Reticolociti nei bambini


I reticolociti nei bambini sono globuli rossi immaturi che, solo sotto l'influenza di un ormone specifico, possono trasformarsi in globuli rossi a tutti gli effetti. Ogni categoria di età ha i propri indicatori della norma, che possono oscillare verso l'alto o verso il basso..

Le ragioni della violazione dei valori normali nella stragrande maggioranza delle situazioni sono di natura patologica. È estremamente raro che ciò accada a causa dell'influenza di provocatori meno innocui..

Ciascuno dei disturbi ha il proprio quadro clinico. Tuttavia, i segni espressi sono aspecifici e molto spesso passano inosservati. Inoltre, possono essere camuffati come i sintomi del disturbo principale..

Il numero di reticolociti è stimato durante uno studio clinico generale del principale fluido biologico del corpo umano, ma sono necessari ulteriori esami di laboratorio e strumentali per cercare un fattore provocatorio.

I valori sono normalizzati solo con metodi conservativi. Per il trattamento della malattia di base, le tattiche della terapia vengono elaborate individualmente per ciascun paziente..

Valori normativi e motivi della deviazione

Il tasso di reticolociti nel sangue dei bambini differirà leggermente a seconda della categoria di età. I valori di un tale componente del fluido biologico principale sono misurati in percentuale o ppm..

Indicatori accettabili di reticolociti nei bambini in ppm:

6 mesi - 2 anni

Quando i reticolociti nei bambini, la norma è molto più alta, allora questa condizione patologica è chiamata reticolocitosi, che aumenta la probabilità di sanguinamento interno. Se i valori normali sono abbassati o particelle di sangue simili sono completamente assenti, allora questa è reticolocitopenia.

In situazioni in cui i reticolociti sono elevati, il medico può sospettare quanto segue:

  • massiccia emorragia interna;
  • grave intossicazione causata dalla penetrazione di sostanze tossiche nel corpo;
  • anemia emolitica;
  • talassemia;
  • policitemia;
  • malattie maligne del sistema ematopoietico;
  • fame acuta di ossigeno;
  • malaria e altre malattie infettive;
  • una vasta gamma di processi infiammatori;
  • oncopatologie.

Molto spesso, una deviazione simile si osserva in un neonato con HDN..

Inoltre, una tale deviazione può essere causata da un sovradosaggio dei seguenti farmaci:

  • complessi vitaminici B12;
  • farmaci antipiretici;
  • eritropoietine;
  • farmaci di ferro.

I motivi per cui i reticolociti sono abbassati:

  • anemia da carenza di ferro, aplastica o da carenza di vitamina B12;
  • disfunzione della ghiandola tiroidea;
  • patologia renale;
  • la formazione di una neoplasia maligna nel midollo osseo o metastasi del cancro da altri fuochi a questo organo;
  • chemioterapia a lungo termine o radioterapia;
  • processi infettivi cronici;
  • uremia.

I farmaci a lungo termine portano anche a una diminuzione del livello di tali sostanze, tra cui:

  • citostatici;
  • sostanze antibatteriche;
  • farmaci antiepilettici;
  • immunosoppressori;
  • sulfonamidi.

Inoltre, la dipendenza dall'alcol può agire come un provocatore, che è consigliabile fare riferimento agli adolescenti..

Sintomi

Poiché i reticolociti nei bambini sono globuli rossi immaturi, il quadro clinico assomiglierà molto all'eritrocitosi o all'eritrocitopenia.

La caratteristica della sintomatologia è:

  • non specificità dei segni;
  • sintomi lievi;
  • completa assenza di manifestazioni.

È molto importante ricordare che la clinica può nascondersi dietro i sintomi di una malattia sottostante, motivo per cui i genitori dovrebbero monitorare da vicino i cambiamenti nel benessere e nel comportamento del loro bambino, specialmente per i bambini di età inferiore a un anno che non possono ancora esprimere le loro lamentele a parole.

Il fatto che i reticolociti siano aumentati può indicare:

  • mal di testa e vertigini;
  • dolori muscolari;
  • letargia e debolezza;
  • incapacità di concentrare l'attenzione;
  • arrossamento e raffreddamento della pelle;
  • sudorazione profusa;
  • fluttuazioni della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna;
  • rifiuto di mangiare;
  • sonnolenza e letargia costanti.

In situazioni in cui la norma nei bambini è abbassata, si possono osservare le seguenti condizioni:

  • pallore eccessivo della pelle e delle mucose;
  • diminuzione dell'attività abituale del bambino;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • abbassando le letture della pressione sanguigna;
  • forti capogiri;
  • instabilità emotiva;
  • avversione al cibo;
  • dispnea;
  • tinnito;
  • problemi di vista.

Se si verificano una o più delle suddette manifestazioni cliniche, vale la pena visitare un pediatra il prima possibile e sottoporsi a test clinici di laboratorio generali.

Diagnostica

I reticolociti nel sangue vengono contati durante la decodifica dei risultati dell'analisi generale del principale fluido biologico del corpo. Per tale studio, dovrai prendere materiale da una vena o da un dito..

Va notato che il paziente è tenuto a prepararsi per un tale evento diagnostico, vale a dire:

  • devono trascorrere almeno 8 ore dall'ultimo pasto - questo significa che il test viene eseguito a stomaco vuoto (i bambini possono bere solo acqua naturale purificata o tè debole senza zucchero);
  • donare il sangue prima di iniziare qualsiasi farmaco o non prima di 2-3 settimane dopo l'interruzione;
  • il giorno prima di visitare un istituto medico, i cibi fritti dovrebbero essere completamente esclusi dal menu del bambino e l'attività fisica dovrebbe essere ridotta al minimo.

L'interpretazione dei risultati è affidata all'ematologo, che trasmette al pediatra le informazioni ricevute. Va tenuto presente che per identificare la causa, i dati di tale studio non saranno sufficienti, pertanto è necessario un esame completo del corpo.

Prima di tutto, il medico dovrebbe eseguire in modo indipendente diverse manipolazioni:

  • studiare la storia medica per cercare una malattia sottostante, che può manifestarsi sia in forma acuta che cronica;
  • raccogliere e analizzare una storia di vita per stabilire l'influenza di provocatori meno innocui rispetto al corso di una particolare malattia;
  • un esame fisico approfondito;
  • un sondaggio dettagliato dei genitori del paziente per ottenere informazioni complete sui sintomi.

Inoltre, il medico può prescrivere: esami di laboratorio dettagliati, un'ampia gamma di procedure strumentali e visite ad altri specialisti pediatrici.

Trattamento

Se le piastrine immature nel sangue di un bambino sono aumentate, diminuite o completamente assenti, è necessario iniziare una lotta con il principale fattore eziologico.

In alcuni casi è sufficiente:

  • rifiutare di assumere farmaci (se ciò non è possibile, non vengono selezionati analoghi meno efficaci);
  • modificare le preferenze alimentari;
  • rinunciare alle cattive abitudini (negli adolescenti).

In altre situazioni, il provocatore della malattia viene trattato in modo conservativo, chirurgico o in un complesso.

La normalizzazione dei reticolociti viene eseguita individualmente per ciascun paziente, ma le direzioni generali nella correzione saranno:

  • terapia farmacologica;
  • trasfusione di sangue;
  • terapia dietetica.

Inoltre, dopo l'approvazione del medico curante, è possibile utilizzare la medicina tradizionale..

Prevenzione e prognosi

Al fine di evitare il fatto che i reticolociti nei bambini aumentino o diminuiscano, i genitori devono monitorare rigorosamente l'attuazione di semplici raccomandazioni. La prevenzione in questo caso include:

  • mantenere uno stile di vita sano e attivo;
  • nutrizione completa ed equilibrata;
  • prevenire la penetrazione di sostanze velenose nel corpo;
  • evitare l'influenza di situazioni stressanti e radiazioni;
  • rafforzamento costante dell'immunità;
  • assunzione di farmaci con l'attuazione di tutte le istruzioni del medico in merito al dosaggio giornaliero e alla durata di utilizzo;
  • mangiare prodotti di qualità e bere solo acqua purificata;
  • visite regolari dal pediatra: questo ti consentirà di identificare e iniziare il trattamento dell'una o dell'altra causa patologica il prima possibile.

La prognosi dipende direttamente dalla malattia di base, poiché ciascuno dei fattori eziologici patologici ha una serie di complicazioni proprie che possono minacciare la vita del bambino.

Reticolociti in un esame del sangue

Quanti reticolociti dovrebbero essere nel sangue

La norma del numero di giovani eritrociti dipende dalle caratteristiche dell'età di una persona.

Nel sangue dei bambini nati da poco è normalmente presente almeno lo 0,15% dei reticolociti, ma il loro numero non dovrebbe essere superiore all'1,5%.

I giovani eritrociti raggiungono questo valore massimo quando il bambino ha due settimane. In questo momento, il RET è poco più del due percento..

Nel sangue dei bambini che hanno già uno o due mesi, c'è un livello inferiore di eritrociti giovani. Il tasso di RET in questo momento è dell'1%.

Per i bambini in età prescolare, il RET non dovrebbe essere superiore allo 0,7%. Dai 6-7 anni, questo indicatore aumenta ed è dell'1,3%.

Dal momento della pubertà (circa 12-13 anni), i valori RET nei ragazzi e nelle ragazze iniziano a differire.

Poiché è il momento delle mestruazioni e lo squilibrio ormonale si verifica nel corpo delle ragazze, le cellule precursori degli eritrociti sono prodotte dal midollo osseo in una quantità significativa.

Nella metà maschile dell'umanità, il valore quantitativo dei reticolociti è leggermente inferiore - un massimo dell'1,7%.

La percentuale di giovani eritrociti viene calcolata utilizzando diversi metodi. La loro quantità può essere determinata utilizzando un analizzatore ematologico o un microscopio.

Se la norma del loro contenuto nel sangue viene violata, parlano di patologie del midollo osseo, del fegato e dell'anemia.

Diagnosi di reticolocitosi

Esistono alcune indicazioni per eseguire un test dei reticolociti:

La necessità di valutare l'eritropoiesi nell'emolisi o nel sanguinamento.

Valutazione delle prestazioni del midollo osseo per il recupero dopo che il paziente è stato sottoposto a trattamento con citostatici o dopo un intervento chirurgico per il trapianto di questo organo.

Valutazione del potenziale di produzione di eritropoietina in pazienti sottoposti a intervento chirurgico di trapianto di rene.

Superare il controllo antidoping da parte di persone professionalmente coinvolte nello sport.

Diagnosi di anemia, indipendentemente dalla sua causa.

Cerca i motivi che portano a una diminuzione del livello dei globuli rossi.

Cerca i motivi che portano all'insufficienza della funzione di emopoiesi del midollo osseo.

Cerca le ragioni che portano a una violazione della capacità rigenerativa degli organi ematopoietici durante il trattamento dell'anemia. Valutazione dell'efficacia del trattamento dell'anemia.

Valutazione dell'efficacia della terapia con eritropoietina o eritrosuppressori.

Il conteggio dei reticolociti può essere eseguito in diversi modi: utilizzando il metodo della microscopia a luminescenza, contando il numero di reticolociti in uno striscio di sangue con l'introduzione di coloranti speciali, contando il numero di reticolociti utilizzando un analizzatore emolitico.

I reticolociti sono aumentati

Una condizione in cui il livello di queste cellule nel sangue aumenta è chiamata reticolocitosi. Questo di solito è associato a una forte diminuzione innaturale del numero di globuli rossi, a seguito della quale il midollo osseo inizia a ricostituire frettolosamente le proprie riserve..

  1. Distruzione dei globuli rossi (emolisi)

RET in questo caso può superare la norma di tre volte! L'emolisi è causata dall'intossicazione del corpo (veleno di vipera), dalla malaria, dall'assunzione di farmaci per l'ertremia e dal decorso delle reazioni autoimmuni - processi che mirano a distruggere i globuli rossi dalle proprie cellule immunitarie a causa di un malfunzionamento.

Un forte sanguinamento provoca una risposta nel corpo sotto forma di una produzione accelerata di reticolociti. Questa può essere definita un'opzione positiva se l'emorragia è stata corretta. Presto il sangue tornerà alla normalità. Nel significato della norma nelle donne, vengono presi in considerazione anche i reticolociti che cambiano durante le mestruazioni.

  1. Malattie oncologiche

La penetrazione delle metastasi del midollo osseo, dei tumori e dei processi infiammatori può causare un forte aumento dei reticolociti. Ciò include anche la chemioterapia e il periodo di recupero successivo..

  1. Prognosi positiva per il trattamento dell'anemia

Con una carenza di ferro e acido folico, si sviluppa l'anemia, che si manifesta con una diminuzione dei globuli rossi nel sangue. Se il trattamento è prescritto correttamente, dopo circa una settimana nel corpo si verifica un forte aumento dei reticolociti. Questo dovrebbe essere notato dal medico curante come un fatto positivo ma controllato..

  1. Assunzione di determinati farmaci

Anche i farmaci antipiretici possono influenzare il fatto che i reticolociti nel sangue sono aumentati in un adulto.

  1. Fumo
  2. Scalare montagne o altre arrampicate in quota.
  3. Gravidanza.

Le informazioni RET da sole non sono sufficienti per capire il motivo esatto per cui la conta dei reticolociti è aumentata. È necessario sottoporsi a esami correlati.

Meccanismo di prelievo del sangue

Viene prelevato un campione di sangue per determinare questo indicatore come parte di un'analisi generale. Se è necessario determinare il livello dei reticolociti, il medico che ha ordinato i punti di analisi nella direzione della necessità di un conteggio aggiuntivo.

Questa analisi non richiede una preparazione speciale, ma tradizionalmente viene presa a stomaco vuoto al mattino. Allo stesso tempo, se necessario, può essere consegnato in qualsiasi momento della giornata. Il sangue per l'analisi deve essere prelevato da un dito, il suo studio viene effettuato in laboratorio, nel dipartimento di ematologia.

Il conteggio dei reticolociti viene effettuato in uno striscio colorato sopravitale. Viene utilizzato un metodo microscopico, ovvero il loro numero viene semplicemente contato posizionando un campione di sangue al microscopio. Oggi esiste un metodo di conteggio hardware. Utilizzato dai laboratori moderni.

La designazione dei reticolociti nell'analisi del sangue - RET.

Sintomi di reticolocitosi

La reticolocitosi di per sé non è una patologia. Inoltre, in un certo numero di casi, questo indicatore di laboratorio è considerato dagli specialisti come un segno di una buona rigenerazione del tessuto osseo (vera reticolocitosi). Tuttavia, allo stesso tempo, il numero di reticolociti dovrebbe aumentare non solo nel sangue periferico, ma anche nel midollo osseo stesso..

Se la reticolocitosi si sviluppa sullo sfondo dell'anemia aplastica, il paziente lamenterà i seguenti sintomi:

Aumento della fatica e dell'affaticamento.

Pelle pallida.

Sanguinamento frequente del naso e delle gengive.

Malattie come stomatite, polmonite, infezioni della pelle e delle vie urinarie.

La crisi emolitica è una sindrome accompagnata dalla distruzione intravascolare o intraorganica dei globuli rossi.

I seguenti segni indicano una crisi emolitica:

Tachicardia, mancanza di respiro, vertigini, pallore della pelle o colore itterico.

Nausea, vomito, dolore addominale, febbre.

Compromissione della coscienza e convulsioni.

Ingrandimento della milza di dimensioni.

I sintomi del sanguinamento latente dipendono dalla sua intensità. I segni comuni includono vertigini, mancanza di respiro, sete, pelle pallida, svenimenti o vertigini. Il tasso di aumento di questi sintomi dipenderà dall'intensità del sanguinamento..

La malaria, che è accompagnata da reticolocitosi, può iniziare in modo acuto o manifestarsi come un leggero aumento della temperatura corporea, mal di testa e malessere. Nel 3-5 ° giorno della malattia del paziente, iniziano a verificarsi attacchi, che alternativamente lasciano il posto a brividi, febbre e sudorazione. Questi parossismi si ripetono fino a 10-14 volte, dopodiché si verifica un miglioramento. Tuttavia, la malattia tende a ripresentarsi..

La policitemia con reticolocitosi si sviluppa lentamente e lentamente. Molto spesso viene diagnosticato per caso, quando viene eseguito un esame del sangue. Il paziente si preoccupa periodicamente di pesantezza alla testa, vertigini, la sua vista può deteriorarsi, compaiono disturbi del sonno. Il segno più patognomico della policitemia è la congestione vascolare, quando la pelle diventa rosso ciliegia, particolarmente evidente su viso, collo, mani e mucose. In questo caso, il palato duro del paziente ha un colore normale e il palato molle acquisisce una tonalità cianotica..

L'ipossia acuta con reticolocitosi si sviluppa rapidamente, in pochi minuti. Se la fame di ossigeno non viene interrotta, si verificano conseguenze irreversibili negli organi e nei tessuti e una persona potrebbe morire. Questa condizione si manifesta con l'insufficienza di tutti i sistemi di organi. Prima di tutto, il sistema nervoso centrale soffre, la respirazione e la frequenza cardiaca rallentano, la pressione sanguigna diminuisce. L'insufficienza d'organo si trasforma in coma e agonia, dopo di che la persona muore.

Norme

I medici hanno accettato la designazione di queste cellule con le abbreviazioni RET o RTC. Di solito vengono misurati come percentuale del numero totale di eritrociti, ma spesso viene misurato anche il loro volume assoluto (l'unità di misura del quale è 1 * 109 pezzi per litro di sangue).

Il livello di questi corpicini non è costante e dipende in gran parte dall'età della persona: ad esempio, ce ne sono molti di più nei neonati che negli adulti e negli anziani. Esiste una certa dipendenza dal sesso del soggetto: nelle ragazze adolescenti dai 12 anni e nelle donne il tasso di reticolociti è più alto che negli uomini. La ragione di ciò è nel ciclo mestruale e nella conseguente perdita di sangue, che innesca i processi di emopoiesi..

In percentuale, i numeri normali sono:

  • per neonati - nell'intervallo da 0,15 a 1,5;
  • all'età di 2 settimane - da 0,45 a 2,1;
  • nei bambini di metà anno - a un livello da 0,2 a 1;
  • da sei mesi a 6 anni - da 0,2 a 0,7;
  • da 6 a 12 - da 0,2 a 1,3;
  • nell'adolescenza, sopra i 12 anni e oltre, per le ragazze la norma va da 0,12 a 2,05, per ragazzi e uomini - da 0,24 a 1,7.

In termini assoluti, le norme del numero di reticolociti sono le seguenti (in 109 pezzi per litro):

  1. Negli uomini adulti - nella gamma da 23 a 70.
  2. Nelle donne - da 17 a 64 anni.

Trattamento

IMPORTANTE! Solo un medico può prescrivere il farmaco corretto dopo uno studio dettagliato dei test e un esame personale del paziente. La cosa principale è non trascurare di andare in ospedale, poiché le deviazioni dalla norma possono indicare malattie molto gravi, ad esempio l'oncologia (se l'indicatore è superiore al normale)

In caso di grave perdita di sangue, viene prescritta una trasfusione di sangue o dei suoi componenti, che ripristina il livello dei reticolociti nel corpo;
Se l'emorragia è cronica, è necessario affrontare il trattamento della malattia, che è la causa principale della perdita di sangue;
Per il cancro del midollo osseo vengono utilizzati la chemioterapia e la rimozione chirurgica delle aree colpite. Nei casi più gravi è necessario un trapianto di midollo osseo da donatore;
Se si ottiene un avvelenamento tossico, vengono eseguite operazioni per purificare il corpo e somministrare antidoti;
Se una persona ha l'anemia, allora è ben trattata con una dieta e l'assunzione di vitamine e ferro. Solo dopo aver visitato un medico. La dieta consiste nel mangiare cibi ricchi di acido folico e ferro: verdure, alghe, lattuga, cereali

È importante eliminare le bevande al caffè dalla dieta, poiché la caffeina interferisce con il normale assorbimento del ferro nel corpo.

Il trattamento per una diminuzione della conta dei reticolociti viene prescritto dopo la diagnosi..

Il concetto e la funzione dei reticolociti

Fisicamente, questi globuli sono formazioni rosate con una leggera sfumatura bluastra..

Se guardi i corpi al microscopio, puoi vedere in essi le strutture interne caratteristiche delle cellule dei tessuti sotto forma di fili e granuli:

  • mitocondri;
  • organelli cellulari;
  • RNA residuo.

I reticolociti, come gli eritrociti, hanno la capacità di trasportare ossigeno nei tessuti, ma lo fanno con meno efficienza rispetto ai globuli rossi.

Il midollo osseo rosso è responsabile della sintesi delle cellule in questione, questo avviene principalmente nelle ossa tubolari e piatte. Come già accennato, rappresentano la fase iniziale dello sviluppo degli eritrociti: dopo la produzione e il rilascio nel flusso sanguigno, i reticolociti vi circolano per circa 48 ore, concentrando in se stessi l'emoglobina. Alla fine di questo processo, maturano, trasformandosi in corpi completamente funzionali..

Di solito, il numero di queste cellule al di fuori del midollo osseo è minimo; produce cellule già mature, impedendo ai loro giovani prototipi di entrare nel flusso sanguigno prima del tempo. Ma un piccolo aumento, anche se è stato trovato, non indica ancora un processo patologico, segnalando più spesso un aumento dell'eritropoiesi, il processo di generazione di nuovi globuli rossi. Ma sono possibili anche ragioni patologiche, che saranno discusse ulteriormente..

L'analisi per i reticolociti non è inclusa nell'analisi del sangue generale, il medico prescrive uno studio aggiuntivo in alcuni casi.

Interpretazione dei risultati

Reticolociti nel sangue

I reticolociti nei bambini dal momento della nascita possono variare dal 5 al 10%. A poco a poco, questa cifra torna alla normalità. Tuttavia, non ha senso differenziare i risultati della misurazione in base al sesso nei bambini di età inferiore a 12 anni, poiché i loro reticolociti saranno all'incirca gli stessi. Durante questo periodo, le ragazze di solito iniziano a mestruare e la perdita di sangue porta ad un aumento degli intervalli di cellule eritroidi. I reticolociti, la cui norma per gli adulti oscilla entro certi limiti, hanno intervalli numerici diversi a seconda del sesso.

Tuttavia, ci sono momenti in cui gli studi mostrano un aumento o una diminuzione dei reticolociti nel sangue. Le ragioni dell'aumento dell'RTC sono le seguenti:

  • la reticolocitosi si verifica quando gli eritrociti vengono distrutti sotto l'influenza di veleni animali (tossine rilasciate durante la malaria, un morso di vipera) e farmaci (farmaci per il trattamento dell'eritremia) natura. Successivamente, si verifica una risposta autoimmune alla morte degli eritrociti. Il tasso di reticolociti può essere superato del 300%;
  • i processi distruttivi nel midollo osseo (infiammazione, metastasi e tumori) provocano un aumento dell'RTC;
  • il fumo provoca un aumento del livello RTC;
  • la reticolocitosi attuale sia temporanea che a lungo termine provoca la perdita di sangue;
  • terapia ormonale con eritropoietina per stimolare la funzione del midollo osseo;
  • la reticolocitosi si verifica nel trattamento dell'anemia nei bambini:
    • preparati di ferro. I reticolociti aumentano di 8–12 giorni;
    • medicinali contenenti vitamina B12. La crescita dell'RTC si verifica il 5-8 ° giorno;
  • nel periodo di recupero dopo radioterapia o terapia chimica, si può anche osservare reticolocitosi;
  • policitemia di qualsiasi natura di origine;
  • assunzione di farmaci antipiretici e antiparkinsoniani ("Levadop");
  • la reticolocitosi può spesso essere vista durante la gravidanza;
  • adattamento del corpo a una diminuzione dei livelli di ossigeno durante la salita in quota.

La reticolocitosi può essere vera e falsa. Il vero è un indicatore positivo della rigenerazione del sangue. Rappresenta un aumento del livello di RTC sia nel midollo osseo che nel sangue periferico. Falso, al contrario, caratterizza la presenza di tumori cancerosi, nonché metastasi del midollo osseo. È determinato da un aumento dell'RTC solo nel flusso sanguigno totale..

La riduzione dell'RTC indica la distruzione della funzione del midollo osseo. Le ragioni della diminuzione dei reticolociti:

  • anemia da carenza di ferro e folati che si manifesta con una carenza di vitamina B12;
  • anemia aplastica con un livello di RTC ridotto a lungo termine;
  • decorso cronico di malattie infettive;
  • distruzione della funzione tiroidea;
  • alcolismo;
  • ridotta produzione di eritropoietina a causa di malattie renali;
  • la presenza di tumori del midollo osseo e le sue metastasi;
  • uremia;
  • deprimente midollo osseo, radioterapia o chemioterapia;
  • farmaci presi ("Sulfanilamide", "Carbamazepina", "Cloramfenicolo").

Un ematologo, terapista o urologo può valutare adeguatamente i valori RTC e identificare le ragioni delle sue deviazioni dalla norma..

I reticolociti sono ridotti

Una diminuzione del numero di reticolociti indica che il midollo osseo ha iniziato a produrne meno, il che significa che ci saranno meno globuli rossi, il che può portare all'esaurimento dell'ossigeno nei tessuti. Ciò avviene nelle seguenti condizioni:

A causa della mancanza di ferro, vitamina B12 e acido folico, la sintesi dell'emoglobina è compromessa, il che comporta una diminuzione del numero di globuli rossi e reticolociti.

L'anemia aplastica e la conta dei reticolociti cronicamente bassa possono essere pericolose per la vita.

Interruzione della ghiandola tiroidea.

  1. Tumori, chemioterapia

Il cancro, la malattia da radiazioni, gli effetti della chemioterapia possono deprimere il midollo osseo, causando sia una diminuzione che un aumento della conta dei reticolociti.

  1. Malattie renali e del midollo osseo

A volte, anche senza la presenza di alcuna malattia, dopo un'eritropoiesi prolungata, questi organi sono esauriti, il che interrompe il normale numero di globuli rossi. A volte la conta dei reticolociti può addirittura scendere a zero..

  1. Abuso di alcool

L'alcol in quantità eccessive agisce in diversi modi contemporaneamente:

  • Influisce negativamente sui reni;
  • La sua tossicità provoca la distruzione delle cellule stesse;
  • Sopprime l'attività del midollo osseo.
  1. Uso di droga

Il gruppo di farmaci che possono causare una diminuzione dei reticolociti comprende cloramfenicolo, sulfonamidi, carbamazepina.

Cosa può influenzare l'analisi RET?

Donazione di sangue impropria

Il sangue deve essere donato a stomaco vuoto. Dovrebbero trascorrere almeno 8 ore dall'ultimo pasto. Solo l'acqua può essere bevuta durante questo periodo. È necessario informare il medico sui farmaci assunti, se possibile, donare il sangue 3 settimane dopo l'annullamento dell'assunzione. Alla vigilia prima di donare il sangue, astenersi da cibi grassi e fritti, da alcol e attività fisica.

Difetti di laboratorio

Una selezione errata dell'anticoagulante, una miscelazione insufficiente può falsare i risultati.

Analisi manuale con un microscopio

Questo è un metodo obsoleto, che, sebbene sia il caso, è ancora meno accurato rispetto al conteggio automatico..

Qualsiasi deviazione dalla norma dovrebbe guidare il medico e il paziente per un ulteriore esame, che consentirà di scoprire le cause ed eliminare la possibile malattia nel tempo. Non dimenticare di eseguire regolarmente un esame del sangue generale, poiché la diagnosi precoce di un problema un giorno può farti risparmiare tempo, denaro e salute.

Le ragioni dell'aumento dei reticolociti

Reticolocitosi: aumento del livello dei reticolociti, che può essere innescato da anemie emolitiche.

Questa condizione può verificarsi con perdita di sangue, di regola, si manifesta dopo 4-5 giorni, policitemia, malaria, trattamento con preparati di ferro.

Se i reticolociti sono aumentati, cioè, c'è un motivo per sospettare un'emorragia interna, ad esempio, in pazienti con ulcera allo stomaco o ulcera duodenale.

La reticolocitosi può essere vera o falsa. Il primo è caratterizzato da un aumento della concentrazione di reticolociti simultaneamente nel tessuto del midollo osseo e nel sangue periferico - questo riflette una buona funzione rigenerativa.

La falsa reticolocitosi è caratterizzata dall'assenza nel midollo spinale di un aumento del numero di eritrociti immaturi, con un aumento simultaneo di quelli nel sangue periferico.

La reticolocitosi, in assenza di una reazione eritronormoblastica del midollo spinale, viene rilasciata quando le metastasi si diffondono al tessuto del midollo osseo.

Una maggiore determinazione del numero di giovani eritrociti nelle cellule del collegamento eritrocitario può segnalare lo sviluppo di condizioni patologiche:

  • una grande perdita di sangue stimola la produzione intensiva di reticolociti;
  • l'ingestione di tossine e veleni nel sangue che distruggono gli eritrociti maturi;
  • tipo emolitico di anemia, in cui quasi tutti gli eritrociti vengono distrutti;
  • patologie ematologiche - policitemia e talassemia;
  • diffusione di metastasi tumorali a qualsiasi parte del midollo osseo;
  • grave sciopero della fame di ossigeno;
  • malattie infettive di varie eziologie, ad esempio la malaria;
  • trattamento con alcuni farmaci.

Nei neonati, i reticolociti possono essere elevati per un mese intero..

Questo fenomeno è normale per un bambino, poiché il suo corpo si adatta alle condizioni del mondo circostante..

Dopo un breve periodo di tempo, l'indicatore tornerà alla normalità, che corrisponde alla categoria di età del bambino.

In uno stato di salute, la durata della vita degli eritrociti è di circa quattro mesi, mentre un midollo osseo funzionante garantisce il necessario reintegro degli eritrociti.

Con una forte diminuzione della concentrazione di cellule mature, il midollo osseo genera intensamente i reticolociti, che svolgono anche la funzione di saturare i tessuti del corpo con l'ossigeno. Dopo 1-2 giorni, i reticolociti diventano cellule mature.

Le ragioni dell'aumento del livello dei reticolociti possono essere negative o positive..

Se una persona non è preoccupata per i problemi di salute, non è appropriato cercare forme giovani di globuli rossi..

Pertanto, questo segno nell'analisi generale è posto solo in presenza di indicazioni dirette..

Il tasso di reticolociti nel sangue di bambini, uomini e donne è diverso e le ragioni delle deviazioni devono essere trovate per determinare l'adeguatezza del trattamento.

Indicazioni per lo studio

I reticolociti in un esame del sangue vengono contati quando:

  • diagnostica dei disturbi ematopoietici;
  • sospetta emolisi;
  • malaria;
  • morsi di ragni e serpenti velenosi;
  • sospetto di sanguinamento latente (interno);
  • neoplasie oncologiche;
  • monitoraggio della produzione di eritropoietina nei pazienti dopo trapianto di rene;
  • identificare un numero ridotto o aumentato di globuli rossi;
  • monitorare la capacità rigenerativa del midollo osseo dopo il suo trapianto;
  • valutare la risposta del paziente alla terapia in corso (trattamento con ferum, eritropoietina, acido folico, vitamina B12);
  • diagnostica della qualità del trattamento con farmaci eritrosuppressivi.

Attenzione. Anche i reticolociti vengono contati nelle donne in gravidanza

Normalmente, un moderato aumento di queste cellule indica un buon adattamento del corpo della donna. Ciò è dovuto al fatto che le donne in gravidanza sono caratterizzate da un rapido "accumulo" del volume totale di sangue circolante, ma ciò si verifica a causa di un aumento degli elementi plasmatici.

Il sangue diventa più liquido, a causa di una diminuzione del numero di elementi cellulari in relazione all'aumento del volume di plasma. Un moderato aumento del numero di reticolociti è la risposta del corpo della donna all'anemia sviluppata.

Analisi e interpretazione

È importante ricordare che il primo conteggio del numero di reticolociti deve essere effettuato prima di assumere farmaci che stimolano la loro formazione. Il prelievo di sangue per il conteggio del numero di reticolociti deve essere effettuato al mattino, a stomaco vuoto

Consentito l'uso dell'acqua

Il prelievo di sangue per il conteggio del numero di reticolociti deve essere effettuato al mattino a stomaco vuoto. Consentito l'uso dell'acqua.

Il giorno prima dello studio, è stato raccomandato di limitare l'attività fisica ed escludere un sovraccarico emotivo. Si consiglia di escludere l'assunzione di alcol in una settimana (se l'analisi viene eseguita come da programma).

Nell'interpretare i risultati, è necessario ricordare che alcuni farmaci possono modificare la conta dei reticolociti..

I reticolociti saranno ridotti nei pazienti che assumono:

  • citostatici;
  • alcuni antibiotici (sulfonamidi, cloramfenicolo);
  • farmaci antiepilettici (carbamazepina);
  • farmaci antiparkinsoniani;
  • immunosoppressori.

Per riferimento. Un aumento del livello dei reticolociti viene diagnosticato con l'uso di farmaci eritropoietina, B12 e acido folico, ferro, nonché farmaci antinfiammatori non steroidei.

La norma dei reticolociti per uomini, donne, bambini

Valori di riferimento (cioè la norma) del contenuto di reticolociti - 0,2-1% di tutti gli eritrociti circolanti nel sangue.

Il tasso dipende dal sesso solo dopo 12 anni, quando iniziano le mestruazioni nelle ragazze, ea causa della regolare perdita di sangue mestruale (e con esso di eritrociti), si verifica una gamma ampliata di oscillazioni delle cellule eritroidi.

Il tasso di reticolociti è prescritto nelle moderne forme di test, dove esiste un campo separato per questo. Questi indicatori dovrebbero essere guidati da. I reticolociti vengono misurati in ppm (indicati dal simbolo ‰). Se parliamo di ciascuna fascia di età in modo specifico, gli indicatori dei valori normali sono i seguenti (in ‰):

Età umanaValore normale
Bambini sotto le 2 settimane1.5-15
da 2 settimane a 1 mese4.5-14
1-2 mesi4.5-21
2-6 mesi2.9-9
da 6 mesi a 2 anni2-10
2-6 anni2-7
6-12 anni2-13
Donne 12+
Uomini 12+
1.2–20.5
2.4-17

Reticolocitosi

Con le anemie emolitiche si verifica un aumento dei reticolociti (reticolocitosi). Quindi il loro numero può raggiungere i 60 ‰ e oltre (l'indicatore aumenta particolarmente fortemente nelle crisi emolitiche). Ciò si verifica anche in caso di perdita di sangue acuta (la crisi reticolocitica dopo la perdita di sangue si manifesta da qualche parte in 3-5 giorni), policitemia, malaria, trattamento dell'anemia da carenza di ferro con ferro, 3-10 giorni dopo l'inizio del trattamento antianemico dell'anemia perniciosa, quando c'è un'anemia acuta mancanza di ossigeno. Quando gli indicatori sono aumentati, è possibile sospettare un sanguinamento nascosto (ad esempio, in pazienti con febbre tifoide o ulcera peptica).

Gli esperti ritengono che un aumento del numero di reticolociti esprima una buona rigenerazione solo quando è presente contemporaneamente reticolocitosi anche nel midollo osseo. Questa è la vera reticolocitosi. L'assenza di un maggior numero di reticolociti nel midollo osseo, quando sono aumentati nel sangue periferico, segnala un aumento della loro lisciviazione. Questa è falsa reticolocitosi.

La reticolocitosi, quando non c'è reazione eritronormoblastica del midollo osseo, si osserva quando le sue singole aree sono irritate da metastasi tumorali o focolai di infiammazione.

Reticolocitopenia

Una diminuzione del numero o quando i reticolociti sono assenti (cioè reticolocitopenia) si verifica con anemie aplastiche rigenerative, ipoplastiche, quelle causate da carenza di vitamina B12, ferro, acido folico (anemie microcitico-ipocromiche, megaloblastiche), anemia sideroblastica, talassemia nel cancro, metastasi ossee, radioterapia, malattie da radiazioni, trattamento con citostatici, malattie autoimmuni del sistema ematopoietico.

Con la malattia renale, anche i reticolociti vengono ridotti, tuttavia, la diminuzione del numero di cellule è spesso insignificante. Il consumo frequente di alcol ha un effetto molto grande sull'esaurimento dei sistemi ematopoietici:

  • l'alcol inibisce la funzione renale;
  • entrando nel sangue, le tossine alcoliche distruggono le cellule;
  • la funzione del midollo osseo è soppressa a causa delle tossine.

Nei pazienti con malattie oncologiche, a causa delle metastasi, può diminuire anche l'attività del processo di sintesi dei reticolociti. Le ragioni sono diverse, perché è impossibile prevedere esattamente quale parte del midollo osseo sarà interessata dalla metastasi e se la metastasi porterà ad un aumento o una diminuzione dei reticolociti..

Fattori che influenzano i risultati

Quando si calcola quantitativamente il livello di RTC nel sangue, possono apparire risultati errati con valori falsamente alti. Questa immagine può essere osservata quando:

  • la presenza di leucocitosi;
  • ipertrombocitosi;
  • la presenza di emoglobina anormale nel sangue;
  • la presenza di piastrine giganti;
  • rilevamento di inclusioni patologiche all'interno degli eritrociti, come agenti causali della malaria e piccoli corpi di Jolly.

Oltre a quanto sopra, si possono anche distinguere fattori che distorcono i risultati dell'analisi:

  • spremitura prolungata della mano con un laccio emostatico durante il prelievo di un campione;
  • miscelazione insufficiente di sangue e anticoagulante;
  • fatto poco prima dell'analisi, trasfusione di sangue;
  • emolisi del campione di sangue prelevato;
  • la scelta sbagliata dell'anticoagulante;
  • prendendo farmaci antibatterici dal gruppo sulfonamide.

Il tasso di reticolociti nel sangue nei bambini

L'analisi del sangue di un bambino è un importante metodo di esame che aiuta a identificare vari disturbi nel corpo dei bambini. Tale analisi determina molti indicatori, tra i quali vi è il livello dei reticolociti. Cosa sono queste cellule, quale dovrebbe essere il loro numero normale nei bambini e come può cambiare in caso di malattie?

Ruolo dei reticolociti

Il nome "reticolociti" è stato dato ai giovani eritrociti per la presenza di strutture a maglie all'interno di tali cellule..

I reticolociti sono una forma intermedia tra i normoblasti formati nel midollo osseo e gli eritrociti maturi, che sono presenti in gran numero nel sangue periferico del bambino.

È dai reticolociti che si formano gli eritrociti, quindi il contenuto di queste cellule precursori nel sangue è insignificante. La loro trasformazione è regolata da un ormone secreto dai reni chiamato "eritropoietina" e avviene mediamente in 1-3 giorni.

La norma nei bambini

Nel sangue di un bambino, i reticolociti (RTC) sono determinati in ppm. Nei neonati, normalmente ci sono più di queste cellule che nei bambini di età superiore a un mese. Dal quinto giorno dopo la nascita, il livello dei reticolociti diminuisce.

La norma di tali cellule in età diverse è:

Il primo giorno di vita

Dal 5 ° giorno di vita

Da 1 mese a un anno

Da uno a cinque anni

Nei bambini di età superiore ai 15 anni

Sulla base del numero di reticolociti nel sangue dei bambini, si può giudicare il lavoro del midollo osseo (l'attività di produzione di globuli rossi). Questo indicatore è particolarmente importante se si sospetta anemia, dopo sanguinamento, trapianto di midollo osseo, durante l'assunzione di farmaci tossici o il trattamento con ferro, acido folico e vitamina B12.

Reticolociti elevati

Una maggiore quantità di reticolociti nel sangue è chiamata reticolocitosi. La sua rilevazione, a seconda della causa dell'elevata percentuale di tali cellule, può essere un fatto positivo o un sintomo della malattia..

Ad esempio, il medico sarà felice di vedere un aumento dei reticolociti se il bambino viene curato per l'anemia da carenza, perché questo significa che la terapia sta aiutando. Inoltre, la reticolocitosi sarà un buon segno 3-4 dopo il sanguinamento, poiché significherà un lavoro adeguato del midollo osseo per ripristinare i globuli rossi persi.

Se il bambino è stato sottoposto a chemioterapia o radioterapia, la reticolocitosi viene anche definita sintomi positivi del ripristino del midollo osseo. L'aumento dei reticolociti nel sangue di un bambino che si trova in una zona montuosa indica che il corpo fa fronte a un aumento del fabbisogno di ossigeno.

Tuttavia, la reticolocitosi può essere un sintomo di alcune patologie:

  • Anemia emolitica o da carenza.
  • Emorragia interna.
  • Malaria.
  • Avvelenamento in cui il veleno colpisce il midollo osseo.
  • Infiammazione del midollo osseo.
  • Metastasi del midollo osseo.

Diminuzione dei reticolociti

Una diminuzione del livello dei reticolociti nel sangue di un bambino è chiamata reticolocitopenia. Una tale immagine nell'analisi del sangue di un bambino può indicare una violazione della formazione di eritrociti nel midollo osseo, con conseguente eritropenia e ipossia tissutale..

Ciò si verifica quando:

  • Anemia da carenza di ferro.
  • Anemia da carenza di vitamina B12 o folato.
  • Anemia aplastica.
  • Nefropatia.
  • Tumori del midollo osseo o malattia metastatica.
  • Malattia da radiazioni.
  • Effetti tossici sul midollo osseo.
  • Malattie autoimmuni.
  • Avvelenamento da monossido di carbonio.

Cosa fare quando il livello dei reticolociti cambia

Il semplice fatto di aumentare o diminuire i reticolociti non è una diagnosi e non indica una malattia. Per scoprire se un bambino ha una malattia, è importante condurre una serie di esami aggiuntivi.

Solo dopo aver identificato la causa patologica della reticolocitosi o una diminuzione del livello di tali cellule, al bambino viene prescritto il trattamento richiesto, dopodiché il livello dei reticolociti diventa normale.

Analisi del sangue per i reticolociti

Reticolociti in un esame del sangue nei bambini

Un'analisi clinica generale del sangue di un bambino è il metodo di esame più importante, che consente di identificare vari disturbi nel corpo di un bambino. Durante l'analisi vengono determinati molti indicatori diversi, il più importante dei quali è l'emoglobina, che svolge il ruolo di "intermediario" nello scambio di gas tra polmoni e tessuti corporei. Gli eritrociti sono responsabili del livello del suo contenuto. Nei casi in cui il loro numero si riduce drasticamente, il midollo osseo inizia una maggiore produzione di reticolociti - giovani globuli rossi con granulosità reticolare.

Dopo alcuni giorni, gli eritrociti "giovani" sotto l'influenza della sostanza biologicamente attiva eritropoietina secreta dai reni e dalle ghiandole surrenali vengono trasformati in cellule mature a tutti gli effetti e compensano completamente la loro carenza.

Il livello dei reticolociti nel sangue circolante di un bambino è l'indicatore più importante del grado di attività dell'attività funzionale del midollo osseo nella produzione di eritrociti. Contare il loro numero nello studio del sangue del bambino consente di valutare la capacità rigenerativa del corpo del bambino con sanguinamento, disturbi dell'eritropoiesi, patologie del sangue e organi ematopoietici.

Quando viene prescritto un esame del sangue

Metodo di analisi

Il materiale biologico per un esame del sangue per i reticolociti nei bambini è il sangue capillare. Si raccomanda di ridurre l'attività fisica del bambino e la donazione di sangue a digiuno alla vigilia dell'esame..

Nei laboratori dotati di moderne apparecchiature, il conteggio del numero di reticolociti viene effettuato utilizzando un analizzatore ematologico automatico. La tecnologia del metodo si basa sul metodo conduttometrico, il cui principio risiede nell'analisi dell'ampiezza degli impulsi elettrici derivanti dal passaggio di cellule sagomate di sangue periferico attraverso l'apertura.

Reticolociti. La norma in donne, uomini, bambini nel sangue per età, tabella, decodifica dell'analisi

La forma di transizione dei globuli rossi dai neonati (reticolociti) alla maturità (eritrociti) può dire molto sullo stato di salute. Gli indicatori della norma delle cellule del sangue nelle donne, negli uomini e nei bambini sono diversi in base all'età, che viene presa in considerazione nella diagnosi differenziale delle malattie.

Cosa mostra l'analisi per i reticolociti

Il sangue è costituito da cellule formate nel midollo osseo durante l'emopoiesi.

Questi sono 3 tipi di celle, ognuna delle quali svolge funzioni specifiche:

  • leucociti, costituiti da globuli bianchi;
  • eritrociti, composti da globuli rossi;
  • piastrine, elementi piatti.

Il volume dei globuli rossi è chiamato ematocrito. Lo scopo principale degli eritrociti è fornire ossigeno al corpo, quindi ogni secondo si formano 2 milioni di globuli rossi nel corpo umano, per questo si rinnovano quotidianamente fino al 2%.

I reticolociti (la norma nelle donne per età non è molto diversa dalla norma maschile) sono precursori giovani e immaturi degli eritrociti. Le cellule appena nate hanno una rete di vasi sanguigni microscopici, motivo per cui il loro nome deriva, composto da due parole: una rete e un ricettacolo. Le cellule immature sono di dimensioni molto più grandi degli eritrociti maturi..

Come risultato della divisione e differenziazione delle cellule staminali, vengono generati i reticolociti. Nella fase successiva, diventano eritrociti maturi, diminuiscono di dimensioni e vengono liberati dal nucleo. La maturazione dei reticolociti avviene ogni 2 giorni, quindi lo 0,5-2,2% delle cellule immature si osserva sempre nel sangue.

Questa norma indica che il principale organo ematopoietico, il midollo osseo, funziona normalmente e la produzione di globuli rossi è nel ritmo corretto. Il corpo è progettato in modo così saggio da mantenere una circolazione costante dei globuli rossi, la cui vita non supera i 120 giorni.

Le cellule consumate vengono eliminate dalla milza e ne nascono di nuove nel midollo osseo..

Il dispatcher è responsabile dell'intero processo regolato - eritropoietina - uno degli ormoni renali. La sua formazione è influenzata dalla quantità di ossigeno nel corpo e nei reni. Una diminuzione dell'ossigeno spinge i reni a produrlo, dopodiché partecipa alla creazione dei globuli rossi, quali principali portatori di ossigeno nel sangue. In caso di eccesso di globuli rossi, i reni smettono di produrre l'ormone.

Il test dei reticolociti determina il tasso di produzione di globuli rossi. Un aumento della loro quantità nel sangue indica la velocità con cui vengono prodotti e trasportati nei vasi sanguigni. La maggior parte dei test sono necessari per diagnosticare l'anemia, il cancro del midollo osseo.

Quando viene prescritto uno studio

Il test viene eseguito nei seguenti casi:

  • monitoraggio delle funzioni cerebrali dopo sessioni di chemioterapia, trapianto;
  • monitoraggio postoperatorio dell'anemia da carenza di ferro, carenza di vitamina B12;
  • monitoraggio della situazione in caso di insufficienza renale;
  • sospetto di distruzione dei globuli rossi nel sangue (emolisi);
  • con grave perdita di sangue.

Standard degli indicatori

La gamma normale dei reticolociti dipende dalla quantità di emoglobina, una proteina presente nei globuli rossi che viene trasportata dall'ossigeno. La conta dei reticolociti nel sangue è un sintomo affidabile dell'attività cerebrale, dell'insorgenza di tutti i tipi di anemia e del monitoraggio dei farmaci durante la terapia farmacologica. In un adulto sano, la conta dei reticolociti è stabile.

L'indice dei reticolociti (RET) viene determinato moltiplicando la percentuale di RET nel sangue per un ematocrito specifico (una misura del grado di fluidificazione del sangue). Un indice inferiore a due indica una diminuzione della produzione di globuli rossi e un indice superiore a tre indica una maggiore produzione di eritrociti..

Nei bambini

La valutazione del numero e della maturità delle cellule giovani viene effettuata nei bambini fin dall'infanzia. In un normale flusso sanguigno sano, i bambini hanno un numero maggiore di cellule immature. Dopo l'inizio del periodo mestruale nelle ragazze, da circa 12 anni, il loro livello inizia a differire dal livello di eritrociti immaturi nel sangue degli adolescenti. Dipende dalla tarda pubertà dei ragazzi.

Reticolociti. La norma in donne, uomini, bambini nella tabella, insieme ad altri indicatori.

La norma degli indicatori nei bambini:

  • dalla nascita ai 2 anni: 0,15-1%;
  • da 2 a 6 anni: 0,2–0,7%;
  • Da 6 a 12 anni: 0,7-1,3%:
  • dopo i 12 anni nelle ragazze: 0,13-2,06%.

I tassi di aumento nell'infanzia hanno le loro ragioni. In tenera età, un aumento indica un alto tasso di rinnovamento del sangue nel corpo. Dopo i 12 anni nelle ragazze, la perdita di sangue dovuta alle mestruazioni aumenta e il numero di globuli rossi aumenta di conseguenza..

Tra le donne

I reticolociti (la norma nelle donne per età varia a seconda dell'intensità dell'emopoiesi) in una persona di sesso femminile sana sono presenti in un volume dallo 0,60 al 2,07%. Il numero di giovani eritrociti aumenta nelle donne durante la gravidanza, il ciclo mestruale.

Più del 10% delle donne sopra i 65 anni soffre di varie forme di anemia. Questa è carenza di ferro, anemia emolitica o acquisita dopo l'assunzione di farmaci che stimolano l'eritropoiesi. Tutti i tipi di disturbi influenzano il tasso di reticolociti nel sangue nelle donne.

Negli uomini

Normalmente, un uomo sano dovrebbe avere lo 0,67-1,92% di reticolociti dal 100% degli eritrociti. Gli uomini, così come le donne, dopo i 60 anni soffrono di molti tipi di anemia, che colpisce il livello delle cellule immature.

La produzione di cellule del sangue è influenzata dall'alcolismo insieme a cirrosi epatica, fumo, stress. L'analisi dei reticolociti viene eseguita prima di un evento sportivo per testare il doping.

Come prepararsi per lo studio

Le regole da seguire per il buon esito dell'erogazione dell'analisi:

  • Astenersi dal mangiare 2-3 ore prima del prelievo di sangue.
  • Prima di effettuare l'analisi, puoi bere acqua senza gas.
  • Elimina il consumo di alcol al giorno.
  • Non fumare 1 ora prima del test.
  • Escludere allenamento fisico, carichi di potenza sul corpo poche ore prima di donare il sangue.

Com'è la raccolta del biomateriale

Per lo studio viene prelevato sangue venoso, per il quale l'area della pelle situata nella curva interna del gomito viene trattata con alcol. Un cavo di gomma viene quindi posizionato intorno alla spalla per applicare pressione all'area in cui viene prelevato il sangue. Questo fa gonfiare la vena per rilevare il flusso sanguigno. Dopo che la vena è stata perforata, il sangue viene raccolto in un tubo attaccato all'ago.

Il morsetto viene rimosso dalla mano, l'ago viene rimosso e il sito di puntura viene bloccato con un batuffolo di cotone. In alcuni laboratori viene prelevato sangue capillare. Nei neonati e nei bambini piccoli, uno strumento affilato, una lancetta, viene spesso utilizzato per perforare la pelle..

Con il campionamento manuale si valutano il numero e la base strutturale del citoplasma dei reticolociti. Per fare ciò, il sangue in una provetta viene miscelato con un colorante e depositato per 20-30 minuti. Quindi il campione viene posto su un vetrino ad asciugare. La conta dei reticolociti viene eseguita al microscopio.

Con un metodo di calcolo manuale, l'errore statistico è grande. Recentemente è stato utilizzato il metodo di conteggio automatico utilizzando un analizzatore ematologico. Per questo, viene utilizzata la citometria a flusso, quando si utilizza un colorante fluorescente che si combina con il ribosoma di RNA, si verifica un conteggio automatico delle cellule.

Nell'apparato è possibile contare non solo il numero di cellule immature, ma anche chiarire le fasi della maturità:

  • reticolociti a basso contenuto di acidi ribonucleici (RNA), le cellule più mature;
  • contenuto medio di RNA, meno maturo;
  • alto contenuto di RNA, anche cellule meno mature;
  • frazione immatura di reticolociti.

Quanto tempo aspettare per i risultati della ricerca

Non dovrai aspettare a lungo per i risultati delle analisi presentate nelle consultazioni a pagamento. Lo studio dura 1 giorno, dopodiché puoi ottenere i risultati. Nelle cliniche distrettuali tutto dipende da quanto lontano si trova il laboratorio, in cui verrà analizzata la composizione del sangue. Tutto può richiedere dai 3 ai 5 giorni.

Decodifica delle risposte dell'analisi

Il tasso di reticolociti in base ai risultati del test deve essere interpretato con cautela e considerato insieme ad altri indicatori.

Per esempio:

  • il numero di eritrociti;
  • emoglobina aumentata o diminuita;
  • la presenza di ematocrito.

Le donne di età superiore ai 60 anni hanno bassi livelli di globuli rossi, emoglobina ed ematocrito, che indicano sempre anemia.

I risultati dell'analisi aiutano a identificare diversi tipi di anemia:

Conta reticolocitaria ridotta e ridottaAnemia allasticaIl midollo osseo non produce globuli rossi abbastanza velocemente
Anemia da carenza di ferroIl corpo non ha abbastanza ferro per produrre globuli rossi
Bassi livelli di vitaminaMancanza di vitamina B12, acido folico
Conta dei reticolociti elevataAnemia emoliticaIn questo tipo di anemia, i globuli rossi vengono distrutti prima di morire, quindi non possono essere prodotti in tempo..

In caso di sanguinamento, anemia e alcuni altri disturbi, si verifica un aumento del numero di reticolociti in combinazione con una diminuzione dell'emoglobina, una bassa conta degli eritrociti e un basso ematocrito.

Tabella degli indicatori dei reticolociti in alcuni processi patologici:

Malattie infiammatorie all'interno del corpoReazioni allergicheMetastasi del midollo osseo Leucemia acuta
AcutoCronico
Indicatore normaleIndicatore normaleIndicatore normaleNormale o diminuitoIndicatore ridotto

Il test per la presenza e il numero di reticolociti indica la presenza di una malattia o disturbo, ma non è una diagnosi diretta di una malattia specifica. Questo è solo un segno che sono necessarie ulteriori ricerche..

Ragioni per deviazioni degli indicatori dalla norma

Un numero ridotto di reticolociti indica un disturbo:

  • danno al midollo osseo da un tumore, farmaci sotto l'influenza della chemioterapia, radiazioni ioniche;
  • uremia;
  • anemia emolitica;
  • ipossia;
  • anemia post-emorragica;
  • anemia allastica;
  • mancanza di vitamina B12;
  • mancanza di ferro;
  • malattie del fegato e dei reni;
  • alcolismo;
  • edema mucoso del tessuto tiroideo (mixedema);
  • malattie infettive croniche;
  • prendendo carbamazepina, cloramfenicolo.

Un numero maggiore di giovani eritrociti indica i seguenti processi:

  • Emorragia acuta o cronica. Dopo una perdita di sangue acuta, i reticolociti aumenteranno in 3-4 giorni. Un aumento persistente indica sanguinamento cronico.
  • Processi infiammatori nei reni.
  • Anemia. Il tasso aumentato viene utilizzato come misura dell'efficacia della terapia prescritta. L'aumento dopo il trattamento si verifica dopo 2 settimane. Se l'anemia è causata da una carenza di vitamine, nei giorni 7-8 si verificherà un aumento del numero di reticolociti.
  • Malattia renale associata ad aumento della produzione di eritropoietina.
  • Emolisi. In questo caso, all'interno del corpo, la membrana eritrocitaria viene distrutta con il rilascio di emoglobina nell'ambiente, quindi il loro indicatore può aumentare fino al 300% del normale. Motivi: infezione del corpo con la malaria, trasfusione di sangue incompatibile, manifestazione di proprietà specifiche degli anticorpi.
  • Oncologia. Tumori del midollo osseo, sviluppo di metastasi.

Un aumento dei reticolociti è possibile nelle persone che lavorano in quota, negli scalatori e nei fumatori. Reticolociti (la norma nelle donne per età è determinata diagnosticamente), la loro maggiore concentrazione è possibile durante la gravidanza. I neonati hanno un'alta percentuale di reticolociti, che diminuisce entro poche settimane dalla nascita.

L'assunzione di farmaci antipiretici aumenta il numero di globuli rossi e farmaci come metotrexato, azatioprina, gruppi sulfamidici, al contrario, abbassano il loro livello.

Quanto costa la ricerca, dove si fa?

È possibile condurre uno studio su rinvio di un medico, in una clinica distrettuale, comunale. Senza un rinvio, è possibile fare esami in qualsiasi clinica a pagamento dove è presente un analizzatore ematologico o viene eseguito un esame del sangue microbiologico. Nelle istituzioni mediche a pagamento, il prelievo di sangue per i reticolociti costa da 250 rubli, per urgenza il pagamento può aumentare a 700 rubli.

I reticolociti sono uno strumento prezioso per gli scienziati nello studio della sintesi proteica. E per un medico, la conoscenza delle norme nelle donne per età consente di fare la diagnosi corretta per varie deviazioni nella salute..

Autore: Belyaeva Anna

Design dell'articolo: Oleg Lozinsky


Articolo Successivo
Perché il colesterolo basso nel sangue è pericoloso e come aumentarlo correttamente?