Algoritmo di massaggio cardiaco indiretto


Lo scopo della padronanza: padronanza da parte degli studenti del metodo di rianimazione cardiaca di emergenza - compressioni toraciche.

Attrezzatura necessaria: simulatore di addestramento alla rianimazione cardiopolmonare (torso) con controller della luce.

Algoritmo di esecuzione delle abilità:

1. Il paziente deve essere adagiato su una superficie solida e piana, libero da indumenti che comprimono il torace e l'addome.

2. Il rianimatore si trova a sinistra del paziente, pone il palmo della mano sinistra sul terzo inferiore dello sterno, 2-3 cm sopra il processo xifoideo, perpendicolare all'asse longitudinale del corpo.

3. Il palmo della mano destra è posto sul dorso della sinistra in una posizione tale che la mano sia elasticamente non piegata sull'articolazione del polso e le dita non tocchino la mano sinistra e il torace.

4. Premendo entrambe le braccia raddrizzate e il peso del proprio corpo premere lo sterno verso la colonna vertebrale di 4-5 cm. La pressione dovrebbe essere breve (circa 1/2 s), senza impatto, con una frequenza di 60-80 volte al minuto.

5. Nei bambini piccoli, le compressioni toraciche vengono eseguite con una mano, mentre nei neonati è sufficiente la pressione con due dita. La loro frequenza di massaggio dovrebbe essere compresa tra 100 e 120 volte al minuto..

6. Segni dell'efficacia del massaggio cardiaco: a) buona pulsazione durante il massaggio cardiaco sulle arterie carotidi; b) costrizione delle pupille e comparsa di una reazione alla luce; c) l'aspetto del colore rosa della pelle; d) l'emergere di respirazione indipendente e coscienza del paziente.

7. Il massaggio cardiaco è solitamente combinato con la respirazione artificiale. Allo stesso tempo, indipendentemente dal numero di persone che forniscono assistenza, il rapporto tra il numero di respiri e la frequenza della pressione sullo sterno dovrebbe essere 2:15.

otto. Possibili errori e complicazioni. Se la pressione sullo sterno è insufficiente, le compressioni toraciche sono inefficaci. Con una pressione eccessiva, possono esserci fratture delle costole e dello sterno con traumi alla pleura, al pericardio, ai polmoni.

Figura: 10. Massaggio cardiaco esterno e ventilazione artificiale dei polmoni in arresto cardiaco acuto, eseguiti da una (a) e due persone

Massaggio cardiaco indiretto: regole e tecnica

Buon giorno, cari lettori!

È l'ultimo giorno di maggio, e nonostante le grandi raffiche di vento con forti piogge che hanno spazzato la Russia e l'Ucraina nei giorni scorsi, molti di noi sono già mentalmente, e forse fisicamente, in vacanza, in vacanza, da qualche parte sui corpi idrici o persino sul mare, oceani.

Certo, non puoi proibire di vivere bene, e grazie a Dio per questo, ma sfortunatamente, molte persone, "tirando leggermente" un paio di bicchieri di birra, o qualcosa di più forte, con pensieri "mare profondo fino alle ginocchia" si arrampicano nel serbatoio. Molti escono dall'acqua con grandi emozioni, ma ci sono persone che hanno uno spasmo nell'acqua, o hanno uno spasmo al cuore, o semplicemente hanno paura e la persona ha iniziato ad annegare. Naturalmente l'alcol non è l'unica causa dei problemi di cui sopra, ma statisticamente prevale ancora in molti casi di annegamento..

Altre cause popolari di arresto cardiaco includono:

  • Elettro-shock;
  • Fibrillazione ventricolare;
  • Asistolia;
  • Grave ipotermia del corpo (ipotermia) quando la temperatura corporea scende al di sotto di 28 ° C;
  • Shock anafilattico o emorragico;
  • Mancanza di ossigeno, soffocamento.

Cuore: funzioni principali e conseguenze del suo arresto

Il cuore non è solo il "motore" del corpo, ma anche una sorta di "pompa" composta da quattro camere: 2 atri e 2 ventricoli. Grazie alla sua capacità di contrarsi e rilassarsi, tutto il corpo circola.

Insieme al flusso sanguigno, tutti gli organi e i tessuti del corpo ricevono ossigeno, sostanze nutritive, senza i quali muoiono. Inoltre il sangue assorbe i prodotti di scarto della sua attività vitale, che poi entrano nei reni, i polmoni e la pelle vengono espulsi dal corpo..

Quando il cuore si ferma, la circolazione sanguigna si interrompe, mentre l'apporto di tutti gli organi con sostanze vitali, così come l'ossigeno, senza il quale le cellule iniziano a morire rapidamente, si interrompe. Inoltre, l'anidride carbonica e altri prodotti di scarto degli organi cessano di essere escreti dal corpo, provocando l'avvelenamento del corpo..

Ad esempio, le cellule cerebrali iniziano a morire entro 3-4 minuti dall'inizio dell'arresto cardiaco. Ovviamente ci sono delle eccezioni, ma questi sono solo casi isolati..

In generale, il tempo massimo assegnato per avviare il cuore in modo che non compaiano conseguenze irreversibili è di soli 7 minuti.

Sintomi di insufficienza cardiaca

I segni di arresto cardiaco includono:

  • Nessun polso: per controllare il polso, è necessario collegare due dita (indice e medio) all'arteria carotide
  • Fermare la respirazione - per determinare, guarda il torace, se è in movimento respiratorio, o porta uno specchio al naso, se suda, allora c'è la respirazione;
  • Pupille dilatate che non rispondono al bagliore di una torcia e altre fonti di luce;
  • Perdita di coscienza, se una persona non torna in sé quando gli dà una pacca sul viso o suoni forti (urla e altri);
  • Cambia il colore della pelle in una tinta bluastra.

Massaggio cardiaco: a cosa serve?

Il massaggio cardiaco implica spremere il cuore con una certa frequenza, che, in primo luogo, promuove il pompaggio artificiale del sangue e, in secondo luogo, l'attivazione della propria attività elettrica, che insieme aiuta a ripristinare il cuore.

A seconda del metodo, viene fatta una distinzione tra massaggio cardiaco diretto e indiretto..

Il massaggio cardiaco diretto si basa sull'impatto diretto su di esso: viene fornito l'accesso diretto al cuore e le mani iniziano a spremerlo e aprirlo.

Un massaggio cardiaco indiretto si basa sulla pressione sul petto nella zona in cui si trova il cuore. Così, infatti, la pressione sul cuore produce il torace.

Nella maggior parte dei casi, in caso di arresto cardiaco, alla vittima viene somministrato un massaggio indiretto, poiché solo un medico può eseguire un massaggio cardiaco diretto e quindi, con l'aiuto di attrezzature speciali.
Oggi considereremo esattamente il massaggio cardiaco indiretto, nonché le sue regole e tecnica.

Regole e tecniche per le compressioni toraciche

Prima di tutto, in questa situazione, cerca di non perdere l'autocontrollo e ricorda che la vita futura di una persona dipende dalle giuste azioni e, naturalmente, dalla grazia di Dio..

Se ci sono altre persone in giro, chiedi a qualcuno di chiamare un'ambulanza, nel frattempo inizia la rianimazione cardiaca.

Massaggio cardiaco indiretto - tecnica

1. Determinare il luogo del processo xifoideo, situato sul torace umano.

2. Determinare il punto di compressione (spremitura), massaggio cardiaco, che si trova a una distanza di due dita trasversali sopra l'estremità del processo xifoideo.

3. Posiziona la base del palmo sul punto del massaggio e prendi una posizione rigorosamente verticale sopra questo punto, raddrizzando le braccia davanti a te.

4. In modo uniforme, rigorosamente in verticale sopra il punto di massaggio, applicare una pressione sul torace, spingendolo 3-5 cm, con una frequenza (compressione) di 101-112 pressioni al minuto.

  • Per gli adulti, il massaggio viene eseguito con le basi dei palmi, con la direzione del pollice verso la testa o i piedi, mentre tutte le dita sono sollevate, ad es. il corpo non si tocca;
  • Per gli adolescenti viene eseguito un massaggio cardiaco indiretto con il palmo di una mano;
  • Per i bambini sotto i 2 anni di età, la pressatura viene eseguita con fasci dell'indice e del medio (lato palmare delle dita).

5. Tra i clic, per una migliore efficienza della rianimazione cardiaca, è necessario eseguire la ventilazione artificiale (ALV). Il ciclo di ventilazione è di 2 respiri ogni 15 pressioni, mentre il naso della vittima deve essere chiuso. Assicurati solo di controllare se ci sono varie masse nella cavità orale (muco, sangue, vomito) che potrebbero bloccare la respirazione e, se ce ne sono, rimuovile con un pezzo di tessuto.

In combinazione con il massaggio indiretto con defibrillazione, l'intervallo tra le pressioni non deve superare i 5-10 secondi.

Se, con il massaggio cardiaco indiretto e la ventilazione meccanica, il polso del paziente inizia a essere sentito e le pupille reagiscono alla fonte di luce, le tue azioni hanno ricevuto la loro efficacia.

Massaggio cardiaco e respirazione artificiale: tecniche di massaggio chiuso e aperto

Il massaggio cardiaco diretto e indiretto con ventilazione articolare dei polmoni è un ausilio essenziale per una persona in situazioni critiche. Questa tecnica consente di ripristinare la circolazione sanguigna della vittima e riportarla in vita. Per imparare a fare la respirazione artificiale e il massaggio cardiaco, dovresti familiarizzare con le indicazioni e le caratteristiche della procedura..

  1. Cos'è il massaggio?
  2. Massaggio a cuore aperto. Quando applicato
  3. Come eseguire la procedura?
  4. Qual è la previsione?
  5. Tecnica di massaggio chiuso: indicazioni per l'uso
  6. Come condurre?
  7. Qual è la previsione?
  8. Precauzioni

Cos'è il massaggio?

Il massaggio cardiaco è una procedura medica con effetto rivitalizzante. Ha lo scopo di mantenere la circolazione sanguigna nel corpo attraverso la contrazione ritmica del muscolo cardiaco. Molto spesso, questa tecnica viene utilizzata per l'arresto cardiaco improvviso..

Una procedura simile viene utilizzata nei casi in cui vi è la possibilità di riportare le condizioni della vittima alla normalità e ripristinare il lavoro degli organi interni. La riabilitazione cardiaca non viene utilizzata per la morte biologica e per alcune patologie che escludono tali metodi di riabilitazione. Questi includono patologie del cervello e neoplasie oncologiche nel corpo..

Il massaggio del muscolo cardiaco è diviso in due tipi: aperto (diretto) e chiuso (esterno). Il primo viene eseguito con l'aiuto delle mani attraverso un'incisione nel petto della vittima. Il secondo viene eseguito tramite compressione toracica per aumentare la pressione intrapleurica.

Il massaggio a cuore aperto è più spesso eseguito da professionisti medici esperti durante interventi di chirurgia maggiore sugli organi interni. Il massaggio cardiaco chiuso viene eseguito nel solito modo da persone che non hanno un'istruzione medica..

Un risultato produttivo della stimolazione del muscolo cardiaco sarà evidente solo se eseguito secondo l'algoritmo corretto. In caso contrario, c'è il rischio di danni alla persona ferita. Inoltre, il massaggio dovrebbe essere combinato con la ventilazione artificiale..

Pertanto, quando si preme sul torace, la pressione della cavità intracardiaca cambia, per questo i polmoni sono saturi di ossigeno. Per scoprire come fare un massaggio cardiaco a una persona ferita, dovresti leggere le regole della procedura..

Va notato che la tecnica di riabilitazione viene sempre eseguita solo su una superficie piana e dura..

Massaggio a cuore aperto. Quando applicato

Il massaggio a cuore aperto e la respirazione artificiale sono una tecnica eseguita dai medici quando si apre il torace di una persona. Il massaggio diretto è vietato a persone inesperte a casa, poiché ciò può portare a conseguenze irreversibili. Oggi questa procedura viene eseguita solo in un ospedale..

Le indicazioni per l'esecuzione sono le seguenti patologie:

  • Insufficienza circolatoria dopo lesioni gravi.
  • Fermare il polso dopo l'intervento chirurgico.
  • Interruzione del lavoro cardiaco durante l'intervento chirurgico.
  • Struttura del torace inadeguata che non consente un massaggio chiuso.
  • Efficienza insufficiente dopo la rianimazione polmonare.
  • Forte ipotermia del corpo.
  • Embolia gassosa.

Tutte le azioni durante il recupero delle condizioni del paziente vengono eseguite da un chirurgo esperto.

Come eseguire la procedura?

Il massaggio a cuore aperto viene eseguito secondo il seguente algoritmo di azioni:

  1. Il dottore accede al cuore. Per questo, viene praticata un'incisione nella cavità toracica. La scelta della posizione dipende dalle condizioni del singolo paziente. Solitamente l'incisione viene praticata lungo il 5 ° spazio intercostale dalla linea ascellare.
  2. Inoltre, il chirurgo esegue direttamente la manipolazione stessa. Viene eseguito con l'aiuto delle mani. Per fare questo, comprime un organo importante verso i vasi in entrata in modo da ripristinare la circolazione sanguigna. Le presse vengono eseguite ogni 2 secondi.
  3. Tutte le azioni vengono ripetute 30 volte, quindi viene eseguita una pausa per 7 secondi.
  4. Il medico avvia la ventilazione artificiale dei polmoni, che viene eseguita utilizzando un dispositivo o naturalmente.

Tutte le azioni del chirurgo vengono ripetute finché la persona malata non ha un battito cardiaco.

Qual è la previsione?

La produttività della procedura dipende dalla diagnosi iniziale del paziente, dal tempo di assenza di un battito cardiaco, dalle qualifiche del medico. Oggi, il massaggio cardiaco artificiale diretto viene utilizzato raramente, quindi non ci sono prognosi e statistiche accurate sulla sopravvivenza..

Se analizziamo i dati del passato, allora nel 50% dei casi, con il massaggio aperto del muscolo cardiaco, è stato possibile ricominciare il suo lavoro. Tuttavia, non ci sono praticamente dati sulle conseguenze dopo la procedura..

Tecnica di massaggio chiuso: indicazioni per l'uso

Il massaggio cardiaco esterno viene utilizzato quando il battito cardiaco del paziente si ferma per un massimo di 15 minuti. In casi successivi, la procedura risulterà priva di significato e porterà alla morte clinica del paziente. Il massaggio cardiaco diretto e indiretto si distingue per il fatto che viene eseguito il secondo senza intervento chirurgico.

Tuttavia, questo massaggio è anche combinato con la ventilazione artificiale. Un massaggio cardiaco esterno viene eseguito quando l'organo si ferma improvvisamente. Molto spesso, l'ipotermia, lo shock anafilattico servono per il suo sviluppo. È possibile determinare questa condizione in base ai seguenti sintomi:

  • Prima di perdere conoscenza, il paziente sviluppa forti dolori al petto.
  • Il paziente avverte una precedente perdita di coscienza, si sviluppano capogiri e capogiri.
  • Una persona ha una pelle pallida, la comparsa di macchie cianotiche, sudore freddo.
  • Le pupille del paziente si dilatano, le vene si gonfiano.

Quando si sonda l'arteria carotide, è possibile notare l'assenza di pulsazioni o gli ultimi respiri convulsi. Quando compaiono sintomi negativi, vale la pena agire ed eseguire un massaggio cardiaco chiuso. Per capire come utilizzare un massaggio cardiaco indiretto, vale la pena familiarizzare con le specifiche della procedura..

Come condurre?

È meglio affidare le azioni alla persona che ha eseguito tale procedura almeno una volta. Se non ce n'è, vale la pena utilizzare l'algoritmo delle azioni durante la rianimazione umana.

Quali azioni vengono eseguite con il massaggio cardiaco indiretto:

  1. Prima di eseguire un massaggio cardiaco indiretto, è necessario chiamare un'ambulanza.
  2. Successivamente, è necessario assicurarsi che si sia verificato l'arresto cardiaco e che il polso del paziente non sia sentito..
  3. Posizionare il paziente su una superficie piana. Un prerequisito è che deve essere solido. Quando una persona viene spostata su una superficie elastica, la tecnica di massaggio sarà inutile.
  4. Rimuovere i residui microbici dalla bocca della vittima utilizzando un panno umido.
  5. Metti un rullo duro o cose sotto la testa della persona, togliti i capispalla in modo che ci sia accesso diretto all'area problematica.
  6. Posizionarsi sul lato sinistro del paziente, posizionare i palmi delle mani nel terzo inferiore del torace. Assicurati che una mano sia perpendicolare al torace e l'altra sulla superficie posteriore ad angolo retto. Va tenuto presente che le dita non dovrebbero essere posizionate sul corpo, dovrebbero guardare in alto verso la testa.
  7. Con l'aiuto delle mani, fai movimenti fluidi e ritmici, premendo sul petto fino alla deflessione. Quando ha raggiunto il limite, vale la pena rimanere in una posizione simile per alcuni secondi. Dopo ogni 30 pressioni, deve essere eseguita la respirazione artificiale.

Per la tecnica indiretta, sono accettabili circa 120 pressioni ritmiche. È meglio ripetere i passaggi per 30 minuti, fino all'arrivo di un'ambulanza..

Durante un massaggio cardiaco indiretto, è necessario monitorare le condizioni del paziente, controllare il polso e la risposta della pupilla. Se durante il periodo di tempo assegnato una persona non riprende conoscenza, segue la morte biologica. Quali sono i segni che puoi capire che la vittima si sta riprendendo:

  • La pelle acquisisce un'ombra naturale, il pallore diminuisce, appare il rossore.
  • Le pupille si restringono e iniziano a reagire alla luce.
  • Appare un polso sull'arteria carotide.
  • Il paziente respira.

La ripresa del lavoro del cuore dipende dalla tecnica delle compressioni toraciche, nonché dalla gravità della malattia nella vittima.

Qual è la previsione?

Gli esperti notano che con un massaggio cardiaco chiuso, la prognosi di sopravvivenza aumenta al 95%. Tuttavia, tali indicatori funzionano nei casi in cui le misure di riabilitazione hanno iniziato a essere eseguite immediatamente dopo la perdita di coscienza. Con il massaggio successivo, il tasso di sopravvivenza si riduce al 65%.

Va notato che dopo l'arresto cardiaco, il paziente ha il rischio di complicanze. Possono manifestarsi in problemi del sistema nervoso fino alla disabilità.

Precauzioni

Per aumentare la produttività della procedura, vale la pena ricordare le precauzioni.

Quali sono le regole e le tecniche per eseguire un massaggio cardiaco chiuso:

  1. Durante la riabilitazione, è necessario concentrarsi sul numero di clic. Con una quantità maggiore, aumenta la probabilità di recuperare la coscienza. Dovrebbero essere eseguite circa 100 pressioni toraciche al minuto.
  2. Per riportare la vittima in sé, è necessario massaggiare con forza sufficiente. Pertanto, la procedura è eseguita al meglio da una persona con mani forti e addestrate. In caso contrario, la tecnica di riabilitazione sarà inefficace..
  3. Nel processo del massaggio cardiaco indiretto e del suo algoritmo di azioni, le mani della persona che fornisce assistenza dovrebbero trovarsi sul bordo della parte inferiore e centrale del torace del paziente. Un'altra posizione può portare alla separazione del processo xifoideo.
  4. Durante il massaggio, la pressione sul torace deve essere eseguita a spese della maggior parte del corpo. Pertanto, vale la pena osservare la nitidezza dei movimenti in modo da non portare a una frattura delle costole..

Ma non sempre, anche la tecnica corretta può salvarti da successive fratture. Si trovano spesso nella pratica medica e sono considerati comuni..

Vale la pena ricordare che le fratture portano a gravi complicazioni fino alla disabilità del paziente..

Rianimazione cardiopolmonare (RCP)

Regole di comportamento

Pronto soccorso in assenza di coscienza, cessazione della respirazione e circolazione sanguigna

I principali segni di vita nella vittima

I principali segni di vita includono la presenza di coscienza, respirazione spontanea e circolazione. Vengono controllati durante l'esecuzione dell'algoritmo di rianimazione cardiopolmonare..

Cause di disturbi respiratori e circolatori

La morte improvvisa (cessazione della respirazione e della circolazione sanguigna) può essere causata da malattie (infarto del miocardio, aritmie cardiache, ecc.) O da influenze esterne (lesioni, scosse elettriche, annegamento, ecc.). Indipendentemente dai motivi della scomparsa dei segni di vita, la rianimazione cardiopolmonare viene eseguita secondo uno specifico algoritmo raccomandato dal Consiglio nazionale russo per la rianimazione e dal Consiglio europeo per la rianimazione.

Metodi per controllare la coscienza, la respirazione, la circolazione sanguigna nella vittima

Quando si fornisce il primo soccorso, vengono utilizzati i modi più semplici per verificare la presenza o l'assenza di segni di vita:

- per controllare la coscienza, il partecipante al primo soccorso cerca di entrare in contatto verbale e tattile con la vittima, controllando la sua reazione a questo;

- per testare la respirazione, il tatto, l'udito e la vista (più in dettaglio, la tecnica per testare la coscienza e la respirazione è descritta nella sezione successiva);

- la mancanza di circolazione sanguigna nella vittima è determinata controllando il polso sulle arterie principali (contemporaneamente alla determinazione della respirazione e con un allenamento appropriato). In considerazione dell'insufficiente accuratezza del controllo della presenza o dell'assenza di circolazione sanguigna con il metodo di determinazione del polso sulle arterie principali, si raccomanda di concentrarsi sull'assenza di coscienza e respirazione per prendere una decisione sulla rianimazione cardiopolmonare..

Algoritmo moderno per la rianimazione cardiopolmonare (CPR). Tecnica per applicare pressione con le mani sullo sterno della vittima e respirazione artificiale durante la RCP

Sulla scena dell'incidente, il partecipante al primo soccorso dovrebbe valutare la sicurezza per se stesso, la vittima e gli altri. Dopodiché, i fattori minacciosi dovrebbero essere eliminati o il rischio di lesioni personali, il rischio per le vittime e gli altri dovrebbe essere ridotto al minimo.

Successivamente, è necessario verificare la presenza di coscienza nella vittima. Per controllare la coscienza, è necessario scuotere delicatamente la vittima per le spalle e chiedere ad alta voce: “Che ti è successo? Hai bisogno di aiuto? " Una persona incosciente non sarà in grado di rispondere e rispondere a queste domande.

In assenza di segni di coscienza, è necessario determinare la presenza di respirazione nella vittima. Per fare ciò, è necessario ripristinare la pervietà delle vie aeree della vittima: mettere una mano sulla fronte della vittima, prendere il mento con due dita, inclinare la testa all'indietro, sollevare il mento e la mascella inferiore. Se si sospetta una lesione al rachide cervicale, il ribaltamento deve essere eseguito con la massima attenzione e parsimonia possibile..

Per controllare la respirazione, piega la guancia e l'orecchio alla bocca e al naso della vittima e per 10 secondi. cerca di sentire il suo respiro, senti l'aria espirata sulla tua guancia e guarda il movimento del petto della vittima. In assenza di respirazione, il petto della vittima rimarrà immobile, i suoni del suo respiro non si sentiranno, l'aria espirata dalla bocca e dal naso non sarà avvertita dalla guancia. La mancanza di respiro determina la necessità di chiamare un'ambulanza e la rianimazione cardiopolmonare.

Se la vittima non respira, il partecipante al primo soccorso dovrebbe organizzare una chiamata in ambulanza. Per fare ciò, devi chiamare ad alta voce aiuto, rivolgendoti a una persona specifica che si trova vicino alla scena e dargli le istruzioni appropriate. Le istruzioni dovrebbero essere fornite in modo breve, chiaro e informativo: “La persona non respira. Chiama un'ambulanza. Fammi sapere come hai chiamato ".

Se non è possibile attirare un assistente, è necessario chiamare un'ambulanza in modo indipendente (ad esempio, utilizzando la funzione vivavoce nel telefono). Quando si chiama, assicurarsi di informare il mittente delle seguenti informazioni:

• luogo dell'incidente, cosa è successo;

• il numero di vittime e cosa è successo loro;

• che tipo di assistenza viene fornita.

Riaggancia il ricevitore per ultimo, dopo che il supervisore ha risposto.

La chiamata di un'ambulanza e altri servizi speciali viene effettuata tramite il numero di telefono 112 (può essere effettuata anche tramite il telefono 01, 101; 02, 102; 03, 103 o numeri regionali).

Contemporaneamente alla chiamata di un'ambulanza, è necessario iniziare a fare pressione sullo sterno della vittima con le sue mani, che dovrebbero essere distese sulla schiena su una superficie solida e piana. In questo caso, la base del palmo di una mano del partecipante al primo soccorso è posizionata al centro del torace della vittima, la seconda mano è posizionata sopra la prima, le mani vengono prese nella serratura, le braccia sono raddrizzate alle articolazioni del gomito, le spalle del partecipante al primo soccorso sono posizionate sopra la vittima in modo che la pressione venga applicata perpendicolarmente all'aereo sterno.

La pressione della mano sullo sterno della vittima viene eseguita dal peso del corpo del partecipante al primo soccorso a una profondità di 5-6 cm con una frequenza di 100-120 al minuto.

Dopo 30 pressioni della mano sullo sterno della vittima, è necessario eseguire la respirazione artificiale utilizzando il metodo "Bocca a bocca". Per fare ciò, apri le vie aeree della vittima (getta indietro la testa, solleva il mento), pizzica il naso con due dita, fai due respiri artificiali.

L'inalazione della respirazione artificiale viene eseguita come segue: è necessario prendere il respiro normale, stringere saldamente la bocca della vittima con le labbra ed espirare uniformemente nelle sue vie aeree per 1 secondo, osservando il movimento del petto. La linea guida per un volume sufficiente di aria soffiata e un'inalazione efficace della respirazione artificiale è l'inizio del sollevamento del torace, come determinato visivamente dal partecipante al primo soccorso. Dopodiché, pur continuando a mantenere la pervietà delle vie aeree, è necessario dare alla vittima un'espirazione passiva, e quindi ripetere l'inalazione della respirazione artificiale come sopra descritto. Per 2 respiri di respirazione artificiale, non dovrebbero essere trascorsi più di 10 secondi. Non eseguire più di due tentativi di respirazione artificiale negli intervalli tra la pressione delle mani sullo sterno della vittima.

In questo caso, si consiglia di utilizzare un dispositivo per la respirazione artificiale da un kit di pronto soccorso o uno styling.

Se è impossibile eseguire la respirazione artificiale utilizzando il metodo "Bocca a bocca" (ad esempio, danneggiamento delle labbra della vittima), la respirazione artificiale viene eseguita utilizzando il metodo "Bocca a naso". Allo stesso tempo, la tecnica di esecuzione differisce in quanto il partecipante al primo soccorso chiude la bocca della vittima quando getta indietro la testa e avvolge le labbra attorno al naso della vittima.

Successivamente, la rianimazione dovrebbe essere continuata, alternando 30 pressioni sullo sterno con 2 respiri artificiali.

Errori e complicazioni derivanti dall'attuazione delle misure di rianimazione

I principali errori durante l'esecuzione delle misure di rianimazione includono:

- violazione della sequenza di misure di rianimazione cardiopolmonare;

- tecnica errata per applicare pressione con le mani sullo sterno della vittima (posizione errata delle mani, profondità di pressione insufficiente o eccessiva, frequenza errata, mancanza di sollevamento completo del torace dopo ogni pressione);

- tecnica impropria di esecuzione della respirazione artificiale (apertura insufficiente o errata delle vie aeree, volume eccessivo o insufficiente di aria iniettata);

- il rapporto sbagliato tra la pressione della mano sullo sterno e i respiri della respirazione artificiale;

- il tempo tra la pressione con le mani sullo sterno della vittima supera i 10 secondi.

La complicanza più comune della rianimazione cardiopolmonare è una frattura del torace (principalmente costole). Molto spesso ciò si verifica con un'eccessiva forza di pressione con le mani sullo sterno della vittima, un punto delle mani definito in modo errato, maggiore fragilità delle ossa (ad esempio, nelle vittime anziane e senili).

È possibile evitare o ridurre la frequenza di questi errori e complicazioni con una formazione regolare e di alta qualità..

Indicazioni per interrompere la RCP

Le misure di rianimazione continuano fino all'arrivo di un'ambulanza o di altri servizi speciali, i cui dipendenti sono tenuti a fornire il primo soccorso e gli ordini dei dipendenti di questi servizi di interrompere la rianimazione, o fino a quando non vi sono chiari segni di vita nella vittima (comparsa di respiro spontaneo, tosse, movimenti volontari).

In caso di rianimazione prolungata e affaticamento fisico nel partecipante al primo soccorso, è necessario coinvolgere un assistente nello svolgimento di queste attività. La maggior parte delle moderne raccomandazioni nazionali e straniere per la rianimazione cardiopolmonare prevede il cambiamento dei suoi partecipanti circa ogni 2 minuti, o dopo 5-6 cicli di pressione e respiro.

Le misure di rianimazione non possono essere eseguite da vittime con evidenti segni di non vitalità (decomposizione o trauma incompatibile con la vita), o nei casi in cui l'assenza di segni di vita è causata dall'esito di una malattia incurabile esistente da tempo (ad esempio, cancro).

Massaggio cardiaco indiretto: tecnica, indicazioni e prognosi

Le basi del primo soccorso in condizioni di emergenza: le conoscenze e le abilità necessarie per tutti, sia un parente stretto della vittima che uno spettatore. L'arresto circolatorio può verificarsi a qualsiasi età e luogo. L'unico modo per mantenere la funzione persa del cuore, fino all'arrivo di un'équipe medica qualificata, è il suo massaggio indiretto..

Il metodo del massaggio chiuso è incluso nell'algoritmo di misure per ripristinare o sostituire l'attività cardiaca chiamata rianimazione cardiopolmonare. L'elenco delle condizioni che richiedono il suo utilizzo è molto vario, dagli incidenti alle gravi malattie organiche. I più comuni sono:

  • lesioni da traffico stradale;
  • annegamento;
  • elettro-shock;
  • ostruzione acuta delle vie aeree (ostruzione meccanica con un oggetto estraneo, broncospasmo persistente);
  • anomalie congenite nello sviluppo del sistema cardiovascolare;
  • degenerazione miocardica infiammatoria;
  • sepsi;
  • squilibrio elettrolitico;
  • insufficienza coronarica acuta;
  • embolia polmonare;
  • dissezione acuta dell'aneurisma aortico;
  • morte cardiaca improvvisa in bambini, adolescenti con canalopatie genetiche, ecc..

L'essenza e il significato del massaggio cardiaco

Lo scopo principale del massaggio cardiaco esterno è quello di spremere regolarmente l'organo per spostare il sangue tra le sue camere. Inoltre, il sangue viene espulso dai ventricoli sinistro e destro rispettivamente nell'aorta e nel tronco polmonare. Pertanto, la funzione di pompaggio viene preservata, viene mantenuta la normale emodinamica nella circolazione sistemica e polmonare. La maggior parte degli organi e dei sistemi sono forniti di sostanze nutritive e ossigeno.

Inoltre, i movimenti di spremitura con una certa frequenza contribuiscono al lancio del proprio pacemaker nella parete cardiaca, che genererà impulsi e costringerà il miocardio a contrarsi. In caso di disturbi del ritmo potenzialmente letali (tachicardia ventricolare, fibrillazione), il massaggio può anche fermarlo e ripristinare il ritmo normale.

Queste azioni sono efficaci per diversi minuti, dopo che il sangue cessa di essere arricchito con l'ossigeno nei polmoni, la maggior parte degli organi sperimenta l'ipossia e muore. Se le misure falliscono, si verifica la morte biologica.

Indicazioni

Un massaggio cardiaco indiretto viene eseguito in assenza di segni di attività cardiaca efficace. Tra loro ci sono:

  • assenza di pulsazioni delle arterie principali (carotide comune) e di altre arterie per 10 secondi;
  • improvvisa perdita di coscienza;
  • scomparsa della reazione a fattori esterni;
  • mancanza di costrizione pupillare alla luce;
  • la scomparsa dell'attività respiratoria o un attacco di soffocamento;
  • ipotensione muscolare generalizzata e areflessia (in alcuni casi sono possibili contrazioni convulsive);
  • cianosi (cianosi) della pelle.

La combinazione dei sintomi elencati significa essenzialmente morte clinica..

Non meno importante è l'anamnesi, cioè le circostanze e la durata dell'evento..

Il momento ottimale per le cure di emergenza è di 3-5 minuti dal momento della cessazione dell'emodinamica.

Come fare un massaggio cardiaco indiretto?

Le azioni di rianimazione iniziano immediatamente. Senza essere distratti, fissano l'orario di inizio, chiedono aiuto, chiamano l'équipe cardiologica. La tecnica delle compressioni toraciche consiste in diverse regole:

  1. posizionare il paziente supino utilizzando una superficie solida (pavimento, tavolo, terra, asfalto);
  2. adagiare le spazzole trasversalmente (una sopra l'altra), stringendo la mano inferiore con le dita della mano superiore;
  3. trova il punto di applicazione: il confine tra il terzo medio e il terzo inferiore dello sterno o un posto 2 dita sopra il processo xifoideo;
  4. i movimenti di compressione vengono eseguiti utilizzando il peso di tutto il corpo;
  5. la quantità di pressione sul torace dovrebbe corrispondere a 30, quindi vengono effettuati due respiri dalla bocca alla bocca (una combinazione di respirazione artificiale e massaggio cardiaco esterno);
  6. in presenza di due soccorritori, utilizzare lo schema: 15 pressioni e 1 respiro;
  7. i periodi tra le compressioni dovrebbero essere minimi (rispettare un ritmo di 100 movimenti al minuto);
  8. la forza di compressione è stabilita dall'elasticità del torace (comprimere ad una profondità di almeno un terzo del diametro del torace - 4-5 cm).

Questo massaggio è efficace se il torace si raddrizza in modo uniforme, i movimenti del torace sono correlati alle onde del polso nei vasi, i numeri della pressione sanguigna aumentano, il colore della pelle si avvicina naturale, appare la costrizione della pupilla e la loro risposta alla luce, le contrazioni cardiache e l'attività respiratoria vengono ripristinate.

Le potenziali conseguenze della rianimazione comprendono fratture delle costole, dello sterno, pneumotorace (danno alla pleura e al tessuto polmonare), emotorace (accumulo di sangue nella cavità pleurica), rottura del fegato, lancio del contenuto dello stomaco nell'orofaringe e aspirazione di esso nel sistema respiratorio.

Quando interrompere la rianimazione?

Il massaggio viene eseguito fino al ripristino della pulsazione nei vasi periferici o al ritorno dei segni di coscienza al paziente.

Se il risultato atteso non viene osservato con un massaggio cardiaco chiuso, la rianimazione viene eseguita entro 30 minuti dal suo inizio. Se in questo momento sono ripresi almeno alcuni segni di attività cardiaca, il periodo di 30 minuti viene conteggiato di nuovo.

Le azioni di rianimazione vengono interrotte quando la morte di una persona viene accertata sulla base della morte cerebrale. Inoltre, le misure vengono sospese se, durante la rianimazione, si scopre che la morte clinica è avvenuta molto prima, vi erano prove di una malattia cronica a lungo termine o sono comparsi segni irreversibili.

Cosa è inaccettabile con il massaggio cardiaco esterno?

Adeguate compressioni toraciche non consentono:

  • ritardare l'inizio e perdere tempo in altre azioni (come chiamare un'ambulanza, cercare aiutanti, ulteriore esame della vittima, ecc.);
  • eseguire compressioni toraciche con frequenza e profondità insufficienti;
  • interrompere la rianimazione cardiopolmonare;
  • violare il rapporto tra compressioni e soffiare aria nell'orofaringe;
  • posizionare in modo errato entrambe le mani;
  • mancanza di controllo sull'efficacia delle attività in corso;
  • fine prematuramente massaggio esterno;
  • indebolire l'osservazione del paziente dopo il successo dell'emergenza.

Previsione

La prognosi per la rianimazione cardiaca dipende dalla possibilità di riprendere il lavoro del cervello. È possibile effettuare una valutazione preliminare in base al tempo impiegato per la ripresa della respirazione e del battito cardiaco, il grado di disfunzione degli organi interni (reni, fegato, cuore, fondo, sistema nervoso centrale), la frequenza cardiaca e altri indicatori vitali.

Una prognosi sfavorevole è considerata in presenza di una grave malattia organica, malformazioni, insufficienza multiorgano, grande perdita di sangue, sindrome della coagulazione intravascolare disseminata e una storia di arresto cardiaco ripetuto. Inoltre peggiora quando compaiono complicazioni del massaggio chiuso..

Pertanto, per eseguire il massaggio cardiaco, è necessario essere in grado di riconoscere situazioni urgenti che richiedono un avvio rapido. L'efficacia delle misure adottate dipende dal rispetto di tutte le regole e raccomandazioni, dalle conoscenze e dalle capacità del soccorritore.

Primo soccorso per arresto cardiaco - Algoritmo di cure di emergenza 2020

Questa pagina ti insegna le abilità pratiche della rianimazione cardiopolmonare primaria per l'arresto cardiaco acuto con arresto cardiaco. Conoscendo il corretto algoritmo delle azioni, sarai in grado di fornire autonomamente cure mediche di emergenza dando alla vittima un massaggio cardiaco indiretto e ventilazione artificiale.

  • Sintomi pericolosi di malattie cardiovascolari
  • Da cosa può fermare il cuore??
  • Indicazioni per il massaggio cardiaco (segni di morte clinica)
  • Piano d'azione per la rianimazione cardiopolmonare
  • 1. Controllo di sicurezza
  • 2. Controllo della coscienza
  • 3. Chiamare un'ambulanza
  • 4. Revisione della cavità orale
  • 5. Controllo della presenza di polso e respirazione
  • Massaggio cardiaco indiretto e respirazione artificiale (IVL)

Accade spesso che nessuna delle persone intorno alla vittima abbia le conoscenze necessarie e all'arrivo della squadra dell'ambulanza i medici possono solo accertare la morte del paziente. Dopo aver studiato i materiali di questo articolo, puoi mantenere artificialmente la vita della vittima fino all'arrivo dell'assistenza medica di emergenza.

È assolutamente essenziale che tutte le persone abbiano capacità di primo soccorso. Aggiungi questa pagina ai preferiti e condividila con i tuoi amici.

Per coloro che sono troppo pigri per leggere, guarda almeno questo video. È abbastanza dettagliato e considera anche gli errori principali, tuttavia, per uno studio completo della questione, consigliamo comunque di leggere l'intera pagina e l'appendice ad essa..

Sintomi pericolosi di malattie cardiovascolari

I seguenti segni possono essere forieri di condizioni critiche e pericolose per la vita:

  • Dolore improvviso e acuto nella regione del cuore che non è mai stato visto prima.
  • Grave debolezza, grave mancanza di respiro, vertigini, perdita di coscienza.
  • Attacco improvviso di un battito cardiaco molto forte o debole.
  • Pelle bluastra, sudore freddo, gonfiore delle vene del collo.
  • Soffocamento, respiro sibilante, respiro sibilante, tosse con espettorato rossastro / rosa schiumoso.
  • Nausea e vomito.

Avendo riscontrato tali sintomi in te stesso, soprattutto per la prima volta, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza e trovare una persona che monitorerebbe le tue condizioni e sarebbe in grado di fornire assistenza.

Da cosa può fermare il cuore??

  • Come complicazione delle malattie cardiovascolari.
  • Annegamento.
  • Elettro-shock.
  • Ipotermia.
  • Shock anafilattico ed emorragico.
  • Mancanza di ossigeno, ad esempio per soffocamento.
  • Arresto cardiaco improvviso di causa sconosciuta.
  • E altri motivi.

Se indicato (maggiori informazioni su questo sotto), puoi aiutare tutte queste vittime con l'aiuto della rianimazione cardiopolmonare primaria.

Indicazioni per il massaggio cardiaco (segni di morte clinica)

I seguenti sintomi sono indicazioni dirette per iniziare la rianimazione primaria (rianimazione cardiopolmonare):

  • Incoscienza.
  • Mancanza di polso nelle arterie periferiche e carotidee.
  • Mancanza di respiro o suo tipo agonale (frequente, superficiale, convulso, rauco).

Segni aggiuntivi: significativa dilatazione delle pupille (scarsa risposta alla luce) e pelle pallida o blu.

Piano d'azione per la rianimazione cardiopolmonare

  1. Attiriamo l'attenzione sulla sicurezza dell'approccio alla vittima.
  2. Controlliamo la presenza di coscienza nella vittima - assente.
  3. Chiamare un'ambulanza.
  4. Esaminando la cavità orale.
  5. Controllo del battito cardiaco e della respirazione - assente.
  6. Effettuiamo un massaggio cardiaco indiretto con ventilazione polmonare artificiale fino all'arrivo di un'ambulanza o una persona riprende conoscenza (reagisce alle tue azioni, c'è tosse, gemiti, respiro e battito cardiaco).

1. Controllo di sicurezza

Controlliamo le minacce dall'alto, dal basso e ai lati: oggetti pesanti che possono cadere su di te, fili, animali selvatici, pavimenti scivolosi e molti altri fattori che non solo possono metterti in rianimazione, ma anche mettere a rischio la tua vita.

2. Controllo della coscienza

Il primo passo è assicurarsi che la vittima sia incosciente. Questo non richiede di colpirlo in faccia, ma solo di prenderlo per le spalle e chiedere ad alta voce qualcosa. Presta immediatamente attenzione alle persone intorno a te, chiedi loro di aiutarti a salvare una persona.

Attenzione! Se la vittima si è ammalata con te, dopo esserti convinto che è incosciente, dovresti immediatamente controllare il polso sull'arteria carotide (maggiori dettagli nel quinto paragrafo). Se non c'è polso (solo se non c'è polso), dovresti dare alla vittima un colpo precordiale.

3. Chiamare un'ambulanza

Da un numero di telefono fisso 03, da un numero di cellulare 103 o 112. Ulteriori informazioni su come chiamare un'ambulanza e parlare correttamente con uno spedizioniere.

4. Revisione della cavità orale

Esaminiamo la cavità orale alla ricerca di oggetti estranei che impediscono la respirazione. In caso di presenza di corpi estranei (inclusi vomito, muco, pezzi di cibo), pulirlo con delicati movimenti di un dito avvolto in una garza o altro panno. Presta attenzione alla posizione della lingua in modo che non affondi nella gola, chiudendo così il percorso per l'aria.

5. Controllo della presenza di polso e respirazione

Una mancanza di battito cardiaco indica un arresto cardiaco. Il polso dovrebbe essere controllato sulle grandi arterie ponendo un paio di dita sull'arteria carotide comune (a sinistra oa destra del pomo d'Adamo, due centimetri sotto la mascella). Fai pratica su te stesso. Si noti che nei neonati, il battito cardiaco deve essere controllato premendo le dita all'interno della mano, appena sopra la fossa cubitale..

  • Vettillazione polmonare artificiale - in assenza di respirazione per 5 secondi.
  • Massaggio cardiaco indiretto - se non c'è polso per 10 secondi.

Per testare la respirazione, inclina delicatamente la testa della vittima indietro (spingendo verso il basso sulla fronte e sollevando il mento), quindi porta la guancia alle narici per sentire, sentire o sorprendere il suo respiro. Posizionare la testa sul paziente in modo che lo sguardo sia diretto al suo petto in modo da poter vedere il suo movimento.

Inoltre, la presenza della respirazione può essere controllata tenendo uno specchio sulle narici del paziente: se non si forma condensa, non c'è respiro. Tuttavia, questo metodo può deluderti, è molto più affidabile usare i tuoi sensi: vista, udito e tatto..

Massaggio cardiaco indiretto e respirazione artificiale (IVL)

Il massaggio cardiaco può essere diretto e indiretto. Dritto è quando il cuore viene schiacciato dalla mano attraverso un'incisione nel petto. Indiretto implica una pressione ritmica sul petto.

Procedura per compressioni toraciche e ventilazione polmonare artificiale:

  1. La vittima giace sulla schiena. La superficie su cui poggia deve essere solida e piana in modo da non piegarsi sotto la pressione. In nessun caso dovrebbe essere un divano o qualcosa di morbido..
  2. Posizionare qualcosa sotto gli stinchi della vittima in modo che le sue gambe dritte nell'area dei piedi siano sollevate di 20-30 centimetri sopra la testa.
  3. Libera il petto dai vestiti.
  4. Determina un punto per il massaggio cardiaco: disegna una linea mentale tra i capezzoli e posiziona il palmo esattamente al centro, oppure posiziona due o tre dita di una mano sul processo xifoideo, quindi metti il ​​palmo dell'altra mano su di essi. Questa è la posizione giusta.
  5. Metti le mani nella serratura e inizia a premere rapidamente sul torace (a una frequenza di 100-120 compressioni al minuto).
  6. Ogni 30 pressioni, dovresti fare 2 espirazioni nella bocca della vittima, poi di nuovo andare al massaggio cardiaco.

Il massaggio cardiaco e la ventilazione devono essere avviati il ​​prima possibile. Continuare fino a quando il paziente riprende conoscenza o arriva un medico più qualificato.

Vuoi approfondire la questione? Leggi l'appendice a questo articolo - le regole per la rianimazione cardiopolmonare, che spiegano a fondo la tecnica delle compressioni toraciche e della ventilazione meccanica, così come l'ictus precordiale (un colpo con un pugno al cuore per ripristinare il normale battito cardiaco).

Non aver paura di peggiorare la vittima. In casi estremi, potresti rompere accidentalmente le costole, che riconoscerai dal caratteristico scricchiolio. Anche in questo caso, devi solo assicurarti di nuovo che le tue mani siano posizionate correttamente sullo sterno e continuare la rianimazione..

Massaggio al cuore

Traumi, lesioni, avvelenamento possono provocare l'arresto del "motore" principale del corpo: il cuore umano. La cessazione della circolazione sanguigna comporta la cessazione del metabolismo dei tessuti e dei gas. Senza flusso sanguigno, i prodotti metabolici si accumulano all'interno delle cellule e l'anidride carbonica si accumula nel sangue. Il metabolismo si ferma, le cellule iniziano a morire a causa della mancanza di ossigeno e dell'intossicazione da prodotti metabolici.

In questo caso, è molto importante provare almeno a eseguire misure di rianimazione - massaggio cardiaco. C'è un tempo limitato per questa procedura - solo trenta minuti. Dopo questo periodo, la morte clinica diventa irreversibile..

Sintomi di insufficienza cardiaca

I segni che indicano l'arresto cardiaco sono: arresto del polso (incapacità di sentire il polso sull'arteria carotide); cessazione della respirazione (il torace del paziente è immobile, lo specchio, portato alla bocca e al naso, non si appanna); pupille dilatate che non rispondono alla luce; perdita di coscienza, inoltre, una persona non torna in sé con suoni forti, schiaffi in faccia; tonalità della pelle grigio bluastra.

Se ci sono ferite appena ricevute sul corpo, quando il cuore si ferma, il sanguinamento da esse si ferma.

  • Sintomi di insufficienza cardiaca
  • Tipi di massaggio cardiaco
  • L'essenza e l'algoritmo del massaggio
  • Regole del massaggio

Tipi di massaggio cardiaco

Oggi esistono due metodi di massaggio cardiaco: diretto (aperto) e indiretto (chiuso).

Il massaggio diretto viene eseguito esclusivamente da professionisti medici qualificati e solo a determinate condizioni: in particolare, durante gli interventi chirurgici sugli organi del torace o della cavità addominale. L'essenza della procedura consiste nella compressione diretta del muscolo cardiaco con le mani attraverso un'incisione nel torace o nell'addome (in questo caso, il massaggio viene eseguito attraverso il diaframma). A causa della difficoltà di eseguire il massaggio diretto del muscolo cardiaco, non può essere eseguito da persone senza un'adeguata istruzione e formazione medica..

Il massaggio indiretto (chiuso) del muscolo cardiaco può essere eseguito in qualsiasi condizione. Questo è il modo più semplice per aiutare a ripristinare la funzione cardiaca. Non sono necessari dispositivi medici per eseguirlo.

Il massaggio cardiaco indiretto prevede che durante la pressione sul torace, anche le camere del cuore vengano compresse. Di conseguenza, il sangue attraverso le valvole entrerà nei ventricoli dagli atri e quindi nei vasi. A causa della pressione ritmica sul torace, il movimento del sangue attraverso i vasi non si fermerà. Di conseguenza, vengono attivate la propria attività elettrica e il lavoro indipendente dell'organo..

Naturalmente, il massaggio cardiaco può avere successo solo se l'algoritmo di azione viene seguito attentamente e il soccorritore segue la tecnica approvata per eseguire le misure di rianimazione. Il massaggio deve essere combinato con la ventilazione artificiale. Ogni pressione sul petto della vittima provoca il rilascio di circa cinquecento millilitri d'aria. Quando la compressione si interrompe, la stessa quantità di aria viene aspirata nei polmoni. Di conseguenza, si verificano inspirazione ed espirazione passiva..

L'essenza e l'algoritmo del massaggio

Il massaggio cardiaco esterno è una compressione ritmica del cuore mediante compressione tra lo sterno e la colonna vertebrale. Gli esperti notano che il torace in una persona con arresto cardiaco diventa più malleabile a causa della perdita di tono muscolare, rendendo facile eseguire la compressione. Una persona che fornisce assistenza con l'osservanza della tecnica NMS può facilmente spostare il torace da tre a cinque centimetri. La compressione del cuore porta ad una diminuzione del suo volume e ad un aumento della pressione intracardiaca.

La pressione ritmica sulla zona del torace porta al fatto che c'è una differenza di pressione all'interno delle cavità cardiache, vasi sanguigni che si estendono dal muscolo cardiaco. Il sangue dal ventricolo sinistro passa attraverso l'aorta al cervello, mentre dal ventricolo destro va ai polmoni, dove è saturo di ossigeno.

Dopo che la pressione sul petto è stata rimossa, il muscolo cardiaco si espande, la pressione intracardiaca diminuisce e le camere si riempiono di sangue. Di conseguenza, viene ricreata la circolazione artificiale..

È possibile eseguire un massaggio chiuso del muscolo cardiaco solo su una superficie dura. La persona deve essere posizionata sul pavimento. Dopodiché, è necessario eseguire il cosiddetto colpo di pugno precordiale. Dovrebbe essere diretto al terzo medio del torace. L'altezza dell'impatto dovrebbe essere di trenta centimetri. Tuttavia, secondo dati recenti, il valore di un ictus precordiale è stato significativamente ridotto e molti esperti non raccomandano di iniziare le misure di rianimazione con esso. Per eseguire un massaggio cardiaco chiuso, l'assistendo pone il palmo di una mano sull'altra, dopodiché inizia ad eseguire spinte uniformi secondo il metodo stabilito.

Regole del massaggio

Affinché le misure di emergenza adottate siano efficaci, è estremamente importante seguire la tecnica del massaggio cardiaco. Solo in questo caso gli sforzi compiuti per riprendere l'attività cardiaca della vittima possono giustificarsi.

Quando si esegue un massaggio cardiaco, è necessario osservare le seguenti regole:

  1. Il soccorritore si inginocchia davanti alla vittima distesa a terra o sul pavimento. Da che parte viene da lui, non importa. Tuttavia, se il soccorritore è destrorso, sarà più conveniente per lui eseguire il colpo precordiale se posiziona la mano destra verso la vittima.
  2. Posiziona la base del palmo destro leggermente sopra il processo xifoideo. In questo caso, il pollice dovrebbe essere diretto verso il mento o verso l'addome della vittima.
  3. Le mani della persona che esegue le compressioni toraciche devono essere completamente estese. Quando il torace viene spostato, il centro di gravità deve essere spostato sul torace del ricevente. Di conseguenza, il soccorritore sarà in grado di risparmiare forza. Se pieghi le braccia alle articolazioni del gomito, si stancano rapidamente..
  4. Affinché la rianimazione abbia successo, il primo soccorso dovrebbe arrivare entro mezz'ora. La frequenza di pressioni sul petto della vittima è di sessanta volte al minuto.
  5. La profondità alla quale è necessario comprimere il torace è da tre a cinque centimetri. In questo caso, la persona che assiste non deve strappare i palmi delle mani dal petto della vittima.
  6. La successiva pressione sul petto deve essere eseguita solo dopo che è tornato nella sua posizione originale.
  7. Durante l'NMS, è possibile la frattura delle costole. Questo non è un motivo per interrompere la rianimazione. L'unico chiarimento è che la pressione dovrebbe essere eseguita un po 'meno spesso, ma la loro profondità dovrebbe rimanere la stessa.
  8. La respirazione artificiale viene eseguita anche contemporaneamente con l'NMS. Il rapporto tra pressione toracica e ventilazione meccanica dovrebbe essere 30: 2. La compressione sul torace della vittima provoca l'espirazione e il ritorno del torace nella posizione originale è un'inalazione passiva. Di conseguenza, i polmoni sono saturi di ossigeno..
  9. Durante la rianimazione, si dovrebbe prestare maggiore attenzione al massaggio a cuore chiuso, piuttosto che alla respirazione artificiale.

Algoritmo per eseguire le compressioni toraciche

Un massaggio a cuore chiuso sarà efficace solo se eseguito secondo l'algoritmo. È necessario agire come segue:

  1. Prima di tutto, determina il luogo in cui verrà eseguita la compressione. C'è una convinzione diffusa che il cuore di una persona sia a sinistra. Questo non è del tutto vero. In effetti, non dovresti premere sul lato sinistro, ma al centro del petto. Questo è estremamente importante, perché quando si applica la compressione nel posto sbagliato, non solo si può non riuscire a ottenere l'effetto desiderato, ma anche danneggiare. Il punto di cui abbiamo bisogno è al centro del torace, a una distanza di due dita dal centro dello sterno (dove si incontrano le costole).
  2. Posiziona la base del palmo a questo punto in modo che il pollice della mano "guardi" lo stomaco o il mento della vittima, a seconda del lato da cui provieni. Posiziona l'altro palmo incrociato sul primo. Tieni presente che solo la base del palmo deve essere a contatto con il corpo della persona che stai aiutando. Le dita dei piedi dovrebbero rimanere sporgenti.
  3. Non piegare i gomiti. È necessario premere a causa del proprio peso e non della forza dei muscoli delle braccia, perché altrimenti ti stancherai rapidamente e la forza di pressione in ogni punto sarà diversa.
  4. Ad ogni pressione, il torace della vittima dovrebbe essere abbassato a una profondità di cinque centimetri. In altre parole, la compressione dovrebbe essere forte, perché solo in questo modo sarai in grado di disperdere correttamente il sangue attraverso il corpo in modo che fornisca ossigeno al cervello..
  5. La ventilazione artificiale dei polmoni viene effettuata tra la pressatura. I suoi cicli sono due respiri per ogni quindici spinte..

I segni che la rianimazione ha avuto successo sono la comparsa di un polso nell'arteria carotide e la reazione delle pupille della persona alla luce.

Condurre un massaggio cardiaco chiuso per un bambino

Purtroppo, a volte ci sono situazioni in cui, per un motivo o per l'altro, il cuore di un bambino si ferma. In questo caso, la reazione delle persone che si trovano nelle vicinanze dovrebbe essere immediata: il bambino deve iniziare immediatamente a condurre un massaggio cardiaco chiuso, poiché ogni secondo del tempo perso avvicina il tragico esito..

Nei neonati, la morte clinica può essere causata non solo dalla sindrome della morte improvvisa, ma anche da malattie neurologiche, sepsi, annegamento, ostruzione delle vie aeree, broncospasmo acuto, polmonite, lesioni gravi o gravi ustioni e altre malattie..

Le indicazioni per le compressioni toraciche per neonati e bambini più grandi sono: improvviso deterioramento delle condizioni del bambino, svenimento, mancanza di battito cardiaco durante il sondaggio dell'arteria carotide, cessazione dell'attività respiratoria, mancanza di risposta della pupilla alla luce.

Caratteristiche della procedura per i bambini

La rianimazione dei bambini ha una serie di caratteristiche..

Prima di tutto, i bambini dovrebbero iniziare il massaggio cardiaco indiretto immediatamente dopo che sono stati rilevati i segni di morte clinica. Parallelamente viene eseguita la respirazione artificiale, prima dell'inizio della quale è necessario assicurarsi che l'aria passi liberamente attraverso le vie respiratorie.

Il massaggio cardiaco indiretto per i neonati viene eseguito con poco sforzo. Grudnichkov è sdraiato sulla schiena, spalle a se stesso. I pollici dovrebbero toccare la parte anteriore del torace e la loro base sarà sul terzo inferiore del torace.

Inoltre, un massaggio chiuso del muscolo cardiaco di un neonato può essere eseguito posizionandolo sull'avambraccio e tenendo la testa leggermente ribaltata nel palmo della mano..

Quando si esegue l'NMS, i bambini di età inferiore a un anno dovrebbero usare solo due dita per la pressione: la seconda e la terza. Il tasso di compressione dovrebbe essere compreso tra ottanta e cento al minuto.

  • Perché non puoi metterti a dieta da solo
  • 21 consigli su come non acquistare un prodotto stantio
  • Come conservare frutta e verdura fresca: semplici accorgimenti
  • Come combattere la voglia di zucchero: 7 cibi inaspettati
  • Gli scienziati dicono che la giovinezza può essere prolungata

Il massaggio cardiaco per i bambini di età compresa tra uno e sette anni viene eseguito, in piedi di lato, utilizzando la base del palmo.

Quando si rianimano i bambini dagli otto anni, il massaggio viene eseguito con due mani. La cosa principale quando si esegue l'NMS per un bambino è calcolare attentamente la forza. Una pressione troppo forte può portare a danni al torace, che a loro volta sono irti di traumi agli organi interni e allo sviluppo di emotorace e pneumotorace.

Tecnica per eseguire NMS per i bambini

Quando si esegue la rianimazione di un bambino, è necessario seguire attentamente una rigorosa sequenza di azioni.

Il bambino deve essere posizionato su qualsiasi superficie stabile e i bambini possono essere posizionati sul proprio avambraccio. Le mani sono posizionate 1,5-2,5 cm sopra il processo xifoideo. Le pressioni vengono eseguite ritmicamente, il tempo di massima deflessione del torace non deve superare un secondo. L'ampiezza e la frequenza della pressione variano a seconda dell'età del bambino. I bambini sotto i cinque mesi di età dovrebbero fare fino a centoquaranta pressioni al minuto, lo sterno dovrebbe piegarsi a una profondità di un centimetro e mezzo. I bambini di età compresa tra sei mesi e un anno dovrebbero eseguire 130-135 colpi e lo sterno dovrebbe piegarsi di due o due centimetri e mezzo. Frequenza di pressatura da uno a due - 120-125, da due a tre - 110-115, da tre a quattro - 100-105, da quattro a sei - 90-100, da sei a otto - 85-90, da otto a dieci - 80-85, da dieci a dodici - circa 80, da dodici a quindici - 75.

La rianimazione può essere considerata efficace se le condizioni del bambino migliorano: le sue pupille si restringono, reagendo alla luce, appare il tono delle palpebre, vengono registrati i movimenti riflessi della laringe, il polso può essere rilevato nelle arterie carotide e femorale, il colore della pelle e delle mucose migliora.

Informazioni sulla salute più fresche e pertinenti sul nostro canale Telegram. Iscriviti: https://t.me/foodandhealthru

Specialità: terapista, neurologo.

Esperienza totale: 5 anni.

Luogo di lavoro: BUZ PA "Korsakov Central District Hospital".

Istruzione: Oryol State University intitolata a I.S. Turgenev.

2011 - Diploma in Medicina Generale, Oryol State University

2014 - certificato nella specialità "Terapia", Oryol State University

2016 - Diploma in Neurologia, Università statale di Oryol intitolata a I.S. Turgenev

Vice capo medico per il lavoro organizzativo e metodologico nella BUZ PA "Korsakov CRH"


Articolo Successivo
Calcio antagonisti - meccanismo d'azione, elenco dei farmaci