Dotto arterioso pervio (botallus) nei cani


Abbreviazioni: CHD - cardiopatia congenita, PDA - dotto arterioso pervio, LA - atrio sinistro, LV - ventricolo sinistro, AOF - parete ventricolare destra, LA - arteria polmonare, ACE inibitori - inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina, ADSD - dispositivi di occlusione del dotto Amplatzer.

Il dotto arterioso pervio è la presenza di una comunicazione vascolare anormale tra l'aorta e l'arteria polmonare. Il nome "condotto botallico aperto" utilizzato prima era associato al nome del medico italiano Leonardo Botalli (1530-1600), tuttavia, le prime descrizioni anatomiche del PDA appartengono probabilmente a Galeno (130-200), e la spiegazione del significato funzionale del condotto per pre- e circolazione postnatale - ad Harvey.

Incidenza

Fisiopatologia

Segni clinici

Esame fisico

Diagnostica

Il soffio costante è spesso patognomonico per il PDA, specialmente nelle razze predisposte. Tuttavia, è imperativo escludere altri difetti congeniti per confermare la diagnosi (prima di tentare di chiudere il condotto). Un soffio persistente può verificarsi con la finestra aorto-polmonare e l'arteria bronco-esofagea aberrante (Yamane et al., 2001).

Radiografia:

  • Spesso dilatazione atriale sinistra;
  • Dilatazione del tronco polmonare sulla proiezione dorsoventrale (per 1–2 ore);
  • Dilatazione dell'aorta ascendente (a 12–1 ore);
  • Dilatazione dell'appendice atriale sinistra (2-3 ore in proiezione DV). Tutti i suddetti cambiamenti sulla proiezione DV si verificano nel 25% dei casi;
  • Espansione del ventricolo sinistro;
  • Iperemia polmonare che porta a edema polmonare.
Elettrocardiografia: aspecifica; alta T (> 4,0 mV); ampia P (P mitrale) con dilatazione dell'atrio sinistro; aritmie: fibrillazione atriale e aritmie sopraventricolari.

Ecocardiografia (2D e M-mode):

  • Spesso dilatazione atriale sinistra;
  • Il ventricolo sinistro è sferico e dilatato (ipertrofia eccentrica, aumento dell'EPSS come uno dei criteri);
  • Dilatazione del tronco polmonare principale;
  • Normale funzione del ventricolo sinistro nella fase iniziale e diminuzione della frazione di contrattilità negli stadi gravi;
  • Il condotto può essere visualizzato tra l'arteria polmonare principale e l'aorta ascendente (preferibilmente una vista cranica dell'asse corto parasternale sinistro con una valvola polmonare);

Lo shunt destro-sinistro è caratterizzato da segni di ipertensione polmonare: ipertrofia del ventricolo destro, dilatazione della cavità del ventricolo destro, appiattimento della IVS nella sistole. Una conferma accurata della presenza di un PDA inverso è il Bubble test: un test con bolle, quando somministrato per via endovenosa, è visibile il loro passaggio agli ultrasuoni e lo scarico nel letto aortico.

Ecocardiografia (Doppler):

  • Corrente sistolica e diastolica retrograda costante nell'arteria polmonare principale dal dotto aperto;
  • Il condotto aperto può essere visualizzato con mappatura color Doppler;
  • Rigurgito mitralico secondario (comune).

Trattamento

Il trattamento conservativo ha senso solo per lo shunt sanguigno destro-sinistro e mira a ridurre la pressione nel sistema polmonare. Questa è la preparazione dell'animale per la chirurgia, poiché non è consigliabile chiudere il PDA inverso.
Il metodo classico di trattamento chirurgico del dotto botale persistente è la sua legatura aperta. Questa operazione non richiede attrezzature e abilità speciali, motivo per cui è molto comune. Tuttavia, in connessione con lo sviluppo della medicina veterinaria, il metodo percutaneo (con l'aiuto dei dispositivi di occlusione del dotto Amplatzer (Cardiovascular Disease in Small Animal Medicine 2011)) sta diventando più comune, che è il "gold standard", poiché presenta il minor numero di rischi e complicazioni.
La legatura del PDA viene eseguita attraverso il quarto spazio intercostale sinistro, l'animale viene fissato in posizione laterale sul lato sinistro e un cuscino stretto viene posizionato simmetricamente sotto il sito di incisione. Il punto di riferimento per la posizione del condotto è il vago, che passa, attraversando uniformemente il vaso, che si trova tra l'aorta e l'arteria polmonare. Il vago viene sezionato e sollevato sui supporti. Successivamente, la nave viene preparata e viene eseguita una legatura; per il filo usiamo un ago per legatura. Il primo è legato al bordo che scorre nell'aorta, il secondo nell'arteria polmonare. Il filo di seta da 2 a 4 USP viene utilizzato per la legatura dei dotti.

L'esito fatale durante la legatura del PDA si verifica nel 6% dei casi, di cui l'1% è a rischio anestetico e il 5% è sanguinante a causa della rottura della parete del dotto durante la legatura e altre complicazioni (gli autori notano che i rischi di sanguinamento dovuto alla rottura della parete del chirurgo esperto). Delle complicanze, si verifica la ricanalizzazione del dotto (su 173 cani operati, il reintervento è stato richiesto per quattro animali).
È interessante notare che nel caso di chiusura percutanea utilizzando dispositivi di occlusione del dotto Amplatzer, nessun animale era tenuto a ri-operare. Va anche notato che la mortalità intraoperatoria si è verificata in quattro animali con legatura e 0 quando si utilizzava ADSD..

Il trattamento postoperatorio deve concentrarsi sul recupero miocardico dopo un sovraccarico di volume prolungato e, in alcuni casi, sull'alleviamento dell'ipertensione polmonare. Di regola, viene utilizzato pimobendan ("Vetmedin") - 0,125-0,5 mg / kg 2 volte al giorno; sildenafil - 0,5–2 mg / kg 2-3 volte al giorno (con ipertensione polmonare). Gli ACE inibitori e i diuretici vengono solitamente utilizzati per l'insufficienza cardiaca grave.

Non intasamento del condotto del botallov

Questo gruppo di difetti cardiaci congeniti comprendeva 34 osservazioni, ovvero il 25,02% del numero totale (135) delle osservazioni che abbiamo studiato. Le osservazioni di questo gruppo includono 9 tipi di difetti cardiaci congeniti. Nonostante la diversità delle specie, sono tutte simili in quanto hanno aumentato il flusso sanguigno attraverso i polmoni in assenza di cianosi. tavolo 10 mostra i tipi di difetti cardiaci congeniti studiati.

Non intasamento del condotto del botallov. Il principale segno anatomico del difetto è la conservazione del lume del dotto botalle (che funziona intensamente durante lo sviluppo intrauterino e, di regola, viene cancellato 2-3 settimane dopo la nascita del bambino). In 4 osservazioni su 5 di botull, il condotto era largo e corto. La lunghezza media del condotto botalle era 0,59 cm, il diametro medio del lume era 1,14 cm. Il diametro più piccolo del lume era 0,4 cm, il più grande era 3 cm. In 1 di 5 osservazioni del condotto botallus (lunghezza 0,7 cm) aveva la forma di un imbuto, la cui parte larga era rivolta verso l'aorta; dal lato dell'intima dell'aorta, il diametro del lume del dotto raggiungeva 1,3 cm, dal lato dell'arteria polmonare - 0,5 cm In un'osservazione, sull'intima dell'arteria polmonare, immediatamente verso l'alto dalle valvole semilunari vicino alla bocca del dotto del botall, su un'area di 2x1,5 cm c'erano più piccoli verruche fresche e organizzate. Tra le piccole verruche, ce n'era una grande, grande come un pisello, strettamente attaccata all'intima. Raschiare le verruche esposte ulcerazioni superficiali dell'intima.
L'esistenza di un condotto botallico aperto porta allo sviluppo di ipertrofia miocardica, principalmente dei ventricoli.

Il peso del cuore con mancata chiusura del dotto di Botallo è circa 2 volte superiore al peso di un cuore normale. Lo spessore della parete del ventricolo destro è circa 1, 5 volte quello di un normale cuore adulto. Anche lo spessore della parete ventricolare sinistra aumenta.

Emodinamica per la non chiusura del dotto di Botallov. Tutti i pazienti da noi studiati avevano uno shunt da sinistra a destra lungo il dotto botallico. Tuttavia, è anche possibile una scarica di sangue inversa, cioè uno shunt da destra a sinistra lungo il dotto botallico, che dipenderà dal grado di ipertensione polmonare. Lo scarico inverso del sangue attraverso il dotto botallico è la causa della cianosi.

Fistola aorto-polmonare. La principale caratteristica anatomica di questo tipo di cardiopatia congenita è la comunicazione tra l'aorta e l'arteria polmonare nella parte iniziale di questi vasi, che può essere una conseguenza del sottosviluppo del setto che si forma nel tronco arterioso. Tra l'arteria polmonare e l'aorta c'è un difetto ovale con bordi arrotondati lisci, di 1,7 cm di diametro, la fistola aorto-polmonare si trova a 0,7 cm sopra i bordi delle valvole semilunari dell'arteria polmonare e 1 cm sopra le valvole semilunari dell'aorta. La finestra ovale del setto interatriale non è completamente chiusa, nella sua parte superiore è presente un difetto rotondo di 0,3 cm di diametro Il cuore è ingrossato a causa del miocardio ventricolare ipertrofico, soprattutto quello destro. Il peso del cuore è di 450 g, cioè supera il peso di un cuore normale di circa 1,5 volte (un paziente ha 20 anni).
Emodinamica nella fistola aorto-polmonare. Come nel caso di mancata chiusura del condotto Botallo.

PDA (patent ductus arteriosus) in neonati, bambini e adulti: sintomi, trattamento e prognosi di vita

Nei difetti cardiaci nati, secondo stime statistiche, si verificano in circa il 20% di tutte le situazioni cliniche tra le patologie primarie del sistema cardiovascolare nei bambini.

Di solito non vengono rilevati immediatamente, ad eccezione dei tipi critici di violazioni. Potrebbe volerci più di un anno dal momento della nascita per identificare un difetto anatomico, molti si trovano anche in età adulta.

Un dotto arterioso pervio nei bambini è una non chiusura di un'apertura speciale, che coinvolge la comunicazione di due grandi vasi: l'arteria polmonare e l'aorta.

La struttura naturale può avere un diametro da 2 a 20 mm e una lunghezza da 4 a 15 mm. ed è presente in tutti i bambini senza eccezioni nel periodo prenatale, perché la circolazione polmonare non è coinvolta.

Poche ore o giorni dopo la nascita, il dotto di Botall nei neonati (un altro nome per il foro tra l'arteria polmonare e l'aorta) si chiude da solo.

Massimo fino al primo anno di vita, quindi la probabilità di regressione spontanea della deviazione è minima.

Il trattamento è sempre necessario. Sono noti casi di decorso asintomatico a lungo termine del processo patologico. In circa il 20% delle situazioni, il difetto anatomico viene rilevato in persone di età superiore ai 20 anni.

Meccanismo di sviluppo

La normale fisiologia del periodo intrauterino (fetale) presuppone l'esistenza di due punti: il dotto di Botallov aperto (in realtà l'apertura tra l'aorta e l'arteria polmonare) e la finestra ovale.

Entrambe le strutture sono progettate per garantire una circolazione sanguigna normale ed efficace bypassando il circolo piccolo (polmonare), che in questo momento non è coinvolto, perché il bambino riceve ossigeno e sostanze nutritive attraverso la placenta, dalla madre.

Entrambi i fenomeni anatomici sono considerati normali. Dopo la nascita, entro un certo tempo, i fori, compreso il dotto arterioso, devono chiudersi da soli.

Il processo dura da un paio d'ore a un anno, quindi la probabilità di autoeliminazione della patologia è insignificante.

Le ragioni

Il meccanismo si basa su due fattori. Il primo è disturbi spontanei non associati a malattie genetiche. Diventa il risultato dell'influenza di momenti negativi sulla madre durante la gestazione.

L'altro sono le anomalie cromosomiche, di cui ce ne sono molte. Sindrome di Down, da Noonan alla tetralogia di Fallot.

Nella seconda situazione, un dotto arterioso pervio non è sufficiente. I disturbi generalizzati sono osservati da molti sistemi.

Allo stesso tempo, il processo patologico si basa su una violazione della sintesi e delle proprietà fisiche dei tessuti connettivi..

Classificazione

La tipizzazione viene effettuata sulla base di diversi criteri. Il principale è il livello di pressione nell'arteria polmonare. Questo è un indicatore funzionale.

Ci sono 4 fasi della malattia:

  • Facile. I numeri non superano il 40% del totale per il corpo (la valutazione viene eseguita durante l'ecocardiografia e la pressione sanguigna media viene determinata utilizzando un tonometro).
  • Moderare. DAL 45% e oltre.
  • Pesante. Più del 75%.
  • Terminale. La pressione nell'arteria polmonare è uguale o superiore all'indicatore generale nel corpo. Questa è una condizione critica. Difficile da trattare e finisce con la morte per la maggior parte.
  • Fase 1. Dura fino a 5 anni. Viene contato dal momento della nascita. È accompagnato da una clinica pronunciata. Può finire con la morte, cosa che accade in circa un quarto dei casi, se non viene effettuato un trattamento di qualità.
  • Fase 2. Subcompensatorio. I fenomeni scompaiono, inizia un periodo di relativo benessere. Dura altri 10-15 anni.
  • Fase 3. A partire dai 20 anni circa o poco dopo, si verifica una seconda fase critica. Decompensazione. Il fenomeno dell'ipertensione polmonare, un aumento della pressione nelle arterie del piccolo cerchio.

Le pareti dei vasi sanguigni si ispessiscono e perdono elasticità, i lumi delle strutture di rifornimento di sangue si restringono a causa delle cicatrici. Si sviluppano cambiamenti irreversibili. Sono pericolosi per la vita e non possono essere completamente corretti..

La stadiazione presentata è valida solo per l'assenza di trattamento. Se il difetto anatomico viene eliminato in modo tempestivo, tutto andrà a posto. Problema di diagnosi tardiva.

Idealmente, il bambino dovrebbe essere controllato immediatamente dopo la nascita per patologie nascoste del sistema cardiovascolare..

Ma a causa della mancanza di un programma di screening precoce di alta qualità in Russia e nei paesi dell'ex Unione Sovietica, molte situazioni passano inosservate.

Caratteristiche dell'emodinamica

Il normale flusso sanguigno negli esseri umani scorre in due cerchi. Piccolo o polmonare fornisce l'arricchimento del tessuto connettivo liquido con l'ossigeno, la rimozione dell'ossido di CO2 mediante espirazione.

Large è responsabile del movimento dei nutrienti e dell'O2 attraverso l'aorta verso tutti i tessuti del corpo, senza eccezioni. Il processo viene eseguito costantemente, non si ferma per un minuto.

Nei bambini è coinvolto solo un grande cerchio, perché non è ancora necessario fornire ossigeno al sangue. È già arricchita da sua madre.

Sullo sfondo del dotto arterioso pervio, si osserva un aumento della pressione nell'arteria polmonare, poiché il tessuto liquido vi entra.

Le strutture del piccolo cerchio non sono progettate per una pressione significativa, quindi un altro difetto si sta sviluppando rapidamente: il cuore polmonare.

Senza un trattamento specifico, per diversi anni, porta alla morte del paziente per insufficienza cardiaca e all'arresto del lavoro dell'organo a causa di un calo della contrattilità miocardica.

Molto spesso, la violazione si verifica nei bambini prematuri, sebbene non sia stata stabilita una connessione diretta tra il momento della nascita e la probabilità di sviluppare un difetto.

Sintomi

Le manifestazioni sono abbastanza specifiche se sai cosa cercare e in quale ordine. Il difetto anatomico nelle prime fasi non è così aggressivo da provocare la morte del bambino entro pochi mesi.

Pertanto, la progressione è graduale, nel lungo periodo.

I primi segnali sono i seguenti:

Dispnea

Incapacità di aspirare aria. Oggettivamente si manifesta come affaticamento durante l'alimentazione. Il bambino ha bisogno di prendere fiato per continuare..

Questo può essere ripetuto più volte durante un pasto. Invecchiando, il sintomo non va da nessuna parte, acquisisce le stesse caratteristiche.

Il bambino soffoca sullo sfondo di un'attività fisica minima e quindi completamente a riposo.

Diminuzione della tolleranza allo stress meccanico

Colpisce il benessere generale del bambino. Si rifiuta di giocare, cerca di sedersi e mentire di più. Nei primi giorni, il sintomo si manifesta come un lungo periodo di sonno, una breve veglia.

E se nell'infanzia questo può essere associato alla formazione del sistema nervoso centrale e alla rapida stanchezza fisiologica, in seguito non ci sono più opzioni.

Pallore della pelle

Il PDA del cuore nei neonati si riferisce ai cosiddetti difetti bianchi. Quando la pelle diventa gessosa o lattiginosa. Ciò è dovuto allo spasmo dei vasi periferici.

È accompagnato da uno schiocco freddo delle estremità. In contrasto con loro, i difetti blu danno, principalmente, cianosi del triangolo naso-labiale e della pelle.

Non esiste una netta distinzione. Entrambi i sintomi possono essere presenti allo stesso tempo.

Tosse

Costante, inizialmente improduttivo, senza espettorato. Quindi, con lo scarico di una piccola quantità di essudato viscoso mucoso.

Con il progredire della malattia, si verifica l'emottisi, il rilascio di tessuto connettivo liquido attraverso le vie respiratorie.

Questo è un segno negativo che indica un quadro clinico pronunciato, una prognosi sfavorevole e un'alta probabilità di morte per insufficienza cardiaca..

Iperidrosi

Sudorazione eccessiva durante l'attività fisica. Compreso l'alimentazione.

Frequenti processi infettivi e infiammatori

Nei polmoni e nei bronchi. A causa della stagnazione in un piccolo cerchio. Rappresentano un pericolo significativo per i bambini, poiché possono provocare insufficienza respiratoria acuta e morte per asfissia.

Aumento di peso lento

Il grado di ritardo nello sviluppo fisico e persino mentale dipende dalla gravità del processo patologico.

Il quadro clinico si manifesta nel 3-5 ° giorno dal momento della nascita.

Ci sono eccezioni quando il difetto non si manifesta in alcun modo per molti anni, nel qual caso è possibile rilevarlo accidentalmente durante la diagnostica per altre patologie. O quando un paziente si rivolge a un cardiologo per quanto riguarda i sintomi dell'ansia.

  • Dolori al petto di origine sconosciuta. Di solito debole, pressante o bruciante. L'attacco dura da un paio di secondi a diversi minuti e termina con la piena compensazione della condizione. Come se non fosse mai successo niente.
  • Aritmie. Dal tipo di tachicardia sinusale. Se il difetto è scompensato, cioè il corpo non è più in grado di appianare le violazioni da esso provocate, la bradicardia si verifica come risposta a un calo della contrattilità miocardica e un indebolimento del trofismo.
  • Dispnea. Pronunciata durante l'attività fisica oa riposo. Con un cambiamento nella posizione del corpo, diventa più intenso.
  • Tosse, possibilmente con sangue. Nei pazienti di età superiore ai 18 anni è richiesta una diagnosi differenziale. È necessario distinguere i sintomi da quelli della tubercolosi e del cancro ai polmoni, sebbene tali malattie siano piuttosto rare in questi giovani..
  • Edema periferico. All'inizio, solo le gambe sono coinvolte nel processo, poi le mani e il viso. Questo è il risultato della stagnazione nel corpo. La conseguenza non è del difetto stesso, ma dell'insufficienza cardiaca cronica. È presente nella maggior parte dei pazienti con dotto arterioso pervio a lungo termine..
  • Pallore della pelle. Può coesistere con la cianosi del triangolo naso-labiale.
    Voce rauca, violazione dei processi di pronuncia. Cambiare il tono.
  • Mal di testa. Cefalalgia nella regione occipitale o parietale. Anche vertigini, disorientamento nello spazio. Il mondo sta letteralmente girando e girando. Questi non sono sintomi permanenti, si verificano spontaneamente, per un po '. Quindi ritirati.
  • Disturbi della coscienza. Svenimento. Tutte e tre le manifestazioni sopra indicate sono il risultato di un indebolimento del trofismo del cervello. Cattivo segno prognostico in assenza di trattamento. Probabile ictus e grave disabilità.
Attenzione:

Il quadro clinico tipico è costituito da momenti polmonari e cardiaci, che indicano un lavoro alterato del piccolo cerchio. Quindi devi guardare esattamente in questa direzione.

Diagnostica

Viene eseguito sotto la supervisione di un cardiologo o di un chirurgo specializzato. Allo stesso tempo, in modo specifico, intenzionale, il PDA del cuore nei bambini è estremamente raro. Solo se le manifestazioni sono sufficientemente pronunciate per sospetto.

In altri casi, il difetto anatomico diventa un reperto accidentale o continua ad esistere indefinitamente, fino all'età adulta.

Elenco delle misure diagnostiche:

  • Interrogatorio orale del paziente o dei suoi genitori per momenti di benessere o comportamentali. È importante tenere conto della natura del sonno, della tolleranza all'esercizio fisico, della nutrizione. L'oggettivazione dei segni consente di costruire un quadro clinico chiaro e di avanzare ipotesi sulla diagnosi.
  • Prendendo l'anamnesi. Gioca un ruolo minore, perché il difetto è sempre congenito. Non viene mai acquisito.
  • Misurazione della pressione sanguigna. All'inizio i numeri sono normali. Frequenza del battito cardiaco. Si riscontra una lieve tachicardia. Il numero di colpi varia tra 100-120, raramente un po 'di più.
  • Ecocardiografia. La tecnica principale per lo studio dello stato anatomico delle strutture cardiache e dei tessuti circostanti.

Ti consente di determinare rapidamente la violazione. Valutare il livello di pressione nell'arteria polmonare e nell'aorta.

Mostra l'intensità della gittata cardiaca, il che significa che consente di determinare la contrattilità del miocardio.

  • Elettrocardiografia. È prescritto come parte di una diagnosi di routine. Utilizzato per rilevare disturbi aritmici. Il loro carattere e la gravità.
  • Radiografia del torace. È prescritto per pazienti adulti. Da un lato consente di escludere il cancro o la tubercolosi, dall'altro serve per identificare i segni tipici del dotto arterioso pervio. Quindi, in circa il 95% dei pazienti, viene diagnosticata la dilatazione (espansione) degli atri.
  • Misurazione della saturazione di ossigeno nel sangue. Tecnica non invasiva. Viene utilizzato all'appuntamento iniziale. Normalmente, l'indicatore è del 97-98%. Nei pazienti, i livelli sono inferiori di circa il 2-7%.

Se necessario, viene prescritta una risonanza magnetica. Consente di chiarire la localizzazione e l'ambito del processo statico. Ma non fornisce informazioni sulle caratteristiche emodinamiche, quindi non può essere considerato uno standard. È richiesto un team di ricerca.

Trattamento

La terapia viene eseguita con metodi chirurgici cardiaci secondo le indicazioni. Normalmente il condotto del Botall si chiude durante il giorno o al massimo nel primo anno di vita. Pertanto, i medici prescrivono raramente un intervento chirurgico per i bambini di età inferiore a 1 anno..

Quindi la probabilità di risoluzione spontanea è praticamente zero. La comunicazione aperta dell'arteria polmonare e dell'aorta è un grande rischio per il bambino, quindi non si può esitare.

Il trattamento principale è la chiusura endovascolare del PDA. Uno strumento viene inserito attraverso l'arteria femorale. Quindi viene trasportato al cuore sotto il controllo di una telecamera con un dispositivo di illuminazione e il condotto viene chiuso meccanicamente..

Se la dimensione del foro è inferiore a 3 mm, utilizzare una spirale, se maggiore, un occlusore speciale.

Per i bambini, l'operazione viene eseguita in anestesia generale, per i pazienti dai 12 anni in su - in anestesia locale.

L'intervento dura fino a mezz'ora, presenta un minimo di complicazioni ed è facilmente tollerabile, nonostante notevoli difficoltà tecniche.

I metodi medici non sono efficaci. Sono praticati solo nelle prime 2 settimane di vita di un paziente e l'efficacia dell'uso di farmaci è molto dubbia.

La chirurgia aperta con un'incisione al torace non viene eseguita. Questa è una tecnica obsoleta. Ma ci sono alcune eccezioni..

Ad esempio, difetti complessi (difetti anatomici multipli), fallimento di un trattamento minimamente invasivo precedentemente eseguito o prematurità.

Il diametro dell'arteria femorale nei bambini che sono comparsi prematuramente è troppo piccolo per l'inserimento dello strumento. Ma qui è possibile l'opzione di tagliare il dotto arterioso attraverso la minitoracotomia..

Il periodo di riabilitazione dopo l'intervento dura circa un mese. In questo momento, l'attività fisica intensa, lo stress sono vietati, per gli adulti: fumare, bere alcolici, viene mostrato anche il riposo sessuale completo per almeno 2 settimane. Rifiuto di visitare bagni, saune per 3-6 mesi.

Si consiglia di visitare il proprio cardiologo ogni 14 giorni per valutare l'andamento del periodo postoperatorio. Quindi vale la pena regolare lo stile di vita in base ai disturbi secondari formati del sistema cardiovascolare. Se ce ne sono.

I metodi tradizionali di trattamento sono inefficaci. Non vale la pena sprecare tempo con loro, così come l'energia. Il condotto arterioso può essere chiuso solo con un metodo meccanico attraverso un'operazione a basso trauma.

Per i bambini, le erbe e le ricette della "nonna" sono completamente controindicate a causa del sistema immunitario immaturo e degli alti rischi di una reazione allergica.

Si consiglia di non esitare e consultare un medico per la diagnostica, la verifica della malattia e la nomina del trattamento pianificato. Non è necessario aver paura delle complicazioni, la probabilità di uno scenario negativo è minima.

Previsione

Con un inizio precoce del trattamento - favorevole. L'aggiunta di insufficienza cardiaca, la sclerosi dei vasi del piccolo cerchio aumenta la probabilità di morte in futuro di quasi 6 volte. Pertanto, è necessario un inizio precoce della terapia..

Infine

Il dotto arterioso pervio negli adulti e nei bambini è un difetto anatomico congenito. Consiste nell'apertura dell'apertura tra l'aorta e l'arteria polmonare.

Rappresenta un pericolo significativo per la vita del paziente, quindi richiede una diagnosi precoce e una correzione chirurgica.

La terapia farmacologica non ha prospettive. Le possibilità di ripresa sono buone. L'importante è non perdere il momento.

Pervietà del dotto arterioso

Il dotto arterioso pervio è una comunicazione patologica funzionante tra l'aorta e il tronco polmonare, che normalmente fornisce la circolazione embrionale e viene cancellata nelle prime ore dopo la nascita. Il dotto arterioso pervio si manifesta con ritardo nello sviluppo del bambino, aumento della fatica, tachipnea, palpitazioni e interruzioni dell'attività cardiaca. I dati di ecocardiografia, elettrocardiografia, radiografia, aortografia, cateterismo cardiaco aiutano a diagnosticare il dotto arterioso pervio. Trattamento chirurgico del difetto, inclusa la legatura (legatura) o la resezione del dotto arterioso pervio con sutura delle estremità aortica e polmonare.

ICD-10

  • Le ragioni
  • Caratteristiche dell'emodinamica con dotto arterioso pervio
  • Classificazione del dotto arterioso pervio
  • Sintomi del dotto arterioso pervio
  • Diagnostica del dotto arterioso pervio
  • Trattamento del dotto arterioso pervio
  • Previsione e prevenzione del dotto arterioso pervio
  • Prezzi del trattamento

Informazione Generale

Un dotto arterioso pervio (Botalov) è una mancata chiusura di un vaso accessorio che collega l'aorta e l'arteria polmonare, che continua a funzionare dopo la scadenza della sua obliterazione. Il dotto arterioso (dustus arteriosus) è una struttura anatomica necessaria nel sistema di circolazione embrionale. Tuttavia, dopo la nascita, a causa della comparsa della respirazione polmonare, la necessità del dotto arterioso scompare, cessa di funzionare e si chiude gradualmente. Normalmente il condotto smette di funzionare nelle prime 15-20 ore dopo la nascita, la chiusura anatomica completa dura dalle 2 alle 8 settimane.

In cardiologia, il dotto arterioso pervio rappresenta il 9,8% di tutti i difetti cardiaci congeniti e viene diagnosticato due volte più spesso nelle donne. Il dotto arterioso pervio si presenta sia in forma isolata che in combinazione con altre anomalie del cuore e dei vasi sanguigni (5-10%):

  • stenosi aortica;
  • stenosi e atresia delle arterie polmonari;
  • coartazione dell'aorta;
  • canale atrioventricolare aperto;
  • DMZhP, DMPP, ecc..

In caso di difetti cardiaci con circolazione sanguigna dotto-dipendente (trasposizione delle arterie principali, forma estrema di tetralogia di Fallot, rottura dell'arco aortico, stenosi polmonare o aortica critica, sindrome da ipoplasia ventricolare sinistra), il dotto arterioso pervio è una comunicazione concomitante vitale.

Le ragioni

Il dotto arterioso pervio di solito si verifica nei bambini prematuri ed è estremamente raro nei bambini nati a termine. Nei neonati prematuri di peso inferiore a 1750 g, la frequenza del dotto arterioso pervio è del 30-40%, nei bambini il cui peso alla nascita non supera i 1000 g - 80%. Spesso questi bambini hanno anomalie congenite nello sviluppo del tratto gastrointestinale e del sistema genito-urinario. La mancanza di comunicazione fetale nei neonati prematuri nel periodo postnatale è associata a una sindrome di disturbi respiratori, asfissia durante il travaglio, acidosi metabolica persistente, ossigenoterapia a lungo termine con alte concentrazioni di ossigeno e terapia fluida eccessiva.

Nei bambini nati a termine, il dotto arterioso pervio è molto più comune nelle aree ad alta quota. In alcuni casi, la sua mancata chiusura è causata dalla patologia del condotto stesso. Molto spesso, il dotto arterioso pervio è un'anomalia cardiaca ereditaria. Il dotto arterioso può rimanere aperto nei bambini le cui madri avevano la rosolia nel primo trimestre di gravidanza.

Pertanto, i fattori di rischio per il dotto arterioso pervio sono la nascita pretermine e la prematurità, la storia familiare, la presenza di altre malattie cardiache congenite, malattie infettive e somatiche della donna incinta..

Caratteristiche dell'emodinamica con dotto arterioso pervio

Il dotto arterioso pervio si trova nel piano superiore del mediastino anteriore; ha origine dall'arco aortico a livello dell'arteria succlavia sinistra e sfocia nel tronco polmonare nel sito della sua biforcazione e parzialmente nell'arteria polmonare sinistra; a volte c'è un dotto arterioso destro o bilaterale. Il dotto Botalov può avere forma cilindrica, conica, fenestrata, aneurismatica; la sua lunghezza è 3-25 mm, la larghezza è 3-15 mm.

Il dotto arterioso e la finestra ovale aperta sono componenti fisiologiche essenziali della circolazione fetale. Nel feto, il sangue dal ventricolo destro entra nell'arteria polmonare e da lì (poiché i polmoni non funzionano) attraverso il dotto arterioso nell'aorta discendente. Immediatamente dopo la nascita, con la prima inalazione spontanea del neonato, la resistenza polmonare diminuisce e la pressione nell'aorta aumenta, portando allo sviluppo di uno scarico di sangue dall'aorta nell'arteria polmonare. L'inclusione della respirazione polmonare contribuisce allo spasmo del dotto a causa della contrazione della sua parete muscolare liscia. La chiusura funzionale del dotto arterioso nei neonati a termine si verifica entro 15-20 ore dalla nascita. Tuttavia, la completa obliterazione anatomica del dotto di Botallov si verifica entro 2-8 settimane di vita extrauterina..

Si parla di dotto arterioso pervio se il suo funzionamento non si interrompe 2 settimane dopo la nascita. Il dotto arterioso pervio è un tipo di malformazione pallido, poiché rilascia sangue ossigenato dall'aorta nell'arteria polmonare. La secrezione artero-venosa causa il flusso di volumi di sangue aggiuntivi nei polmoni, il trabocco del letto vascolare polmonare e lo sviluppo di ipertensione polmonare. L'aumento del carico volumetrico sul cuore sinistro porta alla loro ipertrofia e dilatazione.

I disturbi emodinamici nel dotto arterioso pervio dipendono dalla dimensione del messaggio, dall'angolo del suo scarico dall'aorta e dalla differenza di pressione tra la circolazione grande e quella polmonare. Ad esempio, un condotto lungo, sottile e tortuoso che si estende ad un angolo acuto dall'aorta resiste al flusso sanguigno inverso e previene lo sviluppo di disturbi emodinamici significativi. Nel tempo, un tale condotto può auto-cancellarsi. La presenza di un dotto arterioso pervio corto e largo, al contrario, provoca una significativa scarica artero-venosa e disturbi emodinamici pronunciati. Tali condotti non possono essere cancellati..

Classificazione del dotto arterioso pervio

Tenendo conto del livello di pressione nell'arteria polmonare, si distinguono 4 gradi di difetto:

  1. La pressione nel LA durante la sistole non supera il 40% della pressione arteriosa;
  2. Ipertensione polmonare moderata; la pressione nel LA è del 40-75% dell'arteria;
  3. Grave ipertensione polmonare; la pressione in LA è superiore al 75% di quella arteriosa; lo shunt sinistro-destro viene conservato;
  4. Grave ipertensione polmonare; la pressione nella PA è uguale o superiore alla pressione sistemica, che porta al verificarsi di una scarica sanguigna destra-sinistra.

Nel decorso naturale del dotto arterioso pervio si tracciano 3 stadi:

  • I - stadio di adattamento primario (i primi 2-3 anni di vita di un bambino). È caratterizzato dalla manifestazione clinica del dotto arterioso pervio; è spesso accompagnato dallo sviluppo di condizioni critiche, che nel 20% dei casi terminano con la morte senza un intervento chirurgico cardiaco tempestivo.
  • II - stadio del relativo compenso (da 2-3 anni a 20 anni). È caratterizzato dallo sviluppo e dall'esistenza a lungo termine di ipervolemia polmonare, stenosi relativa del forame atrioventricolare sinistro, sovraccarico sistolico del ventricolo destro.
  • III - stadio dei cambiamenti sclerotici nei vasi polmonari. L'ulteriore decorso naturale del dotto arterioso pervio è accompagnato dalla ristrutturazione dei capillari polmonari e delle arteriole con lo sviluppo di alterazioni sclerotiche irreversibili in essi. In questa fase, le manifestazioni cliniche del dotto arterioso pervio vengono gradualmente sostituite da sintomi di ipertensione polmonare..

Sintomi del dotto arterioso pervio

Il decorso clinico del dotto arterioso pervio varia da asintomatico a estremamente grave. Un dotto arterioso pervio di piccolo diametro, che non porta a una violazione dell'emodinamica, può rimanere a lungo non riconosciuto. E, al contrario, la presenza di un ampio condotto arterioso determina il rapido sviluppo dei sintomi già nei primi giorni e mesi di vita di un bambino..

I primi segni di un difetto possono essere pallore costante della pelle, cianosi transitoria durante la suzione, urla, tensione; sottopeso, sviluppo motorio ritardato. I bambini con dotto arterioso pervio sono soggetti a frequenti malattie di bronchite, polmonite. Con l'attività fisica si sviluppano mancanza di respiro, affaticamento, tachicardia, battito cardiaco irregolare.

La progressione del difetto e un peggioramento del benessere possono verificarsi durante la pubertà, dopo il parto, a causa di un significativo sovraccarico fisico. Allo stesso tempo, la cianosi diventa permanente, il che indica lo sviluppo della scarica veno-arteriosa e un aumento dell'insufficienza cardiaca..

Le complicanze del dotto arterioso pervio possono essere endocardite batterica, aneurisma del dotto e rottura. L'aspettativa di vita media nel corso naturale del condotto è di 25 anni. L'obliterazione e la chiusura spontanea del dotto arterioso pervio è estremamente rara.

Diagnostica del dotto arterioso pervio

L'esame di un paziente con dotto arterioso pervio rivela spesso una deformazione del torace (gobba cardiaca), aumento della pulsazione nella proiezione dell'apice del cuore. Il principale segno auscultatorio di un dotto arterioso pervio è un soffio sistolico-diastolico ruvido con una componente "macchinosa" nel secondo spazio intercostale a sinistra.

Il minimo obbligatorio di studi per il dotto arterioso pervio comprende radiografia del torace, ECG, fonocardiografia, ecografia del cuore. Cardiomegalia radiograficamente rivelata a causa di un aumento delle dimensioni del ventricolo sinistro, rigonfiamento dell'arco dell'arteria polmonare, aumento del pattern polmonare, pulsazione delle radici dei polmoni. I segni dell'ECG del dotto arterioso pervio includono indicazioni di ipertrofia ventricolare sinistra e sovraccarico; con ipertensione polmonare - ipertrofia e sovraccarico del ventricolo destro. Con l'aiuto dell'ecocardiografia, vengono determinati i segni indiretti di difetto, viene eseguita la visualizzazione diretta del dotto arterioso pervio e vengono misurate le sue dimensioni.

L'aortografia, il sondaggio del cuore destro, l'MSCT e la risonanza magnetica del cuore sono utilizzati per l'ipertensione polmonare alta e una combinazione di difetto arterioso aperto con altre anomalie cardiache. La diagnosi differenziale del dotto arterioso pervio deve essere eseguita con difetto del setto aorto-polmonare, arteria comune del tronco, aneurisma del seno di Valsalva, insufficienza aortica e fistola artero-venosa.

Trattamento del dotto arterioso pervio

Nei neonati prematuri viene utilizzata la gestione conservativa del dotto arterioso pervio. Prevede l'introduzione di inibitori della sintesi delle prostaglandine (indometacina) al fine di stimolare l'autoobliterazione del dotto. In assenza dell'effetto della ripetizione di 3 volte del corso del farmaco nei bambini di età superiore a 3 settimane, è indicata la chiusura chirurgica del condotto.

Nella cardiochirurgia pediatrica con pervietà del dotto arterioso, vengono utilizzate operazioni aperte ed endovascolari. Gli interventi a cielo aperto possono includere la legatura del dotto arterioso pervio, il fissaggio con clip vascolari, la recisione del condotto con sutura delle estremità polmonare e aortica. Metodi alternativi per chiudere il dotto arterioso pervio sono il clipping durante la toracoscopia e l'occlusione endovascolare del catetere (embolizzazione) con bobine speciali.

Previsione e prevenzione del dotto arterioso pervio

Un dotto arterioso pervio, anche di piccole dimensioni, è associato ad un aumento del rischio di morte prematura, poiché porta ad una diminuzione delle riserve compensatorie del miocardio e dei vasi polmonari, aggiunta di gravi complicazioni. I pazienti che hanno subito la chiusura chirurgica del condotto hanno parametri emodinamici migliori e un'aspettativa di vita più lunga. La mortalità postoperatoria è bassa.

Per ridurre la probabilità di avere un bambino con dotto arterioso pervio, è necessario escludere tutti i possibili fattori di rischio: fumo, alcol, assunzione di farmaci, stress, contatti con pazienti infettivi, ecc. In presenza di malattia coronarica in parenti stretti nella fase di pianificazione della gravidanza, è necessaria una consulenza genetista.

Non intasamento del dotto arterioso botalle

Il dotto di Botall è stato descritto per la prima volta nel 1564. Nella circolazione intrauterina, svolge un ruolo importante, poiché rimuove la maggior parte del sangue dall'arteria polmonare direttamente all'aorta. Parte dal sito di divisione dell'arteria polmonare in 2 rami, a volte dal suo ramo sinistro. Il condotto sfocia nell'aorta sotto il cosiddetto istmo nella sua parte discendente 2-3 mm sotto e di fronte alla bocca dell'arteria succlavia sinistra. La lunghezza del condotto, secondo Kushev, nei neonati e nei bambini è 6,9-6,2 mm, il diametro è 4,3-3 mm. Il condotto differisce dai grandi vasi per la predominanza di elementi muscolari con un debole sviluppo del tessuto elastico.

Dopo la nascita avviene prima la chiusura e successivamente l'infestazione del dotto botallico. In questo caso, è importante un aumento della pressione sanguigna nell'aorta, così come il movimento degli organi del torace. Dopo la chiusura fisiologica, inizia l'obliterazione anatomica del condotto, che termina entro le prime 6 settimane, ma a volte si protrae fino a 3-4 mesi. Nel momento in cui termina il processo di obliterazione, il condotto si trasforma in un lig. arteriosum magnum. Se l'infezione del condotto risulta essere incompleta o non si verifica affatto, si verifica un difetto dello sviluppo. La non coagulazione del dotto Botallus può essere l'unico difetto cardiaco, a volte è combinato con altri difetti, ad esempio, stenosi e atresia delle arterie polmonari, stenosi dell'orifizio aortico, suo istmo, restringimento dell'orifizio atrioventricolare venoso sinistro, ecc. Su 1000 pazienti con difetti cardiaci congeniti precoci, è stato trovato un condotto aperto in 242. La larghezza del suo lume varia - da 4 a 12 mm, in media 7 mm, e può espandersi ancora di più a seconda della pressione sanguigna. Attraverso di esso, una grande quantità di sangue può essere lanciata nelle arterie polmonari, entrando nell'aorta. In molti casi, la diagnosi di un dotto botallova aperto è semplice, accessibile e basata su segni clinici ben studiati. Va però ricordato che occasionalmente si verificano casi di mancata chiusura del condotto botalle, che non si manifestano in alcun modo durante la vita e si aprono solo accidentalmente sulla sezione di persone decedute per altre malattie. La gravità del quadro clinico non dipende sempre dalla larghezza del lume..

In una piccola percentuale di casi, c'è una leggera colorazione cianotica della pelle o una cianosi transitoria in tenera età associata allo sforzo fisico. Nella maggior parte dei casi, la cianoticità è assente e la pelle appare normalmente colorata o addirittura eccessivamente pallida..

A questo proposito, i bambini con un condotto botallico aperto non hanno mai le dita sotto forma di bacchette, chiodi a forma di vetri da orologio. In molti casi, c'è mancanza di respiro e affaticamento di facile insorgenza. C'è spesso una tendenza alle malattie respiratorie. Il ritardo nello sviluppo fisico è abbastanza spesso osservato. Ma molti bambini si adattano all'ambiente e alle esigenze della vita, frequentano una scuola normale.

All'esame del paziente, a volte è presente una chiara pulsazione nella fossa retrosternale. Alla palpazione della regione cardiaca, a volte si può notare la presenza di tremore sistolico nel secondo spazio intercostale a sinistra. I bordi del cuore durante le percussioni sono spesso leggermente espansi sia a sinistra che a destra. In alcuni bambini (20%), è possibile determinare l'ottusità a nastro del suono di percussione a sinistra dello sterno nel primo, secondo e terzo spazio intercostale, che si osserva principalmente nei bambini più grandi. Questa schiettezza, notata per la prima volta da Gergardt, corrisponde in parte a un dotto botallico dilatato, in parte a un'arteria polmonare ingrossata..

I più caratteristici sono i dati auscultatori. Alla base del cuore, nel secondo spazio a sinistra, si sente un forte mormorio ruvido e distinto. Il rumore è duraturo, continuo, ricorda una macchina o una ruota di mulino. Questo mormorio è ben condotto in tutta la regione del cuore, si sente nella regione succlavia e nella metà sinistra del torace. Di solito non viene eseguito nei vasi del collo, ma a volte viene auscultato. Sul retro si sente bene il rumore nello spazio interscapolare. Riempie la maggior parte della sistole e della diastole e scompare solo alla fine della diastole. In posizione supina, è più pronunciato. Il rumore è percepito come sistolico-diastolico e ha un carattere vorticoso. A volte fino a 3 anni si può sentire solo un soffio sistolico ruvido, che a volte aumenta durante l'inalazione e diminuisce durante l'espirazione. A volte si sente il massimo rumore a destra dello sterno o sulla schiena. Un forte soffio udibile a destra dello sterno può a volte essere una manifestazione di stenosi aortica relativa o stenosi subaortica.

Insieme al rumore, c'è un aumento significativo dell'II tono sull'arteria polmonare, ma questo non è sempre osservato.

Come risultato dell'aumentato riempimento di sangue dell'arteria polmonare, la quantità di sangue che scorre attraverso le vene polmonari nell'atrio sinistro e, successivamente, nel ventricolo sinistro, aumenta. D'altro canto, si può facilmente immaginare che contemporaneamente, a causa del flusso di sangue dall'aorta all'arteria polmonare, si creino ostacoli per lo svuotamento del ventricolo destro..

Secondo la clinica, la pressione sanguigna massima con un condotto botallico aperto è normale, quella minima abbassata e con un condotto largo può raggiungere lo zero. A causa di ciò, l'ampiezza della pressione del polso aumenta, cioè la differenza tra la pressione massima e minima.

Nello studio dell'emodinamica con un dotto botallico aperto, il suono del cuore ha giocato un ruolo importante. Maggiore è la differenza tra la pressione nell'aorta e nell'arteria polmonare, più sangue passerà attraverso il condotto dall'aorta ai polmoni e più pronunciato sarà il rumore. In presenza della stessa pressione diastolica in entrambi i vasi, durante la sistole può verificarsi solo il flusso sanguigno dall'aorta all'arteria polmonare. Con un condotto botallico aperto, sia la capacità di ossigeno che il contenuto di O2 e CO2 nel sangue arterioso e venoso sono quasi gli stessi dalla norma e la saturazione del sangue raggiunge il 95-96%.

A volte è stato possibile notare la presenza di un significativo aumento della pressione nella circolazione polmonare. Allo stesso tempo, alcune caratteristiche del quadro clinico si trovano anche nei pazienti. Di solito non hanno una componente diastolica del rumore, non tollerano bene il loro difetto, durante un test con carico, notano una sottosaturazione del sangue arterioso con ossigeno, una diminuzione del fattore di utilizzo dell'ossigeno, sviluppano più facilmente cianosi.

Sulla base di quanto precede, un aumento della pressione nell'arteria polmonare e un contenuto di ossigeno più elevato in essa rispetto al ventricolo destro, dovuto alla mescolanza di sangue arterioso dall'aorta, può essere considerato caratteristico di un dotto botallico aperto..

Degli altri sintomi, meno caratteristici e meno costanti con un condotto botallico aperto, si può indicare l'irregolarità del polso sulle mani, notato da D. A. Sokolov, e la sensazione di un polso più forte a destra. Occasionalmente, il polso assume un carattere paradossale; si può osservare la scomparsa delle oscillazioni del polso con un respiro profondo. In casi isolati si può osservare il fenomeno dell'afonia dovuto alla compressione del nervo ricorrente sinistro. La pressione sistolica con un condotto botallico aperto è normale, la pressione diastolica è ridotta e, per questo motivo, l'ampiezza della pressione del polso aumenta (oltre 40-50 mm Hg). Di conseguenza, è spesso osservato pulsus celer et altus come con insufficienza della valvola aortica..

Un elettrocardiogramma con un condotto botallico aperto non presenta cambiamenti regolari e caratteristici. Il tipo giusto viene spesso notato, in un levogramma di età avanzata. Più spesso, deviazione dell'asse rispetto alla verticale, alterata eccitabilità vascolare, allungamento di P-Q e Q-T.

L'esame a raggi X di solito conferma la presenza di espansione del cuore a sinistra, meno spesso a destra. Colpisce l'allargamento del cono dell'arteria polmonare, che conferisce al contorno sinistro del cuore la sua forma tipica. Caratterizzato da un aumento del pattern vascolare e da una forte pulsazione sistolica dell'arco polmonare, iili e arco aortico. La transilluminazione viene eseguita al meglio in posizione antero-posteriore e obliqua sinistra. Sul kimogramma a raggi X, si nota la presenza di un dente diastolico intermedio dell'arco dell'arteria polmonare.

Utilizzando il metodo del sondaggio, a volte è possibile stabilire con assoluta certezza la presenza di un condotto botallico percorribile. Dalla vena cava superiore, la sonda può essere fatta passare nell'atrio destro, nel ventricolo destro e nell'arteria polmonare e attraverso il condotto preservato nell'aorta, da dove viene girata dall'esterno e diretta verticalmente verso il basso nell'aorta addominale. Ma questo metodo è molto difficile, è necessario avere molta pazienza per portare la sonda nel posto giusto e spesso non funziona affatto. Pertanto, molto spesso la diagnosi viene confermata sulla base di uno studio della saturazione di ossigeno nel sangue nelle cavità del cuore. Aumento del contenuto di ossigeno in a. pulmonalis, rispetto al sangue venoso nel ventricolo destro, indica la presenza di un messaggio tra l'aorta e l'arteria polmonare, cioè l'esistenza del dotto di Botallo.

Dati preziosi sono forniti dal metodo di ricerca angiocardiografico. Il mezzo di contrasto viene iniettato attraverso la vena ulnare e la vena cava superiore nell'atrio destro. Seguendo ulteriormente il movimento di contrasto in pochi secondi, è possibile stabilire i segni caratteristici di un condotto botallico aperto. Prima di tutto, l'espansione dell'arteria polmonare e soprattutto del suo ramo sinistro. Dopo aver riempito il cuore sinistro sull'angiocardiogramma, c'è un contrasto a lungo termine dei vasi dei polmoni, dell'atrio sinistro, del ventricolo sinistro e dell'aorta.

Gotz ha proposto una nuova funzionalità diagnostica. Quando il contrasto passa attraverso l'arteria polmonare, dopo 2-3 secondi si può notare un difetto sul contorno dell'arteria polmonare. Questo difetto è creato a causa della diluizione del contrasto da parte della massa di sangue che scorre dall'aorta attraverso il condotto botalle nell'arteria polmonare..

A volte, per risolvere il problema, è necessario utilizzare l'aortografia, con la quale è possibile vedere il flusso di contrasto dall'aorta all'arteria polmonare.

L'immagine descritta è caratteristica delle forme pure del condotto botallico aperto. L'immagine cambia nel caso di una combinazione di questo difetto con un altro, ad esempio, con stenosi dell'arteria polmonare, stenosi aortica e altri difetti. È sempre necessario differenziare questo difetto dal restringimento della bocca dell'arteria polmonare, poiché con quest'ultimo si sente il soffio sistolico anche nel secondo spazio intercostale a sinistra. Pertanto, è necessario ricordare che con il restringimento della bocca dell'arteria polmonare II, il tono dell'arteria polmonare è solitamente indebolito e talvolta non si sente affatto.

Il non intasamento del dotto di Botallov è generalmente un difetto lieve e fornisce una prognosi relativamente favorevole. I bambini possono condurre una vita normale, frequentare la scuola. Ma va ricordato che in questo caso c'è una predisposizione alla congestione nei polmoni, e questo a sua volta porta a uno sviluppo più frequente di polmonite. 2/3 dei nostri pazienti avevano polmonite ricorrente nell'anamnesi. Questi bambini tollerano peggio tutti i tipi di malattie infettive. Puoi sempre aver paura dello sviluppo di endocardite in essi, dell'aggiunta di infezioni reumatiche e, cosa particolarmente importante, della sclerosi vascolare polmonare con successiva ipertensione nel sistema arterioso polmonare. Secondo Shapiro e Keys, il 40% dei pazienti muore per endocardite subacuta, alcuni per rottura del dotto o dell'arteria polmonare.

Il trattamento del dotto di Botallov è possibile solo chirurgicamente e consiste nel legare il dotto o attraversarlo. I bambini sopportano l'operazione in modo relativamente semplice, dopo l'operazione, i loro fenomeni auscultatori scompaiono, il rumore cessa di essere sentito o si indebolisce. L'efficienza dei pazienti aumenta notevolmente.

Il rischio di un intervento chirurgico è inferiore al rischio di possibili complicazioni in età avanzata. Se sospetti una complicanza dell'endocardite, devi prima seguire un ciclo di trattamento antibiotico. Secondo gli scienziati russi, il tasso di mortalità durante le operazioni per il dotto botallico è dello 0,5-2%. Nei bambini, la chirurgia è razionale anche in assenza di sintomi.

Non intasamento del condotto Botallov

Uno dei difetti cardiaci congeniti è il dotto arterioso pervio. In questa patologia, non c'è intasamento del dotto di Botallov, che normalmente esiste nel feto e partecipa alla circolazione fetale. Nel periodo prenatale, è necessario prevenire un aumento della pressione nelle parti giuste del cuore, che si ottiene a causa dello scarico di sangue dal lume dell'arteria polmonare nell'aorta.

Già durante l'attuazione dei primi movimenti respiratori del bambino, grazie allo sviluppo della bradichinina, le pareti muscolari lisce del dotto arterioso si riducono. Allo stesso tempo, il suo lume si restringe e si chiude completamente durante le prime 20 ore di vita. Nel sito di formazione si forma una cicatrice che esiste per tutta la vita del paziente. In alcuni casi, l'obliterazione del lume viene ritardata fino a 5-8 settimane e in condizioni patologiche non si verifica affatto.

La mancata chiusura di Botallov costituisce il 20% del numero di tutti i difetti cardiaci congeniti. Fino all'80% dei pazienti con questa diagnosi è prematuro. Inoltre, secondo le statistiche, il dotto arterioso pervio è due volte più comune nelle ragazze. In sua presenza si notano alcuni disturbi emodinamici, manifestati nel flusso patologico di parte del sangue dall'aorta nell'arteria polmonare. Di conseguenza, il sangue venoso della circolazione polmonare si arricchisce di sangue arterioso, che contribuisce all'interruzione dello scambio di gas e al sovraccarico del cuore sinistro.

Tipi di non chiusura del condotto Botallov

Esistono diverse fasi dello sviluppo della malattia:

  • I - caratterizzato da un leggero aumento della pressione nell'arteria polmonare e nel cuore sinistro;
  • II - diagnosticato quando si unisce al sovraccarico dell'atrio destro, un aumento della resistenza vascolare nel tessuto polmonare;
  • III - esibito quando vengono rilevati cambiamenti sclerotici nei vasi polmonari, un aumento significativo della resistenza vascolare nel tessuto polmonare, lo sviluppo di ipertensione polmonare.

Motivi per la mancata chiusura del condotto Botallov

Le ragioni per lo sviluppo di un tale difetto cardiaco come il dotto arterioso pervio sono le seguenti:

  • una diminuzione della sensibilità dei recettori della parete del dotto arterioso all'azione dell'ossigeno - determina una diminuzione dell'intensità della contrazione delle fibre muscolari del dotto;
  • sottosviluppo delle fibre muscolari nella parete del condotto - determina una contrazione insufficiente della parete vascolare e l'incapacità di chiudere automaticamente il difetto;

Questi disturbi possono essere osservati nei neonati che hanno subito ipossia intrauterina, rosolia, acidosi. È più comune nei neonati prematuri e nei bambini con disturbi cromosomici come la sindrome di Down.

Sintomi di mancata chiusura del dotto Botallov

Tra i sintomi di questa malattia si distinguono i seguenti segni:

  • palpitazioni;
  • la presenza di interruzioni nel lavoro del cuore;
  • mancanza di respiro dopo l'esercizio;
  • debolezza generale e aumento della fatica;
  • pallore della pelle;
  • ritardo nello sviluppo fisico;
  • una storia di frequenti raffreddori.

Diagnosi di mancata chiusura del condotto Botallov in Israele

I seguenti test diagnostici vengono utilizzati per esaminare pazienti con sospetto dotto arterioso pervio:

  • Echo-KG: consente di determinare l'aumento delle dimensioni dell'atrio e del ventricolo sinistro;
  • radiografia del torace: consente di identificare i cambiamenti caratteristici nel tessuto polmonare, nonché l'espansione dei confini del cuore e del fascio vascolare;
  • cardiografia doppler: è necessario chiarire la direzione del flusso sanguigno, per determinare il volume del sangue scaricato;
  • cateterizzazione del cuore, dell'aorta e dell'arteria polmonare: questo studio viene eseguito utilizzando il metodo endovascolare a raggi X e consente la manometria e l'aortrografia dirette;
  • elettrocardiografia: consente di determinare il grado di attività funzionale della metà sinistra del cuore.

Trattamento della mancata chiusura del condotto Botallov in Israele

Il non intasamento del condotto Botallov richiede cure mediche. Altrimenti, le capacità compensatorie del miocardio si esauriscono rapidamente, il corpo invecchia e muore prematuramente. Questo è il motivo per cui gli specialisti israeliani prestano grande attenzione alla diagnosi e al trattamento di questa malattia nei bambini piccoli..

Per correggere questo difetto cardiaco può essere utilizzata una tecnica conservativa basata sull'uso di farmaci a base di indometacina. Quando somministrato per via endovenosa, è possibile bloccare la sintesi delle prostaglandine, che contribuiscono al rilassamento della parete del dotto Botallov. Successivamente, si verifica uno spasmo della parete vascolare e il difetto si chiude. Tuttavia, il trattamento conservativo non è efficace in tutti i casi e talvolta è necessario ricorrere all'esecuzione di interventi chirurgici.

Quando si eseguono interventi chirurgici per la non chiusura del dotto arterioso, gli specialisti israeliani utilizzano approcci laterali anteriori e posteriori a basso trauma. Dopo aver ottenuto l'accesso al condotto, viene legato o suturato. Quando viene identificato un condotto corto e uno largo, viene mostrata la sua intersezione. In alcuni casi, viene eseguita la riparazione aortica.

Il metodo più moderno e sicuro per eliminare il dotto di Botallov è una manipolazione eseguita mediante cateterismo cardiaco. In questo caso, l'accesso al sito del difetto può essere ottenuto attraverso l'arteria periferica in cui è inserito il catetere. Attraverso questa guida sottile, il chirurgo introduce strumenti speciali e materiali sintetici sotto guida radiografica o fluoroscopica. Sono usati per chiudere il lume del dotto arterioso. Questa operazione è molto più facile da tollerare da pazienti di tutte le età, traumatizza minimamente il corpo, è incruenta e indolore. Successivamente, i parametri emodinamici tornano gradualmente alla normalità, i segni di ipertensione polmonare scompaiono e nella maggior parte dei casi il paziente si riprende completamente..

Quando si esegue un'operazione tempestiva e di alta qualità, i tassi di trattamento per i pazienti con mancata chiusura del condotto di Botallov in Israele sono molto alti.


Articolo Successivo
Ipoplasia dell'arteria vertebrale destra: sintomi e stadi, trattamento farmacologico e chirurgico, prognosi di vita