Patologia della valvola tricuspide


Il cuore ei vasi sanguigni costituiscono un sistema chiuso che funziona nel suo insieme. La sua attività è ciclica. Il sangue nel corpo si muove costantemente lungo determinati percorsi: cerchi grandi e piccoli di circolazione sanguigna. È il cuore che assicura la continuità del flusso del fluido biologico più importante. Ciò significa che ogni componente della sua struttura ha un valore vitale. Affinché il sangue si muova nella giusta direzione e fluisca agli organi in quantità sufficiente, c'è un apparato valvolare. È rappresentato dalle valvole mitrale, aortica, polmonare e tricuspide. Quest'ultimo nella terminologia medica è anche noto come tricuspide.

Cos'è una valvola cardiaca tricuspide?

La valvola tricuspide è un elemento importante della struttura intracardiaca. Può essere rappresentato come un foro con tre lembi che si trovano attorno al perimetro di un cerchio. Questo passaggio collega le camere del lato destro del cuore. Il suo "dovere" è far passare il sangue in una direzione: dall'atrio al ventricolo. Per svolgere questa funzione, le alette della valvola si aprono al momento giusto (in diastole) e si chiudono ermeticamente quando necessario (in sistole). Il lavoro ben coordinato di tutti e quattro i "meccanismi" di trasmissione aiuta il cuore a contrarsi adeguatamente e favorisce il pieno trasporto del sangue attraverso i vasi.

Il sangue ricco di ossigeno viene rilasciato dalla valvola aortica nell'aorta. Quindi la circolazione sistemica passa, fornendo ossigeno agli organi, e ritorna al cuore attraverso l'atrio destro. Da lì, il sangue venoso di scarto entra attraverso la finestra tricuspide nella cavità del ventricolo destro, in modo che possa poi essere inviato attraverso la valvola polmonare ai polmoni per la pulizia e la riossigenazione.

Quindi la valvola tricuspide è direttamente coinvolta nell'emodinamica ed è un elemento integrante del sistema circolatorio. Pertanto, qualsiasi deviazione nel suo lavoro influisce immediatamente sull'attività cardiovascolare e viceversa..

Patologia della valvola tricuspide

Sono note le seguenti patologie dell'apertura del passaggio situata tra il cuore destro: insufficienza e stenosi. Entrambe le anomalie influenzano in modo significativo il flusso sanguigno e le condizioni del muscolo cardiaco..

Insufficienza della valvola tricuspide

L'insufficienza della valvola tricuspide si dice se si verifica un fenomeno di rigurgito, quando il sangue inizia a muoversi nella direzione opposta al flusso naturale. Cioè, parte di esso al momento della contrazione del cuore ritorna dal ventricolo destro all'atrio. Ciò accade perché le alette delle valvole non si chiudono abbastanza ermeticamente. Questo fenomeno rende difficile per i polmoni ricevere la quantità richiesta di sangue venoso e l'atrio destro trabocca in eccesso, mentre la pressione in esso aumenta.

Ulteriori eventi si sviluppano come segue: lo strato muscolare dell'atrio destro cresce per compensare l'aumento del carico. Quando il cuore si rilassa, il ventricolo destro si riempie oltre misura, quindi è costretto a lavorare di più, spingendo il sangue fuori da se stesso. Ciò finisce inevitabilmente con l'ipotrofia della camera cardiaca specificata e della congestione..

Ci sono ragioni funzionali e organiche per lo sviluppo dell'insufficienza della valvola tricuspide. Nel primo caso, la patologia si forma a causa dell'aumentata resistenza al movimento del sangue che emana dal ventricolo destro.

Questo fenomeno è spiegato dalle malattie del tessuto polmonare. Inoltre, potrebbe esserci un restringimento della valvola responsabile del passaggio del flusso sanguigno dal ventricolo al tronco polmonare. L'ipertrofia ventricolare destra si sviluppa come risultato dei tentativi di superare una maggiore resistenza. E insieme all'aumento della camera cardiaca, l'apertura della valvola tricuspide viene allungata.

Le cause organiche implicano un'anomalia dei lembi quando si gonfiano verso l'atrio destro (prolasso). La patologia è congenita, che è associata alle peculiarità della struttura del tessuto connettivo. Di solito, il prolasso della valvola tricuspide è accompagnato dalla stessa deviazione nell'apertura del passaggio mitrale. La carenza acquisita si sviluppa nel corso della vita. Un disturbo insignificante (prolasso di primo grado) è solitamente chiamato una caratteristica individuale dell'anatomia del corpo, che non danneggia in alcun modo la salute.

Possibili gradi di rigurgito:

  1. Primo e più semplice grado. Il rovescio del sangue è quasi invisibile.
  2. Nel secondo grado, il flusso sanguigno ritorna a 2 cm dall'apertura della valvola verso l'atrio.
  3. Il terzo grado è caratterizzato dal lancio di sangue nella direzione opposta su una distanza di oltre 2 cm.
  4. Il grado più pericoloso è il quarto. In questo caso, c'è un significativo ritorno di sangue nell'atrio..

Ragioni di insufficienza valvolare:

  • la presenza di una malattia carcinoide;
  • reumatismi cardiaci;
  • infiammazione dell'endocardio di natura infettiva;
  • miocardite;
  • la conseguenza dell'infarto del miocardio con necrosi delle fibre muscolari responsabili della mobilità delle valvole;
  • difetti cardiaci congeniti, che hanno portato ad un aumento del ventricolo destro;
  • danno alle valvole con lesione al cuore chiuso;
  • effetti negativi sul feto durante la gravidanza (infezioni, esposizione a radiazioni e raggi X);
  • complicazioni dopo un intervento chirurgico alla valvola mitrale per la stenosi.

Più significativo è il flusso sanguigno inverso, più pronunciate sono le manifestazioni cliniche. I sintomi percepibili iniziano dal secondo grado di rigurgito:

  • gonfiore e freddo agli arti;
  • diminuzione della resistenza fisica;
  • disagio e dolore a destra sotto la costola;
  • fegato ingrossato;
  • minzione frequente;
  • tachicardia;
  • una sensazione di pulsazione, che è possibile nell'ipocondrio destro;
  • vene del collo gonfie che pulsano anche.

Stenosi della valvola tricuspide

Stenosi in questo caso significa una ristrettezza anormale dell'apertura della valvola. In questo caso, il passaggio del sangue atrioventricolare sul lato destro del cuore è significativamente complicato. È trattenuto nell'atrio e il ventricolo non è completamente riempito. Di conseguenza, l'atrio destro aumenta di volume e la pressione in esso aumenta e meno sangue entra nei polmoni. Spesso tali violazioni sono osservate in combinazione con la stenosi dalla valvola mitrale..

L'anomalia è acquisita sotto l'influenza di fattori avversi durante la vita o è congenita. Quanti centimetri quadrati è la finestra della valvola patologicamente stretta? Il restringimento può essere appena percettibile, quindi l'area di apertura massima sarà di circa 3 cm In caso di disturbo moderato, sono possibili fluttuazioni dei parametri: 1,5-2,4 cm La stenosi è considerata significativa, in cui la dimensione della finestra è nettamente limitata (meno di 1,5 cm ).

A cosa porta questa patologia??

  • problemi con l'attività contrattile del cuore;
  • ristagno di sangue nel fegato;
  • trabocco dei vasi sanguigni del peritoneo;
  • violazione della circolazione generale.

Cosa causa la stenosi della valvola tricuspide?

  1. Reumatismi miocardici.
  2. Infezione cardiaca.
  3. Tumori nell'atrio destro.
  4. Infiammazione del miocardio.
  5. Patologia carcinoide.
  6. Anomalie congenite del muscolo cardiaco.
  7. Manifestazione di lupus eritematoso sistemico.

La stenosi della valvola atrioventricolare del lato destro del cuore porta a vari disturbi degli organi interni. Si manifestano con i seguenti segni:

  • difficoltà a respirare sotto forma di mancanza di respiro;
  • debolezza patologica e basse prestazioni;
  • grave aritmia con un cuore che affonda e fibrillazione atriale;
  • dolore e pesantezza nell'area del fegato ingrossato, la pulsazione di questo organo;
  • flatulenza, pesantezza e dolore all'addome, eruttazione;
  • vene pulsanti nel collo;
  • vasi gonfi sulla testa;
  • raffreddamento della pelle;
  • gonfiore degli arti;
  • oscuramento della carnagione.

Diagnostica e trattamento

La diagnostica inizia sempre con l'intervista al paziente, la valutazione dei suoi reclami, il confronto con altri sintomi identificati. Il medico può sospettare la patologia della valvola tricuspide dal suo aspetto. Poiché tali disturbi sono spesso associati a danni al fegato, il colore della pelle avrà una tinta giallastra, è possibile la cianosi di alcune parti del corpo. L'addome è notevolmente ingrandito a causa dell'ascite (accumulo di liquido) nel peritoneo, i vasi del collo sono gonfi e pulsanti.

Con l'aiuto della percussione (il metodo di toccare gli organi interni), viene rilevato un aumento del lato destro del cuore. L'auscultazione (ascolto di suoni che riflettono il funzionamento dei sistemi vitali del corpo) aiuta a identificare rumori e aritmie. È richiesta la consultazione di uno specialista (terapista, cardiologo).

Inoltre, non si può fare a meno delle procedure standard per lo studio dei fluidi biologici (urina e sangue) e dei metodi di diagnostica hardware.

  1. Emocromo completo, ricerca immunologica, biochimica.
  2. ECG ed ultrasuoni, dopplerometria (permette di determinare la velocità del flusso sanguigno, normalmente è inferiore a 2,5 m / s).
  3. Ventricolografia (immagine a raggi X con un elemento di contrasto inserito per migliorare la visualizzazione della patologia).
  4. Fonocardiografia o PCG (una tecnica che consente di registrare graficamente i suoni cardiaci).
  5. raggi X.
  6. RM e TC.
  7. Misurazione della pressione cardiaca nelle camere del lato destro con un catetere.

Il trattamento può essere medico e chirurgico. La prima opzione include l'assunzione dei seguenti farmaci:

  • un gruppo di glicosidi cardiaci ("Digossina", "Korglikon");
  • diuretici ("Britomar", "Hydrochlorothiazit");
  • mezzi per espandere le vene ("Nitrosorbit", "Korvaton");
  • bloccanti dei recettori beta-adrenergici (Trazicor, Carvedilol);
  • significa dal gruppo di anticoagulanti ("Warfarin", "Warfarex");
  • ACE inibitori ("Enalapril", "Accupril").
  • preparati contenenti potassio ("Asparkam", "Panangin").

Il trattamento chirurgico è rappresentato da interventi endovascolari e aperti. Questi ultimi sono necessari per le violazioni combinate. Possibili tipi di operazioni:

  • valvuloplastica con palloncino;
  • dissezione dei lembi valvolari fusi (commissurotomia);
  • rimozione del tumore;
  • protesi della valvola tricuspide;
  • volantini delle valvole in plastica;
  • annuloplastica (impianto di un'impalcatura a forma di anello per supportare l'apertura fibrosa della valvola).

Dopo l'intervento, il paziente si aspetta un corso di riabilitazione, che include trattamento farmacologico combinato, correzione dello stile di vita, riposo e attività, attività fisica.

Ulteriori consigli nutrizionali per un paziente con anomalia della valvola tricuspide: dieta con basso apporto di sale e liquidi.

Le malattie cardiache dovrebbero essere prese sul serio, solo allora vivrai una vita lunga e buona. Se i difetti dell'apertura tricuspide sono insignificanti e non rappresentano una minaccia per la salute umana, essendo una caratteristica anatomica in un bambino alla nascita, non hanno bisogno di essere trattati, ma l'osservazione da parte di uno specialista non farà male.

Le violazioni pericolose sono considerate 3 e 4 gradi di rigurgito, devono essere eliminate prontamente. In altri casi, è necessario aderire al regime di trattamento prescritto e rispettare tutti i desideri del medico..

Valvola tricuspide: insufficienza e stenosi

La valvola tricuspide (tricuspide) si trova tra l'atrio destro e il ventricolo del cuore e di solito è composta da tre valvole (il loro numero nei bambini può variare da 2 a 4 e negli adulti da 2 a 6). Durante la contrazione dell'atrio destro, si apre e il sangue riempie il ventricolo destro. Dopo averlo riempito, il miocardio del ventricolo destro inizia a contrarsi e i lembi della valvola si chiudono sotto la pressione sanguigna, impedendo il flusso di ritorno (rigurgito) del sangue nell'atrio. Questo lavoro della valvola tricuspide consente al sangue venoso di fluire solo lungo il tronco polmonare..

Struttura

La valvola tricuspide è costituita dalle seguenti strutture anatomiche:

  • tre valvole: settale (settale), anteriore e posteriore;
  • corde tendinee (primo, secondo e terzo ordine);
  • muscoli papillari (3-4 a 7-10);
  • anello fibroso.

Come risultato di alcune malattie che portano a una violazione del cuore, può verificarsi una disfunzione della valvola tricuspide. Può manifestarsi come stenosi (restringimento) e / o insufficienza.

Stenosi della valvola tricuspide

La stenosi della valvola tricuspide è causata da un restringimento dell'apertura atrioventricolare, che rende difficile il flusso del sangue dall'atrio destro al ventricolo destro. Il sovraccarico dell'atrio destro porta all'ipertrofia e allo stiramento delle pareti della metà destra del cuore e al riempimento insufficiente del ventricolo destro. Nella maggior parte dei casi, questo difetto cardiaco è benigno e non richiede una terapia speciale, ma quando è combinato con altre anomalie cardiache, che si osservano nella maggior parte dei casi, o in presenza di un quadro clinico pronunciato, può essere necessario un trattamento chirurgico.

Tipi

La stenosi tricuspide può essere:

  • congenita: innescata da malattie ereditarie;
  • acquisito: provocato da varie patologie che giocherellano nel campo della nascita.

Le ragioni

La causa più comune di stenosi della valvola tricuspide sono gli effetti della febbre reumatica. Molto meno spesso, può essere provocato:

  • patologie congenite;
  • mixoma dell'atrio destro;
  • lupus eritematoso sistemico;
  • tumore metastatico;
  • pericardite infettiva;
  • sindrome carcinoide.

Sintomi

I pazienti con stenosi tricuspide possono avvertire pesantezza e pulsazioni nell'ipocondrio destro.

Con una grave stenosi della valvola tricuspide, i pazienti hanno i seguenti sintomi:

  • pulsazioni pronunciate e fastidio al collo e alla vena giugulare;
  • colore scuro della pelle del viso;
  • gonfiore delle vene della testa;
  • edema periferico;
  • fatica;
  • esaurimento;
  • pelle fredda al tatto;
  • una sensazione di disagio e pesantezza nella zona del fegato;
  • una sensazione di pulsazione nel fegato;
  • fegato ingrossato;
  • ascite.

Quando si ascoltano i suoni del cuore, viene determinato un tono morbido dell'apertura della valvola. In alcuni casi, si sente un clic durante la diastole. Un segno caratteristico della stenosi tricuspidale è un soffio presistolico raschiante crescente decrescente, che può essere udito nello spazio intercostale destro IV-V nella regione epigastrica oa destra dello sterno nella posizione del paziente seduto con un'inclinazione in avanti e sdraiato sul lato destro. Quando si ascolta il rumore in posizione eretta, diventa più morbido e, dopo tentativi di esercizio, inspirazione o test di Mueller, si allunga e diventa più intenso. Quando percussioni (percussioni) del cuore, si nota uno spostamento dei suoi bordi a destra a causa di un aumento delle dimensioni delle sezioni giuste.

In molti pazienti, i sintomi della stenosi della valvola tricuspide sono combinati con i segni della stenosi mitralica (stenosi mitrale-tricuspide).

Insufficienza della valvola tricuspide

L'insufficienza della valvola tricuspide (o rigurgito tricuspide) è un difetto cardiaco che si sviluppa a seguito del riflusso di sangue dal ventricolo destro all'atrio durante la sistole ventricolare (contrazione) dei ventricoli e la chiusura o perforazione insufficiente dei lembi della valvola. A causa del costante rigurgito sanguigno, il volume diastolico e la pressione nell'atrio destro aumentano, il che porta a ipertrofia e dilatazione delle sue pareti. Quando i meccanismi compensatori sono esauriti, il paziente sviluppa segni di ristagno di sangue nella circolazione sistemica, che si manifestano con sintomi di insufficienza cardiaca.

Tipi

Il rigurgito tricuspidale può essere:

  • congenito: il difetto si forma nel periodo prenatale a causa di malattie ereditarie;
  • acquisito: il difetto si forma dopo la nascita a causa di varie patologie;
  • primario: provocato da malattie cardiache e non causa ipertensione polmonare;
  • secondario: provocato da ipertensione polmonare.

Le ragioni

Le ragioni per lo sviluppo dell'insufficienza tricuspide primaria possono essere:

  • febbre reumatica;
  • endocardite infettiva;
  • prolasso della valvola tricuspide;
  • Sindrome di Marfan;
  • Le anomalie di Ebstein;
  • infarto ventricolare destro;
  • degenerazione mixomatosa;
  • trauma cardiaco;
  • sindrome carcinoide;
  • prendendo alcuni farmaci (ergotamina, rigetamin, minifazh, fenfluramina).

L'insufficienza tricuspide secondaria può essere causata dalle seguenti patologie e malattie:

  • disfunzione del ventricolo destro;
  • ipertensione polmonare;
  • stenosi mitralica;
  • cardiopatia;
  • anomalie del setto interatriale;
  • insufficienza ventricolare sinistra scompensata.

Sintomi

Esaminando un paziente con insufficienza tricuspide, il medico identifica soffi e aritmie anormali all'auscultazione.

La gravità dei sintomi dipende dal grado di danno ai lembi della valvola. Durante le malattie cardiache, si distinguono le seguenti fasi:

  • I - il flusso inverso di sangue dal ventricolo destro all'atrio è minimo;
  • II - il flusso inverso raggiunge i 20 mm dalle alette della valvola;
  • III - il flusso inverso raggiunge i 2 cm dalle alette della valvola;
  • IV: il flusso inverso viene lanciato a più di 2 cm dalle alette della valvola.

Allo stadio I del rigurgito tricuspidale, il difetto cardiaco non si manifesta. A volte, con uno sforzo fisico significativo, le vene del collo del paziente possono pulsare. Man mano che la malattia progredisce, compaiono i seguenti sintomi:

  • pulsazione a sinistra dello sterno, aggravata dall'inalazione;
  • pulsazione nell'ipocondrio destro;
  • palpitazioni;
  • dispnea;
  • freddo degli arti;
  • diminuzione della tolleranza all'esercizio;
  • un aumento delle dimensioni del cuore destro;
  • gonfiore alle gambe;
  • disagio e dolore nell'ipocondrio destro;
  • espansione dei confini del fegato;
  • giallo della pelle;
  • bisogno frequente di urinare;
  • ascite;
  • segni di ipertensione polmonare;
  • pulsazione nell'atrio destro (raro).

Quando si ascoltano i suoni del cuore sono determinati:

  • soffio pansistolico;
  • fibrillazione atriale;
  • aumento della pulsazione dell'arteria polmonare durante l'inalazione a sinistra dello sterno;
  • scissione dei toni;
  • soffio protodiastolico o mesodiastolico (con grave difetto).

Con la natura reumatica del rigurgito tricuspide, il paziente ha quasi sempre sintomi di cardiopatia aortica o mitralica.

Diagnostica

Per confermare la diagnosi di stenosi o rigurgito tricuspide, al paziente vengono assegnati i seguenti studi:

  • auscultazione dei suoni cardiaci con uno stetoscopio;
  • Doppler-Echo-KG;
  • ECG;
  • radiografia del torace.

Se è necessaria un'operazione chirurgica, il paziente viene sottoposto a cateterizzazione delle cavità cardiache.

Trattamento

In caso di grave stenosi o insufficienza della valvola tricuspide, il paziente può essere consigliato di seguire una dieta priva di sale e una terapia farmacologica. Il regime di trattamento può includere i seguenti farmaci:

  • diuretici: idroclorotiazitolo, Britomar, ecc.;
  • preparati di potassio: Panangin, Potassium-norm, Asparkam;
  • dilatatori venosi: Nitrosorbit, Korvaton;
  • anticoagulanti: warfarin; Warfarex e altri;
  • beta-bloccanti: Carvedilol, Diltiazem, Trazicor, ecc.;
  • glicosidi cardiaci: digossina, Korglikon.

Il regime e il dosaggio dei farmaci sono determinati individualmente per ciascun paziente, in base alla gravità delle manifestazioni della malattia.

In alcuni casi, l'insufficienza tricuspide nei bambini è una caratteristica anatomica della struttura del cuore e non richiede alcun trattamento se lo sviluppo del bambino e le sue condizioni generali non provocano alcun reclamo.

Se è necessario il trattamento chirurgico della stenosi tricuspide, la decisione di eseguire l'uno o l'altro tipo di intervento viene presa in base alla struttura del difetto:

  • con stenosi tricuspide isolata, viene eseguita la valvuloplastica con palloncino;
  • con stenosi tricuspide combinata, commissurotomia aperta, plastica o sostituzione della valvola tricuspide può essere eseguita (la sostituzione della valvola viene eseguita solo in caso di grave violazione delle strutture sottovalvolari e dei lembi della valvola).

Il trattamento del rigurgito tricuspide allo stadio III-IV è sempre chirurgico:

  • valvola di plastica;
  • annuloplastica;
  • sostituzione della valvola tricuspide.

Rigurgito della valvola tricuspide

Nella vita di una persona, di giorno in giorno, ogni secondo, il nostro cuore, il nostro motore interiore fa un lavoro straordinario. Pensa: in un giorno il cuore pompa circa 7200 litri di sangue...

È grazie al lavoro del nostro cuore che ogni organo, ogni cellula del corpo umano riceve nutrienti e ossigeno dal sangue. Il cuore lavora instancabilmente, armoniosamente, chiaramente. Ma come funziona questo motore più complesso del corpo umano? Scopriamolo.

Quello che devi sapere sulla struttura del cuore?

La struttura del cuore umano

Prima di tutto, capiamo che il cuore è un muscolo che pompa il sangue in tutto il corpo. Ci sono tre membrane nel cuore: l'endocardio è la membrana interna, il miocardio è la membrana muscolare stessa e il pericardio è la membrana sierosa esterna. Il cuore è rappresentato principalmente dallo strato muscolare: il miocardio. Inoltre, il cuore ha 4 sezioni: due ventricoli e due atri, separati da setti. Allocare le parti destra (atrio e ventricolo) e sinistra (atrio e ventricolo) del cuore.

Dal ventricolo sinistro parte il vaso più grande del corpo umano: l'aorta, che porta il sangue arterioso (ossigenato) a tutte le cellule. Il tronco polmonare parte dal ventricolo destro, che trasporta il sangue venoso (privo di ossigeno) ai polmoni. Il sangue si sposta dagli atri ai ventricoli e quindi dai ventricoli ai vasi.

Il sangue arricchito di ossigeno, lasciando il cuore, fornisce il corpo con esso e, portando via i prodotti di decomposizione tossici e non necessari dalle cellule di tutti gli organi, ritorna al cuore. Il flusso di sangue in una direzione è regolato dalle valvole del cuore e dei vasi sanguigni. Sono formati dalla membrana endocardica del cuore. Una valvola tricuspide si trova tra le parti giuste del cuore, poiché ci sono 3 valvole nella sua struttura, il suo secondo nome è tricuspide.

Tra le sezioni di sinistra c'è una valvola mitrale o bicuspide. Il lavoro delle valvole viene eseguito dal meccanismo di ricevitori o porte: nella sistole atriale, le valvole cardiache si aprono e nella sistole ventricolare si chiudono, impedendo così il flusso retrogrado del sangue. Normalmente, le valvole sono strettamente collegate tra loro. Ma spesso per vari motivi, congeniti o acquisiti, il lavoro del cuore e delle valvole è compromesso.

Quando la valvola tricuspide è interessata?

Stenosi e insufficienza tricuspide

Normalmente, i lembi della valvola tricuspide sono elastici e forti. Sono adiacenti l'uno all'altro, impedendo al sangue di rifluire nell'atrio destro. Ma ci sono ragioni che portano al fatto che appare uno spazio tra le valvole - una distanza a causa della quale il sangue dai ventricoli entra di nuovo nell'atrio, c'è un flusso sanguigno inverso o rigurgito.

Questa condizione porta al fatto che le valvole non affrontano il loro lavoro e si forma un'insufficienza. Cause di insufficienza della valvola tricuspide:

  1. Congenita
    • malattie diffuse del tessuto connettivo: sindrome di Morfan (questa è una malattia grave in cui, oltre alla patologia cardiaca, ci sono cambiamenti nel sistema nervoso, occhi, reni, polmoni, nonché cambiamenti esterni: crescita elevata, arti lunghi, dita di ragno, ipermobilità articolare, anomalie della struttura dell'anca articolazione, cifosi, scoliosi, lussazioni del segmento cervicale della colonna vertebrale, ecc.)
    • Anomalia di Ebstein (patologia congenita dell'attaccamento dei lembi della valvola tricuspide, vengono abbassati nella cavità del ventricolo destro, a causa della quale la sua cavità è significativamente ridotta e l'atrio sinistro, al contrario, si espande, si verifica un'insufficienza tricuspide)
    • difetti cardiaci congeniti. In isolamento, il guasto della valvola tricuspide non si verifica quasi mai. Molto spesso si verifica con difetti delle valvole mitrale e aortica.

Inoltre, l'insufficienza tricuspide può essere suddivisa in organica (quando ci sono cambiamenti direttamente irreversibili nelle valvole stesse) e funzionale (quando le valvole non sono interessate e l'insufficienza si verifica a causa dello stiramento dell'anello fibroso o dell'espansione delle camere cardiache)

Come sono correlati rigurgito e fallimento?

A seconda del grado di ritorno del sangue dal ventricolo all'atrio, ad es. rigurgito, assegnare il grado di insufficienza della valvola tricuspide. Maggiore è il rigurgito, maggiore è il grado di insufficienza valvolare. L'ecocardiografia Doppler può valutare il grado di rigurgito. Con questo metodo di ricerca è possibile osservare il movimento delle cuspidi valvolari e il flusso sanguigno inverso. Esistono 4 gradi di rigurgito della valvola tricuspide:

  • 1 grado di rigurgito della valvola tricuspide: all'ecocardiografia con Doppler, il flusso sanguigno inverso è appena percettibile. Il grado 1 si riscontra anche in persone assolutamente sane e, se non è accompagnato da altre patologie cardiache, è la norma;
  • 2 gradi di rigurgito della valvola tricuspide - il flusso sanguigno retrogrado raggiunge i 2 cm dalla valvola tricuspide;
  • 3 gradi di rigurgito - flusso sanguigno superiore a 2 cm;
  • 4 grado di rigurgito: il flusso sanguigno retrogrado viene visualizzato in tutto l'atrio destro.

Quali sono i sintomi dell'insufficienza tricuspide?

Mancanza di respiro durante lo sforzo

Come accennato in precedenza, l'insufficienza della valvola tricuspide di grado 1 si verifica in persone che non hanno problemi cardiaci e non è una malattia se non ci sono più malattie cardiache. Il grado 1 viene spesso rilevato per caso, durante gli esami preventivi. I pazienti non hanno lamentele dal sistema cardiovascolare. All'esame si possono talvolta osservare pulsazioni delle vene del collo.

Con 2 gradi di insufficienza, i pazienti possono presentare i seguenti reclami:
Debolezza, aumento della stanchezza, mancanza di respiro durante lo sforzo, palpitazioni, interruzioni nel lavoro del cuore, edema degli arti inferiori, dolore tirante sotto la costola a destra, dolore ricorrente al petto. All'esame, possono essere presenti colorazione gialla della pelle, pastosità, gonfiore dei piedi e delle gambe, fegato ingrossato, gonfiore e aumento della pulsazione dei vasi del collo. All'auscultazione si sente un soffio sistolico alla base del processo xifoideo.

A 3-4 gradi di insufficienza della valvola tricuspide, i sintomi progrediscono: la mancanza di respiro aumenta e accompagna il paziente a riposo, c'è nausea, vomito, dolore all'ipocondrio destro, ascite, idrotorace. 3-4 gradi di insufficienza tricuspide - patologia grave, le condizioni generali del paziente peggiorano, il che spesso serve come indicazione per il trattamento chirurgico - sostituzione della valvola o plastica.

Aiutanti diagnostici?

Radiografia del cuore con insufficienza tricuspide

Oltre ai sintomi clinici e alla visita medica, i metodi di ricerca strumentale forniscono un'assistenza inestimabile nella diagnostica. Come accennato in precedenza, il rigurgito tricuspide di grado 1 viene diagnosticato mediante ecocardiografia con ecografia Doppler sotto forma di un leggero flusso di sangue nel ventricolo destro. Con altri metodi di esame, non si osservano cambiamenti.

Ma già con il secondo grado di rigurgito, si osservano i seguenti cambiamenti:

  1. ECG - allargamento del cuore destro.
  2. Radiografia: espansione dell'ombra dell'atrio destro e rigonfiamento della vena cava superiore.
  3. Durante l'ecocardiografia - un aumento della cavità del ventricolo destro, atrio destro.
  4. Quando si esegue EchoCG con Doppler, c'è un flusso di sangue retrogrado nell'atrio. Questo metodo consente di stabilire il grado di rigurgito con grande precisione..
  5. Raramente, il cateterismo cardiaco è possibile sia per scopi diagnostici che terapeutici.

Come affrontare l'insufficienza tricuspide?

Osservazione da parte di un cardiologo

Poiché il rigurgito del 1 ° grado della valvola tricuspide non è una patologia, ma solo una variante della norma, la carenza del 1 ° grado non deve essere trattata. È necessario visitare un cardiologo, eseguire gli esami da lui prescritti, condurre uno stile di vita sano e seguire tutte le raccomandazioni del medico.

Ma se l'insufficienza della valvola tricuspide progredisce e ha raggiunto il numero 2, allora qui non puoi fare a meno del trattamento farmacologico. E con la gravità delle manifestazioni cliniche e l'assenza dell'effetto dei farmaci, è possibile anche il trattamento chirurgico: protesi o plastica valvolare.

Cosa include il farmaco? Innanzitutto l'eliminazione della causa che ha causato l'insufficienza valvolare: trattamento delle malattie reumatiche, endocardite, lotta all'ipertensione arteriosa, poiché in questi casi l'insufficienza è una causa secondaria. E l'eliminazione della causa principale porterà automaticamente a un miglioramento del sistema cardiovascolare..

Ma se la causa del danno alla valvola è primaria, non resta che combattere lo sviluppo di complicanze:

  • ipertensione polmonare,
  • insufficienza cardiaca,
  • tromboembolia.

Per fare ciò, il medico curante seleziona i regimi di trattamento individuali, tenendo conto delle patologie associate.

Non auto-medicare in nessun caso. Se ti viene diagnosticata una "insufficienza della valvola tricuspide" o alla conclusione dell'EchoCg leggi "rigurgito della valvola tricuspide", non tardare ad andare dal cardiologo.

Insufficienza della valvola tricuspide: sintomi e possibilità di guarigione

La valvola tricuspide (tricuspide) è una delle valvole cardiache situata nella parte destra del cuore, tra l'atrio e il ventricolo.

Quando è aperto, il sangue dall'atrio destro passa nel ventricolo destro e, dopo aver riempito l'ultimo, le sue valvole si chiudono, il che impedisce il ritorno del sangue nell'atrio.

Se, per qualche motivo, la valvola inizia a funzionare in modo errato, il flusso sanguigno viene interrotto, a causa della quale si verifica una condizione pericolosa, che i medici chiamano insufficienza della valvola tricuspide o insufficienza tricuspide.

Descrizione della malattia

L'insufficienza tricuspide è una cardiopatia reumatica, che si esprime nella sua incapacità di prevenire il riflusso del sangue dal ventricolo all'atrio. Per questo motivo, la pressione nell'atrio destro e nelle vene aumenta e il flusso sanguigno dagli organi al cuore è notevolmente ostacolato..

Questo difetto viene diagnosticato nel 33% dei pazienti con malattie reumatiche e di solito è combinato con rigurgito mitralico o altri difetti.

Cause e fattori di rischio

L'insufficienza congenita della valvola tricuspide è molto rara: molto spesso questo difetto viene acquisito e può essere provocato da fattori esterni sfavorevoli o malattie.

La forma organica di questa patologia, che è associata a cambiamenti nei lembi della valvola, può svilupparsi per i seguenti motivi:

  • lesioni toraciche chiuse, accompagnate da rottura delle valvole cardiache;
  • tumore carcinoide, che è più spesso localizzato nella regione intestinale. È in grado di produrre tossine che vengono trasportate con il flusso sanguigno al cuore, danneggiandone il rivestimento interno;
  • il reumatismo è una delle cause più comuni del difetto, e in questo caso è accompagnato da lesioni di altre valvole;
  • endocardite infettiva - una grave malattia infiammatoria della membrana intracardiaca;
  • intervento chirurgico, che viene eseguito per trattare la stenosi mitralica (fusione dei lembi valvolari) - durante un'operazione per separare i lembi di una valvola, è possibile lo sviluppo del fallimento dell'altra.

Il guasto funzionale, o un difetto in cui i lembi delle valvole non subiscono modifiche, si verifica nei seguenti casi:

  • nell'infarto miocardico acuto, quando il processo patologico colpisce i muscoli interni dei ventricoli;
  • quando l'anello si espande all'interno delle pareti del cuore, a cui sono attaccate le cuspidi della valvola, ciò è dovuto a miocardite, rotture delle corde, grave ipertensione polmonare e altre malattie o difetti.

Classificazione e voti (1, 2, 3 e 4)

Al momento dell'insorgenza, l'insufficienza della valvola tricuspide è divisa in congenita e acquisita:

  • un difetto congenito si sviluppa a seguito di fattori avversi che interessano il corpo della futura mamma e può avere tre opzioni: anomalia di Ebstein, schisi congenita e degenerazione mixomatosa;
  • l'insufficienza acquisita si verifica a causa di processi patologici interni che influenzano il rivestimento interno del cuore.
A seconda delle cause di sviluppo, il difetto può essere organico, cioè associato a cambiamenti di forma o dimensione delle valvole, oppure funzionale, in cui le valvole non subiscono modifiche, ma non sono in grado di svolgere appieno il loro lavoro.

Sulla base della valutazione della gravità del flusso sanguigno inverso nell'atrio destro, si distinguono quattro gradi nel decorso clinico della malattia:

  • Grado, in cui il movimento inverso non viene praticamente rilevato;
  • II grado, quando il movimento inverso del sangue viene rilevato a una distanza di due centimetri dalla valvola;
  • III grado, caratterizzato da flusso sanguigno inverso, che è determinato a una distanza di oltre due centimetri;
  • IV grado: il flusso sanguigno inverso viene determinato su un'ampia area dell'atrio destro.

Pericoli e complicazioni

I pazienti con una diagnosi simile sono a rischio di sviluppare le seguenti complicanze:

  • disturbi del ritmo cardiaco, comparsa di fibrillazione atriale, tachicardia ventricolare;
  • tromboembolia dei vasi polmonari;
  • endocardite infettiva secondaria, accompagnata da infiammazione delle valvole cardiache;
  • aneurisma atriale;
  • polmonite;
  • progressiva insufficienza atriale e ventricolare destra.

La probabilità di complicanze dipende dal grado di scompenso del difetto, dalla causa del suo verificarsi, dalla possibilità di intervento chirurgico e dalle malattie di accompagnamento, tuttavia, secondo le statistiche, le complicanze si sviluppano in circa il 90% dei pazienti.

Sintomi

L'insufficienza tricuspide è solitamente accompagnata dai seguenti sintomi:

  • mancanza di respiro, che si verifica a causa di uno scarso afflusso di sangue ai vasi sanguigni;
  • disagio e disagio nella regione del cuore, inclusi aritmia, arresto cardiaco, svolazzanti, ecc.;
  • gonfiore del viso, colorazione giallo-blu della pelle del viso e degli arti;
  • dolore e pesantezza sotto le costole (sul lato destro) a causa del ristagno di liquidi nel fegato;
  • le manifestazioni della malattia dal tratto gastrointestinale includono eruttazione, flatulenza, nausea, sensazione di pienezza e pesantezza nell'addome, che si verificano a causa del trabocco di sangue nei vasi della cavità addominale;
  • bisogno frequente di urinare di notte;
  • una sensazione di pulsazione dei vasi del collo, accompagnata dal loro gonfiore;
  • debolezza, affaticamento e prestazioni ridotte.

Da questo video clip puoi saperne di più sulla malattia:

Quando vedere un dottore

La diagnosi precoce del difetto gioca un ruolo molto importante nel successo del trattamento e influisce anche sulla qualità e sulla durata della vita del paziente..

Pertanto, in caso di mancanza di respiro, debolezza, affaticamento e cianosi della pelle, che sono accompagnati da manifestazioni spiacevoli dal tratto gastrointestinale e altri segni di difetti cardiaci, una persona dovrebbe consultare immediatamente un cardiologo, terapista e gastroenterologo e sottoporsi a un esame completo del corpo.

Diagnostica

Per fare una diagnosi, vengono eseguiti i seguenti test e studi:

  • Raccolta di anamnesi e reclami. Ponendo al paziente le domande appropriate, il medico determina quanto tempo fa sono comparsi i sintomi allarmanti, qual è la ragione del loro verificarsi, nonché quali malattie hanno preceduto lo sviluppo del difetto;
  • Ispezione visuale. L'esame del paziente rivela cianosi della pelle, edema, ingrossamento del fegato, gonfiore delle vene cervicali, pulsazioni nell'addome superiore e durante l'ascolto - disturbi del ritmo cardiaco e soffi sistolici;
  • Urina e analisi del sangue. Viene eseguito per determinare il processo patologico e le lesioni degli organi associate;

  • ECG. Un elettrocardiogramma consente di diagnosticare aritmie cardiache, di rivelare un aumento dell'atrio destro e dei ventricoli, nonché il blocco delle gambe e del tronco del fascio di His;
  • Fonocardiogramma. Lo studio viene condotto per identificare i soffi sistolici nella proiezione della valvola tricuspide;
  • EchoCG. Il metodo principale per rilevare i difetti delle valvole cardiache, durante il quale vengono studiate le loro cuspidi per i cambiamenti di forma, vengono valutati l'area dell'apertura atrioventricolare destra, la dimensione delle cavità cardiache, lo spessore della parete e altri fattori importanti per fare una diagnosi
  • Radiografia del torace. Viene eseguito per valutare le dimensioni e la posizione del cuore, modificarne la configurazione, identificare la presenza o l'assenza di ristagno di sangue nei vasi;
  • Cateterismo cardiaco. L'essenza del metodo sta nell'introduzione di cateteri nella cavità dell'organo per misurare la pressione nei suoi reparti;
  • Ultrasuoni del cuore. L'esame ecografico può rilevare l'ipertrofia delle pareti cardiache, la deformazione delle valvole, l'espansione dell'anello fibroso e altri cambiamenti caratteristici di questo difetto;
  • SKT. La tomografia computerizzata a spirale consente di ottenere un'immagine abbastanza chiara del cuore basata su una serie di radiografie effettuate a diverse profondità.
  • Metodi di trattamento

    Prima di tutto, è necessario eliminare la causa che ha portato al verificarsi del difetto e quindi procedere al suo trattamento o eliminazione. La terapia conservativa in questo caso consiste nella prevenzione dell'insufficienza cardiaca e dell'ipertensione polmonare: al paziente vengono prescritti diuretici, glicosidi cardiaci, ACE inibitori, preparati di potassio, nitrati.

    Il trattamento chirurgico del difetto viene eseguito a II, III e IV grado del suo sviluppo e indicazioni appropriate.

    I tipi di operazioni consigliate in questo caso includono:

    • gli interventi di chirurgia plastica (sutura, anuloplastica semicircolare o anulare) sono indicati per il II e III grado di sviluppo dell'insufficienza della valvola tricuspide e nessun cambiamento nelle sue cuspidi;
    • la protesi viene eseguita con cambiamenti pronunciati nelle valvole o nelle strutture, nonché nei casi in cui la chirurgia plastica non ha dato il risultato desiderato: il paziente è dotato di protesi biologiche o valvole meccaniche realizzate con leghe mediche speciali.
    Dopo l'impianto di una protesi, i pazienti richiedono una terapia anticoagulante, che può essere a breve termine (con impianto di protesi biologiche) o permanente - viene eseguita dopo l'installazione di protesi in leghe mediche.

    Previsioni e misure preventive

    La prognosi per i pazienti dipende principalmente dal grado di sviluppo del difetto e dalle malattie associate. Secondo le statistiche, il tasso di sopravvivenza a cinque anni dei pazienti dopo l'intervento chirurgico è di circa il 60-70%.

    Con forme scompensate della malattia, accompagnate da malattie polmonari croniche, la prognosi è generalmente deludente.

    La base per la prevenzione di questo difetto è il trattamento tempestivo delle malattie che possono causare un impatto negativo sul lavoro del cuore..

    Nonostante il fatto che l'insufficienza della valvola tricuspide sia difficile da trattare per le malattie cardiache, con una diagnosi tempestiva, la medicina moderna può aumentare significativamente la durata e la qualità della vita dei pazienti.

    Insufficienza della valvola tricuspide: sintomi e possibilità di guarigione

    La valvola tricuspide (tricuspide) è una delle valvole cardiache situata nella parte destra del cuore, tra l'atrio e il ventricolo.

    Quando è aperto, il sangue dall'atrio destro passa nel ventricolo destro e, dopo aver riempito l'ultimo, le sue valvole si chiudono, il che impedisce il ritorno del sangue nell'atrio.

    Se, per qualche motivo, la valvola inizia a funzionare in modo errato, il flusso sanguigno viene interrotto, a causa della quale si verifica una condizione pericolosa, che i medici chiamano insufficienza della valvola tricuspide o insufficienza tricuspide.

    Riferimento anatomico

    Il cuore umano è un organo muscolare. La sua cavità è divisa in 2 atri e 2 ventricoli. La comunicazione tra queste strutture avviene tramite valvole. Sono responsabili del flusso sanguigno in una direzione..

    Sul lato destro del cuore, le camere sono collegate tramite una valvola tricuspide. Consiste delle seguenti strutture anatomiche:

    • tre valvole (settale, anteriore e posteriore);
    • corso del tendine;
    • muscoli papillari;
    • anello fibroso.

    Durante una contrazione atriale, la valvola tricuspide si apre. A poco a poco, il sangue riempie il ventricolo. Successivamente, il miocardio inizia a contrarsi alternativamente, mentre i lembi della valvola sbattono sotto forte pressione. Un meccanismo così ben funzionante impedisce il flusso di ritorno (rigurgito) del sangue. Sotto l'influenza di determinati fattori, a volte il suo lavoro fallisce. In questo caso, si dice che la valvola tricuspide sta vivendo insufficienza. Tuttavia, non può più svolgere pienamente le sue funzioni..

    Con questa patologia, il sangue dal ventricolo destro ritorna nell'atrio. Un leggero aumento del volume dei liquidi praticamente non influisce sul funzionamento del muscolo principale del corpo. Con un'insufficienza pronunciata, le camere del cuore subiscono deformazioni e gli indicatori di pressione in esse cambiano bruscamente. Può aumentare fino a 8 volte rispetto ai valori naturali.

    Quali patologie della valvola atrioventricolare destra si verificano più spesso

    La disfunzione del forame atrioventricolare destro assume molto spesso la forma di stenosi o insufficienza. I cambiamenti patologici nell'apparato valvolare del cuore interrompono in modo significativo la circolazione sanguigna, che si manifesta con alcuni sintomi clinici.

    Stenosi della valvola tricuspide

    1. Ha una connessione con alcune malattie di natura infettiva, infezione da infezioni da streptococco, enterococco o treponemico.
    2. Più comune nei pazienti con reumatismi o sifilide.
    3. Rappresenta un restringimento e una riduzione del diametro del foro AV (stenosi), che impedisce in modo significativo il flusso sanguigno attraverso la valvola.
    4. Nel 60%, è combinato con danni ad altre valvole, mitrale o aortica.
    5. Circolando nel flusso sanguigno, l'infezione si deposita in tutte le parti del cuore, interessando gli elementi dell'apparato valvolare.
    6. A causa del progressivo processo infiammatorio, la valvola tricuspide diventa sclerotizzata. I lembi, l'anulus fibroso, gli elementi muscolari e le corde crescono insieme, riducendo il lume del foro AV.
    7. Normalmente, la dimensione della valvola è di 3-4 centimetri, con la stenosi, il diametro diminuisce da 3-1,5 cm.
    8. Come risultato di cambiamenti nell'emodinamica, non tutto il volume del sangue scorre dall'atrio nel ventricolo e quindi si sviluppa il ristagno nella circolazione polmonare.
    9. Durante l'esame, il reflusso patologico è caratteristico: gonfiore delle vene cervicali quando si preme sull'addome, dove si trova il fegato.
    10. Con l'ascolto auscultatorio del cuore, la pulsazione diffusa e un aumento dei confini cardiaci, viene rivelato un forte rumore patologico nella fase diastolica.
    11. Manifestato da ipertensione portale (aumento della pressione nei grandi vasi epatici) con conseguente ristagno di sangue nella milza, vasi intestinali, stomaco.
    12. Sintomi tipici di grave debolezza, mancanza di respiro, edema, colorazione bluastra delle mani e del viso, battito cardiaco irregolare, aumento della pressione sanguigna, emottisi, edema dell'addome e del tessuto adiposo, gonfiore delle vene intorno all'ombelico.
    13. Porta a insufficienza cardiaca fatale e morte se non trattata.
    14. Il trattamento farmacologico è inefficace, l'intervento chirurgico è indicato per sostituire la valvola interessata e salvare la vita del paziente.

    Insufficienza della valvola atrioventricolare destra

    1. Conseguenze della rottura della valvola tricuspide
      La prognosi per la stenosi progressiva o l'insufficienza della valvola atrioventricolare destra è estremamente sfavorevole. Secondo le statistiche, la maggior parte dei pazienti sviluppa complicanze della patologia cardiaca entro 5-10 anni. Il più pericoloso di loro: tromboembolia dei vasi polmonari con un trombo dalla valvola del foro AV o fibrillazione atriale fatale (aritmia). Il blocco completo o l'infezione secondaria in presenza di un difetto possono provocare l'arresto cardiaco.

    La patologia progressiva della valvola tricuspide è complicata da insufficienza cardiaca congestizia con danni al fegato e ai vasi sanguigni degli organi interni. Ciò aumenta il rischio di sviluppare sanguinamento gastrointestinale con ipertensione portale dalle vene dell'esofago..

    Breve descrizione della malattia

    L'insufficienza tricuspide è un difetto cardiaco che si sviluppa a causa della chiusura inadeguata dei lembi valvolari, del riflusso di sangue dal ventricolo destro nell'atrio. Sullo sfondo di un rigurgito costante, il volume diastolico e la pressione in questa struttura del cuore aumentano. Ciò comporta ipertrofia e dilatazione delle sue pareti. Come risultato dell'interruzione del lavoro dei meccanismi compensatori, il paziente sviluppa ristagno nel corpo..

    L'insufficienza tricuspide è spesso accompagnata da altri difetti cardiaci congeniti. Ad esempio, una finestra ovale aperta o un difetto del setto interatriale.

    Funzioni principali

    Per tutta la vita di una persona, il cuore fornisce un percorso chiuso del flusso sanguigno, consegna di sangue ossigenato a organi e tessuti, deflusso venoso di anidride carbonica e prodotti di decomposizione. Il sistema cardiovascolare è costituito dai cerchi della circolazione sanguigna. Quello grande inizia nel ventricolo sinistro e termina nell'atrio destro, quello piccolo inizia nel ventricolo destro e va nell'atrio sinistro.

    La valvola tricuspide è in realtà un piccolo elemento circolare che svolge le seguenti funzioni:

    1. Durante i battiti cardiaci, inibisce il rigurgito inverso (flusso sanguigno dal ventricolo inferiore all'atrio).
    2. Direttamente coinvolto nella circolazione sanguigna, assicura il trasporto del sangue venoso ai vasi polmonari.
    3. Per mezzo del quale vengono eseguiti il ​​processo di scambio di gas negli alveoli del tessuto polmonare e il trasferimento di calore.

    Le principali cause e forme di patologia

    L'insufficienza della valvola tricuspide ha sempre un decorso diverso. Per fare una diagnosi accurata, devi prima determinare la forma del processo patologico. A tale scopo, nella pratica medica vengono utilizzati vari criteri: il periodo di insorgenza, la localizzazione dell'area danneggiata della valvola, la gravità del rigurgito..

    A seconda del tempo di sviluppo, la malattia in questione è di due tipi. Di norma, in tutti i casi non viene acquisito, ma si verifica dopo il processo infiammatorio. La malformazione congenita viene diagnosticata raramente e si sviluppa nell'utero. Il suo aspetto è influenzato dall'azione di fattori negativi sul corpo di una donna incinta. Potrebbe essere radiazioni, malattie infettive o radiazioni a raggi X..

    In base al punto in cui la valvola tricuspide è danneggiata, il guasto può essere di due forme. La variante organica è accompagnata da un fisiologico cambiamento nelle valvole. Sono gradualmente deformati, ricoperti di fiori. Con una forma funzionale della malattia, la valvola non si chiude completamente.

    Lo sviluppo dell'insufficienza tricuspide organica acquisita si verifica sotto l'influenza dei seguenti motivi:

    1. Reumatismi: infiammazione che si diffonde ai sistemi degli organi interni.
    2. La sindrome carcinoide è un danno a vari organi causato da un piccolo tumore intestinale. Gli elementi patogeni della neoplasia entrano nel flusso sanguigno e iniziano ad attaccare l'endocardio. Quindi entrano nei vasi polmonari..
    3. Endocardite infettiva - una lesione infiammatoria del rivestimento del cuore.
    4. Commissurotomia mitrale. Questa è un'operazione che viene utilizzata per trattare la stenosi.

    L'insufficienza della valvola tricuspide funzionale acquisita (relativa) si sviluppa a causa del danno ai muscoli papillari o all'espansione dell'anello fibroso. Nel primo caso, le strutture presentate sono responsabili del mantenimento della capacità motoria delle valvole. Nell'infarto miocardico, i muscoli papillari sono danneggiati. Ciò porta alla disfunzione della valvola tricuspide.

    La patologia dell'anulus fibrosus può causare vari disturbi. Questi includono miocardite, rotture cordali, tumori e neoplasie che impediscono al sangue di fluire dal ventricolo.

    Classificazione e voti (1, 2, 3 e 4)

    Al momento dell'insorgenza, l'insufficienza della valvola tricuspide è divisa in congenita e acquisita:

    • un difetto congenito si sviluppa a seguito di fattori avversi che interessano il corpo della futura mamma e può avere tre opzioni: anomalia di Ebstein, schisi congenita e degenerazione mixomatosa;
    • l'insufficienza acquisita si verifica a causa di processi patologici interni che influenzano il rivestimento interno del cuore.

    A seconda delle cause di sviluppo, il difetto può essere organico, cioè associato a cambiamenti di forma o dimensione delle valvole, oppure funzionale, in cui le valvole non subiscono modifiche, ma non sono in grado di svolgere appieno il loro lavoro.

    Sulla base della valutazione della gravità del flusso sanguigno inverso nell'atrio destro, si distinguono quattro gradi nel decorso clinico della malattia:

    • Grado, in cui il movimento inverso non viene praticamente rilevato;
    • II grado, quando il movimento inverso del sangue viene rilevato a una distanza di due centimetri dalla valvola;
    • III grado, caratterizzato da flusso sanguigno inverso, che è determinato a una distanza di oltre due centimetri;
    • IV grado: il flusso sanguigno inverso viene determinato su un'ampia area dell'atrio destro.

    Fasi di sviluppo del fallimento

    In base alla gravità del processo di rigurgito, è consuetudine distinguere diverse fasi durante il decorso della malattia:

    • Grado 1. Il flusso sanguigno inverso mantiene valori minimi, non è accompagnato da disturbi emodinamici.
    • Grado 2. In questa fase, la patologia è accompagnata dall'avanzamento del flusso sanguigno inverso a una distanza che non supera i 2 cm.
    • Grado 3. Il flusso sanguigno si sposta nell'atrio a più di 2 cm dalla superficie della valvola.
    • Grado 4. Al momento del rigurgito, il sangue entra nella zona atriale superiore, passando attraverso l'intera camera.

    I sintomi che accompagnano ciascuna delle fasi dello sviluppo della malattia saranno discussi di seguito..

    Tattiche terapeutiche

    Nella maggior parte dei casi, l'insufficienza tricuspide risponde bene ai farmaci. L'operazione è indicata solo in casi estremi quando c'è una minaccia per la vita del paziente.

    Trattamento farmacologico

    L'eliminazione dei sintomi dell'insufficienza cardiaca e dell'ipertensione polmonare è il compito principale della terapia farmacologica. In genere, ai pazienti vengono prescritti i seguenti gruppi di farmaci:

    • diuretici - significa che inibiscono il riassorbimento di acqua e sali nei tubuli renali, aumentando la loro escrezione nelle urine;
    • ACE inibitori - per il trattamento e la prevenzione delle patologie cardiache;
    • vasodilatatori venosi - hanno un effetto vasodilatatore;
    • glicosidi cardiaci - un gruppo di medicinali a base di erbe che hanno effetti cardiotonici e antiaritmici a dosi terapeutiche;
    • anticoagulanti: inibiscono l'attività del sistema di coagulazione del sangue, prevengono la formazione di coaguli di sangue;
    • farmaci contenenti potassio - necessari per il normale funzionamento del cuore, dei reni;
    • agenti metabolici - contribuiscono alla normalizzazione dei processi metabolici.

    Quando viene diagnosticata l'endocardite infettiva, vengono prescritti antibiotici.

    Attenzione! L'insufficienza di TC di I grado non richiede terapia. È sufficiente monitorare lo stato del cuore 2 volte all'anno con un cardiologo.

    Il regime e il regime posologico dei medicinali sono determinati dal medico curante. Se il liquido si è accumulato nella cavità addominale, viene eseguita la laparocentesi.

    Trattamento radicale

    L'operazione è prescritta per i gradi III e IV della malattia, quando:

    • la terapia farmacologica non funziona;
    • deformazione grossolana delle valvole e una pronunciata violazione del loro lavoro;
    • si aggiunge una malattia grave concomitante, ad esempio stenosi, trombosi;
    • circolazione sanguigna insufficiente grave.

    Il metodo di intervento chirurgico è determinato dal cardiochirurgo. La plastica della valvola tricuspide e le protesi sono i principali tipi di intervento chirurgico per eliminare l'insufficienza. L'operazione è associata ad un alto rischio di complicanze. Pertanto, saranno necessarie riabilitazione a lungo termine, trattamento farmacologico combinato, correzione dello stile di vita, rifiuto delle cattive abitudini.

    Segni di insufficienza della valvola tricuspide

    Nella fase iniziale, le malattie cardiache praticamente non si manifestano. A volte, dopo uno sforzo fisico, i pazienti notano la comparsa di una forte pulsazione delle vene del collo. È possibile rilevare un processo patologico solo con l'aiuto dell'ecografia Doppler. L'ECG normale non mostra cambiamenti significativi nella funzione cardiaca.

    L'insufficienza della valvola tricuspide di 2 ° grado è accompagnata da un aumento del volume del flusso sanguigno inverso. Un disturbo ventricolare destro fa ingrandire il cuore. Di conseguenza, il quadro clinico è completato dai seguenti sintomi:

    • perdita di forza, diminuzione dell'attività fisica e mentale;
    • aumento della minzione durante la notte;
    • grave gonfiore degli arti inferiori;
    • dispnea;
    • sensazione di pesantezza sotto le costole;
    • disturbi dispeptici.

    Quando si ascolta il cuore, vengono determinati i soffi pansistolici e la fibrillazione atriale.

    Come risultato della progressione della patologia, il numero di sintomi manifestati aumenta. Non è consigliabile ignorare il loro verificarsi. È meglio cercare un aiuto medico qualificato nella fase iniziale dello sviluppo della malattia. L'insufficienza della valvola tricuspide di 1-2 gradi può ancora essere curata con i farmaci. Il passaggio della malattia allo stadio successivo richiede sempre un intervento chirurgico. Anche dopo l'operazione, le complicazioni non sono escluse..

    Sintomi


    L'insufficienza tricuspide è solitamente accompagnata dai seguenti sintomi:

    • mancanza di respiro, che si verifica a causa di uno scarso afflusso di sangue ai vasi sanguigni;
    • disagio e disagio nella regione del cuore, inclusi aritmia, arresto cardiaco, svolazzanti, ecc.;
    • gonfiore del viso, colorazione giallo-blu della pelle del viso e degli arti;
    • dolore e pesantezza sotto le costole (sul lato destro) a causa del ristagno di liquidi nel fegato;
    • le manifestazioni della malattia dal tratto gastrointestinale includono eruttazione, flatulenza, nausea, sensazione di pienezza e pesantezza nell'addome, che si verificano a causa del trabocco di sangue nei vasi della cavità addominale;
    • bisogno frequente di urinare di notte;
    • una sensazione di pulsazione dei vasi del collo, accompagnata dal loro gonfiore;
    • debolezza, affaticamento e prestazioni ridotte.

    Da questo video clip puoi saperne di più sulla malattia:

    Caratteristiche della malattia nei bambini

    I neonati con grave rigurgito e la presenza di patologie cardiache concomitanti sono inclini al rapido sviluppo dell'insufficienza ventricolare destra. Molto spesso è fatale..

    La forma acquisita della malattia si sviluppa sullo sfondo di complicazioni di altre malattie. Molto spesso parliamo di un'infezione da streptococco, che comporta lesioni reumatiche.

    Altre cause di carenza nell'infanzia includono:

    • forma acuta di ipertensione;
    • malattia miocardica;
    • lesione traumatica;
    • neoplasie maligne.

    Nella fase iniziale, l'insufficienza della valvola tricuspide nei bambini è considerata una caratteristica anatomica. Il primo grado del processo patologico non richiede trattamento. Con l'età, la malattia di solito scompare da sola..

    Cause di occorrenza

    I disturbi acquisiti possono verificarsi a causa di malattie:

    • reumatismi,
    • infiammazione infettiva del rivestimento interno del cuore,
    • tumori carcinoidi,
    • malattie che compromettono la circolazione sanguigna e provocano un aumento del ventricolo destro;
    • lesioni traumatiche al cuore,
    • complicazioni causate dalle conseguenze della chirurgia della valvola mitrale.

    I malfunzionamenti della valvola possono essere avviati da:

    • anomalia nella struttura della valvola o una violazione nella sua struttura dovuta a malattie,
    • danni ad alcune parti del meccanismo coinvolto nel controllo della valvola.

    La forma congenita della patologia è estremamente rara; si sviluppa nel feto se la madre incontra fattori dannosi durante la gravidanza. Può essere malattie infettive, radiazioni, irradiazione a raggi X..

    Nella maggior parte dei casi, la patologia viene acquisita e le sue cause possono essere molto diverse: dai reumatismi ai tumori e alla chirurgia cardiaca.

    I cambiamenti nelle valvole, che caratterizzano la forma organica dell'insufficienza tricuspide, si verificano sotto l'influenza dei seguenti fattori:

    1. Il reumatismo è un'infiammazione sistemica che colpisce vari organi e sistemi. La causa più comune di patologia.
    2. Lesione cardiaca chiusa con lembi della valvola rotti.
    3. La sindrome carcinoide è un danno a vari organi causato dal carcinoide. Questo è un piccolo gonfiore intestinale. Da esso, le sostanze attive entrano nel flusso sanguigno e attaccano l'endocardio. Quindi entrano nei vasi polmonari e vengono distrutti. In queste condizioni, la valvola tricuspide non può chiudersi completamente..
    4. Endocardite infettiva caratterizzata da un endocardio infiammato.
    5. La commissurotomia mitrale è un'operazione per separare i lembi della valvola mitrale fusi. Come risultato di questo trattamento, il flusso sanguigno aumenta, il che può manifestare sintomi di insufficienza tricuspide precedentemente latente..

    Una diminuzione della funzionalità della valvola con il suo relativo fallimento si verifica quando i muscoli papillari sono danneggiati o l'anulus fibroso si espande.

    I muscoli papillari si trovano all'interno dei ventricoli e supportano la locomozione delle valvole. Con l'infarto del miocardio, sono danneggiati, il che porta a una diminuzione delle prestazioni della valvola tricuspide.

    I lembi valvolari sono collegati all'anello fibroso situato nelle pareti del cuore. La sua espansione può causare varie patologie:

    1. Miocardite - una malattia infiammatoria del muscolo cardiaco.
    2. Cardiomiopatia dilatativa - una malattia con ingrossamento delle cavità cardiache e assottigliamento del miocardio.
    3. Malformazioni congenite che provocano la crescita del ventricolo destro. Ad esempio, con un foro nel setto interventricolare, il sangue viene espulso da sinistra a destra..
    4. La corda si rompe. A causa di questi fili tendinei, i muscoli miocardici e papillari del cuore sono collegati, supportando la capacità motoria delle valvole.
    5. Ipertensione polmonare complicata: un aumento significativo della pressione sanguigna.
    6. Tumori e altre formazioni che interferiscono con il libero flusso di sangue dal ventricolo.

    Metodi diagnostici

    La diagnosi precoce della malattia gioca un ruolo diretto nel successo del trattamento e influisce anche sull'aspettativa di vita del paziente. Poiché l'insufficienza della valvola tricuspide di 1 ° grado è praticamente asintomatica, la patologia viene rilevata solo dopo il suo passaggio allo stadio successivo di sviluppo.

    La diagnostica inizia con l'intervista al paziente, lo studio della sua storia e l'esame obiettivo. Facendo varie domande al paziente, il medico determina il quadro clinico, il momento in cui compaiono i primi sintomi. Deve anche sapere quali malattie hanno preceduto il fallimento. Un esame esterno di solito rivela cianosi della pelle e gonfiore e, con l'ascolto, una violazione del ritmo cardiaco.

    Come parte della diagnosi, vengono necessariamente assegnati diversi test di laboratorio. Tra questi, i più informativi sono gli esami del sangue e lo studio dello stato immunologico del paziente. Secondo i risultati dei test di laboratorio, si può giudicare la presenza di processi infiammatori nel corpo, disturbi paralleli.

    Per chiarire la diagnosi, il medico può utilizzare metodi di esame hardware. Questi dovrebbero includere:

    1. ECG. Viene eseguito per rilevare un aumento del volume atriale.
    2. Fonocardiogramma. Dimostra la presenza di soffi sistolici.
    3. TC spirale. Fornisce un'immagine informativa del muscolo principale del corpo.
    4. Raggi X. Dà un'idea delle dimensioni del cuore, rivela la congestione.
    5. Coronocardiografia. Utilizzato prima dell'intervento chirurgico per valutare il flusso sanguigno.
    6. EchoCG. Mostra la deformazione delle valvole, la presenza di nuove formazioni su di esse.

    Sulla base dei risultati di un esame completo, il medico ha un'idea dello stato della valvola tricuspide. La mancanza di questa struttura risponde bene al trattamento solo nella fase iniziale di sviluppo. Opzioni di trattamento più dettagliate per questa malattia saranno discusse di seguito..

    Fattori provocatori

    Il rigurgito aortico si sviluppa gradualmente. Questa malattia si verifica gradualmente per tutta la vita, che è associata a molti fattori. Di solito si verifica il processo patologico:

    1. Dopo la sconfitta del muscolo cardiaco con i reumatismi. Ciò è possibile quando l'area vicino alla valvola aortica è infiammata..
    2. Lo sviluppo dell'aterosclerosi nell'aorta. La placca di colesterolo può danneggiare i lembi delle valvole nel tempo.
    3. Sotto l'influenza del processo infiammatorio nell'endocardio causato dalla penetrazione di batteri.
    4. Con patologie nell'aorta stessa. Di solito la violazione è associata a vasodilatazione a seguito di aneurisma, ipertensione, coartazione.
    5. Sotto l'influenza di malattie del tessuto connettivo e dello strato muscolare del cuore. Le anomalie sistemiche sono rare.
    6. Con danno sifilitico alla valvola, che contribuisce alla sua risoluzione a causa di molti anni di flusso.

    Principi di trattamento

    L'insufficienza della valvola tricuspide di grado 1 non richiede terapia. Se la malattia progredisce nella fase successiva dello sviluppo, al paziente viene prescritto un trattamento. Può essere sia medicinale che operativo. Quest'ultimo viene utilizzato in casi particolarmente gravi quando l'uso di pillole e iniezioni non dà un risultato.

    Per l'intero periodo di trattamento, il paziente deve attenersi alle seguenti regole:

    1. Smetti completamente di fumare.
    2. Evita l'ipotermia e le situazioni stressanti.
    3. Segui una dieta per ridurre lo stress sul cuore.
    4. Riduci l'intensità e la quantità di attività fisica.

    Il rispetto delle raccomandazioni elencate aumenta l'efficacia della terapia ed è anche una sorta di prevenzione delle complicanze..

    Diagnostica della patologia dell'apparato valvolare tricuspide

    Il primo stadio della diagnosi è la raccolta dell'anamnesi. È necessario scoprire la causa della patologia. Chiedi al paziente in dettaglio le sue lamentele. Dopo aver raccolto l'anamnesi, procedono all'esame. Il paziente ha la cianosi della pelle in combinazione con l'ingiallimento. È associato a danni al fegato. L'addome è ingrandito e le vene del collo sono gonfie.

    Le percussioni aiutano a rivelare l'espansione dei confini del cuore sul lato destro. Segni auscultatori: presenza di rumore e disturbi del ritmo.

    Metodi di ricerca di laboratorio:

    1. Esame delle urine e del sangue per rilevare infiammazioni e altre malattie che potrebbero causare patologie.
    2. Un esame del sangue biochimico consente di valutare il danno agli organi, che ha portato alla patologia della valvola tricuspide.
    3. Ricerca immunologica.

    Metodi diagnostici strumentali:

    1. Prima di tutto, viene eseguita l'elettrocardiografia. Utilizzando questo metodo si valutano il ritmo, le dimensioni del cuore (ipertrofia atriale destra) e la presenza di un carico eccessivo su alcune sezioni.
    2. Fonocardiogramma. Permette di identificare il soffio diastolico nell'area di proiezione della valvola tricuspide.
    3. Esame ecografico del muscolo cardiaco. Aiuta ad esaminare attentamente l'apparato valvolare, effettuare le misurazioni necessarie per determinare il grado di restringimento o rigurgito, determinare il fluido libero nel pericardio.
    4. L'esame radiografico è necessario per visualizzare l'ombra cardiaca e valutarne l'aumento.
    5. La tomografia computerizzata e la risonanza magnetica forniscono un risultato chiaro e stratificato.
    6. Il cateterismo cardiaco aiuterà a misurare la pressione nel cuore destro.

    Trattamento farmacologico

    Una moderata insufficienza della valvola tricuspide non è considerata un'indicazione per un intervento chirurgico. In questo caso, il trattamento viene effettuato con farmaci. Il regime di trattamento standard prevede l'uso dei seguenti farmaci:

    1. Diuretici (Britomar, Idroclorotiazide). Elimina la congestione nel corpo, accelera il processo di escrezione del fluido.
    2. Preparati di potassio (Panangin, Asparkam). Aiuta il corpo a non accumulare liquidi in eccesso.
    3. Dilatatori venosi (Korvaton, Nitrosorbide). Riduci lo stress sul cuore depositando sangue.
    4. Anticoagulanti ("Warfarex", "Warfarin").
    5. Glicosidi cardiaci ("digossina", "Korglikon"). Aiuta a combattere l'aritmia.
    6. Beta-bloccanti ("Diltiazem", "Carvedilol"). Ridurre la frequenza delle contrazioni ventricolari sinistra.

    Il regime e il dosaggio dei farmaci sono determinati individualmente, tenendo conto della gravità della malattia.

    Trattamenti per difetti della valvola tricuspide

    Il trattamento è altamente personalizzato e dipende dalla gravità della malattia. Può essere medico o chirurgico. Quando i gradi 3 e 4 vengono trascurati, viene utilizzato un approccio integrato.

    Come trattamento conservativo, i medici di solito prescrivono:

    • Diuretici per rimuovere il liquido in eccesso dal corpo;
    • Nitrati per stabilizzare la pressione nei vasi polmonari;
    • Preparati contenenti potassio per migliorare il lavoro del muscolo cardiaco;
    • Medicinali per la prevenzione dell'insufficienza cardiaca;
    • Glicosidi per ottimizzare la frequenza cardiaca.

    Il trattamento viene effettuato su uno sfondo di nutrizione senza sale (non più di 3 g al giorno) e una diminuzione dell'assunzione di liquidi. Ciò impedisce il ristagno del sangue nei vasi cardiaci.

    Le misure chirurgiche includono:

    • Alterazione plastica della valvola tricuspide per restringere l'uscita.
    • Sostituzione della valvola con una meccanica o una bioprotesi. L'operazione viene eseguita quando le valvole sono gravemente danneggiate o la plastica, eseguita in precedenza, non ha comportato un miglioramento notevole.

    Intervento operativo

    L'insufficienza della valvola tricuspide di grado 3 è considerata la principale indicazione per la chirurgia. L'operazione è consigliata anche a pazienti con gravi deformazioni delle valvole o gravi malfunzionamenti nel loro lavoro..

    Se l'apparato valvolare è intatto, viene utilizzata l'annuloplastica. Durante l'operazione, il medico mette punti a forma di U sull'area danneggiata.

    Se l'intervento è stato inefficace, ci sono evidenti cambiamenti strutturali, al paziente viene somministrato un kapan artificiale. Dopo l'impianto della protesi, è necessaria la terapia anticoagulante. Quando una protesi biologica viene impiantata, è di breve durata. Se è realizzato con leghe mediche, ci vuole un po 'più di tempo per trattare l'insufficienza della valvola tricuspide.

    Misure diagnostiche

    È difficile riconoscere la patologia, perché Il fallimento della MC è spesso accompagnato da varie stenosi o malattie della valvola mitrale. Prima di tutto, il medico esamina la pelle e le vene del paziente, palpa l'addome e ascolta, controlla la frequenza cardiaca e misura la pressione sanguigna. Quindi assegna i seguenti esami strumentali:

    • elettrocardiogramma (ECG) - una tecnica per registrare e studiare i campi elettrici generati durante il lavoro del cuore;
    • fonocardiogramma - un metodo per registrare i suoni riprodotti dal cuore durante il suo lavoro;
    • la radiografia del cuore è la forma di imaging medico più antica e più comunemente utilizzata;
    • l'ecocardiografia (EchoCG) è un metodo moderno per esaminare il cuore e l'attività contrattile dei suoi muscoli.

    Possibili complicazioni e prognosi per il recupero

    La mancanza di un trattamento tempestivo può portare alla progressione della malattia. Il processo patologico in questo caso colpisce non solo la valvola tricuspide. L'insufficienza porta gradualmente al fatto che il corpo inizia a cercare nuovi meccanismi di compensazione. Quindi, cerca di far fronte alle violazioni esistenti. A seconda della negligenza della malattia, possono comparire i seguenti disturbi:

    • polmonite;
    • un aumento delle dimensioni del fegato, cirrosi;
    • embolia polmonare;
    • ascite.

    Secondo le statistiche, le complicazioni elencate si sviluppano nel 90% dei casi..

    Per quanto riguarda la prognosi per il recupero, dipende esclusivamente dal grado di sviluppo della malattia. L'insufficienza della valvola tricuspide di 2 ° grado risponde bene al trattamento farmacologico e la probabilità di complicanze è praticamente zero. Con il terzo grado del processo patologico, il tasso di sopravvivenza a cinque anni è di circa il 60-70%. Tali numeri sono tipici per i pazienti che hanno già subito un intervento chirurgico. Con forme di insufficienza scompensate, accompagnate da malattie polmonari croniche, la prognosi è deludente.

    Prevenzione dello sviluppo di difetti

    La migliore prevenzione in ogni momento dal malfunzionamento delle valvole è mantenere uno stile di vita sano. Nessun integratore vitaminico o "formule d'oro" della giovinezza aiuterà a mantenere la salute se una persona fuma fin dalla giovane età e non osserva il regime di sonno e veglia.

    Il cuore umano è un organo molto vulnerabile. Il fumo e l'alcol gli fanno danni irreparabili. E un altro fattore per la salute del cuore: una persona è progettata per muoversi. A qualsiasi età, dovrebbe fare sport, ma con moderazione. Anche i carichi pesanti per il bene dei risultati sono dannosi..

    Le donne durante la gravidanza dovrebbero evitare vari fattori mutageni e non dovrebbero assumere farmaci senza consultare il proprio medico. Molti farmaci in utero possono portare a difetti della valvola polmonare.


    Articolo Successivo
    Segni e trattamento delle camere cardiache dilatate