Eosinofili e basofili sono elevati nell'analisi del sangue


I basofili sono un tipo di globuli bianchi che aiutano a mantenere la funzione immunitaria. Il loro ruolo è identificare e distruggere le patologie cancerose nelle prime fasi. Inoltre, i corpi bianchi aiutano a guarire ferite e tagli, a prevenire reazioni allergiche. Se i basofili sono elevati nel corpo, questa circostanza può essere una conseguenza dello sviluppo di varie malattie, tra cui l'ipotiroidismo e la policitemia..

Il corpo umano produce diversi tipi di globuli bianchi. Lavorano per mantenere la salute, proteggere da virus, batteri, parassiti e infezioni fungine. I basofili sono uno dei tipi di tali corpi bianchi (costituiscono circa lo 0,5% del totale). Sono prodotti nel midollo osseo, ma a volte possono essere trovati in piccole quantità in tutti i tessuti del corpo. Se il livello di queste cellule è basso, è associato a una grave reazione allergica. Al contrario, livelli elevati di basofili nel sangue possono derivare dallo sviluppo di alcuni tipi di cancro..

Il ruolo principale dei basofili è prevenire l'ingresso di batteri e infezioni dannosi nel corpo. Queste cellule aiutano a guarire ferite, tagli, formando una crosta protettiva (attraverso i linfociti). Durante il processo di guarigione, si verifica la distruzione dei globuli bianchi, appare prurito, irritazione, i tessuti vicino alla ferita possono gonfiarsi. Tuttavia, questo non è tutto. I basofili svolgono alcune altre funzioni aggiuntive:

  1. Contengono eparina (un anticoagulante attivo) che impedisce la coagulazione del sangue.
  2. Previene la comparsa di reazioni allergiche, shock anafilattico. Quando il sistema immunitario è esposto a una maggiore esposizione agli antigeni, i globuli bianchi secernono istamina, promuovendo la produzione di agenti speciali (anticorpi) chiamati immunoglobuline. Aiuta a lenire il prurito della pelle.
  3. Uccide i parassiti come le zecche.
  4. Combatti le tossine.

Un'analisi eseguita in ambito clinico è l'unico modo per scoprire se i basofili sono al di sopra del normale. Spesso, un aumento del numero di globuli bianchi non ha sintomi chiari, quindi i medici raramente indirizzano un paziente per un controllo. Tuttavia, il motivo dell'aumento può essere identificato con la consegna di un esame del sangue generale. Qual è la norma per i basofili? Tenendo conto delle caratteristiche individuali, nel corpo umano dovrebbero essercene da 1 a 300 per μl (microlitro).

I basofili costituiscono solo lo 0,5% di tutti i leucociti. Oltre a questo tipo di corpo, nel sangue si può trovare quanto segue:

  1. Neutrofili. Questo è il più grande gruppo di leucociti. Affrontano gravi condizioni infettive.
  2. Eosinofili. Aiuta a combattere le infezioni parassitarie.
  3. I linfociti fanno parte del sistema immunitario, prevengono l'invasione di agenti patogeni (batteri, virus).
  4. I monociti combattono gli antigeni, le infezioni nel flusso sanguigno, aiutano a riparare i tessuti danneggiati, distruggono le cellule tumorali.

Un aumento dei basofili può inibire la formazione di nuovi globuli. Di conseguenza, si sviluppano gravi condizioni patologiche, ad esempio la leucemia mieloide cronica. La basofilia non è sempre pericolosa, ma un aumento del livello di globuli bianchi dovrebbe essere preso con molta attenzione. Questo può indicare le seguenti malattie:

  • infezioni virali (varicella, tubercolosi);
  • processi infiammatori intestinali;
  • Morbo di Crohn;
  • dermatite cronica, sinusite;
  • soffocamento, asma;
  • malattie mieloproliferative (policitemia, mielofibrosi);
  • Linfoma di Hodgkin;
  • malattie metaboliche (mixedema, iperlipidemia);
  • anemia emolitica;
  • patologie endocrine (ipotiroidismo, aumento dei livelli di estrogeni).

La presenza di un livello normale di globuli bianchi contribuisce al mantenimento della salute, è coinvolta nella protezione contro le infezioni. Se i basofili nel sangue sono elevati, ciò potrebbe indicare lo sviluppo di malattie pericolose. Uno di questi è il cancro del midollo osseo, che porta alla produzione di un numero enorme di granulociti. In una tale situazione, i basofili aumentano rapidamente e rappresentano il 20% di tutti i leucociti. Quali altri motivi influenzano l'aumento del numero di globuli bianchi:

  • infezioni virali acute;
  • orticaria;
  • la conseguenza della splenectomia (chirurgia);
  • mixedema;
  • introduzione dell'antigene nel sangue (allergia);
  • mancanza di ferro;
  • colite ulcerosa;
  • mastocitosi sistemica;
  • tumore maligno;
  • disturbi mieloproliferativi (leucemia mieloide cronica, mielofibrosi);
  • policitemia.

I basofili, insieme ad altre sottopopolazioni di cellule (eosinofili, linfociti, monociti) possono portare ad un aumento del numero di leucociti nel sangue e allo sviluppo del cancro. Quali altri motivi ci sono per un aumento dei globuli bianchi nel corpo di un adulto:

  • funzione tiroidea impropria;
  • malattie del fegato e dei reni;
  • bassi livelli di progesterone;
  • malattia vascolare del collagene;
  • patologia della milza;
  • asma;
  • reazioni allergiche, ipersensibilità a determinati farmaci;
  • diabete;
  • infezioni virali e batteriche.

A volte si può osservare un aumento dei basofili nel sangue durante la terapia e l'assunzione di determinati farmaci. Quando si riceve una piccola dose di radiazioni (passaggio di raggi X), il livello dei globuli bianchi aumenta, ma questo è abbastanza normale. Il periodo di recupero dopo una malattia infettiva è anche caratterizzato da un aumento dei leucociti. Ciò suggerisce che il corpo sta combattendo duramente per la salute..

I basofili aumentano spesso prima dell'ovulazione, durante le mestruazioni, a causa dell'aumento dell'ormone estrogeno. La gravidanza è un altro motivo di questo problema, e questo è abbastanza normale. La somministrazione di farmaci con estrogeni provoca anche un aumento del livello di tutti i tipi di globuli bianchi. Per questo motivo, quando si esegue il test, è necessario avvertire il medico dell'assunzione di determinati farmaci per fare una diagnosi accurata..

Nel sangue dei neonati, il livello di basofili è aumentato ed è dello 0,75% (negli adulti è leggermente inferiore). Dopo aver raggiunto i 2 anni di età, questo indicatore inizia a diminuire gradualmente, ma non dovrebbe superare la soglia dell'1 per cento. Perché i basofili aumentano in un bambino:

  • dopo la vaccinazione;
  • a causa del processo infiammatorio;
  • da una puntura d'insetto;
  • a causa di farmaci.

Avendo ricevuto risultati spiacevoli dei test, niente panico. Forse la ragione dell'aumento del livello dei leucociti non è così terribile. Dovresti fare una seconda analisi dopo un paio di giorni per trarre eventuali conclusioni. Se tutto è confermato, dovresti consultare immediatamente un medico. Nel caso della basofilia, non dovresti auto-medicare, perché può danneggiare la salute sia di un adulto che di un bambino. Solo uno specialista ha il diritto di prescrivere un trattamento competente, a seconda della diagnosi e delle caratteristiche individuali dell'organismo.

Questo problema è un indicatore di varie malattie. Ecco perché è necessario fare una diagnosi accurata e una terapia efficace. Quindi anche il livello dei corpi bianchi diminuirà. Quale trattamento può prescrivere un medico:

  1. In casi gravi, come la leucemia, è necessario un trapianto di midollo osseo.
  2. Per le reazioni allergiche che portano a malattie respiratorie, possono essere prescritti antistaminici.
  3. Le infezioni batteriche vengono trattate con antibiotici.

Se il medico non ha rivelato alcuna patologia, ma l'analisi ha mostrato un aumento del contenuto di basofili, la dieta dovrebbe essere normalizzata, forse, andare a dieta, aumentare l'assunzione di cibi contenenti ferro (fegato animale, fagioli, frutti di mare). Affinché l'assorbimento dell'oligoelemento sia più veloce, è meglio non mangiare cibi che interferiscono con l'assorbimento del ferro (ad esempio il latte). I medici prescrivono spesso iniezioni di vitamina B12. Promuove la formazione del sangue, migliora la funzione del midollo osseo, distrugge il colesterolo "cattivo".

I basofili sono un tipo di leucociti che compongono il sangue. Al loro interno ci sono componenti molto attivi: serotonina, istamina e altri. Formato nel midollo osseo insieme a eosinofili e neutrofili. Successivamente, finiscono nel flusso sanguigno periferico, da dove si diffondono in tutto il corpo. Vivono nei tessuti per più di dieci giorni. Un aumento del livello di basofili nel sangue di un adulto può indicare la presenza di gravi disturbi nel corpo. Queste cellule sono principalmente parte integrante dei processi infiammatori, specialmente in presenza di reazioni allergiche.

La quantità normale di basofili nel sangue di un adulto è considerata dall'1 al cinque percento. Se convertito nelle solite unità di misura - fino a 0,05 * 109/1 litro di sangue. Con tassi aumentati, la cifra raggiunge il livello di 0,2 * 109/1 litro. Nella pratica medica, questa condizione è chiamata basofilia. È considerata una malattia rara. Allo stesso tempo, può indicare diverse patologie:

  • reazione allergica;
  • leucemia del sangue e leucemia mieloide cronica;
  • problemi con la ghiandola tiroidea;
  • cancro respiratorio;
  • diabete;
  • epatite e ittero concomitante;
  • infezione virale;
  • problemi del tratto gastrointestinale;
  • anemia emolitica;
  • morbo di Hodgkin.

Inoltre, questi sintomi si verificano spesso a seguito dell'assunzione di farmaci contenenti estrogeni. Inoltre, un aumento del numero di basofili si verifica solitamente durante i cicli mestruali o durante l'ovulazione..

Di solito, un aumento del numero di questi componenti si manifesta durante una reazione a un allergene. Il corpo inizia a combattere, il che porta a una diminuzione dei basofili nel sangue, reindirizzandoli ai tessuti. Di conseguenza, una persona ha macchie rosse sulla pelle, gonfiore, prurito in tutto il corpo..

Anche medici esperti, sulla base dei soli risultati delle analisi del sangue, non possono dire con certezza la causa dell'aumento del numero di linfociti e basofili. Per determinare una diagnosi accurata, gli specialisti prescrivono altri studi. A sua volta, una quantità eccessiva di questi componenti nel sangue può indicare varie gravi patologie nel corpo:

  • virus (vaiolo, mononucleosi);
  • batteri (sifilide, tubercolosi);
  • leucemia linfoblastica e leucemia linfocitica.

Inoltre, un aumento dei tassi può derivare dall'assunzione di farmaci che includono analgesici, fenitoina e acido valproico..

Se il numero di basofili e monociti nel sangue supera la norma, prima di tutto ciò può indicare processi infiammatori che si verificano nel corpo. Molto spesso si tratta di infezioni purulente..

I basofili stessi sono considerati cellule che reagiscono più velocemente di altri al centro della malattia. Riescono ad essere i primi ad essere vicini al problema, quando gli altri sono solo "impegnati nella raccolta di informazioni".

Quando si eseguono i test, è imperativo indicare le informazioni sul trattamento a lungo termine con farmaci ormonali, poiché sono loro che influenzano direttamente questi indicatori.

Se, durante gli esami del sangue, i risultati mostrano un aumento del numero di basofili ed eosinofili, nella maggior parte dei casi ciò può indicare disturbi come:

  • malattie parassitarie (ascariasi, enterobiasi e altre);
  • varie patologie allergiche (edema di Quincke, dermatite atopica e orticaria).

A volte indicatori simili si trovano nelle malattie gravi o infettive:

Per contenuto · Pubblicato l'11.11.2015 · Aggiornato il 17.10.2018

Gli eosinofili rappresentano uno dei gruppi di leucociti (globuli bianchi). La loro produzione si attiva quando una struttura proteica estranea entra nel corpo. Il numero di cellule viene determinato durante il consueto esame del sangue generale, e non solo il valore assoluto (il numero di pezzi in un'unità di sangue) è importante, ma anche il rapporto con il numero totale di leucociti (è espresso in percentuale). Quando la nostra immunità è coinvolta in un lavoro intenso e cerca autonomamente di sconfiggere la malattia, gli eosinofili vengono aumentati nell'analisi del sangue. Tuttavia, dovresti sapere che non ogni aumento o diminuzione del livello di queste cellule del sangue parla di un processo patologico. Comunque tutto in ordine.

Una condizione in cui gli eosinofili nel sangue sono elevati è chiamata eosinofilia..

Normalmente, in un adulto (indipendentemente dal sesso), le cellule sono presenti in una quantità da 100-120 a 300-350 in un millilitro di sangue in esame, in termini percentuali per tutti i leucociti è dell'1–5%. Nei bambini di età diverse, il rapporto con i leucociti varia dall'1 al 6-7%.

La deviazione del livello delle cellule del sangue del gruppo considerato dal 10% dal normale è considerata significativa, in questo caso viene diagnosticato un lieve grado di eosinofilia; con la crescita degli eosinofili fino al 15%, viene determinato un grado moderato;

il superamento della soglia superiore al 15% indica una patologia grave.

Tuttavia, è necessario tenere conto delle fluttuazioni fisiologiche del numero di cellule e di altri fattori che influenzano l'indicatore.

Il contenuto di eosinofili varia a seconda dell'azione di vari fattori:

  • Di notte l'eosinofilia può raggiungere livelli superiori al 30%, soprattutto all'inizio;
  • La sera si osserva un aumento dell'indicatore;
  • L'analisi rivela variazioni nel numero di cellule nelle donne durante il ciclo mestruale: nelle fasi iniziali, il loro numero aumenta, dopo l'ovulazione diminuisce gradualmente;
  • Il trattamento con alcuni farmaci può influenzare l'indicatore: aspirina, difenidramina, medicinali per la tubercolosi, penicilline, sulfonamide e preparati a base di oro, complessi con vitamina B, imipramina, misclairon, papaverina, aminofillina, beta-bloccanti, chimotripsina, clorpropamide, altri farmaci ormonali;
  • Regime alimentare: i dolci, le bevande alcoliche aumentano la probabilità che l'analisi non sia corretta.

Per la prima volta, l'aumento degli eosinofili rilevato in un esame del sangue richiede un riesame e lo studio dei cambiamenti nel loro numero nel tempo (diverse analisi condotte in sequenza).

Se gli eosinofili sono elevati, è necessario identificare la causa, poiché la patologia è un sintomo di una malattia e non una malattia separata. Un aumento del numero di queste cellule del sangue indica un lavoro intenso del sistema immunitario e non richiede sempre un trattamento.

Esistono diversi prerequisiti per lo sviluppo dell'eosinofilia:

  • Infezioni parassitarie;
  • Reazioni allergiche;
  • Malattie degli organi interni;
  • Malattie del sangue;
  • Patologie dermatologiche;
  • Malattie autoimmuni;
  • Infezioni;
  • Formazioni di natura maligna.

Un esame del sangue rivela l'eosinofilia quando una persona è infetta da elmintiasi. Le seguenti malattie possono essere la causa:

  • Toxocariasis;
  • Opisthorchiasis;
  • Giardiasi;
  • Ascariasis;
  • Filariosi;
  • Strongiloidosi;
  • Malaria;
  • Paragonimiasi;
  • Echinococcosi;
  • Trichinosi;
  • Amebiasi.

Una reazione allergica occupa il primo posto tra le ragioni dell'aumento degli eosinofili. La condizione si sviluppa quando:

  • Febbre da fieno;
  • Edema di Quincke;
  • Asma bronchiale;
  • Reazione allergica ai farmaci;
  • Febbre da fieno;
  • Malattia da siero;
  • Rinite di natura allergica;
  • Orticaria;
  • Fascite;
  • Miosite e altri.

L'eosinofilia si manifesta nelle malattie dei seguenti organi:

PolmoniTratto gastrointestinaleUn cuoreFegato
alveolitegastriteinfarto miocardicocirrosi
pleuritecolitedifetti congeniti
La malattia di Lefflerulcera
sarcoidosigastroenterite
istiocitosi
aspergillosi
polmonite
presenza di infiltrati

Si osserva un aumento degli eosinofili in eritremia, leucemia mieloide, linfogranulomatosi, policitemia, anemia perniciosa, sindrome di Sesari.

Quasi tutte le malattie della pelle portano ad un aumento degli eosinofili:

  • Lichene;
  • Pemfigo volgare;
  • Contatto o dermatite atopica;
  • Pemfigo;
  • Eczema;
  • Malattia fungina.

Spesso, un esame del sangue rivela un aumento degli eosinofili nella sclerodermia, SLE (lupus eritematoso sistemico) e un gran numero di queste cellule si forma quando il trapianto viene rifiutato.

L'ingestione dell'infezione causa sempre eosinofilia. La condizione può essere provocata sia dalla fase acuta che dall'esacerbazione di malattie croniche:

  • Scarlattina;
  • Tubercolosi;
  • Gonorrea;
  • Mononucleosi;
  • Sifilide e altri.

Varie forme di tumori maligni, inclusi linfomi e linfogranulomatosi, provocano un aumento delle cellule eosinofile nel sangue. I tumori possono essere localizzati in vari organi: genitali o organi interni, ghiandola tiroidea, pelle, stomaco, ecc., La condizione peggiora quando compaiono le metastasi.

Nell'infanzia, un aumento degli eosinofili indica molto spesso la presenza di un processo allergico nel corpo o un'infezione parassitaria. Tuttavia, non si dovrebbero escludere tutti i motivi di cui sopra, inclusa l'infezione intrauterina del feto. In ogni caso, dovresti sottoporti a un esame completo per identificare il fattore che ha influenzato il cambiamento nella formula del sangue..

Per avere un quadro completo dello stato di salute umana, è prima di tutto necessario superare un esame del sangue biochimico, tale studio potrebbe indicare il motivo per cui gli eosinofili sono elevati. Inoltre, in base ai risultati, è necessario condurre una serie di studi:

  1. Esame ecografico degli organi interni;
  2. Analisi delle feci per la presenza di parassiti e delle loro uova;
  3. Analisi delle urine;
  4. Test per determinare il lavoro degli organi interni (reni, fegato, ecc.);
  5. Fluorografia dei polmoni.
  6. Studi allergologici (studio del muco, test provocatori, spirometria, puntura del fluido interarticolare e altre manipolazioni).

Dopo aver identificato la vera causa del cambiamento nella formula del sangue, il trattamento viene eseguito da un medico specialista. In caso di patologia del sangue, è un ematologo; se i parassiti servivano come prerequisito per lo sviluppo della condizione, uno specialista in malattie infettive; l'allergia sarà curata da un allergologo; polmoni - pneumologo e così via. Non esiste un unico modo per sbarazzarsi dell'eosinofilia, il medico tiene conto dell'età del paziente, delle comorbidità, della salute generale, dei farmaci assunti e di molti altri fattori su base individuale.

Inoltre, non dovresti essere turbato se gli eosinofili sono moderatamente elevati, questo può indicare l'inizio del recupero e la formazione di una risposta sana del sistema immunitario all'infezione.Lascia che il tuo medico faccia il suo lavoro e segui rigorosamente le sue raccomandazioni..

Nella popolazione dei leucociti (globuli bianchi) si distingue un gruppo di granulociti, che include, insieme ai neutrofili, i basofili, le cellule eosinofile. Aumento degli eosinofili nelle malattie allergiche, autoimmuni, infezione da vermi parassiti e protozoi.

Gli eosinofili sono una popolazione di leucociti, i cui granuli citoplasmatici contengono enzimi proteolitici (distruttivi), che forniscono reattività immunitaria antiparassitaria contro proteine ​​estranee.

I leucociti eosinofili sono prodotti nel midollo osseo da una singola cellula precursore. La produzione di questa popolazione è accelerata dal rilascio di interleuchine IL4, IL5 da parte dei linfociti T.

Gli eosinofili maturi sono colorati con coloranti all'anilina (eosina), da cui hanno preso il nome. La dimensione della forma cellulare matura è di 12-17 micron.

  • la formazione della popolazione avviene nel midollo osseo entro 34 ore;
  • le forme mature entrano nel flusso sanguigno, dove sono circa 2-10 ore;
  • quindi migrano negli spazi sottomucosi: pelle, mucosa intestinale, tratto respiratorio, cavità orale, seni paranasali;
  • funzione nei tessuti per 8-10 giorni.

In quantità maggiori, gli eosinofili sono concentrati nei tessuti della pelle, nelle mucose, dove sono 100 volte più che nel sangue. Si trovano in quantità moderate nei tessuti della milza, ghiandole mammarie, timo, linfonodi, utero.

Il flusso sanguigno totale del sangue circolante contiene non più dell'1% di tutti i leucociti umani eosinofili.

L'eosinofilo trasporta sui suoi recettori di superficie (antigeni) coinvolti nei processi immunitari. Il citoplasma cellulare contiene granuli pieni di enzimi che, se necessario, vengono rilasciati nel sito dell'infiammazione e rilasciati nello spazio extracellulare.

Gli antigeni di superficie (AH) dei leucociti eosinofili sono in grado di interagire con le immunoglobuline IgG, IgE, componenti del sistema del complemento sanguigno C3, C4.

I granuli contengono enzimi:

  • perossidasi: ha attività battericida;
  • arilsolfatasi: attiva una reazione allergica immediata;
  • fosfolipasi D - blocca l'attivazione piastrinica;
  • proteina eosinofila cationica (ECP) - stimola la risposta immunitaria dei linfociti T, è tossica per gli elminti, nonché per i neuroni, l'epitelio e il miocardio dell'ospite;
  • proteina di base - stimola la risposta antiparassitaria, attiva basofili, piastrine, neutrofili;
  • istaminasi - un enzima che distrugge l'istamina;
  • neurotossina eosinofila (EDN).

Il rapido aumento della concentrazione di eosinofili al centro dell'infiammazione è spiegato dalla loro capacità di:

  • a fagocitosi - la proprietà di "divorare" piccole particelle di pareti cellulari distrutte di microrganismi;
  • alla chemiotassi - movimento diretto al focus dell'infiammazione sotto l'azione della proteina eotassina, delle proteine ​​chemiotassi dei monociti, della proteina chemiotassi dei linfociti.

Sotto l'influenza delle proteine ​​chemiotassi, gli eosinofili possono accumularsi nel fuoco infiammatorio in quantità enormi, come, ad esempio, nelle allergie. Elevati eosinofili mostrano che nel sangue sono presenti microrganismi patogeni, complessi antigenici, proteine ​​tossiche estranee.

Ovviamente il leucocita eosinofilo, a causa delle sue piccole dimensioni, non è in grado di fagocitare un batterio o un elminto. Ma può distruggere il parassita e quindi consumarne i frammenti..

Gli eosinofili sono responsabili della reattività del sistema immunitario, fagocitano gli immunocomplessi antigene-anticorpo formati durante le reazioni immunitarie nel sangue, che serve come un modo per regolare l'infiammazione nel punto focale della lesione.

A causa dei recettori di superficie e dei composti attivi contenuti nei granuli citoplasmatici, nonché della capacità di fagocitosi e chemiotassi, eosinofili:

  • è un fattore di immunità locale delle mucose - non consente la penetrazione di antigeni estranei nel flusso sanguigno generale, li circonda e li distrugge negli spazi sottomucosi;
  • migliora la risposta immunitaria allergica di tipo immediato, che si manifesta con edema di Quincke, anafilassi;
  • partecipa a una reazione allergica di tipo ritardato: l'aumento dei tassi accompagna l'asma bronchiale, la rinite da fieno, l'intolleranza ai farmaci, la dermatite atopica;
  • controlla il lavoro dei basofili e dei mastociti, neutralizza l'istamina da essi rilasciata;
  • partecipa a processi autoimmuni, che si manifestano, ad esempio, orticaria da freddo;
  • uccide gli elminti e le loro larve.

L'interazione di granulociti ed elminti avviene attraverso l'interazione di IgE specifiche con i recettori di superficie del parassita. Dopo il contatto, la principale proteina e la perossidasi enzimatica vengono rilasciate dai granuli, che distruggono la membrana cellulare della larva di elminti.

La norma degli eosinofili nel sangue negli adulti è 0,02 - 0,44 * 109 / l. Il numero relativo di eosinofili nell'emocromo dei leucociti è normale 0,5% - 5%.

Una condizione in cui gli eosinofili sono elevati di oltre il 5% è chiamata eosinofilia. Se gli eosinofili nel sangue di un adulto sono elevati, raggiungono valori superiori al 6-8%, questo indica la possibilità di infezione, disturbi reumatologici, processi autoimmuni.

Quando gli eosinofili in un adulto sono aumentati di oltre il 15-20% in un esame del sangue, questa condizione è chiamata ipereosinofilia, che è accompagnata da un massiccio accumulo (infiltrazione) di leucociti eosinofili al centro dell'infiammazione. I tessuti dell'organo bersaglio, in cui si è verificata l'infiammazione, sono, per così dire, impregnati di eosinofili.

La ragione dell'aumento degli eosinofili negli adulti con ipereosinofilia o sindrome ipereosinofila (HES) è un cambiamento nel rapporto dei linfociti nel sangue. Il contenuto di linfociti B diminuisce e il numero di linfociti T in queste condizioni aumenta, il che stimola la produzione di eosinofili

I basofili (BASO, BA) sono una piccola popolazione di leucociti. Il citoplasma di questo gruppo di cellule contiene granuli pieni di sostanze attive. Se i basofili relativi negli adulti nel sangue sono superiori all'1% e quelli assoluti sono superiori a 0,65 * 109 / l, ciò indica infiammazione, allergie e significa che i risultati del test sono aumentati.

Un tale aumento dei basofili nel sangue è chiamato basofilia, si verifica abbastanza raramente e indica principalmente allergie, infiammazioni, elmintiasi, raramente - una violazione dell'ematopoiesi.

I basofili, insieme a linfociti, eosinofili, immunoglobuline (Ig), appartengono al sistema di difesa immunitario, sono coinvolti nella formazione di una risposta allergica e difesa antielmintica. Al centro di una reazione infiammatoria o allergica, il contenuto di BASO, eosinofili e IgE aumenta contemporaneamente.

I motivi per cui i basofili possono essere aumentati nel sangue di uomini e donne adulti sono:

  • infezioni acute causate da virus respiratori, virus della varicella;
  • allergia;
  • elmintiasi;
  • l'introduzione di siero o altre proteine ​​estranee;
  • malattie infiammatorie di origine infettiva e non infettiva - tubercolosi, colite ulcerosa, epatite, sinusite, nefrosi;
  • il periodo di ovulazione nelle donne;
  • disturbi endocrini - ipotiroidismo, diabete insulino-dipendente, alti livelli di estrogeni;
  • assunzione di estrogeni, farmaci antitiroidei;
  • Anemia da carenza di ferro;
  • splenectomia;
  • fatica;
  • patologia dell'emopoiesi:
    • maligna - leucemia mieloide cronica, leucemia basofila acuta e cronica, mielofibrosi;
    • policitemia vera o eritremia;
  • disturbi autoimmuni - artrite reumatoide, dermatite;
  • Malattia di Hodgkin - oncologia del sistema linfatico.

Un aumento del BASO può essere causato nelle donne da una causa abbastanza comune come l'ipotiroidismo. La disfunzione della ghiandola tiroidea è indicata da una diminuzione del contenuto di ormoni stimolatori della tiroide, un deterioramento della capacità lavorativa, obesità, negli adulti, si forma edema delle orbite oculari, l'udito diminuisce a causa dell'edema della tromba di Eustachio, la voce diventa ruvida.

Basofili elevati negli adulti possono significare lavorare in condizioni sfavorevoli. Aumento del BASO nei radiologi, questo fenomeno è spiegato dal fatto che sono costantemente esposti a piccole dosi di radiazioni.

Un aumento dei risultati dei test non indica sempre una malattia. Basofili elevati nell'analisi nelle donne possono indicare una quantità elevata dell'ormone estrogeno, il che significa che il cambiamento nel contenuto di BASO nel sangue dipende dalla fase del ciclo mestruale..

Aumento dei granulociti durante l'ovulazione, nei primi giorni del ciclo, nel primo trimestre di gravidanza.

Le ragioni dell'aumento del contenuto di basofili nel sangue sono le allergie:

  • tipo immediato: si sviluppa immediatamente, andando con danni ai propri tessuti, manifestato da shock anafilattico, orticaria;
  • tipo ritardato - formato entro 2 giorni, manifestato da asma, dermatite da contatto, patologie autoimmuni.

Un aumento dei basofili è causato da un aumento della concentrazione di IgE nel sangue, la principale immunoglobulina coinvolta nella formazione di una risposta allergica alla presenza di un antigene. All'inizio di un tipo immediato di reazione allergica - orticaria, anafilassi, la quantità di BA diminuisce.

Ciò significa che i granulociti si stanno attivamente precipitando al centro di una reazione allergica, a causa della quale il contenuto di questa popolazione nel flusso sanguigno diminuisce. Il midollo osseo compensa rapidamente la mancanza di granulociti basofili e nei giorni successivi si osserva un aumento del livello di BA.

Quando i basofili, gli eosinofili e le IgE sono elevati nel sangue, ciò indica la formazione di un'allergia, ma tale violazione si verifica più spesso in un bambino che in un adulto.

Negli adulti, le allergie sono croniche. Inoltre, le malattie allergiche negli adulti possono manifestarsi nella forma quando, ad esempio, la dermatite atopica è accompagnata da asma bronchiale, congiuntivite allergica o raffreddore da fieno.

Un aumento dei basofili con allergie è indicato dalla loro leggera deviazione dalla norma. Quindi, la BA relativa nella dermatite atopica è dell'1% - 2%, mentre la norma nelle donne e negli uomini va dallo 0% all'1%.

L'indicatore del contenuto di basofili assoluti nei risultati di uno studio sull'eritremia, una malattia cronica che colpisce il midollo osseo e provoca un aumento della produzione di tutti i tipi di cellule del sangue negli adulti.

Per lo più gli adulti sono ammalati di eritremia. L'eritremia non si verifica nei bambini di età inferiore a 5 anni. La formazione di eritremia negli adulti dice:

  • sanguinamento ininterrotto a lungo termine dopo l'estrazione del dente;
  • mal di testa, debolezza;
  • arrossamento dei polpastrelli con dolore bruciante;
  • forte prurito della pelle dopo il contatto con l'acqua - dopo il lavaggio, il nuoto;
  • manifestazioni cutanee di allergie.

In un esame del sangue, proprio all'inizio dell'eritremia, ci sono livelli aumentati di eritrociti, piastrine e basofili. C'è un aumento della milza, comparsa di tromboflebiti, coaguli di sangue nelle vene e nelle arterie delle estremità.

Con il progredire della malattia, oltre a basofilia, eritrocitosi e trombocitosi, nel sangue compaiono grandi piastrine, il numero di neutrofili aumenta e la leucocitosi è superiore a 15 * 109 / l..

Nella fase dell'eritremia espansa, che è più spesso osservata negli adulti già in età avanzata, si osserva l'esaurimento del corpo e del sistema ematopoietico. Il paziente ha una diminuzione di basofili, leucociti, piastrine. Ciò significa che un adulto ha un aumento del sanguinamento e un aumento del rischio di ictus, infarto..

I granulociti basofili sono un componente del sistema immunitario. E, quando i basofili sono significativamente più alti della norma e i loro indicatori sono del 3% o più, ciò significa che un p attivo

Quelli. ho infertilità immunitaria? e come trattare in tal caso

Uno degli indicatori più importanti di un esame del sangue clinico generale è il calcolo della formula dei leucociti.

I leucociti sono cellule immunitarie del nostro corpo, la loro funzione principale è quella di proteggere dagli agenti estranei (microbi, parassiti, veleni, allergeni, corpi estranei). Tuttavia, non tutti i leucociti sono uguali, esistono 5 tipi di queste cellule: neutrofili, eosinofili, basofili, monociti e linfociti. Ciascuno di questi tipi ha un ruolo specifico nella risposta immunitaria.

Calcolo della percentuale di diversi tipi di leucociti dal loro numero totale ed è chiamato formula dei leucociti.

I basofili nel numero totale di leucociti occupano la posizione più piccola. Normalmente, il loro numero non supera l'1% di tutti i globuli bianchi. Appartengono ai granulociti, cioè alle cellule che hanno granuli con varie sostanze biologicamente attive nel citoplasma..

I granuli di basofili sono intensamente colorati con il principale colorante all'anilina, da cui il nome di queste cellule. Al microscopio, sembrano cellule con un grande nucleo blu scuro o viola debolmente segmentato (spesso a forma di S), il loro citoplasma è pieno di grandi granuli colorati in varie tonalità di viola, il nucleo dietro questi granuli è scarsamente visibile.

I leucociti basofili si formano nel midollo osseo, quindi entrano nel flusso sanguigno, dove circolano solo per poche ore. Quindi entrano nei tessuti, dove svolgono la loro funzione principale..

La funzione principale di queste cellule è la disintossicazione. Sono direttamente coinvolti nelle risposte immunitarie del corpo.

I granuli di basofili contengono istamina, eparina, serotonina, leucotrieni, nonché fattori che attraggono neutrofili ed eosinofili al centro dell'infiammazione.

I tessuti contengono mastociti - analoghi dei basofili. Sono molto simili tra loro per struttura e funzione. Gli scienziati stanno ancora discutendo sulla loro origine. Per molto tempo si è creduto che i basofili, passando nei tessuti, si trasformassero in mastociti. Ora una versione più affidabile è che si differenziano molto prima e, probabilmente, provengono da un predecessore.

I basofili, come i mastociti, hanno recettori per le Ig E sulla loro membrana (questi sono anticorpi prodotti dai linfociti in risposta a un allergene). Quando una proteina estranea entra nel corpo, si lega a Ig E e viene attivato il meccanismo di degranulazione dei basofili e dei mastociti (mastociti).

Le sostanze biologicamente attive provengono dalle cellule nei tessuti, causano espansione e aumento della permeabilità vascolare. Questa è una manifestazione di allergia: si verifica edema tissutale, che esternamente può manifestarsi come edema delle mucose delle vie respiratorie (un attacco di asma bronchiale), comparsa di vesciche sulla pelle, prurito, arrossamento, naso che cola, lacrimazione.

Secondo tutti i canoni accademici, la formula dei leucociti viene letta da un assistente di laboratorio in uno striscio di sangue colorato al microscopio.

Recentemente, gli analizzatori ematologici sono stati utilizzati quasi ovunque nelle cliniche. Il principio del loro lavoro è la differenziazione delle cellule in base al loro volume, rifrazione della luce, resistenza elettrica e altri parametri. Il vantaggio degli emoanalizzatori è che fanno risparmiare tempo e sono anche in grado di valutare un numero di cellule molto maggiore rispetto al conteggio manuale.

Tuttavia, non tutti sono in grado di fornire la formula completa dei leucociti. L'analizzatore più semplice fornito ai policlinici nell'ambito del National Health Project distingue i leucociti solo dal loro volume e seleziona 3 popolazioni: granulociti (GRN o GR), linfociti (LYM o LY) e cellule medie (MID), che più spesso si associano con monociti.

In questa analisi, i basofili possono essere trovati sia nel gruppo GRN che nel MID. Idealmente, il calcolo della conta leucocitaria dopo l'esame con un analizzatore di questo tipo dovrebbe essere integrato dalla microscopia a striscio convenzionale, ma ciò non accade ovunque.

Un analizzatore di sangue più high-tech è in grado di distinguere tutti e 5 i tipi di leucociti. I basofili nella decodifica sono designati BAS o BA. Se tutti gli indicatori automatici rientrano nella norma, non viene eseguito alcun ricalcolo. Se l'analizzatore mostra deviazioni nella formula dei leucociti, il medico può prescrivere una seconda analisi con microscopia a striscio.

Il contenuto di basofili nella formula del sangue non è superiore all'1%. Potrebbero non essere affatto nello striscio, questa non è considerata una patologia.

Un aumento dei basofili nel sangue (basofilia) è piuttosto raro.

Di cosa parlano i basofili elevati? Come già accennato, i leucociti basofili sono partecipanti attivi nelle reazioni allergiche di tipo sia immediato che ritardato. Pertanto, il motivo principale sono le allergie..

Quando un allergene entra nel corpo, i mastociti, cioè i basofili dei tessuti, sono i primi a reagire ad esso. Si forma un focolaio di infiammazione allergica. Anche i basofili del sangue si precipitano su questo obiettivo. Durante questo periodo, si nota il loro aumento..

La seconda ragione della basofilia è la loro maggiore formazione nel midollo osseo. Questa condizione può essere associata a leucemia mieloide, eritremia e alcune altre malattie del sistema ematopoietico..

Se i basofili sono aumentati in un adulto, potrebbero esserci diversi motivi:

  1. Varie reazioni allergiche (dermatite, orticaria, puntura d'insetto, esacerbazione dell'asma bronchiale, ecc.). Più acuta è l'allergia, più bruscamente aumentano i basofili.
  2. Malattie autoimmuni croniche - diabete mellito di tipo 1, ipotiroidismo, colite ulcerosa, epatite, nefrosi.
  3. Leucemia mieloide cronica.
  4. Linfogranulomatosi.
  5. Invasione da parassiti.
  6. Condizione dopo la rimozione della milza.
  7. Trattamento con estrogeni.
  8. Nelle donne, il contenuto di basofili può aumentare durante le mestruazioni..

Si ritiene che la norma del contenuto di basofili in un bambino sia leggermente inferiore a quella degli adulti (non più dello 0,5%), ma è chiaro che questa differenza è molto arbitraria. In ogni caso, se un assistente di laboratorio vede un basofilo ogni 100 cellule, l'analisi mostrerà l'1%, e questa non sarà una patologia.

I basofili elevati in un bambino indicano il più delle volte allergie o invasione elmintica. Molto meno spesso il motivo sarà diverso. Se viene effettuato un esame del sangue dopo la vaccinazione, si può anche osservare la basofilia..

Una diminuzione o assenza di basofili nel sangue non ha valore diagnostico.

Domanda: dovrei aver paura di un aumento del sangue dei basofili?

Il più delle volte no. Se c'è un'evidente reazione allergica o una malattia autoimmune nella fase acuta, il loro aumento si inserisce nel quadro clinico. Inoltre, aumentano anche gli eosinofili. Questo di solito è un fenomeno temporaneo e dopo aver iniziato il trattamento, tutto torna alla normalità..

È un'altra questione se la basofilia si trova in una persona che non è preoccupata per nulla. Potrebbero essere necessari ulteriori test. Ma prima, si consiglia di ripetere l'analisi del sangue, preferibilmente in un altro laboratorio..

D: L'aumento dei basofili può essere un segno di cancro del sangue?

Sì, può, ma raramente abbastanza. E con questa patologia, i basofili da soli non aumenteranno quasi mai da soli. In questo caso, un numero totale di leucociti, eritrociti, piastrine e altri cambiamenti nell'analisi del sangue notevolmente aumentato o significativamente ridotto dovrebbe diventare una "bandiera rossa".

Domanda: è necessario trattare un aumento dei basofili nel sangue?

La basofilia è un sintomo. E la malattia deve essere curata. L'aumento asintomatico dei basofili non ha bisogno di essere trattato.

Domanda: Il dottore ordina un secondo test. Devo fidarmi di questo dottore e di questo laboratorio??

Non si può mai trarre conclusioni da un esame del sangue. Il medico può mettere in dubbio il test e questo è normale. Potrebbe essere necessario ricalcolare la formula manualmente dopo l'analisi hardware. Infine, in medicina, spesso si verificano situazioni in cui è necessaria un'attesa e un'osservazione invece di un esame costoso immediato. Puoi prendere l'iniziativa e riprendere il sangue in un altro laboratorio.

Ma se la basofilia viene osservata in 2-3 analisi consecutive, questo è già un motivo per sottoporsi a un esame più approfondito..

Gli eosinofili, insieme ai neutrofili e ai basofili, sono un tipo di leucociti. Hanno ottenuto questo nome perché possono assorbire l'eosina colorante, che viene utilizzata per contrassegnare gli eosinofili per facilitarne il conteggio. Esternamente, gli eosinofili assomigliano a piccole amebe binucleari che si muovono attivamente nel sangue. Gli eosinofili si formano nel midollo osseo e hanno una certa durata. Rimangono nel sangue per circa un'ora, quindi si spostano nei tessuti..

Il ruolo principale degli eosinofili è quello di penetrare nelle pareti dei vasi sanguigni nel sito di infiammazione nel corpo. Nonostante un valore così piccolo e una quantità inferiore nel sangue (ad esempio, rispetto agli eritrociti), gli eosinofili sono in grado di neutralizzare piccole particelle di organismi estranei. Per questa capacità, gli eosinofili sono stati soprannominati microhages..

Ma il loro ruolo nel corpo non finisce qui. Un ruolo molto importante degli eosinofili è proteggere il corpo dalle manifestazioni allergiche. Come un marker, aumentano quando gli allergeni entrano nel corpo, provocando una reazione protettiva da parte sua. Di solito, affinché un'allergia si manifesti, gli eosinofili devono costituire più del cinque percento di tutti i leucociti nel sangue. Se questa soglia viene superata, possiamo parlare di eosinofilia..

Le proprietà degli eosinofili sono in gran parte determinate dal ruolo che svolgono nel corpo. Elenchiamo i principali:

  1. A causa degli eosinofili, la sensibilità alle immunoglobuline E aumenta.
  2. Un aumento dell'immunità antiparassitaria causata dagli eosinofili innesca il processo di attacco dei parassiti e la distruzione delle loro membrane cellulari nel corpo. Quando compaiono tali "frammenti" di membrane, il corpo riceve un segnale che il parassita può essere distrutto.
  3. Gli eosinofili rilasciano mediatori infiammatori.
  4. Gli eosinofili nel sangue legano e assorbono l'istamina, la principale causa di allergie.
  5. Avvolge e succhia piccoli parassiti.

Elevati eosinofili in un esame del sangue indicano un disturbo grave che deve essere affrontato immediatamente. Dopotutto, superare la norma è un segnale che qualcosa non va nel corpo. Un aumento del contenuto di eosinofili è anche associato ad altre patologie di natura allergica: asma bronchiale, allergie ai farmaci, pollinosi stagionale, rinite, dermatite allergica e così via..

L'eosinofilia è possibile anche in presenza di parassiti nel corpo. Questi "vicini" includono Ascaris, Giardia, opisthorchiasis. Gli eosinofili reagiscono in modo molto sensibile non tanto ai parassiti stessi, ma ai prodotti della loro attività vitale, che irritano la mucosa degli organi interni e dell'intestino.

Un forte aumento di questo elemento del sangue può essere provocato da malattie del sangue. Nei linfomi, nella leucemia acuta, nella linfogranulomatosi e in altre trasformazioni maligne, gli eosinofili aumentano molto rapidamente. Un salto particolarmente evidente si verifica quando il tumore metastatizza o si decompone. Di solito, in tali fasi, l'eosinofilia non è l'unico segno di patologia; insieme ad essa, anche altri parametri del sangue sono più alti del normale, ad esempio i basofili sono aumentati. Un altro motivo per l'aumento degli eosinofili è la patologia del tessuto connettivo. Le deviazioni più indicative nell'artrite reumatoide, periartrite nodulare.

Affinché l'analisi del sangue sia corretta, è necessario eseguirla a stomaco vuoto, la mattina presto. Il fatto è che il livello di eosinofili cambia sempre a seconda dell'ora del giorno. Di sera, gli eosinofili saranno del 15% più alti della norma, e di notte e anche di più - del 30%.

Si sconsiglia di fare esercizi fisici prima di donare il sangue, si consiglia di proteggersi dallo stress. Tre o quattro giorni prima dell'analisi del sangue, è necessario astenersi dal bere alcolici e cibi troppo dolci. Affinché i test siano plausibili e il livello di eosinofili corrisponda alla realtà, non è necessario donare il sangue durante le mestruazioni, altrimenti i dati di laboratorio potrebbero essere errati.

Nota che gli eosinofili possono confermare o negare indirettamente l'ovulazione. Le donne che desiderano una gravidanza e sono in attesa di ovulazione possono sottoporsi a un test eosinofilico durante il periodo ovulatorio previsto. Se l'ovulazione è realmente avvenuta, il numero di eosinofili aumenterà sotto l'influenza degli estrogeni e il progesterone aiuterà a normalizzare questi elementi. Quando il concepimento è già avvenuto, questi elementi possono danneggiare una donna. Eosinofili anormali durante la gravidanza possono causare parto prematuro. Il livello normale di eosinofili nel sangue va dall'uno al cinque percento, o da centoventi a trecentocinquanta elementi in un millilitro. La norma è la stessa sia per gli uomini che per le donne. Un fatto interessante è che gli eosinofili sono leggermente aumentati nei bambini piccoli. Quindi, nelle prime due settimane di vita di un bambino, il tasso di eosinofili può raggiungere il sei percento, fino a un anno, l'indicatore si adatta bene al tasso degli adulti - cinque, ma dopo un anno e fino a due anni, il sette percento è considerato un indicatore normale. I bambini sopra i cinque anni hanno di nuovo un tasso di adulti del cinque percento.

Se il numero di eosinofili supera la norma del dieci percento, parlano di un lieve grado di eosinofilia. Un aumento del livello dal dieci al quindici percento è un grado medio (il più delle volte con allergie), più di quindici è una forma grave di eosinofilia. Se un lieve aumento degli eosinofili richiede solo un attento monitoraggio del corpo, allora con un grave grado di patologia è necessario cercare la causa di questa condizione, perché l'eosinofilia è associata alla carenza di ossigeno cellulare e tissutale.

Se, dopo aver ricevuto un'analisi con un aumento degli eosinofili nel corpo, non è stato possibile trovare un focus sulla patologia, si consiglia di ripetere l'analisi. Tali imprecisioni sono abbastanza normali, poiché quando si colorano gli elementi del sangue con eosina, parte del colorante può essere assunto dai neutrofili. In questo caso, con un livello assolutamente normale di eosinofili, i numeri daranno il contrario. Di norma, i medici prestano attenzione al fatto che i neutrofili si abbassano e sospettano immediatamente errori nelle analisi di laboratorio..

Se l'eccesso della norma è confermato, i medici prescrivono ulteriori indicazioni per un esame del sangue biochimico e un'analisi per le uova di vermi, conducono un esame ecografico della cavità addominale. Se ci sono manifestazioni allergiche gravi (edema di Quincke, orticaria, congiuntivite allergica), viene eseguita un'analisi per gli eosinofili dalla gola e dal naso. Dopo aver stabilito la causa dell'allergia, viene eseguito il trattamento.

Un aumento del numero di eosinofili segnala infezioni elmintiche e batteriche o la presenza di fenomeni allergici. Gli eosinofili, insieme ai basofili, sono marcatori diretti delle reazioni di ipersensibilità.

Cellule leucocitarie: gli eosinofili sono difensori che combattono contro i microrganismi dannosi e inibiscono i loro effetti tossici.

Molto spesso, gli eosinofili eliminano gli immunocomplessi dalla concentrazione di proteine ​​"antigene-anticorpo", che si formano quando il sistema immunitario neutralizza gli agenti patologici.

Quando una proteina estranea entra nel corpo, il sistema immunitario produce anticorpi, che sono fattori protettivi speciali e inattivano le proprietà dei batteri legandoli. Per la distruzione di tali complessi complessi, sono necessari eosinofili, divorando letteralmente questi accumuli e purificando il sangue. Allo stesso tempo, viene eliminata la minaccia di danni catastrofici ai tessuti.

Queste cellule si formano nel midollo osseo e vengono quindi rilasciate nel flusso sanguigno generale e circolano per dodici ore. Se nel sangue sono presenti immunocomplessi e mediatori infiammatori, viene neutralizzato dagli eosinofili. Se praticamente non ci sono inclusioni estranee nel sangue, gli eosinofili "siedono in agguato", cioè vengono temporaneamente immagazzinati nel deposito. Quando si verifica un attacco a sorpresa, si impegnano. Vengono conservati nel deposito fino all'arrivo di una nuova generazione di eosinofili..

Se il numero di eosinofili è superiore al normale, la condizione è chiamata "eosinofilia". In una macchia di un prodotto sanguigno, secondo la norma, dovrebbero essere contenuti fino a due eosinofili. Con un aumento del loro numero, i medici possono sospettare una reazione allergica, un'infezione batterica o virale, processi autoimmuni o un'invasione da elminti..

Questi combattenti per la nostra salute potrebbero non essere sempre utili. Nella battaglia con l'infezione, sono in grado di provocare loro stesse allergie. Se il numero di eosinofili viene superato del 5% del numero totale di leucociti, possono svilupparsi cambiamenti infiammatori nei tessuti al posto del loro accumulo. In particolare, nei bambini in tale situazione si osservano spesso rinite ed edema laringeo..

Tuttavia, un aumento del numero di queste cellule può essere avviato da varie malattie..

  • Questo indicatore aumenta con l'asma bronchiale, la febbre da fieno stagionale e l'assunzione di una serie di farmaci e cibo.
  • L'eosinofilia viene registrata anche in presenza di tali invasioni parassitarie nel corpo, ad esempio con giardiasi, toxocariasi, opisthorchiasis, ascariasis.
  • Altri iniziatori dell'aumento del numero di eosinofili possono essere la linfogranulomatosi, alcuni tipi di linfomi e altri tumori maligni. Le metastasi nel corpo sono spesso accompagnate da un aumento del livello di eosinofili.
  • Sclerodermia, lupus eritematoso e altre malattie del tessuto connettivo, nonché patologia reumatoide avanzata sono caratterizzati da eosinofilia.
  • Licheni fungini, pemfigo, eczemi, dermatiti e una serie di altre malattie della pelle causano anche un aumento degli eosinofili nel sangue.

Proteggendo il corpo dalle allergie, gli eosonofili provocano la stessa reazione, quindi qui il loro ruolo è duplice.

Una reazione allergica è la causa principale e più comune di eosonofilia..

Un numero particolarmente elevato di eosinofili può essere rilevato nel sangue con un tumore metastatico o durante la sua decomposizione (necrosi).

Spesso questo stato di eosofilia si sviluppa con vari tipi di artrite, in particolare, con periartrite nodulare o reumatoide.

Per determinare il numero di eosinofili nel sangue, è necessario donare il sangue in laboratorio, questo dovrebbe avvenire la mattina presto, a stomaco vuoto, e il giorno prima, ogni attività fisica dovrebbe essere annullata. Non dovresti essere testato con le mestruazioni, lo stress o il sovraccarico nervoso: questo è irto di risultati falsi del test.

L'unità strutturale più piccola, sedentaria, ma grande e uniforme dei leucociti sono i basofili. Come tutte le altre cellule leucocitarie, si formano nell'organo ematopoietico (midollo osseo), dove, quando esposte a speciali induttori, queste cellule primarie vengono stimolate a dividersi.

Dopo un processo di divisione di quattro giorni, inizia un periodo (5 giorni) di una struttura e formazione speciali, in cui le cellule "acquisiscono" una specializzazione funzionale.

Navigazione veloce nelle pagine

Queste cellule sorprendenti sono rappresentate nel corpo in tre tipi: granulociti basofili segmentati (cellule leucocitarie basofile), mastociti (basofili della struttura del tessuto) e basofili ipofisari. In queste ultime due specie, il processo di maturazione avviene nel flusso sanguigno e componenti leucocitarie basofili segmentate entrano dall'organo ematopoietico sotto forma di una cellula già formata.

Sebbene questi tre tipi di leucociti abbiano "radici correlate" dirette, differiscono per struttura e funzionalità specifica. Tutte le componenti strutturali dei leucociti sono caratterizzate da immunocompetenza con una "specializzazione" molto ristretta. Alcuni sono impegnati nella difesa e nella costruzione di una barriera protettiva contro l'introduzione di "nemici alieni", distruggendo completamente tutto. Altri scelgono - fagocitosi selettiva.

Ma, per l'applicazione di tattiche selettive, le cellule devono essere in grado di riconoscere "agenti nemici". È questa proprietà che hanno i leucociti segmentati, assumendo le funzioni di responsabilità antiallergica.

Le principali responsabilità di cui sono responsabili i basofili adulti sono dovute a:

1) Manifestazione immediata di ipersensibilità (reazione allergica immediata). Quando vengono identificati "nemici", la membrana delle plasmacellule si rompe. C'è un rilascio granulomatoso e secrezione di vari BOV protettivi:

  • L'eparina rilasciata porta all'attivazione del microcircolo, che migliora il flusso sanguigno nei piccoli vasi e la nutrizione dei tessuti e promuove la nuova crescita capillare. La sua proprietà anticoagulante previene la formazione di coaguli di sangue e favorisce il processo di aggregazione (adesione) delle piastrine, prevenendo manifestazioni emorragiche;
  • Il rilascio di ammine biogene (istamina) provoca un aumento della permeabilità vascolare, favorendo così un aumento del flusso di fluido nell'area dell'infiammazione;
  • La serotonina degranulata isolata attiva le piastrine e aumenta la permeabilità vascolare nei capillari, espandendo contemporaneamente i lumi vascolari;
  • La formazione di una quantità significativa di leucotriene "A4" da parte dei basofili attrae le cellule fagocitiche (eosinofili) nei luoghi del loro accumulo, favorendo la fagocitosi e proteggendole dalle infezioni.

2) Ipersensibilità ad azione ritardata provocata dal contatto con i tessuti, o proteine ​​e allergeni, dovuta a:

  • Danni ai tessuti estesi causati da ustioni;
  • Patologie neoplastiche o virali;
  • Varie punture di insetti.

Tutti questi processi provocano infiltrazioni cellulari, attirando cellule fagocitiche (monociti, macrofagi e neutrofili), ciascuna con una propria specifica missione fagocitica. Il primo segno della manifestazione di questo tipo di reazione negli adulti è la formazione di campi eritematosi con la formazione di un infiltrato liquido.

La combinazione di basofili ed eosinofili presenti nel plasma è un'indicazione diretta di una reazione di ipersensibilità.

3) L'interazione di fattori di immunità locale. I granulociti e le cellule leucocitarie dei tessuti (mastociti) svolgono un ruolo dominante nel sistema immunitario locale, che è associato al meccanismo di difesa delle mucose e della pelle.

I basofili costruiscono una sorta di scudo contro gli antigeni, impedendone la penetrazione nel sangue. Ciò nega la diffusione di infezioni e reazioni di infiammazione dei tessuti. Come risultato di questo lavoro, il fattore protettivo sotto forma di una risposta immunitaria si manifesta con arrossamento, gonfiore e vesciche..

La norma per il contenuto di basofili nel sangue negli adulti è molto bassa (varia dallo 0,5 all'1%). Nell'infanzia, l'indicatore di queste componenti leucocitarie nel leucocitogramma varia in modo significativo.

Nei neonati, i basofili possono essere del tutto assenti o raggiungere il 4%, diminuendo gradualmente dall'età di un anno all'1,2%. Questi indicatori possono cambiare facilmente dopo il pianto del bambino, con l'inizio dell'alimentazione complementare, in caso di malattia e sbalzi di temperatura. Nello stato normale del bambino, nel periodo della pubertà, il livello dei granulociti segmentati nel sangue viene confrontato con lo standard degli adulti.

evidente reazione allergica

Ciò che può dire l'indicatore di basofili elevati nel sangue degli adulti è, prima di tutto, un segnale sulle reazioni infiammatorie e allergiche che si verificano nel corpo.Il contenuto quantitativo di granulociti nel sangue è una sorta di marker dello stato del sistema immunitario.

In linea di principio, il loro numero non è un criterio diagnostico, ma spesso la loro attività funzionale consente a uno specialista di valutare determinate condizioni patologiche..

Ad esempio, la presenza di leucemia cronica in combinazione con una crisi basofila (un gran numero di cellule basofile) indica l'approccio imminente della fase terminale dell'esplosione. Oppure il loro aumento in seguito a ripetuti incontri con un allergene (cibo, medicinale o veleno per insetti) può innescare lo sviluppo di shock anafilattico, che è mortale.

Le condizioni in cui aumenta il livello di basofili nel sangue di un adulto sono chiamate basofilia. Un miglioramento eccessivo è raro. Il loro valore assoluto non è costante e dipende da molti fattori..

Le ragioni principali dell'aumento dei basofili sono dovute a:

  1. Patologie acute e croniche dell'apparato respiratorio, urinario e gastrointestinale;
  2. Maxidema e anemia emolitica;
  3. Varicella e sviluppo del diabete;
  4. Neoplasie oncologiche nei tessuti bronchiali e polmonari;
  5. La diversa natura dell'intossicazione;
  6. La conseguenza dell'assunzione di farmaci ormonali per patologie endocrine;
  7. Assunzione di corticosteroidi e farmaci contenenti estrogeni.

La manifestazione della basofilia nelle donne è caratteristica nel periodo iniziale delle mestruazioni e nel periodo del processo di ovulazione. Un altro motivo per l'alto livello di granulociti è una diminuzione degli eritrociti e dell'emoglobina nel sangue a seguito dello sviluppo della sindrome ematologica (anemia).

In un bambino, il livello di basofili elevati indica il possibile sviluppo di processi acuti o cronici nel corpo. Sono causati dagli stessi problemi degli adulti. A questi si aggiungono gli effetti delle sostanze velenose e delle invasioni parassitarie. Al registro vengono aggiunti vari tumori benigni (policitemia) e del sistema sanguigno e linfatico (leucemia acuta o cronica, linfogranulomatosi)..

Le patologie causate da allergie o un ampio gruppo di malattie dell'apparato ematopoietico sono le cause più comuni dello sviluppo della basofilia nei bambini. Cosa può significare un aumento dei basofili in un bambino è, prima di tutto, il sintomo principale di un'immunità impoverita e incompetente.

Una diminuzione del livello dei granulociti segmentati o la completa assenza di basofili nella composizione strutturale dei leucociti è chiamata basopenia. Tale manifestazione può indicare una significativa diminuzione delle funzioni fagocitiche e una violazione della capacità del corpo di rispondere adeguatamente alla manifestazione di reazioni allergiche. Ciò è facilitato da:

  • La presenza di malattie infettive acute;
  • Eccessiva attività ormonale della tiroide e delle ghiandole surrenali iperattive;
  • Situazioni stressanti e esaurimento del corpo;
  • Attività e stress eccessivi.

Ma non tutte le condizioni con basopenia sono una patologia e richiedono una risposta al farmaco. Spesso, il ritorno alla normalità avviene da solo o è considerato normale.

Ad esempio, all'inizio della gravidanza, la basopenia è la norma, poiché la sua manifestazione è dovuta ad un aumento del volume sanguigno totale, caratteristico in tale stato, contro il quale il numero di granulociti segmentati, rimanendo entro limiti normali, nell'analisi dei leucociti è mostrato da un livello ridotto per unità di volume frazione liquida.

Se nelle analisi si riscontra un aumento dei basofili, è prerogativa del medico affrontare il problema. L'autotrattamento non darà risultati e danneggerà solo la tua salute. La base del trattamento terapeutico è il sollievo della patologia di fondo. Il motivo dovuto all'uso prolungato della terapia ormonale viene interrotto dalla sospensione dei farmaci, o dalla loro sostituzione con altri simili, senza effetti collaterali.

Alla fine del ciclo di trattamento delle infezioni e dei processi infiammatori, viene prescritta una terapia vitaminica ausiliaria, che ripristina la composizione strutturale del sangue. Possono essere preparati vitaminici complessi, una dieta selezionata individualmente, saturata di alimenti contenenti il ​​gruppo "B" di vitamine, che aiuta a migliorare i processi di emopoiesi.

La manifestazione a lungo termine dei segni di basofilia è una chiara presenza di un corso di patologie croniche che devono essere diagnosticate ed eliminate con urgenza.

La prognosi di basofilia e basopenia dipende dal successo del trattamento della causa sottostante che ha causato l'instabilità strutturale quantitativa delle cellule leucocitarie e dal livello di coerenza delle funzioni immunitarie..

  • Il trattamento tempestivo delle condizioni patologiche e il monitoraggio regolare del livello dei basofili possono proteggere da molte malattie.

Quali fattori patologici e non patologici possono provocare un aumento di eosinofili e basofili?

Basofili ed eosinofili sono tipi di leucociti che agiscono come difensori del corpo contro vari tipi di batteri e infezioni. Il deposito di cellule basofile ed eosinofile si trova nel midollo osseo umano, da dove questi corpi, attraverso il dotto periferico, entrano nel flusso sanguigno e si diffondono in tutto il corpo. Con un livello normale delle suddette cellule, si ritiene che il paziente non abbia patologie nel corpo, ma un aumento del tasso di basofili ed eosinofili, di regola, indica gravi anomalie che richiedono un intervento medico immediato.

Nel normale stato di salute del paziente, i basofili e gli eosinofili non devono superare 0,05 * 109 per 1 litro di sangue. Se questo livello è significativamente sovrastimato, un tale fenomeno, di regola, può essere osservato solo sotto l'influenza di determinati motivi, come ad esempio:

  • Il paziente ha una reazione allergica a vari tipi di sostanze irritanti;
  • Leucemia mieloide e leucemia del sangue (cronica);
  • Condizione tiroidea deteriorata;
  • La presenza di tumori maligni nel paziente, sulle pareti interne o esterne degli organi respiratori;
  • Diabete;
  • Ittero;
  • Epatite;
  • Tutti i tipi di infezioni virali;
  • Patologie associate a una violazione del tratto digestivo;
  • Anemia.

Ittero come causa di un aumento dei globuli bianchi protettivi

Importante! Basofili ed eosinofili possono avere un tasso aumentato non solo a causa dell'effetto dannoso di alcune patologie, ma anche sotto l'influenza di alcuni farmaci che hanno un effetto diretto sui leucociti. Tuttavia, con questo fenomeno, aumenteranno anche i monociti e i linfociti che entrano nel sangue del paziente..

A seconda del motivo per cui i basofili e gli eosinofili hanno un tasso elevato nel corpo del paziente, è necessario adottare misure appropriate per abbassare questo livello alla normalità, se, ovviamente, è possibile. Ad esempio, se un leucocita ha iniziato a rilasciare più attivamente le sue cellule nel sangue dopo che un paziente ha subito un intervento chirurgico, allora questo fenomeno, di regola, rimane in una persona per il resto della sua vita ed è considerato la norma.

Tuttavia, se i basofili, gli eosinofili, i monociti e i leucociti hanno iniziato ad aumentare a causa di una reazione allergica, tale deviazione può essere completamente evitata semplicemente eliminando l'irritante. Bene, per trovare l'irritante a cui il leucocita ha una reazione così violenta, il paziente dovrebbe donare il sangue per l'analisi, poiché solo questo tipo di studio può mostrare al medico le informazioni necessarie.

Reazione allergica con aumento dei basofili e degli eosinofili

In altri casi, quando basofili e monociti sono elevati a causa dell'esposizione a patologie, solo una terapia farmacologica tempestiva può aiutare. Tuttavia, prima di farlo, il medico dovrebbe assolutamente scoprire il motivo esatto per cui i basofili e gli eosinofili hanno aumentato i loro livelli. Infatti, a seconda della patologia che ha influenzato questo fenomeno, verrà prescritto il trattamento più efficace..

Se i basofili e i monociti nel corpo del paziente sono significativamente aumentati, ma allo stesso tempo l'eosinofilo rimane normale, allora questo fenomeno può solo indicare un grave processo infiammatorio, accompagnato da sorgenti purulente. Inoltre, è spesso possibile trovare una tale deviazione in cui i basofili vengono aumentati contemporaneamente ai linfociti. Di solito, questo processo indica che alcune infezioni o batteri sono entrati nel sangue del paziente che possono portare a gravi patologie, come: vaiolo, tubercolosi, sifilide o leucemia.

Se i basofili e gli eosinofili nel sangue di un adulto sono aumentati, ma allo stesso tempo i leucociti e i monociti rimangono nel range normale, allora si parla solo di tali patologie, le cui cause erano i parassiti. Più raramente, questo aumento del tasso indica una reazione allergica nel corpo del paziente. Tuttavia, nel secondo caso, l'allergia sarà necessariamente accompagnata da sintomi visivi caratteristici, anche in una fase iniziale di sviluppo..

Riassumendo, possiamo concludere che il basofilo è il leucocita più importante, un aumento in cui, in coppia con altre cellule (come: basofili, monociti o linfociti), indica eventuali anomalie gravi nell'organismo o un effetto dannoso. fattori esterni. Nella medicina moderna, molto spesso, si verifica l'aumento simultaneo di eosinofili e basofili, poiché il livello disturbato di queste cellule è responsabile di malattie abbastanza comuni.

Va anche notato che i leucociti sono in grado di rilevare patologie nelle prime fasi del loro sviluppo, in cui il trattamento, di regola, è più efficace. Pertanto, al fine di aumentare le possibilità di una pronta guarigione, è necessario eseguire gli esami del sangue il più spesso possibile..


Articolo Successivo
Il tuo cuore sta diventando insensibile? O è nevralgia intercostale?