Come curare i linfonodi


Il sistema linfatico di ogni persona è dotato di stazioni speciali in cui la linfa viene filtrata da sostanze tossiche - i linfonodi. Queste formazioni sono di forma rotonda o ovale e possono raggiungere dimensioni superiori a 50 mm. Bypassando tali filtri, la linfa viene eliminata non solo dai batteri che sono entrati nel flusso sanguigno, ma anche dai loro prodotti di scarto. In alcuni casi, le cellule tumorali vengono trattenute nei nodi. Quando un agente infettivo entra nel corpo, le formazioni per filtrare la linfa possono aumentare significativamente di dimensioni, dolore, arrossamento o peggioramento. Le raccomandazioni su come trattare i linfonodi dipenderanno dal motivo per cui quegli organi periferici diventano dolorosi..

Molto spesso, i linfonodi ingrossati che non sono dolorosi non richiedono alcun trattamento. Tuttavia, accade che i linfonodi dietro l'orecchio, sul collo o in un'altra parte del corpo non solo cambino di dimensioni e diventino dolorosi, ma si deteriorino.

Il trattamento dei linfonodi ingrossati deve essere iniziato con i seguenti sintomi:

  • si avverte un forte dolore alla palpazione;
  • c'è un edema pronunciato nell'area interessata;
  • i nodi sporgenti possono essere visti durante l'ispezione visiva;
  • la pelle intorno ai siti di filtrazione linfatica diventa rossa;
  • il disagio è pulsante.

I siti di filtrazione linfatica situati sotto la mascella, come i linfonodi situati in altre aree del corpo, possono contenere cellule maligne. Ciò accade quando il corpo ha una malattia oncologica (cancro). Questa situazione richiede un approccio molto serio al trattamento. Per escludere la presenza di cellule tumorali nei linfonodi, è necessario visitare un medico e fare dei test.

Uno dei motivi per cui i linfonodi possono ferire e ingrandirsi è la reazione del corpo a un allergene. In una tale situazione, gli antistaminici, ad esempio "Loratadin", appartenente alla seconda generazione di farmaci, aiuteranno a far fronte a sintomi spiacevoli. Il farmaco non ha un effetto sedativo e arresta rapidamente la reazione allergica.

Farmaci antibatterici

Quando un'infezione da stafilococco o streptococchi entrano nel corpo, può verificarsi linfoadenite, un processo infiammatorio che è spesso accompagnato da suppurazione. Molto spesso, i nodi inguinali sono colpiti, puoi anche notare che il linfonodo sotto il braccio è diventato doloroso. Quando si sceglie come trattare i linfonodi ingrossati in diverse parti del corpo, è necessario prestare attenzione a dove si verifica esattamente il processo infiammatorio in una persona. Un ruolo importante nella scelta di un corso terapeutico è giocato dal benessere generale del paziente..

Ciò che inizia - otite media o tonsillite, è anche segnalato da un cambiamento nell'aspetto dei linfonodi che si trovano dietro le orecchie. Se il linfonodo sotto la mascella è infiammato, la prima cosa da fare è esaminare attentamente la cavità orale. In questo caso, il sistema linfatico tornerà al suo stato normale solo dopo la rimozione del focus dell'infezione batterica. È necessario trattare il processo infiammatorio nell'orecchio medio con gocce speciali, che l'otorinolaringoiatra prescriverà. Ad esempio, può essere il farmaco italiano Anauran.

Nei bambini, i linfonodi infiammati si trovano più spesso sotto il mento. Ciò è dovuto al fatto che i giovani pazienti sono più suscettibili alle infezioni orali. L'infiammazione della mucosa della faringe può essere eliminata utilizzando entrambi i farmaci in forma di compresse e aerosol. Un agente antibatterico "Hexoral", compresse "Lizobact" o "Grammidin" sono adatti come medicina locale..

Puoi saperne di più sul trattamento dei nodi localizzati nella regione del collo leggendo l'articolo sul trattamento dei linfonodi cervicali.

I linfonodi ingrossati causati dall'infiammazione delle orecchie o della gola richiedono antibiotici. Molto spesso, ai malati vengono prescritti farmaci che compongono la serie di penicilline, ad esempio "Amoxicillina". Per i pazienti che hanno una reazione allergica alla penicillina, vengono selezionati farmaci antibatterici di altri gruppi, ad esempio il macrolide.

Quasi il 100% dei gatti domestici sono portatori di Bartonella, un batterio che causa ingrossamento dei linfonodi.

Succede che il sistema linfatico reagisce alla saliva di un animale domestico che è entrato nel corpo. Il processo infiammatorio in una tale situazione è dovuto all'attività vitale di un batterio chiamato bartonella. È possibile normalizzare un linfonodo infiammato, su cui si è formata suppurazione, sottoponendosi a un ciclo di terapia antibiotica.

Trattamento antivirale

In una situazione in cui i linfonodi sono ingrossati sulla testa, la causa del processo infiammatorio può essere una malattia della gola o dell'orecchio. Inoltre, l'infezione da herpes, che colpisce la mucosa del naso o della bocca, è spesso un fattore provocante. Notando i sintomi dell'herpes, puoi usare il farmaco "Acyclovir" sotto forma di un unguento o compresse. Per prevenire una reazione tangibile dei linfonodi a questo processo, il trattamento deve essere avviato quando si verificano prurito e formicolio nell'area interessata. La comparsa di vesciche sulla pelle indica che la terapia non è stata iniziata in tempo.

L'unguento Panavir, approvato per l'uso negli adulti (a partire dai 18 anni), ha anche un buon effetto terapeutico. Spesso, i linfonodi fanno male sullo sfondo di malattie come influenza, scarlattina, rosolia o morbillo. Le malattie virali che causano l'infiammazione nei linfonodi non sono raccomandate per essere trasportate sulle gambe. Si consiglia a un paziente con diagnosi di infezione virale respiratoria acuta o malattia più grave di rimanere a letto.

Per prevenire una reazione dei linfonodi, è necessario evitare il contatto con amici che sono malati di un'infezione respiratoria acuta. Quando si visitano luoghi affollati durante un periodo di elevata morbilità, la mucosa nasale deve essere trattata con un unguento ossolinico. Inoltre, non dovresti andare a lavorare senza essere stato curato per alcuna malattia. La fragile difesa immunitaria contribuisce alla penetrazione dei virus nel corpo, il che significa che c'è un'alta probabilità che il sistema linfatico reagisca.

Si consiglia di iniziare a prendere farmaci antivirali, ad esempio, farmaci "Kagocel" o "Viferon" entro e non oltre il secondo giorno dopo l'inizio della malattia. Altrimenti, la terapia non porterà il risultato atteso..

Trattamento non farmacologico

I linfonodi ingrossati sotto la mascella possono essere trattati con successo a casa.

Oltre al trattamento principale, è necessario rafforzare il sistema immunitario. Una persona che ha costantemente problemi con i linfonodi ha bisogno di mangiare bene. È possibile ripristinare le difese del corpo, necessarie per resistere attivamente alle infezioni, non solo con l'aiuto di un'alimentazione migliorata, ma anche con un apporto aggiuntivo di vitamine. Inoltre, vari preparati a base di erbe contribuiscono a rafforzare le difese immunitarie..

Per pulire rapidamente il corpo dalla microflora patogena, è necessario consumare molti liquidi

In caso di infiammazione dei linfonodi sottomandibolari, dell'orecchio o della cervice uterina, trattare la gola con una soluzione antisettica preparata a casa aiuta a far fronte alla linfoadenite batterica. A tale scopo, è adatto un decotto di fiori di camomilla o una compressa di furatsilina sciolta in acqua calda. La pulizia meccanica della gola contribuisce alla rimozione precoce dei microrganismi uccisi dai farmaci.

L'infiammazione dei noduli nel sistema linfatico non può essere curata usando il calore. Nella maggior parte dei casi, la causa dell'allargamento dei nodi è un potente attacco del corpo da parte di agenti patogeni batterici. Quando gli organi periferici cessano di affrontare la pulizia della linfa dall'infezione, il linfonodo aumenta di dimensioni, la pelle intorno diventa rossa, si gonfia e può formarsi suppurazione. In una tale situazione, l'applicazione di calore secco o impacchi caldi può provocare gravi complicazioni. Sotto l'influenza dell'alta temperatura, i microrganismi patogeni inizieranno a moltiplicarsi attivamente e il benessere del paziente si deteriorerà bruscamente.

I nodi ingrossati e infiammati che entrano nel sistema linfatico non possono essere massaggiati. Una tale procedura può portare a complicazioni inaspettate o avvelenamento del sangue a causa della diffusione accelerata di microbi in tutto il corpo..

Sommario

I noduli che entrano nel sistema linfatico si infiammano per vari motivi. Nella maggior parte dei casi, il loro aumento non rappresenta un pericolo per il corpo e passa senza conseguenze. In alcune persone, i linfonodi tornano alla normalità da soli, mentre altri richiedono una terapia antibiotica o un intervento chirurgico. In ogni caso, i cambiamenti a lungo termine nella dimensione e nell'aspetto dei nodi non possono essere ignorati..

Infiammazione dei linfonodi: sintomi, cause, complicanze e trattamento

Il sito fornisce informazioni di base solo a scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica!

Cosa sono i linfonodi?

I linfonodi (linfonodi) sono organi del sistema linfatico. Agiscono come un filtro per la linfa da diversi organi e parti del corpo..

I linfonodi sono formazioni rotonde o ovali da 0,5 a 50 mm di diametro. Si trovano vicino ai vasi linfatici e sanguigni. La posizione dei linfonodi aiuta il corpo a creare una barriera contro varie infezioni e tumori..

Sono presenti linfonodi cervicali, sopraclaveari, intratoracici, ascellari, del gomito, femorali, inguinali e poplitei. Sono presenti anche linfonodi localizzati nei polmoni (broncopolmonare), nella cavità addominale (mesenterica e paraaortica), leggermente sopra l'inguinale (iliaco).

Come riconoscere in modo indipendente l'infiammazione dei linfonodi?

L'infiammazione dei linfonodi, o linfoadenite, è difficile da ignorare. Il primo segnale allarmante è un aumento dei linfonodi: un rigonfiamento nella testa, nel collo, nel bacino, ecc. Inoltre, compaiono altri sintomi: sensazioni dolorose, specialmente avvertite quando vengono premute; foche; arrossamento. A volte sono possibili infiammazione purulenta, mal di testa, debolezza generale e febbre. Un linfonodo, un gruppo di linfonodi o tutti i linfonodi contemporaneamente possono infiammarsi.

Se viene rilevato un aumento dei linfonodi, è necessario rispondere alternativamente alle seguenti domande:
1. Quanto velocemente e quanto sono aumentati i linfonodi?
2. I linfonodi sono mobili o sono in una posizione fissa?
3. Il dolore ai linfonodi è costante, si verifica solo con la pressione o è del tutto assente?
4. I linfonodi sono densi o viceversa molto morbidi?
5. Uno o più linfonodi è infiammato?

Va notato che un aumento di un linfonodo, non accompagnato da sensazioni dolorose, non è ancora motivo di preoccupazione. Forse questo linfonodo funziona semplicemente più attivamente di altri, il che ha portato a questo effetto. Questo è spesso visto nelle persone che hanno avuto un'infezione di recente. Quando il corpo si riprende completamente dalla malattia, anche il linfonodo torna alla normalità. Ma se il processo di guarigione è ritardato o il dolore appare nell'area dei linfonodi, una visita dal medico non fa ancora male.

Diagnosi medica di infiammazione dei linfonodi

In primo luogo, il medico deve esaminare attentamente il paziente e ottenere risposte a tutte le domande sopra esposte. Inoltre, il medico dovrebbe studiare la storia del paziente, ad es. scopri di cosa era malato prima e come è andata la malattia. Successivamente, viene solitamente prescritto un esame del sangue, che può aiutare a scoprire le cause della linfoadenite. Per escludere un tumore o trovare la fonte dell'infezione, il paziente viene inviato per radiografie o tomografia computerizzata (TC). Quest'ultima procedura non solo è a pagamento ma anche costosa. Ma le immagini ottenute dopo consentono al medico di vedere più chiaramente l'immagine della malattia. Ciò significa che il trattamento sarà prescritto correttamente e porterà un effetto maggiore..

Se tutti i metodi di cui sopra non hanno aiutato a fare una diagnosi accurata, è necessario condurre una biopsia dei linfonodi. Durante questa procedura, il medico preleva piccoli campioni del tessuto linfonodale, il suo contenuto ed esamina il materiale ottenuto in laboratorio. Successivamente, le possibilità di determinare la causa dell'infiammazione aumentano in modo significativo..

Come procede l'infiammazione dei linfonodi??

La linfoadenite si verifica più spesso a causa dell'ingestione di microrganismi dannosi.

Esistono due tipi di infiammazione dei linfonodi:
Linfoadenite purulenta
Questo tipo di malattia è caratterizzato da un dolore grave e costante, spesso pulsante nei linfonodi. Con l'infiammazione purulenta, i linfonodi sembrano fondersi tra loro e con altri tessuti situati nelle vicinanze. Un altro dei tratti distintivi della linfoadenite purulenta è l'immobilità dei linfonodi..

A volte si verifica una fusione purulenta, durante la quale appare una grande suppurazione sui tessuti molli. In questo caso, la pelle attorno al linfonodo e direttamente sopra di esso diventa rossa. Di conseguenza, nell'area del linfonodo appare un tumore con contorni chiari. La sua densità è diversa nelle diverse aree: da qualche parte il tumore è molto duro, da qualche parte è ammorbidito. Quando senti il ​​tumore, puoi sentire un suono caratteristico che è paragonato allo scricchiolio della neve..

La differenza tra la linfoadenite purulenta è un netto deterioramento delle condizioni generali. La temperatura di una persona aumenta, la frequenza cardiaca aumenta, si verificano mal di testa e debolezza generale.

Il pericolo di questa malattia è che può diffondersi rapidamente in tutto il corpo e causare la diffusione dell'infiammazione in tutto il corpo..

Linfoadenite non suppurativa
Questo tipo di malattia porta al paziente meno sofferenza, perché la condizione generale non cambia. Per quanto riguarda i linfonodi, sono induriti, ingranditi e mobili. Le sensazioni dolorose sorgono esclusivamente quando vengono premute.

Esistono anche due tipi di decorso della malattia:
Linfoadenite acuta (dura fino a 2 settimane).
Questo tipo di malattia è caratterizzato da un'insorgenza improvvisa. All'improvviso c'è dolore ai linfonodi, che sono aumentati notevolmente. La linfoadenite acuta è anche caratterizzata da febbre e malessere..

Linfoadenite cronica (dura oltre 1 mese).
Questa fase segue quella precedente. Quando il processo infiammatorio si attenua, la linfoadenite acuta diventa cronica. Sebbene ci siano casi di sviluppo di linfoadenite cronica senza uno stadio acuto pronunciato.

Questa condizione è caratterizzata da un aumento dei linfonodi senza sensazioni spiacevoli in essi. Non ci sono altre manifestazioni della malattia.

Se si sospetta una linfoadenite cronica, di solito vengono prescritti test citologici e istologici. Il primo ti consente di studiare le cellule del linfonodo e il secondo - i tessuti corrispondenti. Questi studi sono necessari per confermare la correttezza della diagnosi, perché la linfoadenite cronica può essere facilmente confusa con una serie di altre malattie..

Esiste una classificazione della linfoadenite in base ai tipi di fluido che appare nel sito dell'infiammazione.
Su questa base, si distinguono i seguenti tipi di linfoadenite:

  • emorragico: in questo caso, il sangue predomina nel fluido;
  • purulento: con questo tipo di malattia, il fluido contiene più pus;
  • sieroso: il sito dell'infiammazione è riempito con un liquido traslucido saturo di proteine;
  • fibroso: la composizione del fluido è dominata dalla proteina fibrina, che garantisce la coagulazione del sangue.

Cause di infiammazione dei linfonodi

Esistono due tipi di questa malattia:
1. Linfoadenite aspecifica.
La causa di questa malattia sono i processi infiammatori causati dall'ingestione di vari parassiti (stafilococco, streptococco) nel corpo. Questi microrganismi differiscono in quanto diventano pericolosi per la salute solo in determinate condizioni..
Molto spesso, la linfoadenite aspecifica è associata all'infiammazione dei linfonodi del collo, sebbene a volte sia colpito il gruppo sottomandibolare.

2. Linfoadenite specifica.
Questo è il nome dell'infiammazione che si verifica a seguito dell'esposizione al corpo di malattie infettive più gravi, come l'AIDS, la sarcoidosi, la tubercolosi, ecc. La sua differenza è che, come ogni malattia specifica, danneggerà la salute in ogni caso..

La linfoadenite aspecifica può verificarsi con le seguenti malattie:
Ascesso dei denti. Una malattia infettiva, il cui focus si trova vicino alla radice del dente. Un ascesso (ascesso) può verificarsi a causa di carie sotto-trattata, malattie gengivali o altre malattie dentali. Inoltre, un ascesso può essere causato da un trauma meccanico, a seguito del quale il dente è stato rotto o da un'infezione che è entrata nel corpo durante un'iniezione durante una procedura dentale. Questa malattia può portare allo sviluppo di infiammazione dei linfonodi sotto la mascella..
Altri sintomi: dolore a lungo termine al dente, sapore amaro in bocca, arrossamento o gonfiore delle gengive, alitosi, dolore durante la masticazione.
Allergia. La speciale sensibilità del corpo a determinate sostanze.
Altri sintomi: naso che cola, dolore agli occhi, tosse, starnuti, gonfiore.

Angina (tonsillite acuta). Una malattia acuta caratterizzata da infiammazione delle tonsille. Gli agenti causali del mal di gola sono batteri come lo stafilococco aureo, il meningococco, ecc..
Altri sintomi: mal di gola, peggioramento durante la deglutizione, gola irritata e secca, febbre; un rivestimento ben marcato bianco-giallastro o purulento sulle tonsille, sensazione di corpo estraneo durante la deglutizione, alitosi, segni di avvelenamento, mal di testa, brividi, debolezza generale.

ARVI. Malattia virale della cavità nasale, della faringe e dell'epiglottide. In questo caso, diversi gruppi di linfonodi possono aumentare contemporaneamente. Negli adulti, con infezioni virali, i linfonodi aumentano quasi sempre e l'infiammazione dei linfonodi in un bambino è solitamente così insignificante che non viene rilevata durante la palpazione.
Altri sintomi: naso che cola, tosse, mal di testa, mal di gola, vomito, debolezza generale, feci molli.

Malattia da graffio di gatto (linforeticolosi benigna). Una malattia infettiva che si verifica dopo un morso di gatto o un graffio profondo. È lei che spesso causa l'infiammazione dei linfonodi nei bambini. La malattia appare dovuta al fatto che un piccolo bacillo entra nel corpo: Bartonella. Questa malattia causa spesso infiammazione dei linfonodi ascellari. Ma può anche organizzare l'infiammazione dei linfonodi all'inguine. La malattia da graffio di gatto non si diffonde da persona a persona.
Altri sintomi: un piccolo granello con un bordo rosso, che alla fine si trasforma in una bolla; un aumento del linfonodo più vicino ad esso, che si verifica in circa una settimana; segni di avvelenamento generale; aumento della temperatura; a volte malattie concomitanti del sistema nervoso (meningite, ecc.).

Linfangite. Infiammazione dei vasi linfatici. Gli agenti causali della malattia sono streptococchi, stafilococchi, ecc..
Altri sintomi: striature rosse sulla pelle, brividi, febbre alta, gonfiore, debolezza.

Toxoplasmosi. Una malattia causata da un parassita chiamato toxoplasma. Puoi prendere il parassita attraverso il contatto con gatti, cani, conigli e altri animali domestici o predatori. Puoi anche essere infettato mangiando carne e uova che non hanno subito il trattamento termico richiesto..
Se l'infiammazione dei linfonodi nelle donne è stata causata proprio dalla toxoplasmosi, la situazione è particolarmente pericolosa e devono essere prese misure urgenti. Il fatto è che in caso di gravidanza, la malattia sarà necessariamente trasmessa al bambino. E con un tale problema, i bambini muoiono nel grembo materno o nascono con lesioni multiple del sistema nervoso, degli occhi e di altri organi..
Altri sintomi: febbre, mal di testa, nausea, vomito, convulsioni, ingrossamento del fegato e / o milza, riduzione delle prestazioni.
Tuttavia, la malattia può essere asintomatica o con sintomi parziali..
Cellulite (erisipela del tessuto adiposo). È un'infiammazione purulenta, di cui soffre il tessuto adiposo sottocutaneo. La malattia è causata da microrganismi dannosi che sono penetrati nella fibra attraverso la pelle danneggiata. Può causare infiammazione dei linfonodi del collo o della testa.
Altri sintomi: arrossamento di una vasta area della pelle, dolore nell'area dell'infiammazione, edema, brividi, febbre, aumento della sudorazione.

La linfoadenite specifica compare con le seguenti malattie:

HIV o AIDS. Una malattia virale che colpisce il sistema immunitario. Puoi essere infettato attraverso rapporti sessuali non protetti, usando strumenti medici contaminati. Inoltre, la malattia viene trasmessa da madre a figlio durante il parto e l'allattamento. Con questa malattia, i linfonodi si infiammano dietro le orecchie e nella regione occipitale. L'HIV e l'AIDS sono caratterizzati da lesioni massicce di vari gruppi di linfonodi.
Altri sintomi: febbre, debole immunità, infiammazione della pelle (orticaria), ulcere della mucosa della bocca e dei genitali, "lingua fibrosa", ecc..

Malattia di Gaucher. Una malattia ereditaria estremamente rara in cui il grasso si accumula in grandi quantità nel fegato, milza, reni e polmoni. In questo caso, si verifica l'infiammazione dei linfonodi..
Altri sintomi: strabismo, difficoltà a deglutire, spasmi laringei, demenza, lesioni ossee.

Malattia di Niemann-Pick. Anche una malattia genetica molto rara associata all'accumulo di grasso negli organi interni.
Altri sintomi: funzionalità epatica anormale, difficoltà respiratorie, ritardi nello sviluppo, malnutrizione, movimento degli occhi e coordinazione dei movimenti.

Lupus eritematoso sistemico. Malattia del tessuto connettivo in cui il sistema immunitario di una persona inizia ad attaccare le cellule sane.
Altri sintomi: un'eruzione cutanea rossa a forma di farfalla situata sulle guance e sul ponte del naso; debolezza generale; bruschi salti di temperatura; mal di testa; dolore muscolare; affaticabilità veloce.

Morbillo. Una malattia infettiva acuta trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Il morbillo causa spesso infiammazione dei linfonodi nell'intestino.
Altri sintomi: febbre molto alta, tosse secca, congiuntivite, naso che cola, eruzione cutanea, segni di avvelenamento generale, infiammazione delle mucose della bocca e del naso.

Leucemia (cancro del sangue). Una malattia derivante dalla mutazione delle cellule del midollo osseo. La leucemia può causare infiammazione dei linfonodi dietro l'orecchio e altri tipi di linfoadenite.
Altri sintomi: tendenza a lividi, sanguinamento frequente e infezioni, dolore alle articolazioni e alle ossa, debolezza generale, ingrossamento della milza, improvvisa perdita di peso, mancanza di appetito.

Linfoma (cancro dei linfonodi). Cancro del tessuto linfatico che colpisce molti organi interni. Il linfoma può provocare infiammazione dei linfonodi sotto il mento, così come altri tipi di linfoadenite. Questa malattia è caratterizzata da danni a molti linfonodi in diverse parti del corpo..
Altri sintomi: perdita di peso, diminuzione dell'appetito, debolezza, febbre alta.

Mononucleosi. Malattia virale acuta, che può essere contratta attraverso trasfusioni di sangue o goccioline trasportate dall'aria. Quasi tutti i gruppi di linfonodi possono essere coinvolti nel processo patologico..
Altri sintomi: vertigini, emicrania, debolezza, dolore durante la deglutizione, muco nei polmoni, febbre, infiammazione della pelle, fegato ingrossato e / o milza.

Tumore al seno. Tumore maligno della mammella. L'infiammazione dei linfonodi sotto le ascelle nelle donne può spesso indicare il cancro al seno..
Altri sintomi: noduli nelle ghiandole mammarie; Scarico dal capezzolo non associato a gravidanza o allattamento squame e ulcere nell'area del capezzolo; gonfiore o cambiamento nella forma del seno.

Artrite reumatoide. Una malattia del tessuto connettivo che colpisce le articolazioni. L'artrite reumatoide è una delle principali cause di disabilità.
Altri sintomi: gonfiore vicino alle articolazioni, un cambiamento nella loro forma, febbre locale, dolore alle articolazioni che peggiora con il movimento.

Sifilide. Una malattia venerea infettiva trasmessa non solo sessualmente, ma anche attraverso il sangue, strumenti medici e anche nella vita di tutti i giorni - attraverso spazzolini da denti, rasoi, asciugamani, ecc. La sifilide di solito causa l'infiammazione dei linfonodi inguinali..
Altri sintomi: lesioni arrossate e rossastre con ulcere localizzate su genitali, labbra, capezzoli o tonsille; danni alla pelle e alle mucose, agli organi del sistema immunitario, muscolo-scheletrico e nervoso.

Tubercolosi (lupus vulgaris). Una malattia infettiva diffusa che colpisce più comunemente i polmoni.
Altri sintomi: tosse prolungata con catarro e / o sangue, improvvisa perdita di peso, aumento della sudorazione notturna, debolezza generale, febbre.

Shankroid. Una malattia infettiva trasmessa solo attraverso il sesso. Il cancroide di solito causa l'infiammazione dei linfonodi negli uomini. nel sesso più forte, questa malattia si verifica molto più spesso.
Altri sintomi: dolore all'inguine, sanguinamento rettale, ulcere genitali.

Complicazioni di infiammazione dei linfonodi

L'infiammazione dei linfonodi dell'addome, come qualsiasi altra linfoadenite, se non trattata, può causare complicazioni. In particolare, può comparire un ascesso o un'intossicazione del sangue (sepsi).

Un ascesso è un grande accumulo di pus, sangue e tessuto morto in un unico punto. Può essere trattato con antibiotici o intervento chirurgico.

Avvelenamento del sangue: la diffusione dell'infezione in tutto il corpo attraverso i vasi sanguigni. Viene trattato con antibiotici. In assenza di trattamento, gli organi vitali iniziano rapidamente a fallire e si verifica la morte..

Quale medico devo contattare per l'infiammazione dei linfonodi?

Poiché l'infiammazione dei linfonodi può essere causata da varie malattie, il cui trattamento è di competenza di medici di diverse specialità, dovrai contattare diversi specialisti in tale condizione. Inoltre, lo specialista che deve essere contattato per l'infiammazione dei linfonodi in ogni caso dovrebbe essere selezionato in base a quale area del corpo si osserva la patologia dei linfonodi e come viene provocata.

Quindi, se i linfonodi sono infiammati nella regione sottomandibolare e prima ci sono stati interventi dentali o malattie, è necessario contattare un dentista (iscriversi), poiché questa situazione è molto probabilmente dovuta a un processo infettivo e infiammatorio nella cavità orale, prese dei denti, ecc..

Se i linfonodi all'inguine, nell'area pubica, sulle labbra di una donna sono infiammati, è necessario contattare un urologo (iscrizione) (uomini e donne) o un ginecologo (iscrizione) (donne), poiché in una tale situazione il processo infiammatorio è causato da malattie organi pelvici.

Se i linfonodi nella zona del collo sono infiammati, è necessario consultare un otorinolaringoiatra (ENT) (iscrizione), poiché in questo caso il processo infiammatorio è molto probabilmente dovuto a malattie degli organi ENT (ad esempio angina, tonsillite, faringite, sinusite, ecc.) eccetera.).

Se i linfonodi infiammati compaiono in qualsiasi altra area (ad esempio, sotto l'ascella, sulle braccia, sulle gambe, sul corpo, ecc.), Allora dovresti prima di tutto consultare un chirurgo (iscrizione) o un terapista (iscrizione)... I medici con queste qualifiche saranno in grado di condurre un esame, stabilire la causa più probabile di infiammazione dei linfonodi e quindi prescrivere un trattamento o indirizzare il paziente a un altro specialista la cui competenza include il trattamento di una sospetta malattia in una persona. In caso di infiammazione dei linfonodi di braccia, gambe o ascella, il terapista o il chirurgo può indirizzare il paziente a un oncologo (iscrizione) o uno specialista in malattie infettive (iscrizione) se le malattie sospette non sono di competenza del chirurgo o terapista. Se i linfonodi in diverse parti del corpo sono infiammati e questo è combinato con dolore alle articolazioni o eruzione cutanea persistente sulla pelle, il chirurgo o il terapista indirizzerà la persona a un reumatologo (iscrizione), poiché un tale insieme di sintomi indica la presenza di malattia reumatica (patologia autoimmune, patologia tessuto connettivo, ecc.).

Di conseguenza, in caso di infiammazione dei linfonodi, potrebbe essere necessario contattare i seguenti specialisti:

  • Terapista (per bambini - pediatra (iscriviti));
  • Chirurgo;
  • Urologo (per uomini e donne);
  • Ginecologo (per donne);
  • Dentista;
  • Otorinolaringoiatra (ORL);
  • Oncologo;
  • Infettivologo;
  • Reumatologo.

Quali studi possono prescrivere i medici per l'infiammazione dei linfonodi?

In caso di infiammazione dei linfonodi di qualsiasi localizzazione (su qualsiasi parte del corpo), il medico prescriverà sicuramente un esame del sangue generale e un esame delle urine generale, e condurrà anche un esame, la palpazione dei nodi e chiederà informazioni su malattie recenti o eventuali sensazioni, sintomi, cambiamenti insoliti, precedentemente assenti, che sono apparsi eccetera. Questi semplici studi e analisi aiuteranno il medico a navigare e comprendere la natura del processo patologico, dopodiché, se necessario, prescriveranno ulteriori esami o un regime di trattamento. Molto spesso, come metodi di esame aggiuntivi, i medici prescrivono radiografie (iscrizione) o tomografia computerizzata degli organi o delle parti del corpo desiderati.

Se i linfonodi sotto la mascella sono infiammati e nel recente passato una persona ha avuto problemi con i denti, manipolazioni dentali (ad esempio, iniezioni, installazione di impianti, estrazione dei denti, ecc.), Lesioni alla regione della mascella del viso, allora in tali situazioni il medico si limita solitamente a prescrivere un generale esame del sangue e ortopantomogramma (immagine panoramica di tutti i denti della mascella superiore e inferiore) (iscriviti). Un ortopantomogramma consente di scoprire dove nelle mascelle e nella cavità orale si trova un accumulo di pus o è localizzato un focolaio infiammatorio e un esame del sangue generale consente di valutare le condizioni generali del corpo. Pertanto, in base ai risultati di un ortopantomogramma, il medico è in grado di capire esattamente cosa è necessario fare per eliminare la causa dell'infiammazione del linfonodo. Ma il risultato di un esame del sangue generale consente di scoprire quanto è diventato sistemico il processo e se è necessario utilizzare antibiotici per la somministrazione orale e cosa.

L'infiammazione dei linfonodi sottomandibolari e cervicali si sviluppa spesso sullo sfondo di malattie infettive passate o croniche degli organi ENT (ad esempio tonsillite, faringite, tonsillite, sinusite, ecc.). In questo caso, il medico deve prescrivere un esame del sangue generale e un titolo ASL-O (iscrizione), che consentano di capire se è iniziata la diffusione sistemica del processo patologico e se è stata recentemente trasferita un'infezione streptococcica (titolo ASL-O). Inoltre, se, sullo sfondo dell'infiammazione dei linfonodi di una persona, rimangono segni di un processo infiammatorio nell'orofaringe o nel rinofaringe, il medico può prescrivere un esame del sangue per gli anticorpi contro la polmonite da Chlamydophila e la Chlamydia trachomatis (IgG, IgM, IgA), poiché questi microrganismi possono portare a infezioni croniche a lungo termine del sistema respiratorio difficili da trattare.

Quando l'infiammazione dei linfonodi del collo, della regione sottomandibolare e dietro le orecchie si sviluppa sullo sfondo o subito dopo aver subito un'infezione virale respiratoria acuta o un'influenza, il medico di solito si limita a prescrivere un esame del sangue generale e una radiografia dei seni del cranio facciale (iscrizione) o del linfonodo.

Se una persona ha infiammato i linfonodi all'inguine, sotto l'ascella, nella zona della coscia e non ci sono altri sintomi e non ci sono state malattie gravi per un mese, ma un gatto lo ha graffiato entro 10-14 giorni, allora molto probabilmente la linfangite è una manifestazione di linforeticolosi benigna (malattia da graffio di gatto). Questo infiammerà i linfonodi più vicini al sito del graffio del gatto. Il linfonodo infiammato è denso e ingrandito di dimensioni da 5 a 10 volte, e rimane tale per 1 settimana o due mesi. In una tale situazione, il medico di solito prescrive solo un emocromo completo e talvolta può essere prescritto un esame del sangue per Bartonella per confermare la diagnosi di malattia da graffio di gatto (in caso di dubbio).

Con un'infiammazione isolata dei linfonodi sullo sfondo dell'assenza di sintomi specifici, il medico può prescrivere un esame del sangue per gli anticorpi contro il toxoplasma (iscrizione), poiché la toxoplasmosi provoca linfoadenite di lunga durata e il resto può essere completamente asintomatico.

Con l'infiammazione dei linfonodi situati vicino al centro della cellulite (erisipela del grasso sottocutaneo, manifestata da arrossamento, gonfiore, dolore al fuoco, sudorazione e febbre), il medico di solito prescrive solo un esame del sangue generale e un'analisi per il titolo ASL-O. Non sono necessari altri studi con una patologia simile..

Con infiammazione persistente, ci sono vari gruppi di linfonodi, specialmente quelli situati dietro le orecchie e nella parte posteriore della testa, che si combinano con ulcere sulla mucosa della bocca e dei genitali, "lingua fibrosa", raffreddori frequenti, il medico prescrive un esame del sangue per l'HIV / AIDS (iscriviti), poiché una sintomatologia simile della natura è per questa malattia.

Quando una persona ha un'infiammazione dei linfonodi, combinata con l'accumulo di grasso nel fegato, milza, reni e polmoni, difficoltà a deglutire, ritardo dello sviluppo (demenza), movimenti oculari alterati, il medico lo invia per un ulteriore esame a un istituto medico che rileva patologie genetiche rare... E già in questo istituto medico specializzato, un genetista prescrive test specifici per fare una diagnosi, che vengono eseguiti nel laboratorio della stessa organizzazione. Con questi sintomi può essere prescritto il sequenziamento degli esoni e delle regioni pre-esone degli introni del gene GBA, nonché la determinazione dell'attività della chitotriosidasi e della beta-glucocerebrosidasi nel sangue..

Se l'infiammazione di uno qualsiasi dei linfonodi è persistente, non diminuisce nel tempo, associata a un'eruzione cutanea a forma di farfalla sul viso, livedo cutaneo (presenza di zone blu o rosse sulla pelle che formano uno schema di una maglia bizzarra), mal di testa e dolori muscolari, affaticamento, debolezza e la temperatura salta, quindi il medico indirizza un tale paziente a un reumatologo, poiché tali sintomi indicano una malattia autoimmune sistemica - lupus eritematoso sistemico. Un reumatologo o un terapista può ordinare i seguenti test per confermare la loro presunta diagnosi di lupus eritematoso:

  • Anticorpi antinucleari, IgG (anticorpi antinucleari, ANA, EIA);
  • Anticorpi IgG contro DNA a doppia elica (nativo) (anti-ds-DNA);
  • Fattore antinucleare (ANF);
  • Anticorpi ai nucleosomi;
  • Anticorpi contro la cardiolipina (IgG, IgM) (iscrizione);
  • Anticorpi contro l'antigene nucleare estraibile (ENA);
  • Componenti del complemento (C3, C4);
  • Fattore reumatoide (iscrizione);
  • proteina C-reattiva.
Se l'infiammazione dei linfonodi è combinata con dolore, gonfiore e un cambiamento nella forma delle articolazioni, il medico sospetta l'artrite reumatoide e indirizza la persona a un reumatologo, che a sua volta prescrive i seguenti test per confermare o negare questa diagnosi:
  • Anticorpi anti-cheratina Ig G (AKA);
  • Anticorpi antiphilaggrin (AFA);
  • Anticorpi contro il peptide citrullinato ciclico (ACCP);
  • Cristalli in una macchia di liquido sinoviale;
  • Fattore reumatoide;
  • Anticorpi contro la vimentina citrullinata modificata.
In una malattia infettiva acuta che assomiglia a un raffreddore a valle, chiamata mononucleosi, qualsiasi linfonodo può infiammarsi. Con la mononucleosi, oltre alla linfangite, una persona ha mal di testa, dolore durante la deglutizione, febbre, infiammazione della pelle, fegato ingrossato e milza. Se si sospetta la mononucleosi, il medico prescrive un esame del sangue generale con la preparazione obbligatoria e l'esame di uno striscio su vetro e può inoltre prescrivere un esame del sangue per gli anticorpi contro il virus Epstein-Barr (anti-EBV EA-D IgG, EBV VCA IgG, EBV VCA-IgM ), che è l'agente eziologico dell'infezione.

L'infiammazione dei linfonodi nella zona inguinale indica la presenza di una malattia infettiva degli organi genitali o urinari. In una situazione del genere, il medico prescrive un elenco di test in grado di rilevare un'infezione, tra cui:

  • Analisi del sangue per la sifilide (registrazione);
  • Analisi del cancroide;
  • Test di sangue, perdite vaginali o uno striscio dall'uretra per infezioni genitali (gonorrea (iscrizione), sifilide, ureaplasmosi (iscrizione), micoplasmosi (iscrizione), candidosi, tricomoniasi, clamidia (iscrizione), gardnerellosi, batterioidi fecali, ecc.).
I linfonodi infiammati nella parte superiore del corpo, combinati con tosse persistente persistente, sudorazione notturna, debolezza e febbre, fanno sospettare al medico che una persona abbia la tubercolosi. In questo caso, sono necessarie una radiografia del torace (registrazione) e fluorografia (registrazione), microscopia dell'espettorato, nonché determinare la presenza di micobatteri nel sangue, espettorato, lavaggi bronchiali, ecc..

Se una persona ha un'infiammazione dei linfonodi di qualsiasi localizzazione, che è combinata con una forte perdita di peso senza causa, cattiva salute generale, perdita di appetito, avversione alla carne, nonché la presenza di un tumore visibile o palpabile in qualsiasi parte del corpo, il medico riferirà la persona a un oncologo, poiché tale sintomatologia indica la presenza di una neoplasia maligna. E l'oncologo prescrive radiografie, ultrasuoni (iscrizione), risonanza magnetica o computerizzata (iscrizione) per scoprire la posizione e le dimensioni del tumore. Inoltre, l'oncologo prescrive un esame del sangue generale, un esame del sangue biochimico, un'analisi delle urine generale e un coagulogramma, che consente di valutare le condizioni generali del corpo, la sua prontezza alla terapia e la capacità di sottoporsi a intervento chirurgico, radioterapia (iscrizione) e chemioterapia (iscrizione). Inoltre, per ogni tipologia di tumore, l'oncologo può prescrivere esami specifici per monitorarne la progressione, l'efficacia del trattamento, ecc. Tuttavia, non presentiamo queste analisi specifiche, poiché questo non è l'oggetto di questo articolo..

Tutte le analisi e gli esami descritti possono essere integrati con una radiografia o anche una biopsia (registrata) del linfonodo infiammato. Di solito, una puntura del linfonodo e le radiografie delle parti del corpo vicine vengono eseguite quando si sospetta la presenza di una specifica malattia sistemica in una persona (AIDS, malattia di Gaucher, lupus eritematoso sistemico, sifilide, tubercolosi, morbillo, ecc.) O un processo tumorale (leucemia, linfoma, cancro al seno, ecc.) per rilevare cambiamenti caratteristici o cellule tumorali atipiche.

Come trattare l'infiammazione dei linfonodi?

Cosa fare con l'infiammazione dei linfonodi?

Se una persona ha la linfoadenite, un medico dovrebbe prescrivere un trattamento. Accade così che una persona stessa abbia identificato un'infiammazione dei linfonodi, ma non sa quale medico contattare. In questo caso, devi solo andare dal terapista locale che prescriverà il trattamento o scrivere un rinvio a un altro specialista.

Ma nei fine settimana e nei giorni festivi è abbastanza difficile trovare un medico. Quindi sorge la domanda: "Come rimuovere l'infiammazione dei linfonodi a casa?".

Puoi alleviare temporaneamente la condizione con l'aiuto di normali impacchi caldi. Un pezzo di tessuto pulito deve essere inumidito con acqua calda e applicato sul sito dell'infiammazione. Inoltre, è necessario monitorare attentamente che la pelle nell'area dell'infiammazione rimanga sempre pulita..

Per il dolore ai linfonodi e la febbre, dovresti prendere un analgesico da banco. Naturalmente, il riposo e il sonno adeguato saranno utili..

Infiammazione dei linfonodi: sintomi, cause, complicazioni e cosa fare? - Video

Autore: Pashkov M.K. Coordinatore del progetto sui contenuti.

Infiammazione dei linfonodi

La linfoadenite, o linfonodi infiammati, è una patologia comune tra la popolazione, non dipende dal sesso e dall'età e può manifestarsi in tutti, nessuno escluso, anche con il raffreddore. Le persone non prestano attenzione ai piccoli tumori nelle aree in cui si trovano i linfonodi, ad esempio vicino all'orecchio, sulla gola, sullo stomaco, all'inguine, non cercano di sbarazzarsene - e invano. La linfoadenite è raramente un'infiammazione indipendente, diventa un sintomo di gravi patologie e infezioni che si verificano nel corpo. La patologia è facile da curare con una terapia adeguata.

Cosa sono i linfonodi?

I linfonodi sono una sorta di filtri biologici che si trovano in tutto il corpo in gruppi da due a dieci nodi insieme. Svolgono funzioni protettive e di filtrazione, ovvero non consentono sostanze patogene, batteri, microrganismi agli organi vitali. Ad esempio, la protezione del cervello, della sua corteccia e della sua struttura dipende dai linfonodi del collo..

I linfonodi sono collegati da vasi speciali attraverso i quali scorre la linfa. Questo è un fluido intercellulare, popolarmente chiamato "icore". È incolore, insapore, inodore e circola in tutto il corpo, creando una sorta di barriera protettiva contro le infezioni.

I linfonodi sono disponibili in diverse forme: rotondo, a fagiolo, a nastro, ovale. Dipende dalla loro posizione, dallo spazio e dal grado di compressione da parte dei muscoli e di altri organi. Nelle persone anziane, i linfonodi spesso crescono insieme, formando un nodulo grande e allungato. Per le persone di età superiore ai cinquant'anni, l'accrescimento di un gruppo di linfonodi è considerato la norma e non richiede farmaci e trattamenti chirurgici.

Anche la dimensione dei linfonodi è diversa e dipende dall'età. Negli adulti, la norma per i noduli raggiunge un centimetro e mezzo. Nei bambini, un nodulo fino a tre centimetri e mezzo è considerato una condizione normale. Ciò è dovuto al fatto che il corpo del bambino è costretto ad affrontare agenti patogeni a lui sconosciuti e combatterli..

Per posizione, i nodi sono divisi in periferici e interni. Il primo gruppo comprende cervicale, orecchio (vicino all'orecchio, dietro le orecchie), ascellare, popliteo, gomito, linfonodi inguinali. Il secondo - broncopolmonare, iliaco, retroperitoneale, intra-addominale, para-aortico e mesenterico (situato nella cavità addominale, sopra la zona inguinale, nei polmoni).

Come riconoscere l'infiammazione a casa?

La linfoadenite è facilmente riconoscibile a casa. È un rigonfiamento nell'area dei linfonodi infiammati. Sono facili da notare visivamente e alla palpazione, sondando la posizione dei linfonodi (ad eccezione del nodo addominale). È importante ascoltare il corpo e le sensazioni, sono possibili altri sintomi:

  • Dolore alla palpazione, durante il sondaggio e la pressione sul sito del nodo, ad esempio, dietro l'orecchio.
  • Dolore quando si gira la testa, gli arti e da altre attività quotidiane che non hanno precedentemente causato disagio.
  • Aumento della temperatura corporea, è generale e locale (zona calda della pelle).
  • Rossore di infiammazione e rete vascolare ipertrofica.
  • Frequenti mal di testa.
  • Sintomi di un'infezione da raffreddore (naso che cola, mal di gola, debolezza generale).
  • Edema.
  • Aumento della produzione di sudore.
  • Le femmine hanno perdite vaginali insolite.
  • Perdita di appetito.
  • Problemi di sonno.
  • Rilevazione delle foche mediante palpazione.

L'infiammazione dei linfonodi è singola, quando un singolo nodo è interessato; gruppo e globale, tutti o la maggior parte dei nodi del corpo sono interessati.

Quando viene rilevata la linfoadenite, il paziente risponde mentalmente alle domande:

  1. Quanti nodi sono infiammati?
  2. Qual è la densità dei linfonodi: sodi o elastici?
  3. Qual è il dolore: cronico, alla palpazione o assente?
  4. I nodi sono mobili o fissi in una certa posizione?
  5. Quanto velocemente e quanto si sono ingranditi i linfonodi??

È importante notare che l'infiammazione dei linfonodi può verificarsi a causa di una recente infezione, ad esempio la SARS, dopo una puntura di zecca, dopo l'estrazione del dente. In questo caso, non è richiesto alcun intervento medico, il tumore si placherà da solo dopo due settimane..

Ricerca medica sulla linfoadenite

La linfoadenite è raramente la principale malattia del paziente, è solo un sintomo di infiammazione nel corpo umano. Prima di iniziare il trattamento, il medico pone al paziente le domande sopra menzionate e, in base alle risposte, prescrive ulteriori esami. Il dottore palpa e scrive le indicazioni per:

  • analisi generale delle urine e del sangue;
  • raggi X;
  • Ultrasuoni;
  • tomografia computerizzata (inviata solo in casi estremi, la procedura è costosa, ma efficace).

Se è impossibile determinare la causa dell'infiammazione dei nodi, il medico indirizza il paziente a una biopsia (il collo spesso soffre). Procedura: con un ago cavo specializzato con denti, viene eseguita un'analisi del tessuto linfonodale e viene esaminata la struttura delle cellule.

L'esecuzione di procedure e studi complessi è importante, poiché ciò aumenta la qualità e l'accuratezza del trattamento, quindi l'efficacia della terapia e la velocità di recupero del paziente.

Come va l'infiammazione dei nodi?

Una causa comune di infiammazione dei linfonodi è l'ingestione di batteri patogeni nel corpo del paziente.

  1. Purulento. È caratterizzato da un dolore pulsante costante e grave. I nodi crescono insieme tra loro e i tessuti adiacenti, creando contorni sfocati. L'infiammazione è immobile e dura, sebbene siano possibili chiazze morbide. Alla palpazione si verifica un suono simile allo scricchiolio della neve. Con questo tipo di infiammazione, una persona avverte tutti i segni di intossicazione del corpo, inclusa debolezza generale, palpitazioni e febbre. Un tipo di infiammazione purulenta è pericoloso, il pus può diffondersi rapidamente in tutto il corpo.
  2. Non purulento. Un tipo di infiammazione senza pus è caratterizzato da una condizione dolorosa, indurimento e mobilità. Il paziente non soffre di dolore, come con l'infiammazione purulenta..

Tipi di decorso della malattia:

  1. Acuto. La durata della malattia è fino a due settimane. Caratterizzato da rapida insorgenza, dolore acuto, febbre e febbre.
  2. Cronico. Il corso dura un mese. Si verifica immediatamente dopo la fase acuta. L'infiammazione è in uno stato di attenuazione, la remissione è possibile. Il nodo è ingrandito, mentre il paziente non avverte disagio. I medici hanno il diritto di prescrivere un'analisi dettagliata dei tessuti e delle cellule, citologica e istologica, per identificare la presenza di uno stadio cronico di linfoadenite in un paziente.

Tipi per varietà di liquidi:

  • Fibroso. Il fluido linfonodale contiene molte proteine ​​di fibrina, che sono responsabili del processo di coagulazione del sangue..
  • Sieroso. Nel linfonodo c'è una massa di liquido, quasi trasparente, con un alto contenuto di masse proteiche.
  • Purulento. Il fluido nel linfonodo è una massa purulenta.
  • Emorragico. Il liquido linfatico contiene sangue in eccesso.

Cause di linfoadenite

Come accennato in precedenza, l'infiammazione dei linfonodi non è una patologia primaria, ma secondaria. Questo è un "faro", un sintomo di una malattia o infezione progressiva nel corpo umano.

  1. Specifica. Virus e batteri di gravi malattie problematiche entrano nel corpo del paziente. Questi includono malattie sessualmente trasmissibili, tubercolosi, HIV, sarcoidosi. Questo tipo di linfoadenite, a qualsiasi livello e velocità di trattamento, danneggerà e danneggerà la salute del paziente..
  2. Non specifico. Si verifica a causa dell'ingestione di alcuni agenti patogeni, streptococchi e stafilococchi. Sono in grado di riprodursi in determinate condizioni favorevoli per loro. I linfonodi sottomandibolari e cervicali sono i più sensibili a questo tipo.

La linfoadenite aspecifica rivela molte ragioni per lo sviluppo:

  • Cellulite. Infiammazione con pus del tessuto sottocutaneo adiposo causata da batteri che sono penetrati nella pelle a causa di danni meccanici. Provoca la linfoadenite dei nodi cervicali e della testa. Ulteriori sintomi: dolore, gonfiore, febbre, arrossamento di un'area specifica della pelle, febbre.
  • Toxoplasmosi. La malattia è provocata dal batterio Toxoplasma. Provoca sintomi: nausea, vomito, diarrea, convulsioni, febbre, mal di testa. È possibile contrarre un parassita attraverso danni meccanici causati da gatti, cani, conigli. La colpa è del contatto non protetto con animali sconosciuti e malati; l'utilizzo di alimenti di origine animale, non sottoposti a trattamento termico. Per le donne, la toxoplasmosi è pericolosa; durante la gravidanza, il bambino è esposto a questo batterio. Ci sono possibilità di morire nel grembo materno o di nascere con malattie incurabili del sistema nervoso, degli organi sensoriali e degli organi vitali. Per gli adulti, la toxoplasmosi può essere asintomatica.
  • Linfangite. La malattia colpisce il sistema linfatico. È caratterizzato dalla formazione di strisce rosse strette sulla superficie della pelle, brividi, febbre, debolezza. Veramente infettati prendendo stafilococchi e streptococchi.
  • Linforeticolosi. La malattia è chiamata "malattia da graffio di gatto". Infezione derivante da un danno meccanico sotto forma di graffio o morso di un animale. È una causa comune di infiammazione dei linfonodi in un bambino. L'agente eziologico è Bartonella bacillus, che infiamma i nodi delle ascelle e la zona inguinale. È caratterizzato dalla comparsa di macchie che si trasformano in vesciche, nausea, debolezza, vomito, debolezza intestinale, febbre. La malattia non viene trasmessa dalle goccioline trasportate dall'aria.
  • ARVI. Una malattia provocata da un virus. I sintomi sono debolezza, mal di testa, febbre, nausea, vomito, dolore intestinale, dolore e congestione nasofaringea e tosse. È possibile l'infiammazione di diversi gruppi di nodi periferici, principalmente negli adulti. Nei bambini, i nodi si infiammano raramente con il raffreddore..
  • Tonsillite. Una malattia con una forma acuta del corso, i cui agenti causali sono stafilococchi e meningococchi. È caratterizzato da mal di gola acuto e durante la deglutizione, placca bianca e gialla sulla lingua e sulle tonsille, nausea, vomito, febbre alta, debolezza. Il nome più famoso è angina.
  • Reazione allergica. L'agente eziologico è un allergene individuale per ogni persona. Sintomi: starnuti, lacrimazione, naso che cola, tosse, scabbia.
  • Ascesso dentale. Infezione con suppurazione della radice del dente o dell'area circostante. Può verificarsi a causa di traumi meccanici ai denti, iniezioni di scarsa qualità, infiammazione delle gengive e altre malattie del cavo orale. C'è un forte mal di denti, gonfiore, alitosi. L'infiammazione si verifica a causa del dente.

La linfoadenite specifica si verifica a causa delle seguenti patologie:

  1. Shankroid. Una malattia degli uomini a trasmissione sessuale, trasmessa esclusivamente attraverso il sesso. Caratterizzato da ulcere e infiammazione dei genitali, sanguinamento dal retto e dall'uretra.
  2. Tubercolosi. Una malattia infettiva che colpisce i polmoni. I sintomi sono la tosse con sangue, una significativa perdita di peso, alti livelli di sudorazione, febbre.
  3. Sifilide. Infezione a trasmissione sessuale attraverso sangue e oggetti domestici. È caratterizzato da ulcere su genitali, capezzoli e tonsille, danni alle mucose e alla pelle.
  4. Artrite reumatoide. Un'infezione che colpisce il tessuto connettivo delle articolazioni. Diventano infiammati, gonfi e doloranti. Causa comune di disabilità.
  5. Cancro mammario. Cancro al seno nelle donne, formazioni maligne. Sintomi: secrezione sospetta dal capezzolo, noduli al seno e gonfiore.
  6. Mononucleosi. Virus ottenuti tramite trasfusione di sangue e contatto fisico. Sintomi: mal di gola, debolezza, infiammazione della pelle, febbre.
  1. Cancro ai linfonodi. Una malattia che colpisce i linfonodi e l'intero corpo nel suo insieme. Caratterizzato da improvvisa perdita di peso, febbre, debolezza.
  2. Leucemia. Una mutazione nelle cellule del midollo osseo che causa il cancro del sangue. Caratterizzato da perdita di peso, mancanza di appetito, alte probabilità di danni alla pelle, dolore alle ossa.
  3. Morbillo. Infezione acuta trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Provoca sintomi pericolosi: infiammazione delle mucose, malattie degli occhi, intossicazione del corpo, danni alla gola e al rinofaringe, temperatura elevata.
  4. Lupus eritematoso. Una malattia che colpisce il tessuto connettivo. Le cellule immunitarie iniziano ad attaccare i tessuti sani. Sintomi: eruzione cutanea rossa sul ponte del naso e sulle guance, debolezza, febbre, dolore alla testa e ai muscoli.
  5. Malattia di Niemann-Pick. Una malattia genetica in cui le cellule di grasso si accumulano negli organi vitali. Caratterizzato da dolore al fegato, milza, ritardi nello sviluppo, disturbi nutrizionali e di coordinazione.
  6. Malattia di Gaucher. Una grande quantità di accumulo di grasso si deposita simultaneamente su reni, fegato, milza e polmoni. C'è un forte mal di testa, demenza, strabismo. Malattia ereditaria.
  7. HIV. Un virus che colpisce il sistema immunitario come sistema. È caratterizzato da debolezza, temperatura costante, rapida stanchezza e ulcere nella bocca e nei genitali. Metodi di infezione: contatto sessuale senza protezione, uso di strumenti medici contaminati, il bambino viene trasmesso attraverso l'allattamento al seno.

Complicazioni di infiammazione dei linfonodi

L'infiammazione dei linfonodi e della linfoadenite ha conseguenze negative in assenza di un trattamento adeguato. I due più pericolosi e comuni sono la sepsi e l'ascesso..

La sepsi, o avvelenamento del sangue, è l'ingestione di masse purulente nel sangue, la loro diffusione attraverso il sistema circolatorio. Pericoloso per la salute. In assenza di trattamento antibiotico, il virus infetta rapidamente gli organi vitali ed è fatale.

Un ascesso è suppurazione, necrosi di alcune aree della pelle, accumulo di sangue in un punto. Trattato con chirurgia e antibiotici.

Medici che trattano la linfoadenite

L'infiammazione dei linfonodi è causata da varie malattie e patologie, quindi è importante curarla con un medico altamente specializzato in modo che possa scegliere il trattamento corretto.

È importante consultare un terapista o un pediatra in modo che il medico dia un rinvio per l'esame dei linfonodi e reindirizzi a un altro medico.

Se si riscontrano problemi nella cavità orale, i nodi sottomandibolari sono infiammati, è importante che il paziente si rechi dal dentista.

Se l'infiammazione si trova nella zona pubica e inguinale, è importante visitare un urologo e un ginecologo, a seconda del sesso del paziente.

Se l'infiammazione si trova nella regione cervicale, nella parte posteriore della testa, sul viso, è importante iscriversi a un ENT, il medico risolve i problemi con gli organi ENT.

Se l'infiammazione si riscontra in altre aree, è importante che il paziente consulti un chirurgo, un oncologo, uno specialista in malattie infettive o un reumatologo, a seconda dell'area interessata e dei risultati dell'esame..

Un elenco completo dei medici che è importante visitare quando l'infiammazione dei linfonodi si trova sul corpo umano:

  • terapista o pediatra;
  • oncologo;
  • dentista;
  • ENT;
  • chirurgo;
  • specialista in malattie infettive;
  • reumatologo;
  • urologo;
  • ginecologo.

Quale ricerca è importante affrontare con il problema dell'infiammazione dei linfonodi?

Solitamente, un terapista o un pediatra, durante la visita iniziale, esegue la palpazione, cioè sondando le parti infiammate per la presenza di foche, per valutare mobilità ed elasticità. Successivamente, il medico pone domande sulle malattie recenti, sulla natura del dolore, sull'intervallo di tempo in cui è iniziata l'infiammazione dei linfonodi. Un elemento di esame obbligatorio è l'analisi delle urine e del sangue. Queste semplici manipolazioni aiutano a comprendere la natura dell'infiammazione, le cause approssimative e il trattamento..

Con i linfonodi sottomandibolari infiammati, i medici prescrivono un esame del sangue. In caso di lavori sui denti recentemente posticipati, ad esempio l'inserimento di impianti, viene prescritto un ortopantomogramma. Questo è il processo di ripresa di immagini delle mascelle da tutti gli angoli per rilevare gli accumuli di pus e comprendere l'entità della malattia. Il sangue viene analizzato per verificare le condizioni generali del corpo e vedere se sono necessari antibiotici per un trattamento completo. Gli interventi chirurgici sono un metodo frequente per trattare le infiammazioni purulente..

Con i linfonodi infiammati nella mascella e nel collo, il medico sospetta infezioni recenti o croniche del comune raffreddore e degli organi ENT. Per identificare una vera diagnosi, il paziente deve sottoporsi a un titolo ASL-O e donare il sangue per un'analisi generale. I dati del sondaggio mostrano se l'infiammazione di tipo sistemico è iniziata nel corpo e se è causata da streptococchi. Con processi simultanei di infiammazione nel rinofaringe, vengono prescritti test per identificare due tipi di clamidia e anticorpi contro di essi (IgG, IgM, IgA). La clamidia di questi tipi porta a disturbi del sistema respiratorio e patologie difficili da trattare..

In caso di infiammazione dei linfonodi sullo sfondo di una malattia recente, il paziente deve sottoporsi a un esame del sangue e all'esame dei seni facciali.

In caso di infiammazione nella zona inguinale, nella parte interna della coscia, il medico prescrive un esame del sangue generale. In assenza di malattie recenti e in presenza di lesioni meccaniche da animali, il paziente deve sottoporsi a un test Bartonella per poter sottoporsi a cure di qualità. Se sospetti una malattia da graffio di gatto, il linfonodo aumenta di dimensioni fino a dieci centimetri, diventa denso e immobile. Il tumore non si risolve entro trenta giorni.

Con i linfonodi infiammati senza alcun sintomo, il medico consiglia di sottoporsi a un esame per la toxoplasmosi, perché questa malattia può essere asintomatica.

Se i linfonodi si infiammano vicino al centro della cellulite e allo stesso tempo si verifica un aumento locale della temperatura corporea, arrossamento dell'area cutanea, il paziente deve sottoporsi a un titolo ASL-O e donare il sangue. Non sono prescritti ulteriori test.

Con l'infiammazione dei linfonodi nella zona della testa in assenza di malattie recenti, con una temperatura corporea elevata costante, debolezza, struttura fibrosa della lingua, i medici prescrivono un test HIV. I linfonodi sono infiammati per un lungo periodo di tempo nell'HIV.

Se un paziente rileva un accumulo di grasso sugli organi, difficoltà respiratorie, strabismo e demenza, i nodi infiammati sono un segno di malattie genetiche rare. In questo caso, la persona viene reindirizzata a una clinica specializzata, dove sono impegnati nel trattamento e nella prevenzione di tali patologie. Analisi prescritte quando si sospetta questo tipo di malattia: attività chitotriosidasi, sequenziamento di esoni e regioni esoniche del gene GBA.

Se l'infiammazione dei linfonodi è accompagnata da un'eruzione cutanea rossa sul naso e sulle guance, febbre, affaticamento e debolezza, è molto probabile che il paziente abbia il lupus. Un reumatologo si occupa del trattamento, prescrive test:

  • proteina C-reattiva.
  • Anticorpi antinucleari.
  • Fattore reumatoide.
  • Anticorpi relativi al DNA a due fattori.
  • Componenti complementari.
  • Fattore antinucleare.
  • Anticorpi correlati all'antigene nucleare.
  • Anticorpi nucleosomiali.
  • Anticorpi contro la cardiolipina.

Quando l'infiammazione dei noduli è accompagnata da dolore alle articolazioni, edema e cambiamenti nella forma degli arti, il medico invia per esame:

  • Anticorpi alla cheratina.
  • Anticorpi contro la vimentina.
  • Anticorpi antifilaggrina.
  • Anticorpi peptidici ciclici.
  • Striscio di liquido sinoviale per cristalli.
  • Fattore reumatoide.

In presenza di sintomi di un patogeno infettivo acuto del comune raffreddore, i medici sospettano la mononucleosi, che presenta sintomi simili all'ARVI. C'è mal di gola, febbre, ulcere sulla pelle, aumento della milza e del fegato di diverse dimensioni. I test per la verifica sono semplici: sangue più uno striscio obbligatorio su vetro. È importante testare gli anticorpi del virus Epstein-Barr.

Quando i linfonodi nella zona inguinale sono infiammati, il medico ordinerà test per controllare le vie urinarie e i genitali. L'analisi viene inviata per:

  • clamidia;
  • sifilide;
  • micoplasmosi;
  • ureaplasmosi;
  • candidosi;
  • tricomoniasi;
  • batteri fecali;
  • gonorrea;
  • chancroid;
  • altre malattie a trasmissione sessuale;
  • altri problemi genitali.

Con i linfonodi infiammati della parte superiore del corpo, accompagnati da tosse, dolori al petto, espettorato con sangue, i medici inviano un test di Mantoux, radiografia dei polmoni, fluorografia, analisi dell'espettorato, controllo della presenza di microrganismi su lavaggi bronchiali e sangue e molto altro.

Se una persona, oltre ai linfonodi infiammati di qualsiasi posizione, lamenta perdita di peso, perdita di appetito, debolezza, mal di testa, stanchezza, febbre, avversione ai prodotti animali, molto probabilmente il medico invierà il paziente a un oncologo per un esame. I sintomi indicano la presenza di formazioni maligne all'interno del corpo. In questo caso, il medico ha il diritto di prescrivere radiografia, ecografia, TC e risonanza magnetica per identificare lo stato delle cellule e dei tessuti nel corpo del paziente. Quando la diagnosi è confermata, il paziente viene inviato a sottoporsi a radio e chemioterapia per distruggere le cellule tumorali. Durante il processo di trattamento, l'oncologo monitora le condizioni del paziente con l'aiuto di test, tecnologia e attrezzature speciali.

Oltre ai test di cui sopra, il medico ordinerà al paziente di sottoporsi a una biopsia. Ciò significa prelevare un pezzo di tessuto dall'area interessata del linfonodo per un'analisi citologica e istologica dettagliata. Puntura, cioè la recinzione è realizzata con un sottile ago cavo dotato di denti specializzati. Consentono di prelevare la maggior quantità di materiale per un esame accurato e di alta qualità..

Trattamento dei linfonodi infiammati

Con l'infiammazione dei linfonodi, è sempre importante, indipendentemente dalle condizioni e dal dolore del tumore, chiedere aiuto a un medico. Solo un medico è in grado di determinare la causa del gonfiore del linfonodo, per prescrivere un trattamento competente e di alta qualità. Solo un dipendente di un istituto medico ha il diritto di prescrivere antibiotici, in nessun caso devono essere utilizzati senza le istruzioni di un medico. Le conseguenze saranno disastrose e irreparabili, che porteranno a terapia a lungo termine, disabilità e morte..

Misure curative

A seconda della diagnosi, vengono prescritte misure di trattamento.

  • Oncologia. È importante sottoporsi a un ciclo di radioterapia e terapia chimica per evitare la crescita del tumore.
  • Infezione fungina. Il medico prescrive farmaci antifungini e antinfiammatori topici. Ciò si verifica principalmente per il trattamento della candidosi.
  • Con l'herpes. I pazienti si liberano dell'infezione assumendo farmaci antivirali e immunostimolanti.
  • Problemi con la cavità orale, in particolare con i denti. Sono prescritti ultrasuoni, galvanizzazione e terapia laser. Il dentista o il chirurgo rimuove il focus delle patologie sotto forma di formazioni purulente.
  • Infezioni. Vengono utilizzati farmaci immunostimolanti e antivirali.
  • Batteri. I medici conducono un corso antibatterico, selezionato individualmente in base all'immunità e al tipo di batteri.

Le misure adottate sono attuate per alleviare le condizioni del paziente e per prevenire lo sviluppo della patologia più lontano di quanto non fosse dall'inizio.

Trattamento farmacologico

I principali farmaci utilizzati nel trattamento dei nodi infiammati:

  • Preparazioni topiche topiche. Questi includono un unguento di ittiolo, Levomekol. Le compresse vengono applicate sulla pelle infiammata. Disperdono la congestione linfatica e accelerano la circolazione sanguigna.
  • Farmaci antibatterici. Con la linfoadenite, sono prescritti per combattere i batteri che hanno causato la malattia. Il farmaco antibatterico ad ampio spettro più popolare è l'azitromicina.
  • Farmaci antivirali. Hanno lo scopo di combattere i virus e aumentare la produzione di anticorpi. Popolare - Kagocel.
  • Glucocorticosteroidi. Aiutano con l'applicazione locale nell'area interessata. Sono somministrati per iniezione nella zona interessata del sistema linfatico e per uso esterno.
  • Antidolorifici. Questi includono Analgin. Il tipo di antidolorifici per l'intolleranza individuale ai farmaci forti della categoria NVPS.
  • NVPS. Vengono scaricati per ridurre il dolore e la quantità di prostaglandine, che sono gli agenti eziologici del processo patologico. Riduce il calore. L'ibuprofene è uno dei farmaci più popolari ed efficaci secondo medici e pazienti.

Intervento chirurgico

Nel caso in cui la terapia farmacologica non porti risultati, è necessario intervenire chirurgicamente nel processo infiammatorio per fermare l'infiammazione e rimuovere le formazioni purulente.

L'anestesia viene eseguita, locale o generale, a seconda della posizione del linfonodo interessato.

  1. Il chirurgo apre il linfonodo interessato con un bisturi. Effettua il drenaggio.
  2. Rimuove la massa e il fluido purulento. Le parti di tessuto morto colpite nella fase necrotica della malattia vengono rimosse.
  3. Il chirurgo installa un dispositivo speciale per rimuovere il pus dalla ferita, inserisce un dispositivo con un agente antisettico e antimicrobico.
  4. Il bendaggio e il cambio del dispositivo con il rimedio vengono eseguiti ogni giorno per sette-dieci giorni.

Dopo l'operazione, il paziente è obbligato a bere un ciclo di farmaci antibatterici e antinfiammatori. Questo è importante per evitare la remissione e ripetute suppurazioni e infiammazioni dei tessuti..

Il materiale risultante viene inviato per l'analisi per escludere la probabilità di sviluppare l'oncologia.

Se il paziente trascura i consigli e le raccomandazioni del medico, viene minacciato di complicazioni sotto forma di ristagno linfatico, che porta all'elefantiasi degli arti.

Sollievo dal dolore domestico

In una situazione in cui il linfonodo è infiammato e non è realistico vedere un medico, vengono utilizzati metodi alternativi per alleviare il dolore.

Gli impacchi caldi possono alleviare il gonfiore minore e ridurre l'infiammazione. Inumidisci un panno o una garza con acqua tiepida non calda e applica sulla zona interessata. È importante monitorare le condizioni della pelle nel sito dell'infiammazione: deve rimanere sempre pulita.

È possibile assumere un analgesico per ridurre la temperatura corporea e lenire il dolore. Dormire, riposare e mangiare sano sono ottimi modi per gestire l'infiammazione dei noduli prima di andare dal medico..

Cosa non si può assolutamente fare con la linfoadenite?

Per evitare complicazioni, è importante osservare le seguenti regole:

  1. Prepara impacchi caldi, lozioni calde. Ciò porterà alla diffusione dell'infezione più profonda. Le lozioni calde non hanno controindicazioni.
  2. Applicare unguenti con effetto riscaldante alle infiammazioni. Il risultato sarà lo stesso del caso dei gadget caldi..
  3. Nodi di massaggio. Questo è irto di un aumento del dolore nel linfonodo e una violazione della sua integrità, che può peggiorare la malattia..
  4. Reti di iodio. La procedura è popolare tra la popolazione per risolvere il problema dell'infiammazione, tuttavia, in caso di linfoadenite, lo iodio provoca infiammazione e peggiora le condizioni del paziente.

Se si riscontrano infiammazioni e tumori nella sede dei linfonodi, è importante contattare immediatamente un terapista in modo che il medico prescriva un trattamento appropriato e di alta qualità. L'infiammazione dei linfonodi è un sintomo di gravi patologie che si stanno rapidamente sviluppando nel corpo. Per evitare complicazioni, è importante non essere pigri e visitare un medico..


Articolo Successivo
Cosa fare quando una nave sotto l'occhio esplode: quale medico andare e come trattarla correttamente