Il tasso di ferro sierico nel sangue nelle donne con e senza gravidanza


Il ferro sierico è un indicatore di un esame del sangue utilizzato per diagnosticare anemia, infezioni croniche e cancro. Il ferro è responsabile dei processi vitali nel corpo: trasporto di ossigeno, metabolismo, reazioni enzimatiche. I livelli sierici di ferro e ferritina riflettono le riserve totali di micronutrienti nei tessuti.

Il ruolo del ferro nel corpo

Il ferro è un importante oligoelemento per il corpo. Le sue funzioni:

  • partecipa ai processi ossidativi;
  • importante per il trasporto di ossigeno;
  • fa parte di alcuni enzimi.

Il ferro libero è tossico per il corpo. Pertanto, non si trova nei tessuti o nel sangue. Gli eritrociti contengono il 70% della riserva totale di ferro, dove si lega alle proteine ​​e forma l'emoglobina. Il ferro sierico è solo lo 0,1% del totale, è legato alla transferrina proteica. È dalla sua quantità che vengono valutate le riserve dell'oligoelemento. Nel fegato, nella milza e nel midollo osseo, l'oligoelemento è associato alle proteine ​​ferritina ed emosiderina.

Metabolismo del ferro nel corpo

In forma libera, il ferro è dannoso per il corpo. Pertanto, è costantemente associato alle proteine, formando diversi tipi:

  • funzionale - fa parte dell'emoglobina, della mioglobina e degli enzimi, è responsabile del trasferimento di ossigeno, reazioni metaboliche;
  • trasporto - associato a transferrina o lattoferrina, consegnato dal tratto gastrointestinale ad altri organi;
  • depositato - associato alla ferritina, depositato principalmente nel fegato e nella milza.

Ferro eme - parte dell'emoglobina, mioglobina, enzimi. Non eme - metallo trasportabile o depositato.

Il ferro entra nel flusso sanguigno con il cibo. Inoltre, la sua assimilazione avviene, procedendo per fasi:

  • assorbimento della mucosa dell'intestino tenue;
  • trasporto alle autorità di deposito;
  • rilascio secondo le esigenze del corpo.

Della quantità totale di ferro fornita con il cibo, il 10% viene assorbito. Il ferro eme si trova nella carne e nel fegato. Viene assorbito in modo più efficiente rispetto al non-eme presente nel latte, nella frutta, nella verdura e nelle erbe..

Il ferro alimentare è in forma ossidata. Sotto l'influenza del succo gastrico e dell'acido ascorbico, diventa non ossidato, meglio assorbito. Nelle malattie dello stomaco, del duodeno e del digiuno, il processo di assorbimento ne risente. Inoltre, nelle cellule della mucosa intestinale, il metallo si lega alle proteine ​​di trasporto. Una parte va alla creazione dell'emoglobina, una parte viene depositata nel deposito.

Il ferro non solo entra nel corpo, ma viene anche rilasciato da esso. La perdita di metallo si verifica durante le mestruazioni nelle donne, con feci, perdita di capelli e taglio delle unghie.

Indicazioni per un esame del sangue per il ferro sierico

In base al livello di ferro sierico, viene valutato il contenuto totale dell'oligoelemento nel corpo. Nel siero o plasma sanguigno, è legato alla transferrina proteica. Questo è il trasporto che trasporta gli ioni metallici agli organi del deposito. L'analisi del ferro sierico è necessaria per rilevare l'anemia da carenza di ferro latente, malattie infettive croniche e tumori maligni.

La quantità di siero di latte metallico dipende da:

  • il tasso di assorbimento nel tratto gastrointestinale;
  • riserve nell'intestino e nel midollo osseo;
  • il tasso di formazione e distruzione dell'emoglobina;
  • perdita di sangue.

Indicazioni per un esame del sangue per il ferro sierico:

  • aumento della fatica;
  • pallore, desquamazione della pelle;
  • unghie, capelli secchi e fragili;
  • aumento prolungato della temperatura corporea;
  • perdita di appetito, perdita di peso.

Questi sintomi indicano malattie associate a carenza di ferro. L'analisi viene effettuata anche per valutare l'efficacia del trattamento dell'anemia..

Preparazione per un esame del sangue per il ferro sierico

La preparazione per un esame del sangue per il ferro sierico è necessaria per ottenere il risultato più affidabile. Include i seguenti elementi:

  • interrompere l'assunzione di farmaci contenenti ferro una settimana prima dell'analisi;
  • l'analisi è effettuata al di fuori di una malattia infettiva attiva;
  • alla vigilia dello studio, non devi fumare e bere alcolici;
  • cibo come al solito.

Se una persona ha ricevuto una trasfusione di sangue, l'analisi deve essere posticipata di 5-7 giorni..

Il tasso di ferro sierico nel sangue

Il tasso di ferro sierico negli uomini è 10,7 - 30,4 μmol / litro.

Per le donne, il tasso di ferro sierico è inferiore a 9-23,3 μmol / litro. Ciò è dovuto alle caratteristiche fisiologiche del corpo femminile. Le donne perdono ferro mensilmente attraverso il sangue mestruale.

L'indicatore ha fluttuazioni giornaliere. Il livello più alto si osserva al mattino. Ci sono anche fluttuazioni del ferro sierico con l'età:

  • il primo giorno dopo la nascita - una diminuzione dell'indicatore;
  • aumentare a 8-12 anni;
  • diminuzione entro la pubertà;
  • aumento nel periodo di 20-50 anni;
  • poi graduale declino.

Nei bambini di età inferiore a un mese, l'indicatore è 5,5-19,6 μmol / l.

All'età di otto anni, l'indicatore sale a 5,8-21 μmol / l.

Nell'intervallo di 16-18 anni, l'indicatore è 4,9-18,4 μmol / l.

All'età di 20 anni, l'indicatore diventa lo stesso degli adulti..

Sintomi di carenza di ferro

La carenza di ferro si sviluppa gradualmente. Il corpo utilizza riserve di metallo dagli organi del deposito. Quando sono esauriti, i sintomi iniziano a comparire:

  • affaticamento eccessivo sullo sfondo dello stress normale;
  • secchezza, desquamazione della pelle;
  • fragilità di capelli, unghie;
  • mal di testa;
  • diminuzione dell'appetito;
  • vertigini;
  • dispnea.

La carenza di ferro è pericolosa durante la gravidanza. Per il normale sviluppo del feto, vengono consumati molti oligoelementi, le sue riserve si esauriscono rapidamente. Se il ferro non viene fornito in quantità sufficienti, il processo di formazione dell'emoglobina ne risentirà. La madre e il bambino sperimenteranno la fame di ossigeno, questo influisce negativamente sullo sviluppo del feto.

Malattie associate a carenza di ferro

Le cause della carenza di ferro sono malattie che interferiscono con il normale assorbimento del metallo in tutte le fasi. Questi includono:

  • gastrite cronica;
  • cancro allo stomaco;
  • rimozione di una parte o di tutto lo stomaco;
  • tumori duodenali;
  • mancanza di vitamina C;
  • invasioni elmintiche;
  • anoressia;
  • perdita di sangue cronica.

La carenza di ferro si verifica anche a causa di un'alimentazione scorretta, quando una persona mangia pochi prodotti a base di carne, frutta e verdura. Durante la gravidanza, l'allattamento al seno si osserva un aumento del consumo di ferro.

Livelli di ferro nel sangue anormali

Le deviazioni dalla norma del ferro sierico nel sangue sono verso l'alto o verso il basso. Il ferro sierico alto è pericoloso quanto la carenza di ferro.

Ferro sierico al di sotto del normale

Una diminuzione dei livelli di micronutrienti è chiamata ipoferremia. Il ferro si abbassa in violazione del lavoro fisiologico del corpo:

  • mancanza di sonno;
  • fatica;
  • duro lavoro fisico.

Nelle donne, l'indicatore è al di sotto del normale per 2-3 giorni dopo le mestruazioni..

Cause patologiche di ipoferremia:

  • assunzione insufficiente con il cibo;
  • perdita di sangue acuta o cronica;
  • malassorbimento nelle malattie dello stomaco e dell'intestino;
  • diminuzione della funzione tiroidea;
  • epatite cronica, cirrosi;
  • malattie infettive;
  • tumore maligno.

L'indicatore diminuisce durante l'assunzione di allopurinolo, ormoni sessuali maschili, aspirina.

Il microelemento viene fornito con il cibo. La sua quantità maggiore si trova nel fegato di manzo, selvaggina, funghi, verdure e frutta. Il fabbisogno giornaliero è di 6-40 mg. La quantità di ferro che causa l'avvelenamento è di 150-200 mg al giorno. Le donne incinte e che allattano hanno bisogno di più metallo.

Prima di iniziare a prendere farmaci contenenti ferro, è necessario stabilire la causa dell'ipoferremia. Se c'è un problema allo stomaco o all'intestino, i farmaci non funzioneranno. Ciò significa che non puoi concentrarti su un'analisi. Hai bisogno di un esame completo da parte di un medico.

Ferro sierico al di sopra del normale

Livelli elevati di ferro nel siero sono chiamati iperferriemia. Motivi per cui il ferro sierico è elevato:

  • assunzione in eccesso con il cibo;
  • assunzione incontrollata di farmaci contenenti ferro;
  • accumulo patologico di metallo dovuto a una violazione della sua escrezione;
  • trasfusione di sangue;
  • anemie emolitiche con rapida distruzione degli eritrociti;
  • mancanza di vitamine B12 e B6;
  • infiammazione dei reni, del fegato;
  • leucemia;
  • avvelenamento da piombo.

L'iperferremia è un effetto collaterale dell'assunzione di contraccettivi orali, cloramfenicolo, citostatici.

L'iperferremia si manifesta con i seguenti sintomi:

  • dolori articolari;
  • nausea;
  • sgabelli instabili;
  • mal di stomaco.

La condizione è accompagnata da un alto rischio di infarto, ictus, insufficienza epatica.

Non ci sono farmaci che abbassano i livelli di ferro. Per eliminare l'iperferremia, è necessario trattare le malattie causali. Epatoprotettori usati, ormoni, farmaci chelanti. Trattamenti come salasso, terapia della sanguisuga.

È indicata una dieta a basso contenuto di ferro. L'uso di frattaglie di manzo, carne scura, funghi, legumi dovrebbe essere limitato. Si consiglia di mangiare cereali, verdure al forno e frutta. Il ferro sierico nel sangue mostra quanto metallo è immagazzinato nel corpo. Le donne hanno tassi inferiori rispetto agli uomini perché perdono metallo mensilmente attraverso il sangue mestruale. Un valore ridotto è chiamato carenza di ferro e porta allo sviluppo di anemia. Un contenuto aumentato significa un accumulo eccessivo di metallo, che si manifesta con intossicazione.

Ferro nel siero

Il ferro è uno degli oligoelementi più importanti del corpo. Fa parte dell'emoglobina degli eritrociti e quindi partecipa al trasferimento di ossigeno.

Ferro sierico, ioni di ferro.

Sinonimi inglesi

Serum Iron, Serum Fe, Iron, Fe.

Metodo fotometrico colorimetrico.

Mcmol / L (micromole per litro).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Sangue venoso, capillare.

Come prepararsi adeguatamente per lo studio?

  • Non mangiare per 12 ore prima dell'esame.
  • Elimina lo stress fisico ed emotivo e non fumare per 30 minuti prima di donare il sangue.

Informazioni generali sullo studio

Il ferro è un minerale traccia che viene assorbito dal cibo e poi trasportato attraverso il corpo dalla transferrina, una speciale proteina prodotta nel fegato. Il ferro è essenziale per la formazione dei globuli rossi. È il componente più importante dell'emoglobina, una proteina che riempie i globuli rossi, che consente loro di trasportare l'ossigeno dai polmoni agli organi e ai tessuti. Il ferro si trova anche nella mioglobina proteica muscolare e in alcuni enzimi.

Normalmente, il corpo contiene 4-5 g di ferro. Circa il 70% di questa quantità è ferro, "incorporato" nell'emoglobina degli eritrociti, il resto è immagazzinato principalmente nei tessuti sotto forma di ferritina ed emosiderina. Quando il ferro inizia ad essere insufficiente, ad esempio in caso di ridotto apporto con il cibo o di frequenti emorragie, e il suo livello nel sangue diminuisce, il corpo utilizza il ferro di riserva. Con carenze prolungate, le riserve di ferro sono esaurite, il che può portare all'anemia. D'altra parte, se viene fornito troppo ferro, può causare un suo eccessivo accumulo e danni a fegato, cuore e pancreas..

Nelle prime fasi, la carenza di ferro può essere asintomatica. Se una persona è in buona salute, i segni della malattia compaiono solo quando l'emoglobina scende al di sotto di 100 g / l. La debolezza cronica, le vertigini, il mal di testa sono caratteristici dell'anemia..

Con una grave anemia da carenza di ferro, una persona può lamentare mancanza di respiro, dolore al petto, forti mal di testa e debolezza alle gambe. I bambini possono avere difficoltà di apprendimento. Oltre a quelli principali, ci sono molti altri segni caratteristici della carenza di ferro: il desiderio di mangiare cibi insoliti (gesso, argilla), bruciore della punta della lingua, convulsioni (crepe agli angoli della bocca).

Sintomi di eccesso di ferro: dolore articolare, debolezza, affaticamento, dolore addominale, diminuzione del desiderio sessuale, disturbi del ritmo cardiaco.

Circa 3-4 mg di ferro (0,1% del totale) circolano nel sangue "in congiunzione" con la proteina transferrina. È il suo livello che viene misurato in questa analisi..

La quantità di ferro sierico può variare in modo significativo nei diversi giorni e anche nell'arco di un giorno (massimo nelle ore mattutine). Pertanto, la misurazione dei livelli sierici di ferro è quasi sempre combinata con altri test, come un test per la capacità sierica totale di legare il ferro (TIBC), ferritina, transferrina. Utilizzando i valori TIBC e transferrina, è possibile calcolare la percentuale di saturazione della transferrina con il ferro, che indica quanto ferro viene trasportato dal sangue..

L'uso di diverse analisi che riflettono lo scambio di ferro nell'organismo fornisce informazioni più complete e affidabili sulla carenza di ferro o sul sovraccarico di ferro rispetto a una misurazione isolata del ferro sierico.

A cosa serve la ricerca?

  • Calcolare la percentuale di saturazione della transferrina con il ferro, cioè determinare esattamente quanto ferro viene trasportato dal sangue.
  • Per valutare le riserve di ferro del corpo.
  • Per determinare se l'anemia è dovuta a una carenza di ferro o ad altre cause, come una malattia cronica o una mancanza di vitamina B.12.
  • Per la diagnosi di avvelenamento da ferro o emocromatosi ereditaria, una malattia associata a un maggiore assorbimento e accumulo di ferro.

Quando è programmato lo studio?

  • Se vengono identificate deviazioni a seguito di un esame del sangue generale, un test per emoglobina, ematocrito, eritrociti.
  • Se sospetta una carenza di ferro o un sovraccarico di ferro (emocromatosi).
  • Se si sospetta avvelenamento con compresse di ferro.
  • Durante il monitoraggio dell'efficacia del trattamento di anemie e condizioni accompagnate da un sovraccarico del corpo con ferro.

Il ferro nel sangue è la norma nelle donne, la determinazione del contenuto

Alto contenuto di ferro

Nei neonati si trovano alte concentrazioni di ferro. Gli indicatori di emoglobina contenente ferro superiore al normale sono considerati un fenomeno naturale. Nei bambini dopo un anno, un eccesso di ferro è un segnale allarmante. Come risultato di un aumento del livello di emoglobina, eritrociti, il sangue diventa viscoso, il che porta a una ridotta circolazione sanguigna e alla formazione di coaguli di sangue.

Le ragioni dell'alto contenuto di ferro sono piuttosto serie:

  • blocco intestinale
  • funzione renale compromessa
  • tumore maligno
  • insufficienza cardiopolmonare
  • cardiopatia congenita
  • malattie del sistema circolatorio

Un alto contenuto di ferro viene registrato durante la disidratazione, l'attività fisica intensa, così come nei bambini che vivono in zone di montagna. L'aumento dell'emoglobina è pericoloso a causa del ritardo mentale dovuto a un insufficiente afflusso di sangue al cervello.

Per ridurre la concentrazione di ferro, è necessario regolare la dieta, aumentare la quantità di liquidi ed essere esaminati da uno specialista.

Diagnostica delle fasi precliniche dello stato di carenza di ferro

Insieme alla vera anemia da carenza di ferro (IDA), esiste anche una carenza di ferro latente, che in Europa e Russia è del 30% e in alcune regioni (Nord, Caucaso settentrionale, Siberia orientale) - 50-60%.

Ci sono tre fasi di deplezione del ferro (secondo Heinrich): carenza di ferro prelate, carenza di ferro latente e anemia da carenza di ferro.

Nella fase di carenza latente e anemia da carenza di ferro, oltre ai segni di laboratorio, compaiono manifestazioni cliniche di uno stato di carenza di ferro (sindrome sideropenica), che facilitano notevolmente la sua diagnosi. Consideriamo più in dettaglio i segni clinici e di laboratorio della carenza di ferro prelato e latente.

Nella fase di carenza di ferro prelato, il suo deposito è esaurito, un segno di laboratorio del quale è una diminuzione del livello di ferritina nel siero del sangue, poiché è noto che la forma principale di deposito di ferro nel corpo è la ferritina. Allo stesso tempo, il livello di ferro sierico rimane entro il range normale. Non ci sono segni clinici in questa fase, la diagnosi può essere fatta solo sulla base della determinazione del livello di ferritina sierica.

Pertanto, la carenza di ferro prelato è caratterizzata da:

  • assenza di anemia (il fondo di ferro emoglobina è preservato); • livello normale del fondo ferroso tissutale (assenza di sindrome sideropenica);
  • un livello normale di ferro sierico (il fondo di trasporto è preservato);
  • una diminuzione delle riserve di ferro con una diminuzione dei livelli di ferritina sierica (senza ridurre la quantità di ferro destinata all'eritropoiesi).

Con la continua assenza di un'adeguata sostituzione della carenza di ferro in futuro, si sviluppa lo stadio di carenza di ferro latente.

Nella fase di carenza di ferro latente, a seguito di una violazione della fornitura del metallo necessario nel tessuto, vi è una diminuzione dell'attività degli enzimi tissutali, ad esempio citocromi, catalasi, succinato deidrogenasi, ecc., Che si manifesta con lo sviluppo della sindrome sideropenica (sidros greco - ferro) e cambiamenti in alcuni parametri di laboratorio (vale a dire, una diminuzione del livello di ferro sierico, una diminuzione della ferritina e della saturazione del ferro della transferrina, un aumento della capacità totale di legare il ferro del siero, viene rivelato - anisocitosi non espressa, poichilocitosi, ipocromia; il numero di eritrociti e il contenuto di emoglobina rimangono entro i limiti normali).

Le manifestazioni cliniche della sindrome sideropenica includono:

Pertanto, la carenza di ferro latente è caratterizzata da:

  • conservazione del fondo di ferro dell'emoglobina;
  • la comparsa di segni clinici di una diminuzione del livello del fondo di ferro tissutale (sindrome sideropenica);
  • una diminuzione dei livelli sierici di ferro (ipoferriemia);
  • un aumento della capacità totale di legare il ferro del siero, che riflette il livello di transferrina nel sangue (diminuzione);
  • cambiamenti negli eritrociti: microcitosi e ipocromia.

Conclusione: la carenza di ferro latente (prestadio di IDA, anemia latente, "anemia senza anemia") è caratterizzata da una diminuzione del ferro nelle riserve di sangue e nel siero a un livello normale di emoglobina; un aumento della capacità di legare il ferro del siero, nonché la presenza di manifestazioni tissutali - sindrome sideropenica (con assenza di emosiderina nei macrofagi del midollo osseo).

Combatti i bassi livelli di ferro

Secondo gli esperti, le condizioni associate a un eccesso di ferro nel corpo non sono così comuni come le condizioni che portano a bassi livelli di questo elemento chimico. Questo è particolarmente popolare tra le persone di età superiore ai 40 anni.

Se i livelli di ferro nel sangue differiscono dalla norma, è necessario identificare le condizioni patologiche che portano a ciò e prestare attenzione alla propria cultura alimentare. Prodotti che migliorano le prestazioni:

  • legumi;
  • succo di melograno;
  • carne rossa;
  • barbabietola;
  • grano saraceno;
  • tacchino;
  • uva;
  • fegato.

Alcune ricette popolari ti consentono di aumentare gli indicatori di ferro in breve tempo..

  1. Prendi una miscela di noci e grano saraceno. Macino tutto questo, lo verso con il miele e lo uso la mattina e prima di andare a letto..
  2. Uvetta, noci e albicocche secche vengono tritate con un frullatore. Quindi la miscela risultante viene versata con miele. Si consiglia di consumare il prodotto risultante 3 volte al giorno, un cucchiaio..

Non dimenticare i farmaci che aumentano il livello di ferro nel sangue. Prima dell'uso, è necessario visitare uno specialista e superare tutti i test necessari. Il medico prescriverà una terapia adeguata in base alla condizione patologica identificata.

Motivi per aumentare il ferro

Le cause di alti livelli di ferro non sempre indicano patologia.

  • Un aumento è possibile con il trattamento incontrollato a lungo termine dell'anemia con farmaci speciali. Tutti gli appuntamenti, il dosaggio, la durata del corso devono essere concordati con il medico..
  • In caso di ripetute trasfusioni di sangue o massa eritrocitaria in stato di shock, così come con ustioni estese, può esserci un aumento del contenuto di ferro sierico.

Ecco come appare il sangue nell'anemia emolitica: non ci sono sedimenti abituali dagli eritrociti, si dissolvono

La manifestazione di ferro elevato può essere vari tipi di anemia:

  • aplastico: il processo di costruzione di eritrociti e altri elementi del sangue viene interrotto sotto l'influenza dell'uso di farmaci (barbiturici, antibiotici, sulfonamidi, citostatici), infezioni acute, avvelenamento, irradiazione a raggi X;
  • emolitico: distruzione autoimmune dei propri eritrociti o sotto l'influenza di sostanze tossiche tossiche;
  • anemia associata a una mancanza di vitamina B12 - il più delle volte è una conseguenza di un'operazione per rimuovere una parte dello stomaco in caso di ulcera peptica, tumore maligno;
  • anemia in violazione della sintesi di porfirina ed eme - associata a una mancanza di enzimi nel midollo osseo.

Con tutte le anemie, il ferro in eccesso si forma da eritrociti difettosi distrutti. Oltre ad un aumento del contenuto di ferro, altri parametri del sangue sono importanti nella diagnosi..

La malattia di Wilson-Konovalov è una lesione ereditaria del sistema nervoso. Porta a una violazione dell'assorbimento del ferro: al suo eccessivo accumulo, deposito nella retina e nelle cellule nervose. Le funzioni cerebrali sono influenzate.

Un esame del sangue per gli indicatori di ferro consente di stabilire la diagnosi corretta e prescrivere un trattamento tempestivo.

Livelli di ferro nel sangue e possibili cause dell'anemia da carenza di ferro

Un'assunzione insufficiente di ferro dal cibo può portare a una condizione pericolosa: anemia da carenza di ferro.

Il ferro è un oligoelemento essenziale per il corpo umano, che è coinvolto nel fornire ossigeno a tessuti, organi e sistemi.

Il fabbisogno giornaliero di ferro di un adulto è di circa 12 mg. Il consumo di ematogeno in aggiunta a una dieta equilibrata può aiutare a mantenere normali livelli di emoglobina.

L'assunzione di alcuni integratori alimentari può diventare un'ulteriore fonte di ferro nel corpo.

Di norma, significative perdite di ferro nel corpo sono accompagnate da soppressione dell'immunità, letargia, nervosismo, influenzano negativamente l'aspetto e possono portare all'anemia.

La carenza di ferro nel sangue può essere osservata nelle persone la cui dieta non è equilibrata.

La carenza di ferro minaccia il bambino con carenza di ossigeno, malfunzionamento del sistema immunitario, ritardo nello sviluppo fisico e altre spiacevoli conseguenze.

Le persone che si allenano regolarmente potrebbero aver bisogno di assumere integratori alimentari come fonte aggiuntiva di ferro.

Secondo l'OMS, nel 21 ° dei 41 paesi per i quali sono disponibili dati, più di un terzo delle ragazze tra i 15 ei 19 anni soffre di anemia.

La nostra salute e il nostro benessere dipendono in gran parte dai minerali e dagli oligoelementi che otteniamo dal cibo e dall'acqua. La quota di tali sostanze è di circa il 4% del nostro peso. I metalli svolgono un ruolo di primo piano nei processi metabolici, nell'influenzare la crescita, lo sviluppo e la funzione riproduttiva, sulla componente genetica e sulla composizione del sangue. E uno dei più importanti è il ferro. Parliamo di lui.

Perché hai bisogno del ferro

La particolarità di questo microelemento è che non si forma all'interno del corpo, nessun organo è in grado di sintetizzare il ferro. Una persona dipende dall'assunzione di questo minerale con il cibo.

In totale, il corpo di un adulto contiene 2,5-3,5 g di ferro. Di questi, 2,1 g (70%) fa parte dell'emoglobina. Il resto è distribuito sotto forma di altre proteine ​​- ferritina ed emosiderina, depositate come riserva nel fegato, milza e muscoli. Il loro colore è dovuto alla presenza del ferro.

Se necessario, il corpo consuma i suoi accumuli.

Le principali funzioni di questo oligoelemento:

  • fornire la struttura necessaria della molecola proteica emoglobina negli eritrociti per trattenere l'ossigeno;
  • complicità nelle reazioni ossidative nelle cellule (aiuta ad assorbire l'ossigeno).

Causa ed effetto bassi livelli di ferro

La diminuzione dei livelli di emoglobina indica una bassa concentrazione di ferro nel sangue. In questo caso, i medici diagnosticano una delle fasi dell'anemia da carenza di ferro. Perché il corpo manca di questo oligoelemento:

Debolezza con bassa emoglobina

  • svezzare un bambino dall'allattamento al seno prima dei sei mesi
  • imperfezione del sistema ematopoietico
  • cattiva alimentazione (digiuno, vegetarianismo)
  • perdita di sangue durante l'intervento chirurgico o dopo un infortunio
  • invasione elmintica
  • mancanza di vitamina C
  • crescita intensiva
  • eccesso di vitamina E, zinco e calcio (prevengono il pieno assorbimento del ferro)

Con una leggera mancanza di un oligoelemento nei bambini, si osserva solo il pallore della pelle del viso. Se i valori di emoglobina sono inferiori a 80 g / litro, i sintomi diventano più significativi:

  • affaticabilità veloce
  • sonnolenza
  • apatia
  • malumore, irritabilità
  • vertigini

Scolari e bambini in età prescolare si lamentano di mal di testa e mosche galleggianti davanti ai loro occhi, il rendimento scolastico diminuisce e la memoria si deteriora. Un basso livello di ferro può anche essere determinato dall'aspetto del bambino: possono svilupparsi crepe agli angoli della bocca, deformazione delle unghie e stomatite. Alcuni bambini iniziano ad avere problemi con il sistema digerente (diarrea o costipazione).

La mancanza di ferro può portare a tinnito, mancanza di respiro. Un calo dei composti contenenti ferro inferiore a 60 g / litro è fatale.

Per normalizzare i livelli di ferro, è necessario un approccio integrato: cambiamenti nella dieta, regime quotidiano, assunzione di farmaci.

Ragioni per la carenza di ferro

La carenza di ferro può verificarsi a causa di:

  • una bassa quantità di alimenti contenenti ferro nella dieta;
  • avitaminosi;
  • aumento del consumo non compensato;
  • violazione del processo di assimilazione nell'intestino tenue;
  • domanda crescente.

I principali prodotti da cui il corpo riceve il ferro: carne, grano saraceno, barbabietole, noci, cioccolato, vino rosso.

L'assenza o la mancanza di questi prodotti nell'alimentazione umana causa una patologia tipica: l'anemia (anemia). È tipico dei vegetariani, donne che amano le diete affamate alla moda..

Il fabbisogno di ferro aumenta notevolmente quando si fa un duro lavoro, durante l'allenamento sportivo e la competizione.

Anche se mangi molti prodotti a base di carne, bassi livelli di vitamina possono causare anemia..

Malattie intestinali che compromettono l'assorbimento, contribuiscono all'escrezione del ferro nelle feci (enterocolite cronica, gastrite, pancreatite).

Un'abbondante perdita di sangue porta ad una diminuzione degli eritrociti e quindi del ferro. Molto spesso si tratta di naso, sanguinamento gastrointestinale. La perdita di sangue cronica è importante, ad esempio, nelle donne con periodi pesanti.

Analisi del sangue biochimica per il ferro

Il ferro è un oligoelemento unico che partecipa al lavoro di tutti i sistemi biologici del corpo. È necessario per il legame, il trasporto e il trasferimento dell'ossigeno alle cellule somatiche. Inoltre, essendo un ossidante naturale, il ferro partecipa alle reazioni ossidative in vari organi e tessuti, pur non ossidando l'ossigeno, ma aiutando le cellule a saturarlo. È a causa degli ioni ferro che compongono le molecole di emoglobina e mioglobina che il sangue ha un colore rosso. Una piccola quantità di ferro si trova anche nel corpo sotto forma di riserve: i composti proteici ferritina ed emosiderina, che si depositano nel fegato, nei muscoli e nella milza.

Un esame del sangue biochimico per il ferro rivela una carenza di questo elemento vitale nel sangue. Nell'analisi del ferro nel sangue, viene determinato il ferro 3-valente nel siero del sangue

Indicazioni per l'analisi

Un esame del ferro nel sangue può essere prescritto da un medico per:

  • diagnosi di anemia da carenza di ferro;
  • diagnosi differenziale di anemia;
  • controllo della terapia dell'anemia da carenza di ferro con preparati a base di ferro.

La mancanza di assunzione di ferro nel corpo con il cibo porta ad una diminuzione dei livelli di emoglobina e allo sviluppo di anemia o anemia da carenza di ferro. Di conseguenza, il lavoro di molti organi e sistemi viene interrotto, l'immunità diminuisce, i bambini possono rimanere indietro nella crescita e nello sviluppo. I sintomi dell'anemia da carenza di ferro sono aumento della stanchezza, secchezza e pallore della pelle, mancanza di respiro, tachicardia, ipotensione muscolare, indigestione, scarso appetito, ecc..

Come ottenere un test del ferro nel sangue?

La concentrazione massima di ferro nel siero del sangue viene osservata al mattino, quindi il sangue viene prelevato per l'analisi al mattino. L'analisi deve essere eseguita a stomaco vuoto, almeno 8 ore dopo l'ultimo pasto. Inoltre, non puoi bere bevande diverse dall'acqua..

Prima di un esame del sangue biochimico per il ferro, dovresti interrompere l'assunzione di farmaci, se ciò non è possibile, è importante informarne il medico. Il giorno prima dell'analisi del ferro nel sangue, è necessario escludere cibi grassi e fritti, nonché bevande alcoliche dalla dieta, non dovresti fare esercizio alla vigilia dello studio

Norme di ferro nell'analisi del sangue

  • bambini dalla nascita a 1 mese - 17,9-44,8 μmol / l;
  • bambini da un mese a un anno - 7,16-17,90 μmol / l;
  • bambini e adolescenti da uno a 14 anni - 8,95-21,48 μmol / l;
  • donne - 8,95-30,43 μmol / l;
  • uomini - 11,64-30,43 μmol / l.

Livelli di ferro troppo alti nel sangue possono indicare malattie come anemia emolitica, vitamina B12, B6 e carenze di folati, nefrite, talassemia, emocromatosi, avvelenamento da ferro, leucemia, epatite acuta e cronica e avvelenamento da piombo. Inoltre, un aumento del ferro nel sangue può causare l'uso di contraccettivi orali, estrogeni e alcuni altri farmaci.

Un contenuto ridotto di questo oligoelemento rispetto alla norma del ferro in un esame del sangue può indicare anemia da carenza di ferro, malattie infettive acute e croniche, malattie tumorali, emorragie, malattie dell'apparato digerente, ipotiroidismo, epatite, cirrosi. Inoltre, la carenza di ferro può svilupparsi sullo sfondo del vegetarianismo, dell'aumento dell'attività fisica e dell'assunzione di alcuni farmaci, tra cui aspirina, androgeni, glucocorticoidi, ecc..

Pertanto, l'analisi del ferro nel sangue è un modo efficace per identificare carenze nutrizionali, avvelenamenti con preparati di ferro e altre anomalie..

Altre cause di cambiamenti nei livelli di ferro e modi per normalizzarlo

Di grande importanza è la quantità di ferro nel corpo, è giocata dall'alimentazione quotidiana e dal suo programma sistematico..

Ecco perché è necessario assicurarsi che la dieta sia composta da tali alimenti che sarebbero ricchi degli elementi necessari per il corpo. Cioè, ogni giorno una persona dovrebbe mangiare carne, preferibilmente manzo. Si abbina al meglio con erbe aromatiche e verdure fresche. Anche il manzo al forno si sposa bene con gli agrumi. Questa combinazione è anche utile, poiché gli agrumi contengono la quantità necessaria di vitamina C e questo elemento contribuisce a un migliore assorbimento del ferro..

Se nel corpo sono presenti processi patologici, ciò influisce immediatamente sul livello di ferro nel sangue. Molto dipende dal numero di eritrociti nel siero.

Se il loro numero è insufficiente, l'emoglobina di una persona sarà bassa:

  • Con un basso livello di emoglobina, anche il ferro nel sangue, di conseguenza, diventa piuttosto basso. Questa condizione è particolarmente evidente durante la gravidanza. Pertanto, le donne che stanno aspettando la comparsa di un bambino devono fare un esame del sangue ogni mese per monitorare il livello di emoglobina e ferro nel sangue. Dopotutto, non solo il benessere della futura mamma dipende da questo, ma anche dalla nutrizione del feto, che prende tutti gli oligoelementi e l'ossigeno di cui ha bisogno attraverso la placenta. E con una mancanza di emoglobina, il bambino avverte immediatamente una mancanza di ossigeno, che può portare a conseguenze disastrose.
  • Il livello di ferro nel sangue viene immediatamente disturbato se una persona ha patologie epatiche. È in questo organo che si deposita il ferro legato, se ci sono disturbi nel funzionamento dell'organo, il livello di ferro cambia immediatamente in una direzione o nell'altra. Per identificare la patologia, al paziente viene assegnata un'analisi che determina l'indicatore di ferro.
  • Le condizioni anemiche possono portare a conseguenze irreparabili. In questo caso, il midollo osseo rosso più colpito, che è anche responsabile del contenuto di ferro nel sangue. Pertanto, in qualsiasi condizione anemica, è immediatamente necessario escludere la malignità dello sviluppo della patologia con l'aiuto di un'analisi speciale, perché ciò potrebbe essere dovuto all'insufficienza di alcune strutture cellulari del sangue, che può essere corretta solo chirurgicamente, ovvero trapianto di midollo osseo.

Solo dopo che sarà stata fatta la diagnosi definitiva, in base ai risultati mostrati dall'analisi, sarà possibile prescrivere il trattamento più corretto ed adeguato. Ricorda, l'automedicazione può essere disastrosa..

Come si ottiene il ferro dal cibo

Le molecole di Fe si legano dapprima nella parte superiore dell'intestino tenue utilizzando la proteina trasportatrice della transferrina e in questo stato viene trasportata al midollo osseo, dove i globuli rossi vengono sintetizzati continuamente. Il minerale è incorporato nel complesso dell'emoglobina.

È stato dimostrato che il ferro degli alimenti proteici viene assorbito solo del 25-40% e dei carboidrati (verdura, frutta) - dell'80%. Spiegazione in una combinazione indispensabile con vitamina C, che aiuta la digestione.

In assenza di un sufficiente contenuto di ferro nel sangue, la formazione della quantità richiesta di emoglobina verrà interrotta. Altre reazioni sono inibite, il trasferimento di ossigeno da parte degli eritrociti dal tessuto polmonare alla periferia ne risente. Ciò significa lo sviluppo di carenza di ossigeno o ipossia..

Indicatori normali

Spesso, viene dato un appuntamento per un test del ferro sierico quando vengono rilevati bassi valori di emoglobina nel sangue, ad esempio, quando si esegue un esame del sangue generale.

La norma del ferro sierico non è costante e cambia sia durante il giorno per qualsiasi paziente che in diversi periodi di età, inoltre, anche gli indicatori per uomini e donne differiscono in modo significativo. Linee guida per il test:

  • bambini appena nati: da 18 a 45 μmol l;
  • bambini sotto un anno: da 7,16 a 17,8 μmol l;
  • bambini sotto i 14 anni: da 8,95 a 21,48 μmol l;
  • uomini sessualmente maturi: da 11,64 a 30, 43 μmol / l;
  • donne sessualmente mature: da 8,95 a 30,43 μmol / l.

Nel decifrare i risultati del test, lo specialista presta attenzione non solo all'età e al sesso del paziente, ma tiene anche conto dell'altezza e del peso, delle malattie precedenti e dello stato attuale della persona. Il contenuto di ferro nel sangue dipende da tutti questi punti.

Importante! Per ottenere risultati dei test corretti, è necessario attenersi rigorosamente alle regole per il superamento dei test, perché i risultati ottenuti nel corso della decodifica delle analisi sbagliate possono portare ad un errore medico nel trattamento

L'interpretazione delle analisi può essere affidata solo a uno specialista con esperienza.

Eccesso e carenza

Cos'è il ferro sierico

Il corretto rapporto di tutte le sostanze necessarie per una persona è la chiave per una buona salute. Allo stesso tempo, il ferro (Fe) è considerato uno dei metalli più importanti per il corpo. Questo oligoelemento fa parte delle proteine ​​del pigmento, dei citocromi e agisce come un coenzima di molte reazioni chimiche. Il corpo contiene circa 4-7 mg di ferro. Nel midollo osseo, nel fegato e nella milza, Fe si trova sotto forma di ferritina intracellulare. Solo la concentrazione plasmatica di questo complesso proteico è un riflesso affidabile delle riserve di metallo.

La ferritina sierica funge da "deposito di ferro", che viene utilizzato sia con un eccesso che con una mancanza di questo oligoelemento. Nei tessuti, Fe è sotto forma di emosiderina. Il ferro sierico viene determinato insieme alla transferrina proteica di trasporto. Questo complesso viene utilizzato dall'organismo secondo necessità, mentre le riserve tissutali e intracellulari rimangono intatte.

Il ferro sierico è aumentato

Questa condizione è molto rara. Nei pazienti con un aumento del contenuto di ferro plasmatico o emocromatosi, si notano ingiallimento dei bulbi oculari e della pelle, ritmi cardiaci irregolari e perdita di peso. Nel corso di studi strumentali in tali pazienti, si riscontrano un ingrossamento del fegato, distrofia miocardica e disfunzione del pancreas. Un eccesso di ferro (circa 50-70 μmol / l) influisce negativamente sul lavoro di tutti gli organi e sistemi. Il ferro sierico è aumentato, di regola, sullo sfondo delle seguenti patologie:

  • emorragia sottocutanea;
  • emocromatosi primaria;
  • assunzione di farmaci contenenti ferro;
  • disordini metabolici;
  • mancanza di acido folico;
  • malattia epatica cronica.

Sintomi elevati

La quantità ottimale di metallo nel corpo umano è di 4-5 grammi, ma a volte il suo livello cambia. L'aumento del contenuto di ferro è meno comune della carenza di ferro, ma le conseguenze sono più gravi.

Con un eccesso di questo elemento, una persona sperimenta le seguenti sensazioni:

  • affaticabilità rapida, mal di testa, vertigini;
  • bruciore di stomaco, nausea, accompagnati da vomito, interruzione del tratto gastrointestinale;
  • prurito sul corpo;
  • perdita di peso, mancanza di appetito.

Inoltre, c'è il rischio di sviluppare diabete mellito, artrite, aterosclerosi, malattie del sistema cardiovascolare, infezioni, patologie del fegato. Sui palmi delle mani, sotto le ascelle, si verifica una pigmentazione innaturale, il fegato aumenta.

Quando compaiono tali sintomi, viene prescritta un'analisi per determinare la composizione del sangue e identificare le malattie che provocano patologie.

Conclusione

Il ferro è un minerale traccia essenziale. Sebbene sia contenuto in una piccola quantità, è sufficiente per garantire le funzioni importanti del nostro corpo. Uno di questi è la partecipazione alla formazione della molecola di emoglobina, che è responsabile dello scambio di gas nel sangue. Il ferro è anche incluso in una serie di enzimi e proteine ​​che aiutano a ottenere energia nelle cellule coinvolte nei processi di disintossicazione del corpo..

È molto importante monitorare il livello di ferro nel corpo, specialmente nelle donne in gravidanza. E in caso di mancanza, cerca i motivi

Il primo passo per correggere le deviazioni nei livelli di ferro sarà rivedere la nutrizione..

Natalia Danilenko, medico diagnostico di laboratorio clinico 78 articoli sul sito

Laureato presso la Facoltà di Medicina Preventiva e Biochimica Medica, Dipartimento di Biochimica Medica, SSMU (già AGMA). Diploma specialità - biochimico (dottore in diagnostica clinica di laboratorio).

Ferro sierico

Il ferro sierico è un oligoelemento presente nella molecola dell'emoglobina e trasporta l'ossigeno. L'analisi per determinare la concentrazione di ioni ferro nel sangue è significativa dal punto di vista diagnostico in ematologia, gastroenterologia, chirurgia e altri campi della medicina. Viene eseguito in combinazione con studi per emoglobina, transferrina, capacità sierica totale di legare il ferro (TIBC) e ferritina. I risultati sono necessari per rilevare la carenza di ferro, diagnosticare e monitorare il trattamento di anemie, emocromatosi ereditaria, infezioni, malattie infiammatorie sistemiche e disturbi dell'assorbimento intestinale. Il sangue viene prelevato da una vena. Lo studio viene effettuato con il metodo fotometrico colorimetrico (con ferrozina). Normalmente, negli uomini, il contenuto di ferro nel siero è di 11,6-31,3 μmol / L, nelle donne - 9,0-30,4 μmol / L. Il termine per l'analisi non supera 1 giorno lavorativo.

Il ferro sierico è un oligoelemento presente nella molecola dell'emoglobina e trasporta l'ossigeno. L'analisi per determinare la concentrazione di ioni ferro nel sangue è significativa dal punto di vista diagnostico in ematologia, gastroenterologia, chirurgia e altri campi della medicina. Viene eseguito in combinazione con studi per emoglobina, transferrina, capacità sierica totale di legare il ferro (TIBC) e ferritina. I risultati sono necessari per rilevare la carenza di ferro, diagnosticare e monitorare il trattamento di anemie, emocromatosi ereditaria, infezioni, malattie infiammatorie sistemiche e disturbi dell'assorbimento intestinale. Il sangue viene prelevato da una vena. Lo studio viene effettuato con il metodo fotometrico colorimetrico (con ferrozina). Normalmente, negli uomini, il contenuto sierico di ferro è 11,6-31,3 μmol / L, nelle donne - 9,0-30,4 μmol / L. Il periodo di analisi non supera 1 giorno lavorativo.

Il ferro sierico nel sangue è un marker di carenza di ferro e anemia. Lo studio ha valore diagnostico e prognostico in molte aree della medicina clinica. Il ferro è un oligoelemento essenziale per il corpo. Le sue funzioni principali sono il trasferimento di ossigeno ai tessuti, la partecipazione all'emopoiesi, le reazioni di riduzione dell'ossidazione, la formazione di una risposta immunitaria, la produzione di DNA e ormoni. Una parte significativa di questo oligoelemento (circa il 70%) si trova negli eritrociti (nelle molecole di emoglobina), il resto del ferro si trova negli enzimi, nel tessuto muscolare e nel siero del sangue (0,1%).

Il ferro sierico è costituito da ioni di ferro associati alla transferrina, una proteina sintetizzata nel fegato. La transferrina trasporta il ferro nella parte del corpo in cui manca. La carenza si verifica in un contesto di malnutrizione o sanguinamento frequente, nei casi più gravi l'anemia diventa una conseguenza della carenza. Quando il ferro viene fornito in quantità eccessive, ad esempio con il dosaggio sbagliato di preparati contenenti ferro, si sviluppano danni agli organi interni. Un esame del sangue per determinare il livello di ferro sierico rivela una carenza o un eccesso di questo elemento, anche nelle fasi iniziali, quando non sono presenti sintomi clinici di malattie. Il siero ottenuto dal sangue venoso serve come materiale per lo studio. La determinazione del ferro viene eseguita con metodo colorimetrico, spesso utilizzando ferrozina. I risultati trovano applicazioni in ematologia, gastroenterologia, reumatologia, nefrologia e chirurgia.

Indicazioni e controindicazioni

L'indicazione principale per un esame del sangue per il ferro sierico è l'anemia di varie eziologie. I risultati vengono utilizzati per la diagnosi primaria, compresa la diagnosi differenziale. Consentono di determinare cosa ha causato la malattia: carenza di ferro, patologia cronica o carenza di vitamina B12. Durante il trattamento, questo test è prescritto per monitorare l'efficacia della terapia e prevenire il sovradosaggio di farmaci contenenti ferro. La base dello studio sono le lamentele del paziente di affaticamento cronico, vertigini, mal di testa, mancanza di respiro, letargia, debolezza muscolare, crepe agli angoli della bocca, sensazione di bruciore sulla punta della lingua, desiderio di mangiare sostanze insolite (ad esempio gesso o argilla) - tutti questi sono sintomi di carenza di ferro. anemia. Inoltre, il medico può ordinare uno studio dei livelli sierici di ferro se i risultati di un esame del sangue generale, vale a dire test per emoglobina, ematocrito e / o globuli rossi, vengono rifiutati..

Un'altra indicazione importante per la nomina di questa analisi sono le condizioni accompagnate da un eccesso di ferro nel corpo: avvelenamento con farmaci contenenti ferro o piombo, nonché emocromatosi ereditaria (aumento dell'assorbimento del ferro). In questo caso, i pazienti lamentano dolori articolari, debolezza, disagio o dolore nell'ipocondrio destro, disturbi del ritmo cardiaco e diminuzione del desiderio sessuale. Come parte di una diagnosi completa, viene eseguito un test del ferro sierico per malattie infiammatorie infettive e sistemiche, ipo e avitaminosi, disturbi del tratto gastrointestinale, sindrome da malassorbimento, nutrizione squilibrata o insufficiente. Come parte dello screening, viene indicata un'analisi per valutare le riserve di ferro del corpo.

Il prelievo di sangue per l'analisi del ferro sierico è controindicato in caso di agitazione mentale e motoria. La questione della necessità della procedura viene decisa con il medico individualmente con grave anemia, ipotensione e disturbi della coagulazione del sangue. Il vantaggio di questo test è che rileva la carenza di ferro nel corpo nella fase preclinica. Per ottenere informazioni affidabili sulle riserve di un oligoelemento nel corpo, viene eseguita un'analisi per il ferro sierico insieme a uno studio della capacità totale di legare il ferro, determinazione del livello di ferritina e transferrina nel sangue..

Preparazione per analisi e campionamento del materiale

Per lo studio del ferro sierico viene utilizzato sangue venoso. Nella maggior parte dei laboratori, il campionamento viene effettuato tra le 8 e le 11 del mattino a stomaco vuoto. La pausa tra la procedura e l'ultimo pasto dovrebbe essere di almeno 8 e non più di 14 ore. Per 30 minuti prima del recinto, è necessario astenersi dal fumo e dall'attività fisica, evitare preoccupazioni e stress emotivo. Per ottenere risultati corretti 7-10 giorni prima della donazione del sangue, è necessario interrompere l'assunzione di integratori alimentari e medicinali contenenti ferro. Lo studio deve essere posticipato di diversi giorni se il paziente ha recentemente ricevuto una trasfusione di sangue.

La procedura di campionamento del biomateriale è standard: un laccio emostatico viene applicato alla spalla, la quantità di sangue richiesta viene prelevata con una siringa e il sangue viene inserito in una provetta. In laboratorio, il siero viene isolato dal sangue intero. L'essenza del metodo colorimetrico è la seguente: la guanidina viene aggiunta al siero, gli ioni ferro legati alla transferrina vengono rilasciati e ridotti con idrossilammina, quindi viene introdotta la ferrozina, che forma un complesso colorato con il ferro. Viene misurata e la quantità di ferro viene calcolata utilizzando la formula. La ricerca viene effettuata utilizzando analizzatori automatici. La preparazione dei risultati non richiede più di 1 giorno lavorativo.

Valori normali

I valori di riferimento del test del ferro sierico per le donne dai 14 anni sono 9,0-30,4 μmol / L, per gli uomini dai 14 anni - 11,6-31,3 μmol / L. Nelle persone anziane e senili, la quantità di questo oligoelemento nel sangue diminuisce, ma rimane nel range di normalità. I valori di prova più alti vengono determinati immediatamente dopo la nascita; per i bambini del primo mese di vita, la norma va da 17,9 a 44,8 μmol / l. All'età di 1 anno, gli indicatori diminuiscono e rientrano nell'intervallo da 7,2 a 17,9 μmol / L, da 1 anno a 14 anni - da 9,0 a 21,5 μmol / L. Vale la pena ricordare che l'intervallo dei valori di riferimento può differire leggermente a seconda dei reagenti e delle apparecchiature utilizzati in laboratorio..

Deviazioni fisiologiche dei risultati dalla norma possono essere associate alla fase del ciclo mestruale: valori alti sono determinati nella fase luteale e valori bassi immediatamente dopo le mestruazioni. Durante la gravidanza, il livello di ferro nel sangue diminuisce, specialmente nel 2 ° trimestre, quando nel feto si forma un deposito di questo oligoelemento. Il risultato dell'analisi può essere influenzato da mancanza di sonno, stress, attività fisica intensa, alcol, fumo: tutti questi fattori riducono l'indicatore studiato.

Livelli di ferro aumentati

La causa più comune di elevati livelli sierici di ferro è l'anemia associata a carenza di vitamina B12. Un eccesso di ferro è associato a una diminuzione del suo utilizzo per la sintesi di nuovi globuli rossi. La concentrazione di questo oligoelemento aumenta con le malattie ereditarie - talassemia ed emocromatosi. Nel primo caso, la struttura dell'emoglobina cambia, nel secondo aumenta l'assorbimento del ferro dal cibo, a seguito del quale si accumula negli organi. Un'altra causa comune di aumento del ferro sierico è la sua assunzione in grandi quantità con un dosaggio inadeguato di farmaci contenenti ferro sotto forma di compresse o iniezioni, con avvelenamento acuto con piombo o farmaci con ferro (dose elevata una tantum), nonché con frequenti trasfusioni di sangue. La quantità di ferro sierico aumenta con l'epatite acuta, la glomerulonefrite, la leucemia, l'uso di cloramfenicolo, estrogeni, contraccettivi orali, metotrexato e cisplatino.

Diminuzione dei livelli di ferro

Una causa comune di diminuzione dei livelli sierici di ferro è l'anemia da carenza di ferro, innescata da perdita di sangue o assunzione alimentare inadeguata di prodotti a base di carne. La concentrazione di questo oligoelemento nel siero diminuisce anche quando il suo assorbimento è disturbato nei pazienti con malattie intestinali e nei pazienti dopo la rimozione dello stomaco. Collagenosi croniche, infezioni, sepsi, tumori maligni, patologie epatiche croniche, infarto miocardico, ipotiroidismo e anemie emolitiche possono causare una certa diminuzione dei livelli sierici di ferro. La carenza di ferro può essere associata a un maggiore apporto di ferro durante la gravidanza, l'allattamento e la pubertà, o con maggiori perdite, ad esempio, con sanguinamento cronico. Tra i farmaci, gli androgeni, i glucocorticoidi, l'aspirina, la colestiramina e l'allopurinolo possono influenzare il risultato del test..

Trattamento delle deviazioni dalla norma

Un esame del sangue per il ferro sierico consente di valutare le caratteristiche del metabolismo di questo oligoelemento e delle sue riserve nell'organismo. Molto spesso, questo studio viene utilizzato per diagnosticare l'anemia da carenza di ferro, ma i risultati sono richiesti non solo in ematologia, ma anche in chirurgia, gastroenterologia, nefrologia, reumatologia e tossicologia. Se i valori ottenuti non corrispondono alla norma, è necessario chiedere consiglio e trattamento a un ematologo o al medico che ha emesso un rinvio per l'analisi. Una leggera diminuzione degli indicatori può essere corretta con l'alimentazione, la dieta dovrebbe contenere una quantità sufficiente di alimenti con ferro: carne rossa, pollo e fegato di manzo, merluzzo, tonno, salmone. Il ferro viene assorbito peggio dai cibi vegetali. Il sonno dovrebbe essere normalizzato (dormire almeno 8 ore di notte), smettere di fumare e bere alcolici e prevenire lo stress.


Articolo Successivo
Prolasso della valvola mitrale di grado 2