Classificazione e trattamento dei difetti cardiaci congeniti (CHD) nei bambini


Una delle anomalie più frequentemente diagnosticate nello sviluppo del sistema cardiovascolare nei bambini è la cardiopatia congenita. Una tale violazione anatomica della struttura del muscolo cardiaco, che si verifica durante il periodo di sviluppo intrauterino del feto, minaccia di gravi conseguenze per la salute e la vita del bambino. Un intervento medico tempestivo può aiutare a evitare un esito tragico dovuto alla malattia coronarica nei bambini.

Il compito dei genitori è navigare nell'eziologia della malattia e conoscere le sue principali manifestazioni. A causa delle caratteristiche fisiologiche dei neonati, alcune patologie cardiache sono difficili da diagnosticare subito dopo la nascita del bambino. Pertanto, è necessario monitorare attentamente la salute del bambino in crescita, rispondere a eventuali cambiamenti.

Classificazione dei difetti cardiaci congeniti nei bambini

La cardiopatia congenita provoca una riduzione del flusso sanguigno attraverso i vasi o nel muscolo cardiaco.

Quanto prima viene rilevato un difetto cardiaco congenito, tanto più favorevoli sono la prognosi e l'esito del trattamento della malattia..

A seconda delle manifestazioni esterne della patologia, si distinguono i seguenti tipi di CHD:

  • Difetti "bianchi" (o "pallidi")

Tali difetti sono difficili da diagnosticare a causa della mancanza di sintomi evidenti. Un cambiamento caratteristico è il pallore della pelle in un bambino. Ciò può segnalare l'apporto di sangue arterioso insufficiente al tessuto..

La categoria dei difetti "bianchi" comprende il drenaggio anomalo delle vene polmonari, la formazione di un atrio comune e i difetti dei setti tra le camere del cuore.

La manifestazione principale di questa categoria di patologia è lo scolorimento blu della pelle, particolarmente evidente nell'area delle orecchie, delle labbra e delle dita. Tali cambiamenti sono causati dall'ipossia tissutale, provocata dalla miscelazione di sangue arterioso e venoso..

Il gruppo dei difetti "blu" comprende la trasposizione dell'aorta e dell'arteria polmonare, l'anomalia di Ebstein (luogo spostato di attacco dei lembi della valvola tricuspide alla cavità del ventricolo destro), la tetrade di Fallot (la cosiddetta "malattia cianotica", un difetto combinato che combina quattro patologie - stenosi dell'uscita del ventricolo destro, dextraposition dell'aorta, difetto del setto ventricolare alto e ipertrofia ventricolare destra).

Data la natura dei disturbi circolatori, i difetti cardiaci congeniti nei bambini sono classificati nei seguenti tipi:

  1. Messaggio di shunt da sinistra a destra (dotto arterioso pervio, difetto del setto ventricolare o atriale).
  2. Messaggio di sanguinamento da destra a sinistra (atresia tricuspide).
  3. Difetti cardiaci senza shunt (stenosi o coartazione dell'aorta, stenosi dell'arteria polmonare).

A seconda della complessità della violazione dell'anatomia del muscolo cardiaco, durante l'infanzia si distinguono i seguenti difetti cardiaci congeniti:

  • difetti semplici (difetti singoli);
  • complesso (una combinazione di due cambiamenti patologici, ad esempio, restringimento degli orifizi cardiaci e insufficienza valvolare);
  • difetti combinati (combinazioni difficili da trattare di più anomalie).

Cause di patologia

La violazione della differenziazione del cuore e la comparsa di CHD nel feto provocano l'effetto di fattori ambientali sfavorevoli su una donna durante il periodo di gravidanza.

I motivi principali che possono causare anomalie cardiache nei bambini durante il loro sviluppo intrauterino includono:

  • malattie genetiche (mutazione dei cromosomi);
  • il fumo, l'uso di alcol, droghe e sostanze tossiche da parte di una donna durante il periodo della gravidanza;
  • malattie infettive trasferite durante la gravidanza (rosolia e virus dell'influenza, varicella, epatite, enterovirus, ecc.);
  • condizioni ambientali sfavorevoli (aumento della radiazione di fondo, alto livello di inquinamento atmosferico, ecc.);
  • l'uso di farmaci vietati durante la gravidanza (anche farmaci i cui effetti ed effetti collaterali non sono stati sufficientemente studiati);
  • fattori ereditari;
  • patologie somatiche della madre (principalmente diabete mellito).

Questi sono i principali fattori che provocano l'insorgenza di malattie cardiache nei bambini durante il loro sviluppo intrauterino. Ma ci sono anche gruppi a rischio: si tratta di bambini nati da donne di età superiore ai 35 anni, che soffrono di disfunzioni endocrine o tossicosi del primo trimestre.

Sintomi di malattia coronarica

Già nelle prime ore di vita, il corpo del bambino può segnalare anomalie nello sviluppo del sistema cardiovascolare. Aritmia, palpitazioni cardiache, difficoltà respiratorie, perdita di coscienza, debolezza, pelle bluastra o pallida indicano possibili patologie cardiache.

Ma i sintomi della CHD possono comparire molto più tardi. La preoccupazione dei genitori e l'assistenza medica immediata dovrebbero causare tali cambiamenti nella salute del bambino:

  • colorazione bluastra o pallore malsano della pelle nell'area del triangolo naso-labiale, dei piedi, delle dita, delle orecchie e del viso;
  • difficoltà a nutrire il bambino, scarso appetito;
  • ritardo nel peso e aumento di altezza nel bambino;
  • gonfiore degli arti;
  • aumento della stanchezza e sonnolenza;
  • svenimento;
  • aumento della sudorazione;
  • mancanza di respiro (difficoltà respiratorie persistenti o convulsioni temporanee);
  • variazione della frequenza cardiaca indipendentemente dallo stress emotivo e fisico;
  • soffi cardiaci (determinati durante l'ascolto da un medico);
  • dolore al cuore, al petto.

In alcuni casi, i difetti cardiaci nei bambini sono asintomatici. Ciò complica l'identificazione della malattia nelle sue fasi iniziali..

Visite regolari dal pediatra aiuteranno a prevenire l'aggravamento della malattia e lo sviluppo di complicanze. Ad ogni esame programmato, il medico deve ascoltare il suono dei suoni cardiaci del bambino, controllando la presenza o l'assenza di rumore - cambiamenti non specifici che sono spesso funzionali e non rappresentano una minaccia per la vita. Fino al 50% dei rumori rilevati durante l'esame pediatrico può essere accompagnato da difetti "minori" che non richiedono intervento chirurgico. In questo caso, si consiglia di visitare, monitorare e consultare regolarmente un cardiologo pediatrico..

Se il medico dubita dell'origine di tali rumori o osserva cambiamenti patologici nel suono, il bambino deve essere inviato per un esame cardiologico. Il cardiologo pediatrico riascolta il cuore e prescrive ulteriori test diagnostici per confermare o negare la diagnosi preliminare.

Le manifestazioni della malattia in vari gradi di complessità si trovano non solo nei neonati. I vizi possono prima farsi sentire già nell'adolescenza. Se un bambino, che sembra assolutamente sano e attivo, ha segni di ritardo nello sviluppo, c'è una decolorazione blu o pallore doloroso della pelle, mancanza di respiro e affaticamento anche da piccoli carichi, è necessario un esame pediatra e un consulto con un cardiologo.

Metodi diagnostici

Per studiare le condizioni del muscolo cardiaco e delle valvole, nonché identificare anomalie circolatorie, i medici utilizzano i seguenti metodi per diagnosticare i difetti cardiaci congeniti:

  • Ecocardiografia - uno studio ecografico che consente di ottenere dati sulle patologie del cuore e sulla sua emodinamica interna.
  • Elettrocardiogramma: diagnostica dei disturbi del ritmo cardiaco.
  • Fonocardiografia: visualizzazione dei suoni cardiaci sotto forma di grafici che consentono di esplorare tutte le sfumature che non sono disponibili durante l'ascolto dell'orecchio.
  • L'ecografia Doppler del cuore è una tecnica che consente al medico di valutare visivamente i processi del flusso sanguigno, lo stato delle valvole cardiache e dei vasi coronarici collegando speciali sensori al torace del paziente.
  • Cardioritmografia: uno studio delle caratteristiche della struttura e delle funzioni del sistema cardiovascolare, della sua regolazione autonomica.
  • Cateterismo cardiaco: inserimento di un catetere nel cuore destro o sinistro per misurare la pressione nelle cavità. Durante questo esame, viene eseguita anche la ventricolografia: un esame a raggi X delle camere cardiache con l'introduzione di agenti di contrasto.

Ciascuno di questi metodi non viene utilizzato da un medico in isolamento - per una diagnosi accurata della patologia, i risultati di diversi studi vengono confrontati per stabilire i principali disturbi emodinamici.

Sulla base dei dati ottenuti, il cardiologo determina la variante anatomica dell'anomalia, specifica la fase del decorso e sono previste le probabili complicanze della cardiopatia in un bambino..

Se uno dei futuri genitori aveva difetti cardiaci in famiglia, il corpo della donna durante il periodo di gravidanza è stato esposto ad almeno uno dei fattori pericolosi o il futuro bambino è a rischio di possibile sviluppo di malattia coronarica, allora la donna incinta dovrebbe avvertire l'ostetrico-ginecologo che la sta osservando.

Il medico, tenendo conto di tali informazioni, dovrebbe prestare particolare attenzione alla presenza di segni di anomalie cardiache nel feto, applicare tutte le misure possibili per diagnosticare la malattia nel periodo prenatale. Il compito della futura mamma è quello di sottoporsi tempestivamente a un'ecografia e ad altri esami prescritti dal medico.

I migliori risultati con dati accurati sullo stato del sistema cardiovascolare sono forniti dalle più moderne apparecchiature per la diagnosi dei difetti cardiaci infantili.

Trattamento della cardiopatia congenita nei bambini

Le anomalie cardiache congenite nell'infanzia vengono trattate in due modi:

  1. Intervento chirurgico.
  2. Procedure terapeutiche.

Nella maggior parte dei casi, l'unica possibilità possibile per salvare la vita di un bambino è il primo metodo radicale. L'esame del feto per la presenza di patologie del sistema cardiovascolare viene effettuato anche prima della sua nascita, pertanto, molto spesso la questione della nomina dell'operazione viene decisa durante questo periodo.

In questo caso, il parto viene effettuato in reparti di maternità specializzati operanti presso ospedali di cardiochirurgia. Se l'operazione non viene eseguita immediatamente dopo la nascita del bambino, il trattamento chirurgico viene prescritto il prima possibile, preferibilmente nel primo anno di vita. Tali misure sono dettate dalla necessità di proteggere il corpo dallo sviluppo di possibili conseguenze potenzialmente letali della malattia coronarica - insufficienza cardiaca e ipertensione polmonare..

La moderna cardiochirurgia prevede la chirurgia a cuore aperto, nonché l'utilizzo del metodo di cateterizzazione, integrato dall'imaging a raggi X e dall'ecocardiografia transesofagea. L'eliminazione dei difetti dei difetti cardiaci viene efficacemente eseguita utilizzando plastica con palloncino, trattamento endovascolare (metodi di introduzione di pareti e strumenti di sigillatura). In combinazione con l'intervento chirurgico, al paziente vengono prescritti farmaci che aumentano l'efficacia del trattamento.

Le procedure terapeutiche sono un metodo ausiliario per affrontare la malattia e vengono utilizzate se è possibile o necessario posticipare l'operazione in un secondo momento. Il trattamento terapeutico è spesso raccomandato per i difetti "pallidi", se la malattia non si sviluppa rapidamente entro mesi e anni, non minaccia la vita del bambino.

I difetti cardiaci acquisiti nei bambini possono svilupparsi durante l'adolescenza - una combinazione di difetti corretti e anomalie riemergenti. Pertanto, un bambino che ha subito la correzione chirurgica della patologia potrebbe aver bisogno di un secondo intervento chirurgico in seguito. Tali operazioni vengono spesso eseguite con un metodo minimamente invasivo al fine di eliminare lo stress sulla psiche e sul corpo del bambino nel suo insieme, nonché per evitare cicatrici..

Quando si trattano difetti cardiaci complessi, i medici non si limitano a metodi correttivi. Al fine di stabilizzare le condizioni del bambino, eliminare la minaccia per la vita e massimizzarne la durata per il paziente, sono necessari una serie di interventi chirurgici graduali per garantire un apporto completo di sangue al corpo e in particolare ai polmoni.

Il rilevamento e il trattamento tempestivi dei difetti cardiaci congeniti e acquisiti nei bambini consente alla maggior parte dei pazienti giovani di svilupparsi completamente, condurre uno stile di vita attivo, mantenere uno stato sano del corpo e non sentirsi moralmente o fisicamente violati.

Anche dopo un intervento chirurgico riuscito e la prognosi medica più favorevole, il compito principale dei genitori è quello di garantire che il bambino riceva visite ed esami regolari da un cardiologo pediatrico..

Sintomi di un difetto cardiaco in un bambino

Malattia cardiaca: che cos'è?

La cardiopatia è un cambiamento nelle strutture anatomiche del cuore (camere, valvole, partizioni) e dei vasi che se ne vanno, che portano a una violazione dell'emodinamica. Tutti i difetti cardiaci sono divisi in due gruppi: congeniti e acquisiti. Nell'infanzia, di regola, vengono rilevati difetti cardiaci congeniti (CHD). Sono di due tipi:

  • "Blu", in cui il sangue venoso entra nelle arterie, quindi la pelle diventa bluastra. Questo gruppo di CHD è il più pericoloso, poiché gli organi e i tessuti del bambino, a causa della miscelazione del sangue venoso arterioso e gassato, non ricevono abbastanza ossigeno. Le malattie cardiovascolari "blu" più comuni sono l'atresia polmonare, la tetrade di Falo, la trasposizione vascolare.
  • "Bianco", caratterizzato da una fuoriuscita di sangue al cuore destro e pallore della pelle. Difetti di questo tipo sono più facilmente tollerati dai pazienti, ma nel tempo portano allo sviluppo di insufficienza cardiaca e alla comparsa di problemi ai polmoni. Esempi: difetto del setto interatriale, dotto arterioso pervio, ecc..

Le ragioni

La cardiopatia congenita nei bambini si sviluppa anche nell'utero, e questo accade quando si forma il cuore, durante i primi 2 mesi di gravidanza. Se durante questo periodo fattori negativi influenzano il corpo femminile, il rischio di CHD in un bambino aumenta in modo significativo. I fattori che portano allo sviluppo di difetti cardiaci fetali includono:

  • Alcol, nicotina, droghe.
  • Radiazione.
  • Alcuni medicinali (inclusi sulfonamidi, aspirina, antibiotici).
  • Virus della rosolia.
  • Ecologia sfavorevole.

Inoltre, la genetica gioca un ruolo importante nella formazione di difetti cardiaci. La mutazione di alcuni geni provoca una violazione della sintesi delle proteine ​​da cui si formano i setti del cuore. Le mutazioni genetiche possono essere ereditate o possono apparire a causa dell'uso di droghe, alcol, esposizione a radiazioni, ecc..

Come identificare un difetto cardiaco?

Un medico esperto di diagnostica ecografica può diagnosticare un difetto cardiaco anche in utero. Pertanto, i ginecologi raccomandano vivamente che tutte le future mamme si sottopongano a un'ecografia programmata. Il rilevamento intrauterino di una malattia coronarica grave nel feto offre alla donna la scelta: partorire o non dare alla luce un bambino gravemente malato. Se una donna vuole portare a termine la gravidanza, organizzare il parto in modo tale che al neonato venga fornita immediatamente l'assistenza medica necessaria (di solito si tratta di misure di rianimazione) e che venga eseguita un'operazione quanto prima.

Accade spesso che i difetti cardiaci intrauterini non vengano rilevati, il bambino nasce, a prima vista, completamente sano e i problemi sorgono solo in seguito. Pertanto, per non perdere la CHD, per prevenire la progressione della patologia e lo sviluppo di complicanze, ogni neonato viene attentamente esaminato nell'ospedale di maternità. La prima cosa che indica un possibile difetto è un soffio rilevato durante l'ascolto del cuore. Se viene rilevato, il bambino viene immediatamente inviato a una clinica specializzata per ulteriori esami (ecocardiografia, ECG e altri studi).

Tuttavia, non è sempre possibile rilevare un difetto cardiaco in un neonato nei primi giorni di vita (i rumori potrebbero semplicemente non essere ascoltati), quindi è importante che i genitori sappiano quali sintomi indicano che qualcosa non va nel cuore del bambino per consultare un medico in modo tempestivo. Queste funzionalità includono quanto segue:

  • Pallore o cianosi della pelle (soprattutto intorno alle labbra, sulle braccia, sui talloni).
  • Scarso aumento di peso.
  • Succhiata lenta, frequenti pause durante l'alimentazione.
  • Palpitazioni cardiache (normale nei neonati - 150-160 battiti al minuto).

Con alcuni CHD, i sintomi pronunciati della patologia non compaiono nel primo anno di vita, ma in seguito. In tali casi, la presenza di patologia cardiaca può essere sospettata dai seguenti segni:

    In ritardo rispetto ai coetanei nello sviluppo fisico.

  • Mancanza di respiro durante lo sforzo.
  • Reclami del bambino su mal di testa, vertigini.
  • Svenimenti periodici.
  • Raffreddori frequenti, complicati da bronchite e polmonite protratte.
  • Inoltre, i genitori dovrebbero portare regolarmente il loro bambino da un pediatra o dal medico di famiglia (nel primo anno di vita - ogni mese, successivamente - ogni anno), poiché solo un medico può sentire un soffio al cuore e notare ciò a cui i papà e le mamme non prestano attenzione.

    Se in famiglia qualcuno ha una malattia coronarica o la gravidanza è proseguita sullo sfondo di fattori aggravanti (malattie endocrine e autoimmuni di una donna, tossicosi grave, minaccia di interruzione della gravidanza, malattie infettive, assunzione di farmaci, fumo e abuso di alcol, ecc.), Il bambino si consiglia di esaminare il cuore con l'ecocardiografia anche in assenza di qualsiasi sintomo patologico.

    Trattamento e prognosi

    L'approccio al trattamento della CHD è sempre individuale. Per alcuni pazienti, l'operazione viene eseguita immediatamente dopo la nascita, per altri - dopo sei mesi, e per altri, i medici trattano in modo conservativo, senza alcun intervento chirurgico. Le malformazioni congenite che sono ben tollerate dai pazienti e non richiedono sempre correzione chirurgica (poiché spesso si chiudono spontaneamente) includono quanto segue:

    • Piccoli difetti nel setto tra i ventricoli e gli atri.
    • Pervietà del dotto arterioso.
    • Piccole deformità delle valvole cardiache.

    La prognosi per queste cardiopatie congenite è generalmente buona, anche se è necessario un intervento chirurgico..
    La situazione è molto peggiore con la maggioranza dei vizi "blu". Questi vizi sono più complessi e più pericolosi. Le CHD più gravi includono:

    • Trasposizione (cambio di posizione) dell'aorta e dell'arteria polmonare.
    • Scarico sia dell'aorta che dell'arteria polmonare dal ventricolo destro.
    • Tetrade di Falo (include 4 anomalie del cuore e dei grandi vasi contemporaneamente).
    • Difetti grossolani della valvola.
    • Ipoplasia (sottosviluppo) del cuore. Un difetto particolarmente pericoloso è il sottosviluppo dei dipartimenti di sinistra. La domanda su quanto tempo vivono può essere risolta con dati statistici: con un tale difetto, c'è quasi il 100% di mortalità.
    • Atresia (chiusura) dell'arteria polmonare.

    Con una grave cardiopatia congenita, l'insufficienza cardiaca aumenta rapidamente, i bambini immediatamente dopo la nascita vanno in una condizione molto grave che richiede un intervento chirurgico immediato. Il successo di tale trattamento dipende direttamente dalla rapidità con cui il neonato viene consegnato a una clinica di cardiochirurgia specializzata e da come le tattiche di trattamento vengono scelte correttamente. Il rispetto di queste due condizioni è possibile solo in un caso: se il difetto viene rilevato prima della nascita del bambino. La diagnosi intrauterina della cardiopatia congenita consente ai medici di tutti i livelli (sia ostetrici-ginecologi che cardiochirurghi) di prepararsi per il parto imminente e di pianificare un intervento chirurgico sul cuore di un neonato.


    Articolo Successivo
    Metodi per un trattamento efficace della prostatite negli uomini a casa