Ipertrofia ventricolare sinistra - segni sull'ECG. Trattamento dell'ipertrofia miocardica ventricolare sinistra


L'LVH è una lesione specifica del cuore, in cui aumenta di dimensioni e diventa più suscettibile a qualsiasi cambiamento. L'ipertrofia colpisce principalmente il miocardio - il muscolo più forte della parete cardiaca, complica le contrazioni, a causa delle quali aumenta il rischio di sviluppare altre malattie.

Cos'è l'ipertrofia ventricolare sinistra

L'ipertrofia cardiaca, o, in altre parole, la cardiomiopatia ipertrofica è un ispessimento della parete del ventricolo sinistro del cuore, che porta al malfunzionamento della valvola aortica. Il problema è comune tra i pazienti con ipertensione essenziale, così come gli atleti, le persone che conducono uno stile di vita sedentario, i dipendenti da alcol e coloro che hanno adottato una tendenza alla patologia per via ereditaria.

L'ipertensione del miocardio dei ventricoli sinistro del cuore appartiene alla classe 9 della scala ICD 10, insieme ad altre malattie del sistema circolatorio. Questa patologia è principalmente una sindrome di altre malattie cardiache, i cui segni indiretti si manifesta. Al fine di prevenire possibili problemi in futuro, è necessario trattare intensamente l'organo ipertrofico in modo tempestivo, immediatamente dopo il rilevamento delle patologie.

Ipertrofia ventricolare sinistra

A seconda dei segni di LVH e delle dimensioni del tessuto muscolare deformato, si possono distinguere diverse fasi dello sviluppo della malattia:

L'ipertrofia ventricolare sinistra moderata (LVH) si verifica come conseguenza dell'ipertensione o di altre malattie cardiache. Questo aumento apparentemente insignificante segnala un sovraccarico del cuore e che aumenta il rischio di malattie miocardiche (infarto, ictus) per il paziente. Spesso procede senza alcun segno, viene rilevato solo durante l'analisi dell'ECG. Se il ventricolo sinistro è ingrandito, è necessario essere trattato con l'aiuto di specialisti, soprattutto - stazionario.

L'LVH grave è caratterizzato da alterazioni distrofiche in cui la valvola mitrale si trova vicino alla superficie del setto e interferisce con il flusso sanguigno, provoca un'eccessiva tensione muscolare e stress sul ventricolo sinistro.

Un aumento del ventricolo sinistro del cuore - cause

Le cause dell'ipertrofia ventricolare sinistra del cuore possono essere varie, tra cui malattie croniche e acquisite di diverse parti del corpo:

  • ipertensione;
  • obesità: lo sviluppo della malattia nei bambini piccoli che sono in sovrappeso è molto pericoloso;
  • ischemia;
  • diabete;
  • aritmia, aterosclerosi;
  • frequente attività fisica eccessiva;
  • alcolismo, fumo;
  • ipertensione;
  • malattia polmonare;
  • stenosi aortica;
  • violazioni nella valvola mitrale;
  • stress, malattia psicologica, esaurimento nervoso.

Lo sviluppo del corpo del bambino può verificarsi con una violazione dei processi di ripolarizzazione del miocardio e, di conseguenza, un aumento delle pareti del ventricolo. Se si verifica una situazione del genere, deve essere prevenuta e in futuro deve essere monitorata stazionaria durante la crescita e prevenire la progressione. Gli sport costanti possono naturalmente portare all'allargamento del cuore, mentre il lavoro associato al sollevamento pesi è una potenziale minaccia di sovraccarico sistolico, quindi, dovresti normalizzare la tua attività fisica e monitorare la tua salute.

Un'altra causa indiretta è il disturbo del sonno, in cui una persona smette di respirare per un breve periodo di tempo. Può essere osservato nelle donne durante la menopausa o negli anziani e comporta conseguenze quali espansione del diametro dei vasi del cuore, crescita del setto e delle pareti del cuore, aumento della pressione sanguigna, aritmia.

Segni di ipertrofia ventricolare sinistra

I sintomi della cardiomiopatia non sono sempre evidenti e le persone spesso non sono consapevoli del problema. Se durante la gravidanza il feto non si è sviluppato correttamente, è possibile che ci sia un difetto congenito e un'ipertrofia del cuore sinistro. Tali casi devono essere osservati dalla nascita ed evitare complicazioni. Ma se ci sono interruzioni periodiche nel lavoro del cuore e la persona avverte uno di questi segni, le pareti del ventricolo potrebbero essere fuori uso. I sintomi di questo problema sono i seguenti:

  • respiro affannoso;
  • debolezza, affaticamento;
  • dolore al petto;
  • polso basso;
  • gonfiore del viso nel pomeriggio;
  • sonno disturbato: insonnia o sonnolenza eccessiva;
  • mal di testa.

Ipertrofia ventricolare sinistra (LVH del cuore): cos'è, segni, sintomi e trattamento dell'ECG

Le deviazioni nella formazione delle strutture cardiache sono dovute a fattori congeniti o acquisiti. Questi ultimi sono prevalenti nella pratica clinica. Un ampio ruolo diagnostico è assegnato alla componente genetica, che raramente è isolata.

Le deformità miocardiche sono considerate uno dei tipi più comuni di processo patologico..

L'ipertrofia ventricolare sinistra è un aumento della massa muscolare delle pareti della camera di pompaggio principale del cuore, che è il risultato di deviazioni esterne. Non è primaria.

Il pericolo della condizione descritta varia da un caso all'altro. Fondamentalmente, questa è una patologia lenta, senza sintomi pronunciati in una fase iniziale. Se non ci sono dinamiche del processo, anche il trattamento non è richiesto. Terapia farmacologica, di supporto, se necessario.

Il cuore LVH si forma a una velocità estremamente lenta. Sullo sfondo dell'ipertensione arteriosa, il tempo di insorgenza varia da 2 a 10 anni o più, il che consente di esaminare qualitativamente il paziente.

Il principale contingente di pazienti sono gli anziani. In alcuni casi, la condizione non è considerata patologica e non richiede cure specialistiche.

Il meccanismo di sviluppo dell'anomalia

Il percorso di formazione è determinato da una violazione della normale attività funzionale del muscolo cardiaco. L'ipertrofia è una crescita eccessiva o una massa di strutture cardiache nel ventricolo sinistro.

Appare a causa dell'ipertensione, meno spesso patologie di terze parti. Hanno una proprietà in comune: aumentare il carico sui tessuti normali.

Una stimolazione eccessiva, inadeguata alle reali capacità dell'organo, porta al lavoro del meccanismo adattativo. Per contrarsi più attivamente, il cuore è costretto a costruire massa muscolare..

Ma questo è un percorso di recupero inizialmente imperfetto. La struttura anatomica voluminosa ed espansa non è in grado di funzionare normalmente.

Quindi, problemi con la contrattilità miocardica, il volume della produzione di sangue e il lavoro delle strutture cardiache in generale, ipossia, atrofia dei tessuti,.

L'insufficienza multiorgano si verifica come un risultato naturale e mortale.

Fortunatamente, il processo è lento. Dal momento in cui compaiono i primi sintomi di ipertrofia allo sviluppo di disturbi generalizzati, ci vogliono dai 7 ai 15 anni.

Classificazione

La tipizzazione avviene su due basi.

Valutando i cambiamenti anatomici caratteristici in LVH, chiamano:

  • Ipertrofia eccentrica. Si sviluppa a causa dell'eccesso di sangue, il suo ristagno nel ventricolo sinistro, tipico dei difetti delle valvole aortica e mitrale. Il processo patologico è determinato dall'espansione della camera cardiaca, un leggero aumento della massa muscolare del miocardio senza ispessimento diretto del muro stesso. Il recupero è molto difficile, volto ad eliminare la causa principale. Il corso a lungo termine è associato a complicazioni letali.
  • Ipertrofia ventricolare sinistra concentrica. Insito nell'ipertensione. Circa l'85% dei pazienti con esperienza ha una storia di ispessimento delle pareti dei ventricoli. Nel corso degli anni, il processo si aggrava, soprattutto se non esiste un trattamento competente. Il rischio per la vita è determinato al 15% nei 5 anni futuri con una forma sviluppata.

Fasi dello sviluppo di LVH

Un altro modo per classificare i cambiamenti patologici è metterli in scena. La valutazione viene eseguita in base ai segni clinici, al grado di deviazioni funzionali.

  • Primo stadio. Iniziale. Normalmente, il miocardio ventricolare sinistro ha uno spessore di 7-11 mm. Man mano che il difetto si sviluppa, il muro può ispessirsi. Un'altra opzione è dilatare (allungare) la camera stessa senza aumentare lo spessore della parete. Entrambe le opzioni sono pericolose. Sullo sfondo del primo stadio, non ci sono sintomi di sorta, il paziente non è a conoscenza del problema. L'aumento delle strutture anatomiche si verifica fino a 12-13 mm, non di più. La compensazione è completa, le complicazioni sono estremamente rare. Va tenuto presente che per gli uomini il guscio esterno predefinito è più grande di 0,5-1 mm.
  • Seconda fase. Moderare. Lo spessore del muro ipertrofico è 13,1-14,5 mm. C'è una sintomatologia pronunciata dalle strutture cardiache, dal cervello e dal sistema nervoso nel suo insieme, dal tratto escretore in caso di danno renale. I rischi sono grandi. L'esito fatale si verifica nel 20% dei casi, i giovani tollerano meglio le deviazioni, perché non sono così univoche in termini di prognosi.
  • Fase tre. In alcune classificazioni è considerato estremo, mentre altri specialisti e teorici ne distinguono anche un quarto, terminale. In sostanza, sono uno. Ispessendo più di 14-15 mm, c'è una disfunzione generalizzata del corpo. La mancanza di circolazione sanguigna porta all'ipossia dei tessuti. La ripresa non ha prospettive.

L'allargamento del ventricolo sinistro del cuore è caratterizzato dalla forma e dalla gravità. Questa classificazione combinata viene utilizzata in tutta la pratica clinica..

Perché l'ipertrofia è pericolosa?

Le complicazioni delle violazioni della struttura del miocardio rappresentano una minaccia immediata per la vita e la salute umana:

  • Ictus. Un forte calo dell'intensità della nutrizione delle strutture cerebrali. C'è un doppio rischio. Da un lato, la pressione sanguigna costantemente alta minaccia lo sviluppo di emorragia, cioè la rottura di una nave nel cervello. D'altra parte, il cuore stesso non è in grado di fornire adeguatamente i tessuti nervosi. Da qui l'aumento del rischio di ictus sia ischemico che emorragico. Ciò che viene prima è la domanda. I pazienti con una forma eccentrica del processo patologico rischiano meno.
  • Attacco di cuore. Necrosi delle strutture cardiache. Il risultato naturale dell'incapacità di fornire ossigeno a te stesso. Inizia sotto forma di malattia coronarica, poi peggiora e si trasforma in emergenza.
  • Arresto cardiaco a seguito dello sviluppo di gravi aritmie. L'attività elettrica ventricolare aumenta, portando a morte precoce in pazienti di tutte le età.
  • Demenza vascolare. Demenza. Reversibile nelle fasi iniziali. Quindi, anche in caso di trattamento efficace, è possibile un difetto neurologico..
  • Svenimento. Può causare lesioni.

La prevenzione delle complicanze è uno degli obiettivi della terapia.

Le ragioni

L'ipertrofia miocardica ventricolare sinistra si sviluppa come conseguenza dell'esposizione a fattori cardiaci e vascolari. È estremamente raro per altri momenti, alcuni non hanno affatto un background che causa malattie.

Un elenco approssimativo è il seguente:

Attacco di cuore

Spostato nel recente passato. Il risultato è la sclerosi dei tessuti, cioè la loro sostituzione con strutture cicatriziali. Quindi, l'aumento del carico sul cuore, dovuto alla necessità di pompare il sangue più attivamente sullo sfondo di una ridotta risorsa e capacità del miocardio.

C'è un intero gruppo di forme del processo patologico. Il recupero non ha senso nelle fasi successive. Il trattamento precoce prevede farmaci per tutta la vita.

Malattia ischemica

È rappresentato dagli stessi segni di un infarto. L'unica differenza sta nell'intensità dei fenomeni distruttivi. Durante la malattia coronarica, sono lenti, graduali.

La necrosi acuta si sviluppa più tardi, quando il processo raggiunge una certa massa critica. Trattamento sistematico. L'assistenza ospedaliera è necessaria 1-2 volte l'anno. Tenuto in modo pianificato.

Patologie infiammatorie delle strutture cardiache

Miocardite come tipo principale. Ha un'origine prevalentemente infettiva.

Richiede un lungo e completo recupero in un ospedale specializzato. Senza aiuto, si verifica la distruzione del tessuto muscolare e degli atri.

Il tipo autoimmune si sviluppa meno spesso, ha un decorso più lieve. L'ipertrofia ventricolare sinistra è una complicanza quasi inevitabile.

Lo sviluppo può essere evitato solo all'inizio della terapia entro 24-48 ore dall'inizio del processo.

Difetti della valvola mitrale

Stenosi, infezione completa, prolasso. Fornire rigurgito (flusso di ritorno) di sangue alla camera precedente dell'organo muscolare.

Una quantità sufficiente di tessuto connettivo fluido viene rilasciata nell'aorta. Da qui l'ipossia e l'intensificazione riflessa dell'attività cardiaca. Questo è un meccanismo compensatorio.

Il recupero è strettamente chirurgico, in condizioni stazionarie. Le prospettive per una cura completa sono buone con la terapia precoce. Più significativo è il difetto anatomico, peggiore è la prognosi.

Difetti della valvola aortica

Copre l'ingresso all'arteria più grande, impedendo al sangue di tornare al ventricolo. In caso di malfunzionamento, si verifica rigurgito, ristagno del tessuto connettivo fluido. Anche in questo caso viene attivato il meccanismo di compensazione. Trattamento chirurgico. Le previsioni sono identiche a quelle del caso precedente..

Cardiomegalia o cuore bovino

Può essere un tipo di cardiomiopatia ipertrofica. Ha un carattere ereditario, meno spesso acquisito.

Si fa sentire con un anormale ispessimento dello strato muscolare lungo tutta la sua lunghezza.

Nel tempo, un tale organo perde la sua funzionalità. L'unica possibilità per salvare il paziente è il trapianto precoce.

Ipertensione arteriosa

Un aumento persistente della pressione porta ad un aumento del carico sul ventricolo sinistro come struttura principale responsabile dell'emissione di sangue al grande cerchio.

I pazienti con esperienza senza eccezioni hanno l'ipertrofia, di solito non si manifesta, ma questo è fino a un certo punto.

Il cuore dell'atleta

Il nome approssimativo dei cambiamenti che si verificano nelle strutture cardiache delle persone professionalmente impegnate nell'attività fisica.

C'è un trabocco delle camere del sangue per pompare la quantità più velocemente, il corpo modifica la struttura del cuore. Il sovraccarico di volume influisce sulle condizioni generali quando il paziente smette di fare sport.

Ci sono relativamente poche ragioni per l'ispessimento delle pareti della camera ventricolare, il che semplifica la diagnosi.

Come si manifesta la malattia?

L'elenco dei sintomi è determinato dalla gravità del processo principale, dalla durata dei cambiamenti patologici e da alcuni altri fattori.

L'elenco medio è simile a questo:

  • Vertigini. Si sviluppa parossistico. Gli episodi possono essere ripetuti fino a più volte durante un giorno. L'intensità del tratto varia. Da un leggero disagio all'impossibilità di orientarsi nello spazio. Causa: ischemia cerebellare di varia gravità.
  • Cefalalgia. Mal di testa sordo e pressante. È localizzato nell'occipite, anche nella corona. Si verifica sporadicamente. Dura da un'ora a quattro. In caso di crisi ipertensiva - prima di fermarla.
  • Disagio al petto. Sembra una pressione, come se fosse stata posata una pietra. Può indicare una condizione relativamente innocua o un attacco di cuore in via di sviluppo.

È necessario ascoltare il potere della manifestazione, è intensificato durante la respirazione o il movimento? Se sì, non è necessario parlare dell'origine del cuore.

Il dolore che non risponde a questi fattori, che dura meno di 10-20 minuti, è di tipo angina. Di più: è previsto un infarto.

  • Numeri di pressione alta. La correzione dell'effetto non dà o è temporanea, a breve termine. È richiesto un cambio costante di farmaci o un aumento del dosaggio (e spesso tutti insieme). Il processo patologico resistente è causato dall'ipertrofia e lo sprona. Segue un circolo vizioso.
  • Soffocamento. Di solito a causa dell'asma cardiaco. Si sviluppa sullo sfondo di una deviazione della corrente a lungo termine, come complicazione. Può provocare edema polmonare. Senza correzione, la condizione termina con la morte del paziente. Ha una tendenza al decorso cronico ricorrente.
  • Aritmie. Dal tipo di tachicardia, fibrillazione ventricolare. Meno spesso, extrasistoli. Più spesso ci sono forme "pericolose" che portano a un risultato letale a breve termine. La manifestazione aumenta con l'attività fisica. Un'attività eccessiva (caratteristica valutativa) porta all'arresto cardiaco.
  • Debolezza, ridotta capacità di lavorare, sonnolenza. Appare gradualmente. Nei casi più gravi, si verifica la disabilità. Il paziente non è in grado di svolgere nemmeno i compiti domestici, per non parlare di quello professionale.
  • Gonfiore degli arti inferiori. Si sviluppano nel tardo pomeriggio. Il sintomo indica un malfunzionamento del tratto escretore, in particolare i reni sono interessati.
  • Condizioni di svenimento. Ripetute prove a favore di un grave processo patologico che coinvolge le strutture cerebrali. Possibile ictus presto.
  • Colorazione bluastra, pallore del triangolo naso-labiale, pelle, mucose.

Il quadro clinico potrebbe non essere completo. Sono necessari almeno 2 sintomi. In rari casi, potrebbero non esserci segni.

Diagnostica

Viene eseguito da un cardiologo con metodi strumentali, meno spesso di laboratorio. Questi ultimi non forniscono informazioni sufficienti.

Elenco delle attività nell'ordine corretto:

  • Raccolta di reclami e anamnesi. Per oggettivare i sintomi, correggili per ulteriori analisi.
  • Auscultazione. Ascoltando il suono del cuore. Le opzioni sono possibili. Le malformazioni valvolari mostrano il soffio sinusale tipico del rigurgito.
  • Misurazione della pressione sanguigna. È costantemente al di sopra del normale in quasi il 90% dei casi. Anche la frequenza cardiaca. Tachicardia tipica e aritmie associate.
  • Monitoraggio giornaliero. Registrazione degli indicatori di cui sopra entro 24 ore. È possibile una condotta ripetuta.
  • Elettrocardiografia. Ci sono segni specifici, ma è prescritto per chiarire il grado di conservazione delle capacità funzionali del cuore.
  • Ecocardiografia. Tecnica di visualizzazione delle strutture cardiache. È considerato essenziale per la diagnosi precoce di un problema o per determinare la natura di un difetto e le prospettive per il suo ulteriore progresso. È possibile diagnosticare cambiamenti asimmetrici (viene utilizzato un coefficiente speciale, il problema viene rilevato se è superiore a 1,3).
  • Risonanza magnetica se necessario.
  • Analisi del sangue generali e biochimiche secondo le indicazioni.

Tali tecniche di solito sono sufficienti.

Segni ECG

  • Onda T negativa nella derivazione V5-6.
  • Aumento del picco (ampiezza) S in V1-2.
  • T positivo in V1.
  • Deformazione dell'intervallo ST, la sua irregolarità V6 - più del normale, V4 - sotto.

Questi sono segni tipici dell'ipertrofia ventricolare sinistra all'ECG, ma nonostante l'evidenza del problema, i medici spesso commettono l'errore di scambiare il cambiamento per una variante della norma fisiologica. È anche possibile una falsa diagnosi di processi aritmici..

La decodifica di un cardiogramma richiede qualifiche e una quota di intuizione professionale.

Metodi di trattamento

Chirurgico e conservativo. Dipende dall'eziologia del processo, dalla gravità dei sintomi.

  • Beta bloccanti. Si consiglia di dare la preferenza a Carvedilol. Per alleviare gli attacchi acuti di tachicardia - Anaprilin.
  • Farmaci per prevenire la deposizione di colesterolo: Atorvastatina, Policosanolo.
    Antitrombotico. Aspirina-Cardio.
  • Antiaritmico. Ripristina la normale frequenza delle contrazioni. Hindin come principale.
  • Nitroglicerina per alleviare gli attacchi di dolore acuto. Sullo sfondo di un tale episodio, si consiglia di chiamare un'ambulanza..
  • Antipertensivi di diversi gruppi farmaceutici: ACE inibitori (Perindopril), calcio antagonisti (Verapamil o Diltiazem).
  • Diuretici lievi (Veroshpiron, Spironolactone).
  • Sartani. Per ridurre il carico sul miocardio.

La chirurgia è indicata per difetti valvolari o restringimento critico di un'arteria.

I metodi di restauro prevedono lo stent dell'area ristretta (espansione artificiale con mezzi meccanici in caso di aterosclerosi grave) o protesi delle strutture colpite che hanno perso la loro attività funzionale.

I cambiamenti nello stile di vita giocano un ruolo, ma non così significativo. È fondamentale smettere di fumare e alcol, normalizzare il sonno e ridurre al minimo l'attività fisica. Il consumo di sale è di circa 5-7 grammi. La dieta è desiderabile.

I rimedi popolari sono rigorosamente controindicati. Non è noto come il sistema cardiovascolare interessato reagirà a tale autoattività..

Previsione

Relativamente favorevole a causa dello sviluppo lungo e lento di cambiamenti patologici. In questo caso, è determinato dalla diagnosi principale.

Nella sua forma pura, senza trattamento, si verificano complicazioni nel 20% dei casi. Nelle fasi successive, anche più spesso.

La possibilità di un intervento terapeutico radicale suggerisce un risultato migliore.

Tuttavia, con disturbi emodinamici e distrofici generalizzati, tutto è molto peggio. Ci sono possibilità di una cura completa, ma il miocardio stesso non diminuirà di dimensioni.

Non dovrebbe essere spaventoso. Con una terapia complessa, puoi vivere a lungo, con restrizioni minime nelle attività quotidiane.

Infine

L'ipertrofia ventricolare sinistra del cuore è un ispessimento patologico delle sue pareti. È accompagnato da sintomi e manifestazioni puri del principale processo patologico.

Il trattamento è etiotropico (finalizzato all'eliminazione della malattia primaria). I segni vengono rimossi secondo necessità.

C'è sempre una possibilità per un recupero completo, la probabilità è determinata dalla diagnosi primaria. La cosa principale è non esitare a visitare uno specialista e consultare un cardiologo ogni sei mesi o un anno a scopo preventivo.

Ipertrofia del ventricolo sinistro del cuore, ventricolo destro

Informazione Generale

L'ipertrofia miocardica è intesa come un chiaro aumento della massa miocardica, che si sviluppa sullo sfondo dell'ipertensione, con patologia dell'apparato valvolare del cuore e altre malattie che sono accompagnate da sovraccarico prolungato di una certa parte del cuore. L'ipertrofia miocardica è più caratteristica del ventricolo sinistro, ma può verificarsi ipertrofia del ventricolo destro e degli atri. Con lo sviluppo dell'ipertrofia, il miocardio di una certa parte del cuore si ispessisce, il che porta a un cambiamento nella sua forma, volume e dimensione.

Oggi l'ipertrofia è considerata non tanto come una malattia cardiaca specifica nell'ipertensione arteriosa, ma come un fattore di rischio per lo sviluppo di insufficienza cardiaca e morte improvvisa. Un aumento della massa miocardica si registra nel 16% degli uomini e nel 19% delle donne di età inferiore ai 70 anni. Nella fascia di età superiore ai 70 anni, questi indicatori corrispondono al 33 e al 49%.

Patogenesi

Un cuore sano e non alterato organicamente è caratterizzato dal normale spessore delle pareti di varie cavità:

  • ventricolo sinistro - 9-11 mm;
  • ventricolo destro - 4-6 mm;
  • atrio sinistro e destro - 2-3 mm.

Molto spesso, si osserva ipertrofia nel ventricolo sinistro, il cui spessore può raggiungere i 3 cm e la massa dell'intero cuore può raggiungere diversi chilogrammi. Tali cambiamenti influenzano negativamente il lavoro dell'intero sistema cardiovascolare e portano allo sviluppo di insufficienza cardiaca..

Il carico sul cuore può aumentare per vari motivi, ma tutti portano ad un ispessimento del miocardio, come risposta compensatoria all'aumento del carico. Nelle prime fasi, il paziente non nota alcun cambiamento, ma quando il trofismo e la nutrizione dei cardiomiociti si indeboliscono, il letto vascolare perde la sua capacità di coprire i bisogni dell'area miocardica aumentata. A causa della mancanza di ossigeno e sostanze nutritive, la contrattilità del miocardio è indebolita.

Così come i vasi, il sistema conduttore del cuore non può espandersi all'infinito seguendo il miocardio, quindi iniziano gradualmente ad apparire aritmie a causa di disturbi nella conduzione dell'impulso. Il miocardio ispessito inizia gradualmente a essere sostituito dal tessuto connettivo, perdendo la sua funzione di pompaggio. L'ipertrofia a lungo termine può portare a cardiosclerosi diffusa.

L'ispessimento della parete di una camera cardiaca porta inevitabilmente all'espansione di altre cavità in assenza di trattamento. L'eliminazione delle cause e una terapia correttamente selezionata porta alla regressione dell'LVH.

Classificazione

Nel sito di localizzazione dell'ispessimento:

  • ipertrofia del ventricolo destro;
  • ipertrofia ventricolare sinistra;
  • ipertrofia dell'atrio destro;
  • ipertrofia atriale sinistra.

Opzioni di ipertrofia ventricolare sinistra

L'utilizzo diffuso dell'ecocardiografia permette di classificare l'architettura del ventricolo sinistro nei pazienti ipertesi in 4 modelli geometrici, tenendo conto della massa miocardica:

  • Ipertrofia concentrica del miocardio LV: un aumento dello spessore della parete relativo di oltre 0,45 e un aumento della massa miocardica. L'ipertrofia simmetrica si forma a seguito dell'ispessimento del muscolo stesso, ma senza un aumento della cavità. In alcuni casi, c'è una diminuzione nella cavità ventricolare sinistra. Questo tipo si trova più spesso nell'ipertensione arteriosa..
  • Ipertrofia eccentrica. La forma asimmetrica è caratterizzata da un aumento simultaneo, ispessimento del miocardio ventricolare sinistro e della sua cavità. Questa opzione si verifica in cardiomiopatie, difetti cardiaci e ischemia miocardica.
  • Rimodellamento concentrico. Caratterizzato da ispessimento della parete, pur mantenendo la normale massa miocardica.
  • Geometria LV normale. Il peso e lo spessore della parete rimangono nel range normale.

I gradi si distinguono:

  • L'ipertrofia ventricolare sinistra moderata è un leggero ispessimento della cavità cardiaca, che è una conseguenza dell'ipertensione o di altre patologie del sistema cardiovascolare. L'ipertrofia moderata segnala un sovraccarico cardiaco e un aumento del rischio di infarto miocardico. La patologia è spesso asintomatica ed è un riscontro durante l'elettrocardiografia.
  • Grave ipertrofia ventricolare sinistra. Si osservano cambiamenti distrofici e la valvola mitrale situata vicino al setto interferisce con il flusso sanguigno, che causa un eccessivo affaticamento muscolare e carica in modo significativo il ventricolo sinistro.

Le ragioni

Le principali cause dell'ipertrofia ventricolare sinistra sono:

  • Malattia ipertonica. Con la pressione alta, si forma uno spasmo persistente e prolungato dei vasi periferici. Questo è il motivo per cui il ventricolo sinistro deve esercitare uno sforzo maggiore per spingere il sangue rispetto ai normali valori di pressione sanguigna. Questo meccanismo è associato ad un aumento della resistenza vascolare periferica totale, che porta al sovraccarico delle camere cardiache. A poco a poco, le pareti del ventricolo sinistro si ispessiscono, il che porta a una rapida usura del miocardio e alla formazione di insufficienza cardiaca.
  • Malattia coronarica. Con l'ischemia, il muscolo cardiaco manca di ossigeno. I cardiomiociti non possono funzionare in modo efficiente senza substrati energetici aggiuntivi, il che porta al sovraccarico. Come meccanismo compensatorio, si verifica gradualmente l'ispessimento del tessuto muscolare e si sviluppa l'ipertrofia miocardica del ventricolo sinistro. L'ipertrofia cardiaca legata all'età è causata da cambiamenti ischemici che si sviluppano nel tempo..
  • Distrofia miocardica, cardiosclerosi. Il tessuto connettivo cresce nel miocardio dopo processi infiammatori (cardiosclerosi postmyocarditis) o dopo attacchi di cuore (cardiosclerosis postinfarto). La distrofia miocardica si sviluppa con anoressia, anemia, intossicazione, infezioni, incisione. Una parte dei cardiomiociti dopo la patologia trasferita perde la sua capacità contrattile e le cellule rimanenti assumono l'intero carico. In questo caso, l'ipertrofia è anche un meccanismo compensatorio..
  • Cardiomiopatia dilatativa. Con questa patologia, si osserva un aumento delle dimensioni delle cavità del cuore a causa dell'iperestensione. Il ventricolo sinistro deve svolgere un lavoro extra per spingere fuori il sangue, il che porta alla formazione di ipertrofia.
  • Difetti cardiaci. La violazione della normale anatomia del cuore causa un sovraccarico del ventricolo sinistro a causa di un aumento della pressione intracavitaria nella stenosi aortica oa causa del sovraccarico di volume, che si osserva nell'insufficienza aortica. Con altri difetti dell'apparato valvolare, nel tempo si sviluppa anche la cardiomiopatia ventricolare sinistra ipertrofica..
  • Ipertrofia congenita del ventricolo sinistro. I cambiamenti iniziano a formarsi anche durante lo sviluppo fetale e compaiono nei primi mesi dopo la nascita del bambino. Il motivo risiede in una predisposizione genetica, che porta alla disfunzione delle cellule miocardiche..
  • Cuore atletico. In una persona che è stata coinvolta nello sport da molto tempo e professionalmente, l'ispessimento delle pareti del ventricolo sinistro è considerato una variante normale. L'ipertrofia è dovuta al fatto che il ventricolo sinistro assume il compito principale di espellere abbastanza sangue per tutto il corpo durante l'esercizio. I muscoli scheletrici richiedono più flusso sanguigno con un esercizio regolare e, man mano che i muscoli crescono, la quantità di aumento del flusso sanguigno nel tessuto muscolare diventa costante. Ecco perché il miocardio aumenta la sua massa e le pareti della menzogna diventano più potenti e più spesse. Per gli atleti è estremamente importante non perdere il momento in cui l'ipertrofia fisiologica può trasformarsi in patologica. Ciò richiede un follow-up regolare da parte dei medici di medicina dello sport..
  • Ipertrofia LV idiopatica. Se, a seguito di un esame completo, non è stato possibile identificare la causa dello sviluppo dell'ipertrofia, allora si parla di ipertrofia idiopatica, che molto spesso implica ancora una predisposizione genetica.

Ipertrofia atriale sinistra

Dall'atrio sinistro, il sangue entra nel ventricolo attraverso la valvola mitrale. Con la patologia dell'apparato valvolare, o meglio con la stenosi della valvola mitrale, l'atrio deve compiere maggiori sforzi per espellere il sangue. Se la valvola non si chiude completamente, parte del sangue viene restituita all'atrio mediante flusso inverso, che porta ad un aumento del volume dell'uscita atriale. Cambiamenti simili si riscontrano nell'aterosclerosi e nei reumatismi. Se il ventricolo sinistro è ipertrofico, gradualmente si verifica un aumento dello strato muscolare nell'atrio sinistro..

Ipertrofia atriale destra

  • indurimento del tessuto polmonare;
  • bronchite ostruttiva;
  • asma bronchiale;
  • difetto del setto interventricolare;
  • cambiamenti nella struttura della valvola tricuspide;
  • ipertrofia del ventricolo destro;
  • enfisema polmonare;
  • patologia della valvola polmonare.

Con le malattie del sistema polmonare, si verifica la proliferazione del tessuto connettivo, la microcircolazione viene disturbata e la pressione nei vasi polmonari aumenta. Tutto ciò porta all'ipertrofia forzata della metà destra del cuore..

Ipertrofia ventricolare destra, che cos'è?

La patologia si sviluppa dopo le malattie posticipate del sistema polmonare di natura ostruttiva. L'ispessimento dello strato muscolare si verifica a causa di un aumento della pressione nella circolazione polmonare, che rende difficile il normale rilascio di sangue. L'ipertrofia ventricolare destra può derivare da congestione venosa causata da insufficienza cardiaca progressiva. L'ispessimento dello strato muscolare si osserva anche con difetti cardiaci congeniti, con restringimento della valvola arteriosa polmonare.

Ipertrofia del setto interventricolare

L'ispessimento della IVS è una delle caratteristiche della cardiomiopatia ipertrofica. Nella patologia, c'è un ispessimento delle pareti di entrambi i ventricoli con il coinvolgimento del setto tra di loro. Questa condizione è solo un derivato di altre malattie ed è caratterizzata da uno specifico ispessimento delle pareti miocardiche. L'ipertrofia IVS è considerata una patologia abbastanza comune, osservata in più del 70% delle persone, ma il più delle volte è assolutamente asintomatica.

Con un ispessimento del setto interventricolare, il volume utile delle camere di entrambi i ventricoli diminuisce. Tutto ciò porta ad una diminuzione del volume del sangue, che viene espulso durante la contrazione del cuore nel letto vascolare. Il cuore deve lavorare più spesso per fornire a organi e tessuti ossigeno e sostanze nutritive sufficienti. La tachicardia logora il muscolo cardiaco e porta a malattie cardiovascolari.

Sintomi

Il disturbo miocardico sotto forma di ipertrofia si manifesta con sintomi caratteristici. C'è qualche differenza tra le lesioni del cuore destro e sinistro.

L'ipertrofia ventricolare sinistra è caratterizzata da:

  • disagio nella zona del cuore;
  • disturbi del ritmo;
  • scarsa tolleranza all'esercizio;
  • mancanza di respiro quando si cammina;
  • stanchezza rapida, debolezza generale.

L'ipertrofia ventricolare destra è caratterizzata da:

  • colorazione bluastra e pallore della pelle;
  • rigonfiamento;
  • respiro pesante, accompagnato da mancanza di respiro, tosse improduttiva;
  • la comparsa di aritmie del tipo di extrasistole, flutter atriale o fibrillazione atriale.

In alcuni casi vengono registrati sintomi vegetativi, scarso sonno, tinnito, mal di testa.

Analisi e diagnostica

Alla prima visita dal dottore, vengono raccolti i reclami, viene descritta l'anamnesi. Un esame obiettivo include l'ascolto dei suoni cardiaci, delle percussioni e della palpazione. Questi metodi consentono di determinare i confini del cuore, di identificarne l'espansione. Durante l'ascolto dei toni, vengono valutati il ​​ritmo e la loro intensità (rafforzamento / smorzamento). Sono richiesti metodi diagnostici strumentali. I segni indiretti possono essere visti sui risultati dell'elettrocardiografia.

ECG. Segni di ipertrofia ventricolare sinistra sull'ECG, segni di danno ad altre parti del cuore:

  • l'asse elettrico è inclinato a sinistra o in orizzontale; nelle assegnazioni di torace V e VI, l'onda R è aumentata;
  • l'onda P sull'ECG si deforma con i cambiamenti negli atri; la forma "P-polmonare" corrisponde all'atrio destro, e "P-mitrale" corrisponde all'atrio sinistro;
  • per l'ipertrofia del ventricolo destro, è caratteristica una deviazione dell'asse elettrico a destra, si nota un aumento dell'onda R nelle derivazioni V1 e V2; vengono registrati i cambiamenti nella conduttività elettrica del cuore.

EchoCG. Consente di determinare la dimensione delle cavità cardiache, l'ispessimento del miocardio, calcolare il gradiente di pressione, calcolare la massa del miocardio in ipertrofia. Secondo i risultati dell'ecocardiografia, è possibile valutare la funzione di pompaggio del cuore, lo stato dell'apparato valvolare.

Grafia R degli organi del torace. Viene valutata la forma dell'ombra del cuore, molto spesso un ventricolo sinistro ipertrofico e allungato è chiaramente visibile sul film sotto forma di una caratteristica protuberanza nell'apice.

Inoltre, secondo le indicazioni, vengono eseguite angiografia coronarica e MSCT del cuore.

Trattamento dell'ipertrofia ventricolare

La terapia per l'ipertrofia delle cavità cardiache è complessa. Prima di tutto, al paziente vengono fornite raccomandazioni relative ai cambiamenti dello stile di vita e viene eseguita la correzione nutrizionale. La prescrizione di una terapia farmacologica può ridurre il carico sul cuore, abbassare la pressione sanguigna e prevenire il progressivo rimodellamento delle strutture cardiache. Il trattamento correttamente selezionato dell'ipertrofia ventricolare sinistra consente di evitare lo sviluppo di insufficienza cardiaca e il successivo trattamento chirurgico, migliorando la qualità della vita del paziente.

Come trattare l'ipertrofia ventricolare destra?

La terapia dovrebbe mirare a normalizzare le dimensioni del ventricolo destro, mantenendo la sua contrattilità. Il regime di trattamento comprende i componenti principali:

  • Terapia farmacologica. Ti permette di normalizzare i polmoni, alleviare il cuore.
  • Eliminazione chirurgica dei difetti cardiaci che provocano la progressione dell'ipertrofia miocardica ventricolare destra.
  • Normalizzazione dello stile di vita e correzione nutrizionale.

Ipertrofia ventricolare sinistra: che cos'è? ECG, segni e trattamento

Le persone con ipertensione spesso sviluppano una condizione come l'ipertrofia ventricolare sinistra (LVH). L'emergere di patologie è pericoloso perché può comportare non solo una serie di complicazioni, ma anche la morte. È impossibile superare completamente la malattia, tuttavia, l'adesione a semplici regole e la conoscenza dei fattori causali della malattia aiuteranno ad evitare conseguenze fatali e ridurre al minimo il disagio.

Quali sono le cause della condizione patologica?

Nella medicina moderna, l'ipertrofia cardiaca sinistra non è considerata una malattia indipendente, ma è chiamata complicanza concomitante nei disturbi del sistema cardiovascolare. Nel processo di sviluppo della malattia, le pareti del ventricolo sinistro si ispessiscono, i tessuti miocardici diventano anelastici, il setto cambia e si verificano problemi di battito cardiaco. Le principali cause di ipertrofia che non hanno natura di patologie concomitanti:

Indica la tua pressione

  • eredità;
  • cattive abitudini;
  • attività fisica prolungata.

L'ispessimento delle pareti si verifica con l'esposizione prolungata a fattori negativi come stress, disturbi del sonno e insonnia, fumo e abuso di alcol, sovradosaggio di bevande energetiche e caffeina. L'ipertrofia concentrica del miocardio ventricolare sinistro si osserva nei pazienti ipertesi e nelle persone che soffrono di tachicardia, poiché l'aumento della pulsazione sanguigna è una delle principali cause di ispessimento delle pareti cardiache. A rischio:

  • persone in sovrappeso;
  • diabetici;
  • pazienti con sindrome di Fabry.

Sintomi clinici

Con lo sviluppo di una condizione patologica, il paziente avverte una mancanza d'aria.

  • sensazione di fiato corto;
  • mancanza di respiro senza una ragione apparente;
  • ritmo cardiaco disturbato;
  • una sensazione di congelamento o un salto nel muscolo cardiaco;
  • dolore anginoso;
  • stordimento o svenimento;
  • asma cardiaco;
  • edema polmonare.

La patologia è considerata non pericolosa per la vita se la procedura ecografica non conferma la diagnosi.
Nei casi in cui l'iperplasia cardiaca è stata diagnosticata su un ECG e con uno studio ecografico aggiuntivo, la diagnosi non è stata confermata, la condizione è sicura. Ciò potrebbe essere dovuto al sovrappeso. La patologia è pericolosa per la vita umana se si forma sullo sfondo di altre malattie del sistema cardiovascolare. Senza adeguate misure di influenza, lo stato può svilupparsi in tali deviazioni:

  • angina pectoris;
  • aritmie di diversa patogenesi;
  • attacco di cuore;
  • morte clinica.

La proliferazione delle cellule muscolari del cuore può coprire sia l'intera camera che trovarsi in luoghi diversi. Nella maggior parte dei casi, è localizzato sul setto tra i ventricoli, l'apertura aortica e la transizione dell'atrio al ventricolo sinistro. In base alla posizione in cui si è formato l'aumento della massa muscolare, si notano i seguenti tipi di condizioni anormali:

  • L'ipertrofia concentrica del miocardio ventricolare sinistro (è anche simmetrico) porta ad un ispessimento uniforme del muscolo cardiaco. Affinché il ventricolo possa spingere il sangue nell'apertura dell'arteria principale, lo strato della sua muscolatura cresce progressivamente.
  • L'ipertrofia eccentrica si forma principalmente sul setto interventricolare, in alcuni casi la parete laterale è interessata o nell'apice.

A seconda dell'effetto sulla circolazione sistemica, l'anomalia è suddivisa in:

  • Nessuna ostruzione del flusso sanguigno nel tratto di deflusso. In una tale situazione, l'impatto sulla circolazione sistemica sarà minimo. Spesso la forma concentrica non è ostruita, a differenza della forma asimmetrica.
  • Con ostruzione. Quando il ventricolo si contrae, l'apertura aortica viene compressa. Insieme a questo, c'è un ulteriore ostacolo al normale flusso sanguigno, che aumenta in misura maggiore l'ipertrofia..

Classificazione per spessore della parete muscolare:

  • un'ipertrofia moderata si osserva quando il muscolo cardiaco è ispessito più di 11 mm, ma meno di 21 mm;
  • per un grado medio, lo spessore del miocardio è di 21–25 mm;
  • la patologia grave del ventricolo sinistro è caratterizzata da un ispessimento muscolare al momento della contrazione cardiaca di oltre 25 mm.

Cambiamenti moderati nel miocardio ventricolare sinistro non rappresentano una minaccia per la vita. Spesso notato in persone coinvolte nel lavoro fisico o nello sport, che eseguono esercizi fisici intensi.

I segni di ipertrofia del cuore sinistro non sono sempre osservati. Una persona potrebbe anche non essere a conoscenza di un simile problema. Lo sviluppo anormale del feto durante la gravidanza porta spesso alla formazione di difetti e all'ipertrofia dell'organo caratteristico.

Tali casi dovrebbero essere osservati dalla nascita per evitare gravi complicazioni..

Sintomi tipici dell'anomalia in questione:

  • ipertensione arteriosa, scarsamente suscettibile di correzione del farmaco;
  • interruzioni dell'attività cardiaca;
  • mancanza di respiro, attacchi periodici di soffocamento, tosse intensa senza causa in posizione supina;
  • stordimento;
  • ripetuti attacchi di dolore nella regione del cuore e dietro lo sterno;
  • instabilità di pressione;
  • mal di testa di natura poco chiara, sonnolenza, debolezza generale;
  • disturbi del sonno;
  • gonfiore del viso e degli arti la sera;
  • colorazione bluastra del triangolo naso-labiale e della lamina ungueale.


Problemi di sonno

Anche con sintomi minori del problema analizzato e deterioramento del benessere, dovresti immediatamente cercare aiuto medico per ulteriori diagnosi e terapie.

Il pericolo di malattia miocardica in un decorso asintomatico per lungo tempo. Spesso diagnosticato accidentalmente durante gli esami fisici. Con lo sviluppo della malattia, si possono osservare segni di ipertrofia miocardica:

  • dolore al petto;
  • violazione del ritmo cardiaco;
  • mancanza di respiro a riposo;
  • svenimento;
  • fatica;
  • respiro affannoso;
  • debolezza;
  • vertigini;
  • sonnolenza;
  • rigonfiamento.

Quando si sviluppa l'ipertrofia ventricolare sinistra del cuore, la nutrizione degli organi viene interrotta e si formano zone di iperattività anormale e conduzione di bypass. Di conseguenza, si osserva aritmia e, a causa dell'aumento del volume del muscolo cardiaco e del flusso sanguigno alterato nei vasi, si verificano ischemia e necrosi dei tessuti. Inoltre, se per altri motivi si avverte carenza di ossigeno, la situazione si aggrava.

L'ipertrofia ventricolare sinistra del cuore può avere conseguenze critiche con un carico intenso e acuto sul miocardio, soprattutto per le persone inattive e coloro che fumano, consumano bevande alcoliche. Vi è un alto rischio di malattia coronarica, infarto miocardico, insufficienza cardiaca congestizia, ictus cerebrale, arresto cardiaco improvviso.

Per molto tempo, l'ipertrofia del miocardio del ventricolo sinistro del cuore non può farsi sentire, poiché il muscolo può compensare il difetto nel periodo iniziale di crescita dei cardiomiociti, quando la circolazione sanguigna non è ancora compromessa. Segnali allarmanti che non possono essere ignorati e che possono essere i primi sintomi di ispessimento del tessuto cardiaco:

  • disturbi respiratori, mancanza di respiro;
  • aumento della fatica sullo sfondo della precedente attività fisica;
  • dolore ricorrente al cuore, specialmente dopo uno sforzo fisico (spremitura, pressione, bruciore);
  • vertigini frequenti;
  • la comparsa di svenimenti;
  • sensazione di affondare il cuore;
  • picchi di pressione sanguigna;
  • gonfiore delle gambe.

Uno dei primi studi a cui si riferiscono i pazienti con sospetta ipertrofia è l'elettrocardiografia cardiaca. Questa procedura aiuta a stabilire la causa della deviazione, per identificare il rischio di insufficienza cardiaca. Nei pazienti che vengono esaminati con una diagnosi preliminare di ipertrofia ventricolare sinistra, il ritmo sinusale del cuore è disturbato e, per verificarlo, si consiglia inoltre di eseguire un monitoraggio quotidiano su un ECG. Durante la decodifica del cardiogramma, tra i segni che indicano un probabile ispessimento delle pareti del ventricolo sinistro ci sono:

  • deviazione sul lato sinistro dell'asse elettrico del cuore;
  • aumento dell'ampiezza e della durata del complesso QRS
  • cambiamento nella forma e nella direzione del segmento ST e dell'onda T e altri.

La diagnosi non può essere basata solo su indicatori ECG, pertanto è obbligatoria l'ecocardiografia, che consente di identificare la presenza di ipertrofia, il suo grado e l'effetto sul flusso sanguigno. Con la patologia, si notano i seguenti segni:

  • ispessimento della parete del cuore - per le donne più di 1 cm, per gli uomini - più di 1,1 cm;
  • indice di spessore relativo della parete superiore a 0,42;
  • il rapporto tra massa miocardica e massa corporea - per gli uomini più di 125 g / cm2, per le donne - più di 95 g / cm2.

Quali deviazioni sviluppano l'ipertrofia?

In quanto patologia acquisita, la LVH è associata a malattie associate all'ipertensione. Questo è il pericolo della malattia, poiché sullo sfondo dell'ipertensione, anche in una fase precoce, l'ipertrofia cardiaca e l'ispessimento delle pareti cardiache portano a casi di ictus o infarto prematuro. L'ipertrofia delle pareti del ventricolo sinistro è pericolosa con complicazioni dei vasi. I diabetici e i cardiopatici sono un gruppo a rischio separato. Molto spesso, LVH viene diagnosticato con tali deviazioni:


I diabetici hanno maggiori probabilità di sviluppare l'ipertrofia..
lo sviluppo della distrofia muscolare;

  • diabete mellito;
  • con ipertensione;
  • ischemia e stenosi della valvola aortica;
  • progressione dell'aterosclerosi.
  • La deformazione dello stomaco del cuore può verificarsi con cambiamenti nella composizione del sangue, se questi cambiamenti portano a violazioni della contrazione cardiaca e influenzano la frequenza del polso. Il disturbo del fluido sanguigno più comune è il colesterolo alto. Porta ad un aumento della viscosità del sangue, motivo per cui il miocardio lavora con maggiore stress. La pressione del sangue sulle pareti del cuore aumenta, si verifica l'ipertrofia.

    Diagnosi di insufficienza cardiaca diastolica

    La diagnosi precoce della malattia eviterà cambiamenti irreversibili.

    Per stabilire una diagnosi, di regola, sono necessarie tre condizioni:

    • manifestazione di sintomi e segni di SC;
    • La funzione sistolica PV è normale o leggermente ridotta;
    • con metodi diagnostici strumentali, vengono rilevate violazioni del lavoro LV, un aumento della sua rigidità.

    La diagnosi precoce aiuta a prevenire cambiamenti irreversibili nella funzione cardiaca

    I principali metodi diagnostici strumentali includono:

    • l'ecocardiografia bidimensionale con dopplerografia è uno dei metodi più efficaci per determinare la diagnosi;
    • la ventricolografia con radionuclidi determinerà il fallimento della funzione di contrattilità miocardica;
    • EchoCG rivela segni di ischemia miocardica;
    • una radiografia del torace aiuterà a identificare l'ipertensione polmonare.

    Quali sono i segni caratteristici?

    Uno dei primi sintomi della malattia è il dolore al cuore. Segni concomitanti di ipertrofia miocardica sono aritmia e ipertensione. Insieme, danno un motivo per vedere un medico e sottoporsi a un esame del cuore. Ulteriori sintomi di LVH:

    • disturbi del sonno;
    • mal di testa;
    • sindrome da collasso.

    I pazienti con cadute di pressione possono manifestare svenimenti a breve termine. I segni di ipertrofia ventricolare sinistra del cuore possono non apparire a lungo in sintomi vividi, quando la deviazione si sviluppa lentamente. Ma possono immediatamente farsi sentire con il rapido progresso della malattia, specialmente in combinazione con altri disturbi cardiaci. Quando il ventricolo è ipertrofico, si osserva uno sbiadimento cardiaco. Successivamente, a causa loro, può svilupparsi tachicardia..

    Come funziona il ventricolo sinistro?


    Il ventricolo sinistro è una formazione di cavità. Il suo volume dipende dall'età della persona e dal tipo di attività, poiché i muscoli miocardici sono suscettibili di "allenamento". Lo spessore della parete LV è di 10-14 mm ed è costituito da tre strati, in cui le fibre hanno direzioni diverse (circolare, diritta e obliqua). All'interno, la camera è rivestita con un endocardio, una guaina di tessuto connettivo che forma le valvole vicino alle aperture atrioventricolari.
    La forma del ventricolo sinistro è oblungo-ovale, conica. Esistono due divisioni della struttura:

    • l'apice è una parte stretta, che in una persona sana si trova nello spazio intercostale 4-5 a sinistra;
    • bordo esterno - un contorno arrotondato che forma la superficie laterale (polmonare) - la parte più massiccia del muscolo cardiaco.

    All'interno del VS è costituito da due parti: le sezioni posteriore e anteriore, lungo le quali il sangue si sposta gradualmente dalla cavità della camera al cono aortico.

    Nell'area dell'apertura atrioventricolare si trova una valvola, rappresentata da due foglioline dal tessuto endocardico. Il compito principale di questa struttura è regolare il flusso sanguigno e prevenire il rigurgito (riempimento). Attaccato al miocardio ventricolare da muscoli papillari (papillari), il cui tono determina l'ampiezza del movimento della valvola.

    La valvola aortica è rappresentata da tre lembi semilunari, che sono attaccati attorno alla circonferenza dell'apertura tra il cono arterioso e l'aorta. Il lavoro coordinato delle valvole garantisce il movimento del fluido nella circolazione sistemica durante la contrazione del miocardio LV e previene il rigurgito quando la camera viene riempita durante la diastole.

    L'onda di eccitazione, che provoca la contrazione del ventricolo, passa dalla giunzione atrioventricolare lungo il ramo del fascio sinistro e i suoi due rami. I cardiomiociti situati all'apice del cuore ricevono un impulso attraverso le fibre di Purkinje.

    Procedure diagnostiche

    Poiché i sintomi di LVH sono simili alle manifestazioni di altri difetti cardiaci, pertanto, una diagnosi accurata può essere fatta solo dopo una diagnosi completa.


    Il cardiogramma è la prima cosa che passa quando si diagnostica l'ipertrofia.
    Per cominciare, se si sospetta un'ipertrofia miocardica ventricolare sinistra, si raccomanda il test ECG. La diagnostica utilizzando un cardiografo non darà una diagnosi chiara di LVH, ma determinerà la frequenza del polso, che è importante per ulteriori ricerche. La distrofia o l'iperplasia dei tessuti delle pareti cardiache è determinata dagli ultrasuoni. Con l'aiuto di questo dispositivo è possibile identificare quale delle parti del cuore ha una patologia, scoprire quanto la malattia è in corso, se la compattazione delle pareti è irregolare o l'ipertrofia del tessuto cardiaco è simmetrica.

    Esaminando il ventricolo sinistro con gli ultrasuoni, insieme all'ipertensione, è possibile rilevare l'ipercinesia miocardica, che è un disturbo concomitante, soprattutto se il paziente ha problemi di pervietà vascolare o picchi di pressione. Non fa male indagare anche il ritmo sinusale sull'ECG. Solo un medico dovrebbe riassumere i risultati diagnostici. Il trattamento e la prognosi per lo sviluppo della malattia sono effettuati esclusivamente nella clinica. L'automedicazione è inaccettabile.

    Trattamento efficace

    È impossibile sbarazzarsi completamente dell'ipertrofia. Ma, assumendo farmaci, puoi rimuovere i sintomi di LVH e ridurre al minimo i rischi di complicanze. Preferibilmente, il disturbo viene trattato con farmaci e sotto controllo medico. A casa, le ricette popolari e l'omeopatia sono adatte per mantenere il corpo. Una dieta terapeutica può aiutare a rafforzare il miocardio.

    Medicinali

    In modo più efficace, l'atrofia del ventricolo sinistro del cuore viene trattata con farmaci medici. Il medico prescrive l'elenco dei farmaci, il dosaggio e il programma. Tutti i farmaci hanno l'obiettivo di normalizzare il lavoro del miocardio e riportare la frequenza cardiaca alla normalità. Sono necessari anche beta-bloccanti. Quando il cuore fa male nella fase cronica della malattia, vengono prescritti ACE inibitori. La fase iniziale può richiedere l'assunzione di farmaci che normalizzano la pressione sanguigna. Il dottore dovrebbe prenderli. A volte, è necessario un intervento chirurgico per eliminare la patologia. Di solito, la chirurgia è consigliata quando la probabilità di un ictus o infarto raggiunge un livello critico a causa della negligenza della malattia. La tabella mostra i principali farmaci.

    Tipo di farmacoattoNome del medicinale
    AntiaritmicoRegola la frequenza cardiaca, normalizza la frequenza cardiaca"Chinidina"
    "Disapyramid"
    Beta-bloccantiElimina la richiesta di ossigeno del miocardio, equalizza la frequenza cardiaca"Metoprololo"
    "Nadolol"
    "Betolok Zok"
    "Atenololo"
    SartaniRiduce l'ipertrofia del muscolo cardiacoValsartan
    "Candesartan"
    Calcio-antagonistiPreviene le complicanze dell'aterosclerosi"Verapamil"
    ACE inibitoriNormalizza la pressione sanguigna e riduci lo stress sul cuore"Enalaprim"
    "Diroton"
    Ramipril

    In assenza di trattamento e prevenzione tempestivi, LVH provoca ictus, infarto e può essere fatale con una probabilità del 4% nel primo infarto e raddoppiare nel caso di un successivo.

    Trattamento con rimedi popolari

    Questo tipo di malattia richiede un trattamento farmacologico, la medicina tradizionale può aiutare solo nella fase iniziale.
    Per i pazienti che hanno sviluppato ipertrofia ventricolare sinistra moderata, le medicine alternative aiuteranno ad alleviare il decorso della malattia, ma prenderle non significa abbandonare il trattamento farmacologico. È impossibile trattare l'LVH del cuore solo con rimedi popolari, le "ricette della nonna" possono solo alleviare la condizione, ma non possono curare la patologia. Non è possibile sostituire i farmaci con integratori alimentari.

    Per normalizzare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, si consiglia di assumere preparati a base di erbe con effetto calmante e antiossidante. Sono adatti decotti di motherwort e rosmarino selvatico, tè ai reni della farmacia. È meglio fare medicine curative al mattino e prendere mezzo bicchiere 3 volte al giorno prima dei pasti. La dieta dovrebbe essere composta da 6 pasti. Il trattamento con rimedi popolari consente l'assunzione di bacche. I guaritori consigliano di prendere i mirtilli rossi, macinati con lo zucchero, tre volte al giorno. Gli integratori alimentari con omega, magnesio, calcio, potassio e selenio aiuteranno a saturare il corpo con oligoelementi..


    Articolo Successivo
    Aneurisma aortico del cuore