Tipi di neoplasie sulla pelle: cosa è pericoloso e cosa no


Le neoplasie (neoplasie) sono il nome medico dei tumori, cioè l'eccessiva crescita di qualsiasi tessuto del corpo. I tumori sono il risultato della moltiplicazione incontrollata di cellule che non hanno ancora raggiunto la maturità e quindi hanno perso la capacità di svolgere appieno le loro funzioni.

I tumori possono verificarsi negli organi interni e sulla superficie della pelle. Molti, non sapendo quali sono le neoplasie sulla pelle, quando compare una neoplasia sulla pelle, credono erroneamente che sia cancro. In effetti, non è sempre così..

Secondo la classificazione principale, le neoplasie cutanee sono suddivise in benigne e maligne. Esistono anche formazioni precancerose, confine tra i due tipi principali. Ogni tipo ha le proprie sottospecie e caratteristiche e per fare una diagnosi accurata è necessaria una diagnosi corretta.

Neoplasie cutanee benigne

Nelle neoplasie benigne, la capacità di differenziare le cellule di solito non è compromessa. Cioè, mantengono le loro funzioni originali e sono strutturalmente simili alle cellule normali. Anche tali cellule crescono lentamente, possono esercitare pressione sui tessuti adiacenti, ma non penetrano mai.

Tipi di neoplasie cutanee benigne:

  • L'ateroma è un tumore della ghiandola sebacea che si forma a causa del suo blocco. Il più delle volte si trova dove sono presenti la maggior parte delle ghiandole sebacee: sul collo, sulla schiena, sulla testa, nella zona inguinale.
  • L'emangioma è un tumore vascolare che si forma dalle cellule dei vasi sanguigni. Ha un colore dal rosso al nero cianotico.
  • Papilloma e verruche. Istruzione sotto forma di un piccolo nodulo o papilla. Il motivo è il papillomavirus umano (HPV). Di solito si verificano in uno sfondo di stress, diminuzione dell'immunità, disturbi del sistema nervoso autonomo. Appaiono spesso sotto le ascelle, nella zona inguinale. I papillomi sono anche le neoplasie più comuni della pelle delle palpebre..
  • Il linfangioma è un tumore delle pareti dei vasi linfatici che si forma anche all'interno dell'utero. Esternamente, si tratta di piccole formazioni con una superficie irregolare di colore bluastro o rosso-marrone..
  • Il lipoma è un tumore dello strato di grasso ("wen"). Si trova nello strato sottocutaneo, più spesso nella parte superiore della schiena, nel cingolo scapolare, nella parte esterna delle cosce. Il tumore è indolore, morbido e mobile.
  • Il fibroma è una formazione del tessuto connettivo. Più comune nelle donne giovani e di mezza età. Sembrano una neoplasia sulla pelle sotto forma di una palla che sporge sopra la sua superficie.
  • Il neurofibroma è un tumore delle cellule della guaina nervosa. Esternamente, sembra una protuberanza densa che misura 0,1-2,3 cm.

Un gruppo separato di neoplasie include i nevi (talpe). Si tratta di neoplasie cutanee di diversi colori: marrone, rosso, nero, viola, ecc. Nella maggior parte dei casi, un nevo è un difetto congenito della pelle. Ma le talpe possono apparire per tutta la vita, il più delle volte sotto l'influenza della luce solare. I nevi non hanno la tendenza alla trasformazione maligna, ma in alcuni casi ciò può verificarsi a causa di danni o traumi alla pelle del neo.

Nonostante l'assenza di pericolo diretto, tutti i tipi benigni di neoplasie sulla pelle del viso, delle braccia, delle gambe e di altre parti del corpo richiedono un monitoraggio costante. È necessario assicurarsi che i tumori non crescano, non aumentino di dimensioni, non cambino colore. Altrimenti, devi consultare un medico.

Neoplasie precancerose (lesioni precancerose)

Le neoplasie precancerose sono chiamate neoplasie che, sotto l'influenza di cause congenite o attuali, sono diventate inclini a trasformazioni maligne. Di norma, si tratta di condizioni croniche che sono state osservate in una persona per molto tempo..

Pertanto, i tumori precancerosi sono pericolose neoplasie sulla pelle che possono portare allo sviluppo di processi oncologici. Questi includono:

  • Cheratoma senile - cheratosi, in cui si sviluppano croste e squame secche sulla pelle delle persone anziane. Quando si staccano, può verificarsi un leggero sanguinamento..
  • Lo xeroderma pigmentosa è un tumore ereditario che si sviluppa a causa della maggiore sensibilità della pelle alla luce ultravioletta. Raramente, si presenta come macchie pigmentate che diventano escrescenze verrucose.
  • Il corno cutaneo è un tumore a forma di cono che assomiglia a un corno. Ha un colore giallo o marrone. si verifica su aree aperte del corpo che vengono regolarmente strofinate o schiacciate. Tipico per gli anziani
  • La malattia di Bowen è un cancro intraepidermico. Senza trattamento, può trasformarsi in cancro della pelle invasivo. Nelle sue fasi iniziali, la malattia di Bowen è una piccola macchia bruno-rossastra che misura 2-50 mm. ha una superficie traballante, bordi rialzati e irregolari. Dopo aver rimosso le squame, rimane una superficie piangente, ma non sanguinante.

Neoplasie maligne della pelle

I tipi più pericolosi di neoplasie cutanee sono maligni. Differiscono da quelli benigni in quanto crescono rapidamente, penetrano nei tessuti circostanti e danno metastasi ad aree distanti dal fuoco. Il corpo non controlla la divisione cellulare in tali tumori e loro stessi perdono la capacità di svolgere le loro funzioni originali..

Segni della degenerazione di un tumore benigno in uno dei tipi di neoplasie maligne sulla pelle:

  • aumento rapido o acuto delle dimensioni del tumore;
  • la comparsa di ulcere, sanguinamento;
  • diffusione ai tessuti adiacenti;
  • cambiamento di colore o intensità della pigmentazione.

I principali tipi di tumori cutanei maligni:

  • Il melanoma è il tipo più comune. Molto spesso deriva da talpe a causa di lesioni o esposizione eccessiva alle radiazioni ultraviolette.
  • Basalioma - carcinoma a cellule squamose della pelle da cellule atipiche dello strato basale dell'epidermide. Esternamente, sembra un nodulo bianco con una crosta secca in superficie. Man mano che progredisce, aumenta di larghezza e si trasforma in un'ulcera profonda.
  • Sarcoma di Kaposi. Rappresenta più tumori di colore viola, viola e lilla. Si combinano e si trasformano in ulcere.
  • Il liposarcoma è un tumore maligno del tessuto adiposo che si manifesta sullo sfondo di lipomi e ateromi.
  • Il fibrosarcoma è una neoplasia del tessuto connettivo, il più delle volte degli arti inferiori. Ha un colore blu-marrone scuro, può sporgere in modo prominente sopra la pelle.

Gli esperti raccomandano di rimuovere sia le neoplasie benigne che quelle maligne. Questo è il miglior metodo di trattamento se non ci sono controindicazioni. In caso di neoplasie benigne e condizioni precancerose, con un trattamento tempestivo, la prognosi è favorevole.

Con i tumori maligni, è necessario uno sforzo maggiore e la prognosi potrebbe non essere così favorevole, soprattutto se si stanno già osservando metastasi. Pertanto, se sospetti processi maligni, è importante consultare un medico il prima possibile..

Tumori vascolari della pelle

Rivista "Les Nouvelles Esthetiques" №2 (72) 2012

Le neoplasie vascolari della pelle sono multiformi, misteriose e talvolta poco prevedibili. Possono essere i primi segni sia di un tumore maligno che di una malattia sistemica o infettiva..

Quali vasi formano la microvascolatura della pelle?
La microvascolarizzazione include vasi il cui diametro è inferiore a 100 micron. Questi vasi, in base alle loro funzioni principali, possono essere suddivisi in capillari resistivi, sfinteri, capillari, post-capillari resistivi e vasi di derivazione. È il letto microcircolatorio cioè la sezione del letto vascolare dove il sangue svolge quasi tutte le sue funzioni metaboliche. Si osserva un significativo ispessimento dei vasi cutanei vicino agli organi sensoriali, attorno alle aperture naturali del viso e nella pelle dei polpastrelli. Le neoplasie e le malattie vascolari possono interessare tutte le parti del microvascolare.

Com'è l'afflusso di sangue all'epidermide e al derma?
Non ci sono vasi sanguigni nell'epidermide e nel derma ci sono due plessi vascolari paralleli: superficiale e profondo. Questi plessi coroidi sono composti da arteriole, venule e capillari e sono interconnessi da vasi perpendicolari. La divisione accettata in due plessi coroidi è piuttosto arbitraria e viene utilizzata principalmente per la diagnosi e la descrizione delle malattie infiammatorie della pelle. Dal plesso superficiale, situato nello strato reticolare del derma, più anelli capillari si estendono nello strato papillare. Per ogni millimetro quadrato di pelle, ci sono da 40 a 70 di tali anelli. Ogni anello dei cosiddetti "candelabri" capillari ha una parte arteriosa ascendente e una parte venosa discendente. Sono loro che nutrono l'epidermide. I capillari sono vere navi di scambio e altre navi creano le condizioni necessarie per lo scambio.

Ci sono arterie e vene nella pelle??
No, le arterie e le vene che nutrono la pelle si trovano nei tessuti più profondi, compreso il tessuto adiposo sottocutaneo. Ecco perché un sanguinamento grave non si verifica quando la pelle stessa è ferita. E le vene grandi, come le vene varicose e alcuni tumori e malformazioni vascolari, brillano solo attraverso la pelle.
Quali malattie appartengono al gruppo delle neoplasie vascolari della pelle?
Le neoplasie vascolari della pelle possono essere suddivise in quattro grandi gruppi: tumori benigni, tumori maligni, malformazioni vascolari e iperplasie vascolari..

Quali sono i tumori benigni e maligni più comuni dei vasi cutanei nella pratica di un medico ed estetista??
Tra i tumori benigni dei vasi sanguigni della pelle ci sono l'emangioma, l'angioma, l'angiocheratoma, l'angioendotelioma, il glomangioma. Di questi, gli emangiomi più comuni nei bambini, che colpiscono il 10 per cento dei neonati e gli angiomi negli adulti - secondo vari autori, colpiscono dal 40 al 70 per cento della popolazione adulta. I tumori maligni includono il sarcoma di Kaposi e l'angiosarcoma..

Quali malattie possono essere attribuite a malformazioni vascolari e iperplasie vascolari?
Le malformazioni vascolari della pelle comprendono capillari, venulari ("vino porto"), malformazioni, shunt artero-venosi, nevo vascolare di Unna, angioma serpiginoso, teleangectasie emorragiche ereditarie, linfoemangiomi. Molto spesso nella pratica clinica di un medico, si trova il nevo vascolare di Unna, che viene diagnosticato nel 30% dei neonati. Le iperplasie cutanee vascolari comprendono: acroangiodermite, angiomatosi bacillare, granulomi piogeni, iperplasia angiolfoide con eosinofilia, iperplasia endoteliale papillare intravascolare. I più comuni nella pratica di un medico sono le teleangectasie e i granulomi piogeni (botryomycomas). I bambini e le donne incinte sono a rischio per questa malattia..

Le neoplasie vascolari possono essere una manifestazione di altre malattie?
Sì, naturalmente. Sia gli emangiomi che le malformazioni vascolari possono essere una componente di altre sindromi o disturbi sistemici. Le sindromi più comuni sono Kasabach-Merritt, Sturge-Weber, Klippel-Trenone-Parks-Weber, Muffuxi, nevo della vescica blu, Gorham, Riley-Smith, Cobb, emangiomatosi neonatale diffusa.
Le neoplasie vascolari della pelle possono essere ereditate??
Si Loro possono. Recentemente, ci sono sempre più informazioni sulla predisposizione ereditaria di alcune malattie vascolari e neoplasie cutanee. Tra questi ci sono l'angiocheratoma di Mibelli, l'angiocheratoma corporeo diffuso (malattia di Fabry), la fucosidosi (malattia di Duron), la teleangectasia emorragica ereditaria (sindrome di Rendu-Osler-Weber), l'atassia-teleangectasia (sindrome di Louis-Bar).

Con quali malattie della pelle e dei vasi sanguigni è necessario differenziare le neoplasie vascolari della pelle?
I tumori vascolari benigni e maligni devono essere differenziati principalmente con emorragie, malattie vasomotorie, vasculiti, porpora, nonché quelle malattie sistemiche in cui ci sono cambiamenti pronunciati nei vasi di natura reattiva.

Le emorragie subunguali, così come le emorragie nella congiuntiva e nella mucosa orale, possono essere uno dei sintomi dell'endocardite infettiva subacuta e derivare dalla deposizione di immunocomplessi nelle pareti dei vasi sanguigni e da una permeabilità ridotta..
Le emorragie nella pelle e nelle mucose possono essere un segno precoce di batteriemia nell'infezione meningococcica. Inoltre, durante le epidemie, un'eruzione cutanea nei pazienti con meningite meningococcica compare nel 50% dei pazienti e al di fuori delle epidemie solo nel 20%. Con la progressione della malattia e lo sviluppo della meningite acuta, l'eruzione cutanea diventa emorragica, compaiono petecchie ed ecchimosi. Nei neonati, la meningite da meningococco può passare inosservata per diversi giorni, quindi se c'è sanguinamento nella pelle, così come febbre o vomito, la meningite deve essere prima esclusa. La comparsa sulla pelle di piccole macchie vascolari, petecchie e rash polimorfico in combinazione con febbre intermittente e dolore articolare può essere un segno di sepsi meningococcica cronica

Emorragie multiple nella pelle e nelle mucose possono comparire in pazienti con rosolia e morbillo e anche essere una manifestazione della forma emorragica della varicella. Il grado di emorragia non sempre corrisponde alla gravità della malattia. La forma emorragica della varicella è accompagnata dallo sviluppo graduale della sindrome DIC. Emorragie estese nella pelle e nelle mucose possono essere combinate con epistassi ed ematuria. L'eruzione emorragica è anche un indicatore di insufficienza epatica nei pazienti con epatite virale. L'eruzione cutanea è più comune nei pazienti con epatite B e può essere combinata con l'artralgia.

In che modo un'eruzione emorragica differisce da più teleangectasie?
Le petecchie rosso porpora con vasculite emorragica, a differenza delle teleangectasie, non cambiano colore quando vengono pressate. Le teleangectasie o vene del ragno sono costituite da un vaso di alimentazione centrale e una corolla capillare, quindi, quando viene premuta la parte centrale, l'intero asterisco diventa pallido. Quando smetti di premere, puoi vedere come i capillari sono pieni di sangue.

Perché l'emorragia nella pelle cambia colore nel tempo e l'emorragia nella congiuntiva dell'occhio rimane rosso vivo fino al riassorbimento?
Le emorragie sotto la congiuntiva, a differenza di quelle sottocutanee, non cambiano mai colore e rimangono rosso vivo fino a quando non vengono completamente riassorbite, poiché l'ossigeno penetra liberamente sotto la congiuntiva e satura l'emoglobina.

Perché è importante effettuare una diagnosi e un trattamento tempestivi delle neoplasie cutanee vascolari??
Solo una diagnosi e un trattamento tempestivi possono salvare la vita, la salute e la bellezza del paziente, perché alcune neoplasie vascolari possono avere conseguenze pericolose per la vita. Gli emangiomi, ad esempio, possono invadere organi vitali e interrompere irreversibilmente la loro funzione. Quelli. se un tumore vascolare situato vicino all'occhio o all'orecchio non viene trattato prontamente, il bambino può perdere la vista o l'udito. Un tumore situato sopra la laringe può compromettere la funzione respiratoria. Inoltre, alcune forme di melanoma, uno dei tumori cutanei più maligni, possono imitare e assomigliare a neoplasie vascolari..

Quanto è importante la dermatoscopia nel riconoscimento delle neoplasie vascolari??
La dermatoscopia è uno dei metodi non invasivi più moderni per diagnosticare le malattie della pelle, ma non è molto istruttiva nella diagnosi delle neoplasie vascolari della pelle. Durante la dermatoscopia, gli elementi sanguigni vengono espulsi dai vasi sanguigni mediante compressione, a seguito della quale molti vasi diventano invisibili. Pertanto, l'esame clinico nella maggior parte dei casi è sufficiente per una diagnosi preliminare. Se si sospetta un tumore maligno, la verifica istologica della diagnosi si verifica dopo la rimozione del tumore o l'esame istologico del materiale bioptico.


Termini

Le arterie sono vasi sanguigni ramificati e divergenti che trasportano il sangue dal cuore agli organi. Sono costituiti da tre gusci: interno, medio, esterno. Ricco di fibre di elastina. Fornisce nutrienti e ossigeno alle cellule. Le arterie che portano il sangue alla pelle provengono da grandi tronchi profondi che corrono vicino alla pelle o dalle arterie muscolari. Il diametro del lume dell'arteria è di 0,4 cm, la velocità del flusso sanguigno lineare medio è di 10-15 cm / se la pressione media è di 95 mm. rt. Art., Spessore della parete - 1 mm, area della sezione trasversale approssimativa - 20 mq. centimetro.

Le arteriole sono piccoli vasi sanguigni che si diramano nelle arterie. Sono costituiti principalmente da fibre muscolari. Fornisce nutrienti e ossigeno ai tessuti. Il diametro del lume arteriolare è di 30 μm, la velocità del flusso sanguigno lineare medio è di 0,2-0,3 cm / se la pressione media è di 70-35 mm. rt. Art., Spessore della parete - 20 micron, area della sezione trasversale approssimativa - 400 sq. centimetro.

I capillari sono vasi microscopici che collegano arteriole e venule. Hanno una parete estremamente sottile e fragile. Fornisce nutrienti e ossigeno alle cellule. Il diametro del lume capillare è di 5 μm, la velocità del flusso sanguigno lineare medio è di 0,03 cm / s e la pressione media è di 35-15 mm. rt. Art., Spessore della parete - 1 micron, area della sezione trasversale approssimativa - 4500 sq. centimetro.

I venuli sono piccoli vasi sanguigni, ramificazione delle vene. Il muro è rappresentato da fibre microscopiche costituite da tessuto connettivo lasso. Migliorano la microcircolazione e assicurano il ritorno del sangue al cuore. Il diametro del lume delle venule è di 20 μm, la velocità del flusso sanguigno lineare medio è di 0,5-1,0 cm / s e la pressione media è di 15-10 mm. rt. Art., Spessore della parete - 2 micron, area della sezione trasversale approssimativa - 4000 sq. centimetro.

Le vene sono un sistema di vasi sanguigni convergenti che trasportano il sangue dagli organi al cuore. Hanno una struttura simile alle arterie, ma le pareti delle vene sono più sottili, contengono meno fibre elastiche e si espandono più facilmente. Fornire il ritorno del sangue al cuore. Il diametro del lume delle vene piccole e medie è di 0,5 cm, la velocità del flusso sanguigno lineare medio è di 1-5 cm / se la pressione media è inferiore a 15 mm. rt. Art., Spessore della parete - 0,5 micron, area della sezione trasversale approssimativa - 40 mq. centimetro.

Innervazione della pelle: i nervi del sistema nervoso autonomo innervano i vasi, i miociti levigati e le ghiandole sudoripare della pelle.

Neoplasie cutanee: foto e descrizioni su testa, braccia, viso e corpo. Come trattare le neoplasie benigne e maligne

Clinicamente, il termine "neoplasia" implica una crescita eccessiva locale di qualsiasi tessuto del corpo. Sulla pelle sono rappresentati da tumori primari e secondari, nevi ed emoderma..

Nella pratica dermatologica, i tumori si dividono in benigni e maligni. Di seguito verrà fornita una foto dettagliata e una descrizione dettagliata di ciascuno di essi..

Perché sorgono

Lo studio delle neoplasie cutanee è ancora in corso. Le ragioni esatte del loro verificarsi non sono state stabilite, ma gli scienziati hanno avanzato diverse teorie su questo punto..

I fattori provocatori possono essere:

  • ereditarietà gravata (presenza di neoplasie nei parenti);
  • caratteristiche individuali di una persona (pelle e capelli chiari, vecchiaia);
  • esposizione a raggi ultravioletti, radiazioni e raggi X;
  • infezione virale;
  • trauma prolungato alla pelle;
  • esposizione cronica alla pelle di agenti cancerogeni chimici (nitrosammine, benzopirene, ammine aromatiche, ecc.);
  • morsi di insetto;
  • processi metastatici in presenza di un processo oncologico nel corpo;
  • violazione del trofismo della pelle, da qui le ulcere cutanee croniche;
  • un sistema immunitario indebolito (a causa di terapia immunosoppressiva, infezione da HIV, ecc.).

Tipi di neoplasie cutanee

Le neoplasie sulla pelle in base alla loro origine possono essere suddivise in primarie (quelle che si formano dal tessuto cutaneo stesso) e secondarie (quelle che metastatizzano nel derma e nell'epidermide da focolai di altra localizzazione). Quest'ultimo include anche l'emoderma. Sorgono a causa della proliferazione patologica delle cellule maligne del sistema ematopoietico..

Esiste una divisione delle neoplasie in benigne, precancerose (precancerose) e maligne (cancro stesso). Questa classificazione consente di determinare il metodo di trattamento e la prognosi di vita del paziente..

I nevi dovrebbero essere distinti dai tumori della pelle. Queste sono neoplasie benigne che appartengono a malformazioni cutanee..

Neoplasie maligne

Le neoplasie sulla pelle di natura maligna nella Federazione Russa nella struttura della morbilità oncologica oggi ammontano rispettivamente al 9,8% e al 13,7% negli uomini e nelle donne. Le persone che vivono in aree con elevata fotoinsolazione e con pelle chiara sono particolarmente suscettibili alla malattia. Il numero di nuovi casi di cancro della pelle è cresciuto di un terzo negli ultimi dieci anni.

Tipi di neoplasie maligne sulla pelle, la loro struttura.

I tumori maligni della pelle includono:

  • Carcinoma delle cellule basali;
  • Sarcoma di Kaposi;
  • liposarcoma;
  • carcinoma spinocellulare;
  • melanoma, ecc..

Basalioma

Uno dei più comuni tumori epiteliali della pelle. È formato da cellule atipiche dello strato basale dell'epidermide, da cui ha preso il nome. Il tumore è caratterizzato da progressione a lungo termine, crescita periferica, durante la quale si verifica la distruzione dei tessuti circostanti. Il basalioma non è soggetto a metastasi.

Questa patologia si sviluppa principalmente negli anziani e negli anziani, è localizzata principalmente su viso, collo e testa (il suo cuoio capelluto). A volte il carcinoma a cellule basali è indicato come precancro. sotto l'influenza di alcuni fattori, rinasce in un cancro metatypical.

La prima manifestazione di un tumore emergente è un denso nodulo emisferico che non sale sopra la pelle. Il suo colore di solito corrisponde al colore della pelle o differisce leggermente (leggera sfumatura rosa).

Nella fase iniziale, il paziente non si lamenta. Nel corso di diversi anni, la papula cresce, raggiungendo 1 o 2 cm di diametro. Il suo centro collassa gradualmente, sanguina e crea croste..

Sotto quest'ultimo, si trova un'erosione o un'ulcera con una cresta stretta lungo i bordi che, nel tempo, cicatrizza e cresce lungo la periferia..

Il basalioma raggiunge una dimensione di 10 o più centimetri. La papula, una volta rosa, si trasforma in una placca piatta con desquamazione o in un nodo che sale notevolmente sopra la superficie della pelle o in un'ulcera profonda che distrugge il tessuto sottostante (fino all'osso).

Liposarcoma

Questa è una neoplasia sulla pelle da cellule adipose di origine mesenchimale. Nelle foto sottostanti, puoi vedere quale dimensione raggiungono questi tumori. Le descrizioni nei libri di consultazione clinica parlano di liposarcoma come una massa che tende ad apparire sui glutei, sulle cosce e sul tessuto retroperitoneale. È più comune negli uomini sopra i 40 anni.

Inizialmente, appare un gonfiore, quindi un nodo. Non ci sono ancora sensazioni soggettive. Alla palpazione, il nodulo è denso, elastico, mobile.

Successivamente, il tumore cresce, diventa rosso e iniziano i processi infiammatori. Il liposarcoma di grandi dimensioni può comprimere i nervi e i vasi sanguigni e persino crescere in essi, causando disturbi trofici dei tessuti e dolore.

Sarcoma di Kaposi

Questa è una malattia multifocale sistemica di origine vascolare con una lesione predominante della pelle, del sistema linfatico e degli organi interni. Si riferisce a tumori di natura endoteliale e si sviluppa principalmente in soggetti con grave immunosoppressione..

Per morfologia, i focolai cutanei del sarcoma sono piuttosto diversi. Sono sotto forma di macchie, noduli, placche infiltrative, ecc..

Esistono diversi tipi di sarcoma:

  • Classico (europeo).
  • Endemico (africano).
  • Epidemia (con HIV).
  • Immunosoppressivo (immunodeficienza causata da farmaci e manipolazioni terapeutiche).

Il primo tipo si osserva negli anziani e negli anziani, ha un decorso favorevole. Gli elementi crescono a lungo, decine di anni nella direzione prossimale e non danno al paziente sensazioni spiacevoli. Le formazioni sono più spesso localizzate sugli arti inferiori, sono macchie rosso-bluastre fino a 5 cm di diametro con bordi lisci, assomigliano a ematomi.

Nel processo di crescita, vengono trasformati in noduli, si fondono. I nodi di grandi dimensioni si scuriscono e alla fine si ulcerano. L'edema si manifesta lungo i bordi degli elementi, causato dal ristagno della linfa nel letto linfatico.

Il tipo africano è difficile, colpisce i giovani. Si osserva spesso un decorso fulminante della malattia. Il sarcoma di Kaposi africano si manifesta in diversi tipi di formazioni, dai nodi alla linfoadenopatia.

Il tipo più maligno di elementi di questo tipo di sarcoma è considerato "fioritura" (crescite sotto forma di vegetazione - in apparenza ricorda il cavolfiore). È caratterizzato da lesioni profonde del derma, del tessuto sottocutaneo e dei tessuti sottostanti fino all'osso.

Con l'infezione da HIV, un tumore può essere localizzato letteralmente ovunque nel corpo, anche colpendo gli organi interni. I siti più comuni sono la bocca, lo stomaco e il duodeno. La corrente è pesante. Il tipo immunosoppressivo è simile nella sua manifestazione a quello associato all'HIV.

Carcinoma spinocellulare

Tumore maligno dell'epitelio. È formato da cheratinociti atipici che proliferano in modo casuale. Il processo inizia nell'epidermide, spostandosi gradualmente in strati più profondi. Il tumore è caratterizzato da una tendenza al processo metastatico.

Il carcinoma a cellule squamose si verifica 10 volte meno spesso del carcinoma a cellule basali. Sono più spesso colpiti da uomini dalla pelle bianca il cui luogo di residenza è un clima caldo e soleggiato.

La localizzazione dell'epitelioma spinocellulare è diversa. Il luogo preferito per la formazione del carcinoma a cellule squamose è il confine della transizione della mucosa nella pelle. Queste aree includono labbra e genitali..

Nella fase iniziale dello sviluppo del cancro, si verifica un infiltrato con un'imponente superficie ipercheratosica (ruvida). Il colore della formazione è solitamente grigio o giallo-marrone.

I reclami all'inizio, come con il basalioma, sono assenti. Nel processo di crescita, il tumore può raggiungere dimensioni fino a 1 cm, in questo momento si avverte già un nodo denso e continua a crescere. Dopotutto, il carcinoma si avvicina alle dimensioni di una noce.

Il tumore cresce in due direzioni: sopra o in profondità nei tessuti. Quest'ultimo è solitamente accompagnato dalla formazione di un'ulcera, che colpisce non solo il derma e l'epidermide, ma raggiunge anche l'osso e il tessuto muscolare..

Un'ulcera nel carcinoma a cellule squamose non guarisce. Il paziente soffre di un dolore lancinante al posto della sua formazione. In futuro, una violazione del benessere generale e complicazioni infettive associate a processi immunosoppressivi che accompagnano qualsiasi oncopatologia si uniscono ai reclami.

Melanoma

Questo è un tumore di origine neuroectodermica. Consiste di melanociti maligni. Considerato il principale fattore provocante è la radiazione UV.

Il melanoma si sviluppa sia da un nevo preesistente (voglia) che da una pelle chiara.

I segni di malignità includono:

  • asimmetria;
  • bordi sfocati;
  • colore irregolare;
  • diametro superiore a 6 mm;
  • l'evoluzione della macchia dell'età (eventuali cambiamenti nella talpa - crescita improvvisa, scolorimento, ecc.) - il segno più tipico!

Neoplasie benigne

Le neoplasie sulla pelle che appartengono alla categoria dei benigni, come si può vedere nella foto e dalla loro descrizione, non sono soggette a rapida crescita, metastasi e ricadute dopo la rimozione.

Differenze tra nei benigni e maligni.

Questi tumori includono:

  • ateroma;
  • emangioma;
  • linfangioma;
  • verruche;
  • talpe (nevi);
  • fibromi, ecc..
La struttura di un lipoma (un tumore benigno, popolarmente indicato come wen)
VisualizzaDescrizione
AteromaLa sconfitta della ghiandola sebacea sotto forma di crescita cistica. Il luogo di localizzazione è il volto. Una formazione rialzata, indistinguibile dal colore della pelle normale, è saldamente saldata ad essa in un punto. I contorni sono chiari. La palpazione dell'ateroma è indolore.
EmangiomaNeoplasia della genesi vascolare, si riferisce ai tumori infantili. Può essere una malattia indipendente o una manifestazione di un'altra patologia. Il decorso dipende dall'età del paziente, dalla posizione, dalle dimensioni e dalla profondità a cui è cresciuto l'emangioma. Posizionamento frequente: testa, viso, collo, ma è possibile anche un'altra localizzazione. La prima manifestazione è un nodulo rosso (papula) fino a 5 mm di diametro. Di reclami - sanguinamento se toccato accidentalmente, a volte - disfunzione dell'organo in cui si trova il tumore.
LinfangiomaCi sono due opzioni per lo sviluppo: difetto congenito o conseguenze di un flusso linfatico alterato. Il tumore può essere localizzato ovunque, ma più spesso è la cavità orale, il collo, gli arti superiori. I linfangiomi capillari sono più vescicole con un liquido trasparente giallastro all'interno. Gli stessi tumori che sono sorti a causa di una ridotta circolazione linfatica sembrano placche o macchie, il cui diametro sta lentamente aumentando.
LipomaTumore del tessuto adiposo. Molto spesso hanno una forma nodale. Il corso è asintomatico. È una neoplasia rosa pallido indolore sul peduncolo. Consistenza pastosa. Bordi sfocati.
Verruche seborroicheChiamato anche "senile". Sorgono a seguito di una ridotta differenziazione delle cellule nello strato basale dell'epidermide. Aspetto: noduli o placche che si innalzano sopra la pelle. La superficie è irregolare. La forma è generalmente rotonda o ovale. Il colore della verruca varia dal giallo-marrone al nero.
VoglieO nevi. Sono un difetto dello sviluppo e sono costituiti da melanociti invariati. Il colore dell'eruzione cutanea è caratteristico: dal marrone chiaro al nero, che è associato a una diversa quantità di melanina (pigmento scuro) nelle cellule. Più spesso le talpe hanno una superficie liscia, a volte si alzano sopra la pelle.
FibromaIl fibroma è un tumore che si forma dal tessuto connettivo. Denso al tatto. Raggiunge grandi dimensioni. Possibile malignità (transizione alla formazione maligna) del tumore.

Le neoplasie sulla pelle (foto e descrizione sono presentate sopra) sono di natura benigna, nonostante la loro natura relativamente sicura, a volte possono ancora trasformarsi in precancerose e persino cancro.

Condizioni precancerose

La precancrosi è uno stato patologico di qualsiasi tessuto del corpo, che, con vari gradi di probabilità, può contribuire all'insorgenza di un processo maligno.

Le seguenti malattie sono considerate precancerose della pelle:

  • Malattia di Bowen;
  • Malattia di Paget, ecc..

La malattia di Bowen è un cancro intraepidermico che tende a diventare squamoso. È una malattia infiammatoria di natura cronica, che è associata ad un'eccessiva proliferazione di cheratinociti atipici. Si verifica nelle persone anziane.

Il tumore ha una crescita invasiva, cresce non solo nell'epidermide, ma anche nei tessuti più profondi. Può essere localizzato su qualsiasi parte della pelle e delle mucose, ma più spesso sul tronco.

Gli elementi hanno l'aspetto di macchie di tonalità rosa con bordi arrotondati indistinti. Sotto di loro c'è un infiltrato, a causa del quale le formazioni si alzano leggermente. Sono ruvidi al tatto, ricoperti di squame. Quando si rimuove quest'ultimo, si apre una superficie erosiva e sanguinante.

La malattia di Paget è un adenocarcinoma metastatico. La fonte della crescita, come nella malattia di Buen, si trova intraepidermicamente. La posizione tipica sono le ghiandole mammarie, più precisamente: la zona del capezzolo e la sua areola.

La crescita del tumore si sta infiltrando (cresce nei tessuti sottostanti). Clinicamente si manifesta come una placca pruriginosa unilaterale con contorni chiari nelle donne sopra i 40 anni. La superficie è ricoperta di squame e croste. L'elemento aumenta di dimensioni, inizia a metastatizzare. Risultati del cancro al seno.

Diagnostica

Le neoplasie cutanee, le cui foto e descrizioni sono state presentate sopra, vengono diagnosticate utilizzando principi generali. Questi includono la raccolta obbligatoria dell'anamnesi (reclami dei pazienti, manifestazioni cliniche della malattia), l'esame del paziente, un esame visivo approfondito delle formazioni e l'analisi dei dati dai metodi di esame clinico e strumentale (MRI, radiografia).

La cosa principale nella diagnosi finale è il metodo istologico. È un esame microscopico di un'area di tessuto patologicamente alterato al fine di identificare le cellule atipiche.

Trattamento delle neoplasie cutanee

I metodi di trattamento delle neoplasie cutanee includono medicina, radioterapia e chirurgia. Quest'ultimo è radicale (cioè ti permette di sbarazzarti della malattia il più completamente possibile).

Le neoplasie cutanee sono trattate clinicamente con terapia antibiotica (foto e descrizioni dettagliate dei farmaci possono essere trovate nei libri di consultazione clinica), FANS, analgesici oppioidi e farmaci emostatici. Questo metodo viene utilizzato come trattamento sintomatico, consente di alleviare le condizioni del paziente, di migliorare in qualche modo la qualità della vita..

Il metodo chirurgico si basa sull'eliminazione della neoplasia. L'obiettivo del trattamento è finalmente sbarazzarsi della malattia, prevenire le ricadute.

La radioterapia viene eseguita più spesso per i processi maligni, specialmente nei casi in cui la risoluzione chirurgica è impossibile. Inoltre, l'obiettivo è prevenire la ripresa della crescita del tumore e delle sue metastasi..

Rimozione di lesioni cutanee

I modi per rimuovere le lesioni cutanee sono:

  • Criodistruzione (con l'aiuto dell'azoto liquido, il tumore viene congelato, successivamente muore e scompare). Il metodo non viene applicato sulla testa, con grandi formazioni e con la loro localizzazione intradermica.
  • Terapia laser. Con l'aiuto dell'energia laser, i tessuti patologicamente troppo cresciuti vengono "bruciati".
  • Escissione chirurgica. Lo scopo dell'operazione può essere diverso: rimozione di un tumore all'interno di tessuti sani (fibroma, nevi), insieme a una capsula (ateroma, lipoma), ecc. fino all'asportazione della pelle circostante, del tessuto sottocutaneo, dei linfonodi vicini (carcinoma a cellule squamose e altre formazioni maligne).

Per non perdere il momento in cui nuove crescite sulla pelle iniziano a minacciare la vita, devi capire con cosa devi affrontare. Dopo aver studiato le foto e le descrizioni delle patologie comuni, si può ipotizzare l'origine della malattia e contattare tempestivamente uno specialista.

Una vista delle lesioni cutanee

Come distinguere una talpa pericolosa da una sicura:

Caratteristiche delle neoplasie cutanee benigne:

Neoplasie cutanee: foto e descrizioni su testa, braccia, viso e corpo. Come trattare le neoplasie benigne e maligne

Quasi ogni persona ha escrescenze della pelle. Spesso sono neoplasie benigne che non causano disagio e non minacciano la salute e la vita. Tuttavia, ci sono formazioni maligne che aumentano rapidamente di dimensioni, diffondono metastasi e spesso causano gravi problemi di salute. Se una crescita maligna viene rilevata e rimossa fuori dal tempo, una persona può morire per complicazioni. -

I medici consigliano di rimuovere qualsiasi neoplasia sospetta sulla pelle, perché, come sapete, anche un tumore di natura benigna può in qualsiasi momento degenerare in uno maligno. Se ci sono escrescenze sul corpo umano che portano disagio, sanguinamento e sembrano sospette, è necessario visitare un dermatologo e un oncologo il prima possibile per sbarazzarsi della patologia in modo tempestivo e prevenire complicazioni.

Perché sorgono

Lo studio delle neoplasie cutanee è ancora in corso. Le ragioni esatte del loro verificarsi non sono state stabilite, ma gli scienziati hanno avanzato diverse teorie su questo punto..

I fattori provocatori possono essere:

  • ereditarietà gravata (presenza di neoplasie nei parenti);
  • caratteristiche individuali di una persona (pelle e capelli chiari, vecchiaia);
  • esposizione a raggi ultravioletti, radiazioni e raggi X;

Perché le formazioni cutanee benigne rinascono

Le neoplasie cutanee di eziologia benigna rinascono in quelle maligne sotto l'influenza di fattori interni ed esterni negativi:

  • predisposizione genetica;
  • immunodeficienza congenita o acquisita;
  • abuso di cattive abitudini;
  • frequenti traumi alla pelle;
  • situazione ecologica sfavorevole;
  • esposizione aggressiva alla luce solare diretta;
  • età avanzata;
  • infezione da papillomavirus umano;
  • malattie dermatologiche croniche;
  • nutrizione impropria.

Tipi di neoplasie cutanee

Le neoplasie sulla pelle in base alla loro origine possono essere suddivise in primarie (quelle che si formano dal tessuto cutaneo stesso) e secondarie (quelle che metastatizzano nel derma e nell'epidermide da focolai di altra localizzazione). Quest'ultimo include anche l'emoderma. Sorgono a causa della proliferazione patologica delle cellule maligne del sistema ematopoietico..

Esiste una divisione delle neoplasie in benigne, precancerose (precancerose) e maligne (cancro stesso). Questa classificazione consente di determinare il metodo di trattamento e la prognosi di vita del paziente..

I nevi dovrebbero essere distinti dai tumori della pelle. Queste sono neoplasie benigne che appartengono a malformazioni cutanee..

In che modo le patologie benigne differiscono da quelle maligne?

Le lesioni cutanee benigne mostrano caratteristiche distintive con cui è possibile determinarne la natura. Il dermatologo individua la patologia secondo i criteri:

  • Incremento graduale;
  • sviluppo ritardato;
  • l'istruzione non cresce nei tessuti e negli organi vicini;
  • la presenza di una capsula che si espande e fa pressione sugli organi adiacenti.

Questa patologia non rappresenta una minaccia per la vita del paziente, ma porta un disagio tangibile, che aumenta a dimensioni impressionanti. La rimozione tempestiva con un aumento della neoplasia escluderà la possibilità di metastasi tumorali.

Neoplasie maligne

Le neoplasie sulla pelle di natura maligna nella Federazione Russa nella struttura della morbilità oncologica oggi ammontano rispettivamente al 9,8% e al 13,7% negli uomini e nelle donne. Le persone che vivono in aree con elevata fotoinsolazione e con pelle chiara sono particolarmente suscettibili alla malattia. Il numero di nuovi casi di cancro della pelle è cresciuto di un terzo negli ultimi dieci anni.


Tipi di neoplasie maligne sulla pelle, la loro struttura.

I tumori maligni della pelle includono:

  • Carcinoma delle cellule basali;
  • Sarcoma di Kaposi;
  • liposarcoma;
  • carcinoma spinocellulare;
  • melanoma, ecc..

Basalioma

Uno dei più comuni tumori epiteliali della pelle. È formato da cellule atipiche dello strato basale dell'epidermide, da cui ha preso il nome. Il tumore è caratterizzato da progressione a lungo termine, crescita periferica, durante la quale si verifica la distruzione dei tessuti circostanti. Il basalioma non è soggetto a metastasi.

Questa patologia si sviluppa principalmente negli anziani e negli anziani, è localizzata principalmente su viso, collo e testa (il suo cuoio capelluto). A volte il carcinoma a cellule basali è indicato come precancro. sotto l'influenza di alcuni fattori, rinasce in un cancro metatypical.

La prima manifestazione di un tumore emergente è un denso nodulo emisferico che non sale sopra la pelle. Il suo colore di solito corrisponde al colore della pelle o differisce leggermente (leggera sfumatura rosa).

Nella fase iniziale, il paziente non si lamenta. Nel corso di diversi anni, la papula cresce, raggiungendo 1 o 2 cm di diametro. Il suo centro collassa gradualmente, sanguina e crea croste..

Sotto quest'ultimo, si trova un'erosione o un'ulcera con una cresta stretta lungo i bordi che, nel tempo, cicatrizza e cresce lungo la periferia..

Il basalioma raggiunge una dimensione di 10 o più centimetri. La papula, una volta rosa, si trasforma in una placca piatta con desquamazione o in un nodo che sale notevolmente sopra la superficie della pelle o in un'ulcera profonda che distrugge il tessuto sottostante (fino all'osso).

Liposarcoma

Questa è una neoplasia sulla pelle da cellule adipose di origine mesenchimale. Nelle foto sottostanti, puoi vedere quale dimensione raggiungono questi tumori. Le descrizioni nei libri di consultazione clinica parlano di liposarcoma come una massa che tende ad apparire sui glutei, sulle cosce e sul tessuto retroperitoneale. È più comune negli uomini sopra i 40 anni.

Inizialmente, appare un gonfiore, quindi un nodo. Non ci sono ancora sensazioni soggettive. Alla palpazione, il nodulo è denso, elastico, mobile.

Successivamente, il tumore cresce, diventa rosso e iniziano i processi infiammatori. Il liposarcoma di grandi dimensioni può comprimere i nervi e i vasi sanguigni e persino crescere in essi, causando disturbi trofici dei tessuti e dolore.

Sarcoma di Kaposi

Questa è una malattia multifocale sistemica di origine vascolare con una lesione predominante della pelle, del sistema linfatico e degli organi interni. Si riferisce a tumori di natura endoteliale e si sviluppa principalmente in soggetti con grave immunosoppressione..

Per morfologia, i focolai cutanei del sarcoma sono piuttosto diversi. Sono sotto forma di macchie, noduli, placche infiltrative, ecc..

Esistono diversi tipi di sarcoma:

  • Classico (europeo).
  • Endemico (africano).
  • Epidemia (con HIV).
  • Immunosoppressivo (immunodeficienza causata da farmaci e manipolazioni terapeutiche).

Il primo tipo si osserva negli anziani e negli anziani, ha un decorso favorevole. Gli elementi crescono a lungo, decine di anni nella direzione prossimale e non danno al paziente sensazioni spiacevoli. Le formazioni sono più spesso localizzate sugli arti inferiori, sono macchie rosso-bluastre fino a 5 cm di diametro con bordi lisci, assomigliano a ematomi.

Nel processo di crescita, vengono trasformati in noduli, si fondono. I nodi di grandi dimensioni si scuriscono e alla fine si ulcerano. L'edema si manifesta lungo i bordi degli elementi, causato dal ristagno della linfa nel letto linfatico.

Il tipo africano è difficile, colpisce i giovani. Si osserva spesso un decorso fulminante della malattia. Il sarcoma di Kaposi africano si manifesta in diversi tipi di formazioni, dai nodi alla linfoadenopatia.

Il tipo più maligno di elementi di questo tipo di sarcoma è considerato "fioritura" (crescite sotto forma di vegetazione - in apparenza ricorda il cavolfiore). È caratterizzato da lesioni profonde del derma, del tessuto sottocutaneo e dei tessuti sottostanti fino all'osso.

Con l'infezione da HIV, un tumore può essere localizzato letteralmente ovunque nel corpo, anche colpendo gli organi interni. I siti più comuni sono la bocca, lo stomaco e il duodeno. La corrente è pesante. Il tipo immunosoppressivo è simile nella sua manifestazione a quello associato all'HIV.

Carcinoma spinocellulare

Tumore maligno dell'epitelio. È formato da cheratinociti atipici che proliferano in modo casuale. Il processo inizia nell'epidermide, spostandosi gradualmente in strati più profondi. Il tumore è caratterizzato da una tendenza al processo metastatico.

Il carcinoma a cellule squamose si verifica 10 volte meno spesso del carcinoma a cellule basali. Sono più spesso colpiti da uomini dalla pelle bianca il cui luogo di residenza è un clima caldo e soleggiato.

La localizzazione dell'epitelioma spinocellulare è diversa. Il luogo preferito per la formazione del carcinoma a cellule squamose è il confine della transizione della mucosa nella pelle. Queste aree includono labbra e genitali..

Nella fase iniziale dello sviluppo del cancro, si verifica un infiltrato con un'imponente superficie ipercheratosica (ruvida). Il colore della formazione è solitamente grigio o giallo-marrone.

I reclami all'inizio, come con il basalioma, sono assenti. Nel processo di crescita, il tumore può raggiungere dimensioni fino a 1 cm, in questo momento si avverte già un nodo denso e continua a crescere. Dopotutto, il carcinoma si avvicina alle dimensioni di una noce.

Il tumore cresce in due direzioni: sopra o in profondità nei tessuti. Quest'ultimo è solitamente accompagnato dalla formazione di un'ulcera, che colpisce non solo il derma e l'epidermide, ma raggiunge anche l'osso e il tessuto muscolare..

Un'ulcera nel carcinoma a cellule squamose non guarisce. Il paziente soffre di un dolore lancinante al posto della sua formazione. In futuro, una violazione del benessere generale e complicazioni infettive associate a processi immunosoppressivi che accompagnano qualsiasi oncopatologia si uniscono ai reclami.

Melanoma

Questo è un tumore di origine neuroectodermica. Consiste di melanociti maligni. Considerato il principale fattore provocante è la radiazione UV.

Il melanoma si sviluppa sia da un nevo preesistente (voglia) che da una pelle chiara.

I segni di malignità includono:

  • asimmetria;
  • bordi sfocati;
  • colore irregolare;
  • diametro superiore a 6 mm;
  • l'evoluzione della macchia dell'età (eventuali cambiamenti nella talpa - crescita improvvisa, scolorimento, ecc.) - il segno più tipico!

Non perdere l'articolo di intestazione più popolare: Olio di amaranto - proprietà e applicazione in cosmetologia, recensioni, prezzo del prodotto.

Cause della varietà di tumori della pelle

La pelle è uno strumento unico presentato a una persona per proteggersi da condizioni ambientali avverse. La vita sul pianeta è sempre stata pericolosa per ragioni visibili - sole, vento, sbalzi di temperatura - e motivi invisibili. Questi ultimi sono microbi. Tuttavia, la pelle è ideale anche per proteggersi dai microrganismi. Il tessuto tegumentario umano svolge ogni giorno un ruolo importante nella vita di qualsiasi organismo:

  • protegge gli organi profondi dall'influenza dell'ambiente esterno;
  • funge da barriera per i patogeni;
  • mantiene la temperatura interna del corpo;
  • trasporta informazioni sul mondo intorno.

La pelle è progettata per fornire al corpo una protezione affidabile e la capacità di conoscere il mondo che lo circonda attraverso il tatto. Ciò si ottiene avendo tre strati di pelle. Lo strato più superficiale - l'epidermide - viene costantemente rinnovato. Consiste di cellule speciali chiamate cheratinociti. Hanno uno stile di vita speciale: dalla cellula dello strato basale più profondo alle squame cornee morte sulla superficie dell'epidermide. I melanociti sono sparsi tra i cheratinociti dell'epidermide. È grazie a queste cellule che la pelle acquisisce un'abbronzatura sotto i raggi del sole. I melanociti sono così chiamati per la produzione di pigmento: la melanina.


La pelle umana è composta da tre strati

Più in profondità dell'epidermide si trova uno strato di speciali fibre intrecciate: il derma. In questo strato si trovano le terminazioni nervose: i corpuscoli Fatter-Pacini, grazie ai quali una persona ha il senso del tatto. Inoltre, molti vasi passano attraverso il derma, da cui la pelle riceve nutrimento. I follicoli piliferi hanno origine qui. Ogni follicolo ha il proprio muscolo, composto da cellule muscolari lisce. Nel derma ci sono vasi linfatici, che svolgono un ruolo importante nel metabolismo, così come due tipi di ghiandole: sebacee e sudoripare.


La pelle contiene molte piccole formazioni: ghiandole e terminazioni nervose

Lo strato più profondo è l'ipoderma. Consiste delle stesse cellule: adipociti. Ognuno di loro contiene grasso. Lo strato di grasso sottocutaneo è un buon ammortizzatore da eventuali influenze meccaniche esterne. Inoltre, un gran numero di vasi in questo strato aiuta a mantenere una temperatura interna costante del corpo..

I tumori della pelle sono neoplasie di vari elementi dell'epidermide, del derma e del grasso sottocutaneo. Possono essere benigni, borderline e maligni. I tumori della pelle sono di varietà colossale. Si trovano sia negli adulti che nei bambini..

Caratteristiche della struttura e del funzionamento della pelle - video

Neoplasie benigne

Le neoplasie sulla pelle che appartengono alla categoria dei benigni, come si può vedere nella foto e dalla loro descrizione, non sono soggette a rapida crescita, metastasi e ricadute dopo la rimozione.


Differenze tra nei benigni e maligni.

Questi tumori includono:

  • ateroma;
  • emangioma;
  • linfangioma;
  • verruche;
  • talpe (nevi);
  • fibromi, ecc..


La struttura di un lipoma (un tumore benigno, popolarmente indicato come wen)

VisualizzaDescrizione
AteromaLa sconfitta della ghiandola sebacea sotto forma di crescita cistica. Il luogo di localizzazione è il volto. Una formazione rialzata, indistinguibile dal colore della pelle normale, è saldamente saldata ad essa in un punto. I contorni sono chiari. La palpazione dell'ateroma è indolore.
EmangiomaNeoplasia della genesi vascolare, si riferisce ai tumori infantili. Può essere una malattia indipendente o una manifestazione di un'altra patologia. Il decorso dipende dall'età del paziente, dalla posizione, dalle dimensioni e dalla profondità a cui è cresciuto l'emangioma. Posizionamento frequente: testa, viso, collo, ma è possibile anche un'altra localizzazione. La prima manifestazione è un nodulo rosso (papula) fino a 5 mm di diametro. Di reclami - sanguinamento se toccato accidentalmente, a volte - disfunzione dell'organo in cui si trova il tumore.
LinfangiomaCi sono due opzioni per lo sviluppo: difetto congenito o conseguenze di un flusso linfatico alterato. Il tumore può essere localizzato ovunque, ma più spesso è la cavità orale, il collo, gli arti superiori. I linfangiomi capillari sono più vescicole con un liquido trasparente giallastro all'interno. Gli stessi tumori che sono sorti a causa di una ridotta circolazione linfatica sembrano placche o macchie, il cui diametro sta lentamente aumentando.
LipomaTumore del tessuto adiposo. Molto spesso hanno una forma nodale. Il corso è asintomatico. È una neoplasia rosa pallido indolore sul peduncolo. Consistenza pastosa. Bordi sfocati.
Verruche seborroicheChiamato anche "senile". Sorgono a seguito di una ridotta differenziazione delle cellule nello strato basale dell'epidermide. Aspetto: noduli o placche che si innalzano sopra la pelle. La superficie è irregolare. La forma è generalmente rotonda o ovale. Il colore della verruca varia dal giallo-marrone al nero.
VoglieO nevi. Sono un difetto dello sviluppo e sono costituiti da melanociti invariati. Il colore dell'eruzione cutanea è caratteristico: dal marrone chiaro al nero, che è associato a una diversa quantità di melanina (pigmento scuro) nelle cellule. Più spesso le talpe hanno una superficie liscia, a volte si alzano sopra la pelle.
FibromaIl fibroma è un tumore che si forma dal tessuto connettivo. Denso al tatto. Raggiunge grandi dimensioni. Possibile malignità (transizione alla formazione maligna) del tumore.

Le neoplasie sulla pelle (foto e descrizione sono presentate sopra) sono di natura benigna, nonostante la loro natura relativamente sicura, a volte possono ancora trasformarsi in precancerose e persino cancro.

Prevenzione

Qualsiasi malattia è più facile da prevenire che da curare. La prevenzione del verificarsi di formazioni patologiche sulla pelle è la seguente:

  • rimozione di neoplasie benigne che destano sospetti, ma solo dopo aver consultato uno specialista;
  • l'uso di prodotti solari speciali, soprattutto per le persone inclini alla formazione di macchie o nei;
  • ridurre il consumo di carni affumicate, grassi animali, salsicce e altri prodotti con una grande quantità di stabilizzanti nella composizione;
  • limitare l'esposizione al sole in estate da 11 a 15 ore;
  • esclusione del contatto con sostanze chimicamente attive e cancerogene.

Condizioni precancerose

La precancrosi è uno stato patologico di qualsiasi tessuto del corpo, che, con vari gradi di probabilità, può contribuire all'insorgenza di un processo maligno.

Le seguenti malattie sono considerate precancerose della pelle:

  • Malattia di Bowen;
  • Malattia di Paget, ecc..

La malattia di Bowen è un cancro intraepidermico che tende a diventare squamoso. È una malattia infiammatoria di natura cronica, che è associata ad un'eccessiva proliferazione di cheratinociti atipici. Si verifica nelle persone anziane.

Il tumore ha una crescita invasiva, cresce non solo nell'epidermide, ma anche nei tessuti più profondi. Può essere localizzato su qualsiasi parte della pelle e delle mucose, ma più spesso sul tronco.

Gli elementi hanno l'aspetto di macchie di tonalità rosa con bordi arrotondati indistinti. Sotto di loro c'è un infiltrato, a causa del quale le formazioni si alzano leggermente. Sono ruvidi al tatto, ricoperti di squame. Quando si rimuove quest'ultimo, si apre una superficie erosiva e sanguinante.

La malattia di Paget è un adenocarcinoma metastatico. La fonte della crescita, come nella malattia di Buen, si trova intraepidermicamente. La posizione tipica sono le ghiandole mammarie, più precisamente: la zona del capezzolo e la sua areola.

La crescita del tumore si sta infiltrando (cresce nei tessuti sottostanti). Clinicamente si manifesta come una placca pruriginosa unilaterale con contorni chiari nelle donne sopra i 40 anni. La superficie è ricoperta di squame e croste. L'elemento aumenta di dimensioni, inizia a metastatizzare. Risultati del cancro al seno.

Sintomi

Se parliamo della clinica delle neoplasie sul corpo, allora non è molto pronunciato. In questo caso, è importante prestare attenzione a:

  • Colore;
  • Posizione;
  • la dimensione della neoplasia.

Se la neoplasia è piuttosto grande, può spremere i tessuti nelle loro posizioni. Questo, a sua volta, porta a dolore e disagio. Quando i vasi sanguigni vengono schiacciati, la circolazione sanguigna in essi e negli organi vicini viene interrotta, e questo è già irto di conseguenze molto più gravi.

Dovresti cercare immediatamente l'aiuto di un medico e sottoporsi a un esame approfondito se si verificano i seguenti sintomi allarmanti:

  • dolore nell'area della neoplasia che non va via per molto tempo;
  • neoplasia sanguinante;
  • annerimento del tumore;
  • riproduzione rapida dell'accumulo;
  • un aumento delle neoplasie nei volumi;
  • prurito, fastidio e bruciore nell'area della neoplasia;
  • l'aspetto di un alone rosso attorno alla crescita della pelle.

Sintomi come questi possono indicare un'infiammazione della crescita o, peggio, la sua trasformazione in un tumore maligno. Naturalmente, non tutti i tipi di neoplasia sono accompagnati da tali anomalie, ma, tuttavia, dovrebbero allertare.

Diagnostica

Le neoplasie cutanee, le cui foto e descrizioni sono state presentate sopra, vengono diagnosticate utilizzando principi generali. Questi includono la raccolta obbligatoria dell'anamnesi (reclami dei pazienti, manifestazioni cliniche della malattia), l'esame del paziente, un esame visivo approfondito delle formazioni e l'analisi dei dati dai metodi di esame clinico e strumentale (MRI, radiografia).

La cosa principale nella diagnosi finale è il metodo istologico. È un esame microscopico di un'area di tessuto patologicamente alterato al fine di identificare le cellule atipiche.

Diagnostica

Il metodo principale per determinare se un tumore è precanceroso o maligno è la diagnosi differenziale. Comprende le seguenti procedure:

  1. Dermatoscopia epiluminescente digitale. Ha una sensibilità del 95%. Consiste nello screening strumentale dell'educazione mediante dermatoscopi.
  2. Analisi intracutante con tecnica SIAscope. Il metodo consiste nell'esaminare le lesioni cutanee senza bisturi. I risultati vengono visualizzati sullo schermo del monitor, dove è possibile vedere la struttura del tumore, la concentrazione di emoglobina e melanina.
  3. Esame istologico. Durante una biopsia, viene prelevato materiale tumorale, dopo di che viene esaminato. Ciò consente di differenziare la patologia maligna da quella benigna.

Trattamento delle neoplasie cutanee

I metodi di trattamento delle neoplasie cutanee includono medicina, radioterapia e chirurgia. Quest'ultimo è radicale (cioè ti permette di sbarazzarti della malattia il più completamente possibile).

Le neoplasie cutanee sono trattate clinicamente con terapia antibiotica (foto e descrizioni dettagliate dei farmaci possono essere trovate nei libri di consultazione clinica), FANS, analgesici oppioidi e farmaci emostatici. Questo metodo viene utilizzato come trattamento sintomatico, consente di alleviare le condizioni del paziente, di migliorare in qualche modo la qualità della vita..

Il metodo chirurgico si basa sull'eliminazione della neoplasia. L'obiettivo del trattamento è finalmente sbarazzarsi della malattia, prevenire le ricadute.

La radioterapia viene eseguita più spesso per i processi maligni, specialmente nei casi in cui la risoluzione chirurgica è impossibile. Inoltre, l'obiettivo è prevenire la ripresa della crescita del tumore e delle sue metastasi..

Metodi di trattamento

Il metodo di trattamento per uno specifico tumore della pelle è scelto da un dermatologo. Nel caso di una neoplasia benigna, sarà sufficiente eliminare la concentrazione del tumore stesso. Attualmente, la medicina offre una serie di modi praticamente indolori per sbarazzarsi dei tumori della pelle:

  • escissione chirurgica del tumore. Questo è il modo più antico e collaudato per eliminare i tumori. Il chirurgo rimuove la neoplasia stessa e un pezzo di tessuto nelle vicinanze. Il materiale ottenuto durante l'operazione deve essere esaminato al microscopio;
  • elettroescissione. In questo caso, il medico usa un coltello elettrico. I tessuti patologici vengono evaporati dalla corrente elettrica;
  • dermoabrasione. Questo metodo è utile per eliminare i tumori superficiali negli strati superficiali dell'epidermide. Il medico usa un apparecchio per carteggiare lo strato superiore. La profondità dell'impatto è regolata;


La dermoabrasione colpisce gli strati superiori dell'epidermide

crioterapia. In questo caso, l'agente terapeutico è un effetto della temperatura estremamente bassa sulla pelle. Attualmente, tali condizioni vengono create con l'aiuto dell'azoto liquido;


La medicina moderna consente di rimuovere i tumori della pelle utilizzando azoto liquido

  • rimozione laser. L'agente attivo in questo caso è un raggio di luce strettamente diretto. Questo metodo ottiene un effetto selettivo sui tessuti..
  • Un tempo, l'autore di queste righe aveva a che fare con un tumore cutaneo benigno: il papilloma. Questo focus è stato localizzato sulla parte posteriore del piede. Nella fase iniziale, era denso e assomigliava a un mais. Quindi, in questo punto, sono apparse delle escrescenze, a prima vista che penetrano profondamente nello spessore della pelle, in apparenza simili alle infiorescenze di cavolfiore. Il tumore era un attrito doloroso e costantemente sperimentato da qualsiasi calzatura: all'aperto, a casa, al lavoro. È stato possibile affrontarlo con l'aiuto dell'azoto liquido. Sul sito dell'ex papilloma dopo che è caduto, non è rimasta traccia.

    Anche i tumori cutanei precancerosi devono essere rimossi utilizzando uno di questi metodi. Questo evento è vitale, poiché è stata dimostrata l'elevata incidenza del passaggio di tali malattie a malattie maligne. Con i tumori cancerosi, la situazione è leggermente diversa. In questo caso, la rimozione della lesione primaria sulla pelle non risolve sempre radicalmente il problema. Di solito, le tattiche terapeutiche dipendono dal tipo specifico di tumore e dal grado della sua diffusione (presenza di metastasi nei linfonodi più vicini e negli organi distanti). Per combattere il fuoco primario e le metastasi, viene solitamente utilizzata una serie di misure terapeutiche: chirurgia, irradiazione a raggi X e chemioterapia.

    L'intervento chirurgico per un tumore maligno richiede la rimozione, se possibile, di tutte le cellule maligne dal corpo. A tal fine, il chirurgo asportare la neoplasia stessa sulla pelle, sui tessuti adiacenti, sui linfonodi più vicini (dissezione dei linfonodi). La rimozione delle metastasi tumorali può richiedere un'operazione separata. I raggi X sono uno dei modi più efficaci per combattere il cancro. Il raggio di radiazione è diretto direttamente al tumore. Tuttavia, anche i tessuti adiacenti saranno influenzati negativamente dai raggi X. Diventano più sottili, cambiano colore e si sviluppa un'infiammazione (dermatite da radiazioni). Un altro modo per combattere il cancro e le metastasi è la nomina di farmaci chemioterapici che uccidono le cellule maligne (azatioprina, cisplatino, ciclofosfamide). Questi farmaci hanno effetti collaterali negativi. Prima di tutto, sullo sfondo del trattamento, iniziano i disturbi digestivi, la composizione del sangue cambia e il lavoro di immunità è significativamente inibito..


    La chemioterapia influisce negativamente sulle cellule dei villi intestinali

    Il trattamento dei tumori della pelle nei bambini e nelle donne in gravidanza viene effettuato sotto la supervisione di un dermatologo. La scelta del metodo di trattamento è fatta dal medico. La rimozione del tumore da parte di qualsiasi agente è accettabile in tutte le categorie di pazienti. La dose di raggi X e chemioterapia per i bambini viene calcolata individualmente, a seconda dell'età. Nel trattamento delle donne in gravidanza, la radioterapia e la chemioterapia non vengono utilizzate a causa dell'effetto negativo sul feto in via di sviluppo.

    Rimozione di lesioni cutanee

    I modi per rimuovere le lesioni cutanee sono:

    • Criodistruzione (con l'aiuto dell'azoto liquido, il tumore viene congelato, successivamente muore e scompare). Il metodo non viene applicato sulla testa, con grandi formazioni e con la loro localizzazione intradermica.

    Terapia laser. Con l'aiuto dell'energia laser, i tessuti patologicamente troppo cresciuti vengono "bruciati".

    Escissione chirurgica. Lo scopo dell'operazione può essere diverso: rimozione di un tumore all'interno di tessuti sani (fibroma, nevi), insieme a una capsula (ateroma, lipoma), ecc. fino all'asportazione della pelle circostante, del tessuto sottocutaneo, dei linfonodi vicini (carcinoma a cellule squamose e altre formazioni maligne).

    Per non perdere il momento in cui nuove crescite sulla pelle iniziano a minacciare la vita, devi capire con cosa devi affrontare. Dopo aver studiato le foto e le descrizioni delle patologie comuni, si può ipotizzare l'origine della malattia e contattare tempestivamente uno specialista.

    I tumori benigni nascondono il pericolo?

    Una neoplasia benigna può trasformarsi in una malattia oncologica. La scienza medica della dermatovenerologia è impegnata nella diagnostica, nello studio e nella prevenzione e solo un dermatologo o un oncologo può determinare il pericolo.

    Se l'istruzione rappresenta una minaccia per la vita, il medico prescrive una rimozione radicale. L'ulteriore trattamento terapeutico o la rimozione completa sono determinati da segni benigni e maligni di patologia. Gli scienziati hanno dimostrato che voglie e nevi di natura congenita rappresentano il pericolo maggiore, quindi i dermatologi raccomandano di rimuovere immediatamente le neoplasie. I cambiamenti patologici della pelle spesso causano disagio e sensazioni dolorose, che diventano un motivo aggiuntivo per l'eliminazione del tumore.

    Tipi di ipercheratosi

    Come accennato in precedenza, la malattia può avere diversi tipi..

    1. L'ipercheratosi lenticolare procede come una malattia cronica, in cui papule cornee evidenti (1-5 mm) compaiono vicino ai follicoli. Possono essere di colore brunastro, arancione o rossastro. A volte compaiono sulla mucosa orale. Altri segni e sintomi di ipercheratosi non sono molto pronunciati, ma a volte le papule sono accompagnate da prurito;
    2. L'ipercheratosi disseminata è accompagnata da elementi polimorfici sulla pelle che sembrano peli spessi e corti;
    3. L'ipercheratosi follicolare è accompagnata dal blocco dei follicoli con squame cutanee. La "pelle d'oca" è spesso solo ipercheratosi follicolare.

    Tra i motivi per cui si manifesta la malattia c'è la mancanza di vitamine E e A, l'esposizione all'acqua troppo fredda. Inoltre, l'ipercheratosi follicolare appare a causa di fattori ereditari e scarsa igiene. Molto spesso, la malattia colpisce la pelle più secca..

    L'ipercheratosi cutanea non è pericolosa per la vita, ma questo è un grave difetto estetico, quindi è necessario un trattamento e uno scrub regolare non aiuterà molto.

    L'ipercheratosi della pelle viene diagnosticata con test istologici.

    Prevenzione dell'aspetto

    La malattia del piede può essere prevenuta se non è causata da fattori interni. Per evitare la comparsa di aree cheratinizzate sulla suola, dovresti:

    1. Scegli le scarpe giuste. È meglio se è realizzato con materiali naturali con solette ortopediche. Il modello dovrebbe essere comodo e la taglia dovrebbe adattarsi alla gamba.
    2. Sbarazzarsi del peso in eccesso, che esercita una pressione sui piedi, che provoca la formazione di "calli". Evitando l'accumulo di chili in più, puoi metterti in guardia contro lo sviluppo di ipercheratosi sulla suola..
    3. Esegui routine di cura dei piedi regolari. Rimozione tempestiva dello strato corneo con pietra pomice, l'uso di creme idratanti previene la comparsa di ipercheratosi.
    4. Trattare tempestivamente le lesioni dei piedi con micosi usando farmaci efficaci per il fungo.

    In caso di comparsa di zone cheratinizzate della pelle sulla suola, indica la presenza di deformazioni dei piedi o problemi di salute interna. Non trascurare la formazione di foche nell'epidermide. Un difetto estetico può trasformarsi in una grave complicanza.

    L'articolo è stato verificato dalla redazione

    Possibili complicazioni

    Le escrescenze benigne, specialmente quelle che si trovano in aree soggette ad attrito, possono infiammarsi di tanto in tanto, causando dolore e disagio. E alcuni di loro sono in grado di diventare maligni, dando origine a un processo cancerogeno. Inoltre, le escrescenze possono diffondersi ad altre aree del corpo, rendendo il trattamento più lungo e più costoso..

    In presenza di melanoma o altre neoplasie maligne della pelle, la prognosi del trattamento è tutt'altro che favorevole. Spesso i pazienti muoiono per emorragia interna, insufficienza multiorgano e altre complicazioni associate al cancro della pelle.

    Cause di occorrenza

    Le funzioni protettive di un corpo sano inibiscono la proliferazione delle cellule tumorali. Ci sono una serie di fattori che indeboliscono il sistema immunitario e contribuiscono allo sviluppo di tumori della pelle:

    • trauma, danno meccanico all'epidermide;
    • stile di vita malsano, cattive abitudini, dieta malsana, mancanza di cibi nella dieta che hanno effetti anti-cancro (pomodori, cavoli, aglio, erbe);
    • ambiente aggressivo (prodotti chimici, grandi dosi di radiazioni);
    • predisposizione ereditaria (uno dei fattori di rischio è una leggera tonalità della pelle con pigmentazione);
    • infezioni, malattie croniche, neoplasie benigne.

    Perché le formazioni cutanee benigne rinascono

    In alcuni casi, le neoplasie si trasformano in forme maligne. I motivi principali per cui si verifica il cancro della pelle:

    1. Esposizione prolungata del corpo aperto alla luce solare diretta, uso frequente di un solarium.
    2. Bere alcol, fumare. Agli amanti del tabacco viene diagnosticato un cancro ai polmoni 11 volte più spesso rispetto ai non fumatori.
    3. Nutrizione squilibrata, in cui la dieta è saturata di cibi grassi, speziati e dolci.
    4. Alcuni tipi di reagenti (nitrosammine, derivati ​​dell'idrazina) che sono presenti nella birra scura, alcuni medicinali.
    5. Violazioni, interruzioni del sistema ormonale, specialmente nelle donne - durante l'aborto, durante la menopausa o durante la gravidanza.
    6. Radiazioni radioattive (ionizzanti) negli impianti industriali.
    7. Inquinamento atmosferico da composti chimici pericolosi: emissioni industriali, gas di scarico dei veicoli.
    8. Infezioni virali o batteriche (herpes, virus ATLV o papilloma), eruzioni cutanee.
    9. Alcune malattie croniche (ulcera allo stomaco).
    10. La presenza di formazioni benigne (talpe, polipi).

    Foto di escrescenze cutanee chiamate fibroma molle.

    Queste escrescenze sono color pelle, morbide al tatto, su gambe affusolate alla base. È costituito da elementi di tessuto connettivo maturo. La neoplasia è solitaria e ha confini chiari. Il diametro dei fibromi molli può essere fino a diversi centimetri. La pelle in superficie non è affatto ruvida, il suo colore normale è conservato, in alcuni casi è un po 'più scuro del solito (vedi foto). Le escrescenze della pelle con questo nome compaiono spesso nelle persone di "età", così come in quelle il cui peso corporeo è chiaramente superato. La loro posizione: ascelle, pieghe sotto il seno e nella zona inguinale, palpebre, superficie anteriore del collo.

    Le escrescenze indurite sulle dita dei piedi sono verruche plantari. Questa è una malattia virale.

    Grande crescita della pelle con una base stretta, morbida al tatto. Nella foto, fibroma molle.

    Possibili patologie

    L'ipercheratosi come sintomo appare nelle seguenti malattie:

    • vari tipi di licheni;
    • onicomicosi;
    • Leucoplachia verrucosa, leucoplachia cervicale semplice;
    • diversi tipi di eritroderma, incluso il linfoma a cellule T;
    • condizione della pelle ereditariamente secca - ittiosi;
    • eczema idiopatico, tilotico;
    • Scabbia norvegese
    • forma non infettiva di dermatosi - psoriasi;
    • dermatite atopica, una forma cronica di dermatite da radiazioni.

    Sul trattamento dell'ipercheratosi follicolare e di altri tipi di pelle, rimedi tradizionali e popolari, leggi di seguito.

    Ipercheratosi del cuoio capelluto (foto)

    Rimedi popolari

    Dai rimedi popolari, il succo di celidonia o le preparazioni a base di esso sono più spesso usati per rimuovere le verruche. Puoi trovare ricette e metodi popolari per preparare composizioni medicinali qui: "Celidonia per le verruche". Inoltre, si consiglia di trattare le escrescenze con una soluzione di aceto, tintura di aglio, succo di mele verdi. L'ambiente acido e alcalino uccide il virus e aiuta a sbarazzarsi delle neoplasie. Assicurati di consultare il tuo medico prima di utilizzare qualsiasi prescrizione alternativa.

    Cura della pelle

    Dopo aver contattato un dermatologo, si consiglia di visitare l'ufficio dell'estetista. Lo specialista selezionerà la tecnica più efficace in base alle condizioni della pelle. È possibile eseguire procedure in un salone oa casa utilizzando strumenti speciali che rimuovono delicatamente le cellule morte. Vengono utilizzati peeling, scrub morbidi, gommage detergenti e maschere vitaminiche. La cheratosi seborroica può essere trattata con la crioterapia.

    Uno stile di vita sano

    A casa, si consiglia di rafforzare l'igiene del corpo e del viso. Prima di andare a letto, assicurati di rimuovere i cosmetici decorativi usando acqua miceliale o un altro struccante. Una regola importante è rifiutare un gran numero di prodotti cosmetici (fondotinta, polvere e altre cose simili). Non sarà possibile mascherare il problema, ma è facile ridurre l'effetto del trattamento della pelle del viso. Dopo il lavaggio, è meglio usare una crema idratante o un gel con vitamine A e C, che ammorbidiranno la pelle secca. I detergenti dovrebbero includere acidi come acido lattico, acido della frutta, acido glicolico o acido salicilico..

    Segni di cancro della pelle

    Per un trattamento efficace, è importante rilevare tempestivamente la comparsa di tumori maligni o la degenerazione di neoplasie benigne, consultare un medico. I tumori epiteliali della pelle hanno i seguenti sintomi:

    • punti in crescita con confini vaghi;
    • aree di derma ruvido, denso e squamoso;
    • cambiamento di colore, struttura nelle neoplasie esistenti;
    • protuberanze sotto la pelle su tutto il corpo;
    • fosse, escrescenze, rigonfiamenti di sfumature insolite (rosso, viola, nero);
    • piccole piaghe che sanguinano nel tempo e causano dolore.

    Che aspetto ha il cancro in una fase iniziale

    Diversi tipi di oncologia hanno le loro caratteristiche. Ci sono sintomi comuni di cancro che sono comuni a molti tipi di tumori incipienti:

    • prurito, bruciore nel sito di sviluppo del neoplasma;
    • sensazioni dolorose;
    • sanguinamento;
    • un bordo rosso attorno alla neoplasia.

    Lo stadio iniziale del cancro della pelle è caratterizzato da un aumento dei linfonodi vicino al sito della neoplasia, il loro dolore.

    La comparsa di pazienti con cancro della pelle avanzato

    Le formazioni oncologiche coprono ampie aree della superficie corporea. Macchie sulla pelle con prurito da cancro, diventano convesse, compaiono croste sanguinanti e ulcere. I tumori germinano, metastatizzano nei tessuti e negli organi interni e catturano le strutture cartilaginee e ossee. I pazienti perdono peso, soffrono di attacchi di nausea, mal di testa.

    Cos'è l'ipercheratosi facciale

    Che tipo di malattia sia è già indicato dal suo nome: dal greco questa parola è tradotta come formazione eccessiva di cheratina. Lo strato corneo, o meglio, le sue cellule, iniziano a dividersi troppo attivamente e l'epidermide non si distacca o questo processo viene interrotto e rallenta. Di conseguenza, la pelle si ispessisce e lo strato superiore può essere piccolo fino a diversi millimetri o diversi centimetri. Gli esperti lo dividono in tipi come l'ipercheratosi follicolare, disseminata e lenticolare.

    Neoplasie cutanee: quando c'è un pericolo?

    Il principale pericolo di qualsiasi neoplasia benigna è la sua malignità, cioè la sua trasformazione in cancro o melanoma. Questo non è tipico per tutte le neoplasie e solo uno specialista può determinare quale talpa sul corpo è potenzialmente pericolosa e quale no. Per prevenire la degenerazione, è imperativo rimuovere la neoplasia, specialmente quella che ha una vera minaccia, secondo il medico. È stato clinicamente dimostrato che i più pericolosi in relazione a una possibile degenerazione sono i nevi - voglie e nei che hanno una forma convessa e sono sul corpo dalla nascita. In questo caso, è importante una diagnosi tempestiva e accurata. Prima di tutto, i dermatologi consigliano di rimuovere i cheratomi. Inoltre, a causa del disagio che spesso causa, vengono rimossi condilomi, verruche, papillomi, xantomi.


    Articolo Successivo
    Rigurgito tricuspide