Nitroglicerina: cosa aiuta, indicazioni e controindicazioni


La nitroglicerina è uno dei farmaci più famosi e diffusi che alleviano rapidamente gli attacchi ischemici e di angina. Appartiene al gruppo degli agenti antianginosi e vasodilatatori. Per coloro che sono interessati al farmaco nitroglicerina, dal quale aiuta, possiamo dire più semplicemente: il farmaco riduce il bisogno di ossigeno del cuore e ha un effetto vasodilatatore.

La composizione delle compresse contiene la sostanza principale - nitroglicerina (con glucosio) 0,5 mg, nonché elementi ausiliari - biossido di silicio colloidale, fecola di patate, stearato di calcio, cellulosa microcristallina, lattosio monoidrato.

Molte persone conoscono la nitroglicerina, che aiuta il farmaco, ma non tutti sanno che è un composto chimico esplosivo. Tuttavia, non dovresti aver paura: nei medicinali la sua concentrazione è molto bassa.

Con l'applicazione sublinguale standard sotto la lingua, il suo effetto inizia pochi secondi dopo l'assunzione della compressa e continua

Il principio attivo viene immediatamente assorbito dalla superficie delle mucose e penetra nel sangue.

Biodisponibilità (la capacità del farmaco di essere assorbito nel corpo) dose di 0,5 mg - 100%. Inoltre, il maggior accumulo nel sangue si verifica entro 5 minuti..

L'agente viene escreto dal corpo attraverso i reni. È in grado di accumularsi nelle pareti dei vasi sanguigni e legarsi strettamente agli eritrociti..

Le persone anziane sono più spesso interessate alle seguenti informazioni sul farmaco nitroglicerina: cosa aiuta, quanto spesso può essere presa nitroglicerina, il meccanismo d'azione. L'ultimo fattore include diversi componenti.

Lo strumento aumenta il lume dei vasi arteriosi e venosi nella circolazione sistemica e polmonare. Questo riduce la pressione nelle vene e il flusso di sangue venoso al cuore. Questo riduce la pressione alta, che riduce il carico sul cuore..

Inoltre, il farmaco elimina e precede la contrazione nervosa dei vasi coronarici. Promuove la loro espansione, che normalizza la circolazione sanguigna nell'area ischemica del muscolo cardiaco principale - il miocardio.

La nitroglicerina si presenta in diverse forme:

  • compresse;
  • spray;
  • fiale;
  • soluzione alcolica;
  • pellicole di gomma.

Hanno tutti metodi e velocità di impatto sul corpo diversi..

Nitroglicerina (compresse): dosaggio e istruzioni per l'uso del farmaco

L'indicazione principale per l'assunzione di un vasodilatatore periferico è l'angina pectoris, sia per la profilassi a breve termine che per il blocco degli attacchi.

La nitroglicerina (compresse) è necessaria per l'infarto miocardico durante l'esacerbazione della condizione e durante il trattamento riabilitativo. Inoltre, il farmaco viene utilizzato per l'insufficienza ventricolare sinistra acuta..

Il regime di trattamento farmacologico, la dose richiesta e la forma di dosaggio devono essere stabilite dal medico in base alle singole indicazioni, a seconda del quadro clinico..

La dose abituale per l'angina pectoris è di 1 compressa (0,5 mg) per via sublinguale (sotto la lingua) o buccale (sulla guancia). Per alcuni pazienti è sufficiente anche una quantità minore: la metà o anche un terzo delle pillole può diventare la loro norma..

Nella maggior parte dei casi, l'effetto si verifica entro un massimo di 5 minuti. Se il dolore è scomparso prima che la compressa di nitroglicerina avesse il tempo di dissolversi, il suo resto può essere rimosso dalla bocca. Nei casi opposti, se il dolore non viene alleviato in pochi minuti, deve essere presa un'altra dose. Se hai bisogno di un effetto rapido, la compressa può essere masticata. Quando questo non aiuta, è necessario chiamare urgentemente i medici: c'è un'alta probabilità di infarto miocardico.

Con la somministrazione ripetuta del farmaco nitroglicerina, il dosaggio può essere aumentato fino a e talvolta fino a. Ciò è dovuto alla dipendenza del corpo dal farmaco.

Le capsule devono essere prese stando seduti. Se senti dolore mentre cammini, ti consiglia di trovare un posto adatto e di sederti.

È consentito utilizzare la nitroglicerina come medicinale preventivo. In questo caso la pillola va assunta prima dell'inizio di una situazione di stress per l'organismo, che può essere associata a un eventuale sovraccarico emotivo o fisico..

Spesso in farmacia, invece di nitroglicerina (compresse), offrono l'acquisto di uno spray. È molto semplice usare il prodotto: in posizione seduta, le dosi vengono iniettate sotto la lingua o su di essa premendo una valvola speciale. Quindi rimangono con la bocca chiusa per alcuni secondi, senza deglutire. Se necessario, la procedura può essere ripetuta - un massimo di 3 volte in 15 minuti.

Per la profilassi, 1 dose viene somministrata minuti prima dello stress o del carico pianificato.

Non agitare la fiala di nitroglicerina con il farmaco prima dell'uso..

Una pressione dell'erogatore eroga 0,4 mg di nitroglicerina. L'inalazione dello spray è controindicata..

In casi di emergenza: 1-2 compresse sotto la lingua ogni 15 minuti, in assenza dell'effetto previsto, utilizzare fiale con il medicinale. Il loro dosaggio può essere diverso: 2, 5 e 10 ml. Esistono anche flaconcini per iniezione da 50, 10 e 500 ml.

Esistono 2 tipi di pellicole da incollare sulle gengive:

  • giallo pallido con un dosaggio di 1 mg;
  • verde - 2 mg.

Il medico dovrebbe inizialmente determinare la dose richiesta. Successivamente, il paziente può assumere autonomamente il farmaco. Ai primi attacchi di dolore, la pellicola va incollata alla gengiva superiore nella zona canina, premendola con le dita per qualche secondo.

Quindi la sostanza viene lasciata sola fino alla completa dissoluzione. Per l'effetto migliore, puoi più volte (basta leccare il film: questo accelererà il flusso di nitroglicerina nel sangue.

Quando il dolore scompare rapidamente, il resto della sostanza può essere rimosso. Se l'azione prevista è assente, viene incollato un altro film. Quando questo non aiuta, è necessario cercare urgentemente un aiuto medico..

L'interazione della nitroglicerina con l'alcol è strettamente controindicata.

Farmaco nitroglicerina - il suo effetto sul cuore e possibili effetti collaterali

A causa del rilascio del principio attivo ossido nitrico, i muscoli lisci sono rilassati.

Sotto l'influenza del gliceril trinitrato, che è uno degli elementi attivi della nitroglicerina, i lumi dei vasi sanguigni grandi e piccoli si espandono e le arteriole sono meno sensibili a questo rispetto alle arterie e alle vene significative. Per questo motivo, il farmaco nitroglicerina riduce lo stress periferico e la pressione sanguigna..

Allo stesso tempo, i vasi meningei si espandono, il che può causare spasmi e, di conseguenza, mal di testa.

Quando si utilizza il farmaco, viene attivato uno speciale meccanismo d'azione, che consiste nel fatto che sotto l'influenza dell'ossido nitrico, all'interno delle cellule si forma una protezione contro gli ioni calcio, che tendono a entrare nel tessuto muscolare liscio.

L'azione della nitroglicerina sul cuore è tale che le cellule muscolari lisce raggiungono uno stato rilassato e i lumi vascolari si espandono. Ciò riduce il ritorno venoso al cuore (precarico ridotto) e la resistenza sistemica (minore postcarico). Tutto ciò riduce la necessità di ossigeno miocardico..

Inoltre, l'effetto della nitroglicerina sul cuore comporta la dilatazione (espansione) dei vasi coronarici, il flusso sanguigno viene attivato in essi, quindi riassegnati alle aree con flusso sanguigno ridotto. Questo accelera il flusso di ossigeno al miocardio..

Secondo le istruzioni per l'uso, ci sono controindicazioni per l'assunzione di nitroglicerina:

  • intolleranza individuale ai componenti del farmaco;
  • ictus emorragico;
  • insufficienza vascolare acuta (collasso);
  • anemia;
  • stenosi mitrale o aortica;
  • emorragia cerebrale;
  • edema polmonare tossico;
  • shock;
  • pressione sanguigna con indicatori inferiori a 90/60 - ipotensione;
  • ipertensione, anche come conseguenza di un trauma cranico;
  • una diminuzione del volume del sangue circolante - ipovolemia;
  • glaucoma ad angolo chiuso con aumento della pressione intraoculare (in questo caso può essere prescritto anche Simbrinza);
  • insufficienza renale o epatica.

Come risultato dell'assunzione del medicinale nitroglicerina, possono verificarsi effetti collaterali:

  1. Apparato digerente: vomito e nausea.
  2. CNS (sistema nervoso centrale): irrequietezza motoria, completa perdita di forza, vertigini, visione offuscata, mal di testa (è particolarmente grave all'inizio della terapia, diminuisce nel tempo).
  3. Reazioni allergiche: prurito, eruzione cutanea, arrossamento della pelle e bruciore.
  4. Sistema cardiovascolare: aumento del flusso sanguigno alla pelle - iperemia, febbre, tachicardia, ipotensione arteriosa.
  5. Emopoiesi: cianosi (cianosi), metaemoglobinemia.

Raramente, il più delle volte con un sovradosaggio, si nota un collasso vascolare. Inoltre, in questi casi, un forte mal di testa, una forte diminuzione della pressione sanguigna, vertigini, tachicardia (palpitazioni cardiache), vomito, diarrea, debolezza, sensazione di vampate o febbre, sonnolenza.

L'assunzione di una dose significativa del farmaco nitroglicerina (oltre 20 mg - 40 o più compresse contemporaneamente) può portare a respirazione rapida (tachipnea), mancanza di respiro (dispnea), cianosi, metaemoglobinemia, collasso ortostatico e nei casi più gravi, morte.

In caso di sovradosaggio, il paziente deve essere sdraiato, sollevando le gambe e quindi chiamare un'ambulanza.

Gli analoghi della nitroglicerina includono:

  • Anhibid;
  • Angiolingual;
  • Mioglicerina;
  • Nitragina;
  • Nitroglicerolo;
  • Nitrognaranulong;
  • Nitrocardiol;
  • Nitrong Forte;
  • Trinitrol.

Il prezzo di un farmaco può variare in modo significativo a seconda della regione, del produttore e della forma di rilascio. Il costo delle pillole antianginose varia da 13 a 55 rubli, spray - da 75 a 117 rubli. Il concentrato di nitroglicerina costa di più - da 440 a 680 rubli.

Feedback sull'applicazione

Galina Vladimirovna

“Adesso ci sono molti farmaci diversi. Ma con la mia angina pectoris, preferisco la nitroglicerina alla vecchia maniera e in compresse. Mia figlia l'ha comprato in una bomboletta spray, ma non mi è piaciuto. E così metto una pillola sotto la lingua: il dolore scompare immediatamente. Ma non uso spesso questo medicinale - perché ogni giorno è meglio usare Validol o Corvalol come sedativo. E l'effetto della nitroglicerina sul cuore è troppo forte per essere utilizzato costantemente ".

Sergei

“Mi è stata diagnosticata una malattia cardiaca, una malattia coronarica e mi è stata prescritta nitroglicerina. Ma non mi andava affatto bene - mi fa star male e mi si spezza la testa. Sebbene sia economico, ho dovuto smettere di prenderlo. ".

Elisabetta

“Ricordo la nitroglicerina da molto tempo, anche mia nonna l'ha presa. In qualche modo non avevo bisogno di lui, la mia salute sembra andare bene. Ma recentemente al lavoro ero preoccupato per un rapporto, e ad un certo punto ho avuto improvvisamente un forte dolore al petto, tanto da non riuscire a respirare con calma. Una collega ha visto: ha immediatamente preso una pillola e mi ha detto di ficcarmela sotto la lingua e di sedermi in silenzio.
Lo feci e dopo un minuto il dolore iniziò a diminuire sempre di più, e poi scomparve completamente. È vero, è successo una volta, ma da allora ho sempre portato queste pillole nella borsa, per ogni evenienza. E, a proposito, li cambio periodicamente - non è consigliabile conservarli per molto tempo, potrebbero perdere tutte le loro proprietà ".

Nitroglicerina

Nitroglicerina: istruzioni per l'uso e recensioni

Nome latino: nitroglicerina

Codice ATX: C01DA02

Principio attivo: nitroglicerina (nitroglicerina)

Produttore: NPF Mikrokhim, LLC Experimental Plant GNTsLS (Ucraina), LLC Ozon, LLC Lumi, LLC Farmamed, holding medico-tecnologica MTH, Samaramedprom, CJSC Binnopharm, JSC "Biomed" loro. I. I. Mechnikova "," Medisorb "(Russia)

Descrizione e foto aggiornate: 16/08/2019

Prezzi in farmacia: da 16 rubli.

La nitroglicerina è un farmaco vasodilatatore utilizzato per alleviare gli attacchi di angina.

Forma e composizione del rilascio

La nitroglicerina è disponibile nelle seguenti forme di dosaggio:

  • Compresse sublinguali: quasi bianche o bianche, cilindriche piatte, con una superficie ruvida (40 compresse in un tubo di polimero, sigillato ermeticamente con un tappo di polimero, 1 tubo ciascuna in una scatola di cartone);
  • Spray sublinguale dosato: incolore, trasparente (in flaconi o lattine da 200 dosi (10 ml), 1 flacone o palloncino in scatola di cartone, completo di pompa dosatrice meccanica);
  • Concentrato per la preparazione della soluzione per infusione: incolore, trasparente (in fiale da 2, 5 o 10 ml, 5 fiale in blister, 1, 2 o 10 confezioni in una scatola di cartone).

La composizione di 1 compressa sublinguale include:

  • Principio attivo: nitroglicerina - 0,5 mg (in termini di sostanza al 100%);
  • Componenti ausiliari: zucchero (saccarosio) - 7,9 mg, glucosio (destrosio) - 9,3 mg, fecola di patate - 9,3 mg.

La composizione di 1 dose dello spray sublinguale include:

  • Ingrediente attivo: nitroglicerina - 0,4 mg;
  • Componenti ausiliari: 95% di etanolo (come soluzione all'1%).

La composizione di 1 ml del concentrato per la preparazione della soluzione per infusione include:

  • Ingrediente attivo: nitroglicerina - 1 mg;
  • Componenti ausiliari: destrosio, sodio cloruro, potassio diidrogeno fosfato, acqua per preparazioni iniettabili.

Proprietà farmacologiche

Farmacodinamica

La nitroglicerina è un vasodilatatore periferico che agisce prevalentemente sui vasi venosi. Il suo effetto è principalmente dovuto a una diminuzione della domanda di ossigeno del miocardio dovuta a una diminuzione del precarico (diminuzione del flusso sanguigno all'atrio destro ed espansione dei vasi venosi periferici) e del postcarico (diminuzione della resistenza vascolare periferica totale).

La nitroglicerina è in grado di rilasciare dalla sua molecola ossido nitrico, che è un naturale fattore di rilassamento endoteliale. Il composto aumenta la concentrazione di guanosina monofosfatasi ciclica all'interno della cellula, che impedisce la penetrazione degli ioni calcio nelle cellule muscolari lisce e provoca il loro rilassamento. Il rilassamento della muscolatura liscia della parete vascolare porta alla vasodilatazione, che riduce il carico sul cuore e la richiesta di ossigeno del miocardio. L'espansione dei vasi coronarici migliora il flusso sanguigno coronarico e la sua ridistribuzione in aree caratterizzate da una ridotta circolazione sanguigna, che stimola il trasporto di ossigeno al miocardio.

Una diminuzione del ritorno venoso provoca una diminuzione della pressione nella circolazione polmonare e nella pressione di riempimento, un miglioramento dell'afflusso di sangue agli strati subendocardici e una regressione dei sintomi caratteristici dell'edema polmonare. La nitroglicerina è caratterizzata da un effetto inibitorio centrale sul tono vascolare simpatico e dalla soppressione della componente vascolare responsabile della formazione della sindrome del dolore. Provoca anche l'espansione dei vasi meningei, che provoca mal di testa dopo l'assunzione, e rilassa le cellule muscolari lisce dei bronchi, dell'intestino tenue e crasso, dell'esofago, dei loro sfinteri, delle vie biliari, della cistifellea, delle vie urinarie.

L'uso di forme sublinguali di solito consente di fermare un attacco di angina pectoris 1,5 minuti dopo la somministrazione orale e l'effetto antianginoso dura 30-60 minuti.

Farmacocinetica

La nitroglicerina viene assorbita rapidamente e quasi completamente dalla superficie delle mucose del cavo orale. Se assunto per via sublinguale, entra immediatamente nella circolazione sistemica. La biodisponibilità del farmaco è del 100%, poiché è esclusa la degradazione epatica primaria della sostanza. La concentrazione massima di nitroglicerina nel plasma sanguigno viene determinata dopo 4-5 minuti. Il metabolismo di una sostanza viene effettuato piuttosto rapidamente con la partecipazione della nitrato reduttasi. In questo caso si formano mono e dinitrati. Solo l'isosorbide-5-mononitrato dimostra attività farmacologica. Il metabolita finale è la glicerina.

Il farmaco ha un volume di distribuzione molto ampio (1,2 (3,3 l / kg). Il grado di legame alle proteine ​​del plasma sanguigno è del 60%. La nitroglicerina viene escreta nelle urine sotto forma di metaboliti (meno dell'1% della dose assunta viene escreta immodificata), la clearance totale è di 25-30 l / min (con infusione - fino a 78 l / min). Dopo la somministrazione sublinguale orale del farmaco, l'emivita del plasma sanguigno varia da 2,5 a 4,4 minuti (con infusione - da 1 a 3 minuti). La nitroglicerina circolante si lega fortemente agli eritrociti e si accumula nelle pareti dei vasi sanguigni.

Indicazioni per l'uso

Le indicazioni per l'uso della nitroglicerina sono:

  • Angina pectoris (sollievo e prevenzione a breve termine degli attacchi di angina prima dello stress emotivo o dello sforzo fisico);
  • Infarto miocardico acuto, anche complicato da insufficienza ventricolare sinistra acuta (soluzione per infusione);
  • Edema polmonare (soluzione per infusione);
  • Angina instabile (soluzione per infusione).

Controindicazioni

  • Crollo;
  • Età fino a 18 anni (l'efficacia e la sicurezza dell'uso della nitroglicerina per questa fascia di età di pazienti non sono state stabilite);
  • Ipersensibilità a componenti di medicina.

A seconda della forma di dosaggio, ulteriori controindicazioni assolute all'uso della nitroglicerina sono le seguenti malattie / condizioni:

  • Malassorbimento di glucosio-galattosio (compresse sublinguali);
  • Shock (spray sublinguale e compresse);
  • Shock cardiogeno, tranne quando si adottano misure per mantenere la pressione telediastolica (spray sublinguale);
  • Grave ipotensione arteriosa con pressione arteriosa sistolica inferiore a 90 mm Hg. Arte. (spray sublinguale);
  • Pericardite costrittiva (spray sublinguale);
  • Angina pectoris associata a cardiomiopatia ostruttiva ipertrofica (spray sublinguale);
  • Infarto miocardico acuto e insufficienza cardiaca cronica con bassa pressione di riempimento del ventricolo sinistro (spray sublinguale);
  • Tamponamento pericardico (spray sublinguale);
  • Qualsiasi condizione associata ad un aumento della pressione intracranica (spray sublinguale);
  • Grave stenosi della valvola mitrale e / o aortica, ipertensione polmonare primaria (spray sublinguale);
  • Uso concomitante con inibitori della fosfodiesterasi-5, inclusi vardenafil, sildenafil, tadalafil (compresse sublinguali e spray).

Secondo le istruzioni, la nitroglicerina deve essere usata con cautela dopo aver valutato il rapporto rischio / beneficio:

  • Ictus emorragico;
  • Grave anemia;
  • Tireotossicosi;
  • Grave insufficienza renale;
  • Glaucoma ad angolo chiuso;
  • Ferite alla testa recenti;
  • Ipertensione intracranica;
  • Tamponamento cardiaco (compresse sublinguali e soluzione per infusione);
  • Compromissione epatica (compresse sublinguali e soluzione per infusione), grave compromissione epatica (spray sublinguale);
  • Ipotensione arteriosa con bassa pressione sistolica - inferiore a 90 mm Hg. Arte. (compresse sublinguali e soluzione per infusione);
  • Ipotensione ortostatica e tendenza a sviluppare ipotensione ortostatica (spray sublinguale);
  • Abuso di alcol (spray sublinguale);
  • Epilessia (spray sublinguale);
  • Emicrania (spray sublinguale);
  • Pericardite costrittiva (compresse sublinguali e soluzione per infusione);
  • Stenosi mitralica isolata (compresse sublinguali e soluzione per infusione);
  • Cardiomiopatia ipertrofica (compresse sublinguali e soluzione per infusione);
  • Edema polmonare tossico (soluzione per infusione);
  • Stenosi subaortica ipertrofica idiopatica (compresse sublinguali), stenosi aortica (soluzione per infusione);
  • Infarto miocardico acuto, insufficienza cardiaca cronica con bassa pressione di riempimento ventricolare sinistra (compresse sublinguali e soluzione per infusione);
  • Ipovolemia non controllata con pressione normale o bassa nell'arteria polmonare in pazienti con insufficienza cardiaca (soluzione per infusione);
  • Shock, incluso shock cardiogeno, tranne nei casi con una pressione di riempimento sufficientemente alta del ventricolo sinistro, incl. provvisto di farmaci ad effetto inotropo positivo o contropulsazione intra-aortica (soluzione per infusione);
  • Emorragia cerebrale (soluzione per infusione);
  • Grave aterosclerosi cerebrale (soluzione per infusione);
  • Gravidanza e allattamento (per tutte le forme di farmaco);
  • Età avanzata (soluzione per infusione).

Istruzioni per l'uso della nitroglicerina: metodo e dosaggio

Compresse sublinguali

Per prevenire complicazioni, si consiglia di assumere nitroglicerina come indicato da un medico..

Le compresse di nitroglicerina vengono assunte (sublingualmente) sotto la lingua, tenendo in bocca fino a completo assorbimento, senza deglutire.

La nitroglicerina deve essere assunta immediatamente quando compaiono i primi segni di un attacco di angina o prima dello sforzo fisico previsto o dello stress emotivo. Singola dose - 1 compressa. Con angina pectoris stabile, l'effetto può provenire da una dose più bassa, in questo caso si consiglia di sputare il resto della compressa, che non ha avuto il tempo di dissolversi. Nella maggior parte dei casi (75% dei pazienti), si nota un miglioramento entro i primi 3 minuti dall'uso della nitroglicerina.

Se l'attacco di angina non viene interrotto entro 5 minuti, prenda un'altra compressa.

Nei casi in cui non vi sia alcun effetto terapeutico dopo l'assunzione di 2 compresse di nitroglicerina, consultare immediatamente un medico.

Spray sublinguale

Iniettato nella o sotto la lingua, preferibilmente in posizione seduta, trattenendo il respiro. Dopo la spruzzatura, lo spray non viene ingerito immediatamente, ma viene trattenuto chiudendo la bocca per alcuni secondi.

Per evitare complicazioni, la nitroglicerina deve essere utilizzata come indicato da un medico..

Quando compaiono i primi segni di un attacco di angina, vengono somministrate 1-2 dosi di uno spray (a seconda della gravità). Se necessario, è possibile introdurre un'altra 1 dose, ma non più di 3 dosi (1,2 mg) entro 15 minuti.

Se dopo aver assunto 3 dosi per 15 minuti la condizione non è migliorata, è necessario consultare il medico.

Massima dose singola - 3 dosi spray.

Se l'indicazione per l'uso della nitroglicerina è la prevenzione degli attacchi di angina, il farmaco viene utilizzato in 1 dose 5-10 minuti prima del carico o dello stress previsto.

Non agitare la confezione spray prima dell'uso. Durante la spruzzatura, la bottiglia deve essere tenuta verticalmente.

Soluzione per infusione

La velocità di iniezione endovenosa di nitroglicerina viene selezionata individualmente, tenendo conto della pressione sanguigna, della frequenza cardiaca, della pressione venosa centrale, dell'ECG e di altri indicatori. La soluzione deve essere somministrata tramite un infusomat o un erogatore automatico, consentendo un dosaggio accurato e il controllo del ritmo di somministrazione.

La somministrazione di nitroglicerina utilizzando un sistema di infusione di liquido convenzionale garantisce l'accuratezza del dosaggio contando il numero di gocce di liquido trasferite. Prima dell'introduzione, la soluzione di nitroglicerina viene preliminarmente diluita in una soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% o in una soluzione di glucosio (destrosio) al 5% a una concentrazione dello 0,01%. Non utilizzare altri solventi.

Si consiglia di utilizzare tubi di vetro e polietilene, poiché il principio attivo viene assorbito sulle pareti dei tubi in PVC (le perdite possono essere del 40-80%). La soluzione di nitroglicerina viene rapidamente distrutta dalla luce, quindi il sistema trasfusionale e le fiale devono essere schermati con materiale opaco. La conservazione della soluzione in una fiala aperta non è consentita.

La velocità iniziale di somministrazione della soluzione è di 0,5-1 mg all'ora, la velocità massima è di 8-10 mg all'ora.

La concentrazione e la velocità di somministrazione raccomandate della nitroglicerina sono: 1 mg / h (0,0166 mg / min) - 24 mg al giorno tramite un distributore automatico (volume della soluzione 1 mg / ml) o 240 mg al giorno attraverso un sistema endovenoso (volume della soluzione 0, 1 mg / ml); velocità di iniezione - 3-4 gocce al minuto (1 ml corrisponde a 20 gocce).

La durata della terapia è determinata dalle indicazioni cliniche e può variare da alcune ore a 2-3 giorni.

Effetti collaterali

  • Sistema nervoso centrale: debolezza; raramente - reazioni psicotiche, ansia, disorientamento, letargia;
  • Apparato digerente: secchezza della mucosa orale; raramente - vomito, nausea, dolore addominale;
  • Sistema cardiovascolare: mal di testa, vertigini, febbre, tachicardia, bassa pressione sanguigna; raramente (specialmente in caso di sovradosaggio) - cianosi, collasso ortostatico, aumento dei sintomi di angina pectoris (reazione paradossa ai nitrati); a volte - collasso con perdita di coscienza e bradiaritmia;
  • Reazioni locali: bruciore sotto la lingua, arrossamento della pelle;
  • Reazioni allergiche: raramente - prurito, eruzione cutanea, dermatite esfoliativa;
  • Altri: raramente - ipotermia, visione offuscata, metaemoglobinemia.

Overdose

I sintomi di un sovradosaggio di nitroglicerina sono: nausea, vomito, aumento della sonnolenza, grave debolezza, astenia, forti capogiri, mal di testa, convulsioni, febbre, mancanza di respiro, tachicardia riflessa, abbassamento della pressione sanguigna (inferiore a 90 mm Hg), accompagnati da disregolazione ortostatica... L'assunzione del farmaco in dosi elevate (più di 20 mg / kg) può portare allo sviluppo di tachipnea, dispnea, cianosi, collasso, metaemoglobinemia.

Se ci sono segni di sovradosaggio, è necessario dare immediatamente al paziente una posizione orizzontale, sollevando le gambe e consultare anche un medico.

istruzioni speciali

Non superare le dosi terapeutiche indicate nelle istruzioni.

1 compressa di nitroglicerina sublinguale contiene 2.65X10 -3 XE (unità di grano).

Durante la terapia, si può verificare una significativa diminuzione della pressione sanguigna e lo sviluppo di vertigini con una brusca transizione alla posizione eretta da una posizione sdraiata o seduta, così come nella stagione calda, durante l'esercizio o il consumo di alcol.

Se la visione offuscata o la secchezza della mucosa orale persiste o è grave, il trattamento deve essere interrotto.

Secondo le istruzioni, la nitroglicerina, come altri nitrati organici, può creare dipendenza (in questo caso sarà necessario un aumento del dosaggio).

La gravità del mal di testa durante la terapia può essere ridotta riducendo la dose del farmaco e / o la somministrazione concomitante di validol.

Con frequenti attacchi di angina pectoris, si consiglia di utilizzare farmaci nitroglicerina prolungati.

Durante l'uso della nitroglicerina, l'uso di bevande alcoliche è severamente vietato..

Lo spray sublinguale contiene alcol, che è importante per le donne in allattamento e in gravidanza, pazienti con disturbi funzionali del fegato, epilessia, lesioni cerebrali traumatiche e altre malattie del sistema nervoso centrale, nonché abuso di alcol.

La soluzione per infusione contiene glucosio (destrosio), che deve essere preso in considerazione nei pazienti con diabete mellito.

Nell'insufficienza cardiaca acuta o nell'infarto miocardico acuto, la nitroglicerina deve essere utilizzata solo a condizione di un'attenta osservazione clinica delle condizioni del paziente.

Al fine di prevenire un aumento della frequenza degli attacchi di angina, si raccomanda di evitare la sospensione improvvisa del farmaco.

Per prevenire un abbassamento indesiderato della pressione sanguigna, la velocità di somministrazione della soluzione per infusione di nitroglicerina deve essere selezionata individualmente. Una diminuzione della pressione sanguigna può essere osservata non solo quando viene selezionata la velocità di somministrazione della soluzione, ma anche successivamente, sullo sfondo di una pressione sanguigna inizialmente stabilizzata (il controllo deve essere effettuato almeno 3-4 volte all'ora per l'intero tempo di infusione).

I pazienti precedentemente trattati con nitrati organici (isosorbide-5-mononitrato, isosorbide dinitrato) possono richiedere una dose maggiore per ottenere l'effetto emodinamico desiderato.

Durante l'uso della nitroglicerina, è necessario prestare attenzione durante la guida di veicoli e l'esecuzione di tipi di lavoro potenzialmente pericolosi che richiedono una maggiore concentrazione di attenzione e reazioni psicomotorie rapide.

Interazioni farmacologiche

Con l'uso simultaneo di nitroglicerina con determinati farmaci, possono verificarsi i seguenti effetti:

  • Vasodilatatori, farmaci antipertensivi, inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina, inibitori della fosfodiesterasi-5, bloccanti dei canali del calcio "lenti", antidepressivi triciclici, etanolo, diuretici, beta-bloccanti, inibitori delle monoaminossidasi, procainamide: un aumento dell'effetto antipertensivo
  • Diidroergotamina: aumento del suo contenuto nel sangue e aumento della pressione sanguigna;
  • Eparina: diminuzione della sua efficacia;
  • Acido acetilsalicilico: aumenta il livello di nitroglicerina nel sangue e ne migliora l'azione.

Analoghi

Gli analoghi della nitroglicerina sono: Nirmin, Nit-ret, Nitradisk, Nitroxoline, Nitrosorbide, Nitromint, Nitrocor, Nitrong forte, Nitro, Nitro pol infus, Angiolingval, Nitroglycerol, Nitroject, Anginin, Angibidts, Anginisedin, Nitrogidts Nitrocardiol, Nitroglin, Nitrostat, Nitrozell, Nitrosprint, Nitrospray, Trinitroglycerol, Trinitrin, Trinitrol, Sustonit, Sustak forte, Perlinganite.

Termini e condizioni di conservazione

Conservare in un luogo buio, fuori dalla portata dei bambini.

  • Compresse sublinguali: 2 anni a temperature fino a 25 ° C;
  • Spray sublinguale: 2 anni a temperature fino a 15 ° C;
  • Concentrato per soluzione per infusione: 3 anni a 5-25 ° C.

Termini di dispensazione dalle farmacie

Dispensato su prescrizione.

Recensioni sulla nitroglicerina

Secondo le recensioni, la nitroglicerina si sta rivelando un farmaco indispensabile per i pazienti con angina pectoris. Soprattutto spesso è preso da pazienti anziani. Il farmaco agisce rapidamente e arresta gli attacchi di cuore quasi immediatamente dopo la somministrazione. Tuttavia, ci sono segnalazioni che menzionano reazioni avverse, principalmente vertigini e intenso mal di testa..

Prezzo per nitroglicerina nelle farmacie

Il prezzo approssimativo della nitroglicerina sotto forma di compresse sublinguali è di 48-66 rubli (la confezione contiene 40 pezzi). È possibile acquistare uno spray sublinguale dosato per 80-127 rubli (progettato per 200 dosi). Il costo di un concentrato per preparare una soluzione per infusione varia da 540 a 624 rubli (la confezione contiene 10 fiale).

Da cosa aiuta la nitroglicerina: forme di dosaggio e regole per la loro somministrazione

Quasi tutti gli adulti sanno in cosa aiuta la nitroglicerina. Se c'è dolore dietro lo sterno, devi mettere una pillola sotto la lingua e, ovviamente, non istantaneamente, ma abbastanza rapidamente, il dolore passerà. Va bene quando succede in quel modo.

Tuttavia, cosa fare se la nitroglicerina non aiuta, quante compresse puoi prendere senza paura e questo farmaco ha effetti collaterali? La maggior parte delle persone, anche quelle che spesso avvertono dolore nell'area del cuore, trovano difficile rispondere a queste domande..


Le informazioni e il video in questo articolo aiuteranno ad espandere l'area di conoscenza sulla nitroglicerina, perché spesso non lo chiediamo e il medico curante non spiega i dettagli sull'assunzione del farmaco, limitandosi allo stesso: è malato, quindi metti la pillola sotto la lingua.

Cos'è e qual è il meccanismo d'azione della nitroglicerina

La nitroglicerina (nitroglicerina) è un liquido simile all'olio incolore che è quasi insolubile in acqua, ma lo fa con successo in alcool. Nella sua forma pura, è esplosivo. Per scopi medici, viene utilizzato sotto forma di C3H5N3O9 - glicerolo trinitrato, che è un composto di glicerolo e acido nitrico.

L'effetto della nitroglicerina sul corpo umano è dovuto a un rapido aumento della risposta del livello di guanosina monofosfato ciclico, che a sua volta:

  • rilassa le fibre muscolari lisce delle pareti dei vasi sanguigni, dei dotti biliari, degli ureteri, dei bronchi e del tratto digerente;
  • aiuta a ridurre la pressione sanguigna, sia nella piccola circolazione che in quella sistemica;
  • promuove una graduale diminuzione della forza delle manifestazioni e dei segni che si verificano con l'edema polmonare;
  • dilata i vasi cerebrali del cervello.

Come agisce la nitroglicerina sul cuore?

Tutti i nitrati organici colpiscono le pareti dei vasi delle arterie cardiache (coronarie) medie e grandi, motivo per cui il corpo è:

  • normalizzazione del flusso sanguigno coronarico;
  • apertura collaterale;
  • ridistribuzione del sangue da aree ad alta pressione ad aree ischemiche e prive di ossigeno del muscolo cardiaco con limitato apporto di sangue;
  • una diminuzione della necessità di ossigeno nel muscolo cardiaco e un aumento simultaneo della sua consegna ad esso;
  • ridurre la tensione delle pareti di entrambi i ventricoli;
  • diminuzione del volume cardiaco;
  • stimolazione dei nervi periferici;
  • inibizione del flusso sanguigno all'atrio destro.

Per il cuore, la nitroglicerina è un antispasmodico. La soppressione della componente vascolare, che causa dolore al cuore, si verifica a causa dell'inibizione dei riflessi costrittivi del tono simpatico delle arterie coronarie.

Modulo di rilascio del farmaco e casi in cui vengono assunti

Diverse forme di glicerolo trinitrato vengono utilizzate per risolvere vari problemi medici:

  • per l'auto-sollievo della sindrome del dolore durante un attacco di angina - sublinguale: gocce, capsule, compresse, spray e aerosol;
  • durante la fornitura di cure mediche di emergenza per: infarto acuto o insufficienza cardiaca, angina pectoris (postinfarto o instabile), edema polmonare, ischemia retinica acuta - soluzione per somministrazione endovenosa;
  • nel trattamento dell'ipertensione, malattia coronarica, vari tipi di angina pectoris, stato preinfarto, recupero postinfarto, per la prevenzione dell'angina pectoris con attività fisica prevista - compresse a rilascio prolungato (all'interno), film sulle gengive, unguenti e cerotti speciali.

L'azione farmacologica della nitroglicerina si manifesta e dura in diversi modi:

Forma di dosaggioInizio dell'effetto (min)Durata dell'azione (min)
Sotto la lingua, sulla gomma, iniezione endovenosafino a 1.530-300
Unguento15-50180-240
Compresse a rilascio prolungato30-75240-360
Patch30-180480-600

In una nota. I farmaci che, come la nitroglicerina, riducono la richiesta di ossigeno del miocardio, includono anche farmaci con principi attivi correlati ai nitrati organici: isosorbide dinitrato, isosorbide mononitrato e pentaeritritil tetranitrato.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Le controindicazioni all'uso della nitroglicerina sono:

  • emorragia cerebrale;
  • alta pressione intracranica;
  • ipotensione grave (bassa pressione sanguigna);
  • glaucoma, tipo ad angolo chiuso, sullo sfondo di una maggiore pressione intraoculare;
  • trattamento simultaneo con farmaci con inibitori della fosfodiesterasi, assunzione di Viagra e suoi sinonimi;
  • ipersensibilità individuale al principio attivo.

Attenzione! Con estrema cautela, il trinitrato di glicerina viene bevuto in presenza di gravi condizioni anemiche, insufficienza renale o epatica e, per forme prolungate, l'aumento della motilità gastrointestinale o l'assorbimento ridotto di nutrienti nell'intestino tenue possono diventare un ostacolo all'assunzione..

Anche con precauzioni e dosaggio corretto, possono verificarsi le seguenti complicazioni durante l'assunzione di nitrati organici:

  • mal di testa, vertigini;
  • arrossamento o cianosi della pelle;
  • calo della temperatura corporea;
  • debolezza generale;
  • visione offuscata;
  • raramente - allergie cutanee (prurito, irritazione, eruzione cutanea).

In una nota. Il mal di testa da nitroglicerina può essere alleviato assumendo contemporaneamente un farmaco contenente mentolo.

Come prenderlo bene

Quanta nitroglicerina puoi assumere al giorno? La risposta dipende non solo dalle caratteristiche individuali dell'organismo, ma anche dallo scopo e dalla forma di dosaggio di questo farmaco utilizzata.

Compito terapeutico e forma di dosaggioDosaggio
Sollievo da un attacco di angina pectoris:

  • compresse sublinguali;
  • capsule con soluzione all'1%;
  • 1% di calo;
  • aerosol.
Una terza, mezza o intera compressa (1 capsula, 1-2 gocce, 1 dose aerosol) sotto la lingua. Se l'effetto si verifica più velocemente di quanto la compressa si sia sciolta, il resto deve essere sputato. In assenza di anestesia per 5 minuti, puoi ripetere l'assunzione di una delle dosi sopra, ma se ciò non aiuta, dovresti chiamare un'ambulanza.

  • una volta - 0,75 mg, 4 gocce o 3 pressioni dell'aerosol per 15 secondi;
  • al giorno - 3 mg, 16 gocce o non più di 4 applicazioni aerosol.

La durata dell'effetto analgesico è di circa 45 minuti. La dipendenza è rara, ma è possibile che il dosaggio possa essere raddoppiato.

Con attacchi frequenti, si consiglia di utilizzare una forma prolungata (azione entro 4-5 ore) - trinitrolong, che, a differenza di tutti gli altri, inizia ad agire dopo 1-2 minuti.

Prevenzione dell'angina pectoris e degli attacchi di cuore, trattamento dell'ipertensione:

  • compresse a rilascio prolungato;
  • unguento;
  • patch.
Quante volte si può assumere la nitroglicerina in questi casi??

Le compresse a lungo termine vanno assunte 2-3 volte al giorno, dopo un pasto, con abbondante acqua:

  • dose singola - 1-2 compresse da 2,9 mg o 5,2 mg (come prescritto da un medico);
  • dose giornaliera massima - non più di 34,8 mg.

Per evitare la dipendenza, le compresse non vengono prese di notte (intervallo libero da nitrati). Quando il trattamento viene annullato, viene utilizzato il metodo di tetrazione: una riduzione graduale della dose fino a quando il farmaco non viene completamente abbandonato.

Il cardiologo dovrebbe spiegare in dettaglio come utilizzare la pellicola o il cerotto..

Prevenzione di un attacco di angina pectoris causato dall'esercizio:

  • bombola spray;
  • pellicole di gomma.
1 dose di aerosol (premendo) sotto la lingua - 10-15 minuti prima del carico.

Le pellicole vengono incollate alle gengive immediatamente prima del carico.

Importante! Come prendere correttamente la nitroglicerina per il cuore a casa per alleviare il dolore (sollievo) di un attacco di angina pectoris? Questo dovrebbe essere fatto in posizione sdraiata - quando si prendono i fondi sotto la lingua e in posizione seduta - quando si usano film di nitroglicerina, aerosol o spray. Se ti alzi durante l'assunzione del farmaco, potrebbe svilupparsi un collasso ortostatico: calo della pressione sanguigna, oscuramento degli occhi e possibile svenimento.

Overdose, conseguenze, trattamento

Una dose letale di nitroglicerina per una persona sana - 2 mg / kg.

Tuttavia, se ci sono problemi con il cuore o la pressione sanguigna, dopo aver assunto il farmaco alla dose di 20 microgrammi per 1 kg di peso di una persona, puoi aspettarti:

  • un pronunciato calo della pressione sanguigna, che aumenta bruscamente con un cambiamento nella posizione del corpo;
  • svenimento;
  • mal di testa persistente e molto grave;
  • decolorazione bluastra della pelle;
  • febbre intensa;
  • attacchi di nausea e vomito indomabile;
  • grave mancanza di respiro, apnea (respirazione con trattenimento del respiro involontario per più di 10 secondi).

Se tali sintomi persistono in posizione prona con le gambe sollevate, entro 10-15 minuti, deve essere chiamata un'ambulanza, specificando che si è verificato un sovradosaggio di glicerina trinitrato o del suo sostituto.

I medici somministrano per via endovenosa uno dei farmaci speciali (vasocostrittori) e il sale sodico dell'acido ascorbico. Se tale assistenza è inefficace, è necessario il ricovero in ospedale. L'ospedale farà emodialisi o trasfusioni di sangue.

Nota. In piccole dosi, la nitroglicerina è usata in medicina piuttosto inaspettatamente. Ad esempio, la sua aggiunta al lubrificante dei preservativi Durex-CSD500 del produttore Zanifil stimola e prolunga l'erezione del pene e un unguento alla nitroglicerina al 5% guarisce efficacemente le ragadi anali croniche..

Analoghi, sostituti

Quale medicina è migliore: nitroglicerina o nitrosorbide?

È piuttosto difficile rispondere a questa domanda. Nonostante abbiano principi attivi diversi, ovvero trinitrato di glicerina e isosorbide dinitrato, in realtà hanno lo stesso effetto terapeutico. Allo stesso tempo, sia l'inizio dell'effetto terapeutico che la sua durata sono praticamente gli stessi e dipendono dalla forma di dosaggio del farmaco..

Di seguito sono riportati alcuni esempi di nomi commerciali di farmaci:

Forma di dosaggioTrinitrato di glicerina (nitroglicerina)Isosorbide dinitrato (nitrosorbide)Isosorbide mononitrato (monisol)
Sotto la linguaNitrocorIso-MICMono Mac (gocce)
SprayNitrosprayAerosonitIsoket
Bombola sprayNitromintSorbidina-
Sulla gommaTrinitrolongDinitrosorbilong-
PatchDeposito 10--
Compresse a rilascio prolungatoSustak, Nitro-NickCardiket, Dikor LognEfoks Logn, deposito di Monomak

In una nota. Sostituti e analoghi che possono essere bevuti al posto della nitroglicerina, per la maggior parte, vengono utilizzati nei casi di scarsa tolleranza o quando dipendenti dal principio attivo del farmaco.

Come e quando prendere la nitroglicerina può essere trovato in questo video.

Infine, vogliamo avvertire le persone che stanno assumendo nitroglicerina o altri nitrati organici. Ogni istruzione contiene avvertimenti che questi farmaci e alcol sono assolutamente incompatibili..

Da soli aggiungiamo ciò che ogni medico confermerà: anche una minima percentuale di alcol aumenta notevolmente l'effetto dei nitrati sul corpo e può essere fatale. Pertanto, se una persona ha un attacco di cuore mentre beve alcol, è severamente vietato assumere trinitrato di glicerina o suoi sostituti. Chiama immediatamente un'ambulanza.

NITROGLICERINA

Sostanza attiva

Composizione e forma di rilascio del farmaco

◊ Compresse sublinguali1 scheda.
trinitrato di glicerile (nitroglicerina)500 mcg

20 pz. - imballaggio a celle sagomate (1) - pacchi di cartone.
20 pz. - pacchi di celle di contorno (2) - pacchi di cartone.

effetto farmacologico

Vasodilatatore periferico con effetto predominante sui vasi venosi. Rimedio antianginoso. Il meccanismo d'azione è associato al rilascio del principio attivo ossido nitrico nella muscolatura liscia dei vasi. L'ossido nitrico attiva la guanilato ciclasi e aumenta i livelli di cGMP, che alla fine porta al rilassamento della muscolatura liscia. Sotto l'influenza del gliceril trinitrato, le arteriole e gli sfinteri precapillari si rilassano in misura minore rispetto alle grandi arterie e vene. Ciò è in parte dovuto alle reazioni riflesse, nonché alla formazione meno intensa di ossido nitrico dalle molecole di principi attivi nelle pareti delle arteriole..

L'azione della nitroglicerina (gliceril trinitrato) è principalmente associata a una diminuzione della richiesta di ossigeno del miocardio dovuta a una diminuzione del precarico (espansione delle vene periferiche e una diminuzione del flusso sanguigno all'atrio destro) e del postcarico (diminuzione della resistenza vascolare sistemica). Promuove la ridistribuzione del flusso sanguigno coronarico alle aree ischemiche subendocardiche del miocardio. Aumenta la tolleranza all'esercizio nei pazienti con malattia coronarica, angina pectoris. Nello scompenso cardiaco contribuisce allo scarico del miocardio, principalmente riducendo il precarico. Riduce la pressione nella circolazione polmonare.

Farmacocinetica

Dopo somministrazione orale, viene assorbito dal tratto gastrointestinale, subisce l'effetto di "primo passaggio" attraverso il fegato. Con la somministrazione sublinguale, questo effetto è assente e la concentrazione terapeutica nel plasma sanguigno viene raggiunta in pochi minuti. Viene metabolizzato nel fegato con la partecipazione della nitrato reduttasi. Dai metaboliti della nitroglicerina, i derivati ​​dinitro possono causare una grave vasodilatazione; è possibile che determinino l'effetto terapeutico della nitroglicerina (gliceril trinitrato) se assunti per via orale.

Il legame alle proteine ​​plasmatiche è del 60%. T 1/2 dopo somministrazione orale - 4 ore, con somministrazione sublinguale - 20 minuti, dopo somministrazione endovenosa - 1-4 minuti. Escreto principalmente dai reni.

  • Fai una domanda a un cardiologo
  • Visualizza le istituzioni
  • Acquista medicinali

Indicazioni

Per uso sublinguale e buccale: sollievo e prevenzione degli attacchi di angina; come ambulanza per infarto miocardico acuto e insufficienza ventricolare sinistra acuta nella fase preospedaliera.

Per somministrazione orale: sollievo e prevenzione degli attacchi di angina, trattamento riabilitativo dopo infarto miocardico.

Per somministrazione endovenosa: infarto miocardico acuto, incl. complicato da insufficienza ventricolare sinistra acuta; angina instabile; edema polmonare.

Per uso cutaneo: prevenzione degli attacchi di angina.

Controindicazioni

Dal sistema digestivo: nausea, vomito.

Dal lato del sistema nervoso centrale: raramente (specialmente in caso di sovradosaggio) - ansia, reazioni psicotiche.

Reazioni allergiche: raramente - eruzione cutanea, prurito.

Reazioni locali: leggero prurito, bruciore, arrossamento della pelle.

Interazioni farmacologiche

Con l'uso simultaneo di vasodilatatori, ACE-inibitori, calcio-antagonisti, beta-bloccanti, diuretici, antidepressivi triciclici, inibitori MAO, etanolo, farmaci contenenti etanolo, l'effetto ipotensivo del gliceril trinitrato può aumentare.

Se usato contemporaneamente ai beta-bloccanti, calcio-antagonisti, l'effetto antianginoso è potenziato.

Con l'uso simultaneo con simpaticomimetici, è possibile ridurre l'effetto antianginoso del gliceril trinitrato, che, a sua volta, può ridurre l'effetto pressorio dei simpaticomimetici (di conseguenza, è possibile l'ipotensione arteriosa).

Con l'uso simultaneo di agenti con attività anticolinergica (inclusi antidepressivi triciclici, disopiramide), si sviluppa iposalivazione, secchezza delle fauci.

Vi sono prove limitate che l'acido acetilsalicilico, usato come analgesico, aumenti la concentrazione di nitroglicerina (gliceril trinitrato) nel plasma sanguigno. Ciò può essere accompagnato da un aumento dell'effetto ipotensivo e del mal di testa..

In numerosi studi, è stata osservata una diminuzione dell'effetto vasodilatatore della nitroglicerina (gliceril trinitrato) durante la terapia prolungata con acido acetilsalicilico.

Si ritiene che sia possibile migliorare l'effetto antiaggregante dell'acido acetilsalicilico sullo sfondo dell'uso della nitroglicerina (trinitrato di glicerile).

Con l'uso simultaneo con nitroglicerina, l'effetto di acetilcolina, istamina, norepinefrina diminuisce.

Sullo sfondo della somministrazione endovenosa di nitroglicerina, è possibile una diminuzione dell'effetto anticoagulante dell'eparina.

Con l'uso simultaneo è possibile aumentare la biodisponibilità della diidroergotamina e ridurre l'effetto antianginoso della nitroglicerina (gliceril trinitrato).

Con l'uso simultaneo con novocainamide, è possibile un aumento dell'effetto ipotensivo e lo sviluppo del collasso.

Con l'uso simultaneo di risatriptan, sumatriptan, aumenta il rischio di sviluppare spasmi delle arterie coronarie; con sildenafil - il rischio di sviluppare ipotensione arteriosa grave e infarto miocardico; con chinidina - è possibile il collasso ortostatico; con etanolo - grave debolezza e vertigini.

istruzioni speciali

Viene usato con cautela nei pazienti con grave aterosclerosi cerebrale, accidenti cerebrovascolari, con tendenza all'ipotensione ortostatica, con grave anemia, nei pazienti anziani, nonché nell'ipovolemia e grave disfunzione epatica e renale (parenterale).

Con un uso prolungato, è possibile lo sviluppo di tolleranza all'azione dei nitrati. Per prevenire l'insorgenza della tolleranza, si raccomanda di osservare una pausa di 10-12 ore nel loro utilizzo durante ogni ciclo di 24 ore..

Se, con l'applicazione cutanea di nitroglicerina (gliceril trinitrato), si verifica un attacco di angina, deve essere interrotto assumendo gliceril trinitrato sotto la lingua.

Evita il consumo di alcol durante il trattamento.

Influenza sulla capacità di guidare veicoli e utilizzare meccanismi

Il trinitrato di glicerile può ridurre il tasso di reazioni psicomotorie, che dovrebbero essere prese in considerazione quando si guidano veicoli o si intraprendono altre attività potenzialmente pericolose.


Articolo Successivo
Come si manifesta l'infiammazione del tessuto cerebrale: sintomi e trattamento