Reovasografia (RVG) degli arti superiori e inferiori con test funzionali


Spesso, dopo un infortunio o un incidente con lesioni fisiche, puoi sentire la frase: "mani e piedi sono intatti - è già buono". Il detto popolare ha una solida base, poiché l'importanza del normale funzionamento degli arti non può essere sottovalutata. Se, per qualche motivo, una persona ha iniziato a provare uno spiacevole intorpidimento delle braccia o delle gambe, crampi o schiocco di freddo, i medici, oltre a un possibile esame completo, prescrivono uno studio come la reovasografia.

Definizione

La reovasografia (RVG) è uno dei modi per diagnosticare la circolazione sanguigna negli arti superiori e inferiori di un paziente. La circolazione sanguigna studiata è chiamata dinamica ematica. Sulla base dell'esame, è possibile tracciare un quadro delle condizioni generali del sistema cardiovascolare, valutare il tono dei vasi.

Con l'aiuto di RVG, si ottengono dati sullo stato delle vene e delle arterie dell'area selezionata su braccia o gambe e si determinano possibili cambiamenti nelle pareti dei vasi. Molto spesso, i risultati mostrano se ci sono vasocostrizioni parziali o la loro completa ostruzione.

Poiché nel processo della vita umana un grande carico cade sulle gambe, è più spesso assegnato allo studio degli arti inferiori, che consente di valutare lo stato del flusso sanguigno nei vasi delle gambe.

Puoi eseguire la reovasografia come prescritto da un medico o da solo. Per fare ciò, è necessario contattare un centro medico, diagnostico e di trattamento o una clinica specializzata.

La reovasografia si riferisce a un metodo di esame non invasivo, ad es. non implica la penetrazione nel corpo del paziente. Utilizza corrente ad alta frequenza.

Questa definizione non deve essere utilizzata per nominare uno studio vascolare della testa. Il concetto di "reovasografia dei vasi della testa e del collo" è assente, poiché questa diagnosi viene giustamente chiamata "reencefalografia". In termini generali, significa un metodo di ricerca sulla circolazione sanguigna, in cui vengono registrate le fluttuazioni nella resistenza del tessuto vivente. In questo caso, viene applicata una corrente alternata ad alta frequenza.

Principio di conduzione

La reovasografia degli arti superiori e inferiori appartiene a metodi diagnostici completamente innocui, è caratterizzata dall'assenza di sensazioni dolorose e non ha effetti collaterali. Non ci sono controindicazioni per lo studio.

Durante la procedura, una corrente ad alta frequenza (10 mA) viene applicata a un'area specifica del corpo del paziente. Allo stesso tempo, viene eseguita la registrazione della resistenza elettrica. Questo valore è variabile e dipende dalla saturazione del sangue nei tessuti, ad es. flusso sanguigno del polso.

Il dispositivo per l'esame registra con precisione la resistenza totale alla corrente tissutale. Il sangue umano ha un'elevata conduttività elettrica e la più bassa è la pelle e le ossa..

Gli impulsi vascolari verranno visualizzati sul reovasogramma, la curva risultante. Su di esso puoi distinguere tra i singoli passaggi associati all'afflusso e al deflusso del sangue. La forma del reovasogramma, la sua simmetria, la gravità e la natura dell'ascesa e della caduta della curva, la localizzazione delle onde forniscono informazioni sullo stato dei vasi.

I disturbi circolatori sono principalmente causati da lesioni vascolari infiammatorie o aterosclerotiche. Il reovasogramma con reovasografia dei vasi delle estremità può mostrare chiaramente il deterioramento della circolazione venosa, che è associato a:

  • Diminuzione del tono dei vasi venosi;
  • Disturbi trofici.

La conseguenza di queste violazioni è un difficile deflusso di sangue.

Il dispositivo utilizzato per RVG non solo registra i principali indicatori, ma analizza anche la circolazione sanguigna nei vasi.

Indicazioni per

In assenza di malattie pronunciate o precedentemente identificate, la RVH deve essere eseguita nei casi in cui compaiano intorpidimento delle estremità, scolorimento blu o convulsioni. La reovasografia degli arti inferiori è prescritta in presenza di reclami del paziente non solo di perdita di sensibilità, ma anche di gonfiore delle gambe, scolorimento della pelle.

Questo esame è efficace nel prevenire o prescrivere un ciclo di trattamento per:

  1. Aterosclerosi;
  2. Tromboflebite (infiammazione delle pareti delle vene, in cui si forma un coagulo di sangue);
  3. La sindrome di Raynaud, che è spesso vista come una manifestazione di malattie reumatiche. Con esso, vengono rilevate violazioni nei vasi delle dita;
  4. Diabete mellito, accompagnato da ridotta circolazione periferica, ad es. la presenza di patologia vascolare;
  5. Vene varicose.

Un'indicazione per lo studio può essere l'embolia (blocco del flusso sanguigno). L'endarterite obliterante è la ragione della reovasografia delle arterie delle gambe, poiché è una malattia vascolare con una lesione predominante delle arterie degli arti inferiori. Con una tale malattia, una persona sperimenta un rapido affaticamento delle gambe, crampi e dolore, che possono portare a zoppia..

La fase preparatoria e il processo di ricerca stesso

Prima di procedere con l'esame degli arti superiori e inferiori del paziente, devono essere soddisfatti i requisiti di base che precedono la procedura reovasografica:

  • Entro 15 minuti, la persona dovrebbe ricevere un completo rilassamento (riposo preliminare);
  • 2 ore prima della RVG, l'assunzione di nicotina nel corpo dovrebbe essere interrotta dai fumatori;
  • 24 ore prima dello studio, è necessario sospendere l'uso di eventuali farmaci da parte dei pazienti in trattamento;
  • Con RVG degli arti inferiori, le gambe dovrebbero essere liberate dagli indumenti.

La persona si siede sul divano in posizione supina. La pelle delle estremità deve essere sgrassata con una soluzione alcolica. I sensori sono posizionati sulle aree trattate. Gli elettrodi del piede sono collegati al dispositivo tramite fili. I sensori trasmettono un segnale allo schermo, dove viene registrato il reovasogramma con il calcolo degli indicatori principali.

La RVG delle estremità può essere eseguita simultaneamente utilizzando reografi multicanale o in sequenza, partendo da aree del corpo situate più lontano dal centro e terminando con aree più vicine. Per registrare RVG, ad esempio, gli avambracci, i sensori si trovano nell'area della fossa cubitale e del polso. La registrazione della reovasografia della parte inferiore della gamba è accompagnata dal posizionamento di elettrodi nella fossa poplitea e nella caviglia. I sensori sulle dita devono essere posizionati a 3-4 cm di distanza.

Una caratteristica del posizionamento dei conduttori è il rispetto di una rigorosa simmetria.

I risultati basati sugli indicatori ottenuti consentono al medico di trarre conclusioni sulla presenza di eventuali disturbi nella circolazione sanguigna. RVG consente inoltre di determinare quale sia la natura dei cambiamenti esistenti: organici o funzionali. Ciò influenzerà direttamente lo schema del trattamento successivo del paziente scelto dallo specialista..

Indicatori

Lo scopo dello studio è studiare lo stato dei vasi sanguigni mediante indicatori quantitativi visualizzati sullo schermo del dispositivo utilizzando sensori. I risultati della misurazione sono una serie di onde sincrone, la cui frequenza è uguale alla frequenza del polso. Le onde riflettono la dipendenza del riempimento dei vasi sanguigni con la fase del ciclo cardiaco in un determinato periodo di tempo.

Particolare attenzione nella reovasografia degli arti superiori e inferiori è rivolta a un indicatore come l'indice reografico (RI), calcolato dai risultati dell'esame.

L'IR viene calcolato confrontando l'ampiezza dell'onda (la misura della massima altezza della curva) con l'impulso di calibrazione (la sua altezza). L'indice è calcolato in ohm e mostra il flusso sanguigno totale all'organo da esaminare. Maggiore è il flusso sanguigno, minore è la resistenza dell'organo alla corrente. Pertanto, il valore dell'IR dipende dal riempimento dei vasi sanguigni con il sangue. L'indice indica l'intensità totale del riempimento dell'organo con sangue arterioso.

Oltre a questo indicatore di afflusso di sangue, i parametri principali includono indici:

  1. Elasticità;
  2. Tassi di deflusso;
  3. Resistenza periferica.

Il primo degli indicatori elencati caratterizza l'elasticità delle arterie dell'area studiata degli arti superiori o inferiori, il secondo e il terzo servono per una valutazione indiretta delle aree esaminate.

Dopo che la curva è stata ottenuta sullo schermo del reografo, gli indicatori sullo stato e il riempimento dei vasi sanguigni sono soggetti alla decodifica da parte di specialisti..

  • L'enfasi principale è sullo studio delle caratteristiche quantitative dell'indice reografico. Un valore inferiore a 0,04 indica una forte diminuzione dell'indicatore, mentre l'intervallo da 0,04 a 0,05 è classificato come moderatamente diminuito. La norma per RI è considerata un valore superiore a 0,05.
  • Per quanto riguarda l'indice di elasticità (IE) ottenuto nello studio, va notato che l'indicatore inferiore a 0,2 è fortemente ridotto, da 0,2 a 0,4 è moderatamente ridotto e oltre 0,4 è considerato normale..
  • Per determinare il deflusso di sangue nei vasi, viene determinato l'indice corrispondente, la cui norma copre l'intervallo di valori da 0,2 a 0,5. Un valore inferiore a questo indica un deflusso facilitato, superiore a 0,5 indica un deflusso difficile.
  • L'indice di resistenza periferica può essere nettamente sovrastimato (più di 0,55) o nettamente sottostimato (meno di 0,15). I valori normali dell'indicatore coprono l'intervallo da 0,2 a 0,45.

La decodifica della reovasografia può essere eseguita anche dopo test farmacologici e funzionali effettuati da medici, che aiutano a identificare patologie nascoste del sistema circolatorio.

Gli esperti possono utilizzare test come:

  1. Nitroglicerina;
  2. Compressione.

Il primo prevede il riassorbimento da parte del paziente di una compressa di nitroglicerina, dopodiché l'RVG viene eseguito dopo 4-5 minuti. I risultati ottenuti dalla vasografia vengono confrontati con quelli ottenuti nello stato normale dello stesso paziente. Il test viene eseguito per distinguere il vasospasmo funzionale dalla costrizione organica. Se RI e IE aumentano durante il test, viene considerato positivo e le violazioni vengono definite funzionali.

Il test di compressione viene utilizzato per diagnosticare la trombosi venosa profonda delle gambe, anche durante la gravidanza. Per la sua implementazione, viene applicato un bracciale alla coscia del paziente, dopo averlo rimosso, vengono determinati gli indicatori RVG. Confrontando i valori degli indici con quelli precedentemente determinati, viene valutato lo stato dei vasi. Il valore quantitativo dell'indicatore è influenzato dalla velocità con cui il deflusso venoso viene ripristinato dopo la rimozione del bracciale..

Cos'è la reovasografia (RVG)

L'attività vitale del corpo dipende dal pieno funzionamento del sistema di afflusso di sangue, costituito da vasi sanguigni di diverse dimensioni. La violazione dell'emodinamica (movimento del sangue) porta a cambiamenti strutturali e cellulari negli organi e alla perdita delle loro funzioni di base. Per analizzare lo stato dei vasi sanguigni, nonché per valutare l'attività della circolazione sanguigna e il volume del flusso sanguigno, viene utilizzato il metodo di diagnostica hardware: reografia.

Nell'ambito di questa procedura diagnostica, vengono eseguiti studi emodinamici di varie aree del corpo:

  • Reovasografia. Esamina lo stato dei vasi sanguigni delle braccia e delle gambe. Poiché i cambiamenti vascolari nelle gambe si sviluppano più intensamente, la reovasografia degli arti inferiori viene prescritta più spesso.
  • Oftalmologia. Diagnostica le violazioni del processo di riempimento del sangue della coroide;
  • Reoencefalografia. Valuta l'attività del flusso sanguigno nei vasi della testa e del collo.

I risultati della ricerca forniscono un quadro oggettivo dello stato delle vene, delle pareti vascolari, delle arterie e dei capillari. I dati reografici semplificano la diagnosi, facilitano la prescrizione della terapia ottimale individualmente per ogni paziente..

Il principio della reovasografia

La diagnostica si basa sull'uso del principio di resistenza (impedenza) dei tessuti e dei vasi sanguigni all'effetto di una corrente elettrica di frequenza e tensione consentite. Gli indicatori di resistenza variano a seconda della velocità del flusso sanguigno e del volume sanguigno nei vasi. Un'impedenza elevata corrisponderà a un flusso sanguigno insufficiente. La pulsazione del sangue nei vasi viene registrata da un dispositivo medico come salti di resistenza.

I dati digitali fissi vengono proiettati sulla carta sotto forma di una linea tratteggiata grafica - reovasogramma. I cambiamenti nel grafico della forma, la natura delle fluttuazioni, la simmetria della curva della linea vengono confrontati con gli indicatori standard. Le deviazioni rilevate consentono di giudicare il grado di lesioni vascolari nelle gambe. I risultati del reovasogramma consentono di valutare il grado di restringimento e contrattilità di vene e arterie, per rivelare la presenza di percorsi di flusso sanguigno laterali e di bypass (collaterali).

Vantaggi diagnostici

Per influenzare il corpo, viene utilizzata una corrente elettrica di 10 milliampere e una frequenza non superiore a 600 hertz. Questa dose non solo non può danneggiare il paziente, ma praticamente non è sentita da lui. Questo ci consente di affermare che un tale sondaggio è sicuro..

Inoltre, gli aspetti prerogativa della reovasografia includono:

  • indolore;
  • informatività;
  • mancanza di penetrazione (non invasività);
  • mancanza di controindicazioni assolute.

Scopo e controindicazioni

Il RVG degli arti inferiori è raccomandato dal medico in base ai sintomi e ai reclami presentati dal paziente. Il più comune:

  • diminuzione della sensazione delle gambe (intorpidimento);
  • ipotermia dei piedi (diminuzione della temperatura, freddo);
  • contrazioni muscolari incontrollate (convulsioni);
  • gonfiore delle caviglie;
  • sensazione di "pelle d'oca" alle gambe (parestesia);
  • l'aspetto delle vene dei ragni;
  • scolorimento della pelle;
  • zoppia senza lesioni;
  • vene sporgenti.

Lo studio, a colpo sicuro, viene condotto su pazienti a cui sono state diagnosticate le seguenti malattie:

  • vene gonfie sotto la pelle degli arti inferiori (vene varicose);
  • restringimento del lume (stenosi) dei vasi dovuto all'infiammazione della parete venosa (flebite) e alla formazione di un coagulo di sangue nel vaso (tromboflebite);
  • crescita eccessiva della nave con tessuto (obliterazione), che provoca danni cronici all'endarterite;
  • accumulo di escrescenze aterosclerotiche all'interno dei vasi che causano la loro stenosi (aterosclerosi);
  • disturbo cronico della circolazione sanguigna arteriosa della genesi autoimmune. Un sintomo caratteristico sono gli spasmi degli arti superiori, a volte di quelli inferiori (sindrome di Raynaud);
  • lesioni vascolari multiple causate da diabete mellito progressivo (angiopatia diabetica);
  • infiammazione acuta della parete arteriosa (periarterite).

Non ci sono divieti assoluti sulla procedura. Le controindicazioni relative (relative) includono: ricadute di malattie croniche, malattie infettive. Inoltre, il metodo diagnostico di RVG non viene utilizzato durante l'assunzione di farmaci che influenzano la coagulazione del sangue e bloccano i canali del calcio..

Preparazione e implementazione

Per una procedura di alta qualità e l'ottenimento di risultati oggettivi, sono previste le seguenti misure preparatorie: non assumere farmaci per 24-48 ore, il trattamento del corso deve essere temporaneamente sospeso. È importante rinunciare alle bevande alcoliche in una settimana, escludere l'attività fisica, fumare e mangiare per 3-6 ore.

I sensori elettronici sono fissati in sequenza su alcune parti del corpo. La pelle viene pre-disinfettata con una soluzione alcolica. Gli elettrodi hanno un ordine rigoroso e un'assoluta simmetria della disposizione. Due derivazioni vengono utilizzate per esaminare le mani: il polso e l'avambraccio. I sensori sono attaccati alle aree del gomito e del polso. Per le gambe - sulla caviglia e sotto il ginocchio. L'intervallo tra gli elettrodi sulle dita deve essere di 30–40 mm. L'intervallo di tempo della procedura di solito non supera la mezz'ora.

Secondo le indicazioni, un RVG aggiuntivo viene eseguito con campioni:

  • Nitroglicerina. La registrazione delle indicazioni viene effettuata dopo aver assunto una certa dose di nitroglicerina, che allevia gli spasmi vascolari. Nel caso in cui il riempimento dei vasi sanguigni con il sangue aumenti (rispetto agli indicatori iniziali), il campione viene interpretato come positivo. Ciò significa che la malattia è associata a una violazione della funzionalità degli organi. Un test negativo indica lesioni cellulari e strutturali (organiche);
  • Compressione. Diagnosi con l'imposizione di una cuffia di compressione sulla coscia. Aumentando la pressione e quindi aprendo i polsini, viene valutata la velocità della reazione di recupero e del deflusso sanguigno. Questo test viene utilizzato per diagnosticare le malattie delle vene profonde..

Reovasogramma di decodifica

La decodifica dell'immagine grafica viene effettuata sulla base del confronto dei valori normali degli indici di controllo con gli indicatori della curva ottenuta.

IndiceIl processo investigatoStandardI cambiamenti
Indice P (reografico)intensità e velocità di riempimento del vaso con sangue arterioso0,05 e versioni successiveun indice ridotto indica ischemia (apporto inadeguato) del vaso con sangue
Indice VO (deflusso venoso)libertà di deflusso del sangue venoso0.2-0.6un valore basso indica un'espansione del vaso, un valore aumentato viene fissato nel caso in cui la valvola venosa non funzioni
Indice PS (resistenza periferica)resistenza totale al flusso sanguigno delle arteriole (piccole arterie)0.2-0.45un indice inferiore al normale è un indicatore della dilatazione delle arteriole, un indice alto corrisponde alla stenosi delle arteriole o al blocco completo del flusso sanguigno capillare
E-index (elasticità)estensibilità ed elasticità della parete vascolare0.2-0.4un indicatore sottovalutato significa una maggiore rigidità della parete dovuta a depositi aterosclerotici

La curva ondulata sul reovasogramma viene valutata in termini di larghezza, altezza, sincronia con la frequenza cardiaca e ampiezza delle oscillazioni. Lo stadio dell'insufficienza arteriosa è valutato secondo la scala di classificazione di Fontaine-Pokrovsky:

  • Compensato o iniziale. Insignificante peggioramento degli indicatori RI e IE al ribasso. I sintomi si esprimono in rapida stanchezza, pesantezza, diminuzione della sensibilità alle gambe, congelamento degli arti.
  • Claudicazione subcompensata o intermittente. Sensazioni dolorose sorgono quando si cammina. Indicatori dell'indice ridotti.
  • Scompensato o doloroso. I parametri digitali degli indici sono notevolmente ridotti. I dolori sono continui, compaiono aree di necrosi tissutale, ulcere.

Ulteriori azioni del paziente

Con il reovasogramma decifrato dei vasi degli arti inferiori, il paziente viene inviato al medico che ha ordinato l'esame. Sulla base dei risultati ottenuti, viene effettuata una diagnosi e vengono selezionate le tattiche di trattamento. Con fasi non pericolose di lesioni vascolari, il medico prescrive farmaci speciali che rafforzano le pareti vascolari, l'alimentazione dietetica, l'attività fisica razionale, la biancheria compressiva. In alcuni casi, si consiglia di cambiare il campo di attività se il lavoro aggrava la malattia.

Gravi cambiamenti nel sistema di flusso sanguigno sono un'indicazione per ulteriori ricerche. Un'analisi più dettagliata del processo emodinamico include i seguenti metodi:

  • Angiografia RC (contrasto a raggi X). Diagnosi di malattie vascolari mediante radiografia con mezzo di contrasto;
  • Angiografia RM. Esame mediante risonanza magnetica per immagini;
  • UZDG. Esame ecografico Doppler.

A seconda dei risultati finali, al paziente viene prescritta una terapia conservativa o un intervento chirurgico. Se si verifica un disagio sistematico agli arti inferiori o superiori, consultare un flebologo o un chirurgo vascolare. Prima si instaura la patologia, meno radicale sarà il modo per eliminarla..

Che cos'è la reovasografia e come viene eseguita

Per l'esame di varie patologie associate ai vasi delle estremità e all'afflusso di sangue, viene spesso prescritta la reovasografia. La tecnica è disponibile in cliniche di qualsiasi livello. Spesso, a causa di questo particolare metodo di ricerca, vengono rilevate malattie che altre tecniche non sono in grado di rilevare..

  1. Cos'è la reovasografia? Il principio di funzionamento e i suoi tipi
  2. Principio di funzionamento
  3. Tipi
  4. Indicazioni di base
  5. Sospetta malattia
  6. Controindicazioni
  7. Come preparare
  8. come va
  9. Indicatori chiave: cosa misurano
  10. Decodificare i risultati
  11. Campioni aggiuntivi
  12. Video utile: descrizione dello studio dei vasi sanguigni

Cos'è la reovasografia? Il principio di funzionamento e i suoi tipi

RVG è uno dei più recenti metodi diagnostici non invasivi moderni. È usato per esaminare i vasi sanguigni delle gambe e delle braccia..

La tecnica aiuta a identificare i siti delle arterie ostruite che portano al processo di infiammazione. È anche possibile esaminare le navi, per identificare le violazioni associate al loro lavoro.

Principio di funzionamento

L'essenza del metodo è rilevare la resistenza dell'area cutanea attraverso la quale passa una corrente elettrica innocua.

Nei sensori collegati al corpo, vengono impostate una certa forza e frequenza di oscillazioni di carica.

Se il flusso sanguigno non è abbastanza intenso, la resistenza della pelle e dei tessuti diventa più elevata e viceversa.

Le letture del dispositivo vengono visualizzate sul monitor, quindi su un nastro di carta. Dove tutte le modifiche vengono registrate sotto forma di una linea curva.

Il processo di esecuzione dell'esame e dell'output informativo dei risultati è simile all'ECG. Sulla base di questi dati, il medico effettua una diagnosi riguardante l'area oggetto di studio..

Esistono due tipi di reovasografia:

  1. Identificazione di patologie del flusso sanguigno nelle gambe.
  2. Studio dei canali vascolari delle mani.

Sulla base delle statistiche delle malattie, le malattie più comuni degli arti inferiori, pertanto, la reovasografia di questo tipo viene utilizzata più spesso.

Indicazioni di base

È possibile identificare una malattia e prescrivere una procedura basata sui reclami di una persona. Il paziente deve elencare i sintomi che compaiono in un certo periodo di tempo.

  • Gonfiore delle estremità;
  • crampi alle gambe;
  • maglia venosa visibile;
  • dolore acuto agli arti quando si cammina, che scompare con la stessa facilità con cui appare;
  • intorpidimento dei piedi o delle mani;
  • colore della pelle pallido sugli arti.

Sospetta malattia

Alcuni sintomi possono indicare malattie evidenti che possono essere chiarite durante l'esame:

  • lesione aterosclerotica dovuta a stenosi o blocco completo dell'arteria erogatrice;
  • patologia autoimmune con emodinamica anormale nelle mani;
  • diabete mellito con complicanze;
  • infiammazione delle pareti delle arterie dall'interno di esse;
  • vene varicose.

Inoltre, con l'aiuto di RVG, è possibile determinare l'eziologia della malattia. Comprendere cosa ha influenzato il successivo sviluppo della patologia, la struttura dei canali o le ragioni causate dallo stile di vita.

Controindicazioni

A proposito di controindicazioni alla reovasografia, si possono chiamare solo quelle relative, poiché non ce ne sono assolute. Vale a dire:

  • In presenza di malattie croniche durante la loro esacerbazione, questa tecnica di ricerca non può essere eseguita.
  • Malattie infettive esistenti.
  • Se una persona assume farmaci in modalità continua che influenzano il tono vascolare, come emostatici o psicostimolanti.

Come preparare

La procedura stessa è veloce e non richiede una preparazione speciale.

Il paziente dovrebbe sedersi sul divano sulla schiena. Il medico attacca i sensori sotto forma di ventose all'area di studio. Quindi, per 15 minuti, controlla gli indicatori.

Prima di eseguire RVG, si consiglia di:

  • Prima di iniziare l'esame, è necessario rilassare i muscoli, sdraiarsi per 20-30 minuti;
  • interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano il flusso sanguigno e i vasi sanguigni almeno un giorno prima dello studio;
  • non bere bevande alcoliche diversi giorni prima della procedura;
  • chi fuma deve astenersi un paio d'ore prima della reovasografia;
  • il giorno dell'esame, non lavorare troppo e cerca di evitare lo stress emotivo.

Questa preparazione garantisce il risultato più accurato delle letture ottenute durante la reovasografia..

Se ignori le regole dell'organizzazione preliminare, un singolo malessere può essere confuso con una patologia grave. Lo specialista deve tenerne conto.

In caso di violazione delle regole, è necessario eseguire un test aggiuntivo. Questo ti permetterà di confrontare i risultati degli indici e di fare la diagnosi corretta..

come va

Nell'ufficio in cui si svolge la procedura stessa, dovrebbe essere abbastanza caldo, poiché il paziente è costretto a togliersi i vestiti, liberando gli arti per l'esame.

Affinché gli elettrodi fissi mostrino dati accurati, la persona deve trovarsi in una posizione immobile. Per comodità, c'è un divano morbido.

Prima di fissare i sensori, lo strato di grasso superficiale viene rimosso dalla pelle. Sono installati chiaramente secondo il principio del posizionamento longitudinale o trasversale. Dipende dagli arti esaminati.

Se viene esaminata l'attività meccanica dei vasi delle mani, i sensori si trovano in quattro punti in tutto l'arto. Sulle gambe, questi sono piedi, gambe e fianchi..

Indicatori chiave: cosa misurano

Una curva è mostrata nei risultati RVG. La decodifica delle onde si basa su valori qualitativi e quantitativi. Questi includono: pendenza di discese e salite, spazi vuoti, ampiezza, picchi.

In base ai valori, vengono visualizzati gli indici di controllo, che sono:

  • reografico: controlla la forza del flusso sanguigno nelle arterie;
  • la parete arteriosa mostra IE;
  • PSI - indice di resistenza periferica;
  • valore numerico del deflusso venoso.

L'IR è considerato l'indicatore più importante: l'indice reografico.

Decodificare i risultati

Non ci vuole molto per ottenere i risultati della ricerca. Entro 30 minuti, uno specialista può decifrare la linea risultante e visualizzare gli indici. La decrittografia RVG viene visualizzata in ohm.

Come accennato in precedenza, l'IR mostra il volume totale di riempimento dei vasi sanguigni. Con indicatori di 0,05 Ohm e superiori, possiamo dire che le loro condizioni sono normali.

Con deviazioni in un'unità, si osserva un leggero guasto. Se l'IR si riduce drasticamente, al paziente viene diagnosticato un afflusso di sangue alterato.

Gli standard per i dati sul tono vascolare senza deviazioni sono considerati da 0,4. I valori che non raggiungono le unità indicate vanno già come violazioni. Più basso è l'indicatore, più basso è il tono della parete vascolare.

L'indice della velocità di deflusso mostra la velocità del movimento del sangue nel canale venoso. L'RVG dovrebbe oscillare nell'intervallo da 0,2 a 0,5. Tutto ciò che supera questa linea indica una grave malattia..

Il PSI responsabile della contrazione del canale vascolare dovrebbe essere compreso tra 0,2 e 0,45. Con evidenti patologie del flusso sanguigno, l'indice può essere una norma superata o sottostimata.

Campioni aggiuntivi

Le violazioni registrate durante RVG non sempre indicano danni. L'indice risultante può sopportare la natura funzionale delle deviazioni.

Spesso tali risultati si ottengono quando non viene seguita la preparazione preliminare. Sono disponibili due ulteriori campioni. Aiutano a determinare cosa sta realmente accadendo, uno spasmo temporaneo o una patologia:

  1. Nitroglicerina. Utilizzando il farmaco, la procedura di reovasografia deve essere eseguita più volte. Il primo si verifica prima dell'uso del farmaco e il secondo dopo la sua azione. Il medico riceve i dati da due studi e analisi. Se i risultati comparabili non differiscono in modo significativo, possiamo concludere che c'è una patologia pronunciata sul viso. Nel caso in cui il farmaco abbia avuto effetto e gli indicatori siano migliorati, si presumono violazioni causate una tantum.
  2. Compressione. L'essenza della procedura è utilizzare un bracciale che comprima l'area di studio richiesta. Come nel caso del farmaco RVG, il paziente passa due volte. Prima di applicare il bracciale sull'arto e dopo. Questo test aiuta a determinare la velocità con cui viene ripristinato l'afflusso di sangue quando le vene profonde sono bloccate..

I più recenti dispositivi di reovasografia hanno un gran numero di aspetti positivi. Semplificano notevolmente il lavoro degli specialisti. Il sistema calcola i risultati da solo, il che è molto più veloce del calcolo di routine.

Allo stesso tempo, il paziente non riceve alcuna radiazione o altri effetti negativi sul suo corpo. Il metodo è più che sicuro e informativo. A causa di ciò, questa diagnosi è rilevante nella pratica medica..

Reovasografia degli arti superiori e inferiori: cos'è e chi sarà utile

Ricordi come passavi il tempo libero della tua famiglia prima che la prima serie TV apparisse sui canali centrali? Riuscite ad immaginare andare in bicicletta al lavoro? e il negozio di alimentari più vicino si trova a 5 km di distanza?

Il progresso tecnologico innalza il tenore di vita, ma, stranamente, non la sua qualità: la maggior parte di noi trascorre la giornata lavorativa davanti al monitor, riposa nello stesso posto e persino con popcorn e patatine fritte.

Molte persone preferiscono dimenticare che una dieta da fast food ricca di grassi ma povera di fibre contribuisce alla deposizione di placche aterosclerotiche..

Possiamo usare un eufemismo: "un'alimentazione malsana e l'inattività fisica aumentano il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari", ma in realtà uno stile di vita malsano prima o poi porta a patologie vascolari. La diagnosi precoce in una situazione del genere aiuterà a identificare le menomazioni funzionali prima che diventino irreversibili. La reovasografia, insieme all'ecografia, può diventare un metodo di diagnostica di massa della popolazione.

Il principio di funzionamento della reografia e dei suoi tipi

La reografia è un metodo per studiare l'afflusso di sangue a organi e parti del corpo umano. Consiste nel misurare e visualizzare graficamente le fluttuazioni dell'impulso di impedenza, a seconda del volume sanguigno dell'organo. (L'impedenza è la resistenza dei tessuti al passaggio della corrente alternata ad alta frequenza.)

L'idea e la prima tecnologia di rilevamento furono formulate da N. Mann nel 1937 e successivamente sviluppate da scienziati austriaci e sovietici.

L'area di applicazione della reografia è praticamente illimitata: cervello, membrana oculare, arti, cuore, polmoni, fegato e altri organi interni. Ci sono nomi per le procedure su singole parti del corpo:

  • REG - reoencefalografia (cervello);
  • ORG - oftalmoreografia (coroide);
  • RVG - reovasografia (vasi degli arti superiori e inferiori).

Che cos'è - reovasografia (RVG) dei vasi degli arti superiori e inferiori? Considera tutte le sfumature in ordine.

RVG consente di diagnosticare patologie di riempimento ematico dei tessuti (ischemia e iperemia), lesioni vascolari obliteranti (restringimento), ma non è in grado, ad esempio, di determinare in modo affidabile l'aneurisma (protrusione della parete vascolare).

Indicazioni per appuntamento e controindicazioni

La reovasografia è inclusa nell'elenco degli esami regolari per tali malattie:

  1. Vene varicose, tromboflebite degli arti inferiori, trombosi venosa profonda.
  2. Aterosclerosi degli arti inferiori, endoarterite obliterante e altre lesioni arteriose.
  3. Malattie reumatiche (sindrome di Raynaud, vasculite sistemica, ecc.)
  4. Diabete mellito complicato da angiopatia dei vasi delle gambe.

Inoltre, RVG fornisce un modo conveniente per stabilire la natura dei disturbi emodinamici - organici o funzionali. L'esame permette di scoprire se il deterioramento delle caratteristiche del flusso sanguigno è dovuto a ragioni anatomiche o è provocato da uno stile di vita scorretto.

L'RVG viene necessariamente assegnato in base ai reclami soggettivi del paziente su:

  • crampi alle gambe o gonfiore;
  • l'emergere di vene varicose;
  • dolore e / o debolezza quando si cammina, si alza e scompare senza motivo;
  • intorpidimento, freddo, piedi o mani pallidi;
  • dolore alle mani con sforzo leggero oa riposo.

Non ci sono controindicazioni assolute per la procedura, ma le seguenti sono considerate relative:

  • esacerbazione di malattie croniche;
  • gravi malattie infettive;
  • malattie in cui è impossibile cancellare agenti antipiastrinici, anticoagulanti, emostatici e farmaci che influenzano il tono vascolare - psicostimolanti, analettici, ecc..

Costo medio della diagnostica

Il costo dell'esame varia a seconda dello stato della clinica, del tipo di reografo e del numero di campioni (farmacologici e funzionali).

Nella Federazione Russa, per la reovasografia su un dispositivo con elaborazione digitale dei dati, dovrai pagare da 1300 a 2800 rubli.

Per fare un confronto, forniamo i prezzi in altri paesi che sono popolari tra i russi che aderiscono al "turismo medico":

  • Bielorussia - da 15 a 30 mila bbl, ma per i cittadini stranieri c'è un listino prezzi separato (in media - $ 10);
  • Ucraina - da 220 a 350 UAH;
  • Israele - da $ 100 a $ 200;
  • Germania - da 300 a 700 euro.

Regole di preparazione e svolgimento della procedura

La preparazione per RVG richiede le seguenti semplici restrizioni da parte del paziente:

  • il giorno prima della procedura, interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano il flusso sanguigno e la permeabilità vascolare;
  • non fumare, masticare gomme alla nicotina o annusare tabacco per almeno 8 ore;
  • non mangiare o sottoporsi a uno sforzo fisico intenso per 2 ore;
  • 15 minuti prima della procedura, assumere una posizione orizzontale, rilassarsi e sdraiarsi in silenzio.

La temperatura nello studio in cui si svolge l'esame è impostata nell'intervallo di 20-23 ° C, poiché il paziente dovrà rimuovere tutto ciò che copre e stringe le braccia o le gambe e rimanere immobile per un po 'di tempo.

Per registrare le fluttuazioni di impedenza, gli elettrodi (alluminio, piombo, ottone, ecc.) Sono fissati su entrambi gli arti del paziente, e sono posizionati in modo rigorosamente simmetrico e la pelle nei punti di attacco viene sgrassata con alcool.

A seconda che l'intero arto o una sua parte diventi oggetto di ricerca, il medico determina i luoghi e le modalità di applicazione degli elettrodi (longitudinali o trasversali).

Per studiare il flusso sanguigno periferico indebolito, viene solitamente scelto il metodo di attacco longitudinale (su una superficie dell'arto), in altri casi - trasversale (allo stesso livello, ma lati opposti).

Per studiare la dipendenza dell'emodinamica dalle condizioni esterne, il risultato della RVG a riposo viene spesso confrontato con il reogramma dopo vari test: farmacologici, di compressione o da sforzo..

Ad esempio, per escludere la trombosi venosa profonda, viene utilizzato un test di compressione: l'arto viene stretto brevemente con un bracciale e, dopo la rimozione, il RVG viene ripetuto. Per distinguere tra disturbi funzionali e organici della pervietà vascolare, viene utilizzato un test con nitroglicerina (0,5 mg sotto la lingua, dopo 5 minuti - RVG ripetuto).

Per confrontare il reogramma con l'attività del cuore, parallelamente, se possibile, vengono registrati anche elettrocardiogrammi e fono-cardiogrammi (ECG e PCG).

Indicatori chiave: cosa misurano

Il risultato di RVG degli arti inferiori o superiori (reogramma) è una curva quasi periodica complessa, l'interpretazione della reovasografia si basa sullo studio delle proprietà dell'onda reografica media:

  • qualitativo - la presenza di "picchi", la pendenza e la piattezza degli "alti" e dei "bassi";
  • quantitativo: il valore dell'ampiezza, la lunghezza di alcuni intervalli di tempo, ecc..

Gli indici di controllo vengono calcolati utilizzando i valori trovati e formule speciali:

  • reografica (RI, registra l'intensità del flusso sanguigno arterioso);
  • elasticità (IE, riflette la condizione delle pareti delle arterie);
  • resistenza periferica (IPR);
  • il valore del deflusso venoso (VO).
L'IR è considerato l'indicatore principale: il suo valore viene utilizzato per giudicare la passabilità del canale della nave. ISS e VO, a differenza di IE e RI, rappresentano solo caratteristiche numeriche indirette.

Gli intervalli di riferimento per gli indici non sono elencati qui per i seguenti motivi:

  1. Nella reografia non esiste un'unica terminologia e metodologia di calcolo: i coefficienti con lo stesso nome, calcolati in condizioni simili per rappresentanti della stessa fascia di età in diverse istituzioni mediche, possono differire decine di volte.
  2. Le norme sono determinate separatamente per ogni segmento dell'arto: spalla, avambraccio, mano, coscia, parte inferiore della gamba, piede.
  3. I valori di alcuni indicatori dipendono dall'età: ad esempio, nelle persone anziane, l'IR è inferiore rispetto ai giovani sani (questo è particolarmente vero per i vasi della parte inferiore della gamba).

Si noti che non ci sono differenze significative nei risultati di RVG per sesso, geografia o etnia..

Come viene decifrato il reogramma è descritto nel video:

I risultati non sono normali: cosa c'è dopo

RVG è un metodo grafico, ma visualizza solo i risultati dei calcoli e alcune caratteristiche del flusso sanguigno vengono valutate solo indirettamente. Nonostante ciò, RVG consente di escludere patologie vascolari con sufficiente precisione ed è efficace come metodo di screening per la diagnostica negativa..

Ma cosa succede se, durante la procedura, vengono rilevate deviazioni dalla norma?

Se il reogramma ha registrato lievi cambiamenti funzionali, il medico prescriverà l'osservazione dinamica (RVG periodico ripetuto), farmaci per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni ed esercizi di fisioterapia. Verranno sicuramente fornite raccomandazioni su come modificare la dieta e, eventualmente, il regime di lavoro..

È meglio ripetere RVG sullo stesso reografo, o almeno su un reografo dello stesso tipo, poiché le norme (valori medi di persone sane) per dispositivi diversi possono differire. Inoltre, gli elettrodi all'arto devono essere fissati nello stesso modo (longitudinale o trasversale) e rigorosamente negli stessi punti.

In caso di disturbi funzionali o organici più gravi, al paziente vengono mostrati esami aggiuntivi per fare una diagnosi e scegliere un metodo di trattamento: chirurgico o medico.

Breve descrizione dei metodi diagnostici "concorrenti"

Per studiare il sistema circolatorio vengono utilizzati anche l'angiografia con contrasto a raggi X (RC) o con risonanza magnetica (MR), l'ecografia Doppler (USDG) e l'angiografia duplex a colori (DS). Questi metodi, a differenza dell'RVG, consentono non solo di valutare il tono e la pervietà dei vasi sanguigni, ma anche di considerarli in sezione o in forma tridimensionale sullo sfondo di altre strutture anatomiche..

L'angiografia RC è un metodo a raggi X, il che significa che non è applicabile durante l'esame di donne in gravidanza e bambini piccoli..

A causa della gravità della procedura (anestesia, iniezione di antistaminico, cateterismo dei vasi, iniezione di mezzo di contrasto di iodio e raggi X), lo studio ha ulteriori controindicazioni:

  • tromboflebite;
  • allergia allo iodio;
  • insufficienza cardiaca o renale.

L'angiografia RM non trasporta il carico di radiazioni sul corpo del paziente, ma la tomografia RM è un'apparecchiatura complessa e costosa, quindi è ancora possibile essere esaminata solo negli ospedali regionali. Il prezzo, di conseguenza, sarà anche "regionale": un ordine di grandezza superiore al costo di RVG.

Gli studi ecografici basati su doppler dei vasi sanguigni sono informativi, innocui e più accessibili della risonanza magnetica. Tuttavia, la probabilità di trovare il dispositivo richiesto nella clinica più vicina è ancora lontana da quella..

L'angioscansione duplex è un'opzione complessa, perché lo studio si svolge in parallelo in due modalità: ecografia convenzionale (fornisce proiezioni locali bidimensionali in bianco e nero) ed ecografia. A proposito, non esiste una scansione "triplex": è solo uno stratagemma di marketing che utilizza una terza "finestra" di colore sull'ecografia.

Gli esami elencati in questa sezione non sono diagnostici di "prima scelta" (tranne, eventualmente, USDG), ma sono prescritti dopo che l'RVG ha corretto le deviazioni dalla norma.

Quindi, ora conosci i principi di base della reovasografia e le sue differenze rispetto ad altri metodi per diagnosticare i vasi degli arti..

E sebbene questo sia uno di quegli esami che tutti possono "prescrivere" a se stessi senza danni alla salute e al portafoglio, tuttavia ricorda che solo il medico che ha eseguito la diagnosi può decifrare correttamente i risultati: i valori dei principali coefficienti dipendono in modo significativo dal tipo di apparato.

Reovasografia di mani e piedi: l'essenza del metodo, le indicazioni, come si fa e si decifra

Autore: Bogdan Potapenko, paramedico dell'ambulanza sotto la direzione del medico della prima categoria Z. Nelly Vladimirovna

Spesso, dopo un infortunio o un incidente con lesioni fisiche, puoi sentire la frase: "mani e piedi sono intatti - è già buono". Il detto popolare ha una solida base, poiché l'importanza del normale funzionamento degli arti non può essere sottovalutata. Se, per qualche motivo, una persona ha iniziato a provare uno spiacevole intorpidimento delle braccia o delle gambe, crampi o schiocco di freddo, i medici, oltre a un possibile esame completo, prescrivono uno studio come la reovasografia.

Caratteristiche della circolazione sanguigna nel corpo

Il sistema circolatorio del corpo ha due cerchi: un piccolo cerchio, che regola il flusso sanguigno nei polmoni umani, e anche uno grande, che fornisce ossigeno e nutre tutti gli altri organi umani. Il sangue dal ventricolo sinistro del muscolo cardiaco passa nell'aorta, quindi attraversa le arterie - piccoli vasi sanguigni.
Il sangue rimuove le sostanze di decomposizione così come l'anidride carbonica, purificando il corpo. Quindi si accumula nelle venule, da cui passa attraverso le vene e raggiunge l'atrio destro. Il plasma sanguigno venoso viene fornito al piccolo cerchio di afflusso di sangue, dove viene riempito di ossigeno nei polmoni e raggiunge nuovamente il cuore per formare prima un cerchio grande.


Diagramma di circolazione umana

La più alta velocità di movimento del sangue è nell'aorta, la più debole - nei capillari. Per questo motivo i disturbi circolatori si manifestano inizialmente in quelle parti del corpo più lontane dalla regione del cuore: si tratta dei vasi delle gambe e della testa..

Una persona ha 2 circoli di circolazione sanguigna: grande e piccolo. Il primo trasporta il sangue arterioso e raccoglie il sangue venoso in tutto il corpo, mentre il secondo serve solo i polmoni. Quando respira, il sangue è saturo di ossigeno, entra nel cuore che, durante le contrazioni, lo trasporta in tutto il corpo grazie alla rete ramificata delle arterie.

L'interruzione del sistema circolatorio (arterie, vene, piccoli capillari, venule) colpisce organi, tessuti, portando a cambiamenti funzionali o organici. Anche piccole stenosi dei vasi sanguigni, spasmi dei capillari possono essere espressi in dolore, intorpidimento, diminuzione della temperatura delle estremità e altri sintomi. Ecco perché è così importante determinare il livello e la natura della lesione in tempo per prescrivere il trattamento appropriato il prima possibile..

Il principio di funzionamento della reografia e dei suoi tipi

La reografia è un metodo per studiare l'afflusso di sangue a organi e parti del corpo umano. Consiste nel misurare e visualizzare graficamente le fluttuazioni dell'impulso di impedenza, a seconda del volume sanguigno dell'organo. (L'impedenza è la resistenza dei tessuti al passaggio della corrente alternata ad alta frequenza.)

L'idea e la prima tecnologia di rilevamento furono formulate da N. Mann nel 1937 e successivamente sviluppate da scienziati austriaci e sovietici.

L'area di applicazione della reografia è praticamente illimitata: cervello, membrana oculare, arti, cuore, polmoni, fegato e altri organi interni. Ci sono nomi per le procedure su singole parti del corpo:

  • REG - reoencefalografia (cervello);
  • ORG - oftalmoreografia (coroide);
  • RVG - reovasografia (vasi degli arti superiori e inferiori).

Che cos'è - reovasografia (RVG) dei vasi degli arti superiori e inferiori? Considera tutte le sfumature in ordine.

RVG consente di diagnosticare patologie di riempimento ematico dei tessuti (ischemia e iperemia),

(restringimento) lesioni vascolari, ma non è in grado, ad esempio, di determinarle in modo affidabile

(rigonfiamento della parete vascolare).

Inoltre, RVG fornisce un modo conveniente per stabilire la natura dei disturbi emodinamici - organici o funzionali. L'esame permette di scoprire se il deterioramento delle caratteristiche del flusso sanguigno è dovuto a ragioni anatomiche o è provocato da uno stile di vita scorretto.

L'RVG viene necessariamente assegnato in base ai reclami soggettivi del paziente su:

  • crampi alle gambe o gonfiore;
  • l'emergere di vene varicose;
  • dolore e / o debolezza quando si cammina, si alza e scompare senza motivo;
  • intorpidimento, freddo, piedi o mani pallidi;
  • dolore alle mani con sforzo leggero oa riposo.

Non ci sono controindicazioni assolute per la procedura, ma le seguenti sono considerate relative:

  • esacerbazione di malattie croniche;
  • gravi malattie infettive;
  • malattie in cui è impossibile cancellare agenti antipiastrinici, anticoagulanti, emostatici e farmaci che influenzano il tono vascolare - psicostimolanti, analettici, ecc..

Il costo dell'esame varia a seconda dello stato della clinica, del tipo di reografo e del numero di campioni (farmacologici e funzionali).

Nella Federazione Russa, per la reovasografia su un dispositivo con elaborazione digitale dei dati, dovrai pagare da 1300 a 2800 rubli.

Per fare un confronto, forniamo i prezzi in altri paesi che sono popolari tra i russi che aderiscono al "turismo medico":

  • Bielorussia - da 15 a 30 mila bbl, ma per i cittadini stranieri c'è un listino prezzi separato (in media - $ 10);
  • Ucraina - da 220 a 350 UAH;
  • Israele - da $ 100 a $ 200;
  • Germania - da 300 a 700 euro.

La preparazione per RVG richiede le seguenti semplici restrizioni da parte del paziente:

  • il giorno prima della procedura, interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano il flusso sanguigno e la permeabilità vascolare;
  • non fumare, masticare gomme alla nicotina o annusare tabacco per almeno 8 ore;
  • non mangiare o sottoporsi a uno sforzo fisico intenso per 2 ore;
  • 15 minuti prima della procedura, assumere una posizione orizzontale, rilassarsi e sdraiarsi in silenzio.

La temperatura nello studio in cui si svolge l'esame è impostata nell'intervallo di 20-23 ° C, poiché il paziente dovrà rimuovere tutto ciò che copre e stringe le braccia o le gambe e rimanere fermo per qualche tempo.

Per registrare le fluttuazioni di impedenza, gli elettrodi (alluminio, piombo, ottone, ecc.) Sono fissati su entrambi gli arti del paziente, e sono posizionati in modo rigorosamente simmetrico e la pelle nei punti di attacco viene sgrassata con alcool.

A seconda che l'intero arto o una sua parte diventi oggetto di ricerca, il medico determina i luoghi e le modalità di applicazione degli elettrodi (longitudinali o trasversali).

Per studiare il flusso sanguigno periferico indebolito, viene solitamente scelto il metodo di attacco longitudinale (su una superficie dell'arto), in altri casi - trasversale (allo stesso livello, ma lati opposti).

Per studiare la dipendenza dell'emodinamica dalle condizioni esterne, il risultato della RVG a riposo viene spesso confrontato con il reogramma dopo vari test: farmacologici, di compressione o da sforzo..

Ad esempio, per escludere la trombosi venosa profonda, viene utilizzato un test di compressione: l'arto viene stretto brevemente con un bracciale e, dopo la rimozione, il RVG viene ripetuto. Per distinguere tra disturbi funzionali e organici della pervietà vascolare, viene utilizzato un test con nitroglicerina (0,5 mg sotto la lingua, dopo 5 minuti - RVG ripetuto).

Per confrontare il reogramma con l'attività del cuore, parallelamente, se possibile, vengono registrati anche elettrocardiogrammi e fono-cardiogrammi (ECG e PCG).

Il risultato di RVG degli arti inferiori o superiori (reogramma) è una curva quasi periodica complessa, l'interpretazione della reovasografia si basa sullo studio delle proprietà dell'onda reografica media:

  • qualitativo - la presenza di "picchi", la pendenza e la piattezza degli "alti" e dei "bassi";
  • quantitativo: il valore dell'ampiezza, la lunghezza di alcuni intervalli di tempo, ecc..

Gli indici di controllo vengono calcolati utilizzando i valori trovati e formule speciali:

  • reografica (RI, registra l'intensità del flusso sanguigno arterioso);
  • elasticità (IE, riflette la condizione delle pareti delle arterie);
  • resistenza periferica (IPR);
  • il valore del deflusso venoso (VO).

L'IR è considerato l'indicatore principale: il suo valore viene utilizzato per giudicare la passabilità del canale della nave. ISS e VO, a differenza di IE e RI, rappresentano solo caratteristiche numeriche indirette.

Gli intervalli di riferimento per gli indici non sono elencati qui per i seguenti motivi:

  1. Nella reografia non esiste un'unica terminologia e metodologia di calcolo: i coefficienti con lo stesso nome, calcolati in condizioni simili per rappresentanti della stessa fascia di età in diverse istituzioni mediche, possono differire decine di volte.
  2. Le norme sono determinate separatamente per ogni segmento dell'arto: spalla, avambraccio, mano, coscia, parte inferiore della gamba, piede.
  3. I valori di alcuni indicatori dipendono dall'età: ad esempio, nelle persone anziane, l'IR è inferiore rispetto ai giovani sani (questo è particolarmente vero per i vasi della parte inferiore della gamba).

Fase preparatoria

Prima della revasografia dei vasi delle estremità, è necessario eseguire un po 'di preparazione, che renderà i risultati della procedura più affidabili. Per esempio:

  • il giorno prima della procedura, i pazienti che stanno subendo un ciclo di trattamento farmacologico devono interrompere l'assunzione di farmaci (un rifiuto temporaneo dei farmaci deve essere concordato con il medico);
  • devono trascorrere almeno 2 ore dal momento della fumata (per fumatori);
  • 15 minuti prima dell'inizio della procedura, il paziente deve rilassarsi.

Situazioni stressanti e attività fisica rendono inaffidabili i risultati della ricerca, così come i farmaci che influenzano il lavoro del sistema cardiovascolare, oltre a stimolanti di qualsiasi tipo. Prima della procedura, le braccia e le gambe del paziente devono essere libere dagli indumenti..

Vantaggi del metodo reovasografico

Cos'è l'RVG e qual è il suo uso diagnostico? RVG è considerato un metodo altamente informativo per rilevare lesioni vascolari per i seguenti motivi:

  • esame non invasivo;
  • completamente indolore;
  • non ci sono controindicazioni;
  • l'accuratezza della descrizione di tutte le possibili violazioni dell'emodinamica delle estremità;
  • RVG degli arti inferiori consente di determinare la circolazione del flusso sanguigno principale o collaterali;
  • il sito di variazione del flusso sanguigno viene valutato accuratamente;
  • diagnosi differenziale tra la natura funzionale dei cambiamenti emodinamici e quella organica.

Indicazioni e controindicazioni

Una limitazione per l'appuntamento della procedura possono essere alcune malattie della pelle che interferiscono con l'applicazione degli elettrodi, ad esempio ulcere, ferite, ecc. La violazione della circolazione del flusso sanguigno si verifica più spesso nelle aree più distanti dal cuore, quindi i vasi sanguigni sulle gambe sono più vulnerabili, inoltre, sono esposti a stress costante, che aggrava l'insorgenza di disturbi vascolari. La reovasografia vascolare (RVG) viene prescritta quando un paziente presenta i seguenti sintomi:

  • intorpidimento degli arti;
  • dolore durante il movimento oa riposo;
  • rigonfiamento;
  • convulsioni;
  • la comparsa di cianosi delle dita o dei piedi;
  • zoppia;
  • ulcere cicatrizzanti di lunga durata e crepe nelle gambe o nei talloni.

La procedura può essere necessaria per le persone che fumano.
La procedura è prescritta per il diabete, poiché la malattia è spesso complicata da disturbi circolatori. E anche per la prevenzione delle patologie vascolari negli anziani, perché con l'invecchiamento del corpo diminuisce l'elasticità delle pareti dei vasi sanguigni. La procedura può essere prescritta anche ai fumatori che lamentano dolore alle gambe. La RVG dei vasi degli arti inferiori viene utilizzata per la diagnostica quando si sospettano le seguenti malattie:

  • flebeurisma;
  • aterosclerosi dei vasi delle gambe;
  • tromboflebite;
  • La sindrome di Raynaud.

La reovasografia degli arti superiori e inferiori è considerata un esame sicuro e non ha controindicazioni assolute, ad eccezione di alcune restrizioni: esacerbazione di malattie croniche, infezioni gravi, assunzione di farmaci che influenzano l'emodinamica (anticoagulanti, agenti antipiastrinici, beta-bloccanti, inibitori dei canali del calcio e altri).

L'esame può essere eseguito dopo che la riacutizzazione si è attenuata, completo recupero dalle infezioni e sospensione del farmaco, se non sono vitali.

Se la malattia vascolare non è stata precedentemente diagnosticata, ma il paziente lamenta freddezza delle braccia, delle gambe o dei loro segmenti (mano, piede), scolorimento della pelle (temporaneo o permanente), intorpidimento, reovasografia degli arti inferiori e delle mani possono diventare un metodo significativo per determinarne le cause sofferenza. Per monitorare il corso del processo patologico e la sua terapia, la reovasografia è prescritta per i seguenti disturbi:

  • malattie della rete venosa (vene varicose, flebiti, trombosi e loro combinazioni);
  • violazione della circolazione periferica dovuta al diabete mellito;
  • La sindrome di Raynaud;
  • danno ai gangli del midollo spinale con alterato flusso sanguigno periferico;
  • cambiamenti aterosclerotici.


Anche il sospetto di una malattia così comune come le vene varicose è un'indicazione per la reovasografia.
Se si sospetta una tale patologia o per controllare il trattamento eseguito, viene prescritto RVG, che in questo caso è un metodo efficace e informativo per esaminare i vasi degli arti superiori e inferiori. Se si sospetta un trombo, un reogramma ottenuto come risultato della reovasografia può diventare una fonte affidabile di informazioni.

La reovasografia degli arti inferiori può essere prescritta ai forti fumatori che lamentano claudicazione intermittente e dolore alle gambe, poiché spesso le persone con questa cattiva abitudine soffrono di endoarterite obliterante, patologia vascolare degli arti inferiori. Quelli superiori sono colpiti molto meno spesso..

  1. Vene varicose, tromboflebite degli arti inferiori, trombosi venosa profonda.
  2. Aterosclerosi degli arti inferiori, endoarterite obliterante e altre lesioni arteriose.
  3. Malattie reumatiche (sindrome di Raynaud, vasculite sistemica, ecc.)
  4. Diabete mellito complicato da angiopatia dei vasi delle gambe.

Azioni preventive

Per prevenire tali problemi di salute, è necessario monitorare il livello di glucosio nel sangue e regolarlo se necessario. Per non sviluppare angiopatia nel diabete mellito, è necessario:

  • normalizzare il peso corporeo;
  • aderire a una dieta speciale;
  • sbarazzarsi delle cattive abitudini;
  • osservare le regole di igiene personale.

Per ridurre il rischio di complicanze del diabete, inclusa l'angiopatia, è necessario sottoporsi regolarmente a esami programmati e attenersi alle raccomandazioni del proprio medico.

Dopo RVG di estremità

Le patologie più gravi iniziano con manifestazioni minori a cui una persona spesso non presta attenzione. Ma l'infarto, l'ictus, l'amputazione degli arti sono gravi conseguenze dei cambiamenti vascolari.

Il ritmo della vita, l'alimentazione squilibrata, l'eccessivo stress psicoemotivo contribuiscono allo sviluppo di una particolare malattia vascolare.

Pertanto, la diagnosi precoce di una malattia o di una condizione instabile, una terapia adeguata e competente è un aspetto importante per mantenere la salute in futuro..

Esistono molti metodi diagnostici, ma la preferenza è sempre data a metodi non invasivi ad alto contenuto informativo. Uno di questi metodi è la reovasografia (RVG).

I vasi sono tubi elastici di vari diametri - senza di essi, il corpo umano non può funzionare completamente.

I vasi arteriosi forniscono ossigeno e sostanze nutritive ai tessuti, il cui volume è significativamente ridotto quando il flusso sanguigno è disturbato, ad esempio, con stenosi di varia gravità.

I vasi venosi raccolgono prodotti metabolici, quindi il loro normale funzionamento non è meno significativo.

RVG è un test diagnostico economico e di facile esecuzione, per la cui realizzazione sono necessari un apparato ECG (elettrocardiografo), un attacco reografico e speciali elettrodi circolari. Allo stadio attuale di sviluppo della medicina, è possibile la registrazione dei dati informatici, il che facilita notevolmente il compito degli operatori sanitari.

RVG consente di escludere o confermare la presenza di patologie vascolari con sufficiente precisione

Il metodo RVG si basa sulla registrazione della resistenza dei tessuti a una corrente alternata di alta frequenza, che non porta sensazioni spiacevoli. A causa del fatto che il sangue conduce bene una corrente elettrica, l'indicatore di resistenza cambierà a seconda della fase del flusso sanguigno. Questa dipendenza è inversamente proporzionale: maggiore è l'afflusso di sangue, minore è la resistenza ai tessuti e viceversa..

L'afflusso di sangue ai tessuti e agli organi oscilla costantemente da un numero alto a uno basso. Il cuore si contrae e getta una porzione di sangue nell'aorta, la pressione aumenta nei vasi arteriosi, che si estinguono con il flusso sanguigno (dai vasi grandi a quelli piccoli). Questo fenomeno fisiologico è chiamato onda del polso..

Il reovasogramma è un riflesso grafico dell'onda del polso: con un aumento del riempimento di sangue, l'ampiezza della curva aumenta e con una diminuzione diminuisce.

Quando si registrano i cambiamenti nella resistenza sul grafico, uno specialista in diagnostica funzionale può identificare i segni di disturbi circolatori o trarre una conclusione sulla presenza di un normale flusso sanguigno.

Se il paziente lamenta disagio alle estremità, dolore, crampi o intorpidimento persistente, il medico nota una freddezza delle braccia e delle gambe, pallore della pelle, può sospettare una violazione dell'emodinamica in queste parti del corpo. Per confermare o negare la diagnosi, viene prescritta la reovasografia.

È possibile sottoporsi alla reovasografia sia su decisione del medico che su base volontaria senza rinvio. Per sottoporsi volontariamente alla reovasografia, è necessario rivolgersi a un centro diagnostico multifunzionale, un ambulatorio di patologia vascolare o uno studio privato specializzato nello studio della patologia vascolare degli arti.

La reovasografia consente di vedere le violazioni del flusso sanguigno nel letto degli arti superiori e inferiori

Concetti basilari

La reovasografia o RVG è un moderno metodo di diagnostica funzionale che consente di valutare lo stato del flusso sanguigno nel sistema vascolare delle braccia e delle gambe. È più spesso usato per diagnosticare la circolazione sanguigna nei vasi delle gambe, perché le patologie vascolari che interessano le vene delle gambe sono più comuni.

I dati ottenuti a seguito della procedura consentono di giudicare il tono della rete vascolare delle estremità e lo stato del sistema cardiovascolare nel suo complesso. Esaminando l'area selezionata con questo metodo, determinare la presenza di ostruzione vascolare o la presenza di stenosi vascolare. Sorge spesso la domanda su dove può essere eseguito il RVG dei vasi cerebrali. La domanda non è del tutto ammissibile.

Per capirlo, è necessario capire cos'è la ricerca reografica e cosa può essere..

Tra i metodi reografici ci sono:

  • reovasografia;
  • reoencefalografia (esame dei vasi cerebrali);
  • reoepatografia (esame del fegato);
  • reografia toracica e sua branca - reocardiografia.

La reovasografia degli arti inferiori, così come delle mani, è una procedura non traumatica, viene eseguita senza violare l'integrità dei tessuti ed è indolore. L'unico momento che può causare disagio è il processo di collegamento degli elettrodi. È spiacevole non in termini di dolore fisico, ma in termini di disagio emotivo.

La reovasografia è raccomandata non solo con una malattia esistente, ma anche in caso di reclami da parte del paziente su una diminuzione della sensibilità alla temperatura (freddo), formicolio, convulsioni, scolorimento blu, gonfiore, dolore agli arti. Di seguito è riportato un elenco delle più comuni patologie in cui è indicata la RVG senza mancare di valutare il grado di disturbo emodinamico:

  1. vene varicose degli arti inferiori, complicate da tromboflebite, flebite, difetto cutaneo ulcerativo, edema delle gambe;
  2. obliterazione dell'endarterite nei pazienti fumatori a lungo termine o in altre malattie delle arterie degli arti inferiori;
  3. aterosclerosi con formazione di placche vascolari aterosclerotiche, presenza di ischemia;
  4. Sindrome di Raynaud (nevrosi angiotrofica, che porta allo spasmo delle piccole arteriole terminali delle mani, meno spesso delle gambe);
  5. angiopatia diabetica dei vasi sanguigni in pazienti con diabete mellito;
  6. alcune malattie reumatiche (periarterite nodosa);
  7. embolia acuta, trombosi;
  8. malattie delle vibrazioni che colpiscono le arterie delle mani.

La reovasografia si basa sulla registrazione degli indicatori di resistenza della parete del sangue e dei vasi quando esposti a corrente alternata ad alta frequenza. Il paziente si siede su un divano, i vestiti devono essere rimossi. La pelle dell'area di prova viene trattata con alcool per sgrassare, quindi i sensori vengono fissati all'arto. Questi ultimi sono collegati al reografo tramite fili. I segnali ricevuti dalle navi vengono registrati sul film sotto forma di un grafico (reovasogramma). La durata della procedura è di circa 30-40 minuti.

I reografi sono multicanale, consentendo di registrare i dati da diverse aree degli arti superiori e inferiori e monocanale (la registrazione viene eseguita a turno).


I conduttori sono posizionati rigorosamente in modo simmetrico

La corrente colpisce la pelle, il sangue e i vasi e queste resistenze si riflettono sulla pellicola. Il plasma sanguigno ha un'alta conduttività della corrente elettrica, la minima - la pelle. Il reografo determina la resistenza totale alla corrente. La forma del grafico risultante, la natura delle curve, la quantità di salita o discesa danno al medico le informazioni necessarie sullo stato dell'emodinamica in un particolare vaso delle estremità.

Dopo la procedura di reovasografia, il paziente può tornare immediatamente al suo solito stile di vita, non sono richieste restrizioni nella dieta o nel comportamento. Il medico consegna la trascrizione (conclusione) o la consegna al medico curante, dopodiché viene prescritto il trattamento appropriato, se necessario.

È possibile sottoporsi a RVG delle navi delle estremità superiori e inferiori in qualsiasi clinica con le attrezzature necessarie e il personale qualificato. In combinazione con l'esame ecografico di vene e arterie, RVG fornisce una quantità ancora maggiore di informazioni sui cambiamenti vascolari e sui disturbi emodinamici.

Indicatori diagnostici

Il costo dell'esame varia a seconda dello stato della clinica, del tipo di reografo e del numero di campioni (farmacologici e funzionali).

Nella Federazione Russa, per la reovasografia su un dispositivo con elaborazione digitale dei dati, dovrai pagare da 1300 a 2800 rubli.

Lo studio è finalizzato allo studio dello stato del letto vascolare. I risultati si riflettono sul monitor del dispositivo sotto forma di onde sincrone, che sono un riflesso visivo della pienezza del sangue nel letto vascolare in una particolare fase del ciclo cardiaco. I risultati della ricerca sono scritti sotto forma di indici di reografia:

  • RI o RSI (indice reologico sistolico);
  • IE (elasticità);
  • DSI (caratterizza la quantità di deflusso e afflusso di sangue);
  • PI (resistenza periferica);
  • CA (asimmetria delle ampiezze dell'onda sistolica) e alcuni altri.

Questo indice, ottenuto dalla reovasografia, riflette il riempimento totale di sangue del segmento del corpo studiato. La dipendenza della resistenza del segmento dal suo riempimento di sangue è inversamente proporzionale. IE durante la reovasografia delle estremità caratterizza l'elasticità della parete vascolare dell'area studiata, il resto sono caratteristiche indirette dello stato.

Decrittazione delle informazioni ricevute

Un reogramma è solo una curva che riflette le fluttuazioni nella resistenza dei tessuti viventi alle correnti ad alta frequenza durante il ciclo cardiaco. Il lavoro principale ricade sulle spalle di un medico che decifrerà i dati digitali ricevuti. Ad esempio, la norma per RI è un valore superiore a 0,05 unità. RI uguale a 0,04-0,05 è considerato moderatamente ridotto e inferiore a 0,04 - bruscamente ridotto.

Per IE, un indicatore di 0,4 unità è considerato la norma, un livello di 0,2-0,4 unità indica una moderata diminuzione dell'elasticità della parete del vaso dell'arto studiato e un livello inferiore a 0,2 caratterizza la sua forte diminuzione. Il deflusso di sangue, registrato anche come indice, è considerato normale quando gli indicatori sono al livello di 0,2-0,5. Se l'indicatore raggiunge il limite inferiore o inferiore, il deflusso è considerato facilitato o potenziato, se l'indicatore supera 0,5, il deflusso è difficile. Il valore PI normale è 0,2-0,45. Questo indicatore può essere sovrastimato (da 0,55 e superiore) o sottostimato (da 0,15).

Decifrare i risultati consiste nel portare gli indicatori digitali a una chiara descrizione dello stato del letto vascolare sull'arto studiato. È lei che ti permette di prescrivere il trattamento corretto, controllare l'effetto terapeutico delle misure prese e tracciare lo sviluppo del processo patologico.

condividi con i tuoi amici!

Formazione

Non sono richieste preparazioni speciali per l'analisi, ma è necessario osservare alcune condizioni per ottenere risultati affidabili:

  • Completo relax. Pertanto, non dovresti eseguire la procedura dopo un turno di notte o in uno stato di stress..
  • Smetti di prendere farmaci 1 giorno prima di visitare l'ufficio. Se per motivi di salute il paziente è costretto ad assumere costantemente farmaci, è importante avvertire il medico di questo..
  • Smetti di fumare 2-3 ore prima della procedura, poiché la nicotina restringe i vasi sanguigni.

Questo esame non provoca assolutamente dolore o altro fastidio e non comporta alcun rischio per la salute. Ma è necessario prepararsi adeguatamente per lo studio della reovasografia vascolare..


Procedura di reovasografia vascolare

Come prepararsi per la reovasografia:

  • Il giorno prima della procedura, è necessario interrompere l'assunzione di farmaci e sostanze chimiche..
  • È imperativo smettere di fumare per almeno un giorno prima dell'esame. Poiché il fumo restringe i vasi sanguigni, l'esame non sarà affidabile.
  • Prima della procedura, il paziente deve calmarsi emotivamente. Si consiglia di rinunciare all'attività fisica.

Dopo che il paziente si è sdraiato sul divano, i sensori dell'apparato sono collegati a lui per la procedura. A seconda dell'area da esaminare, i sensori vengono fissati alle braccia o alle gambe.

La reovasografia dei vasi del cervello e di altre parti del corpo viene eseguita per circa venti-venticinque minuti. Per identificare il tipo di patologia - spasmo funzionale o organico, la reovasografia viene talvolta eseguita con un test della nitroglicerina. Al paziente viene somministrata una compressa di nitroglicerina e l'esame prosegue dopo cinque minuti. È anche sicuro.

Le informazioni ottenute dalla reovasografia consentono una corretta diagnosi e prevenzione dell'insorgenza della malattia. Quindi non vale la pena ritardare il sondaggio..

A seconda che l'intero arto o una sua parte diventi oggetto di ricerca, il medico determina i luoghi e le modalità di applicazione degli elettrodi (longitudinali o trasversali).

Per studiare il flusso sanguigno periferico indebolito, viene solitamente scelto il metodo di attacco longitudinale (su una superficie dell'arto), in altri casi - trasversale (allo stesso livello, ma lati opposti).

La reovasografia è una procedura semplice e non lunga. Una persona durante esso si trova sulla schiena, su un divano. Il medico diagnostico funzionale attacca (di solito utilizzando ventose) i sensori alla pelle delle braccia o delle gambe esaminate. La procedura stessa richiede circa 10-15 minuti. Prima di eseguirlo, è necessario seguire alcuni semplici consigli preparatori:

  • Riposo preliminare per rilassare completamente i muscoli e normalizzare il flusso sanguigno in essi (15-20 minuti prima dell'inizio dell'esame).
  • Per diversi giorni (almeno 24 ore), è necessario interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano il livello di pressione sanguigna e lo stato dei vasi sanguigni.
  • È necessario escludere l'assunzione di alcol diversi giorni prima dell'esame.
  • Le persone che fumano dovrebbero astenersi dal fumare per diverse ore.
  • Il giorno della reovasografia, è consigliabile cercare di evitare gravi stress fisici o emotivi.

L'implementazione di semplici raccomandazioni preparatorie prima della reovasografia consentirà di ottenere la massima qualità e risultati di ricerca oggettivi.

Diagnostica

Durante lo studio, il paziente deve essere in posizione supina sul divano (durante l'esame dei vasi delle estremità) o seduto su una sedia speciale (durante l'esame dei vasi del collo e della testa). Le aree del corpo in cui devono essere applicati i sensori devono essere libere da indumenti. Per calmarsi, rilassarsi e riportare il polso alla normalità, l'operatore sanitario che controlla la registrazione delle letture può suggerire di sdraiarsi tranquillamente per cinque-dieci minuti (se necessario).


Lo studio viene effettuato con il paziente sdraiato sulla schiena

Inoltre, la pelle, come gli elettrodi stessi, viene sgrassata con alcool (anche questo è necessario per la disinfezione). Successivamente, i sensori vengono applicati ai luoghi trattati..

Quando si esaminano i vasi delle gambe, sono attaccati nella fossa poplitea delle articolazioni dell'anca e della caviglia. Durante la diagnosi di patologie delle arterie e delle vene delle mani - nell'area del polso, dell'ascella e della fossa ulnare. La fissazione deve essere rigorosamente simmetrica per consentire una valutazione comparativa dell'emodinamica su entrambi gli arti.


Il diagramma mostra dove devono essere collegati i sensori degli arti

Quando si registra la resistenza vascolare della zona della testa e del collo, i sensori sono fissati a uno speciale nastro gommato, che a sua volta viene applicato all'area richiesta, a seconda di quali vasi devono essere esaminati, la pelle viene prima lubrificata con uno speciale gel di contatto.


Il punto di attacco degli elettrodi dipende da quali vasi devono essere esaminati.

In alcuni casi, i medici utilizzano test speciali durante la diagnosi per aiutare a fornire un'immagine più accurata. I più comuni sono:

  • Test della nitroglicerina. Consiste nel fissare la resistenza vascolare durante l'assunzione di compresse di nitroglicerina. La conclusione è che lo studio viene effettuato prima e dopo il riassorbimento del farmaco. Questo test consente di valutare la capacità di espansione dei vasi spasmodici. Se il farmaco non ha causato alcun cambiamento sul reogramma, il campione è considerato negativo e lo spasmo è considerato una lesione vascolare organica (questo è più spesso osservato con lesioni vascolari da aterosclerosi). Questo test è controindicato nelle donne in gravidanza e nei bambini di età inferiore ai sedici anni..
  • Prova a freddo. È più spesso usato per studiare la microcircolazione delle dita della mano. Un tale stress test sarà molto informativo nello sviluppo della malattia di Raynaud, quindi viene utilizzato in casi speciali. Dopo un singolo esame, al paziente viene chiesto di tenere i pennelli sotto un getto di acqua fredda per uno e mezzo o due minuti, dopodiché lo studio viene ripetuto. Il test è considerato negativo quando il flusso sanguigno e la pulsazione vascolare vengono ripristinati entro l'ottavo minuto dopo il raffreddamento. Se entro quindici minuti non è cambiato nulla o il ripristino del flusso sanguigno avviene lentamente, il campione è considerato positivo.
  • Test di compressione. Viene eseguito dopo aver esaminato le navi in ​​uno stato calmo. Sugli arti vengono applicati speciali polsini gommati, che schiacciano i tessuti, a seguito dei quali l'afflusso e il deflusso del sangue vengono interrotti. Successivamente, vengono applicati i sensori, il bracciale viene rimosso e viene valutata la velocità di ripristino del flusso sanguigno. Questo metodo è considerato informativo se il paziente ha una trombosi delle vene piccole e grandi..
  • Gira e inclina la testa. Durante la diagnosi di patologie dei vasi della testa e del collo, il medico potrebbe chiederti di girare o inclinare la testa da un lato o dall'altro e fissarla in questa posizione per alcuni secondi. Tale test è necessario per monitorare il riempimento di sangue del letto vascolare..

DETTAGLI: Consolidamento delle pareti dell'aorta e delle pareti della valvola aortica

Molti sono preoccupati per la questione di quanto sia pericolosa la diagnosi, poiché non tutti sono pronti ad accettare il fatto che una corrente elettrica passerà attraverso il suo corpo. Stranamente, la procedura è considerata assolutamente sicura, inoltre è indolore per il paziente. Non c'è da stupirsi che sia indicato per l'esame dei vasi sanguigni nelle donne in gravidanza e nei bambini..

Come prepararsi per RVG?

Che cos'è RVG e come prepararlo, di solito dice al medico che conduce lo studio. Si verifica una valutazione affidabile delle caratteristiche del flusso sanguigno attraverso i vasi a condizione che le vene e le arterie del paziente non siano influenzate da ulteriori fattori esterni o interni (indumenti a pressione, cintura, eccitazione, freddo in ufficio, farmaci, nicotina, caffè). Per fare ciò, prima della procedura di reovasografia, devi:

  • interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano l'emodinamica (con il permesso del medico curante);
  • non fumare prima dell'esame per almeno 7 ore;
  • ultimo pasto in 2 ore, non bere caffè per un giorno;
  • limitare l'esercizio;
  • lo studio viene svolto in una stanza calda, il paziente si toglie quasi tutti i vestiti e giace tranquillamente sul divano per 10 minuti per rilassarsi.

Qualsiasi medico dirà che questi fattori possono modificare le letture RVG degli arti superiori e inferiori, quindi è necessario prepararsi con attenzione per lo studio imminente.

Svantaggi

La reovasografia degli arti inferiori presenta svantaggi molto piccoli, a loro possono essere attribuiti i seguenti punti:

  • Fattore umano. Se ci sono troppi pazienti, la mancanza di un riposo adeguato per l'infermiere può portare a una mancanza di attenzione e questo può influire sulla qualità della registrazione. Se si osservano le condizioni di lavoro, il regime di riposo, le qualifiche del personale medico sono elevate, questo meno è assente.
  • La qualità della tecnologia. Gli attacchi reografici possono interferire con i risultati. L'uso dei computer elimina tali svantaggi nella ricerca.

Indicatori diagnostici

La reovasografia o RVG è un moderno metodo di diagnostica funzionale che consente di valutare lo stato del flusso sanguigno nel sistema vascolare delle braccia e delle gambe. È più spesso usato per diagnosticare la circolazione sanguigna nei vasi delle gambe, perché le patologie vascolari che interessano le vene delle gambe sono più comuni. I dati ottenuti a seguito della procedura consentono di giudicare il tono della rete vascolare degli arti e lo stato del sistema cardiovascolare nel suo complesso..

Esaminando l'area selezionata con questo metodo, determinare la presenza di ostruzione vascolare o la presenza di stenosi vascolare. Sorge spesso la domanda su dove può essere eseguito il RVG dei vasi cerebrali. La domanda non è del tutto legittima. Per capirlo, è necessario capire cos'è la ricerca reografica e cosa può essere..

L'IR è considerato l'indicatore principale: il suo valore viene utilizzato per giudicare la passabilità del canale della nave. ISS e VO, a differenza di IE e RI, rappresentano solo caratteristiche numeriche indirette.

Si noti che non ci sono differenze significative nei risultati di RVG per sesso, geografia o etnia..

L'essenza della tecnica

La reovasografia vascolare è un metodo diagnostico funzionale che aiuta a valutare la circolazione sanguigna alle estremità. La procedura viene solitamente eseguita per controllare il flusso sanguigno nelle gambe..

Ciò è dovuto al fatto che i vasi in questa parte del corpo sono più colpiti dalle patologie..

La ricerca è un metodo diagnostico sicuro. Durante la sua implementazione, il paziente non avverte disagio, non ha reazioni collaterali. Non ci sono restrizioni sullo scopo della tecnica.

Con l'aiuto di RVG delle gambe, vengono determinati disturbi nel lavoro dei vasi sanguigni, causati da una diminuzione del tono venoso, un malfunzionamento del trofismo e difficoltà con il flusso sanguigno. Durante l'esecuzione della diagnostica, l'apparecchiatura registra indicatori, con l'aiuto dei quali viene valutato lo stato delle navi.

I risultati non sono normali: cosa c'è dopo

RVG è un metodo grafico, ma visualizza solo i risultati dei calcoli e alcune caratteristiche del flusso sanguigno vengono valutate solo indirettamente. Nonostante ciò, RVG consente di escludere patologie vascolari con sufficiente precisione ed è efficace come metodo di screening per la diagnostica negativa..

Ma cosa succede se, durante la procedura, vengono rilevate deviazioni dalla norma?

Se il reogramma ha registrato lievi cambiamenti funzionali, il medico prescriverà l'osservazione dinamica (RVG periodico ripetuto), farmaci per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni ed esercizi di fisioterapia. Verranno sicuramente fornite raccomandazioni su come modificare la dieta e, eventualmente, il regime di lavoro..

È meglio ripetere RVG sullo stesso reografo, o almeno su un reografo dello stesso tipo, poiché le norme (valori medi di persone sane) per dispositivi diversi possono differire. Inoltre, gli elettrodi all'arto devono essere fissati nello stesso modo (longitudinale o trasversale) e rigorosamente negli stessi punti.

In caso di disturbi funzionali o organici più gravi, al paziente vengono mostrati esami aggiuntivi per fare una diagnosi e scegliere un metodo di trattamento: chirurgico o medico.

Pro del sondaggio

Ogni studio presenta vantaggi e svantaggi. Possono essere collegati con il lato tecnico o con la professionalità del personale. È importante che tutti gli aspetti negativi possano essere corretti e sottoposti a debug per migliorare il processo diagnostico. I vantaggi di RVZ sono i seguenti:

  • Metodo non invasivo. Un punto positivo significativo: il paziente non è esposto a influenze spiacevoli e dolorose, ad esempio il cateterismo venoso. Lo studio non necessita di una sala regime appositamente attrezzata, sono sufficienti gli strumenti necessari.
  • Facilità di implementazione. Un grande vantaggio per il personale stesso. Un'infermiera qualificata può rimuovere un reovasogramma; il suo compito è applicare gli elettrodi e accendere il resografo. I risultati saranno analizzati da un medico..
  • Apparecchiature di ricerca economiche e convenienti.
  • Sicurezza della procedura. RVG è possibile per bambini e donne incinte.
  • Informazione affidabile. La pervietà dei vasi, la qualità del deflusso sanguigno, la patologia e il livello della loro prevalenza sono determinati con grande precisione..
  • È possibile effettuare la diagnosi differenziale delle lesioni vascolari da danno funzionale.

Risultati del reovasogramma

Il grafico risultante è un'alternanza di onde di altezze e larghezze diverse o uguali. La loro frequenza è sincrona con il polso del paziente. Le onde mostrano il riempimento di sangue di un'arteria o di una vena, a seconda dell'attività cardiaca. Durante la decodifica dell'RVG degli arti inferiori e di quelli superiori, il medico determina i seguenti importanti indicatori:

  • indice reografico (RI);
  • resistenza periferica (norma 0.2-0.45);
  • il valore del deflusso venoso di sangue (0,2-0,5);
  • elasticità dei vasi sanguigni (normalmente più di 0,4).

RI mostra il riempimento totale del vaso con sangue arterioso. Una cifra superiore a 0,05 è considerata la norma. Valori più piccoli indicano un flusso sanguigno insufficiente nel vaso studiato. Se la velocità di deflusso del sangue venoso è inferiore a 0,2, ciò indica una possibile espansione del vaso e superiore a 0,5: il deflusso di sangue dall'organo è difficile a causa di spasmi, stenosi o altri motivi.


Reovasogrammi normali dell'avambraccio (in alto) e della parte inferiore della gamba (in basso)

Inoltre, durante lo studio, possono essere eseguiti test che consentono di rilevare cambiamenti nascosti nell'emodinamica. La nitroglicerina (test farmacologico) e la compressione (test funzionale) sono più spesso utilizzate. Nel primo caso, viene eseguito il solito RVG dei vasi degli arti inferiori o superiori, quindi al paziente viene offerto di sciogliere una compressa di nitroglicerina (questo è un farmaco che normalmente dovrebbe espandere i vasi). Lo studio viene eseguito nuovamente dopo 5 minuti..

Se c'è un danno organico alle vene e alle arterie (placche aterosclerotiche, stenosi a causa dell'ispessimento delle pareti), i vasi non si espandono e il flusso sanguigno non cambierà (il test è considerato negativo). Se lo spasmo è funzionale, la nitroglicerina ripristinerà il flusso sanguigno alla normalità (test positivo).

Viene eseguito un test di compressione con un bracciale a pressione applicato alla coscia per determinare la trombosi venosa profonda degli arti inferiori. Gli indici del reogramma vengono confrontati con i dati dopo la rimozione del bracciale (valutare la velocità di ripristino del normale flusso sanguigno).

Regole generali di comportamento

Il giorno prima della reovasografia degli arti superiori e inferiori, è necessaria la preparazione:

  • interrompere l'assunzione di farmaci (informare il medico dell'assunzione costante di farmaci);
  • smettere di bere alcolici;
  • non fumare per due ore prima della procedura;
  • buon riposo.

La reovasografia sarà informativa se la persona è in uno stato rilassato. Dopo i turni di notte, durante l'eccitazione psico-emotiva e il trauma psicologico, non vale la pena esaminare i vasi.

L'armadio in cui viene eseguita la procedura è dotato di dispositivi di controllo della temperatura. Il congelamento del corpo distorce i risultati della reovasografia delle estremità, poiché i vasi reagiscono al freddo come fattore di stress.

Al paziente viene chiesto di togliersi i pantaloni. La pelle viene sgrassata con una soluzione alcolica. I sensori assomigliano a quelli usati per un elettrocardiogramma.

Gli elettrodi a striscia vengono applicati saldamente agli arti inferiori, simmetricamente a sinistra ea destra. Quindi i fili sono collegati al dispositivo. Quando arrivano le prime letture, sullo schermo vengono visualizzati una curva e un record grafico parallelo.

Esistono due tipi di provocazioni funzionali per valutare la risposta vascolare:

  1. Con l'aiuto del riassorbimento di una compressa di nitroglicerina per 5 minuti, lo spasmo vascolare viene rimosso, il flusso sanguigno aumenta. Gli indicatori di reografia ed elasticità dovrebbero normalmente aumentare. Un test positivo indica che le anomalie identificate sono funzionali. L'assenza di cambiamenti è la prova di un danno vascolare organico.
  2. La compressione viene utilizzata per la trombosi venosa profonda degli arti inferiori. Molto spesso, il test viene eseguito su donne in gravidanza. Un bracciale del tonometro viene applicato alla coscia per comprimere temporaneamente le vene superficiali. Dopo aver ricevuto nuovi indicatori, viene calcolato il tasso di recupero del tasso di abbandono.

DETTAGLI: Come abbassare la glicemia senza farmaci a casa, perché lo zucchero alto è pericoloso


Articolo Successivo
Cause e trattamento delle gengive sanguinanti