La norma della glicemia negli adulti e nei bambini


Il livello di glucosio nel sangue è un indicatore importante che dovrebbe rientrare nell'intervallo normale sia per gli adulti che per i bambini. Il glucosio è il principale substrato energetico per la vita del corpo, motivo per cui misurarne il livello è importante per le persone con una malattia così comune come il diabete. Sulla base dei risultati ottenuti è possibile giudicare la predisposizione all'insorgenza della malattia in soggetti sani e l'efficacia del trattamento prescritto in pazienti con diagnosi già nota..

Cos'è il glucosio, le sue funzioni principali

Il glucosio è un carboidrato semplice, grazie al quale ogni cellula riceve l'energia necessaria per la vita. Dopo essere entrato nel tratto gastrointestinale, viene assorbito e inviato al flusso sanguigno, attraverso il quale viene ulteriormente trasportato a tutti gli organi e tessuti.

Ma non tutto il glucosio ingerito con il cibo viene convertito in energia. Una piccola parte di esso è immagazzinata nella maggior parte degli organi, ma la più grande quantità viene depositata nel fegato come glicogeno. Se necessario, è in grado di decomporsi nuovamente in glucosio e reintegrare la mancanza di energia.

Il glucosio ha una serie di funzioni nel corpo. I principali includono:

  • mantenere le prestazioni del corpo al livello adeguato;
  • substrato energetico della cellula;
  • saturazione veloce;
  • mantenimento dei processi metabolici;
  • capacità rigenerante in relazione al tessuto muscolare;
  • disintossicazione in caso di avvelenamento.

Qualsiasi deviazione della glicemia dalla norma porta a una violazione delle funzioni di cui sopra..

Principio di regolazione della glicemia

Il glucosio è il principale fornitore di energia per ogni cellula del corpo, supporta tutti i meccanismi metabolici. Per mantenere il livello di zucchero nel sangue entro il range normale, le cellule beta del pancreas producono un ormone, l'insulina, che può abbassare il glucosio e accelerare la formazione di glicogeno..

L'insulina è responsabile della quantità di glucosio immagazzinata. A causa di un malfunzionamento del pancreas, si verifica un'insufficienza insulinica, quindi la glicemia supera il normale.

Tasso di zucchero nel sangue dal polpastrello

Tabella di riferimento per adulti.

Tasso di zucchero prima dei pasti (mmol / l)Tasso di zucchero dopo i pasti (mmol / l)
3.3-5.57,8 e meno

Se il livello di glicemia dopo aver mangiato o un carico di zucchero è compreso tra 7,8 e 11,1 mmol / l, viene effettuata una diagnosi di ridotta tolleranza ai carboidrati (prediabete)

Se l'indicatore è superiore a 11,1 mmol / l, questo è il diabete mellito.

Valori normali nel sangue venoso

Tabella degli indicatori normali per età.

Età

Tasso di glucosio, mmol / l

Neonati (1 giorno di vita)2.22-3.33Neonati (da 2 a 28 giorni)2.78-4.44Bambini3.33-5.55Adulti sotto i 60 anni4.11-5.89Adulti dai 60 ai 90 anni4.56-6.38

La norma di zucchero nel sangue nelle persone di età superiore a 90 anni è 4,16-6,72 mmol / l

Test per determinare la concentrazione di glucosio

Per determinare il livello di glucosio nel sangue, esistono i seguenti metodi diagnostici:

Zucchero nel sangue (glucosio)

Per l'analisi è richiesto sangue intero da polpastrello. Di solito, lo studio viene effettuato a stomaco vuoto, ad eccezione di un test di tolleranza al glucosio. Molto spesso, il livello di glucosio è determinato dal metodo della glucosio ossidasi. Inoltre, per la diagnostica rapida in condizioni di emergenza, a volte possono essere utilizzati i glucometri..

Il tasso di zucchero nel sangue per donne e uomini è lo stesso. Gli indicatori glicemici non devono superare 3,3 - 5,5 mmol / l (nel sangue capillare).

Emoglobina glicata (HbA1c)

Questa analisi non richiede una formazione specifica e può raccontare con maggiore precisione le fluttuazioni dei livelli di glucosio nel sangue negli ultimi tre mesi. Molto spesso, questo tipo di esame viene prescritto per monitorare le dinamiche del diabete mellito o per identificare una predisposizione alla malattia (prediabete).

La norma dell'emoglobina glicata va dal 4% al 6%.

Chimica del sangue

Con l'aiuto di questo studio, viene determinata la concentrazione di glucosio nel plasma del sangue venoso. Il sangue viene prelevato a stomaco vuoto. I pazienti spesso non conoscono questa sfumatura, che porta a errori diagnostici. I pazienti possono bere acqua naturale. Si raccomanda inoltre di ridurre il rischio di situazioni stressanti e di posticipare lo sport prima del passaggio..

Fruttosamina nel sangue

La fruttosamina è una sostanza formata dall'interazione delle proteine ​​del sangue e del glucosio. In base alla sua concentrazione, si può giudicare l'intensità della ripartizione dei carboidrati nelle ultime tre settimane. Il prelievo di sangue per l'analisi della fruttosamina viene effettuato da una vena a stomaco vuoto.

Valori di riferimento (norma) - 205-285 μmol / l

Test di tolleranza al glucosio (GTT)

Nella gente comune, lo "zucchero con un carico" viene utilizzato per diagnosticare il prediabete (ridotta tolleranza ai carboidrati). Un altro test è prescritto alle donne incinte per diagnosticare il diabete gestazionale. La sua essenza sta nel fatto che al paziente vengono prelevati campioni di sangue due, e talvolta tre volte.

Il primo prelievo viene effettuato a stomaco vuoto, quindi 75-100 grammi di glucosio secco vengono mescolati nell'acqua (a seconda del peso corporeo del paziente) e dopo 2 ore viene eseguita nuovamente l'analisi.

A volte gli endocrinologi dicono che è corretto eseguire GTT non 2 ore dopo il carico di glucosio, ma ogni 30 minuti per 2 ore.

C-peptide

La sostanza che risulta dalla degradazione della proinsulina è chiamata peptide c. La proinsulina è il precursore dell'insulina. Si scompone in 2 componenti: insulina e peptide C in un rapporto 5: 1.

Dalla quantità di peptide C, si può giudicare indirettamente lo stato del pancreas. Lo studio è prescritto per la diagnosi differenziale del diabete di tipo 1 e di tipo 2 o di sospetto insulinoma.

La norma del peptide c è 0,9-7,10 ng / ml

Con quale frequenza dovresti controllare lo zucchero per una persona sana e un diabetico?

La frequenza dello screening dipende dal suo stato di salute generale o dalla predisposizione al diabete. Gli individui con diabete spesso necessitano di misurazioni del glucosio fino a cinque volte al giorno, mentre il diabete II predispone a controllare solo una volta al giorno, e talvolta una volta ogni due giorni..

Per le persone sane è necessario sottoporsi a questo tipo di esame una volta all'anno, e per le persone over 40, a causa di patologie concomitanti e ai fini della prevenzione, è consigliabile farlo una volta ogni sei mesi..

Sintomi di cambiamenti nei livelli di glucosio

Il glucosio può aumentare bruscamente con una quantità insufficiente di insulina iniettata o con un errore nella dieta (questa condizione è chiamata iperglicemia), e diminuire con un sovradosaggio di insulina o farmaci ipoglicemizzanti (ipoglicemia). Pertanto, è così importante trovare un buon specialista che spieghi tutte le sfumature del tuo trattamento..

Considera ogni stato separatamente.

Ipoglicemia

Lo stato di ipoglicemia si sviluppa quando la concentrazione di zucchero nel sangue è inferiore a 3,3 mmol / L. Il glucosio è il fornitore di energia per il corpo, le cellule cerebrali reagiscono particolarmente bruscamente alla mancanza di glucosio, quindi si possono indovinare i sintomi di una tale condizione patologica.

Ci sono molte ragioni per abbassare i livelli di zucchero nel sangue, ma le più comuni sono:

  • sovradosaggio di insulina;
  • sport pesanti;
  • abuso di bevande alcoliche e sostanze psicotrope;
  • mancanza di uno dei pasti principali.

Il quadro clinico dell'ipoglicemia si sviluppa abbastanza rapidamente. Se un paziente sviluppa i seguenti sintomi, deve informare immediatamente il suo parente o uno dei passanti:

  • vertigini improvvise;
  • forte mal di testa;
  • sudore freddo e umido;
  • debolezza immotivata;
  • oscuramento negli occhi;
  • confusione di coscienza;
  • una forte sensazione di fame.

Va notato che i pazienti con diabete si abituano a questa condizione nel tempo e non sempre valutano in modo sobrio la loro salute generale. Pertanto, è necessario misurare sistematicamente i livelli di glucosio nel sangue utilizzando un glucometro..

Inoltre, si consiglia a tutti i diabetici di portare con sé qualcosa di dolce per fermare temporaneamente la mancanza di glucosio e non dare impulso allo sviluppo di un coma acuto di emergenza..

Iperglicemia

Il criterio diagnostico secondo le ultime raccomandazioni dell'OMS (Organizzazione mondiale della sanità) è il livello di zucchero che raggiunge 7,8 mmol / le superiore a stomaco vuoto e 11 mmol / l 2 ore dopo aver mangiato.

Una grande quantità di glucosio nel sangue può portare allo sviluppo di una condizione di emergenza: il coma iperglicemico. Per prevenire lo sviluppo di questa condizione, è necessario essere consapevoli dei fattori che possono aumentare la glicemia. Questi includono:

  • errato basso dosaggio di insulina;
  • assunzione disattenta del farmaco con il passaggio di una delle dosi;
  • assunzione di cibo a base di carboidrati in grandi quantità;
  • situazioni stressanti;
  • un raffreddore o qualsiasi infezione;
  • uso sistematico di bevande alcoliche.

Per capire quando chiamare un'ambulanza, è necessario conoscere i segni dello sviluppo o dell'insorgenza dell'iperglicemia. I principali sono:

  • aumento della sensazione di sete;
  • aumento della minzione;
  • forte dolore alle tempie;
  • aumento della fatica;
  • sapore di mele acide in bocca;
  • deficit visivo.

Il coma iperglicemico è spesso fatale, motivo per cui è importante essere attenti al trattamento del diabete.

Come prevenire lo sviluppo di condizioni di emergenza?

Il modo migliore per trattare le emergenze del diabete mellito è prevenirne lo sviluppo. Se noti sintomi di aumento o diminuzione della glicemia, il tuo corpo non è più in grado di far fronte a questo problema da solo e tutte le capacità di riserva sono già state esaurite. Le misure preventive più semplici per le complicanze includono quanto segue:

  1. Monitorare i livelli di glucosio con un misuratore di glucosio nel sangue. Acquistare un glucometro e le strisce reattive necessarie non sarà difficile, ma ti salverà da spiacevoli conseguenze.
  2. Assumi regolarmente farmaci ipoglicemizzanti o insulina. Se il paziente ha una cattiva memoria, lavora molto o è semplicemente distratto, il medico può consigliargli di tenere un diario personale, dove metterà un segno di spunta davanti all'appuntamento completato. Oppure puoi inserire una notifica di promemoria sul tuo telefono.
  3. Evita di saltare i pasti. In ogni famiglia, pranzi o cene in comune sono più spesso una buona abitudine. Se il paziente è costretto a mangiare al lavoro, è necessario preparare in anticipo un contenitore con cibo pronto..
  4. Dieta bilanciata. Le persone con diabete dovrebbero essere più attente a ciò che mangiano, soprattutto per i cibi ricchi di carboidrati..
  5. Uno stile di vita sano. Stiamo parlando di fare sport, rifiuto di assumere forti bevande alcoliche e droghe. Include anche un sano sonno di otto ore e la riduzione al minimo delle situazioni stressanti..

Il diabete mellito può causare varie complicazioni come il piede diabetico e ridurre la qualità della vita. Ecco perché è così importante per ogni paziente monitorare il proprio stile di vita, andare a appuntamenti preventivi con il proprio medico curante e seguire tutte le sue raccomandazioni in tempo..

Tassi di zucchero nel sangue

11 minuti Autore: Lyubov Dobretsova 1253

  • Il ruolo biologico del glucosio
  • Fattori che influenzano i livelli di zucchero
  • Indicazioni per il test della glicemia
  • Misurazione dello zucchero
  • Tasso di glucosio nel sangue a digiuno
  • Glicemia post-pasto nelle persone sane
  • Glicemia nei diabetici
  • Informazioni sulle condizioni per la preparazione per lo studio
  • Risultato
  • Video collegati

La concentrazione di glucosio nel plasma sanguigno viene controllata durante un'analisi biochimica o lo studio viene assegnato separatamente. Quale dovrebbe essere la norma della glicemia, determinata dai valori di riferimento dell'ematologia clinica.

Confrontando i risultati dell'analisi ottenuti con indicatori standard, il medico valuta lo stato del livello di glucosio e lo stadio dei cambiamenti nel metabolismo dei carboidrati. Se necessario, il paziente viene indirizzato per ulteriori esami.

Il ruolo biologico del glucosio

Glucosio (C6H12DI6) - il principale carboidrato, un monosaccaride, che è di grande importanza biologica per il pieno funzionamento del corpo. È la principale risorsa energetica e fonte di nutrimento per il cervello, CNS (sistema nervoso centrale).

La formazione di glucosio si verifica durante la scomposizione e fermentazione di prodotti a base di carboidrati e amminoacidi isolati da alimenti proteici. La parte principale del monosaccaride viene assorbita dal flusso sanguigno, i resti vengono elaborati nel fegato, formando la riserva di polisaccaridi del corpo - glicogeno.

L'ormone endogeno del pancreas (insulina) "raccoglie" le molecole di glucosio rilasciate nel sangue e le trasporta attraverso il flusso sanguigno ai tessuti e alle cellule del corpo. La chiave per un normale livello di zucchero è la piena sintesi dell'insulina e un'adeguata risposta intracellulare alla sua azione..

Con una produzione insufficiente di insulina o una violazione della sua percezione da parte delle cellule, il glucosio si accumula nel sangue umano e il corpo perde il suo apporto energetico. Di conseguenza, l'attività cerebrale si indebolisce, le capacità fisiche diminuiscono, il flusso sanguigno è disturbato.

Fattori che influenzano i livelli di zucchero

La variazione della concentrazione di glucosio nel siero o plasma sanguigno è influenzata da disturbi patologici del corpo e caratteristiche psicofisiche. La deviazione degli indicatori di zucchero dalla norma può essere dovuta a:

  • dipendenze gastronomiche da cibi ricchi di carboidrati;
  • cambiamenti legati all'età;
  • alto BMI (indice di massa corporea);
  • basso grado di attività fisica;
  • condizione neuropsicologica (angoscia, disturbi psicopatici);
  • malattie croniche dell'apparato digerente, cardiovascolare ed endocrino;
  • dipendenza da alcol;
  • stato ormonale (periodi di menopausa e gravidanza nelle donne);
  • farmaci a lungo termine o errati (beta-bloccanti, diuretici, farmaci ormonali, ecc.).

"Salti" di zucchero nel sangue si osservano nelle persone con lavoro e riposo irregolari.

Indicazioni per il test della glicemia

Un'analisi di routine del sangue venoso per lo zucchero è inclusa nell'elenco dei test di laboratorio:

  • visita medica;
  • screening perinatale delle donne in gravidanza;
  • VVK e VTEK;
  • esame di follow-up dei diabetici.

Le indicazioni per uno studio non programmato sono reclami sintomatici presentati dal paziente. I principali sono:

  • polidipsia (sete costante);
  • polifagia (aumento dell'appetito);
  • pollachiuria (minzione frequente);
  • CFS o sindrome da stanchezza cronica (sonnolenza, mancanza di forza mentale e fisica, diminuzione del tono, ecc.).

Si ritiene necessario un monitoraggio preventivo annuale dei livelli di glucosio nel sangue:

  • Per le donne nel periodo premenopausale e durante la menopausa. L'eccesso di peso e lo squilibrio ormonale (carenza di progesterone ed estrogeni sullo sfondo di una maggiore sintesi di insulina) aumentano le possibilità di sviluppare resistenza all'insulina - una diminuzione della risposta cellulare alla produzione e all'azione dell'ormone.
  • Bambini con genetica disfunzionale. In presenza di diabete mellito di tipo 1 nei genitori e nei parenti stretti, il bambino eredita una predisposizione alla malattia.
  • Età 40+. I rischi di sviluppare prediabete e diabete sono cambiamenti legati all'età nella sensibilità dei tessuti all'insulina, alto indice di massa corporea, consumo di alcol.
  • Pazienti con obesità, aterosclerosi, cardiopatia cronica.

Il test deve essere assegnato a un neonato se alla donna è stato diagnosticato un GDM (diabete mellito gestazionale) durante la gravidanza.

Misurazione dello zucchero

Viene esaminato il plasma sanguigno o il siero ottenuto mediante defibrinazione. Informazioni affidabili sullo stato della glicemia possono essere ottenute dai risultati dell'analisi del biofluido prelevato da una vena o da un dito a stomaco vuoto. La differenza tra gli indicatori di sangue venoso e capillare è del 12% e viene presa in considerazione nella valutazione dei dati finali.

La misurazione dei valori di glucosio dopo i pasti (glicemia postprandiale) viene eseguita come parte della diagnosi di diabete mellito insulino-dipendente e non-insulino-dipendente, stato pre-diabetico e donne in gravidanza con sospetta GDM. I diabetici controllano lo zucchero post-pasto da soli.

L'unità di misura del glucosio sul territorio della Federazione Russa è millimole per litro. Quanti mmol ci sono nel sangue possono essere misurati indipendentemente utilizzando un misuratore di glicemia portatile o un braccialetto intelligente multifunzionale. La tecnica di laboratorio per determinare la glicemia è più complessa e accurata.

Il prelievo di sangue per lo zucchero viene effettuato in qualsiasi clinica nella direzione di un medico o in un centro clinico e diagnostico pagato su richiesta del paziente. Una persona sana e un paziente con diabete hanno livelli di glucosio nel sangue diversi. Per i diabetici, vengono forniti standard separati in base ai quali viene valutata la fase di compensazione della malattia.

La stadiazione del diabete mellito è definita come:

  • Fase iniziale o compressa. L'iperglicemia può essere corretta con farmaci antiiperglicemici. I valori di zucchero nel sangue sono vicini al normale.
  • Subcompensazione. È caratterizzato da una moderata gravità del decorso della malattia con lo sviluppo di complicanze. Il mantenimento dei normali livelli di glucosio non è sempre possibile.
  • Decompensazione. Malattia allo stadio terminale con iperglicemia persistente e malattie vascolari concomitanti.

Nella fase scompensata, c'è il rischio di sviluppare un coma diabetico.

Tasso di glucosio nel sangue a digiuno

Il tasso di zucchero nel sangue da un dito a stomaco vuoto varia da 3,3 a 5,5 mmol / L. I risultati ideali sono compresi tra 4,2 e 4,6 mml / l. Con risultati da 5,7 a 6,7 ​​mmol / L, viene diagnosticato il prediabete. Il limite inferiore dei valori di glucosio per il sangue venoso è 3,5 mmol / L, il limite superiore è 6,1 mmol / L.

Il prediabete è una diminuzione dell'adeguata capacità del corpo di assimilare i carboidrati, altrimenti è una violazione della tolleranza al glucosio. Con il prediabete diagnosticato, la concentrazione di zucchero è sovrastimata, ma non raggiunge i limiti di una grave iperglicemia.

A differenza del vero diabete mellito, la condizione è reversibile; è possibile ripristinare i normali valori di glucosio nel sangue rivedendo la dieta. Al paziente viene assegnata una dieta "la Tabella n. 9", intesa per i diabetici.

Caratteristiche dell'età della glicemia

Per le persone che hanno superato la soglia dei sessant'anni, uno spostamento verso l'alto dei valori di 0,6-0,8 mmol / l non è una patologia. Ciò è dovuto alla diminuzione correlata all'età della sensibilità dei tessuti all'insulina..

A 14-40 anni40-60 anni60 anni e più
3.3-5.53.5-5.73.5-6.3

All'età di 90+, sono consentiti valori di 6,7–6,9 mmol / L. Le caratteristiche dell'età della glicemia si distinguono nei bambini di età inferiore a 14 anni, che è associata alla formazione del sistema immunitario e ai livelli ormonali.

Negli adolescenti, a partire dalla pubertà, gli indicatori di zucchero nel sangue non differiscono dai valori degli adulti. Per un neonato e bambini di età inferiore a 3-4 settimane, i limiti glicemici da 2,7 a 4,4 mmol / l sono considerati normali.

Fino a un annoFino a 3 anniFino a 5 anniFino a 7 anni7-14 anni
2,8-4,4 mmol / l3,5-4,5 mmol / l3,5-5,0 mmol / L3,3-5,3 mmol / L3,5-5,4 mmol / L

Nei neonati, il prelievo di sangue per la ricerca viene effettuato dal tallone o dal dito.

Caratteristiche di genere

Il tasso di glucosio nel plasma sanguigno non è classificato in base al sesso, ad eccezione della gravidanza, del periodo premenopausale e della menopausa nelle donne. A 40 anni di età e oltre, lo stato ormonale femminile cambia costantemente, pertanto è consentito un leggero aumento degli indicatori (di 0,2 mmol / l).

Nel periodo perinatale, lo spostamento del livello glicemico è spiegato dalla produzione attiva dell'ormone sessuale steroideo progesterone, che inibisce parzialmente la sintesi dell'insulina. Inoltre, nella seconda metà della gravidanza, gli ormoni endocrini della placenta compaiono nel corpo della donna..

Allo screening programmato, le future mamme non solo eseguono un test di base della glicemia, ma si sottopongono anche a GTT (test di tolleranza al glucosio). Ciò è necessario per il rilevamento tempestivo del GDM o per la diagnosi di diabete manifesto (una malattia rilevata per la prima volta durante la gravidanza).

La norma della glicemia e della GTT per le donne in gravidanza è presentata nella tabella (in mmol / l):

Indicatore e diagnosiGlicemia a digiunoUn'ora dopo il caricamento2 ore dopo
livello normale7.0
GDM10.0-
diabete palese11.1

Il test di tolleranza al glucosio è un test graduale della glicemia. Inizialmente, l'analisi viene eseguita a stomaco vuoto, quindi al paziente viene somministrato un carico di glucosio sotto forma di una soluzione acquosa di glucosio (75 sostanze per 200 ml di acqua). Inoltre, il prelievo di sangue viene eseguito due volte con un intervallo di 60 minuti. La GTT è prescritta non solo durante la gestazione, ma anche per la diagnosi di diabete di tipo 1 e 2.

Inoltre

Se i risultati del test non sono soddisfacenti, è necessario ripetere l'analisi del sangue di base. Il diabete mellito non viene diagnosticato per una singola violazione del livello glicemico. Le deviazioni negli indicatori possono essere causate da:

  • preparazione impropria per il prelievo di sangue;
  • sovraccarico psicologico prima di andare in laboratorio;
  • infezioni virali acute;
  • prendendo farmaci.

Nelle donne, la sindrome premestruale (sindrome premestruale) può riflettersi sulla glicemia. Se i risultati della microscopia ripetuta sono sovrastimati, al paziente viene assegnato un test di tolleranza al glucosio, uno studio per il livello di emoglobina glicosilata (HbA1C), un test delle urine per lo zucchero (glicosuria), un esame del sangue per insulina e peptide C, ecc..

Glicemia post-pasto nelle persone sane

La concentrazione di glucosio nel sangue durante il giorno non è molto stabile e cambia ripetutamente. A seconda della dieta e del ritmo del lavoro, il livello di zucchero nel sangue la sera può aumentare o diminuire.

La glicemia è influenzata da:

  • il numero e la composizione degli alimenti e delle bevande consumati;
  • livello di attività fisica;
  • prendere farmaci;
  • stato psico-emotivo.

Considerando che il pasto serale non deve essere più tardi di 3 ore prima del riposo notturno, la norma ammissibile di zucchero nel sangue prima di coricarsi varia da 3,3-5,7 mmol / l. In assenza di disfunzioni endocrine, i tassi più bassi si registrano di notte. Tra le 2:00 e le 4:00, la quantità di zucchero nel sangue non supera i 3,9-4,0 mmol / l.

Immediatamente dopo un pasto, le misurazioni della glicemia non vengono effettuate a causa delle caratteristiche biochimiche del metabolismo dei carboidrati. Prima che inizi la sintesi attiva dell'insulina, passa un quarto d'ora dopo che il cibo è entrato nel corpo. Il livello più alto di glicemia postprandiale si osserva dopo 60 minuti. dopo il pasto.

Per una persona che non soffre di patologia endocrina, l'indicatore di glucosio corrisponde a 8,9 mmol / L a stomaco pieno. Le norme per i bambini vanno da 8,0 a 8,3 mmol / l. Dopo un'ora, i valori del glucosio iniziano a diminuire gradualmente. 2 ore dopo un pasto, il normale livello di zucchero nel sangue non supera i 7,8 mmol / l.

Per riportare la glicemia ai suoi valori iniziali, che sono 3,5-5,5 mmol / l, è necessario un intervallo di tre ore di astinenza dal cibo. L'apparato digerente femminile elabora il cibo più velocemente del maschio. Pertanto, la formazione di glucosio e il suo assorbimento da parte del flusso sanguigno avviene a una velocità accelerata. Anche l'energia generata dal glucosio viene consumata rapidamente..

Con un metabolismo sano, la curva dello zucchero di una donna può aumentare e diminuire leggermente più velocemente di quella di un uomo. In base al tasso di reazioni biochimiche nel corpo, il momento ottimale per il controllo della glicemia postprandiale è considerato un intervallo di due ore..

Glicemia nei diabetici

Per le persone con diabete mellito, il controllo glicemico è previsto per l'analisi di base, la GTT e lo studio dell'emoglobina glicosilata (HbA1C). La sostanza è formata dall'attaccamento non fermentato di molecole di glucosio all'emoglobina. L'analisi HbA1C fornisce una valutazione oggettiva dello stato della glicemia per 4 mesi. Questo studio viene effettuato anche come parte della diagnosi primaria di diabete mellito..

Categoria di etàNormaValori limite
bambini6%6,5%
adolescenti e adulti6,5%7%
40 anni+7%7.5%
a 60 anni e più7.5%otto%

Per i diabetici, un livello glicemico a stomaco vuoto fino a 6,1 mmol / L è considerato un buon compenso per la malattia. Il livello di emoglobina glicosilata dovrebbe rientrare nel range normale per una persona anziana che non ha il diabete. I valori di HbA1C e glucosio nel sangue (a stomaco pieno e vuoto) si trasformano a seconda dello stadio del diabete.

Digiuno (in mmol / l)HbA1C (in%)Dopo i pasti (in mmol / l)
compensazione4.4-6.17.8> 9.5> 10.0
Assenza di patologiaIl primo tipo di malattiaSecondo tipo
un'ora dopo aver mangiato≤ 8.9fino a 11.0≤ 9,0
2 h.non più di 7,8≤ 10,0fino a 8.7
3 h.≤ 5,7fino a 9.0≤ 7,5

Solo un endocrinologo può diagnosticare correttamente la patologia del sistema endocrino sulla base di test di laboratorio e esame hardware (ultrasuoni). Non eseguire il test automatico del glucosio a casa.

Informazioni sulle condizioni per la preparazione per lo studio

Per ottenere risultati oggettivi dell'analisi di base alla vigilia del prelievo di sangue, il paziente deve:

  • rifiutare di usare farmaci;
  • non mangiare piatti dolci per cena e non bere bevande alcoliche;
  • limitare gli sport e altre attività fisiche.

La condizione principale è l'osservanza del regime di digiuno per 8-12 ore. L'igiene orale e il chewing gum non sono raccomandati il ​​giorno dell'analisi..

Risultato

Le norme della glicemia (zucchero nel sangue) sono regolate dalla medicina diagnostica clinica. Il livello di glucosio nel sangue del paziente riflette la capacità del pancreas di produrre l'ormone insulina e lo stato del metabolismo dei carboidrati.

Il normale livello di zucchero nel sangue a digiuno è compreso tra 3,3 e 5,5 mmol / L. Il tasso limite della glicemia postprandiale (livello di glucosio dopo due ore dopo aver mangiato) è 7,8 mmol / l. È consentito un leggero spostamento dell'indicatore:

  • nelle donne durante la gravidanza, nel periodo premenopausale e durante la menopausa;
  • negli anziani di 60 anni+.

I valori diabetici dipendono dallo stadio di sviluppo della malattia. Un singolo aumento dei valori non è un criterio diagnostico per il diabete. Risultati insoddisfacenti del test della glicemia sono la base per complessi test di laboratorio e esami ecografici del pancreas. Solo un endocrinologo può decifrare correttamente i dati ottenuti.

Sul diabete in parole semplici. Come sapere se sei malato? Se sei malato, come trattarti, in caso contrario, come proteggerti?

Inizierò con un'affermazione positiva che il diabete mellito ha cessato da tempo di essere una condanna a morte per i portatori di questa malattia insidiosa. Non è la malattia in sé ad essere pericolosa, ma le sue complicazioni, che, con determinate azioni, possono essere ridotte al minimo o addirittura completamente neutralizzate. È più facile farlo quando il diabete viene rilevato nelle prime fasi..

La medicina basata sull'evidenza ha una base di conoscenza credibile e comprovata sul diabete. Sulla base di questa conoscenza, qui in una forma semplice e accessibile, puoi ottenere risposte a domande su cosa sia il diabete, come capire che hai il diabete, quali sintomi esistono, come trattarlo. Risposte che prolungano letteralmente la vita di un diabetico e ne migliorano la qualità.

Chiunque può contrarre il diabete. Secondo le statistiche dell'OMS, il numero di casi nel mondo è in costante aumento. Purtroppo il diabete è saldamente inserito tra le prime dieci cause di morte nel mondo, secondo solo alle malattie cardiovascolari e ad alcuni tipi di cancro. Ma in realtà, queste statistiche possono essere ridotte in modo significativo. Sconfiggi il diabete imparando a gestirlo!

Sintomi del diabete

I sintomi sono manifestazioni della malattia, esterne o interne. Quindi, per quanto riguarda il diabete, in generale non ci sono sintomi. Soprattutto nelle prime fasi della malattia, soprattutto con il diabete di tipo 2. Ecco perché i medici chiamano tali malattie "assassini silenziosi".

Quindi, il diabete è asintomatico da diversi anni e molti non sono nemmeno consapevoli della loro malattia. Lo apprendono per caso nelle istituzioni mediche o quando compaiono le prime conseguenze del diabete. Sete abbinata a minzione abbondante, perdita di peso, affaticamento e così via: tutte queste sono complicazioni del diabete..

L'esordio del diabete mellito di tipo 1 procede in modo leggermente diverso. I sintomi di questo tipo di malattia appaiono più luminosi, il trattamento è specifico. È meno comune, lo considereremo in un piccolo capitolo separato..

Come capire che hai il diabete?

Allora come decidi sulla diagnosi? È molto semplice. Controlla periodicamente la presenza di zucchero nel sangue. Solo misurare il livello di glucosio (zucchero) nel sangue è l'unico modo per capire la presenza o l'assenza del diabete. Il livello di zucchero è facilmente determinato da un dispositivo medico: un glucometro, che può essere acquistato completamente in farmacia..

Oggi un glucometro è disponibile per tutti. Questo è un dispositivo economico (soprattutto di produzione russa), ha un design semplice, il che significa che è affidabile e durerà a lungo. Solo con il suo aiuto puoi diagnosticare te stesso in modo semplice, rapido e accurato, come si suol dire, senza uscire di casa..

DIABETE ZUCCHERO è una diagnosi matematica. Se hai un livello di glucosio superiore a 7 mmol / L a seguito di un esame del sangue a digiuno, o in qualsiasi momento della giornata dopo un pasto, più di 11 mmol / L, allora hai il diabete.

Se a stomaco vuoto le letture sono 5,6-6,9 mmol / l, questo è già un aumento dell'indice di zucchero nel sangue, che caratterizza lo stato pre-diabetico.

Quindi, se hai il diabete mellito o meno, abbiamo deciso. Cosa fare se il livello di zucchero nel sangue è alto?

Una condizione che precede il diabete di tipo 2. Prediabete

Da uno stato con un alto contenuto di zucchero (5,6-6,9 mmol / l) con il nome autoesplicativo "prediabete", secondo le statistiche, il 25% delle persone passa allo stadio del diabete mellito. Soprattutto se non sanno nulla della loro condizione o lo sanno, ma non fanno nulla per prevenire la malattia.

Naturalmente, se le violazioni del metabolismo dei carboidrati vengono rilevate in modo tempestivo, questa è metà della battaglia. È anche necessario affermare il desiderio di attuare misure preventive per prevenire l'ulteriore sviluppo del diabete mellito. È importante sottolineare che queste misure sono spesso associate a cambiamenti nello stile di vita..

Cosa fare se la glicemia è alta? Prevenzione del diabete mellito

Per evitare che la situazione peggiori, esistono misure preventive che riducono il rischio di malattia.

In primo luogo, per cominciare è sufficiente “semplicemente” non ingrassare. Normalmente peso corporeo il rischio di sviluppare il diabete è significativamente inferiore rispetto all'obesità.

L'obesità centrale, la cosiddetta "pancia sporgente", è particolarmente pericolosa a questo proposito. Definire l'obesità centrale è molto semplice. Devi misurare la circonferenza della tua vita. Negli uomini, un segno di obesità è considerato una circonferenza della vita di 94 cm, nelle donne - da 80 cm L'altezza non importa.

Secondo, presta attenzione alla tua attività fisica quotidiana. Uno stile di vita sedentario porta ad una diminuzione dell'attività dei recettori cellulari coinvolti nel processo di assorbimento del glucosio.

Terzo, devi dormire a sufficienza. Tempo di sonno, che ha un effetto positivo sull'abbassamento della glicemia - da 5 a 8 ore al giorno.

E un altro punto importante e un buon motivo per smettere di fumare. La nicotina ha un effetto dannoso sui recettori delle cellule, il che le rende insensibili all'insulina. A causa di ciò che le cellule ricevono meno glucosio, che rimane nel sangue.

Altro sul diabete mellito, spunti di riflessione

Quindi, la diagnosi è stata fatta: diabete mellito. Dobbiamo passare al trattamento, ma ne parliamo nel prossimo capitolo. Consideriamo ora a cosa porta il diabete se non viene trattato o diagnosticato in tempo..

Con un livello elevato di zucchero nel sangue, tutti i tipi di metabolismo vengono interrotti. Prima di tutto, sono interessati gli organi che necessitano di un buon apporto di sangue. I cosiddetti "organi bersaglio" del diabete mellito sono i reni, la pelle, gli occhi, il cuore. Un colpo a loro porta a complicazioni caratteristiche. Consideriamoli più in dettaglio.

Complicazioni del diabete mellito

Il cuore di un diabetico è minacciato direttamente. Il rischio di avere un infarto o un ictus aumenta molteplice. I medici hanno persino iniziato a considerare il diabete come l'equivalente della malattia coronarica e trattano i pazienti diabetici in modo particolarmente intenso, come se avessero già subito un infarto. Tutto è finalizzato a prevenire complicazioni nei vasi.

Il diabete è dannoso per la vista, inclusa la sua perdita. Il fatto è che la parte più importante del sistema visivo è la retina, che richiede molto il suo apporto di sangue. E a causa del deterioramento dello stato della rete dei piccoli vasi sanguigni, diventa semplicemente insufficiente.

Per lo stesso motivo ne soffrono reni, pelle e piedi. Il diabete trascurato secca i reni così tanto che smettono di funzionare. Il diabete è uno dei principali "fornitori" di pazienti ai centri di dialisi, dove il sangue viene purificato dall'hardware.

È anche importante notare che i diabetici hanno cinque volte più probabilità di contrarre il cancro. La ragione di ciò è l'insulina, un ormone della crescita dei tessuti. Il suo eccesso cronico può provocare la crescita dei tessuti, anche maligni.

Tutte queste sono complicazioni molto gravi, che spesso portano a conseguenze fatali. Ma la diagnosi tempestiva della malattia e il trattamento tempestivo e permanente del diabete mellito aiuteranno a evitarli..

Chi ha maggiori probabilità di avere il diabete?

Sulla base di osservazioni a lungo termine in tutto il mondo, sono stati identificati gruppi di persone che dovrebbero essere particolarmente attenti alla presenza di una tale malattia. Devono sottoporsi a controlli regolari del diabete se presentano i seguenti fattori di rischio.

  • Eredità

I primi due gruppi sono fattori che non possiamo influenzare in alcun modo. L'ereditarietà influisce fortemente sulla presenza del diabete nei parenti più prossimi. Se i genitori o i fratelli hanno il diabete, è necessario controllare il livello di zucchero.

Più una persona è anziana, maggiore è la sua insensibilità all'insulina (resistenza all'insulina), maggiore è il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Se hai più di 45 anni, è ora di iniziare a misurare la glicemia ogni tre mesi..

  • BMI in eccesso

Di seguito, quei fattori che possono essere influenzati, riducendo la probabilità di sviluppare il diabete. Se sei in sovrappeso, significa che la tua sensibilità all'insulina è ridotta. Alla fine, prima o poi, il sovrappeso porta allo sviluppo del diabete..

  • Bassa attività fisica

"Fidanzata" in sovrappeso. L'abitudine di molti di spostarsi tra un divano, un ascensore, un'auto e un ufficio senza ulteriore sforzo fisico porta ad una diminuzione della sensibilità dei recettori cellulari all'insulina e ad un aumento della glicemia. Aggiungi la dieta sbagliata e il diabete è garantito..

Il fumo di tabacco in generale ha un effetto molto negativo sulla salute. Porta a malattie oncologiche, malattie cardiovascolari, l'elenco potrebbe continuare all'infinito. Il diabete mellito non fa eccezione. A causa della nicotina, i recettori delle cellule “assordano” e diventano resistenti all'insulina. Ciò porterà invariabilmente ad un aumento dei livelli di glucosio nel sangue..

Trattamento del diabete mellito: farmaci e non farmaci

Ripeto, FINO A CHE il diabete è incurabile. Ma allora qual è lo scopo del trattamento se non possiamo curarlo? Per trattare al minimo le complicanze del diabete mellito sopra menzionate. E così prolunga gli anni della tua vita e migliora la sua qualità.

In tutto il mondo sono stati creati molti farmaci per il diabete che influenzano i livelli di glucosio nel sangue. Tuttavia, è sbagliato fare affidamento solo sulle cure mediche. Un trattamento efficace si ottiene con una serie di misure relative ai cambiamenti dello stile di vita, una maggiore autodisciplina e autocontrollo. Inoltre, ovviamente, i farmaci.

L'obiettivo del trattamento del diabete è mantenere le normali letture della glicemia, senza consentire che siano alte o basse. Il segreto per combattere il diabete è combinare tre regole fondamentali. Questi includono una corretta alimentazione, attività fisica e farmaci. Consideriamoli più in dettaglio.

Una corretta alimentazione per il diabete

Per quanto riguarda le regole dietetiche, esiste una regola generale per i diversi tipi di diabete: mangiare spesso, ma a poco a poco. A poco a poco, cioè in piccole porzioni, per evitare un forte picco di glucosio nel sangue. E mangiare frequentemente protegge contro l'altro estremo: un'eccessiva diminuzione del glucosio e non consente uno stato pericoloso di ipoglicemia (basso livello di zucchero nel sangue).

Raccomandazioni generali - attenersi a un apporto calorico giornaliero di 1500-1800 kcal ed eseguire l'ultimo pasto almeno 40-60 minuti prima di coricarsi. Non ci sono più restrizioni per il diabete di tipo 1, entro limiti ragionevoli, puoi mangiare qualsiasi cosa.

Nel diabete di tipo 2, è consigliabile escludere dal menu i carboidrati veloci, che si trovano negli alimenti ad alto indice glicemico (IG): zucchero, compreso fruttosio, miele, marmellata, succhi confezionati, dolciumi. La cottura industriale è particolarmente dannosa.

La base della dieta dovrebbero essere i carboidrati complessi con un IG basso, 55-65% del totale. Questi sono cereali integrali, frutta e verdura. Verdura e frutta dovrebbero essere presenti in ogni pasto durante la giornata. Allo stesso tempo, i frutti dolci dovrebbero essere consumati con parsimonia (uva, fichi, banane, meloni).

L'uso di grassi animali dovrebbe essere escluso come fattore che provoca lo sviluppo di aterosclerosi. Questi sono formaggio, ricotta grassa, panna acida, carne grassa e burro. Il consumo di grassi vegetali e pesce azzurro dovrebbe essere ridotto, poiché contribuiscono allo sviluppo dell'obesità, che rende difficile combattere la malattia.

Cerca di non salare troppo il cibo. Il sale sviluppa insensibilità all'insulina. La norma per un diabetico è di 4 grammi di sale da cucina al giorno, cioè meno di un cucchiaino. Questo è TOTALE! Tenendo conto del sale che è già contenuto nei prodotti già pronti del negozio. Leggi attentamente le etichette.

Se possibile, l'alcol dovrebbe essere abbandonato, in casi estremi, il suo consumo dovrebbe essere ridotto al minimo. In effetti, è un prodotto ipercalorico e un "provocatore" dell'appetito. Se tradotto in valori quantitativi, si sconsiglia di bere più di 0,33 litri di birra o 150 ml di vino rosso secco o 40 ml di superalcolici al giorno.

Menu diabete

Ecco un esempio di pasto per un paziente con diabete di tipo 2 per lunedì. Se sei interessato alle opzioni di menu per il resto dei giorni, cerca le informazioni nelle tabelle di riferimento alla fine dell'articolo..

1 Colazione: farina d'avena in acqua senza olio e zucchero o pane ai cereali con ricotta a basso contenuto di grassi. Caffè o tè senza zucchero

2 colazione: succo di pomodoro, pane

Pranzo: insalata di verdure fresche con succo di limone. Zuppa di verdure. Pesce con riso. Acqua minerale

Spuntino pomeridiano: mela, biscotti non zuccherati, tè senza zucchero

Cena: vinaigrette. Vitello con pasta di semola di grano duro. Tè senza zucchero

Cena 30-60 minuti prima di coricarsi: porridge di grano saraceno senza olio (50 g) o pane di grano. Un bicchiere di kefir all'1%.

Puoi vedere che non c'è dolce o qualcosa di gustoso, tutto è magro e noioso. Bene, in primo luogo, la malattia, ovviamente, richiede un regime più rigoroso. E in secondo luogo, se pratichi sport e ti limiti a una corretta alimentazione, a volte puoi anche caramelle. Ad esempio, concediti un fine settimana.

Attività fisica necessaria

Un esercizio moderato è importante tanto quanto una corretta alimentazione e farmaci per ottenere benefici terapeutici. Questo è facile da vedere se fai esperimenti. Da 1 a 1,5 ore dopo un pasto, misurando la glicemia prima e dopo 20 minuti di attività fisica.

Il fatto è che l'attività muscolare normalizza i processi metabolici nel corpo che regolano la sensibilità delle cellule all'insulina. Una formazione costante aiuterà a frenare lo sviluppo della malattia e il corpo utilizzerà l'insulina in modo più efficiente..

Un altro punto dell'attività fisica è impedire che il glucosio venga immagazzinato come grasso sotto la pelle, in altre parole, non ingrassare. Come già accennato, il sovrappeso porta allo sviluppo del diabete. Muoviti di più, dimagrisci.

Già con 30 minuti di attività fisica quotidiana si ottiene un risultato di salute positivo. Non riesci a prestare attenzione alle lezioni in una volta? Rompi in 2-3 allenamenti intensi per 10-15 minuti, questo non influirà sull'efficacia.

Farmaci per il diabete

Ad oggi, l'elenco dei farmaci per il diabete mellito è semplicemente enorme. Esistono sequenze approvate dalle comunità diabetologiche internazionali per la compilazione e la modifica del trattamento farmacologico.

Sulla base dei risultati dell'esame, il medico prescrive una strategia di trattamento personale, che viene aggiustata ogni 3 mesi in base ai risultati di un esame del sangue HbA1C (emoglobina glicosilata). L'analisi è più indicativa della glicemia a digiuno, ma anche più complessa. Pertanto, viene eseguito in laboratori specializzati.

Non auto-medicare. In caso di dubbio, chiedi al tuo medico per domande. Perché questo particolare farmaco? Perché a una tale dose? Consideriamo i gruppi di farmaci in base al meccanismo d'azione per comprendere il problema..

  • Farmaci che riducono la resistenza all'insulina.
  • Farmaci che stimolano la produzione di insulina. Questi farmaci agiscono direttamente sul pancreas stimolando una maggiore produzione di insulina..
  • Farmaci che rallentano l'assorbimento del glucosio a livello intestinale. A causa della bassa efficienza, vengono utilizzati raramente..
  • Farmaci che aumentano l'escrezione di glucosio nelle urine. Il corpo inizia a espellere il glucosio da solo quando i suoi valori sono 8-10 mmol / l. Questi sono già indicatori pericolosi per la salute. Gli scienziati hanno escogitato farmaci che promuovono il rilascio di glucosio nelle urine e, di conseguenza, lo riducono nel sangue..
  • Insuline di varia durata d'azione. In qualsiasi tipo di diabete mellito, c'è una carenza di insulina. Quindi, con il diabete mellito di tipo 2, entro 10-15 anni dall'inizio della malattia, appare anche. E in questo momento è necessario iniziare la terapia sostitutiva con insulina.

A proposito di complicazioni e farmaci. Oltre a mantenere lo zucchero nel target, va ricordato che i farmaci vengono prescritti in parallelo per proteggere gli "organi bersaglio". Ad esempio, per la prevenzione dell'insufficienza cardiaca e renale. Per abbassare il colesterolo (per un diabetico, più basso è il colesterolo, meglio è) e l'aspirina.

Diabete mellito di tipo 1. Diabete "infantile"

Il diabete di tipo 1 è talvolta chiamato diabete infantile perché di solito viene diagnosticato durante l'infanzia o l'adolescenza. La comparsa di questa malattia non è colpa né dei genitori né del bambino stesso. Anche l'ereditarietà non influisce in modo così chiaro sulla probabilità di avere T1DM in un bambino.

Il diabete mellito 1 è causato da un malfunzionamento del corpo, a seguito del quale vengono colpite le cellule del pancreas che producono insulina. Di conseguenza, semplicemente non è rimasta insulina nel corpo. E se non c'è l'insulina, il glucosio rimarrà nel sangue, non sarà in grado di entrare nelle cellule e nutrirle di energia. È così che le cellule muoiono di fame in piena abbondanza..

I segni del diabete mellito 1 compaiono prima e appaiono più luminosi. E sebbene la malattia sia rara (in Russia il rischio di malattia è massimo dello 0,2% della popolazione), i genitori devono rimanere vigili per non perdere i primi sintomi della malattia e consultare un medico in tempo.

Segni di diabete di tipo 1

E i segni sono tali che anche se lo vorrai, non te lo perderai. Qualsiasi genitore noterà i cambiamenti in atto nel bambino.

  • Sete costante. Una persona beve acqua molto e spesso.
  • E corre spesso in bagno. A causa della comparsa di glucosio nelle urine nella metà femminile, è possibile prurito nel perineo.
  • Debolezza generale. Costante voglia di sdraiarsi, stanchezza.
  • Dimagrante. Un sintomo pronunciato, a volte la perdita di peso corporeo è di 10-15 kg al mese. I processi metabolici vengono interrotti, il glucosio non entra nelle cellule. Il vecchio dado e il nuovo non vengono creati.
  • Nell'ulteriore sviluppo della malattia, si verifica la perdita di coscienza, fino al coma..

Ma, nonostante la pronunciata gravità e concretezza dei sintomi, l'unico modo per confermare o negare la presenza del diabete di tipo 1 è ancora quello di determinare la glicemia utilizzando un glucometro domestico o un'analisi HbA1C. (scheda 1.)

Trattamento per il diabete di tipo 1

Per garantire che la vita di una persona con diabete mellito sia soddisfacente come quella di una persona sana e la malattia non porti a complicazioni, l'obiettivo del trattamento è garantire livelli normali di glucosio nel sangue utilizzando la terapia insulinica..

Il diabete è incurabile. Né lo sport, né lo yoga, né un frutto miracoloso o una pillola magica, né l'ipnosi, né gli sciamani sostituiranno l'insulina e non faranno regredire la malattia. L'attività fisica e una corretta alimentazione influiscono solo sulla qualità della vita..

Impara a gestire la tua malattia e avrai la stessa vita ricca delle persone sane: sport, viaggi, avere e crescere figli.

Diabete mellito durante la gravidanza

Il diabete mellito non è un ostacolo alla procreazione. Ma quando si pianifica un bambino, i futuri genitori dovrebbero essere consapevoli dei rischi del diabete durante la gravidanza e fare sforzi per ridurli al minimo..

Sfortunatamente, il numero di casi in cui le donne devono sopportare una gravidanza con diagnosi di diabete è in aumento. Perché si stanno sviluppando due tendenze. In primo luogo, un aumento dell'età delle future mamme - 30 e persino 40 non è più una rarità. Lascia che ti ricordi che più la persona è anziana, maggiore diventa il rischio di sviluppare il diabete..

In secondo luogo, recentemente, sullo sfondo del crescente problema dell'obesità, ci sono più diabetici di tipo 2. Inoltre, il diabete sta rapidamente invecchiando. Tutte queste sono situazioni in cui la gravidanza arriva sullo sfondo di un diabete mellito già sviluppato..

E a volte, al contrario, le donne sviluppano il diabete mellito durante la gravidanza e questa condizione speciale è chiamata diabete mellito gestazionale. Ma indipendentemente da ciò che è venuto prima, l'osservazione e il trattamento del diabete nelle donne in gravidanza sono gli stessi..

Gravidanza in coloro che sono già malati di diabete

Tutto ciò che i futuri genitori devono ricordare è prepararsi con cura per la gravidanza, poiché ci sono rischi per la madre e il feto con diabete. Dobbiamo ricordare questi rischi e cercare di minimizzarli..

Nel processo di preparazione per la gravidanza, le donne dovrebbero implementare le seguenti posizioni:

  • smettere di fumare!
  • 3 mesi prima del concepimento, la glicemia a digiuno dovrebbe essere fino a 6 mmol / l; due ore dopo aver mangiato meno di 7,8 mmol / l; Indicatori HbA1C meno del 6%
  • controllo della pressione sanguigna (non più di 130/80 mm Hg)
  • trattamento della retinopatia
  • trattamento della nefropatia
  • controllare la funzione tiroidea

Diabete mellito gestazionale

Un altro tipo di diabete mellito è il diabete gestazionale. Non è chiaro il motivo per cui la malattia insorge durante la gravidanza e scompare anche misteriosamente dopo il parto. È caratterizzato da un aumento del livello di zucchero nel sangue, rilevato per la prima volta durante la gravidanza. I valori di zucchero a digiuno corrispondono a valori intermedi tra la norma e il diabete mellito, cioè più di 5,5, ma inferiori a 7,0 mmol / l.

Le donne con questa forma di diabete hanno un aumentato rischio di complicanze durante la gravidanza e il parto. Loro e il loro bambino sono anche a maggior rischio di diabete di tipo 2 più avanti nella vita..

Se entro due settimane non vengono raggiunti livelli normali di zucchero nel sangue a causa della terapia dietetica, viene prescritto un trattamento che corrisponde alla gestione del diabete mellito durante la gravidanza. Diamo un'occhiata.

Trattamento del diabete durante la gravidanza

  • La dieta e l'attività fisica devono essere tali da non provocare condizioni di glicemia alta o bassa.
  • Il trattamento è consentito solo con preparazioni di insulina umana di breve e media durata.

Medicinali vietati durante la gravidanza:

  • qualsiasi farmaco antiiperglicemico in compresse.
  • ACE inibitori e sartani
  • statine
  • antibiotici
  • anticoagulanti

Ora sul controllo e l'autocontrollo:

  • Autocontrollo giornaliero delle letture di zucchero nel sangue con un glucometro, almeno 7 volte al giorno (a stomaco vuoto, un'ora dopo i pasti, durante il giorno e la sera, la notte).
  • Controllo del sangue HbA1C - 1 volta per trimestre.
  • Esame del fondo da un oftalmologo - 1 volta per trimestre.
  • Osservazione da parte di un ostetrico-ginecologo, endocrinologo, diabetologo. Fino a 34 settimane di gravidanza - ogni due settimane. Prossimo - settimanale.

Articolo Successivo
Le emorroidi possono essere curate?