Endarterite obliterante degli arti inferiori: che cos'è, sintomi e fasi, cause, trattamento e prognosi


L'endarterite bliterante è un processo patologico cronico o acuto, la cui essenza è un'infiammazione prolungata del rivestimento interno dei vasi sanguigni.

La malattia non ha preferenze riguardo al tipo di quelle: sono colpite sia le arterie che le vene, i capillari e altre varietà. Tuttavia, molto spesso non in un momento, ma dopo un po 'di tempo, dopo la progressione del processo patologico.

La sintomatologia è atipica, quindi è impossibile dire con certezza che si tratta proprio di endarterite che è impossibile fino a quando non viene effettuato un esame speciale. Anche la diagnostica può essere difficile..

Nonostante il fatto che la patologia di solito coinvolga esattamente gli arti inferiori (il numero di casi del numero totale è di circa il 90%), sono possibili forme generalizzate (con danni ai vasi dell'intero organismo) o altre varietà con una disposizione nelle mani, nelle strutture cardiache e nel cervello.

Terapia farmacologica. I casi trascurati, soprattutto se i farmaci non aiutano, vengono corretti rigorosamente chirurgicamente.

Meccanismo di sviluppo

Il disturbo si basa sulla risposta autoimmune del corpo. Pertanto, la cancellazione dell'endarterite non è contagiosa nel senso letterale della parola. Ma i patogeni batterici giocano spesso un ruolo nello sviluppo del problema, anche se indirettamente.

Il disturbo inizia con una grave reazione allergica. Il corpo è sotto forte stress, le difese stanno combattendo contro agenti immaginari pericolosi, infatti, provocando irritazione e distruzione dei tessuti..

Se la condizione non viene riportata alla normalità, il sistema immunitario potrebbe fallire. Come esattamente si manifesterà è una domanda difficile. L'endarterite è una delle possibili varianti del processo patologico.

Inoltre, il disturbo "acquista slancio". Il corpo attacca costantemente il rivestimento interno dei vasi sanguigni, di solito sono colpite piccole strutture come i capillari.

Dopo alcune settimane o anche più tardi, le arterie sono coinvolte e la clinica diventa pronunciata. Si nota un vasospasmo persistente. Il sangue non può muoversi normalmente, deve superare una tremenda resistenza.

Man mano che il disturbo progredisce, lo spasmo è completato dalla cicatrizzazione della parete vascolare. La crescita del tessuto fibroso che chiude ancora di più il lume delle arterie.

Si sviluppa (in particolare) l'ischemia degli arti inferiori, un'alimentazione insufficiente porta a debolezza e atrofia dei muscoli, ulcere trofiche, problemi di deambulazione.

È così che il processo si sviluppa durante tutta la sua esistenza. Fino a quando uno o più vasi colpiti non sono completamente chiusi a causa della crescita critica del tessuto cicatriziale.

Questo è un processo patologico estremamente pericoloso. Non puoi fare a meno della terapia del profilo, poiché il risultato è la necrosi, la morte delle strutture degli arti. Questa complicazione è anche chiamata cancrena. Quando si formano le conseguenze, sarà necessaria la correzione chirurgica, l'amputazione.

La malattia procede per episodi. Le remissioni si alternano alle esacerbazioni. La frequenza di quelli e di altri, il loro cambiamento dipende dalle caratteristiche individuali del corpo del paziente.

L'endarterite obliterante dei vasi degli arti inferiori è una patologia autoimmune, il risultato di un malfunzionamento delle difese del corpo.

Esiste la possibilità del suo sviluppo non sullo sfondo di un'allergia, ma a seguito di un'infezione. Particolarmente localizzato a livello locale. Ad esempio, flebite o vasculite. Sebbene la frequenza di tali casi sia leggermente inferiore a quella degli altri descritti.

Classificazione

La tipizzazione è effettuata principalmente dalla prevalenza del processo patologico.

In base a questo criterio, ci sono:

  • Forma generalizzata. È relativamente raro. Del numero totale di casi clinici - non più del 3% delle situazioni. Il disturbo è accompagnato da danni a un ampio gruppo di vasi.

Sono colpiti l'arteria addominale, il cervello, i reni e il cuore. Anche gli arti sono coinvolti nel disturbo. E non solo quella inferiore, ma anche quella superiore.

Questo tipo di malattia ha una prognosi sfavorevole, poiché spesso dà gravi complicazioni..

Morte o invalidità grave senza terapia garantita.

  • Varietà locale. È accompagnato da danni agli arti inferiori. Uno, ma più spesso due contemporaneamente. Deviazione tipicamente lenta e fiacca.

Nonostante ciò, anche nelle prime fasi della patologia, si sviluppano cambiamenti irreversibili. Non possono essere corretti, solo per eliminare i sintomi e prevenire la progressione del disturbo. Pertanto, è impossibile fare a meno del trattamento..

Entrambe le forme sono pericolose, la seconda è più insidiosa in termini di decorso latente e poco sintomatico.

Se parliamo della classificazione dell'endarterite obliterante vascolare delle gambe, viene eseguita in base alla gravità delle violazioni.

La caratteristica più tipica e indicativa del disturbo, in base alla quale viene valutata la gravità del processo patologico: la capacità di muoversi in modo indipendente.

Di conseguenza, o meglio, non parla delle forme, ma delle fasi di deviazione:

  • I. Trovare il problema è quasi impossibile, a meno che una persona non sia impegnata in un lavoro fisico pesante per professione o per hobby. Il quadro clinico si sviluppa camminando da 1 chilometro in poi. In alcuni pazienti, la clinica è completamente assente in questa fase. Ciò che rende il rilevamento casuale e fortunato.
  • IIA. Il paziente è in grado di camminare da 200 ma un chilometro senza disagio pronunciato agli arti inferiori. Quindi sono necessarie pause regolari nel movimento per compensare il flusso sanguigno alterato.
  • IIB. Questa è una fase già avanzata del processo patologico. Una persona non è in grado di muoversi per distanze superiori a 200 m. La capacità di lavorare è notevolmente limitata. Tuttavia, c'è ancora una possibilità di ripresa.
  • III. Corrisponde a una disabilità profonda. La capacità di muoversi è minima, la persona non può muoversi con sufficiente intensità. Per quanto riguarda la distanza, non è possibile camminare per più di 25 metri. Quindi si sviluppano sintomi critici che richiedono un lungo riposo: convulsioni, debolezza e altri..
  • IV. La fase finale del processo patologico. Oltre alla completa incapacità di muoversi in modo indipendente, si sviluppano difetti ulcerativi e necrotici degli arti inferiori.

Queste aree di distruzione dei tessuti degenerano rapidamente in cancrena a tutti gli effetti, si diffondono in modo espansivo, catturando nuove aree una volta normali.

Tutte le classificazioni vengono utilizzate dai medici per una descrizione più accurata del processo patologico e lo sviluppo delle tattiche, prima la diagnostica e poi la terapia.

Sintomi per fase

Nella fase iniziale, non ci sono affatto deviazioni dalla norma. Questo è tipico per la maggior parte dei pazienti, ma non per tutti..

Con un livello sufficiente di attività fisica, è possibile rilevare violazioni come forti dolori alle gambe, debolezza, pallore della pelle degli arti inferiori. Ma per rilevare il disturbo, dovrai camminare per un chilometro, e possibilmente di più a un ritmo decente..

Seconda fase. È ischemica. Indipendentemente dal sottotipo (A o B), la clinica è più o meno la stessa. Con la differenza che in una fase più sviluppata i sintomi sono più pronunciati, ma i segni sono gli stessi.

  • Affaticamento degli arti inferiori. Il paziente si stanca rapidamente, non può muoversi normalmente. Dopo 200 metri o meno, la contrattilità dei muscoli diminuisce. Ciò che rende impossibile un ulteriore movimento.
  • Sindrome del dolore. Sullo sfondo dell'endarterite obliterante, si sviluppa principalmente nell'area del polpaccio. I piedi soffrono un po 'meno spesso. L'intensità è media. Dalla natura delle sensazioni che tira, fa male, spara.
  • Freddo. Le dita dei piedi si raffreddano rapidamente, anche quando indossi calze o scarpe da casa calde. Questo è il risultato di una nutrizione insufficiente degli arti inferiori. Il sintomo non può essere corretto come tale. Dopo un po 'passa da solo.
  • Crampi dolorosi. Spasmi muscolari acuti. Si sviluppano rapidamente, soprattutto spesso dopo uno sforzo fisico o la sera / la notte. Quindi mantiene una sensazione di rigidità e indolenzimento nei muscoli della parte inferiore della gamba..
  • Intorpidimento delle dita dei piedi.

La terza fase è l'inizio dei processi atrofici. I sintomi dell'endarterite si intensificano, oltre alle manifestazioni di cui sopra, ne sorgono altre:

  • Claudicatio intermittente. Grave sindrome del dolore dopo aver camminato. Passa, quindi si ripete di nuovo e così via in cerchio.
  • Pallore e secchezza della pelle.
  • Perdita di capelli dalle gambe.
  • Distruzione e deformazione delle unghie. Crescono anche male.
  • L'indebolimento del polso negli arti inferiori viene rilevato oggettivamente. Cosa dice dei problemi con il flusso sanguigno locale.

La fase finale, la quarta, si sviluppa di conseguenza ed è accompagnata dalla formazione di aree ulcerose e quindi cancrenose.

I dolori diventano estremamente gravi, il polso nell'area delle gambe non si sente affatto. Si trova anche un'atrofia muscolare ben evidente. La sensibilità dei tessuti scende quasi a zero.

Il quadro clinico non è specifico. Qualcosa di simile si osserva con altre patologie. Ad esempio, aterosclerosi dei vasi delle gambe. La diagnostica sotto la supervisione di un flebologo e di un chirurgo vascolare può porre fine alla domanda..

Le ragioni

Ci sono molti fattori di sviluppo, se parliamo dei più comuni:

  • Reazioni allergiche. La tendenza alla sensibilità anormale del corpo alle sostanze ambientali. Maggiore è il grado di sensibilizzazione, maggiore è la probabilità di patologie autoimmuni, e non stiamo parlando solo di endoarterite, che porta all'obliterazione vascolare.
  • Processi infettivi posticipati.
  • Infiammazione del nervo sciatico. Compreso sullo sfondo delle ernie intervertebrali.
  • Disturbi del sistema circolatorio. Prima di tutto, la trombocitopatia. In cui è presente un'inattività funzionale di queste cellule sagomate.
  • Ipotermia su base regolare. Causa fenomeni temporanei.
  • Squilibrio ormonale. Se le ghiandole surrenali e / o tiroidee non funzionano correttamente.
  • Abuso di alcool. Anche fumare in quantità eccessive. Va notato che la nicotina e altre sostanze agiscono sul corpo in modo individuale. Una persona potrebbe non sviluppare alcun sintomo dopo 10 anni, l'altra persona - e una singola boccata è sufficiente per il vasospasmo.

Si stanno studiando le ragioni per prescrivere un trattamento di qualità.

Diagnostica

L'esame viene effettuato sotto la supervisione di specialisti in flebologia e chirurgia vascolare. È auspicabile che entrambi i medici partecipino agli eventi contemporaneamente. Ciò eliminerà i problemi con l'interpretazione..

Quali metodi vengono utilizzati:

  • Angiografia. Raggi X a contrasto di arterie, vene, capillari. Nominato come una questione di priorità. Per valutare la natura e la posizione della lesione. È possibile una condotta ripetuta.
  • Ecografia Doppler e scansione duplex dei vasi degli arti inferiori. È usato particolarmente spesso. Questo è un metodo per identificare la qualità e la velocità del flusso sanguigno nelle gambe..
  • Ricerca di laboratorio. Analisi del sangue generali e biochimiche. È inoltre necessario identificare i livelli di ormoni specifici..

Questi sono metodi di base. Se esiste una possibilità tecnica, sono prescritte misure più profonde:

  • Capillaroscopia. Uno studio specializzato e di profilo ristretto volto a determinare la qualità del lavoro delle piccole imbarcazioni locali, dalla rete.
  • Termografia. La valutazione del funzionamento delle arterie e delle vene viene effettuata sulla base della differenza di temperatura delle estremità. La tecnica è indispensabile per identificare la lunghezza del difetto.

Questo è sufficiente per una valutazione qualitativa. Se necessario, il ciclo viene ripetuto nuovamente fino a quando non viene trovata la fonte originale del problema e viene effettuata una diagnosi.

Trattamento

La terapia nelle prime fasi è un farmaco. Sono prescritti i seguenti tipi di farmaci:

  • Antifiammatori non steroidei. Ketorolac, Nise, Ibuprofen, altri. Permettono anche di alleviare parzialmente il dolore.
  • Antispastici. Espandi i vasi sanguigni rilassando i muscoli.
  • Complessi vitaminici e minerali per mantenere il tono di arterie, vene, capillari, rinforzarne le pareti.
  • Agenti antipiastrinici. Usato come anticoagulante. È normalizzato dalla sua fluidità tra i nomi classici: farmaci a base di aspirina. Per l'uso a lungo termine, ci sono forme speciali di farmaci, come Thrombo ass e altri..
  • Anticoagulanti. Farmaci più potenti con più o meno lo stesso effetto. Eparina e suoi analoghi.
  • Glucocorticoidi. Prescritto per eliminare l'infiammazione. Prednisolone come il principale. Aiuta anche ad indebolire l'intensità della risposta immunitaria.
  • Antibiotici secondo necessità. Sono usati come farmaci preventivi per escludere l'infezione di difetti dell'ulcera trofica. In altri casi, il loro uso non è giustificato, ad eccezione delle situazioni in cui i patogeni batterici sono diventati la causa principale della patologia..
  • Mezzi per la vasodilatazione. L'acido nicotinico è al di là della concorrenza.

È anche possibile utilizzare unguenti, creme dei gruppi farmaceutici citati per eliminare i sintomi locali.

I processi patologici di intensità critica possono richiedere l'uso di citostatici. Non sono usati solo per curare il cancro attraverso la chemioterapia. È un'illusione.

Se necessario, questo gruppo può combattere le reazioni autoimmuni. Ma almeno stiamo parlando, visto che ci sono troppi effetti collaterali..

Se non ci sono risultati dall'uso di farmaci, i medici ricorrono alla chirurgia..

Ci sono diverse opzioni qui:

  • Escissione dell'area spasmodica su tutta la lunghezza e realizzazione di protesi.
  • Plastica. Presentato da stent. Vasodilatazione forzata mediante un piccolo meccanismo a molla.
  • Rimozione radicale del trombo. Accesso minimamente invasivo. Se un coagulo di sangue è la causa del disturbo.
  • Viene anche praticata l'escissione delle terminazioni nervose che conducono un segnale a un vaso specifico per escludere la regolazione del tono riflesso..

Il metodo viene selezionato in base al caso e alla sua gravità.

La cancrena richiede l'amputazione dell'area interessata con cattura parziale del tessuto sano al fine di escludere un'ulteriore diffusione del processo.

Anche la fisioterapia viene praticata con una correzione efficace..

Previsione

L'endarterite degli arti inferiori con una terapia tempestiva ha un esito favorevole. Successivamente, è necessario esaminare il numero di fattori negativi..

Questi includono fumo, consumo di alcol, stile di vita insufficientemente mobile o sovraccarico meccanico costante, salute generale, aggressività del processo patologico, nel momento in cui viene rilevata una deviazione (più tardi, peggio).

Tenendo conto di tutti i fattori, ha senso parlare di previsioni. Non esiste un calcolo medio.

Possibili conseguenze

Chiave: cancrena e amputazione.

L'obliterazione dei vasi sanguigni è un restringimento del loro lume e l'impossibilità di un normale flusso sanguigno locale. L'arterite è un privato e uno dei casi più pericolosi di tale.

Richiede un trattamento immediato sotto la supervisione di specialisti. Se c'è almeno un sintomo che assomiglia a un segno della condizione indicata, un'urgente necessità di contattare un flebologo.

Endarterite obliterante: cause, diagnosi, trattamento

Il sito fornisce informazioni di base solo a scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica!

Cos'è l'endarterite cancellante?

Tra gli uomini che vanno dal medico con lamentele di dolore alle gambe, ci sono persone che soffrono di una grave malattia: l'endarterite obliterante. Questo è il nome di una malattia associata a danni ai piccoli vasi (arterie e capillari) degli arti inferiori. Lo sviluppo della malattia porta a un progressivo disturbo circolatorio alle gambe e soprattutto ai piedi. Ciò significa che i tessuti degli arti inferiori ricevono meno nutrienti e ossigeno di quelli necessari per il normale funzionamento. In assenza di trattamento, i tessuti dei piedi iniziano a morire - si sviluppa la cancrena. Una persona ha uno o entrambi i piedi amputati.

Altri nomi per questa malattia sono trombangite obliterante, endarteriosi, cancrena spontanea, ecc. Le donne soffrono di questa malattia molto meno frequentemente degli uomini (circa 10 volte). Gli uomini, d'altra parte, si ammalano più spesso nella mezza età e anche in giovane età..

Cause della malattia

La medicina non conosce ancora i motivi esatti per cui si verifica l'endarterite obliterante, sebbene il meccanismo di sviluppo della malattia sia stato a lungo chiarito. In primo luogo, c'è uno spasmo persistente (restringimento) dei piccoli vasi delle gambe, in particolare dei piedi. Quindi le pareti dei vasi spasmodici iniziano a infiammarsi, a seguito della quale il lume della nave si restringe ancora di più, fino a completare il blocco da parte di un trombo.

Molti ricercatori ritengono che i processi autoimmuni giochino un ruolo decisivo nello sviluppo di questa malattia: il corpo, per ragioni poco chiare, inizia a produrre anticorpi contro le cellule dei propri vasi..

Ma i fattori che danno impulso allo sviluppo di questa malattia sono stati studiati molto bene. Questi includono:

  • fumare;
  • alcolismo;
  • uno stato di stress prolungato;
  • ipotermia frequente ea lungo termine delle gambe;
  • indossare scarpe scomode, provocando lo sviluppo di vesciche e abrasioni;
  • lesioni alle gambe;
  • alcune infezioni croniche;
  • quantità eccessive di cibi grassi nella dieta quotidiana.

Diagnostica

A causa della presenza di sintomi caratteristici, il medico può facilmente stabilire una diagnosi di endoarterite obliterante anche al primo esame del paziente.

Tuttavia, per chiarire la diagnosi e chiarire lo stadio di sviluppo della malattia, vengono utilizzati studi vascolari utilizzando raggi X (angiografia arteriosa), ultrasuoni (Doppler), microfotografia dei capillari (capillarografia), ecc..

Sintomi della malattia

Reclami dei pazienti

I pazienti con endarterite obliterante lamentano con il medico la rapida insorgenza di stanchezza, pesantezza alle gambe durante la deambulazione, sensazione di intorpidimento alle gambe, sensazione di "strisciamento" sulla pelle delle gambe, sudorazione e freddo ai piedi. Soprattutto gravemente, dolorosamente, le gambe sono fredde quando fa freddo. Frequenti lamentele di crampi alle gambe.

Ma la lamentela principale è la comparsa improvvisa di forti dolori ("come se pugnalati") ai muscoli del polpaccio. Il paziente non può camminare, è costretto a fermarsi per riposare finché il dolore non scompare. Questo fenomeno è chiamato "claudicatio intermittente" e si verifica solo con l'endarterite obliterante.

Segni esterni della malattia

Stadi clinici della malattia

Il primo stadio della malattia è chiamato ischemico (cioè associato a un deterioramento dell'afflusso di sangue all'arto). Si caratterizza per la rapida insorgenza di stanchezza alle gambe durante i movimenti, sensazione di "strisciamento", crampi ai polpacci, freddo alle gambe. Piedi pallidi, freddi, ma il polso sulle arterie dei piedi è determinato.

Il secondo stadio sono i disturbi trofici (cioè i disturbi nutrizionali dei tessuti). Tutte le sensazioni spiacevoli alle gambe si intensificano, il dolore appare quando si cammina. C'è un sintomo di claudicatio intermittente. Il dolore è possibile anche a riposo. Si concentra sulla pianta o sulle dita dei piedi o sui muscoli del polpaccio. La pelle chiara dei piedi diventa bluastra. Diventa secco, sembra pergamena. La crescita delle unghie sulle dita dei piedi rallenta, le unghie sono deformate. I peli delle gambe cadono. Il polso sulle arterie dei piedi è palpabile con difficoltà o è determinato solo su una gamba.

Il terzo stadio è ulcerativo-necrotico. Il movimento del paziente è fortemente ostacolato a causa della claudicatio intermittente persistente. Il dolore alle gambe diventa costante. In posizione orizzontale, aumenta, in modo che il paziente non possa nemmeno dormire sonni tranquilli. I muscoli delle gambe si atrofizzano, le gambe perdono peso. Le ulcere si formano sulle dita dei piedi. L'impulso sui piedi non viene rilevato.

Il quarto stadio è cancrenoso: si sviluppa la cancrena dei piedi. Questa fase della malattia è possibile solo nei casi avanzati, in completa assenza di trattamento.

La cancrena può essere secca o umida. Con lo sviluppo della cancrena secca, i tessuti delle dita o dell'intero piede si seccano, morendo gradualmente. I tessuti interessati diventano neri, si deformano, si ispessiscono.

In caso di sviluppo di cancrena umida, il piede diventa edematoso, come se fosse gonfio. Vene e aree di emorragia risplendono attraverso la pelle pallida e tesa. Si verifica il decadimento dei tessuti e le sostanze tossiche risultanti entrano nel flusso sanguigno, avvelenando l'intero corpo. Per salvare la vita del paziente, i medici sono costretti ad amputare l'arto colpito.

Fasi della malattia in base alla frequenza di insorgenza di attacchi di dolore

Trattamento

La medicina moderna non ha i mezzi per curare completamente una malattia come la cancellazione dell'endarterite. Tuttavia, è del tutto possibile rallentare lo sviluppo della malattia, aumentare la durata dei periodi di remissione, alleviare le condizioni del paziente e, nella maggior parte dei casi, prevenire lo sviluppo di cancrena - con la nomina tempestiva di un trattamento individuale complesso.

L'obiettivo del trattamento per questa malattia è alleviare il dolore, eliminare lo spasmo dei vasi sanguigni, eliminare i disturbi del sistema nervoso.

Il complesso trattamento combina un'ampia varietà di metodi: farmaci, fisioterapia, medicina tradizionale e solo in casi estremi - intervento chirurgico.

Il trattamento conservativo viene utilizzato sin dalle prime fasi della malattia. Comprende l'assunzione di farmaci, l'esecuzione di procedure fisioterapiche e l'uso della medicina tradizionale.

Trattamento farmacologico

Trattamento fisioterapico

Le seguenti tecniche di fisioterapia aiutano a migliorare la circolazione sanguigna nelle gambe:

  • Procedure termiche (riscaldamento della regione lombare con UHF, diatermia, correnti di Bernard, applicazioni di ozocerite; sauna - esposizione all'aria calda secca).
  • Baroterapia (l'arto colpito viene posto in una camera a pressione, dove viene esposto a pressione alternata alta e bassa - il cosiddetto baromassaggio).
  • Magnetoterapia (trattamento con un campo magnetico ad alta frequenza. Questo gruppo di procedure fisioterapiche comprende anche l'uso della cosiddetta "tuta spaziale di Epifanov").
  • Trattamento ad ultrasuoni.
  • Elettroforesi (iniezione di farmaci direttamente nella zona interessata del corpo sotto l'influenza di un campo elettrico).
  • Idroterapia (generale e locale - pediluvi). Sono utili bagni di conifere, idrogeno solforato e radon. I pediluvi usati per questa malattia sono molto diversi:
    • Bagni caldi - immersione dei piedi in acqua riscaldata a 40-42 o. La procedura richiede 15-20 minuti. Quindi i piedi vengono asciugati. Si consiglia di indossare calze di lana.
    • Bagni di senape - vengono eseguiti allo stesso modo di quelli caldi, ma all'acqua viene aggiunta la polvere di senape secca (1-2 cucchiai).
    • Bagni di contrasto: i piedi vengono immersi prima per 5 minuti in acqua calda (42-43 o), quindi in acqua fredda (dal rubinetto) per 30 secondi. Questo viene ripetuto 4 volte. La quinta volta si conclude con un'immersione di 5 minuti dei piedi in acqua calda. Si asciugano i piedi. Metti i calzini (di lana).

Un altro tipo di bagni terapeutici per la cancellazione dell'endarterite sono i bagni di trementina bianca secondo il metodo di Zalmanov. Sono usati come semicupi o pediluvi, ma i semicupi sono più efficaci. Per questi bagni viene aggiunta all'acqua una speciale emulsione bianca chiamata "Trementina bianca". Il ciclo di trattamento con "Trementina bianca" consiste in 25 bagni, assunti a giorni alterni, con aumento graduale della quantità di emulsione aggiunta all'acqua.

Medicina tradizionale

I guaritori tradizionali sono usati per curare l'endarterite, prima di tutto, la raccolta di erbe medicinali (erboristeria).

Ecco le ricette per diverse tisane:

Collezione per alleviare il dolore alle gambe

  • fiori di lavanda, foglie di menta piperita, fiori e foglie di biancospino - 30 g ciascuno;
  • Semi di Sophora giapponese, erba di timo, erba di erba secca della foresta - 20 g ciascuno;
  • foglie di droga e frutti del muso - 10 g ciascuno;
  • steli e foglie di vischio bianco - 40 g.

Tutti questi componenti (pre-essiccati) vengono frantumati, miscelati e preparati con acqua bollente alla velocità di 600 ml per 2 tavoli. cucchiai della miscela. 2 ore dopo, l'infuso viene filtrato e preso un quarto d'ora prima dei pasti, 3 volte al giorno, 0,75 tazze.

Raccolta che riduce il vasospasmo

  • piccola pervinca (foglie), cumino (frutti) - 10 g ciascuno;
  • biancospino (fiori) - 20 g;
  • vischio bianco (foglie e steli) - 30 g.

2 tavolo. cucchiai della miscela frantumata vengono versati con 400 ml di acqua bollente e insistono per 2 ore. Si consiglia di prenderlo quattro volte al giorno, un'ora dopo un pasto, 100 ml. Il trattamento dura 2 settimane, poi viene interrotto per 1 settimana. Ci sono 3 di questi corsi in totale. Puoi ripetere il trattamento con questa collezione solo dopo sei mesi..

È anche utile bere infusi di semi di aneto, erba di San Giovanni, ittero, boccioli di betulla, immortelle, radice di valeriana. Sono preparati nel solito modo: un tavolo. un cucchiaio di erbe aromatiche in 200 ml di acqua bollente; lasciate raffreddare, filtrate, bevete durante il giorno.). Queste piante aiutano a pulire i vasi sanguigni e ad aumentare il loro lume.

Le erbe medicinali sono utilizzate non solo per la somministrazione orale, ma anche per i pediluvi. Ad esempio, i pediluvi con polvere di fieno sono molto efficaci..

300 g di polvere di fieno, o semplicemente fieno, vengono messi in un sacchetto di tessuto denso, versati con tre litri di acqua bollente e infusi per un'ora. Quindi l'infuso viene filtrato e aggiunto all'acqua per il pediluvio, riscaldata a 38-39 o. La procedura dura 20-25 minuti.

Oltre alle piante medicinali, la medicina tradizionale utilizza vari metodi di trattamento dell'endarterite obliterante, ad esempio i "pediluvi" caldi e asciutti. Per questo, 2 mattoni vengono riscaldati in qualsiasi modo. I mattoni caldi vengono posti sul pavimento, il paziente si siede accanto a lui su una sedia e mette i piedi nudi sui mattoni (non surriscaldare i mattoni per evitare scottature!). La procedura dura circa mezz'ora, dopodiché si consiglia di indossare calze di lana; meglio che vada a letto.

Vasi di pulizia con un decotto di patate
Pelare 4-5 patate ben lavate e far bollire la pulizia con 0,5 litri di acqua. Quindi abbassare la fiamma e cuocere la pulizia per altri 15 minuti. Filtrare il brodo risultante dopo il raffreddamento e bere 100 ml tre volte al giorno. Prendi il cibo mezz'ora dopo aver preso il brodo. Il trattamento dura 2 settimane.

Pulire i vasi con una miscela di agrumi
Scorrere un tritacarne 2 arance e 2 limoni insieme alla buccia (togliere i semi!). Aggiungi 2 cucchiai al composto. cucchiai di miele, mescolate il tutto, tenetelo a temperatura ambiente per un giorno, poi mettetelo in frigorifero. Prendi tre volte al giorno mezz'ora prima dei pasti, 2 cucchiaini. Il trattamento dura un mese, poi viene interrotto per 2 settimane, quindi segue un altro mese di trattamento.

Trattamento con prodotti dell'apicoltura e miele
Il miele migliora il metabolismo e la circolazione sanguigna, quindi è utile per cancellare l'endarterite. Si consiglia di scegliere il miele scuro per il trattamento e consumare fino a 100 g di questo prodotto al giorno (in piccole porzioni, 1-2 cucchiaini prima dei pasti, lavati con liquido caldo).

La propoli con endoarterite ha un effetto analgesico e purificante del sangue. Prendilo sotto forma di una tintura al 10% (farmacia) 15 gocce 3-4 volte al giorno, un'ora prima di un pasto, o semplicemente mastica piccoli pezzi (4-5 g) di propoli pura. Devi masticare per alcuni minuti e solo allora deglutire.

La pappa reale purifica e dilata i vasi sanguigni e quindi migliora l'apporto di ossigeno ai tessuti. Puoi assumere questo prodotto nella sua forma pura, sotto forma di tintura o compresse "Apilac".

La pappa reale pura viene assorbita sotto la lingua a 20-30 mg; La tintura al 10% (5-10 gocce) viene sciolta in un cucchiaio di acqua calda; Le compresse di Apilak sono usate per via sublinguale, 2 tab. Tutti questi fondi dovrebbero essere presi 3-4 volte al giorno, 1–0,5 ore prima dei pasti.

L'unguento "Apifitobalzam" viene strofinato sulle gambe doloranti, che include propoli, cera d'api ed estratto di erba rampicante di palude.

Trattamento al veleno d'api
Il veleno d'api allevia il vasospasmo, ha un effetto analgesico e migliora il benessere dei pazienti con endarterite. Il veleno d'api viene utilizzato in vari modi:

  • puntura diretta delle api (apiterapia);
  • inalazione di veleno d'api sotto forma di inalazione;
  • sfregamento in unguenti contenenti veleno d'api (Apizartron, Ungapiven, Virapin, Apinil, crema Tentorium);
  • l'introduzione di preparati farmaceutici intradermici in fiale (Apitoxin, Apizartron, Toxapin, Venapiolin, Virapin);
  • assorbimento di compresse di veleno d'api sotto la lingua (Apifor).

Chirurgia

Con l'endarterite obliterante, il trattamento chirurgico è prescritto se non vi è alcun effetto della terapia conservativa, nonché in caso di rilevamento tardivo della malattia (casi avanzati senza trattamento).

Sono possibili le seguenti opzioni chirurgiche:

  • Simpatectomia: taglio delle fibre nervose responsabili del vasospasmo delle gambe. L'effetto di questa operazione è particolarmente evidente nelle prime fasi della malattia. Le condizioni del paziente migliorano drasticamente: i dolori scompaiono o si indeboliscono improvvisamente, le ulcere guariscono, i tessuti morti vengono gradualmente respinti. Il colore della pelle delle gambe diventa normale. La temperatura della pelle delle gambe aumenta (di 4-6 o).
  • Bypass surgery - sutura di un vaso artificiale bypassando l'arteria interessata. Questa operazione è una delle più efficaci in questa malattia..
  • Rimozione dell'area interessata dell'arteria (possibile se la lunghezza di quest'area non supera i 15 cm).
  • Operazioni microchirurgiche per ripristinare la pervietà dei vasi spasmodici.
  • Rimozione di aree di cancrena secca.
  • Amputazione. Lo sviluppo di cancrena umida è un'indicazione per l'amputazione del piede, della parte inferiore della gamba o dell'intero arto inferiore. È molto importante eseguire questa operazione in modo tempestivo per preservare almeno l'articolazione del ginocchio - in questo caso sono possibili protesi successive..

Prevenzione delle esacerbazioni

Creazione di condizioni di temperatura confortevoli per i piedi

Modalità motore attiva

Igiene degli arti inferiori

Protezione delle gambe da lesioni minori (abrasioni, abrasioni, duroni)

Nutrizione appropriata

Non esiste una dieta speciale per i pazienti con endoarterite obliterante, ma va tenuto presente che essere in sovrappeso è un onere aggiuntivo per le gambe. Pertanto, si raccomanda di ridurre il contenuto calorico del cibo, limitare la quantità di piatti dolci, grassi e di farina (ei pazienti con eccesso di peso dovrebbero escludere completamente questi prodotti dalla loro dieta).

Invece, devi aumentare la quantità di frutta e verdura nella tua dieta quotidiana. I succhi naturali, sia di frutta che di verdura, sono molto utili.
I nutrizionisti raccomandano che i pazienti con endarterite mangino più melanzane in qualsiasi forma. Questo ortaggio aiuta a pulire le pareti dei vasi sanguigni dal colesterolo..

Gli alimenti contenenti vitamina B dovrebbero essere inclusi nella dieta: pane di segale, porridge di grano saraceno, noci, piselli, fagioli.
È anche utile mangiare i frutti della cenere di montagna - aronia sia rossa che nera - per rafforzare la parete vascolare.

Automassaggio

Nel periodo iniziale della malattia, l'automassaggio ha un effetto terapeutico pronunciato: migliora la circolazione sanguigna nelle gambe, riduce gli spasmi vascolari e promuove lo sviluppo di vasi aggiuntivi. Si consiglia di condurre sessioni di automassaggio due volte al giorno..
In questo caso, il paziente massaggia la schiena, la parte bassa della schiena, i glutei e le cosce.

Automassaggio della schiena e della parte bassa della schiena
In posizione eretta (gambe divaricate alla larghezza delle spalle), il paziente mette entrambe le mani dietro la schiena e accarezza la schiena dal centro (dalla colonna vertebrale) ai lati. Accarezzare la parte bassa della schiena viene eseguito spostando i palmi verso l'alto dai glutei, quindi dal centro verso i lati.
Successivamente, la parte lombare viene sfregata con movimenti circolari delle dita nella direzione dalla parte bassa della schiena al coccige e viceversa.

Automassaggio dei glutei
Mentre massaggia il gluteo destro, il paziente si alza in piedi, appoggiandosi alla gamba sinistra. La gamba destra è rilassata e adagiata di lato. Accarezza la natica destra con il palmo destro, portando la mano dal basso verso l'alto e verso destra. Questo è seguito dallo sfregamento dei glutei con movimenti circolari delle dita..

La tecnica successiva è impastare il muscolo gluteo tra le dita della mano destra. Allo stesso tempo, le dita sono serrate e aperte, muovendosi verso l'alto. Quindi il muscolo gluteo viene scosso e accarezzato.
Il gluteo sinistro viene massaggiato con le stesse tecniche, ma con la mano sinistra, e in appoggio sulla gamba destra.

Automassaggio della coscia
Quando massaggia la coscia destra, il paziente si siede su una sedia con uno schienale e mette la gamba destra su uno sgabello davanti. Un piccolo rullo di tessuto è posizionato sotto l'articolazione del ginocchio della gamba destra. Lo stinco destro dovrebbe pendere liberamente dallo sgabello. Gamba sinistra leggermente di lato.

Il massaggio inizia accarezzando le cosce con una o due mani (alternativamente). La direzione del movimento va dall'articolazione del ginocchio all'articolazione dell'anca. La carezza leggera e superficiale viene gradualmente intensificata e quindi si procede allo sfregamento. Viene eseguito con movimenti rotatori delle dita lungo le superfici laterali della coscia, a partire dall'articolazione del ginocchio. Sulla parte esterna della coscia, lo sfregamento viene eseguito sull'articolazione dell'anca e all'interno - sul quarto superiore della coscia.
Dopodiché, ripeti le carezze.

Questo è seguito dall'impastamento dei muscoli della coscia destra (mano sinistra). L'impasto della coscia dalla parte posteriore viene eseguito con entrambe le mani, rimuovendo la gamba dallo sgabello e posizionandola con un angolo di 80-85 ° rispetto al pavimento. Il paziente si sposta sul bordo della sedia..

Dopo aver impastato, scuoti i muscoli della coscia con entrambe le mani e ripeti la carezza. Questo completa il massaggio della coscia destra. Le stesse tecniche vengono ripetute sulla coscia sinistra, appoggiandola su uno sgabello..

Le tecniche di automassaggio devono essere prima mostrate al paziente dal massaggiatore del policlinico.

Fisioterapia

Con l'endarterite obliterante degli arti inferiori, gli esercizi di terapia fisica possono essere eseguiti nella fase iniziale della malattia o dopo operazioni sui vasi delle gambe. Lo scopo di questi esercizi è migliorare la circolazione sanguigna nelle gambe, aumentare le prestazioni dei muscoli delle gambe..

In nessun caso il paziente deve iniziare l'educazione fisica da solo: può causare gravi danni alla sua salute. Il paziente impara una serie di esercizi sotto la guida di un medico di terapia fisica. Questo complesso comprende sia esercizi di rafforzamento generale che di respirazione, nonché esercizi speciali per gli arti colpiti dalla malattia..

Negli stadi ulceroso-necrotico e cancrenoso l'esercizio fisico è categoricamente controindicato..

Rifiuto delle cattive abitudini

Un paziente con endarterite obliterante dovrebbe escludere definitivamente il fumo e il consumo di alcol dalla sua vita. La nicotina e l'alcol contribuiscono al vasospasmo e supportano questo spasmo. La nicotina è particolarmente pericolosa: rallenta il flusso sanguigno, restringe i vasi sanguigni, aumenta la coagulazione del sangue.

Gli esperimenti hanno dimostrato che un paziente con endarterite, dopo aver fumato anche una sigaretta, avverte immediatamente che i suoi piedi sono freddi. La loro temperatura cutanea scende di parecchi gradi.

Se il paziente, essendo un forte fumatore, non vuole o non può rinunciare alla sua dipendenza, nessuna misura medica lo aiuterà a superare la malattia.

Evitare lo stress

Previsione

Se il trattamento dell'endarterite obliterante viene avviato in modo tempestivo e il paziente soddisfa tutte le prescrizioni del medico, la malattia si sviluppa lentamente e non è necessaria un'operazione. Una cura completa è impossibile, ma è possibile rallentare, fermare la progressione della malattia, prevenire il verificarsi di cancrena.

Tuttavia, con un inizio tardivo o una completa assenza di trattamento, se il paziente ha cattive abitudini, la prognosi è infausta. Lo sviluppo della cancrena e l'amputazione degli arti sono quasi inevitabili.

Trattamento dell'endarterite obliterante

L'endarterite obliterante (EE) è una malattia cronica caratterizzata da lesioni distrofiche della parete vascolare con conseguente cicatrizzazione. La patologia porta a una graduale cancellazione delle arterie - un restringimento del loro lume. La sua completa chiusura porta ad ischemia e necrosi dei tessuti privi di afflusso di sangue. Una frequente complicazione della patologia è la cancrena spontanea.

L'endarterite obliterante dei vasi degli arti inferiori è più comune. La stragrande maggioranza dei pazienti con questa diagnosi sono uomini di età inferiore ai 30 anni.

Classificazione e tipologie

Esistono due forme cliniche di OE:

  • Limitato. Sono interessate solo le vene e le arterie delle gambe, una o entrambe. La malattia progredisce lentamente.
  • Generalizzato. Sono interessate tutte o la maggior parte delle arterie del corpo, compresi i grandi rami dell'aorta.

Cause di occorrenza

L'eziologia dell'endarterite obliterante non è completamente chiara. A parità di condizioni, si verifica in un gruppo di persone e in un altro no..

Tuttavia, il rischio di sviluppare la malattia aumenta con l'influenza prolungata e sistematica di fattori negativi:

  1. Fumo. La nicotina è un pericoloso cancerogeno che, se ingerito, provoca:
  • vasospasmo;
  • aumento della tensione delle pareti dei capillari e delle arterie;
  • abbassando la temperatura della pelle;
  • violazioni delle proprietà reologiche del sangue - aumenta la sua viscosità;
  • formazione di trombi.
  1. Alcolismo. Il principio di azione è lo stesso dell'acido nicotinico.
  2. Obesità. Una maggiore quantità di grassi nella dieta aumenta i livelli di colesterolo nel sangue. Quando è in eccesso, si “deposita” sulla parete vascolare, formando delle placche. L'aterosclerosi può progredire in OE. L'eccesso di peso corporeo aumenta il carico sugli arti, compresi i vasi.
  3. Ipotermia o congelamento. Temperature eccessivamente basse sono condizioni estreme per il corpo. In risposta al freddo estremo, l'adrenalina viene rilasciata nel sangue, restringendo il lume dei vasi. La durata dello spasmo può essere fino a una settimana. La persona spesso non nota alcun disagio. Pertanto, questa malattia ha un effetto ritardato..

Durante l'era sovietica, le cabine degli aerei non avevano un sistema di riscaldamento. I piloti spesso si rinfrescavano i piedi. Pertanto, l'endarterite obliterante è chiamata "malattia del pilota".

  1. Lesioni agli arti. Con qualsiasi danno, le sostanze biologicamente attive vengono rilasciate nel sangue, portando al vasospasmo. Ciò è dovuto all'azione meccanica diretta sui tessuti e sul dolore. Gli infortuni rappresentano solo il 10-15% dei casi.
  2. Stress prolungato. Lo sforzo nervoso riduce le funzioni protettive del corpo. Di conseguenza, i processi metabolici, il metabolismo cellulare e l'attività neuronale vengono interrotti. Tutto ciò porta a uno squilibrio all'interno delle pareti vascolari. Sono colpiti, successivamente si forma una cicatrice che chiude il lume.
  3. Malattie autoimmuni. La teoria più comune sulla comparsa di endoarterite obliterante. Il principale processo patologico è l'attacco del corpo ai propri tessuti, principalmente i vasi.
  4. Infezioni. L'infiammazione da un fuoco distante può diffondersi alla parete dell'arteria.

Patogenesi e fasi della malattia

La forma del flusso OE può essere:

  • Acuto. Estremamente raro.
  • Cronico. La malattia è caratterizzata da ciclicità: si alternano periodi di esacerbazione e periodi di remissione.

L'endarterite obliterante di solito procede in 5 fasi:

1. Fase di compensazione o guasto funzionale:

  • Vasospasmo.
  • Ischemia dei muscoli delle gambe.
  • Crampi al muscolo del polpaccio dovuti a una diminuzione della quantità di ossigeno fornita ai tessuti.
  • Aumento della sensibilità dell'arto al freddo.
  • Con una camminata prolungata, si verifica un dolore che passa rapidamente nei muscoli delle gambe.
  • Si verifica zoppia: il paziente si ferma ogni 800-900 m a causa del disagio nella zona interessata.
  • Una sensazione di bruciore o strisciamento sui polpastrelli delle dita.
  • Il polso arterioso sul piede è ridotto.

2. Stadio di sottocompensazione o disturbi trofici:

  • La zoppia aumenta. Il paziente non può camminare per più di 300 m senza fermarsi.
  • La pelle acquista un aspetto "pergamena". Caratterizzato da secchezza e desquamazione, soprattutto sulla pianta dei piedi.
  • Cambiamenti nella struttura delle unghie: fragilità, crescita lenta, il colore cambia in biancastro o marrone.
  • I capelli iniziano a cadere sull'arto colpito.
  • Lo studio del polso sul piede non è possibile. Si avverte solo sulla parte inferiore della gamba o superiore.
  • I muscoli si atrofizzano lentamente.

3. Stadio di scompenso o inizio di necrosi:

  • Zoppia grave ogni 50-100 m.
  • Dolore di natura persistente, anche a riposo.
  • La pelle della gamba cambia colore: nella posizione abbassata - al rosso, nella posizione sollevata - al bianco.
  • Tendenza alla trombosi.
  • Obliterazione graduale dei vasi sanguigni.
  • La pelle diventa più sottile, con il minimo impatto meccanico, si verificano ulcerazioni e crepe.
  • L'atrofia muscolare progredisce.

4. Fase di sviluppo dei cambiamenti distruttivi:

  • Il lume dei vasi è completamente bloccato.
  • La gamba ha un forte dolore persistente.
  • Molteplici ulcere si formano sulla pelle.
  • L'arto si gonfia.
  • La necrosi (morte) della massa muscolare e delle ossa progredisce.
  • Sindrome da intossicazione: debolezza, rapida stanchezza, disturbi del sonno, perdita di appetito, malessere generale.

La malattia attraversa sempre tutte le fasi. La velocità del suo sviluppo dipende dalle condizioni generali del letto vascolare..

Il risultato dell'endarterite non trattata è la cancrena. Potrebbe essere:

  • Asciutto. Si sviluppa lentamente. Il suo aspetto è associato al graduale blocco dei vasi sanguigni. I tessuti necrotici si seccano, diventano neri e si deformano. Il piede è di dimensioni ridotte.
  • Bagnato. È principalmente causato da un trauma con l'aggiunta di un'infezione. La gamba si gonfia, si gonfia. La pelle è tesa, diventa trasparente. Attraverso di essa sono visibili piccole emorragie e vene intere.

Sintomi e segni

Il quadro clinico dell'obliterazione dell'endarterite è abbastanza caratteristico e luminoso. Il principale indicatore di questa malattia è un forte dolore ai muscoli del polpaccio. Il processo patologico che colpisce le arterie degli arti inferiori inizia e procede lentamente, risalendo gradualmente la nave. Le prime manifestazioni possono passare quasi inosservate.

Il paziente deve essere attentamente interrogato ed esaminato al fine di evitare la terribile complicazione dell'ischemia tissutale - cancrena..

Reclami dei pazienti

I principali segni di obliterazione dell'endarterite, che sono indicati dal paziente stesso:

  • Claudicazione intermittente: dolore acuto del pugnale nei muscoli del polpaccio, che li fa fermare.
  • La fatica si manifesta rapidamente.
  • Quando si corre, si cammina o si riposa, si sviluppa spontaneamente a lungo una sensazione di pesantezza.
  • Cambiamento del normale colore della pelle dell'arto.
  • Sudorazione inadeguata dei piedi, anche con tempo freddo.
  • Ipersensibilità della pelle della parte inferiore della gamba e del piede al freddo. Durante il congelamento, si verificano dolori acuti.
  • Uno dei sintomi più caratteristici dell'endarterite obliterante è l'intorpidimento o una sensazione di "pelle d'oca" nell'area interessata.
  • Crampi alle gambe.

Segni esterni della malattia

I test funzionali aiutano gli specialisti a determinare l'endarterite.

Sono denominati con i nomi degli autori:

  1. Ratshova. Due varietà per l'arto superiore e inferiore:
  • È necessario alzare la mano e fare un pugno per 30 secondi. Con un afflusso di sangue insufficiente, il pennello diventerà pallido.
  • È necessario piegare la gamba con un angolo non superiore a 45 ° all'articolazione della caviglia per 2 minuti. Con la patologia, dopo 10 secondi, l'arto diventerà pallido.
  1. Laniel-Levastina (mostra la circolazione sanguigna nei capillari). Le aree simmetriche di entrambe le gambe vengono premute con la stessa forza. La macchia bianca che appare normalmente scompare dopo 2-4 secondi.
  2. Goldflam. È necessario sollevare l'arto, eseguire movimenti di flessione nell'articolazione della caviglia. Con l'endarterite, dopo 10-20 movimenti, il paziente si stancherà.
  3. Sintomo di ischemia plantare di Oppel. Colore pallido della pianta del piede sulla gamba interessata.
  4. Sintomo di pizzicare il dito. Stringendo la punta dell'alluce per 5 secondi. Normalmente, il pallore scompare immediatamente.

Diagnostica

I metodi utilizzati nell'esame dei pazienti con endoarterite obliterante si dividono in tre gruppi:

  1. Clinica generale.

Implicano lo studio della storia medica e della vita del paziente, delle sue lamentele e dei dati oggettivi. Il medico presta attenzione alle caratteristiche del polso delle arterie della gamba e del piede.

  1. Funzionale.

Con il loro aiuto, vengono calcolati i cambiamenti dovuti a una circolazione sanguigna insufficiente. Quando l'acetilcolina viene iniettata nell'arteria, il paziente avverte il movimento di una "onda calda" in tutto l'arto. Se rallenta, si possono sospettare disturbi del flusso sanguigno..

  1. Speciale. La diagnosi più accurata di endoarterite obliterante viene eseguita utilizzando attrezzature mediche speciali.
  • Oscillografia. Vengono determinati il ​​tono della parete venosa, la pervietà delle grandi arterie e il livello della loro sovrapposizione.
  • Elettrotermometria. Viene misurata la temperatura della pelle dell'area interessata.
  • Capillaroscopia. Viene esaminato lo stato delle navi più piccole a portata di mano.
  • Pletismografia. La trasmissione della luce del sito viene presa in considerazione, tenendo conto del livello del suo riempimento di sangue.
  • Reovasografia. Viene esaminata la circolazione collaterale.
  • Angiografia. Visualizza l'immagine morfologica dello spazio all'interno del vaso.
  • Esame ecografico vascolare (scansione duplex, dopplerografia).

Metodi di trattamento

L'obliterazione dell'endarterite cronica è una malattia a lenta progressione. È impossibile sbarazzarsene completamente. Davvero solo per aumentare la durata della remissione, per alleviare le condizioni del paziente durante un'esacerbazione.

L'obiettivo prioritario di un trattamento completo è eliminare i sintomi. Comprende farmaci, terapia fisica e chirurgia..

Metodo farmacologico

Un effetto positivo sulle arterie colpite è fornito da:

  • Vasodilatatori (angiotropina, tifene, acido nicotinico).
  • Bloccanti gangliari.
  • Farmaci desensibilizzanti.
  • Medicinali che influenzano le proprietà reologiche del sangue (aspirina, trental, fibrinolisina, pelentan).
  • Agenti ormonali (prednisone, cortisone).
  • Terapia anticoagulante.
  • Vitamine del gruppo B, C, E.

Con la sindrome del dolore:

  • Analgesici.
  • Sedativi (se c'è disturbo nevralgico).
  • Analgesici narcotici in ospedale quando indicato (cancrena).
  • Blocco intra-arterioso.

Fisioterapia

Diversi trucchi aiuteranno a migliorare la circolazione sanguigna nelle gambe:

  • Esposizione alle temperature: riscaldamento UHF nella regione lombare, correnti di Bernard, varie applicazioni, saune.
  • Baroterapia. Il paziente posiziona la gamba ferita in una camera speciale, all'interno della quale si creano condizioni con un livello di pressione variabile. Il baromassaggio ha un effetto benefico sul trofismo dei tessuti.
  • Trattamento del campo magnetico ad alta frequenza.
  • Terapia a ultrasuoni.
  • Elettroforesi: l'introduzione di medicinali all'interno dell'area interessata sotto l'influenza di un campo elettrico.
  • Idroterapia. Prima di tutto, questi sono pediluvi: conifere, alle erbe, azotati, radon. Possono essere caldi, senape, contrastanti.

Uno dei metodi più efficaci di fisioterapia per l'endarterite: i bagni di trementina bianca di Zalmanov.

Chirurgia

L'intervento chirurgico è variabile:

  • La simpatectomia è la rimozione di uno o più gangli nervosi. L'effetto è solo nelle prime fasi dell'obliterazione: i vasi spasmodici si dilatano, il flusso sanguigno viene ripristinato e il lavoro delle arterie collaterali migliora.
  • Trombectomia: rimozione di singoli coaguli che bloccano il lume della nave.
  • Bypass innesto - protesi di grandi arterie quando sono bloccate.
  • L'amputazione è l'asportazione di una parte di un arto. Il livello dell'intervento può essere basso (rimozione di un dito del piede o di un piede) e alto (cosce tagliate per cancrena umida).

Metodi di medicina alternativa

Il trattamento dell'endarterite obliterante degli arti inferiori è possibile con l'aiuto di approcci non standard.

Hirudoterapia

Sin dai tempi antichi, le sanguisughe sono state considerate utili guaritori e sono state utilizzate come mezzo principale della terapia classica. Le loro ghiandole salivari contengono irudina, un anticoagulante che previene la coagulazione del sangue e quindi sopprime la formazione di trombi. Per eseguire la procedura, è necessario contattare un medico qualificato della specializzazione appropriata.

Apiterapia

Questo è il trattamento dell'obliterazione dell'endarterite dei vasi degli arti inferiori con l'aiuto di un altro dono della fauna: le api:

  • Il polline dell'addome di un insetto viene aggiunto al miele e preso 1 cucchiaino 3 volte al giorno.
  • Pappa reale e miele: 1 cucchiaino. il composto viene messo in bocca e mantenuto fino a quando non si scioglie. Applicare 2-3 volte al giorno.
  • Applicazioni sulla zona danneggiata di cera (100 g.) E polvere di trifoglio dolce (1 cucchiaio. L.).

Le punture di api sono molto sgradevoli ma benefiche. Di conseguenza, i processi metabolici nei tessuti sono normalizzati. La procedura viene solitamente eseguita nell'area lombare, sacro, parte inferiore della gamba o del piede.

Trattamento sauna a vapore alle erbe

Il metodo ha le sue origini in Siberia. L'acqua con estratti di erbe viene versata in una grande botte di cedro con possibilità di cedere al vapore. Il paziente vi sale in modo che la testa sia fuori. Inizialmente, la procedura dura 15 minuti a una temperatura dell'acqua di 55-65 °. Ogni volta il periodo di tempo aumenterà, raggiungendo un massimo di 40 minuti. Le sessioni si tengono prima di coricarsi, il corso include 15-18 procedure.

Phytoparosaus tonifica l'intero sistema cardiovascolare, ha un effetto calmante e analgesico.

Bagni di trementina

Tali procedure idriche funzionano principalmente sul letto capillare. Sono bagni secondo il metodo Zalmanov. Ce ne sono tre tipi:

  • bianca.
  • Giallo.
  • Misto.

L'azione principale è la lotta contro i coaguli di sangue e, quindi, la pulizia dei capillari. Tali bagni attivano il metabolismo nelle cellule dell'intero organismo..

Rimedi popolari

È consentito prevenire il ripetersi di endarterite obliterante cronica a casa. Le ricette popolari più comuni:

  • Le bucce di diverse patate lavate devono essere bollite in mezzo litro d'acqua. Quindi tenerli per 10 minuti a fuoco basso. Filtrare il brodo e assumere 100 ml 2-3 volte al giorno. Durata del corso - 10-14 giorni.
  • Togliere i semi da 2 arance e 2 limoni, far rotolare i frutti in un tritacarne fine insieme alla scorza. Aggiungi 2 cucchiai a questa miscela. l. miele e mescolare. Il primo giorno l'agente deve essere insistito a temperatura ambiente e quindi inviato in un luogo fresco. Prendi 2-3 volte al giorno per 2 cucchiaini. Durata del corso - mese.

Prima di trattare l'endarterite con rimedi popolari, è necessaria una consultazione con un medico!

Prevenzione delle esacerbazioni

I principali fattori che possono determinare lo sviluppo dell'endarterite sono descritti all'inizio dell'articolo. I metodi principali per prevenire questa malattia sono ridurre al minimo questi effetti negativi. Per fare questo, vale la pena cambiare leggermente il tuo stile di vita, ascoltando il consiglio di un medico.

Creazione di condizioni di temperatura confortevoli per i piedi

La raccomandazione principale è evitare l'ipotermia degli arti inferiori. Se il lavoro del paziente è associato a ipotermia prolungata o surriscaldamento, è necessario cambiare il luogo di attività o professione.

Modalità motore attiva

Almeno un'ora al giorno dovrebbe essere dedicata alla camminata. Il dolore non è un indicatore che il paziente abbia bisogno di riposo a letto. Quando si verifica, è necessaria una breve tregua prima che scompaia. È inoltre necessario aumentare gradualmente la distanza e la velocità di movimento..

Nelle prime fasi dell'endarterite obliterante cronica, il ciclismo, il pattinaggio, lo sci e il nuoto sono molto efficaci.

Igiene degli arti inferiori

Per prevenire le infezioni fungine che accelerano i processi patologici ai piedi, è importante lavarsi i piedi con acqua e sapone ogni sera. I piedi puliti e asciutti possono essere spalmati con vaselina o crema nutriente.

Protezione delle gambe da lievi ferite

Il problema principale qui sono le scarpe montate in modo errato. Dovrebbe adattarsi alle dimensioni, essere comodo, comodo e composto da materiali naturali.

Nutrizione appropriata

Non esiste un dietista medico specifico per i pazienti con endarterite obliterante.

Una dieta ben scelta è necessaria per prevenire lo sviluppo di obesità e altre malattie (aterosclerosi). Il sovrappeso è un carico aggiuntivo per gli arti inferiori.

Principi di base di una corretta alimentazione:

  • Eliminazione di cibi grassi e fritti.
  • Aumentare il numero di frutta e verdura nel menu.
  • Le bacche sono un magazzino di vitamine, quindi aiutano a rafforzare la parete vascolare.
  • Bevi molti liquidi al giorno quando hai sete. Idealmente fino a 2 l.

Automassaggio

Un effetto meccanico da debole a moderato sulla pelle e sui tessuti più profondi stimola la circolazione sanguigna, rilassa la struttura muscolare e allevia la tensione nervosa. L'automassaggio viene eseguito dalla regione lombare alle falangi terminali delle dita dei piedi. Si consiglia di farlo almeno due volte al giorno..

Fisioterapia

La terapia fisica per cancellare l'endarterite degli arti inferiori è il metodo più efficace per prevenire l'esacerbazione. Gli esercizi vengono eseguiti nelle fasi iniziali della malattia o nel periodo postoperatorio. L'effetto dell'esercizio è quello di migliorare la circolazione sanguigna e aumentare la resistenza dei muscoli delle gambe, principalmente i muscoli del polpaccio.

Con la formazione di ulcere o cancrena, la terapia fisica è strettamente controindicata.!

Rifiuto delle cattive abitudini

La nicotina e l'alcol etilico causano vasospasmo, alterano le proprietà del sangue e danneggiano la parete dei capillari.

Questi sono tutti fattori scatenanti dell'endarterite..

Evitare lo stress

La tensione nervosa stimola lo spasmo della parete vascolare. L'aumento della pressione aumenta il carico sul cuore, il polso accelera - aumenta la pressione sullo strato muscolare delle arterie. Questo può portare alla formazione di trombi e al blocco del flusso sanguigno..

Previsione

Se, con l'endarterite obliterante, il trattamento viene avviato il prima possibile, non ci sarà alcuna progressione della patologia e delle complicanze. Un tale paziente si sta riprendendo rapidamente e successivamente, con la corretta aderenza alla raccomandazione, si sente a suo agio in un lungo periodo di remissione. Le riacutizzazioni sono estremamente rare e non richiedono un trattamento radicale.

Se la terapia viene iniziata in ritardo, soprattutto se la cancrena si è già sviluppata, sarà necessario un intervento chirurgico. La quantità di intervento chirurgico dipende dalla profondità del danno tissutale.

C'è il rischio di complicazioni, ma non è critico. Nel periodo postoperatorio, sarà richiesto un approccio individuale per elaborare un programma di fisioterapia e altri metodi di medicina.

Se la patologia non viene trattata affatto, si sviluppa la cancrena. Tali casi sono rari. Il rischio di complicazioni come grave intossicazione e sepsi è enorme. Con la cancrena, l'amputazione è immediatamente prescritta. Successivamente, il paziente diventa disabile.


Articolo Successivo
Extrasistole ventricolare