Neutrofili nel sangue


I neutrofili nel sangue sono i principali responsabili della protezione di organi interni, muscoli, ossa e altre strutture del corpo dall'attacco di agenti patogeni, che possono essere sia batteri che elementi virali, e forme unicellulari parassitarie di funghi.

Un'analisi del sangue capillare (prelevato dall'anulare) può fornire una valutazione oggettiva del contenuto quantitativo dei "soldati" del sistema immunitario. Grazie a questo studio, i medici hanno acquisito la capacità di identificare tempestivamente tutta una serie di malattie che possono causare danni significativi alla salute umana..

Un po 'sui neutrofili

Gli elementi neutrofili sono divisi in due tipi principali: pugnalati e segmentati. Il primo gruppo combina giovani cellule leucocitarie con un singolo nucleo, che esternamente ricorda un ramoscello leggermente piegato, un ferro di cavallo o una bacchetta ispessita. La stragrande maggioranza di tali componenti del sangue (oltre il 90%) si trova nelle sale del midollo osseo, in cui si è formato.

Lì, i giovani neutrofili aspettano il periodo di maturazione, quindi lasciano la loro "casa" per pattugliare il corpo, in attesa del prossimo tentativo di introdurre agenti patogeni. I granulociti segmentati sono strutture cellulari adulte dotate di un nucleolo già frammentato: sembra essere diviso da stretti istmi in più parti.

Questi globuli hanno funzioni estremamente importanti:

  • Movimento senza ostacoli e veloce attraverso il corpo. Il movimento attivo viene eseguito a causa della forma dell'ameba.
  • Chemiotassi. Ogni gabbia protettiva è dotata di uno speciale sensore che indica esattamente la posizione delle particelle estranee. Si tratta praticamente di navigatori microscopici.
  • Acquisizione di elementi dannosi. Senza complicazioni, i neutrofili aderiscono alla superficie dei patogeni e "si attraggono" su se stessi.
  • Fagocitosi. I granulociti catturano piccoli nemici con i loro pseudopodi con ulteriore assorbimento del contenuto.
  • Eliminazione del pericolo. A causa dell'attivazione degli enzimi, i neutrofili digeriscono i patogeni e allo stesso modo li "deminati".
  • La propria morte. Non appena la cellula leucocitaria esaurisce la sua risorsa, termina automaticamente la sua esistenza.
  • Assistenza post mortem. Dopo la morte effettiva, i neutrofili rilasciano finalmente citochine nell'ambiente, che successivamente hanno un effetto antibatterico..

Questo processo perfettamente studiato protegge regolarmente il corpo umano dagli effetti distruttivi e dalla morte. Se avviene l'introduzione di elementi nocivi attraverso barriere biologiche, i granulociti maturi entrano in battaglia per primi e, se necessario, arriva l'assistenza dal midollo osseo "al richiamo dei parenti" pugnalata ai leucociti.

Il numero di tali cellule nel sangue mostra lo stato del corpo, concentrando l'attenzione degli specialisti su infiammazione, necrosi, infezioni fungine, ecc. microscopio.

Quando viene eseguita l'analisi

Un esame del sangue per i neutrofili viene solitamente eseguito quando un paziente presenta sintomi strani e, a prima vista, inspiegabili. Alcuni segni appartengono a questo gruppo, quindi verranno elencati solo i più comuni:

  • Sospetto di avvelenamento con veleni o metalli pesanti.
  • Qualsiasi tipo di anemia.
  • Dolori doloranti localizzati nei muscoli, nelle ossa e nelle articolazioni.
  • Debolezza generale.
  • Tendenza a svenire.
  • Perdita di equilibrio.
  • Depressione prolungata associata a un'aggressività inspiegabile.
  • Aumenti regolari della temperatura corporea.
  • Eruzione cutanea sulla superficie della pelle.
  • La comparsa di ematomi non associati a danni meccanici.
  • Drastica perdita di peso.
  • Linfonodi ingrossati.
  • Palpitazioni.
  • Colore sospetto dell'urina.
  • Sonnolenza.
  • Vertigini.
  • Difficoltà a deglutire le funzioni.
  • Sete intensa che non può essere placata.

Se il medico curante sospetta che il paziente abbia necrosi tissutale o malattie infiammatorie, emette immediatamente un rinvio per un esame del sangue, che dovrebbe essere eseguito il prima possibile. La guarigione prolungata di graffi e piccoli tagli è una buona ragione per un test ematologico dei neutrofili.

Quali sono i tassi di neutrofili nel sangue?

Puoi conoscere il numero relativo di granulociti, solitamente indicato come percentuale di ciascuno dei suoi tipi, in questa tabella:

EtàContenuto di neutrofili (%)
PugnaleSegmentato
Il primo giorno0,5-1746-80
2-10 giorni0,5-726-56
11–0 giorni0,5-4,515–35
Fino a 1 anno1-517–46
2-6 anni1-530-59
7-9 anni1-539-60
10-12 anni1-543–62
13-15 anni1-545-65
sedici+1-646-72

Sia gli uomini che le donne hanno un numero uguale di cellule neutrofili, quindi non dipende dal sesso di una persona. Ora puoi studiare gli indicatori numerici che suggeriscono il conteggio dei granulociti in una certa quantità di sangue. I parametri assoluti sono riportati nella tabella:

EtàValori di riferimento dei neutrofili (× 10⁹)
Fino a 1 anno1.5-8.5
2-6 anni1.5-8.6
7-12 anni1.8-8.0
13-16 anni1.8-7.5
17+1.8-6.5

Per le donne in attesa di un bambino, il tasso può facilmente salire a 7-10 × 10⁹, che è la loro norma. Le seguenti abbreviazioni si trovano spesso nella carta intestata:

  • Granulociti relativi: neutrofili (rel), NE% e NEUT%.
  • Granulociti assoluti: neutrofili (rel), NE # e NEUT #.

È impossibile non menzionare che i leucociti neutrofili sono talvolta indicati sotto forma di 4 tipi, inclusi mielociti, giovani, bastoncelli e segmenti. Il contenuto degli ultimi due tipi è già stato discusso, quindi è necessario prestare attenzione ai primi valori. Questi elementi cellulari sono i primi tipi di neutrofili: si trovano esclusivamente nel midollo osseo rosso fino alla piena età adulta.

Pertanto, il loro numero è il seguente: mielociti - 0%, giovani - 0-1% (nei singoli casi, un piccolo eccesso non è considerato pericoloso). L'interpretazione qualitativa dei risultati delle analisi del sangue può essere eseguita solo da un medico competente. L'autodiagnosi è altamente indesiderabile.

Perché i granulociti sono elevati?

Un aumento dei granulociti è caratteristico di un numero considerevole di disturbi, tra cui:

  • Sepsi (avvelenamento del sangue).
  • Artrite reumatoide.
  • Attacco di cuore e ictus.
  • Encefalite trasmessa da zecche.
  • Ascariasis.
  • Allergia al cibo.
  • Ulcera allo stomaco.
  • Insufficienza renale.
  • Gotta.
  • Polmonite.
  • Psoriasi.
  • Orticaria.
  • Anemia.
  • Malattia di Wakez-Osler (crescita eccessiva di cellule del sangue - eritrociti).
  • Nefropatia (danno all'apparato glomerulare renale).

Le malattie fungine, ad esempio, la rubromicosi, la microsporia, così come la pitiriasi e la tigna, possono anche aumentare i neutrofili nel sangue. Le formazioni simili a un tumore nell'ultimo stadio spesso provocano neutrofilia. I neutrofili elevati si osservano anche nelle infiammazioni acute: pancreatite, appendicite, tromboflebite, otite media, meningite, colecistite, ecc..

Anche la scarlattina e la tonsillite (tonsillite) non fanno eccezione. Nelle persone che hanno subito ustioni gravi, un gran numero di granulociti sarà necessariamente rilevato negli esami del sangue. La neutrofilia infantile è talvolta associata a polipi nasali e dentizione dei primi denti.

Spesso questa condizione si osserva durante le mestruazioni, l'uso di droghe (istamina, eparina), la depressione. Lavorare in condizioni di duro lavoro influisce anche in modo significativo sui risultati della diagnostica ematologica. Inoltre, stiamo parlando di professioni associate all'attività mentale attiva e ad un aumento del livello di stress..

Cosa significa una diminuzione delle cellule leucocitarie?

La mancanza di neutrofili è caratteristica di tali malattie:

  • Tifo.
  • Herpes.
  • Morbillo.
  • Epatite virale.
  • Toxoplasmosi.
  • Cachessia (esaurimento estremo del corpo).
  • Sifilide.
  • Forte dipendenza da alcol.
  • Rosolia.
  • Paratifo (infezione da salmonella).
  • Emolisi (distruzione patologica volontaria dei globuli rossi).
  • Malattia da radiazioni.
  • Parotite (parotite).
  • Influenza.
  • Ipersplenismo (distruzione delle cellule del sangue da parte della milza).

Una parte significativa della collagenosi dal gruppo delle malattie autoimmuni porta a una diminuzione o quasi completa assenza di neutrofili - lupus eritematoso sistemico, dermatomiosite, sindrome di Kogan, aortoarterite aspecifica e simili.

La neutropenia è causata dall'uso di farmaci, che includono:

  • Antidepressivi.
  • Psicostimolanti.
  • FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei).
  • Diuretici (diuretici).
  • Analgesici.
  • Farmaci antitiroidei.

Un numero considerevole di casi di neutropenia può essere spiegato da una dieta squilibrata, una dipendenza da diete rigide, un'apparente carenza di vitamine del gruppo B e la radioterapia per combattere il cancro. Maggiori informazioni sul basso numero di granulociti in questo articolo..

Quali specialisti possono inviare per un esame del sangue generale

Un'analisi per i neutrofili può essere eseguita in direzione di un ematologo, pediatra, terapista, dermatologo, neurologo, oftalmologo, cardiologo, immunologo, narcologo. Lo stesso gruppo di medici comprende un oncologo, un otorinolaringoiatra (ORL), un endocrinologo, un flebologo specializzato in malattie venose e un pneumologo la cui competenza include disturbi del sistema respiratorio..

Se un particolare specialista scopre sintomi in un paziente che indicano malattie causate da funghi unicellulari, virus, tossine, batteri o vermi parassiti, solo allora invia la persona per l'esame ematologico. Quindi, se vengono identificate deviazioni appropriate negli organi del sistema urinario, riproduttivo e digerente, urologi, ginecologi, gastroenterologi, urologi e anche proctologi possono raccomandare di eseguire un esame del sangue generale..

Come evitare di ottenere un risultato falso?

È possibile evitare deviazioni non necessarie nella conta dei neutrofili se, 2-3 giorni prima della diagnosi:

  • Escludere completamente dalla dieta bevande alcoliche, energetiche e gassate.
  • Limitare l'accesso al cibo spazzatura: dolciumi, fast food, prodotti semilavorati, ecc..
  • Evita l'ipotermia.
  • Bere almeno 1,5 litri di acqua naturale al giorno.
  • Garantire un sonno regolare e adeguato.
  • Riduci al minimo il contatto con fonti di stress.
  • Smetti di concentrarti sulla danza, sullo sport e sull'allenamento della forza, preferendo una routine quotidiana misurata.

L'ulteriore utilizzo di farmaci dovrebbe essere discusso in anticipo con il medico. Se il paziente non è riuscito a ottenere un consulto con il proprio medico, dopo l'analisi è necessario informare lo specialista dell'elenco dei farmaci utilizzati al momento della preparazione.

Si consiglia di smettere di fumare 3-4 ore prima della procedura. È meglio recarsi in una struttura medica in anticipo per riprendere fiato e riscaldarsi (quando fuori fa freddo). Nel peggiore dei casi, anche queste "piccole cose" causeranno un'alta concentrazione di neutrofili.

Norme dei neutrofili in donne, uomini e bambini per età, cause di deviazioni, esami aggiuntivi e trattamento

I globuli bianchi o gli stessi leucociti non sono omogenei. Questo è il nome generico delle cinque strutture. L'obiettivo di tutti loro è lo stesso: la lotta contro agenti infettivi e altri agenti anomali, invasori nel corpo umano. Di conseguenza, costituiscono la base del sistema immunitario..

I neutrofili sono uno dei sottotipi di leucociti. Le più numerose rispetto ad altre celle simili e rappresentano fino al 70% della massa totale di queste. Svolgono funzioni importanti ma sono di natura eterogenea.

In un certo senso, queste strutture sono universali, in grado di combattere la maggior parte dei tipi di agenti patogeni e oggetti estranei. Le deviazioni dalla norma indicano sempre lo sviluppo di processi patologici, a parte un piccolo numero di ragioni soggettive, ad esempio l'assunzione di determinati farmaci.

L'adeguatezza del trattamento è determinata dalla specifica situazione clinica. I neutrofili nell'analisi del sangue riflettono la funzione immunitaria, quindi qualsiasi deviazione è potenzialmente pericolosa, da questo i medici procedono nell'analisi della necessità di terapia.

Funzioni dei neutrofili

Queste cellule risolvono un ampio gruppo di compiti specifici che devono affrontare le difese del corpo umano:

Isolamento di sostanze battericide

Le strutture delle unità citologiche contengono composti specializzati che hanno la capacità di uccidere la flora patogena. Quando viene rilevato un bersaglio, il neutrofilo rilascia una sostanza che dissolve le membrane cellulari dell'agente patogeno.

Pertanto, il materiale genetico non viene incapsulato e il batterio muore. Questo è uno dei principali meccanismi dell'attività dei neutrofili..

Legame con l'antigene

Le cellule considerate sulle membrane hanno recettori speciali per immunoglobuline specifiche di classe G, sono le più comuni nel corpo e hanno un'elevata attività nella lotta contro agenti infettivi di tutti i tipi.

A causa della capacità di legare tali sostanze, i neutrofili possono trasportarli rapidamente al sito di lesione al fine di migliorare la risposta immunitaria. Pertanto, la distruzione degli agenti patogeni viene raggiunta molto più velocemente..

Assorbimento diretto di microrganismi

Le cellule della forma sono in grado di fagocitosi. Sono abbastanza grandi e abbastanza aggressivi da uccidere i batteri mangiandoli. In media, un neutrofilo può eliminare fino a 20-30 strutture estranee in vari modi. Cosa parla della sua alta efficienza.

Inibizione e inattivazione di agenti virali

I globuli bianchi hanno la capacità di ridurre il tasso di replicazione di agenti patogeni estranei e ridurre la produttività della loro esistenza. In casi favorevoli, si ottiene la completa soppressione delle strutture, a causa della quale i processi infiammatori vengono annullati.

Le funzioni dei neutrofili alla fine si riducono a una cosa: la distruzione di batteri, virus, funghi e altri oggetti in vari modi. Pertanto, un aumento dell'indicatore Neut in un esame del sangue indica una risposta immunitaria, sia che si tratti di una reazione a un'infezione o di processi allergici. Successivamente, devi capire già in dettaglio, in sostanza.

Anche i neutrofili, nonostante il nome comune, sono eterogenei. Esistono diversi tipi di questi. A seconda dello scopo funzionale (specializzazione ristretta) o del grado di preparazione al lavoro.

In totale, si possono definire quattro tipi:

  • Mielociti. Relativamente parlando, non è un tipo di globulo bianco. Questa è una cellula estremamente immatura. In fondo, non si è nemmeno ancora differenziato. Questa è una rozza "preparazione" dell'organismo per la futura trasformazione in altre strutture. Non necessariamente neutrofili.

La trasformazione in qualsiasi cosa è possibile: dalle piastrine agli eosinofili. Normalmente, non dovrebbero esserci affatto tali strutture nel flusso sanguigno. Sono concentrati nel midollo osseo e lì si sono finalmente formati, solo allora entrano nel corpo e iniziano a fare il loro lavoro..

  • Neutrofili giovani o immaturi. Una forma intermedia. È anche memorizzato al posto della propria sintesi, fornisce una riserva condizionale. Nel caso in cui sia necessario rilasciare più cellule immunitarie. Tali varietà sono anche assenti nel flusso sanguigno. Perché non sono ancora in grado di lavorare.

D'altra parte, a seguito di fenomeni casuali, un piccolo numero di essi potrebbe venire fuori. Questo non è critico, ma la quantità dovrebbe rientrare nel margine di errore. Circa 0,1-1%, con una possibile deviazione verso il basso. Tutti i cambiamenti evidenti indicano lo sviluppo dell'uno o dell'altro processo patologico nel corpo..

  • Neutrofili a bastoncello. Calcola un minimo della massa totale. Non più del 5% dell'importo. Hanno preso il nome dalle caratteristiche della forma, che è chiaramente visibile durante l'analisi microscopica. Queste cellule hanno approssimativamente le stesse funzioni, ma sono più altamente specializzate. Si mettono in gioco quando necessario, quando il grosso non ce la fa.
  • Neutrofili segmentati. Il sottotipo più abbondante di globuli bianchi. Secondo varie stime, rappresenta fino al 70% del numero di strutture. Risolve i problemi sopra descritti costantemente e completamente. Il lavoro dei neutrofili di questo tipo è particolarmente evidente durante lo sviluppo di un processo infettivo e infiammatorio nel corpo..

Quindi, ci sono solo due specie funzionalmente attive. Entrambi sono approssimativamente uguali in caratteristiche, ruolo e potenziale per combattere agenti patogeni, microrganismi, virus, funghi.

Tabelle degli standard

I neutrofili sono indicati nell'analisi del sangue come Neut e il numero di cellule è calcolato come percentuale. Ma in laboratorio, nella pratica clinica, viene utilizzato anche il contenuto assoluto di neutrofili, questo è un indicatore che viene calcolato nel numero di unità per litro di sangue.

Il metodo che verrà utilizzato dipende dall'istituzione specifica e dai metodi di ricerca..

Tra le donne

Gli indicatori variano ampiamente. In media, il tasso di neutrofili nel sangue nelle donne è del 50-59%, leggermente superiore a quello degli uomini. Ciò è dovuto alle peculiarità del sistema immunitario e ad altri fattori..

Età (anni)Neutrofili in percentuale (considerati dalle specie più numerose - segmentati)
16-1851-56%
18-2152-57%
22-3552-59%
35-4551-58%
45-6050-55%
Dopo 60 anni52-58%

I dati nella tabella sono approssimativi, sono possibili lievi fluttuazioni individuali verso il basso (ma non verso l'alto). È inoltre necessario prendere in considerazione le condizioni del paziente al momento dello studio..

La concentrazione di neutrofili è influenzata dal picco di eventi ormonali. Che si tratti di pubertà attiva (soprattutto con formazione tardiva), ciclo mestruale, gravidanza.

Negli uomini

Negli uomini, il conteggio dei corpi normali non è molto inferiore (49-57%), in generale, stiamo parlando di una discrepanza di diversi punti percentuali. A seconda del caso. Questa è una regola generale.

Anni di vitaLivelli segmentati dei neutrofili
16-1850-54%
18-2150-55%
22-3551-57%
35-4550-54%
35-4549-53%
Più di 60 anni50-56%

Negli adulti, l'intervallo normale per i neutrofili è in media dal 30 al 59%. La diffusione è ampia. Anche il limite inferiore è possibile e non è considerato un'anomalia.

Le tabelle mostrano numeri medi che non riflettono completamente le caratteristiche cliniche e la realtà della situazione. Pertanto, il medico dovrebbe occuparsi della decodifica, dell'interpretazione.

Nei bambini

In questo caso, è necessario calcolare non solo per anno, ma anche per giorno, mese, a seconda dell'età del bambino.

Momento di vitaNorme dei neutrofili in termini percentuali
Il momento della nascita59-60%
12 ore65-68%
1 ° giorno60-61%
7 giorni40-43%
2 settimane39-40%
1 mese35-38%
6 mesi30-32%
1 anno30-31%
2 anni30-33%
4 anni40-42%
6 anni49-51%
8 anni50-53%
10 anni50-54%
11-18 anni52-55%

Un forte aumento nei primi giorni è dovuto alla formazione attiva dell'immunità e all'apparizione in un ambiente aggressivo. Poi c'è un adattamento graduale, tutto torna alla normalità dopo i primi anni di vita..

Gli indicatori assoluti danno approssimativamente gli stessi risultati in proporzione.

Motivi naturali per l'aumento

L'aumento della concentrazione di neutrofili (spostamento della formula dei leucociti a destra) non è sempre di origine anormale. Anche se questo è vero per la maggior parte delle possibili situazioni cliniche.

Se parliamo di fattori naturali, saranno i seguenti:

  • Gravidanza. La gestazione crea un grande carico sul corpo della madre e tutti i processi immunitari sono migliorati. Che alla fine diventa un provocatore della crescita dei livelli in uno studio di laboratorio. Questo non è pericoloso perché la risposta è falsa. Tuttavia, per ogni evenienza, è necessario controllare il resto degli indicatori. Possibile manifestazione lenta di patologia.
  • Consegna.
  • Il ciclo mestruale e il periodo immediatamente precedente. Il corpo considera i naturali processi mensili di maturazione e rilascio dell'uovo come uno stress intenso. Il risultato è una falsa risposta immunitaria. Questo non è così pericoloso, devi aspettare fino alla fine del periodo e tutto tornerà alla normalità da solo.
  • Stress da esercizio. Più è intenso, più significative saranno le deviazioni nei parametri dei neutrofili. I livelli tornano a limiti adeguati senza cure mediche e generalmente influenze esterne.
  • Consumare grandi quantità di cibo. In generale, il cibo provoca un aumento temporaneo della concentrazione di cellule uniformi. La relazione è direttamente proporzionale. Tutto è tornato alla normalità dopo poche ore.

Lo stress influisce sulle prestazioni allo stesso modo. Questo vale anche per qualsiasi manifestazione emotiva..

Fattori di crescita patologici nella concentrazione dei neutrofili

Il tasso di neutrofili nel sangue cambia principalmente per ragioni anormali. Se parliamo di condizioni specifiche:

  • Processi infiammatori. Esistono due tipi. Contagioso. Il gruppo più numeroso. Per loro, è tipico che le strutture estranee entrino nel corpo. In definitiva, un aumento dei livelli di neutrofili e non solo è una risposta adeguata e corretta del corpo ad un attacco dall'esterno.

La situazione con la seconda sottospecie del processo patologico è un po 'più complicata. Quando si sviluppa una risposta autoimmune. Fenomeni infiammatori di questo tipo sono caratterizzati dall'assenza dell'agente patogeno in quanto tale. Il corpo attacca se stesso, le proprie cellule.

Questo è il risultato di un malfunzionamento del sistema immunitario. I neutrofili non svolgono una funzione utile, ma l'aumento è evidente.

  • Disturbi endocrini. Per lo più quelli che provocano gravi disturbi metabolici. Il leader di questo gruppo è il diabete mellito. Questo può includere anche patologie della tiroide, ghiandole surrenali. I tipi più diversi.
  • Tumore maligno. Indipendentemente dalla posizione e dal tipo. La conta dei neutrofili aumenta soprattutto se il midollo osseo è danneggiato. Metastasi o neoplasie primarie, questo non gioca un ruolo nel contesto della determinazione delle cause.
  • Oltre alle malattie reali, viene chiamato il fattore iatrogeno. Cioè, tutti i tipi di interventi chirurgici traumatici. Il cambiamento di livello persiste per tutto il periodo di riabilitazione. Solo allora svanisce.
Attenzione:

Ci sono anche alcune eccezioni alla regola. Se i neutrofili con un evidente processo patologico rientrano nell'intervallo normale, ciò non è naturale. Stiamo parlando della debolezza del sistema immunitario, è necessario trattare la malattia di base il più rapidamente possibile..

Motivi per il downgrade

Ci sono anche molti fattori che spostano la formula dei leucociti a sinistra..

  • HIV. Un grosso problema. Il processo patologico provoca la soppressione dell'intero sistema immunitario. In questo caso, anche sullo sfondo di una minaccia reale, non ci sarà affatto una crescita degli indicatori. Al contrario, verranno abbassati. È necessaria una terapia di supporto.
  • Anemia aplastica. È accompagnato da una violazione della sintesi di tutte le possibili cellule del sangue uniformi. I leucociti di diversi tipi non fanno eccezione. Le complicazioni potenzialmente fatali sono probabili senza un trattamento speciale. L'azione deve essere intrapresa più rapidamente.
  • Gravi processi infettivi. In questo caso, cresce la necessità di cellule sagomate per la lotta attiva. Il corpo potrebbe non avere il tempo di produrne di nuovi, da qui la caduta temporanea.
  • Debolezza generale di tutti i sistemi. I neutrofili sono al di sotto del normale se una persona ha avuto una grave malattia nel recente passato o manca di sostanze nutritive.
  • Una storia di alcolismo. Lo stesso vale per i forti bevitori. La concentrazione di neutrofili è inferiore a valori adeguati, poiché la loro sintesi è soppressa dai prodotti di decadimento dell'etanolo. Anche l'esaurimento generale del corpo di queste persone influisce.
  • Epatite. Processo infiammatorio dal fegato. Ha un'origine infettiva, in particolare virale.
  • Sepsi. Danno generalizzato al corpo.
  • Malattia da radiazioni.
  • Intossicazione. In caso di avvelenamento con alcuni veleni. Anche un gruppo di farmaci ha un effetto simile. La possibilità di un tale effetto collaterale si riflette nelle annotazioni per prodotti farmaceutici specifici..

Tutte le cause e i meccanismi di sviluppo della neutropenia (bassa concentrazione di neutrofili) sono descritti in questo articolo..

Le ragioni dell'aumento di alcune cellule e della diminuzione in altre

È necessario prendere in considerazione altri fattori di crescita o diminuzione degli indicatori. Questo vale per i fenomeni naturali e regolari causati dalla fisiologia. Esistono molte cellule sagomate progettate per combattere gli attacchi esterni. In questo caso, sono possibili diverse situazioni..

  • I neutrofili sono aumentati e i linfociti sono diminuiti. È in corso la prima fase di eliminazione delle strutture estere. L'immunità centrale non è ancora abbastanza attiva e non ce n'è bisogno. Con l'efficienza, i cambiamenti nei parametri di laboratorio non saranno più così significativi..
  • Se i neutrofili sono bassi e i linfociti sono sovrastimati, ciò indica una seconda fase della risposta delle forze protettive. Quando le cellule centrali iniziano a lavorare più attivamente e le strutture locali riducono temporaneamente l'intensità dell'attività.

Se non entri in meccanismi biologici complessi, vale la pena dire della regola generale: con un aumento dei neutrofili, i linfociti diminuiscono e viceversa. Questo è normale e naturale. Nessun aumento o caduta simultanei.

Quali esami sono necessari in aggiunta

Di solito, un esame del sangue generale è sufficiente per stabilire il fatto di un aumento del livello dei neutrofili. Mostra un'immagine piuttosto dettagliata delle celle uniformi..

Ma questo non basta. Per comprendere la situazione e aiutare il paziente, il compito principale è identificare la causa principale della violazione. Questo è un po 'più complicato e richiede ulteriori ricerche..

  • Indagine orale. Ti consente di valutare i reclami di una persona sulla condizione. Il complesso sintomatico dà un'idea del focus principale dell'infezione o di altri fattori di deviazione.
  • Prendendo l'anamnesi.
  • Radiografia del torace.
  • Valutazione visiva dello stato dell'orofaringe e degli organi ENT in generale.
  • Studio di indicatori di biochimica.
  • Ecografia addominale.

Altre attività vengono assegnate secondo necessità. Tutto dipende dalle ipotesi espresse da uno specialista. Potrebbero esserci diversi medici specializzati qui, perché non stiamo parlando di una diagnosi specifica, ma di un risultato di laboratorio. Prima di tutto, ha senso contattare un terapista (pediatra).

Trattamento

La correzione è determinata dalla causa specifica del processo patologico. Il compito non è aumentare artificialmente i neutrofili nel sangue, è necessario eliminare la fonte del problema. Viene praticata la terapia farmacologica.

Con la genesi infettiva del disturbo, vengono utilizzati i seguenti mezzi:

  • Antibiotici Tipi diversi.
  • Stimolanti della sintesi dei leucociti. Leucogen e altri. Accuratamente.
  • Preparazioni antisettiche locali.

Se parliamo di reazioni autoimmuni:

  • Soppressori. Per sopprimere l'attività delle forze protettive.
  • Glucocorticoidi. Prednisolone e simili.
  • È possibile l'uso di altri. Secondo le esigenze e la prescrizione dello specialista curante.

Il numero di neutrofili nel sangue mostra, inclusa l'efficacia della terapia, quindi è possibile indagare sulla qualità della correzione eseguita secondo questo criterio.

Il resto dei metodi dipende dalla situazione clinica. Il diabete mellito richiede il controllo del glucosio, i tumori maligni richiedono un trattamento chirurgico, ecc..

Previsione

Per lo più favorevole. È necessario combattere la causa del cambiamento il prima possibile. Questo porterà a migliori prospettive..

I neutrofili sono una parte importante del sistema immunitario. Qualsiasi deviazione dovrebbe essere considerata come una potenziale minaccia per il corpo. Il trattamento viene eseguito secondo necessità. La scelta del metodo spetta ai medici di diverse specialità correlate..

Qual è la norma dei neutrofili nel sangue umano e cosa indicano le deviazioni dalla norma?

I neutrofili cosa sono?

I neutrofili, o leucociti neutrofili, sono le sottospecie più numerose di globuli bianchi di leucociti. Essendo presenti nel sangue, i neutrofili svolgono una delle funzioni più importanti di protezione dell'organismo dagli effetti di batteri patogeni, virus e altri agenti nocivi..

I neutrofili rilevano un microrganismo patogeno, lo distruggono e poi muoiono.

Il livello di neutrofili nel sangue è determinato da un'analisi clinica dettagliata, che contiene informazioni su tutti i tipi di neutrofili.

Maturazione e classificazione dei neutrofili

Il ciclo vitale dei neutrofili consiste nella formazione e maturazione nel midollo osseo rosso. Dopo aver attraversato tutte le fasi della maturità, i neutrofili penetrano nelle pareti dei capillari nel sangue, dove rimangono da 8 a 48 ore. Inoltre, i neutrofili maturi entrano nei tessuti del corpo, fornendo protezione contro gli effetti degli agenti patogeni. Il processo di distruzione delle cellule avviene nei tessuti.

Cosa sono i neutrofili?

Fino alla completa maturazione, i neutrofili attraversano 6 fasi, in base alle quali le cellule sono classificate in:

  • Mieloblasti,
  • Promielociti,
  • Mielociti,
  • Metamielociti,
  • Pugnale,
  • Segmentato.

Fasi di sviluppo dei neutrofili

Tutte le forme cellulari, eccetto segmentate, sono considerate neutrofili funzionalmente immaturi..

Funzioni dei neutrofili

Quando batteri patogeni o altre sostanze nocive entrano nel corpo, i neutrofili li assorbono, li neutralizzano (fagocitosi) e poi muoiono.

Gli enzimi che vengono rilasciati durante la morte dei neutrofili ammorbidiscono i tessuti circostanti, determinando la formazione di pus al centro dell'infiammazione, costituito da leucociti distrutti, cellule di organi e tessuti danneggiati, microrganismi patogeni ed essudato infiammatorio.

Qual è la norma sui contenuti?

La quantità di neutrofili è misurata in unità assolute contenute in 1 litro di sangue e come percentuale del numero totale di globuli bianchi (leucociti).

Norma età (х 10 9 / l) Norma (%)

EtàTasso (x 10 9 / l)Vota (%)
fino a 1 anno1.5 - 8.516 - 45
1-2 anni28 - 48
3-4 anni32 - 55
5-6 anni1.5 - 8.032 - 58
7-8 anni38 - 60
9-10 anni1.8 - 8.041 - 60
11-16 anni43 - 60
più di 16 anni1.8 - 7.747 - 70

Quando si studia il sangue con una formula leucocitaria espansa, viene determinato il rapporto tra i tipi di neutrofili

mieloblasti, promielociti, mielociti (norma%)metamielociti (norma%)pugnalata (norma%)segmentato (norma%)
00-0,51-647 - 72

Una diminuzione del livello dei neutrofili è chiamata neutropenia (agranulocitosi), un aumento è chiamato neutrofilia (neutrofilia).

Per determinare il tipo di neutropenia e neutrofilia, utilizzare i dati dei valori di riferimento del rapporto tra i tipi di cellule.

Etàpugnalata (norma%)segmentato (norma%)
1-3 giorni3-1247 - 70
3-14 giorniquindici30-50
2 settimane-11 mesi.16 - 45
1-2 anni28 - 48
3-5 anni32 - 55
6-7 anni38 - 58
8 anni41 - 60
9-10 anni43 - 60
11-15 anni45 - 60
16 anni e più1350 - 70

Cosa indicano i cambiamenti nell'analisi?

Aumento dei livelli di neutrofili

Un aumento del livello dei neutrofili nel sangue è chiamato neutrofilia (neutrofilia).

Una deviazione dalla norma dei neutrofili segmentati può indicare le seguenti patologie e condizioni:

  • Malattie infettive,
  • Patologie degli arti inferiori,
  • Malattie oncologiche,
  • Disturbi funzionali del sistema urinario,
  • Malattie infiammatorie reumatoidi,
  • Aumento della glicemia.

Un eccesso della norma dei neutrofili pugnalati si verifica nelle malattie infettive e infiammatorie acute, che provocano un'accelerazione della penetrazione dei neutrofili immaturi nel flusso sanguigno.

Il numero di giovani neutrofili al di sopra del normale è una conseguenza di:

  • Polmonite,
  • Otite,
  • Pielonefrite,
  • Intervento chirurgico e periodo postoperatorio,
  • Dermatite,
  • Disturbi olistici della pelle,
  • Vari tipi di lesioni,
  • Ustioni termiche e chimiche,
  • Gotta,
  • Malattie reumatoidi,
  • Neoplasie maligne / benigne,
  • Anemia (si osserva polisegmentazione dei neutrofili),
  • Malattie autoimmuni,
  • Ampia perdita di sangue,
  • Fluttuazioni della temperatura ambiente,
  • Cambiamenti ormonali durante la gravidanza.

La deviazione dalla norma di pugnalare i neutrofili verso l'alto può essere causata da un eccessivo stress fisico o emotivo.

C'è anche un aumento dei neutrofili immaturi durante l'assunzione di alcuni farmaci, come:

  • Eparina
  • Corticosteroidi
  • Adrenalina
  • Medicinali contenenti la pianta digitale.

La neutrofilia dei bastoncelli si osserva con intossicazione da piombo, mercurio o insetticidi.

La crescita uniforme dei neutrofili pugnalati e segmentati si osserva quando:

  • Infiammazione purulenta localizzata (appendicite, infezioni del tratto respiratorio superiore, tonsillite, pielonefrite acuta, annessite, ecc.),
  • Infiammazione purulenta generalizzata (peritonite, scarlattina, sepsi, ecc.),
  • Processi necrotici (ictus, cancrena, attacchi di cuore, ecc.),
  • Decadimento di una neoplasia maligna,
  • L'ingestione di tossine batteriche nell'organismo, senza essere infettate dai batteri stessi (esempio: ingestione della tossina botulinica che si forma quando i batteri stessi muoiono).

La neutrofilia è classificata in base alla gravità:

energialivello dei neutrofili (x 10 9 / l)
moderarea 10
pronunciato10 - 20
pesante20-60

La neutrofilia è asintomatica e il più delle volte viene rilevata per caso.

Conta dei neutrofili diminuita

Una condizione in cui il numero di neutrofili nel sangue è inferiore al normale è chiamata neutropenia o agranulocitosi.

La classificazione della neutropenia si basa sul decorso della patologia:

  • Neutropenia cronica che dura più di 1 mese,
  • Neutropenia acuta, che si sviluppa da alcune ore a diversi giorni.

Lo spostamento neutrofilo a sinistra è diviso in gradi:

  • Leggero - 1-1,5 x 109 / l,
  • Medio - 0,5-1 x 109 / l
  • Pesante meno di 0,5 x 109 / L

Si distinguono i seguenti tipi di agranulocitosi:

  • Primaria, che si verifica più spesso nei pazienti di età compresa tra 6 e 18 mesi. L'agranulocitosi primaria è asintomatica. A volte si notano dolore di diversa localizzazione, sindrome della tosse, infiammazione dei tessuti gengivali, sanguinamento gengivale,
  • Secondario, il cui sviluppo si osserva principalmente negli adulti ed è associato alle patologie autoimmuni trasferite.
  • Assoluta, in via di sviluppo con pertosse, sepsi, febbre tifoide, leucemia acuta, mononucleosi infettiva,
  • Parente, si verifica in pazienti di età inferiore ai 12 anni ed è spiegato dalle caratteristiche fisiologiche di una persona,
  • Ciclico, caratterizzato dallo sviluppo periodico di malattie fungine o batteriche, la manifestazione di sintomi con una frequenza di 4-5 giorni ogni 3 settimane. Le manifestazioni cliniche di questa forma della malattia sono emicrania, febbre, infiammazione delle piccole articolazioni, mal di gola, tonsille.,
  • Autoimmune, in cui una diminuzione del livello di neutrofili è associata all'assunzione di alcuni farmaci. Si verifica spesso in pazienti con dermatomiosite, artrite reumatoide, malattie autoimmuni.
    Una diminuzione del livello delle cellule nel sangue è provocata dall'assunzione di analgin, farmaci anti-tubercolosi, immunosoppressori, citostatici. Inoltre, questo tipo di patologia si verifica con una terapia antibatterica prolungata con farmaci del gruppo delle penicilline..
  • Febbrile, che è la forma più pericolosa della malattia. La condizione è caratterizzata da un'improvvisa e rapida diminuzione del livello dei neutrofili a valori critici (inferiori a 0,5 x 109 / l).
    Lo sviluppo della patologia si osserva durante o immediatamente dopo la chemioterapia, che viene utilizzata per trattare il cancro. L'agranulocitosi febbrile indica la presenza di un'infezione nel corpo, il cui rilevamento tempestivo è spesso impossibile.
    Un piccolo numero di neutrofili nel sangue porta alla rapida diffusione dell'infezione nel corpo, che è spesso fatale. È caratterizzato da un forte aumento della temperatura a livelli subfebrilari, tachicardia, ipotensione, debolezza, sudorazione profusa,

Le ragioni della diminuzione del livello dei neutrofili sono:

  • Infezioni,
  • Processi infiammatori,
  • Assunzione di determinati farmaci,
  • Chemioterapia,
  • Processi patologici nel midollo spinale,
  • Mancanza di vitamine,
  • Eredità.

I sintomi della neutropenia includono:

  • Temperatura febbrile e subfebrile,
  • Ulcerazione delle mucose,
  • Polmonite,
  • Sinusite, sinusite, rinite,
  • Meningite.

I cambiamenti nella formula dei leucociti, compresi i cambiamenti nel livello dei neutrofili, indicano quasi sempre la presenza di una malattia nel corpo. Quando si rilevano cambiamenti neutrofili nell'analisi del sangue, è importante sottoporsi a un esame dettagliato e al trattamento necessario.

In caso di deviazioni dalla norma dei neutrofili nel sangue, è molto importante identificare la causa delle violazioni il prima possibile..

Per la diagnostica può essere utilizzato:

  • Radiografia del torace,
  • Esame a raggi X di organi ENT,
  • Analisi delle urine,
  • Analisi del sangue per l'HIV,
  • Puntura del midollo osseo.

Il trattamento della neutropenia e della neutrofilia è principalmente finalizzato al trattamento della malattia sottostante che ha causato una violazione del livello dei neutrofili nel sangue..

Neutrofili: la norma nell'analisi del sangue nelle donne

I neutrofili sono la linea di difesa del corpo contro l'invasione di microrganismi patogeni come i batteri. Nella circolazione degli adulti sani, le cellule esistono a riposo. Ciò garantisce che il loro contenuto intracellulare tossico non venga rilasciato accidentalmente per danneggiare i tessuti. Convenzionalmente, la norma non differisce tra donne e uomini. I cambiamenti nei livelli normali di neutrofili nel sangue dipendono dalle caratteristiche dell'età della persona.

Cosa sono i neutrofili

I neutrofili appartengono a una classe di cellule immunitarie innate chiamate granulociti. Prendono il nome dai numerosi granuli nel loro citoplasma. I granuli sono piccole vescicole associate a una membrana che contengono diversi tipi di contenuto.

I granuli di neutrofili diventano rosa o blu violacei dopo il trattamento con la tintura. Circa il 50-80% di tutti i globuli bianchi trovati nel corpo umano sono neutrofili.

I leucociti neutrofili sono di dimensioni uniformi con un diametro compreso tra 9 e 15 micrometri. Il nucleo è costituito da due a cinque lobi, collegati tra loro da filamenti simili a capelli. I neutrofili si muovono con un movimento ameboide. Espandono lunghe proiezioni, chiamate pseudopodi, in cui fluiscono i loro granuli. Questa azione è accompagnata da una contrazione dei filamenti basata sul citoplasma, che spinge in avanti il ​​nucleo e la parte posteriore della cellula.

Il midollo osseo adulto produce circa 100 miliardi di neutrofili al giorno. Ci vuole circa una settimana per formare una cellula matura da una cellula progenitrice nel midollo osseo. Per prevenire l'esaurimento dei neutrofili di breve durata, il midollo osseo immagazzina un gran numero di neutrofili per la mobilizzazione in risposta a infiammazioni o infezioni.

All'interno del corpo, i leucociti neutrofili migrano verso aree di infezione o danno ai tessuti. La forza di gravità che determina la direzione del movimento dei neutrofili è nota come chemiotassi e si riferisce a sostanze rilasciate nei siti di danno tissutale. Dei molti neutrofili che circolano al di fuori del midollo osseo, metà sono nei tessuti e metà nei vasi sanguigni.

I neutrofili fagocitano attivamente, coprono batteri e altri microrganismi e particelle microscopiche. Quando un batterio viene assorbito da un neutrofilo, viene inserito nel vacuolo. Quando ciò accade, i granuli cellulari sono esauriti. Il processo metabolico nei granuli produce perossido di idrogeno e una specie di ossigeno altamente reattiva che distrugge i batteri ingeriti. La digestione finale del corpo viene effettuata dagli enzimi.

Classificazione

I neutrofili immaturi sono classificati in base al loro stadio di maturazione. Il primo precursore è il mielocita, che passa in metamielocita, quindi striato e infine in un neutrofilo segmentato maturo. Solo il mielocita è capace di divisione - gli stadi sempre più maturi non lo fanno. Il criterio principale per distinguere i neutrofili immaturi l'uno dall'altro è la forma del loro nucleo, che inizia a ritirarsi o ridursi man mano che la cellula matura. Il mielocita ha un nucleo rotondo, il metamielocita è a forma di fagiolo e le strisce sono a forma di ferro di cavallo o con lati paralleli.

Le cellule progenitrici sono suddivise in 6 fasi:

  • mieloblasti;
  • promielociti;
  • mielociti;
  • metamielociti;
  • strisce
  • segmenti.

In un adulto sano, solo gli ultimi due gruppi sono presenti nel corpo. I primi dei quali sono segmentati nella lotta contro le particelle estranee.

Come indicato nell'analisi

Un CBC aiuta il medico a determinare quanti globuli bianchi ci sono nel tuo corpo. Esistono cinque tipi di globuli bianchi e il test mostra anche quanti di ciascun tipo sono presenti. Il numero assoluto di neutrofili è chiamato ANC. L'indicatore non viene misurato direttamente. Si ottiene moltiplicando il numero di leucociti per la percentuale di neutrofili in diverse conte leucocitarie.

La percentuale di neutrofili è costituita da cellule segmentate (mature) e strisce (quasi mature). L'intervallo normale per ANC va da 1,5 a 8,0 (da 1500 a 8000 / mm3). In condizioni cliniche pratiche, un ANC sicuro è 500-1500, un ANC basso è inferiore a 500. Quando i neutrofili sono normali, ciò significa che l'attività del paziente non deve essere limitata.

A volte una deviazione dalla norma è un effetto collaterale dopo aver assunto un farmaco forte. Anche la radioterapia può essere un fattore provocatorio..

Di cosa sono responsabili

Il ruolo principale dei neutrofili è proteggere il corpo dagli agenti infettivi. L'interazione dei batteri con gli anticorpi e il sistema del complemento porta alla formazione di vari agenti chemiotattici. La risposta iniziale dei leucociti neutrofili è diretta verso la fonte di irritazione.

All'arrivo nel sito di infezione o infiammazione, aderiscono all'endotelio vascolare. Questa interazione di adesione è mediata da molecole di adesione che sono presenti sui neutrofili e sulle cellule endoteliali. I principali tipi di cellule di adesione sono i frammenti di selectine, integrine e immunoglobuline. Le selettine sono i mediatori primari dell'attaccamento endoteliale, seguite dalle integrine beta-2. Le integrine sono proteine ​​sulla superficie dei leucociti che, dopo l'attivazione, le legano all'endotelio.

Il passaggio successivo è la migrazione attraverso la matrice vascolare. Dopo aver aumentato il gradiente delle chemiotassine, le cellule migrano verso la fonte di irritazione dei tessuti. Durante la migrazione, la presenza di agenti chemiotattici innesca un neutrofilo per la successiva attivazione.

Livello normale

La percentuale di neutrofili nel sangue va dal 45% al ​​70%. Più importante della percentuale di neutrofili è la conta cellulare assoluta (ANC), che dovrebbe essere compresa tra 1,0 e 8,0 c / μl.

L'aumento del fabbisogno di neutrofili, come nel caso dell'infezione batterica acuta, si traduce in un aumento sia del numero totale di cellule mature che di bande meno mature per rispondere all'infezione. Il termine "spostamento a sinistra" è spesso usato per determinare se un paziente ha un processo infiammatorio come appendicite acuta o colecistite. Questo termine risale ai giorni in cui i rapporti di laboratorio venivano scritti a mano. Striature o punture, forme meno mature di neutrofili, sono state scritte per prime sul lato sinistro del rapporto di laboratorio. Oggi, il termine "spostamento a sinistra" significa che le strisce o le protuberanze sono aumentate, indicando una progressiva infezione.

Ad esempio, un paziente con appendicite acuta può avere un numero di globuli bianchi di 15.000, con il 65% delle cellule che sono neutrofili maturi e un aumento del numero di cellule perforate o striate fino al 10%. Questo rapporto è tipico per il turno di sinistra e sarà considerato insieme alla storia e ai dati fisici per determinare come verrà trattata l'appendicite del paziente.

Una diminuzione dei neutrofili è nota come neutropenia. Un'infezione travolgente può anche drenare il midollo osseo e causare neutropenia. Molti farmaci antitumorali usati per trattare il cancro causano depressione del midollo osseo e possono ridurre il numero di neutrofili. I tipi di farmaci che possono causare neutropenia includono alcuni antibiotici, farmaci psicotropi al litio, fenotiazine e antidepressivi triciclici.

Oltre alle infezioni batteriche, la conta dei neutrofili aumenta a causa di molti processi infiammatori, esercizio fisico o necrosi dei tessuti che possono verificarsi dopo gravi ustioni o infarto miocardico. I neutrofili aumentano anche nella leucemia granulocitica.

Neutrofili a bastoncello

La maggior parte dei neutrofili nel sangue sono maturi (segmentati). Stab può essere trovato in uno striscio di sangue se il corpo è stressato e c'è bisogno di più neutrofili. Quando ciò accade, le cellule immature entrano nel flusso sanguigno dal midollo osseo prima di raggiungere la maturità. In un esame del sangue, si osserva un aumento del numero di gruppi di neutrofili o anche di cellule meno mature. In alternativa, può verificarsi un aumento della produzione di cellule pugnalate in altre condizioni.

Cosa può indicare un alto livello di granulociti pugnalati:

  • sindromi mielodisplastiche;
  • leucemia;
  • leucemia promielocitica acuta.

Neutrofili segmentati

I neutrofili segmentati sono granulociti maturi presenti nel sangue circolante. Il diametro della gabbia è di circa 0,009 - 0,015 mm e il rapporto N: C è di circa 1: 3. Il contenuto della cellula ricorda il citoplasma della striscia. Le macchie sono leggermente rosa e contengono numerosi granuli specifici che virano al malva.

Un neutrofilo segmentato ha le seguenti caratteristiche:

  1. Il nucleo è di colore viola intenso e la cromatina ha una consistenza ruvida e grumosa.
  2. Il nucleo ha 2-5 lobi, in media 3.
  3. I lobi sono collegati tra loro da un filo sottile o filo della membrana nucleare.
  4. Il filo è una striscia filiforme così stretta che non c'è materiale nucleare visibile tra i due lati.

Tabella per età

I neutrofili sono importanti perché, a differenza di altri globuli bianchi, non sono limitati all'area del flusso sanguigno. Possono muoversi liberamente attraverso le pareti delle vene e nei tessuti del corpo per attaccare immediatamente tutti gli antigeni. I globuli bianchi producono sostanze chimiche che combattono gli antigeni, andando alla fonte di infezione o infiammazione. Il numero di neutrofili nel sangue di una donna può fornire al medico informazioni sulle condizioni di salute. La tabella dei valori normativi ANC nelle donne per età dà un'idea del livello assoluto di neutrofili.

EtàValori di riferimento ANC
Nei bambini2.7-14.4
Due settimane dalla nascita1.8-5.4
Quattro settimane1.2-7.5
2-6 mesi1.0-8.5
da 6 mesi a 1 g1.5-8.5
da 1 ga 6 anni1.5-8.5
6-12 anni1.5-8.0
12-18 anni1.8-8.0

Per la maggior parte degli adulti, i neutrofili rappresentano circa il 70% di tutti i leucociti. L'intervallo normale per la concentrazione di neutrofili negli uomini e nelle donne è 2,0 - 8,0 x 10 9 / L, l'intervallo può variare da laboratorio a laboratorio. L'emivita media di un neutrofilo non attivato nel sangue è di circa 4-10 ore. Quando migrano fuori dalla circolazione, i neutrofili sopravvivono per 1-2 giorni.

La gravidanza è associata a un leggero aumento della conta totale dei neutrofili, che indica uno spostamento a sinistra. La maggior parte dei laboratori fornisce intervalli di gravidanza specifici.

Nonostante il fatto che i germi siano costantemente in giro, una persona raramente si ammala. Questo perché il corpo è sempre in guardia, proteggendosi dalle infezioni. I neutrofili svolgono un ruolo importante nel sistema immunitario. Circolano nel flusso sanguigno e quando percepiscono segnali di infezione, sono le prime cellule a migrare verso i siti di infezione. Il compito principale delle cellule è uccidere il maggior numero possibile di microbi. Il tasso della striscia dei neutrofili nelle donne va da 1,8 a 8 miliardi di unità / litro. Quando i neutrofili segmentati sono elevati, questa condizione indica molto spesso il corso del processo infiammatorio..


Articolo Successivo
Ipertensione polmonare moderata: cause, sintomi, trattamento, prognosi