Cause e sintomi della neutropenia nei bambini


Se i valori del test del sangue del bambino cambiano, questo allarma i genitori ed è un motivo per vedere un medico. Uno di questi cambiamenti allarmanti è la diminuzione della conta dei neutrofili. Perché queste cellule del sangue sono ridotte e se rappresenta un pericolo per la salute del bambino?

Qual è il livello di neutrofili considerato ridotto?

I neutrofili sono il gruppo più abbondante di globuli bianchi, la cui funzione principale è quella di uccidere i batteri patogeni. Sono disponibili in diverse forme:

  1. Neutrofili giovani, chiamati anche mielociti e metamielociti. Non ci sono tali cellule nella normale formula dei leucociti..
  2. Neutrofili basati su bastoncelli (bastoncelli). Queste sono cellule giovani, il limite inferiore della norma nei primi giorni di vita è del 5% e dal 5 ° giorno dopo il parto - 1%.
  3. Neutrofili segmentati. Tali cellule mature sono predominanti tra tutti i neutrofili e normalmente non diminuiscono al di sotto di tali indicatori:

In un neonato

Dal quinto giorno dopo il parto

Bambino di 1 mese

Bambino di un anno

Il bambino ha 5 anni

Nei bambini di età superiore a 10 anni

Se ci sono meno neutrofili nel sangue di un piccolo paziente di quanto dovrebbe essere alla sua età, si parla di neutropenia..

Cause di neutropenia

Un numero insufficiente di neutrofili nel sangue di un bambino può essere causato da:

  1. Compromissione della formazione di tali cellule nel midollo osseo.
  2. La distruzione di questo tipo di leucociti nel sangue a causa dell'attacco di microbi dannosi o di altre influenze negative.
  3. Un aumento del numero di linfociti dovuto all'infezione da virus. Allo stesso tempo, il numero reale di neutrofili non diminuisce, ma in termini percentuali sarà inferiore al normale.

Un basso livello di neutrofili viene diagnosticato quando:

  • Influenza.
  • Varicella.
  • Epatite virale.
  • Anemia causata da B12 o carenza di ferro.
  • Anemia aplastica.
  • Infezione fungina.
  • Rosolia.
  • Leucemia.
  • Shock anafilattico.
  • Condizione dopo radio o chemioterapia.
  • Interruzione del pancreas.
  • Iperfunzione della milza.
  • Tumori di diversa localizzazione.
  • Tireotossicosi.
  • L'uso di citostatici, antidolorifici, anticonvulsivanti e alcuni altri farmaci.

In rari casi, la neutropenia di un bambino può essere congenita. Una delle sue varianti è chiamata agranulocitosi di Kostman. I bambini lo ereditano in modo autosomico recessivo. Il principale pericolo di questa malattia è il numero estremamente basso di neutrofili e un alto rischio di sviluppare infezioni che minacciano la vita del bambino..

Si verifica anche neutropenia congenita, chiamata ciclica. Questo nome è dovuto a una diminuzione periodica (circa una volta ogni tre settimane) dei neutrofili nel sangue. Il corso di questa patologia ereditaria è più favorevole..

Sintomi

Perché la neutropenia è pericolosa?

Cosa fare

Prima di iniziare il trattamento per un bambino con neutropenia, è importante stabilire il motivo della diminuzione di questo indicatore. Per fare ciò, mostra il bambino al pediatra in modo che il medico lo esamini e prescriva ulteriori esami. Il bambino verrà sicuramente inviato per un secondo esame del sangue con una decodifica del leucogramma per escludere un risultato errato.

Dopo la diagnosi, al bambino verrà prescritta la terapia necessaria:

  • Se un'infezione è la causa della neutropenia, il trattamento mirerà a distruggere l'agente patogeno. Per molte malattie virali, la terapia è progettata per sostenere il corpo del bambino e aiutarlo ad affrontare da solo l'agente infettivo. Il compito dei genitori sarà quello di fornire al bambino condizioni ottimali e un regime di alcol migliorato. Se la malattia è provocata da batteri, il medico selezionerà il farmaco antimicrobico giusto.
  • Con la malattia di Kostman, al bambino vengono prescritti agenti antibatterici per prevenire infezioni pericolose, nonché farmaci che stimolano la formazione di neutrofili nel midollo osseo. In alcuni casi, deve essere eseguito un trapianto di midollo osseo.
  • In caso di neutropenia benigna, quando la diminuzione della conta ematica non è accompagnata da alcun sintomo clinico, il bambino viene inoltre esaminato per escludere altre cause di diminuzione dei neutrofili, quindi vengono registrati presso un pediatra ed ematologo. Il bambino viene osservato fino a quando tale neutropenia non passa da sola.
  • Se l'anemia da carenza è la causa della neutropenia, la terapia si concentrerà sul ripristino delle carenze nutritive che hanno causato l'anemia. Ad esempio, con l'anemia da carenza di ferro, al bambino devono essere prescritti integratori di ferro. Inoltre, i genitori dovrebbero adeguare la dieta del figlio o della figlia, tenendo conto delle raccomandazioni del pediatra.
  • In caso di neutropenia tossica causata dall'assunzione di farmaci, i farmaci che hanno provocato una diminuzione dei neutrofili vengono annullati, dopodiché vengono prescritti farmaci a sostegno del corpo del bambino.

Puoi saperne di più sui neutrofili guardando il seguente video.

Neutrofili abbassati in un bambino: cosa significa?

I neutrofili sono uno dei tipi di leucociti, una deviazione dalla norma dovrebbe rendere il bambino vigile ed esaminare. Una leggera diminuzione dell'indicatore, di regola, non è un sintomo dell'inizio dello sviluppo della patologia, mentre una diminuzione significativa non può essere ignorata.

La norma e gli indicatori abbassati dei neutrofili nel sangue di un bambino

Durante il primo anno di vita, il livello dei neutrofili cambia

I limiti della norma degli indicatori dipendono dall'età del bambino. Differiscono in modo significativo man mano che crescono. Nei primi giorni di vita, un neonato avrà un tasso normale di neutrofili segmentati dal 47% al 70%. Fino a un anno, il 15% -45% diventerà la norma. Di età in anno, gli indicatori non cambiano molto e sono compresi tra il 30% e il 60%. Tutti quelli che sono inferiori alla soglia inferiore sono considerati indicatori ridotti..

Un contenuto ridotto di neutrofili nel sangue di un bambino è un segnale di un processo patologico e richiede un esame, in seguito al quale verrà prescritto il trattamento. Alcune delle patologie, in cui vi è una diminuzione del contenuto di cellule protettive nel sangue, si riferiscono a gravi, manifestate principalmente solo da un cambiamento nel numero di leucociti. Con il rilevamento tempestivo di tali malattie, le possibilità di curare un bambino sono molto più alte..

Causa della neutropenia nei bambini

Diminuzione dei livelli di neutrofili con la varicella

La mancanza di globuli bianchi può verificarsi per due motivi. Sono un'attività insufficiente del midollo osseo rosso e una massiccia distruzione dei neutrofili, che si osserva in gravi patologie infettive a lungo termine. Il secondo motivo è spesso preceduto da un forte aumento del contenuto di questo elemento del sangue all'inizio della malattia. La neutropenia viene diagnosticata nei bambini quando sono presenti le seguenti condizioni:

  • varicella;
  • influenza grave;
  • epatite;
  • anemia da carenza di ferro o causata da una mancanza di vitamina B12;
  • infezioni fungine gravi;
  • rosolia;
  • sviluppo di tumori maligni, meno spesso benigni di qualsiasi localizzazione;
  • leucemia;
  • iperfunzionamento della milza;
  • tireotossicosi;
  • patologia pancreatica;
  • prendendo una serie di farmaci.

Occasionalmente, anche se non spesso, viene diagnosticata una carenza congenita dei neutrofili. Questo disturbo è solitamente ereditato in modo autosomico recessivo. Questa condizione rappresenta un grave pericolo, poiché il corpo del bambino, a causa della mancanza di globuli protettivi, è privo di un'immunità adeguata ed è facilmente colpito da patologie infettive, che sono mortali in tenera età. Una minaccia minore è la neutropenia ciclica congenita, in cui si verifica una diminuzione episodica del numero di leucociti, circa una volta ogni 3 settimane. Con l'età, questa condizione spesso scompare..

Sintomi con bassi neutrofili nei bambini

Il cambiamento nel comportamento del bambino dovrebbe allertare i genitori

Di per sé, un cambiamento nella composizione del sangue non causa sintomi, ma il calo delle difese del corpo, che si verifica allo stesso tempo, inizia a manifestarsi piuttosto rapidamente. In questa condizione, il bambino soffre di frequenti infezioni batteriche, che sono abbastanza difficili da trattare e durano più a lungo del solito..

In assenza di un intervento medico tempestivo, le condizioni del bambino peggiorano a causa dello sviluppo di processi patologici lenti. A questo punto, i bambini di età superiore a un anno sviluppano debolezza, sudorazione e una generale diminuzione del tono. All'età di un anno, questa condizione si manifesta più violentemente, provocando i seguenti sintomi:

  • un aumento della temperatura corporea a tassi elevati;
  • aumento di peso insufficiente;
  • diminuzione dell'appetito fino alla sua completa assenza;
  • processi infiammatori frequenti;
  • forte pianto;
  • sonnolenza;
  • diminuzione della risorsa vitale.

Se sospetti che un bambino stia sviluppando una mancanza di neutrofili, devi immediatamente cercare aiuto medico. È impossibile posticipare la consegna di un esame del sangue e un ulteriore esame.

Come identificare una bassa conta dei neutrofili

Se compaiono i sintomi, il bambino dovrebbe essere visto da un medico.

Per identificare una violazione, è necessario un esame del sangue, per il quale è possibile utilizzare sangue venoso o prelevato con le dita. Quale sarà scelto in ogni singolo caso dipende da quali altri indicatori devono essere determinati, nonché dal metodo di analisi utilizzato in una particolare istituzione medica. Donare materiale, se non avviene in caso di emergenza, dovrebbe essere a stomaco vuoto.

La velocità di determinazione del livello di questi leucociti nel sangue è determinata anche dal fatto che lo studio sia pianificato o urgente. Di norma, i dati saranno pronti in un giorno e, se è necessario ottenerli con urgenza, entro pochi minuti gli esperti condurranno uno studio sui principali indicatori di interesse.

Se, per motivi di salute, il bambino deve assumere regolarmente farmaci che possono alterare il quadro ematico, questo viene preso in considerazione nello studio. In una tale situazione, con una forte diminuzione dei neutrofili, potrebbe essere semplicemente necessario regolare il regime di dosaggio..

Minaccia di neutropenia nei bambini

Il pericolo di una diminuzione dei neutrofili nel sangue è associato a un significativo indebolimento delle difese del corpo del bambino. I bambini diventano suscettibili a varie malattie virali, batteriche e fungine, che sono difficili da curare. Inoltre, le malattie spesso iniziano a dare complicazioni, che possono verificarsi anche nel momento in cui sembra che la violazione sia quasi passata. Una diminuzione della lettura di questo tipo di leucociti è tanto pericolosa quanto un aumento.

Trattamento nei bambini

L'eliminazione della causa porta alla normalizzazione del livello dei neutrofili

Per trattare la neutropenia, è necessario determinare la causa della sua comparsa. Se una violazione è comparsa dopo un'infezione virale, quindi per ripristinare uno stato normale, è necessario solo un regime delicato per diverse settimane dopo la malattia. Quando si nota una patologia interna che ha causato cambiamenti nel sangue, viene trattata. Dopo che il bambino si sarà ripreso, l'immagine del sangue tornerà alla normalità.

La mancanza di neutrofili nel sangue del bambino dovrebbe allertare genitori e medici. È imperativo determinare cosa ha causato questo fenomeno. Un esame completo ti consentirà di escludere o diagnosticare patologie pericolose e correggere prontamente le condizioni del bambino.

3 ragioni per una diminuzione del livello dei neutrofili nel sangue di un bambino

L'emocromo aiuta a scoprire cosa sta succedendo nel corpo. Sono particolarmente importanti quando il paziente non è in grado di spiegare a parole ciò che sente, quali sono le sue lamentele. Cosa che spesso accade ai bambini. Successivamente, parleremo dei neutrofili. Verrà analizzato quali sono queste cellule, perché i neutrofili possono essere abbassati, qual è il loro tasso nel sangue.

Che tipo di cellule sono i neutrofili?

I leucociti neutrofili o neutrofili sono il tipo più abbondante di globuli bianchi. Si formano nel midollo osseo, dove attraversano una serie di fasi durante la maturazione..

Il mieloblasto è formato dalla cellula progenitrice. La cellula successiva è il promielocita. Da esso si forma il mielocita e quindi il metamielocita. Questi neutrofili sono chiamati giovanili. Da loro maturano forme pugnalate. Quindi le cellule mature si formano da loro - neutrofili segmentati.

Tutti i tipi di leucociti neutrofili differiscono l'uno dall'altro in fasi diverse: la forma del nucleo, la presenza di granuli. Quindi, ad esempio, i neutrofili segmentati contengono un nucleo diviso in segmenti.

La presenza di granuli nel citoplasma dei neutrofili consente di classificarli come leucociti granulocitici. Oltre ai neutrofili, questi includono anche eosinofili e basofili..

Il compito principale di queste cellule è combattere gli agenti estranei che entrano nel nostro corpo. Pertanto, esiste una relazione tra il contenuto di questi leucociti e la presenza di un processo infettivo..

Norme di contenuto di neutrofili nei bambini

Il contenuto normale di neutrofili nei bambini è presentato nella Tabella 1. Esistono due tipi principali di leucociti neutrofili: pugnalati e segmentati. Inoltre, le unità di misura di questo tipo di celle verranno presentate sotto forma di valori relativi e assoluti..

I valori assoluti mostrano il contenuto di un dato tipo di cellula nel sangue, espresso come 10 * 9 per litro. I numeri relativi mostrano quante cellule di una data specie sono state trovate su 100. Quindi l'unità di misura sarà la percentuale.

Tabella 1. La norma dei neutrofili nei bambini.

Fascia di etàValori assolutiValori relativi
PugnaleSegmentato
Meno di un anno1,5 - 8,5 * 10 * 9 / litro0,5 - 4%15 - 45%
Un anno - sei anni1,5 - 8,5 * 10 * 9 / litro0,5 - 5%25 - 60%
Dai sette ai dodici anni1.8 - 8 * 10 * 9 / litro0,5 - 5%35-65%
Più di tredici anni1,8 - 7,7 * 10 * 9 / litro0,5 - 6%47-72%

Perché i neutrofili sono bassi in un bambino

La maggior parte dei neutrofili è segmentata. Pertanto, i motivi per cui i core segmentati vengono declassati possono essere:

  • violazione della formazione di leucociti neutrofili nel midollo osseo, ad esempio, a seguito di un processo maligno;
  • morte rapida dei neutrofili dopo aver svolto la loro funzione: la distruzione dell'agente infettivo. Cioè, con un eccesso di agenti patogeni, il corpo non ha il tempo di sviluppare nuove cellule, il loro contenuto diminuisce;
  • un cambiamento nel numero di altri tipi di leucociti, a seguito del quale cambia il valore relativo delle cellule. Pertanto, in questo caso, è meglio tenere conto dei valori assoluti delle cellule nel sangue..

Pertanto, la presenza di alcune malattie infettive è accompagnata dal fatto che i neutrofili segmentati sono diminuiti nei bambini. Esempi di tali malattie includono:

  • rosolia;
  • epatite;
  • varicella;
  • influenza;
  • infezione fungina e altri.
Foto: https://pixabay.com/photos/cold-headaches-health-influence-3861935/

Quando i bambini vengono inviati per l'analisi

La determinazione del livello di neutrofili nel sangue è inclusa in un indicatore come la formula dei leucociti. È un conteggio dei tipi di leucociti. Il calcolo della formula dei leucociti è più spesso incluso nel CBC (esame del sangue clinico generale).

Lo scopo di questo esame del sangue è:

  • valutare le condizioni del bambino in assenza di reclami, durante un esame di routine;
  • identificare la presenza di un processo infettivo se si sospetta, soprattutto quando ci sono manifestazioni cliniche;
  • per identificare anomalie nel contenuto delle cellule del sangue a seguito di una malattia ereditaria o di un processo tumorale.

Cioè, l'UAC è un esame del sangue semplice ma piuttosto informativo, che viene prescritto a scopo preventivo, così come per qualsiasi malattia.

Preparazione per l'analisi

Per scoprire il numero di leucociti neutrofili, è necessario donare il sangue da un dito o da una vena. Questo materiale biologico deve essere assunto a stomaco vuoto nei bambini di età superiore ai cinque anni. Si raccomanda di non nutrire i neonati per 30 minuti prima del prelievo di sangue e i bambini sotto i cinque anni - da 3 a 4 ore.

È anche auspicabile che il paziente non provi un sovraccarico emotivo. I genitori dovrebbero motivare il bambino a resistere alla "puntura del dito", spiegare che non c'è niente di sbagliato in questo.

I genitori dovrebbero anche assicurarsi che il bambino non corra per i corridoi dell'ospedale prima di raccogliere il sangue..

Metodo per determinare il livello di neutrofili nel sangue

La maggior parte delle analisi in un laboratorio moderno vengono eseguite da analizzatori. La determinazione del numero di neutrofili può essere eseguita su un analizzatore ematologico automatico.

Un'altra opzione per determinare il numero di leucociti neutrofili è un metodo manuale per calcolare la formula dei leucociti. Viene eseguito uno striscio di sangue e colorato con coloranti speciali che consentono di identificare diversi tipi di globuli bianchi tra di loro.

Quindi, utilizzando un microscopio, vengono contate 100 cellule nel campo visivo, annotando in parallelo quali cellule sono state viste. Quindi viene indicato il valore relativo di ciascun leucocita trovato nello striscio.

Analisi di decodifica

La decodifica dei risultati della ricerca dovrebbe essere eseguita solo da un medico. Prenderà in considerazione tutte le sfumature:

  • qual è lo stato del bambino al momento del trattamento;
  • ci sono reclami;
  • dati da altri esami del sangue o delle urine;
  • dati dell'esame del bambino;
  • eredità.

Nella pratica di laboratorio, ci sono valori alti e bassi di neutrofili. È già stato indicato sopra quali cause possono contribuire a un basso livello di neutrofili nel sangue..

L'alto contenuto di neutrofili indica che in questo momento il corpo sta combattendo l'infezione. Tutti i "combattenti" sono andati a combattere l'agente patogeno. E questa condizione è chiamata neutrofilia..

Pericolo di neutropenia

Un basso contenuto di leucociti neutrofili può portare al fatto che non c'è nessuno per combattere l'agente infettivo. Cioè, il bambino sarà facilmente suscettibile a qualsiasi "starnuto".

Pertanto, è così importante scoprire cosa ha portato a una diminuzione del livello di questi tipi di leucociti, in modo che il corpo possa ripristinare i "combattenti" del sistema immunitario.

Approcci al trattamento della neutropenia

Sulla base di ciò che potrebbe aver causato la neutropenia, il medico sarà in grado di trovare un modo per reintegrare questo tipo di leucociti. Ad esempio, potrebbe essere una trasfusione di sangue. Oppure, se viene trattata la causa sottostante, il midollo osseo può ripristinare la propria conta dei neutrofili. Solo il medico decide quale approccio scegliere per il trattamento della bassa conta dei neutrofili nel sangue.

Conclusione

I neutrofili sono il più grande gruppo di globuli bianchi nel sangue. Una deviazione nel contenuto di queste cellule indica la presenza di un processo infettivo nel corpo. Una diminuzione del numero di neutrofili è particolarmente pericolosa, poiché il corpo diventa non protetto e particolarmente suscettibile agli agenti patogeni. Il controllo del livello dei neutrofili viene effettuato superando un esame del sangue clinico generale.

I neutrofili sono abbassati in un bambino: cosa significa?

Ultimo aggiornamento 5 febbraio 2020 alle 18:04

Quando la conta ematica di un bambino cambia, questo dovrebbe allertare i genitori. In questo caso, è obbligatorio fare appello a un medico, poiché uno specialista può non solo determinare le ragioni di una diminuzione dei neutrofili, ma anche prescrivere un trattamento adeguato per la situazione. Deve essere chiaro che un basso livello di neutrofili nel sangue di un bambino indica un'immunità molto bassa, quindi è necessario agire con urgenza.

Cosa sono i neutrofili?

Il sangue contiene un certo insieme di cellule e ogni tipo di esse svolge la propria funzione. Ad esempio, i globuli rossi forniscono ossigeno, le piastrine prevengono il sanguinamento, i linfociti ei globuli bianchi proteggono il corpo da agenti patogeni infettivi. I neutrofili sono un tipo di globuli bianchi. Sono progettati per resistere alla penetrazione della flora fungina e batterica.

Esistono due tipi di neutrofili:

  1. Le cellule staminali sono cellule giovani immature che maturano nel tempo e acquisiscono un nucleo.
  2. Segmentato - questi sono i "guerrieri" del sistema immunitario, che distruggono i microrganismi dannosi.

Se si verifica un processo infettivo acuto nel corpo del bambino, i neutrofili segmentati aumentano sempre.

Il tasso di neutrofili nei bambini

Il numero di neutrofili nel sangue di una persona dipende dalla sua età.

  • fino a 1 anno - 16-45%;
  • 1-2 anni - 28-48%;
  • 2-4 anni - 32-55%;
  • 4-6 anni - 32-58%;
  • 6-8 anni - 38-60%;
  • 8-10 anni - 41-60%;
  • 10-16 anni - 43-60%;
  • oltre 16 anni - 47-72%.

Neutrofili ridotti nel sangue di un bambino

La neutropenia è accompagnata da un grave decorso di malattie provocate da un'infezione infettiva o fungina. Il sistema immunitario non risponderà correttamente agli agenti patogeni e quindi il bambino diventa più suscettibile alle infezioni batteriche, molto spesso ha stomatite e gengivite. Inoltre, sono possibili ritardi nello sviluppo psicofisico..

La neutropenia può essere lieve, moderata o grave. La patologia differisce in congenita e acquisita.

La patologia congenita può essere espressa nelle seguenti forme:

  1. Sindrome dei "leucociti pigri": un bambino fin dalla tenera età deve affrontare sistematicamente patologie infiammatorie.
  2. Neutropenia ciclica - la natura della patologia è ripetitiva e nella maggior parte dei casi è combinata con agranulocitosi - una diminuzione molto significativa o completa assenza di granulociti neutrofili.
  3. Sindrome di Kostman: non ci sono forme mature di neutrofili nel plasma sanguigno, i segni di patologia compaiono immediatamente dopo la nascita del bambino.
  4. Neutropenia benigna familiare. In questo caso, il quadro clinico della patologia è assente e non è richiesta alcuna terapia specifica..

Nel primo anno di vita, a un bambino viene spesso diagnosticata una forma cronica di neutropenia benigna: la composizione quantitativa delle cellule cambia in diversi periodi di tempo. La concentrazione di neutrofili può variare da bassa a normale. Nella maggior parte dei casi, all'età di 3 anni, questa violazione viene eliminata da sola. Per quanto riguarda la forma acquisita di patologia, è associata agli effetti di fattori biologici, fisici e chimici..

Cosa significa?

Un basso livello di neutrofili nel sangue di un bambino può indicare quanto segue:

  • il midollo osseo ha ridotto la loro produzione;
  • i neutrofili muoiono in gran numero;
  • hai una grave malattia;
  • diminuzione dell'immunità dovuta a problemi di salute: patologie fungine, rosolia, morbillo, epatite infettiva.

Sintomi

Il quadro clinico della riduzione dei neutrofili nel sangue del bambino dipende sicuramente dalla malattia che ha provocato questo processo, molto spesso puoi notare:

  • eruzione cutanea;
  • aumento della frequenza di infezioni virali;
  • febbre elevata o di basso grado;
  • mal di testa;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • patologie fungine;
  • ARVI frequente.

Se la neutropenia è grave, il bambino può avere febbre, intossicazione, polmonite distruttiva.

Importante! Se un bambino ha spesso sinusite, stomatite o aumento dei linfonodi, questo non può essere ignorato. Si ritiene che questi siano i primi segni che indicano lo sviluppo della neutropenia..

Le ragioni

Una diminuzione della concentrazione di neutrofili nel sangue del bambino può avere vari motivi: si tratta di malattie virali e fungine, disturbi nel funzionamento del midollo osseo, problemi con la ghiandola tiroidea. Inoltre, la morte dei neutrofili può essere innescata dall'uso prolungato di agenti antibatterici, farmaci per alleviare il dolore e così via. Come già accennato, la neutropenia, sebbene in rari casi, può ancora essere congenita: il midollo osseo non produce una quantità sufficiente di queste cellule del sangue. Inoltre, il numero di neutrofili diminuisce con anemia, avvelenamento chimico, shock anafilattico, forma acuta di leucemia.

Diminuzione dei neutrofili nel sangue del bambino cosa significa

L'importanza dei neutrofili nella diagnosi delle malattie

Caratteristiche delle cellule

Come accennato in precedenza, i neutrofili sono un tipo di leucociti granulocitici. Appartengono a questo gruppo di globuli bianchi, poiché hanno granuli nella loro composizione, o meglio nel citoplasma. All'interno contengono vari tipi di composti: proteine, enzimi e così via. Forniscono funzioni ai leucociti neutrofili.

Ruolo nel corpo

I neutrofili costituiscono la maggior parte di tutti i leucociti. Tutti sanno che i globuli bianchi proteggono il nostro corpo. Come avviene questo?

Quando un agente estraneo entra nel corpo, vengono prodotte sostanze che attraggono i neutrofili nel sito di ingresso. Lì, i leucociti neutrofili fagocitano, cioè assorbono un agente estraneo. I granuli contenuti all'interno dei neutrofili aiutano la digestione del composto estraneo.

La differenza tra i neutrofili e le altre cellule che possono "mangiare" altre molecole sta nella loro vitalità dopo la fagocitosi. I neutrofili partecipano alla fagocitosi una volta nella vita (dopo di che muoiono), mentre altri macrofagi possono farlo molte volte.

Pertanto, questo tipo di leucociti è uno dei primi fattori nella difesa dell'organismo contro agenti estranei..

Tipo di neutrofili

Esistono diversi tipi di leucociti, che differiscono per maturità. Inizialmente, la maturazione di questo tipo di leucociti inizia allo stesso modo degli altri: dalla cellula precursore. Quindi, nel corso della differenziazione, si forma un mieloblasto, quindi un promielocita. Già in questa fase, i granuli iniziano ad apparire nelle cellule. Inoltre, si forma il mielocita, quindi il metamielocita. È anche chiamato un giovane neutrofilo in un altro modo..

In alcune condizioni, i giovani leucociti neutrofili possono essere trovati nel sangue periferico.

Una forma pugnalata è formata dal metamielocita. Porta questo nome per la forma del nucleo in questa fase di maturazione. La cellula terminale e matura è un neutrofilo segmentato. Si differenzia dal suo predecessore nella struttura del nucleo: dalla cosiddetta asta si formano segmenti, collegati da costrizioni.

Cosa sono i linfociti e i neutrofili e il loro significato nel sangue

I linfociti sono cellule del sangue speciali appartenenti al gruppo dei leucociti. Il loro ruolo nel corpo umano è molto importante. Sono queste cellule che sono responsabili della protezione del corpo da microrganismi dannosi, o meglio, del livello di resistenza ai loro effetti. I linfociti sono il primo e forse il principale ostacolo e difesa contro le cellule tumorali. Un cambiamento nel livello dei linfociti è sempre considerato un segnale allarmante che indica qualsiasi violazione.

I linfociti sono suddivisi in diversi tipi, ognuno dei quali ha una sua funzione unica, ma insieme creano una barriera affidabile a molti disturbi.

Anche i neutrofili appartengono al gruppo dei leucociti e sono le specie più abbondanti. Il loro compito nel corpo è quello di distruggere rapidamente i batteri nocivi penetranti e altri elementi. La loro funzionalità e importanza ha 2 aspetti speciali:

  • Alcuni medici confrontano queste cellule con i kamikaze, perché quando incontrano virus o batteri nel corpo, i neutrofili li assorbono rapidamente, che si chiama fagocitosi, dopodiché inizia la lisi - la scomposizione degli elementi nocivi all'interno dei neutrofili. Dopo di che, le cellule muoiono..
  • La maturazione delle cellule ha 6 fasi, mentre alcune di esse sono sempre presenti nel sangue in quantità normali, e l'altra parte si attiva solo quando insorgono malattie complesse. Nel corpo, tutti questi gruppi sono presenti in diverse fasi contemporaneamente, svolgono le loro funzioni e proteggono il corpo da possibili attacchi dall'esterno. Il rapporto tra neutrofili di diversi stadi è di particolare importanza, poiché un cambiamento nella formula dei leucociti è praticamente un indicatore diagnostico chiave.

Trattare la neutropenia

Il contenuto ridotto di neutrofili nel sangue non viene trattato con alcun farmaco speciale. La terapia dovrebbe mirare ad eliminare la causa che ha portato a questi indicatori. Finora, non è stato creato un singolo farmaco per aumentare queste particolari cellule del sangue..

Se il paziente sta assumendo farmaci che possono sottostimare il numero di neutrofili, è necessario consultare un medico e decidere se annullare o sostituire questi farmaci. È vero, questo non viene sempre fatto, poiché il possibile rischio di complicanze dopo la cancellazione o la sostituzione può essere molto più alto del rischio con una diminuzione dei neutrofili.

Con una leggera diminuzione del numero di cellule, non viene eseguito alcun trattamento. Il medico può consigliare di ripetere il test tra un paio di mesi per valutare la situazione in dinamica.

Se la causa si è rivelata un'infezione, il medico prescriverà sicuramente un trattamento che aiuterà a sbarazzarsi della malattia. Se hai un'infezione batterica, inizia a prendere antibiotici..

Se la causa della neutropenia nei bambini è un'allergia, vengono prescritti farmaci per ridurne le manifestazioni. I neutrofili bassi nel sangue di un bambino possono essere causati da cambiamenti fisiologici. Ciò non richiede la prescrizione di farmaci e scompare da solo dopo che il bambino compie 6-7 anni.

Se la causa si è rivelata essere una carenza vitaminica, il trattamento viene effettuato con l'aiuto di complessi vitaminici e minerali.

La neutropenia nei bambini e negli adulti non indica sempre la presenza di una malattia nel corpo. Ma per essere sicuro di questo, devi assolutamente visitare un medico..

Come aumentare i livelli di neutrofili?

Come aumentare il livello dei neutrofili dipende dai motivi che hanno causato la loro diminuzione. Nella maggior parte dei casi, dopo un'infezione, i tassi ridotti guariscono da soli..

Al momento, non ci sono farmaci che possono aumentare i neutrofili, quindi i farmaci vengono utilizzati per aumentare i globuli bianchi in generale..

Se il tasso di neutrofili è ridotto a causa di una certa terapia farmacologica volta ad eliminare qualsiasi malattia, il regime di trattamento viene adattato.

Con uno squilibrio di nutrienti e bassi neutrofili, l'uso di vitamine del gruppo B e l'adesione a una dieta sono più spesso indicati. Per le allergie vengono prescritti antistaminici.

Dopo la completa eliminazione del fattore che provoca la caduta dei neutrofili, i tassi ridotti vengono normalizzati per 1-2 settimane. Il trattamento con farmaci per aumentare i leucociti è indicato solo con neutropenia persistente.

In questo caso, possono essere prescritti stimolanti della leucopoiesi, pentossil e metiluracile. Alle donne e agli uomini viene prescritto un immunogramma e confrontano le percentuali ridotte durante il trattamento..

Se il trattamento è inefficace, i farmaci a base di fattori stimolanti le colonie sono inclusi nella terapia. Questi includono potenti farmaci come filgrastim e lenograstim..

Il trattamento con questi agenti è possibile solo in ambiente ospedaliero a causa dell'elevato numero di effetti collaterali. Il motivo per cui i neutrofili vengono abbassati viene determinato individualmente e talvolta ciò richiede un esame completo del corpo.

Se spesso la patologia del sangue è dovuta alla presenza di elminti, a volte è dovuta a gravi neoplasie oncologiche. Il trattamento dei neutrofili abbassati e la diagnosi corretta dovrebbero essere affrontati esclusivamente da uno specialista.

Formula leucocitaria

Se i neutrofili pugnalati o segmentati diminuiscono, aumentano, ciò si riflette nel leucogramma (formula dei leucociti). Uno spostamento a sinistra si verifica con la crescita dei giovani neutrofili.

Nel caso in cui aumentino quelli segmentati maturi, dicono che c'è stato uno spostamento a destra e mostra le seguenti malattie:

  • Malattia da radiazioni.
  • Anemia.
  • Patologia renale.
  • Malattia del fegato.
  • Infiammazione acuta.
  • Infezioni.
  • Tumori (qualsiasi).

Tuttavia, per diagnosticare correttamente, sono necessari tutti gli indicatori. Facciamo un esempio: se i neutrofili sono bassi nel sangue e i linfociti sono aumentati, questo indica che c'era l'influenza, ma passa.

Succede anche che i neutrofili di una persona diminuiscano durante la sua vita. Uno ogni mese, il secondo ogni sei mesi. Questa neutropenia è chiamata ciclica. In questo caso, le cellule possono scomparire completamente dal sangue per un po 'di tempo..

Con una malattia ereditaria della neutropenia di Kostman, non ci sono affatto neutrofili. Pertanto, il bambino non è protetto dalle infezioni da nulla, quindi, dalla nascita al primo anno di vita, ha un enorme rischio di morire. Ma se il bambino sopravvive quest'anno, altre cellule compensano i neutrofili.

Le cause principali della diminuzione dei neutrofili sono le malattie rare

1. A causa di una malattia ereditaria autosomica recessiva - neutropenia di Kostmann, si verifica a causa di un difetto del recettore, causato da un fattore stimolante le colonie. In questo caso, si verifica una neutropenia grave, compaiono varie infezioni, all'inizio si possono notare pustole, foruncoli, foruncoli sul corpo, quindi può comparire un ascesso dei polmoni o una polmonite. I sintomi di questa malattia possono essere notati già dalla prima o terza settimana dopo la nascita, se il bambino supera la malattia nel primo anno di vita, il processo infettivo non progredisce così tanto, quindi la malattia viene compensata. I leucociti nel sangue tornano alla normalità, a causa del fatto che il numero di eosinofili e monociti aumenta. Una tale diminuzione dei neutrofili è considerata profonda, il livello dei neutrofili è inferiore a 0,5 per 109 / L.

Ricorda che la neutropenia benigna è un disturbo familiare che non si presenta clinicamente.

2. Diminuzione ciclica dei neutrofili - una malattia periodica, quando il livello dei neutrofili nel sangue scompare dopo tre mesi o settimane. Prima che si verifichi un attacco, il sangue del paziente ha parametri normali, quando i neutrofili scompaiono e gli eosinofili e i monociti aumentano, si verifica la neutropenia.

3. Diminuzioni dovute alla neutrofilia.

4. In infezioni batteriche acute, natura localizzata - ascesso, appendicite acuta, osteomielite, otite media acuta, polmonite, pielonefrite acuta, meningite purulenta e tubercolare, tonsillite, colecistite acuta, tromboflebite. Natura generalizzata: peritonite, sepsi, scarlattina, colera e pleura.

5. A causa di necrosi e infiammazione - con ustioni estese, febbre reumatica acuta, gonfiore maligno, cancrena, infarto miocardico, febbre reumatica acuta.

6. Con intossicazioni esogene: piombo, vaccino, tossine batteriche, veleno di serpente.

7. Con intossicazione endogena - gotta, acidosi diabetica, sindrome di Cushing, eclampsia, uremia.

8. Con malattie mieloproliferative - eritremia, myorleukemia cronica.

9. Nell'emorragia acuta.

10. Per le infezioni batteriche - tifo, tubercolosi miliare, tularemia, febbre paratifoide, endocardite batterica.

11. Con infezioni virali - influenza, morbillo, rosolia, epatite infettiva.

12. Dopo radiazioni ionizzanti.

13. Leucemia acuta.

14. Con shock anafilattico.

Ricorda che è molto importante controllare il livello dei neutrofili nel sangue, perché sono una difesa affidabile per il corpo contro le malattie infettive. È stato dimostrato che quando il numero di neutrofili diminuisce, una persona inizia ad ammalarsi spesso, a causa di ciò, la sua microflora nella bocca e nell'intestino è disturbata, può svilupparsi un'infiammazione

Nei casi di neutropenia acuta insorta a causa della chemioterapia, una persona è più a rischio di contrarre un'infezione rispetto a una che può esistere per anni.

La neutropenia è più spesso causata dall'assunzione di citostatici e immunosoppressori, tali farmaci sono ampiamente utilizzati nel trattamento di tumori maligni e malattie di natura autoimmune.

Quindi, un basso livello di neutrofili è pericoloso per una persona, quindi è così importante controllarlo, trovare la causa delle deviazioni dalla norma e iniziare il trattamento tempestivo di una malattia che può causare neutropenia. È particolarmente importante considerare l'età, i fattori ereditari e le malattie.

Sono loro che influenzano la diminuzione del livello dei neutrofili, in caso di deviazione dalla norma, consultare un ematologo.

Meccanismo di abbassamento

Quando i neutrofili sono bassi in un adulto, il medico può suggerire uno dei due meccanismi per lo sviluppo di questa patologia.

Nel primo caso, la neutropenia può derivare da una ridotta produzione di nuove cellule da parte del midollo spinale. Nel secondo - per qualche motivo, i neutrofili nel sangue hanno iniziato a degradarsi molto rapidamente e le nuove cellule non hanno il tempo di entrare nel letto vascolare a causa di ciò.

Perché il midollo osseo ha improvvisamente iniziato a ridurre il numero totale di neutrofili che vengono prodotti in esso? Il motivo principale sono i disturbi che colpiscono il midollo spinale. Di solito si tratta di radiazioni, chemioterapia e altri fattori avversi..

Perché il rilascio di neutrofili apparentemente già maturati nel sangue può rallentare? Qui, la causa più comune è la leucemia o leucemia linfocitica. Queste sono malattie in cui il midollo osseo rilascia cellule anormali - esplosioni nel flusso sanguigno, ma ritarda il rilascio di quelle già completamente mature. Le esplosioni non possono svolgere alcuna funzione, il che significa che il corpo umano è costantemente minacciato. I neutrofili si abbassano in un bambino, principalmente per questo motivo. E questo meccanismo di sviluppo della neutropenia si verifica più spesso.

Il terzo meccanismo della caduta del livello dei neutrofili nel sangue è associato proprio all'accorciamento del tempo di permanenza di queste cellule nei vasi. In questo caso, la durata di ciascuna cella si riduce da diversi giorni a un paio d'ore..

Questo accade con una malattia grave senza farmaci. I difensori del corpo semplicemente non possono far fronte al compito loro affidato e muoiono, avendo pienamente adempiuto alla loro funzione di eliminare agenti estranei: virus, microbi o batteri.

Malattie congenite

Le patologie congenite sono estremamente rare, ma non dovrebbero nemmeno essere dimenticate. Tra le pericolose anomalie congenite, in cui vi è un contenuto ridotto di neutrofili, i medici distinguono:

  • Grave neutropenia congenita. Questa malattia si verifica quando il bambino ha un livello molto basso di neutrofili. Questi bambini hanno bisogno di un trattamento speciale, perché il loro sistema immunitario non è in grado di far fronte anche alle malattie più lievi. È possibile aumentare il livello delle cellule solo eliminando la malattia sottostante..
  • Neutropenia secondo Kostman. Questa malattia è caratterizzata dalla completa assenza di neutrofili nel bambino. La malattia è estremamente pericolosa nel primo anno di vita. Crescendo, il corpo del bambino compensa le cellule mancanti con altri componenti immunitari.

Funzionalità di sviluppo

Qualsiasi malattia infettiva e batterica, così come la mancanza di vitamina B12, può portare alla neutropenia infantile, la leucemia è una malattia maligna del midollo osseo, in cui le sue cellule mutano in cancerose. Distinguere tra leucemia acuta e cronica. La leucemia acuta si verifica quando le cellule del sangue non maturano nel midollo osseo e clonano come se stesse, creando così tumori. Dal midollo osseo, si diffondono per metastasi agli organi.

Inoltre, le cellule che colpiscono i tessuti linfoidi entrano nel midollo osseo - si sviluppa la leucemia (leucocitosi). La leucocitosi neutrofila è comune quando un gran numero di neutrofili viene rilasciato nel sangue. Alcuni tipi di leucemia vengono trattati con successo e pochi eletti non rispondono al trattamento. Le conseguenze spesso portano alla morte.

Nei bambini

Con una forma autoimmune di neutropenia, l'immunità del bambino prende i neutrofili per le cellule estranee e le distrugge.

Può verificarsi un'infezione del midollo osseo. Questo accade nei bambini e negli adolescenti. L'agente eziologico dell'infezione (Staphylococcus aureus, Escherichia coli, Streptococcus) può entrare nel midollo osseo attraverso i vasi sanguigni.

La patologia congenita - agranulocitosi, è caratterizzata da un decorso grave. Questa malattia viene diagnosticata nei neonati se un esame del sangue ha mostrato la presenza di neutrofili 350 / μl. Nei bambini più grandi, un grado grave della malattia si verifica quando il numero di granulociti è inferiore a 500 / μl.

Negli adulti

I leucociti, tradotto dal greco, è bianco. Pertanto, hanno iniziato a chiamare cellule del sangue - globuli bianchi.

Una diminuzione del numero di leucociti negli adulti è un segno di leucemia. Ciò accade in assenza di una quantità sufficiente di sostanze e la cellula risulta essere sottosviluppata per la sintesi dei leucociti; con la scomparsa dei leucociti nella struttura del sangue, con un malfunzionamento del midollo osseo.

La linfocitosi è anche chiamata patologia del midollo osseo. Il tipo di questa malattia è una forma relativa di linfocitosi, quando il livello dei linfociti aumenta a causa di una diminuzione dei neutrofili. Qualsiasi infezione virale che entra nel corpo è accompagnata da relativa linfocitosi. La forma assoluta di linfocitosi segnala cambiamenti maligni nell'ematopoiesi e nell'immunodeficienza.

I pazienti con linfocitosi devono seguire rigorosamente il complesso trattamento:

  • assumere farmaci antinfiammatori;
  • prendendo antibiotici;
  • chemioterapia;
  • trapianto chirurgico di midollo osseo.

Accesso tempestivo a un medico, la diagnostica professionale salverà vite umane.

La carenza di neutrofili determina il tipo di malattia. La neutropenia è una conseguenza di infezioni virali e battericide, ma si verifica una malattia indipendente.

L'esaurimento dei granulociti si verifica in un grado estremamente grave della malattia. C'è un accumulo di neutrofili distrutti nella milza in pazienti con neutropenia. Nel caso di questa patologia, è necessario un intervento chirurgico per rimuovere l'organo..

Sintomi di neutropenini

A seconda della patologia che porta a una diminuzione del livello di neutrofili, il bambino ha:

  • frequenti infezioni virali;
  • eruzione cutanea;
  • febbre (alta o subfebrile);
  • tachicardia;
  • mal di testa;
  • infezioni fungine;
  • ARVI ricorrenti.

Se un bambino è sospettato di neutropenia è necessario un esame del sangue di laboratorio

Un decorso grave di neutropenia è accompagnato da evidente intossicazione, febbre e polmonite distruttiva. Il famoso pediatra Komarovsky esorta i genitori a non ignorare lo stato febbrile del bambino, stomatite, sinusite e linfonodi ingrossati. Secondo lui, questi sono i primi sintomi che indicano la neutropenia.

Komarovsky raccomanda inoltre di prestare attenzione alla frequenza delle infezioni di cui soffre l'intera famiglia.

La diagnosi richiede un esame del sangue di laboratorio. Con la neutropenia nei bambini di età inferiore a un anno, il numero di neutrofili non supera le 1000 unità in 1 μl. Nei bambini più grandi, l'indicatore è inferiore a 1500 unità in 1 μl. fluido biologico.

Cosa fare se l'analisi non è normale?

Oggi non ci sono modi semplici per cambiare il rapporto di alcune cellule della serie di leucociti nel sangue. Il medico dovrebbe scoprire i motivi della deviazione e provare a regolare la formula del sangue con metodi indiretti. Se la radice del problema sta nell'assunzione di farmaci, è necessario rimuoverli o sostituirli. A volte la situazione può essere migliorata mangiando cibi ricchi di vitamine del gruppo B (B9 e B12).

I neutrofili nel sangue del bambino potrebbero non corrispondere alla norma per vari motivi (per maggiori dettagli, vedere l'articolo: perché i neutrofili nel sangue del bambino sono abbassati?). Il risultato dell'analisi non può diventare il principale strumento diagnostico. Il medico deve valutare altri sintomi e i risultati degli esami per fare una diagnosi. Tuttavia, le deviazioni nella formula del sangue non dovrebbero essere ignorate, in modo da non perdere i primi segni di infiammazione o qualsiasi malattia..

La diminuzione dei neutrofili in un bambino è il primo segno di una diminuzione dell'immunità

Quando i neutrofili sono bassi in un bambino, questo è sempre un segnale di avvertimento e devi visitare un pediatra il prima possibile. La neutropenia è un segno di indebolimento del sistema immunitario dovuto a un organismo patologico. Ma prima di spaventarsi, i genitori dovrebbero considerare ciò che conta come un downgrade e scoprire come il tasso cambia a seconda dell'infanzia..

C'è una goccia

Il neutrofilo è uno dei tipi di globuli bianchi. la sua funzione è quella di distruggere la microflora patogena. Esistono 2 tipi di celle:

  • Pugnalata. Neutrofili giovani immaturi, che alla fine acquisiscono un nucleo a tutti gli effetti.
  • Segmentato. Sono considerati "guerrieri" del sistema immunitario e distruggono microrganismi pericolosi. Nei processi infettivi acuti, i neutrofili segmentati sono sempre aumentati in un bambino.

Più piccoli sono i bambini, maggiore è il loro livello di neutrofili:

Si dovrebbe prestare attenzione anche al rapporto tra elementi pugnalati e segmentati. Fino a 5 giorni di età, un bambino ha fino al 5% di bastoncelli nel sangue, ma poi questa cifra scende all'1%.

La neutropenia è considerata una diminuzione del numero di cellule al di sotto del limite inferiore della norma e il superamento del limite superiore è chiamato neutrocitosi.

I genitori, dopo aver ricevuto un modulo con i risultati dello studio in laboratorio, si consiglia di guardare non solo al livello neutrofilo, ma anche al rapporto tra cellule giovani e mature. Un aumento del sangue dei bastoncini superiore all'1% indica anche lo sviluppo della patologia.

Indicazioni per la diagnostica di laboratorio

Uno studio per determinare la formula dei leucociti (inclusi i neutrofili) viene prima prescritto ai neonati in ospedale. Ulteriori analisi vengono effettuate 1-2 volte l'anno. Il motivo dell'appuntamento è:

  • visita medica di routine di bambini sani;
  • deterioramento del benessere del bambino.

La ricerca regolare aiuta a rilevare tempestivamente una deviazione nella formula dei leucociti e rivelare una malattia latente.

A volte un calo è preceduto da un aumento

Quando i neutrofili sono elevati in un bambino, ciò significa che il sistema immunitario risponde con una maggiore produzione di cellule agli effetti dei fattori avversi. La neutrocitosi può essere causata da:

  • infezioni (fungine, batteriche o virali);
  • infiammazione non infettiva (artrite, LES, appendicite);
  • avvelenamento;
  • grandi ustioni;
  • perdita di sangue;
  • ulcere trofiche;
  • anemia emolitica;
  • oncologia;
  • periodo postoperatorio.

Se i neutrofili sono elevati in un bambino e lo zucchero nel sangue è alto, la causa potrebbe essere il diabete..

L'esposizione prolungata a fattori avversi porta al fatto che il sistema immunitario si esaurisce gradualmente, si verifica una diminuzione della produzione cellulare e un aumento dell'indice neutrofilo è notevolmente ridotto.

Cause di neutropenia

Se i neutrofili si abbassano in un bambino, ci sono diversi meccanismi per lo sviluppo di una deviazione:

  • inibizione della crescita ossea (vengono sintetizzate meno cellule);
  • morte massiccia di elementi neutrofili (in processi infettivi gravi).

La riduzione del numero di neutrofili può:

  • processi infettivi prolungati;
  • malattie non trasmissibili;
  • patologie congenite;
  • fattori esterni.

Infezioni prolungate

Il sistema immunitario risponde alla penetrazione di un patogeno patogeno nell'organismo mediante una maggiore produzione di cellule linfocitiche, che muoiono quando i microrganismi vengono distrutti. Con infezioni prolungate, le risorse del corpo si esauriscono gradualmente e la distruzione dei neutrofili supera la sintesi di nuovi elementi.

I seguenti processi infettivi possono abbassare l'indice neutrofilo:

  • ARVI;
  • influenza;
  • rosolia;
  • epatite;
  • varicella;
  • infezione fungina.

La neutropenia infettiva ha una prognosi favorevole e l'emocromo viene quasi sempre ripristinato dopo la guarigione della malattia..

Malattie non trasmissibili

Un livello ridotto di neutrofili è caratteristico di alcune malattie croniche:

  • anemia;
  • leucemia;
  • neoplasie tumorali;
  • tireotossicosi;
  • condizioni che causano l'iperfunzione della milza;
  • patologia pancreatica (diabete, pancreatite);
  • artrite;
  • cardiopatia reumatoide.

In queste condizioni, l'esaurimento del sistema immunitario può causare infezioni secondarie e aggravare il decorso della malattia..

Patologie congenite

In rari casi, i neutrofili di un bambino possono essere abbassati a causa di una disfunzione congenita dell'ematopoiesi:

  • Agranulocitosi di Kostman. La malattia è ereditata in modo autorecessivo ed è caratterizzata da una diminuzione costante dei neutrofili. Già dopo la nascita, il bambino, a causa della debolezza del sistema immunitario, difficilmente può tollerare le infezioni virali e guadagna meno peso.
  • Ciclico. Circa ogni 3-4 settimane, l'indice neutrofilo del bambino diminuisce, il che viene ripristinato da solo. Questi bambini sono vulnerabili alle infezioni solo durante i periodi di neutropenia..

Nei bambini piccoli sotto i 2 anni di età, spesso viene determinata la neutropenia benigna. Nonostante il basso livello di neutrofili, i neonati non mostrano segni della malattia e si sviluppano normalmente. In questa condizione è indicata l'osservazione da parte di un cardiologo, ematologo e pediatra. Di solito all'età di 2 anni l'emocromo è normalizzato..

Fattori esterni

L'insufficienza neutrofila si verifica spesso nei bambini sotto l'influenza di cause esterne:

  • assunzione di alcuni farmaci (citostatici, anticonvulsivanti, ecc.);
  • avitaminosi;
  • drastica perdita di peso;
  • shock anafilattico.

Per la diagnosi dei processi patologici, non è importante solo la natura della neutropenia, ma anche il resto della formula dei leucociti. Un indicatore quantitativo di cellule come un monocito o un linfocita fornirà ulteriori informazioni sui processi che si verificano nel sangue e aiuterà a identificare rapidamente una malattia o un fattore provocante.

Segni esterni di una diminuzione dei neutrofili

Le manifestazioni cliniche del fatto che i neutrofili nel sangue del bambino si abbassano dipendono da quale fattore ha provocato la diminuzione. La neutropenia nell'infanzia può manifestarsi:

  • debolezza;
  • sudorazione;
  • disturbi intestinali;
  • raffreddori frequenti;
  • eruzioni cutanee (pustolose o ulcerative);
  • scarsa guarigione delle ferite;
  • stomatite.

Consigliamo: I motivi principali dell'aumento dei globuli rossi in un bambino

Le anomalie sono asintomatiche solo nella neuropenia benigna nei neonati.

Mamme e papà dovrebbero essere vigili se i bambini sono malati da molto tempo o le loro ferite non guariscono bene. La neutropenia non scompare da sola e con una diminuzione prolungata dell'immunità possono svilupparsi condizioni pericolose per la vita.

Cause di diminuzione dei neutrofili

Tutte le ragioni della diminuzione dei neutrofili in un adulto possono essere suddivise in due grandi gruppi: fisiologico e patologico.

Nel primo caso, non c'è minaccia per la vita. La neutropenia appare a causa di:

  1. Grave sforzo fisico.
  2. Fatica.
  3. PMS.

Nell'analisi, le variazioni al ribasso sono molto minori e non rappresentano una minaccia per la vita.

È un'altra questione se i neutrofili in un adulto si abbassano a causa di una malattia. Perché sta succedendo? Tra i motivi più comuni ci sono:

  1. Temperatura corporea troppo alta.
  2. Anemia da flusso aplastico.
  3. Febbre tifoide o brucellosi.
  4. Alcolismo.
  5. Malattie reumatiche delle articolazioni.
  6. Influenza o ARVI.
  7. Infezioni infantili (morbillo, rosolia, parotite, varicella).
  8. Virus dell'immunodeficienza, AIDS, epatite.
  9. Avvelenamento del sangue sistemico.
  10. Collasso o emolisi.
  11. Patologie da ormoni tiroidei.
  12. Avvelenamento da sostanze chimiche o altre sostanze tossiche.

Secondo i medici, il motivo principale della diminuzione dei neutrofili nel sangue dovrebbe essere considerato infezioni fungine, virali e batteriche. Per determinare esattamente perché il numero di queste cellule è diminuito, è necessario consultare uno specialista.

Sviluppo di un processo infettivo su uno sfondo di neutropenia

Quando i batteri patogeni compaiono nel corpo, i neutrofili si prendono cura di loro, formando una sorta di focolaio di infiammazione, che impedisce la diffusione dell'infezione.

Una conta dei neutrofili bassa e la presenza di neutropenia possono causare la diffusione dell'infezione in tutto il corpo e l'infezione. Inizialmente, una conta dei neutrofili significativamente ridotta può manifestarsi:

  • Stomatite e gengivite.
  • Mal di gola purulenta.
  • Cistite.
  • Osteomielite e ascessi.

Se la conta dei neutrofili è inferiore al normale, una persona può essere facilmente infettata in luoghi affollati e in presenza di pazienti con patologie virali tra persone vicine.

Come fare il test?

Il medico può richiedere un esame del sangue per determinare il numero di neutrofili se il bambino ha il sospetto di un'infezione batterica virale. I bambini dopo l'infezione da rotavirus, così come quelli con diagnosi di anemia, necessitano di tale ricerca. Inoltre, è possibile pianificare un esame del sangue dettagliato.

LEGGI ANCHE: trascrizione per analisi del sangue di un bambino

Il sangue per la ricerca viene prelevato da un dito. Affinché il risultato sia corretto, è necessario prenderlo, seguendo i consigli:

  1. Il sangue deve essere donato a stomaco vuoto. È noto che dopo colazione il numero di neutrofili può aumentare. Questa regola si applica anche ai bambini, puoi nutrire un bambino solo due ore prima del prelievo di sangue.
  2. Prima di fare l'analisi, non dovresti impegnarti attivamente nell'educazione fisica, è sufficiente fare un paio di esercizi leggeri. Se il bambino è arrabbiato per qualcosa o si trova in una situazione stressante, è meglio donare il sangue un'altra volta.
  3. Le temperature estreme possono anche influenzare negativamente i risultati della ricerca. Non dovresti andare immediatamente in ufficio dall'assistente di laboratorio dal freddo. È meglio sedersi con il bambino nel corridoio per 5-10 minuti prima di prelevare il sangue per livellare la differenza di temperatura e consentire al corpo di adattarsi.

Analisi del sangue per indicatori con leucemia linfocitica

Perché al bambino è stato prescritto questo studio? Un esame del sangue generale, che include la determinazione della percentuale di neutrofili, viene prescritto durante un esame di routine o se si sospetta una malattia infettiva. Il sangue del bambino viene prelevato dal dito. Nei primi anni di vita, la salute del bambino deve essere attentamente monitorata. Il primo esame del sangue viene fatto anche nella maternità, poi nella clinica del luogo di residenza 1-2 volte l'anno e su appuntamento.

Credono che questa sia solo una procedura standard non particolarmente informativa. Tuttavia, secondo le dichiarazioni dei medici, è questo studio che consente in tempo di sospettare la presenza di malattie latenti in un bambino, che sono molto più facili da curare nelle prime fasi dello sviluppo..

I neutrofili sono meno del normale

A volte ci sono casi in cui il numero di neutrofili è inferiore al normale. Questa condizione è chiamata neutropenia e indica una diminuzione dell'immunità. La neutropenia viene diagnosticata se il numero di neutrofili è inferiore a 1,6 * 10⁹ / L. Perché non ci sono abbastanza di queste cellule nel sangue del bambino? Ci possono essere diversi motivi per il fenomeno, tra cui:

  • i neutrofili vengono distrutti da soli;
  • queste particelle sono prodotte in quantità insufficienti;
  • distribuito irrazionalmente nel sangue.

Cosa può portare alla distruzione o alla produzione insufficiente di neutrofili? Di regola, questo risultato è dovuto a:

  • malattie virali: ARVI, morbillo, influenza, epatite, rosolia, scarlattina;
  • infezioni fungine;
  • condizione dopo shock anafilattico;
  • leucemia acuta (vedi anche: sintomi di leucemia linfoblastica acuta nei bambini);
  • intossicazione con composti chimici;
  • tireotossicosi;
  • le conseguenze delle radiazioni;
  • anemia di varie eziologie;
  • mancanza di vitamina B12 e acido folico;
  • neutropenia congenita - una malattia piuttosto rara.

Inoltre, il livello di neutofili nei bambini è influenzato dall'assunzione di alcuni farmaci. Ad esempio, glucocorticosteroidi, anticonvulsivanti e vari tipi di farmaci per il dolore possono ridurre il numero di queste cellule..

A volte nei bambini del primo anno di vita, il numero di neutrofili è ridotto, mentre una tale distribuzione delle cellule del sangue non influisce in alcun modo sullo stato di salute del bambino. Di solito, il pediatra consiglia di ripetere i test dopo un po '. Se i risultati rimangono gli stessi, è probabile che il medico diagnostichi la neutropenia benigna infantile. Ad oggi, le cause di questa malattia non sono note, ma non richiede trattamento. Di norma, il livello di queste particelle si normalizzerà da solo. Questo può accadere dall'età di un anno, o forse da 2. Tale bambino è registrato presso un gemmologo, immunologo e pediatra.

Una patologia simile si verifica negli adulti, ma si chiama neutropenia ciclica. L'essenza della malattia è che il livello del paziente di questo tipo di cellule diminuisce regolarmente e poi si riprende. Il ciclo può essere un mese o un anno.

Perché sta avvenendo il cambiamento

Bassi neutrofili e alti linfociti nei risultati del test sono la prova dello sviluppo di varie patologie. Inoltre, un cambiamento nel livello di questi indici è possibile sotto l'influenza di alcuni fattori..

Ragioni per la diminuzione dei neutrofili

Se i neutrofili sono bassi in un adulto, la neutropenia si sviluppa nel corpo. Ciò indica la formazione di malattie in cui si verifica la distribuzione di queste cellule, un effetto diretto sulla loro sintesi o un significativo esaurimento del corpo. Si osserva un fenomeno simile:

  • quando il midollo osseo è esposto a radiazioni, sostanze tossiche, farmaci chemioterapici, a causa dei quali le sue funzioni sono compromesse, inclusa la produzione di granulociti neutrofili;
  • se infettato da virus (influenza, rosolia, varicella, morbillo), infezione fungina generale;
  • con un corso prolungato di infiammazione - in una fase iniziale, si nota un aumento del livello di questi corpi e con la progressione della malattia le cellule muoiono attivamente, di conseguenza si sviluppa una sostituzione insufficiente dei neutrofili;
  • sotto forma di patologia ereditaria (mancanza primaria di neutrofili) - neutropenia congenita ciclica e grave;
  • se colpito da elminti, a causa dei quali si verifica una diminuzione dei neutrofili sullo sfondo della produzione di alcune sostanze tossiche;
  • con tumori maligni che hanno colpito il midollo osseo;
  • con grave infezione - malaria e toxoplasmosi;
  • sullo sfondo del trattamento con farmaci che inibiscono la produzione di cellule del sangue mieloide, che sono neutrofili.

Poiché le ragioni della diminuzione dei granulociti neutrofili nel sangue sono numerose, non vale la pena fare una diagnosi basata su un indicatore. In uno studio clinico sul sangue, il ruolo principale è assegnato al rapporto tra tutti i tipi di frazioni leucocitarie.

Ragioni per un aumento dei linfociti

Il ruolo dei linfociti è quello di resistere a virus, cellule anormali e infezioni fungine. Pertanto, se i linfociti sono elevati, allora c'è una lotta contro uno dei patogeni nominati. Sebbene a volte si osservi una grande concentrazione di tali cellule del sangue sullo sfondo:

  • Tubercolosi. L'agente eziologico della patologia è il micobatterio, ma sullo sfondo del decorso cronico della malattia si nota lo sviluppo di linfocitosi e neutropenia.
  • Leucemia linfocitica. Con qualsiasi forma di malattia, il tessuto linfatico cresce, quindi c'è una maggiore produzione di corpi linfoidi con una maggiore escrezione di essi nel flusso sanguigno.
  • Linfosarcomi. Questa malattia può svilupparsi con sintomi simili alla patologia precedente. Ma per prescrivere la terapia corretta, il medico deve condurre una diagnosi differenziale..
  • Ipertiroidismo: aumento del funzionamento della ghiandola tiroidea. In una fase iniziale dello sviluppo della tiroidite autoimmune, la linfocitosi è determinata dai risultati di un esame del sangue clinico. Ciò è dovuto alla massiccia morte dei corpi produttori di ormoni, motivo per cui le sostanze ormonali sintetizzate dalla ghiandola tiroidea entrano nel flusso sanguigno in grandi volumi. Questo porta alla formazione di tireotossicosi (intossicazione del corpo).

Sotto l'influenza di alcuni fattori, può svilupparsi linfocitosi fisiologica (un aumento temporaneo del livello dei linfociti). Un fenomeno simile può verificarsi nelle donne in gravidanza e sullo sfondo di un'alimentazione insufficiente e digiuno prolungato, dipendenze, aumento dell'attività fisica e stress costante. Inoltre, indicatori simili nell'analisi clinica del sangue possono essere rilevati dopo qualsiasi operazione, compreso l'intervento chirurgico per l'escissione della milza..

Metodi per il trattamento e il ripristino del numero di globuli bianchi

Il metodo più comune e ampiamente disponibile per determinare il sangue leucocitario in un neonato e nei bambini più grandi è un esame emocromocitometrico completo (CBC). La procedura è abbastanza semplice: viene praticata una piccola puntura sul polpastrello del dito (nei neonati, viene praticata una puntura sul tallone) e il sangue viene prelevato in una provetta e / o su un vetrino. Successivamente, il materiale viene immerso in un'apparecchiatura speciale che esegue il conteggio automatico.


Il livello dei leucociti è determinato dall'analisi del sangue clinica generale

Non viene calcolata solo la formula dei leucociti, ma anche altri importanti indicatori: piastrine, livello di globuli rossi, velocità di eritrosedimentazione (ESR), ecc. Se compaiono anomalie, il sangue può essere inviato per un ulteriore esame microscopico.

Se tu o tuo figlio avete una bassa conta leucocitaria, non prenderli come una malattia separata..

Ricorda che questa condizione può essere causata da tutti i tipi di fattori. In alcuni casi, potrebbe essere necessario ripetere il test. Forse eri troppo freddo o nervoso il giorno prima. Gli stessi metodi si applicano al bambino..

Tieni traccia dei farmaci che stai assumendo. Alcuni di loro possono influenzare in modo significativo la conta ematica. Mangia correttamente e prendi i farmaci prescritti dal medico.

Decodificare la formula dei leucociti

La decodifica della formula dei leucociti viene eseguita utilizzando un misuratore di sangue

La diminuzione dei neutrofili pugnalati o, al contrario, l'aumento, è di grande valore diagnostico. Se c'è uno spostamento a sinistra, allora questo indica la crescita di cellule immature ea destra indica un aumento di cellule mature

Pertanto, con uno spostamento a destra, si sospetta malattia da radiazioni, anemia, malattie renali ed epatiche. E la presenza di un gran numero di cellule immature nel sangue è caratteristica dei tumori maligni e dei processi infiammatori gravi..

Quando si studia un esame del sangue, vengono considerati tutti gli indicatori. Ad esempio, se i neutrofili pugnalati sono diminuiti e i monociti e i linfociti sono aumentati, questo è un segno di un'infezione acuta di origine virale. E se i linfociti ei neutrofili si abbassano o i primi rientrano nel range normale, allora questo indica la presenza di un'infezione virale cronica. È nota un'altra interpretazione: tali indicatori sono temporanei e sono il risultato di un'infezione virale passata.

Spesso una conta dei neutrofili pari a zero indica un'infezione lenta o cronica come sinusite o laringite. Se viene rilevata una conta dei neutrofili pari a zero, il motivo è il seguente:

  • infezioni virali e batteriche;
  • anemia;
  • esposizione alle radiazioni;
  • effetti tossici di alcuni farmaci.

Le letture dei neutrofili stabilizzati consentono al medico di vedere come funziona il midollo osseo.

Cosa sono i neutrofili

I neutrofili sono una sottospecie speciale di leucociti che occupano un posto speciale nei vasi. Senza la partecipazione di queste piccole cellule, non passa un singolo processo infiammatorio.

Sono i primi ad entrare nel sito dell'infiammazione e iniziano a eliminare gli alieni non invitati: virus, germi o batteri. Una cellula neutrofila in un paio di giorni di vita può distruggere 20-30 batteri che minacciano la salute e la vita.

I neutrofili vengono generati nel midollo spinale. Qui bypassano diverse fasi di crescita e maturazione ed entrano nei vasi già completamente preparati per proteggere il corpo..

Lasciando il midollo osseo al momento della loro maturazione, tutti i neutrofili vengono divisi in due parti. Alcuni si mettono subito in viaggio attraverso i vasi per arrivare immediatamente al sito dell'infiammazione. Pertanto, possono essere chiamati guardie.

Questi ultimi si attaccano all'endotelio (il primo strato interno di tutti i vasi sanguigni) e sono costantemente pronti a venire in aiuto dei loro simili.

I neutrofili combattono l'infiammazione non solo nel sangue. Usano i vasi del corpo per spostarsi da un'area all'altra. E il processo infiammatorio viene soppresso in qualsiasi parte: può essere sia un organo interno, ad esempio polmoni, fegato o reni, sia la pelle, dove spesso compaiono abrasioni, graffi e ferite.

I neutrofili sono anche chiamati microfagi attivi. Sono necessari per neutralizzare gli agenti patogeni delle infezioni acute. Ma i macrofagi, che sono rappresentati dai monociti, sono progettati per combattere i patogeni delle infezioni croniche e dei detriti cellulari.

Funzioni


La formazione di neutrofili avviene nel midollo osseo. Il tasso di maturazione cellulare è influenzato dal livello di ormoni corticosteroidi, ormone della crescita e androgeni. Nel processo di maturazione si distinguono diverse forme di cellule da giovani a mature, vale a dire:

  • I mieloblasti sono la forma iniziale di cellule formate durante l'emopoiesi. In futuro, uno dei tipi di granulociti (microfagi, basofili o eosinofili) si forma dal mieloblasto.
  • Promielociti e mielociti sono formati da mieloblasti ed entrano nel flusso sanguigno durante i processi patologici nel corpo.
  • Metamyelocyte - gabbie "giovani" di forma rotonda. La comparsa di metamielociti nell'analisi del sangue clinica si osserva nelle infezioni gravi.
  • Stab - precursori di cellule segmentate mature con nuclei lunghi allungati sotto forma di un bastoncino ricurvo.
  • Segmentato - forme mature di granulociti con nuclei segmentati (occupano il 50-75% di tutti i leucociti).

Le cellule staminali non sono leucociti a tutti gli effetti, poiché non hanno la capacità di fagocitosi, mentre le cellule segmentate sono in grado di proteggere il corpo dai batteri patogeni attraverso le seguenti funzioni:

  • fagocitosi: cattura e assorbimento di piccoli batteri;
  • netosi - la formazione di trappole di neutrofili (reti di DNA con proteine ​​antimicrobiche) che danneggiano e legano batteri, funghi e virus;
  • attivazione delle cellule immunitarie quando vengono rilevati microrganismi patogeni;
  • organizzazione di una maggiore produzione di leucociti in presenza di una grave minaccia batterica per il corpo;
  • rilascio di lattoferrina, che rallenta la maturazione e diminuisce il livello di neutrofili;
  • il rilascio di interferone, lisozima e fosfatasi alcalina per uccidere i virus;
  • eliminazione delle cellule danneggiate e morte per rigenerare i propri tessuti.

Il contenuto di neutrofili nel corpo di un adulto è distribuito come segue: il 60% si trova nel midollo osseo come riserva e il 40% svolge le funzioni di protezione nei tessuti del corpo. Allo stesso tempo, il sangue periferico contiene solo l'1-2% di neutrofili rispetto al numero totale di globuli bianchi..

I neutrofili sono abbassati in un bambino: 3 gruppi di ragioni, interpretazione dei risultati

I leucociti neutrofili o neutrofili sono il tipo più abbondante di globuli bianchi. Si formano nel midollo osseo, dove attraversano una serie di fasi durante la maturazione..

Il mieloblasto è formato dalla cellula progenitrice. La cellula successiva è il promielocita. Da esso si forma il mielocita e quindi il metamielocita. Questi neutrofili sono chiamati giovanili. Da loro maturano forme pugnalate. Quindi le cellule mature si formano da loro - neutrofili segmentati.

Tutti i tipi di leucociti neutrofili differiscono l'uno dall'altro in fasi diverse: la forma del nucleo, la presenza di granuli. Quindi, ad esempio, i neutrofili segmentati contengono un nucleo diviso in segmenti.

I granuli contenuti nel citoplasma dei neutrofili garantiscono la loro capacità di svolgere le loro funzioni biologiche.

La presenza di granuli nel citoplasma dei neutrofili consente di classificarli come leucociti granulocitici. Oltre ai neutrofili, questi includono anche eosinofili e basofili..

Il compito principale di queste cellule è combattere gli agenti estranei che entrano nel nostro corpo. Pertanto, esiste una relazione tra il contenuto di questi leucociti e la presenza di un processo infettivo..

Norme di contenuto di neutrofili nei bambini

i neutrofili normali nei bambini sono presentati nella Tabella 1. Esistono due tipi principali di leucociti neutrofili: pugnalati e segmentati. Inoltre, le unità di misura di questo tipo di celle verranno presentate sotto forma di valori relativi e assoluti..

I valori assoluti mostrano il contenuto di un dato tipo di cellula nel sangue, espresso come 10 * 9 per litro. I numeri relativi mostrano quante cellule di una data specie sono state trovate su 100. Quindi l'unità di misura sarà la percentuale.

Tabella 1. La norma dei neutrofili nei bambini.

Fascia di etàValori assolutiValori relativi
PugnaleSegmentato
Meno di un anno1,5 - 8,5 * 10 * 9 / litro0,5 - 4%15 - 45%
Un anno - sei anni1,5 - 8,5 * 10 * 9 / litro0,5 - 5%25 - 60%
Dai sette ai dodici anni1.8 - 8 * 10 * 9 / litro0,5 - 5%35-65%
Più di tredici anni1,8 - 7,7 * 10 * 9 / litro0,5 - 6%47-72%

Perché i neutrofili sono bassi in un bambino

La maggior parte dei neutrofili è segmentata. Pertanto, i motivi per cui i core segmentati vengono declassati possono essere:

  • violazione della formazione di leucociti neutrofili nel midollo osseo, ad esempio, a seguito di un processo maligno;
  • morte rapida dei neutrofili dopo aver svolto la loro funzione: la distruzione dell'agente infettivo. Cioè, con un eccesso di agenti patogeni, il corpo non ha il tempo di sviluppare nuove cellule, il loro contenuto diminuisce;
  • un cambiamento nel numero di altri tipi di leucociti, a seguito del quale cambia il valore relativo delle cellule. Pertanto, in questo caso, è meglio tenere conto dei valori assoluti delle cellule nel sangue..

Una diminuzione del numero di leucociti neutrofili è chiamata neutropenia..

Pertanto, la presenza di alcune malattie infettive è accompagnata dal fatto che i neutrofili segmentati sono diminuiti nei bambini. Esempi di tali malattie includono:

  • rosolia;
  • epatite;
  • varicella;
  • influenza;
  • infezione fungina e altri.

Quando i bambini vengono inviati per l'analisi

La determinazione del livello di neutrofili nel sangue è inclusa in un indicatore come la formula dei leucociti. È un conteggio dei tipi di leucociti. Il calcolo della formula dei leucociti è più spesso incluso nel CBC (esame del sangue clinico generale).

Lo scopo di questo esame del sangue è:

  • valutare le condizioni del bambino in assenza di reclami, durante un esame di routine;
  • identificare la presenza di un processo infettivo se si sospetta, soprattutto quando ci sono manifestazioni cliniche;
  • per identificare anomalie nel contenuto delle cellule del sangue a seguito di una malattia ereditaria o di un processo tumorale.

Cioè, l'UAC è un esame del sangue semplice ma piuttosto informativo, che viene prescritto a scopo preventivo, così come per qualsiasi malattia.

Preparazione per l'analisi

Per scoprire il numero di leucociti neutrofili, è necessario donare il sangue da un dito o da una vena. Questo materiale biologico deve essere assunto a stomaco vuoto nei bambini di età superiore ai cinque anni. Si raccomanda di non nutrire i neonati per 30 minuti prima del prelievo di sangue e i bambini sotto i cinque anni - da 3 a 4 ore.

È anche auspicabile che il paziente non provi un sovraccarico emotivo. I genitori dovrebbero motivare il bambino a resistere alla "puntura del dito", spiegare che non c'è niente di sbagliato in questo.

I genitori dovrebbero anche assicurarsi che il bambino non corra per i corridoi dell'ospedale prima di raccogliere il sangue..

Le mani del bambino dovrebbero essere calde. Se sono freddi, il sangue non scorre bene dal dito, causando disagi al personale medico e al bambino..

La maggior parte delle analisi in un laboratorio moderno vengono eseguite da analizzatori. La determinazione del numero di neutrofili può essere eseguita su un analizzatore ematologico automatico.

Un'altra opzione per determinare il numero di leucociti neutrofili è un metodo manuale per calcolare la formula dei leucociti. Viene eseguito uno striscio di sangue e colorato con coloranti speciali che consentono di identificare diversi tipi di globuli bianchi tra di loro.

Quindi, utilizzando un microscopio, vengono contate 100 cellule nel campo visivo, annotando in parallelo quali cellule sono state viste. Quindi viene indicato il valore relativo di ciascun leucocita trovato nello striscio.

In uno striscio di sangue, è possibile vedere diversi gradi di maturità dei neutrofili, nonché basofili, eosinofili, linfociti, monociti, caratteristiche morfologiche degli eritrociti (dimensione e forma).

La decodifica dei risultati della ricerca dovrebbe essere eseguita solo da un medico. Prenderà in considerazione tutte le sfumature:

  • qual è lo stato del bambino al momento del trattamento;
  • ci sono reclami;
  • dati da altri esami del sangue o delle urine;
  • dati dell'esame del bambino;
  • eredità.

Nella pratica di laboratorio, ci sono valori alti e bassi di neutrofili. È già stato indicato sopra quali cause possono contribuire a un basso livello di neutrofili nel sangue..

L'alto contenuto di neutrofili indica che in questo momento il corpo sta combattendo l'infezione. Tutti i "combattenti" sono andati a combattere l'agente patogeno. E questa condizione è chiamata neutrofilia..

Un basso contenuto di leucociti neutrofili può portare al fatto che non c'è nessuno per combattere l'agente infettivo. Cioè, il bambino sarà facilmente suscettibile a qualsiasi "starnuto".

Pertanto, è così importante scoprire cosa ha portato a una diminuzione del livello di questi tipi di leucociti, in modo che il corpo possa ripristinare i "combattenti" del sistema immunitario.

Sulla base di ciò che potrebbe aver causato la neutropenia, il medico sarà in grado di trovare un modo per reintegrare questo tipo di leucociti. Ad esempio, potrebbe essere una trasfusione di sangue. Oppure, se viene trattata la causa sottostante, il midollo osseo può ripristinare la propria conta dei neutrofili. Solo il medico decide quale approccio scegliere per il trattamento della bassa conta dei neutrofili nel sangue.

Conclusione

I neutrofili sono il più grande gruppo di globuli bianchi nel sangue. Una deviazione nel contenuto di queste cellule indica la presenza di un processo infettivo nel corpo. Una diminuzione del numero di neutrofili è particolarmente pericolosa, poiché il corpo diventa non protetto e particolarmente suscettibile agli agenti patogeni. Il controllo del livello dei neutrofili viene effettuato superando un esame del sangue clinico generale.

Letteratura

  1. Diagnostica clinica di laboratorio: linee guida nazionali: in 2 volumi - T. I. / ed. V.V.Dolgov, V.V. Menshikova. - M.: GEOTAR-Media, 2032.-- 928 s.

(2 5,00 su 5) Caricamento in corso...

Classificazione e ragioni

In base alla durata dei cambiamenti nel quadro ematico, esistono tre tipi di neutropenia:

  • acuto (si sviluppa in poche ore o giorni);
  • cronico (osservato per diversi mesi o addirittura anni);
  • episodico (periodi di diminuzione del livello delle cellule, seguiti dalla sua normalizzazione).

Le deviazioni nel livello dei neutrofili sono 3-4 volte più comuni nelle donne. Tra i pazienti predominano le persone della fascia di età più avanzata (dai 45 anni). In generale, tutte le neutropenie possono essere suddivise in 2 tipi: primaria e secondaria. Il primo include la carenza di cellule del sangue protettive sullo sfondo di difetti nelle cellule mieloidi del midollo osseo, provocate da cause interne. Questo si osserva quando:

  • anemia aplastica (accompagnata da una diminuzione del numero di eritrociti e piastrine);
  • mielodisplasia (alterazioni megaloblastiche nel midollo osseo);
  • emoglobinuria parossistica notturna (una malattia genetica associata a emolisi e insufficienza midollare);
  • Sindrome di Kostman (il processo di maturazione delle cellule mieloidi viene interrotto, che è determinato geneticamente).

Si distingue anche la neutropenia idiopatica cronica, che è associata a cambiamenti nella struttura delle cellule staminali. Le ragioni e i provocatori non sono ancora stati stabiliti. Tra i bambini si verifica una neutropenia benigna congenita, che si risolve con l'età senza conseguenze negative per la salute. Si dice che la neutropenia ciclica si verifichi se si verifica una diminuzione del livello cellulare ogni 21-24 giorni.

Le condizioni secondarie sono dovute a un effetto negativo sul midollo osseo e sul processo di emopoiesi di fattori esterni o si verificano sullo sfondo di altre malattie. Possibile riduzione della produzione di corpicini, loro ridistribuzione, consumi eccessivi.

Il provocatore più comune della neutropenia secondaria è il trattamento con alcuni farmaci. Possono sopprimere l'attività dell'ematopoiesi, avere un effetto tossico sul midollo osseo, provocare reazioni di ipersensibilità, accompagnate da cambiamenti infiammatori nel corpo e anche sovrastimolare il sistema immunitario. I mezzi che possono modificare i parametri dei neutrofili includono:

  • fenotiazine;
  • estratti vegetali e tossine;
  • Fentoin;
  • Fenobarbital;
  • sulfonamidi;
  • antidepressivi;
  • FANS;
  • glucocorticoidi;
  • Aminopirina;
  • Penicillina;
  • Gentamicina.

È a causa del trattamento che è possibile un fenomeno come la neutropenia febbrile (a bassa temperatura) dei malati di cancro. Questa condizione si sviluppa sullo sfondo dell'assunzione di citostatici, chemioterapia grave e radiazioni..

Il secondo fattore più comune di neutropenia acuta secondaria sono le infezioni. Il livello delle cellule diminuisce con la sepsi e la peritonite, con l'infezione da citomegalovirus (spesso combinata con un aumento della VES). All'inizio di tali infezioni, di solito si osserva un aumento del numero di coltellate e di neutrofili segmentati (vedere "I neutrofili sono elevati: cosa significa"), e man mano che la malattia progredisce e il sistema immunitario si esaurisce, il loro numero diminuisce.

Nei bambini, con ARVI si osserva neutropenia transitoria, con essa, la diminuzione dei neutrofili si combina con un aumento dei monociti. Gli indici cellulari cadono nei giorni 1–2 dello sviluppo della malattia e tornano alla normalità dopo 3–8 giorni. Le infezioni possono provocare una ridistribuzione dei neutrofili nel letto capillare (a causa dell'attività di virus o endotossine).

La neutropenia secondaria è possibile con l'infiltrazione di tumori maligni solidi nel midollo osseo, così come dopo il suo trapianto. Qualsiasi struttura metastatica nel corpo (solitamente cancro al seno e alla prostata) può causare anomalie. In questo caso, la neutropenia può essere considerata una reazione leucemoide (cambiamenti reversibili nella composizione del sangue bianco con uno spostamento nella formula dei leucociti a sinistra). Di regola, il livello dei globuli rossi diminuisce allo stesso tempo, si osserva trombocitopenia.

La neutropenia sintomatica si sviluppa sullo sfondo dell'esaurimento del corpo (con cachessia, dopo una malattia grave prolungata), così come l'anemia (combinata con una diminuzione dell'emoglobina):

  • megaloblastico;
  • con una mancanza di acido folico;
  • B12-carente.

La neutropenia secondaria cronica accompagna l'HIV, che è innescata da una maggiore distruzione cellulare. La neutropenia è chiamata autoimmune nell'artrite reumatoide, sclerodermia, lupus eritematoso sistemico.

Quali indicatori indicano la neutropenia?

Al fine di ottenere dati completi sugli elementi del sangue neutrofili, i medici, di regola, prescrivono ai loro pazienti un emocromo (emocromo completo) con una formula leucocitaria, in cui vengono descritti in dettaglio i rapporti dei tipi più importanti di cellule leucocitarie.

MAGGIORI INFORMAZIONI: Veroshpiron® (capsule da 100 mg): istruzioni per l'uso, indicazioni. (Altri nomi: spironolattone)

Va notato che in medicina ci sono 2 tipi di neutrofili:

  • Pugnalata. Strutture più giovani con un nucleo omogeneo: può essere sotto forma di un cono ispessito o un ferro di cavallo leggermente ricurvo. Tali granulociti neutrofili sono presenti principalmente nel midollo osseo, formando un aeroporto alternativo, che viene utilizzato quando il corpo è gravemente danneggiato. Una piccola percentuale circola attraverso i vasi sanguigni.
  • Segmentato. Queste sono cellule leucocitarie già adulte o mature con un nucleolo asimmetrico, come se fossero costrette da più costrizioni, che, a loro volta, formano diversi segmenti. La maggior parte di loro sono presenti solo nel flusso sanguigno e monitorano l'ambiente per la presenza di forme di vita estranee e virus che minacciano la salute umana.

Dopo aver condotto un'analisi clinica, gli specialisti possono indicare il numero di neutrofili in due modi principali. Il primo implica la scrittura del valore assoluto sotto forma di un parametro numerico chiaro, e il secondo - un valore relativo che indica la percentuale di celle sia stab che segmentate.

Il contenuto ridotto di strutture protettive (neutropenia) è dato dai seguenti parametri. Indicatore assoluto (determina il contenuto totale di tutti i tipi di neutrofili):

  • stab: dallo 0 allo 0,3-0,4% per i bambini, dallo 0 allo 0,8% per gli adulti.
  • segmentato: 0-14% per bambini sotto 1 anno, 0-23% per bambini 2-6 anni, 0-34% per bambini e adolescenti 7-14 anni e 0-45% per adulti e giovani dai 15 anni.

Di solito, le norme dei neutrofili sono indicate sul modulo di studio stesso per semplificare la decodifica. E la carenza di cellule protettive può essere evidenziata in grassetto, riempimento di globuli rossi, una freccia rivolta verso il basso o l'iscrizione "sotto il normale".

Le ultime 2 lettere rappresentano rispettivamente la stabilizzazione e i neutrofili segmentati precedentemente discussi. Le prime 2 designazioni richiedono una spiegazione più dettagliata..

Quindi, la lettera "M" è una forma abbreviata di monociti e "U" - giovani elementi neutrofili. Queste strutture sono elementi cellulari primordiali, dai quali crescono poi forme mature di neutrofili.

I bambini peculiari del sistema ematopoietico si trovano necessariamente nel midollo osseo e in nessun caso lasciano il monastero fino al momento in cui crescono.

Leucociti giovani e monociti si trovano nel sangue solo quando quasi tutto il volume di cellule pugnalate e segmentate nella lotta contro la malattia è esaurito - in questo caso, per difendere il corpo da una pericolosa invasione, il cervello attiva una riserva molto giovane.

Si ritiene che questa condizione sia tipica delle forme più gravi di malattie. Per saperne di più sulla neutrofilia (alta conta dei granulociti), puoi usare questo articolo..


Articolo Successivo
Le emorroidi possono essere curate?