determinata la pressione nell'atrio e nel ventricolo destro.
    7. La tomografia computerizzata a spirale e la risonanza magnetica trasmettono un'immagine informativa del cuore.
    8. Un fonocardiogramma rivela la presenza di soffi cardiaci estranei.
    9. La coronarocardiografia consente di valutare la pervietà dei vasi del cuore.

    Trattamenti per difetti della valvola tricuspide

    Il trattamento è altamente personalizzato e dipende dalla gravità della malattia. Può essere medico o chirurgico. Quando i gradi 3 e 4 vengono trascurati, viene utilizzato un approccio integrato.

    Come trattamento conservativo, i medici di solito prescrivono:

    • Diuretici per rimuovere il liquido in eccesso dal corpo;
    • Nitrati per stabilizzare la pressione nei vasi polmonari;
    • Preparati contenenti potassio per migliorare il lavoro del muscolo cardiaco;
    • Medicinali per la prevenzione dell'insufficienza cardiaca;
    • Glicosidi per ottimizzare la frequenza cardiaca.

    Il trattamento viene effettuato su uno sfondo di nutrizione senza sale (non più di 3 g al giorno) e una diminuzione dell'assunzione di liquidi. Ciò impedisce il ristagno del sangue nei vasi cardiaci.

    Le misure chirurgiche includono:

    • Alterazione plastica della valvola tricuspide per restringere l'uscita.
    • Sostituzione della valvola con una meccanica o una bioprotesi. L'operazione viene eseguita quando le valvole sono gravemente danneggiate o la plastica, eseguita in precedenza, non ha comportato un miglioramento notevole.

    Azioni preventive

    Come prevenzione primaria dell'insorgenza della malattia, è necessario:

    • Adottare misure per prevenire lo sviluppo di reumatismi;
    • Trattare tempestivamente i processi infiammatori nel corpo: tonsillite, lesioni cariose, tonsille ingrossate, ecc..
    • Introdurre uno stile di vita sano: temperare, mangiare bene ed essere fisicamente attivi.

    Come profilassi secondaria in presenza di difetti dell'apparato valvolare, alle misure sopra descritte si aggiungono procedure fisioterapiche e stretta aderenza all'assunzione di farmaci prescritti dal medico..

    L'automedicazione è pericolosa per la vita! Il cambiamento di sé nel regime o nel dosaggio dei farmaci è inaccettabile. Solo un cardiologo può prescrivere una terapia adeguata per questa malattia cardiaca..

    Possibili complicazioni

    Il deterioramento delle condizioni del paziente può verificarsi a causa della negligenza del trattamento prescritto, la cui assenza porta ad un aumento dei sintomi. Possono verificarsi blocco atrio-gastrico, embolia polmonare, fibrillazione atriale, endocardite infettiva ricorrente.

    Un altro tipo di complicanza sono le conseguenze della chirurgia. I trombi possono formarsi dopo l'installazione della valvola, i sali di calcio possono essere depositati sulle pareti della bioprotesi e il rivestimento interno del cuore può infiammarsi. L'insufficienza della valvola tricuspide di qualsiasi grado di gravità richiede una supervisione medica obbligatoria e un trattamento competente per evitare conseguenze pericolose. Nel corso della malattia, il lavoro di altri organi e sistemi viene interrotto. Pertanto, non lasciare che questa spiacevole malattia cardiaca faccia il suo corso..

    Insufficienza tricuspide

    . oppure: insufficienza della valvola tricuspide, insufficienza della tricuspide

    • Uomini
    • Donne
    • Bambini
    • Incinta
    • Promozioni
    • Sintomi
    • Le forme
    • Le ragioni
    • Diagnostica
    • Trattamento
    • Complicazioni e conseguenze
    • Prevenzione

    Sintomi di insufficienza tricuspide

    • Mancanza di respiro - si verifica a causa di un insufficiente afflusso di sangue ai vasi dei polmoni.
    • Una sensazione di battito cardiaco irregolare, palpitazioni cardiache, ribaltamenti nella parte sinistra del torace si verifica quando si sviluppano aritmie (disturbi del ritmo cardiaco) a causa di danni al muscolo cardiaco dallo stesso processo che ha causato insufficienza tricuspide (ad esempio, trauma cardiaco o miocardite - infiammazione del muscolo cardiaco) ea causa di cambiamenti strutturali atri.
    • Il dolore e la pesantezza nell'ipocondrio destro sono associati alla ritenzione di liquidi nel fegato.
    • Una sensazione di pienezza nell'addome, pesantezza nelle parti superiori, eruttazione - si verifica quando i vasi della cavità addominale traboccano di sangue.
    • Debolezza generale e prestazioni ridotte, associate a una ridotta distribuzione del sangue nel corpo.

    Le forme

    Le ragioni

    Un cardiologo aiuterà a curare la malattia

    Diagnostica

    • Analisi dell'anamnesi della malattia e dei reclami: quanto tempo fa c'erano gonfiore delle gambe, aumento dell'addome, dolore e pesantezza nell'addome, con cui il paziente associa il loro verificarsi.
    • Analisi della storia della vita. Si scopre di cosa erano malati il ​​paziente ei suoi parenti stretti, chi era il paziente di professione (se aveva contatti con agenti infettivi), se c'erano malattie infettive. L'anamnesi può includere indicazioni di un processo reumatico, malattie infiammatorie, traumi al torace, tumori.
    • Esame fisico. All'esame si notano cianosi (cianosi) in combinazione con un leggero giallo (a causa di funzionalità epatica compromessa), vene cervicali gonfie, aumento dell'addome (con ascite - comparsa di liquido libero nell'addome) e pulsazione epatica (contrazioni ritmiche corrispondenti ai battiti cardiaci) nell'addome superiore a destra... La pulsazione può essere rilevata anche al centro dell'addome superiore sotto lo sterno (l'osso centrale della parte anteriore del torace, a cui sono attaccate le costole), in questo caso è associata a contrazioni ritmiche del ventricolo destro allargato, che normalmente si trova dietro lo sterno, e con un aumento è determinato al di sotto di esso... Con la percussione (toccando), viene determinata l'espansione del cuore a destra. L'auscultazione (ascolto) del cuore rivela un soffio nella sistole (il periodo di contrazione dei ventricoli del cuore) sul bordo sinistro dello sterno a livello degli spazi intercostali V-VII. Il rumore aumenta con l'inalazione e diminuisce dopo aver trattenuto il respiro. Quando si valuta il battito cardiaco del polso, vengono spesso rilevate aritmie cardiache. Quando si misura la pressione sanguigna, c'è la tendenza a diminuirla.
    • Analisi del sangue e delle urine. Viene eseguito per identificare il processo infiammatorio e le malattie concomitanti.
    • Chimica del sangue. Il livello di colesterolo (sostanza simile al grasso), zucchero e proteine ​​totali del sangue, creatinina (prodotto di degradazione delle proteine), acido urico (prodotto di degradazione delle purine - sostanze dal nucleo cellulare) è determinato per identificare danni d'organo concomitanti.
    • Analisi del sangue immunologico. Il contenuto di anticorpi contro sostanze estranee e tessuto cardiaco (proteine ​​speciali prodotte dall'organismo che possono distruggere sostanze estranee o cellule del proprio corpo) e il livello di proteina C-reattiva (una proteina il cui livello aumenta nel sangue con qualsiasi infiammazione).
    • Studio elettrocardiografico (ECG): consente di valutare il ritmo del battito cardiaco, la presenza di aritmie cardiache (ad esempio contrazioni cardiache premature), le dimensioni del cuore e il suo sovraccarico. Per insufficienza della valvola tricuspide, il più caratteristico è il rilevamento sull'ECG di un aumento dell'atrio destro e del ventricolo destro, nonché il blocco (violazione del movimento di un impulso elettrico) del tronco e delle gambe del fascio di His (percorsi che conducono un impulso elettrico attraverso i ventricoli del cuore).
    • Un fonocardiogramma (un metodo per analizzare i soffi cardiaci) in caso di insufficienza della valvola tricuspide dimostra la presenza di rumore sistolico (cioè durante la contrazione dei ventricoli del cuore) nella proiezione della valvola tricuspide.
    • L'ecocardiografia (ecocardiografia - esame ecografico (ecografia) del cuore) è il metodo principale per determinare lo stato della valvola tricuspide. Viene misurata l'area dell'apertura atrioventricolare destra, i lembi della valvola tricuspide vengono esaminati per i cambiamenti nella loro forma (ad esempio, restringimento dei lembi o presenza di rotture in essi), chiusura allentata durante la contrazione dei ventricoli del cuore, presenza di vegetazione (strutture aggiuntive sui lembi valvolari). Inoltre, con l'ecocardiografia, vengono valutate la dimensione delle cavità del cuore e lo spessore delle sue pareti, la condizione delle altre valvole cardiache, l'ispessimento dell'endocardio (rivestimento interno del cuore), la presenza di liquido nel pericardio (sacco pericardico). Lo spostamento del setto interatriale (il setto tra l'atrio sinistro e destro) verso l'atrio sinistro si verifica a causa di un aumento della pressione nell'atrio destro con insufficienza tricuspidale. L'ecocardiografia Doppler (esame ecografico del movimento del sangue attraverso i vasi) rivela un flusso sanguigno inverso dal ventricolo destro all'atrio destro durante la contrazione ventricolare, nonché l'assenza di un aumento della pressione nelle arterie polmonari.
    • Radiografia del torace: valuta le dimensioni e la posizione del cuore, un cambiamento nella configurazione del cuore (protrusione dell'ombra del cuore nella proiezione dell'atrio destro e del ventricolo destro), l'assenza di ristagno di sangue nei vasi dei polmoni.
    • Il cateterismo delle cavità cardiache è un metodo diagnostico basato sull'introduzione di cateteri (strumenti medici a forma di tubo) nella cavità cardiaca e sulla misurazione della pressione nell'atrio destro e nel ventricolo destro. Con l'insufficienza della valvola tricuspide, la pressione nell'atrio destro diventa quasi la stessa del ventricolo destro.
    • La tomografia computerizzata a spirale (SCT) - un metodo basato sull'acquisizione di una serie di raggi X a diverse profondità e la risonanza magnetica (MRI) - un metodo basato sull'allineamento di catene d'acqua quando il corpo è esposto a forti magneti - consente di ottenere un'immagine accurata del cuore.
    • La cardiografia coronarica (CKG) è un metodo in cui viene iniettato un mezzo di contrasto (colorante) nei propri vasi del cuore e nella cavità cardiaca, che consente di ottenere un'immagine accurata di essi, nonché di valutare il movimento del flusso sanguigno, viene eseguito prima del trattamento chirurgico pianificato del difetto o se si sospetta una malattia coronarica cuori.

    Le difficoltà nella diagnosi dell'insufficienza tricuspide sono dovute al fatto che questo difetto praticamente non si presenta nella sua forma pura. La combinazione con difetti mitralici (una valvola bicuspide tra l'atrio sinistro e il ventricolo sinistro) o la stenosi tricuspide (restringimento dell'apertura atrioventricolare destra) rende difficile identificare i segni di insufficienza tricuspide.

    Trattamento dell'insufficienza tricuspide

    Complicazioni e conseguenze

    • Complicazioni della stenosi tricuspide:
      • Tromboembolia dell'arteria polmonare (chiusura del lume dell'arteria polmonare con un coagulo di sangue) - può verificarsi quando un trombo (coagulo di sangue) si stacca dalla foglia della valvola tricuspide;
      • disturbi del ritmo cardiaco, soprattutto spesso - fibrillazione atriale (un tale disturbo del ritmo cardiaco, in cui le singole sezioni del muscolo atriale si contraggono indipendentemente l'una dall'altra con una frequenza molto alta) - si verificano a causa di una violazione del normale movimento di un impulso elettrico nel cuore;
      • atrioventricolare (AV), cioè blocco atrioventricolare - compromissione dell'avanzamento di un impulso elettrico dagli atri ai ventricoli;
      • endocardite infettiva secondaria (infiammazione delle valvole cardiache in un paziente con un difetto cardiaco preesistente).
    • I pazienti operati per insufficienza della valvola tricuspide possono sviluppare complicanze specifiche.
      • Tromboembolia dell'arteria polmonare (PE - chiusura del lume dell'arteria polmonare da un trombo - un coagulo di sangue formato in un altro punto e portato dal flusso sanguigno). Un coagulo di sangue in tali pazienti si forma nell'area di intervento (ad esempio, sulle cuspidi di una valvola artificiale o sulle suture durante la riparazione della valvola).
      • Endocardite infettiva (infiammazione del rivestimento interno del cuore).
      • Fistole paravalvulari (eruzione di una parte dei punti che trattengono la valvola cardiaca artificiale con l'aspetto di flusso sanguigno dietro la valvola).
      • Trombosi della protesi (formazione di coaguli di sangue nell'area della protesi valvolare che interferisce con il normale flusso sanguigno).
      • Distruzione di una protesi biologica (realizzata con vasi animali) con necessità di reintervento.
      • Calcificazione di una protesi biologica (deposizione di sali di calcio in una valvola cardiaca artificiale realizzata con tessuto animale. Porta ad un indurimento della valvola e compromissione della sua mobilità).
    La prognosi dipende dalla causa dell'insufficienza della valvola tricuspide, dalla presenza di lesioni valvolari concomitanti, dalla possibilità di eseguire un intervento chirurgico, dalla gravità del ristagno di sangue negli organi interni. Con un trattamento tempestivo, due terzi dei pazienti vivono per più di 5 anni dal momento della diagnosi.

    Prevenzione dell'insufficienza tricuspide

    • Prevenzione primaria dell'insufficienza della valvola tricuspide (cioè prima della formazione di questo difetto cardiaco).
      • Prevenzione di malattie accompagnate da danni all'apparato valvolare del cuore, ad es. reumatismi (malattia infiammatoria sistemica (cioè con danni a vari organi e sistemi del corpo) con danno cardiaco predominante), endocardite infettiva (malattia infiammatoria del rivestimento interno del cuore), ecc..
      • In presenza di malattie accompagnate da danni all'apparato valvolare del cuore, la formazione di un difetto cardiaco può essere prevenuta con un trattamento efficace precoce.
      • Indurimento del corpo (dall'infanzia).
      • Trattamento di focolai di infezione cronica:
        • nella tonsillite cronica (infiammazione delle tonsille) - rimozione chirurgica delle tonsille;
        • con carie dentale (formazione di carie sotto l'influenza di microrganismi) - riempimento di cavità), ecc..
    • La prevenzione secondaria (cioè nelle persone con insufficienza della valvola tricuspide sviluppata) ha lo scopo di prevenire la progressione del danno all'apparato della valvola cardiaca e le violazioni della funzione di pompaggio del cuore.
      • Trattamento conservativo (cioè senza intervento chirurgico) in pazienti con insufficienza tricuspide. Vengono utilizzati i seguenti farmaci:
        • diuretici (diuretici) - rimuovono il liquido in eccesso dal corpo;
        • inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE) - usati per prevenire l'insufficienza cardiaca;
        • nitrati: dilatano i vasi sanguigni, migliorano il flusso sanguigno, riducono la pressione nei vasi dei polmoni;
        • preparati di potassio: migliorano le condizioni del muscolo cardiaco;
        • glicosidi cardiaci (aumentano la forza delle contrazioni cardiache, rendono le contrazioni cardiache più rare e ritmiche, sono usati solo per la fibrillazione atriale - una tale violazione del ritmo cardiaco, in cui alcune parti dei muscoli atriali si contraggono con una frequenza molto alta).
      • La prevenzione delle recidive di reumatismi viene effettuata utilizzando:
        • terapia antibiotica (l'uso di farmaci del gruppo di antibiotici - inibendo la crescita di microrganismi);
        • indurimento;
        • trattamento di focolai di infezione cronica.

    INFORMAZIONI DI CONOSCENZA

    È necessaria la consultazione con un medico

    • Autori

    Linee guida cliniche nazionali della Società scientifica di cardiologia tutta russa. Mosca, 2010.592 s.

    Cosa fare con l'insufficienza tricuspide?

    • Scegli il cardiologo medico giusto
    • Fai il test
    • Ottieni un regime di trattamento dal tuo medico
    • Segui tutti i consigli

    Insufficienza tricuspide (I07.1)

    Versione: MedElement Disease Handbook

    Informazione Generale

    Breve descrizione

    Eziologia e patogenesi

    Distingua tra insufficienza organica e funzionale della valvola tricuspide.

    L'insufficienza organica è caratterizzata da cambiamenti morfologici grossolani nelle cuspidi della valvola tricuspide (compattazione, rughe, deformazione e calcificazione) e si sviluppa più spesso con reumatismi.

    Fisiologia patologica. Il rigurgito di sangue dal ventricolo destro all'atrio destro porta in tempi relativamente brevi alla dilatazione dell'atrio destro senza una significativa ipertrofia. La compensazione del difetto viene eseguita in modo simile all'insufficienza mitralica, tuttavia, le capacità di compensazione dell'atrio destro sono inferiori, quindi l'ipertensione venosa e la congestione venosa si formano precocemente con la deposizione di sangue nel fegato e in altri organi della cavità addominale.
    L'insufficienza di una valvola tricuspide con un grande volume di rigurgito crea un'onda di corrente inversa che porta alla pulsazione sistolica delle vene giugulari e del fegato. La pressione media nella cavità atriale destra è aumentata di 2-3 volte o più. Come nel caso dell'insufficienza della valvola mitrale, a causa della maggiore compliance allo stiramento del muscolo cardiaco rispetto all'annulus fibrosus, può comparire una stenosi relativa con un piccolo gradiente di pressione diastolica tra l'atrio destro e il ventricolo destro, manifestando un debole soffio diastolico

    Epidemiologia

    Quadro clinico

    Sintomi, ovviamente

    Il quadro clinico. Sono tipici reclami di mancanza di respiro, debolezza, palpitazioni, pesantezza nell'ipocondrio destro. Se si forma un difetto in un paziente con una stenosi mitralica preesistente, la congestione nella circolazione polmonare diminuisce, la mancanza di respiro si indebolisce, il paziente può tollerare più facilmente una posizione orizzontale.

    All'esame, un'acrocianosi pronunciata, a volte con una sfumatura itterica, attira l'attenzione. Il viso dei pazienti con insufficienza ventricolare destra è gonfio, la pelle è giallastra pallida con acrocianosi, la bocca è semiaperta, gli occhi sono spenti - il viso di Corvizar.
    Le vene del collo sono gonfie, con grave insufficienza tricuspide, viene determinata la pulsazione visibile delle vene cervicali - un impulso venoso positivo.
    Inoltre, all'esame, si riscontrano segni di insufficienza cardiaca congestizia: edema periferico, epatomegalia. A volte (raramente) durante l'esame del fegato, è possibile trovare la sua pulsazione - il cosiddetto "polso epatico" - un sintomo di Friedreichs.
    Un'altra delle manifestazioni cliniche caratteristiche dell'insufficienza tricuspide è il "sintomo dell'oscillazione" - si tratta di una pulsazione del cuore e del fegato che non coincide nel tempo.
    L'auscultazione determina un soffio sistolico di intensità moderata, crescente al II tono e determinato alla base del processo xifoideo, a sinistra al margine inferiore dello sterno, il soffio aumenta all'ispirazione (sintomo Rivero - Corvallo). Possibile indebolimento di 1 tono, nonché formazione di un terzo tono patologico con formazione di un ritmo di galoppo protodiastolico

    Diagnostica

    Diagnosi differenziale

    Complicazioni

    Trattamento

    Indicazioni per la chirurgia

    La chirurgia della valvola tricuspide viene solitamente eseguita con altre valvole se il trattamento farmacologico è inefficace.
    In caso di insufficienza della valvola tricuspide, il tempo del trattamento chirurgico e la tecnica ottimale non sono stati definitivamente determinati, principalmente a causa della scarsità e incoerenza dei dati disponibili (vedi tabella).

    Indicazioni per la chirurgia per malattie della valvola tricuspide
    IndicazioniClasse
    Grave insufficienza della valvola tricuspide nei pazienti sottoposti a intervento chirurgico per le valvole cardiache sinistreCIRCUITO INTEGRATO
    Grave insufficienza primaria della valvola tricuspide con sintomi nonostante la terapia farmacologica, senza grave insufficienza ventricolare destraCIRCUITO INTEGRATO
    Grave stenosi tricuspide (± insufficienza della valvola tricuspide) con sintomi nonostante la terapia farmacologica *CIRCUITO INTEGRATO
    Grave stenosi tricuspide (± insufficienza della valvola tricuspide) in pazienti sottoposti a intervento chirurgico per le valvole cardiache sinistre *CIRCUITO INTEGRATO
    Insufficienza moderata della valvola tricuspide organica in pazienti sottoposti a trattamento chirurgico delle valvole cardiache sinistreIIaC
    Insufficienza secondaria moderata della valvola tricuspide con anulus dilatato (> 40 mm) in pazienti sottoposti a intervento chirurgico per valvole cardiache sinistreIIaC
    Insufficienza sintomatica grave della valvola tricuspide dopo intervento chirurgico al cuore sinistro, in assenza di insufficienza miocardica, valvolare del cuore sinistro, o presenza di insufficienza ventricolare destra in assenza di grave ipertensione polmonare (pressione sistolica nell'arteria polmonare> 60 mm Hg. Art.)IIaC
    Grave insufficienza isolata della valvola tricuspide con sintomi minimi o assenti e dilatazione progressiva o compromissione della funzione ventricolare destraIIbC

    * L'intervento percutaneo può essere utilizzato nelle fasi iniziali se la stenosi tricuspide è isolata

    Previsione

    Prevenzione

    Secondo gli esperti dell'American Heart Association, tutti i pazienti con cardiopatia reumatica sono a rischio moderato di sviluppare endocardite infettiva. Questi pazienti, quando eseguono varie procedure mediche associate al rischio di sviluppare batteriemia (estrazione del dente, tonsillectomia, operazioni sulle vie biliari o intestinali, ecc.), Richiedono antibiotici profilattici..

    Durante la manipolazione nella cavità orale, nell'esofago, nel tratto respiratorio:
    - adulti per via orale 1 ora prima della procedura amoxicillina 2 g una volta, bambini sotto i 12 anni - amoxicillina alla velocità di 50 mg / kg.
    - per allergia alla penicillina 1 ora prima della procedura, adulti all'interno di clindamicina 600 mg, o azitromicina 500 mg, o claritromicina 500 mg, o cefalexina 2g, bambini sotto i 12 anni - clindamicina 20 mg / kg, cefalexina 50 mg / kg, azitromicina 15 mg kg, clarithrlergy omycin 15 mg / kg

    Quando si manipolano i tratti gastrointestinale e urogenitale:
    - adulti amoxicillina 2 g per via orale 1 ora prima della procedura o ampicillina 2 g i / vo i / m, terminare la somministrazione 30 minuti prima della procedura, bambini sotto i 12 anni amoxicillina 50 mg / kg o ampicillina 50 mg / kg i / vo v m 30 minuti prima della procedura.-
    - per adulti allergici alla penicillina, vancomicina 1 g EV per 1-2 ore, terminare la somministrazione 30 minuti prima della procedura, per bambini sotto i 12 anni - vancomicina 20 mg / kg EV per 1-2 ore, terminare la somministrazione in 30 minuti minuti prima della procedura


    Articolo Successivo
    Presentazione clinica e trattamento della sindrome da insufficienza cardiaca polmonare