Transaminasi epatiche e loro livello di attività


Medico epatologo

Specialità correlate: gastroenterologo, terapista.

Indirizzo: San Pietroburgo, Academician Lebedev st., 4/2.

Le disfunzioni epatiche possono passare inosservate per molto tempo. I sintomi delle malattie compaiono spesso nelle fasi avanzate, il che complica il trattamento, riducendo ovviamente la sua efficacia. La determinazione dell'attività delle transaminasi epatiche è uno degli esami di laboratorio più accurati eseguiti per valutare lo stato del fegato.

Cosa sono le transaminasi

Le transaminasi, o transferasi, sono enzimi che catalizzano le reazioni chimiche del metabolismo dell'azoto, il cui compito principale è il trasporto di gruppi amminici per la formazione di nuovi amminoacidi. I processi biochimici che richiedono la loro partecipazione vengono eseguiti principalmente nel fegato.

Il movimento di transito delle transaminasi nel sangue normalmente non influisce sul risultato del test; in termini quantitativi, la loro concentrazione per donne e uomini, rispettivamente, fino a 31 e 37 U / L per ALT e 31 e 47 U / L per AST.

Transferasi epatiche determinate in test di laboratorio standard:

  • alanina aminotransferasi o alanina transaminasi (ALT);
  • aspartato aminotransferasi o transaminasi aspartica (AST).

Il livello di enzimi in un fegato sano è influenzato da caratteristiche quali età (aumento del valore nei neonati), sesso (il tasso di transaminasi nel sangue nelle donne è inferiore a quello negli uomini), sovrappeso (c'è un leggero aumento delle transaminasi).

Ragioni per le fluttuazioni in AST, ALT

Le transaminasi nel sangue di una persona sana non mostrano attività; un forte aumento del loro livello è un segnale allarmante. Vale la pena sapere che l'aumento degli indicatori non è sempre innescato da una malattia del fegato. L'AST è utilizzato come marker di danno al muscolo cardiaco nell'infarto del miocardio; la concentrazione aumenta anche con un grave attacco di angina pectoris.

Le transaminasi sono elevate nelle lesioni scheletriche, ustioni, infiammazione acuta del pancreas o della cistifellea, sepsi e shock.

Pertanto, la determinazione dell'attività enzimatica delle transaminasi non può essere attribuita a test specifici. Ma allo stesso tempo, AST e ALT sono indicatori affidabili e sensibili di danno epatico in presenza di sintomi clinici o dati anamnestici sulla malattia precedente..

Un aumento dell'attività delle transaminasi epatiche applicabile alla patologia epatica si osserva nei seguenti casi:

1. Necrosi degli epatociti (cellule del fegato).

La necrosi è un processo irreversibile durante il quale una cellula cessa di esistere come unità strutturale e funzionale del tessuto. L'integrità della membrana cellulare viene interrotta e fuoriescono i componenti cellulari, il che porta ad un aumento della concentrazione di sostanze intracellulari biologicamente attive nel sangue.

La necrosi massiva degli epatociti provoca un aumento rapido e multiplo delle transaminasi epatiche. Per lo stesso motivo, una cirrosi epatica significativamente pronunciata non è accompagnata da iperattività enzimatica: gli epatociti funzionanti sono troppo pochi perché la loro distruzione provochi la crescita di AST e ALT.

Gli indicatori delle transaminasi corrispondono alla norma, sebbene il processo sia già nella fase di scompenso. L'ALT è considerato un indicatore più sensibile nelle malattie del fegato, quindi, con sintomi appropriati, prima di tutto presta attenzione al suo livello.

Cambiamenti necrotici nel tessuto epatico sono osservati nell'epatite acuta e cronica di varie eziologie: virale, tossica (in particolare, alcolica e medicinale), ipossia acuta, che si verifica a seguito di un forte calo della pressione sanguigna durante lo shock.

Il rilascio di enzimi dipende direttamente dal numero di cellule colpite, pertanto, la gravità del processo prima di effettuare studi specifici è valutata dal livello quantitativo delle transaminasi AST e ALT e da un aumento rispetto alla norma.

Tuttavia, per determinare ulteriori tattiche, è necessario un esame aggiuntivo insieme a un esame del sangue biochimico in dinamica..

2. Colestasi (stasi biliare).

Nonostante il fatto che una violazione del deflusso della bile possa verificarsi per vari motivi, il suo ristagno prolungato in condizioni di secrezione conservata da parte degli epatociti porta a stiramenti eccessivi, disturbi metabolici e, alla fine della catena patologica, alla necrosi.

3. Cambiamenti distrofici.

La distrofia è una violazione del metabolismo dei tessuti. Accompagna l'infiammazione in un modo o nell'altro; come tipologia si può considerare la sostituzione delle aree necrotiche con tessuto connettivo, che costituisce la base patogenetica della cirrosi epatica.

Tra i motivi dell'aumento delle transaminasi, è indicata la degenerazione grassa del fegato (epatosi grassa alcolica).

Anche le malattie genetiche sono importanti, ad esempio la malattia di Wilson-Konovalov (degenerazione epatolenticolare), caratterizzata da un eccessivo accumulo di rame.

I tumori del fegato, sia benigni che maligni, distruggono il tessuto circostante mentre crescono, causando infiammazione. Ciò si riflette in un persistente aumento delle transaminasi epatiche..

Un effetto simile è esercitato dalle metastasi: cellule tumorali introdotte con il flusso di sangue o fluido linfatico, che formano focolai tumorali secondari nel tessuto epatico..

5. Invasioni parassitarie.

Gli elminti che parassitano nel sistema epatobiliare (lamblia, ascaridi, opisthorchis, echinococcus) causano infiammazione e ostruzione (sovrapposizione) delle vie biliari, nonché infezione secondaria, che è accompagnata da un aumento delle transaminasi.

6. Effetti medicinali.

Ad oggi, la scienza ha dati provenienti da numerosi studi che hanno dimostrato che i farmaci causano un aumento delle transaminasi. Questi includono:

  • agenti antibatterici (tetraciclina, eritromicina, gentamicina, ampicillina);
  • steroidi anabolizzanti (decanabol, eubolina);
  • farmaci antinfiammatori non steroidei (acido acetilsalicilico, indometacina, paracetamolo);
  • inibitori delle monoaminossidasi (selegilina, imipramina);
  • testosterone, progesterone, contraccettivi orali;
  • farmaci sulfa (biseptol, berlocid);
  • barbiturici (secobarbital, reposal);
  • citostatici, immunosoppressori (azatioprina, ciclosporina);
  • preparati contenenti rame, ferro.

L'aumento delle transaminasi non dipende dalla forma del farmaco; le compresse, come l'infusione endovenosa, possono influire negativamente sul fegato o causare una falsa attività di AST e ALT, dovuta alle specifiche della loro determinazione nel siero del sangue.

Sintomi

Nonostante la varietà di cause, le malattie del fegato hanno una serie di sintomi simili, accompagnati da un aumento delle transaminasi epatiche:

  • debolezza, letargia che appare improvvisamente o persiste a lungo;
  • nausea, vomito, indipendentemente dal fatto che vi sia una connessione con l'assunzione di cibo;
  • diminuzione dell'appetito o completa mancanza di esso, avversione a certi tipi di cibo;
  • dolore all'addome, specialmente se localizzato nell'ipocondrio destro, epigastrio;
  • ingrossamento dell'addome, comparsa di una rete ramificata di vene safene;
  • colore itterico della pelle, sclera degli occhi, membrane mucose visibili di qualsiasi grado di intensità;
  • prurito ossessivo doloroso della pelle, aggravato di notte;
  • scolorimento delle secrezioni: oscuramento delle urine, feci acroliche (scolorite);
  • sanguinamento delle mucose, sanguinamento nasale, gastrointestinale.

Il valore dello studio dell'attività enzimatica spiega la sintomatologia clinica anticipatoria dell'aumento delle transaminasi AST e ALT nell'epatite virale A - già nel periodo preicterico, 10-14 giorni prima dell'insorgenza della sindrome itterica.

Nell'epatite B, la prevalenza dell'alanina transaminasi è elevata, l'iperenzimemia si osserva diverse settimane prima della comparsa dei sintomi.

Importanza nella diagnosi

Per determinare le caratteristiche della patologia epatica in base al livello di iperenzimemia, viene utilizzata una scala speciale. L'aumento delle transaminasi epatiche è suddiviso come segue:

  1. Moderato (fino a 1-1,5 norme o 1-1,5 volte).
  2. Media (da 6 a 10 norme o 6-10 volte).
  3. Alto (più di 10-20 norme o più di 10 volte).

Il picco di attività delle transaminasi nell'epatite virale acuta si osserva nella seconda - terza settimana di malattia, dopodiché diminuisce ai valori normali di ALT e AST entro 30-35 giorni.

In un decorso cronico senza esacerbazione, l'iperenzimemia non è caratterizzata da forti fluttuazioni e rimane entro i limiti di un aumento moderato o leggero. Nella fase latente (asintomatica) della cirrosi epatica, le transaminasi sono più spesso entro i limiti normali.

È importante prestare attenzione al fatto che le transaminasi epatiche siano elevate in isolamento o in combinazione con altri indicatori dello spettro biochimico: bilirubina, gamma-glutamil transpeptidasi, fosfatasi alcalina, poiché la combinazione di crescita in indicatori indica una patologia specifica o restringe la gamma di probabili cause.

Pertanto, l'aumento delle transaminasi viene rilevato nei portatori di epatite B, nonostante l'assenza di sintomi.

Ittero subepatico (ostruttivo), insufficienza epatica acuta possono essere accompagnati da un aumento del livello di bilirubina con una concentrazione simultanea normale o bassa di AST e ALT. Questo fenomeno è chiamato dissociazione della bilirubina aminotransferasi..

Un aumento delle transaminasi nei bambini è spesso causato dall'infezione del virus dell'epatite, un danno epatico indotto da farmaci. Una patologia pericolosa che si verifica durante l'infanzia è la sindrome di Reye. Come risultato dell'uso di acido acetilsalicilico (aspirina), si sviluppa un'encefalopatia epatica acuta, una condizione pericolosa per la vita.

Ai fini di una diagnostica approfondita, viene utilizzato il coefficiente di de Ritis, che è il rapporto tra i parametri delle transaminasi AST e ALT. Normale è 1,33. Se il coefficiente di de Ritis è inferiore a 1, questo è considerato un segno di danno epatico infettivo e infiammatorio..

Per l'epatite virale acuta, ad esempio, è 0,55-0,83. Il raggiungimento di un livello uguale a 2 o superiore suggerisce una sospetta epatite alcolica o necrosi del muscolo cardiaco.

Importanza nella terapia

Un aumento del contenuto di transaminasi nel sangue è nella maggior parte dei casi un segno sfavorevole, la prova che le cellule del fegato vengono distrutte.

L'iperenzimemia può essere nuovamente rilevata qualche tempo dopo la normalizzazione degli indicatori. Di norma, questo indica l'inizio di una nuova o ricaduta del processo patologico esistente e una rinnovata necrosi degli epatociti.

Come abbassare le transaminasi? I livelli di AST e ALT sono solo un riflesso della presenza della malattia; pertanto, un ritorno ai valori normali può essere raggiunto solo con un'adeguata diagnosi e trattamento della patologia rilevata. Livelli elevati ed estremamente elevati di enzimi richiedono il ricovero in ospedale e un esame aggiuntivo immediato.

Include analisi del sangue cliniche generali, un esame del sangue biochimico dettagliato con la determinazione di elettroliti, glucosio, nonché metodi strumentali: elettrocardiografia, ecografia e / o tomografia computerizzata degli organi addominali.

Se necessario, eseguire ELISA (test immunoassorbente legato all'enzima) per cercare anticorpi contro i virus dell'epatite o PCR (reazione a catena della polimerasi) per determinare il DNA o l'RNA dei virus.

Dato il costo elevato, è economicamente poco pratico eseguirli senza un'adeguata giustificazione clinica o dati anamnestici affidabili..

Il test per la determinazione delle transaminasi è sensibile ai cambiamenti nel fegato, pertanto può essere utilizzato per valutare l'efficacia della terapia in combinazione con altre metodiche di laboratorio e strumentali.

Metodi moderni di diagnostica della fibrosi e della cirrosi.

Cosa può essere indicato da una maggiore ecogenicità con gli ultrasuoni.

Questo articolo discuterà la diagnosi di laboratorio dell'organo e l'identificazione delle patologie.

Perché un esame del sangue biochimico è così importante nelle malattie degli organi.

Con questo leggi anche

siamo nei social network

© 2015-2020, Pulse LLC

Centro medico multidisciplinare "Pulse", licenza n. 78-01-003227 datata 12.24.12 (illimitata)

Le informazioni sono solo di riferimento, il trattamento delle malattie deve essere effettuato solo sotto la supervisione di un medico!

Tutti i diritti riservati. La copia dei materiali e dei testi del sito è consentita solo con il consenso dell'editore e con un collegamento attivo alla fonte..

Cosa sono le transaminasi epatiche

Quando si fa riferimento a un esame del sangue biochimico, il medico annota nella forma gli indicatori più informativi in ​​termini di diagnosi. Abbastanza spesso includono le transaminasi epatiche (ALT e AST). Consideriamo quali sono le proprietà di questo tipo di composti e nel riconoscimento di quali malattie possono aiutare.

Appuntamento nel corpo

Secondo la classificazione accettata, la desinenza "-ase" indica che si tratta di enzimi (il sinonimo in lingua greca è enzimi). In totale, circa duemila tipi di enzimi "lavorano" nel corpo umano. A seconda della funzione svolta, sono divisi in gruppi (classi).

Le transaminasi epatiche, di cui stiamo parlando ora, hanno un altro nome: aminotransferasi. Entrambi i termini riflettono la stessa essenza, solo il primo ha messo radici bene e il secondo è più accurato in termini di nomenclatura.

Le transferasi sono chiamate un gruppo di enzimi coinvolti nel "trasporto" di gruppi chimici da un tipo di molecola a un altro. Le aminotransferasi, come suggerisce il nome, sono coinvolte nel trasferimento di gruppi amminici. Senza di loro, qualsiasi processo relativo alle proteine ​​sarebbe impossibile..

Siamo interessati a due rappresentanti di questo sottogruppo, che, come accennato, sono della massima importanza per la diagnosi clinica:

  • alanina aminotransferasi (ALT, ALT),
  • aspartato aminotransferasi (AST, AST).

I termini transaminasi alanina e transaminasi aspartica significano lo stesso. Puoi trovare le opzioni di ortografia: Alt e AsT, AlAt e AsAt. Nella vita di tutti i giorni si dice anche: alats e asats, e in generale - "trance".

Le reazioni di transaminazione si verificano principalmente nel fegato. Tuttavia, avendo ricevuto un rinvio per esami del fegato, comprese le transaminasi, dovresti essere consapevole che questo studio può essere altrettanto importante nel riconoscere la patologia cardiaca come un cardiogramma preso in tempo.

Il fatto è che anche il muscolo cardiaco, il miocardio, necessita di ALT e AST. Sono anche contenuti nel pancreas, nei reni, nell'intestino tenue e in altri organi e tessuti..

Cause di deviazioni e loro sintomi

Gli alat e gli asat svolgono le loro funzioni nei tessuti degli organi, mentre nel sangue il loro contenuto è incredibilmente piccolo. Questa condizione è osservata in una persona sana. Tutto cambia quando le cellule colpite dalla malattia iniziano a disintegrarsi. In questo caso, gli enzimi si precipitano nel flusso sanguigno e l'analisi biochimica rileva immediatamente il loro aumento.

È importante ricordare: un aumento significativo, fuori dal normale, delle transaminasi epatiche indica una patologia progressiva e richiede un intervento medico.

Prima di tutto, le malattie del fegato dovrebbero essere distinte come il gruppo più ampio:

  • Epatite. Questa è una delle cause principali della necrosi dei tessuti. Il grado di attività delle forme croniche di epatite e le caratteristiche del suo decorso acuto determinano la dinamica dei cambiamenti nel livello delle transaminasi.
  • Colestasi. Il ristagno della bile alla fine porta alla necrosi.
  • Ipossia (durante lo shock).
  • Epatosi grassa (steatosi). Cambiamenti nella struttura e ridotta funzionalità del parenchima epatico.
  • Neoplasie. Entrambi, così come i focolai di metastasi, causano infiammazione e distruzione dei tessuti circostanti..
  • Invasioni parassitarie del sistema biliare.
  • Gli effetti negativi dei farmaci. Si tratta di una serie di antibiotici, FANS, sulfonamidi, steroidi anabolizzanti, contraccettivi orali, barbiturici, immunosoppressori. L'assunzione di tali farmaci è pericolosa per il fegato, poiché ne distrugge le cellule (epatociti).
  • Malattie genetiche ed ereditarie.

Il prossimo organo vitale che può essere indicato da un aumento degli enzimi ALT e AST è il cuore. L'infarto miocardico è la morte di una porzione del muscolo cardiaco, che inevitabilmente influenza i processi biochimici (in questo caso, aumenta principalmente l'aspartato aminotransferasi).

Altre cause di transaminasi epatiche elevate: pancreatite acuta, colecistite, sepsi, distrofia muscolare, ustioni estese, lesioni muscolari scheletriche.

I sintomi della maggior parte di queste malattie sono abbastanza ben pronunciati..

Le patologie epatiche, nonostante la varietà delle cause, hanno manifestazioni simili. Questi sono dispepsia, nausea, pesantezza a destra nell'ipocondrio, scolorimento delle urine e delle feci, prurito, ingiallimento del tegumento e altre manifestazioni tipiche. Il dolore nella parte sinistra dell'addome (soprattutto della cintura) può indicare un'infiammazione acuta del pancreas, dolori estenuanti a destra, sotto le costole e vomito sono segni di colica biliare. Un dolore al cuore prolungato (mezz'ora o più) può indicare un attacco di cuore.

Cosa sono importanti nella diagnostica

Le transaminasi aumentano durante i processi necrotici nel fegato, nel miocardio, nel pancreas e in altri organi e tessuti. Una tale varietà di opzioni rende difficile trovare un vero fulcro della patologia, non consente di dare una risposta univoca. Tuttavia, in combinazione con altri parametri biochimici e manifestazioni cliniche, la deviazione di ALT e / o AST dalla norma aiuta a chiarire in modo significativo il quadro diagnostico..

Gli esami del fegato sono particolarmente ampiamente utilizzati per la diagnosi precoce dell'epatite (A, B). Un aumento del livello degli enzimi ALT e AST si verifica diverse settimane prima della manifestazione visibile dei sintomi della malattia.

La terapia antivirale precoce migliora la prognosi. (Si può aggiungere che a causa dell'efficienza e della facilità di esecuzione, i test epatici per ALT e AST sono più adatti quando si controllano le persone di contatto nei focolai di epatite virale, cioè durante gli esami di massa).

Nonostante la somiglianza generale, entrambi gli enzimi sono concentrati in modi diversi in organi diversi, e anche questo viene preso in considerazione. Ad esempio, ALT si trova in una quantità maggiore nel fegato e AST nel cuore, quindi un aumento del secondo indicatore con un ritardo nel primo indica lo sviluppo dell'infarto miocardico..

Allo stesso tempo, questo consente di scartare il sospetto di un attacco di angina pectoris, in cui non si verifica iperenzimemia.

Un altro esempio di diagnosi differenziale è stabilire la vera causa dell'ittero. Con l'epatite virale, un gran numero di enzimi entrerà nel flusso sanguigno, il che non si verifica con il blocco dei dotti biliari.

In altri casi, il compito di determinare lo stadio della malattia è risolto. Quindi, ad esempio, la cirrosi è caratterizzata da un aumento delle aminotransferasi nel periodo iniziale, vicino alla normalità nella fase latente, e una diminuzione nel periodo finale, quando le cellule del parenchima epatico sono completamente distrutte e il rilascio di enzimi si è fermato.

La determinazione del livello di ALT, AST e la valutazione dei risultati non vengono quasi mai eseguite separatamente da altri indicatori. La specificità o atipicità nel rapporto tra i risultati contribuisce anche a restringere la gamma delle presunte cause. Un esempio è il cosiddetto. dissociazione bilirubina-aminotransferasi: bassi valori di ALT e AST, con un marcato aumento della bilirubina. Questa immagine si osserva, ad esempio, con il blocco dei dotti biliari..

La gravità dell'iperenzimemia viene valutata secondo la seguente scala condizionale:

  • 1-1,5 norme - moderato,
  • 6-10 norme - media,
  • 10 o più - alto.

Moderato è caratteristico, ad esempio, dell'epatite cronica di eziologia virale, alto - osservato dopo un infarto, quando la norma può essere superata quindici o più volte.

I risultati di ALT, AST determinano ulteriori misure, la fattibilità di esami costosi e ospedalizzazione.

Va ricordato che effettuando un'analisi semplice e accessibile per le transaminasi epatiche, o, come si dice, la biochimica del sangue, puoi salvarti da patologie estremamente gravi.

Norme

Per valutare l'attività delle manifestazioni delle transaminasi epatiche, si dovrebbe partire dagli indicatori inerenti a una persona sana.

Norma per gli uomini:

  • ALT - meno di 45 U / l,
  • AST - meno di 47 U / l.

Norma per le donne:

  • ALT - fino a 34 U / l,
  • AST - fino a 31 U / l.

Questa è una stima molto approssimativa. Il fatto è che ci sono diverse marche di apparecchiature su cui viene eseguita l'analisi per le transaminasi epatiche e il tasso viene calcolato in diversi modi. Molto probabilmente, l'unico modo per valutare il risultato dell'analisi sarà consultare uno specialista.

Ci sono modelli generali:

  • i bambini hanno i tassi di normalità più elevati, nel corso degli anni il livello diminuisce gradualmente e si stabilizza,
  • livelli più elevati di ALT e AST negli uomini sono associati al fatto che i livelli di transaminasi dipendono, tra le altre cose, dalla massa muscolare.

Coefficiente di De Ritis

Quando un aumento del livello delle transaminasi epatiche supera la norma, il loro rapporto diventa un criterio aggiuntivo. Per fare ciò, dividi l'indicatore numerico di AST per l'indicatore numerico di ALT:

k = AST / ALT

Il coefficiente risultante (k) prende il nome da Fernando de Ritis, i cui studi per la prima volta hanno mostrato la relazione tra questo rapporto e il tipo di patologia.

Sono noti i seguenti modelli:

  • k ≥1 significa che la causa potrebbe essere un'epatite cronica o alterazioni distrofiche nel fegato,
  • k & lt, il valore 1 è tipico dell'epatite virale,
  • k = 0,55-0,83 - per epatite virale acuta,
  • k ≥2 - manifestazione di epatite alcolica o necrosi del muscolo cardiaco.

Nel caso di normale, cioè per i livelli di ALT e AST in una persona sana, il coefficiente di de Ritis è 1,33 (+/- 0,4).

Metodi di riduzione

Un aumento dei livelli di aminotransferasi è un sintomo di un disturbo nel corpo. Quando il fattore patogeno viene eliminato, il loro rilascio nel flusso sanguigno si interrompe e gli indicatori si abbassano. Alcune malattie sono completamente reversibili. In altri casi, l'osservanza da parte del paziente di tutte le istruzioni può rallentare il progresso della malattia per molti anni..

Transaminasi epatiche

Le transaminasi epatiche possono rilevare un'ampia varietà di malattie.

Tuttavia, il loro aumento non indica sempre alcun processo patologico in atto nel corpo..

  1. Transaminasi: che cos'è?
  2. Indicatori normali
  3. Deviazioni dalle norme e gravità delle lesioni
  4. Ragioni per deviazioni dalla norma

Transaminasi: che cos'è?

Quindi, transaminasi epatiche: cos'è e cosa influenza questo indicatore?

Le transaminasi sono enzimi speciali presenti nel sangue di ogni organo interno. Se l'organo è danneggiato, le transaminasi entrano nel flusso sanguigno generale..

Pertanto, la loro presenza nel sangue durante gli esami di laboratorio consente di ipotizzare un danno d'organo.

Attualmente, la medicina conosce due tipi di questi enzimi:

  1. Alanina transaminasi (ALT).
  2. Transaminasi aspartica (AST).

Un aumento significativo di ALT e AST nella maggior parte dei casi indica gravi cambiamenti patologici nel corpo..

La funzione degli enzimi in questione è quella di trasferire alcuni gruppi amminici per produrre nuovi amminoacidi nel corpo. Questi enzimi (enzimi) sono anche coinvolti nel processo azotato e in alcuni altri processi metabolici.

Indicatori normali

La presenza dell'uno o dell'altro disturbo nel corpo è giudicata da un aumento delle transaminasi nel sangue. Normalmente, questo indicatore corrisponde ai seguenti valori:

  • Per le donne - non più di 31 unità / l (ALT e AST).
  • Per gli uomini: 37 unità / l (ALT) e 47 unità / l (AST).

Come puoi vedere, i livelli normali di aminotransferasi differiscono a seconda del sesso. Inoltre, questo indicatore in persone assolutamente sane può essere influenzato da:

  • Massa corporea.
  • Età.

I tassi più alti si osservano negli uomini anziani. Tuttavia, nei primi giorni dopo la nascita, i bambini hanno un livello ancora più elevato di transaminasi, che è considerata la norma per questa età..

Deviazioni dalle norme e gravità delle lesioni

L'iperenzimemia, o un aumento del livello di transaminasi, è determinato su una scala speciale che consente di determinare con precisione la gravità della malattia.

Quindi, questo indicatore può essere:

  • Moderato, quando il tasso aumenta di oltre 1,5 volte. Tali indicatori sono tipici dell'epatite alcolica o virale, che si manifesta in forma cronica..
  • Media, in cui il tasso aumenta di 6-10 volte. Questo livello può indicare una malattia epatica ischemica..
  • Alto: in questo caso, il tasso aumenta di 10 volte o più. Tali indicatori sono tipici di uno shock o di uno stato ischemico del fegato o di un sovradosaggio di paracetamolo.

Ragioni per deviazioni dalla norma

Dopo aver capito cosa sono gli enzimi epatici e cosa indica un aumento del loro tasso, puoi iniziare a studiare le ragioni che hanno causato cambiamenti patologici.

L'ipertransaminasemia, o un aumento significativo dei livelli enzimatici, si osserva solo con un grave processo patologico.

Si osserva un aumento dell'attività delle aminotransferasi con le seguenti patologie epatiche:

  • Necrosi delle cellule epatiche. Con la necrosi massiccia, cioè la morte cellulare, si osserva un aumento significativo delle transaminasi. Ciò è dovuto alla distruzione dell'integrità della membrana della cellula morta e al rilascio del suo contenuto all'esterno. La necrosi dei tessuti degli organi si osserva in malattie come l'epatite acuta o cronica causata da virus o tossine.
  • Processi distrofici nell'organo. Con la distrofia, il metabolismo dei tessuti viene interrotto, il che porta allo sviluppo dell'infiammazione. Un aumento dell'attività delle transaminasi epatiche può verificarsi anche con le trasformazioni del fegato grasso.
  • Colestasi. Questa malattia è caratterizzata dal ristagno della bile. Con il ristagno, che dura a lungo sullo sfondo della secrezione conservata di epatociti, può verificarsi iperestensione dei tessuti. Questo, a sua volta, può causare disturbi metabolici e lo sviluppo di necrosi..
  • Neoplasie. Indipendentemente dalla benignità o malignità dei tumori, i tessuti circostanti vengono distrutti e si sviluppa il processo infiammatorio. Questo processo è accompagnato da un aumento persistente della transaminazione. Gli stessi processi si verificano nelle metastasi, poiché le cellule tumorali, penetrando nel tessuto epatico con fluido linfatico o flusso sanguigno, portano allo sviluppo di focolai tumorali secondari.

Anche le lesioni parassitarie possono causare un aumento. A causa della sovrapposizione dei dotti biliari da parte dei parassiti, può verificarsi un'infezione secondaria e, di conseguenza, un aumento del livello dell'indicatore considerato.

Cosa devi sapere sulle transaminasi epatiche

Il fegato è la ghiandola più grande: il laboratorio del corpo umano. Molti processi vitali dipendono dall'attività di alanina aminotransferasi o aspartato aminotransferasi. Il loro salto non è sempre la prova di lesioni della ghiandola esterna. Abbastanza spesso, le transaminasi epatiche aumentano nelle patologie cardiovascolari.

Determinazione delle transaminasi e norma

Si tratta di proteine-enzimi intracellulari che svolgono i processi di transaminazione catalitica - il trasporto del gruppo amminico tra la molecola di amminoacido e la molecola di α-chetoacido. In questo caso, non si verifica la formazione intermedia di ammoniaca. Le proteine ​​attive si trovano in tutte le cellule e i tessuti.

Le aminotransferasi prendono il nome dall'amminoacido coinvolto nella transaminazione. Questi sono ALT - alanina aminotransferasi e AST - aspartamaminotransferasi.

Per il corpo maschile, il normale indicatore ALT è inferiore a 45 unità in un litro di sangue. Indicatori naturali di ALT per il corpo femminile - non più di 34 unità, AST - non più di 31 unità per litro di sangue.

Dipendenza del coefficiente di Ritis da patologie epatiche

Esiste una tale connessione tra l'indice di Ritis e la patologia epatica:

  1. Se è maggiore o uguale a uno, ciò indica che il paziente sviluppa malattie patologiche di natura distrofica..
  2. Se l'indicatore di Ritis è inferiore a uno, ciò indica un'epatite virale.
  3. Un coefficiente compreso tra 0,55 e 0,83 indica una forma acuta di epatite.
  4. Se il coefficiente è superiore a 2, ciò indica lo sviluppo di infiammazione epatica della genesi alcolica o necrosi miocardica.

In assenza di disturbi epatici, il coefficiente di Ritis è 1,33.

Quando la quantità di transaminasi epatiche nel corpo aumenta

Nel sangue umano, la presenza di transaminasi epatiche non dà attività in condizioni normali.

Un aumento della loro attività si verifica nelle seguenti situazioni:

  1. Danni alle cellule della ghiandola esterna. Questo è un fenomeno irreversibile, perché la cellula interrompe la sua attività. La necrosi massiccia promuove un aumento significativo delle transaminasi. La necrosi spesso deriva da epatite acuta e cronica.
  2. Congestione biliare o colestasi. Succede a causa dell'influenza di vari fattori. Il ristagno prolungato di questo fluido, pur mantenendo la sua secrezione da parte delle cellule epatiche, contribuisce a un disturbo metabolico pronunciato e, in futuro, alla necrosi.
  3. Distrofia epatica. La sostituzione di epatociti con tessuto connettivo è considerata una variante di questo fenomeno. Questo fenomeno è la base patogenetica della cirrosi..
  4. Sindrome di Konovalov-Wilson (degenerazione delle cellule del fegato dovuta all'accumulo di rame nei tessuti).
  5. Tumori del fegato di vari gradi di malignità. Distruggono il tessuto epatico, che causa infiammazione. Questo processo è accompagnato da un costante aumento del numero di transaminasi. La diffusione di focolai tumorali secondari ha lo stesso effetto sui processi biochimici..
  6. Infestazioni da parassiti. Giardia, echinococcus sono i parassiti più comuni nel sistema biliare-epatico. Intasano i lumi dei dotti biliari, il che porta allo sviluppo di un'infezione secondaria. Tutto ciò influisce negativamente sugli indicatori delle transaminasi..

Gli enzimi epatici aumentano nel cancro e nei traumi. Una caduta da un'altezza, un impatto, una compressione porta alla rottura di un organo.

Quali farmaci aumentano l'attività degli enzimi

Alcuni farmaci aumentano le transaminasi epatiche. Includono i seguenti fondi:

  • antibiotici della serie delle tetracicline o delle penicilline;
  • alcuni steroidi anabolizzanti - Eubolin, Decanabol;
  • farmaci antinfiammatori - Aspirina, paracetamolo e indometacina;
  • farmaci che deprimono MAO - Imipramine, Selegilin;
  • contraccettivi orali, nonché medicinali a base di testosterone e progesterone;
  • sulfonamidi - Berlocid, Biseptol e Sulfocamphocaine;
  • derivati ​​dell'acido barbiturico - Secobarbital, Reposal;
  • citostatici - azatioprina, ciclosporina;
  • derivati ​​dell'acido barbiturico.
  • tutti i medicinali contenenti rame o ferro.

Sintomi che accompagnano un aumento dei livelli degli enzimi epatici

Nonostante il gran numero di ragioni, l'epatopatologia presenta alcuni sintomi caratteristici che accompagnano un aumento delle transaminasi epatiche:

  • grave debolezza che appare senza una ragione apparente e persiste a lungo;
  • nausea o vomito che si verificano indipendentemente dall'assunzione di cibo;
  • diminuzione dell'appetito o anche della sua assoluta assenza;
  • sensazioni spiacevoli e dolorose nella regione epigastrica o nell'ipocondrio destro;
  • ingrossamento dell'addome;
  • la comparsa di vene ingrossate nell'area del fegato e dell'intestino;
  • ingiallimento della pelle, sclera, mucose di varia gravità;
  • prurito della pelle, che può essere straziante o invadente e che peggiora con l'inizio della notte;
  • oscuramento delle urine e scolorimento delle feci;
  • la comparsa di sanguinamento dal naso, dal tratto digestivo.

Il valore delle transaminasi nelle patologie cardiache

Le transaminasi sono marker di patologie cardiache. Un aumento del loro numero significa che una parte del miocardio sta morendo..

Con un attacco di cuore, il livello di creatina chinasi nel sangue aumenta per primo. Quindi il numero di AST e ALT aumenta. L'AST è il principale indicatore dello sviluppo di un attacco di cuore. I valori ALT possono superare la norma di diverse volte e in casi particolarmente gravi, anche 20 volte.

Diminuzione dei livelli di transaminasi

La diminuzione degli enzimi epatici è rara. A volte il livello di ALT scende a meno di 5 UI per litro di sangue e AST è inferiore a 15 UI. Questi fenomeni indicano:

  • grave cirrosi;
  • morte del fegato;
  • mancanza di piridossina;
  • una diminuzione del numero di cellule epatiche attive;
  • uremia - avvelenamento del corpo con prodotti di decadimento.

Diagnosi di malattie

Affinché i risultati degli esami siano accurati, il paziente deve prepararsi per essi. Il giorno prima dell'esame è completamente escluso l'uso di bevande alcoliche. Non fumare per un'ora.

Il sangue del paziente viene prelevato al mattino. Devono trascorrere almeno 12 ore tra l'ultimo pasto e il prelievo del sangue. In questo caso, è consentito utilizzare l'acqua. Caffè, tè, succhi sono esclusi la mattina.

Alla vigilia dell'esame, il sovraccarico fisico ed emotivo è completamente escluso per non distorcere gli indicatori dei test di funzionalità epatica durante lo studio.

In presenza di patologia epatica, la conta ematica dovrebbe essere esaminata ogni mese.

Caratteristiche del trattamento

Dopo la diagnosi, vengono prese misure per stabilizzare ALT e AST. La terapia farmacologica viene compilata in base alla specifica patologia epatica.

  • Con la sindrome di Konovalov-Wilson, la D-penicillamina viene prescritta da 0,25 a 0,5 g al giorno (il dosaggio viene gradualmente aumentato a 2 g). I segni di un miglioramento delle condizioni di una persona sono evidenti dopo un mese. Dopo aver raggiunto la stabilizzazione delle condizioni del paziente, viene prescritto un trattamento di supporto..
  • Nella cirrosi, qualsiasi farmaco viene prescritto con attenzione perché il fegato è già colpito. Si consiglia l'uso del lattulosio: lega le sostanze tossiche e previene lo sviluppo di encefalopatia. Per aumentare il ritiro dei veleni, si raccomanda inoltre l'uso di diuretici. Gli epatoprotettori sono prescritti per proteggere il tessuto epatico e rigenerare le cellule degli organi.
  • Per le infezioni parassitarie vengono prescritti farmaci specifici: mebendazolo, enzimi, probiotici. Il trattamento conservativo dell'ascariasi è inefficace: ricorrono alla chirurgia.
  • Il regime standard di trattamento dell'epatite comprende farmaci a base di ribavirina e interferone. Trattamento a lungo termine dell'epatite - almeno 6 mesi.
  • L'obiettivo della terapia dell'emocromatosi è rimuovere il ferro in eccesso. Nel processo di terapia, è vietato utilizzare componenti biologicamente attivi, complessi vitaminici. Il ferro in eccesso viene escreto dal corpo mediante plasmaferesi.

Prevenzione dell'aumento delle transaminasi

Come misura preventiva per un aumento del livello delle transaminasi, si consiglia di ridurre il carico sulla ghiandola esterna. Si consiglia a una persona di limitare in modo significativo, o meglio ancora, di abbandonare completamente l'uso di bevande alcoliche. Si raccomanda l'uso a lungo termine di epatoprotettori.

Una dieta per il fegato implica l'eliminazione di cibi fritti, affumicati e in salamoia, spezie - tutto ciò che irrita il fegato e aumenta il carico su di esso. È utile aumentare la quantità di verdure verdi nella dieta. Sono ricchi di vitamine e minerali. Questi pasti aiutano a ridurre i depositi di grasso. Dovrebbero esserci cibi ricchi di antiossidanti naturali sulla tavola ogni giorno. Avocado, tutti i tipi di noci sono particolarmente utili.

I cambiamenti negli indici delle transaminasi indicano gravi disturbi nel corpo umano. Quando compaiono i primi segni di problemi, dovresti consultare un medico. Il trattamento tempestivo previene lo sviluppo di complicazioni.

Sintomi e cause dell'aumentata attività delle transaminasi epatiche

Per diagnosticare le malattie del fegato, vengono eseguiti esami del sangue in laboratorio. Uno di questi è un esame del sangue biochimico. Una valutazione dello stato della ghiandola consente un tale gruppo di indicatori biochimici come le transaminasi. Il loro aumento indica un processo patologico.

Per quale motivo c'è un aumento dell'attività delle transaminasi epatiche e dei sintomi della loro crescita, l'importanza degli indicatori nella diagnosi e nella strategia terapeutica - considereremo ulteriormente.

Aminotransferasi epatica e che cos'è

Al giorno d'oggi, gli esperti medici chiamano le transaminasi aminotransferasi. Si tratta di un gruppo di sostanze enzimatiche specifiche che accompagnano e contribuiscono all'accelerazione del processo metabolico, assicurando il movimento dei gruppi amminici a livello intracellulare, convertendo così gli amminoacidi in chetoacidi.

La transaminazione è il processo di spostamento degli amminoacidi nelle cellule. Una tale reazione di natura biochimica è necessaria per la formazione di nuovi composti amminoacidici, urea e zucchero, lo scambio di proteine, sostanze carboidrate.

La concentrazione di composti enzimatici nel sangue può variare leggermente. La fluttuazione è dovuta alla fascia d'età, al sesso, alle caratteristiche fisiologiche del paziente.

I seguenti indicatori sono dominanti nella diagnosi dei disturbi del fegato:

  1. ALT (Alt). Questo è uno dei principali indicatori di malattie delle ghiandole. Grazie alla determinazione di questo enzima, la malattia epatica può essere stabilita 14-20 giorni dopo la sua manifestazione. Spesso viene rilevato un aumento di cinque o più volte. Il livello aumentato dura a lungo. Con una diminuzione, parlano di remissione o di rapida progressione di qualsiasi disturbo.
  2. AST (AsAt). Il valore aumenta sia nei disturbi epatici che in quelli cardiaci. Quando l'ALT è leggermente aumentata e l'indicatore AST è sovrastimato, allora si tratta di danno miocardico, il verificarsi di un attacco di cuore. Quando le analisi mostrano lo stesso aumento di ALT e AsAt, si sospetta un processo distruttivo pronunciato, la morte dei tessuti.

Le aminotransferasi sono prodotte a livello cellulare, quindi normalmente sono contenute solo in tracce.

Qual è il motivo dell'aumento dell'attività?

Sullo sfondo di una maggiore attività delle transaminasi epatiche, si sospetta una malattia cardiaca o epatica.

Un'alta concentrazione di AST e / o ALT compare nelle seguenti malattie:

  • Cancro, epatite di qualsiasi origine, infiltrazione di grasso, malattia di Wilson-Konovalov, danno miocardico, cirrosi, ascesso epatico. Cioè, tutte le malattie che sono accompagnate dalla trasformazione e dalla morte del tessuto epatico.
  • Malattie parassitarie. Quando le transaminasi epatiche sono elevate, si sospetta la presenza di parassiti nel fegato stesso (alveococcosi, echinococcosi) o in altri organi - gli elminti nel processo della loro attività vitale rilasciano componenti tossici che avvelenano il fegato.
  • Danno epatico meccanico. Può essere una caduta dall'alto, un forte colpo o una cotta sul busto che rompe il fegato. La ferita penetrante provoca ascesso, morte del tessuto epatico.
  • L'effetto negativo dei farmaci - farmaci antinfiammatori e antibatterici non steroidei, steroidi anabolizzanti, farmaci ormonali, barbiturici - violano l'integrità del tessuto epatico, portano al processo di necrotizzazione.

A causa di un aumento temporaneo - transitorio dell'attività delle transaminasi epatiche, si sospettano patologie - infiammazione nel pancreas, distrofia muscolare, lesioni ai muscoli scheletrici, massiccia ripartizione degli eritrociti.

Perché va giù?

Una diminuzione di ALT a 15 U / L e AST a 5 U / L è un grave disturbo del fegato. Tali valori vengono rilevati sullo sfondo di uno stadio avanzato della cirrosi, con insufficienza renale, carenza di piridossina, dopo l'emodialisi e durante la gravidanza. Richiede assistenza medica di emergenza.

Aumenta i sintomi

Ci sono molte patologie epatiche che si manifestano in una clinica simile. Con un aumento di ALT e AST nel siero del sangue, vengono rivelati i seguenti sintomi:

  1. Letargia e debolezza - persistono a lungo.
  2. Interruzione del tratto digestivo.
  3. Nausea, vomito - non dipende dall'assunzione di cibo.
  4. Diminuzione o perdita di appetito.
  5. Gravità o disagio nella proiezione del fegato, zona epigastrica.
  6. Ingrandimento dell'addome, comparsa di vene safene.
  7. Ingiallimento della superficie della pelle, delle mucose e della sclera degli occhi.
  8. Scolorimento delle urine, feci.
  9. Aumento del sanguinamento delle mucose.

L'attività dell'epatite per le transaminasi, in particolare la malattia di Botkin, può essere rilevata prima dell'inizio del periodo itterico - circa 7-14 giorni. Per l'epatite B, l'ALT è maggiore dell'AST.

Il ruolo delle transaminasi nella diagnosi

Lo studio di AST e ALT viene effettuato attraverso lo studio del sangue venoso.

L'analisi viene eseguita a stomaco vuoto.

La deviazione dai valori normali nella diagnosi è dominante.

Quando la concentrazione di enzimi è superiore al normale, viene confermata la patologia nel fegato, vengono eseguite ulteriori ricerche.

Indicatori normali

Esiste una norma per uomini, donne e bambini. Quindi, ALT per uomini fino a 40 anni, donne fino a 32 unità per litro. L'AST è normale per uomini fino a 41 anni, donne fino a 30 unità / l. Nei bambini, la variabilità è correlata all'età. Quindi, fino a 5 giorni, ALT è normale fino a 49 e AST fino a 140 unità / l. Fino a sei mesi, il valore normale di ALT è fino a 56 e AST fino a 55 unità / l. Fino a circa 6 anni, c'è una diminuzione degli indicatori normali e quindi un aumento. La norma per un bambino di età compresa tra 6 e 12 anni è ALT fino a 39 e AST fino a 50 unità per litro.

Gradi di deviazione

La gravità del processo patologico nel corpo di un adulto o di un bambino è determinata sulla base di una scala speciale:

  • Un grado moderato implica un aumento degli indicatori normali di 1,5 volte. Di regola, la causa è una forma alcolica o virale di epatite cronica.
  • Medio: un aumento fino a 10 volte, ad esempio un valore di 200. Questo valore è osservato sullo sfondo delle lesioni ischemiche della ghiandola, con necrosi epatica.
  • Alto grado: il contenuto di enzimi è 10 volte maggiore. Rivelato a causa di shock o stato ischemico del fegato.

Le lesioni cirrotiche e l'epatite virale provocano un aumento delle transaminasi, che consente di rilevare la patologia in modo tempestivo e prescrivere un trattamento adeguato. L'attività massima degli enzimi dell'epatite viene determinata il 14-20 ° giorno dall'inizio dello sviluppo della malattia, dopodiché i valori vengono gradualmente normalizzati.

Non vengono rilevati livelli enzimatici elevati nell'epatite cronica. I pennarelli possono crescere leggermente. Quando sono presenti tracce nel sangue, i medici raccomandano di ripetere il test.

Criterio diagnostico aggiuntivo

Nella pratica medica viene sempre utilizzato un indice specializzato, che consente di diagnosticare correttamente, determinare la malattia.

È stato sviluppato da uno scienziato italiano, chiamato coefficiente di de Ritis.

Calcolato come rapporto tra AST e ALT. Il suo valore per un fegato sano è 1,33. Normalmente, è consentita una deviazione fino a 0,4 su entrambi i lati.

Se la ragione della crescita degli enzimi sono le malattie cardiovascolari, allora il coefficiente è alto, quando i problemi al fegato - l'indice diminuisce.

Studi con aumento delle transaminasi

Nella diagnosi delle malattie del fegato, non solo le aminotransferasi epatiche sono importanti, ma anche altri studi. La biochimica include la determinazione di altri indicatori: bilirubina, urea, fosfatasi alcalina, albumina, zucchero nel sangue. Inoltre, vengono rilevati LDH, GGT. L'ecografia, la tomografia computerizzata, la risonanza magnetica aiutano a fare la diagnosi corretta.

L'importanza delle transaminasi nella terapia

Molto spesso, un aumento delle aminotransferasi è un segno diagnostico sfavorevole, che indica la distruzione degli epatociti. Livelli enzimatici elevati possono essere rilevati dopo la normalizzazione dei valori. Ciò indica lo sviluppo di una nuova malattia o un'esacerbazione di una vecchia patologia: rinnovata morte delle cellule del fegato.

Un'alta concentrazione di sostanze enzimatiche non è una malattia, ma solo un indicatore che riflette la presenza di patologia. Per normalizzare i valori, è necessario eliminare la fonte principale. Il disturbo rilevato è in trattamento. Valori enzimatici estremamente elevati richiedono un trattamento ospedaliero.

Con patologie della ghiandola, lo schema del decorso terapeutico è determinato da una malattia specifica. Quindi, con la forma virale dell'epatite, vengono prescritti agenti antivirali, che sono molto efficaci nel periodo acuto o nella fase iniziale dello sviluppo. Sullo sfondo di una forma tossica o alcolica di epatite, è necessaria una terapia sintomatica.

Quando la causa è la cirrosi epatica, lesione meccanica all'organo, viene eseguito un intervento chirurgico, che implica l'escissione del tessuto epatico interessato.

A causa dell'elevata suscettibilità degli indicatori, i medici possono stabilire anomalie nella ghiandola in assenza di un quadro clinico caratteristico..

Misure preventive

Come misura preventiva, è necessario ridurre il carico sul fegato. I medici forniscono tali raccomandazioni: rifiuto completo di bere alcolici, alimentazione dietetica, assunzione di epatoprotettori. Con un leggero aumento di ALT e AST, i rimedi popolari con l'uso di gemme di betulla, centaurea, achillea, camomilla, erba di San Giovanni, tanaceto e altre piante aiutano.

Transaminasi nel sangue: che cos'è, una caratteristica dell'analisi e delle norme

Un esame del sangue è considerato la prima procedura di laboratorio volta a identificare le cause di vari disturbi. L'analisi biochimica generale non è l'unico tipo di diagnosi, ci sono analisi più strettamente focalizzate, una delle quali è lo studio per AlAt. Questa diagnosi rivela il livello di transaminasi nel sangue, il cui tasso dipende dal sesso e, nei bambini, dall'età. Questo articolo ti aiuterà a capire cosa sono le transaminasi, quali sono le cause ei sintomi del loro aumento.


Diagnosi di malattie del fegato mediante analisi delle transaminasi nel sangue.

Definizione

Prima di tutto, voglio chiarire i concetti. Quando si valutano le transaminasi, si può incontrare l'espressione "marker epatici", che non è corretta, poiché questi indicatori non riflettono una disfunzione d'organo, ma un danno cellulare (epatocellulare, miocardico). Sono indicatori dinamici in quanto rappresentano enzimi (proteine ​​attive) in natura. Quando i tessuti vengono distrutti, entrano nel flusso sanguigno. Tuttavia, la morte delle strutture cellulari si verifica anche in condizioni normali, quando la loro vita sta fisiologicamente volgendo al termine, il che causa la loro presenza costante nel sangue..

Le transaminasi del sangue nella clinica sono rappresentate da due enzimi: ALT (ALT) e AST (ASAT). Sono necessari per garantire il metabolismo carboidrato-proteico in tutti i tessuti attivi del corpo umano..

Marcatori epatici

Le transaminasi, o aminotransferasi (nome più moderno), sono enzimi catalitici specifici che svolgono un ruolo importante nel processo metabolico. Si trovano in tutti gli organi umani, ma sono particolarmente attivi nel fegato. La transaminazione è una reazione biochimica caratterizzata dal movimento degli amminoacidi nelle cellule. Questo processo è necessario per il normale metabolismo dei carboidrati e dei composti proteici..

Nella diagnosi delle patologie epatiche, viene prestata particolare attenzione ai seguenti due indicatori enzimatici:

  1. Aspartato aminotransferasi o transaminasi aspartica. AST (AsAt) - una proteina più specifica, il cui indicatore aumenta con i cambiamenti negativi nel muscolo del cuore, del fegato e del cervello.
  2. Alanina aminotransferasi o alanina transaminasi. ALT (ALT) è il principale marker di danno epatico. A volte viene registrato un aumento di cinque volte dell'ALT, che indica un processo patologico avanzato. Una significativa diminuzione della quantità dell'enzima nel sangue può indicare la remissione o, al contrario, un'ampia distruzione del fegato.

Importante! L'attività delle transaminasi epatiche nel sangue può cambiare in determinate condizioni. La loro concentrazione è dovuta al sesso, all'età, alle caratteristiche individuali dell'organismo.

Alanina aminotransferasi

ALT - alanina aminotransferasi, che è anche chiamata indicatore di termogenesi, poiché riflette i processi di catabolismo nel corpo umano. Sebbene la sua definizione sia tradizionalmente considerata un test "epatico", un aumento può verificarsi quando altri tessuti sono danneggiati..

L'alanina transaminasi aumenta quando i seguenti organi sono danneggiati:

  • Fegato (contenuto di ALT nel corpo - 358 U / g di proteine);
  • Cuore (66 U / g di proteine);
  • Reni (52 U / g di proteine);
  • Muscolo scheletrico (33 U / g di proteine);
  • Pancreas (20 U / g di proteine).

Cosa causa un aumento dell'ALT?

  1. Problemi al fegato;
  2. Aumento del peso corporeo, obesità;
  3. Tumore maligno o il suo decadimento;
  4. Ustioni e gravi danni alla pelle;
  5. Diabete;
  6. Problemi cardiaci che causano la morte cellulare.

Si verifica un piccolo aumento del livello delle transaminasi:

  • Dopo intervento medico nel cuore;
  • Con pancreatite. Il pancreas è colpito, appare un tumore. Il tumore inizia a divorare se stesso, la morte è possibile;
  • Con un microinfarto. Un attacco di cuore è una malattia cardiaca molto terribile, in cui parti dei muscoli cardiaci muoiono, ci sono molte ragioni per il verificarsi. Può essere trasmesso dai genitori, le conseguenze del fumo a lungo termine, uno stile di vita inattivo;
  • Con l'epatite. I tessuti degli organi si infiammano. Esistono diversi tipi di epatite. L'epatite C è la più pericolosa.

Transaminasi aspartica

Come l'ALT, l'aspartato aminotransferasi viene sintetizzato nelle cellule di vari tessuti del corpo, se danneggiato, si prevede che aumenti nel sangue durante le malattie. A differenza dell'ALT, l'AST è contenuto non solo nei citosol, ma anche nei mitocondri ("stazioni" energetiche in miniatura) dei seguenti organi:

  • Miocardio (contenuto di AST nel corpo - 1166 U / g di proteine);
  • Cervello (1230 U / g di proteine);
  • Fegato (612 U / g di proteine);
  • Muscolo scheletrico (357 U / g di proteine);
  • Reni (265 U / g di proteine);
  • Pancreas (86 U / g di proteine);
  • Polmoni (18 U / g di proteine);
  • Elementi corpuscolari del sangue: eritrociti, leucociti (in quantità minima).

Come ripristinare le letture normali

Dopo aver identificato la patologia che ha provocato un aumento anormale di ALT e AST nel sangue, il medico seleziona un regime terapeutico. Se si sono verificati cambiamenti sullo sfondo di malattie cardiache (infarto, angina pectoris, ecc.), Un cardiologo è coinvolto nel trattamento. Determina il metodo di trattamento: conservativo o radicale.

Nella maggior parte dei casi, un aumento della quantità di transaminasi nel sangue è un brutto segno. Di solito è un segno di distruzione parziale o completa delle cellule del fegato. La terapia per le malattie del fegato dipenderà dal tipo di patologia. L'epatite virale richiede una terapia antivirale complessa. Sarà particolarmente efficace nelle prime fasi della malattia. In altre forme (tossiche, traumatiche) è indicato un trattamento sintomatico.

Nella fase iniziale della cirrosi, è possibile eseguire un'operazione (resezione) per rimuovere il tessuto dell'organo interessato. La forma cronica di cirrosi è irreversibile, quindi viene eseguita una terapia di supporto.

La norma negli adulti e nei bambini

Vorrei attirare la vostra attenzione sul fatto che le "norme" per le transaminasi dovrebbero essere sotto forma di un intervallo, che può differire in modo significativo nei diversi laboratori e persino nei paesi.

Il loro tasso nel sangue è influenzato dai seguenti fattori:

  • Caratteristica sessuale (il tasso di transaminasi nel sangue nelle donne è leggermente inferiore);
  • Peso (soglie più alte per l'obesità in assenza di malattie patognomoniche);
  • Età;
  • Ora del giorno, condizioni climatiche;
  • Respirazione e frequenza cardiaca, temperatura corporea;
  • Identità razziale (tra i rappresentanti della razza negroide e gli asiatici, il limite superiore della norma ALT è del 15% superiore a quello dei caucasici);
  • Attività fisica, il livello medio di forma fisica del corpo;
  • Caratteristiche genetiche (ereditarietà);
  • Conformità agli standard necessari nella ricerca di laboratorio.

Le transaminasi epatiche nei bambini e negli uomini hanno tassi più elevati del normale. Il bambino è in costante crescita, cioè i processi di anabolismo sono aumentati. E il sesso più forte ha anche una grande massa muscolare..

Per comodità, ho cercato di esprimere gli standard in una forma tabellare:

EnzimaUnitàValori dipendenti dall'età
1-7 giorni10-12 mesi4-6 anni10-12 lAdulti
ALATMmol / l0.1-0.68
U / L13-4510-4010-40

ALMmol / l0,1-0,45U / L25-75 (fino a 97)25-75 (fino a 82)15-6010-30

È interessante notare che nelle donne in gravidanza queste regole non sono sempre applicabili, poiché gli indicatori possono essere sia aumentati che diminuiti, il che è una variante della norma..

L'importanza delle transaminasi nella terapia

Molto spesso, un aumento delle aminotransferasi è un segno diagnostico sfavorevole, che indica la distruzione degli epatociti. Livelli enzimatici elevati possono essere rilevati dopo la normalizzazione dei valori. Ciò indica lo sviluppo di una nuova malattia o un'esacerbazione di una vecchia patologia: rinnovata morte delle cellule del fegato.

Un'alta concentrazione di sostanze enzimatiche non è una malattia, ma solo un indicatore che riflette la presenza di patologia. Per normalizzare i valori, è necessario eliminare la fonte principale. Il disturbo rilevato è in trattamento. Valori enzimatici estremamente elevati richiedono un trattamento ospedaliero.

Con patologie della ghiandola, lo schema del decorso terapeutico è determinato da una malattia specifica. Quindi, con la forma virale dell'epatite, vengono prescritti agenti antivirali, che sono molto efficaci nel periodo acuto o nella fase iniziale dello sviluppo. Sullo sfondo di una forma tossica o alcolica di epatite, è necessaria una terapia sintomatica.

Quando la causa è la cirrosi epatica, lesione meccanica all'organo, viene eseguito un intervento chirurgico, che implica l'escissione del tessuto epatico interessato.

A causa dell'elevata suscettibilità degli indicatori, i medici possono stabilire anomalie nella ghiandola in assenza di un quadro clinico caratteristico..

Coefficiente di De Ritis

Il rapporto tra la produzione di AST / ALT nel fegato è 2,5 / 1. Ma con un tasso di rigenerazione soddisfacente, il loro livello finale nel siero del sangue è praticamente lo stesso (fino a 30-40 U / L) a causa dell'emivita più breve di AST (18 ore contro 36 per ALT). È questa differenza nella durata di vita degli enzimi che consente di valutare non solo il fatto del danno, ma anche il suo stadio (prescrizione).

Le fluttuazioni in questo rapporto sono state chiamate coefficiente di de Ritis, che è stato il primo a descrivere la predominanza dell'attività dell'ALT sull'AST nell'epatite virale acuta. La relazione inversa può servire come marker di danno alcolico agli epatociti.

Nelle persone sane, vengono determinati i seguenti limiti normali:

  • Donne - fino a 1,7;
  • Uomini - fino a 1,3;
  • Bambini - 1,5-2;
  • Neonato - 2.

Prevenzione

  • Mangiare una dieta equilibrata;
  • Impegnarsi regolarmente in un'attività fisica moderata;
  • Mantenere un peso sano;
  • Trattare l'infezione virale;
  • Gestisci condizioni croniche come il diabete o l'epatite autoimmune.

Un aumento temporaneo degli enzimi epatici non è raro. Spesso questa situazione può essere risolta modificando lo stile di vita.

Quando un'infezione virale o cronica causa livelli elevati di transaminasi, è importante consultare un medico in anticipo per prevenire ulteriori danni al fegato. La diagnosi e il trattamento precoci possono aiutare a ridurre il rischio di complicanze.

Ragioni dell'aumento delle prestazioni

Dalla mia esperienza, posso dire che molti medici non hanno una chiara comprensione dell'individualità di ciascun indicatore. Le transaminasi epatiche devono essere interpretate in base al caso clinico specifico.

Un aumento significativo delle transaminasi - sindrome da citolisi, cioè una risposta aspecifica delle cellule a fattori dannosi (infiammazione, tossine, virus, infezioni), che si riflette in una tale cascata di processi biochimici:

  1. Necrosi cellulare (morte);
  2. Aumentare la permeabilità delle loro membrane (pareti);
  3. Distrofia (porta alla sostituzione di un difetto con tessuto connettivo non funzionale - una cicatrice) o rigenerazione.

Vorrei chiarire subito che un valore ridotto di transaminasi è piuttosto raro. Fisiologicamente, questo può essere durante la gravidanza. Nel peggiore dei casi, si verifica una diminuzione con gravi danni al fegato o al cuore (malattie scompensate nelle ultime fasi), quando non c'è praticamente nulla da abbattere.

Fattori epatici

Un aumento dell'attività delle transaminasi epatiche è caratteristico delle seguenti malattie:

  • Carenza di alfa1-antitripsina (patologia genetica);
  • Malattia di Wilson;
  • Emacromatosi;
  • Epatite virale cronica autoimmune (B, C);
  • Alcolismo;
  • Danno epatico cirrotico;
  • Malattia dei calcoli biliari, accompagnata da colestasi (stasi biliare);
  • Steatoepatite o steatosi epatica non alcolica (NAFLD);
  • Epatite virale acuta (solitamente A);
  • Shock epatico (epatite ischemica).

I livelli più alti di transaminasi (più di 50 norme) sono determinati con danno epatico ischemico. Nella mia pratica, ci sono stati casi di un aumento dei tassi di 25 volte nell'epatite virale e tossica con ittero.

Ho avuto pazienti affetti da epatite medicinale, quindi dovresti aspettarti un aumento di ALT / AST con l'uso a lungo termine dei seguenti farmaci:

  • Anticoagulanti;
  • Contraccettivi orali, testosterone;
  • Antidepressivi triciclici;
  • Vitamina C;
  • FANS ("paracetamolo");
  • Antibiotici ("Erythromycin", "Isoniazid", "Tetracycline", "Nitrofuran");
  • Anticonvulsivanti ("Carbamazepina", "Fenobarbital", "Acido valproico");
  • Antiari);
  • Farmaci che abbassano i livelli di colesterolo nel sangue (statine).

I livelli enzimatici nell'epatite indotta da farmaci il più delle volte tornano alla normalità poche settimane o mesi dopo la sospensione del farmaco.

Fattori extraepatici

In qualità di medico certificato, ho dovuto affrontare più di una volta fattori extraepatici dei cambiamenti di ALT e AST. I primi sospetti sono causati principalmente da un aumento sproporzionato o isolato degli indicatori, in particolare AST. Le ragioni dell'aumento di queste transaminasi sono le seguenti:

  • Infarto miocardico;
  • Una forte perdita di peso corporeo (dieta rigorosa, oncologia);
  • Sindrome metabolica;
  • Diabete;
  • Attività fisica estrema;
  • Isoforma del macroenzima dell'AST;
  • Massiccia emolisi intravascolare;
  • Iper- o ipotiroidismo (patologia tiroidea);
  • Miopatia;
  • Celiachia (intolleranza al glutine);

Se durante l'infarto miocardico, l'AST non diminuisce il 4 ° giorno di malattia, questo è considerato un cattivo segno diagnostico..

Sintomi

Nonostante la varietà di cause, le malattie del fegato hanno una serie di sintomi simili, accompagnati da un aumento delle transaminasi epatiche:

  • debolezza, letargia che appare improvvisamente o persiste a lungo;
  • nausea, vomito, indipendentemente dal fatto che vi sia una connessione con l'assunzione di cibo;
  • diminuzione dell'appetito o completa mancanza di esso, avversione a certi tipi di cibo;
  • dolore all'addome, specialmente se localizzato nell'ipocondrio destro, epigastrio;
  • ingrossamento dell'addome, comparsa di una rete ramificata di vene safene;
  • colore itterico della pelle, sclera degli occhi, membrane mucose visibili di qualsiasi grado di intensità;
  • prurito ossessivo doloroso della pelle, aggravato di notte;
  • scolorimento delle secrezioni: oscuramento delle urine, feci acroliche (scolorite);
  • sanguinamento delle mucose, sanguinamento nasale, gastrointestinale.

Il valore dello studio dell'attività enzimatica spiega la sintomatologia clinica anticipatoria dell'aumento delle transaminasi AST e ALT nell'epatite virale A - già nel periodo preicterico, 10-14 giorni prima dell'insorgenza della sindrome itterica.

Nell'epatite B, la prevalenza dell'alanina transaminasi è elevata, l'iperenzimemia si osserva diverse settimane prima della comparsa dei sintomi.

Sintomi

Deviazioni minori dalla norma raramente causano reclami nei pazienti. Quando le transaminasi sono aumentate in modo critico, ci si dovrebbe aspettare lo sviluppo dei seguenti sintomi:

  • Debolezza inspiegabile;
  • Nausea, vomito, mancanza di appetito, sapore sgradevole in bocca;
  • Dolore all'ipocondrio destro, all'addome, ai muscoli, dietro lo sterno;
  • Aumento sproporzionato delle dimensioni dell'addome (possibile ascite);
  • Prurito della pelle, ittero, scolorimento delle feci, urine scure;
  • Emorragia frequente (nasale, dalle vene dilatate dell'esofago).

Ho visto pazienti con un quadro clinico evidente di epatite, ma i risultati degli studi biochimici erano entro i limiti normali. Pertanto, tutti i dati disponibili devono essere considerati in modo completo, escludendo diagnosi gravi con metodi più accurati (biopsia epatica, PCR).

Come si distinguono le malattie

Il superamento della norma indica difetti nel lavoro del cuore e del miocardio in particolare (il più delle volte - sulle conseguenze di un infarto passato) e un indicatore al di sotto della norma delle transaminasi indica danni al tessuto epatico (in particolare, qualsiasi epatite) o la loro necrosi.

Le transaminasi, così come AST e ALT in particolare, possono diventare un "campanello d'allarme" e, con un trattamento adeguato, portare ad una completa guarigione del paziente. Pertanto, il livello di transaminasi nel sangue può indicare una varietà di malattie, un funzionamento improprio degli organi, nella maggior parte del tratto gastrointestinale e nel cuore, oltre a diventare un segno della comparsa e dello sviluppo di tumori cancerosi e cancro in generale..

Per evitare spiacevoli conseguenze, è necessario monitorare attentamente la propria salute e contattare uno specialista se vengono rilevate anomalie o molti dei sintomi sopra elencati. Uno stile di vita sano contribuisce al recupero del corpo.

Preparazione per la ricerca

Le indicazioni per gli esami di laboratorio sono stabilite dal medico sulla base di reclami, sintomi, fattori di rischio e altri dati diagnostici. Per prepararti adeguatamente per il test, devi seguire questi consigli:

  • Il prelievo di sangue viene effettuato a stomaco vuoto (l'ultimo pasto in 7-8 ore, escluso anche il tè dolce), preferibilmente al mattino;
  • 8-10 giorni prima della procedura, dovresti interrompere l'assunzione di farmaci (questo dovrebbe essere discusso con il tuo medico);
  • Prima dell'analisi per 2-3 giorni, è consigliabile seguire una dieta "parsimoniosa";
  • È inoltre necessario astenersi da un'attività fisica intensa..

Transaminasi epatiche: che cos'è, come si manifestano i sintomi dell'attività enzimatica?

Vengono eseguiti esami di laboratorio per diagnosticare patologie epatiche. Uno di questi è lo screening biochimico del sangue. Un gruppo di indicatori chiamati transaminasi epatiche aiuta a valutare lo stato dell'organo. Un aumento dei valori indica una malattia del fegato..
Un aumento dell'attività delle transaminasi epatiche e di cosa sono, le norme per gli adulti, l'importanza in una strategia terapeutica - considereremo in dettaglio.

Transaminasi e il loro scopo nel corpo

Secondo la classificazione medica accettata, la fine di "basi" indica che le transaminasi sono sostanze enzimatiche. Ci sono più di 2000 diversi enzimi nel corpo umano, che sono classificati in classi specifiche.

Le aminotransferasi sono gruppi di indicatori coinvolti nel trasporto di composti chimici da un tipo di molecola a un altro. Le transaminasi sono responsabili del trasferimento di amminoacidi - sostanze senza le quali i processi nel corpo associati alle proteine ​​sono impossibili.

I processi di transaminazione vengono rilevati principalmente nel fegato. Tuttavia, la determinazione delle transaminasi epatiche è consigliabile anche per una serie di altre malattie dei reni, del sistema cardiovascolare.

Le transaminasi epatiche sono rappresentate da due indicatori:

  • ALT, ALT è l'alanina aminotransferasi.
  • AST, AST è l'aspartato aminotransferasi.

Contenuto non solo nel fegato, ma anche nei reni, nell'intestino tenue, nel pancreas.

Eziologia dell'attività delle transaminasi epatiche

Si osserva un aumento dell'attività delle transaminasi a causa di una diminuzione della funzionalità epatica, processi distruttivi negli epatociti, che è associato ai seguenti disturbi:

  1. Epatite (porta alla morte dei tessuti).
  2. Colestasi.
  3. Epatosi grassa.
  4. Neoplasie patologiche.
  5. Patologie epatiche parassitarie.
  6. Malattie ereditarie della ghiandola.

Si osserva un aumento transitorio (temporaneo) delle transaminasi con ustioni estese, shock doloroso. Un aumento persistente indica anche altre malattie: avvelenamento del sangue, distrofia muscolare, infiammazione del pancreas o della cistifellea.

Abbassamento patologico

Una diminuzione a un livello critico indica una violazione del fegato. ALT fino a 15 U / L e AST fino a 5 U / L portano a sospetti di cirrosi avanzata, funzionalità renale compromessa, mancanza di piridossina. Inoltre, viene rilevata una diminuzione durante la gravidanza, dopo l'emodialisi. In questi casi è necessario il ricovero in ospedale..

Transaminasi nella diagnosi delle malattie

Le transaminasi crescono nei pazienti adulti e nei neonati con processi necrotici nel fegato e nel muscolo cardiaco. AST e ALT aumentano in varie malattie, il che porta ad alcune difficoltà nel fare una diagnosi.

AST e ALT sono sempre valutati insieme agli indicatori dei test di funzionalità epatica, i sintomi del paziente, che chiariscono il quadro diagnostico.

Transaminasi informative per la diagnosi precoce della malattia di Botkin e dell'epatite virale B. AST e ALT aumentano 14-20 giorni prima della comparsa della clinica. La diagnosi precoce dell'epatite virale fornisce una prognosi migliore.

Con una somiglianza generale, entrambe le sostanze enzimatiche sono diversamente concentrate negli organi interni, cosa che dovrebbe essere presa in considerazione quando si decodificano i risultati. Quindi, l'ALT è più presente nel fegato e l'AST nel cuore. Quando l'AST è superiore all'ALT, si sospetta una malattia cardiovascolare.

Un altro esempio di diagnosi differenziale è la determinazione della vera eziologia dell'ingiallimento della pelle. Sullo sfondo dell'epatite virale, molti enzimi entrano nel flusso sanguigno, ma sono assenti a causa del blocco dei dotti biliari.

Con l'aiuto delle transaminasi epatiche, si può assumere lo stadio della malattia. Ad esempio, nelle prime fasi dello sviluppo della cirrosi, AST e ALT aumentano, quando ci si avvicina al decorso latente, rientrano nei valori normali e nei casi avanzati, quando si manifesta una massiccia distruzione degli epatociti, il rilascio di enzimi si arresta completamente.

La gravità di una deviazione dalla norma in un bambino o in un adulto viene rilevata secondo una certa scala:

  • Grado moderato. AST e ALT vengono aumentati di una volta e mezza. Di solito l'eziologia è dovuta a epatite cronica di origine virale alcolica.
  • Grado medio. Le transaminasi epatiche aumentano fino a 10 volte. Di norma, la causa è la necrosi epatica, danno epatico ischemico.
  • Alto grado. Il livello di sostanze enzimatiche è 10 o più volte superiore ai valori normali.

Nella forma cronica di epatite, AST e ALT rientrano nell'intervallo normale o aumentano leggermente. Se vengono rilevate tracce, si consiglia un secondo esame del sangue.

Norma

Lo studio del plasma sanguigno consente di identificare AST e ALT, quindi i risultati ottenuti vengono confrontati con gli indicatori inerenti a una persona sana. Per gli uomini, la norma di ALT è fino a 45 U / L, AST - fino a 47 U / L. Per le donne, ALT è normalmente fino a 34 U / L, AST - fino a 31 U / L.

La tariffa viene calcolata in diversi modi, poiché tutto dipende dal laboratorio, dall'attrezzatura utilizzata per la diagnostica. I valori di riferimento sono indicati sui moduli.

Il rapporto degli indicatori

Quando AST e ALT mostrano un risultato superiore alla norma, è necessario calcolare il rapporto tra le sostanze enzimatiche. Per fare ciò, AST viene diviso per ALT, si ottiene il coefficiente di de Ritis.

Questo coefficiente prende il nome da Fernando de Ritis, il quale, attraverso la sua ricerca, ha dimostrato l'esistenza di una certa correlazione tra le aminotransaminasi e un tipo di malattia del fegato..

I seguenti modelli sono stati studiati e provati:

  1. K ≥1 significa che il paziente ha trasformazioni nel fegato di natura distrofica, una forma cronica di epatite (alcolica, farmaco, tossica).
  2. K

Come abbassare ALT / AST

Per abbassare le transaminasi, è necessario sbarazzarsi di un fattore causale (virus, infezione batterica, alcol) Solo in un istituto medico è possibile scoprire la fonte dei cambiamenti negli indicatori dopo un'accurata ricerca diagnostica. In accordo con la diagnosi stabilita, il medico prescriverà una terapia (pillole efficaci contro la malattia) o farà riferimento ad un altro specialista (chirurgo, specialista in malattie infettive, oncologo), che permetterà di ridurre i valori di ALT / AST.

Voglio avvertirti che solo con un trattamento tempestivo puoi ridurre efficacemente le manifestazioni della malattia, raggiungendo il pieno recupero. Ignorare il problema è irto dello sviluppo di gravi complicazioni, fino alla morte inclusa..

Diagnostica

Per diagnosticare la transaminite, il medico esaminerà attentamente la tua storia medica e condurrà un esame fisico. È necessario un esame del sangue per determinare i livelli:

  • glucosio;
  • ghiandola;
  • ferritina;
  • capacità generale di legare il ferro;
  • anticorpi contro il virus dell'epatite B;
  • anticorpi contro il virus dell'epatite C..

Se i test sono normali, il medico consiglierà cambiamenti nello stile di vita e chiederà controlli regolari fino a quando i livelli di transaminasi non diminuiranno. A volte sono necessari test aggiuntivi, che includono ultrasuoni o controllo del livello di anticorpi nel sangue. Se i livelli di transaminasi rimangono alti per 6 mesi, il medico può ordinare una biopsia.

Transaminasi (ALT e AST): che cos'è, il tasso nella tabella degli standard del sangue

Gli organi sono costituiti da molte cellule diverse, che a loro volta contengono alcuni enzimi: il loro nome comune nel sangue è transaminasi. Questo indicatore è responsabile dei processi più importanti nella transaminazione del sangue.

A sua volta, la transaminazione è un processo che sposta i gruppi amminoacidici dagli amminoacidi, consegnandoli alle molecole alfa-chetoacidiche, essendo un componente legante del metabolismo dei carboidrati e dell'azoto.

Gli indicatori di questi processi sono responsabili del normale stato del fegato. Poiché le malattie del fegato non mostrano quasi sintomi, la malattia viene rilevata in fasi avanzate, il che complica il trattamento e ne aumenta la durata ei costi della terapia.

Cosa sono le transaminasi?

La presenza di transaminasi nel corpo indica la presenza di malattie. Questi possono essere attacchi di cuore, epatite, pancreatite.

Le transaminasi sono trasportatori tra due processi: scambio di carbonio e azoto.

I processi che richiedono direttamente la loro partecipazione si trovano nel fegato. L'analisi non mostra la velocità di trasporto delle transaminasi nel sangue, prestano attenzione solo al loro rapporto quantitativo.

Esistono due tipi di transaminasi nel corpo, che sono determinati dall'analisi:

  • ATL - nei maschi fino a 37 anni, nelle donne fino a 31 U / l,
  • AST - per i maschi, l'indicatore è 47, per le donne - 31 U / l.

Sulla base delle indicazioni dei loro valori, un medico qualificato può determinare quale organo è sotto attacco, rivelare il tasso di sviluppo della malattia e indicare lo stadio della lesione.

Di seguito verranno considerati i fattori che influenzano le deviazioni dei livelli ATL e AST dalla norma..

Dove viene prelevato il sangue per l'analisi delle transaminasi??

Per un ulteriore esame del sangue per il contenuto quantitativo di transaminasi nel corpo, il campione viene prelevato da una vena.

Livelli normali di transaminasi

Nel corpo, la soglia per questi valori viene determinata utilizzando l'analisi biochimica. Per risultati accurati, prenderlo a stomaco vuoto..

In assenza di patologie, i valori normali delle transaminasi differiscono e sono mostrati nella Tabella 1.

Tabella 1 La norma nel sangue di ALT e AST in uomini, donne e bambini

Età / sessoBambini sotto i 9 anniBambini di età superiore a 9 anniUominiDonne
Norma ALT Unità / lFino a 50Fino a 50Fino a 45Fino a 31
Norma AST Unità / lFino a 140Fino a 55Fino a 47

La quantità di transaminasi in assenza di patologie epatiche è influenzata da alcuni fattori:

  • Categoria di età (nei neonati, il livello è notevolmente aumentato),
  • Separazione per fattore sessuale (negli uomini, la concentrazione di transaminasi è aumentata, a differenza delle donne),
  • Peso in eccesso (c'è una maggiore concentrazione della quantità di transaminasi).

Ciò che influenza la deviazione delle transaminasi dalla norma?

Un aumento dell'indicatore non è necessariamente dovuto a patologie epatiche.

Nello stato normale del corpo, le transaminasi non mostrano alcun segno, quindi un forte aumento del loro livello è un allarme.

AST segna malattie cardiache, attacchi di cuore, attacchi di angina.

La crescita delle transaminasi provoca anche lesioni del sistema muscolo-scheletrico, ustioni, stati di shock, sepsi.

La determinazione degli indicatori delle norme AST e ALT è importante per rilevare patologie epatiche asintomatiche nelle fasi iniziali e per identificare altre malattie più complesse.

Un aumento dell'indicatore quantitativo delle transaminasi nel fegato è possibile con:

  • La morte delle cellule del fegato (necrosi) è un processo irreversibile, a seguito del quale la cellula del tessuto muore e non è più efficiente. I confini esterni della membrana collassano e i suoi componenti interni vengono rilasciati verso l'esterno, il che porta ad un aumento delle transaminasi.

La morte cellulare in più numeri porta a un grande aumento della concentrazione di transaminasi epatiche. La cirrosi epatica non è accompagnata da un loro aumento, poiché sono rimaste troppo poche cellule funzionanti perché la loro morte aumenti ALT e AST.

Morte delle cellule del fegato

L'aumento del numero di enzimi epatici dipende dalla quantità di cellule infette. Lo stadio di sviluppo della patologia e la sua gravità sono valutati dall'AST e dall'ALT nel sangue.

  • Ristagno della bile Il ristagno a lungo termine della bile, con ulteriore produzione di epatociti, porta alla colestasi, chiamata semplicemente ristagno della bile. Come risultato della saturazione eccessiva, il fegato si allunga e il metabolismo viene interrotto, il che porta alla morte cellulare.
  • Distrofia Questo processo è una violazione del metabolismo del tessuto epatico. Infiammazione intrinseca del fegato, che è alla base della cirrosi epatica. Le ragioni dell'aumento delle transaminasi sono i grassi e l'alcol.
  • Tumori di diversi tipi (benigni e maligni) La progressione dei tumori distrugge i tessuti circostanti, a seguito della quale si verifica l'infiammazione. Ciò segue perché le transaminasi epatiche sono elevate. Lo stesso effetto sulle metastasi.
  • Alcuni farmaci possono provocare una moltiplicazione quantitativa delle transaminasi..
    Questi includono:
  • Preparati con una concentrazione di rame e ferro,
  • Barbiturici (Reposal, Secobarbital),
  • Testosterone,
  • Farmaci antinfiammatori (acido acetilsalicilico, paracetamolo, indometacina),
  • Biseptol, berlocid,
  • Steroidi anabolizzanti (decanabol, eubolina),
  • altro.

La forma del consumo di droga non influisce sulla crescita delle transaminasi. Le loro diverse forme possono influenzare negativamente la funzionalità epatica o fornire livelli imprecisi di transaminasi, ciò deriva dalla determinazione del siero del sangue.

Come riconoscere i sintomi evidenti?

I fattori di danno epatico possono avere una varietà di cause e sono supportati da una linea di sintomi complessi, che sono integrati da un aumento della concentrazione di transaminasi:

  • Stanchezza e debolezza costanti che apparivano inaspettatamente o persistevano per un lungo periodo di tempo,
  • Espressione più esplicita della maglia della vena sottocutanea,
  • Prurito persistente sulla pelle che peggiora durante la notte,
  • Oscuramento delle urine, perdita di colore delle feci,
  • L'appetito scompare,
  • La pelle diventa gialla,
  • Sanguinamento delle mucose, epistassi,
  • Nausea e vomito.

C'è una maggiore attività dell'epatite alle transaminasi. Aumentano la quantità in caso di epatite A (10-15 giorni prima della comparsa della sindrome itterica). Con l'epatite B, l'AST è aumentata in misura maggiore.

Cos'è AST?

AST - aspartato aminotransferasi, partecipa al movimento degli amminoacidi aspart. Si trova principalmente nella regione del cuore, ma ci sono anche i reni, così come nel fegato e nei tessuti muscolari.

Gli indicatori normali di AST nel corpo umano sono mostrati di seguito (Tabella 2):

Tavolo 2

Categoria di personeBambini sotto i 9 anniHauntedUominiDonne
Valori normali U / Lmeno di 55Fino a 14020-4015-31

Cosa causa l'aumento degli indicatori AST?

Si verifica un aumento degli indicatori quantitativi di AST:

  • Per ustioni,
  • Lesioni,
  • Infarto miocardico,
  • Epatite,
  • Pancreatite,
  • Alcolismo,
  • Cancro al fegato,
  • Tumori al fegato,
  • Colestasi,
  • Malattie autoimmuni,
  • e altre patologie.

Nella maggior parte dei casi, l'AST viene utilizzato per rilevare malattie del fegato e patologie cardiache. Se altri organi vengono distrutti, cresce in piccole quantità, quindi non è così importante.

Con il fatto di un infarto, l'AST diventa cinque volte di più nel sangue e rimane a questo livello per 5 giorni, ma l'ALT aumenta leggermente. Se dopo il passaggio di 5 giorni, il livello di AST non scende, ma al contrario aumenta, si parla della crescita dell'area di morte dei tessuti miocardici.

Un aumento dell'AST si verifica anche con la morte del tessuto epatico e maggiore è questo valore, maggiore è l'area del danno.

Se trovi sintomi o indicatori, consulta urgentemente un medico! Le malattie del cuore e del fegato non danno il tempo di procrastinare.

Come l'analisi distingue le malattie cardiache dalle malattie del fegato?

Il medico determina in quale organo si trova la malattia vedendo il rapporto tra ALT e AST. Il loro rapporto normale è 1,3. Nel caso in cui l'indicatore sia superiore a 1,3, viene diagnosticato un infarto e quando è inferiore a 1,3 - malattia del fegato.

Alt cos'è?

La decodifica dell'ALT è l'alanina aminotransferasi. funzione - con l'aiuto di esso, l'acido alanico si muove attraverso il corpo. Si trova principalmente nel fegato.

I tassi di ALT variano e dipendono dal sesso e dall'età, vedere la tabella seguente

Tabella 3

Categoria di etàNorm Unità / l
Neonati (fino a 5 giorni)49
Bambini sotto i 6 mesi56
6 mesi a 1 anno54
Da 1 a 3 anni33
Dai 3 ai 6 anni29
Bambini dai 6 ai 12 annifino a 39
Uominifino a 40
Donnefino a 32

L'ALT aumenta in alcune malattie:

  • Per ustioni,
  • Cirrosi epatica,
  • Epatite,
  • Tumori (maligni) o metastasi,
  • Carie tumorale,
  • Patologie cardiache, con distruzione cellulare (miocardite, insufficienza cardiaca),
  • Grandi danni al tessuto muscolare,
  • Pancreatite.

In questi casi è possibile anche un aumento dell'ALT, ma insignificante:

  • Mononucleosi,
  • Attacco di cuore senza complicazioni,
  • Epatite (cronica),
  • Dopo un intervento al cuore.

Numerose cause fisiche influenzano anche i livelli di ATL nel sangue..

Questi includono:

  • Esercizio oltre la norma,
  • L'uso di determinati farmaci,
  • L'uso di alcuni integratori alimentari che influenzano negativamente le cellule del fegato,
  • Deboli aumenti si verificano durante la gravidanza nei primi tre mesi (questa è una condizione normale),
  • Cibo malsano (fast food, soda zuccherata, cibi pronti).

L'ALT ha una grande influenza nella diagnosi di malattie del fegato. Un alto livello di ALT nel corpo significa che questo è il primo segno chiaro che indica ictus epatico, cioè la distruzione del tessuto epatico. L'ALT compare nel sangue 1-5 settimane prima della comparsa dei primi sintomi evidenti.

L'ALT aiuta a rilevare un pericolo come la cirrosi epatica nelle fasi iniziali del suo sviluppo.

Con malattie del fegato di natura grave, supera la norma di oltre 5 volte. Se questo indicatore non cambia per un lungo periodo di tempo o cresce, allora questo indica una necrosi epatica estesa.

Nella maggior parte dei casi, la cirrosi non mostra sintomi per molto tempo e controllando l'analisi delle transaminasi, è possibile rilevarla.

In presenza di cirrosi, la barra ALT nel sangue si alza di tre volte.

Quando viene prescritto un test ALT?

  • Quando si cerca di rilevare malattie del fegato, delle vie biliari, del pancreas,
  • Monitoraggio della terapia dell'epatite virale,
  • Revisione del donatore,
  • Per malattie dei muscoli scheletrici,
  • Nella diagnosi differenziale dell'ittero epatico,
  • Con malattie cardiache.

Chi viene inviato per il test ALT??

La donazione di sangue per l'analisi della quantità di ALT nel sangue è prescritta per le persone che hanno determinati sintomi:

  • Stanchezza quotidiana,
  • Urina scura e feci scolorite,
  • Crescita della pancia,
  • Vomito, nausea,
  • Mal di stomaco,
  • Perdita di appetito (anche lieve),
  • Pelle e occhi gialli.

Esiste anche un cosiddetto "gruppo a rischio", nel qual caso le persone vengono anche inviate per l'analisi:

  • Contatto con pazienti con epatite,
  • Persone con diabete,
  • Persone in sovrappeso,
  • Dipendente da alcol,
  • Con patologie epatiche ereditarie,
  • Consumatori di droghe con effetti tossici.

Se l'indicatore ALT è normale, ciò non garantisce l'assenza di patologie epatiche..

Quando le letture delle transaminasi possono diminuire?

Un calo degli indicatori di questi enzimi è un caso piuttosto raro. Ma in alcune malattie, AST e ALT possono diminuire rispettivamente al di sotto di 15 e 5 U / L.

La diminuzione indica le seguenti malattie:

  • Una forma trascurata di cirrosi epatica,
  • Morte del tessuto epatico (necrosi),
  • Mancanza di piridossina (principalmente negli alcolisti),
  • Riduci il numero di epatociti attivi,
  • Uremia,

I tentativi di automedicazione sono dannosi, eseguire il trattamento sotto la supervisione di un medico qualificato.


Articolo Successivo
Come decifrare un cardiogramma del cuore