Pillole di colesterolo


Le statine di ultima generazione sono riconosciute come i farmaci più efficaci e sicuri nella lotta contro le complicanze dell'aterosclerosi. I farmaci aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo, così come altri prodotti del metabolismo dei grassi. L'assunzione di statine ritarda il rischio di sviluppare gravi complicanze cardiovascolari: infarto, ictus.

Le malattie cardiovascolari sono al primo posto tra le cause di morte. Secondo il Ministero della Salute, nel 2017, il 47,8% dei cittadini russi è morto per patologie cardiovascolari. L'OMS prevede che questa cifra aumenterà a causa dell'invecchiamento più lento e dei cambiamenti nello stile di vita.

Statine: che cos'è, a chi viene prescritto

Le statine sono potenti farmaci che normalizzano i livelli di colesterolo nel sangue. I farmaci bloccano la biosintesi degli steroli nel fegato, sostituendo l'enzima HMG-CoA reduttasi. Pertanto, il loro nome ufficiale è inibitori della HMG-CoA reduttasi.

Inoltre, le statine riducono la concentrazione di lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) "dannose", aumentano il livello di lipoproteine ​​ad alta densità "buone" (HDL).

La normalizzazione della concentrazione di colesterolo, LDL, HDL consente di prevenire la progressione dell'aterosclerosi, le sue complicanze: infarto, ictus, necrosi degli arti inferiori. Insieme alla trombosi, l'ipertensione, questa malattia è riconosciuta come la più mortale tra tutte le patologie cardiovascolari..

In Europa, negli Stati Uniti, la pratica di prescrivere statine è molto comune. Il 95% degli americani, il 55% dei pazienti europei che sono indicati per i farmaci da prescrizione li prendono. In Russia, questa cifra è solo del 12%. Un altro studio internazionale VALIANT ha dimostrato che i nostri medici prescrivono statine 100 volte meno spesso dei loro colleghi stranieri.

La prescrizione di statine ti consente di:

  • ridurre il rischio di sviluppare un infarto, ictus;
  • ridurre il numero di pazienti con insufficienza cardiaca congestizia che richiedono il ricovero in ospedale;
  • ridurre il numero di operazioni per ripristinare il flusso sanguigno;
  • prevenire attacchi di angina.

Nonostante l'enorme potenziale terapeutico, le statine vengono assunte quando chiaramente indicato e non per livelli di colesterolo alto. Non sono innocui e hanno gravi effetti collaterali. Le statine sono consigliate per le persone:

  • sopravvissuti a un infarto, ictus, microstroke;
  • preparazione per la chirurgia sui vasi coronarici;
  • con un livello di LDL superiore a 190 mg / dL (4,9 mmol / L);
  • affetti da diabete mellito e con una concentrazione di LDL di 70-189 mg / dL (1,8-4,9 mmol / L);
  • bambini di età superiore a 10 anni che sono a rischio di sviluppare un attacco cardiaco precoce.

Le statine più efficaci e sicure

Le statine di nuova generazione sono droghe sintetiche, il cui principio attivo è atorvastatina, rosuvastatina, pitavastatina. Sono in grado di abbassare i livelli di colesterolo e LDL più fortemente rispetto ai loro predecessori, sono meglio combinati con altri farmaci.

Atorvastatina

La statina più venduta al mondo. In termini di potenza, è in anticipo rispetto ai farmaci precedenti (simvastatina, pravastatina, lovastatina). Il suo utilizzo nella maggior parte dei pazienti può ottenere una riduzione sostenuta dei livelli di colesterolo al livello raccomandato. Allo stesso tempo, il prezzo delle compresse è più parsimonioso rispetto alla rosuvastatina e la tolleranza in molti pazienti è migliore.

Rosuvastatina

Questo farmaco è considerato il farmaco più potente esistente. La rosuvastatina viene prescritta nei casi più avanzati, quando la nomina di altri farmaci non consente di ottenere una corretta riduzione dei livelli di colesterolo e colesterolo LDL. Ad oggi non vi è consenso sull'opportunità del suo utilizzo in pazienti con lieve ipercolesterolemia, rischio insignificante di sviluppare complicanze cardiovascolari. Il farmaco è stato rilasciato di recente, il suo lavoro è stato studiato meno bene dell'atorvastatina. Pertanto, non ci sono risposte definitive ad alcune domande, soprattutto se si riferiscono a conseguenze a lungo termine..

Pitavastatina

Un farmaco piuttosto raro di 4a generazione, prodotto dalla società spagnola Recordati Industry Chemist Pharmaceuticals con il nome commerciale Livazo. Rispetto alla popolare rosuvastatina, è stata molto meno studiata. Pertanto, i medici prescrivono raramente la pitavastatina per abbassare il colesterolo. Di solito è prescritto ai pazienti come alternativa alla rosuvastatina in caso di intolleranza. Livazo costa 540-1205 rubli.

Statine di ultima generazione: nella tabella sono riportati i nomi dei farmaci di 3a, 4a generazione.

Nome del farmacoOpzioni di dosaggio, mgCosto, strofina.
Il principio attivo è l'atorvastatina
Atorvastatina10, 20, 40, 8070-633
Atorvastatina alcaloide86-215
Atorvastatina MS10, 20, 4078-153
Atorvastatina SZ10, 20, 40, 8054-497
Atorvastatina OBL10, 20, 40, 80171-350
Atorvastatina LEKSVM10, 2085-210
Atorvastatina Teva10, 20, 40, 8074-690
Atoris10, 20, 30, 40, 60, 80175-1248
Vasator10, 20291-388
Liprimar10, 20, 40, 80590-1580
Newsstat10, 20, 40, 80100-497
Torvacard10, 20, 40238-1773
Torvas10, 20, 40, 80203-440
Tulipano10, 20, 40111-1180
Il principio attivo è la rosuvastatina
Acorta10, 20350-1279
Crestor5, 10, 20, 401458-9398
Lipoprime5, 10, 20355-460
Mertenil5, 10, 20, 40338-2200
Reddistatin5, 10, 20, 40327-1026
Ro-statina5, 10, 20, 40449-699
Rosart5, 10, 20, 40202-2839
Rosistark10, 20, 40225-1850
Rosuvastatina-SZ5, 10, 20, 40158-1260
Flaconcino di rosuvastatina10, 20331-520
Roxer's5, 10, 15, 20, 30, 40353-2098
Rosucard10, 20, 40374-3800
Rosulip5, 10, 20, 40240-1736
Suvardio5, 10, 20, 40220-912
Tevastor5, 10, 20, 40303-2393

Quali delle statine di ultima generazione hanno i minori effetti collaterali? Le più sicure sono le statine originali Liprimar (atorvastatina), Crestor (rosuvastatina). Il loro prezzo è significativamente diverso dagli analoghi, ma si giustifica da solo. Se il budget del paziente è più modesto, gli vengono prescritti sostituti con una buona reputazione: Tulip, Torvakard, Atoris, Rosucard, Lipoprime. Il medico può prescrivere altri farmaci in base alla propria esperienza con il farmaco. Non dovresti comprare gli analoghi più economici. La loro efficacia, sicurezza sono in dubbio.

La differenza tra farmaci di nuova e vecchia generazione

Esistono 4 generazioni di statine:

  • il primo è simvastatina, lovastatina, pravastatina;
  • il secondo è la fluvastatina;
  • terzo, atorvastatina;
  • quarto - rosuvastatina, pitavastatina.

La rosuvastatina è 1,5-2 volte meglio nell'abbassare i livelli di LDL rispetto all'atorvastatina, 4 volte meglio della simvastatina, 8 volte meglio della pravastatina o della lovastatina. La concentrazione di lipoproteine ​​"dannose" è considerata il principale indicatore che incide sulla minimizzazione del rischio di complicanze cardiovascolari. Viene utilizzato per prevedere l'efficacia di un farmaco..

Il metabolismo delle statine di ultima generazione è simile a quello dei farmaci di 1-2 generazione, ma con effetti collaterali più lievi. Ciò consente loro di essere prescritti contemporaneamente ad alcuni farmaci incompatibili con simva-, lova-, pravastatina. Questo vantaggio amplia notevolmente la cerchia dei potenziali pazienti..

La differenza fondamentale tra le statine di ultima generazione è la capacità di ridurre il livello di proteina C reattiva (fattore CRP). Una nuova ricerca sta costringendo i medici ad ammettere che questa sostanza può svolgere un ruolo nella progressione dell'aterosclerosi tanto quanto il colesterolo. La normalizzazione del suo livello consente di inibire più efficacemente lo sviluppo della malattia, oltre a prevenire lo sviluppo di complicanze potenzialmente letali. Questa proprietà è definitivamente presente solo nella rosuvastatina, così come nei suoi analoghi.

Compatibilità con altri medicinali

Le statine di terza e quarta generazione sono molto più compatibili con altri farmaci. Atorvastatina non deve essere somministrata contemporaneamente a:

  • gemfibrozil;
  • una combinazione di tipranavir con ritonavir;
  • telaprevir;
  • ciclosporina.

La correzione del dosaggio delle compresse è necessaria se assunta contemporaneamente ai seguenti farmaci:

  • boceprivir;
  • verapamil;
  • digossina;
  • diltiazem;
  • itraconazolo;
  • claritromicina;
  • colchicina;
  • lopinavir con ritonavir;
  • nelfinavir;
  • niacina;
  • omeprazolo;
  • ezetimibe.

Le compresse di rosuvastatina differiscono dalle altre statine per l'interazione minima con gli enzimi del citocromo P450. Può essere prescritto, ma non desiderabile, in aggiunta a un ciclo di trattamento con farmaci con i quali altri inibitori della HMG-CoA reduttasi non sono compatibili. I farmaci rosuvastatina non sono prescritti a pazienti che assumono fibrati, ciclosporina.

I benefici e i rischi delle statine

La prescrizione di farmaci per il colesterolo alto di nuova generazione è giustificata se indicata. Secondo gli studi, l'uso di rosuvastatina può essere ridotto:

  • Mortalità totale del 20%;
  • Mortalità del 44% per complicanze dell'aterosclerosi;
  • 50% di possibilità di sviluppare un ictus, infarto.

Altre statine hanno risultati più modesti, ma comunque impressionanti. Il loro scopo può essere ridotto di:

  • 20-42% di mortalità coronarica;
  • 25-37% di incidenza di infarto miocardico;
  • 28-31% di possibilità di ictus.

Sfortunatamente, le statine non sono farmaci completamente sicuri. Le compresse hanno molti effetti gravi, una serie di controindicazioni. Non sono assegnati a persone che:

  • ha una malattia del fegato;
  • minori (l'eccezione è una malattia genetica rara, che è accompagnata da livelli elevati di colesterolo);
  • donne incinte, così come quelle donne che stanno progettando di concepire;
  • allattamento.

Gli effetti collaterali più comuni sono innocui. Circa il 12% dei pazienti soffre di mal di gola, il 6,6% di mal di testa, il 5,3% di sintomi simili al raffreddore, il 5,1% di dolore muscolare. La maggior parte dei pazienti riferisce un miglioramento del proprio benessere generale dopo aver assunto farmaci dopo pochi giorni o settimane. Ma alcune persone continuano a provare disagio durante il corso..

Il modo più drastico per sbarazzarsi degli effetti collaterali è smettere di usare le statine. Prima di decidere di interrompere il trattamento, i medici raccomandano di valutare i pro ei contro. Dopotutto, le statine prolungano davvero la vita di una persona e vale la pena sopportare un leggero deterioramento del benessere. Inoltre, ci sono modi alternativi per migliorare le condizioni generali:

  • concordare una breve pausa nell'assunzione del farmaco. Guarda i cambiamenti. A volte il dolore muscolare e la debolezza generale sono una conseguenza della vecchiaia o di altre malattie e non un effetto collaterale dei farmaci. Il loro trattamento allevierà il disagio;
  • chiedi al tuo medico di cambiare il farmaco o ridurre il dosaggio. Le statine sono un gruppo di farmaci abbastanza numeroso, che consente a ciascun paziente di scegliere un farmaco che gli si addice in modo ottimale;
  • discutere la possibilità di una combinazione di statine e altri farmaci per abbassare il colesterolo. Le statine sono i farmaci più efficaci per normalizzare i livelli di colesterolo. Ma a volte la loro combinazione con altri medicinali può ridurre la dose mantenendo il livello di LDL più basso;
  • esercitare con attenzione. L'attività fisica può danneggiare i muscoli a livello cellulare. L'assunzione di inibitori della HMG-CoA reduttasi è irta di forti dolori muscolari. Può valere la pena rivedere il piano della lezione, riducendo leggermente il carico;
  • prendere coenzima Questo integratore alimentare aiuta a prevenire alcuni effetti collaterali in una piccola percentuale di persone.

C'è un'opinione secondo cui gli inibitori della HMG-CoA reduttasi sono in grado di provocare il diabete mellito. Questa opinione è solo parzialmente vera. È stato condotto uno studio JUPITER su larga scala, durante il quale è stato analizzato lo stato di salute di 17802 pazienti che hanno assunto rosuvastatina. Il diabete mellito del secondo tipo si è sviluppato in 270 pazienti che assumevano pillole contro 216 casi di patologia tra quelli che assumevano placebo. I medici spiegano il piccolo aumento dell'incidenza della predisposizione iniziale delle persone nel gruppo di studio allo sviluppo del diabete.

Tutto ciò che devi sapere sulle statine o su queste pillole quasi magiche

Le statine sono un gruppo di farmaci che hanno un effetto complesso: influenzano i livelli di colesterolo, il tono vascolare, le proprietà fluide del sangue. Pertanto, sono inclusi nel protocollo per il trattamento dell'aterosclerosi. E poiché questa patologia è onnipresente, le aziende farmacologiche stanno sviluppando sempre più nuovi farmaci: l'elenco delle statine di ultima generazione aumenta ogni anno..

Poiché i medici prescrivono spesso questi farmaci, non farebbe male sapere come funzionano, a quale livello di colesterolo dovrebbero essere assunti e se è necessario bere costantemente farmaci di questo gruppo. Le statine sono sicure ed efficaci o sono solo espedienti dei farmacisti? Posso fare una pausa o smettere del tutto di prenderli??

Di seguito sono riportati i nomi dei farmaci più comuni, la loro tipologia e classificazione, il meccanismo d'azione e le caratteristiche di prezzo comparative.

Statine - cosa sono

Questo è un gruppo separato di farmaci progettato per abbassare la concentrazione di colesterolo "cattivo" nel sangue e aumentare il livello di "buono". Esistono diverse classificazioni: si distinguono per la forza dell'effetto ipolipemizzante, il grado di idrofilia, il tempo di comparsa nella pratica clinica e la fonte di produzione. Ma nel registro dei farmaci (RLS), i farmaci anti-colesterolo occupano semplicemente la nicchia delle "statine", o scientificamente, inibitori della HMG-CoA reduttasi.

Nonostante una posizione così "modesta", i farmaci sono richiesti in vari rami della medicina: in cardiologia, reumatologia, vasologia, neurologia e centri per l'ictus, istituti e dipartimenti di riabilitazione. Sono usati per prevenire le complicanze dell'aterosclerosi, poiché regolando il metabolismo dei lipidi, le statine bloccano la crescita delle placche di colesterolo e prevengono la trombosi. Non influenzano più lo stato dei depositi aterosclerotici nelle pareti vascolari, così come non possono sciogliere i coaguli di sangue formati.

Inoltre, il medico può prescrivere un ciclo di trattamento con statine per la dislipidemia asintomatica e un alto rischio di sviluppare aterosclerosi. In questo caso, sono necessari per prevenire la formazione di placche di colesterolo. Si scopre che la terapia con statine è sia terapeutica che profilattica..

Sono state sviluppate e commercializzate più di 3.500 statine brevettate e relativi generici, compresse in gusci solubili per somministrazione orale. Ogni forma di compressa viene prodotta in diversi dosaggi, che vengono prescritti singolarmente: più grave è l'aterosclerosi e maggiore è l'ipercolesterolemia, maggiore è la dose del farmaco.

Meccanismo d'azione ed effetto sul corpo

È stato clinicamente stabilito che l'effetto benefico sul metabolismo dei lipidi non è l'unico effetto delle statine. La farmacologia dei loro effetti sul corpo umano è complessa e versatile. Se descrivi brevemente e con parole semplici come funzionano, ottieni quanto segue:

  • inibire gli enzimi che accelerano la sintesi epatica delle lipoproteine ​​a bassa densità - i componenti principali delle placche di colesterolo;
  • attivare i recettori delle cellule periferiche ed epatiche che catturano il colesterolo LDL per soddisfare le loro esigenze o escrezione;
  • inattivare i macrofagi che producono enzimi che sciolgono le placche formate e potenziano la loro degradazione;
  • ridurre la sintesi di altri lipidi, come i trigliceridi.

Inoltre, i farmaci del gruppo delle statine regolano il tono della membrana muscolare delle arterie e ripristinano le funzioni delle cellule nel loro rivestimento interno. Ciò significa che la domanda se le statine abbassano la pressione sanguigna può essere risolta in modo sicuro. Sì, hanno un effetto ipotensivo rilassando la muscolatura liscia delle membrane vascolari e normalizzando l'endotelio. Queste cifre sono insignificanti rispetto all'effetto di farmaci specifici utilizzati per l'ipertensione. L'uso a lungo termine delle statine raggiunge una diminuzione della pressione sanguigna, ma dopo la loro cancellazione, i precedenti indicatori di pressione ritornano.

Tali effetti aggiuntivi aumentano l'effetto anti-aterosclerotico, perché nella patogenesi della malattia, il danno alla parete vascolare e l'ipertensione non giocano meno (e persino dominante) importanza. Influenzano anche la formazione di trombi: le statine riducono il livello di alcuni fattori della coagulazione e stabilizzano le membrane degli elementi formati. Di conseguenza, le cellule del sangue non si uniscono e non si attaccano al rivestimento interno modificato dei vasi sanguigni.

Lungo il percorso, nel processo di applicazione, sono stati scoperti gli effetti pleiotropici delle statine nella patologia non associata all'aterosclerosi: ritardare lo sviluppo di demenza, osteoporosi, immunomodulazione, dissoluzione dei calcoli di colesterolo nella cistifellea. Si presume che inibiscano la crescita e la diffusione di tumori maligni stimolando l'apoptosi (morte programmata) delle cellule tumorali..

Quando prendere le statine

Come sai, non puoi auto-medicare. Solo uno specialista può prescrivere farmaci secondo lo schema selezionato individualmente per il paziente. E prima dell'inclusione di farmaci ipolipemizzanti nel protocollo di trattamento, ha bisogno di conoscere lo stato del metabolismo dei grassi del paziente. Pertanto, il piano di esame include necessariamente la determinazione del profilo lipidico..

Indicazioni assolute per l'uso delle statine sono l'aterosclerosi di qualsiasi stadio e qualsiasi localizzazione. Prima di tutto, sono prescritti per danni ai vasi del cuore e del cervello:

  • forme acute di cardiopatia ischemica (sindrome coronarica acuta, infarto miocardico);
  • stati dopo di loro;
  • con cardiopatia ischemica cronica (cardiosclerosi diffusa o postinfartuale, angina pectoris);
  • encefalopatia aterosclerotica;
  • nel periodo post-ictus;
  • dopo interventi chirurgici sul cuore e sui vasi sanguigni.

L'assunzione di statine è indicata per patologie metaboliche ed endocrine - obesità, diabete mellito. Alcuni di loro sono utilizzati nella pratica pediatrica nei bambini di età superiore a 10 anni e negli adolescenti con livelli di colesterolo nel sangue elevati causati da vari motivi. E negli adulti con un rischio significativo di sviluppare aterosclerosi, il metabolismo dei lipidi viene corretto con le statine..

A quale livello di colesterolo i medici prescrivono le statine? Non ci sono confini chiari qui.

  1. A scopo profilattico, le statine dovrebbero essere iniziate a bere se il colesterolo plasmatico supera 7 mmol / l. È obbligatorio? No: la correzione del metabolismo lipidico può essere effettuata anche con l'aiuto della dieta, attività fisica moderata, divieto di alcol e fumo.
  2. Se un paziente ha uno squilibrio lipidico da molto tempo e ha già manifestato aterosclerosi, le statine sono indicate indipendentemente dal grado di aumento del livello delle lipoproteine ​​a bassa densità. La concentrazione di complessi grassi-proteine ​​"cattivi" influisce solo sul dosaggio e sulla durata del corso. E l'obiettivo della terapia in questo caso è prevenire l'ulteriore crescita di placche, trombosi e, di conseguenza, lo sviluppo di complicanze vascolari..

Secondo le statistiche, raramente qualcuno vive fino all'età di 60 o 70 anni, con un livello di colesterolo di 6 mmol / l e non soffre di aterosclerosi, ma in questa situazione se una persona deve bere statine - decide il medico.

Come assumere correttamente le statine per il colesterolo

Con la terapia con statine, solo 2 condizioni sono importanti: se il farmaco viene prescritto, è necessario berlo a lungo e regolarmente.

Le statine hanno dosaggi diversi, ma questo non significa che debbano essere assunte più volte al giorno: una compressa contiene una dose giornaliera. E qualunque cosa sia, non è diviso in metà o quarti, ma si beve interamente una volta al giorno. E per garantire la coerenza dell'effetto - allo stesso tempo, senza perdere trucchi. Questo è l'unico modo per creare una concentrazione stabile del farmaco nel sangue..

A che ora del giorno è meglio assumerli, è necessario berli, possono essere combinati con altri farmaci e quali sono le caratteristiche di prenderli (prima o dopo i pasti)?

  1. Quando è meglio prendere le pillole: mattina o sera? Se consideriamo farmaci che influenzano il funzionamento del fegato, il momento ottimale per prenderli è la sera. Ciò è dovuto al "programma di lavoro" delle cellule epatiche: hanno le prestazioni più elevate dall'una alle tre del mattino. Pertanto, le statine dovrebbero essere bevute prima di coricarsi..
  2. Ho bisogno di bere? L'ingestione di compresse "secche" è dannosa per la mucosa del tratto digerente superiore: si muovono lentamente, feriscono le pareti interne della faringe e dell'esofago. Sicuramente, le forme di dosaggio solide devono essere lavate. Di? L'acqua pura è la migliore. Sicuramente non reagirà con i componenti del farmaco e non influenzerà il loro assorbimento. Ma con i succhi di agrumi (da arancia, pompelmo, limone, mandarino), molti farmaci non hanno compatibilità. Queste bevande, amate da tutti, contribuiscono al maggiore assorbimento dei farmaci, che è irto di un aumento della loro concentrazione nel sangue.
  3. È possibile inceppare? L'assunzione di cibo non influisce sulla farmacocinetica delle statine, ad eccezione, ovviamente, degli agrumi, con i quali non c'è compatibilità. Non importa quando è stata presa la pillola: prima, durante o dopo un pasto, l'importante è che ogni volta alla stessa ora.
  4. Si possono assumere contemporaneamente statine e antibiotici o antimicotici? Alcuni farmaci antimicrobici aumentano l'effetto delle statine, provocando sintomi di sovradosaggio. Ciò si manifesta con insufficienza renale e distruzione delle fibre muscolari striate. Pertanto, prima di combinarli, dovresti consultare il tuo medico: cancellerà uno dei farmaci o modificherà il dosaggio.
  5. È possibile assumere contemporaneamente farmaci cardiaci (antiaritmici, ipotensivi, cardiomagnetici) e statine? Poiché questi farmaci sono indicati per la stessa patologia, sono combinati nel regime di trattamento, secondo le istruzioni per l'uso di ciascun farmaco. Inoltre, tengono conto della capacità delle statine di potenziare l'effetto di alcune di esse.

L'uso di farmaci ipolipemizzanti non avrà senso se non si aderiscono al resto delle regole della terapia, che dipendono completamente dal paziente. Quando si assumono statine sono necessari un'attività fisica moderata, una dieta razionale e il rifiuto delle cattive abitudini. Tra le cause dell'ipercolesterolemia acquisita, infatti, le più comuni sono la bassa mobilità, i frequenti errori nel cibo, nel fumo e nel bere. A proposito, le statine e l'alcol hanno una compatibilità imprevedibile: le bevande di "grado" possono aumentare o ridurre l'effetto dei farmaci e anche portare a effetti collaterali: allergie, indigestione, deterioramento della potenza.

È corretto bere costantemente compresse di statine o per lunghi corsi, interrompendole solo per la necessità di un trattamento con farmaci incompatibili con loro. Quindi, in caso di infezione acuta o prima dell'operazione imminente, è necessario informare il medico della loro assunzione..

Quanto tempo ci vuole

La durata dell'ammissione e del dosaggio dipendono dai singoli indicatori del profilo lipidico, ma anche il decorso più breve è di diversi mesi. Violazione del metabolismo dei grassi "accumulata" per anni, se non decenni, e il corpo è abituato a concentrazioni anormali di colesterolo e trigliceridi nel sangue. Pertanto, la correzione deve essere progressiva..

Solo un medico sa quanto tempo ci vuole per essere trattato con le statine. Infatti, durante il trattamento, il paziente viene sottoposto a lipidogrammi di controllo obbligatori. Inoltre, in alcuni pazienti, non si ottiene affatto un'adeguata diminuzione del livello di colesterolo LDL. Questo è il motivo per cui devono assumere farmaci ipolipemizzanti per tutta la vita..

Posso bere a giorni alterni

Il dosaggio delle compresse corrisponde al dosaggio giornaliero. Se il farmaco, progettato per sole 24 ore di azione, viene assunto meno spesso, la sua concentrazione non sarà sufficiente per influenzare le cellule del fegato. Pertanto, è impossibile fare una pausa nel prendere più di un giorno: non ci si dovrebbe aspettare l'effetto di tale trattamento. È un'altra questione se una persona ha dimenticato le pillole e ha perso un appuntamento. In questo caso, è necessario prendere una pillola non appena se ne ricorda. Questo vale per la prima metà della giornata: la sera bisognerà attendere il prossimo ricevimento "legale". E la dose dimenticata uscirà già dallo schema.

Cosa succede se interrompi l'assunzione

Se smetti di bere qualsiasi farmaco a lungo termine, si sviluppa la sindrome da astinenza. Anche le pillole per il colesterolo ce l'hanno. Studi a lungo termine mostrano che la progressione dei processi che sono stati combattuti a lungo non solo riprenderà, ma accelererà anche notevolmente. Basta interrompere la terapia con statine, come nei pazienti:

  • il tono vascolare peggiorerà;
  • nella parete delle arterie inizieranno a sintetizzarsi sostanze che contribuiscono alla crescita del vecchio e alla comparsa di nuove placche aterosclerotiche;
  • la formazione di fattori di coagulazione del sangue aumenterà;
  • e, cosa più importante, gli indicatori di lipoproteine ​​"cattive" si insinueranno.

Le conseguenze dell'astinenza possono essere disastrose: se smetti improvvisamente di bere statine, il rischio di sviluppare complicazioni cardiovascolari salirà alle stelle. E questa è la prospettiva dello sviluppo di sindrome coronarica acuta, infarto, ictus. Il rifiuto indipendente dalla terapia con statine è inaccettabile! Ebbene, cosa fare in caso di sospensione forzata di farmaci a favore di altri, vitali, ma non compatibili con le statine? C'è una via d'uscita: questi sono altri farmaci ipolipemizzanti. Ad esempio, fibrati, sequestranti degli acidi biliari, inibitori dell'assorbimento del colesterolo o tutti loro in combinazione.

Ma cosa fare se il colesterolo è normale: puoi smettere di prendere le statine? Non esiste una risposta definitiva.

  1. Se utilizzato a scopo profilattico, quando la violazione del metabolismo lipidico non ha ancora portato a cambiamenti aterosclerotici nelle pareti vascolari e quando si corregge lo stile di vita e la nutrizione, è possibile la cancellazione. In questo caso, ai fini del controllo, è necessario effettuare un esame del sangue per un profilo lipidico un mese dopo l'assunzione dell'ultima pillola. Dopo aver ricevuto i risultati che corrispondono alla norma, non puoi preoccuparti per altri sei mesi, quindi ripetere l'analisi. E così - ogni 6 mesi.
  2. Quando le statine vengono utilizzate nella complessa terapia dell'aterosclerosi sviluppata, la situazione è diversa. Se smetti di berlo a un livello di colesterolo normalizzato, inizieranno a crescere gli indicatori di lipoproteine ​​"cattive", che stimoleranno la crescita delle placche aterosclerotiche..

Statine e diabete

Il diabete mellito è una delle principali malattie di fondo per lo sviluppo delle placche aterosclerotiche. Le statine sono spesso incluse nella sua complessa terapia. Sono prescritti per il diabete e per i tipi 1 e 2 per normalizzare il metabolismo dei lipidi e prevenire complicazioni cardiovascolari. Inoltre, tutti i medici sanno quali pillole è meglio prendere per il diabete. Si tratta di farmaci con dosi piccole e medie del principio attivo, ma non con il massimo. Questo dosaggio è associato all'effetto negativo delle statine sui livelli di zucchero nel sangue: alte concentrazioni del principio attivo causano iperglicemia. È stato clinicamente scoperto che l'uso a lungo termine di farmaci con il dosaggio più elevato aumenta il rischio di sviluppare il diabete non insulino dipendente, sebbene dello 0,4%. Dosi piccole e medie, soprattutto se combinate con il coenzima Q10, non portano al diabete..

Assunzione di statine per l'ipotiroidismo

La riduzione della funzione tiroidea è un'altra causa di ipercolesterolemia. Tuttavia, alcune statine non dovrebbero essere prese per l'ipotiroidismo, ed ecco perché: molti pazienti sviluppano intolleranze. È vero, il loro effetto pleiotropico sarebbe utile nel trattamento della ghiandola tiroidea: sono in grado di aumentare il livello degli ormoni tiroidei. Si cerca di correggere la concentrazione di colesterolo con ridotta funzionalità tiroidea con altri mezzi. Ma se necessario, vengono prescritte anche statine: dopo aver soppesato tutti i pro ei contro e aver scelto i farmaci ottimali e il loro dosaggio.

Controindicazioni ed effetti collaterali delle statine sul corpo

Non esiste praticamente alcun farmaco senza controindicazioni. L'elenco delle statine non è così ampio:

  • l'intero periodo di gravidanza e allattamento;
  • età dei bambini (eccetto ammessi dai 10 anni);
  • insufficienza epatica (sebbene le statine siano utilizzate in rari casi, sono le più sicure per il fegato);
  • insufficienza renale;
  • distrofia muscolare ereditaria;
  • intolleranza ai componenti.

Esistono ulteriori restrizioni per le formulazioni ad alto dosaggio. Sono controindicati per l'assunzione di ipotiroidismo, diabete mellito, alcolismo, insieme ai fibrati.

Esistono statine-killer del colesterolo "cattivo" e degli effetti collaterali, che sono il risultato di un uso prolungato o di un dosaggio inadeguato. Ecco perché i medici controllano i cambiamenti nel metabolismo dei grassi con l'aiuto di un profilo lipidico. Con la giusta terapia, le statine correggono le concentrazioni di lipidi senza conseguenze negative per l'organismo. Se, tuttavia, il paziente ha effetti collaterali dal prenderli, è necessario parlarne con il medico. Cambierà il regime di trattamento o rivedrà il dosaggio.

Le conseguenze dell'uso improprio delle statine possono essere:

  • allergia con tutte le manifestazioni: eruzione cutanea, eritema, fotosensibilità, prurito, edema della mucosa delle vie respiratorie superiori, artralgia, dispepsia, anafilassi;
  • vertigini, insonnia, mal di testa ricorrenti, parestesie, problemi di memoria;
  • dolore toracico, disturbi del ritmo cardiaco, infiammazione delle pareti venose;
  • esacerbazione della gotta;
  • dolore epigastrico, costipazione e diarrea, o loro alternanza, gonfiore, nausea;
  • dolore muscolare, debolezza muscolare e indolenzimento, necrosi delle fibre muscolari - rabdomiolisi (quando si assumono dosi inadeguatamente elevate);
  • impatto negativo sulla potenza;
  • aumento del livello di marcatori di patologia epatica acuta - transaminasi.

Le statine più efficaci e sicure disponibili oggi

Prescrivendo le statine per il colesterolo, il medico le seleziona individualmente per ogni paziente: tiene conto del tipo e del grado di dislipidemia, controindicazioni, possibili effetti collaterali, stadio di malattie croniche concomitanti, condizioni di lavoro, redditività finanziaria. Non c'è carenza di farmaci oggi. La cosa principale è accettare quelli che saranno i migliori secondo i medici..

Per la produzione di statine moderne vengono utilizzate le seguenti sostanze attive:

  1. Atorvastatina;
  2. Simvastatina;
  3. Rosuvastatina;
  4. Pravastatina;
  5. Fluvastatina;
  6. Pitavastatina;
  7. Lovastatina;
  8. Glenvastatin.

La tabella dei nomi commerciali delle statine, compilata sulla base dei dati dell'elenco ufficiale dei medicinali Vidal:

La valutazione dei farmaci originali più popolari che possono essere acquistati in farmacia include (sono indicati il ​​nome commerciale del farmaco, il principio attivo (tra parentesi) e il produttore):

  • Crestor (Rosuvastatin) - ASTRAZENECA UK, Limited (UK);
  • Liprimar (Atorvastatin) - PFIZER MANUFACTURING DEUTSCHLAND, GmbH (Germania);
  • Zokor (Simvastatina) - MERCK SHARP & DOHME, B.V. (Olanda);
  • Livazo (Pitavastatina) - RECORDATI IRELAND, Ltd. (Irlanda).

I loro analoghi, i generici, non sono meno richiesti. Queste compresse sono di generazioni diverse e il tempo di rilascio di un farmaco nella pratica clinica non è decisivo nella scelta del trattamento. Il ruolo principale nella selezione del farmaco è giocato dalle condizioni del paziente. La domanda rimane così difficile per gli specialisti: quale statina è migliore nella vecchiaia e in quale dosaggio prenderla. Dopotutto, il paziente riesce a "crescere troppo" e ad altre malattie che non è sempre possibile mantenere in remissione..

Il medico decide anche se e quali statine sono migliori dopo l'intervento di stent. Possono non essere prescritti affatto se i livelli di colesterolo sono regolati dalla dieta. In assenza dell'effetto di una dieta equilibrata, nonché con diabete mellito di fondo, gravi lesioni aterosclerotiche di altre arterie non operate, angina pectoris instabile o cardiosclerosi postinfartuale, la terapia con statine è obbligatoria.

Classificazione delle statine

Le prime statine furono create dai prodotti di scarto dei funghi Aspergillus terreus e Monascus ruber. Questi rifiuti chimici delle piante inferiori inibiscono la sintesi intracellulare del colesterolo nei microrganismi circostanti, che muoiono a causa della mancanza di lipidi. Di conseguenza, i funghi vincono la lotta per l'esistenza. Ma le medicine naturali sono costose, a differenza di quelle semisintetiche e sintetiche. Questa è una classificazione per fonte di produzione.

In base al momento di ingresso nella pratica clinica, i farmaci del gruppo delle statine sono divisi per generazioni:

  • le primissime erano le compresse di prima generazione: Lovastatina (naturale), Pravastatina e Simvastatina (semisintetica);
  • dopo di loro e insieme a loro, iniziarono a essere utilizzate le forme di compresse sintetiche della seconda (Fluvastatina) e della terza (Atorvastatina, Cerivastatina) generazione;
  • e le più moderne sono le statine sintetiche di ultima generazione: Rosuvastatina, Pitavastatina.

Per facilità d'uso, le statine sono disponibili in diversi dosaggi: con un basso contenuto di principio attivo (fino a 0,008 g), con una media (0,01-0,04 g) e con un'alta concentrazione del componente principale (0,04-0,08 g)... Le statine a basso dosaggio includono le compresse di pitavastatina di nuova generazione. Sono i più efficaci e poiché vengono utilizzati nella concentrazione minima - con il minor numero di effetti collaterali. L'elenco delle forme di dosaggio con una dose media include Atorvastatina, Pravastatina, Rosuvastatina e Simvastatina. I farmaci ad alto dosaggio includono Atorvastatina, Lovastatina e Fluvastatina.

Inoltre, le statine sono classificate in base alla loro capacità di dissolversi in acqua o grassi. Comunque sia, tutte le loro differenze con la terapia appropriata sono minime, quindi il medico può sostituirne una con un'altra (ad esempio, se il paziente non è soddisfatto del costo).

Politica dei prezzi

Il prezzo degli agenti ipocolesterolemizzanti nelle farmacie varia notevolmente. E non dipende solo dal loro tipo. Ad esempio, in Russia, i farmaci di fabbricazione russa sono più economici che in altri paesi vicini. Lo stesso vale per Ucraina, Bielorussia, ecc. Pertanto, più costoso non è sempre migliore. Anche economico può essere buono.

Crestor è la statina più costosa. Una compressa nel dosaggio minimo (5 mg di rosuvastatina) costa più di 70 rubli ($ 1). E 40 mg - più di 200 rubli ($ 3). Dati per il 2020.

Tuttavia, i nomi commerciali delle statine possono essere classificati in fasce di prezzo approssimative..

  1. I più economici sono i fondi con un dosaggio medio e grande - fino a 600 rubli (250 UAH). Di regola, questi non sono farmaci originali, ma generici.
  2. Per poco costoso - statine con una dose media e minima del principio attivo, ma in più di un'assunzione mensile - fino a 1100 rubli (450 UAH).
  3. L'elenco dei farmaci costosi include i nomi dei farmaci di 4 generazione: Crestor, Rosart, Rosucard, Tevastor.

Recensioni per l'assunzione di statine

Analizzando le recensioni dei medici, si possono trarre le seguenti conclusioni:

  • le statine con un uso regolare riducono del 50% i livelli di colesterolo nei primi 5 anni di terapia;
  • ridurre la mortalità cardiaca del 40%;
  • ridurre il rischio di sviluppare infarto miocardico e materia cerebrale - del 30%;
  • un'ampia gamma di farmaci consente di scegliere il regime di trattamento appropriato per un determinato paziente;
  • prescritto in dosaggi adeguati riduce al minimo gli effetti collaterali.

Ma l'intera verità sulla terapia con statine risiede nelle recensioni dei pazienti che hanno assunto pillole per il colesterolo a lungo termine. Alcuni pazienti hanno notato reazioni allergiche e indigestione, altri non rientravano nell'elenco delle controindicazioni, il terzo non poteva permettersi il prezzo.

Non esiste una medicina obbligatoria nel nostro paese. Pertanto, quando i medici prescrivono farmaci, i pazienti hanno il diritto di decidere se berli. Ma in questo caso, la responsabilità per lo stato di salute ricade su di loro. Possono migliorare senza prodotti farmaceutici? La realtà è che ognuno deve trovare la risposta da solo..


Articolo Successivo
Cos'è il ROE? Qual è la norma per età negli uomini e nelle donne