Che cos'è la reovasografia e come viene eseguita


Per l'esame di varie patologie associate ai vasi delle estremità e all'afflusso di sangue, viene spesso prescritta la reovasografia. La tecnica è disponibile in cliniche di qualsiasi livello. Spesso, a causa di questo particolare metodo di ricerca, vengono rilevate malattie che altre tecniche non sono in grado di rilevare..

  1. Cos'è la reovasografia? Il principio di funzionamento e i suoi tipi
  2. Principio di funzionamento
  3. Tipi
  4. Indicazioni di base
  5. Sospetta malattia
  6. Controindicazioni
  7. Come preparare
  8. come va
  9. Indicatori chiave: cosa misurano
  10. Decodificare i risultati
  11. Campioni aggiuntivi
  12. Video utile: descrizione dello studio dei vasi sanguigni

Cos'è la reovasografia? Il principio di funzionamento e i suoi tipi

RVG è uno dei più recenti metodi diagnostici non invasivi moderni. È usato per esaminare i vasi sanguigni delle gambe e delle braccia..

La tecnica aiuta a identificare i siti delle arterie ostruite che portano al processo di infiammazione. È anche possibile esaminare le navi, per identificare le violazioni associate al loro lavoro.

Principio di funzionamento

L'essenza del metodo è rilevare la resistenza dell'area cutanea attraverso la quale passa una corrente elettrica innocua.

Nei sensori collegati al corpo, vengono impostate una certa forza e frequenza di oscillazioni di carica.

Se il flusso sanguigno non è abbastanza intenso, la resistenza della pelle e dei tessuti diventa più elevata e viceversa.

Le letture del dispositivo vengono visualizzate sul monitor, quindi su un nastro di carta. Dove tutte le modifiche vengono registrate sotto forma di una linea curva.

Il processo di esecuzione dell'esame e dell'output informativo dei risultati è simile all'ECG. Sulla base di questi dati, il medico effettua una diagnosi riguardante l'area oggetto di studio..

Esistono due tipi di reovasografia:

  1. Identificazione di patologie del flusso sanguigno nelle gambe.
  2. Studio dei canali vascolari delle mani.

Sulla base delle statistiche delle malattie, le malattie più comuni degli arti inferiori, pertanto, la reovasografia di questo tipo viene utilizzata più spesso.

Indicazioni di base

È possibile identificare una malattia e prescrivere una procedura basata sui reclami di una persona. Il paziente deve elencare i sintomi che compaiono in un certo periodo di tempo.

  • Gonfiore delle estremità;
  • crampi alle gambe;
  • maglia venosa visibile;
  • dolore acuto agli arti quando si cammina, che scompare con la stessa facilità con cui appare;
  • intorpidimento dei piedi o delle mani;
  • colore della pelle pallido sugli arti.

Sospetta malattia

Alcuni sintomi possono indicare malattie evidenti che possono essere chiarite durante l'esame:

  • lesione aterosclerotica dovuta a stenosi o blocco completo dell'arteria erogatrice;
  • patologia autoimmune con emodinamica anormale nelle mani;
  • diabete mellito con complicanze;
  • infiammazione delle pareti delle arterie dall'interno di esse;
  • vene varicose.

Inoltre, con l'aiuto di RVG, è possibile determinare l'eziologia della malattia. Comprendere cosa ha influenzato il successivo sviluppo della patologia, la struttura dei canali o le ragioni causate dallo stile di vita.

Controindicazioni

A proposito di controindicazioni alla reovasografia, si possono chiamare solo quelle relative, poiché non ce ne sono assolute. Vale a dire:

  • In presenza di malattie croniche durante la loro esacerbazione, questa tecnica di ricerca non può essere eseguita.
  • Malattie infettive esistenti.
  • Se una persona assume farmaci in modalità continua che influenzano il tono vascolare, come emostatici o psicostimolanti.

Come preparare

La procedura stessa è veloce e non richiede una preparazione speciale.

Il paziente dovrebbe sedersi sul divano sulla schiena. Il medico attacca i sensori sotto forma di ventose all'area di studio. Quindi, per 15 minuti, controlla gli indicatori.

Prima di eseguire RVG, si consiglia di:

  • Prima di iniziare l'esame, è necessario rilassare i muscoli, sdraiarsi per 20-30 minuti;
  • interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano il flusso sanguigno e i vasi sanguigni almeno un giorno prima dello studio;
  • non bere bevande alcoliche diversi giorni prima della procedura;
  • chi fuma deve astenersi un paio d'ore prima della reovasografia;
  • il giorno dell'esame, non lavorare troppo e cerca di evitare lo stress emotivo.

Questa preparazione garantisce il risultato più accurato delle letture ottenute durante la reovasografia..

Se ignori le regole dell'organizzazione preliminare, un singolo malessere può essere confuso con una patologia grave. Lo specialista deve tenerne conto.

In caso di violazione delle regole, è necessario eseguire un test aggiuntivo. Questo ti permetterà di confrontare i risultati degli indici e di fare la diagnosi corretta..

come va

Nell'ufficio in cui si svolge la procedura stessa, dovrebbe essere abbastanza caldo, poiché il paziente è costretto a togliersi i vestiti, liberando gli arti per l'esame.

Affinché gli elettrodi fissi mostrino dati accurati, la persona deve trovarsi in una posizione immobile. Per comodità, c'è un divano morbido.

Prima di fissare i sensori, lo strato di grasso superficiale viene rimosso dalla pelle. Sono installati chiaramente secondo il principio del posizionamento longitudinale o trasversale. Dipende dagli arti esaminati.

Se viene esaminata l'attività meccanica dei vasi delle mani, i sensori si trovano in quattro punti in tutto l'arto. Sulle gambe, questi sono piedi, gambe e fianchi..

Indicatori chiave: cosa misurano

Una curva è mostrata nei risultati RVG. La decodifica delle onde si basa su valori qualitativi e quantitativi. Questi includono: pendenza di discese e salite, spazi vuoti, ampiezza, picchi.

In base ai valori, vengono visualizzati gli indici di controllo, che sono:

  • reografico: controlla la forza del flusso sanguigno nelle arterie;
  • la parete arteriosa mostra IE;
  • PSI - indice di resistenza periferica;
  • valore numerico del deflusso venoso.

L'IR è considerato l'indicatore più importante: l'indice reografico.

Decodificare i risultati

Non ci vuole molto per ottenere i risultati della ricerca. Entro 30 minuti, uno specialista può decifrare la linea risultante e visualizzare gli indici. La decrittografia RVG viene visualizzata in ohm.

Come accennato in precedenza, l'IR mostra il volume totale di riempimento dei vasi sanguigni. Con indicatori di 0,05 Ohm e superiori, possiamo dire che le loro condizioni sono normali.

Con deviazioni in un'unità, si osserva un leggero guasto. Se l'IR si riduce drasticamente, al paziente viene diagnosticato un afflusso di sangue alterato.

Gli standard per i dati sul tono vascolare senza deviazioni sono considerati da 0,4. I valori che non raggiungono le unità indicate vanno già come violazioni. Più basso è l'indicatore, più basso è il tono della parete vascolare.

L'indice della velocità di deflusso mostra la velocità del movimento del sangue nel canale venoso. L'RVG dovrebbe oscillare nell'intervallo da 0,2 a 0,5. Tutto ciò che supera questa linea indica una grave malattia..

Il PSI responsabile della contrazione del canale vascolare dovrebbe essere compreso tra 0,2 e 0,45. Con evidenti patologie del flusso sanguigno, l'indice può essere una norma superata o sottostimata.

Campioni aggiuntivi

Le violazioni registrate durante RVG non sempre indicano danni. L'indice risultante può sopportare la natura funzionale delle deviazioni.

Spesso tali risultati si ottengono quando non viene seguita la preparazione preliminare. Sono disponibili due ulteriori campioni. Aiutano a determinare cosa sta realmente accadendo, uno spasmo temporaneo o una patologia:

  1. Nitroglicerina. Utilizzando il farmaco, la procedura di reovasografia deve essere eseguita più volte. Il primo si verifica prima dell'uso del farmaco e il secondo dopo la sua azione. Il medico riceve i dati da due studi e analisi. Se i risultati comparabili non differiscono in modo significativo, possiamo concludere che c'è una patologia pronunciata sul viso. Nel caso in cui il farmaco abbia avuto effetto e gli indicatori siano migliorati, si presumono violazioni causate una tantum.
  2. Compressione. L'essenza della procedura è utilizzare un bracciale che comprima l'area di studio richiesta. Come nel caso del farmaco RVG, il paziente passa due volte. Prima di applicare il bracciale sull'arto e dopo. Questo test aiuta a determinare la velocità con cui viene ripristinato l'afflusso di sangue quando le vene profonde sono bloccate..

I più recenti dispositivi di reovasografia hanno un gran numero di aspetti positivi. Semplificano notevolmente il lavoro degli specialisti. Il sistema calcola i risultati da solo, il che è molto più veloce del calcolo di routine.

Allo stesso tempo, il paziente non riceve alcuna radiazione o altri effetti negativi sul suo corpo. Il metodo è più che sicuro e informativo. A causa di ciò, questa diagnosi è rilevante nella pratica medica..

Reovasografia degli arti superiori e inferiori: cos'è e chi sarà utile

Ricordi come passavi il tempo libero della tua famiglia prima che la prima serie TV apparisse sui canali centrali? Riuscite ad immaginare andare in bicicletta al lavoro? e il negozio di alimentari più vicino si trova a 5 km di distanza?

Il progresso tecnologico innalza il tenore di vita, ma, stranamente, non la sua qualità: la maggior parte di noi trascorre la giornata lavorativa davanti al monitor, riposa nello stesso posto e persino con popcorn e patatine fritte.

Molte persone preferiscono dimenticare che una dieta da fast food ricca di grassi ma povera di fibre contribuisce alla deposizione di placche aterosclerotiche..

Possiamo usare un eufemismo: "un'alimentazione malsana e l'inattività fisica aumentano il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari", ma in realtà uno stile di vita malsano prima o poi porta a patologie vascolari. La diagnosi precoce in una situazione del genere aiuterà a identificare le menomazioni funzionali prima che diventino irreversibili. La reovasografia, insieme all'ecografia, può diventare un metodo di diagnostica di massa della popolazione.

Il principio di funzionamento della reografia e dei suoi tipi

La reografia è un metodo per studiare l'afflusso di sangue a organi e parti del corpo umano. Consiste nel misurare e visualizzare graficamente le fluttuazioni dell'impulso di impedenza, a seconda del volume sanguigno dell'organo. (L'impedenza è la resistenza dei tessuti al passaggio della corrente alternata ad alta frequenza.)

L'idea e la prima tecnologia di rilevamento furono formulate da N. Mann nel 1937 e successivamente sviluppate da scienziati austriaci e sovietici.

L'area di applicazione della reografia è praticamente illimitata: cervello, membrana oculare, arti, cuore, polmoni, fegato e altri organi interni. Ci sono nomi per le procedure su singole parti del corpo:

  • REG - reoencefalografia (cervello);
  • ORG - oftalmoreografia (coroide);
  • RVG - reovasografia (vasi degli arti superiori e inferiori).

Che cos'è - reovasografia (RVG) dei vasi degli arti superiori e inferiori? Considera tutte le sfumature in ordine.

RVG consente di diagnosticare patologie di riempimento ematico dei tessuti (ischemia e iperemia), lesioni vascolari obliteranti (restringimento), ma non è in grado, ad esempio, di determinare in modo affidabile l'aneurisma (protrusione della parete vascolare).

Indicazioni per appuntamento e controindicazioni

La reovasografia è inclusa nell'elenco degli esami regolari per tali malattie:

  1. Vene varicose, tromboflebite degli arti inferiori, trombosi venosa profonda.
  2. Aterosclerosi degli arti inferiori, endoarterite obliterante e altre lesioni arteriose.
  3. Malattie reumatiche (sindrome di Raynaud, vasculite sistemica, ecc.)
  4. Diabete mellito complicato da angiopatia dei vasi delle gambe.

Inoltre, RVG fornisce un modo conveniente per stabilire la natura dei disturbi emodinamici - organici o funzionali. L'esame permette di scoprire se il deterioramento delle caratteristiche del flusso sanguigno è dovuto a ragioni anatomiche o è provocato da uno stile di vita scorretto.

L'RVG viene necessariamente assegnato in base ai reclami soggettivi del paziente su:

  • crampi alle gambe o gonfiore;
  • l'emergere di vene varicose;
  • dolore e / o debolezza quando si cammina, si alza e scompare senza motivo;
  • intorpidimento, freddo, piedi o mani pallidi;
  • dolore alle mani con sforzo leggero oa riposo.

Non ci sono controindicazioni assolute per la procedura, ma le seguenti sono considerate relative:

  • esacerbazione di malattie croniche;
  • gravi malattie infettive;
  • malattie in cui è impossibile cancellare agenti antipiastrinici, anticoagulanti, emostatici e farmaci che influenzano il tono vascolare - psicostimolanti, analettici, ecc..

Costo medio della diagnostica

Il costo dell'esame varia a seconda dello stato della clinica, del tipo di reografo e del numero di campioni (farmacologici e funzionali).

Nella Federazione Russa, per la reovasografia su un dispositivo con elaborazione digitale dei dati, dovrai pagare da 1300 a 2800 rubli.

Per fare un confronto, forniamo i prezzi in altri paesi che sono popolari tra i russi che aderiscono al "turismo medico":

  • Bielorussia - da 15 a 30 mila bbl, ma per i cittadini stranieri c'è un listino prezzi separato (in media - $ 10);
  • Ucraina - da 220 a 350 UAH;
  • Israele - da $ 100 a $ 200;
  • Germania - da 300 a 700 euro.

Regole di preparazione e svolgimento della procedura

La preparazione per RVG richiede le seguenti semplici restrizioni da parte del paziente:

  • il giorno prima della procedura, interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano il flusso sanguigno e la permeabilità vascolare;
  • non fumare, masticare gomme alla nicotina o annusare tabacco per almeno 8 ore;
  • non mangiare o sottoporsi a uno sforzo fisico intenso per 2 ore;
  • 15 minuti prima della procedura, assumere una posizione orizzontale, rilassarsi e sdraiarsi in silenzio.

La temperatura nello studio in cui si svolge l'esame è impostata nell'intervallo di 20-23 ° C, poiché il paziente dovrà rimuovere tutto ciò che copre e stringe le braccia o le gambe e rimanere immobile per un po 'di tempo.

Per registrare le fluttuazioni di impedenza, gli elettrodi (alluminio, piombo, ottone, ecc.) Sono fissati su entrambi gli arti del paziente, e sono posizionati in modo rigorosamente simmetrico e la pelle nei punti di attacco viene sgrassata con alcool.

A seconda che l'intero arto o una sua parte diventi oggetto di ricerca, il medico determina i luoghi e le modalità di applicazione degli elettrodi (longitudinali o trasversali).

Per studiare il flusso sanguigno periferico indebolito, viene solitamente scelto il metodo di attacco longitudinale (su una superficie dell'arto), in altri casi - trasversale (allo stesso livello, ma lati opposti).

Per studiare la dipendenza dell'emodinamica dalle condizioni esterne, il risultato della RVG a riposo viene spesso confrontato con il reogramma dopo vari test: farmacologici, di compressione o da sforzo..

Ad esempio, per escludere la trombosi venosa profonda, viene utilizzato un test di compressione: l'arto viene stretto brevemente con un bracciale e, dopo la rimozione, il RVG viene ripetuto. Per distinguere tra disturbi funzionali e organici della pervietà vascolare, viene utilizzato un test con nitroglicerina (0,5 mg sotto la lingua, dopo 5 minuti - RVG ripetuto).

Per confrontare il reogramma con l'attività del cuore, parallelamente, se possibile, vengono registrati anche elettrocardiogrammi e fono-cardiogrammi (ECG e PCG).

Indicatori chiave: cosa misurano

Il risultato di RVG degli arti inferiori o superiori (reogramma) è una curva quasi periodica complessa, l'interpretazione della reovasografia si basa sullo studio delle proprietà dell'onda reografica media:

  • qualitativo - la presenza di "picchi", la pendenza e la piattezza degli "alti" e dei "bassi";
  • quantitativo: il valore dell'ampiezza, la lunghezza di alcuni intervalli di tempo, ecc..

Gli indici di controllo vengono calcolati utilizzando i valori trovati e formule speciali:

  • reografica (RI, registra l'intensità del flusso sanguigno arterioso);
  • elasticità (IE, riflette la condizione delle pareti delle arterie);
  • resistenza periferica (IPR);
  • il valore del deflusso venoso (VO).
L'IR è considerato l'indicatore principale: il suo valore viene utilizzato per giudicare la passabilità del canale della nave. ISS e VO, a differenza di IE e RI, rappresentano solo caratteristiche numeriche indirette.

Gli intervalli di riferimento per gli indici non sono elencati qui per i seguenti motivi:

  1. Nella reografia non esiste un'unica terminologia e metodologia di calcolo: i coefficienti con lo stesso nome, calcolati in condizioni simili per rappresentanti della stessa fascia di età in diverse istituzioni mediche, possono differire decine di volte.
  2. Le norme sono determinate separatamente per ogni segmento dell'arto: spalla, avambraccio, mano, coscia, parte inferiore della gamba, piede.
  3. I valori di alcuni indicatori dipendono dall'età: ad esempio, nelle persone anziane, l'IR è inferiore rispetto ai giovani sani (questo è particolarmente vero per i vasi della parte inferiore della gamba).

Si noti che non ci sono differenze significative nei risultati di RVG per sesso, geografia o etnia..

Come viene decifrato il reogramma è descritto nel video:

I risultati non sono normali: cosa c'è dopo

RVG è un metodo grafico, ma visualizza solo i risultati dei calcoli e alcune caratteristiche del flusso sanguigno vengono valutate solo indirettamente. Nonostante ciò, RVG consente di escludere patologie vascolari con sufficiente precisione ed è efficace come metodo di screening per la diagnostica negativa..

Ma cosa succede se, durante la procedura, vengono rilevate deviazioni dalla norma?

Se il reogramma ha registrato lievi cambiamenti funzionali, il medico prescriverà l'osservazione dinamica (RVG periodico ripetuto), farmaci per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni ed esercizi di fisioterapia. Verranno sicuramente fornite raccomandazioni su come modificare la dieta e, eventualmente, il regime di lavoro..

È meglio ripetere RVG sullo stesso reografo, o almeno su un reografo dello stesso tipo, poiché le norme (valori medi di persone sane) per dispositivi diversi possono differire. Inoltre, gli elettrodi all'arto devono essere fissati nello stesso modo (longitudinale o trasversale) e rigorosamente negli stessi punti.

In caso di disturbi funzionali o organici più gravi, al paziente vengono mostrati esami aggiuntivi per fare una diagnosi e scegliere un metodo di trattamento: chirurgico o medico.

Breve descrizione dei metodi diagnostici "concorrenti"

Per studiare il sistema circolatorio vengono utilizzati anche l'angiografia con contrasto a raggi X (RC) o con risonanza magnetica (MR), l'ecografia Doppler (USDG) e l'angiografia duplex a colori (DS). Questi metodi, a differenza dell'RVG, consentono non solo di valutare il tono e la pervietà dei vasi sanguigni, ma anche di considerarli in sezione o in forma tridimensionale sullo sfondo di altre strutture anatomiche..

L'angiografia RC è un metodo a raggi X, il che significa che non è applicabile durante l'esame di donne in gravidanza e bambini piccoli..

A causa della gravità della procedura (anestesia, iniezione di antistaminico, cateterismo dei vasi, iniezione di mezzo di contrasto di iodio e raggi X), lo studio ha ulteriori controindicazioni:

  • tromboflebite;
  • allergia allo iodio;
  • insufficienza cardiaca o renale.

L'angiografia RM non trasporta il carico di radiazioni sul corpo del paziente, ma la tomografia RM è un'apparecchiatura complessa e costosa, quindi è ancora possibile essere esaminata solo negli ospedali regionali. Il prezzo, di conseguenza, sarà anche "regionale": un ordine di grandezza superiore al costo di RVG.

Gli studi ecografici basati su doppler dei vasi sanguigni sono informativi, innocui e più accessibili della risonanza magnetica. Tuttavia, la probabilità di trovare il dispositivo richiesto nella clinica più vicina è ancora lontana da quella..

L'angioscansione duplex è un'opzione complessa, perché lo studio si svolge in parallelo in due modalità: ecografia convenzionale (fornisce proiezioni locali bidimensionali in bianco e nero) ed ecografia. A proposito, non esiste una scansione "triplex": è solo uno stratagemma di marketing che utilizza una terza "finestra" di colore sull'ecografia.

Gli esami elencati in questa sezione non sono diagnostici di "prima scelta" (tranne, eventualmente, USDG), ma sono prescritti dopo che l'RVG ha corretto le deviazioni dalla norma.

Quindi, ora conosci i principi di base della reovasografia e le sue differenze rispetto ad altri metodi per diagnosticare i vasi degli arti..

E sebbene questo sia uno di quegli esami che tutti possono "prescrivere" a se stessi senza danni alla salute e al portafoglio, tuttavia ricorda che solo il medico che ha eseguito la diagnosi può decifrare correttamente i risultati: i valori dei principali coefficienti dipendono in modo significativo dal tipo di apparato.

Cos'è l'RVG degli arti inferiori?

La circolazione sanguigna negli arti inferiori è spesso interrotta, il che porta a processi patologici. Per valutarne l'efficacia, i medici prescrivono la reovasografia delle gambe. Cos'è e quando è necessario esaminarlo?

L'essenza della tecnica

La reovasografia vascolare è un metodo diagnostico funzionale che aiuta a valutare la circolazione sanguigna alle estremità. La procedura viene solitamente eseguita per controllare il flusso sanguigno nelle gambe..

Ciò è dovuto al fatto che i vasi in questa parte del corpo sono più colpiti dalle patologie..

La ricerca è un metodo diagnostico sicuro. Durante la sua implementazione, il paziente non avverte disagio, non ha reazioni collaterali. Non ci sono restrizioni sullo scopo della tecnica.

Con l'aiuto di RVG delle gambe, vengono determinati disturbi nel lavoro dei vasi sanguigni, causati da una diminuzione del tono venoso, un malfunzionamento del trofismo e difficoltà con il flusso sanguigno. Durante l'esecuzione della diagnostica, l'apparecchiatura registra indicatori, con l'aiuto dei quali viene valutato lo stato delle navi.

Principio di conduzione

Nella reovasografia delle gambe viene utilizzato un trasduttore di corrente ad alta frequenza, che colpisce gli arti di una persona. Insieme a questo, la resistenza elettrica è fissa. L'indicatore può essere diverso a seconda di quanto le cellule del corpo sono sature di sangue..

Il dispositivo valuta la resistenza totale dei tessuti all'elettricità. Il sangue umano ha un'elevata conduttività di corrente e minima - tessuti e ossa. Tutte le registrazioni vengono visualizzate sul reovasogramma. È una curva utilizzata per studiare diverse aree di deflusso e afflusso venoso.

Varietà di ricerca

In precedenza, le cliniche eseguivano la reovasografia degli arti inferiori e superiori. Ora ci sono molti altri tipi di diagnostica. Questi includono REG dei vasi cerebrali e diagnostica delle vene profonde del collo.

Ma il più delle volte vengono esaminati i vasi delle gambe. Questo perché sono soggetti al massimo stress. Lo studio viene effettuato per determinare il grado di ridotta circolazione degli arti.

Vantaggi e svantaggi

Tutti i metodi diagnostici hanno punti di forza e di debolezza. La reovasografia degli arti inferiori presenta più vantaggi che svantaggi. Lo studio è abbastanza semplice, ma informativo.

  • La persona non si sente a disagio durante la procedura, poiché non è invasiva.
  • La procedura d'esame è semplice. Questo è un vantaggio per gli operatori sanitari. La procedura viene eseguita da un'infermiera. La decodifica del RVG degli arti inferiori viene eseguita dal dottore.
  • La tecnica è poco costosa, quindi disponibile per tutti i pazienti.
  • La diagnostica non danneggia la salute umana. Grazie a ciò, è prescritto per bambini e donne che trasportano un bambino. La ricerca può essere fatta molte volte.
  • RVG fornisce informazioni affidabili sulla circolazione sanguigna nei vasi.

Gli svantaggi del metodo includono il fattore umano. Il reografo è in grado di mostrare informazioni errate sullo stato dei vasi sanguigni a causa di errori del personale medico. La qualità dell'attrezzatura influisce anche sull'affidabilità della diagnosi delle estremità..

L'apparecchiatura può guastarsi, interferire con un esame completo del paziente.

Quando è necessaria la ricerca?

L'apparecchiatura consente di rilevare il processo infiammatorio, i cambiamenti nell'integrità delle pareti dei vasi, la presenza di depositi aterosclerotici in esse. Pertanto, la ragione per condurre RVG sono manifestazioni cliniche come edema, intorpidimento delle gambe, convulsioni, cianosi della pelle..

Oltre ai sintomi, lo studio è prescritto se sono presenti le seguenti indicazioni:

  • Lesione agli arti inferiori.
  • Patologie vascolari nel diabete mellito.
  • Vene varicose, caratterizzate da un aumento del lume della nave, assottigliamento della sua parete, formazione di nodi.
  • Tromboflebite, che è un processo infiammatorio nelle vene con formazione di coaguli di sangue nel lume dei vasi.
  • Malattia aterosclerotica, caratterizzata dalla deposizione di colesterolo nelle vene e nelle arterie.
  • Endarterite - infiammazione dei vasi ristretti delle gambe.

Oltre alla presenza di sospetti di sviluppo di malattie vascolari, la reovasografia viene eseguita per gli anziani per la prevenzione: in tali pazienti, il tono vascolare diventa sempre più basso e lo studio può rivelare la presenza di malattie.

Preparazione e implementazione della diagnostica

Ogni paziente dovrebbe essere ben preparato per RVG dei vasi degli arti inferiori: l'affidabilità degli indicatori dipende da questo. Le regole sono le stesse per tutti e sono le seguenti:

  1. Interrompere l'assunzione di farmaci che influiscono sul sistema circolatorio il giorno prima della procedura.
  2. Smetti di fumare, usa gomme alla nicotina in 8 ore.
  3. Per 2 ore astenersi dal mangiare e dall'attività fisica attiva.
  4. 15 minuti prima dell'inizio dello studio, sdraiati sulla schiena, riposa, rilassati.

Nella stanza in cui viene eseguita la RVG della gamba, la temperatura deve essere compresa tra 20 e 23 ºC. Questo è necessario perché durante lo studio il paziente deve spogliarsi completamente in modo che nulla schiacci e non copra gli arti..

Il paziente viene posto su un divano, gli elettrodi sono attaccati alle sue gambe, con l'aiuto del quale vengono registrate le fluttuazioni di impedenza. I dispositivi sono posizionati rigorosamente in modo simmetrico. Prima dell'applicazione, la pelle viene trattata con alcol.

I dispositivi vengono applicati a seconda che venga esaminata l'intera gamba o solo una parte di essa. Sulla base di ciò, il medico determina il metodo per fissarli: può essere longitudinale, cioè su una superficie o trasversale - su entrambi i lati della gamba. Il primo tipo viene scelto quando è necessario studiare un flusso sanguigno periferico debole e il secondo tipo viene utilizzato in tutti gli altri casi..

Successivamente, vengono registrate le fluttuazioni di impedenza. La procedura non richiede molto tempo. Sulla base dei risultati dello studio, il medico determina se il paziente ha problemi con il flusso sanguigno nei vasi degli arti inferiori.

Analisi degli indicatori

Dopo aver condotto RVG degli arti inferiori, il medico analizza i risultati dell'esame. Valuta i seguenti indicatori:

  • L'indice reografico (RI) indica la qualità del flusso sanguigno. Norma - 0,04-0,05.
  • L'indice di elasticità (IE) aiuta a valutare l'elasticità delle pareti dei vasi. In una persona sana, il suo valore è 0,2-0,4.
  • Indice di resistenza periferica (PSI). L'indicatore dovrebbe variare nell'intervallo 0,45-0,55.
  • La quantità di flusso sanguigno (VO) indica la funzionalità delle vene. L'indicatore normale è 0,2-0,5.

Secondo questi indicatori, è possibile identificare i seguenti disturbi circolatori:

  • Compensato. C'è una moderata diminuzione di RI, IE, il paziente non si preoccupa di alcun sintomo.
  • Subcompensato. Questi indicatori sono leggermente abbassati, ma il paziente mostra dolore quando si muove e in uno stato calmo.
  • Scompensato. Con una tale violazione, tutti i parametri vengono rifiutati, una persona ha complicazioni.

Campioni

Con la reovasografia degli arti inferiori, il medico prescrive campioni. Aiutano gli specialisti a rilevare i processi patologici del sistema circolatorio, procedendo in forma latente..

I medici usano due tipi di test:

  1. Nitroglicerina. Consiste nel fatto che a una persona viene somministrata una compressa di nitroglicerina, la dissolve. Dopo 5 minuti, viene eseguito il RVG delle gambe. Gli indicatori ottenuti durante questa procedura vengono confrontati con quelli che sono stati stabiliti nello stato normale del paziente. L'assunzione del farmaco è necessaria per identificare la differenza tra vasocostrizione funzionale e organica. Con un aumento di RI e IE, il test è positivo e la violazione è funzionale.
  2. Compressione. È usato per diagnosticare la trombosi vascolare profonda delle estremità. Durante l'esame, un polsino viene fissato sulla coscia della persona. Quindi viene rimosso, RVG viene eseguito e nuovamente confrontato con gli indicatori di uno studio convenzionale..

Prezzo della procedura

Il costo delle navi RVG sul territorio della Russia varia notevolmente. Il costo dell'esame delle estremità dipende dallo stato della clinica, dal tipo di attrezzatura e dal numero di campioni richiesto. Nelle istituzioni mediche russe, puoi sottoporti alla reovasografia per circa 1250-3000 rubli.

Il costo della diagnostica è a un livello basso, nonostante la procedura fornisca al medico molte informazioni. Non puoi risparmiare sulla tua salute e ignorare i problemi circolatori: questo porta allo sviluppo di malattie degli arti che richiedono un trattamento serio..

Revisione della reovasografia: l'essenza dello studio, quando e chi ne ha bisogno

Da questo articolo imparerai: per quale scopo viene eseguita la reovasografia, di cosa si tratta, se sospetti per quali malattie è indicata. Verranno prese in considerazione le regole di conduzione ed i principi di decodifica dei risultati della ricerca..

Autore dell'articolo: Burguta Alexandra, ostetrico-ginecologo, istruzione medica superiore, specialità "Medicina generale".

La reovasografia (abbreviata RVG) è un metodo diagnostico che consente di valutare lo stato funzionale del flusso sanguigno nei vasi delle estremità. La reovasografia aiuta a rilevare le aree di chiusura completa e parziale del lume delle arterie e delle vene a causa di malattie infiammatorie o aterosclerosi. Consente inoltre di giudicare la presenza o l'assenza di insufficienza vascolare (ovvero, se i vasi fanno fronte alla loro funzione).

I dati sono ottenuti registrando la resistenza elettrica quando esposto a una corrente ad alta frequenza sulla zona del corpo in esame. L'interpretazione dei risultati si basa sull'analisi del riempimento dei vasi sanguigni con sangue durante la contrazione dei ventricoli del cuore (sistole), lo studio della pervietà e contrattilità dei vasi degli arti.

Lo studio è condotto da un medico diagnostico funzionale.

Non confondere la reovasografia con la reencefalografia. Nel secondo caso, stiamo parlando dello studio del flusso sanguigno dei vasi della testa..

Come sta andando lo studio

La reovasografia è una procedura indolore e in parte assomiglia alla rimozione di un elettrocardiogramma. Al paziente è richiesta una piccola preparazione preliminare per lo studio. Include:

  1. Interruzione di qualsiasi attività fisica almeno 15 minuti prima della reovasografia.
  2. Smetti di fumare almeno 2 ore prima della procedura. La nicotina nel tabacco provoca vasocostrizione e quindi può distorcere i risultati.
  3. Sospensione dei farmaci il giorno prima dello studio. Ciò è dovuto al fatto che alcuni di essi sono in grado di influenzare lo stato della parete vascolare, il flusso sanguigno. Se la sospensione del farmaco non è possibile (ad esempio, durante la terapia antitumorale), il medico deve essere avvertito di questo..

RVG viene eseguito in posizione supina, per questo viene fornito un lettino. Gli arti da esaminare (gambe e braccia) devono essere esposti. Dopo che il paziente assume una posizione comoda, la sua pelle nell'area di applicazione dei sensori viene sgrassata con alcol.

A seconda del flusso sanguigno dell'arto che verrà analizzato, la posizione degli elettrodi di registrazione è diversa. Quando si valuta l'attività funzionale dei vasi delle mani, i sensori vengono applicati alle dita, alle mani, agli avambracci e alle spalle. Se viene eseguita la reovasografia degli arti inferiori, gli elettrodi vengono posizionati su piedi, gambe e cosce. Non ci sono altre differenze tra gli esami degli arti.

Dopo aver installato gli elettrodi, gli indicatori vengono registrati. Vengono visualizzati i risultati della curva

Indicazioni

Lo studio è assegnato alla diagnosi delle malattie e del letto vascolare e delle loro complicanze..

Reclami che servono come base per la procedura

  • Sensazione di intorpidimento e freddo agli arti,
  • crampi alle gambe e alle braccia,
  • un brusco cambiamento nel colore della pelle degli arti.

Malattie per le quali si sospetta la reovasografia

  • Lesioni vascolari aterosclerotiche delle estremità (deposizione di placche, restringimento del lume delle arterie);
  • vene varicose (patologia accompagnata da alterato deflusso di sangue nelle vene profonde e superficiali degli arti inferiori);
  • tromboflebite (infiammazione della parete venosa con formazione di un trombo su di essa);
  • Sindrome di Raynaud (una condizione che si manifesta come spasmo eccessivo delle arterie delle dita);
  • endoarterite obliterante (una malattia infiammatoria della parete interna delle arterie, che alla fine porta a un blocco completo del flusso sanguigno nel sito della lesione);
  • complicanze vascolari nel diabete mellito;
  • insufficienza autonomica periferica (disturbo del funzionamento del letto vascolare dovuto a una violazione della sua regolazione nervosa).
Le vene varicose delle gambe sono un'indicazione per la reovasografia. Di norma, il medico prescrive la RVG degli arti inferiori immediatamente dopo che il paziente ha segni come perdita di sensibilità, edema e scolorimento della pelle..

Controindicazioni

La RVG è una tecnica di ricerca che non ha controindicazioni assolute. Gli elettrodi non vengono applicati all'area delle ferite, ulcere trofiche: per la procedura, è necessario scegliere un luogo non interessato sopra o sotto l'area danneggiata.

Ottenere risultati

La durata dello studio non è di 15-20 minuti. Il tempo di attesa per i risultati della reovasografia non supera la mezz'ora. Il costo della procedura dipende dalla clinica in cui viene eseguita ed è compreso tra 500 e 2500 rubli.

Durante la decodifica, lo specialista analizza la simmetria delle oscillazioni, l'altezza della discesa e l'ascesa delle linee fisse. I risultati vengono registrati come indici.

  1. Indice reografico. Parla del riempimento generale del letto arterioso delle estremità esaminate. L'unità di conto è ohm. I risultati da 0,05 ohm e oltre sono considerati la norma. L'insufficienza arteriosa lieve varia da 0,04 a 0,05 ohm. Un indicatore inferiore a 0,04 Ohm suggerisce la presenza di una pronunciata violazione del flusso sanguigno.
  2. Indice di elasticità. Caratterizza il livello del tono vascolare. I valori normali iniziano da 0.4. Un indice compreso tra 0,2 e 0,4 indica ipotonia moderata. Qualunque cosa al di sotto di 0,02 è un segno di una forte diminuzione del tono della parete vascolare.
  3. Indice di portata in uscita. Aiuta a giudicare l'intensità e la velocità del deflusso sanguigno nel letto venoso. L'indice RVG normale è un indice compreso tra 0,2 e 0,5. I numeri che superano questa soglia indicano un deflusso venoso alterato e un alto rischio di coaguli di sangue..
  4. Indice di resistenza periferica. Descrive il grado di resistenza del letto vascolare nell'area di studio. In assenza di patologia, varia da 0,2 a 0,45. Una forte deviazione verso un lato più grande (oltre 0,55) o più piccolo (sotto 0,15) indica una violazione del flusso sanguigno vascolare.

Campioni aggiuntivi

Gli indicatori modificati registrati utilizzando la reovasografia non indicano necessariamente la presenza di danni nelle pareti dei vasi sanguigni. Segni di alterazione del flusso sanguigno possono essere causati da uno spasmo, che è di natura episodica (funzionale): questo risultato può essere ottenuto se non vengono seguite le regole della preparazione preliminare. Per determinare cosa sia realmente - danno a una nave o uno spasmo temporaneo - lo studio viene condotto con due test aggiuntivi: nitroglicerina e compressione.

Revisione della reovasografia: l'essenza dello studio, quando e chi ne ha bisogno

La reovasografia (Rvg) è il metodo più comune per esaminare i vasi periferici delle estremità.
Questa tecnica ha una disponibilità generale, non richiede molto tempo per l'esame e costi di materiale elevati..

L'apparato strumentale per la reovasografia è disponibile in qualsiasi sala diagnostica di ogni clinica.

La trascrizione di questo studio viene immediatamente consegnata al malato.

Esiste anche un metodo di reoencefalografia (REG), che ha la capacità di esaminare il flusso sanguigno nel cervello, così come il movimento del sangue nella colonna cervicale..

Questa è una tecnica completamente diversa e non deve essere confusa con il metodo della reovasografia strumentale. I principi di attrezzatura e funzionamento sono simili, ma ci sono sfumature distintive.

L'essenza del metodo reovasografico

La reovasografia iniziò ad essere utilizzata in cardiologia dal secolo scorso (1932). Questa tecnica era basata sulla resistenza di una corrente alternata elettrica. Nella reovasografia, la resistenza si verifica nei tessuti muscolari e nei vasi sanguigni.

La corrente scorre attraverso il corpo con una frequenza da 400,0 hertz a 600,0 hertz. Entrando in profondità nel corpo umano, questo raggio di corrente riceve una resistenza diversa dai tessuti muscolari e dai vasi di diverso tipo, il che crea fluttuazioni individuali nella tensione elettrica..

Il reovasografo crea queste resistenze in grafici visibili (reogramma).
Il sangue fluido biologico è un buon conduttore di impulsi elettrici e il tessuto muscolare resiste al passaggio di un'onda elettrica. Il miglior indicatore di resistenza è il tessuto osseo del corpo umano..

Le pareti dei vasi sanguigni sono deformate nelle patologie del sistema di flusso sanguigno e questo viene visualizzato da un reovasografo. Con la patologia, l'aterosclerosi, le pareti delle arterie si compattano e su di esse si formano delle placche e con l'edema infiammatorio si allungano e questo viene visualizzato dall'attrezzatura strumentale.

Esistono alcuni indicatori standard e le deviazioni dagli standard possono essere ottenute nella decodifica del metodo reovasografico.

Vengono determinati i seguenti indicatori:

  • Immagine dello stato della vena o dell'arteria studiata;
  • Viene rivelata la forma del vaso sanguigno e la sua direzione;
  • Viene calcolato il diametro interno ed esterno e il suo grado di espansione sotto l'influenza della patologia, nonché il restringimento;
  • Il tono vascolare è rivelato;
  • La capacità dei vasi sanguigni di contrarsi;
  • Fasi da riempimento con fluido biologico;
  • Deflusso di fluido biologico dagli arti inferiori;
  • Simmetria nel flusso sanguigno a tutti gli arti;
  • Si trovano derivazioni di collegamento con altre navi e anastomosi arteriose.

È su questi indicatori che il metodo reovasografico si basa per i vasi periferici e l'emodinamica in essi. Il reovasogramma si presenta come una linea curva, che riflette tutti gli indicatori necessari per la decodifica..

La frequenza della corrente è di 10mA, il che lo rende sicuro per il corpo e consente di effettuare ricerche con questo metodo più volte senza timore del suo impatto negativo sul corpo.

Principio di conduzione

Nella reovasografia delle gambe viene utilizzato un trasduttore di corrente ad alta frequenza, che colpisce gli arti di una persona. Insieme a questo, la resistenza elettrica è fissa. L'indicatore può essere diverso a seconda di quanto le cellule del corpo sono sature di sangue..

Il dispositivo valuta la resistenza totale dei tessuti all'elettricità. Il sangue umano ha un'elevata conduttività di corrente e minima - tessuti e ossa. Tutte le registrazioni vengono visualizzate sul reovasogramma. È una curva utilizzata per studiare diverse aree di deflusso e afflusso venoso.

Quando viene eseguita la reovasografia??

La reovasografia viene utilizzata per le seguenti patologie nel corpo:

  • Intorpidimento degli arti inferiori e superiori;
  • Dolore alle gambe durante il movimento, nonché sensazione di dolore a riposo;
  • Gonfiore agli arti inferiori;
  • Condizione di crampi alle gambe;
  • La cianosi appare sulle dita delle estremità;
  • Zoppia;
  • La comparsa di ferite e ulcere non cicatrizzanti agli arti inferiori.

Se le tue mani si intorpidiscono mentre lavori al computer, devi solo sottoporsi a uno studio dello stato degli arti superiori usando la reovasografia.
Inoltre, questa tecnica viene utilizzata per l'efficacia della terapia farmacologica per patologie come:

  • Aterosclerosi delle arterie degli arti inferiori;
  • Vene varicose sugli arti;
  • Trombosi o tromboflebite;
  • Patologia della sindrome di Raynaud.

Per indagare la condizione delle pareti dei vasi periferici è indicato per le persone con diabete mellito. Questa patologia riguarda non solo il processo metabolico nel corpo, ma colpisce anche il sistema di flusso sanguigno, in particolare le sue parti periferiche..

Inoltre, lo studio con il metodo della reovasografia è consigliato per subire una frattura traumatica delle mani, nonché degli arti inferiori e con traumatismo delle ossa pelviche. Per le persone anziane, l'uso dei risultati della reografia consentirà di stabilire e prevenire l'ulteriore sviluppo di molte patologie..

Non ci sono controindicazioni per condurre uno studio utilizzando il metodo reovasografico, è possibile condurre uno studio anche durante la gravidanza.

Pro e contro della reovasografia

Qualsiasi metodo di indagine presenta vantaggi e svantaggi associati sia al lato tecnico del problema che al fattore umano. È importante che il lato negativo dello studio possa essere corretto con la minima perdita per il processo diagnostico..

  1. Non invasività. È un punto positivo significativo, poiché il paziente non subisce manipolazioni spiacevoli, ad esempio il cateterismo venoso. Inoltre, non è necessaria una sala di regime appositamente attrezzata per lo studio..
  2. Facilità di ricerca. Questo punto è più legato al personale della clinica, perché per registrare un reovasogramma è sufficiente la presenza di un infermiere, che applica gli elettrodi e accende il reografo. Successivamente, il medico analizza i risultati..
  3. Disponibilità hardware e relativa economicità.
  4. Sicurezza. Lo studio può essere condotto su bambini e donne in gravidanza.
  5. Nessun effetto negativo sul corpo. È consentita la ripetizione multipla dello studio.
  6. Credibilità. Con una certa accuratezza è possibile determinare la pervietà, l'elasticità delle arterie, la qualità del deflusso venoso, il livello di patologia e la sua prevalenza.
  7. Possibilità di diagnosi differenziale di lesioni vascolari strutturali da disturbi funzionali.
  1. Fattore umano. Un gran numero di pazienti, l'assenza di una vera e propria pausa tra gli esami porta a una dispersione dell'attenzione del personale medico, che si esprime in errori nella registrazione di un reovasogramma. Tuttavia, questo punto può essere attribuito anche agli aspetti positivi, ma solo a condizione che venga mantenuto il regime di lavoro e riposo, nonché il giusto livello di qualificazione dei lavoratori..
  2. La qualità dell'attrezzatura tecnica. Quando si utilizzano allegati reografici, a volte vengono registrate interferenze, che portano a risultati di ricerca inaffidabili. L'uso di sistemi informatici per un test diagnostico elimina (esclude) un tale effetto negativo.

Preparazione per la reovasografia

Il processo di preparazione per lo studio dell'emodinamica periferica e il processo di reovasografia stesso:

  • Riposa in uno stato rilassato per 15 minuti;
  • Non fumare più di 2 ore prima della reovasografia;
  • Interrompere l'assunzione di farmaci un giorno prima dell'orario previsto per lo studio;
  • Durante la verifica esplorativa delle condizioni degli arti inferiori, dovrebbero essere nudi..

Durante l'esame con il metodo della reovasografia, il paziente è in posizione orizzontale. La pelle è sgrassata con alcol medicinale. I sensori per la lettura delle informazioni sono posizionati su determinate aree.

Gli elettrodi reovasografici sono fissati agli arti inferiori e collegati ai sensori e al dispositivo tramite fili.

I sensori di ricezione delle informazioni le trasmettono allo schermo centrale del dispositivo e il reovasografo registra i parametri di studio sul reogramma.

Il metodo RVG degli arti inferiori viene eseguito utilizzando un dispositivo reografo multicanale, e la reografia può anche essere eseguita sequenzialmente secondo i siti di rilevamento, partendo dai punti distanti della periferia e avvicinandosi gradualmente al centro.

Se viene eseguito uno studio degli arti superiori, l'inizio del processo di registrazione delle letture sul reovasografo viene eseguito dal polso, quindi nella tacca del gomito. Se è necessario esaminare la parte inferiore della gamba, i sensori di informazione vengono posizionati sotto la fossa del ginocchio e sulle articolazioni della caviglia.

Studio delle indicazioni sulle dita delle mani e dei piedi: gli elettrodi sono posizionati rigorosamente simmetricamente a una distanza non superiore a 4 centimetri l'uno dall'altro.
Questa procedura di ricerca strumentale nel tempo non dura più di 25 minuti. Media 20 minuti.

I risultati di questa tecnica ci consentono di trarre conclusioni sullo sviluppo e sul grado di patologia del sistema emodinamico periferico..

Questa tecnica consente di determinare la natura della violazione del flusso sanguigno:

  • Tipo funzionale di menomazione;
  • Carattere organico.

Come prepararsi per RVG?


Reografo del computer
Che cos'è RVG e come prepararlo, di solito dice al medico che conduce lo studio. Si verifica una valutazione affidabile delle caratteristiche del flusso sanguigno attraverso i vasi a condizione che le vene e le arterie del paziente non siano influenzate da ulteriori fattori esterni o interni (indumenti a pressione, cintura, eccitazione, freddo in ufficio, farmaci, nicotina, caffè). Per fare ciò, prima della procedura di reovasografia, devi:

  • interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano l'emodinamica (con il permesso del medico curante);
  • non fumare prima dell'esame per almeno 7 ore;
  • ultimo pasto in 2 ore, non bere caffè per un giorno;
  • limitare l'esercizio;
  • lo studio viene svolto in una stanza calda, il paziente si toglie quasi tutti i vestiti e giace tranquillamente sul divano per 10 minuti per rilassarsi.

Qualsiasi medico dirà che questi fattori possono modificare le letture RVG degli arti superiori e inferiori, quindi è necessario prepararsi con attenzione per lo studio imminente.

Decodifica di indicatori reovasografici

La tabella degli indici secondo la norma e in caso di deviazioni in base ai risultati della tecnica reovasografica eseguita:

Nome dell'indice in esameNorma negli indicatoriDeviazioni dalla normaDecodifica
indice reograficosuperiore a 0,050inferiore a 0,040patologia ischemica dell'area di studio a causa di una violazione nel riempimento delle arterie con fluido biologico
indice di elasticità vascolaresuperiore a 0,40da 0,20 a 0,40la diminuzione dell'elasticità è moderata;
inferiore a 0,20una forte diminuzione dell'elasticità dei vasi sanguigni
indice di resistenza perifericada 0,20 a 0,450più di 0,550la resistenza è nettamente sovrastimata;
inferiore a 0,15resistenza notevolmente sottovalutata
velocità di deflusso venosoDa 0,20 a 0,50Meno di 0,20facile deflusso di sangue venoso;
più di 1,50drenaggio venoso ostruito

Decodificando gli indicatori dei risultati della reovasografia, si possono giudicare varie patologie del corpo:

  • L'indice reografico ha un indicatore standard non superiore a 0,050. L'indice reografico è bruscamente ridotto a 0,040, che indica l'insufficienza del sistema di flusso sanguigno del 1 ° grado. Ciò si esprime in una scarsa sensibilità ai cambiamenti di temperatura, nonché in una bassa temperatura degli arti inferiori e superiori. Se l'indice viene abbassato di più di 0,40, questa condizione è critica per il sistema di flusso sanguigno;
  • Secondo il coefficiente di elasticità, possiamo parlare di una violazione nel sistema vascolare, così come nell'organo cardiaco;
  • L'indice di deflusso del sangue venoso dagli arti inferiori indica il possibile sviluppo di tromboflebiti e intasamento delle vene con un indice superiore a 0,50. Con questo indicatore, c'è un difficile deflusso di sangue venoso dagli arti inferiori;
  • L'indicatore del coefficiente di resistenza è uno standard da 0,20 a 0,450. Qualunque cosa al di sotto di questo standard, o al di sopra di esso, indica che ci sono violazioni nel sistema di flusso sanguigno. Maggiore è la percentuale di deviazione, più grave è la patologia che si sviluppa nel sistema vascolare e cardiaco..

Molte patologie possono essere diagnosticate con la tecnica della reovasografia, che non solo è disponibile in ogni sala ecografica, ma veloce e non richiede un lungo periodo di preparazione del corpo..

Indicazioni per l'esame

La reovasografia dei vasi degli arti inferiori viene utilizzata sia per lo studio primario delle patologie vascolari che per il monitoraggio dello sviluppo della malattia. Le indicazioni sono:

  • L'aterosclerosi, che spesso contribuisce alla cattiva nutrizione dei tessuti e al restringimento dell'arteria.
  • Diabete. Viene eseguita la reovasografia degli arti superiori e inferiori. Questo disturbo può portare a micro e macroangeopatie, che successivamente sviluppano un piede diabetico..
  • La malattia di Raynaud. Caratterizzato da astenia neurocircolatoria, sono possibili spasmi periodici delle arterie periferiche.
  • Gravi mal di testa che si verificano a causa di violazioni del deflusso di sangue venoso, nonché spasmi dei vasi arteriosi.
  • Patologie cerebrali croniche, ipertensione intracranica.
  • Astenia neurocircolatoria, che dipende dalla labilità del tono vascolare.
  • Malattie del letto venoso, che contribuiscono a disturbi del deflusso sanguigno, in particolare attraverso le vene delle gambe.
  • Tromboflebite, che porta alla formazione di coaguli di sangue sulle pareti dei vasi sanguigni.
  • Flebeurisma.
  • Embolia quando c'è un blocco nel flusso sanguigno.
  • Endarterite obliterante, che può portare a zoppia.

In assenza di malattie RVH pronunciate, è consigliato nei casi di intorpidimento degli arti, con comparsa di discromie bluastre e convulsioni, con perdita di sensibilità, scolorimento della pelle, edema.

Ogni studio presenta vantaggi e svantaggi. Possono essere collegati con il lato tecnico o con la professionalità del personale. È importante che tutti gli aspetti negativi possano essere corretti e sottoposti a debug per migliorare il processo diagnostico. I vantaggi di RVZ sono i seguenti:

  • Metodo non invasivo. Un punto positivo significativo: il paziente non è esposto a influenze spiacevoli e dolorose, ad esempio il cateterismo venoso. Lo studio non necessita di una sala regime appositamente attrezzata, sono sufficienti gli strumenti necessari.
  • Facilità di implementazione. Un grande vantaggio per il personale stesso. Un'infermiera qualificata può rimuovere un reovasogramma; il suo compito è applicare gli elettrodi e accendere il resografo. I risultati saranno analizzati da un medico..
  • Apparecchiature di ricerca economiche e convenienti.
  • Sicurezza della procedura. RVG è possibile per bambini e donne incinte.
  • Informazione affidabile. La pervietà dei vasi, la qualità del deflusso sanguigno, la patologia e il livello della loro prevalenza sono determinati con grande precisione..
  • È possibile effettuare la diagnosi differenziale delle lesioni vascolari da danno funzionale.

La reovasografia può essere utilizzata per studiare il cervello

La tecnica per studiare il sistema vascolare cerebrale è chiamata reencefalografia. Ha somiglianze con il metodo reovasografico nel principio di implementazione, ma l'encefalografia viene eseguita solo nell'area della testa e del collo..

Questa tecnica viene utilizzata insieme al grafico delle estremità, poiché il reencefalogramma completa i risultati dello studio della reovasografia.

La reoencefalografia rivela anomalie nel cervello, nel suo sistema circolatorio e anche nello stato dei vasi cerebrali.

Utilizzando questo metodo di ricerca, puoi identificare le seguenti deviazioni:

  • Ischemia del cervello;
  • Complicazioni dopo una situazione traumatica sul cranio;
  • Lo stadio iniziale dell'aterosclerosi cerebrale;
  • Identificazione dell'osteocondrosi del rachide cervicale e toracico.

Il processo preparatorio è lo stesso della reovasografia. La durata della procedura di esame del cervello non supera i 10-15 minuti.

Il metodo viene eseguito in posizione seduta. Sulla parte frontale-occipitale è posta una lunetta con elettrodi e sensori collegati.
Un gel specializzato deve essere applicato ai sensori per migliorare il contatto dei sensori di informazioni e della pelle.

Cosa mostra il REG dei vasi cerebrali?

Il reografo aiuta a valutare lo stato dei vasi cerebrali prendendo una serie di indicatori. Ciò è dovuto al passaggio di una corrente a bassa frequenza attraverso la struttura del tessuto. Il dispositivo visualizza i dati tecnici basati sulla resistenza elettrica delle strutture della materia all'interno del cranio. La presenza di più canali nell'apparecchiatura consente di determinare lo stato della biomassa in più parti dell'organo.

La procedura consente di stabilire la viscosità del sangue, le caratteristiche del flusso sanguigno in un'area specifica e il volume sanguigno generale del cervello, i dati sulla propagazione dell'onda del polso, la gravità della reazione dei vasi. Ciascuno dei punti è caratterizzato da determinati indicatori. Le deviazioni da loro, così come i segni che il tono delle arterie grandi e medie è alterato, indica la presenza di patologie.

REG del cervello consente di rilevare i disturbi tipici di:

  • lesione cerebrale traumatica con conseguenze negative;
  • ictus e ischemia;
  • ematomi e coaguli di sangue;
  • aterosclerosi vascolare;
  • VSD;
  • Morbo di Parkinson;
  • adenomi ipofisari;
  • problema uditivo.

Benefici della procedura

La reoncefalografia è un metodo tecnicamente complesso ma facile da implementare per valutare lo stato dei vasi cerebrali. Non sono richieste condizioni speciali per la manipolazione. Per condurre una sessione sulla testa del soggetto, è sufficiente fissare degli elettrodi metallici che forniranno corrente e leggeranno i dati.

Ulteriori vantaggi della testa REG:

  • la sessione stessa dura solo 30 minuti, altri 10 minuti vengono spesi per ottenere i risultati;
  • l'approccio è uno dei più sicuri di tutti i metodi di ricerca. Può essere utilizzato non solo in presenza di evidenti indicazioni, ma anche come parte dell'elenco delle procedure per un esame professionale;
  • utilizzando l'approccio, è possibile valutare separatamente il tono delle piccole arterie o dei vasi più grandi, il che è prezioso in termini di diagnosi di patologie nelle diverse fasi del loro sviluppo;
  • a causa della sicurezza dell'opzione, è consentito l'uso con qualsiasi frequenza, il che garantisce un monitoraggio di alta qualità delle condizioni dei pazienti dopo l'intervento chirurgico o durante la terapia;
  • il costo della seduta è notevolmente inferiore rispetto al caso di analoghi più "avanzati";
  • la procedura non richiede una preparazione specifica e ha una serie minima di controindicazioni, è consentita durante l'infanzia e la vecchiaia.

La differenza tra REG e MRI, CT, Doppler

È difficile dare una risposta univoca alla domanda su quale esame sia migliore: REG, MRI, CT o USDG. In ogni caso, vengono utilizzate determinate proprietà del cervello e la loro risposta a fattori fisici. Nonostante il fatto che sia REG che USDG perseguano gli stessi obiettivi e siano tenuti a valutare lo stato dei vasi sanguigni, danno risultati diversi. Il primo approccio consente di valutare la funzionalità dei canali. Il secondo stabilisce la loro condizione fisica. Gli studi si completano a vicenda e il medico deve decidere quale sia il migliore..

A differenza di altre procedure diagnostiche, REG è meno esigente in termini di condizioni, l'apparecchiatura per la sua implementazione è più accessibile. Non provoca alcun disagio e non richiede l'introduzione di un bambino piccolo in uno stato di anestesia generale, a differenza di MRI e TC.

Allo stesso tempo, queste ultime opzioni sono più informative e consentono di ottenere risposte a un elenco impressionante di domande sullo stato del cervello..

Tipi comuni di reoencefalografia

Come risultato della procedura, il diagnostico riceve un grafico della curva sulle sue mani, in base al quale è possibile valutare la funzionalità dei canali. Diversi tipi di risultati si distinguono separatamente, il cui modello è caratteristico di alcuni disturbi..

Tipi esistenti di comportamento del canale sanguigno:

  • distonico: un cambiamento costante negli indicatori, caratteristico dei problemi con il deflusso del sangue venoso;
  • angiodistonico: il flusso sanguigno è disturbato a causa di cambiamenti nelle pareti vascolari, il che porta a problemi in una certa area;
  • ipertensivo: il tono dei canali sanguigni aumenta sullo sfondo di una diminuzione della qualità del deflusso venoso.

Nella decodifica dei dati si tiene conto dell'età del soggetto, delle sue condizioni generali e del livello di forma fisica

Viene presa in considerazione la pressione sanguigna di base, che può influenzare il riempimento dei vasi sanguigni e lo stato del polso.

Pertanto, è molto importante non cercare di valutare da soli i risultati ottenuti. C'è il rischio di confondere la norma individuale e la patologia

C'è il rischio di confondere la norma individuale e la patologia.

Cos'è il reovasogramma?

Reovasogramma, o un grammo del cervello: un encefalogramma ha il tipo di denti, come in un cardiogramma. I denti principali del reovasogramma scendono e ci sono anche denti aggiuntivi.

La dimensione di questi denti e il loro tipo differiscono dall'area di studio dell'organismo. L'altezza dei denti con gambe sane raggiunge 1,2 centimetri. La larghezza è misurata in secondi e varia da 0,2 secondi a 0,25 secondi per le gambe.

Se le navi sono in uno stato sano, allora ci sono oscillazioni uguali su e giù. La parte ascendente del reovasogramma indica la capacità di contrarre le pareti vascolari. La curva discendente indica la capacità delle pareti di allungarsi sotto la pressione del sangue in entrata.

La curva reovasografica è indissolubilmente legata alla sistole dell'organo cardiaco, quindi i sensori sono anche collegati alla macchina ECG.

La curva varia con il tipo di patologia nel corpo.

Con l'aterosclerosi degli arti inferiori, l'altezza su e giù diminuisce, ma aumenta il tempo tra i denti. Questo indica danni vascolari e la loro bassa elasticità..

Con la sclerosi degli arti inferiori, non c'è espansione nei denti, ma la loro altezza diminuisce.

Con l'endarterite obliterante, il complesso dei denti si espande.

Lo studio reovasografico del sistema di flusso sanguigno comporta anche l'esecuzione di test per identificare la causa principale della patologia circolatoria, fattori di deviazioni latenti e disturbi.

Aterosclerosi

Il fatto che il ruolo principale nello sviluppo dell'aterosclerosi sia giocato da un eccesso di colesterolo nel cibo è scritto su tutti i giornali, ma perché allora nelle famiglie dove tutti mangiano allo stesso modo, solo una persona spesso si ammala? L'aterosclerosi è nota da oltre un secolo, ma gran parte della sua natura è rimasta irrisolta. È questo un motivo per disperare? Ovviamente no! Gli esperti di OKardio.com ti raccontano quale successo ha ottenuto la medicina moderna nella lotta contro questo disturbo, come prevenirlo e come trattarlo efficacemente.

Anche da questa sezione imparerai:

  • perché la margarina è più dannosa del burro per le persone con lesioni vascolari;
  • cos'è l'aterosclerosi aortica e quanto è pericolosa;
  • perché le diete senza colesterolo non aiutano;
  • a cosa dovranno rinunciare per tutta la vita i pazienti con aterosclerosi obliterante dei vasi delle gambe;
  • come evitare danni cerebrali aterosclerotici e mantenere la lucidità mentale fino alla vecchiaia.

Campioni basati sul metodo reovasografico

Prima della diagnosi, viene eseguita una reovasografia di controllo utilizzando un metodo di campionamento.

Esistono 2 tipi di test funzionali nello studio della reovasografia:

  • Tipo di campione di nitroglicerina - dopo aver assunto una dose del farmaco Nitroglicerina, dopo un intervallo di tempo di 5 minuti, qualsiasi deviazione viene misurata al momento del vasospasmo. Se c'è stato un aumento del flusso sanguigno nel sistema, aumentano i coefficienti di elasticità e l'indice di reografia. Questo test è positivo e funzionale. Se non ci sono dinamiche negli spasmi, appare un danno organico alle pareti delle arterie;
  • Un test di compressione è una diagnosi piuttosto importante per la trombosi delle vene delle gambe, che si trovano in profondità all'interno degli arti. Questa procedura è abbastanza spesso prescritta alle donne durante il periodo di portamento intrauterino del bambino e per evitare la trombosi delle arterie e delle vene. Sulla coscia dell'arto malato, o due, viene applicato un bracciale dall'apparato, che misura l'indice di pressione arteriosa e forzando un flusso d'aria in esso, le vene sugli arti vengono compresse. Il test di compressione si basa sulla determinazione del tempo di deflusso dalle estremità inferiori del sangue venoso.


Esempio di risultati del reogramma

Test funzionali

Per identificare patologie nascoste, possono essere utilizzati test farmacologici funzionali:

  • Nitroglicerina. Dopo il riassorbimento della nitroglicerina, viene eseguito l'RVG, dopo di che il risultato viene confrontato con quello normale. Ciò è necessario per distinguere tra costrizioni organiche e spasmi funzionali..
  • Compressione. Utilizzato nello studio della trombosi venosa profonda. Per il confronto con i soliti indicatori di RVG, viene applicato un bracciale alla coscia e gli indicatori vengono registrati dopo la sua rimozione.
  • Freddo. Viene eseguito per diagnosticare varie patologie nelle mani. Viene utilizzata acqua fredda. Il reogramma viene eseguito tre volte dopo un certo tempo, vengono confrontati i risultati del ripristino del flusso sanguigno e vengono tratte le conclusioni. Test negativo - per il recupero di RI al 7 ° minuto. Test positivo: recupero lento fino a 30 minuti.


Per distinguere il vasospasmo funzionale da quello associato all'aterosclerosi, viene eseguito un test della nitroglicerina - la reovasografia viene eseguita prima e dopo l'assunzione di nitroglicerina sotto la lingua.

In alcuni casi clinici, il paziente è incaricato di eseguire RVG con test farmacologici o compressivi aggiuntivi. Questi metodi aiutano lo specialista a identificare condizioni patologiche nascoste e migliorare la qualità della diagnosi. In questi casi, lo studio reovasografico viene eseguito due volte: prima e dopo il test.

  • Un test di compressione è indicato se si sospetta una trombosi venosa profonda. Per la sua implementazione, viene applicato uno speciale bracciale che stringe i tessuti molli all'area della coscia e, dopo aver rimosso questo dispositivo, viene eseguita la procedura RVG. Confrontando i due risultati ottenuti, il medico può calcolare un indice che riflette lo stato dei vasi e gli indicatori quantitativi danno un'idea della velocità del flusso sanguigno ripristinato dopo la rimozione della cuffia nei vasi venosi..
  • Per eseguire un test della nitroglicerina, il paziente prende una compressa di questo farmaco, sciogliendolo sotto la lingua. Dopo 4-5 minuti, il medico inizia a condurre RVG e li confronta con indicatori precedentemente ottenuti. Un test della nitroglicerina è consigliato nei casi in cui uno specialista ha bisogno di differenziare il vasospasmo funzionale, ad esempio nell'ipertensione, dal restringimento delle pareti vascolari causato dall'aterosclerosi. Se gli indicatori del flusso sanguigno migliorano dopo il test, significa che il paziente ha disturbi funzionali e il test è positivo..

Quanto costa fare uno studio utilizzando la reovasografia?

Il costo dell'esame delle estremità utilizzando la tecnica del reovasogramma dipende dalla posizione dello studio. Se esegui gli esami in una clinica locale, costerà meno che in un noto centro diagnostico.

In media, il prezzo per la reovasografia in Russia varia da 600,00 rubli a 2500,00 rubli. Inoltre, il costo della procedura è influenzato dalla potenza del reovasografo e dai suoi dati tecnici..

Costo in Ucraina:

  • Reovasografia degli arti superiori - UAH 250.00;
  • Esame degli arti inferiori - UAH 250,00;
  • Studio della parte superiore e inferiore insieme - 400,00 grivna.

Diagnostica

Per influenzare il corpo, viene utilizzata una corrente elettrica di 10 milliampere e una frequenza non superiore a 600 hertz. Questa dose non solo non può danneggiare il paziente, ma praticamente non è sentita da lui. Questo ci consente di affermare che un tale sondaggio è sicuro..

Inoltre, gli aspetti prerogativa della reovasografia includono:

  • indolore;
  • informatività;
  • mancanza di penetrazione (non invasività);
  • mancanza di controindicazioni assolute.

La procedura è abbastanza conveniente. Il costo varia da 1200 a 2500 rubli, a seconda della decisione del paziente, dove eseguire l'esame: in un ospedale normale o in un centro diagnostico rispettabile.

La procedura RVG delle gambe viene eseguita se vi è il sospetto di patologie vascolari

La violazione della circolazione sanguigna può agire come conseguenza di qualsiasi malattia, come causa e come condizione di supporto, pertanto, molto spesso la diagnosi dello stato dei vasi viene eseguita durante un esame completo..

Funzionalità di ricerca

Poiché la reovasografia può essere utilizzata per ottenere dati sullo stato attuale delle vene e delle arterie in aree selezionate del sistema vascolare, molto spesso ricorrono al rvr per gli arti inferiori, poiché hanno un carico maggiore. Spesso, come risultato della procedura, è possibile ottenere informazioni sulle aree di vasi ristretti o addirittura quasi persi.

L'essenza del metodo RVG è che speciali sensori sono collegati agli arti del paziente. Attraverso di loro, sotto una certa influenza di impulsi di corrente ad alta frequenza, avviene il processo di registrazione del livello di resistenza nella regione dei vasi e vengono tratte conclusioni sul riempimento, il ritmo e la potenza del flusso sanguigno nell'area selezionata. Il grafico compilato in questo modo è chiamato reovasogramma, in cui lo stato attuale delle pareti e il riempimento dei vasi sanguigni viene visualizzato sotto forma di una curva e il grafico viene decifrato in seguito da uno specialista.

Attività preparatorie

Per ottenere i dati più affidabili, è necessario seguire diverse raccomandazioni:


Articolo Successivo
Cause di aumento della frequenza cardiaca dopo aver mangiato