Se è preoccupato per la fibrillazione atriale parossistica


La fibrillazione atriale parossistica è una delle patologie cardiache comuni, in cui i pazienti lamentano spesso battiti cardiaci irregolari, dolori toracici ricorrenti e mancanza di respiro. La malattia è più suscettibile alle persone anziane (dai 60 anni in su) o con patologie ereditarie del sistema cardiovascolare. Secondo le statistiche, questa forma di aritmia è raramente diagnosticata come un fenomeno indipendente, molto più spesso agisce come una complicazione dell'una o dell'altra patologia cardiovascolare. Quali sono le cause della malattia e come riconoscerne le manifestazioni? Quali sono i trattamenti più efficaci? Oltre a possibili complicazioni e raccomandazioni preventive.

Qual è questa forma di aritmia?

La fibrillazione atriale parossistica (PMA) è una patologia caratterizzata dall'alternanza del normale funzionamento del muscolo cardiaco con convulsioni (il muscolo non funziona al massimo e pompa un volume di sangue molto più piccolo di quello che sarebbe in uno stato di salute).

Di conseguenza, l'afflusso di sangue viene interrotto in tutti gli organi interni. La malattia richiede diagnosi e trattamento tempestivo. Se lasci che la situazione faccia il suo corso, sono possibili conseguenze indesiderabili (in alcuni casi, anche la morte).

Classificazione

A seconda di quale parte del sistema nervoso (simpatico o parasimpatico) ha innescato l'attacco, gli esperti distinguono due tipi di disturbi del ritmo cardiaco:

  1. Tipo vago: la parte parasimpatica del sistema nervoso è responsabile dell'attacco. Differenze caratteristiche:
    • Questo tipo di aritmia è comune tra gli uomini..
    • Gli attacchi si verificano più spesso di notte o durante i pasti. Si verificano a riposo (ad esempio, quando una persona si sdraia per riposare dopo cena) e quando si mangia troppo.
    • Il loro aspetto non è associato a un superlavoro emotivo o fisico..
  2. Tipo iperadrenergico: l'attacco è provocato dalla parte simpatica del sistema nervoso. Caratteristiche distintive:
    • Gli attacchi di solito si verificano al mattino (ma possono ripresentarsi più volte durante il giorno).
    • Questo tipo di patologia è comune tra le donne..
    • Se prendi una posizione orizzontale, il paziente si sentirà meglio..
    • Il lavoro eccessivo e lo stress servono come fattori provocatori per un attacco..

A seconda della frequenza della contrazione ventricolare, la patologia è classificata nei seguenti tipi:

  1. bradistolico (frequenza inferiore a 60 battiti al minuto);
  2. tachisistolico (più di 90 tagli al minuto) - la forma più comune;
  3. normosistolico (la frequenza varia da inferiore a superiore e nella direzione opposta).

A seconda del luogo di formazione degli impulsi di un attacco, ci sono 3 tipi di parossismo con fibrillazione atriale:

  1. atriale (gli impulsi hanno origine nel nodo atriale);
  2. ventricolare (gli impulsi si formano nel sistema ventricolare);
  3. aritmia mista (gli impulsi hanno origine in diversi fuochi).

A seconda della frequenza delle contrazioni atriali, la malattia è classificata in:

  1. sfarfallio tipico (più di 300 cpm);
  2. flutter esponenziale (frequenza non superiore a 200 battiti al minuto).

Motivi di sviluppo

Varie patologie del sistema cardiovascolare sono considerate la ragione principale dello sviluppo della PMA, ma ci sono anche altri fattori. Quindi, le ragioni per PMA includono:

  1. malattia ischemica;
  2. ipertensione;
  3. malattie cardiache (congenite e acquisite);
  4. malattie causate dal processo infiammatorio (endocardite - infiammazione del rivestimento interno del cuore, miocardite - infiammazione della membrana muscolare del cuore, ecc.);
  5. diverse forme di insufficienza cardiaca;
  6. cardiomiopatie genetiche (danno primario al muscolo cardiaco).

I fattori predisponenti per lo sviluppo della malattia includono:

  • stress frequente, superlavoro fisico ed emotivo;
  • eccesso di cibo (soprattutto cibi dolci e grassi);
  • abuso di caffè e tè forte;
  • cattive abitudini (dipendenza da alcol, fumo);
  • mancanza di magnesio e potassio nel corpo;
  • assumere farmaci per un lungo periodo di tempo (ad esempio, agonisti adrenergici, ecc.);
  • disturbi del sistema endocrino;
  • periodo postoperatorio;
  • patologia dell'apparato respiratorio.

Sintomi

I sintomi della patologia includono le seguenti manifestazioni:

  • aumento della frequenza cardiaca e frequenza cardiaca irregolare (a volte può essere rallentata);
  • sensazione di "affondamento" del cuore;
  • mancanza di respiro (tende ad aumentare con lo sforzo fisico);
  • dolore al petto;
  • attacchi di panico;
  • aumento della sudorazione;
  • fiato corto;
  • vertigini frequenti;
  • convulsioni (raro);
  • pallore della pelle;
  • tremore involontario delle dita;
  • debolezza generale nel corpo e nei muscoli;
  • svenimento.

La PMA dura al massimo una settimana. Se i sintomi disturbano per un periodo molto più lungo, i medici diagnosticano la forma cronica.

Metodi diagnostici

Per diagnosticare il paziente, vengono eseguiti i seguenti metodi di esame:

  1. Auscultazione (ascolto del ritmo e dei suoni cardiaci con uno stetoscopio).
  2. Elettrocardiografia (studio dei campi elettrici generati durante l'attività cardiaca).
  3. Ultrasuoni del cuore (consente di valutare lo stato funzionale generale, determinare cambiamenti fisiologici e patologici, studiare le caratteristiche del movimento delle valvole e il grado della loro usura, ecc.).

Metodi di trattamento

Si raccomanda di trattare la PMA solo in ambiente ospedaliero, poiché il quadro del decorso della malattia può cambiare rapidamente. E a seconda del periodo di limitazione dell'attacco, al paziente viene selezionata la terapia appropriata. Quindi, se è successo meno di 2 giorni fa, gli sforzi sono diretti a ripristinare il ritmo sinusale.

Se sono trascorsi più di 2 giorni, c'è un'alta probabilità di blocco dei vasi sanguigni. I medici cercano di impedirlo (usano il warfarin, che aiuta a fluidificare il sangue e previene la formazione di coaguli di sangue). Il ritmo inizia a riprendersi solo dopo 3 settimane.

I seguenti trattamenti sono i più efficaci:

  • terapia farmacologica;
  • terapia a impulsi elettrici;
  • Intervento chirurgico.

Terapia farmacologica

Per fermare gli attacchi di PMA, i cardiologi usano i seguenti farmaci:

  • con novocaina (Novocainamide e suoi analoghi) - per ridurre la pressione;
  • a base di digossine (digossina e suoi analoghi) - per controllare la frequenza delle contrazioni;
  • farmaci antiaritmici per il trattamento domiciliare (Propanorm, Cordaron, Verapamil, ecc.).

Terapia elettro-pulsata

Se l'uso di farmaci non ha cambiato la situazione in meglio, al paziente viene prescritta la terapia a impulsi elettrici (utilizzando una scarica elettrica). Inoltre, questo tipo di trattamento è prescritto per le complicanze della PMA. Il metodo consiste nel ripristinare il ritmo sinusale con una scarica del defibrillatore. Con una terapia di successo e una normale reazione del corpo, il ritmo è stabilizzato.

Intervento chirurgico

In caso di ricaduta (dopo metodi di trattamento conservativi), il paziente viene inviato per un'operazione utilizzando un laser (viene eseguita la cauterizzazione del focus patologico dell'eccitazione nel muscolo cardiaco). Viene eseguita anche una puntura arteriosa utilizzando più cateteri. Se l'operazione non ha avuto successo, la procedura viene prescritta nuovamente.

Primo soccorso

Per il primo soccorso, si consigliano i seguenti farmaci:

  • farmaci antiaritmici - Amiodarone, Sotalol, ecc. Molto spesso vengono somministrati per via endovenosa;
  • calcioantagonisti - Verapamil, Diltiazem, ecc.
  • beta-bloccanti: metoprololo, atenololo, ecc..

Complicazioni

Se al paziente non è stata fornita assistenza tempestiva, sono possibili le seguenti complicazioni:

  • edema polmonare;
  • shock ipossico (con diminuzione della pressione);
  • perdita di conoscenza;
  • violazione della circolazione coronarica (con il rischio di sviluppare un infarto o angina pectoris);
  • insufficienza cardiaca (ad esempio, se c'è un difetto cardiaco o una violazione della contrattilità ventricolare);
  • tromboembolia (può portare ad arresto cardiaco e morte).

Prevenzione

Ai fini della prevenzione, si raccomanda di osservare le seguenti regole:

  1. Cercare aiuto in modo tempestivo in caso di malattie cardiovascolari esistenti (così come in caso di dolore al petto, mancanza di respiro, ecc.).
  2. Assumi farmaci contenenti potassio e magnesio.
  3. Evita la stitichezza e il gonfiore.
  4. Non mangiare troppo.
  5. Mantenere un peso corporeo accettabile (in caso di eccesso di peso, perdere peso).
  6. Abbandona le cattive abitudini (inclusi caffè, tè forte, cibi grassi e dolci).
  7. Evita lo stress e il superlavoro fisico.
  8. Condurre uno stile di vita attivo (quando possibile).

Video utili

Per coloro che desiderano avere una conoscenza più ampia delle forme di fibrillazione atriale e della malattia in generale, si consiglia di familiarizzare con il video clip qui sotto del popolare programma:

Conclusione

La fibrillazione atriale parossistica può superare una persona in modo impercettibile e completamente inaspettato. Pertanto, al primo sospetto di problemi cardiaci, è necessario contattare un cardiologo o chiamare un'ambulanza il prima possibile. Altrimenti, sono possibili gravi complicazioni, dopo le quali difficilmente sarà possibile riprendersi. L'automedicazione può anche influire negativamente sul funzionamento del cuore e dei vasi sanguigni (dopotutto, ogni farmaco ha le sue controindicazioni). Se il paziente si è rivolto al miele in tempo. istituzione e segue le raccomandazioni del medico, quindi ha tutte le possibilità per evitare conseguenze irreversibili e ripristinare la salute.

Parossismo della fibrillazione atriale: sintomi e cause

La fibrillazione atriale parossistica è una delle patologie più frequentemente diagnosticate, che nella maggior parte dei casi viene diagnosticata nelle fasi successive dello sviluppo..

Ciò è giustificato dai sintomi inespressi della malattia, a seguito della quale, per diversi mesi, il paziente potrebbe non indovinare nemmeno i suoi problemi cardiaci..

Al fine di comprendere meglio le caratteristiche del decorso del parossismo, considerare l'eziologia, le cause e i consigli medici per affrontare questo disturbo pericoloso.

Cos'è l'aritmia parossistica?

Il parossismo della fibrillazione atriale è una condizione patologica che è accompagnata da un disturbo acuto del ritmo cardiaco. Nella maggior parte dei casi, la causa principale di questa malattia è la malattia ischemica, che non è stata prontamente curata..

L'aritmia nella fase ciliata può essere cronica e parossistica. L'ultimo tipo di malattia è caratterizzato da un decorso parossistico. A sua volta, un attacco in una persona inizia all'improvviso e provoca molto disagio al paziente. La durata di un attacco può essere di 5-7 minuti.

In termini semplici, l'aritmia parossistica non è altro che un attacco acuto di tachicardia (disturbo del ritmo cardiaco), durante il quale una persona può sperimentare più di 140 battiti cardiaci al minuto, che è una condizione pericolosa per la vita.

Le ragioni

Le ragioni principali per lo sviluppo di aritmie parossistiche sono:

  • Insufficienza cardiaca cronica.
  • Cardiomiopatia ipertrofica.
  • Ipertensione con aumento della massa cardiaca.
  • Malattia coronarica che non viene trattata.
  • Cambiamenti infiammatori nel miocardio (possono verificarsi dopo una serie di precedenti malattie infettive).
  • Difetti cardiaci congeniti, che sono accompagnati dall'espansione delle sue camere.

I fattori predisponenti per lo sviluppo della malattia sono:

  • fumare e bere,
  • carenza acuta di potassio e magnesio,
  • patologie infettive in forma grave,
  • vari disturbi endocrini (tireotossicosi),
  • condizione dopo un recente intervento chirurgico,
  • stress e tensione nervosa,
  • prendendo una serie di farmaci.

Nel caso in cui non sia stata stabilita la causa specifica della malattia, questo tipo di aritmia viene definita idiopatica. Questa condizione è spesso osservata nei pazienti giovani..

Ricorda! Prima di iniziare il trattamento, è importante identificare esattamente cosa ha causato la malattia. Ciò aiuterà il medico a scegliere il giusto corso di terapia e ridurrà il rischio di sviluppare complicazioni pericolose, inclusa la prevenzione di attacchi ripetuti di tachicardia..

Sintomi della malattia

La natura della manifestazione della malattia dipende direttamente dalla frequenza delle contrazioni ventricolari. Pertanto, piccole deviazioni dalla norma (100 battiti al minuto) potrebbero non manifestarsi in alcun modo..

Allo stesso tempo, una riduzione di 120 battiti o più è solitamente accompagnata dai seguenti segni:

  • Sudorazione.
  • Mancanza d'aria.
  • Attacchi di panico.
  • Dolore nella regione del cuore.
  • Mancanza di respiro a riposo o con poco esercizio.
  • Irregolarità del polso, così come frequenti irregolarità nel ritmo cardiaco.
  • Arti tremanti.
  • Debolezza.
  • Capogiri frequenti.

Con una violazione critica della frequenza cardiaca in una persona, c'è un deterioramento della circolazione cerebrale. Il paziente sviene. Può verificarsi anche arresto respiratorio. Questa condizione richiede una rianimazione immediata..

Urgente attenzione

Con lo sviluppo improvviso di un attacco di fibrillazione atriale, a una persona dovrebbe essere fornito il seguente aiuto:

  • Mettere il paziente in posizione orizzontale, allentare la cintura sui pantaloni e la cravatta negli uomini.
  • Fornire aria fresca.
  • Dai a una persona un sedativo come Valocardine o Corvalol.
  • Chiama un'ambulanza.

Nel caso in cui non sia possibile ripristinare il ritmo sinusale, il paziente deve iniettare una soluzione di Novocainamide per via endovenosa. Questo farmaco è efficace nel prossimo attacco di aritmia nella maggior parte dei pazienti.

Tattiche terapeutiche

Il trattamento di una tale malattia dipende dalla sua causa e dal grado di abbandono. Tradizionalmente vengono utilizzati metodi terapeutici, terapia elettro-pulsata e chirurgia.

I principali farmaci che vengono prescritti ai pazienti sono:

  • Cordaron.
  • Novocainamide.
  • Digossina.

Il dosaggio specifico e il metodo di assunzione del farmaco vengono selezionati dal medico individualmente per ciascun paziente. La durata della terapia dipende dal grado di abbandono della patologia..

Se la terapia farmacologica non ha successo, al paziente viene offerta una scossa elettrica.

Questa procedura viene eseguita come segue:

  • Al paziente viene somministrata l'anestesia.
  • Gli elettrodi sono posizionati sul petto.
  • La scarica viene eseguita con la corrente richiesta.

Durante questa procedura, il sistema cardiaco "si riavvia" di nuovo. Successivamente, inizia a funzionare in una modalità sana uniforme. L'efficienza del metodo è quasi del 100%.

Per quanto riguarda l'intervento chirurgico, viene eseguito in caso di recidiva di fibrillazione atriale. In questo caso, viene utilizzata la cauterizzazione laser del focus patologico nel miocardio. La procedura viene eseguita attraverso una puntura con un catetere. L'efficacia del metodo non supera l'80%.

Importante! Durante il trattamento, il paziente deve essere guidato dalla nutrizione dietetica. Prevede l'abbandono di alcol, salato, acido e grasso. È necessario ridurre al minimo l'uso di cibi indigeribili. La base della dieta dovrebbe essere cereali, verdura e frutta, erbe, noci.

Complicazioni

Tutte le complicanze del parossismo nella fibrillazione atriale possono essere associate alla formazione di un coagulo di sangue o ad una ridotta circolazione sanguigna.

Molto spesso, i pazienti sperimentano i seguenti tipi di complicanze:

  • Insufficienza cardiaca.
  • Edema polmonare che si verifica a seguito di insufficienza cardiaca acuta.
  • Perdita di coscienza causata da un insufficiente afflusso di sangue al cervello.
  • Infarto miocardico.
  • Shock in cui la pressione sanguigna di una persona scende.

Ricorda! Il rischio di un coagulo sanguigno aumenta notevolmente un giorno dopo l'inizio del parossismo. Questo tempo è più che sufficiente perché si formi un grande trombo nella cavità dell'atrio non funzionante. Allo stesso tempo, può colpire il cervello, il cuore o gli arti..

Prevenzione

Come dimostra la pratica medica, fermare un attacco di aritmia è molto più difficile che prevenirlo. Pertanto, al fine di ridurre il rischio di sviluppare fibrillazione atriale, è importante attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  • rinunciare alle cattive abitudini, che si tratti di fumare o bere,
  • trovare difetti nel mangiare sano,
  • prevenire l'obesità (se questo problema esiste già, una persona dovrebbe seguire una dieta),
  • arricchire il menù con cibi ricchi di potassio (zucchine, zucca, banane),
  • trattare tempestivamente eventuali malattie miocardiche, nonché patologie infettive,
  • ogni sei mesi per sottoporsi a visita preventiva da un cardiologo,
  • evitare lo stress e qualsiasi tensione nervosa, la depressione,
  • dedicare tempo al sonno e al riposo adeguati.

Previsione

La prognosi di questa malattia è individuale per ogni paziente. Dipende dalla storia della malattia, dalla sua causa, dalla forma del suo decorso e dal tempestivo inizio del trattamento. Inoltre, il peso del paziente, la sua età e la presenza di malattie concomitanti giocano un ruolo importante..

In generale, la prognosi in questo stato è favorevole. Il trattamento moderno consente di mantenere le condizioni di una persona in condizioni normali, prevenendo lo sviluppo di convulsioni pericolose.

Pertanto, fatte salve tutte le prescrizioni mediche, il paziente sarà in grado di condurre una vita normale, ad eccezione di alcune restrizioni sulla nutrizione e sull'attività fisica..

La diagnosi di fibrillazione atriale parossistica può essere fatta a qualsiasi persona, indipendentemente dall'età..

La cosa più importante in questo caso è consultare un medico in tempo e non auto-medicare. È inoltre necessario ripristinare la normale frequenza cardiaca durante il primo giorno, fino a quando il paziente non presenta complicazioni pericolose.

Parossismo della fibrillazione atriale: che cos'è

Uno dei disturbi cardiaci più comuni è la fibrillazione atriale parossistica. Con questa patologia, i cardiomiociti producono centinaia di segnali elettrici. La patologia è caratterizzata da manifestazioni parossistiche (parossismi).

La malattia colpisce più spesso gli anziani e gli anziani. La percentuale di pazienti sta aumentando notevolmente tra la popolazione con più di 60 anni. Anche le persone con patologie ereditarie del sistema cardiovascolare rientrano nel gruppo a rischio. Aumenta la probabilità di parossismi, cattive abitudini, eccesso di peso e uno stile di vita passivo.

  1. Eziologia
  2. Patogenesi
  3. Classificazione
  4. Sintomi
  5. Diagnostica
  6. Terapia
  7. Complicazioni
  8. Prevenzione

Eziologia

L'aritmia il più delle volte si verifica come complicazione di una malattia. La patologia principale è principalmente associata al lavoro del cuore o del sistema vascolare. In alcuni casi, la fibrillazione atriale può apparire come una malattia indipendente (aritmia idiopatica).

Le principali cause di aritmia parossistica:

  • difetti della valvola mitrale;
  • malattia ischemica;
  • Sindrome di Wolff-Parkinson-White;
  • distrofia miocardica causata da avvelenamento da alcol acuto o cronico;
  • ipertensione;
  • sindrome del seno malato;
  • mancanza di potassio, magnesio e altri disturbi elettrolitici;
  • tireotossicosi;
  • esaurimento fisico ed emotivo;
  • binge eating;
  • consumo eccessivo di caffè e altre bevande contenenti caffeina.

Patogenesi

Il parossismo della fibrillazione atriale implica l'alternanza del normale funzionamento del muscolo cardiaco con attacchi. Quest'ultimo può verificarsi frequentemente e sono possibili solo manifestazioni isolate di patologia..

Il parossismo è caratterizzato dal fatto che il cuore batte frequentemente e in modo irregolare. Il muscolo smette di funzionare completamente, perché pompa meno sangue. Ciò causa un afflusso di sangue insufficiente a tutti gli organi interni..

Classificazione

Esistono due tipi di aritmie cardiache. A seconda di quale collegamento del sistema nervoso provoca un attacco, diagnosticano:

  1. Tipo di vago:
    1. provocato dal sistema nervoso parasimpatico;
    2. si verifica principalmente tra gli uomini;
    3. gli attacchi iniziano di notte o durante i pasti;
    4. i parossismi compaiono a riposo, in posizione orizzontale, con eccesso di cibo e gonfiore, se c'è un collo stretto sui vestiti;
    5. non dipende dallo stress fisico ed emotivo.
  2. Tipo iperadrenergico:
    1. innescato dal sistema nervoso simpatico;
    2. è più comune tra le donne;
    3. gli attacchi iniziano più spesso al mattino e possono essere ripetuti durante il giorno;
    4. la posizione orizzontale e il riposo migliorano la condizione;
    5. lo stress e il lavoro eccessivo sono un fattore provocante.

A seconda della localizzazione, si distinguono tre forme:

  • ventricolare;
  • atriale;
  • misto.

Sono anche classificati in base alla frequenza cardiaca. L'aritmia può essere:

  • normosistolico;
  • bradistolica;
  • tachisistolica.

Sintomi

La forma parossistica della fibrillazione atriale, a seconda della gravità, può essere accompagnata da vari sintomi. Alcuni pazienti non osservano alcun segno della malattia in se stessi e lo apprendono per caso, durante le misure diagnostiche.

Le manifestazioni più frequentemente rilevate di aritmia parossistica:

  • vertigini;
  • perdita di conoscenza;
  • stato di panico;
  • sensazione di battito cardiaco caotico;
  • debolezza;
  • tremore;
  • poliuria;
  • disturbo respiratorio;
  • pallore;
  • convulsioni.

Quando viene ripristinato il ritmo corretto, i sintomi scompaiono.

Diagnostica

Il medico può identificare ritmi cardiaci anormali durante l'ascolto del cuore - auscultazione. In questo caso, i toni del cuore si sentono a volumi diversi. Il polso non ha ritmo. C'è un'ampiezza diversa dell'onda del polso. Non tutte le contrazioni del cuore sono accompagnate da un afflusso di sangue all'aorta, quindi potrebbe esserci un deficit di polso.

Tra i metodi diagnostici strumentali, l'elettrocardiografia è della massima importanza. L'assenza di un'onda P in ciascuna delle derivazioni principali è indicativa. Con una forma ventricolare, viene rilevata una deformazione del complesso QRST. La linea isoelettrica è interrotta. Un complesso ST spostato e un'onda T negativa possono essere trovati per diversi giorni dopo un attacco. Con l'aritmia atriale, la conduzione del fascio di Gissa è disturbata. Sull'ECG, questo viene visualizzato da un'onda R deformata.

Una variante del monitoraggio giornaliero degli indicatori ECG è possibile in condizioni familiari al paziente (monitoraggio Holter). I parossismi possono essere registrati in tempo reale. In caso di attacco, viene inviato un segnale al telefono per fornire il primo soccorso al paziente.

Terapia

I pazienti che hanno la fibrillazione atriale non sono la prima volta, il sollievo dal parossismo viene effettuato in modo indipendente. Per fare questo, devi trattenere il respiro, premere la pressa addominale e premere sui bulbi oculari. Allo stesso tempo, deve esserci abbastanza aria fresca nella stanza. I vestiti, specialmente intorno alla gola, dovrebbero essere larghi e non stringere il corpo. Non dovresti usare farmaci antiaritmici senza la prescrizione del medico. Dai farmaci, è possibile assumere sedativi da soli, ad esempio Corvalol.

In caso di inefficacia delle misure adottate, richiedono un aiuto urgente. Il trattamento di un attacco viene effettuato utilizzando gocce endovenose. Novocainamide iniettata lentamente per via endovenosa, aymalin, in alcuni casi - rhythmylene. Digoxn e verapamil riducono la frequenza ventricolare. Il controllo della pressione sanguigna è obbligatorio. Questi farmaci sono controindicati nell'ipotensione. Nei casi più gravi, il paziente viene ricoverato in un ambulatorio cardiologico.

Se la tua frequenza cardiaca è bassa, sono sufficienti farmaci meno potenti come il propranololo o la chinidina.

Il farmaco ha lo scopo di eliminare la malattia che causa l'irregolarità del ritmo cardiaco. Inoltre, vengono utilizzati farmaci che normalizzano la funzione contrattile e riducono le manifestazioni della patologia. Questi includono:

  • beta-bloccanti in dosi profilattiche:
    • anaprilina;
    • trasicor;
  • preparati di aminochinolina:
    • pelaquenil;
    • clorochina;
    • delagil;
  • preparati digitali:
    • digossina;
    • Isolanide;
    • cordigite;
  • preparati di potassio e magnesio.

Nei casi più gravi, quando il trattamento conservativo non è efficace, può essere necessario l'aiuto di un cardiochirurgo e un intervento chirurgico. Il medico, usando metodi fisici, distrugge i focolai patologici di eccitazione. Grazie a ciò, il ritmo è normalizzato. Questo metodo è chiamato ablazione cardiaca con radiofrequenza..

Complicazioni

Se la patologia si è manifestata sullo sfondo della stenosi mitralica, il risultato potrebbe essere il tromboembolismo. Un trombo intra-atriale ostruisce l'apertura sinistra, provocando arresto cardiaco e morte. Il tromboembolismo di vari organi interni è molto spesso una conseguenza della fibrillazione atriale.

Nei pazienti con difetti cardiaci o ridotta contrattilità ventricolare, l'insufficienza cardiaca diventa una complicanza. Nella forma più grave, il fallimento si manifesta con shock aritmogeno..

L'insufficienza cardiaca cronica, che è accompagnata da ridotta contrattilità miocardica, può svilupparsi in uno stato di cardiomiopatia. Questa patologia è caratterizzata da gravi disturbi del ritmo e dall'espansione delle camere cardiache..

Prevenzione

La forma parossistica della fibrillazione atriale viene prevenuta con l'aiuto di semplici misure preventive:

  • trattamento tempestivo di malattie che possono essere complicate da aritmia;
  • sufficiente apporto di calcio e magnesio da parte del corpo;
  • prevenzione di costipazione e flatulenza;
  • controllo sulla quantità di cibo consumato;
  • mantenere un peso corporeo normale;
  • attività fisica moderata, senza movimenti bruschi;
  • rifiuto delle cattive abitudini.

Se si verificano sintomi che causano disagio e riducono la qualità della vita, consultare immediatamente un medico. È severamente vietato iniziare a prendere farmaci da soli. Molti di loro aiutano con una forma di fibrillazione atriale, ma sono strettamente controindicati in un'altra. Pertanto, senza un esame completo e fino a quando non viene determinata la diagnosi finale, i farmaci non sono prescritti per il trattamento della patologia. La malattia spesso scompare da sola. Ciò accade dopo che la causa che lo causa è stata eliminata..

Fibrillazione atriale parossistica - caratteristiche della diagnosi e del trattamento

La fibrillazione atriale parossistica è un tipo di disturbo del ritmo cardiaco, manifestato da un lavoro cardiaco irregolare. La parola "parossistica" significa che l'aritmia si verifica e scompare spontaneamente, anche senza trattamento. In altre parole, la malattia procede sotto forma di convulsioni (parossismi) che di solito durano da pochi minuti a una settimana. Se il disturbo del ritmo persiste dopo 7 giorni, non stiamo parlando di parossismo, ma di una forma persistente di fibrillazione atriale.

Come altri tipi di fibrillazione atriale, la forma parossistica è associata ad un alto rischio di ictus.!

Sintomi di fibrillazione atriale parossistica

Questa aritmia può essere completamente asintomatica, soprattutto quando l'attacco dura solo pochi minuti ed è accompagnato da un polso basso. Ma di solito è impossibile perdere il parossismo:

  • battito cardiaco irregolare,
  • martellante nelle orecchie,
  • dispnea,
  • debolezza,
  • vertigini,
  • fastidio al petto.

Non è necessario avere tutti i sintomi contemporaneamente, la loro combinazione potrebbe essere diversa.

Con questa aritmia, il cuore lavora in modo caotico: brevi pause sono sostituite da raffiche di battiti veloci. È difficile negare che il polso possa comportarsi in modo simile in altre aritmie, ma è importante non ignorare questo sintomo e consultare un medico per un controllo..

Diagnostica

Senza un ECG, non è possibile fare una diagnosi e un attacco può essere difficile da identificare, soprattutto se dura solo pochi minuti. Spesso, l'aritmia ha il tempo di scomparire prima dell'arrivo di un'ambulanza, lasciando ai medici solo supposizioni sulla natura della sua origine. In questi casi, il monitoraggio ECG giornaliero (Holter ECG) viene in soccorso. Per una maggiore affidabilità, si consiglia di collegare il dispositivo per 48 ore. Tale registrazione è in grado di identificare brevi cicli di aritmie asintomatiche di cui il paziente non sospetta nemmeno. Allo stesso tempo, 10 minuti di aritmia sono sufficienti per la formazione di un coagulo di sangue nel cuore, che è una seria minaccia per la vita..

Se Holter non ha registrato un attacco, al paziente può essere fornito un dispositivo speciale che utilizzerà per registrare un ECG a casa da solo in caso di sintomi sospetti.

Trattamento

Se il parossismo può essere rilevato entro le prime 48 ore, il ritmo può essere ripristinato immediatamente con l'aiuto di farmaci o cardioversione elettrica. Se sono trascorsi più di due giorni, la persona non era a conoscenza della sua aritmia e non ha assunto farmaci per fluidificare il sangue, allora il ritmo dovrà essere ripristinato. 21 giorni, questo è esattamente il tempo necessario per essere trattato con anticoagulanti per sciogliere tutti i coaguli di sangue nel cuore e ridurre al minimo il rischio di ictus durante la procedura di ripristino del ritmo. La cardioversione elettrica elettiva può essere eseguita dopo tre settimane. Nei casi in cui le condizioni del paziente non consentono l'attesa, la cardioversione può essere eseguita dopo un'ecografia transesofagea del cuore, se l'ospedale dispone delle attrezzature appropriate.

Al fine di prevenire i parossismi, al paziente possono essere prescritti farmaci antiaritmici: Cordaron, Flecainide, Sotalolo, ecc..

Se le crisi convulsive sono rare e il medico non ritiene necessario prescrivere farmaci antiaritmici per lungo tempo, può insegnare al paziente ad affrontare l'aritmia da solo. Ad esempio, con una singola dose di compresse di Flecainide o Cordaron durante il parossismo. Tale trattamento può essere efficace nel 40-50% dei casi. Ma se usi questi farmaci senza un'adeguata istruzione, senza tener conto delle controindicazioni, puoi danneggiare irreparabilmente la tua salute. Consultare uno specialista prima di toccare i suddetti medicinali.

I rimedi popolari non sono efficaci

La fibrillazione atriale parossistica non risponde all'arresto del respiro, al riflesso del vomito e ad altre manipolazioni. Va via da solo o sotto l'influenza di un trattamento appropriato.

Sconsigliamo vivamente di sperimentare rimedi popolari. Il loro uso può essere giustificato solo in situazioni disperate quando i medici alzano le spalle. La fibrillazione atriale parossistica non è un caso del genere. Oggi esistono molti modi affidabili e comprovati per risolvere questo problema. Non credere alle recensioni di rimedi miracolosi e non convenzionali che hanno aiutato qualcuno a far fronte all'aritmia. In effetti, è del tutto possibile che in tutti questi casi l'aritmia sia passata da sola o si trattasse di un altro, ma simile, disturbo del ritmo. Le persone che non hanno aiutato questi fondi scrivono raramente recensioni, temendo di essere ridicolizzate.

Aritmia parossistica: sintomi, diagnosi e trattamento

Le interruzioni cardiache sono facili da diagnosticare. Dopotutto, quasi tutti sono accompagnati da una violazione nel lavoro di questo corpo. Soprattutto quando si tratta della malattia più comune: l'aritmia parossistica. Questo disturbo è caratterizzato da una maggiore produzione di segnali elettrici. Questi segnali sono prodotti dai cardiomiociti. E poiché c'è un numero maggiore di tali segnali elettrici, la malattia è parossistica..

È interessante notare che principalmente le persone anziane soffrono di questo disturbo. Secondo le statistiche, la percentuale di pazienti aumenta notevolmente tra la popolazione con più di 60 anni. Tuttavia, questo non significa che ai giovani non venga mai diagnosticata una tale malattia. Tutti i pazienti che hanno una qualsiasi patologia del sistema cardiovascolare sono a rischio di ammalarsi. Inoltre, ci sono una serie di fattori che possono aumentare significativamente il rischio di sviluppare questa malattia. Tali fattori includono l'eccesso di peso, uno stile di vita sedentario, la presenza di cattive abitudini.

Cos'è questa malattia?

L'aritmia è una malattia ben nota anche a persone che non sono legate alla medicina e che non sono pazienti di cliniche. Dopotutto, si sente sempre. Cos'è l'aritmia? È caratterizzato da attacchi improvvisi di tachicardia. Allo stesso tempo, sebbene il ritmo rimanga corretto, la frequenza delle contrazioni aumenta notevolmente. Nella maggior parte dei casi, si tratta di aumentare la frequenza cardiaca a 120 battiti. Ma in situazioni critiche, è possibile registrare un aumento più significativo, fino a 240 battiti al minuto.

Aritmia sopraventricolare parossistica all'ECG

E poiché questo è un attacco, inizia all'improvviso e se ne va da solo. Nota che la durata dell'attacco può variare. Per alcuni dura solo pochi secondi, mentre altri soffrono per diversi giorni. Questa è una condizione molto dolorosa e le persone trovano difficile tollerare tali attacchi. E questo non è sorprendente, dal momento che il cuore deve affrontare uno stress serio. Nel tentativo di ridurre il dolore, molti cercano di respirare correttamente e di non muoversi. Tuttavia, questo è completamente inutile. Dopotutto, queste contrazioni improvvise non hanno nulla a che fare con la mobilità di una persona e la frequenza del suo respiro..

Cause di occorrenza

Per evitare problemi di salute, è necessario capire quali fattori possono provocarli. Ma la prevenzione nel caso di questo tipo di aritmia è quasi completamente inutile. Ciò è dovuto al fatto che l'aritmia è raramente una malattia indipendente. Molto spesso, rappresenta sintomi "collaterali". Se una persona ha problemi con il cuore o il sistema vascolare, il rischio di sviluppare aritmie è alto. Il suo aspetto può essere provocato da:

  • ipertensione;
  • malattia ischemica;
  • difetti cardiaci;
  • disturbi elettrolitici.

Ma anche se una persona non ha le malattie di cui sopra, ciò non significa che l'aritmia non possa svilupparsi come una malattia indipendente. In questo caso, le persone che:

  • sono soggetti a frequenti stress;
  • mangiare troppo spesso;
  • fisicamente e mentalmente esausto;
  • bere molte bevande contenenti caffeina.

Inoltre, la mancanza di sostanze così importanti come il potassio e il magnesio nel corpo può anche provocare lo sviluppo di aritmia. Ecco perché è necessario non solo condurre uno stile di vita attivo e sano, sottoporsi a esami regolari, ma anche monitorare la dieta. Dovrebbe includere cibi nutrienti ad alto contenuto di sostanze nutritive.

Classificazione

L'aritmia parossistica è di due tipi. È abbastanza semplice determinare se una malattia appartiene a un tipo o a un altro. Dopotutto, ciascuna delle specie ha sintomi specifici. Parliamo di tachicardia sinusale parossistica. Caratteristiche di questa specie:

Patogenesi (cosa succede?) Durante l'aritmia parossistica

  1. Questa malattia è stata recentemente isolata come specie separata. Anche 40 anni fa, le persone non avevano idea della presenza di una malattia così insidiosa. La difficoltà della diagnosi è che questa malattia non influisce troppo sulla frequenza cardiaca. Nei pazienti, c'è un aumento del ritmo a 80-150 battiti al minuto.
  2. Un'altra caratteristica è che la malattia raramente raggiunge un livello critico. E quindi, per la maggior parte delle persone, l'attacco passa completamente inosservato. Per lo stesso motivo, i sintomi non sono molto sviluppati. Ma è ancora possibile diagnosticare la malattia, poiché gli attacchi vengono ripetuti regolarmente e diventano molto sensibili. Rispondono ad un aumento e diminuzione del tono, della pressione sanguigna.

Il secondo tipo di aritmia parossistica è la tachicardia atriale. È questa malattia che si sviluppa sullo sfondo di altre gravi malattie cardiache. E poiché ha una connessione definita con le malattie cardiache, anche i sintomi sono simili. In questo caso, la frequenza cardiaca aumenta da 140 a 250 battiti. E questo valore è fondamentale. Pertanto, l'attacco è più doloroso. Esistono due sottotipi di tachicardia atriale:

  • Aritmia nodulare. Diagnostica la malattia utilizzando un ECG. La caratteristica principale della malattia è una maggiore resistenza ai farmaci. E quindi, il suo trattamento causa alcune difficoltà;
  • Tachicardia ventricolare: per la sua diagnosi viene prescritto anche un ECG e il suo fattore scatenante è un'extrasistole. La malattia ha due forme: ricorrente e permanente.

Si noti che in entrambi i casi, l'unico test diagnostico richiesto è un ECG. Perché? È sull'elettrocardiogramma che i cambiamenti nel ritmo sono chiaramente visibili.

Sintomi

Sebbene alcune malattie siano effettivamente asintomatiche, le aritmie non sono tra queste. E quindi, un paziente che controlla da vicino la propria salute li noterà sicuramente. Come affermato sopra, questa malattia è un attacco comune. E, come per ogni attacco, è caratterizzato dalla presenza di un certo impulso. Il paziente sente chiaramente questa spinta, poiché è localizzata nella regione del cuore. Dopodiché, il battito cardiaco inizia ad accelerare. E dopo, compaiono i seguenti sintomi:

  • vertigini;
  • rumore alla testa;
  • pesantezza nel cuore.

In questo caso, le vertigini possono iniziare all'improvviso. Ad esempio, nel mezzo di un attacco. Tutto dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo. Ma se stiamo parlando di un attacco di tachicardia atriale, i sintomi possono cambiare (sudorazione, nausea, vomito, flatulenza). L'attacco termina quasi sempre con poliuria (aumento della minzione). L'urina che viene escreta ha una tonalità più chiara, a bassa densità. Ma se l'attacco viene ritardato, ciò provoca una significativa diminuzione della pressione sanguigna. Ciò può causare svenimenti. Lo svenimento è più comune nelle persone con cardiopatologia.

Metodi diagnostici

Sopra nell'articolo, abbiamo già detto che puoi diagnosticare questa malattia usando un elettrocardiogramma. Su di esso, il medico vedrà chiaramente le onde P, che in uno stato normale non dovrebbero essere. Questo è abbastanza per fare una diagnosi corretta. Dopo aver studiato questi denti, i reclami del paziente, il medico sarà in grado di determinare quale tipo di aritmia è in questione.

Ma in alcuni casi, potrebbe essere necessaria una diagnostica aggiuntiva. Ad esempio, ecografia del cuore. Se il medico dubita della correttezza della diagnosi a causa di strani sintomi, la diagnostica ecografica è l'opzione migliore. Dopotutto, è il metodo di ricerca più accurato..

Trattamento

Il corso del trattamento inizia immediatamente dopo la diagnosi. Include la terapia antiaritmica. In questo caso, il medico può anche prescrivere e assumere glicosidi cardiaci. Ma questo è necessario in alcuni casi quando i risultati del test non sono soddisfacenti. Se il paziente soffre di frequenti parossismi, il medico considera l'opzione della terapia anti-ricaduta. In questo caso, vengono selezionati farmaci che prevengono il ripetersi degli attacchi..

Ma il trattamento coinvolge più dei semplici farmaci. Quasi tutti i pazienti a cui è stata diagnosticata questa malattia, i medici raccomandano di aderire a una dieta. Tutti gli alimenti nocivi vengono rimossi dalla dieta. Vengono invece introdotti cibi che contengono molte vitamine e sostanze nutritive. Sono vietati i dolci, le carni affumicate e qualsiasi cibo spazzatura. Se il paziente fuma o ha dipendenza da alcol, gli viene offerto un corso speciale di terapia volto a sbarazzarsi di cattive abitudini.

Se la terapia farmacologica non ha l'effetto desiderato, le condizioni del paziente continuano a peggiorare, i medici ricorrono almeno all'intervento chirurgico. In alcuni casi, possono anche raccomandare l'impianto di pacemaker. Ma l'intervento chirurgico è indicato solo per i pazienti che hanno un rapido deterioramento..

Previsioni e complicazioni

Sebbene nella maggior parte dei casi il trattamento delle aritmie parossistiche avvenga senza problemi, la prognosi non è sempre favorevole. Se parliamo di attacchi abbastanza lunghi, possono provocare lo sviluppo di malattie più gravi. Insufficienza cardiaca acuta media e ischemia.

Ecco perché è necessario sottoporsi al trattamento in modo tempestivo. Non dovresti mai ritardare una visita dal medico. Eventuali irregolarità nel ritmo cardiaco sono un motivo per andare in clinica. Solo un medico può dire se la tua condizione è critica o pericolosa.

Caratteristiche dell'aritmia parossistica

L'aritmia parossistica è caratterizzata da contrazioni anormali nell'atrio. Allo stesso tempo, i ritmi scompaiono nella regione del seno ei miociti iniziano a contrarsi in modo caotico. La loro frequenza varia da 300 a 500 battiti al minuto. Pertanto, invece di 4 camere cardiache, funzionano solo 2 ventricoli.

Classificazione dell'aritmia parossistica

Per valutare l'aritmia parossistica, il medico presta particolare attenzione alla durata degli attacchi, poiché è questo indicatore che consente di identificare il tipo di disturbi ritmici. Con aritmia parossistica, l'attacco dura circa un giorno. Ma succede anche che dura una settimana. In questo caso, c'è un enorme rischio di coaguli di sangue e lo sviluppo di un ictus ischemico, quindi non dovresti ritardare ad andare dal medico. Questo tipo di aritmia è più tipico per gli anziani, meno comune dopo 30 anni.

La frequenza delle contrazioni atriali è di 2 tipi:

  • svolazzare fino a 200 battiti al minuto;
  • sfarfallio oltre 300-off.

Non tutti gli impulsi passano nei ventricoli, quindi la frequenza delle contrazioni dei ventricoli è classificata in modo diverso:

  • a 60 battiti al minuto, la forma della malattia è di natura bradistolica;
  • se si verificano più di 90 battiti - tachisistolico;
  • da 60 a 90 battiti al minuto - intermedio o normosistolico.

Classificazione dell'aritmia parossistica a seconda della posizione del difetto:

  1. L'aspetto del seno è caratterizzato da una frequenza cardiaca compresa tra 80 e 150 battiti al minuto. I sintomi appaiono lenti, ma aumentano con un aumento della pressione sanguigna o sullo sfondo di una sovraeccitazione nervosa. Tale aritmia parossistica si verifica meno spesso rispetto ad altri tipi..
  2. Il tipo sopraventricolare (atriale) si manifesta in ipotensione (bassa pressione sanguigna). Il battito cardiaco accelera fino a 250 battiti al minuto. Allo stesso tempo, la pressione sanguigna continua a diminuire, a causa della quale gli arti possono diventare blu..
  3. Vista ventricolare: la frequenza degli ictus è superiore a 130. L'aritmia si verifica nel fascio di His, cioè nelle gambe dell'organo.
  4. L'aspetto atrioventricolare (nodulare) appare dopo aver subito attacchi di cuore. In assenza di patologia, gli impulsi vengono trasmessi attraverso i nodi atrioventricolari, dopodiché si propagano agli anelli valvolari e successivamente agli atri e ai ventricoli. Con l'aritmia nodale, i segnali di impulso vengono immediatamente inviati dal nodo del seno ai ventricoli e agli atri, interrompendo il ritmo generale.

Cause di occorrenza

Cause di aritmie parossistiche sullo sfondo di malattie del sistema cardiovascolare:

  • miocardite, endocardite, pericardite (processi infiammatori);
  • cardiopatia congenita;
  • malattie cardiache acquisite;
  • ipertensione e ipotensione;
  • insufficienza cardiaca;
  • cardiomiopatia ipertrofica o dilatativa;
  • Cardiopatia ischemica (ischemia).

Le cause dell'aritmia parossistica sullo sfondo di altre patologie e fattori:

  • abuso di bevande alcoliche e fumo di tabacco;
  • situazioni stressanti;
  • esaurimento del sistema nervoso;
  • assunzione di glicosidi cardiaci e agonisti adrenergici;
  • mancanza di magnesio e potassio nel corpo, che porta a disturbi elettrolitici;
  • malattie polmonari in cui cambia la struttura del cuore;
  • infezione del corpo;
  • tireotossicosi e altre malattie del sistema endocrino;
  • Intervento chirurgico.

Sintomi

I sintomi dell'aritmia parossistica (fibrillazione atriale) possono essere lievi o luminosi. Dipende dalla frequenza delle contrazioni, dal decorso della malattia, dalla presenza di patologie e complicanze concomitanti. Molto spesso, i sintomi si manifestano in questo modo:

  • aumento della frequenza cardiaca;
  • interruzioni nel funzionamento del cuore;
  • battito cardiaco irregolare;
  • dolore al petto a sinistra;
  • mancanza di aria, soprattutto quando si è sdraiati;
  • vertigini;
  • sudorazione eccessiva;
  • sensazione di debolezza e stanchezza;
  • paura.

Possibili complicazioni e conseguenze

L'aritmia parossistica porta a un insufficiente afflusso di sangue, la formazione di coaguli di sangue, contro i quali si sviluppano le seguenti complicazioni:

  • un'eccessiva diminuzione della pressione sanguigna, che causa shock;
  • gonfiore dei polmoni;
  • insufficienza cardiaca;
  • crollo;
  • perdita di conoscenza;
  • angina pectoris;
  • infarto miocardico;
  • insufficienza cardiaca;
  • ictus;
  • cancrena degli arti.

Diagnostica

Per diagnosticare l'aritmia parossistica, viene utilizzato un esame completo, che include le seguenti misure:

  1. Raccolta di anamnesi e analisi del sangue.
  2. L'elettrocardiografia rileva i ritmi cardiaci anormali.
  3. L'ecocardiografia studia la struttura dell'atrio e dell'apparato valvolare cardiaco.
  4. Un'ecografia rileva i coaguli di sangue.
  5. La radiografia rivela anomalie polmonari.
  6. Il monitoraggio Holter monitora l'attività cardiaca. In questo caso, viene registrato il cardiogramma.
  7. Auscultazione del cuore.
  8. Risonanza magnetica.

Metodi di trattamento

In caso di aritmie cardiache contattare il reparto di cardiologia. Di conseguenza, il medico curante è un cardiologo.

Il trattamento dell'aritmia parossistica viene effettuato in condizioni stazionarie sotto la stretta supervisione dei medici. La terapia ha lo scopo di stabilizzare la frequenza cardiaca, prevenire lo sviluppo di complicanze e neutralizzare i sintomi. Prima il paziente ha chiesto aiuto, più facile è il trattamento. Ad esempio, se un paziente viene ricoverato in clinica due o più giorni dopo l'inizio di un attacco, allora sviluppa già tromboembolia. Pertanto, dovrai utilizzare misure terapeutiche aggiuntive.

Pronto soccorso per attacchi

È molto importante fornire correttamente il primo soccorso in caso di un attacco di aritmia parossistica. Inizialmente, devi chiamare la squadra dell'ambulanza, quindi eseguire le seguenti operazioni:

  1. Il paziente dovrebbe prendere una boccata d'aria profonda, ma tenere la bocca chiusa. Inoltre, è necessario pizzicare i seni con le dita.
  2. Trova i seni dell'arteria carotide e premili. Allo stesso tempo, dovresti premere sugli angoli degli occhi dall'alto.
  3. Assicurati di strofinare la zona del torace con un asciugamano freddo.
  4. Indurre il riflesso del vomito: questo normalizzerà la pressione sanguigna.

Puoi imparare come eliminare rapidamente un attacco di aritmia parossistica e, in generale, tachicardia a casa da questo video..

Trattamento tradizionale

Immediatamente dopo che il paziente è stato portato nel reparto ospedaliero, il medico inietterà un anticoagulante per via endovenosa, che diluisce il fluido sanguigno e previene la formazione di coaguli di sangue istantanei. Il farmaco più comunemente usato è il warfarin.

La terapia farmacologica include quanto segue:

  1. Novocainamide, Cordaron, digossina vengono iniettati per via endovenosa. Questi farmaci abbassano la pressione sanguigna, normalizzano la frequenza cardiaca.
  2. Il paziente da solo deve assumere il farmaco Propano in compresse.
  3. Inoltre, vengono prescritti farmaci antiaritmici che fermano gli attacchi, ripristinano il ritmo normale. Potrebbe essere chinidina, isotroina.

Il trattamento con impulsi elettrici è prescritto in assenza dell'efficacia della terapia farmacologica e in presenza di gravi complicanze. Questa tecnica si basa sull'uso di una scarica elettrica, a seguito della quale il cuore viene riavviato. Questa tecnica aiuta a ripristinare i battiti cardiaci in tutti i casi..

La procedura si esegue in questo modo:

  • al paziente viene somministrata l'anestesia;
  • 2 dispositivi elettrodi sono posizionati nella zona della clavicola destra e nella parte superiore del cuore;
  • sul dispositivo generale, il medico imposta la modalità di sincronizzazione per fornire la scarica richiesta ai ventricoli;
  • viene impostata la quantità di corrente erogata (solitamente 100-360 J);
  • scarico.

Con una forma ricorrente di aritmia parossistica, è indicato l'intervento chirurgico. Molto spesso viene eseguita la cauterizzazione laser dei fuochi. L'operazione è minimamente invasiva, poiché il chirurgo non apre il cuore. Durante la procedura, viene eseguita una piccola puntura dell'arteria. Quindi viene inserito un catetere laser. L'operazione si chiama ablazione con radiofrequenza..

Durante il trattamento delle aritmie parossistiche, è importante impegnarsi in esercizi di fisioterapia. Include quanto segue:

  1. Grazie agli esercizi di respirazione, la circolazione sanguigna viene accelerata, il che impedisce la formazione di coaguli di sangue. Anche i muscoli cardiaci vengono allenati, lo scambio di gas viene accelerato e il polso può essere stabilizzato. Ma la cosa più importante è che il cuore sia pieno di ossigeno, senza il quale è impossibile la normale contrazione miocardica. È necessario fare respiri profondi e lunghi per 10 minuti.
  2. L'esercizio rafforza le pareti dei vasi sanguigni e accelera l'afflusso di sangue. La ginnastica è selezionata da uno specialista a livello individuale. L'intensità dei carichi è determinata anche dal medico curante..

Da questo video imparerai dal dottor Evdokimenko i benefici degli esercizi di respirazione e il metodo per farlo per aritmia e ipertensione.

Con l'aritmia parossistica, viene utilizzata la dieta numero 10, che esclude l'uso di piatti grassi, salati, affumicati e simili. Il consumo di sale è notevolmente limitato - un massimo di 5 grammi al giorno. Non puoi bere bevande alcoliche, caffè, tè forte e soda.

È consentito mangiare cereali, verdure, bacche, frutta, pane integrale. Puoi cucinare zuppe leggere di pollo, verdure e funghi. Rifiuta cibo in scatola, sottaceti e dolci. I liquidi dovrebbero essere bevuti non più di 1 litro al giorno.

Rimedi popolari

La medicina tradizionale è utilizzata come terapia adiuvante nel trattamento complesso. Puoi usare le seguenti ricette universali:

  1. Lavate mezzo chilo di limoni e tritateli in un tritacarne insieme alla scorza. Rimuovere prima le ossa. Mettete i limoni in un contenitore di vetro, aggiungete i semi di albicocca schiacciati. Per un dato numero di limoni, devi solo prendere 20-25 pezzi. Versate tutto questo con miele liquido e lasciate fermentare per un paio di giorni. Prendi 2-3 volte al giorno. Un tempo devi mangiare 1 cucchiaio. l. miscele.
  2. Bevi un decotto di rosa canina e biancospino. Per prepararlo, prendi circa 30 frutti per 200 ml di acqua bollente. Metti a fuoco e fai sobbollire per 10-15 minuti. Lascialo fermentare finché non si raffredda. Assumere piccole porzioni durante la giornata.
  3. Assumere in proporzioni uguali menta, valeriana, melissa e achillea. Prepara nel modo standard. Bevi la tintura 3 volte al giorno.

Misure di prevenzione e prognosi

Per mantenere una frequenza cardiaca normale, seguire le misure preventive:

  • condurre uno stile di vita sano - escludere l'uso di bevande alcoliche e contenenti caffeina;
  • fare sport, ma evitare il sovraccarico fisico;
  • trattare tempestivamente patologie croniche;
  • mangiare solo cibi sani, escludere cibi grassi e fritti dalla dieta;
  • proteggiti da situazioni stressanti, non essere nervoso;
  • saturare il corpo con magnesio e potassio;
  • consultare un cardiologo ai primi segni di aritmia parossistica.

Se parliamo della prognosi, quindi con una visita tempestiva a uno specialista, è abbastanza favorevole. Ma la prognosi dipende anche dalla frequenza delle ricadute: più spesso il ritmo cardiaco è disturbato, più difficile è sbarazzarsi della malattia.

Abbiamo scoperto che l'aritmia parossistica è una malattia pericolosa che può portare all'arresto cardiaco. Pertanto, assicurati di aderire alle regole di prevenzione e monitorare lo stato delle contrazioni cardiache. Ricorda che nelle fasi iniziali è molto più facile sbarazzarsi della patologia..


Articolo Successivo
Sintomi e trattamento delle vene varicose dell'utero