Emangioma cavernoso: cause e trattamento


Tutti i tipi di emangiomi, inclusi gli emangiomi cavernosi, sono congeniti, ma la maggior parte di essi si risolve entro pochi anni dalla nascita del bambino. Un emangioma è un tumore costituito da cellule nelle arterie, nei vasi sanguigni e nelle vene. Può essere capillare o cavernoso. La varietà più rara è l'emangioma cavernoso (cavernoso). Ha preso il nome dall'aspetto, perché all'interno di un tale tumore ci sono caverne (grotte, cavità), che possono essere bloccate da coaguli di sangue.

Lo sviluppo di emangiomi è possibile in qualsiasi area della pelle, ma il più delle volte si verificano formazioni vascolari cavernose sul collo e sul viso del bambino. Tale localizzazione causa quasi sempre disagio estetico quando una persona cresce. Nonostante il corso benigno di una tale educazione, può essere pericoloso. Pertanto, se in un bambino viene rilevato un tumore cavernoso dai tessuti vascolari, i genitori dovrebbero conoscere i sintomi, le complicazioni ei metodi per sbarazzarsene..

Motivi di sviluppo

Le cause esatte dello sviluppo della malattia sono sconosciute, ma gli scienziati sono stati in grado di identificare che sono associate a una violazione della struttura morfologica dei vasi sanguigni durante lo sviluppo intrauterino del bambino..

I fattori che possono interrompere la struttura della rete vascolare in una determinata area possono essere:

  • cattive abitudini durante la gravidanza;
  • vivere di una donna incinta in una zona ecologicamente inquinata;
  • varie malattie durante la gestazione;
  • tardo primo parto (dopo trent'anni);
  • trasportare due o più bambini contemporaneamente;
  • violazione dello scambio placentare.

Nei bambini del primo anno di vita, può verificarsi anche un tumore cavernoso a causa di un travaglio complicato. I ricercatori hanno scoperto che la comparsa di lesioni cutanee cavernose non ha nulla a che fare con l'ereditarietà..

In che modo l'emangioma può essere pericoloso

Sebbene il tumore sia benigno, il potenziale pericolo di emangioma cavernoso non deve essere sottovalutato. A causa della sua struttura, l'emangioma può ostruirsi con coaguli di sangue, che a volte entrano nel flusso sanguigno generale. La più pericolosa è la localizzazione di tumori vascolari vicino alle aperture fisiologiche come bocca, occhi, orecchie, genitali. Con questa disposizione, un'istruzione eccessiva può interrompere la funzionalità di questi organi. La comparsa di coaguli di sangue nelle cavità e il loro rilascio nel flusso sanguigno può causare un ictus.

Sono anche pericolosi i punti del corpo in cui esiste il rischio di danni alla superficie della neoplasia. Questi luoghi includono il seno, il collo, la pancia e le spalle femminili. In caso di lesioni all'emangioma cavernoso, si verificano gravi emorragie e interruzione del lavoro degli organi vicini. Il danno da emangioma ad altre aree della pelle è molto pericoloso per le persone con diabete mellito, poiché la loro formazione cavernosa può infettarsi e ulcerarsi. L'emangioma epatico è particolarmente pericoloso, poiché la sua rottura spontanea porta a gravi emorragie interne.

Fasi di sviluppo della patologia

Durante il periodo del suo sviluppo, l'emangioma attraversa tre fasi:

  1. La proliferazione (crescita) dura fino a quando il bambino ha un anno. Questo è il periodo più pericoloso in termini di complicanze, durante il quale si verifica un aumento delle dimensioni del tumore, l'aumento della macchia sopra la pelle. In questo momento, la formazione cavernosa ha un colore rosso brillante e un bordo blu.
  2. La stabilizzazione (arresto della crescita) dura da un anno a cinque anni. In questo momento, la formazione non cresce da sola, ma si estende solo insieme alla pelle del bambino in crescita. Nella fase di stabilizzazione, il colore dell'emangioma svanisce, a partire dal centro.
  3. La regressione (involuzione, riassorbimento) può essere completa o parziale e si verifica nell'intervallo di tempo dai tre agli otto anni di età. Tuttavia, se l'emangioma cresce rapidamente e superficialmente, può scomparire quando il bambino ha due anni. La regressione dell'emangioma cavernoso non si verifica in tutti e nella maggior parte dei casi solo parzialmente.

Dopo il riassorbimento parziale, i tessuti molli nel sito di formazione rimangono atrofizzati o ipertrofizzati, la pelle ha una struttura alterata e il tessuto vascolare alterato rimane sulla superficie interna della pelle.

Sintomi

Quando esaminati al microscopio, gli emangiomi cavernosi sono vene o arterie patologicamente ingrandite che si sono intrecciate in una palla. Tali grovigli hanno una struttura cavernosa, motivo per cui la formazione sale sopra la pelle e può essere facilmente ferita. Nella stragrande maggioranza dei casi, la neoplasia cavernosa è arrotondata. La sua saturazione dipende dalla profondità della posizione sotto la pelle. Con la localizzazione superficiale, l'emangioma ha un colore rosso o viola, ma se il tumore si trova negli strati profondi dell'epidermide, la pelle sopra di esso sarà appena bluastra..

Quando si preme su una formazione vascolare, le sue dimensioni diventano più piccole, poiché il sangue scorre dai vasi. Dopo un breve periodo di tempo, i tessuti dell'emangioma assumono l'aspetto e il colore abituali. Quando un bambino tossisce o piange, il tumore vascolare, al contrario, diventa più luminoso e più prominente. Se l'educazione cresce, può portare alle complicazioni sopra descritte, quindi i genitori, avendo visto patologia nel loro bambino, non dovrebbero ritardare il contatto con un medico.

Manifestazioni iniziali

Un bambino può nascere con una formazione cavernosa, quindi il neonatologo lo noterà facilmente durante l'esame del bambino immediatamente dopo il parto.

Inoltre, un tumore può formarsi durante i primi mesi di vita di un bambino. In questo caso, i genitori dovrebbero, mentre si prendono cura del bambino, esaminare attentamente la sua pelle, così come il cuoio capelluto, al fine di mostrare il bambino al medico in modo tempestivo..

I primi sintomi includono solo segni visivi, come l'aspetto sulla pelle:

  1. Punti rossi;
  2. Macchie;
  3. Formazioni simili a graffi.

Dopo la comparsa di un tumore cavernoso, cresce, ma il tasso di crescita è sempre diverso. Il bambino non trasmette alcun disagio, dolore, prurito o altri segni immediatamente dopo la formazione dell'emangioma, ma durante il periodo di crescita intensiva possono sorgere complicazioni, quindi non vale la pena ritardare la visita dal pediatra. Il pediatra locale indirizzerà il bambino per un consulto con un chirurgo.

Segni maturi

Quando l'emangioma cresce, colpisce il tessuto sottocutaneo e tutti gli strati dell'epidermide. La formazione cavernosa può essere diffusa, cioè non ha bordi chiari e si trova su una vasta area del corpo, oppure può essere locale, di una certa forma e di piccole dimensioni. La neoplasia ha un colore bordeaux o rosso scuro, a volte con una sfumatura di viola.

Con l'ulcerazione, può verificarsi un'emorragia improvvisa, che è difficile da fermare. Per questo motivo, l'emangioma può essere infettato, il che in alcuni casi porta alla necrosi. I segni maturi di emangioma includono dolore e saturazione dei tessuti con i vasi sanguigni..

Diagnostica

La diagnosi richiede esame esterno e esami strumentali e di laboratorio. Il chirurgo determina il colore, la struttura e l'entità della formazione, quindi indirizza il piccolo paziente per un'ecografia. Con l'aiuto degli ultrasuoni, è possibile determinare quanto profondamente sono interessati i tessuti, qual è la velocità di flusso sanguigno nei vasi troppo cresciuti, se sono presenti coaguli di sangue.

Se sulla pelle si sono formati da tre a sei tumori cavernosi, ha senso condurre un ampio esame ecografico degli organi addominali, poiché gli emangiomi interni sono spesso asintomatici, ma sono più pericolosi.

Trattamento della malattia

Nel trattamento dell'emangioma cavernoso, i medici prestano attenzione alle sue dimensioni, alla localizzazione e al rischio di complicanze.

  • Il trattamento chirurgico viene utilizzato per tumori grandi e localizzati in profondità. Durante l'operazione, il medico asportare gradualmente il tessuto interessato.
  • Il metodo criogenico viene utilizzato solo per piccole formazioni e implica l'applicazione di azoto liquido all'emangioma. Sotto l'influenza della bassa temperatura, si verifica la necrosi asettica dei vasi troppo cresciuti.
  • Il metodo sclerosante viene eseguito con l'introduzione di una soluzione speciale nei vasi della neoplasia. Il farmaco salda i vasi, il che porta alla loro morte e sostituzione con tessuto fibroso. Questo è un metodo spesso utilizzato per gli emangiomi interni e profondi. A volte non è possibile rimuovere completamente il tumore, ma diminuisce sempre di dimensioni, il che riduce il rischio di complicanze e riduce la quantità di interventi chirurgici successivi.
  • Distruzione laser: questo metodo si basa sull'incollaggio delle pareti dei vasi sanguigni con il calore. Ciò porta alla cessazione della nutrizione del tumore e alla sua necrosi. La scomparsa dell'emangioma avviene gradualmente e la terapia laser viene utilizzata solo per le formazioni cavernose superficiali.
  • La radioterapia viene utilizzata per gli emangiomi difficili da raggiungere che non possono essere rimossi con altri metodi. I medici cercano di agire in modo mirato per causare il minor danno possibile ai tessuti sani. La terapia ormonale viene spesso somministrata in aggiunta alle radiazioni.

La rimozione delle formazioni superficiali è obbligatoria se si trovano vicino alle orecchie, agli occhi, ai genitali, nonché nei luoghi in cui sono più suscettibili alle lesioni.

Previsione e prevenzione

Di per sé, gli emangiomi non danneggiano la salute umana e nella stragrande maggioranza dei casi si risolvono senza alcun trattamento. Se non ci sono prerequisiti per lo sviluppo di complicazioni, il medico sceglie tattiche in attesa. In altri casi, un tumore cavernoso può causare complicazioni abbastanza gravi, come infezioni, necrosi, ictus, sanguinamento interno o esterno..

Non ci sono misure preventive che possono prevenire al cento per cento lo sviluppo dell'emangioma, ma ci sono regole generali che possono ridurre solo leggermente il rischio della sua formazione. Per fare questo, una donna durante la gravidanza dovrebbe condurre uno stile di vita sano, camminare all'aria aperta, essere osservata da un ostetrico locale - ginecologo e anche eseguire un'ecografia con ecografia Doppler più volte durante la gravidanza.

Perché l'emangioma nei bambini è pericoloso e 8 modi per trattarlo? Il chirurgo dei bambini racconta

Ogni genitore sogna di avere un bambino bello e sano. Ma, sfortunatamente, già durante lo sviluppo intrauterino, il bambino può acquisire un difetto congenito. L'emangioma nei neonati è una delle malattie più comuni e si verifica nel 10% dei neonati..

Un emangioma è un tumore benigno costituito da piccoli vasi sanguigni. Un emangioma appare in un bambino immediatamente alla nascita o nel primo mese di vita. La rapida crescita dell'istruzione si nota solo nella prima metà dell'anno, in futuro cessa di aumentare e talvolta può autodistruggersi completamente.

Sebbene l'emangioma sia una neoplasia benigna, come ogni malattia può avere complicazioni. Pertanto, non appena trovi una neoplasia sul corpo di tuo figlio, consulta immediatamente un medico..

Cause di emangiomi

L'emangioma è una malattia congenita e si forma in utero. La causa esatta dello sviluppo di emangiomi non è stata identificata, ma esiste una teoria sul meccanismo di formazione di questa formazione.

Quando il feto è esposto a fattori sfavorevoli, le cellule che rivestono la parete interna del vaso (endotelio) possono entrare in qualsiasi parte del corpo del bambino - sulla pelle, negli organi interni. Un tumore vascolare si formerà nel sito del loro segnalibro..

I fattori che contribuiscono allo sviluppo dell'emangioma includono:

  • malattie respiratorie acute subite da una donna incinta nel 1 ° trimestre;
  • pressione alta in una donna incinta (eclampsia), che fa sì che il bambino muoia di fame l'ossigeno
  • ipossia del cervello fetale;
  • effetto di intossicazione sul feto (assunzione di farmaci, alcol, fumo);
  • il verificarsi del conflitto Rh nella madre e nel feto;
  • l'età della donna in travaglio è di oltre 35 anni;
  • prematurità del neonato;
  • disturbi ormonali durante la gravidanza;
  • l'influenza di fattori ambientali dannosi;
  • peso dell'ereditarietà per lo sviluppo di emangiomi.

Classificazione degli emangiomi

Esistono diverse classificazioni che dividono una grande varietà di emangiomi in gruppi. Ulteriori tattiche di trattamento e possibili complicazioni dipendono dal tipo di emangioma..

A seconda della localizzazione, gli emangiomi sono divisi in tre gruppi principali:

  1. Emangiomi cutanei. La formazione è localizzata negli strati superficiali della pelle.
  2. Emangiomi degli organi parenchimali (cervello, fegato, pancreas, milza, reni e altri).
  3. Emangiomi del sistema muscolo-scheletrico (muscoli, articolazioni e colonna vertebrale).

La classificazione morfologica tiene conto della struttura della struttura dell'emangioma:

  1. Emangioma capillare (semplice). Formato da capillari, più spesso localizzati sulla superficie della pelle. È considerato il tipo più comune e più sicuro di emangiomi. Esternamente, è una macchia rossa sulla superficie della pelle; nel tempo, l'emangioma diventa molto spesso più scuro. Durante il periodo di crescita, l'emangioma capillare può sporgere sopra la pelle e avere una superficie irregolare.
  2. L'emangioma cavernoso è un tumore vascolare costituito da capillari dilatati, densamente anastomizzati (collegati) tra loro. Sono presenti emangiomi cavernosi di varie dimensioni, singoli o multipli. Si distinguono anche emangiomi limitati e diffusi. Gli emangiomi cavernosi possono essere localizzati sulla superficie della pelle, nello spessore del tessuto sottocutaneo, nonché sugli organi interni con maggiore afflusso di sangue (reni, fegato, cervello).
  3. L'emangioma combinato è costituito contemporaneamente da parti capillari e cavernose, quindi può occupare contemporaneamente sia la superficie della pelle che il tessuto sottocutaneo. L'aspetto e il decorso clinico dipendono dalla predominanza della componente capillare o cavernosa nel tumore..
  4. L'emangioma misto combina elementi di un tumore vascolare con altri tipi di tessuto (connettivo, nervoso, linfoide). Questi includono angioneuromi, angiofibromi e altri. L'aspetto del tumore e le manifestazioni cliniche sono diversi, poiché dipendono dalla struttura del tessuto e dalla loro relazione reciproca. Molti medici preferiscono considerare questo tipo di neoplasia come una patologia indipendente con caratteristiche di un tumore vascolare..

Decorso clinico

Le manifestazioni cliniche degli emangiomi sono diverse e dipendono dalla morfologia, dalle dimensioni della formazione, dalla profondità del tumore diffuso nel tessuto, nonché dalla localizzazione della neoplasia..

Emangioma in un neonato

Può essere localizzato su qualsiasi parte della pelle: sulla testa, sul tronco, sulle estremità, sui genitali esterni. Sulla pelle nel sito dell'emangioma sono visibili gonfiore e arrossamento del colore della pelle. Con una predominanza di arterie, il colore della formazione è rosso vivo, con un gran numero di vasi venosi, l'emangioma ha un colore scuro (ciliegia, bordeaux).

Con lo stress fisico, si verifica un aumento del flusso sanguigno verso l'istruzione, quindi, quando il bambino piange, l'emangioma diventa di colore brillante e più gonfio.

Con la pressione sull'area macchiata della pelle, diventa pallida e, dopo la cessazione della spremitura, l'emangioma assume rapidamente il suo solito aspetto. Se la lesione si trova per via sottocutanea, il colore della pelle può essere normale.

Al tatto, l'emangioma è di consistenza densa o morbido-elastica. Di norma, le formazioni dense non sono caratterizzate da un aumento delle dimensioni, ma gli emangiomi morbidi ed elastici possono dare una rapida crescita.

A volte, con un aumento delle dimensioni dell'emangioma, si possono avvertire dolore o disturbi sensoriali, ciò si verifica a causa della compressione delle fibre nervose.

Emangioma del fegato

L'emangioma del fegato nei bambini è asintomatico e, in generale, viene scoperto per caso quando si esegue un'ecografia della cavità addominale. Per determinare la struttura e la localizzazione della neoplasia, viene eseguita la risonanza magnetica del fegato.

Emangioma del rene

L'emangioma del rene è una malattia estremamente rara. Questa formazione è congenita, ma viene spesso diagnosticata in seguito. Durante la crescita attiva del bambino, anche l'educazione inizia a crescere rapidamente, comprimendo i tessuti circostanti dell'organo. La funzionalità renale è compromessa, con conseguenti sintomi clinici.

L'emangioma renale è caratterizzato dalle seguenti manifestazioni:

  • dolore nella regione lombare, che si irradia all'inguine;
  • colica renale;
  • aumento incontrollato della pressione sanguigna;
  • l'aspetto del sangue nelle urine;
  • aumento della temperatura corporea;
  • letargia generale e debolezza del bambino.

Un piccolo tumore può essere asintomatico. Se viene rilevato un emangioma del rene, è indicato un trattamento chirurgico.

Emangioma spinale

L'emangioma della colonna vertebrale si manifesta clinicamente con un dolore intenso e costante alla schiena, che non può essere fermato da analgesici, massaggi e pomate antinfiammatorie.

L'emangioma può manifestarsi clinicamente come un attacco di osteocondrosi e solo all'esame viene rilevata una neoplasia. Nell'infanzia, la malattia è estremamente rara. La diagnosi è confermata dalla risonanza magnetica della colonna vertebrale. Le tattiche di trattamento sono selezionate individualmente.

Possibili complicanze degli emangiomi

  • una delle complicanze più comuni degli emangiomi cutanei è il sanguinamento o l'ulcerazione della loro superficie. Più spesso si manifesta in formazioni soggette a traumi meccanici;
  • a causa di una violazione dell'afflusso di sangue, è possibile lo sviluppo di disturbi trofici della pelle attorno agli emangiomi;
  • con particolare attenzione si prestano agli emangiomi localizzati sul viso e sul cuoio capelluto, in quanto molto vicini ad organi importanti. Le formazioni nell'area dei bulbi oculari e delle orecchie possono comprimere gli organi, interrompendo le loro funzioni. L'emangioma localizzato nel collo può comprimere la trachea e causare problemi respiratori;
  • gli emangiomi degli organi interni possono essere complicati da profuse emorragie interne, fino a shock emorragico con esito fatale.

Trattamento dell'emangioma nei bambini

Il trattamento degli emangiomi nei bambini è impegnativo. La medicina moderna conosce un'ampia varietà di metodi di trattamento per eliminare l'emangioma. La scelta del metodo di trattamento dipende dalle dimensioni, dall'ubicazione, dalla struttura, dal tasso di crescita dell'istruzione e dallo stato di salute del bambino..

Alcuni metodi sono obsoleti e non vengono utilizzati a causa del loro pericolo (ad esempio, la terapia a raggi X) e alcuni stanno appena iniziando ad essere ampiamente utilizzati nella pratica. Considera i metodi più comuni di trattamento degli emangiomi nella medicina moderna.

Chirurgia

Il trattamento chirurgico è un metodo di trattamento radicale, che consiste nel rimuovere la formazione patologica all'interno dei tessuti sani. Il trattamento chirurgico è un modo rapido ed economico per rimuovere completamente gli emangiomi nei bambini in una volta, ma ha i suoi svantaggi.

L'operazione viene eseguita per i bambini solo in anestesia generale in condizioni stazionarie. La complicanza più formidabile nella rimozione chirurgica degli emangiomi è un sanguinamento abbondante che è difficile da fermare. Inoltre, è possibile l'infiammazione della ferita postoperatoria e la recidiva del tumore. Dopo l'operazione, si forma una cicatrice, che porta ad un effetto cosmetico insoddisfacente.

Pertanto, il trattamento chirurgico è più spesso utilizzato per gli emangiomi maturi, che hanno cessato la loro crescita e differenziazione, localizzati principalmente su parti del corpo, dove la cosmetologia non è di grande importanza..

Elettrocoagulazione

L'elettrocoagulazione è l'uso di corrente elettrica ad alta frequenza utilizzando dispositivi speciali. Nel punto di contatto dei tessuti con l'elettrodo attivo, avviene la coagulazione, che distrugge i tessuti. Questo metodo è molto semplice ed efficace, ma viene utilizzato solo per emangiomi di piccole dimensioni (fino a 0,5 cm di diametro), poiché una cicatrice rimane nel sito di esposizione alla corrente.

Rimozione di emangiomi con un laser

Con l'aiuto di attrezzature speciali, un sensore laser con una certa lunghezza d'onda viene applicato sulla superficie dell'emangioma. Per effetto dell'azione delle alte temperature, le formazioni vascolari patologiche collassano e vengono successivamente sostituite da nuovo tessuto sano..

A causa di alcuni parametri della radiazione laser, la coagulazione percutanea dei vasi tumorali viene eseguita senza danneggiare i tessuti circostanti, il che porta a un buon effetto cosmetico. Questo metodo può essere utilizzato per rimuovere gli emangiomi in qualsiasi parte del corpo, anche sulle palpebre. La procedura non ha limiti di età.

La rimozione laser della formazione non richiede l'anestesia generale, è sufficiente applicare in anticipo un anestetico sotto forma di un unguento al sito dell'emangioma. La terapia laser è efficace solo per piccole lesioni (fino a 0,5 cm) e richiede un'esposizione ripetuta fino alla completa eliminazione del tumore.

Crioterapia

La crioterapia è l'uso degli effetti del freddo sull'educazione. L'azoto liquido è usato come crioagente. La criochirurgia consente di distruggere completamente un tumore vascolare senza danneggiare il tessuto circostante.

La crioterapia è un trattamento efficace per gli emangiomi capillari a crescita rapida, ma non tutti gli emangiomi sono soggetti all'esposizione al freddo.

Scleroterapia

Si tratta di un trattamento con sostanze chimiche che causano infiammazione asettica nell'emangioma e trombosi dei vasi, a seguito delle quali l'emangioma si "svuota" e viene sostituito dal tessuto connettivo. Gli sclerosanti vengono iniettati nell'area dell'emangioma.

In precedenza, era ampiamente utilizzata una soluzione al 70% di alcol. Attualmente esistono farmaci sclerosanti chimici moderni. La scleroterapia per emangiomi viene utilizzata per piccoli tumori vascolari di localizzazione anatomica complessa (nell'area del naso, palpebre, padiglione auricolare, nella cavità orale).

Una singola iniezione di sclerosante non è sufficiente, a volte è necessario un lungo ciclo di iniezioni multiple. Inoltre, l'insufficienza del metodo è la dolorosità dell'introduzione della sostanza..

Terapia ormonale

Esistono diverse opzioni per il trattamento ormonale degli emangiomi. La terapia con corticosteroidi più comunemente usata è il prednisolone. Con l'uso del prednisolone nel tessuto connettivo intervascolare e nella parete del vaso, si verifica una maggiore formazione di collagene. Il tessuto connettivo comprime i vasi, interrompendo la loro pervietà, i capillari subiscono atrofia e abbandono.

Con l'esposizione ormonale, si nota un rallentamento o una completa cessazione della crescita dell'istruzione. Gli emangiomi rispondono particolarmente bene alla terapia ormonale nel primo anno di vita. La terapia ormonale viene utilizzata più spesso come metodo di trattamento ausiliario.

Uso di β-bloccanti

Recentemente, la terapia con β-bloccanti si è diffusa per il trattamento degli emangiomi volumetrici del viso e del tronco, nonché degli emangiomi degli organi interni. Il trattamento con questi farmaci viene effettuato sotto la stretta supervisione di un chirurgo pediatrico, pediatra e cardiologo. Il chirurgo pediatrico calcola la dose del farmaco in base all'età e al peso corporeo del bambino, vengono eseguiti diversi corsi fino a quando il tumore è completamente desolato.

Il trattamento viene effettuato sotto il controllo dei parametri emodinamici (polso, pressione sanguigna), poiché i beta-bloccanti influenzano non solo i vasi dell'emangioma. Solo un istituto medico può fornire cure con questo gruppo di farmaci. concesso in licenza per questo tipo di attività.

Trattamento combinato

Trattamento combinato: una combinazione di due o più metodi di trattamento degli emangiomi contemporaneamente o in sequenza uno dopo l'altro. Viene utilizzato in casi difficili quando utilizzando una tecnica è impossibile ottenere una cura completa dell'emangioma o in caso di recidiva del tumore.

Conclusione

Se sul corpo del bambino si trova una macchiolina o una formazione simile a un tumore, è necessario contattare un chirurgo pediatrico, che sceglierà il metodo di trattamento ottimale in questo caso. I genitori dovrebbero essere preparati al fatto che dopo la rimozione dell'emangioma possono rimanere cambiamenti cicatriziali, ma questo è incomparabile con il danno che può causare un tumore.

L'inizio tempestivo del trattamento e la scelta corretta del metodo consentono non solo di guarire rapidamente il bambino, ma anche di prevenire lo sviluppo di possibili complicanze.

Tutto sull'emangioma nei neonati: cause, conseguenze e metodi di trattamento

Solitamente si tratta di un granello o di più macchie rigonfie, di varie forme e di diversi colori, a seconda dei vasi che lo compongono, e di diverse dimensioni. Da rosso vivo (arteriole) a viola (venoso). Dimensioni da minuscole a enormi.

L'emangioma infantile è congenito e infantile:

  1. Congenita è immediatamente visibile. Più spesso è una singola macchia rossa sulla testa o sul corpo. È completamente formato in utero e non cambia più. Nei ragazzi e nelle ragazze, si trova in proporzioni uguali. Prevalenza: dall'1 al 3% dei neonati.
  2. L'emangioma infantile si manifesta nelle prime settimane di vita nel 10% dei neonati e cresce rapidamente fino a sei mesi, a volte più a lungo, spaventando i genitori. Quindi la crescita si interrompe e si verifica uno sviluppo graduale inverso. All'età di 9-10 anni scompare completamente. Le ragazze si ammalano tre volte più spesso dei ragazzi. I bambini prematuri sono più spesso bambini a termine: minore è il grado di maturità del bambino, maggiore è la probabilità di patologia.

Emangioma tumorale benigno in un bambino
Le cause esatte della malattia sono sconosciute. Sono state avanzate numerose teorie:

  • Violazione dello sviluppo dei capillari: i capillari immaturi nei tessuti dell'embrione non scompaiono, ma iniziano a crescere attivamente, formando una neoplasia.
  • Violazione dello sviluppo di rudimenti vascolari nell'area della bocca, del naso, delle orecchie, dove i nodi e le macchie vascolari sono più comuni.
  • Teoria placentare: le cellule della placenta entrano nel flusso sanguigno e da lì al feto e rimangono lì. Prima della nascita, le cellule sono a riposo, trattenute da fattori materni. E dopo la nascita, condividono.

Le teorie si riducono al fatto che le cellule che rivestono la superficie interna dei vasi sono concentrate dove non dovrebbero essere e crescono, causando sintomi caratteristici.

Cause di emangioma nei neonati e fattori di rischio

Le cause dell'emangioma nei neonati non sono completamente comprese. È stato riscontrato che l'insorgenza della malattia è facilitata da anomalie nello sviluppo dei vasi sanguigni nel periodo prenatale. Lo sviluppo dell'emangioma, molto probabilmente, si verifica sullo sfondo del danno agli angioblasti (cellule da cui si formano successivamente i vasi sanguigni dell'embrione) a 7-10 settimane di gravidanza.

I fattori di rischio durante la gravidanza includono:

  • assunzione di farmaci teratogeni;
  • malattie infettive, soprattutto virali;
  • esacerbazione o sviluppo di disturbi endocrini;
  • conflitto rhesus;
  • gravidanza multipla;
  • età superiore ai 35 anni;
  • situazione ecologica sfavorevole.

Anche il decorso patologico della gravidanza e la prematurità sono importanti: gli emangiomi si trovano più spesso nei bambini nati prematuramente.


Il conflitto Rh si riferisce a fattori di rischio per la formazione di emangioma in un neonato

Caratteristiche del corso e possibili complicazioni

Nell'80% dei neonati l'emangioma si sviluppa positivamente. Per 3-4 mesi dopo l'inizio, cresce attivamente, ma poi questo processo si interrompe e inizia una graduale regressione (involuzione). La completa scomparsa della neoplasia vascolare avviene entro 3-7 anni. A volte l'involuzione termina con la pubertà. L'emangioma non si ripresenta.

Nel 20% dei casi, un tumore vascolare porta a complicazioni. Possibili conseguenze:

  • problemi di vista o udito quando l'educazione si trova rispettivamente sulla palpebra o nel condotto uditivo;
  • difficoltà con la suzione a causa di emangioma in bocca;
  • difficoltà a respirare e deglutire se il tumore è sul collo ed è di grandi dimensioni;
  • sanguinamento, erosione e infezione in caso di lesioni ai vasi troppo cresciuti;
  • cicatrici e aree cutanee alterate dopo la rimozione delle formazioni.

I più pericolosi sono gli emangiomi interni nel fegato, nella milza e nel cervello. Tendono a distruggere le cellule vicine e, in grandi dimensioni, a spremere il tessuto circostante. Tali formazioni crescono lentamente e vengono diagnosticate quando il funzionamento degli organi interni si deteriora. Inoltre, possono formarsi coaguli di sangue nei vasi, il che porta all'interruzione del sistema ematopoietico. La presenza di più di 3 emangiomi sulla pelle è un segno indiretto della presenza di formazioni interne.

L'emangioma nei neonati non diventa mai canceroso. Ma quando viene trovato, il bambino viene inviato per esame a un oncologo per escludere il cancro..

Forme della malattia

A seconda dei segni morfologici, si distinguono i seguenti tipi di emangiomi:

  • semplice o capillare;
  • cavernoso o cavernoso;
  • combinato (combinando segni di semplice e cavernoso);
  • misto (oltre ai tumori vascolari, sono presenti altri elementi).

Gli emangiomi nei neonati possono essere singoli o multipli e di dimensioni: piccoli, grandi o estesi.

Secondo il tasso di sviluppo degli emangiomi, ci sono:

  • con crescita lenta;
  • con crescita rapida;
  • senza crescita.

Come distinguersi da una voglia?

Sarà difficile per un non specialista stabilire in modo indipendente il tipo di tumore, così come altri difetti che possono verificarsi sulla pelle del bambino, capire di cosa si tratta. Un emangioma in un bambino può avere un aspetto diverso. In alcuni casi, assomiglia a una voglia, un grande nevo o una voglia, una verruca.

C'è un modo per distinguerlo dalle altre formazioni. Un sintomo di emangioma nei bambini sulla testa è che se lo premi, diventerà immediatamente pallido, poiché il sangue si scaricherà. Col tempo riacquisterà il suo colore.

Tutti gli altri difetti della pelle non cambiano tonalità quando vengono premuti. Un altro segno di emangioma è la temperatura del tumore. Sarà leggermente più alto che in altre aree.

Sintomi

L'emangioma nei neonati si riscontra solitamente nei primi giorni, meno spesso in una settimana di vita. Di solito, le neoplasie sono localizzate sul cuoio capelluto, sul viso (naso, guance, palpebre), sulle mucose del cavo orale, sui genitali, sulla parte superiore del corpo, sugli arti superiori e inferiori. Meno comunemente, gli emangiomi si formano negli organi interni e nelle ossa..

L'emangioma nei neonati è una neoplasia piatta o nodulare o cavernosa che si innalza sopra la superficie della pelle, con un colore che va dal rosa pallido al bordeaux con una sfumatura cianotica, di dimensioni variabili da 1 mm a 10 cm di diametro, e talvolta di più. Gli emangiomi superficiali sono caratterizzati da asimmetria termica: gonfiore vascolare al tatto di una temperatura più elevata rispetto ai tessuti circostanti.

Emangiomi capillari

L'emangioma capillare nei neonati sporge leggermente sopra la superficie della pelle e di solito non si estende agli strati profondi della pelle. La dimensione normalmente non supera 1 cm di diametro.


Sembra un emangioma capillare

L'emangioma capillare dell'occhio si forma sotto forma di una proliferazione limitata di colore rosso vivo. Il tumore sale sopra la superficie della pelle, aumenta di dimensioni quando il bambino piange o urla e diventa pallido quando viene premuto. L'emangioma capillare dell'occhio di solito si verifica nella palpebra superiore, può diffondersi nell'orbita. In caso di regressione della neoplasia, al suo posto rimane una macchia di ipopigmentazione o una cicatrice.

Emangiomi cavernosi

L'emangioma cavernoso nei neonati ha una struttura morbida. Il più delle volte è localizzato sulla pelle, ma può anche formarsi in organi con abbondante apporto di sangue (cervello, polmoni, fegato, milza, reni, ghiandole surrenali). Di norma, con la localizzazione interna, l'emangioma cavernoso è asintomatico, essendo rilevato accidentalmente durante l'esame per un altro motivo o con lo sviluppo di sanguinamento, che di solito è causato da un trauma. Il sanguinamento da emangioma interno può essere pericoloso per la vita.


Emangioma cavernoso in un neonato

L'emangioma cavernoso dell'occhio ha l'aspetto di una macchia rosa chiaramente delimitata che non svanisce quando viene premuto. Con la progressione del processo patologico, la neoplasia acquisisce un colore viola o rosso scuro. Questa forma di emangioma di solito non è soggetta a regressione spontanea. La pelle sotto il tumore può diventare ruvida, lassa, nodulare, infiammata o sanguinare..

Emangiomi combinati

Gli emangiomi combinati hanno segni sia delle parti capillari che cavernose, cutanee e sottocutanee. Le manifestazioni cliniche dipendono dalla predominanza della componente capillare o cavernosa.

In circa il 7% dei casi, gli emangiomi nei neonati progrediscono durante il primo anno di vita, per poi subire una regressione, che però può essere prolungata, a volte fino alla pubertà.

Emangiomi misti

La forma mista di emangioma è caratterizzata da una struttura complessa e include elementi di tessuti vascolari e altri (linfoidi, connettivi, nervosi). L'aspetto e la consistenza di tali neoplasie dipendono dai loro componenti costitutivi..

La regressione spontanea dell'emangioma inizia con la comparsa al centro della neoplasia di aree di colore chiaro, che si diffondono gradualmente alla periferia del tumore. Il tumore regredisce nel corso di diversi anni.

Segni

Avendo visto una foto di un emangioma sulla testa di un bambino, sarai convinto che questa sia una tipica neoplasia, è difficile confonderla con qualsiasi cosa. Il quadro clinico è molto specifico. La diagnosi viene fatta immediatamente su appuntamento con un dermatologo. L'aspetto di un emangioma convesso sulla testa di un bambino dipende dal suo tipo.
Se è semplice, allora è un tubercolo bluastro-bordeaux con una struttura nodosa e bordi chiari, simile a una verruca.

Cavernoso è un gonfiore sottocutaneo di un'ombra cianotica. Misto visivamente assomiglia a una forma capillare, poiché si trova parzialmente sotto la pelle.

Diagnostica

Per gli emangiomi nei neonati, l'esame viene eseguito da un pediatra, dermatologo e chirurgo. A seconda della localizzazione della neoplasia, potrebbe essere necessario consultare un oftalmologo, otorinolaringoiatra, urologo, ginecologo, ecc..

Per determinare il tipo di emangioma e sviluppare tattiche di trattamento, vengono utilizzati i risultati della diagnostica fisica e ulteriori studi.

Per determinare la profondità della diffusione della neoplasia e le caratteristiche della sua struttura, viene effettuato un esame ecografico del tumore cutaneo con misurazione della velocità del flusso sanguigno nel parenchima della neoplasia e nei vasi sanguigni periferici..

L'angiografia può essere utilizzata per studiare le caratteristiche dell'afflusso di sangue di un tumore vascolare. Per determinare il coinvolgimento delle strutture circostanti nel processo patologico, potrebbe essere necessario eseguire una radiografia (torace, ossa del cranio, ecc.) O una risonanza magnetica per immagini.


L'ecografia dell'emangioma consente di determinare la profondità della diffusione del tumore e le caratteristiche della sua struttura

La rivelazione della sindrome di Kazabach-Meritt viene effettuata determinando il numero di piastrine ed eseguendo un coagulogramma.

La diagnosi differenziale dell'emangioma viene eseguita con angioma glomo, carcinoma a cellule squamose, granuloma piogenico, cisti, nevi e altre malformazioni dei vasi sanguigni.

Gli emangiomi si riscontrano più spesso nei bambini nati prematuramente.

Trattamento dell'emangioma nei neonati

Gli emangiomi capillari a volte si risolvono spontaneamente, quindi, con un decorso standard non complicato della malattia, di regola vengono scelte tattiche in attesa.

Gli emangiomi nei neonati sulla testa, nella bocca, nel collo, nell'area anogenitale, così come le neoplasie che mostrano una crescita aggressiva, dovrebbero essere trattati il ​​prima possibile, letteralmente nelle prime settimane di vita. Il trattamento precoce è indicato anche per lo sviluppo di sanguinamento, infezione o necrosi.

La crioterapia viene utilizzata per emangiomi di dimensioni fino a 2-2,5 cm, non localizzati sul viso, nonché a bassa velocità del flusso sanguigno in essi. La criodistruzione è il metodo migliore per rimuovere gli emangiomi localizzati sulla schiena.

Per gli emangiomi situati in luoghi anatomicamente significativi (mucosa del cavo orale, palpebra, regione dell'orecchio, ecc.), È possibile utilizzare un metodo di sclerosi, durante il quale viene introdotto uno sclerosante nella neoplasia, una sostanza che provoca la sostituzione del tessuto tumorale con tessuto connettivo. Questo metodo viene solitamente utilizzato per trattare gli emangiomi cavernosi..

L'elettrocoagulazione viene utilizzata per rimuovere neoplasie di diametro non superiore a 5 mm, nonché per rimuovere i resti tumorali dopo il trattamento con altri metodi.


La rimozione degli emangiomi nei neonati viene eseguita utilizzando metodi minimamente invasivi

La radioterapia non è usata per trattare gli emangiomi nei neonati. Il suo uso è consentito solo nei bambini di età superiore ai 6 mesi per il trattamento di neoplasie localizzate sugli organi interni, nonché emangiomi cavernosi sottocutanei.

La resezione chirurgica degli emangiomi nei neonati non viene eseguita e raramente nei bambini più grandi. Se necessario, vi ricorrono non prima che il bambino arrivi a 3 mesi. Le indicazioni per la chirurgia sono la rapida progressione del tumore e le sue grandi dimensioni..

Con la localizzazione profonda della neoplasia, la posizione inaccessibile del tumore, una vasta area della lesione, vengono combinati diversi metodi.

Elettrocoagulazione

Lo shock elettrico è un metodo rapido ed efficace per sbarazzarsi di un tumore benigno. È importante sapere che solo l'emangioma semplice o cutaneo viene trattato con l'elettrocoagulazione. Per far fronte a una neoplasia mista o cavernosa, dovrai scegliere un altro metodo.

Il vantaggio di questo tipo di intervento chirurgico è la capacità di eliminare il tumore il più rapidamente possibile, in una sola seduta. Allo stesso tempo, è garantita una rapida guarigione e il minimo rischio di infezione della ferita.

La procedura inizia con la fase standard del trattamento antisettico della pelle con iodio o alcol. Quindi viene eseguita l'anestesia locale e vengono somministrate diverse iniezioni di anestetico intorno al sito con l'ematoma. La rimozione stessa avviene cauterizzando il tumore con una corrente elettrica utilizzando un ugello metallico che sembra un cappio. A seconda delle dimensioni della formazione benigna, la procedura dura da uno a cinque minuti.

Quindi è importante passare attraverso la fase di riabilitazione, poiché nella zona interessata si formerà una ferita coperta da una caratteristica crosta. Dovrebbe cadere da sola, quindi il bambino dovrà fasciarle le mani in modo da non strapparle via.

Prevenzione

La prevenzione dell'emangioma nei neonati viene effettuata durante la gravidanza. A tal fine si consiglia:

  • registrazione precoce di una donna incinta, passaggio tempestivo di tutti gli esami necessari, ad es. monitoraggio dello stato di salute;
  • rifiuto delle cattive abitudini;
  • evitare uno sforzo fisico eccessivo;
  • evitare il contatto con pazienti infettivi, nonché grandi raduni di persone durante le epidemie stagionali di infezioni virali.

Con l'emangioma in un neonato, i genitori dovrebbero consultare gli specialisti il ​​prima possibile sull'inizio tempestivo del trattamento, che fornirà un buon effetto cosmetico.

Emangioma cavernoso

L'emangioma cavernoso è un tipo di emangioma infantile. Si verifica nella stragrande maggioranza dei casi nei bambini ed è congenita, ma non ereditaria. È una proliferazione patologica dei vasi sanguigni che formano cavità (cavità) piene di sangue. Al microscopio sono visibili vasi ricoperti di vegetazione e annodati in modo caotico.

La malattia è benigna, sebbene sia caratterizzata da una rapida crescita e cresca nei tessuti circostanti. È raro: è il 7% dei tumori vascolari secondo le osservazioni dell'OMS. Codice ICD-10 - D18.0.

Le cause esatte della malattia sono sconosciute. Si presume che nel primo trimestre di gravidanza vi sia una violazione della formazione del sistema vascolare del feto. Fattori predisponenti: prematurità, patologia della gravidanza, gravidanze multiple, malattie virali, cattive abitudini e altri fattori che influenzano negativamente le condizioni del nascituro.

Questo tipo di tumore si verifica anche negli adulti, è estremamente raro. Motivi: interruzione della funzione vascolare nelle malattie degli organi interni, effetti tossici di alcuni farmaci, radiazioni, esposizione eccessiva ai raggi UV, scarsa ecologia.

Classificazione dei tumori cavernosi

  1. Superficie della pelle e strato sottocutaneo. Un posto preferito: sulla testa, sul viso e sul collo.
  2. Membrane mucose.
  3. Organi interni con abbondante afflusso di sangue: fegato, reni, milza, cervello. Non si mostrano in alcun modo e sono difficili da rilevare. L'emangioma degli organi parenchimali è pericoloso a causa della minaccia di sanguinamento. Dato che questo tipo di crescita è solitamente formato da arterie, il pericolo di tali complicazioni è grande.
  4. Sistema muscoloscheletrico - colonna vertebrale e articolazioni. La massa in crescita interferisce con la corretta formazione dello scheletro e porta a difetti.
  • Capillare. Formato da piccoli vasi, ha dimensioni ridotte e tendenza al riassorbimento spontaneo.
  • Arteriosa. Di solito grande, situato in profondità nella pelle. Sangue arterioso rosso vivo.
  • Venoso. Formato da vene piccole e grandi. Colore: bluastro.
  • Misto. Può essere costituito da diversi tipi di vasi. Grandi caverne sono piene di sangue e spesso hanno coaguli di sangue.

Sintomi

Si manifesta nei primi giorni, settimane dopo la nascita, procede in tre fasi.

Prime manifestazioni

Le manifestazioni primarie del cavernoma cutaneo e sottocutaneo dipendono da quanto profondamente si trova e dal tipo di vasi che lo formano. Un'elevazione arrotondata appare sulla pelle del bambino con un piccolo granello al centro di un colore rosso vivo, viola, cianotico o viola. Il colore dipende dalla profondità della cavità. Più vicino alla superficie della pelle, più luminoso è il colore. Se il tumore si trova in profondità sotto la pelle, il colore della pelle non cambia, è visibile solo il gonfiore. Il colore della macchia dipende anche dal tipo di vaso sanguigno interessato. Le arterie danno un colore brillante, le vene danno uno scuro, simile a un livido.

La superficie del punto è liscia, meno spesso ruvida, i confini sono chiari. La formazione è morbida e indolore al tatto. Il sintomo di "compressione" e "versamento" è caratteristico: quando viene premuto con un dito, il tumore si restringe e diventa pallido, quindi ripristina la sua forma. Ciò è dovuto alla presenza di cavità cavernose che comunicano tra loro: quando viene premuto, il sangue fuoriesce e quindi riempie nuovamente la cavità. Quando si piange, si sforzano, si tossisce, il cavernoma aumenta, si riempie di sangue e diventa più luminoso. Sul taglio sembra una spugna piena di sangue e crivellata di buchi e buchi.

Fase di crescita

Dura fino a 6-9 mesi, a volte di più. L'emangioma cresce in ampiezza e profondità. Con una crescita diffusa, la formazione diventa informe, espandendosi in tutte le direzioni e in profondità, germinando la pelle e il tessuto sottocutaneo. Se è limitato dalla capsula, rimane lo stesso nell'aspetto, aumentando di dimensioni. Il processo è indolore. La velocità è diversa. Non è possibile prevedere né l'intensità della crescita, né l'entità che raggiungerà la formazione, né l'età fino alla quale continuerà l'aumento del cavernoma. Possibili complicazioni: sanguinamento, ulcere superficiali, infezioni, trombosi.

Fase di riposo

La crescita è completata e la formazione assume la forma e le dimensioni finali. Questo accade entro 5-7 anni. Il cavernoma locale è simile a una bacca o un nodo: convesso, ben definito e ruvido. Diffuse è un grande punto con confini indefiniti. Occasionalmente occupa una vasta area, come metà del viso o delle gambe.

Fase di regressione

Si verifica uno sviluppo inverso: il tumore diventa pallido, diventa più morbido, diminuendo gradualmente di dimensioni. Questo di solito accade all'età di 12 anni. Nel sito di un grande emangioma cavernoso, possono formarsi cicatrici, atrofia cutanea, iperpigmentazione.

Il tumore vascolare degli organi interni di solito procede senza manifestazioni cliniche.

Diagnostica

Di regola, non è difficile. L'emangioma cavernoso ha un aspetto e segni caratteristici. Per determinare l'esatta dimensione, tipo e struttura della neoplasia, vengono utilizzati l'ecografia e l'angiografia. La diagnosi finale viene fatta da un istologo esaminando un campione di tessuto. Al microscopio sono visibili grandi cavità nel derma e nell'ipoderma. Ma una biopsia viene prescritta raramente, in casi controversi a causa del pericolo di perdita di sangue durante l'assunzione di tessuto per l'analisi.

Se ci sono più di tre formazioni superficiali sul corpo, la probabilità che si trovino all'interno è grande. Tali pazienti sono sottoposti a risonanza magnetica e TC, escludendo un tumore del fegato, del cervello, delle ossa, nonché una malattia sistemica, un sintomo di cui è un cavernoma.

Diagnosi differenziale con linfangioma, nevo, voglia.

Il bambino ha bisogno della supervisione costante di un pediatra, dermatologo, chirurgo.

Con una localizzazione pericolosa della neoplasia: sono necessari l'occhio, il naso, l'orecchio, il collo, la regione perineale, la consultazione e la supervisione di specialisti ristretti.

La prognosi è favorevole: non diventa maligna, è capace di involuzione, risponde bene al trattamento e raramente dà ricadute.

Trattamento

La selezione del metodo dipende dal tipo, dalla posizione e dal grado di aggressività del cavernoma. Inoltre, la minaccia non è un tumore, in quanto tale, ma complicazioni: sanguinamento, ulcerazione, infezione, interruzione del lavoro degli organi vicini.

Se l'emangioma cavernoso cresce sul tronco o sugli arti, non subisce danni dovuti all'attrito degli indumenti, al trauma del bambino stesso, non interrompe le funzioni del corpo, non è necessario un urgente inizio del trattamento. Una stretta supervisione è prescritta sotto la supervisione dei medici.

È richiesto un trattamento immediato per:

  1. Sanguinamento o la sua minaccia da un emangioma esterno o interno; ulcerazione; infezione.
  2. Localizzazione in aree critiche - negli occhi, labbra, naso, orecchie. La vera minaccia di una diminuzione o perdita della vista, dell'udito e della deformità del naso richiede misure urgenti. Le formazioni sulle labbra sono in costante pericolo di lesioni e non vanno via da sole o accade molto lentamente. Anche i cavernomi nell'ano e nei genitali richiedono un'azione urgente. Se localizzati sul collo, sono possibili disturbi respiratori.
  3. Posizione sulle mucose.
  4. Rapida crescita del tumore in qualsiasi posizione.
  5. Ampia area - 5% o più della superficie corporea totale e la crescita continua.
  6. Difetto cosmetico. Una macchia situata sul viso - sulla fronte, sulla guancia potrebbe non rappresentare una minaccia per funzioni importanti, ma sfigurare il bambino, danneggiando la sua psiche.
  7. Cavernoma vicino alla colonna vertebrale e alle articolazioni.
  8. Emangioma degli organi interni.

Prima si inizia il trattamento in questi casi, migliore è la prognosi..

L'obiettivo del trattamento è rallentare la crescita della neoplasia, evitare complicazioni o eliminare il.

Un tumore nella fase di involuzione deve essere monitorato. In caso di complicazioni, il trattamento viene effettuato in questo periodo..

Metodi di trattamento

Consideriamo in dettaglio i metodi per sbarazzarsi della malattia.

Terapia conservativa

Trattamento con beta-bloccanti. Il propranololo è un farmaco di prima linea nel trattamento delle formazioni vascolari di tutti i tipi, comprese quelle cavernose. La prima esperienza di utilizzo del propranololo è stata descritta nel 2008. Da 10 anni la ricerca scientifica ne conferma l'elevata efficienza e sicurezza. Il 98% dei tumori vascolari è curabile con questo rimedio.

Indicazioni - estesi tumori superficiali ed emangiomi di localizzazione complessa - l'area degli occhi e dell'orbita, le vie respiratorie, il fegato. Cavernomi con ulcerazione.

Il farmaco viene assunto per via orale in un dosaggio individuale sotto la supervisione di un cardiologo per bambini di qualsiasi età. I bambini fino a 2 mesi all'inizio del ciclo di propranololo vengono ricoverati in ospedale per un breve periodo di tempo per l'osservazione. Il resto viene curato in regime ambulatoriale.

L'azione del farmaco si vede molto rapidamente - dopo poche ore. L'afflusso di sangue al tumore diminuisce, diventa più pallido e più morbido. Il farmaco restringe i vasi patologici e avvia il processo di appassimento. Gli effetti collaterali sono deboli.

Il propranololo ha rivoluzionato il trattamento dei tumori vascolari. La sua efficacia è molto superiore a qualsiasi rimedio precedentemente utilizzato..

Timolol. Un altro beta-bloccante. Viene utilizzato sotto forma di gel per piccole formazioni superficiali. Prodotto facile da usare ed efficace.

Medicinali che non sono i farmaci preferiti. Prescritto quando i farmaci di prima linea non possono essere utilizzati per qualsiasi motivo. Il prednisolone è un ormone steroideo che ha molti effetti collaterali gravi con bassa efficienza: una cura completa con processi estesi e inoperabili si verifica nel 2% dei casi.

Agenti antineoplastici - Vincristina, Sirolimus, Interferone (immunoterapia).

Terapia laser

Sotto l'influenza di un laser pulsato, i vasi dilatati vengono incollati insieme. Il laser non influisce sui tessuti sani, non lascia cicatrici ed è sicuro. È usato per emangiomi piccoli, piatti e localizzati.

Crioterapia

Cauterizzazione con azoto liquido. Una procedura indolore, ben tollerata. Una bolla rimane nel sito di cauterizzazione. Viene utilizzato per formazioni superficiali fino a 1 cm di dimensione.

Elettrocoagulazione

Cauterizzazione con corrente elettrica utilizzando dispositivi speciali. Il metodo è efficace, ma applicabile solo in aree fino a 0,5 cm di diametro.

Scleroterapia

Questa è l'iniezione di sostanze sclerosanti in un vaso sanguigno che forma un tumore. Il più comunemente usato è il 70% di alcol etilico. La procedura è molto dolorosa e lascia cicatrici. Utilizzato raramente.

Radioterapia

Utilizzato in punti difficili da raggiungere (colonna vertebrale) in assenza di altri modi per influenzare la malattia. Il trattamento con radiazioni viene effettuato in corsi. Mostra molte complicazioni, non sicuro.

Trattamento operativo

Non è utilizzato in primo luogo. La chirurgia è indicata quando i metodi conservativi non hanno successo o quando un difetto estetico è minacciato durante il riassorbimento della formazione. Ad esempio, quando si trova sul cuoio capelluto, c'è un alto rischio che rimangano punti calvi. In questo caso, è meglio sottoporsi a un intervento chirurgico..

Inoltre, durante il periodo di regressione viene eseguita la rimozione chirurgica dei resti di tessuto tumorale. I metodi chirurgici vengono utilizzati anche in situazioni di emergenza quando esiste una minaccia di sanguinamento dagli organi interessati o è iniziato.

Trattamento combinato

Diversi metodi vengono combinati per ottenere il miglior risultato..

L'emangioma cavernoso è una malattia benigna, ma tutt'altro che sicura che richiede un monitoraggio sistematico e attento e un trattamento tempestivo.


Articolo Successivo
Tassi di ESR in un bambino e ragioni del suo cambiamento