Prevenzione della cardiopatia ischemica


La cardiopatia ischemica (CHD), insieme al cancro, non è solo un problema medico ma anche sociale. Studi di massa del 20 ° secolo hanno identificato i fattori di rischio per la malattia coronarica. Questi includono ereditarietà, età, sovrappeso, inattività fisica, ipertensione, diabete e sesso maschile. Tra tutti i fattori di rischio, ci sono evitabili, come il fumo, e irreparabili.

La prevenzione della cardiopatia ischemica è primaria e secondaria. La prevenzione primaria della malattia coronarica è intesa come prevenire l'insorgenza e lo sviluppo di fattori di rischio per malattie in persone senza manifestazioni cliniche. La prevenzione secondaria ha lo scopo di eliminare i fattori di rischio che, in determinate condizioni, possono portare a un'esacerbazione o alla recidiva di una cardiopatia ischemica esistente..

Fattori di rischio di CHD

Tutti i fattori di rischio per la malattia coronarica possono essere suddivisi in rimovibili (modificabili) e non eliminabili (non modificabili).

I fattori di rischio fatali includono:

  • Età (uomini sopra i 45 anni, donne sopra i 55 anni);
  • Genere maschile);
  • Predisposizione ereditaria.

Altri fattori di rischio possono essere ridotti al minimo. Loro includono:

  • Fumo;
  • Disturbo del metabolismo dei lipidi (ipercolesterolemia);
  • Ipodynamia e stress;
  • Nutrizione in eccesso;
  • Diabete;
  • Ipertensione arteriosa.

Se una persona ha almeno un fattore di rischio, la probabilità di sviluppare una cardiopatia ischemica aumenta di 2-3 volte. Quando si combinano diversi fattori, il rischio di morte per malattia coronarica aumenta fino a 15 volte. Ecco perché la prevenzione della cardiopatia ischemica è così importante..

Prevenzione primaria della malattia coronarica

La prevenzione primaria della cardiopatia ischemica viene effettuata tra le persone senza manifestazioni cliniche della malattia, cioè praticamente sane. Le principali aree di prevenzione primaria della malattia coronarica includono:

  • organizzazione della nutrizione razionale,
  • abbassando il colesterolo e lo zucchero nel sangue,
  • controllo del peso,
  • normalizzazione della pressione sanguigna,
  • combattere anche il fumo e l'inattività fisica
  • organizzazione della corretta routine quotidiana e alternanza di lavoro e riposo.

Cioè, la prevenzione ha lo scopo di eliminare i fattori di rischio modificabili e non è solo un problema personale, ma anche nazionale..

Una corretta alimentazione si basa sul principio di abbinare le calorie consumate con quelle consumate. La dieta approssimativa di una persona di trent'anni di lavoro mentale non dovrebbe contenere più di 3000 kcal, mentre le proteine ​​dovrebbero essere del 10-15%, i carboidrati (per lo più complessi) - almeno il 55-60%. Con l'età, è necessario ridurre il numero di calorie di circa 100-150 kcal ogni 10 anni.

Mangiare sano come prevenzione della malattia coronarica

Da tempo gli scienziati hanno dimostrato che una diminuzione dei livelli di colesterolo nel sangue può portare non solo a prevenire lo sviluppo di aterosclerosi e cardiopatia ischemica, ma anche a qualche regressione delle placche già formate nei vasi. Nella fase iniziale, l'ipercolesterolemia deve essere combattuta attraverso la dieta, in assenza di un effetto, è possibile utilizzare farmaci (statine). Ciò è particolarmente importante per le persone con fattori di rischio inevitabili per lo sviluppo della malattia coronarica. Lo stesso vale per il mantenimento dei livelli di glucosio nel sangue a livelli normali..

Per controllare il peso corporeo, medici e nutrizionisti utilizzano un indicatore chiamato indice di massa corporea (BMI). Questa cifra si ottiene dividendo il peso di una persona in chilogrammi per il quadrato della sua altezza in metri. Ad esempio, con un'altezza di 170 cm e un peso di 70 kg, l'indice di massa corporea sarà 24. I valori normali di BMI sono compresi tra 18,5 e 25.

L'ipertensione arteriosa è un fattore di rischio indipendente per lo sviluppo della cardiopatia ischemica, quindi, ai primi segni di un aumento della pressione superiore a 140/90 mm Hg. è necessario contattare un cardiologo per la selezione della terapia.

Il fumo non è solo una cattiva abitudine. È stato scoperto che fumare anche 1 sigaretta al giorno porta ad un aumento di 2 volte del rischio di morte per malattia coronarica. Questo è il motivo per cui così tanti programmi di politica sociale mirano al fumo..

Non è così facile convincere un giovane uomo sano a smettere, per esempio, di fumare o mangiare cibi grassi. Non tutti pensano al futuro e l'IHD, che può svilupparsi in 20-30 anni, non è il miglior fattore motivante. Al fine di rendere più facile per il medico trasmettere alla popolazione le informazioni sulla prevenzione primaria della malattia coronarica, sono state sviluppate apposite tabelle per il rischio assoluto di malattia coronarica. Questi nomogrammi consentono di determinare il rischio di sviluppare un'insufficienza coronarica ora e all'età di 60 anni. Se in termini di parametri (età, sesso, fumo, pressione sistolica, concentrazione di colesterolo nel sangue) il rischio di sviluppare una malattia coronarica raggiunge il 20%, è necessario un intervento immediato e la correzione dei fattori di rischio.

Prevenzione secondaria della cardiopatia ischemica

Le principali aree di prevenzione secondaria sono:

  1. Affrontare i fattori di rischio che non sono necessariamente gli stessi di quelli che devono essere considerati nella prevenzione primaria.
  2. Prevenzione della preparazione di spasmi delle navi coronarie.
  3. Trattamento e prevenzione delle aritmie.
  4. Riabilitazione di pazienti con preparazione fisica e farmaci.
  5. Assistenza chirurgica per i pazienti, se necessario.

Tutte queste misure hanno lo scopo di prevenire ripetute esacerbazioni della malattia coronarica, aumentare la durata e la qualità della vita, aumentare la capacità lavorativa e prevenire la morte improvvisa dei pazienti.

Un ruolo importante in questo è svolto dal paziente stesso, che dovrebbe essere un alleato attivo del medico nella lotta per preservare la sua salute. Per fare ciò, il paziente è tenuto a rispettare rigorosamente tutte le raccomandazioni mediche, la partecipazione attiva ai piani di riabilitazione, le informazioni tempestive del medico sui cambiamenti nella sua salute..

La prevenzione deve iniziare nell'infanzia

Sebbene i primi sintomi della malattia coronarica (CHD) compaiano di solito nelle persone di mezza età e più anziani, l'aterosclerosi inizia a svilupparsi già nell'infanzia. Inoltre, la maggior parte delle abitudini, comprese quelle dannose, che portano alla comparsa di fattori di rischio per la malattia coronarica, sono stabilite già nell'infanzia e nell'adolescenza. Secondo l'OMS, in molti paesi del mondo, i bambini provano prima a fumare all'età di 6-11 anni. Fumare diventa rapidamente un'abitudine: all'età di 15 anni, il 40% dei ragazzi e delle ragazze fuma e dall'età di 19 anni - 50%. Studi selettivi hanno dimostrato che all'età di 13 anni, il 7% dei ragazzi fuma almeno tre sigarette a settimana, all'età di 14-30% all'età di 15 anni. - 36% e all'età di 16 anni - 41,2%, cioè queste cifre praticamente non differiscono da quelle fornite dall'OMS. Inoltre, negli ultimi anni, c'è stata una tendenza all'aumento del numero di ragazze che fumano.

Le abitudini alimentari che contribuiscono all'obesità e ai disturbi del metabolismo dei grassi vengono stabilite anche durante l'infanzia. Inoltre, è stato riscontrato che l'aumento del livello di colesterolo nel sangue, rilevato nei bambini, persiste piuttosto costantemente in loro in futuro..

L'aumento della pressione sanguigna si verifica anche già nell'adolescenza. Naturalmente, non tutti i bambini con pressione alta diventeranno pazienti ipertesi persistenti in futuro, ma il loro rischio è senza dubbio superiore a quello dei bambini con pressione sanguigna normale. Secondo studi epidemiologici, in diversi paesi, viene rilevato un aumento della pressione sanguigna nel 6-8% degli adolescenti. Inoltre, secondo le osservazioni, nel 42% dei bambini in cui è stata riscontrata la pressione alta all'età di 13 anni, è rimasta elevata all'età di 18 anni, ad es. questi sono già dei veri candidati per l'ipertensione.

Attualmente, in vari paesi del mondo, inclusa la Russia, si stanno realizzando programmi volti a combattere i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari, a partire dall'infanzia. I risultati preliminari mostrano che l'educazione sanitaria e la promozione di cattive abitudini possono ridurre la prevalenza dei fattori di rischio per le malattie cardiovascolari. Stili di vita sani dovrebbero essere promossi in famiglia, a scuola e dagli stessi adolescenti. Un ruolo importante è svolto dall'esempio dei genitori: tra i genitori che fumano, i bambini fumano più spesso, tra i genitori che conducono uno stile di vita sedentario, i bambini sono anche fisicamente inattivi. Anche le abitudini alimentari dipendono molto dai genitori. Gli adolescenti, specialmente quelli che hanno autorità tra i loro coetanei, possono promuovere con successo stili di vita sani. E spesso l'esempio di un amico e il desiderio di essere come lui hanno un'influenza più forte sul comportamento di un adolescente rispetto alle raccomandazioni dei genitori.

Allo stesso tempo, i bambini possono influenzare positivamente le abitudini dei loro genitori promuovendo uno stile di vita sano. Gli stessi adolescenti possono influenzare attivamente le cattive abitudini dei loro amici, aiutandoli a sbarazzarsene. Questo è uno dei metodi di influenza più efficaci.

Pertanto, la prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari si basa sulla lotta contro i fattori di rischio per queste malattie. È meglio, ovviamente, evitare le abitudini che formano questi fattori di rischio, ma allo stesso tempo non è mai troppo tardi per cercare di rinunciarvi..

Se analizzi l'essenza dello stile di vita sano raccomandato, non c'è nulla in esso, senza il quale è molto difficile vivere. Per mantenere il tuo cuore sano, devi mangiare razionalmente (una dieta con una quantità moderata di calorie, sale, grassi, colesterolo), monitorare il peso corporeo, fare esercizio regolarmente, smettere di fumare e abuso di alcol e monitorare regolarmente la tua pressione sanguigna. Come puoi vedere, non c'è niente di fondamentalmente nuovo e impossibile. Seguire queste semplici linee guida ti aiuterà a evitare molte malattie senza mai limitare il tuo stile di vita attivo e piacevole..

PREVENZIONE DELLA MALATTIA CARDIACA ISCHIMICA, RACCOMANDAZIONI PER IL PAZIENTE

La cardiopatia ischemica (CHD), insieme al cancro, non è solo un problema medico ma anche sociale. Studi di massa del 20 ° secolo hanno identificato i fattori di rischio per la malattia coronarica. Questi includono ereditarietà, età, sovrappeso, inattività fisica, ipertensione, diabete e sesso maschile. Tra tutti i fattori di rischio, ci sono evitabili, come il fumo, e irreparabili.

La prevenzione della cardiopatia ischemica è primaria e secondaria. Sotto la prevenzione primaria della malattia coronarica

comprendere la prevenzione del verificarsi e dello sviluppo di fattori di rischio per malattie nelle persone senza manifestazioni cliniche. La prevenzione secondaria ha lo scopo di eliminare i fattori di rischio che, in determinate condizioni, possono portare a un'esacerbazione o alla recidiva di una cardiopatia ischemica esistente..

Motivi di sviluppo

Il sovrappeso e l'ipertensione sono spesso la causa della malattia coronarica. Le abitudini pericolose diventano nemiche del cuore: alcol in grandi quantità e dipendenza dalla nicotina. Se una persona sperimenta spesso stress, shock nervosi, cade in depressione, il cuore soffre.

I fattori che influenzano l'insorgenza della malattia coronarica si dividono in due categorie. Il primo include quelli con cui è impossibile combattere:

  • Età, perché le persone sopra i 45 anni sono soggette a malattie cardiache.
  • Genere, gli uomini sono a rischio.
  • Predisposizione ereditaria: la malattia viene spesso trasmessa geneticamente.

La seconda categoria di fattori sono quei motivi che vengono eliminati:

  • Abitudine al fumo.
  • Colesterolo alto.
  • Il peso corporeo è molto più alto del normale.
  • Bere frequente.
  • Alta pressione.
  • Bassa attività fisica.

Per prevenire l'ischemia, i fattori che appartengono alla seconda categoria dovrebbero essere ridotti e, idealmente, completamente rimossi. Ciò ridurrà significativamente il rischio di ischemia cardiaca e insufficienza cardiaca..

Combattere l'eccesso di peso

L'obesità aumenta sempre il rischio di patologie vascolari e cardiache: ogni 10 kg in più può aumentare la pressione sanguigna di 10-20 mm Hg. Arte. Tutte le persone devono pesarsi regolarmente e misurare la propria circonferenza addominale per determinare l'obesità addominale.

  • indice di massa corporea (secondo Quetelet) - fino a 28,0;
  • circonferenza della vita - fino a 88 cm per le donne, fino a 102 cm per gli uomini.

Se questi indicatori vengono superati, è necessario seguire una dieta ipocalorica ed essere fisicamente attivi.

Vedi: "Calcolatore dell'indice di massa corporea".

Principi di prevenzione dell'IHD

La prevenzione della malattia ischemica consiste in una serie di misure specifiche, il cui scopo è prevenire la malattia, la sua progressione, lo sviluppo di complicazioni pericolose, incluso l'arresto cardiaco.

La prevenzione dello scompenso cardiaco è indicata sia per gli anziani malati e sani che per quelli a rischio. La probabilità di sviluppare la malattia è aumentata in quelle persone che hanno almeno un fattore inevitabile e due cause modificabili da quelle elencate. Se ci sono più di tre ragioni per entrambe le categorie, il rischio di ischemia aumenta più volte. Le persone di età superiore ai 40 anni con un rischio minimo di ischemia devono pensare seriamente alle visite regolari da un cardiologo a scopo preventivo.

La prevenzione della cardiopatia ischemica è primaria o secondaria. Con il primario, tutte le misure mirano a prevenire il verificarsi di ischemia. E la prevenzione secondaria è progettata per prevenire un'esacerbazione della malattia.

Attenzione! Sono necessarie misure di prevenzione primaria per le persone che non soffrono di ischemia cardiaca e misure secondarie per coloro che soffrono di questa malattia..

Affrontare lo stress

Frequenti situazioni di stress portano all'usura dei vasi sanguigni e del miocardio. Durante uno sforzo nervoso, il livello di adrenalina aumenta. In risposta al suo effetto, il cuore inizia a battere più velocemente ei vasi sono vincolati dallo spasmo. Di conseguenza, si verifica un aumento della pressione sanguigna e il miocardio si consuma molto più velocemente..

Puoi resistere allo stress in questo modo:

  • più spesso essere all'aria aperta o in natura;
  • imparare a non reagire violentemente a piccoli problemi o difficoltà quotidiane;
  • osservare il regime di lavoro e riposo;
  • dormire a sufficienza;
  • ottenere emozioni positive da hobby e comunicazione con amici o familiari;
  • ascoltare musica classica rilassante;
  • per il nervosismo, assumere sedativi a base di erbe medicinali.

Prevenzione primaria della cardiopatia ischemica

La prevenzione primaria mira a proteggere le persone sane. L'obiettivo principale è prevenire la malattia, ridurre i possibili fattori associati al suo aspetto.

La prevenzione primaria della cardiopatia ischemica è caratterizzata da un miglioramento qualitativo dello stile di vita. Con abitudini di salute così pericolose come: l'uso di cibo spazzatura, attività fisica insufficiente, l'uso di tabacco e alcol in grandi quantità, una persona riceverà inevitabilmente vari tipi di deviazioni con l'età, appariranno malattie che successivamente si trasformeranno in pericolose malattie croniche. Pertanto, la prevenzione dell'ischemia è una misura importante e necessaria, accessibile e vantaggiosa per tutti..

Smettere di fumare

Il fumo, anche in forma passiva, è considerato la causa di un gran numero di malattie diverse. Questa pericolosa abitudine influisce negativamente sul funzionamento del sistema cardiovascolare. A causa del costante ingresso di nicotina nel corpo, il sangue diventa povero, il volume di ossigeno in esso contenuto diminuisce, il che può portare alla formazione di coaguli di sangue e alla comparsa di aterosclerosi delle arterie cardiache. La nicotina e i gas inalati dall'uomo aumentano la pressione all'interno delle arterie, il che porta a disturbi metabolici nel corpo. Il catrame del fumo fa contrarre il miocardio più velocemente, provocando vasospasmo. Il rischio di insufficienza cardiaca nelle donne e negli uomini che fumano è cinque volte superiore rispetto ai non fumatori della stessa età.

Di 'no all'alcol

Per una prevenzione efficace della malattia coronarica, è necessario ridurre al minimo la quantità di alcol che si beve. Il tasso alcolico massimo per il corpo maschile è di 30 grammi di alcol puro e per le donne - 20 grammi. La prevenzione dell'insufficienza cardiaca e di altre patologie del cuore e del sistema circolatorio è impensabile senza rinunciare all'alcol..

Rivedi la nutrizione

Per ridurre il colesterolo, perdere peso e riportare la pressione sanguigna alla normalità, è necessario bilanciare la dieta. Non è necessario andare agli estremi: ricorrere al digiuno o al vegetarianismo. La dieta è considerata normale quando viene mantenuto un equilibrio tra la quantità di calorie che entrano nel corpo e le calorie che vengono bruciate. Questo metodo impedisce al corpo di immagazzinare troppo grasso. Il corretto equilibrio nutrizionale garantirà un normale livello di colesterolo nel sistema circolatorio.

Memo! La restrizione di cibi grassi e ipercalorici, un aumento della dieta di verdure, frutta non zuccherata, grassi vegetali sani garantiranno la rimozione del colesterolo in eccesso dal corpo. Ridurre la dose di sale al giorno a 4 grammi ridurrà la pressione sanguigna. Si consiglia di bere una quantità sufficiente di acqua purificata.

Attività fisiche attive

Un aumento dell'attività fisica come profilassi per la malattia coronarica è necessario per allenare il muscolo cardiaco, migliorare il tono muscolare e tutto il corpo e perdere peso. Semplici esercizi fisici sono jogging lento libero, camminata tranquilla, nuoto, ciclismo, sci, esercizio fisico, fitness, ecc. Tale attività fisica è adatta per le persone con ischemia nella fase iniziale.

Visite da terapista e cardiologo

Un atteggiamento riverente nei confronti della salute, visitare un medico in caso del minimo sospetto di patologie cardiache e vascolari quando compaiono i primi sintomi di disturbi, ridurrà il rischio di progressione dell'ischemia o lo eviterà completamente.

Urgente perdita di peso per l'obesità

Nella prevenzione della malattia coronarica, la perdita di peso è una misura obbligatoria. Si consiglia di aumentare l'attività fisica, ridurre il contenuto calorico del cibo e, se necessario, sviluppare una dieta a cui aderire. Non riesco ad aumentare di peso.

Mangiare sano

I mezzi moderni per l'autodifesa sono un elenco impressionante di elementi che differiscono nei loro principi di azione. I più popolari sono quelli che non necessitano di licenza o autorizzazione per l'acquisto e l'utilizzo. Nel negozio online Tesakov.com puoi acquistare strumenti di autodifesa senza licenza.

La composizione della dieta quotidiana influisce in modo significativo sullo stato dei vasi sanguigni e del cuore. Il consumo frequente ed eccessivo di cibi grassi e fritti, caffè, uova di gallina, sale e zucchero è un modo sicuro per deteriorare i vasi sanguigni e lo sviluppo di infarti, ictus, ipertensione e altri disturbi pericolosi.

Alti livelli di grassi saturi, caffeina, sale e zucchero aumentano i livelli di colesterolo "cattivo" e di zucchero nel sangue. Sotto la loro influenza, sulle pareti vascolari si formano placche aterosclerotiche, calcificanti nel tempo. C'è un restringimento del lume dei vasi, che porta alla loro usura. Questo fattore aumenta il carico sul cuore, si sviluppa l'ipertensione arteriosa. L'ipertensione, a sua volta, porta allo sviluppo di molte malattie gravi che possono portare a disabilità e morte..

Buono per il cuore e i vasi sanguigni:

  • pesce di mare;
  • carne di pollame;
  • oli vegetali;
  • cereali;
  • legumi;
  • verdure, frutta e bacche.

Nocivo per il cuore e i vasi sanguigni:

  • carne grassa;
  • grasso per dolciumi;
  • zucchero e prodotti con esso;
  • uova di gallina (non più di 1-2 a settimana);
  • caffè (non più di 1 tazza al giorno).

Per saperne di più: Prodotti utili per il cuore e i vasi sanguigni

Conoscenza di base:

  • Il cuore è l'unico organo del corpo umano il cui malfunzionamento è incompatibile con la vita;
  • Per un buon funzionamento, il cuore ha bisogno di un flusso continuo di sangue arricchito di ossigeno;
  • I vasi sanguigni che alimentano direttamente il cuore sono chiamati arterie coronarie;

Il sistema delle arterie coronarie è costituito da due arterie che si estendono dall'aorta. L'arteria coronaria destra è divisa in 2 rami principali. Anche l'arteria coronaria sinistra è divisa in 2 rami principali, che a loro volta sono divisi in rami più piccoli.

Un infarto cerebrale è un ictus?

Non è del tutto corretto equiparare questi termini. Un ictus è una violazione della circolazione sanguigna nel cervello con una violazione delle sue funzioni, danni alle sezioni di tessuto. Questa malattia è anche chiamata ictus apoplettico. L'infarto cerebrale è solo una delle sottospecie di questo processo, oltre alla necrosi, può verificarsi un'emorragia nel cervello o nello spazio subaracnoideo. Un ictus ha sintomi neurologici focali o cerebrali. Anche se una persona è stata aiutata, si verificano disturbi neurologici, a causa dei quali il paziente può perdere parzialmente o completamente il controllo del proprio corpo e della propria parola..

Prevenzione primaria e secondaria della malattia coronarica

La cardiopatia ischemica causa ogni anno la morte di milioni di persone, essendo un leader a pieno titolo nell'elenco delle malattie con il maggior numero di decessi.

Il compito chiave nel ridurre gli indicatori di questa triste statistica era la prevenzione della malattia coronarica. È un insieme di misure per prevenire il verificarsi di malattie e morte. La prevenzione dell'ischemia è solitamente suddivisa in primaria e secondaria.

Prevenzione primaria della cardiopatia ischemica

È una serie di misure che riducono il rischio di ischemia. Una priorità nella prevenzione è l'eliminazione o l'attenuazione dei rischi che possono avere un impatto negativo sulla salute e causare ischemia. Questi includono:

  • attività fisica insufficiente;
  • fumare;
  • mancanza di principi razionali nella nutrizione;
  • peso in eccesso;
  • ipertensione;
  • diabete.

La prevenzione primaria della malattia coronarica è destinata all'uso in una popolazione sana a rischio. È l'influenza di questi fattori negativi che può ulteriormente portare allo sviluppo dell'ischemia. Per evitare ciò, ricorrere alle seguenti misure:

  • mangiare cibo sano;
  • mantenere un peso adeguato;
  • normalizzazione dei livelli di zucchero nel sangue;
  • smettere di fumare;
  • rispetto del regime di attività fisica;
  • normalizzazione della pressione sanguigna.

La prevenzione primaria della malattia coronarica è un compito nazionale. La sua soluzione si basa sull'attuazione di programmi di miglioramento della salute per la popolazione. Purtroppo, al momento questo problema non è stato risolto a sufficienza..

Fattori che aumentano il rischio di sviluppare una malattia coronarica

Controllo del peso corporeo

Il numero di persone in sovrappeso aumenta ogni anno..

Inoltre, il sovrappeso è spesso una conseguenza del diabete mellito, che funge anche da fattore di rischio per l'IHD..

La prevenzione primaria della malattia coronarica include necessariamente il controllo del peso. Per questo, si consiglia di utilizzare il calcolo dell'IMC (indice di massa corporea). L'indicatore si ottiene dividendo la massa (in chilogrammi) per l'altezza (in metri) al quadrato (cioè moltiplicata per se stessa).

Tavolo. Indice di massa corporea, interpretazione e raccomandazioni.

IndiceValoreAttività consigliate
19-23Il peso è normaleMantenere
23-27.5SovrappesoDeclino
27.6-30.01 grado di obesitàDeclino
30.02 gradi di obesitàDeclino

Esempio di calcolo:
Dati iniziali: altezza 180 cm, peso 65 kg.
Calcolo dell'indicatore BMI: 65 / (1,8 × 1,8) = 65 / 3,24 = 20,06.

Nutrizione appropriata

Esistono i seguenti principi di nutrizione nella prevenzione della cardiopatia ischemica, che aiutano a ridurre il rischio di ischemia:

  1. La regola di base è rifiutare o limitare l'assunzione di zucchero.
  2. Una dieta equilibrata svolge un ruolo importante nella prevenzione della malattia coronarica.
  3. Il numero di calorie consumate non deve superare la quantità bruciata. Ciò eviterà la formazione di tessuto adiposo in eccesso..
  4. Limitare il cibo con una maggiore quantità di grasso animale. Sono questi lipidi che provocano un aumento dei livelli di colesterolo..
  5. La prevenzione della cardiopatia ischemica comporta un'assunzione moderata di sale. Si consiglia di limitarlo a 4 grammi al giorno. Ha un effetto benefico sulle letture della pressione sanguigna..
  6. Si consiglia di bere abbastanza acqua - fino a 2 litri al giorno.

Smettere di fumare

È imperativo prevenire il fumo tra i bambini e i giovani. È possibile per chi soffre di una cattiva abitudine ricorrere alle seguenti soluzioni al problema:

  • assumere farmaci sostitutivi della nicotina (citisina, tabex, ecc.);
  • assumere rimedi omeopatici che alleviano l'intossicazione e riducono il desiderio di sigarette;
  • l'uso di antidepressivi in ​​caso di grave dipendenza psico-emotiva;
  • visitare uno psicologo per un consulto.

Attività fisica regolare

La prevenzione della cardiopatia ischemica include necessariamente l'attività fisica. Aiutano ad aumentare il tono muscolare, migliorare l'afflusso di sangue a tutti gli organi, compreso il cuore stesso. È estremamente importante capire che l'attività fisica nella prevenzione della malattia coronarica deve essere dosata.

Un'eccessiva attività fisica darà risultati negativi. Il temperamento oi giochi con un pregiudizio sportivo saranno appropriati. Inoltre, gli esercizi mattutini quotidiani sono adatti per la prevenzione della malattia coronarica. Sono possibili i seguenti esercizi:

  1. Devi stare in piedi e mettere le mani sulla cintura. Allarga le braccia ai lati, inspira e torna alla posizione di partenza. Puoi ripetere l'esercizio fino a 10 volte. In questo caso, è importante monitorare il ritmo respiratorio. Deve essere stabile.
  2. La posizione di partenza è simile all'esercizio 1. Devi alzare le braccia, quindi inspirare. Avanti: piegati ed espira. Ripeti fino a 10 volte a ritmo medio.
  3. Devi alzarti, allungare le braccia in avanti, quindi allargare e inspirare. Dopo essere tornato alla posizione di partenza, espira. Esercitati lentamente, fino a 10 volte.
  4. Siediti su una sedia, piega il ginocchio, batti le mani sotto il ginocchio. Ripeti con l'altra gamba. Il ciclo include 5-7 ripetizioni.
  5. Stai vicino a una sedia. Mentre espiri, siediti, mentre inspiri, alzati. Il ciclo include 5-7 ripetizioni.

Prevenzione secondaria della cardiopatia ischemica

Per i pazienti con ischemia diagnosticata, la prevenzione secondaria della cardiopatia ischemica gioca un ruolo importante. Persegue i seguenti obiettivi:

  • prevenzione delle recidive della malattia;
  • prevenzione dello spasmo delle arterie coronarie;
  • stabilizzazione del ritmo del muscolo cardiaco;
  • Terapia fisica per cardiopatia ischemica per il recupero;
  • terapia riabilitativa farmacologica.

Formazione

È estremamente importante nella prevenzione educare i pazienti con malattia coronarica alle basi per condurre uno stile di vita sano. Lo specialista dovrebbe monitorare le condizioni del paziente su base regolare, apportando modifiche alle abitudini e al comportamento. La comprensione delle basi di uno stile di vita sano è posta durante l'infanzia ed è supportata con l'aiuto di programmi speciali. Seguire le regole di base di uno stile di vita sano e abbandonare le cattive abitudini può ridurre significativamente la mortalità per malattia coronarica.

Dieta e controllo del peso

Per i pazienti con malattia coronarica e aterosclerosi, è estremamente importante mangiare bene. La dieta diventa un punto chiave nell'organizzazione della terapia riabilitativa e della prevenzione del paziente. Consigliato:

  • ridurre la quantità di grasso negli alimenti di origine animale (mangiare cibi magri con una quantità di grasso non superiore a 20 grammi per 100 grammi di prodotto);
  • consumare acidi grassi polinsaturi (presenti nel pesce, noci, oli vegetali);
  • ridurre l'assunzione di sale.

Puoi controllare il peso corporeo sulla base della metodologia delineata in precedenza, guidata dall'indicatore BMI.

Uno stile di vita sano

Uno stile di vita sano si basa su una combinazione di diversi fattori contemporaneamente. Prima di tutto, per la prevenzione secondaria dell'ischemia è necessario:

  • smettere di fumare;
  • non bere bevande alcoliche;
  • osservare il regime motorio;
  • nuoto o ginnastica;
  • trascorrere abbastanza tempo all'aria aperta;
  • prestare attenzione al rafforzamento dell'immunità e all'indurimento;
  • con cardiopatia ischemica, si consiglia di assumere vitamine per la prevenzione.

Regole di uno stile di vita sano

Una serie di esercizi di terapia fisica per la malattia coronarica consente di aumentare la circolazione sanguigna per normalizzare ulteriormente le funzioni del cuore. Il percorso formativo per la prevenzione si sviluppa sulla base dell'appartenenza del paziente ad un gruppo specifico:

  • Gruppo 1 (per pazienti con angina pectoris);
  • Gruppo 2 (cardiosclerosi dopo infarto miocardico);
  • Gruppo 3 (aneurisma ventricolare sinistro dopo infarto miocardico).

Per il primo gruppo, per la prevenzione della malattia coronarica nei pazienti, è consentito un carico dinamico di tutti i gruppi muscolari con ampiezza completa. Le lezioni possono durare fino a mezz'ora.

Per il secondo gruppo di pazienti, è necessario concentrarsi sugli esercizi di respirazione e caricare i gruppi muscolari del cuore a un ritmo lento o medio. Durata del carico fino a 25 minuti con pause di riposo obbligatorie.

Per il terzo gruppo, per la prevenzione della malattia coronarica, la durata dell'esercizio non è superiore a 15 minuti con un'ampiezza incompleta. Il ritmo è lento, sono necessarie pause.

La fisioterapia per la prevenzione è controindicata in:

  • insufficienza cardiaca acuta;
  • edema polmonare;
  • grave mancanza di respiro;
  • dolore intenso;
  • temperatura elevata;
  • deterioramento identificato sull'elettrocardiogramma.

trattamento Spa

Il trattamento nei sanatori è complesso. La terapia ha lo scopo di ripristinare il pieno funzionamento del cuore e dei vasi sanguigni.

Le seguenti procedure sono prescritte nel sanatorio:

  • visitare la piscina;
  • terrenkur;
  • ossigenoterapia;
  • fangoterapia;
  • doccia circolare;
  • aumento della contropulsazione esterna (in assenza di controindicazioni).

Il costo medio della prevenzione della malattia coronarica nei sanatori con pensione completa per 14 giorni varia da 40mila a 300mila, a seconda del livello dell'istituzione. È anche possibile acquistare un buono (solo trattamento). In questo caso, il prezzo per 2 settimane sarà di 10-50 mila rubli. Tuttavia, con angina di grado 3-4, la profilassi nei sanatori è controindicata.

Registrazione del dispensario con un cardiologo

Quando viene rilevata l'ischemia, è estremamente importante garantire un monitoraggio regolare del paziente da parte di un cardiologo. Solo uno specialista è in grado di adottare misure per prevenire l'infarto del miocardio sulla base dell'esame e della ricerca pianificata. Si consiglia di visitare un cardiologo come misura preventiva 1-2 volte l'anno, nei casi complicati 2-4 volte.

Video utile

Per ulteriori informazioni sul trattamento e la prevenzione della malattia coronarica, guarda questo video:

Prevenzione primaria e secondaria della malattia coronarica, consigli per migliorare lo stile di vita

La cardiopatia ischemica (CHD) è un problema serio. Ogni anno provoca la morte di milioni di persone sul pianeta e guida la lista delle malattie con un alto numero di morti. Tutti hanno bisogno di conoscere i sintomi dell'ischemia, poiché nessuno ne è immune.

Un compito importante nella riduzione degli indicatori di statistiche deludenti è la prevenzione dell'insufficienza cardiaca e della cardiopatia ischemica. Ciò implica una serie di misure volte a prevenire le malattie. I metodi per la prevenzione della malattia coronarica sono suddivisi in primari e secondari.

  1. Caratteristiche della cardiopatia ischemica
  2. Motivi di sviluppo
  3. Principi di prevenzione dell'IHD
  4. Prevenzione primaria della cardiopatia ischemica
  5. Smettere di fumare
  6. Di 'no all'alcol
  7. Rivedi la nutrizione
  8. Attività fisiche attive
  9. Visite da terapista e cardiologo
  10. Urgente perdita di peso per l'obesità
  11. Metodi di prevenzione secondaria

Caratteristiche della cardiopatia ischemica

L'ischemia progredisce con la mancanza di ossigeno nel cuore. La malattia è accompagnata da dolore al petto e mancanza di respiro. È una malattia comune e la sua forma grave spesso causa un arresto cardiaco improvviso. Pertanto, la prevenzione dell'ischemia dovrebbe essere iniziata il prima possibile e non aspettare che compaiano i primi segni caratteristici..

Motivi di sviluppo

Il sovrappeso e l'ipertensione sono spesso la causa della malattia coronarica. Le abitudini pericolose diventano nemiche del cuore: alcol in grandi quantità e dipendenza dalla nicotina. Se una persona sperimenta spesso stress, shock nervosi, cade in depressione, il cuore soffre.

I fattori che influenzano l'insorgenza della malattia coronarica si dividono in due categorie. Il primo include quelli con cui è impossibile combattere:

  • Età, perché le persone sopra i 45 anni sono soggette a malattie cardiache.
  • Genere, gli uomini sono a rischio.
  • Predisposizione ereditaria: la malattia viene spesso trasmessa geneticamente.

La seconda categoria di fattori sono quei motivi che vengono eliminati:

  • Abitudine al fumo.
  • Colesterolo alto.
  • Il peso corporeo è molto più alto del normale.
  • Bere frequente.
  • Alta pressione.
  • Bassa attività fisica.

Per prevenire l'ischemia, i fattori che appartengono alla seconda categoria dovrebbero essere ridotti e, idealmente, completamente rimossi. Ciò ridurrà significativamente il rischio di ischemia cardiaca e insufficienza cardiaca..

Principi di prevenzione dell'IHD

La prevenzione della malattia ischemica consiste in una serie di misure specifiche, il cui scopo è prevenire la malattia, la sua progressione, lo sviluppo di complicazioni pericolose, incluso l'arresto cardiaco.

La prevenzione dello scompenso cardiaco è indicata sia per gli anziani malati e sani che per quelli a rischio. La probabilità di sviluppare la malattia è aumentata in quelle persone che hanno almeno un fattore inevitabile e due cause modificabili da quelle elencate. Se ci sono più di tre ragioni per entrambe le categorie, il rischio di ischemia aumenta più volte. Le persone di età superiore ai 40 anni con un rischio minimo di ischemia devono pensare seriamente alle visite regolari da un cardiologo a scopo preventivo.

La prevenzione della cardiopatia ischemica è primaria o secondaria. Con il primario, tutte le misure mirano a prevenire il verificarsi di ischemia. E la prevenzione secondaria è progettata per prevenire un'esacerbazione della malattia.

Attenzione! Sono necessarie misure di prevenzione primaria per le persone che non soffrono di ischemia cardiaca e misure secondarie per coloro che soffrono di questa malattia..

Prevenzione primaria della cardiopatia ischemica

La prevenzione primaria mira a proteggere le persone sane. L'obiettivo principale è prevenire la malattia, ridurre i possibili fattori associati al suo aspetto.

La prevenzione primaria della cardiopatia ischemica è caratterizzata da un miglioramento qualitativo dello stile di vita. Con abitudini di salute così pericolose come: l'uso di cibo spazzatura, attività fisica insufficiente, l'uso di tabacco e alcol in grandi quantità, una persona riceverà inevitabilmente vari tipi di deviazioni con l'età, appariranno malattie che successivamente si trasformeranno in pericolose malattie croniche. Pertanto, la prevenzione dell'ischemia è una misura importante e necessaria, accessibile e vantaggiosa per tutti..

Smettere di fumare

Il fumo, anche in forma passiva, è considerato la causa di un gran numero di malattie diverse. Questa pericolosa abitudine influisce negativamente sul funzionamento del sistema cardiovascolare. A causa del costante ingresso di nicotina nel corpo, il sangue diventa povero, il volume di ossigeno in esso contenuto diminuisce, il che può portare alla formazione di coaguli di sangue e alla comparsa di aterosclerosi delle arterie cardiache. La nicotina e i gas inalati dall'uomo aumentano la pressione all'interno delle arterie, il che porta a disturbi metabolici nel corpo. Il catrame del fumo fa contrarre il miocardio più velocemente, provocando spasmi nei vasi. Il rischio di insufficienza cardiaca nelle donne e negli uomini che fumano è cinque volte superiore rispetto ai non fumatori della stessa età.

Di 'no all'alcol

Per una prevenzione efficace della malattia coronarica, è necessario ridurre al minimo la quantità di alcol che si beve. Il tasso alcolico massimo per il corpo maschile è di 30 grammi di alcol puro e per le donne - 20 grammi. La prevenzione dell'insufficienza cardiaca e di altre patologie del cuore e del sistema circolatorio è impensabile senza rinunciare all'alcol..

Rivedi la nutrizione

Per ridurre il colesterolo, perdere peso e riportare la pressione sanguigna alla normalità, è necessario bilanciare la dieta. Non è necessario andare agli estremi: ricorrere al digiuno o al vegetarianismo. La dieta è considerata normale quando viene mantenuto un equilibrio tra la quantità di calorie che entrano nel corpo e le calorie che vengono bruciate. Questo metodo impedisce al corpo di immagazzinare troppo grasso. Il corretto equilibrio nutrizionale garantirà un normale livello di colesterolo nel sistema circolatorio.

Memo! La restrizione di cibi grassi e ipercalorici, un aumento della dieta di verdure, frutta non zuccherata, grassi vegetali sani garantiranno la rimozione del colesterolo in eccesso dal corpo. Ridurre la dose di sale al giorno a 4 grammi ridurrà la pressione sanguigna. Si consiglia di bere una quantità sufficiente di acqua purificata.

Attività fisiche attive

Un aumento dell'attività fisica come prevenzione della malattia coronarica è necessario per allenare il muscolo cardiaco, migliorare il tono muscolare e tutto il corpo e perdere peso. Semplici esercizi fisici sono jogging lento libero, camminata tranquilla, nuoto, ciclismo, sci, esercizio fisico, fitness, ecc. Tale attività fisica è adatta per le persone con ischemia nella fase iniziale.

Visite da terapista e cardiologo

Un atteggiamento riverente nei confronti della salute, visitare un medico in caso del minimo sospetto di patologie cardiache e vascolari quando compaiono i primi sintomi di disturbi, ridurrà il rischio di progressione dell'ischemia o lo eviterà completamente.

Urgente perdita di peso per l'obesità

Nella prevenzione della malattia coronarica, la perdita di peso è una misura obbligatoria. Si consiglia di aumentare l'attività fisica, ridurre il contenuto calorico del cibo e, se necessario, sviluppare una dieta a cui aderire. Non riesco ad aumentare di peso.

Metodi di prevenzione secondaria

La prevenzione secondaria della malattia coronarica si riferisce alle persone che soffrono di malattia coronarica. In questa situazione, è necessario prendere una serie di misure per prevenire le esacerbazioni della malattia..

I pazienti con ischemia dovrebbero assolutamente seguire uno stile di vita sano in modo che la condizione non peggiori.

Per la prevenzione secondaria della malattia coronarica è necessario:

  1. Rispettare le misure di prevenzione primaria.
  2. Prevenzione secondaria dell'angina pectoris con farmaci appropriati.
  3. Misure per prevenire lo sviluppo di insufficienza cardiaca.
  4. Trattamento che prevede l'eliminazione di diversi tipi di aritmie.
  5. Terapia chirurgica per esacerbazioni gravi.

In caso di ischemia, è necessario assumere farmaci che soddisferanno pienamente il bisogno di ossigeno del cuore. Tra questi farmaci, i medici notano:

  • Farmaci a base di statine.
  • Acido acetilsalicilico.
  • Beta bloccanti.
  • ACE inibitori.

Ogni paziente che soffre di ischemia deve avere con sé nitroglicerina. Questo medicinale è utilizzato sia per la terapia che per la prevenzione efficace dell'ischemia..

L'azione della nitroglicerina ha lo scopo di migliorare la contrattilità miocardica e ridurre la richiesta di ossigeno del muscolo cardiaco.

Come prevenire l'insorgenza e l'ulteriore sviluppo della malattia coronarica?

La cardiopatia ischemica comporta il rischio di gravi complicazioni e morte. Le misure preventive primarie possono essere utilizzate per prevenire lo sviluppo di una tale malattia. La prevenzione secondaria aiuta a prevenire la progressione di una malattia esistente e riduce il rischio delle sue complicanze.

Prevenzione primaria della malattia coronarica

La prevenzione primaria della malattia coronarica deve essere seguita da tutte le persone. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata a queste misure da persone che rientrano in almeno uno dei gruppi a rischio per questa patologia..

IHD può essere attivato per vari motivi. La prevenzione primaria della malattia comporta l'eliminazione di fattori di rischio modificabili, la presenza dei quali una persona può controllare. Questi includono:

  • peso corporeo elevato;
  • abitudini alimentari negative;
  • consumo di alcool;
  • fumare;
  • basso livello di attività fisica;
  • ipertensione.

Tali fattori di rischio si applicano non solo alla malattia coronarica, ma anche a molte altre malattie di vari sistemi corporei..

Elevato peso corporeo

L'obesità è un fattore provocante in molti disturbi del corpo. Per controllare il tuo peso, è importante non solo monitorare gli indicatori sulla bilancia, ma anche tenere in considerazione l'indice di massa corporea (BMI).

Il calcolo dell'IMC è facile. Devi dividere il tuo peso attuale in chilogrammi per la tua altezza in metri quadrati. La norma è considerata un BMI non superiore a 25. Se questo indicatore viene superato, viene diagnosticata l'obesità.

L'elevato peso corporeo è direttamente correlato ad altri fattori di rischio per CHD: abitudini alimentari e attività fisica. Anche una predisposizione ereditaria può avere importanza, ma questa circostanza rimane invariata..

Per perdere peso, è necessario modificare la dieta e aggiungere un'attività fisica moderata. Puoi contattare un nutrizionista che ti consiglierà alcuni test e svilupperà una dieta individuale..

Abitudini alimentari

Il rischio di CHD è associato ad un elevato apporto calorico, che inevitabilmente porta ad un aumento di peso. Un altro fattore di rischio è il consumo eccessivo di grassi animali, che porta a livelli elevati di colesterolo..

Per la prevenzione della cardiopatia ischemica, è necessario seguire alcune regole:

  • Limita l'apporto calorico giornaliero. Deve essere calcolato individualmente, tenendo conto dell'età, del peso, dell'altezza e del livello di attività fisica..
  • Mangiare una dieta equilibrata. La dieta dovrebbe contenere il 10-15% di proteine, il 55-60% di carboidrati, il 25-35% di grassi, ma principalmente di origine vegetale.
  • La dieta dovrebbe essere basata su cereali, verdura, frutta, latticini. Il consumo moderato di carne, pesce magro e pollame è importante..

Le abitudini alimentari si riflettono nei livelli di glucosio, con un eccesso costante di cui c'è il rischio di diabete. Può provocare lo sviluppo di cardiopatia ischemica. È necessario limitare il più possibile dolci, bevande gassate, cibo in scatola, prodotti a base di farina.

Alcol

L'abuso di alcol comporta il rischio di sviluppare molte malattie, inclusa la malattia coronarica. Allo stesso tempo, il rifiuto assoluto di esso, la probabilità di IHD non esclude, ma serve come prevenzione di altre malattie.

Il consumo moderato di alcol è considerato un dosaggio fino a 30 grammi al giorno. Questo calcolo è per etanolo puro.

È risaputo che il vino rosso secco fa bene alle navi, ma questo non significa il suo vantaggio generale. A volte è consentito consumare un bicchiere di tale bevanda..

Fumo

Ci sono migliaia di sostanze chimiche nel fumo di tabacco, ma una persona subisce più danni dal monossido di carbonio e dalla nicotina.

Per la prevenzione della malattia coronarica e di molte altre malattie, il fumo dovrebbe essere assolutamente escluso. È importante tenere conto del fatto che anche il fumo passivo, cioè l'inalazione di fumo, è dannoso..

Attività fisica

Con una bassa attività fisica, il rischio di malattia coronarica aumenta in modo significativo. Per la prevenzione della malattia, dovrebbero essere introdotti almeno mezz'ora al giorno. È consentito organizzare un giorno libero.

L'attività fisica dovrebbe essere moderata. È utile fare jogging, nuotare, andare in bicicletta, sciare. Anche la camminata veloce è efficace: se non c'è tempo per una passeggiata, puoi camminare dal lavoro almeno per una parte del percorso.

È importante combinare l'attività fisica con il rilassamento. Se il lavoro è sedentario, allora, se possibile, devi fare un riscaldamento durante le pause.

Ipertensione

La prevenzione dell'ipertensione può essere attribuita a misure sia primarie che secondarie. La prevenzione primaria dell'ipertensione consiste nel mangiare bene, limitare l'alcol, smettere di fumare, mantenere un peso sano e fare esercizio fisico moderato.

Se, nonostante uno stile di vita sano, la pressione aumenta ancora, potrebbe essere necessaria una terapia farmacologica. La sua necessità è determinata individualmente, tenendo conto della presenza di altri fattori di rischio per la malattia coronarica.

Prevenzione secondaria della cardiopatia ischemica

Se la malattia coronarica viene comunque diagnosticata, è necessaria la prevenzione della sua progressione e lo sviluppo di complicanze. A tal fine è necessaria la prevenzione secondaria. Implica le seguenti misure:

  • correzione dello stile di vita;
  • terapia farmacologica;
  • rallentare la progressione della sclerosi coronarica, assicurandone, se possibile, la sua parziale regressione;
  • prevenzione dell'esacerbazione della malattia e delle sue complicanze cliniche.

Alcuni metodi chirurgici possono anche essere considerati come prevenzione secondaria..

Correzione dello stile di vita

Quando viene diagnosticata una malattia coronarica, è particolarmente importante condurre uno stile di vita sano. Consiste nell'osservare i seguenti principi:

  • alimentazione corretta ed equilibrata;
  • completa cessazione del fumo e dell'alcol;
  • normalizzazione del peso corporeo;
  • mantenere normali livelli di zucchero e colesterolo (implicito in una corretta alimentazione).

La tabella di trattamento n. 10 è indicata per malattie cardiovascolari (fase di compensazione) e insufficiente apporto di sangue. I principi di base della dieta sono i seguenti:

  • ridurre i grassi e i carboidrati;
  • rinunciare al sale da cucina;
  • limitare l'assunzione di liquidi;
  • rinunciare al cibo pesante;
  • mangiare 5 volte al giorno;
  • mangiare cibi ricchi di potassio, magnesio e sostanze lipotropiche.

Terapia farmacologica

Nel trattamento della malattia coronarica viene utilizzata un'intera gamma di farmaci. Alcuni farmaci sono importanti per prevenire la progressione della malattia e le complicanze. A tal fine, su prescrizione del medico, è possibile ricevere:

  • Anticoagulanti indiretti. Sono necessari a rischio di complicanze vascolari, tra cui trombosi intracardiaca, tromboembolia, trombosi venosa profonda, fibrillazione atriale.
  • β-bloccanti. Con il loro aiuto, riducono il rischio di infarto miocardico ripetuto e morte per malattia coronarica..
  • Inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina. Sono in grado di rallentare la progressione dell'aterosclerosi e hanno un'azione antiischemica. Tali farmaci sono usati per ipertensione arteriosa concomitante, diabete mellito, segni di insufficienza cardiaca.
  • Farmaci ipolipemizzanti. Sono indicati in caso di iperlipidemia, angina pectoris, infarto miocardico. L'uso di tali fondi ha un effetto positivo sulla prognosi della vita con malattia coronarica..
  • Plavix (Clopidogrel). Il farmaco riduce il rischio di infarto miocardico, ictus ischemico, morte improvvisa. Dopo lo stent, questo farmaco viene utilizzato per prevenire la trombosi dello stent..

Rivascolarizzazione miocardica

Una tale misura preventiva significa un intervento chirurgico. Ti permette di ripristinare il flusso sanguigno attraverso le arterie del cuore con la loro stenosi. Questa misura è necessaria per il normale apporto di sangue al muscolo cardiaco..

Spesso, ai fini della rivascolarizzazione miocardica, viene utilizzato l'innesto di bypass dell'arteria coronarica o lo stent. Tali tecniche sono operazioni dirette.

Trombosi

La causa della maggior parte delle possibili complicanze nella malattia coronarica è la trombosi. Per la sua prevenzione, è necessario aderire a uno stile di vita sano, che consiste in una corretta alimentazione, un'attività fisica moderata e il rifiuto delle cattive abitudini..

È anche importante prevenire eventuali malattie di origine infettiva, per prevenire gravi surriscaldamenti o ipotermia del corpo..

La prevenzione farmacologica della trombosi comprende l'assunzione di anticoagulanti, aniagreganti, folici e niacina, vitamine del gruppo B (6, 12), vitamina E, bioflavonoidi. Tale terapia dovrebbe essere prescritta da uno specialista..

La prevenzione della trombosi dopo l'intervento chirurgico deve essere considerata separatamente. Deve essere acceso dopo l'operazione, indipendentemente dalla tecnica utilizzata..

Infarto miocardico

Una delle complicanze della malattia coronarica è l'infarto del miocardio. In cardiologia, è considerata un'esacerbazione e la forma più grave di ischemia..

La prevenzione dell'infarto miocardico dovrebbe includere il trattamento di eventuali malattie esistenti. Di particolare importanza è il diabete mellito e l'ipertensione arteriosa..

Se l'infarto del miocardio è già accaduto, è necessaria la prevenzione farmacologica della cardiopatia ischemica. Un effetto positivo si osserva quando si assumono farmaci con azione antianginosa: Carbocromen, Intensain, Intenkordin. Altri farmaci dovrebbero essere inclusi nella prevenzione:

  • β-bloccanti;
  • anticoagulanti indiretti;
  • bloccanti dei canali del calcio;
  • inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina.

Con l'infarto miocardico, anche la riabilitazione fisica è importante. Il livello di attività fisica viene selezionato individualmente, concentrandosi sui risultati dei test eseguiti. Ricorrono spesso alla terapia fisica e camminano su terreni pianeggianti. In questo caso, si consiglia una certa velocità. Di solito questo è 3-4 km / h, cioè 80-100 passi.

È importante mantenere i normali livelli di colesterolo: è consentito consumare fino a 300 mg al giorno. È inoltre necessario limitare il consumo di sale da cucina a 5-6 grammi al giorno..

Insufficienza cardiaca

Questa patologia è anche una grave complicanza della cardiopatia ischemica, quindi deve essere prevenuta. Ciò richiede l'adesione a uno stile di vita sano..

È necessario mantenere un peso corporeo normale, mangiare in modo razionale ed equilibrato, rinunciare a cibi e abitudini malsane. La prevenzione dell'ipertensione arteriosa è importante e, se presente, è necessario un monitoraggio costante degli indicatori e una stretta aderenza al trattamento prescritto.

La cardiopatia ischemica è una malattia estremamente indesiderabile, pertanto è necessario seguire le misure di prevenzione primaria. Se non è stato possibile evitare il verificarsi di una tale malattia, è necessario fare ogni sforzo per fermarne l'ulteriore sviluppo e ridurre il rischio di complicanze.


Articolo Successivo
Prolasso della valvola mitrale