Forme parossistiche, persistenti e permanenti di fibrillazione atriale e loro trattamento


La fibrillazione atriale (FA) è una delle aritmie più comuni..

Nonostante molti pazienti vivano con questa condizione per molti anni e non provino sensazioni soggettive, può provocare complicazioni così gravi come la fibrillazione tachiforme e la sindrome tromboembolica..

La malattia è curabile, sono state sviluppate diverse classi di farmaci antiaritmici adatti ad un uso costante e ad un rapido sollievo dall'insorgenza improvvisa di un attacco.

Cos'è

La fibrillazione atriale è chiamata eccitazione incoerente delle fibre miocardiche atriali con una frequenza da 350 a 600 al minuto. In questo caso, non c'è contrazione atriale completa..

La giunzione atrioventricolare normalmente blocca l'eccessiva attività atriale e trasmette un numero normale di impulsi ai ventricoli. Tuttavia, a volte si verifica una rapida contrazione ventricolare, percepita come tachicardia.

Nella patogenesi della FA, il ruolo principale è assegnato al meccanismo di micro-rientro. Il tachiforme della malattia riduce significativamente la gittata cardiaca, causando insufficienza circolatoria nei cerchi piccoli e grandi.

Perché la fibrillazione atriale è pericolosa? L'irregolarità delle contrazioni atriali è pericolosa a causa della formazione di coaguli di sangue, specialmente nei padiglioni auricolari, e della loro separazione.

Prevalenza

La prevalenza della fibrillazione atriale è dello 0,4%. Tra il gruppo sotto i 40 anni, questa cifra è dello 0,1%, oltre i 60 anni - fino al 4%.

È noto che nei pazienti nella fascia di età dai 75 anni, la probabilità di rilevamento della fibrillazione atriale è fino al 9%. Secondo le statistiche, negli uomini, la malattia si verifica una volta e mezza più spesso rispetto alle donne..

La malattia si basa sul meccanismo di rientro dell'eccitazione nelle strutture atriali. È causato da eterogeneità miocardica, malattie infiammatorie, fibrosi, stiramenti, attacchi di cuore.

Un substrato patologico non può normalmente condurre un impulso, provocando una contrazione irregolare del miocardio. L'aritmia provoca l'espansione delle camere cardiache e il fallimento della funzione.

Classificazione e differenze di specie, stadi

Secondo il decorso clinico, ci sono cinque tipi di fibrillazione atriale. Si distinguono per caratteristiche di aspetto, decorso clinico, conformità alle influenze terapeutiche.

  1. Per la prima volta, la forma identificata è caratterizzata dalla prima comparsa di fibrillazione atriale nella vita. Viene stabilito indipendentemente dalla durata e dalla gravità dei sintomi.
  2. Con la fibrillazione parossistica, la durata è limitata a 7 giorni. L'episodio finisce da solo il più delle volte nei prossimi due giorni.
  3. La forma persistente non si risolve spontaneamente entro 7 giorni, richiede cure mediche o cardioversione elettro-pulsata.
  4. La fibrillazione persistente a lungo termine viene diagnosticata quando la malattia dura più di un anno e con il metodo selezionato di correzione del ritmo.
  5. La forma permanente è caratterizzata dal fatto che i tentativi di ripristinare il ritmo sinusale non hanno avuto successo e si è deciso di preservare la FA..

In base alla frequenza della contrazione ventricolare, si distinguono tre forme di fibrillazione atriale:

  • bradistolico, in cui la frequenza cardiaca è inferiore a 60 al minuto;
  • con normosistolico, il numero di contrazioni è entro i limiti normali;
  • la tachisistolica è caratterizzata da una frequenza di 80 al minuto.

Cause e fattori di rischio

Diverse cause possono contribuire all'insorgenza di disturbi del ritmo, comprese malattie non cardiache, infiammazione degli strati del cuore e sindromi patologiche congenite. Inoltre, sono possibili meccanismi funzionali e predisposizione ereditaria.

Le ragioni sono suddivise nei seguenti gruppi:

  • cause intermittenti: bassi livelli di potassio nel sangue, bassa emoglobina negli eritrociti, chirurgia a cuore aperto;
  • a lunga durata d'azione: ipertensione, malattia coronarica, difetti cardiaci e valvolari, cardiomiopatia, amiloidosi ed emocromatosi del cuore, malattie infiammatorie della membrana muscolare e del pericardio, strutture valvolari, mixoma, sindrome di Wolff-Parkinson-White;
  • fibrillazione catecolamine-dipendente: provoca sovraccarico emotivo, caffè forte e assunzione di alcol;
  • indotta dal vago: si verifica in un contesto di riduzione della frequenza cardiaca, spesso di notte;
  • forme genetiche.
I fattori di rischio nei giovani sono la dipendenza da cattive abitudini, l'uso eccessivo di bevande contenenti caffeina e alcol, droghe, nei pazienti più anziani - infarti miocardici passati, una storia di ipertensione arteriosa prolungata, presenza di malattie cardiache congenite.

Sintomi e segni

La clinica della malattia è osservata nel 70% dei casi. È causato da un insufficiente apporto di sangue, che accompagna vertigini, debolezza generale.

La tachiforme della fibrillazione atriale è caratterizzata da un battito cardiaco e un polso accelerati, una sensazione di interruzione del lavoro del cuore e paura. Quando si verificano masse trombotiche negli atri, si verifica il sidra tromboembolico.

Un trombo dall'atrio destro entra nel ventricolo destro e nel tronco polmonare, rispettivamente, entra nei vasi che alimentano i polmoni. Quando una grande nave è bloccata, si verificano mancanza di respiro e difficoltà a respirare.

Dall'atrio sinistro, un trombo attraverso la circolazione sistemica può entrare in qualsiasi organo, compreso il cervello (in questo caso, ci sarà una clinica per ictus), arti inferiori (claudicatio intermittente e trombosi acuta).

La forma parossistica è caratterizzata da insorgenza improvvisa, mancanza di respiro, palpitazioni intermittenti, battito cardiaco irregolare, dolore al petto. I pazienti lamentano mancanza di respiro acuta.

Spesso ci sono vertigini, una sensazione di debolezza. A volte si verificano svenimenti.

Con una forma costante o persistente, i sintomi (una sensazione di battito cardiaco irregolare) si verificano o peggiorano durante l'esecuzione di qualsiasi attività fisica. Il quadro clinico è accompagnato da una grave mancanza di respiro.

Per ulteriori informazioni sulla fibrillazione atriale e sulle tattiche per la sua eliminazione, guarda il video con il tuo medico:

Ricerca clinica e strumentale

All'esame e all'auscultazione viene rilevata un'irregolarità del polso e della frequenza cardiaca. Viene determinata la differenza tra frequenza cardiaca e polso. Sono necessari esami di laboratorio per stabilire l'eziologia della malattia.

La diagnosi è confermata dall'elettrocardiografia.

Segni ECG di fibrillazione atriale: al posto delle onde P, vengono registrate onde f con una frequenza di 350-600 al minuto, che sono particolarmente chiaramente visibili nelle derivazioni II e nelle prime due derivazioni toraciche. Con il tachiforme, insieme alle onde, la distanza tra i complessi QRS sarà ridotta.

Ecco come appare la fibrillazione atriale su un ECG:

In caso di una forma instabile, viene mostrato il monitoraggio giornaliero, che rileverà gli attacchi di fibrillazione atriale.

Per stimolare la possibile attività del miocardio, vengono utilizzati la stimolazione transesofagea e l'EPI intracardiaca. Tutti i pazienti necessitano dell'ecocardiografia per stabilire i processi ipertrofici delle camere cardiache, per identificare la frazione di eiezione.

Diagnosi differenziale

La FA dal ritmo sinusale, oltre alle onde atriali, si distingue per le diverse distanze tra i complessi ventricolari, l'assenza dell'onda P.

Quando si verificano complessi di inserzione, è necessaria la diagnostica con extrasistoli ventricolari. Con extrasistole ventricolare, gli intervalli di accoppiamento sono uguali tra loro, c'è una pausa compensatoria incompleta, sullo sfondo c'è un ritmo sinusale normale con onde P.

Le cure di emergenza per il parossismo della fibrillazione atriale consistono nell'arrestare l'azione e il trattamento della causa che ha causato la malattia e il ricovero in un ospedale cardiologico; per fermare l'attacco, viene utilizzata la tattica del ripristino del ritmo farmacologico - 300 mg di cordarone per via endovenosa.

Tattiche terapeutiche

Come viene trattata la fibrillazione atriale? Le indicazioni per il ricovero sono:

  • forma parossistica di prima insorgenza inferiore a 48 ore;
  • tachicardia più di 150 battiti al minuto, abbassando la pressione sanguigna;
  • insufficienza ventricolare o coronarica sinistra;
  • la presenza di complicanze della sindrome tromboembolica.

La tattica di trattare varie forme di fibrillazione atriale: parossistica, persistente e costante (permanente):

Fibrillazione atriale parossistica e prima insorgenza.

Si tenta di ripristinare il ritmo. La cardioversione medica viene eseguita con amiodarone 300 mg o propafenone. È richiesto il monitoraggio ECG. Come antiaritmici, la procainamide viene utilizzata per via endovenosa in un getto da 1 g in 10 minuti.

Se la durata della malattia è inferiore a 48 ore, si consiglia di somministrare eparina di sodio 4000-5000 UI per prevenire la formazione di trombi. Se la FA si è verificata più di 48 ore fa, il warfarin viene utilizzato prima che il ritmo venga ripristinato..

Con sintomi pronunciati, una significativa diminuzione della pressione, sintomi di edema polmonare, viene utilizzata la terapia elettroimpulso.

Per il trattamento antiaritmico preventivo, utilizzare:

  • propafenone 0,15 g 3 volte al giorno;
  • etacizin 0,05 g 3 volte al giorno;
  • allapinina allo stesso dosaggio;
  • amiodarone 0,2 g al giorno.

Per la bradicardia, il farmaco di scelta per la fibrillazione atriale è l'alpinina. Il monitoraggio dell'efficacia del trattamento viene effettuato utilizzando il monitoraggio quotidiano, la stimolazione transesofagea ripetuta. Se è impossibile ripristinare il ritmo sinusale, è sufficiente ridurre la frequenza dei parossismi e migliorare le condizioni del paziente..

Forme persistenti di fibrillazione atriale.

Pazienti di giovane e mezza età, oltre che con una condizione soggettiva, è necessario tentare la cardioversione da farmaci o impulsi elettrici.

Prima di ripristinare il ritmo, è necessario controllare il livello di INR (valore target - 2-3 per tre settimane).

La cardioversione elettrica viene eseguita nell'unità di terapia intensiva, prima dell'intervento, viene premedicato 1 ml di soluzione di atropina allo 0,1%. Per la cardioversione farmacologica, vengono utilizzati 15 mg di nibentan o 450 mg di propafenone. Forma permanente di fibrillazione atriale

Per rallentare il ritmo, vengono utilizzati digossina, diltiazem 120-480 mg al giorno. Può essere combinato con beta-bloccanti.

Per la prevenzione del tromboembolismo, l'acido acetilsalicilico viene prescritto in un dosaggio fino a 300 mg, in presenza di un fattore di rischio di ictus - warfarin (con controllo INR), con numerosi fattori di rischio per la fibrillazione atriale (vecchiaia, ipertensione, diabete mellito) - terapia anticoagulante indiretta.

Ulteriori informazioni sulla malattia e sul comune metodo di radiofrequenza per la sua eliminazione dal video clip:

Riabilitazione

Dipende dalle condizioni di base della FA. Dopo i disturbi del ritmo sullo sfondo dell'infarto del miocardio dopo la fase stazionaria, è indicato il trattamento di follow-up nei sanatori cardiologici che durano fino a 21 giorni.

Il mantenimento di una frequenza cardiaca normale e la prevenzione del tromboembolismo è molto importante..

Prognosi, complicazioni e conseguenze

Secondo le statistiche, la FA aumenta la mortalità di una volta e mezza. Il rischio di patologia cardiovascolare sullo sfondo di un disturbo del ritmo esistente raddoppia.

Per migliorare la prognosi, è necessario identificare e trattare tempestivamente la malattia, assumere una terapia di supporto come prescritto dal medico.

Le complicanze più gravi sono le complicanze tromboemboliche, in particolare l'ictus ischemico. Nella fascia di età 50-60 anni, il rischio è dell'1,5% e gli oltre 80 anni raggiungono il 23%.

Quando la FA è attaccata alle malformazioni reumatiche esistenti del paziente, il rischio di disturbi cerebrali aumenta di 5 volte.

Prevenzione delle ricadute e misure di prevenzione

La prevenzione primaria della FA viene utilizzata per malattie miocardiche focali pregresse e per la chirurgia a cuore aperto. È necessario eliminare i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari: curare l'ipertensione, ridurre il peso, smettere di fumare e cibi grassi. Dovresti anche limitare il consumo di caffè forte, bevande alcoliche.

Per prevenire ricadute e complicazioni, la terapia antiaritmica prescritta deve essere utilizzata quotidianamente, seguendo le istruzioni del medico. È molto importante controllare la coagulazione del sangue, il livello di INR.

Se si seguono tutte le prescrizioni e si eliminano i fattori di rischio, la prognosi è favorevole. È necessario prevenire attentamente le complicanze tromboemboliche, assumere anticoagulanti, monitorare la frequenza cardiaca.

Forma persistente di fibrillazione atriale: trattamento, prevenzione

Le patologie che portano a una violazione del ritmo cardiaco non sono rare: oggi sempre più pazienti sono esposti a loro. Ma se alcune malattie scompaiono da sole e non rappresentano un pericolo, altre richiedono un trattamento. Una delle patologie più pericolose è la forma persistente di fibrillazione atriale. Cos'è? Qual è la differenza rispetto ad altre forme di fibrillazione atriale? Quali sono le ragioni per l'aspetto e la prognosi per il paziente?

Qual è la malattia?

La contrazione irregolare delle camere superiori del cuore è chiamata fibrillazione atriale. Tuttavia, i medici distinguono diverse forme di patologia:

  • Parossistico: l'attacco dura da alcuni secondi a diversi giorni;
  • Fibrillazione atriale persistente - Il disturbo del ritmo non si ferma senza farmaci o altre forme di trattamento. Gli attacchi si ripetono regolarmente;
  • A lungo termine: se il paziente non prende alcuna misura, la malattia di qualsiasi forma può trasformarsi in uno stadio cronico.

La forma persistente è la più pericolosa: in assenza di aiuto, anche la morte è possibile. I sintomi possono essere lievi, il che complica la diagnosi e il trattamento medico tempestivo. Il codice per questo modulo secondo ICD 10 (International Classifier of Diseases) è I48.

Motivi delle violazioni

Diversi fattori possono provocare una violazione del ritmo cardiaco: congenito o acquisito. Una forma persistente di fibrillazione atriale si sviluppa per i seguenti motivi:

  • Malfunzionamenti del cuore e del sistema vascolare. La malattia è più spesso osservata nei bambini - con malattie congenite o negli anziani - il cui cuore è in gran parte consumato. Ipertensione, difetti, disturbi del flusso sanguigno nelle arterie coronarie possono provocare un attacco;
  • Infezione virale. La frequenza cardiaca cambia se si osserva intossicazione nel corpo: il virus progredisce a lungo;
  • Abuso di sostanze nocive: caffeina, nicotina, bevande energetiche. Tali prodotti influenzano negativamente la funzione muscolare: in alcuni pazienti, un attacco può iniziare pochi minuti dopo aver bevuto una tazza di caffè, in altri non si osservano manifestazioni così vivide;
  • Malattie polmonari: le cellule dell'organo interessato non possono far circolare correttamente l'ossigeno insieme al flusso sanguigno, a causa di ciò si sviluppa la fibrillazione atriale;
  • Fattori psicologici - ad esempio, stress costante, depressione, stress nervoso eccessivo, lavoro mentale ed esperienze.

La ragione dello sviluppo può essere una predisposizione ereditaria: se i parenti sono registrati da un cardiologo, si consiglia di sottoporsi a esami regolari.

Una forma persistente di patologia si osserva spesso nelle persone che già soffrono di malattie cardiache. A rischio sono i pazienti con diabete mellito, malattie della tiroide, obesità e alcolisti.

Come si manifesta la patologia?

La maggior parte dei pazienti non va dal medico in modo tempestivo, poiché la malattia è asintomatica o i sintomi sono lievi, vengono semplicemente ignorati e non interferiscono con una vita confortevole. I segni spesso sembrano indicare un eccesso di lavoro e non rappresentano una minaccia..

Quindi, come si manifesta la forma persistente nella fibrillazione atriale?

  • Sensazioni spiacevoli nella zona del torace: non vengono costantemente osservate, nel tempo si preoccupano sempre più spesso. Può essere dolori doloranti, formicolio, senso di oppressione. Il cuore inizia a battere più velocemente;
  • Uno stato depresso: a causa del fatto che la frequenza cardiaca è cambiata, il sangue non ha il tempo di saturarsi di ossigeno e altri organi non lo ricevono. Una persona si sente stanca, e non solo la sera dopo una giornata lavorativa, ma anche al mattino;
  • Vertigini e debolezza.

La presenza di sintomi è dovuta anche a malattie concomitanti, allo stadio della patologia e alla frequenza cardiaca. Il tipo tachisistolico è più difficile da tollerare, quando la frequenza cardiaca supera i 90 battiti.

Come viene effettuato il trattamento?

Per diagnosticare la fibrillazione atriale, il medico prescrive un esame per il paziente. Viene eseguito un ECG, un'ecografia, vengono forniti i test di accompagnamento. A seconda della durata dell'attacco, viene redatto un piano di trattamento. Ci sono diversi modi in questo caso:

  • Trattamento con farmaci per ripristinare completamente l'impulso cardiaco;
  • Terapia elettromagnetica;
  • Mantenimento della patologia, se non minaccia la salute del paziente.

Un'ulteriore misura è la correzione dello stile di vita e delle ragioni che hanno portato allo sviluppo della fibrillazione. Se ciò non viene fatto, è probabile una ricaduta..

Trattamento con farmaci

Il metodo più comune utilizzato nella pratica medica è l'assunzione di farmaci per le aritmie. In una forma persistente, la terapia differirà da altri tipi di fibrillazione. Esistono diversi gruppi di farmaci efficaci. Le medicine tradizionali includono:

  • Il bisoprololo è un agonista adrenergico, prodotto sotto forma di compresse. Il principio di azione è alleviare i sintomi dell'aritmia, ripristinare il normale ritmo cardiaco ed eliminare il flutter. Una compressa da 5 mg viene assunta una volta al giorno - se non c'è alcun effetto, la dose sale a 10 mg;
  • L'amiodarone è un farmaco che migliora la funzione cardiaca, ha proprietà antiaritmiche e riduce la frequenza cardiaca. Disponibile sotto forma di soluzione iniettabile e compresse. Il dosaggio giornaliero non supera gli 800 mg, il corso di somministrazione è di 2 settimane, quindi viene presa una pausa e la somministrazione continua a 100 mg al giorno;
  • Atorvastina: previene l'infarto ischemico, ripristina e mantiene la funzione cardiaca. Il medicinale deve essere assunto una volta al giorno - la dose è di 10 mg, successivamente può essere aumentata a 80 mg.

I dosaggi indicati e i corsi di ammissione sono solo di natura generale, vengono stabiliti individualmente e solo dal medico curante..

Inoltre, vengono utilizzati beta-bloccanti: è in fase di sviluppo uno schema per la combinazione più efficace di farmaci. L'obiettivo principale della terapia è ottenere una remissione stabile, interrompere lo sviluppo di complicanze ed escludere la formazione di coaguli di sangue. Anche il rischio di morte è eliminato.

È importante non solo combinare correttamente i farmaci, ma anche escludere la sindrome da "effetto mancante". Con una terapia prolungata, l'efficacia del trattamento diminuisce gradualmente nella maggior parte dei pazienti. Per escludere un fenomeno così negativo, si consiglia di assumere farmaci innovativi di ultima generazione..

Installazione di un cardioverter

Un altro metodo di terapia è l'installazione di un pacemaker. Il principio della sua azione è riconoscerlo e normalizzare la frequenza cardiaca quando si verifica un attacco. Il dispositivo non funziona costantemente, si accende solo in caso di violazioni della frequenza cardiaca. In caso di aritmia persistente, il cardioverter riavvia il cuore a causa della stimolazione elettrica.

La classificazione medica prevede la divisione di questi dispositivi in ​​base al numero di elettrodi. I più efficaci sono i pacemaker a due e tre camere, garantiscono il corretto funzionamento degli atri e dei ventricoli..

L'operazione in sé per l'installazione dell'apparecchiatura non provoca disagio al paziente, viene spesso eseguita in anestesia locale e richiede fino a 2 ore. I medici agiscono in più fasi:

  • Il paziente viene posto sul tavolo operatorio, l'anestesia viene eseguita sotto la clavicola;
  • La pelle e la vena succlavia vengono incise, un filo guida viene impiantato nella vena;
  • I medici seguono i suoi movimenti usando i raggi X;
  • Quando la punta dell'elettrodo si trova nell'area dell'atrio destro, inizia la ricerca del posto ottimale per esso. Viene eseguito un cardiogramma del cuore;
  • Dopo aver trovato il posto di maggior successo, l'elettrodo viene fissato con antenne o avvitato nel muscolo stesso;
  • Quindi il corpo del pacemaker viene cucito sotto la pelle;
  • La ferita viene suturata, viene applicata una benda.

La fase finale della terapia è l'impostazione del programma ottimale per l'attrezzatura: le impostazioni vengono eseguite tenendo conto dell'attività cardiaca e della frequenza delle contrazioni muscolari. Il dispositivo funziona con una batteria che dovrebbe durare 7-10 anni; è prevista anche la modalità di emergenza: quando l'alimentazione viene spenta, la stimolazione viene mantenuta per un breve periodo di tempo.

Dopo l'operazione, il paziente rimane in ospedale per diversi giorni, viene eseguito un secondo esame e quindi avviene la dimissione. Il costo dell'operazione dipende dal tipo di attrezzatura. Quindi, per un dispositivo a camera singola dovrai pagare circa 50 mila rubli, per un dispositivo a due camere - 150, a tre camere - oltre 400 mila. Gli stimolanti sono prodotti sia in Russia che all'estero.

Di per sé, il metodo chirurgico è un'alternativa al metodo di trattamento elettroimpulso, viene utilizzato in assenza di una risposta al cardioverter e alla terapia farmacologica. Il dispositivo non può liberare il paziente dalla malattia, si limita a mantenere uno stato normale in caso di attacco.

Prevenzione e stile di vita dopo la diagnosi

È possibile prevenire lo sviluppo della patologia - per questo è necessario sottoporsi regolarmente a esami da specialisti, eseguire un ECG e fare i test necessari. Ciò è particolarmente vero per coloro che già soffrono di malattie cardiache, inclusa la malattia coronarica. Esistono numerose altre misure preventive:

  • Trattare le comorbidità: seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico e non ignorare i sintomi;
  • Conduci uno stile di vita sano: abbandona le cattive abitudini, fai esercizio con moderazione, pensa alla tua dieta, escludendo i cibi grassi;
  • Non lavorare troppo, evitare esaurimenti nervosi e stress.

Non puoi auto-medicare e assumere farmaci, anche la medicina tradizionale, senza il permesso di un medico.

Tali semplici misure sono raccomandate non solo a scopo preventivo, ma anche quando si prescrive la terapia farmacologica..

La situazione è diversa dopo l'introduzione di un pacemaker: lo stile di vita del paziente cambia in modo significativo, quindi si ricorre a questo metodo solo in casi estremi, quando altre terapie erano inefficaci. Durante l'installazione del dispositivo, il paziente deve:

  • Visitare regolarmente un cardiologo - almeno 2 volte all'anno, immediatamente dopo l'operazione, questa viene eseguita una volta ogni 3 mesi;
  • Tieni un diario del tuo benessere, annotando le caratteristiche della tua condizione, frequenza cardiaca e pressione sanguigna, nonché i minimi cambiamenti durante l'esercizio;
  • Rifiuta il consumo di alcol, gli sport attivi e una maggiore attività fisica. Il medico determinerà il livello ottimale di prestazioni e fornirà una soluzione;
  • Allena il muscolo cardiaco se non ci sono controindicazioni;
  • Avere con sé un passaporto pacemaker - in caso di assistenza di emergenza, in modo che il medico capisca quale apparecchiatura è installata, da quanto tempo funziona;
  • Non avvicinare al pacemaker sorgenti di radiazioni di impulsi elettromagnetici a meno di 30 cm. Questi includono telefoni, TV, rasoi e altri dispositivi elettronici.

Inoltre, il paziente non sarà in grado di sottoporsi a risonanza magnetica per immagini, poiché l'esposizione ai raggi provocherà il malfunzionamento dell'apparecchiatura. Se non puoi fare a meno di una diagnosi accurata, viene prescritta una radiografia o una TAC. Ma per la gravidanza successiva, l'attrezzatura non è una controindicazione: è sufficiente essere osservati da un cardiologo durante l'intero periodo di gravidanza.

Una forma persistente di fibrillazione atriale è una patologia associata a un ritmo cardiaco anormale, in cui gli attacchi possono durare più di una settimana, senza trattamento, la malattia non regredirà. Spesso la fibrillazione passa inosservata al paziente fino a quando non diventa cronica. Tuttavia, oggi esistono metodi di trattamento efficaci, dai farmaci all'inserimento di un pacemaker.

Fibrillazione atriale persistente: che cos'è?

Le malattie del sistema cardiovascolare hanno raggiunto proporzioni epidemiche. Nel nostro tempo, il numero di persone che sono tormentate da una forma persistente di fibrillazione atriale è notevolmente aumentato e analizzeremo in dettaglio di cosa si tratta e come viene trattata la malattia.

Cause di patologia

Un altro nome per la malattia è la fibrillazione atriale. Questa è la frase usata solitamente da medici e pazienti. Questo tipo di patologia si verifica più spesso e richiede un trattamento appropriato, poiché non può scomparire da solo.

Il rischio di sviluppare la malattia aumenta con l'età. Gli anziani sono più vulnerabili ai disturbi del ritmo cardiaco. Nei giovani, la fibrillazione cardiaca di solito si verifica se ci sono patologie concomitanti del muscolo cardiaco.

  • difetti cardiaci congeniti;
  • cardiopatia grave (malattia coronarica, pericardite, cardiomiopatia);
  • insufficienza mitralica;
  • precedente intervento chirurgico al cuore;
  • ipertensione;
  • apnea (pause nella respirazione durante il sonno);
  • cattive abitudini, abuso di caffeina;
  • infezioni di altri organi (enfisema, polmonite);
  • flutter atriale (un fenomeno della stessa natura, ma con esso i ritmi sono meno caotici e più organizzati).

Sintomi della malattia

In alcune persone, la fibrillazione atriale persistente viene rilevata solo durante un esame fisico di routine. Non sono preoccupati per alcun sintomo..

Molte persone non prestano attenzione al sintomo principale della fibrillazione: le palpitazioni cardiache. Tuttavia, è possibile parlare di patologia solo quando il cuore batte a una frequenza di 140 battiti al minuto o più..

  • vertigini e svenimenti;
  • Battiti cardiaci forti che causano fastidio al torace
  • bassa pressione sanguigna;
  • altri disturbi del cuore;
  • dolore al petto;
  • debolezza e affaticamento durante lo sforzo fisico.

Come si sviluppa la fibrillazione atriale?

La fibrillazione atriale persistente viene diagnosticata in caso di interruzioni persistenti (almeno 7 giorni) del normale ritmo cardiaco. Gli scienziati prevedono che nei prossimi 50 anni il numero di persone sul pianeta con fibrillazione cardiaca raddoppierà..

Produce impulsi elettrici, inviandoli alla parte successiva importante del meccanismo cardiaco: il nodo artioventicolare. Questo ammasso di cellule si trova tra gli atri e i ventricoli e determina il numero di battiti cardiaci.

Quando il cuore si contrae troppo spesso, il nodo artoventricolare non può elaborare così tanti impulsi. Di conseguenza, i ventricoli iniziano a contrarsi in modo irregolare. Ecco come si verifica la fibrillazione atriale: contrazioni disordinate e non sincronizzate delle camere cardiache superiore e inferiore.

La fibrillazione atriale interferisce con la corretta circolazione sanguigna. A causa dello scarso flusso sanguigno, gli organi non ricevono la quantità richiesta di ossigeno. Ignorare questa malattia può portare a processi irreversibili nel corpo..

Complicazioni di patologia

  1. Insufficienza cardiaca. Ignorando a lungo la fibrillazione cardiaca, l'efficienza dell'organo sarà notevolmente ridotta. Di conseguenza, la pompa principale del corpo non sarà in grado di svolgere la sua funzione principale: pompare il sangue attraverso tutti i sistemi di organi, supportando le loro funzioni vitali. L'insufficienza cardiaca è lentamente ma sicuramente fatale.
  2. Ictus. Nelle persone con fibrillazione atriale, il rischio di emorragia cerebrale raddoppia. Un ictus provoca gravi problemi di salute: paralisi degli arti, disturbi del linguaggio, disturbi della memoria e dell'attenzione. In molti casi, un attacco di cuore porta alla morte in un tempo abbastanza breve..
  3. Trombosi. Nella FA, il sangue non circola correttamente, ma si muove rapidamente attraverso le camere del cuore. Ciò contribuisce alla formazione di coaguli di sangue, che dai ventricoli entrano nel flusso sanguigno generale. Quando i coaguli di sangue raggiungono le arterie del cervello, possono bloccarle..
  4. Il morbo di Alzheimer. È stato dimostrato che questa malattia è direttamente correlata alla fibrillazione atriale..

Diagnostica

La medicina moderna consente una diagnosi e un trattamento efficaci. La forma persistente di fibrillazione atriale è chiaramente identificata sull'elettrocardiogramma. Questa procedura diagnostica determina la frequenza e la qualità delle contrazioni delle singole camere cardiache..

La diagnostica elettrofisica transeal consente di stabilire il meccanismo di sviluppo della patologia.

Questo esame è particolarmente importante per le persone che si stanno preparando per l'impianto di un pacemaker o per l'ablazione transcatetere..

Farmaci per la fibrillazione atriale

Il trattamento della fibrillazione atriale è una misura obbligatoria per preservare la salute e la vita del paziente. Con questa patologia, il muscolo cardiaco non può tornare alla normalità da solo, quindi, non si può fare a meno dell'osservazione di un cardiologo.

La terapia con fibrillazione atriale è principalmente finalizzata al mantenimento del ritmo sinusale, al controllo della frequenza cardiaca e alla prevenzione di nuovi attacchi. Per fermare i parossismi della FA, il cardiologo prescrive farmaci per via endovenosa, nonché farmaci che vengono assunti per via orale.

Con la fibrillazione atriale è possibile assumere farmaci come anaprilina, digossina e verapamina, che sono meno potenti, ma efficaci anche per patologie moderate. Riducono i sintomi e migliorano la qualità della vita del paziente.

Spesso, con attacchi prolungati di fibrillazione cardiaca, è necessario prendere misure per prevenire la trombosi. Per questo, i medici prescrivono il warfarin..

Terapie più radicali

L'isolamento con radiofrequenza è una tecnica che consiste nell'isolare il focolaio dell'eccitazione ectopica (localizzata nella bocca delle vene polmonari) dagli atri. Questa tecnica invasiva è efficace nel 60% dei casi.

L'ablazione con radiofrequenza è un metodo che prevede la "cauterizzazione" del nodo atrioventricolare con uno speciale elettrodo, nonché l'impianto di un elettrostimolatore permanente.

Prognosi per la fibrillazione atriale

Con una buona salute ventricolare, la fibrillazione atriale ha una prognosi ottimistica. Con una diagnosi tempestiva e un trattamento competente, è possibile migliorare significativamente la qualità della vita del paziente, nonché controllare con successo la frequenza cardiaca.

Le complicanze tromboemboliche hanno una prognosi molto deludente. Ma la fibrillazione atriale idiopatica (una patologia le cui cause sono sconosciute o associate alla fisiologia umana) è la meno pericolosa per la salute e la vita del paziente.

Prevenzione

Per evitare che la fibrillazione atriale persistente diventi cronica, è necessario rilevare la patologia in tempo e iniziare immediatamente il trattamento.

Di solito questa malattia dura fino a un anno (se non ci sono disturbi gravi di accompagnamento nel corpo).

Ma anche con una remissione stabile, una persona dovrebbe abbandonare completamente le cattive abitudini, controllare l'assunzione di prodotti contenenti caffeina e condurre uno stile di vita sano..

È importante ricordare che la forma cronica di fibrillazione atriale non è più suscettibile di un trattamento efficace..

Ha conseguenze molto disastrose, ad esempio shock aritmogeno, quando si verifica una forte diminuzione della pressione, perdita di coscienza e arresto cardiaco. Una transizione particolarmente pericolosa della fibrillazione atriale a una forma ventricolare, che porta anche all'arresto del muscolo cardiaco.

Con la fibrillazione atriale, è molto importante trattare le malattie croniche, rafforzare l'immunità e mangiare bene. Patologie come diabete mellito, disfunzione tiroidea, asma bronchiale aumentano significativamente il rischio di grave fibrillazione cardiaca.

Caratteristiche e trattamento della fibrillazione atriale cronica

Tra le malattie cardiache, le più comuni sono le malattie del muscolo cardiaco, caratterizzate da un ritmo alterato delle contrazioni miocardiche.

Possono avere un ritmo più veloce o più lento, un battito costante o caotico..

Ma se, in assenza di stabilità, l'impulso raggiunge 350-600 impulsi al minuto, i medici parlano dello sviluppo di una tale patologia come la fibrillazione atriale persistente.

Caratteristiche della fibrillazione atriale persistente

Senza un'attenta diagnosi e un trattamento adeguato, una malattia che si verifica sia negli uomini che nelle donne può portare allo sviluppo di condizioni pericolose per la vita: insufficienza cardiaca, ictus cerebrale e morbo di Alzheimer. Ma per imparare a sbarazzarsi della patologia, dovresti capire di cosa si tratta..

Fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale è una violazione del ritmo cardiaco, accompagnata da eccitazione e contrazione sparse e disorganizzate del miocardio atriale.

Allo stesso tempo, la frequenza degli shock raggiunge i 350-600 battiti al minuto..

La mancanza di chiarezza del battito porta al fatto che il sangue non può essere pompato completamente e nel volume richiesto dal cuore, e i movimenti stessi sembrano contrazioni a breve termine delle fibre miocardiche.

Attenzione! Con parossismo prolungato, il cui periodo è superiore a 48 ore, aumenta il rischio di coaguli di sangue e lo sviluppo di ictus ischemico.

La fibrillazione atriale è considerata la patologia più comune..

Può essere transitorio (parossistico) o permanente (cronico o persistente). Quest'ultimo viene diagnosticato principalmente nei pazienti di età superiore a 60 anni e si verifica solo nell'1% delle persone al di sotto di questa età.

Questi sono prevalentemente dipendenti dal caffè, fumatori, alcolisti, tossicodipendenti e persone obese.

Fattori provocatori

Il ripristino del normale funzionamento del cuore e il ritorno al solito stile di vita è possibile a condizione di una terapia adeguata, che viene selezionata in base alla causa della fibrillazione atriale. Di norma, ciò può essere causato sia da patologie cardiache che da malattie di altri organi. Nella maggior parte dei casi, si sviluppa sullo sfondo di tali problemi:

  • ipertensione arteriosa;
  • insufficienza cardiaca;
  • cardiosclerosi;
  • miocardite;
  • infarto miocardico.

Abbastanza spesso, la fibrillazione atriale si osserva nelle seguenti condizioni:

  • sovraccarico neuropsichico;
  • ipertiroidismo;
  • diabete mellito;
  • ipopotassiemia;
  • insufficienza renale.

La causa della patologia è anche l'intossicazione da alcol, glicosidi cardiaci o adrenomimetici. La fibrillazione atriale può anche svilupparsi con la malattia coronarica..

Meccanismo di sviluppo

Il cuore ha quattro camere. E affinché funzionino in modo chiaro e armonioso, ritmicamente e alternativamente facendo passare le stesse porzioni di sangue attraverso se stessi, il miocardio riceve un segnale contrattile uniforme sotto forma di un impulso elettrico.

Si forma nel nodo del seno, situato nell'atrio destro, e normalmente si sposta unidirezionalmente verso la giunzione atrioventricolare..

In presenza di eventuali blocchi, è costretto a tornare indietro, provocando ripetute eccitazioni delle stesse fibre e formando un focolaio patologico di impulsi caotici.

La stimolazione costante porta all'eccitazione del miocardio atriale e alla contrazione irregolare delle sue fibre. La frequenza dei segnali in arrivo aumenta da 60 a 600 al minuto e la persona avverte tachicardia, un battito cardiaco accelerato.

Ciò si riflette nel lavoro dei ventricoli, che iniziano anche a contrarsi in modo irregolare, ma a una certa velocità. Se il battito cardiaco supera i 90 battiti / min, i medici parlano di aritmia tachisistolica. Quando la frequenza degli shock non raggiunge i 60 battiti, si parla di tipo bradistolico.

Sintomi di fibrillazione atriale persistente

Le manifestazioni sintomatiche della patologia sono direttamente proporzionali allo stato del miocardio stesso, alla velocità delle sue contrazioni, al lavoro delle valvole cardiache, alle caratteristiche mentali del paziente.

Spesso non è a conoscenza della minaccia per la salute e durante l'ECG vengono rilevati segni di fibrillazione atriale..

Durante l'ascolto, il medico può identificare toni che si sentono a volumi diversi e pulsazioni irregolari.

Lo sviluppo della patologia può essere sospettato in base ai seguenti sintomi:

  • battito cardiaco caotico;
  • tachicardia;
  • debolezza, letargia;
  • brividi, tremori degli arti e di tutto il corpo;
  • vorticoso e oscuramento negli occhi;
  • pallore della pelle;
  • aumento dell'ansia;
  • mancanza di respiro, sudorazione;
  • aumento della minzione.

Ad alta frequenza cardiaca, vertigini, svenimenti, possono verificarsi attacchi di Morgagni-Adams-Stokes, quando c'è un calo della produzione di sangue e il blocco del suo ingresso nelle cellule cerebrali.

Manifestazione su ECG

Per rilevare l'aritmia, l'elettrocardiografia è obbligatoria. Lo studio consente di correggere una violazione del ritmo cardiaco, di stabilirne il tipo, di determinare la presenza di segni di altre cardiopatologie. Secondo l'immagine dell'ECG, si può giudicare la natura del funzionamento del miocardio, lo stato delle valvole cardiache, la formazione di coaguli di sangue.

La descrizione dell'ECG nella fibrillazione atriale contiene un indicatore del rapporto tra flutter e fibrillazione del cuore. Il conteggio si basa sulle onde atriali visualizzate sul grafico:

  • un rapporto uniforme e regolare (1: 2, 1: 4) indica flutter atriale;
  • una proporzione irregolare e dispari suggerisce la fibrillazione atriale.

Lo sviluppo della patologia sul grafico può essere determinato dall'assenza dell'onda P e dall'apparizione al suo posto di varie nuove linee (onde f). La loro frequenza indica il numero di contrazioni caotiche, che possono arrivare a 500.

Un cambiamento negli intervalli tra le onde R indica una violazione del ritmo delle contrazioni ventricolari. La natura delle onde ti consente di distinguere lo sfarfallio dai flutter.

Nel primo caso si tratta di piccole raffiche ondulate, nel secondo di grandi linee spezzate.

Conseguenze minacciose

In assenza di una terapia adeguata, non è sempre possibile sperare in una prognosi positiva. Ciò è dovuto al verificarsi di varie condizioni pericolose per la vita:

  • insufficienza cardiaca;
  • edema polmonare;
  • asma cardiaco;
  • Cardiomiopatia ipertrofica;
  • Il morbo di Alzheimer.

La complicanza più comune e formidabile è il tromboembolismo. Con la stenosi mitralica, il trombo intra-atriale formato può bloccare l'apertura atrioventricolare sinistra, che porterà all'arresto cardiaco e alla morte.

Con l'insufficienza cardiaca che si sviluppa sullo sfondo della patologia esistente, spesso si verifica uno shock aritmogeno. Ciò è dovuto a un'emorragia anormalmente bassa. Una grave complicanza è il passaggio dalla fibrillazione atriale alla fibrillazione ventricolare, che porta anche all'arresto cardiaco e alla morte.

Diagnostica fibrillazione atriale persistente

Per chiarire la diagnosi, al paziente viene offerto di sottoporsi a un esame completo, che consente una valutazione completa dello stato funzionale del miocardio. Comprende le seguenti attività.

  1. Studio della storia medica, reclami dei pazienti. Vengono rivelati sintomi specifici di aritmia, la sua forma, frequenza e durata degli attacchi, fattori provocatori e presenza di malattie croniche.
  2. ECG, EchoCG. Viene determinato il tipo di aritmia, viene valutata la condizione delle valvole cardiache.
  3. Analisi del sangue. Vengono determinati disturbi della tiroide, segni di altre cardiopatologie, carenza di potassio.

Se necessario, una serie di studi aggiuntivi aiutano a diagnosticare la malattia..

  1. Monitoraggio ECG giornaliero Holter. La registrazione delle indicazioni durante il giorno consente di determinare la frequenza delle contrazioni cardiache e correggere gli attacchi di fibrillazione atriale.
  2. Ecocardiografia transesofagea. Consente di determinare la presenza di un coagulo di sangue nell'atrio sinistro.
  3. Test da sforzo, inclusi ergometria da bicicletta e tapis roulant. Sono prescritti allo scopo di provocare aritmie per determinare la frequenza delle contrazioni ventricolari. Consente di escludere l'ischemia se è necessaria la terapia farmacologica.
  4. Ricerca elettrofisiologica. Viene eseguito per determinare il meccanismo di sviluppo della fibrillazione atriale prima di eseguire l'ablazione con radiofrequenza o l'impianto di un pacemaker.

Per la diagnosi iniziale di un attacco acuto, è sufficiente la presenza di reclami del paziente, anamnesi e un ECG..

Tutti i tipi di trattamento patologico

Il modo in cui trattare la fibrillazione atriale nei pazienti con disturbi cardiaci indicherà due strategie. Sono utilizzati sia presso l'Israel Heart Institute che presso il Bakulev Cardiology Center. Prima di tutto, questo è il ripristino di un normale ritmo chiaro dei tremori miocardici mediante cardioversione medica o elettrica con successiva prevenzione delle ricadute..

Inoltre, la frequenza delle contrazioni ventricolari è controllata, che è spesso combinata con la terapia antipiastrinica o anticoagulante. A volte è integrato con un'efficace medicina tradizionale. L'intervento chirurgico è considerato un metodo di trattamento radicale..

Aiuto di emergenza

Se un attacco di fibrillazione atriale primaria si verifica improvvisamente, è necessario chiamare un team medico. Ma prima del loro arrivo, dovresti fornire urgentemente il primo soccorso ed eseguire una serie di misure.

  • Metti la persona in una posizione comoda in modo che si senta a suo agio.
  • Calma e aiuta a rilassarti, offri sedativi.
  • Apri le finestre per riempire la stanza di aria fresca.
  • Per facilitare l'attacco, induci il riflesso del vomito.
  • Se il sollievo non arriva, mettilo sul letto con i cuscini sotto la schiena e la testa.
  • In caso di arresto cardiaco improvviso, eseguire la respirazione artificiale e il massaggio indiretto.
  • Introdurre un'iniezione di "Izuprel", "Atropine".

L'ultimo punto si applica alle persone con educazione medica che hanno le capacità per somministrare iniezioni.

Corso di terapia farmacologica

Dopo aver stabilizzato le condizioni generali, il medico determina in ogni caso come trattare la fibrillazione atriale cronica. Al paziente viene prescritto un ciclo di terapia farmacologica con l'uso di farmaci antiaritmici:

  • Allapinin;
  • "Amiodarone";
  • Propafenone;
  • "Atropina";
  • "Kordaron";
  • "Anaprilin".

Al fine di prevenire la formazione di trombi, il cui rischio aumenta con il parossismo che dura più di 48 ore, vengono prescritti farmaci:

  • "Warfarin";
  • "Cardiomagnete";
  • "Acido acetilsalicilico".

Con una forma persistente, è indicato il trattamento della malattia sottostante che ha causato lo sviluppo della patologia e si raccomandano bloccanti adrenergici costanti:

  • "Atenolol";
  • "Metoprozolo";
  • "Bisoprololo";
  • "Digossina".

Quando il trattamento è inefficace, al paziente viene somministrata una cardioversione elettrica per stimolare il muscolo cardiaco con la corrente. Come misura di emergenza, questo metodo viene utilizzato in caso di morte clinica..

Intervento chirurgico

L'isolamento con radiofrequenza delle vene polmonari è considerato un metodo che può eliminare efficacemente la fibrillazione atriale per sempre. Implica il blocco del focus dell'eccitazione ectopica dagli atri. Anche altre varianti dell'operazione vengono utilizzate attivamente:

  • "Tunnel" o "corridoio";
  • "Labirinto";
  • installazione di un pacemaker.

L'intervento chirurgico per la fibrillazione atriale persistente viene eseguito in casi eccezionali quando la terapia conservativa non ha dato l'effetto desiderato e la situazione difficile del paziente richiede un trattamento urgente.

Metodi tradizionali

Molti pazienti, per vari motivi ignorando la prescrizione del medico, iniziano a liberarsi dei sintomi a casa utilizzando i metodi della medicina tradizionale.

Attenzione! L'assunzione di erbe e decotti come terapia indipendente, ovviamente, è controindicata, ma in combinazione con i farmaci, come aggiunta al trattamento principale, è benvenuta.

I sedativi a base di erbe aiutano ad alleviare la tensione nervosa, alleviare l'ansia e normalizzare il sonno. Valeriana, biancospino, trifoglio, melissa, menta, camomilla, luppolo sono considerati utili.

Misure preventive

Uno dei metodi più efficaci per sbarazzarsi della fibrillazione atriale e prevenire nuovi attacchi può essere chiamato prevenzione, che comporta cambiamenti nello stile di vita.

  1. Cattive abitudini. Prima di tutto, dovresti smettere di fumare, rinunciare all'alcol, alle droghe.
  2. Correzione del comportamento alimentare. Consiste nel mangiare cibi ricchi di fibre, ricchi di potassio e magnesio. Dovresti passare a pasti frazionati, non mangiare prima di coricarti e non lasciarti trasportare da tè e caffè forti.
  3. Programma. È importante organizzare correttamente il regime, assegnando abbastanza tempo per riposare. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al sonno adeguato.
  4. Educazione fisica. Per allenare il muscolo cardiaco, si consiglia di praticare sport ciclici e regolarmente, ma il carico dovrebbe essere moderato.
  5. Background psico-emotivo. L'equilibrio mentale può sbarazzarsi di molti problemi cardiaci, quindi dovresti evitare situazioni stressanti, sovraccarico nervoso. Le lezioni di yoga e altre pratiche meditative aiuteranno.
  6. Massa corporea. Porzioni moderate e pasti frazionati, così come l'esercizio, possono aiutare a ridurre il peso e prevenire lo sviluppo dell'obesità.

È inoltre necessario monitorare la propria salute, sottoporsi a esami regolari e trattare tempestivamente le malattie degli organi respiratori, della ghiandola tiroidea, del cuore e dei vasi sanguigni. Tieni traccia della glicemia e della pressione sanguigna.

Conclusione

La fibrillazione atriale cronica è una condizione che richiede monitoraggio e attenzione regolari. Per normalizzare la frequenza cardiaca, è necessario non solo assumere i farmaci prescritti, ma anche condurre uno stile di vita sano. La forma persistente di patologia richiede un approccio speciale e un trattamento a lungo termine, quindi è così importante seguire chiaramente le istruzioni del medico curante.

Forma persistente di fibrillazione atriale: trattamento, prevenzione

Le patologie che portano a una violazione del ritmo cardiaco non sono rare: oggi sempre più pazienti sono esposti a loro.

Ma se alcune malattie scompaiono da sole e non rappresentano un pericolo, altre richiedono un trattamento. Una delle patologie più pericolose è la forma persistente di fibrillazione atriale.

Cos'è? Qual è la differenza rispetto ad altre forme di fibrillazione atriale? Quali sono le ragioni per l'aspetto e la prognosi per il paziente?

Qual è la malattia?

La contrazione irregolare delle camere superiori del cuore è chiamata fibrillazione atriale. Tuttavia, i medici distinguono diverse forme di patologia:

  • Parossistico: l'attacco dura da alcuni secondi a diversi giorni;
  • Fibrillazione atriale persistente - Il disturbo del ritmo non si ferma senza farmaci o altre forme di trattamento. Gli attacchi si ripetono regolarmente;
  • A lungo termine: se il paziente non prende alcuna misura, la malattia di qualsiasi forma può trasformarsi in uno stadio cronico.

La forma persistente è la più pericolosa: in assenza di aiuto, anche la morte è possibile. I sintomi possono essere lievi, il che complica la diagnosi e il trattamento medico tempestivo. Il codice per questo modulo secondo ICD 10 (International Classifier of Diseases) è I48.

Motivi delle violazioni

Diversi fattori possono provocare una violazione del ritmo cardiaco: congenito o acquisito. Una forma persistente di fibrillazione atriale si sviluppa per i seguenti motivi:

  • Malfunzionamenti del cuore e del sistema vascolare. La malattia è più spesso osservata nei bambini - con malattie congenite o negli anziani - il cui cuore è in gran parte consumato. Ipertensione, difetti, disturbi del flusso sanguigno nelle arterie coronarie possono provocare un attacco;
  • Infezione virale. La frequenza cardiaca cambia se si osserva intossicazione nel corpo: il virus progredisce a lungo;
  • Abuso di sostanze nocive: caffeina, nicotina, bevande energetiche. Tali prodotti influenzano negativamente la funzione muscolare: in alcuni pazienti, un attacco può iniziare pochi minuti dopo aver bevuto una tazza di caffè, in altri non si osservano manifestazioni così vivide;
  • Malattie polmonari: le cellule dell'organo interessato non possono far circolare correttamente l'ossigeno insieme al flusso sanguigno, a causa di ciò si sviluppa la fibrillazione atriale;
  • Fattori psicologici - ad esempio, stress costante, depressione, stress nervoso eccessivo, lavoro mentale ed esperienze.

La ragione dello sviluppo può essere una predisposizione ereditaria: se i parenti sono registrati da un cardiologo, si consiglia di sottoporsi a esami regolari.

Una forma persistente di patologia si osserva spesso nelle persone che già soffrono di malattie cardiache. A rischio sono i pazienti con diabete mellito, malattie della tiroide, obesità e alcolisti.

Come si manifesta la patologia?

La maggior parte dei pazienti non va dal medico in modo tempestivo, poiché la malattia è asintomatica o i sintomi sono lievi, vengono semplicemente ignorati e non interferiscono con una vita confortevole. I segni spesso sembrano indicare un eccesso di lavoro e non rappresentano una minaccia..

Quindi, come si manifesta la forma persistente nella fibrillazione atriale?

  • Sensazioni spiacevoli nella zona del torace: non vengono costantemente osservate, nel tempo si preoccupano sempre più spesso. Può essere dolori doloranti, formicolio, senso di oppressione. Il cuore inizia a battere più velocemente;
  • Uno stato depresso: a causa del fatto che la frequenza cardiaca è cambiata, il sangue non ha il tempo di saturarsi di ossigeno e altri organi non lo ricevono. Una persona si sente stanca, e non solo la sera dopo una giornata lavorativa, ma anche al mattino;
  • Vertigini e debolezza.

La presenza di sintomi è dovuta anche a malattie concomitanti, allo stadio della patologia e alla frequenza cardiaca. Il tipo tachisistolico è più difficile da tollerare, quando la frequenza cardiaca supera i 90 battiti.

Come viene effettuato il trattamento?

Per diagnosticare la fibrillazione atriale, il medico prescrive un esame per il paziente. Viene eseguito un ECG, un'ecografia, vengono forniti i test di accompagnamento. A seconda della durata dell'attacco, viene redatto un piano di trattamento. Ci sono diversi modi in questo caso:

  • Trattamento con farmaci per ripristinare completamente l'impulso cardiaco;
  • Terapia elettromagnetica;
  • Mantenimento della patologia, se non minaccia la salute del paziente.

Un'ulteriore misura è la correzione dello stile di vita e delle ragioni che hanno portato allo sviluppo della fibrillazione. Se ciò non viene fatto, è probabile una ricaduta..

Trattamento con farmaci

Il metodo più comune utilizzato nella pratica medica è l'assunzione di farmaci per le aritmie. In una forma persistente, la terapia differirà da altri tipi di fibrillazione. Esistono diversi gruppi di farmaci efficaci. Le medicine tradizionali includono:

  • Il bisoprololo è un agonista adrenergico, prodotto sotto forma di compresse. Il principio di azione è alleviare i sintomi dell'aritmia, ripristinare il normale ritmo cardiaco ed eliminare il flutter. Una compressa da 5 mg viene assunta una volta al giorno - se non c'è alcun effetto, la dose sale a 10 mg;
  • L'amiodarone è un farmaco che migliora la funzione cardiaca, ha proprietà antiaritmiche e riduce la frequenza cardiaca. Disponibile sotto forma di soluzione iniettabile e compresse. Il dosaggio giornaliero non supera gli 800 mg, il corso di somministrazione è di 2 settimane, quindi viene presa una pausa e la somministrazione continua a 100 mg al giorno;
  • Atorvastina: previene l'infarto ischemico, ripristina e mantiene la funzione cardiaca. Il medicinale deve essere assunto una volta al giorno - la dose è di 10 mg, successivamente può essere aumentata a 80 mg.

I dosaggi indicati e i corsi di ammissione sono solo di natura generale, vengono stabiliti individualmente e solo dal medico curante..

Inoltre, vengono utilizzati beta-bloccanti: è in fase di sviluppo uno schema per la combinazione più efficace di farmaci. L'obiettivo principale della terapia è ottenere una remissione stabile, interrompere lo sviluppo di complicanze ed escludere la formazione di coaguli di sangue. Anche il rischio di morte è eliminato.

È importante non solo combinare correttamente i farmaci, ma anche escludere la sindrome da "effetto mancante". Con una terapia prolungata, l'efficacia del trattamento diminuisce gradualmente nella maggior parte dei pazienti. Per escludere un fenomeno così negativo, si consiglia di assumere farmaci innovativi di ultima generazione..

Installazione di un cardioverter

Un altro metodo di terapia è l'installazione di un pacemaker. Il principio della sua azione è riconoscerlo e normalizzare la frequenza cardiaca quando si verifica un attacco. Il dispositivo non funziona costantemente, si accende solo in caso di violazioni della frequenza cardiaca. In caso di aritmia persistente, il cardioverter riavvia il cuore a causa della stimolazione elettrica.

La classificazione medica prevede la divisione di questi dispositivi in ​​base al numero di elettrodi. I più efficaci sono i pacemaker a due e tre camere, garantiscono il corretto funzionamento degli atri e dei ventricoli..

L'operazione in sé per l'installazione dell'apparecchiatura non provoca disagio al paziente, viene spesso eseguita in anestesia locale e richiede fino a 2 ore. I medici agiscono in più fasi:

  • Il paziente viene posto sul tavolo operatorio, l'anestesia viene eseguita sotto la clavicola;
  • La pelle e la vena succlavia vengono incise, un filo guida viene impiantato nella vena;
  • I medici seguono i suoi movimenti usando i raggi X;
  • Quando la punta dell'elettrodo si trova nell'area dell'atrio destro, inizia la ricerca del posto ottimale per esso. Viene eseguito un cardiogramma del cuore;
  • Dopo aver trovato il posto di maggior successo, l'elettrodo viene fissato con antenne o avvitato nel muscolo stesso;
  • Quindi il corpo del pacemaker viene cucito sotto la pelle;
  • La ferita viene suturata, viene applicata una benda.

La fase finale della terapia è l'impostazione del programma ottimale per l'attrezzatura: le impostazioni vengono eseguite tenendo conto dell'attività cardiaca e della frequenza delle contrazioni muscolari. Il dispositivo funziona con una batteria che dovrebbe durare 7-10 anni; è prevista anche la modalità di emergenza: quando l'alimentazione viene spenta, la stimolazione viene mantenuta per un breve periodo di tempo.

Dopo l'operazione, il paziente rimane in ospedale per diversi giorni, viene eseguito un secondo esame e quindi avviene la dimissione. Il costo dell'operazione dipende dal tipo di attrezzatura. Quindi, per un dispositivo a camera singola dovrai pagare circa 50 mila rubli, per un dispositivo a due camere - 150, a tre camere - oltre 400 mila. Gli stimolanti sono prodotti sia in Russia che all'estero.

Di per sé, il metodo chirurgico è un'alternativa al metodo di trattamento elettroimpulso, viene utilizzato in assenza di una risposta al cardioverter e alla terapia farmacologica. Il dispositivo non può liberare il paziente dalla malattia, si limita a mantenere uno stato normale in caso di attacco.

Prevenzione e stile di vita dopo la diagnosi

È possibile prevenire lo sviluppo della patologia - per questo è necessario sottoporsi regolarmente a esami da specialisti, eseguire un ECG e fare i test necessari. Ciò è particolarmente vero per coloro che già soffrono di malattie cardiache, inclusa la malattia coronarica. Esistono numerose altre misure preventive:

  • Trattare le comorbidità: seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico e non ignorare i sintomi;
  • Conduci uno stile di vita sano: abbandona le cattive abitudini, fai esercizio con moderazione, pensa alla tua dieta, escludendo i cibi grassi;
  • Non lavorare troppo, evitare esaurimenti nervosi e stress.

Non puoi auto-medicare e assumere farmaci, anche la medicina tradizionale, senza il permesso di un medico.

Tali semplici misure sono raccomandate non solo a scopo preventivo, ma anche quando si prescrive la terapia farmacologica..

La situazione è diversa dopo l'introduzione di un pacemaker: lo stile di vita del paziente cambia in modo significativo, quindi si ricorre a questo metodo solo in casi estremi, quando altre terapie erano inefficaci. Durante l'installazione del dispositivo, il paziente deve:

  • Visitare regolarmente un cardiologo - almeno 2 volte all'anno, immediatamente dopo l'operazione, questa viene eseguita una volta ogni 3 mesi;
  • Tieni un diario del tuo benessere, annotando le caratteristiche della tua condizione, frequenza cardiaca e pressione sanguigna, nonché i minimi cambiamenti durante l'esercizio;
  • Rifiuta il consumo di alcol, gli sport attivi e una maggiore attività fisica. Il medico determinerà il livello ottimale di prestazioni e fornirà una soluzione;
  • Allena il muscolo cardiaco se non ci sono controindicazioni;
  • Avere con sé un passaporto pacemaker - in caso di assistenza di emergenza, in modo che il medico capisca quale apparecchiatura è installata, da quanto tempo funziona;
  • Non avvicinare al pacemaker sorgenti di radiazioni di impulsi elettromagnetici a meno di 30 cm. Questi includono telefoni, TV, rasoi e altri dispositivi elettronici.

Inoltre, il paziente non sarà in grado di sottoporsi a risonanza magnetica per immagini, poiché l'esposizione ai raggi provocherà il malfunzionamento dell'apparecchiatura. Se non puoi fare a meno di una diagnosi accurata, viene prescritta una radiografia o una TAC. Ma per la gravidanza successiva, l'attrezzatura non è una controindicazione: è sufficiente essere osservati da un cardiologo durante l'intero periodo di gravidanza.

Una forma persistente di fibrillazione atriale è una patologia associata a un ritmo cardiaco anormale, in cui gli attacchi possono durare più di una settimana, senza trattamento, la malattia non regredirà. Spesso la fibrillazione passa inosservata al paziente fino a quando non diventa cronica. Tuttavia, oggi esistono metodi di trattamento efficaci, dai farmaci all'inserimento di un pacemaker.

Forma persistente di fibrillazione atriale - che cos'è, codice ICD-10, variante tachisistolica, rimedi popolari, sull'ECG, prognosi

La fibrillazione atriale persistente provoca palpitazioni cardiache e interrompe il sistema circolatorio. Di tanto in tanto, c'è mancanza di respiro e una sensazione di debolezza. Codice ICD-10 - I48. Fibrillazione atriale e flutter.

Abbastanza spesso, il quadro clinico di questa malattia viene cancellato, ma alla fine la maggior parte delle persone va ancora dal medico.

Una forma persistente della malattia è solitamente intesa come una condizione patologica in cui periodicamente si ripetono attacchi di cuore. Può essere presente fino a 7 giorni, tuttavia, con una terapia adeguata, l'attacco può essere interrotto quasi immediatamente dopo l'esordio - dopo 3-5 ore.

  • Tutte le informazioni sul sito sono solo a scopo informativo e NON SONO una guida all'azione!
  • Solo un MEDICO può fornire una DIAGNOSI ESATTA!
  • Chiediamo gentilmente di NON auto-medicare, ma di fissare un appuntamento con uno specialista!
  • Salute a te e ai tuoi cari!
Tali disturbi nel funzionamento del cuore e dei vasi sanguigni di solito portano allo sviluppo di questa malattia:
  • ipertensione;
  • la presenza di difetti cardiaci congeniti;
  • primi attacchi di cuore;
  • coronaropatia.
Le cause più comuni di questi problemi includono quanto segue:
  • malattie infettive virali;
  • aumento dell'uso di caffeina, stimolanti, nicotina e altre sostanze;
  • malattia polmonare;
  • situazioni stressanti costanti.

Fattori di rischio

Molti fattori influenzano la gravità della malattia e la prognosi..

I più comuni sono i seguenti:

  • età;
  • la presenza di problemi nel lavoro del cuore;
  • patologie croniche - può essere diabete mellito, danno alla tiroide, apnea notturna, sindrome metabolica;
  • consumo eccessivo di alcol: questo fattore aumenta significativamente la minaccia di arresto cardiaco;
  • obesità: il sovrappeso indebolisce significativamente il sistema immunitario e aumenta la tendenza a sviluppare malattie cardiovascolari;
  • predisposizione ereditaria.

Per fare una diagnosi accurata, è necessario sapere quali segni sono caratteristici di questo disturbo:

  • disagio nella zona del torace e disturbo del ritmo del battito cardiaco - con questa patologia diventa più frequente;
  • debolezza generale;
  • vertigini;
  • fatica cronica.

Per ognuna di queste manifestazioni, è necessario consultare uno specialista. Il medico prescriverà sicuramente un esame: questa forma di fibrillazione atriale è visibile sull'ECG. In questo caso, il quadro clinico durante un attacco e al di fuori del parossismo può differire.

A volte c'è una forma persistente di fibrillazione atriale, una variante tachisistolica. Questa violazione consiste in un ritmo cardiaco irregolare, che viene osservato a un ritmo veloce - in questo caso, il numero di battiti cardiaci al minuto supera 90. Va notato che questa forma della malattia è più difficile per i pazienti.

È importante considerare che il dolore al petto nelle persone di mezza età e negli anziani è un prerequisito per un attacco di cuore. Pertanto, l'aspetto di tali sensazioni deve necessariamente essere la ragione per andare dal medico..

Prevenzione

Il corpo umano ha un'elevata capacità di auto-guarigione. Pertanto, è così importante escludere cattive abitudini, mangiare bene, condurre uno stile di vita attivo..

Per avviare i processi di rigenerazione, dovresti smettere di fumare e bere bevande alcoliche. Sono importanti visite regolari dal medico e la rigorosa attuazione di tutte le sue raccomandazioni..

Una seria correzione dello stile di vita aiuta a ripristinare lo stato di tutti i sistemi e gli organi. Grazie a ciò, viene avviato il processo di aggiornamento del sistema immunitario e ripristino delle condizioni generali..

Una forma persistente di fibrillazione atriale può essere un prerequisito per lo sviluppo di un attacco di cuore. Pertanto, le persone con una tale diagnosi devono assolutamente monitorare la loro salute..

Il cuore è l'organo principale e le sue condizioni dipendono direttamente dall'equilibrio mentale e dalla salute fisica..

Trattamento della fibrillazione atriale persistente

Per far fronte a una forma persistente di patologia, oltre ai farmaci tradizionali per il trattamento delle aritmie - Bisoprololo e Amiodarone - viene utilizzato Atorvastin. Questo rimedio deve essere assunto tutti i giorni, con una dose giornaliera di 10 mg..

Grazie alla combinazione di questi farmaci è possibile ottenere una remissione stabile e ridurre gli effetti collaterali. Ciò è dovuto alla capacità di Atorvastin di ridurre la durata dell'intervallo Q-T. Inoltre, questo farmaco aumenta la funzione inotropa del miocardio..

Attualmente esistono moderni metodi medici di terapia per questa malattia, che includono l'uso di farmaci antiaritmici in combinazione tra loro..

La combinazione di un beta-bloccante con l'Amiodarone è altamente efficace. Allo stesso tempo, l'Amiodarone è adatto per uso interno in un volume di 200 mg. Lo strumento viene utilizzato ogni 6-8 ore. Di conseguenza, l'assunzione giornaliera è di 600-800 mg. Tuttavia, questo importo è prescritto solo nelle prime due settimane..

Successivamente, il dosaggio viene gradualmente ridotto - di 200 mg ogni 10 giorni. Di conseguenza, è necessario arrivare a un volume di mantenimento, che è di 200 g al giorno. Durante questo periodo viene prescritto anche un beta-bloccante. Con un lungo ciclo di terapia, l'uso di Amiodarone viene mostrato secondo un regime di cinque giorni.

Questo metodo di terapia presenta anche alcuni svantaggi. Quindi, il trattamento combinato porta a un effetto inotropo negativo. Ciò è dovuto principalmente al beta-bloccante. Inoltre, questa caratteristica è influenzata dall'allungamento dell'intervallo Q-T dovuto all'uso di Amiodarone.

Con una terapia prolungata si rischia di sviluppare il fenomeno della cosiddetta fuga dell'aritmia. Di conseguenza, i farmaci perdono gradualmente attività senza modificare il dosaggio..

Per questo motivo, è necessario un monitoraggio costante dello stato dell'intervallo Q-T e della funzione inotropa del miocardio. Questo è abbastanza difficile da implementare da un punto di vista pratico. Il fatto è che molti antistaminici, cibo e altri fattori portano a una dispersione dell'intervallo Q-T..

Per ridurre al minimo la probabilità di tali problemi, si consiglia di utilizzare un regime terapeutico innovativo. Sta nel fatto che, oltre al tradizionale uso di farmaci per l'aritmia, viene prescritta ogni giorno Atorvastatina.

Se compaiono problemi nel lavoro del cuore, è necessario contattare immediatamente un medico qualificato che condurrà tutte le ricerche necessarie e selezionerà una terapia adeguata

Di conseguenza, la terapia prevede l'uso di amiodarone a un dosaggio di mantenimento di 200 mg al giorno secondo un regime di cinque giorni e un beta-bloccante - Bisoprololo, che viene utilizzato a 2,5 mg al giorno al giorno. Inoltre, Atorvastatina viene utilizzata in un volume di 10 mg al giorno. Questo strumento viene utilizzato costantemente, indipendentemente dallo spettro lipidico di una persona..

Grazie all'utilizzo di Atorvastatina come parte di un trattamento complesso, è possibile aumentare l'efficacia e la sicurezza della terapia. Ciò aumenta la durata della remissione, perché il farmaco ha un effetto cardioprotettivo..

Inoltre, a seguito del suo utilizzo, la durata dell'intervallo QT si riduce di circa il 14,3%. Inoltre, l'atorvastatina aumenta la funzione inotropa del miocardio. Questo risultato può essere ottenuto grazie alla sensibilizzazione dei recettori cardiomiocitici al Ca2+.

L'effetto cardioprotettivo di Atorvastatina è dovuto alla correzione degli ioni Na +. Inoltre, questo processo è influenzato dalla perossidazione lipidica. Questi risultati sono evidenti diverse ore dopo l'applicazione del farmaco e non sono dovuti al suo effetto ipolipemizzante..

Per fermare un attacco di fibrillazione, a una persona viene mostrata la somministrazione endovenosa di Amiodarone alla dose di 300 mg. Per fare ciò, utilizzare 6 ml del farmaco, che viene miscelato con 200 ml di soluzione di glucosio al 5%.

Dopo che le condizioni del paziente si sono stabilizzate, l'amiodarone viene prescritto secondo lo schema di saturazione: 600 mg al giorno per la prima settimana, quindi 400 mg al giorno per la settimana successiva e 200 mg al giorno nella terza settimana. Successivamente, passano a 200 mg di Amiodarone al giorno secondo un regime di cinque giorni.

Allo stesso tempo, il bisoprololo viene prescritto in un volume di 2,5 mg al giorno. In aggiunta a questa terapia, Atorvastatina viene prescritta in una quantità di 10 mg al giorno..

Il riesame deve essere effettuato 8 ore dopo l'inizio dell'uso del farmaco, molto prima dell'inizio dell'effetto ipolipemizzante.

In questo momento, il farmaco ha proprietà pleiotropiche, cioè non associate all'abbassamento del colesterolo.

Durante l'esecuzione di questo tipo di terapia complessa, non sono state rilevate complicazioni o effetti negativi sulla salute. Nei pazienti con tale diagnosi, il fenomeno della cosiddetta fuga dell'aritmia non è stato notato..

Ciò significa che la complessa terapia dei pazienti con questa forma di fibrillazione atriale basata sull'uso di Amiodarone, Bisoprololo e Atorvastatina può ottenere buoni risultati. Tale trattamento è considerato conveniente e sicuro per le persone con questa diagnosi..

Consente di ottenere una remissione stabile, che successivamente non richiede un aumento del dosaggio dei farmaci antiaritmici e un monitoraggio costante. Inoltre, questo tipo di terapia complessa riduce la minaccia di morte improvvisa, arresta lo sviluppo di insufficienza cardiaca e riduce al minimo il rischio di conseguenze tromboemboliche..

La fibrillazione atriale persistente è una malattia abbastanza grave che può portare allo sviluppo di un attacco di cuore e persino alla morte. Per evitare che ciò accada, è molto importante tenere sotto controllo la propria salute..

Principi di diagnostica FP

  • astratto
  • sopra
    soggetto:
  • "Fibrillazione atriale"
  • Fibrillazione
    atri

Fibrillazione
la fibrillazione atriale (FA) è la più comune
tachiaritmia e si verifica nel 2% della popolazione. Questa aritmia è predominante in
persone anziane e senili e fino a 25 anni è molto raro.

AF associato
con un aumentato rischio di morte, cardiaco
fallimento, tromboembolia, ictus,
così come una tolleranza ridotta
attività fisica e qualità della vita.
La FA è spesso asintomatica
e esce tardi.

  1. Recentemente
    tasso di ospedalizzazione di due decenni
    pazienti con
  2. FP aumentato in
    2-3 volte, che è associato all'invecchiamento
    popolazione,
  3. aumentare
    prevalenza di cuore cronico
    fallimento, oltre che più frequente
    utilizzo di strumenti di monitoraggio
    elettrocardiogramma.
  4. Assegna
    parossistica, persistente,
    persistente e permanente a lungo termine
    forme di fibrillazione atriale.
  5. Eziologia
  6. Malattie
    cuori che colpiscono gli atri
  7. - Cuore iperteso.
  8. - cardiopatia ischemica.
  9. - Cardiomiopatia
    (primario, secondario), miocardite,
    pericardite
  10. - Difetti cardiaci:
    valvola mitrale, difetto atriale
    partizioni.
  11. - Cuore polmonare
    (acuto, cronico).
  12. - Chirurgia cardiaca
    interventi: bypass coronarico,
    valvotomia mitrale, protesi
    valvola mitrale.
  13. Altre aritmie
  14. - Sindrome di debolezza
    nodo del seno.
  15. - Aggiuntivo
    Via di Kent (sindrome WPW).
  16. - Tachiaritmie:
    flutter atriale, atriale
    tachicardia, AB
  17. reciproco nodale
    tachicardia, tachicardia ortodromica.
  18. Sistemico
    violazioni
  19. - Ipertiroidismo,
    feocromocitoma.
  20. - Metabolico
    disturbi: ipopotassiemia, ipossia,
    intossicazione da alcol.
  21. - Subaracnoide
    emorragia, ictus grave.
  22. - Medicinali:
    glicosidi cardiaci, simpaticomimetici,
    teofillina.
  23. - Assenza
    malattie cardiache e disturbi sistemici.
  24. Idiopatico
  25. Qualsiasi condizione medica che provochi infiammazione, infiltrazione, stiramento, sclerosi o irritazione
    la fibrillazione atriale può causare FA.
  26. AF secondario
    è associato a cause reversibili, tra cui
    consumo di alcol ("sindrome da vacanza
    cuore "), miocardite acuta, tromboembolia
    arteria polmonare, ipertiroidismo, acuto
    malattie polmonari, chirurgia cardiaca.
  27. Con assenza
    si raccomandano evidenti cause di aritmie
    escludere
  28. ipertiroidismo.
    Ad esempio, in individui senza segni di ipertiroidismo
    La FA è stata rilevata nel 2,3% dei casi, con evidente
    ipertiroidismo - nel 13,8% e con latente
  29. ipertiroidismo
    (diminuzione dell'ormone stimolante la tiroide con
    normale T3 e T4) - nel 12,7%.
  30. In pazienti con FA
    spesso c'è ipertensione arteriosa
    (62%) o
  31. Cardiopatia ischemica (43%), che
    nella stragrande maggioranza dei casi
    siamo

causa di aritmia.
Solo in caso di grave disfunzione
(sistolica o diastolica)
ventricolo sinistro e sovraccarico sinistro
atri e condizioni sono creati per
sviluppo di AF. In pazienti asintomatici
nessuna associazione di coronarie
aterosclerosi e mortalità generale.

Spesso in un paziente
ci sono diverse malattie,
ognuno dei quali individualmente o in
gli aggregati possono causare aritmie. NEL
in questi casi, i medici di solito indicano
come causa dell'aritmia, la maggior parte
pericoloso o il più comune
patologia.

  • Pericolo particolare
    rappresentano i casi della sindrome
    brady-tachicardia
  • (AF sullo sfondo della lesione
    nodo del seno) durante il recupero
    il ritmo sinusale è controindicato a causa di
    rischio di grave bradicardia e asistolia.
  • Quindi è necessario
    indagare a fondo sulla presenza di bradiaritmia
    nell'anamnesi.
  • Nel 30-45% dei parossistici
    FA e nel 20-25% della FA persistente nei pazienti
    prima dei 60-65 anni non rivelano una causa evidente
    AF (idiopatica). Tali casi possono
    essere dovuto a fattori genetici,
    per esempio, secondo Framingham
    disponibilità di ricerca

FP al più vicino
i membri della famiglia aumentano il rischio di FA di tre
volte. Nella FA idiopatica, il rischio
il tromboembolismo è minimo, quindi
gli anticoagulanti non sono indicati, ma
l'opportunità di prescrivere l'aspirina
dovrebbe essere determinato individualmente.

  1. Se i pazienti
    c'erano i battiti del cuore in un giovane
    età, allora possiamo assumere AB
    tachicardia reciproca che si trasforma in
    FP e,
  2. rispettivamente,
    l'aritmia primaria deve essere trattata.
  3. Fisiopatologia
  4. Elettrofisiologia.
    I focolai svolgono un ruolo importante nello sviluppo della FA.
    attività ectopica costituita da
    cellule muscolari o pacemaker, che si trovano più spesso in
    aree delle vene polmonari,

che scorre a sinistra
atrio. Anche nelle aritmie
intervengono le onde circolari
eccitazione (rientro) e, in contrasto con
altre aritmie reciproche, di solito
molti circoli di restituibile
eccitazione.

Elettrofisiologico
meccanismi di fibrillazione atriale (tipo
dietro a).

Moderno
Concetto di sviluppo FP, include trigger
- focolai nelle vene polmonari, altre aree
(atri, vena cava), quale
generare negli atri alterati con
conduzione dell'impulso eterogenea
cosiddetti rotori - onde circolari
eccitazioni che causano
onde multiple ad alta frequenza
eccitazione con conduzione fibrillatoria
ed eccitazione miocardica. Prova
questo concetto è il successo
ablazione transcatetere nel trattamento della FA.

  • Con prolungato
    conservazione della FA, si sviluppano cambiamenti strutturali nel LP (rimodellamento),
    contribuendo alla formazione di persistenti
    tachiaritmie.
  • Emodinamica.
  • Violazione
    emodinamica nella fibrillazione atriale
    associata a ridotta contrattilità
    atriale, frequenza cardiaca alta e irregolare
    il lavoro dei ventricoli.

A fibrillazione
l'atrio diminuisce in modo significativo
contributo delle contrazioni atriali al riempimento
ventricoli.

Pertanto, in caso di violazione
rilassamento (ipertrofico
cardiomiopatia, malattia pericardica)
o riempiendo il ventricolo sinistro
(stenosi mitralica) sviluppo di fibrillazione
gli atri spesso portano a significative
deterioramento della circolazione sanguigna con acuta
insufficienza cardiaca o
ipotensione arteriosa.

  1. In caso di dilatato
    cardiomiopatie ventricolari hanno una grande
    volume e conformità sufficiente,
    quindi, il contributo della contrazione atriale
    aumentare la telediastolica
    la pressione è bassa e i pazienti sono generalmente bassi
    sentire gli effetti delle tachiaritmie.
  2. In alcuni casi
    contributo importante al disturbo emodinamico
    contribuisce al battito cardiaco irregolare.
  3. Svenimento con
    si verifica fibrillazione atriale
    raro e il più delle volte causato da disfunzione
    nodo del seno, emodinamico
    ostruzione (stenosi aortica),
    Cardiomiopatia ipertrofica,
    malattia cerebrovascolare o
    modi complementari di condurre.
  4. Le misurazioni della pressione sanguigna possono
    essere impreciso a causa di irregolarità
    riempiendo il ventricolo sinistro e,
    di conseguenza, con diversa intensità di toni
    Korotkov o onda pulsata.
  5. Formazione di trombi.

AF è caratterizzato da
coaguli di sangue ed embolia sistemica.
Di solito coaguli di sangue in forma di FA nell'orecchio
atrio sinistro.

Contribuire
formazione di trombi nell'orecchio sinistro che rallenta
flusso sanguigno con ridotta contrattilità
atrio sinistro e ventricolo, stretto
rilievo a forma di cono e irregolare
orecchio e attivazione locale
coagulazione del sangue. Coaguli di sangue negli atri
di solito subiscono fibrinolisi o
saldamente attaccato alla parete atriale
(re-endotelializzazione) entro 1–2 settimane.

L'incidenza dei coaguli di sangue è significativa
aumenta con la durata della FA> 48 h.
In questo caso, W.J. Maanning et al. (1995)
ha rivelato trombi intra-atriali
ecocardiografia transesofagea nel 15%
casi, e in tutti i 233 casi, tranne
uno, nell'appendice atriale sinistra.

quando
danno strutturale al cuore, coaguli di sangue
le cavità atriali possono già apparire
attraverso

  • poche ore
    dopo l'inizio della FA.
  • Secondo l'ultimo
    raccomandazioni ACC / ANA / ESC
    distinguere le forme di FA:
  • - parossistica,
  • - persistente,
  • - lunga persistenza,
  • - costante.

Nel caso del primo
la registrazione di aritmia è designata come
prima apparso. Con due o più
episodi di fibrillazione atriale -
parossistico o persistente -
anche l'aritmia è qualificata
come ricorrente.

  1. Con parossistica
    si verifica un recupero spontaneo
    ritmo sinusale, di solito fino a 48
    h, meno spesso fino a 7 giorni.
  2. Se per la coppettazione
    le aritmie richiedono farmaci o
    cardioversione elettrica, o è
    persiste per più di 7 giorni viene chiamata FA
    persistente.
  3. europeo
    i cardiologi hanno adottato la FA persistente a lungo termine, che dura più di
    1 anno per eliminazione
    aritmie con trattamento invasivo.
  4. Se il paziente ha
    ci sono sia parossistici che
    e persistenti episodi di FA, poi la diagnosi
    determinato dai più frequenti
    manifestazione.
  5. AF costante
    persiste a lungo a
    nessun effetto di cardioversione o
    nella decisione del paziente e del medico no
    ristabilire
  6. ritmo sinusale.
  7. Per la descrizione
    sintomi di aritmia si suggerisce quanto segue
    Classificazione EHRA (European Heart Rhythm Association):
  8. Classe I - no
    sintomi,
  9. Grado II - polmoni
    sintomi, attività quotidiana
    non limitato,
  10. III classe -
    sintomi gravi, tutti i giorni
    l'attività è limitata,
  11. Classe IV -
    sintomi invalidanti, tutti i giorni
    l'attività è impossibile.

Valutazione iniziale di un paziente con sospetta FA o
la presenza di questa malattia include
caratterizzare la malattia come parossistica o persistente
forme, determinazione della sua causa e determinazione dei fattori cardiaci e non cardiaci associati. Attento
prendere l'anamnesi ed esaminare il paziente aiuterà
sviluppare un razionale, concreto
piano di indagine che servirà
guida efficace al trattamento.

  • Minimo
    visita medica
  • 1. Storia medica
    e dati dell'esame obiettivo per
    identificazione
  • - disponibilità e
    la natura dei sintomi associati alla FA
  • - clinico
    tipo di FA (di nuova diagnosi, parossistica,
    persistente o permanente)
  • - l'inizio del primo
    un attacco sintomatico,
    o la data del rilevamento AF
  • - frequenze,
    durata, fattori provocatori
    e modi per fermare l'AF
  • - efficienza
    eventuali farmaci,
    precedentemente nominato
  • - disponibilità di qualsiasi
    cardiopatia organica o
    altre condizioni reversibili (ad esempio,
    ipertiroidismo o uso di alcol)
  • 2. Elettrocardiografia,
    per identificare
  • - ritmo (conferma
    FP)
  • - ipertrofia
    ventricolo sinistro
  • - durata
    Morfologia dell'onda P e dell'onda di fibrillazione
  • - preeccitazione
  • - blocco dei rami
    fascio dei suoi
  • - infarto miocardico
    nel passato
  • - altro atriale
    aritmie
  • - lunghezze degli intervalli
    RR, QRS e QT nel tempo per valutare l'azione
    farmaci antiaritmici
  • 3. Radiografia
    petto per la valutazione
  • - stati
    parenchima polmonare quando
    sospetto all'esame obiettivo
  • - stati
    letto vascolare polmonare con
    sospetto all'esame obiettivo
  • 4. Ecocardiografia
    per identificare
  • - malattie
    valvole cardiache
  • - la dimensione della sinistra
    e atrio destro
  • - pressione di picco
    nel ventricolo destro (ipertensione polmonare)
  • - ipertrofia
    ventricolo sinistro
  • - trombo a sinistra
    atri (bassa sensibilità)
  • - malattie
    pericardio
  • 5. Ricerca
    funzione tiroidea
  • - all'inizio
    Attacco AF, con difficoltà di controllo
    ritmo ventricolare o inaspettato
    recidiva di FA dopo cardioversione
  • Aggiuntivo
    metodi di ricerca
  • Potresti aver bisogno
    uno o più test
  • 1. Test di tolleranza
    all'attività fisica
  • - in caso di dubbio
    l'adeguatezza del controllo della frequenza cardiaca (costante
    FP)
  • - indurre
    FA correlata all'esercizio
  • - escludere
    la presenza di ischemia miocardica prima dell'inizio
    trattamento con farmaci della classe IC
  • 2. Holter
    monitoraggio
  • - in caso di dubbio
    determinazione del tipo di FP
  • - per tasso
    controllo del ritmo
  • 3. Transesofageo
    ecocardiografia
  • - per identificare
    trombo nell'atrio sinistro o nell'orecchio
    atrio sinistro
  • - per
    cardioversione
  • 4. Elettrofisiologico
    studia
  • - per scoprirlo
    meccanismo di sviluppo di tachicardia con ampio
    complessi QRS
  • - per identificare
    aritmie che predispongono alla FA, per esempio,
    flutter atriale o parossistico
    tachicardia sopraventricolare
  • - per la ricerca
    aree di ablazione o blocco (modifiche)
    Holding AV

Fibrillazione atriale parossistica e persistente

Maggior parte
casi di fibrillazione atriale all'inizio
si sviluppano attacchi di tachiaritmia e
dopo alcuni anni fibrillazione
l'atrio diventa permanente.
Il corso dell'aritmia può essere molto
varia. Da un lato gli episodi
le aritmie possono durare per diversi
minuti con sintomi gravi, alternati
molti mesi di seno
ritmo.

D'altra parte, a lungo termine e
periodi asintomatici di fibrillazione atriale
gli atri possono essere sostituiti da quelli a breve termine
episodi di ritmo sinusale. I pazienti
di solito si sente l'aritmia come irregolare
palpitazioni, interruzioni, interruzione e
forti battiti del cuore. Per indicativo
è utile chiedere valutazioni della frequenza cardiaca
tocca il ritmo con le dita.

Disturbi circolatori nella FA
si manifestano con una maggiore stanchezza,
mancanza di respiro durante lo sforzo,
vertigini. Ma l'aspetto o
aumento della mancanza di respiro in alcuni casi può
essere dovuto all'amiodarone
polmonite, che si verifica nell'1% all'anno.

Lo svenimento è raro e causato più spesso
disfunzione del nodo del seno, la presenza
percorso aggiuntivo veloce
AV, stenosi aortica, ipertrofica
cardiomiopatia, cerebrovascolare
malattie.

  1. Elettrocardiografia
  2. Con AF su ECG
    invece delle onde P, varie
    per durata, ampiezza e direzione
    f onde con una frequenza di 350-450
  3. (onda grande
    forma) fino a 600-700 (forma d'onda piccola).

A volte si verifica
diagnosi errata di FA in presenza di
artefatti. In questi casi, si nota
ritmo ventricolare corretto con di solito
per il ritmo sinusale con una frequenza tale
La fibrillazione atriale è possibile solo con concomitante
blocco AV completo. Spesso, FP è combinato
flutter atriale.

  • Parte principale
    gli impulsi atriali vengono bloccati
    Nodo AV (conduzione latente) e eccitazione
    ventricoli si verifica in modo non uniforme con
    frequenza solitamente 110-180 ppm.
  • Se la frequenza cardiaca è 250
    un minuto di solito si manifesta la sindrome
    preeccitazione
  • ventricoli,
    associato alla presenza di fast aggiuntivo
    Percorsi AV
  • conduzione (sindrome
    WPW).
  • quando
    proposto trattamento antiaritmico
    droghe,
  • soprattutto chinidina,
    sotalolo o amiodarone, indicato
    Valutazione dell'intervallo QTc.
  • Ecocardiografia

Con gli ultrasuoni
l'esame del cuore può rivelare
causa strutturale dell'aritmia (difetto MC),
cardiomiopatia secondaria (aumento
atrio e ventricoli). Con transesofageo
l'ecocardiografia può essere rilevata
trombi intra-atriali localizzati
nell'appendice atriale sinistra.

  • Laboratorio
    test
  • Per identificare
    le cause dell'aritmia possono essere appropriate
    odede-
  • trattamento di stimolazione della tiroide
    ormone, marker di danno miocardico
    (tropo-
  • nina, creatina chinasi
    MV), potassio, magnesio nel plasma sanguigno.
  • quando
    destinazione d'uso dell'amiodarone
    seguito da controlli-
  • aumentare il livello
    transaminasi e ormone stimolante la tiroide
    inizialmente e in pro-
  • processo di trattamento.
  • Durante il trattamento
    warfarin valuta lo stato dell'esterno
    meccanismo
  • coagulazione del sangue
    da internazionale normalizzato
    atteggiamento
  • (INR). Infusione
    eparina non frazionata richiede
    definizioni
  • attivato
    tempo di tromboplastina parziale
    (o tempo di coagulazione del sangue).

Articolo Successivo
La norma dei linfociti nel sangue di un bambino per età