Il cerchio di Willis è chiuso: cosa significa, sintomi e cura


Quando, durante l'angiografia, il cerchio di Willis è scritto nei risultati dell'esame, le persone senza educazione medica hanno una domanda allarmante: cosa significa questo. La medicina moderna ha un arsenale significativo di studi strumentali, compresi quelli progettati per lo studio dei vasi sanguigni.

La necessità che vengano eseguiti per un certo spettro di malattie consente di identificare anomalie o la norma della struttura delle formazioni vascolari di varie dislocazioni. Ad esempio, il cerchio di Willis, situato nello spazio subaracnoideo tra le membrane del cervello e del midollo spinale, può essere in uno stato di norma anatomica o differire nelle caratteristiche strutturali individuali in persone diverse. Le varianti delle sue deviazioni vengono rivelate solo quando si conducono studi speciali.

Il cerchio di Willis - che cos'è

Quasi 300 anni fa, il medico inglese Thomas Willis (Willis), da cui prende il nome il cerchio di Willis, scoprì nello spazio subaracnoideo alla base del cervello una rete di anastomosi vascolari chiuse (connessioni). La corona ovale delle arterie scoperta da Willis serve come una sorta di meccanismo protettivo progettato per fornire afflusso di sangue al GM in casi di emergenza. La VC è necessaria in caso di sovrapposizione delle arterie carotidi per uno dei probabili motivi: occlusione, compressione e sovrapposizione, danni o processi patologici.

Il cerchio di Willis normalmente è costituito dalle arterie connettive, cerebrali e carotidi interne, che forniscono un unico apporto di sangue ai due sistemi: vertebrale e carotideo. Un dispositivo specifico consente di evitare, in caso di pericolo, carenza di ossigeno al cervello e necrosi di aree del tessuto nervoso per mancanza di componenti necessari riforniti di sangue.

Nello stato di Willis norm, il cerchio è chiuso. Ciò significa che i vasi che lo compongono costituiscono un sistema chiuso funzionale in un luogo predeterminato dalla natura, in grado di svolgere pienamente le proprie funzioni. Le arterie in partenza da esso possono fornire ossigeno al tessuto cerebrale in qualsiasi momento, se si verifica un guasto imprevisto nell'attività dei vasi appositamente progettati per tale fornitura..

Gli studi hanno dimostrato che solo un quarto dei casi descritti dai medici ha una norma relativa e un altro 25% ha deviazioni minori. In circa la metà dei casi, ci sono varie anomalie nella struttura della corona vascolare di forma ovale derivanti da uno sviluppo intrauterino improprio:

  • ipoplasia: sviluppo insufficiente di una delle arterie, incluso nel concetto del cerchio di Willis;
  • aplasia - in cui il segmento desiderato è completamente assente;
  • triforcazione (divergenza di un vascolare, fornito dalla natura in molti altri), contatto o fusione di due vasi in uno.

Le caratteristiche individuali sono di natura variabile, non sono considerate patologie fino a un certo punto. Con l'inizio dei cambiamenti legati all'età o in situazioni di emergenza, il circolo potrebbe non essere in grado di adempiere ai propri doveri funzionali. Prima di ciò, l'anomalia dello sviluppo vascolare potrebbe non manifestarsi in alcun modo o dichiararsi con segni insignificanti a cui una persona semplicemente non presta attenzione.

L'aneurisma o l'ictus ischemico possono diventare conseguenze pericolose. Quasi tutte le persone sanno cosa significa quando la sporgenza della parete arteriosa si rompe e porta a un'emorragia cerebrale. Puoi scoprire di cosa si tratta, oltre che sull'ictus ischemico, usando l'esempio di amici, parenti o persone care. L'emorragia cerebrale, se non vengono fornite cure chirurgiche tempestive, spesso porta al coma o alla morte.

Una deviazione dell'afflusso di sangue e patologie concomitanti di VC possono manifestarsi anche durante l'infanzia. Se una persona ha un aneurisma, un semplice colpo alla testa è sufficiente per romperlo. Il momento caratteristico del rilevamento della patologia è la vecchiaia, quando VC perde la sua capacità di funzionare, a causa di cambiamenti legati all'età..

Se il cerchio di Willis è chiuso, scrivi

L'esistenza di qualche anomalia nello sviluppo delle arterie che compongono il cerchio di Willis significa che questo non è più un cerchio completo, ma aperto, incapace di svolgere appieno le sue funzioni. Se è chiuso, e questo è scritto nel referto medico dopo lo studio, il paziente appartiene a quel quarto della popolazione in cui la vascolarizzazione situata nel cervello corrisponde alla norma anatomica.

La struttura estremamente stravagante dei vasi cerebrali, in particolare la VC, creata dalla natura, come una miccia naturale nella rete, è impossibile senza il normale funzionamento di tutte le arterie. Se il cerchio di Willis è chiuso, significa che anche se l'attività delle arterie carotidi viene interrotta, la distribuzione del flusso sanguigno continuerà e non si verificherà la carenza di ossigeno nel cervello.

Mal di testa prolungati, stanchezza e perdita di attenzione non sono affatto sintomi innocui. Speciale…

Circolo di willis

Il circolo di Willis (circulus arteriosus cerebri Willisii) è un'anastomosi tra i sistemi di afflusso di sangue vertebro-basilare e carotideo del cervello. Si trova alla base del cervello ed è una rete di arterie di forma ovale con il diametro trasversale più piccolo. Questa formazione anatomica prende il nome dal nome del medico inglese che per primo la descrisse.

Le seguenti arterie prendono parte alla formazione del cerchio del bacino di Willis:

  • La parte iniziale dell'arteria cerebrale posteriore;
  • L'arteria posteriore di collegamento;
  • Parte sopraclinoide delle arterie carotidi interne;
  • Arteria comunicante anteriore;
  • La parte iniziale dell'arteria cerebrale anteriore.

Funzioni del circolo di Willis

Il cerchio di Willis collega ciascuna delle arterie carotidi non solo tra loro, ma anche al sistema dell'arteria vertebrale. Con il normale sviluppo del cerchio di Willis, le sue metà destra e sinistra hanno una struttura simmetrica.

La funzione principale del circolo di Willis è quella di garantire un afflusso completo di sangue a singole parti del cervello, in caso di violazione del flusso sanguigno in una delle arterie cervicali causata da qualsiasi motivo..

Circolo delle malattie di Willis: sintomi

Il normale sviluppo del circolo di Willis si verifica in non più del 50% delle persone. La patologia più comune di questo sistema arterioso è costituita da vari tipi di ipoplasia delle arterie di collegamento. Anche gli aneurismi delle arterie cerebrali colpiscono più spesso i vasi del cerchio di Willis..

Con l'ipoplasia dei vasi del circolo di Willis, i sintomi possono essere assenti, naturalmente, a condizione che vi sia un normale flusso sanguigno nei bacini delle altre arterie cerebrali. In questo caso, la patologia viene rilevata come reperto diagnostico accidentale durante la risonanza magnetica.

Come dimostrano i risultati di un recente studio condotto da scienziati dell'Università della Pennsylvania, in alcune persone lo sviluppo asimmetrico del circolo di Willis può essere causa di frequenti attacchi di emicrania che si verificano con un'aura abbastanza pronunciata.

Con l'aneurisma dei vasi del circolo di Willis, i sintomi sono generalmente assenti fino a quando non si rompe. In caso di rottura, il sangue dal vaso danneggiato inizia a fluire nello spazio subaracnoideo. I pazienti iniziano a lamentarsi di un terribile mal di testa nella sua forza, che è spesso accompagnato da nausea, vomito, intolleranza alla luce intensa, rigidità dei muscoli occipitali. Con un'emorragia significativa, un coma si sviluppa rapidamente o il paziente muore quasi immediatamente.

Circolo delle malattie di Willis: trattamento

Molte persone, avendo appreso di avere una variante anormale dello sviluppo della cerchia di Willis, cadono nella disperazione, credendo di avere una malattia grave che richiede una certa terapia. Ma in realtà, il trattamento del circolo di Willis non viene effettuato..

Come abbiamo detto sopra, ci sono varie opzioni per lo sviluppo della cerchia di Willis e quelle che sono considerate la norma non si trovano in ogni persona. I vasi di questo bacino arterioso sono destinati non tanto all'apporto sanguigno delle cellule cerebrali quanto a compensare i disturbi del flusso sanguigno cerebrale derivanti dalla trombosi dovuta al trasferimento di sangue da un bacino arterioso all'altro. Pertanto, nella maggior parte dei casi, la patologia dello sviluppo del circolo di Willis non richiede trattamento..

In presenza di un aneurisma di una delle arterie del circolo di Willis, il trattamento è chirurgico e consiste nel bendare l'aneurisma. Nei casi in cui viene aperto un aneurisma, viene eseguito un trattamento conservativo, lo stesso dell'emorragia subaracnoidea causata da qualsiasi altra causa.

Varianti dello sviluppo del circolo di Willis: chiuso e aperto, sotto forma di diminuzione o assenza di flusso sanguigno e quando è necessario un trattamento

I difetti vascolari, congeniti e acquisiti, per la maggior parte, sono estremamente pericolosi. Entro un certo tempo (nell'ordine di diversi anni, meno spesso per un periodo molto più lungo), iniziano sintomi pronunciati di flusso sanguigno insufficiente in un'area o nell'altra, compaiono rischi di condizioni critiche e urgenti.

I danni al cervello, le strutture cardiache sono particolarmente comuni nella pratica degli specialisti..

Entrambe le opzioni sono ugualmente minacciose. Nel primo caso, la probabilità di sviluppare un ictus "salta" rapidamente. Nel secondo - un attacco di cuore.

Senza terapia, il risultato è negativo, quando arriva il momento è un punto controverso. Il corpo ha anche meccanismi compensatori per prevenire scenari tristi o, almeno, rallentare la progressione del processo patologico.

Il cerchio di Willis è una catena di arterie chiuse in una struttura radiale, un anello localizzato nella regione occipitale del cervello.

A livello globale, questo sistema anatomico è rappresentato dalle arterie carotide e vertebrale, che sono collegate da speciali rami collaterali (vasi vicini, non così grandi), che, tra le altre cose, svolgono un ruolo di servizio: fornire una nutrizione ininterrotta dei tessuti cerebrali.

Il cerchio di Willis (abbreviato VC) è un meccanismo speciale per compensare i disturbi nel trofismo dei tessuti nervosi. Normalmente, dovrebbe funzionare e sostituire i vasi interessati, creare costanza nella quantità di ossigeno e sostanze nutritive in entrata.

Tuttavia, la struttura non sempre implementa completamente le sue funzioni. Quindi le violazioni critiche non possono essere evitate.

Come è stato detto, la coerenza e la continuità sono fornite normalmente e le deviazioni da tali sono estremamente comuni..

Secondo la ricerca, la variante standard, "da manuale" dello sviluppo del circolo di Willis è un fenomeno relativamente raro, si verifica solo in un quarto dei casi clinicamente registrati.

Pertanto, in caso di una situazione di "emergenza" per il corpo, l'ulteriore decorso di un ictus, accidente cerebrovascolare acuto o patologie croniche dipenderà dal tipo, dalla struttura di tale meccanismo.

Il "margine di sicurezza" nelle varie tipologie di sviluppo risulta essere il proprio, secondo questo criterio la probabilità di risarcimento viene valutata in fase preospedaliera, in fase di diagnosi o visita preventiva.

Il ruolo e la struttura della cerchia di Willis

Per quanto riguarda le funzioni della struttura denominata, sono già state parzialmente denominate. Vale la pena specificare:

Fornire un'alimentazione costante e ininterrotta ai tessuti nervosi

Tutte le principali arterie del cervello convergono. Ciò è necessario per creare un flusso sanguigno costante e immutabile..

Il circolo di Willis lavora, come si suol dire, con un margine, perché ha anche un secondo compito pesante.

Ridistribuzione rapida dei percorsi per garantire il normale apporto di sangue

Compreso il sistema nervoso centrale durante lo sviluppo di situazioni critiche: ictus o attacco ischemico transitorio.

Fattori come la velocità di recupero, la profondità del deficit neurologico, la probabilità di morte e l'area di danno ai tessuti nervosi dipendono dalla qualità e dalla forma, dalla struttura anatomica di questa formazione radiale..

Inoltre, il circolo di Willis è in grado di compensare i disturbi alimentari nel corso dell'ischemia cerebrale cronica..

Il cambiamento è previsto a causa della ridistribuzione dell'emodinamica o della formazione di una rete esterna di vasi, che coprirà il fabbisogno del cervello per una parte del deficit.

Questi sono i cosiddetti collaterali. In alcuni casi, non possono formarsi abbastanza rapidamente. Sullo sfondo di patologie del tessuto connettivo, diabete mellito. Quindi aumenta il rischio di sanguinamento fatale o altre complicazioni..

Pertanto, il circolo di Willis funziona come un compensatore, un regolatore del trofismo cerebrale, funge da difensore della normale alimentazione e previene la morte da un disturbo emodinamico critico.

Come già accennato, è possibile parlare della norma solo in modo condizionale, perché la variante classica dello sviluppo è rara, nel 25% dei casi o poco più. Gli autori non sono d'accordo, ci sono alcune discrepanze.

In tutti i casi possibili, le anomalie nello sviluppo del cerchio di Willis sono congenite. La forma e il tipo vengono posati anche nei primi periodi di gravidanza, gestazione.

I cambiamenti non sono sempre dovuti al comportamento della madre o all'influenza di fattori ambientali negativi: radiazioni, tossine, sali metallici, infezioni e altri..

In assenza di violazioni della qualità del trofismo, della velocità del movimento del sangue, parlano di una variante della norma fisiologica. Tali situazioni non richiedono né cure né assistenza specializzata..

Ma a volte sarebbe bello visitare un terapista o un cardiologo per un controllo di routine (una volta all'anno o più spesso se lo si desidera).

Normalmente, la struttura del cerchio di Willis è rappresentata da un gruppo di strutture: arterie anteriori, posteriori, di collegamento, che assicurano il movimento del sangue attraverso i tessuti dalle arterie carotide e vertebrali.

Nell'impianto formano un anello, il movimento del tessuto connettivo liquido è ciclico, i volumi sono maggiori di quanto richiesto in condizioni normali.

È proprio per questo che è possibile compensare le violazioni se necessario..

Opzioni di sviluppo anormali

È possibile parlare di patologia o di qualsiasi "anormalità" con molta convenzione. La ricerca è eloquente a favore della stessa conclusione, sebbene non sempre direttamente..

È necessario tenere conto dello stato di salute e del tasso di trofismo nel cervello di un particolare paziente. Lo sviluppo del circolo di Willis segue molto spesso il tipo di assenza di una parte di collaterali, queste sono varianti di deviazione relativamente facili.

Ma l'ipoplasia, il sottosviluppo dei vasi principali può svolgere un ruolo triste.

Quali forme di struttura anatomica esistono:

  • Assenza di un'arteria connettente di fronte. Agisce come un ponticello che collega i vasi cerebrali. A causa di questa struttura, si verifica un movimento più rapido del sangue..

L'assenza, tuttavia, non dà quasi mai sintomi, perché il corpo ha la capacità di compensare da solo il disturbo condizionato.

Questa anomalia è relativamente rara, rappresentando non più del 2,5% della massa totale dei casi..

  • Assenza di una delle arterie comunicanti posteriori. ZSA sinistro o destro. Le strutture forniscono la comunicazione di navi più grandi, la varietà è relativamente frequente. Trovato nel 13% delle situazioni cliniche.

L'arteria di collegamento sinistra è poco assente. Perché questo non è noto con certezza.

  • C'è un caso misto in cui sia l'arteria comunicante anteriore che quella posteriore sono assenti. Questa è una malattia estremamente rara. Osservato nell'1% dei casi.

È accompagnato da cambiamenti discircolatori, in determinate condizioni.

La nutrizione del cervello non è abbastanza intensiva, quindi qualsiasi violazione: che si tratti di aterosclerosi o spasmo delle arterie è accompagnata da cambiamenti di natura funzionale, passando deficit neurologico.

E nel corso dei disturbi cronici, anche cambiamenti strutturali graduali che creano fallimenti permanenti nel lavoro del sistema nervoso centrale. Questa forma di anomalia deve essere trattata.

  • Un'opzione estremamente comune è la triforcazione: la partenza delle strutture dell'arteria cerebrale posteriore immediatamente dall'arteria carotide. La prevalenza è quasi il 20-25% della massa totale.

Ci sono molte opzioni di manifestazione: encefalopatia discircolatoria, ictus, emicrania, altri.

Forse l'assenza di sintomi con sufficiente compensazione per la nutrizione nei vasi vicini, ramificazione del flusso sanguigno originale.

In ogni caso, tali pazienti dovrebbero essere attentamente monitorati in modo da non perdere il momento di transizione da una norma instabile alla patologia.

  • Un'altra versione mista del cerchio aperto di Willis è la triforcazione simultanea in assenza dell'arteria comunicante anteriore (ponte). Rilevato nel 2-3% delle situazioni.

Fornisce all'incirca gli stessi sintomi, ma l'afflusso di sangue al cervello è peggiore e i rischi di scompenso sono quasi il doppio.

Il recupero comporta l'assunzione di farmaci per accelerare il flusso sanguigno cerebrale e prevenire l'ictus. È possibile l'intervento chirurgico.

  • Assenza sia di PCA (arterie comunicanti posteriori) che di PSA (arteria comunicante anteriore) allo stesso tempo. Quando gli anelli non escono dalle strutture anatomiche si sviluppa un cerchio aperto di Willis.

Le garanzie forniscono una compensazione per la necessità di ridistribuzione del trofismo. Nello stesso caso, questa opzione è impossibile: i vasi assonnati e vertebrali non sono collegati ed esistono in isolamento, il che crea enormi rischi con il minimo cambiamento nella qualità e nella quantità di sangue in entrata..

  • La forma non è molto diversa, in cui è presente un anteriore, ma entrambe le arterie di collegamento posteriori sono assenti. La condizione è approssimativamente identica, non c'è molta differenza.
  • La triforcazione anteriore porta alla partenza di entrambi i collaterali di questa localizzazione dalla stessa arteria carotide. Quale non dovrebbe essere. Da qui, i maggiori rischi di fenomeni negativi in ​​caso di malfunzionamento di questa particolare imbarcazione. Immediatamente due strutture di collegamento cessano di svolgere le loro funzioni, si sviluppa l'asimmetria del flusso sanguigno.
  • Ipoplasia. È relativamente comune. Si presenta come una diminuzione del flusso sanguigno in una o entrambe le arterie di collegamento. La localizzazione non ha molta importanza in termini di comprensione dell'essenza: l'arteria ha un diametro troppo piccolo, sottosviluppata e quindi non è in grado di svolgere le funzioni assegnatele.

Questa situazione è particolarmente pericolosa quando i rami principali, considerati fondamentali: le arterie carotidee e vertebrali.

In base alla posizione, possiamo parlare di molti sintomi diversi: dal mal di testa, agli attacchi di emicrania all'ictus senza precedenti manifestazioni. Disturbo acuto spontaneo del flusso sanguigno cerebrale.

  • Aplasia. Completa assenza di qualsiasi parte della cerchia di Willis. Si verifica nel 5-12% delle situazioni. Accompagnato da disturbi critici con minimi cambiamenti nella qualità trofica.

Questa variante di sviluppo è estremamente instabile, è necessario un trattamento urgente, immediatamente dopo l'identificazione del problema.

  • Esistono anche specie con duplicazione di collaterali individuali: raddoppio. Di norma, entrambe le navi coinvolte nella formazione dell'anomalia sono ugualmente sottosviluppate, il che, tuttavia, non interferisce con la fornitura di un'alimentazione normale..

Questi sono solo una parte dei possibili tipi. Sono i più comuni. Tutti gli altri sono derivati ​​del nome.

Se il circolo di Willis è chiuso, la funzione compensatoria per la maggior parte rimane ad un livello adeguato, quindi, anche in caso di sviluppo di una malnutrizione acuta dei tessuti nervosi, un attacco ischemico transitorio, aterosclerosi e altre malattie, ci sono buone possibilità di un rapido recupero.

Diagnostica

L'esame viene effettuato sotto la supervisione di uno specialista in chirurgia vascolare. È possibile il coinvolgimento di un neurologo.

Le misure sono per lo più standard, è necessario valutare attentamente la struttura anatomica del circolo di Willis.

  • Angiografia. Essenzialmente, una radiografia con contrasto. Viene introdotto un farmaco speciale, che si accumula nel sangue e migliora il modello. Quindi i medici scattano una serie di foto e, in base ai risultati, valutano la natura della struttura della struttura ad anello. È considerato un metodo diagnostico economico e relativamente semplice con un minimo di controindicazioni.
  • Ecografia doppler dei vasi cerebrali. È necessario per valutare la velocità e la qualità del flusso sanguigno nelle strutture cerebrali, viene utilizzato come parte di un esame funzionale. Nominato in tutti i casi.
  • MRI. Identificare forme complesse di anomalia. Questa è forse la tecnica più informativa tra le altre. Il più sicuro, non creando un carico sul corpo, non accompagnato da dolore. Ma la ricerca è in media più costosa dei suoi analoghi. Pertanto, ricorrono a questo metodo quando altri non hanno dato effetto..
  • Forse la nomina di un'angiografia invasiva e selettiva.

Le attività possono essere modificate durante il sondaggio, integrate da altre tecniche. Il problema viene risolto a discrezione di uno specialista.

Quando è necessario il trattamento

La terapia non è sempre necessaria. Tra le opzioni che differiscono per pericolo ci sono:

  • Forme complesse di assenza di arterie connettive, collaterali. In questo caso aumentano i rischi di emicrania, ictus, encefalopatia discircolatoria. La correzione è necessaria per prevenire violazioni che non si sono ancora verificate. Questa è la direzione principale.
  • Ipoplasia delle arterie vertebrali e altre strutture del circolo di Willis. Richiede cure mediche immediate, perché rappresenta una minaccia di ischemia e lo sviluppo precoce di un ictus. È necessario prevenire la deposizione di placche di colesterolo, stenosi arteriosa.

I sintomi di una condizione pre-ictus sono descritti in dettaglio in questo articolo..

  • Mancata chiusura dell'anello delle navi. La terapia ha lo scopo di prevenire le complicazioni e correggere i sintomi. La forma aperta dell'anomalia è considerata particolarmente pericolosa. Il più minaccioso di tutti. Pertanto, il trattamento continua per tutta la vita sotto la vigile supervisione dei medici..

L'eliminazione della stessa violazione strutturale è un compito fondamentale. Altri mirano a ripristinare la normale attività funzionale del cervello.

Terapia farmacologica

La correzione sintomatica è necessaria, ad esempio, nell'ambito dell'emicrania, i suoi frequenti attacchi. Encefalopatia, deficit neurologici a questo proposito.

Vengono prescritti diversi tipi di farmaci:

  • Antinfiammatorio di origine non steroidea, Ketorol, Nimesulide, Diclofenac. Altri. Oltre all'effetto principale, hanno la capacità di alleviare il dolore, che viene utilizzato nella pratica terapeutica..
  • Antispastici. Drotaverine, Papaverine, altri nomi. Bloccano la stenosi vascolare, l'eccessivo restringimento anormale delle arterie. Nella maggior parte dei casi, i farmaci vengono prescritti come misura sintomatica. Per risolvere il problema qui e ora.
  • Nootropics. Accelera i processi metabolici nel cervello. Previene la distruzione precoce delle strutture cerebrali. Nomi usati come Phenibut, Glycine.
  • Cerebrovascolare. Per accelerare il flusso sanguigno nel sistema nervoso centrale. La tecnica consente di ripristinare il trofismo, eliminare i fenomeni ischemici. Piracetam, Actovegin. Quest'ultimo ha un effetto antianginoso. Riduce la richiesta di ossigeno ai tessuti, ottimizza la nutrizione ei processi metabolici.
  • È possibile l'uso di angioprotettori. Anavenol, altri nel quadro del rafforzamento della parete vascolare. Ripristino della sua elasticità, resilienza e capacità di resistere, compresi i carichi aumentati.

Cambiamento dello stile di vita

Un ruolo importante è dato alla rinuncia alle cattive abitudini, al cambiamento dello stile di vita.

  • Mostrato l'esclusione del fumo, l'assunzione di alcol. È anche indesiderabile bere caffè, è meglio sostituirlo con decotti alle erbe o cicoria.
  • Oltre a limitare l'uso del sale, fino a 5-7 grammi al giorno, per non provocare un aumento della pressione sanguigna.
  • La nutrizione prevede l'inclusione di cibi vegetali nella dieta. Esclusione di semilavorati, carni affumicate. Anche meno fritto, salato, grasso.

Devi mangiare carne, ma è meglio limitarti ad alcune varietà di pollame: petto di tacchino, pollo.

Correzione chirurgica

Nei casi difficili, la chirurgia è indispensabile. Il compito è ripristinare la normale struttura del cerchio di Willis in una certa parte.

Ad esempio, creazione di un percorso di bypass per il flusso sanguigno (shunt), espansione meccanica del lume dell'arteria (stent, palloncino).

Spesso una complicazione dello sviluppo anormale della struttura anulare sono gli aneurismi dei vasi che fanno parte dei vasi: l'espansione sacculare delle pareti, che può sfondare in qualsiasi momento. È anche un'indicazione assoluta per la chirurgia..

La scelta della tattica ricade sulle spalle del medico.

Infine

Il circolo di Willis è un sistema di arterie cerebrali chiuse che forniscono un'alimentazione costante alle strutture cerebrali anche in casi di emergenza.

Ma per la maggior parte, non si sviluppa affatto nel modo indicato dai medici nell'ambito della norma clinica..

A seconda del tipo di formazione, i rischi di patologie del piano ischemico saranno diversi. La maggior parte dei pazienti non è a conoscenza del problema. Spesso in tali situazioni si parla di una variante della norma clinica..

Il cerchio di Willis è aperto: cos'è e quanto è pericolosa una tale patologia

I vasi cerebrali formano un complesso sistema circolatorio, che deve garantire il costante apporto di nutrienti e ossigeno alle cellule nervose.

Il circolo di Willis è un complesso chiuso di arterie che fornisce afflusso di sangue alle strutture del sistema nervoso centrale grazie alla ridistribuzione del sangue.

Le patologie nella sua struttura e funzione portano a vari disturbi neurologici. Qual è il cerchio di Willis e cosa significa se è aperto verrà discusso ulteriormente.

Sulla cerchia di Willis

Il cerchio di Willis protegge il cervello dall'ipossia in caso di alterato flusso sanguigno attraverso le arterie. La ridistribuzione del sangue previene la morte dei neuroni durante la trombosi, la compressione o la rottura dei vasi sanguigni.

Il sistema chiuso di un cerchio con anastomosi garantisce il normale flusso sanguigno dovuto al sangue che scorre attraverso i vasi del lato opposto. L'anastomosi è una piccola arteria che collega due aree del sistema nervoso con un apporto di sangue separato.

Struttura anatomica

I vasi del cerchio si trovano sotto l'aracnoide nell'area della croce del nervo ottico alla base del cervello. Nella maggior parte delle persone, diversi vasi sono coinvolti nella formazione del circolo arterioso:

  1. arteria comunicante anteriore;
  2. arterie di collegamento posteriori;
  3. arterie cerebrali anteriori sinistra e destra;
  4. arterie cerebrali posteriori sinistra e destra;
  5. parte sopracliniforme dell'arteria carotide interna.

Tutte le arterie sono collegate tra loro, formando un ettagono vascolare. A causa di ciò, si formano anastomosi tra i bacini delle arterie carotide e basilare. Ciò consente di prevenire danni ischemici al cervello con disturbi unilaterali del flusso sanguigno attraverso i vasi..

Funzioni

La funzione principale del circolo arterioso è fornire un normale apporto di sangue al cervello in caso di patologia dei singoli vasi. Ciò si ottiene grazie alla sua struttura chiusa e al flusso sanguigno costante attraverso diverse arterie.

Quali patologie sono possibili

Il cerchio di Willis ha una struttura complessa e consiste di 10-12 arterie. Pertanto, alcune persone hanno possibili malattie associate a danni vascolari. Sono divisi in due gruppi: congeniti, che sono sorti durante lo sviluppo intrauterino del feto e acquisiti, sviluppandosi dopo la nascita. Le seguenti patologie sono le più comuni:

  • l'aneurisma è una protrusione locale della parete arteriosa verso l'esterno. Per molto tempo, una persona non ha sintomi, il che rende difficile una diagnosi tempestiva. Con un aumento della pressione sanguigna, l'aneurisma può rompersi. In questo caso, si sviluppa un ematoma intracranico. Il paziente lamenta mal di testa, nausea, vomito e vertigini. Soffre di disturbi neurologici, fino a grave paralisi o morte. Gli aneurismi possono essere localizzati su qualsiasi nave;
  • l'ipoplasia è caratterizzata dal sottosviluppo dell'arteria con una diminuzione del diametro e del lume. Ciò porta a un flusso sanguigno insufficiente. Se il cerchio è chiuso, la malattia è asintomatica, poiché il sangue scorre al cervello attraverso altri vasi;
  • aplasia: completo sottosviluppo dell'arteria. Può essere osservato in qualsiasi nave. L'aplasia dell'arteria comunicante anteriore o posteriore porta al fatto che il cerchio di Willis si apre. Questo è irto dello sviluppo dell'ischemia cerebrale sullo sfondo di patologie concomitanti: aterosclerosi, aneurismi, trombosi, ecc.;
  • triforcazione dell'arteria carotide con la sua divisione in tre vasi. La condizione non si manifesta con alcuna malattia, tuttavia, se l'arteria è ostruita, è possibile l'ischemia cerebrale.

Queste condizioni si verificano spesso durante il periodo prenatale. Dopo la nascita, è possibile formare aneurismi e aree di occlusione, che sono caratterizzate dal restringimento del lume delle arterie.

Un cerchio aperto di Willis è buono o cattivo

La struttura del circolo arterioso ha molte varianti. Normalmente, è chiuso, il che aiuta a proteggere il tessuto nervoso da ischemia e danni.

In alcune persone, il cerchio di Willis non è chiuso sul lato dell'arteria comunicante anteriore o posteriore. Questa condizione non è sempre considerata dai medici come una patologia..

Un circolo arterioso aperto è un male. In assenza di tutte le anastomosi, una persona ha un aumentato rischio di sviluppare ischemia del tessuto nervoso sullo sfondo di aterosclerosi, trombosi ed embolia arteriosa.

Tuttavia, la condizione stessa non richiede trattamento, poiché le patologie si presentano solo sullo sfondo di malattie concomitanti del sistema cardiovascolare.

Manifestazioni cliniche

Le violazioni della struttura del cerchio e la sua apertura portano all'interruzione dell'afflusso di sangue al cervello. A seconda di dove si sviluppa l'ischemia, una persona può sviluppare vari segni. I primi sintomi sono spesso:

  1. vertigini che si verificano con grave stress fisico o emotivo;
  2. forte mal di testa che non scompare durante l'assunzione di farmaci antidolorifici;
  3. attacchi di emicrania con nausea, vomito e paura di suoni forti e luce.

Con la progressione dell'anemia, si verificano disturbi neurologici. Il paziente può lamentare una ridotta sensibilità sulla pelle, diminuzione della forza muscolare o completa assenza di movimento nel braccio o nella gamba, frequenti capogiri, ecc. Anche le funzioni cognitive sono compromesse: la capacità di ricordare le informazioni diminuisce, il paziente prende decisioni a lungo, dimentica la strada di casa, ecc. In ischemia corteccia frontale, la parola è compromessa. Il paziente non può parlare chiaramente o non percepisce il discorso di altre persone.

Misure diagnostiche

Il rilevamento di un circolo arterioso aperto richiede studi strumentali: angiografia, doppler, imaging a risonanza magnetica o computerizzata.

Questi metodi consentono di valutare visivamente le condizioni dei vasi arteriosi e di identificare i loro cambiamenti patologici Solo il medico curante dovrebbe interpretare i risultati dell'esame.

Angiografia

Esame "gold standard" dei vasi cerebrali. L'angiografia consente di valutare le condizioni dei vasi sanguigni, di rilevare aneurismi, restringimenti e completa sovrapposizione del lume. Il principio del metodo è simile agli studi radiografici. Gli agenti di contrasto a raggi X vengono utilizzati solo per rilevare i vasi sanguigni nelle immagini.

Sono inseriti attraverso un piccolo catetere nelle arterie. I mezzi di contrasto circolano con il sangue e risaltano bene nelle immagini. Sono escreti dal corpo nelle urine senza influire negativamente sugli organi interni. L'angiografia moderna consente di ottenere un'immagine tridimensionale delle arterie del cerchio di Willis.

Ecografia Doppler

Il metodo viene eseguito contemporaneamente a un esame ecografico dei vasi cerebrali. L'ecografia Doppler consente di valutare la struttura dei vasi del circolo di Willis e identificare le loro anomalie. In questo caso, il medico può esaminare la velocità del flusso sanguigno.

Ciò consente di identificare disturbi minimi nell'afflusso di sangue al cervello e fare una diagnosi nelle fasi iniziali dello sviluppo della patologia.

TC e risonanza magnetica

La tomografia computerizzata (TC) è un metodo di esame a raggi X. Consente di valutare lo stato dei vasi sanguigni e delle strutture del cervello. Il dottore riceve immagini tridimensionali, che mostrano i vasi del cerchio di Willis. La procedura è controindicata durante la gravidanza, ecc..

La risonanza magnetica (MRI) è più accurata nella diagnosi di malattie vascolari rispetto alla TC. Il dispositivo crea un campo magnetico che fissa le molecole dei tessuti biologici in una determinata posizione. Rivelatori speciali consentono di visualizzare questi cambiamenti in formato bidimensionale e tridimensionale. Durante la risonanza magnetica, il medico vede chiaramente le formazioni vascolari alla base del cervello e può rilevare anche minimi cambiamenti patologici nelle arterie.

Tutti i pazienti con sospette anomalie vascolari arteriose vengono sottoposti a procedure cliniche generali: esame del sangue clinico, analisi generale delle urine, elettrocardiografia, ecc. I metodi sono volti a valutare le condizioni generali del paziente e identificare malattie concomitanti.

Approcci terapeutici

Se il circolo arterioso non è chiuso, non è richiesto un trattamento speciale. Senza cambiamenti concomitanti nei vasi sanguigni, le persone non manifestano alcun sintomo di malattia. La terapia dovrebbe essere finalizzata alla prevenzione delle patologie arteriose e alla loro eliminazione.

Per questo, ai pazienti viene prescritta una serie di farmaci e si raccomanda loro anche di aderire a una dieta e cambiare il loro stile di vita.

Approcci non farmacologici

Tutti i pazienti devono attenersi alle raccomandazioni mediche riguardanti lo stile di vita:

  • allenarsi regolarmente. Per la prevenzione delle malattie vascolari, si consiglia l'esercizio aerobico: camminare, fare jogging, andare in bicicletta e nuotare. Le lezioni dovrebbero essere costanti e adatte al livello di forma fisica della persona;
  • escludere cattive abitudini: fumare e bere alcolici;
  • cibi grassi, salati, fritti e piccanti vengono eliminati dalla dieta. Contribuiscono allo sviluppo dell'aterosclerosi e dell'ipertensione. Entrambe le condizioni sono spesso complicate da trombosi, aneurismi e rottura;
  • si consiglia di mangiare più verdura, frutta, bacche, noci e carni magre. Sono ricchi di utili aminoacidi, vitamine, oligoelementi e sostanze biologicamente attive che hanno un effetto positivo sullo stato del sistema cardiovascolare;
  • limitando l'assunzione di sale a 5 g al giorno. Se il paziente ha una grave ipertensione arteriosa, il volume del consumo si riduce a 1 g;
  • evitare situazioni stressanti sul lavoro e nella vita personale.

Queste raccomandazioni riducono il rischio di sviluppare malattie cardiache e vascolari, prevenendo cambiamenti patologici nel circolo arterioso del cervello.

Medicinali

I farmaci sono raccomandati per le persone con patologia vascolare del circolo di Willis e alterazioni concomitanti nelle arterie. Possono essere utilizzati medicinali dei seguenti gruppi farmacologici:

  • farmaci che migliorano la circolazione cerebrale (Cerebrolysin, Cavinton, ecc.). Normalizzano il tono vascolare e aumentano l'intensità del flusso sanguigno nelle arterie del cervello. Questo evita ischemia e disturbi neurologici;
  • nootropics - Phenotropil, Glycine, Nootropil, ecc. Migliorano i processi metabolici nei neuroni e riducono la loro sensibilità ai fattori dannosi. Richiedere una somministrazione a lungo termine per diversi mesi per ottenere un effetto terapeutico;
  • gli antiossidanti (diidroquercetina, Mexidol) proteggono le cellule nervose dai danni, anche da sostanze tossiche. L'effetto si ottiene bloccando le specie di ossigeno libero, che influenzano negativamente la struttura dei neuroni;
  • antispastici (drotaverina, papaverina e loro analoghi) sono prescritti per i cambiamenti spastici nei vasi. Consente di espandere le arterie e ripristinare il normale afflusso di sangue al cervello. Hanno solo un effetto sintomatico e non influenzano la malattia sottostante;
  • Vitamine del gruppo B, che stimolano il ripristino del tessuto nervoso e delle membrane dei neuroni. Utilizzato in corsi sotto forma di iniezioni intramuscolari;
  • per eliminare il dolore vengono prescritti farmaci antinfiammatori non steroidei (Diclofenac, Nise, ecc.). Sono molto efficaci per qualsiasi forma di mal di testa, tranne l'emicrania.

Tutti i farmaci sono prescritti solo da un medico. I farmaci hanno controindicazioni, la cui mancata osservanza può causare la progressione della malattia sottostante o portare allo sviluppo di effetti collaterali.

Trattamento operativo

Con più disturbi del flusso sanguigno, al paziente vengono prescritti interventi chirurgici. Possono essere associati alla creazione di uno shunt o all'espansione meccanica del lume delle arterie. Uno shunt è un percorso di bypass per il flusso sanguigno, che viene applicato bypassando un'area ristretta, un sito di ipo o aplasia. L'espansione meccanica del vaso viene eseguita utilizzando uno stent o un palloncino.

Gli interventi chirurgici sono indicati per più aneurismi o grandi ingrandimenti, in quanto possono portare a emorragia intracranica. Gli aneurismi vengono rimossi mediante escissione chirurgica o riempiendo la loro cavità con materiale plastico che non consente al sangue di entrare nell'espansione sacculare. Il tipo specifico di operazione e il suo scopo sono scelti dal medico.

Previsione

La prognosi per un circolo arterioso non chiuso è favorevole. La condizione non è una patologia, ma è considerata una variante della norma.

Se una persona non ha cambiamenti concomitanti nelle arterie sullo sfondo di aterosclerosi, ipertensione e altre malattie, il rischio di complicanze è minimo o completamente assente.

Quali possono essere le conseguenze

Le conseguenze negative del circolo non chiuso di Willis includono varie patologie, dal mal di testa a gravi patologie neurologiche. Sullo sfondo di cambiamenti concomitanti nelle arterie, i pazienti possono sperimentare attacchi ischemici transitori, caratterizzati da disturbi temporanei della sensibilità, del movimento, della vista, della parola, ecc..

Se ne vanno da soli senza prendere alcun farmaco. Se i disturbi del flusso sanguigno cerebrale sono fortemente pronunciati, il paziente può avere un ictus ischemico. È caratterizzato dalla morte di una parte del cervello con lo sviluppo di deficit neurologico.

La seconda complicanza più frequente è la formazione di un aneurisma. Per molto tempo è stato asintomatico, tuttavia, senza trattamento, le sue dimensioni aumentano gradualmente. Questo porta alla compressione del tessuto cerebrale. Il paziente può sviluppare sintomi simili a tumori cerebrali, che possono portare a una diagnosi errata.

Con una violazione della circolazione cerebrale in giovane età, è possibile lo sviluppo dell'emicrania. Questa è una patologia che si manifesta con dolore unilaterale, fotofobia, nausea e vomito. Gli analgesici classici non sono efficaci..

Il circolo arterioso nell'uomo ha spesso una struttura anatomica diversa. Per il 15-20% della popolazione non è chiuso. Questo è un fenomeno normale che non dovrebbe essere considerato dai medici come una patologia..

Guarda il video correlato:

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio per comunicarcelo.

Il circolo di Willis: come funziona, la norma e le anomalie (apertura, diminuzione del flusso sanguigno), diagnosi, trattamento

Il circolo di Willis nel sistema vascolare cerebrale è stato descritto più di trecento anni fa dal medico inglese T. Willis. La struttura di questo anello arterioso è di grande importanza in condizioni di difficoltà, quando alcune parti del tessuto nervoso subiscono un flusso sanguigno arterioso insufficiente a causa del blocco o della stenosi delle arterie. Normalmente, anche con vasi sviluppati in modo anomalo di questo cerchio, una persona non sente le caratteristiche esistenti a causa del pieno funzionamento di altre arterie.

La norma per la struttura della cerchia di Willis è definita, ma non tutti possono vantarsene. Secondo alcuni rapporti, il classico anello arterioso è sviluppato solo dalla metà delle persone, altri ricercatori chiamano la cifra solo nel 25% delle persone e tutto il resto ha una sorta di anomalie della ramificazione dei vasi sanguigni. Ciò, tuttavia, non significa che coloro il cui circolo arterioso si sviluppa in modo peculiare avranno sintomi o disturbi negativi, ma tuttavia, manifestazioni di alterazione del flusso sanguigno possono periodicamente manifestarsi con emicrania, encefalopatia vascolare o anche manifestarsi acuto incidenti cerebrovascolari.

Ci sono molte opzioni per lo sviluppo della cerchia di Willis. Questo può essere triplicato (triforcazione), aplasia, ipoplasia, completa assenza di elementi arteriosi. A seconda del tipo di ramificazione arteriosa, vengono determinati il ​​suo significato clinico e la prognosi..

Per determinare l'anatomia del circolo di Willis vengono utilizzate procedure diagnostiche non invasive e invasive, eseguite secondo indicazioni per reclami specifici del paziente. In altre situazioni, le anomalie vengono scoperte per caso durante l'esame di un'altra patologia..

Qual è il cerchio di Willis?

Il cervello ha una struttura complessa del sistema vascolare.

Il componente principale della rete arteriosa è il cerchio di Willis (abbreviato VK), grazie al quale viene effettuato un afflusso di sangue affidabile a questo organo.

Fondamentalmente, il cerchio di Willis (o arterioso) è un'anastomosi (connessione) di vasi sanguigni di forma ovale situati alla base del cervello..

Il sangue arterioso entra nel VC attraverso i seguenti vasi principali:

  • Arterie carotidi interne destra e sinistra - formano i vasi cerebrali anteriori in entrambi gli emisferi, collegati da un ponte vascolare.
  • Arterie vertebrali: dopo la fusione, viene creata una nave basilare spaiata, da cui partono due arterie cerebrali posteriori. Le arterie cerebrali posteriori sono collegate, a loro volta, con le arterie carotidi interne: si ottiene un sistema chiuso.

Le caratteristiche dell'anatomia del VC sono solitamente chiamate opzioni.

La versione classica del cerchio arterioso è chiusa, ha una forma simmetrica, che è formata dalle seguenti arterie:

  • PMA - cerebrale anteriore.
  • ZMA - cerebrale posteriore.
  • PSA - connettivo anteriore.
  • ZSA - collegamento posteriore.
  • ICA - assonnato interno (parte a forma di cuneo sopra).

Cause della malattia

È difficile determinare la causa esatta della malattia, poiché si tratta di un difetto congenito. Si ritiene che il fattore principale sia lo stile di vita inappropriato di una donna durante la gravidanza. Queste sono principalmente cattive abitudini di una donna incinta, come il fumo, la droga e l'uso di alcol..

L'aspetto della malattia può anche essere influenzato da ferite e contusioni di una donna durante la gravidanza. Se la futura mamma ha avuto una malattia grave (ad esempio influenza, rosolia, toxoplasmosi), ciò può contribuire allo sviluppo della malattia. Studi recenti hanno dimostrato che lo stress e la depressione durante la gravidanza possono contribuire a problemi alle arterie vertebrali.

Che ruolo gioca?

Il circolo di Willis è un meccanismo compensatorio dei disturbi emodinamici causati dalla struttura anatomica di una persona..

Il suo scopo è proteggere il cervello dalle interruzioni dell'afflusso di sangue quando il flusso sanguigno è disturbato in qualsiasi area..

Ad esempio, in un lato del cervello c'è il rischio di una ridotta erogazione del sangue associata a sottosviluppo vascolare congenito o compressione vascolare, ostruzione, ecc..

In una situazione del genere, il circolo di Willis aiuta. Cioè, le arterie dell'altra metà assumono il controllo, fornendo sangue attraverso i vasi di collegamento (collaterali).

Tenendo conto delle caratteristiche compensatorie del VC situato alla base del cervello, è difficile sottovalutare il suo ruolo nella circolazione sanguigna. Il suo valore aumenta più volte quando si verificano cambiamenti occlusivi (chiusura del lume) nei vasi. In questo caso, l'ulteriore prognosi, il volume del danno neuronale e la velocità di manifestazione dei sintomi dipendono proprio dalla qualità dell'anello arterioso..

Un cerchio classico formato correttamente farà fronte più facilmente alla consegna di sangue alle aree ferite rispetto a un cerchio con distruzione o completa assenza di vasi (o rami).

Riassumiamo

Il verdetto dei medici secondo cui le linee vascolari del cerchio di Willis hanno una struttura non standard non è sempre motivo di panico. Più della metà della popolazione mondiale ha un design così "patologico" dei vasi VC, tuttavia, vive una lunga vita senza avvertire manifestazioni negative a livello fisiologico..

Un tale verdetto dovrebbe diventare un certo incentivo per una persona a cambiare la sua attività di vita nella direzione corretta e corretta, un atteggiamento attento alla sua salute, visite preventive regolari ai medici e l'attuazione delle loro raccomandazioni.

Opzioni per il suo sviluppo

La struttura anatomica del cerchio di Willis ha vari schemi della struttura dei vasi sanguigni. La formazione dei vasi del cerchio avviene nell'utero.

I tipi più comuni di opzioni di sviluppo sono:

  • Triforcazione ICA posteriore: divisione dell'arteria carotide in tre rami. È osservato più spesso, fino al 30% di tutte le possibili anomalie. La condizione non è pericolosa se non c'è restringimento (occlusione) dei vasi, che può manifestarsi come mancanza di flusso sanguigno in alcune parti del GM.
  • L'ipoplasia (o sottosviluppo) di uno o due segmenti PAD, PSA o PMA - si verifica con una diminuzione del diametro o dei parametri dei vasi, si manifesta sotto forma di una diminuzione del flusso sanguigno e della nutrizione del cervello. Se non ci sono violazioni in altri reparti, il risarcimento avverrà completamente, senza la comparsa di sintomi.
  • L'aplasia della PCA è l'assenza o lo sviluppo estremamente debole dell'arteria connettiva. Più spesso visto nella parte posteriore del ring. Viene diagnosticata l'apertura completa o incompleta del cerchio. Le persone con questa anomalia sono automaticamente a rischio di sviluppare gravi patologie vascolari..
  • Aplasia della sezione anteriore (PSA) - la più sfavorevole, non c'è possibilità di compensazione dell'afflusso di sangue dai vasi dal lato opposto, poiché le arterie carotidi sono dissociate.
  • L'assenza di PSA o PCA è più spesso diagnosticata nella VC posteriore, c'è una perdita di interazione tra i rami delle arterie carotidi e, di conseguenza, una perdita delle funzioni compensatorie. Cioè, se necessario, è impossibile nutrirsi dal dipartimento sinistro a quello destro..
  • La fusione di due arterie in un'unica autostrada (nave): una deviazione può provocare lo sviluppo di malattie ischemiche.

Alcune persone possono avere una combinazione di diverse varianti dello sviluppo VC..

Segni di struttura anomala

La rilevazione dei segni di un circolo aperto di Willis e di altre patologie del sistema circolatorio del cervello in una fase precoce consente di trattare i disturbi in modo tempestivo. I sintomi di insufficienza vertebro-basilare in pazienti con anomalie nello sviluppo del sistema circolatorio si manifestano al minimo disturbo del flusso sanguigno nell'arteria vertebrale. Segni di processi ischemici cronici nel cervello, innescati da disturbi circolatori:

  • Mal di testa.
  • Capogiri, annebbiamento transitorio della coscienza.
  • Rumore, ronzio nelle orecchie.
  • Deterioramento delle capacità cognitive: memoria, attività mentale.
  • Disturbi del sonno e della veglia (insonnia notturna, sonnolenza durante il giorno).

Se si osserva una mancanza di flusso sanguigno nel bacino carotideo, il paziente può inoltre manifestare sintomi come intorpidimento, debolezza degli arti e disturbi del linguaggio. Se il deterioramento del flusso sanguigno si verifica nel bacino delle arterie vertebrali, compaiono i sintomi: atassia, compromissione della coordinazione motoria, difficoltà a mantenere il corpo in equilibrio. In presenza di tali sintomi, si consiglia di sottoporsi a un esame strumentale per identificare le cause delle violazioni.

Perché uno sviluppo sbagliato è pericoloso??

Le anomalie congenite possono creare gradualmente un'ostruzione dell'afflusso di sangue o segni di scompenso se le arterie sono sovraccariche.

Le conseguenze possono essere completamente catastrofiche: lo sviluppo di aneurisma, ictus emorragico o ischemico.

Anche i giovani possono sperimentare attacchi di emicrania ricorrenti..

Nella fascia di età più avanzata, gli aneurismi sono più comuni, provocati da patologie acquisite (aterosclerosi, infezioni da vasculite, sifilide).

L'aneurisma è un rigonfiamento sulla parete di un'arteria, lo sviluppo della patologia procede senza sintomi visibili. Il più delle volte localizzato all'interno del cerchio di Willis (nel PSA o PCA, sulla biforcazione dell'ICA e del BA) sullo sfondo della struttura asimmetrica dell'anello arterioso.

Con la formazione di un aneurisma, c'è il rischio di rottura della nave e, di conseguenza, emorragia cerebrale..

Sindromi cliniche causate da aneurismi dell'anello arterioso:

  • pseudotumoroso: i tessuti nervosi e il midollo sono compressi;
  • emorragica extracerebrale basale - dopo la rottura di una nave con emorragia subaracnoidea;
  • discircolatorio - con crescita lenta o con lo sviluppo di una forma di dissezione di aneurisma.

Le anomalie ramificate e la deformazione della forma (cerchio spezzato) si indeboliscono o portano alla perdita di compensazione in casi difficili (crisi ipertensive, tromboflebiti, spasmi, ecc.).

Come viene determinata l'idoneità al servizio militare??

Se si scopre che un giovane in età da tiro ha un'ipoplasia congenita delle arterie vertebrali, gli viene concesso un ritardo da sei mesi a un anno per condurre ulteriori esami in condizioni stazionarie.

I parenti temono giustamente l'impatto di un intenso sforzo fisico mentre prestano servizio nell'esercito

A seconda del grado della violazione identificata della pervietà delle arterie e dei sintomi cerebrali, il giovane può essere riconosciuto:

    di limitata idoneità con trasferimento alla riserva in tempo di pace - in caso di rare violazioni del transito; temporaneamente inutilizzabile - con i segni iniziali di un flusso sanguigno cerebrale insufficiente, in combinazione con altri sintomi, viene dato un ritardo per il trattamento; assolutamente inadatto - con sintomi più gravi, sottoposti a chirurgia di stent.

Non solo l'eliminazione della patologia, ma anche la considerazione del gruppo a rischio nella prevenzione delle malattie vascolari del cervello dipende dalla rilevazione tempestiva dei segni di ipoplasia. Il comportamento irresponsabile di alcune future mamme è un motivo serio per la prevalenza di difetti alla nascita, complicando la vita del bambino, limitando le sue aspirazioni e obiettivi in ​​età adulta.

Sintomi della comparsa di malattie

Il cerchio non chiuso di Willis, a differenza di altre arterie del GM, non è bilanciato dalla pressione del tessuto cerebrale.

Ciò può causare la comparsa dei seguenti sintomi:

  • spesso vertigini;
  • con una brusca rotazione del corpo, sorgono sensazioni spiacevoli;
  • forte mal di testa che gli antidolorifici non aiutano;
  • attacchi di emicrania, accompagnati da nausea, a volte vomito, foto e fonofobia.

I sintomi degli aneurismi di un anello arterioso aperto dipendono dalla posizione, dalle dimensioni e dalla natura della patologia, che nella maggior parte dei casi colpisce il sistema nervoso.

Quando l'aneurisma comprime i tessuti nervosi circostanti, il quadro clinico è costituito dai seguenti segni:

  • raddoppia negli occhi;
  • le pupille sono dilatate;
  • dolore nella parte interna dell'orbita dei bulbi oculari;
  • mal di testa.

In caso di aneurismi PSA (arteria comunicante anteriore), si aggiunge una compromissione della vista e dell'olfatto.

Se il circolo arterioso non è chiuso, quando l'aneurisma si rompe, compaiono sensazioni spontanee:

  • pesantezza alla testa;
  • nausea accompagnata da vomito;
  • rigidità nella colonna cervicale;
  • perdita temporanea della vista o incoscienza.

Le anomalie del circolo arterioso aperto aumentano il rischio di ictus ischemico, che è accompagnato da manifestazioni improvvise:

  • debolezza o intorpidimento dei muscoli su un lato del corpo;
  • confusione di coscienza;
  • disturbi della parola e della vista;
  • andatura barcollante;
  • vertigini;
  • discordanza dei movimenti;
  • cefalea.

A proposito di aneurisma

Spesso, gli aneurismi cerebrali sono localizzati nella cerchia di Willis. In giovane età, l'aneurisma è solitamente il risultato di una struttura anormale del cerchio.

Nelle persone in età matura, gli aneurismi del circolo di Willis nella maggior parte dei casi sono causati da una delle seguenti patologie:

  • aterosclerosi;
  • vasculite infettiva;
  • endoarterite sifilitica.

La causa principale di tutti questi problemi: un processo vascolare patologico che causa la distruzione della parete vascolare.

Per molto tempo, l'aneurisma non si manifesta in nulla, di regola, una persona impara a conoscere i problemi nel momento in cui l'aneurisma si rompe.

I sintomi di questa grave lesione includono torcicollo, nausea, vomito, mal di testa insopportabile, sensibilità alla luce intensa.

Prima una persona arriva in ospedale, maggiori sono le possibilità di sopravvivenza, poiché un aneurisma rotto provoca un grande rilascio di sangue, che può portare a una morte rapida.

Il divario viene suturato, dopo le necessarie misure terapeutiche, una persona vive una vita piena.

Metodi diagnostici

Di regola, le anomalie del circolo arterioso vengono alla luce inaspettatamente. Questo di solito accade con un esame dettagliato per la presenza di sintomi concomitanti (costantemente vertigini o mal di testa).

La diagnosi esatta delle deviazioni nello sviluppo del cerchio di Willis è stabilita esclusivamente dai metodi della ricerca strumentale:

  • RM, TC;
  • angiografia;
  • dopplerografia.

RM e TC

La risonanza magnetica (imaging a risonanza magnetica) è uno dei metodi diagnostici più accurati. Questo è il modo più sicuro per ottenere un'immagine dettagliata, che mostra la struttura del sistema vascolare del cervello..

L'essenza del metodo è l'uso di un campo magnetico e onde radio per fissare la reazione delle cellule GM al loro effetto.

La TC (tomografia computerizzata) è un metodo che utilizza la radiazione a raggi X. Questo studio consente di ottenere immagini più volumetriche fissate a diverse angolazioni. Questo metodo ha controindicazioni.

Angiografia

Questo è il metodo più comune utilizzato per valutare l'afflusso di sangue al cervello..

L'angiografia cerebrale consente di esaminare qualsiasi vaso nel maggior dettaglio possibile, il che lo rende una procedura insostituibile nella diagnosi delle malattie cardiovascolari.

Il principio del suo funzionamento è simile a una normale radiografia, con l'unica differenza che i vasi non sono visibili sulla radiografia, quindi devono essere contrastati. Per questo, durante l'angiografia, viene eseguita una puntura del vaso, quindi viene inserito un catetere, attraverso il quale viene iniettato un mezzo di contrasto radiopaco, che rifletterà la radiazione.

Grazie a ciò è possibile non solo ottenere un'istantanea della nave in esame, ma anche riprodurne l'immagine tridimensionale.

Ecografia Doppler

Anche l'ecografia Doppler dei vasi cerebrali (USDG) è uno dei principali metodi diagnostici.

Il principio del suo funzionamento è l'effetto delle onde ultrasoniche sulle cellule del sangue, riflettendosi da esse, le onde consentono di ottenere un quadro completo dei vasi e del flusso sanguigno al loro interno.

Con l'aiuto degli ultrasuoni, è possibile ottenere un quadro completo della struttura dei vasi sanguigni e delle arterie, della presenza di patologie in essi e della velocità del flusso sanguigno.

Metodi di trattamento della patologia

Non è richiesto il trattamento delle anomalie delle varianti evolutive del cerchio di Willis. La stragrande maggioranza delle persone non ha nemmeno la minima idea della propria presenza.

Devi curare malattie a cui possono portare. Le patologie del circolo arterioso appartengono al campo della neurologia. Pertanto, il corso della terapia con farmaci per normalizzare la circolazione sanguigna è prescritto da un neurologo.

Un corso terapeutico per patologie del circolo di Willis comprende:

  • Ingestione o iniezione endovenosa di farmaci per migliorare la circolazione sanguigna (Cavinton, pentossifillina).
  • Prescrizione di nootropi per migliorare il metabolismo cerebrale (Phezam, Vinpotropil, Nootropil).
  • Corso antiossidante (Mexidol, Citoflavina).
  • Il corso dei farmaci metabolici (Actovegin).
  • Terapia vitaminica, vitamine del gruppo B sono particolarmente utili.

L'autore dell'articolo: Dmitrieva Julia (Sych) - Nel 2014 si è laureata con lode presso la Saratov State Medical University intitolata a V.I. Razumovsky. Attualmente lavora come cardiologo presso 8 CGKB in 1 c / o.

Specificità e necessità di trattamento di diversi tipi di configurazione VC

Lo sviluppo non standard della cerchia di Willis rivelato a seguito dell'esame situazionale del corpo spesso non richiede un ricovero urgente del paziente o una terapia mirata. Se una persona non è preoccupata per le manifestazioni negative, i medici gli consiglieranno esclusivamente misure preventive volte a ridurre il rischio di sviluppare trombosi e aterosclerosi vascolare.

La prevenzione di queste malattie spesso consiste nell'eliminazione di fattori negativi di natura sociale e soggettiva, che includono il rifiuto delle dipendenze, la razionalizzazione della nutrizione, il mantenimento di una vita attiva, l'eliminazione di situazioni stressanti. Inoltre, dopo aver rilevato una formazione non standard dell'anello di Willis, il paziente dovrebbe essere più attento alla sua salute, sottoporsi regolarmente a visite mediche per non perdere il possibile sviluppo di complicanze e adottare misure urgenti per eliminarle..

Il trattamento viene fornito solo nei casi in cui lo stato dei vasi VC è fondamentale per la vita del paziente, principalmente con aneurismi. Con un aneurisma esistente, il paziente dovrà sottoporsi a un intervento chirurgico: intervento chirurgico per rimuovere la formazione, che viene eseguita per craniotomia, o installazione di una speciale spirale nel vaso danneggiato in anestesia locale, se l'aneurisma non ha raggiunto una dimensione critica in termini di parametri.


Articolo Successivo
I disturbi della conduzione intraventricolare sono pericolosi??