Linfonodo infiammato nella parte posteriore della testa: motivi per cosa fare


I linfonodi agiscono come una sorta di filtro per la linfa, che viene secreta dagli organi interni e da altre aree corporee. Una persona sana potrebbe anche non sapere dove si trovano i suoi linfonodi, perché in uno stato normale non possono essere percepiti.

Tuttavia, all'inizio del processo infiammatorio, puoi trovare una piccola palla sotto la pelle, ad esempio, sulla parte posteriore della testa. Ciò indica che una persona non sta bene con la salute..

È possibile che si sviluppi un'infezione nel corpo, che ha portato all'infiammazione del linfonodo. In ogni caso, si consiglia a una persona di visitare un medico per sottoporsi a un esame e scoprire la sua diagnosi.

Linfonodo infiammato nella parte posteriore della testa: cosa significa

L'infiammazione specifica o aspecifica del linfonodo nella parte posteriore della testa è chiamata linfoadenite..

Questo disturbo è caratterizzato dalla formazione di un nodulo sottocutaneo, dal suo dolore e dal malessere generale..

In alcuni casi, l'infiammazione può scomparire da sola non appena l'infezione scompare..

Tuttavia, nei casi più gravi, la malattia può progredire e provocare la comparsa di processi purulenti..

Gli agenti infettivi sono microrganismi e i loro prodotti di scarto. Penetrano nei nodi insieme alla linfa che lascia il fuoco primario.

Succede che al momento del rilevamento della linfoadenite, l'obiettivo primario è già scomparso, quindi non può essere identificato. Inoltre, non è raro che un'infezione entri nella rete linfatica attraverso danni alla mucosa o alla pelle..

La linfoadenite a valle può essere suddivisa in cronica e acuta. Il secondo tipo ha tre fasi di sviluppo: catarrale, iperplastica e purulenta.

All'inizio c'è iperemia della pelle sul nodo problematico, espansione dei seni e desquamazione dell'endotelio.

In caso di esito sfavorevole, una persona può aspettarsi la comparsa di pus nel nodo, nonché avvelenamento del sangue.

Ecco perché, se il linfonodo occipitale si è ingrandito, dovresti scoprire immediatamente le ragioni di questo fenomeno. Perché è importante diagnosticare e anche curare la malattia che ha causato la linfoadenite.

Sintomi

La linfoadenite ha una serie di sintomi difficili da perdere. Appaiono non appena inizia il processo infiammatorio..

Naturalmente, questi segni possono essere di diversa intensità a seconda delle caratteristiche del corpo del paziente, nonché delle cause della malattia..

Inoltre, non tutte le manifestazioni possono essere presenti, ma solo una parte di esse. In ogni caso, quando si sospetta un'infiammazione del linfonodo, è necessario consultare immediatamente un medico.

Sintomi di infiammazione:

  1. Aumento delle dimensioni dei linfonodi. Quando inizia il processo infiammatorio, puoi trovare un nodulo sotto la pelle. Si sente alla palpazione e può essere notato anche all'ispezione visiva. Il rigonfiamento può essere di diverse dimensioni, ma anche se si tratta di un pisello, indica comunque un'infezione nel corpo..
  2. Dolore. Il dolore può comparire durante la palpazione, così come quando si gira la testa. In uno stato calmo, di regola, il nodo non provoca sensazioni spiacevoli. Nota che se il dolore pulsa, questo indica la presenza di pus..
  3. Aumento della temperatura corporea. Spesso questo sintomo è accompagnato anche da brividi. Con questi sintomi, dovresti visitare immediatamente un medico. Inoltre, maggiore è la temperatura, più velocemente vale la pena cercare l'aiuto di uno specialista..
  4. Aumento della stanchezza, apatia, debolezza generale. I pazienti spesso notano questi sintomi di linfoadenite. Non sono i principali, ma completano solo i segni sopra..

Succede che una persona abbia un linfonodo ingrossato dopo l'influenza o la SARS. In una situazione del genere, molto probabilmente, il gonfiore scomparirà dopo un completo recupero da una malattia virale..

Tuttavia, è meglio non lasciare che questo problema vada da solo e iniziare la terapia corretta. In questo caso, sarà possibile garantire con precisione che la persona non dovrà affrontare complicazioni..

Possibili ragioni

L'allargamento dei linfonodi non si verifica quando una persona è completamente sana. Sono sempre causati da un'infezione, che può avere origini diverse..

Se un agente patogeno entra nel corpo umano, può portare a gonfiore del nodo e al suo dolore..

Se il problema ha interessato la regione occipitale, si verificano processi infiammatori nella regione della testa e del collo.

In medicina, la linfoadenite è divisa in due gruppi:

  • specifica
  • e non specifico.

Ora diamo un'occhiata a come differiscono l'uno dall'altro. Il tipo aspecifico è una reazione una tantum del corpo a una malattia, ad esempio, all'influenza oa un attacco regolare di batteri (infiammazione interna di tipo cronico). Un gruppo specifico è dovuto a disturbi più pericolosi che hanno manifestazioni individuali.

Ad esempio, la tubercolosi, l'AIDS, la mononucleosi possono agire come una tale malattia. L'allarme dovrebbe essere battuto nel caso in cui i linfonodi non passino per molto tempo.

Perché questo può parlare della progressione di un tumore o di una malattia oncologica.

Cosa può portare al gonfiore del linfonodo nella parte posteriore della testa:

  1. Infezioni batteriche. Ad esempio, streptococchi e stafilococchi. Con la riproduzione attiva dei batteri, si attiva l'immunità. Quando focolai di infezione hanno colpito la testa e il collo, il linfonodo può infiammarsi. Inoltre, gli agenti patogeni spesso penetrano attraverso graffi e tagli. I disturbi che provocano l'infiammazione includono angina, otite media, sinusite, carie e foruncoli..
  2. Micosi. Queste malattie si verificano a causa di funghi che possono essere localizzati sulla superficie della pelle. Diciamo che può essere licheni di diversi tipi. Per questo motivo, anche il linfonodo è in grado di ingrandirsi..
  3. Virus. Quando compare una malattia, viene attivata l'immunità, che può provocare una sensazione spiacevole nei linfonodi. Questo accade con l'influenza, la varicella, la corteccia e la mononucleosi. Spesso la causa è un sistema immunitario povero.
  4. Malattie sistemiche come la sifilide, la peste, la bucellosi e la tubercolosi.
  5. Tumori e processi oncologici. Possono essere diagnosticati dopo alcuni esami medici. Solo un approccio tempestivo e corretto alla terapia ti consentirà di ottenere un risultato positivo.

Nel migliore dei casi, l'infiammazione appare dovuta al fatto che l'immunità di una persona è ridotta o si osserva una carenza di vitamine durante la bassa stagione.

Tuttavia, per questo motivo, il recupero non richiederà molto tempo. Se il linfonodo fa male per molto tempo, non dovresti sperare che passi da solo. Un'urgente necessità di iniziare il trattamento farmacologico.

Come viene effettuato il trattamento

Ovviamente, il linfonodo gonfio stesso non dovrebbe essere trattato da solo. È importante identificare la fonte dell'infezione che ha causato il problema. Pertanto, avrai sicuramente bisogno di una diagnosi da uno specialista..

Sarà importante iniziare a trattare il disturbo che ha causato il processo infiammatorio. Diciamo, se è l'influenza, allora devi prenderti cura della sua terapia per ottenere il risultato desiderato..

Con un'infezione batterica, gli antibiotici devono essere prescritti per combattere il focolaio dell'infezione.

Potresti anche aver bisogno di farmaci che stimolano il sistema immunitario. Aiutano a ripristinare le difese del corpo.

Se la malattia è stata provocata da virus, saranno utili agenti antivirali..

Ti permetteranno di ottenere rapidamente il recupero e normalizzare le condizioni del linfonodo. In caso di infezione fungina, gli agenti speciali necessari, ad esempio, fluconazolo, terbinafina. Inoltre, possono essere prescritti farmaci antiallergici come la mebidrolina e la levocetrizina.

Come puoi capire, i metodi specifici di terapia dipendono direttamente dal tipo di diagnosi fatta dal medico. Perché è importante agire non sul nodo stesso, ma sul focus infettivo.

Quindi il trattamento darà risultati positivi. Non appena la malattia viene eliminata, il gonfiore e il dolore del linfonodo nella parte posteriore della testa scompariranno..

Si noti che se una persona continua la terapia per più di sei mesi e i linfonodi non tornano al loro stato normale, allora vale la pena iniziare un ulteriore esame.

Complicazioni

Se una persona non inizia a trattare la linfoadenite, potrebbe affrontare conseguenze negative..

Il principale è la comparsa di suppurazione, che porta alla perdita della capacità del sistema linfatico di combattere gli organismi nocivi..

Inoltre, il pericolo sta nel fatto che il nodo problematico potrebbe scoppiare e quindi la suppurazione si diffonderà. Se il pus finisce nel cervello, si verificheranno conseguenze irreversibili..

La linfangite è una delle complicazioni. In questo caso, tutte le parti del sistema linfatico sono interessate. L'area problematica non è limitata solo alla parte posteriore della testa, perché il problema si diffonde in tutto il corpo. Gonfiore e indolenzimento possono essere osservati su braccia, gambe e anche sul collo lungo il flusso linfatico.

Inoltre, possono sorgere complicazioni a causa del disturbo che ha causato i problemi con il nodo. Anche il mal di gola può portare a seri problemi di salute..

Ad esempio, può verificarsi sepsi, cioè avvelenamento del sangue. Nella migliore delle ipotesi, una persona dovrà sottoporsi a un trattamento serio ea lungo termine..

Tuttavia, ciò può essere evitato avviando la terapia in modo tempestivo, conducendo uno stile di vita sano e rafforzando il sistema immunitario..

Infiammazione dei linfonodi occipitali: cause e trattamento

L'infiammazione dei linfonodi nella parte posteriore della testa, come in qualsiasi altra parte del corpo, è chiamata linfoadenite. Indipendentemente dalla causa, la malattia è accompagnata da sintomi dolorosi associati a processi infiammatori nei nodi occipitali..

La linfoadenite non è una malattia indipendente nella maggior parte dei casi. Questo è quasi sempre il risultato di processi patologici nel corpo..

Il numero di linfonodi nell'area del collo e della testa è piuttosto elevato, poiché proteggono il cervello dalle infezioni. I linfonodi occipitali allo stato normale non si fanno sentire in alcun modo: non sono palpabili e non provocano dolore. Se i nodi in quest'area si infiammano, la persona inizia a provare disagio e persino dolore..

Cause di infiammazione dei linfonodi nella parte posteriore della testa

Il meccanismo scatenante della malattia sono sempre infezioni di varia origine che si diffondono nell'organismo. L'allargamento dei nodi si verifica in risposta a processi infiammatori nella testa e nel collo.

Nella pratica medica, la linfoadenite è divisa in due gruppi: specifica e non specifica.

  • L'infiammazione aspecifica dei linfonodi nella parte posteriore della testa ha una caratteristica comune: è la reazione del corpo a un attacco occasionale (ad esempio, l'influenza) o regolarmente ripetuto di batteri (ad esempio, infiammazione cronica degli organi interni).
  • La linfoadenite specifica è rappresentata da malattie sistemiche più gravi, ognuna delle quali ha manifestazioni speciali. Questa è sindrome da immunodeficienza acquisita, mononucleosi, tubercolosi. Se i linfonodi occipitali sono infiammati a lungo, ciò indica lo sviluppo di un tumore o di processi oncologici.

Consideriamo più in dettaglio le cause dell'infiammazione dei linfonodi cervicali:

1. Le infezioni batteriche sono causate dall'ingestione di streptococchi, stafilococchi, ecc. I batteri iniziano a moltiplicarsi negli organi colpiti, attivando il sistema immunitario. Se tali focolai batterici si trovano sul viso, sulla testa e sul collo, i linfonodi nella parte posteriore della testa, vicino alle orecchie, sotto la mascella si infiammano. I batteri spesso penetrano nelle lesioni cutanee: graffi, tagli da barba, ecc. Esempi di tali malattie sono:

  • otite media, laringite, sinusite;
  • angina;
  • stomatite, carie,
  • carbonchi, bolle.

2. Virus. Una volta nel corpo, i virus provocano una risposta immunitaria sotto forma di dolore nei nodi del sistema linfatico. Questo si manifesta quasi sempre con un'immunità ridotta. Le ragioni che possono causare dolore ai linfonodi sono le seguenti: influenza, raffreddore, varicella, morbillo, mononucleosi, rosa, licheni squamosi.

3. Micosi. Le malattie causate da funghi, anche se si trovano sulla superficie del cuoio capelluto o del corpo, a volte provocano la linfoadenite. Questi includono i seguenti tipi di licheni: tigna, multicolore, bianco.

4. Malattie sistemiche: peste, sifilide, tubercolosi, bucellosi.

5. Processi tumorali e sviluppo dell'oncologia.

Lo sviluppo della linfoadenite può provocare quasi tutte le malattie di natura infettiva o sistemica. In alcuni casi, la diminuzione dell'immunità, la carenza di vitamine durante la bassa stagione provoca anche un aumento e dolore ai linfonodi.

Sintomi

I sintomi della malattia si manifestano in modi diversi a seconda della causa e delle caratteristiche del corpo umano. Ma ci sono una serie di segni principali con cui è possibile determinare la presenza di infiammazione dei linfonodi..

Quando si diagnostica l'infiammazione dei linfonodi nella parte posteriore della testa, si distinguono i seguenti sintomi:

  • Aumentare. Con l'infiammazione, i linfonodi si ingrandiscono e talvolta possono risaltare sulla pelle sotto forma di rigonfiamenti. Inoltre, possono essere facilmente palpati a mano..
  • Dolore. Il dolore del linfonodo si manifesta durante il sondaggio, girando la testa. Se il dolore è pulsante, questo può indicare i processi di suppurazione..
  • Aumento della temperatura.
  • Apatia, stanchezza, deterioramento delle condizioni generali.

Quando il quadro clinico è accompagnato da un aumento della temperatura, dalla comparsa di brividi, è necessario cercare urgentemente un aiuto medico. Se le manifestazioni della malattia si sono verificate dopo un'influenza o un raffreddore, è molto probabile che i processi di ingrossamento dei linfonodi nella parte posteriore della testa si interrompano dopo il completo recupero dalla malattia sottostante.

Trattamento


Per un trattamento efficace, è necessario scoprire la fonte dell'infezione, che causa processi infiammatori nel corpo. Senza la diagnosi corretta, i medicinali non daranno l'effetto desiderato, poiché non influenzeranno il focolaio dell'infezione.

Se la linfoadenite è causata da un'infezione batterica, vengono prescritti antibiotici. A seconda del quadro clinico generale, possono essere utilizzati i seguenti farmaci: amoxiclav, clindamicina, ceftriaxone, benzilpenicillina.

A volte vengono prescritti farmaci per stimolare il sistema immunitario. Gli immunomodulatori sono necessari per ripristinare le difese dell'organismo: groprinosin, cymeven, laferobion, amiksin.

Gli agenti antivirali aiutano a far fronte più velocemente alle infezioni virali: aciclovir, rimandatina, liofilizzato, ridostina.

Se la causa del nodo ingrossato era l'infezione da un fungo, prima di tutto vengono prescritti farmaci antifungini: terbinafina, voriconazolo, fluconazolo.

Inoltre, possono essere prescritti farmaci antiallergici. Questi medicinali possono essere rilevanti sia per le infezioni fungine che per quelle batteriche: levocetrizina, mebidrolina.

Il trattamento per la linfoadenite specifica dipende dalla diagnosi principale e può differire in ciascun caso. Se entro sei mesi il trattamento non dà il risultato desiderato, i linfonodi occipitali non diminuiscono e il dolore è presente, ha senso riconsiderare la diagnosi e sottoporsi a un ulteriore esame.

Linfoadenite nei bambini

La linfoadenite nella parte posteriore della testa in un bambino è osservata più spesso che negli adulti. Il sistema immunitario che non si è ancora rafforzato è molto sensibile alla comparsa di batteri e virus. Durante una malattia infettiva e anche dopo il recupero, è possibile notare un aumento dei linfonodi nella parte posteriore della testa nei bambini. La probabilità di infezione è aumentata da graffi e altri danni alla pelle attraverso i quali l'infezione può penetrare nel corpo del bambino.

Il bambino dovrebbe essere esaminato da un medico quando:

  • i linfonodi occipitali sono ingranditi a lungo;
  • i nodi sono dolorosi non solo quando vengono premuti, ma anche quando si gira la testa;
  • la pelle nella parte posteriore della testa è arrossata e si avverte gonfiore;
  • il bambino ha la febbre alta;
  • il bambino ha regolarmente la temperatura subfebrilare (37 *).

È molto difficile fare una diagnosi da soli e, nel caso di un bambino, è pericoloso. Ci sono molte malattie in cui compaiono diverse forme di processi infiammatori dei linfonodi occipitali, quindi è importante esaminare il bambino in tempo per prevenire complicazioni.

Complicazioni


La linfoadenite negli stadi avanzati può manifestarsi mediante suppurazione dei nodi del sistema linfatico. Ci sono diversi aspetti negativi in ​​questa situazione. Innanzitutto, con la suppurazione, il sistema linfatico perde la sua capacità di distruggere i microrganismi dannosi nelle aree del corpo colpite. In secondo luogo, la suppurazione può diffondersi se il linfonodo scoppia.

La diffusione del pus ha conseguenze diverse, ma sono tutte molto gravi, soprattutto quando il suo focus è nella parte posteriore della testa. Se il pus entra nel cervello, avrà conseguenze irreversibili..

La linfangite è una grave complicanza. Questa è un'infiammazione del sistema linfatico di natura batterica, quando tutte le parti del sistema linfatico sono interessate. In questo caso, i linfonodi aumentano nel collo e in tutto il corpo e si infiammano i vasi linfatici e i capillari. C'è arrossamento e dolore lungo il flusso linfatico sulla pelle delle braccia e delle gambe, sul collo e nelle aree di accumulo dei linfonodi.

L'infiammazione dei linfonodi occipitali indica sempre altre malattie, a volte piuttosto gravi. Il trattamento tempestivo eliminerà rapidamente tali problemi. La prevenzione consiste in uno stile di vita sano e nel rafforzamento del sistema immunitario.

Linfonodi nella parte posteriore della testa: posizione, foto, cause e trattamento dell'infiammazione dei linfonodi occipitali in un bambino

I linfonodi svolgono una funzione protettiva, impedendo a virus e batteri di entrare nel corpo umano. L'allargamento dell'organo è un segnale allarmante che richiede una diagnosi immediata, l'identificazione della causa alla radice della patologia e l'inizio di un trattamento adeguato.

Ora soffermiamoci su questo in modo più dettagliato..

La posizione dei linfonodi nella parte posteriore della testa

Circa 600 linfonodi funzionano nel corpo umano. Sono sparsi in tutto il corpo. Tutti i linfonodi, indipendentemente dalla loro posizione, svolgono le stesse funzioni. L'organo funge da barriera ai microrganismi patogeni, impedendone la penetrazione nel corpo. Nei linfonodi, c'è una ritenzione di particelle estranee, microbi e cellule tumorali, che vengono con il flusso della linfa. L'organo produce immunoglobuline e linfociti. Inoltre, ha un effetto stimolante sulla moltiplicazione delle cellule del sangue. I linfonodi sono coinvolti nel processo di digestione, metabolismo di grassi, proteine ​​e carboidrati, nonché vitamine.

I linfonodi occipitali si trovano nella parte posteriore del corpo umano, al confine della testa e del collo. I vasi si trovano nella parte posteriore della testa. Normalmente, la dimensione dei linfonodi è di 5-10 mm. I linfonodi occipitali non sono palpabili. Esternamente, sono anche invisibili. La pressione sulla zona non provoca reazioni dolorose. Puoi vedere solo il linfonodo infiammato. È un nodulo sotto la pelle, la cui dimensione di solito supera 1 cm Per avere un'idea migliore di come appare il linfonodo occipitale in un bambino, vale la pena guardare la foto.

Cause di infiammazione dei linfonodi occipitali

Un linfonodo ingrossato è chiamato linfoadenite. Può essere specifico o non specifico. A seconda del tipo di problema, le malattie che lo causano possono differire. La linfoadenite aspecifica appare dovuta al fatto che il fulcro dell'infezione è nelle immediate vicinanze dei linfonodi. In questo caso, vale la pena parlare del corso dei processi cronici nel corpo, il cui elenco include:

  • ulcere trofiche;
  • carie;
  • otite;
  • faringite;
  • angina;
  • flemmone.

La linfoadenite specifica di solito provoca gravi malattie infettive. Può apparire sullo sfondo di morbillo, tubercolosi o mononucleosi. La leucemia può anche portare all'infiammazione dei linfonodi occipitali. La comparsa di linfoadenite può indicare che il bambino ha sviluppato una reazione allergica. La diminuzione dell'immunità può anche provocare un aumento del volume dei linfonodi occipitali. In alcune categorie di pazienti, un fenomeno simile si osserva durante le fasi terminali del cancro..

Se un bambino di età inferiore ai 5 anni ha un linfonodo occipitale ingrossato, ciò potrebbe indicare lo sviluppo di processi patologici nel tratto respiratorio. Attivando i filtri, il corpo inizia a combattere il processo infiammatorio. In questo caso, i principali sintomi della malattia possono essere assenti. Il periodo più pericoloso per l'insorgenza della patologia è l'età dai 5 ai 7 anni. Nei bambini più grandi, il rischio di suppurazione è ridotto del 50%.

Un graffio sul collo o altri danni alla pelle possono anche provocare un aumento del volume dei linfonodi. Un'infezione entra nel flusso sanguigno attraverso le ferite, che colpisce i filtri protettivi naturali nelle immediate vicinanze.

Lo sviluppo della carie porta spesso ad un aumento delle dimensioni dei linfonodi nella parte posteriore della testa. Se il bambino ha protuberanze sulla parte posteriore della testa e del collo, si consiglia di esaminare la cavità orale. Molto spesso, gli scolari hanno un problema simile. L'abuso di zucchero contribuisce alla progressione della carie.

Sintomi della malattia in un bambino

Se un bambino ha un'infiammazione dei linfonodi occipitali, compaiono protuberanze sulla parte posteriore della testa e del collo. La palpazione può essere molto dolorosa. Sensazioni spiacevoli in un bambino possono verificarsi senza pressione su un linfonodo teso. Questo indica il corso del processo acuto. La pelle non cambia aspetto. Tuttavia, potrebbe esserci un aumento locale della temperatura. I linfonodi possono ingrandirsi su 1 o 2 lati. Spesso, il processo di gonfiore dei linfonodi è accompagnato da ulteriori sintomi, il cui elenco include:

  1. Il bambino ha un aumento della temperatura corporea complessiva. È tormentato da brividi e febbre.
  2. Ci sono segni di intossicazione. Il paziente può rifiutarsi di mangiare e provare nausea. Le vertigini sono spesso presenti.
  3. L'area intorno ai linfonodi diventa rossa e si allenta al tatto. La persona avverte un dolore lancinante. Alla palpazione si sente un caratteristico scricchiolio, che ricorda una passeggiata sulla neve in una mattina gelida. Tutti i suddetti sintomi indicano la presenza di suppurazione..

L'infiammazione dei linfonodi può procedere senza ulteriori sintomi. In questo caso, compaiono protuberanze sul collo o sulla parte posteriore della testa del bambino. Non ci sono sintomi aggiuntivi. La palpazione potrebbe non essere spiacevole. Ciò potrebbe indicare un problema con gli organi vicini o un'infezione..

Va tenuto presente che l'infiammazione dei linfonodi non è una malattia indipendente. Sorge sempre sullo sfondo di altre patologie. Per riportare i linfonodi a uno stato normale, è necessario eliminare la malattia sottostante che provoca il loro ingrossamento.

Possibili complicazioni

La mancanza di un trattamento tempestivo aumenta il rischio di transizione dal processo infiammatorio alla sepsi generalizzata. Se ciò accade, le sostanze velenose e l'infezione stessa penetreranno nel flusso sanguigno. Ciò farà sì che virus e batteri entrino in tutte le cellule del corpo. Lo sviluppo del processo viene eseguito alla velocità della luce. I sintomi si accumulano molto rapidamente.

I linfonodi occipitali sono molto vicini al cervello. Nel tempo, l'infezione può penetrare nei suoi tessuti, che in futuro può portare alla comparsa di meningite. Questa è una malattia grave. Può portare a un intero elenco di conseguenze e persino alla morte del paziente. Pertanto, non vale la pena ritardare il trattamento della causa principale che ha causato l'aumento dei linfonodi nel bambino.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata all'allargamento dei linfonodi nella parte posteriore della testa nei bambini piccoli, nei pazienti con immunodeficienza e nelle donne in gravidanza. Tutte le suddette categorie di persone sono particolarmente suscettibili a qualsiasi tipo di infezione e hanno limitazioni su alcune procedure diagnostiche. Anche l'uso di farmaci per questi pazienti viene effettuato con restrizioni..

Diagnosi della causa principale

Se il bambino ha i linfonodi occipitali ingrossati, vale la pena contattare un terapista. La sintomatologia in rapido sviluppo è la ragione per la chiamata immediata di un'ambulanza. Prima di tutto, il medico farà un esame. Verranno quindi raccolte le anamnesi. Sulla base dei dati ricevuti, verrà presa la decisione di iniziare il trattamento o indirizzare il paziente a un altro specialista. Il terapista può ordinare di vedere un endocrinologo, otorinolaringoiatra, oncologo, chirurgo, ematologo o specialista in malattie infettive. Uno specialista di profilo stretto condurrà anche un esame e confermerà o negherà la diagnosi preliminare.

È obbligatoria un'analisi generale delle urine e del sangue. Ti consente di avere un'idea dello stato del corpo nel suo insieme e di identificare la presenza di infiammazione, nonché altri processi patogeni. Sulla base dei dati ottenuti, il medico sarà in grado di comprendere le ragioni dell'allargamento dei linfonodi e fare una diagnosi preliminare. Ulteriori ricerche lo confermeranno o lo negheranno. Oltre alle analisi generali, viene effettuato uno studio sulla composizione dell'espettorato.

Se non ci sono cause evidenti di infiammazione dei linfonodi, verrà eseguito uno studio strumentale. Se si sospetta la presenza di malattie oncologiche che si sviluppano nel torace o l'esclusione della tubercolosi, il paziente dovrà sottoporsi a controllo a raggi X e fluorografia.

Se i metodi diagnostici strumentali non hanno aiutato a capire la causa principale, può essere prescritta una biopsia dei linfonodi. Il contenuto viene preso per esame. Sulla base dei suoi risultati, verrà prescritto un ulteriore trattamento..

Trattamento dei linfonodi ingrossati nella parte posteriore della testa

Solo il trattamento della malattia sottostante può aiutare a ridurre le dimensioni dei linfonodi nella parte posteriore della testa. In nessun caso deve essere effettuato il riscaldamento. La regola si applica a tutti i linfonodi infiammati, compreso l'occipitale. Il riscaldamento non impedirà, ma piuttosto attiverà il corso del processo purulento. Può causare lo sviluppo di sepsi. Questa condizione è caratterizzata da un'elevata mortalità e richiede un trattamento di emergenza..

Il regime di trattamento dipende direttamente dalla patologia sottostante che ha causato l'allargamento dei linfonodi. Per riportare le loro dimensioni alla normalità e combattere il problema principale, è possibile utilizzare quanto segue:

  • antibiotici;
  • immunostimolanti;
  • farmaci antinfiammatori.

Il trattamento può essere effettuato a casa o in ospedale se i linfonodi sono ingrossati a causa di una malattia cronica. Per prescrivere un trattamento efficace, l'espettorato o la secrezione purulenta vengono coltivati ​​per rilevare la sensibilità agli antibiotici. In una situazione del genere, c'è un grande rischio che nel corso degli anni di trattamento, i microrganismi patogeni abbiano già sviluppato resistenza a una serie di farmaci..

Di solito, il trattamento viene effettuato con metodi conservativi. Tuttavia, se la malattia è avanzata, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico. L'apertura delle protuberanze sul collo e sulla parte posteriore della testa viene eseguita se si è formata una grave suppurazione. Durante l'operazione, il chirurgo eseguirà una piccola incisione attraverso la quale verrà rimosso il pus. Quindi la ferita risultante viene lavata con antisettici e viene posizionato il drenaggio. Tutto ciò contribuisce alla rapida guarigione della zona interessata. Nei casi più gravi è possibile eseguire la rimozione del linfonodo.

Terapia farmacologica

Prima di tutto, il trattamento dei linfonodi infiammati viene effettuato con l'aiuto della terapia farmacologica. Se viene selezionato in modo efficace, il problema può essere eliminato in 2-3 settimane. Malattie complicate o avanzate portano a un trattamento più lungo. La causa dell'infiammazione influisce anche sul termine. Con i linfonodi ingrossati, è possibile utilizzare quanto segue:

  • Arbidol, Acyclovir o Amiksin - usati per combattere i virus;
  • Amoxiclav o Ampicillina - usati per malattie causate da batteri;
  • Anaferon per bambini, farmaci aflubina o echinacea: i farmaci sono inclusi nel gruppo degli immunomodulatori;
  • Paracetamolo o Nurofen: aiutano a combattere l'infiammazione;
  • L-cet o Fenistil - sono inclusi nella categoria degli antistaminici.

La durata del ciclo di assunzione di antibiotici è solitamente di 10-14 giorni. La vittoria sulla malattia sottostante porta al fatto che i linfonodi tornano alla normalità.

I farmaci antinfiammatori possono essere prescritti in aggiunta o separatamente dagli antibiotici. Sono in grado di fermare il corso del processo infiammatorio, che ha provocato un aumento delle dimensioni dei linfonodi nella parte posteriore della testa. I farmaci sono prescritti dal corso. Di solito sono necessari diversi giorni prima che i sintomi si risolvano..

A volte vengono prescritti complessi multivitaminici. Aiutano a rafforzare il sistema immunitario, che successivamente porta a una diminuzione dell'infiammazione. Vitamine e microelementi possono migliorare il benessere del bambino e accelerare la sua guarigione. Di solito, per ottenere l'effetto è necessaria l'assunzione a lungo termine di complessi multivitaminici. Per rafforzare l'immunità del bambino e migliorare le condizioni generali del corpo, vale la pena assumere farmaci per 1-2 mesi.

Misure preventive

I linfonodi ingrossati sono più facili da prevenire che da curare. Come misura preventiva, gli esperti raccomandano di non scatenare malattie infiammatorie. I genitori dovrebbero assicurarsi che il bambino non faccia ipotermia. Non ignorare le vaccinazioni di routine. Anche il trattamento del raffreddore dovrebbe essere effettuato in modo tempestivo..

Linfonodi occipitali

I linfonodi occipitali sono formazioni connettive di tessuti linfoidi che collegano i vasi linfatici. Le funzioni principali dei nodi sono di filtrare la linfa, creare linfoidi, che impediscono la penetrazione delle infezioni nel cervello, la diffusione delle cellule tumorali. La filtrazione è dovuta ai globuli bianchi attivi che si accumulano nelle ghiandole.

I vasi della rete linfatica, provenienti dalle formazioni nella parte posteriore della testa, trasportano il fluido incolore alle ghiandole superiori del rachide cervicale, responsabili della lotta contro i microbi. Dopo aver eliminato l'infezione, la linfa passa nel flusso sanguigno, quindi le sostanze in eccesso vengono filtrate nel fegato. Quattro litri di linfa con le cellule del sangue scorrono attraverso la rete linfatica al giorno. Succede che i legami immunitari siano influenzati, il che porta ad un aumento dei nodi, infiammazione. L'infiammazione dei linfonodi è chiamata linfoadenite. La malattia è espressa dai sintomi del dolore.

Dimensioni normali

Sulla parte posteriore della testa possono esserci uno o tre nodi di forma ovale. La norma delle dimensioni non supera uno o due centimetri, ma a causa delle caratteristiche del corpo in alcune persone, sono più grandi senza patologie. I nodi ingranditi dalla natura mantengono la loro elasticità, struttura morbida e quando palpati si muovono liberamente sotto la pelle. In uno stato normale, i linfonodi non deformano la superficie del corpo, non possono essere percepiti, non causano disagio, non fanno male.

Cause di processi infiammatori

L'infiammazione dei linfonodi è acuta, cronica, purulenta e non purulenta. Un nodo leggermente allargato nella parte posteriore della testa non è sempre una deviazione, può funzionare più di altri. In medicina, la linfoadenite si trova specifica e non specifica. Non specifica è la risposta del corpo a un attacco regolare o periodico di batteri. Specifici sono gravi malattie autoimmuni. La causa principale della malattia sono le infezioni di varia origine che si sono diffuse in tutto il corpo e hanno causato l'infiammazione dei linfonodi.

Cinque cause di infiammazione dei nodi:

  1. Infezioni batteriche. La moltiplicazione dei batteri negli organi danneggiati innesca il sistema immunitario, se il fulcro della malattia è la testa o il collo, la parte occipitale dei nodi si infiamma. Con dentizione e malattie dentali, angina, laringite.
  2. Virus. Quando entra nel corpo, l'infezione provoca una risposta immunitaria, espressa dall'infiammazione dei nodi. Esempi di malattie: SARS, varicella, influenza.
  3. Micosi. Malattie causate da funghi e, nonostante la posizione, possono causare linfoadenite. Questi includono tigna, licheni bianchi e multicolori.
  4. Le malattie sistemiche possono anche ingrandire i linfonodi. Colpisce tutti i sistemi di organi, sono chiamati autoimmuni. Gli esempi includono la peste, la tubercolosi.
  5. Processi di gonfiore, comparsa di oncologia.

Sintomi di infiammazione

I sintomi delle malattie possono essere espressi in modi diversi a seconda delle caratteristiche dell'organismo e della causa. Ci sono quattro segni importanti di infiammazione che richiedono attenzione:

  1. Il sintomo principale è un aumento dei linfonodi su un lato o due contemporaneamente. Nei processi infiammatori i nodi aumentano, risaltano sul corpo e sono facilmente tentabili.
  2. Dolore alla palpazione o al movimento. Il dolore pulsante indica suppurazione..
  3. Febbre, nausea, vertigini e perdita di appetito.
  4. Deterioramento delle condizioni generali del corpo.

Se i linfonodi occipitali sono acutamente infiammati, compaiono i sintomi:

  • nausea;
  • dolore pulsante;
  • perdita di appetito;
  • vertigini;
  • febbre, brividi;
  • aumento della temperatura.

Se hai questi sintomi, devi cercare urgentemente assistenza medica..

Diagnostica

I linfonodi occipitali ingranditi sono le conseguenze di varie malattie; per determinare una diagnosi accurata è necessaria una diagnostica complessa. Il primo della lista è l'esame e la palpazione dei nodi. Un medico esperto in questa fase esprimerà già una diagnosi presuntiva. Dopo che il paziente è stato inviato per la ricerca per chiarimenti.

  1. Il primo studio è una radiografia, che consente di trovare i cambiamenti e dove si trovano i focolai della malattia.
  2. Quindi vanno per un'ecografia, dove viene determinata la scala dei tessuti interessati.
  3. La TC e la risonanza magnetica aiutano il medico a studiare i cambiamenti dei tessuti molto meglio dei raggi X..
  4. Su una biopsia, il materiale viene prelevato per uno studio dettagliato.
  5. Viene eseguito un esame del sangue generale, viene determinata la presenza di processi infiammatori e cellule maligne nel corpo.

In base ai risultati della diagnosi, viene fatta una diagnosi, viene prescritto un ulteriore trattamento..

Complicazioni

Più spesso, la linfoadenite occipitale è colpita da un bambino di 5-8 anni con un'immunità ancora fragile, sensibile alla penetrazione di batteri e virus nel corpo. I linfonodi ingrossati nei bambini sono visibili durante la malattia e dopo il recupero. Pertanto, i bambini sono solitamente soggetti a complicazioni.

La linfoadenite in uno stato trascurato si manifesta spesso nella suppurazione dei nodi, che porta a una perdita della capacità di filtrare il sistema linfatico e alla continuazione della suppurazione fino allo scoppio del nodo.

Se il fulcro della malattia si trova nella parte posteriore della testa, la diffusione del pus porta a gravi conseguenze. Se il pus entra nel cervello, può essere fatale. La linfangite è famosa per gravi complicazioni, quando l'intero sistema linfatico è interessato. Tutti i linfonodi e i vasi linfatici si infiammano, al posto del gruppo di nodi compaiono rossore e indolenzimento.

Linfoadenopatia

La linfoadenopatia è un ingrossamento dei nodi o del sistema linfatico senza infiammazione. È considerato un segno di grave malattia, spesso di natura oncologica. Può formarsi ovunque nel corpo e influenzare gli organi interni.

Per fare questa diagnosi, è necessario condurre analisi di laboratorio e strumentali. La malattia ha diversi tipi: locale, regionale e totale. Nel primo caso, un linfonodo del gruppo regionale aumenta, nel secondo caso diversi nodi e, nel secondo, un numero di gruppi aumenta contemporaneamente. Una visione locale in assenza di trattamento può svilupparsi in una visione regionale e totale.

Il quadro clinico della linfoadenopatia

  • Linfonodo ingrossato.
  • Nessun dolore.
  • Gonfiore dei tessuti.
  • Aumento della sudorazione.

Se la malattia è accompagnata da infiammazione, il quadro clinico si presenta così:

  • Linfonodo ingrandito.
  • Forte dolore.
  • Prurito, arrossamento della pelle.
  • Un aumento della temperatura nel sito di un linfonodo infiammato.
  • Possibile accumulo di pus.
  • Formazione di conglomerati.

Malattie associate alla linfoadenopatia

Le malattie provocate dalle infezioni sono una causa comune di infiammazione dei linfonodi della testa. Esempi di tali malattie sono:

  • Rosolia. Espresso da una lieve eruzione cutanea, linfoadenopatia nella parte posteriore della testa.
  • Morbillo. La malattia più contagiosa trasmessa dalle goccioline trasportate dall'aria si esprime sotto forma di: intossicazione, febbre, infiammazione delle vie respiratorie, eruzione cutanea.
  • Patologia d'organo ORL. I più comuni: otite media, tonsillite, sinusite, che sono più comuni nei bambini. Non dimenticare, la malattia è probabile in un adulto.
  • Infezioni del cuoio capelluto. Questo include seborrea, funghi, pidocchi.

Quali medici aiuteranno?

Prima di iniziare il trattamento dei nodi occipitali, è necessario trovare la causa dell'aumento, da cui dipende il metodo di ulteriore trattamento. Consulta un terapista, il medico condurrà un esame, deciderà se scrivere un rinvio a specialisti ristretti:

  • Un medico di malattie infettive esamina il paziente, determina la presenza di morbillo o rosolia e seleziona un trattamento individuale.
  • Un oncologo è specializzato in tumori cancerosi e conseguenze. Con la linfoadenopatia occipitale, sono possibili metastasi da tumori cerebrali. In base allo stadio e alla diffusione del processo, viene selezionato il trattamento. Le più comunemente utilizzate sono le radiazioni e la polichemioterapia..
  • Il chirurgo è specializzato nel trattamento della suppurazione dei linfonodi. Rimuove i contenuti patologici dal fuoco dell'infiammazione, aiuta anche se il metodo farmacologico non dà frutti.

Trattamento dei linfonodi occipitali infiammati

Quando si tratta l'infiammazione dei linfonodi occipitali, l'obiettivo principale è eliminare la malattia che l'ha causata. In base all'età del paziente, alle patologie e al grado del loro sviluppo, viene prescritto il seguente trattamento:

  • Trattamento conservativo. Di norma vengono prescritti farmaci antivirali o antibiotici con una vasta gamma di azioni, ma più spesso al paziente vengono prescritti farmaci che rafforzano il sistema immunitario.
  • Drenaggio dei linfonodi. Se il nodo cervicale posteriore è infiammato e si sviluppa suppurazione, l'intervento chirurgico non può essere evitato; durante la procedura, i nodi vengono puliti dalla suppurazione.
  • Rimozione dei linfonodi o linfoadenectomia. La terapia viene eseguita esclusivamente in casi estremi, quando non esiste altra via d'uscita se non la rimozione delle aree colpite. In particolare, quando un organo del sistema linfatico e il vaso che vi si reca non sono in grado di svolgere le proprie funzioni a causa di un processo infiammatorio altamente sviluppato e rimane solo il guscio degli organi.
  • Metodi di fisioterapia. Viene utilizzato come trattamento aggiuntivo che potenzia la terapia principale e migliora le condizioni generali del paziente. Il corso di fisioterapia dura fino a due settimane.
  • Corsi vitaminici. La funzione principale del corso è mantenere le condizioni generali. Assegnato individualmente.
  • Etnoscienza. È prescritto esclusivamente da un medico, poiché l'automedicazione non aiuta a sbarazzarsi della causa principale e spesso porta a conseguenze disastrose. Il decotto di rosa canina viene solitamente utilizzato per la sua capacità di alleviare l'infiammazione e normalizzare il flusso linfatico attraverso il corpo..

Durante il trattamento e il recupero, una persona deve aderire al riposo a letto, evitare sforzi fisici pesanti. È impossibile applicare impacchi, riscaldare i nodi infiammati sulla parte posteriore della testa, a causa di tali azioni, le condizioni del paziente sono aggravate.

Le forme acute di linfoadenite sono più comuni nei bambini di età compresa tra cinque e otto anni, durante questo periodo l'immunità del bambino non è sufficientemente sviluppata per combattere l'infezione.

L'infiammazione dei linfonodi occipitali è la risposta del corpo alla comparsa di un processo infiammatorio. Per riportare i nodi al loro stato normale, è necessario eliminare la causa dell'infiammazione. Per determinare, è necessario consultare un medico e sottoporsi a un corso diagnostico completo, ricevere raccomandazioni per il trattamento. Dopo averlo superato, lo stato dei legami immunitari viene normalizzato. Se la malattia viene rilevata nelle prime fasi, ciò semplificherà notevolmente il trattamento. Per evitare problemi con i linfonodi, dovresti condurre uno stile di vita sano, mantenere il tuo corpo in ordine e rafforzare il tuo sistema immunitario.

Ingrandimento dei linfonodi occipitali negli adulti e nei bambini

Tutti i contenuti di iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Tieni presente che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili a tali studi.

Se ritieni che uno dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

  • Codice ICD-10
  • Le ragioni
  • Patogenesi
  • Sintomi
  • Complicazioni e conseguenze
  • Diagnostica
  • Cosa deve essere esaminato?
  • Come esaminare?
  • Trattamento
  • Chi contattare?
  • Prevenzione
  • Previsione

I linfonodi occipitali si trovano nella parte posteriore del collo. In uno stato sano, non sono affatto visibili esternamente e non possono essere percepiti. Ma come risultato del processo infiammatorio, si verifica un aumento dei linfonodi occipitali, a seguito del quale compaiono piccole protuberanze arrotondate sulla parte posteriore del collo che, se rilevate, possono diventare molto dolorose. In alcuni casi, il dolore si verifica senza pressione sull'area infiammata: questo è un segno di un decorso acuto della malattia.

Codice ICD-10

Cause dell'allargamento dei linfonodi occipitali

La linfoadenite può assumere una forma specifica o non specifica. La violazione del primo tipo è un sintomo di varie gravi patologie infettive. Tra loro ci sono come:

Inoltre, i linfonodi possono ingrossarsi a causa dell'artrite reumatoide o della leucemia..

La forma aspecifica di linfoadenite si sviluppa a causa del fatto che il fuoco infettivo si trova vicino ai linfonodi della parte occipitale. Il loro aumento è solitamente provocato da processi cronici come flemmone, carie dentale, tonsillite o una forma cronica di faringite. Inoltre, l'otite media o l'ulcera trofica possono essere la causa..

La linfoadenite a volte è un segno di allergie o, viceversa, una diminuzione dell'immunità. In alcuni casi, questo sintomo si osserva nei malati di cancro (nella fase terminale).

I linfonodi nella parte posteriore della testa possono anche aumentare per i seguenti motivi: a causa della rosolia, un processo infettivo nel cuoio capelluto (con funghi, foruncoli, eruzioni purulente) e in alcuni casi anche a causa dei pidocchi.

Ulteriori motivi per l'aumento di l / u sono eczema, streptoderma o una forma allergica di dermatite.

Patogenesi

I linfonodi sono gli organi periferici del sistema immunitario, che sono costituiti da una varietà di cellule e sono collegati con l'aiuto dei vasi linfatici in uscita e in ricezione, nonché dei postcapillari, con il sistema circolatorio. Con l'aiuto dei fibroblasti e dei loro derivati ​​(cellule a rete) si forma una struttura di supporto. Istociti, macrofagi intraepidermici e dendriti sono cellule molto importanti per l'organismo che svolgono la funzione di risposta immunitaria.

I follicoli linfoidi sono principalmente cellule B. I noduli linfoidi primari sono colonizzati da linfociti B che trasportano molecole IgM e IgD e inoltre da aiutanti delle cellule T anche prima che inizi la stimolazione antigenica. I noduli linfoidi di tipo secondario si formano a causa della comparsa di uno stimolo antigenico. Contengono un centro germinale, che include linfociti B attivi, fagociti mononucleari, FDC e aiutanti.

Le aree interfollicolari e, oltre a esse, le aree paracorticali sono formate principalmente da cellule T. La co-locazione di molti dendriti, fagociti mononucleari, linfociti e macrofagi intraepidermici consente al linfonodo di funzionare come l'elemento principale di una struttura specifica che unisce questi tipi di cellule. È lei che forma l'efficace risposta immunitaria umorale-cellulare del corpo.

I linfonodi possono ingrandirsi a causa di tali fattori:

  • un aumento del numero di fagociti e linfociti mononucleati benigni come risultato della risposta immunitaria del corpo all'antigene che si è manifestato;
  • a causa della penetrazione delle cellule del processo infiammatorio a causa di infezioni che si diffondono ai linfonodi;
  • moltiplicazione di fagociti mononucleari maligni e linfociti in situ;
  • infiltrazione di metastasi l / y di un tumore maligno;
  • infiltrazione di fagociti mononucleari, che vengono caricati con prodotti di decadimento dovuti allo sviluppo di varie malattie da accumulo.

Sintomi di un ingrossamento dei linfonodi occipitali

La pelle nella posizione del linfonodo esternamente rimane invariata, ma la temperatura locale in quest'area aumenta. Oltre a unilaterale, c'è anche un allargamento bilaterale dei linfonodi nella regione occipitale. Di solito, con un processo simile, si osservano le seguenti manifestazioni:

  • iniziano i brividi o la febbre, la temperatura aumenta;
  • si verificano sintomi di intossicazione: perdita di appetito, vertigini, nausea grave;
  • a causa della suppurazione, si osserva arrossamento nell'area intorno al linfonodo e la pelle si sente sciolta alla palpazione. La pressione provoca dolore lancinante e un forte scricchiolio nell'area.

A causa del fatto che la linfoadenite non è una patologia indipendente e si manifesta solo come un sintomo secondario, oltre a queste manifestazioni, si possono anche osservare i segni della malattia sottostante, completando il quadro clinico.

Ingrandimento dei linfonodi dietro l'orecchio e occipitali

L'aumento dei linfonodi dietro l'orecchio si verifica a causa del maggiore carico su di essi. Ciò è dovuto alla necessità di trattenere e distruggere le cellule del tumore emergente o del processo infettivo in via di sviluppo. Allo stesso tempo, possono essere sentiti: si sentono come noduli densi di diverse dimensioni. In questo caso, le adenoidi con le tonsille e il timo, che possono anche aumentare, combattono anche l'infezione..

Ingrandimento dei linfonodi occipitali nei bambini

Nei bambini, i linfonodi nella parte posteriore della testa di solito aumentano a causa di varie infiammazioni che si sviluppano nel cuoio capelluto (osteomielite della volta cranica, vari funghi o foruncoli, eruzioni purulente). Un aumento in questo gruppo di l / a si verifica anche quando un bambino sviluppa la rosolia..

Ingrandimento dei linfonodi occipitali negli adulti

L'allargamento dei linfonodi nella parte occipitale negli adulti si verifica abbastanza raramente (a meno che non sia dovuto a un processo infettivo in quest'area). Se questo non viene osservato, molto probabilmente, la causa è una linfoadenopatia generalizzata (ciò può verificarsi a causa dell'infezione da HIV).

Complicazioni e conseguenze

Se al paziente non viene fornito il trattamento tempestivo corretto, il processo infiammatorio può svilupparsi in sepsi generalizzata. In questo caso, le sostanze tossiche e le infezioni entrano nel flusso sanguigno, a seguito del quale vengono rapidamente trasportate a tutte le cellule del corpo. Questo processo si sviluppa alla velocità della luce e l'aumento dei sintomi della malattia si verifica molto rapidamente..

Poiché i linfonodi sono vicini al cervello, lo sviluppo della meningite può essere una conseguenza del loro ingrossamento. Questa malattia è molto grave: comporta molte gravi complicazioni e in molti casi porta alla morte..

Diagnostica dei linfonodi occipitali ingrossati

Dopo aver identificato un aumento dei linfonodi, dovresti consultare immediatamente un medico. E se l'aumento delle manifestazioni della malattia si verifica rapidamente, il paziente ha un malessere generale e la temperatura aumenta bruscamente - dovresti, senza indugio, chiamare un'ambulanza.

La diagnosi della malattia con manifestazioni di linfoadenite inizia con una procedura di esame esterno, che viene eseguita da un medico. Dovrebbe anche prendere una storia.

Analisi

Se la natura della patologia non può essere identificata utilizzando metodi strumentali, i medici prescrivono una biopsia del linfonodo ingrandito a causa della malattia. Segue lo studio del contenuto ripreso. Inoltre, il sangue viene prelevato per l'analisi.

Diagnostica strumentale

In assenza di ragioni così evidenti per l'aumento di l / a, come il morbillo o la tonsillite, viene eseguita la diagnostica strumentale per determinare il fattore scatenante della malattia. Possono essere necessari raggi X o fluorografia per escludere il cancro dello sterno o la tubercolosi.

Cosa deve essere esaminato?

Come esaminare?

Chi contattare?

Trattamento di un ingrossamento dei linfonodi occipitali

Con un aumento dei linfonodi occipitali, è necessario trattare non questo sintomo stesso, ma la malattia sottostante che lo ha provocato. In attesa dell'arrivo del medico, si consiglia di applicare un impacco freddo sul sito dell'infiammazione e anche, se necessario, di assumere un medicinale analgesico e antipiretico. Va ricordato che è severamente vietato riscaldare i linfonodi, poiché ciò può attivare il processo purulento, che si traduce nello sviluppo di una complicanza molto pericolosa: la sepsi.

Medicinali

Nel trattamento di malattie che causano un aumento dei linfonodi occipitali, vengono utilizzati farmaci di diverse categorie farmacologiche: farmaci antinfiammatori, antibiotici, nonché farmaci immunomodulatori, ecc..

Di solito, i linfonodi sono ingranditi a causa di un processo infettivo, che deve essere trattato con antibiotici. L'uso di questi prodotti normalizza rapidamente le loro dimensioni, eliminando l'infiammazione..

Quando la causa dell'aumento non può essere determinata, i medici prescrivono un ciclo di antibiotici da bere (non più di 10 giorni). Se le condizioni del paziente migliorano e le dimensioni dei linfonodi diminuiscono, questo è considerato un fattore che conferma la natura batterica della patologia.

Nel caso in cui i linfonodi siano aumentati a causa di una reazione allergica, è necessario escludere qualsiasi contatto con allergeni e iniziare a bere antistaminici.

Gli antibiotici, che vengono utilizzati attivamente nelle prime fasi della malattia, sono farmaci che possono rallentare il processo infiammatorio. I seguenti farmaci sono considerati i più efficaci: Amoxicillina, Flemoxin e Amoxilav e, inoltre, Ceftazidima, Ceftriaxone e Ampicillina. Il corso di trattamento con questi farmaci dura circa 10-14 giorni. Questo è spesso sufficiente per rallentare l'infiammazione. Parallelamente a ciò, viene trattata la malattia sottostante..

Trattamento operativo

Se i linfonodi stanno suppurando, è possibile eseguire un intervento chirurgico. Con l'aiuto delle operazioni, le conseguenze della linfoadenite purulenta vengono eliminate: vengono aperti ascessi e adenoflegmon e, inoltre, la rimozione del pus e il drenaggio delle ferite.

Prevenzione

Come prevenzione della linfoadenite, lo sviluppo di processi infettivi dovrebbe essere prevenuto in modo tempestivo, il traumatismo (la comparsa di varie ferite e lesioni) dovrebbe essere prevenuto e, inoltre, le patologie infiammatorie purulente dovrebbero essere trattate correttamente e in tempo.

Previsione

L'allargamento dei linfonodi occipitali nella fase iniziale e con un trattamento tempestivo e corretto ha generalmente una prognosi favorevole. Ma quando compaiono complicazioni dovute a un trattamento inopportuno, soprattutto se è iniziato lo sviluppo della sepsi, la prognosi peggiora, è possibile anche un esito letale.


Articolo Successivo
Bilirubina: il tasso di pigmento diretto, indiretto e totale nel sangue