Neutrofilia: sintomi e trattamento


La neutrofilia è un aumento nel sangue dei granulociti neutrofili. Questa condizione non è normale per una persona. Un altro nome per la neutrofilia è leucocitosi neutrofila.

I neutrofili sono globuli bianchi, il cui numero supera i valori quantitativi di altri leucociti e granulociti.

I neutrofili sono coinvolti in tutti i processi infiammatori nel corpo. I loro granuli sono pieni di sostanze battericide e sulle loro membrane si trovano recettori per le immunoglobuline di classe G. Ciò consente ai neutrofili di attrarre anticorpi che hanno specificità per le IgG su se stessi. I neutrofili sono i primi ad andare sul sito dell'infiammazione ed eliminarlo. Un neutrofilo è sufficiente per uccidere fino a 30 batteri alla volta.

I livelli normali di neutrofili sono compresi tra 2,0 e 5,5 Giga / litro.

I neutrofili possono essere presenti nel sangue in diverse varietà:

Mielociti, che normalmente non sono nel sangue.

Neutrofili giovani, non può esserci più dell'1% di essi nel sangue.

Neutrofili a bastoncello - dall'1 al 5%.

Neutrofili segmentati - dal 45 al 70%.

Normalmente, mielociti e neutrofili adolescenti sono presenti nel midollo osseo e sono cellule di riserva. La loro comparsa nel sangue periferico indica una grave patologia: leucemia o grave infiammazione.

Se il numero di neutrofili nel sangue supera 5,5x10 G / l, parlano di neutrofilia.

Cause di neutrofilia

Un aumento del livello di neutrofili non indica sempre alcuna patologia. Poiché i neutrofili sono i primi a reagire a qualsiasi cambiamento nel corpo, il loro numero può aumentare in varie situazioni.

Le cause della neutrofilia fisiologica sono le seguenti:

Eccesso di cibo (leucocitosi alimentare).

Attività fisica eccessiva.

Shock emotivo (leucocitosi emotiva).

Sindrome premestruale nelle donne.

Il periodo di gravidanza (seconda metà della gravidanza).

Improvviso cambiamento della temperatura ambiente.

Di regola, una persona non sa di avere un aumento del livello di neutrofili nel sangue. Queste condizioni non rappresentano una minaccia per la salute e non mostrano alcun sintomo patologico. Pertanto, molto spesso, un aumento temporaneo del livello dei neutrofili rimane inosservato e scompare da solo..

Tuttavia, se una persona avverte alcuni sintomi di malessere e si riscontra un aumento del livello dei neutrofili nell'analisi del sangue, ciò potrebbe indicare le seguenti patologie:

Una reazione infiammatoria viene lanciata nel corpo. Può essere qualsiasi infezione virale e batterica acuta o infiammazione purulenta..

Una persona sviluppa una neoplasia maligna.

Un'infezione fungina si sviluppa nel corpo.

La persona ha ricevuto un qualche tipo di lesione, che va dalle ustioni alla chirurgia.

Nelle donne in gravidanza, la neutrofilia può indicare l'eclampsia..

Negli uomini e nelle donne, i picchi nei livelli di neutrofili a volte sono un segno di diabete..

Nelle prime 24 ore dopo l'intervento chirurgico, il livello dei neutrofili sarà aumentato, che è una normale reazione del corpo all'intervento. Se i loro indicatori non diminuiscono il secondo giorno dopo l'operazione, ciò indica l'aggiunta di un'infezione e richiede un trattamento aggiuntivo.

Con la trasfusione, il livello dei neutrofili sarà aumentato. Una situazione simile si osserva sullo sfondo della perdita di sangue acuta..

L'infarto del miocardio procede sempre sullo sfondo della neutrofilia.

I morsi di insetti velenosi e serpenti portano ad un aumento del livello dei neutrofili nel sangue.

Tipi di neutrofilia a seconda del grado di spostamento nucleare nella formula dei leucociti

Per fare la diagnosi corretta e prescrivere un trattamento, è importante tenere conto del grado di spostamento nucleare nella formula dei leucociti:

Non c'è cambiamento nucleare. Allo stesso tempo, il numero di neutrofili nucleari segmentari maturi nel sangue aumenta e viene diagnosticata la leucocitosi generale. Una situazione simile si osserva dopo una cena abbondante, dopo uno sforzo fisico, con sanguinamento o sullo sfondo di una lieve malattia infettiva.

Spostamento nucleare a sinistra. La neutrofilia è caratterizzata da un aumento del numero di neutrofili polimorfonucleati e da un piccolo aumento dei mielociti. Un quadro ematico simile è caratteristico di polmonite, scarlattina, difterite e tifo..

La neutrofilia è accompagnata da un significativo aumento dei livelli di mielociti. Ciò indicherà una grave infezione o un'infiammazione settica purulenta..

Neutrofilia con spostamento nucleare deregenerativo. In questo caso, nel sangue compaiono neutrofili modificati, che segnalano le infezioni e le intossicazioni più gravi del corpo o indicano danni al midollo osseo.

Neutrofilia con turni nucleari a sinistra. Il sangue contiene neutrofili con più di 5 segmenti. A volte si trovano in persone sane e talvolta sono un segno di anemia di Addison-Birmer..

Meccanismi per lo sviluppo della neutrofilia

Esistono diverse opzioni per lo sviluppo della neutrofilia, tra cui:

Il processo di maturazione dei neutrofili nel midollo osseo inizia a un ritmo accelerato. L'aumento del numero di neutrofili nel sangue si verifica entro pochi giorni. Un quadro clinico simile si osserva quando una persona ha una neoplasia maligna nel corpo o si sviluppa un'infezione, che causa l'inizio di processi purulenti. Il meccanismo di maturazione accelerata dei neutrofili nel midollo osseo è anche chiamato neutrofilia cronica. Questo processo viene attivato sullo sfondo della stimolazione dei fibroblasti del midollo osseo con citochine, che producono macrofagi e monociti durante l'infiammazione o l'infezione batterica. I fibroblasti del midollo osseo, a loro volta, iniziano a produrre fattori di crescita ematopoietici, che mirano ad accelerare la maturazione e stimolare il rilascio di neutrofili dal deposito. In questo caso, il tasso di maturazione dei neutrofili può essere aumentato di 3 volte (con infezione purulenta) o anche di più (con malattie del sistema sanguigno, con sepsi). Il numero massimo di neutrofili nel sangue sarà raggiunto dopo 7 giorni.

Per molto tempo, il midollo osseo non è in grado di fornire al corpo neutrofili, poiché il suo deposito è esaurito. Allo stesso tempo, non solo il loro numero nel sangue diminuisce, ma diminuisce anche l'aspettativa di vita. La previsione in questo caso peggiora notevolmente.

I neutrofili dal midollo osseo vengono rilasciati in una forma immatura, che richiede alcune ore. Tale neutrofilia è una condizione acuta e si sviluppa sullo sfondo di una pronunciata reazione infiammatoria. Quando non ci sono abbastanza neutrofili che circolano nel flusso sanguigno per neutralizzarlo, il midollo osseo attiva la riserva. Per questo produce forme segmentate e pugnalate di neutrofili. In presenza di infiammazione acuta nel corpo, tale reazione non si attiverà solo se la produzione di neutrofili nel midollo osseo è seriamente compromessa. Ad esempio, quando un paziente è sottoposto a chemioterapia.

La neutrofilia può svilupparsi a causa del rilascio di una pozza marginale. Si manifesta entro pochi minuti. Questa neutrofilia è chiamata pseudoneutrofilia. Si attiva durante gli shock emotivi, durante uno sforzo fisico intenso, durante il trattamento con catecolamine aumentando la produzione di sangue dal cuore. Tutti questi motivi portano al fatto che la velocità del flusso sanguigno attraverso i vasi aumenta, mentre i leucociti occupano una posizione marginale, aumenta il numero di monociti e linfociti.

Neutrofilia con una diminuzione del rilascio di neutrofili dal flusso sanguigno nel tessuto. I neutrofili dal letto vascolare possono fuoriuscire nei tessuti se presentano determinati difetti strutturali. Queste possono essere malattie di natura congenita o acquisita. I neutrofili modificati occupano una posizione marginale nei vasi e quindi lasciano il loro letto. Pertanto, una situazione simile può svilupparsi con quasi tutte le infezioni..

Neutrofilia, che si sviluppa sotto l'influenza di diversi fattori. Allo stesso tempo, verranno lanciati diversi meccanismi contemporaneamente, portando ad un aumento del numero di cellule della serie dei leucociti.

Sintomi e segni di neutrofilia

La neutrofilia non è una malattia, quindi è impossibile elencarne i sintomi. Sono determinati dal disturbo che ha innescato il salto dei neutrofili.

Pertanto, se si verificano i seguenti sintomi, è necessario consultare un medico e fare un esame del sangue:

Debolezza e malessere.

Dolore di varia localizzazione.

Episodi di perdita di coscienza.

Aumento della sudorazione, non associato a ragioni oggettive.

Un forte deterioramento del benessere.

Perdita di peso inspiegabile.

Sanguinamento dal tratto digestivo.

Cosa può influire sui risultati del test?

A volte il medico, quando il livello di neutrofili nel sangue aumenta, consiglia al paziente di ripetere l'esame del sangue. È possibile che lo specialista abbia dubbi sulla purezza dello studio. Per escludere la possibilità di imprecisione diagnostica, è necessario seguire le seguenti raccomandazioni:

Un esame del sangue deve essere eseguito rigorosamente a stomaco vuoto. È consentito utilizzare acqua pulita non gassata.

Prima di fare un esame del sangue, è necessario escludere il superlavoro fisico e il sovraccarico emotivo..

È importante evitare improvvisi sbalzi di temperatura, poiché ciò può provocare un aumento del livello dei neutrofili.

Durante la gravidanza, i neutrofili possono essere aumentati, il che è un indicatore della norma..

Trattare la neutrofilia

La neutrofilia non è una malattia indipendente. Indica solo che qualcosa non va nel corpo. Per iniziare il trattamento, è necessario scoprire la causa esatta della neutrofilia. Pertanto, il paziente deve sottoporsi a una diagnosi completa..

Quando si confermano i processi infettivi nel corpo, è necessario un trattamento antivirale, antibatterico o antimicotico (a seconda del tipo di agente patogeno). Gli immunostimolanti possono essere prescritti per aumentare la resistenza del corpo. I corticosteroidi sono indicati quando il paziente ha lesioni reumatiche. La neutrofilia emotiva richiede sedazione. Nei casi più gravi viene eseguita la leucaferesi. Questa procedura consente di pulire il sangue dai leucociti in eccesso.

La conta dei neutrofili è un indicatore importante della salute o della cattiva salute di un paziente. Deve essere preso in considerazione quando si esegue un esame del sangue..

Un esame del sangue biochimico ("biochimica" o semplicemente LHC) è un test di laboratorio altamente informativo che consente di giudicare lo stato e lo stato funzionale della maggior parte degli organi interni e dei sistemi del corpo umano. Insieme a un'analisi clinica generale o generale, questo esame del sangue viene eseguito nella prima fase.

L'urina è un fluido biologico, il risultato finale del processo naturale della vita umana. Si forma nel rene umano in due fasi complesse. Insieme al fluido in uscita, viene escreto dal corpo: urea, come prodotto finale del metabolismo proteico, elettroliti, acido urico, nonché vitamine e ormoni

L'alanina aminotransferasi o ALT in breve è uno speciale enzima endogeno. È incluso nel gruppo delle transferasi e nel sottogruppo delle aminotransferasi. La sintesi di questo enzima avviene a livello intracellulare. Una quantità limitata entra nel sangue.

AST, AST, AST o aspartato aminotransferasi sono lo stesso concetto, che denota uno degli enzimi del metabolismo delle proteine ​​nel corpo. Questo enzima è responsabile della sintesi degli amminoacidi che compongono le membrane cellulari e i tessuti. Non in tutti gli organi, mostra AST.

Neutrofilia che cos'è

Il sangue è l'ambiente interno del corpo, è costituito da una parte liquida di plasma e cellule del sangue. Tutti i processi fisiologici e patologici che si verificano nel corpo si riflettono nella composizione del sangue. Fin dai primi tempi era consuetudine dividere le cellule del sangue per colore: sangue rosso - eritrociti (secondo il colore dell'emoglobina) e sangue bianco - leucociti. Oggi, sempre più laboratori eseguono un esame del sangue clinico per
analizzatori automatici, che aumenta la precisione del conteggio, ma non elimina la necessità di dati manuali ottenuti mediante microscopia ottica.

La neutrofilia è causata da un aumento della proporzione di granulociti neutrofili (colorati neutri, nei toni del grigio e dell'azzurro) tra i leucociti.

Confronto dei parametri ematici ottenuti con metodi di analisi automatici e "manuali"
Conteggio automaticoUnitàI confini della normaConteggio manuale
HBGg / l120-160Emoglobina
RBCx10 12 / l3.9-5.0Eritrociti
no%36-48Ematocrito
MCV (volume medio degli eritrociti)μm Z = femtolitro80-95Indice sferico (3,2-3,4)
MCH (contenuto medio di emoglobina negli eritrociti)picogrammi27-31Indice di colore
MCHC (concentrazione media di emoglobina negli eritrociti)g / dl o g%32-37(0,85-1,05)
RDV (larghezza di distribuzione del volume degli eritrociti)Larghezza dell'istogramma11.5-14.5Nessun analogo
PLTx10 9 / l150-400Piastrine
WBCx10 9 / l4.5-11Leucociti
Neux10 9 / l1,8-5,5 / 47-72%Neutrofili
Lymx10 9 / l1,2-3,0 / 19-37%Linfociti
Lunx10 9 / l0,1-0,9 / 3-11%Monociti
Eosx10 9 / l0,02-0,3 / 0,5-5%Eosinofili
Basx10 9 / l0-0,07 / 0-1%Basofili

I leucociti (WDC secondo l'analizzatore) vengono contati in x10,9 / l.
Si tratta di globuli umani incolori che supportano la barriera sanguigna e tissutale contro le infezioni microbiche, virali e parassitarie, forniscono l'omeostasi dei tessuti e la rigenerazione dei tessuti. I leucociti contenenti una granularità specifica nel citoplasma sono chiamati granulociti (in relazione a questa granularità al colore sono suddivisi in neutrofili, eosinofili, basofili), leucociti non contenenti granularità - agranulociti (monociti e linfociti).

Neutrofili (neu secondo l'analizzatore), la norma è variabile e dipende dall'età del bambino (Tabella 3). Questo è il tipo più abbondante di leucociti granulocitici. A seconda del grado di maturità e della forma del nucleo nel sangue periferico, si distinguono: pugnalata: neutrofili giovani, funzionalmente immaturi, con nucleo solido a forma di bastoncello e privi di segmentazione del nucleo caratteristica dei neutrofili maturi (normalmente sono 1-5%) e neutrofili segmentati (maturi). Le cellule più giovani della serie neutrofila - giovani (metamielociti), mielociti, promielociti - compaiono nel sangue periferico in caso di patologia e sono la prova di un aumento dell'intensità della granulocitopoiesi neutrofila. Nel sangue, parte dei granulociti circola e parte - si deposita sulla parete vascolare di piccole vene e capillari, formando una riserva parietale non circolante.

I neutrofili sono in grado di movimento ameboide attivo, stravaso (emigrazione al di fuori dei vasi sanguigni), chemiotassi (movimento preferenziale verso siti di infiammazione o danno tissutale), fagocitosi (sono microfagi - sono in grado di assorbire solo particelle o cellule estranee relativamente piccole). Dopo la fagocitosi di particelle estranee, i neutrofili di solito muoiono, rilasciando una grande quantità di sostanze biologicamente attive che danneggiano batteri e funghi, aumentano l'infiammazione e la chemiotassi delle cellule immunitarie nel fuoco. I neutrofili svolgono un ruolo molto importante nella protezione del corpo dalle infezioni batteriche e fungine e un ruolo relativamente minore nella protezione dalle infezioni virali. I neutrofili praticamente non svolgono un ruolo nella protezione antitumorale o antielmintica.

Un aumento della percentuale di neutrofili nella formula dei leucociti è chiamato neutrofilia relativa o leucocitosi neutrofila relativa. Un aumento del numero assoluto di neutrofili nel sangue è chiamato neutrofilia assoluta. Una diminuzione della percentuale di neutrofili nel sangue è chiamata neutropenia relativa..

Neutrofilosi (neutrofilosi): aumento dei granulociti neutrofili nel sangue periferico.

Il numero totale di leucociti del sangue con un aumento dei neutrofili può essere aumentato, normale o ridotto. La neutrofilia è caratteristica della leucocitosi fisiologica (digestiva, leucocitosi neonatale) e patologica (infettiva, tossica, infiammatoria).

Esistono 2 tipi di neutrofilia:

- assoluto: aumento del numero di neutrofili per unità di volume sanguigno;

- relativo - un aumento della percentuale di neutrofili tra tutti i leucociti.

La neutrofilia è di grande importanza nel quadro clinico delle malattie infettive, poiché nella maggior parte dei casi si verificano con un aumento del numero di neutrofili, ad eccezione della febbre tifoide e della malaria. Con la stessa malattia, la neutrofilia può avere significati diversi o essere del tutto assente, dipende dalla gravità della malattia.

La neutrofilia si osserva nella polmonite croupous, catarrale, febbre ricorrente, tonsillite, meningite cerebrospinale epidemica, difterite, scarlattina, actinomicosi, tetano, febbre reumatica, processi settici, parotite. Con la varicella naturale o la varicella, la neutrofilia procede senza un aumento del numero di leucociti, in alcuni casi si osserva la loro diminuzione. Con tifo e morbillo, la neutrofilia si manifesta nella fase iniziale, con la malaria durante gli attacchi, con la pertosse - nel periodo catarrale.

La neutrofilia ha un grande valore diagnostico e prognostico nei processi suppurativi: peritonite, empiema, meningite purulenta, ascessi epatici e polmonari, ecc. Con l'appendicite, il grado di leucocitosi neutrofila indica una natura catarrale o purulenta del processo. La neutrofilia con un aumento generale del numero di leucociti indica un possibile inizio di un processo suppurativo. Nelle malattie che si verificano con linfocitosi (morbillo, febbre tifoide), la neutrofilia indica l'inizio del processo infiammatorio.

La neutrofilia con leucocitosi di grandi dimensioni durante malattie suppurative e infettive è un segno prognostico sfavorevole. La neutrofilia ha un valore diagnostico e prognostico maggiore se si tiene conto non solo del numero di leucociti, ma anche della natura dello spostamento nucleare dei neutrofili.

Neutrofili: aumento e diminuzione dei livelli, cause e metodi di normalizzazione

I neutrofili sono globuli bianchi che sono vitali per il funzionamento del sistema immunitario contro i patogeni. Aiutano a combattere le infezioni e prevenire aumenti a lungo termine dell'infiammazione.

L'articolo si basa sui risultati di 54 studi scientifici

L'articolo cita autori come:

Tieni presente che i numeri tra parentesi (1, 2, 3, ecc.) Sono collegamenti cliccabili a studi di ricerca sottoposti a revisione paritaria. Puoi seguire questi collegamenti e controllare la fonte originale di informazioni per l'articolo.

p, blockquote 2,0,0,0,0 ->

Cosa sono i neutrofili?

I neutrofili, chiamati anche leucociti polimorfonucleati, sono globuli bianchi che proteggono il nostro corpo da infezioni batteriche, fungine e simili. (1) I neutrofili sono chiaramente visibili al microscopio come cellule con i caratteristici 2-5 lobi nel nucleo. (cinque)

p, blockquote 3,0,0,0,0 ->

I neutrofili costituiscono circa il 40-60% di tutti i globuli bianchi nel nostro corpo e sono le prime cellule immunitarie ad attivarsi quando si contrasta un'infezione batterica. (2) I neutrofili contengono granuli essenziali per l'azione antimicrobica. (1)

p, blockquote 4,0,0,0,0 ->

Il danno alle cellule del nostro corpo (da lesioni o infezioni) provoca la produzione di "chemochine" che attraggono i neutrofili nell'area interessata in un processo chiamato chemiotassi. I neutrofili ti sono noti in pratica, come il componente principale del pus di qualsiasi ferita.

p, blockquote 5,0,0,0,0 -> LEUCOCITI, NEUTROFILI E ALTRI CELLULE SANGUE SONO PRODOTTI ALL'INTERNO DELL'OSSO

Tuttavia, hanno una durata molto breve. I neutrofili vivono nel sangue per circa 8 ore e dopo questo periodo subiscono l'autodistruzione automatica in modo che l'infiammazione non si accumuli nel corpo. (2) Ma i nostri corpi producono circa 100 miliardi di queste cellule ogni giorno..

p, blockquote 6,0,0,0,0 ->

Dopo la maturazione e il rilascio dal midollo osseo, circa il 50% di queste cellule è presente lungo le pareti dei vasi sanguigni e l'altra metà si trova nei tessuti del corpo..

p, blockquote 7,0,0,0,0 ->

Funzioni dei neutrofili

Come altre cellule del sangue, i neutrofili sono prodotti nel midollo osseo. (2, 3) Costituiscono la maggior parte delle cellule del sangue prodotte dal midollo osseo. Sono i nostri "primi difensori", che svolgono il ruolo di prima linea di difesa contro gli organismi infettivi che entrano nel corpo.

p, blockquote 8,0,0,0,0 ->

I neutrofili compaiono prima nel sito di infezione e infiammazione. (1, 4) Attaccano gli organismi estranei "mangiandoli" attraverso un processo chiamato fagocitosi, o inghiottendoli in un processo chiamato endocitosi. Non appena un organismo estraneo si trova all'interno di un neutrofilo, viene "attaccato" con enzimi che portano alla distruzione del nemico. I neutrofili aiutano anche a regolare la risposta immunitaria complessiva. (cinque)

p, blockquote 9,0,0,0,0 -> In risposta a infezioni o infiammazioni, i neutrofili circolanti espellono molecole di superficie che facilitano la loro interazione con l'endotelio attivato. Durante l'infiammazione e l'infezione, i neutrofili rilasciano neurotrasmettitori che promuovono la successiva risposta immunitaria modulando la funzione adattativa delle cellule immunitarie. (fonte)

La rapida risposta dei neutrofili all'infezione li rende il primo gruppo di cellule immunitarie ad essere coinvolto nella risposta immunitaria a infezioni o lesioni. Producono agenti antimicrobici e proteasi (enzimi) che aiutano a degradare e uccidere i microbi. (cinque)

p, blockquote 10,0,0,0,0 ->

I neutrofili possono anche produrre citochine (CXCL2, CCL3, IL-6, TNF-alfa) per supportare la risposta infiammatoria del corpo alle infezioni. (5, 6)

p, blockquote 11,0,0,0,0 ->

Dopo aver finito di difendere il nostro corpo dagli agenti patogeni, alcuni neutrofili attivano i macrofagi (grandi globuli bianchi) per aiutare a rimuovere i germi ei neutrofili distrutti dal corpo. La durata limitata dei neutrofili aiuta a prevenire ulteriori danni ai tessuti e un'eccessiva infiammazione. (7)

p, blockquote 12,0,0,0,0 ->

Neutrofili, leucociti e sistema immunitario

Potresti essere confuso dalle informazioni se senti i medici su leucociti e neutrofili. Se i neutrofili sono solo un tipo di globuli bianchi, allora perché gli oncologi parlano sia di un basso numero di globuli bianchi che di un basso numero di neutrofili durante la chemioterapia (neutropenia indotta dalla chemioterapia)? La risposta è che una bassa conta dei neutrofili può essere la più pericolosa nella suscettibilità di una persona alle infezioni..

p, blockquote 13,0,0,0,0 ->

Tutti i globuli (globuli bianchi, globuli rossi e piastrine) si formano nel midollo osseo, un tessuto spugnoso nella regione centrale delle ossa come il femore. Nel midollo osseo, tutte queste cellule si presentano come un tipo di cellula nota come cellule staminali ematopoietiche.

p, blockquote 14,0,0,0,0 ->

Queste cellule staminali si differenziano quindi in diversi tipi di cellule in un processo noto come emopoiesi. Poiché queste cellule partono tutte da una cellula staminale comune, i processi che danneggiano il midollo osseo, come la chemioterapia, spesso colpiscono tutti i tipi di cellule del sangue. Questa si chiama soppressione del midollo osseo con la chemioterapia..

p, blockquote 15,0,0,0,0 ->

Oltre ai globuli rossi (globuli rossi) e alle piastrine, esistono diversi tipi di globuli bianchi. I globuli bianchi si sviluppano lungo due linee distinte. Le cellule staminali possono svilupparsi sia lungo la linea linfoide, con conseguente formazione finale di linfociti T e linfociti B, sia lungo la linea mieloide. Una cellula nella linea mieloide può svilupparsi in neutrofila, eosinofila, monocitica o basofila.

p, blockquote 16,0,0,0,0 ->

I neutrofili iniziano come mieloblasti, che maturano in promielociti, mielociti, metamielociti e quindi neutrofili maturi. (7)

p, blockquote 17,0,0,0,0 ->

Conta normale dei neutrofili

L'intervallo dei neutrofili sani è di circa 1,5 - 8 x 10 * 9 / L, o 1500 - 8000 cellule / microlitro. La normale conta dei neutrofili è solitamente compresa tra 2500 e 7500 neutrofili per microlitro. (2) I neutrofili possono normalmente essere leggermente più alti durante la gravidanza. (otto)

p, blockquote 18,0,0,0,0 ->

Il numero e la proporzione di leucociti nel flusso sanguigno cambiano nel corso della giornata, con l'età e altri eventi come la gravidanza. Sebbene l'intervallo normale vari leggermente da laboratorio a laboratorio, gli intervalli normali comunemente usati indicano conteggi dei neutrofili:

p, blockquote 19,0,0,0,0 ->

  • Neonato: 13.000 - 38.000 cellule / microlitro
  • Bambino di 2 settimane: 5.000 - 20.000 cellule / microlitro
  • Adulto: 4.500 - 11.000 cellule / microlitro
  • Donna incinta (terzo trimestre): 5.800 - 13.200 cellule / microlitro

Quando gli adulti (donne senza gravidanza) hanno un numero di globuli bianchi superiore a 11.000 cellule / microlitro (o 11 x 10 * 9 / L), si parla di leucocitosi, che è un aumento della conta dei globuli bianchi. La leucocitosi neutrofila si verifica quando una persona ha più di 7.000 neutrofili maturi in un microlitro del flusso sanguigno.

p, blockquote 20,0,0,0,0 ->

Neutropenia

Una conta dei neutrofili inferiore a 1500 cellule / microlitro è chiamata neutropenia, sebbene l'entità del declino sia importante. Il numero di neutrofili è inferiore a 1000 unità. è la condizione più grave e può comportare gravi rischi di sviluppare infezioni. (otto)

p, blockquote 21,0,1,0,0 ->

Livelli di neutropenia:

  • Neutropenia lieve: 1.000 - 1.500 cellule / microlitro o 1,0 - 1,5 x 10 * 9 / l
  • Neutropenia moderata: da 500 a 999 cellule / microlitro
  • Neutropenia grave: 200 - 499 cellule / microlitro
  • Neutropenia molto grave: inferiore a 200 cellule / microlitro

I cambiamenti minori nel livello dei globuli bianchi o neutrofili di solito non sono motivo di preoccupazione fintanto che sono temporanei. Un numero elevato di globuli bianchi spesso significa che il corpo sta rispondendo a infezioni, traumi o stress psicologico.

p, blockquote 22,0,0,0,0 ->

Aspetto dei neutrofili

Anche la comparsa dei neutrofili, o la loro "morfologia", può essere utile nella diagnosi delle malattie. Mentre un esame emocromocitometrico completo (CBC) determina il numero di leucociti, spesso viene eseguito uno striscio di sangue periferico per la morfologia per vedere le caratteristiche specifiche che possono essere presenti nei neutrofili. Ad esempio, la granulazione tossica può essere osservata nei neutrofili con infezioni gravi, neutrofili ipersegmentati (più di 5 lobi) possono essere osservati con carenza di vitamina B12 o carenza di folati, ecc..

p, blockquote 23,0,0,0,0 -> Sono stati studiati i meccanismi di insorgenza dei neutrofili durante l'infiammazione. Nei neutrofili attivati, i principali meccanismi responsabili dell'infiammazione sono il burst respiratorio, la degranulazione e la formazione di trappole extracellulari neutrofile (reti). Durante un'esplosione respiratoria, i neutrofili usano l'ossigeno per produrre specie reattive dell'ossigeno (ROS) come il superossido (O-2), il perossido di H2O2 o l'acido ipocloroso (HOCl) attivando la NADPH ossidasi (NOX2) e la mieloperossidasi (MPO). (fonte)

Neutrofili immaturi nel sangue

La maggior parte dei neutrofili nel nostro sangue sono neutrofili maturi. I neutrofili immaturi possono essere trovati in uno striscio di sangue se il corpo è sotto stress e c'è un forte bisogno di più neutrofili. Quando ciò accade, un numero maggiore di neutrofili immaturi può entrare nel flusso sanguigno dal midollo osseo prima di raggiungere la maturità..

p, blockquote 24,0,0,0,0 ->

Inoltre, può verificarsi un aumento della produzione di neutrofili immaturi in condizioni quali sindromi mielodisplastiche e leucemie come la leucemia promielocitica acuta. (12)

p, blockquote 25,0,0,0,0 ->

Conta dei neutrofili diminuita

Un singolo test che mostra una bassa conta dei neutrofili non è sufficiente per fare una diagnosi. Il medico interpreterà questo test in base alla sua storia medica e ad altri test e lo ripeterà se necessario. Un risultato leggermente basso potrebbe non avere rilevanza medica, poiché la conta dei neutrofili spesso cambia di giorno in giorno e differisce da persona a persona.

p, blockquote 26,0,0,0,0 ->

Livelli anormalmente bassi di neutrofili nel sangue (meno di 1,5 × 10 * 9 / L) che persistono per più di 6 mesi sono chiamati neutropenia. (9, 10) Tieni presente che una conta dei neutrofili inferiore a 2.500 cellule / microlitro può indicare un'iperfunzione del sistema immunitario in un'infezione o malattia autoimmune..

p, blockquote 27,0,0,0,0 ->

Cause di bassi livelli di neutrofili

Infezioni

Le infezioni batteriche e virali come il morbillo, il virus di Epstein-Barr, l'HIV, l'adenovirus, l'epatite e la sepsi sono cause comuni di bassa conta dei neutrofili. (11, 12, 13, 14, 15)

p, blockquote 28,0,0,0,0 ->

Malattie autoimmuni

Malattie autoimmuni come il lupus, l'artrite reumatoide, il morbo di Crohn e il diabete di tipo 1 possono ridurre il numero di neutrofili. (16, 17, 18, 19, 20)

p, blockquote 29,0,0,0,0 ->

Le persone con lupus hanno un aumento del tasso di morte delle cellule dei neutrofili (tramite apoptosi). Molte persone con questa condizione sviluppano neutropenia. (diciannove)

p, blockquote 30,0,0,0,0 ->

Carenza di minerali e vitamine

Le carenze di vitamina B9 (folato), vitamina B12 o rame possono interferire con la produzione di neutrofili nel midollo osseo. (21, 22, 23, 24)

p, blockquote 31,0,0,0,0 ->

Problemi al midollo osseo

Danni e malfunzionamenti del midollo osseo possono ridurre la produzione di cellule del sangue, inclusi i neutrofili. (25, 26, 27, 28)

p, blockquote 32,0,0,0,0 ->

Milza ingrossata

Una milza ingrossata può accelerare la distruzione di vari globuli, compresi i neutrofili. (28)

p, blockquote 33,0,0,0,0 ->

Alcuni tipi di cancro

Vari tumori sono stati associati a una conta dei neutrofili inferiore, specialmente quando i tumori metastatizzano e si infiltrano nel midollo osseo. (29) Il midollo osseo può anche essere assorbito dal tessuto cicatriziale (fibrosi) in malattie come la mielofibrosi. (13)

p, blockquote 34,0,0,0,0 ->

La radioterapia mirata al midollo osseo può ridurre il numero di neutrofili. (30, 31)

p, blockquote 35,0,0,0,0 ->

Alcuni medicinali

Diversi farmaci possono abbassare i livelli di neutrofili, inclusi antibiotici, farmaci antivirali, farmaci antinfiammatori, farmaci usati per trattare una ghiandola tiroidea iperattiva e farmaci per la chemioterapia. (32, 33, 34, 35)

p, blockquote 36,0,0,0,0 ->

Distruzione dei neutrofili già prodotti

I neutrofili che sono stati rilasciati dal midollo osseo e circolano nel corpo possono essere distrutti in molti modi diversi. Questo può accadere nelle malattie autoimmuni in cui vengono prodotti anticorpi contro i neutrofili e portano alla loro distruzione, come il lupus.

p, blockquote 37,0,0,0,0 ->

Mentre le infezioni di solito producono un numero elevato di neutrofili, le infezioni con alcuni virus e infezioni da rickettsia possono provocare una diminuzione della sopravvivenza dei neutrofili e un basso numero di neutrofili.

p, blockquote 38,0,0,0,0 ->

Disturbi genetici

Alcune malattie genetiche rare possono causare una bassa conta dei neutrofili, come la neutropenia cronica benigna e la neutropenia ciclica. (28, 36, 37, 38)

p, blockquote 39,0,0,0,0 ->

Questa rara condizione, nota come neutropenia ciclica, può essere genetica o acquisita ed è caratterizzata da periodi intermittenti di bassa conta dei globuli bianchi che fluttuano con la normale conta dei globuli bianchi. (13)

p, blockquote 40,0,0,0,0 ->

Altre malattie ed esposizioni che possono portare alla neutropenia

  • Anemia aplastica (p. Es., Nell'artrite psoriasica)
  • Esposizione alle radiazioni
  • Mielodisplasia (14)
  • Morbo di Addison (12)
  • Infezioni soppressive (sepsi)
  • Tifo
  • Reazioni ai farmaci: ad esempio, penicillina, ibuprofene e fenitoina
  • Iperglicemia (glicemia alta) (16)
  • Neutropenia di Kostman (colpisce i bambini piccoli)
  • Idiosincrasia (il che significa che nessuno sa con certezza perché la conta dei neutrofili è bassa)

p, blockquote 41,0,0,0,0 ->

Modi per aumentare i livelli di neutrofili

La cosa più importante è che interagisci con il tuo medico per conoscere le cause dei tuoi bassi livelli di neutrofili. E ottenere un appuntamento da un medico per curare la causa o la malattia sottostante. Il trattamento per la neutropenia dipenderà dalla causa del disturbo..

p, blockquote 42,1,0,0,0 ->

Procedure mediche per aiutare a ridurre gli effetti della neutropenia:

Fattore stimolante le colonie di granulociti (g-CSF): si tratta di una glicoproteina che stimola il midollo osseo a produrre neutrofili e altri granulociti per il rilascio nel flusso sanguigno. La variante più comunemente usata di g-CSF è un farmaco chiamato filgrastim.

p, blockquote 43,0,0,0,0 ->

Fattore stimolante le colonie di granulociti macrofagi (GM-CSF): una glicoproteina prodotta naturalmente ha un ruolo simile nello stimolare la produzione di neutrofili. I fattori vengono utilizzati per ripristinare la conta dei neutrofili dopo la chemioterapia.

p, blockquote 44,0,0,0,0 ->

Antibiotici: questi farmaci profilattici possono essere prescritti per ridurre le possibilità di sviluppare un'infezione da neutropenia. Sono spesso presi quando la conta dei neutrofili è più bassa..

p, blockquote 45,0,0,0,0 ->

Parla con il tuo medico degli ulteriori cambiamenti nello stile di vita elencati di seguito. Nessuno di questi comportamenti dovrebbe mai sostituire ciò che il medico consiglia o prescrive..

p, blockquote 46,0,0,0,0 ->

Cambiamenti nello stile di vita per aumentare la conta dei neutrofili:

Fare esercizio fisico, seguire una dieta sana, smettere di fumare e astenersi dall'alcol.

p, blockquote 47.0.0.0.0 ->

È importante seguire una dieta equilibrata che contenga una quantità sufficiente di vitamine B12 e folati, necessarie per la formazione dei globuli bianchi, compresi i neutrofili. (21, 22)

p, blockquote 48,0,0,0,0 ->

Un regolare esercizio fisico moderato può aiutare a migliorare la funzione e l'attività dei neutrofili. (39)

p, blockquote 49,0,0,0,0 ->

Quando la tua conta dei neutrofili è bassa, potresti essere più vulnerabile alle infezioni. Una buona igiene può ridurre il rischio di queste infezioni. (40)

p, blockquote 50,0,0,0,0 ->

Conta dei neutrofili elevata

Un risultato del test che mostra un numero leggermente aumentato di neutrofili potrebbe non essere di importanza medica, poiché questa cifra spesso cambia di giorno in giorno. Il medico interpreterà il test in base alla tua storia medica e ad altri test e lo ripeterà se necessario.

p, blockquote 51,0,0,0,0 ->

Livelli anormalmente alti di neutrofili nel sangue sono chiamati neutrofilia. (nove)

p, blockquote 52,0,0,0,0 ->

Cause di livelli elevati di neutrofili

Infezione e infiammazione

Le infezioni causate da batteri, funghi, virus e parassiti aumentano il numero di neutrofili. (9) Qualsiasi condizione infiammatoria aumenta anche il numero di neutrofili. (41, 42, 43)

p, blockquote 53,0,0,0,0 ->

Nei pazienti con appendicite infiammata, il numero di neutrofili è significativamente più alto del normale. Tuttavia, il numero di neutrofili non indica la gravità della malattia e non è abbastanza sensibile da essere un marker della malattia. (43)

p, blockquote 54,0,0,0,0 ->

Fumo

La ricerca mostra che il fumo aumenta il numero di neutrofili. (44) Il fumo è solitamente associato ad un aumento della conta dei globuli bianchi e alla neutrofilia (crescita del 25% di queste cellule), che può durare fino a 5 anni dopo aver smesso di fumare. L'esatto meccanismo della leucocitosi indotta dal fumo non è noto.

p, blockquote 55,0,0,0,0 ->

Stress psicologico

La risposta allo stress stimola i neutrofili, probabilmente attraverso una maggiore infiammazione. (45) La neutrofilia associata allo stress sembra essere associata alla ridistribuzione dei neutrofili dal pool marginale (che si trova negli organi del corpo) al pool circolante (nel sangue), probabilmente a causa di una diminuzione dell'adesione dei neutrofili al rilascio dell'ormone dello stress adrenalina.

p, blockquote 56,0,0,0,0 ->

Ottima attività fisica

Un'attività fisica intensa può aumentare il numero di neutrofili in un breve periodo di tempo. (46) La neutrofilia indotta dall'esercizio è probabilmente dovuta a una combinazione di livelli elevati di adrenalina plasmatica e gittata cardiaca alterata, con conseguente ridistribuzione dei neutrofili dal pool marginale al pool circolante..

p, blockquote 57,0,0,0,0 ->

Mancanza di sonno

La ricerca ha dimostrato che il sonno insufficiente (insonnia) aumenta il numero di neutrofili, aumentando il livello di infiammazione nel corpo. (47)

p, blockquote 58,0,0,0,0 ->

Danni ai tessuti del corpo

Il danno tissutale da trauma o intervento chirurgico aumenta il numero di neutrofili. (48, 49)

p, blockquote 59,0,0,0,0 ->

Depressione

Uno studio che ha misurato la conta dei neutrofili in 41 pazienti depressi ha scoperto che avevano una conta dei neutrofili più alta rispetto alle persone sane. (50)

p, blockquote 60,0,0,0,0 ->

Farmaci e tossine

Anche alcuni farmaci (glucocorticoidi, adrenalina, litio, ecc.) E avvelenamenti (piombo, mercurio, veleno per insetti, ecc.) Possono causare neutrofilia. (9, 51, 52, 53, 54)

p, blockquote 61,0,0,0,0 ->

Problemi al midollo osseo

Anomalie del midollo osseo come la leucemia possono aumentare la produzione di neutrofili. (55, 56)

p, blockquote 62,0,0,0,0 ->

Disturbi genetici

Una mutazione nel gene CSF3R promuove la formazione di neutrofili. Ciò può portare a una maggiore suscettibilità alla neutrofilia cronica ereditaria. (nove)

p, blockquote 63,0,0,1,0 ->

Obesità

Nell'obesità è stata osservata neutrofilia cronica lieve. Il tessuto adiposo è in grado di rilasciare citochine infiammatorie, creando uno stato di infiammazione a basso livello a lungo termine, manifestato da un aumento del livello di proteina C-reattiva.

p, blockquote 64,0,0,0,0 -> A) L'obesità è caratterizzata da un aumento del tessuto adiposo e dall'infiammazione cronica in cui gli adipociti secernono adipochine come il fattore di necrosi tumorale alfa (TNF-alfa), IL-6 e IL- 8, che sono associati ad una maggiore attività dei neutrofili periferici. C) Nei topi che seguono una dieta ricca di grassi (HFD), c'è un aumento nel reclutamento dei neutrofili nel tessuto adiposo e nell'attività dell'elastasi neutrofila (NE)

La leptina, un ormone prodotto dagli adipociti (cellule adipose), può agire sulla proteina di membrana CD34, con conseguente aumento della differenziazione dei neutrofili. Più recentemente, è stato scoperto che il tessuto adiposo viscerale cronicamente infiammato nell'obesità imita l'azione delle cellule progenitrici ematopoietiche di proliferare ed espandersi, inducendo sia neutrofilia che monocitosi attraverso la produzione della citochina IL-1β.

p, blockquote 65,0,0,0,0 ->

In una persona obesa con neutrofilia cronica lieve e nessun altro evidente problema di salute, si può presumere che le cellule adipose siano la causa dell'aumento del numero di neutrofili.

p, blockquote 66,0,0,0,0 ->

Effetti negativi di livelli elevati di neutrofili

Un'eccessiva attività dei neutrofili può aumentare il rilascio di agenti tossici per le cellule (citotossici) e attivare eccessivamente parti del sistema immunitario. In circostanze normali, questo aiuta a proteggere il tuo corpo da infezioni o lesioni. Tuttavia, il rilascio prolungato e non regolamentato di questi composti può danneggiare i tessuti del corpo. (57, 58)

p, blockquote 67,0,0,0,0 ->

Malattie del sistema cardiovascolare

La ricerca mostra che i neutrofili aumentano l'infiammazione della placca nelle arterie indurite (aterosclerosi). (59)

p, blockquote 68,0,0,0,0 ->

Dopo un infarto, i neutrofili eliminano le cellule morte e i detriti intorno all'area danneggiata del cuore. Dopo la morte dei neutrofili, i macrofagi rilasciano fattori di crescita che causano infiammazione e formazione di tessuti, che creano cicatrici nel cuore (fibrosi cardiaca). (60)

p, blockquote 69,0,0,0,0 ->

Un elevato rapporto tra neutrofili e linfociti (NLR) è un predittore di malattie cardiovascolari. È associato ad un aumentato rischio di battito cardiaco irregolare (aritmie) e morte nei pazienti sottoposti a trattamento per malattie cardiovascolari (intervento coronarico percutaneo) [61, 62].

p, blockquote 70,0,0,0,0 ->

Uno studio su 4.625 persone ha scoperto che una maggiore conta dei neutrofili era associata a un aumentato rischio di malattie cardiovascolari. (63) Risultati simili sono stati ottenuti in un altro studio con 4.860 uomini. (65)

p, blockquote 71,0,0,0,0 ->

In un altro studio su 18.558 persone, è stato scoperto che alti livelli di neutrofili aumentano il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari: ictus ischemico e infarto del miocardio. (64)

p, blockquote 72,0,0,0,0 ->

Gambero

In generale, i neutrofili possono svolgere un ruolo nel cancro, nella formazione di tumori e nella diffusione di metastasi ad altri siti del corpo. (66)

p, blockquote 73,0,0,0,0 ->

I neutrofili promuovono l'infiammazione rilasciando specie reattive dell'ossigeno (ROS). Gli studi dimostrano che sopprimono anche la risposta immunitaria antitumorale (stimolando il TGF-β a rilasciare iNOS o ARG1, che sopprime i linfociti T CD8 + citotossici che combattono le cellule tumorali). (66)

p, blockquote 74,0,0,0,0 -> I neutrofili contribuiscono al cancro. (fonte)

Il rapporto tra neutrofili e linfociti (NLR = neutrofili / linfociti) è un marker del sangue che gli scienziati hanno utilizzato per cercare di prevedere gli esiti di vari tumori (intestino, polmone, testa, collo, ovaio, ecc.). Numerosi studi hanno dimostrato che valori elevati di NLR sono associati a prognosi sfavorevole nel cancro del colon, del pancreas, dello stomaco e del polmone. (67, 68, 69, 70)

p, blockquote 75,0,0,0,0 ->

In una revisione di oltre 100 studi e 40.000 pazienti, un valore NLR maggiore di 4 è stato associato ai peggiori tassi di sopravvivenza globale al cancro. (71)

p, blockquote 76,0,0,0,0 ->

L'interpretazione del punteggio NLR dipende dal contesto clinico. Tuttavia, si può approssimativamente immaginare come si possa stimare questo indicatore:

p, blockquote 77,0,0,0,0 ->

  • I livelli normali di NLR sono nell'intervallo 1-3
  • Un NLR di 6-9 suggerisce uno stress infiammatorio moderato (p. Es., In un paziente con appendicite non complicata)
  • I pazienti gravemente malati spesso hanno NLR

9 o superiore (a volte raggiungendo valori prossimi a 100)

Modi per abbassare i livelli di neutrofili

La cosa più importante è che tu lavori con il tuo medico per scoprire la causa dei tuoi neutrofili elevati e iniziare il trattamento standard. Parla con il tuo medico dei cambiamenti dello stile di vita elencati di seguito. Ma non usare mai questi metodi invece di ciò che il medico consiglia o prescrive..

p, blockquote 78,0,0,0,0 ->

Lo stress aumenta il livello dei neutrofili. Ciò significa che evitare o gestire lo stress può aiutare a prevenire l'infiammazione cronica da stress. Usa la meditazione, lo yoga o il training autogeno. (45)

p, blockquote 79,0,0,0,0 ->

Assicurati di dormire bene (almeno 7-8 ore al giorno). La restrizione del sonno si traduce in un aumento dei livelli di neutrofili. (47)

p, blockquote 80,0,0,0,0 ->

Un idrosol ottenuto dai fiori della rosa damascena è tradizionalmente utilizzato per trattare vari problemi di salute, inclusi problemi della pelle come eritema, prurito e gonfiore. Questo idrosol (acqua di rose) può ridurre la patogenicità dei microbi e indebolire la stimolazione dei neutrofili, che sono coinvolti nelle reazioni infiammatorie. (51)

p, blockquote 81,0,0,0,0 ->

La curcumina ha migliorato l'apoptosi dei neutrofili e annullato il ritardo indotto dalla migrazione degli strati intermedi nell'apoptosi dei neutrofili. L'attivazione dei neutrofili è stata ridotta con il trattamento con curcumina, come evidenziato dalla diminuzione della migrazione e dal rilascio di mieloperossidasi. (52)

p, blockquote 82,0,0,0,0 ->

La quercetina e la vitexina (un glucoside dell'apigenina flavonoide) hanno un significativo effetto antinfiammatorio, riducendo l'attività dei neutrofili. Sia la quercetina che la vitexina hanno inibito in modo significativo la produzione di TNF-alfa, ossido nitrico (NO) e il rilascio di mieloperossidasi (MPO) nei neutrofili umani. (53)

p, blockquote 83,0,0,0,0 -> p, blockquote 84,0,0,0,1 ->

La naringenina, un flavonoide degli agrumi, ha proprietà antinfiammatorie. La somministrazione di naringenina a ratti con lesioni del midollo spinale ha protetto il loro midollo spinale dall'aumento dell'infiammazione. La naringenina ha soppresso l'attivazione dei neutrofili attraverso l'inibizione di miR-223. (54)


Articolo Successivo
Distonia vegetovascolare nei bambini