Infiammazione pancreatica: sintomi e trattamento


Il ruolo del pancreas nel corpo umano è molto grande: partecipa alla regolazione del metabolismo energetico, fornisce la digestione, aiuta nella digestione delle proteine, regola i livelli di glucosio e partecipa ad altri importanti processi nel corpo. L'infiammazione del pancreas (o pancreatite) è una complicanza pericolosa che può portare al diabete mellito o anche alla necrosi dei tessuti del pancreas.

Sintomi e segni di infiammazione del pancreas

La ghiandola si trova dietro lo stomaco e vicino alla cistifellea, quindi se fa male, la malattia si diffonde al pancreas. All'inizio dello sviluppo dell'infiammazione, i segni ei sintomi della pancreatite sono standard:

  • dolore alla cintura;
  • dolore bruciante nella parte inferiore delle cosce dalla schiena;
  • diminuzione dell'appetito;
  • aumento del riflesso del vomito;
  • quando ci si piega in avanti, il dolore diminuisce;
  • a volte un aumento della temperatura.

I pazienti spesso confondono la pancreatite con l'osteocondrosi, la pielonefrite e persino l'herpes zoster. Ma un medico esperto determina rapidamente l'infiammazione del pancreas, poiché l'insorgenza della malattia scompare sempre con dolore acuto. È facile determinare che non è la colonna vertebrale che fa male con l'aiuto della palpazione: con osteocondrosi o pielonefrite, picchiettare nell'area dolorosa è palpabile, ma con pancreatite, no.

Forma acuta

La forma acuta di pancreatite è curabile in ospedale, ei medici devono "calmare" rapidamente il pancreas, altrimenti la malattia rischia di trasformarsi in necrosi (morte dei tessuti) e morte per il paziente. Pertanto, con il primo dolore nella regione epigastrica o con l'infiammazione dell'ipocondrio, dovresti consultare immediatamente un medico. La malattia acuta della ghiandola porta alla mortalità nel 15% dei casi a causa dell'accesso prematuro a uno specialista. I principali segni di infiammazione acuta del pancreas:

  • tachicardia;
  • vomito;
  • dolore acuto intorno all'ombelico;
  • aumento della temperatura;
  • diarrea.

Cronico

Se la pancreatite acuta si verifica sullo sfondo dell'attivazione degli enzimi pancreatici, la sua forma cronica è formata da varie malattie del tratto gastrointestinale, ad esempio calcoli biliari, colecistite o epatite. Segni di una malattia cronica:

  • avversione ai cibi grassi;
  • dolore nell'ipocondrio durante l'esercizio;
  • violazione delle feci;
  • una forte perdita di peso corporeo;
  • perdita di appetito.

A seconda dei sintomi, i medici distinguono diverse forme di malattia pancreatica cronica: asintomatica, dolorosa, ricorrente e pseudotumorale. Con la prima forma, il paziente non è a conoscenza della malattia, con dolore, avverte dolore periodico sotto le costole e con ricadute appare dolore, ma dopo un ciclo di trattamento scompare. Una forma pseudo-tumorale di infiammazione pancreatica si verifica quando la sua testa aumenta, ricoperta di tessuto fibroso.

Localizzazione del processo infiammatorio

Se il pancreas si infiamma, i dolori sono diversi: dolorante, tagliente, lancinante, con una localizzazione specifica, ad esempio, sotto la costola destra, o nessuna localizzazione in tutta la cavità addominale, nella parte posteriore o nell'inguine. Il tipo di questo dolore dipende direttamente da quale parte della ghiandola è infiammata: corpo, testa o coda. Quando la localizzazione del dolore è sfocata, i medici spesso parlano di una malattia completa dell'organo..

Il dolore doloroso al centro della cavità addominale indica che il corpo del pancreas è infiammato, se il dolore si avverte nella parte destra, la testa della ghiandola è infiammata e, se nella parte sinistra, la coda è infiammata. La presenza degli ultimi due casi è molto peggiore, perché da queste parti si forma una massa (tumore).

  • Come costruire i bicipiti a casa
  • Emangioma del fegato: cause e trattamento
  • Emorroidi cosa fare

Nella testa del pancreas

In generale, ridimensionare il pancreas è molto più sicuro che ingrandirne qualsiasi parte. La testa della ghiandola ha una forma speciale e una struttura particolare: si trova in un adulto a livello delle prime due vertebre e in un neonato è leggermente più alta. In età adulta, la dimensione normale della testa del pancreas dovrebbe raggiungere i 35 mm e, se è più piccola o più grande, questa è considerata una patologia.

La formazione volumetrica della testa pancreatica viene solitamente rilevata durante un'ecografia della cavità addominale ed è considerata una malattia pericolosa. Può essere benigno o scadente, il che richiede una rimozione immediata. Questa malattia si verifica spesso nelle persone di età superiore ai 60 anni. Anche un medico visivamente esperto rileva i primi segni di infiammazione della testa della ghiandola: scolorimento della pelle e colorazione del bianco degli occhi gialli. Il trattamento di questa forma della malattia avviene in ambiente ospedaliero..

Nella coda

La coda del pancreas ha una forma a pera ricurva verso l'alto e si avvicina alla milza. In una persona sana adulta, la larghezza ottimale della coda dell'organo è di 20-30 mm e ha una lunghezza di circa 15 cm Una forte patologia della coda della ghiandola è la sua espansione o compattazione, contro la quale si sviluppa l'ostruzione della vena splenica o della forma subrenale.

Un tumore alla coda della ghiandola è raro: circa un quarto di tutte le malattie gastrointestinali. Ma se viene diagnosticato, spesso il tumore è immediatamente maligno e quasi impossibile da trattare, poiché viene rilevato in ritardo, quando raggiunge già una dimensione significativa. Quando si opera su un tumore nella coda del pancreas, i medici devono spesso rimuovere gli organi vicini..

Cause della malattia

Nella maggior parte dei casi, le cause della malattia pancreatica sono associate alle bevande alcoliche. Inoltre, non importa cosa si è bevuto il giorno prima: vodka costosa o vino fatto in casa. Le persone sono abituate a pensare che l'alcol dia il carico principale al fegato, il che porta alla cirrosi, ma fino a un certo punto affronta gli alcoli con l'aiuto dei suoi enzimi. Il pancreas non ha affatto tali proteine, quindi gli alcoli colpiscono immediatamente l'organo che non è in grado di difendersi.

Inoltre, i seguenti fattori sono considerati le cause dell'infiammazione degli organi:

  • Malattie delle vie biliari. Quando la bile viene lanciata nel pancreas, si verifica un accumulo di sostanze speciali che attivano gli enzimi della ghiandola, creando edema tissutale, danni ai vasi sanguigni e varie emorragie. Se non si tiene conto della pancreatite alcolica, questa forma di infiammazione rappresenta il 70% di tutte le malattie della ghiandola.
  • Formazione di pietra o sabbia. Nel dotto pancreatico, sotto l'influenza di un'alimentazione scorretta, si formano spesso dei calcoli che, in uscita, bloccano il dotto, provocando processi infiammatori del "pancreas".
  • Malattie del duodeno o dello stomaco. Un'ulcera allo stomaco, una gastrite o qualsiasi altra infiammazione del tratto gastrointestinale promuove il rilascio di contenuto intestinale non trattato nei dotti pancreatici, che porta a un'esacerbazione della pancreatite.
  • Ipertensione, diabete mellito, aterosclerosi, gravidanza. In questi casi, si verifica una violazione della normale circolazione sanguigna, limitando la nutrizione del pancreas, sviluppando l'infiammazione.
  • Intossicazione chimica o alimentare. In caso di avvelenamento da alcali, acidi, tossine, intossicazione o invasione da elminti, vengono attivati ​​enzimi pancreatici, che spesso porta a pancreatite.
  • Assunzione incontrollata di farmaci. Alcuni farmaci attivano gli enzimi della ghiandola, quindi devono essere presi rigorosamente sotto la supervisione di un medico..
  • Binge eating. Se il metabolismo dei grassi è disturbato nel corpo con la tendenza a mangiare troppo, il rischio di pancreatite aumenta in modo significativo. Soprattutto se una persona abusa di cibi fritti, grassi e piccanti.
  • Lesioni o traumi all'addome. Con ferite, traumi contusivi o interventi chirurgici infruttuosi sul tratto digerente, aumenta il rischio di sviluppare un'infiammazione acuta degli organi.
  • Infezioni. Epatite cronica, varicella, insufficienza epatica, tonsillite, parotite, processi purulenti nella cavità addominale, sepsi intestinale o dissenteria aumentano il rischio di pancreatite.
  • Genetica. I disturbi genetici spesso causano l'infiammazione del pancreas in un bambino subito dopo la nascita..

Metodi per alleviare l'infiammazione e trattare la pancreatite

Per qualsiasi dolore al tratto gastrointestinale, è meglio consultare subito un medico. La pancreatite viene solitamente trattata in ambiente ospedaliero. I medici nel periodo acuto anestetizzano il pancreas, sopprimendo le sue funzioni secretorie. Inoltre alleviano lo spasmo dei flussi in uscita con farmaci e prescrivono antibiotici ad ampio spettro per prevenire cambiamenti infiammatori o complicanze secondarie. Se le complicazioni nel pancreas sono gravi, viene utilizzato un intervento chirurgico.

Una esacerbazione di una malattia cronica viene trattata in regime ambulatoriale. Al paziente viene assegnata una dieta termicamente delicata con piatti al vapore. Una corretta alimentazione è combinata con l'assunzione di farmaci che bloccano gli enzimi attivi della ghiandola. Con una forte esacerbazione dell'infiammazione del "pancreas" vengono prescritti anche analgesici, antispastici, farmaci enzimatici e vitamine..

  • Come preparare il tè ivan
  • Alimenti contenenti vitamina D
  • Aevit per ciglia - vitamine per la crescita. Ciglia prima e dopo l'applicazione di Aevita, foto

Come trattare con erbe e rimedi popolari

Un metodo di trattamento antico ed efficace è la terapia a base di erbe. Oltre alla dieta corretta per la pancreatite e il rifiuto di cibi fritti, grassi e piccanti, al fine di alleviare l'infiammazione acuta nel pancreas, è necessario bere erbe coleretiche. Per fare questo, prendi 10 g di erbe secche:

  • celidonia;
  • stimmi di mais;
  • frutto di anice;
  • radice di Dente di leone;
  • viola tricolore;
  • highlander uccello.

Macinare il tutto, mescolare, versare ½ litro di acqua bollente e far bollire per 3 minuti. Dopo il raffreddamento, il brodo deve essere bevuto con un'esacerbazione della malattia tre volte al giorno prima dei pasti per due settimane di seguito. Quindi è necessario preparare una bevanda dalle seguenti erbe:

  • aneto, menta piperita 30 g ciascuno;
  • fiori di immortelle, frutti di biancospino, 20 g ciascuno;
  • fiori di camomilla 10 g.

Versare le erbe aromatiche tritate con ½ litro di acqua bollente e lasciare agire per 20 minuti, quindi filtrare e assumere tre volte al giorno dopo i pasti per un mese. È anche utile bere succo di crauti senza carote e spezie. Il succo allevia rapidamente il dolore acuto, perché contiene acido lattico, che è particolarmente utile per esacerbare la pancreatite.

Farmaci

I farmaci eliminano principalmente la causa primaria del processo infiammatorio nel pancreas, così come:

  • ripristinare la funzione digestiva;
  • alleviare la sindrome del dolore;
  • compensare l'insufficienza endocrina.

Per ottenere questi risultati, i medici prescrivono farmaci come analgesici, antispastici volti ad alleviare il dolore nella ghiandola, enzimi progettati per ripristinare la normale funzione pancreatica e antiacidi, farmaci che sopprimono la secrezione di acido cloridrico dallo stomaco. Nell'infiammazione acuta della ghiandola, no-shpu, papaverina o atropina vengono utilizzati a dosi medie.

Quali test sono necessari

Se si sospetta un'infiammazione del pancreas, il paziente viene inviato per un esame completo. Gli viene assegnato:

  • ecografia della cavità addominale;
  • una radiografia panoramica dello studio;
  • computer, risonanza magnetica per immagini;
  • laparotomia.

Se il medico ha diagnosticato una pancreatite, è necessario monitorare costantemente le condizioni del pancreas, quindi sarà necessario sottoporsi regolarmente ai seguenti test di laboratorio (test):

  • emocromo clinico totale;
  • sangue biochimico;
  • urina, feci;
  • saliva.

Come alleviare un attacco di dolore in un bambino

A casa, i medici sconsigliano vivamente di rimuovere un attacco di pancreatite acuta in un bambino. Con qualsiasi sintomo della malattia, devi portare il bambino in ospedale. Ma nella vita ci sono diverse situazioni, ad esempio, l'assistenza medica non è disponibile. In tali situazioni, dovresti cercare di alleviare il dolore acuto al pancreas da solo e quindi assicurarti di inviare il bambino alla struttura medica più vicina. Ciò richiederà:

  • Rigoroso digiuno.
  • Resto completo del corpo.
  • Dare al bambino ¼ di bicchieri d'acqua ogni 30 minuti.
  • Non somministrare farmaci come Creonte o Panzinorm, così come altri farmaci contenenti enzimi, per non aggravare la situazione.
  • È meglio, se possibile, fare un'iniezione di papaverina (2 ml) o sostituirla con una no spa.
  • Posizionare l'impacco di ghiaccio dalla parte posteriore sul pancreas.
  • Fai sedere il bambino, inclinando il corpo in avanti.

Nutrizione e dieta

Indipendentemente dalla forma della malattia, è necessario seguire una dieta rigorosa per trattare l'infiammazione del pancreas. Con un'esacerbazione della malattia nei primi due giorni, non puoi assumere alcun cibo. Sono ammessi solo brodo di rosa canina, acqua minerale naturale o tè debole e non zuccherato. È imperativo escludere dalla dieta durante l'esacerbazione della malattia:

  • alcol;
  • spezie, condimenti;
  • grasso, fritto;
  • salsicce, carni affumicate;
  • sottaceti, cibo in scatola;
  • pasticceria, cioccolato, succhi acidi.

Quali prodotti puoi

Se l'infiammazione del pancreas è cronica, i medici consentono i seguenti alimenti:

  • Latticini: ricotta non acida, yogurt, kefir.
  • Tipi di pesce magri: luccio, orata, lucioperca.
  • Prodotti a base di carne sotto forma di purè di patate, cotolette, coniglio, vitello, manzo, tacchino o soufflé di pollo.
  • Verdure grattugiate bollite.
  • Fette biscottate o pane di grano secco.
  • Frittata di uova al vapore.
  • Zuppe di cereali, pollo, pasta o verdure.
  • Oli: girasole raffinato, oliva, burro.
  • Pasta, cereali grattugiati.
  • Gelatine dolci, gelatine, composte.
  • Pere al forno, mele.
  • Decotto di crusca di frumento, tè debole, decotto di rosa canina, acqua minerale naturale.

Se il tuo pancreas è infiammato, puoi seguire la dieta di esempio di seguito. Il menu è pensato per 1 persona per 2 giorni:

  • Colazione 1: purè di patate 100 g, 2 crostini di pane, acqua minerale.
  • Colazione 2: frittata di 2 uova al vapore, 2 cotolette al vapore, 1 crostino di grano, latte magro 200 ml.
  • Pranzo: zuppa di pollo 200 ml, pesce bollito 100 g, zucchine bollite 100 g, 1 crostino, uvetta al vapore 30 g, succo di pomodoro 200 ml.
  • Spuntino pomeridiano: gelatina di frutta 200 ml, acqua minerale naturale.
  • Cena: farina d'avena 150 g, 1 cotoletta al vapore, purea di carote 100 g, 1 crostino di pane, tè con latte 200 ml.
  • Colazione 1: manzo bollito 100 g, farina d'avena 150 g, 1 crostino, acqua minerale.
  • Colazione 2: salsa di mele 100 g, budino di ricotta 100 g, 1 crostino, 200 ml di tè.
  • Pranzo: zuppa di verdure 250 ml, 2 tortini di pesce al vapore, porridge di zucca 100 g, ricotta 100 g, 1 crostino, tè.
  • Spuntino pomeridiano: purea di carote 150 g, polpette 100 g, salsa di mele 100 g, yogurt 100 g.
  • Cena: purè di patate 150 g, polpettone 150 g, budino di ricotta 100 g, 1 crostino, gelatina di frutta 100 ml, tè.

Pancreatite: sintomi dell'infiammazione pancreatica e misure terapeutiche

Di norma, ci preoccupiamo più spesso della salute del cuore e dei vasi sanguigni, meno spesso: il fegato oi reni, quasi senza ricordare il pancreas. Nel frattempo, questo organo è vitale per il normale funzionamento del corpo. È lì che avviene la sintesi dell'insulina, un ormone che regola quasi tutti i processi biochimici all'interno della cellula. Ed è il pancreas che produce enzimi digestivi che assicurano il normale corso dei processi di digestione degli alimenti e assorbimento dei nutrienti. Infatti, contrariamente alle idee di tutti i giorni, la fase principale della digestione non avviene nello stomaco, ma nell'intestino tenue, dove entra il succo pancreatico.

Pancreatite: cos'è questa malattia e quali sono le sue manifestazioni?

L'infiammazione del pancreas è chiamata pancreatite. Le sue manifestazioni sono piuttosto caratteristiche: dolore molto forte e acuto nella parte superiore dell'addome, che si irradia alla schiena o circonda il tronco e non è alleviato dagli analgesici convenzionali. Un'altra lamentela caratteristica è il vomito ripetuto e abbondante, che non può essere fermato a casa con gli antiemetici convenzionali. Inoltre, durante l'esame, il medico rileva la tensione dei muscoli dell'addome superiore..

Questi segni - la classica triade di sintomi - sono caratteristici sia della pancreatite acuta che dell'esacerbazione della pancreatite cronica..

Ma in un processo cronico, cioè con un'infiammazione che dura per molti mesi e anni, oltre al dolore, compaiono segni di insufficienza pancreatica esocrina (mancanza di enzimi digestivi), tra questi:

  • gonfiore, brontolio, dolore addominale;
  • urgenza improvvisa e pronunciata di defecare;
  • feci grasse abbondanti e fetide che galleggiano sulla superficie dell'acqua;
  • perdita di peso, nei bambini - crescita e ritardi nello sviluppo.

Queste manifestazioni si verificano a causa del fatto che gli alimenti non completamente digeriti non entrano nel flusso sanguigno per fornire nutrienti all'organismo, ma rimangono nel lume intestinale e lo irritano.

Infiammazione del pancreas: cause

Qualunque sia l'infiammazione del pancreas - acuta o cronica, dal punto di vista delle statistiche mediche, la sua causa principale è un eccesso di alcol. Un uso eccessivo provoca fino al 55% di pancreatite acuta [1] e fino all'80% di pancreatite cronica [2].

Altre possibili cause di pancreatite acuta:

  • Malattie delle vie biliari (35%). Con l'aumentare della pressione nei dotti biliari, il loro contenuto inizia a essere gettato nei dotti vicini (e dotati di una presa) del pancreas. La bile danneggia i tessuti che normalmente non dovrebbero entrare in contatto con essa, provocando infiammazione.
  • Trauma al pancreas (4%). Può essere sia domestico (percosse, incidenti stradali, ecc.), Sia causato dalle azioni dei medici durante un'operazione o test diagnostici.
  • Altri motivi (6%): virus (epatite, parotite, citomegalovirus), tumori e altre malattie degli organi vicini, assunzione di determinati farmaci (ormoni, alcuni antibiotici, diuretici e citostatici), reazioni allergiche (shock anafilattico), processi autoimmuni.

Le cause della pancreatite cronica non sono troppo diverse dalle cause della pancreatite acuta. L'alcol è anche al primo posto qui, al secondo posto - malattie delle vie biliari. Inoltre, in frequenza decrescente, seguire:

  • pancreatite medicinale;
  • pancreatite idiopatica (condizioni in cui la causa dell'infiammazione non può essere identificata);
  • pancreatite di natura autoimmune;
  • infiammazione causata da disturbi metabolici (con fibrosi cistica, rottura delle ghiandole paratiroidi, alterato metabolismo dell'emoglobina, dislipidemia);
  • intossicazione, compresi i propri prodotti metabolici in caso di insufficienza renale (uremia);
  • pancreatite alimentare (causata da carenza di proteine ​​e eccesso di grasso nella dieta);
  • infezioni;
  • collagenosi sistemica (lupus eritematoso);
  • insufficiente apporto di sangue (aterosclerosi);
  • trauma;
  • restringimento del dotto, sia congenito che acquisito (compressione da parte di un tumore);
  • fumare.

Separatamente, esiste una tale causa di pancreatite cronica come una mutazione genetica ereditaria che codifica per la sintesi dell'enzima digestivo tripsina. Queste pancreatiti di solito iniziano in età abbastanza giovane e senza una ragione apparente..

Conseguenze pericolose della pancreatite

La complicanza più pericolosa della pancreatite acuta è la necrosi pancreatica. Questa è una condizione in cui gli enzimi digestivi, invece di essere escreti attraverso i dotti nella cavità intestinale, dalle cellule distrutte dall'infiammazione vanno direttamente al tessuto del pancreas, digerendo effettivamente l'organo stesso. Questa è una delle principali cause di morte nella pancreatite acuta..

Ma anche se questo pericolo può essere evitato, la malattia non scompare senza conseguenze..

Qualsiasi infiammazione, non importa se acuta o cronica, interrompe il normale funzionamento dell'organo. Se stiamo parlando del lavoro del pancreas, prima di tutto la sua funzione esocrina diminuisce. Ciò significa che vengono prodotti troppo pochi enzimi per la normale digestione, l'assorbimento dei nutrienti è compromesso, di cui soffre l'intero corpo. Si osserva perdita di peso. Vi sono segni di carenza di vitamine (principalmente liposolubili A, D, K), che può manifestarsi come fragilità delle ossa, secchezza della pelle e dei capelli e sanguinamento. La carenza di ferro porta all'anemia. Una diminuzione della concentrazione di grassi nel corpo interrompe la normale sintesi degli ormoni sessuali (i grassi sono l'unica fonte da cui vengono prodotti). La libido è compromessa, la natura dei peli del corpo cambia. La carenza di proteine ​​porta a deperimento muscolare ed edema.

Oltre agli enzimi, il pancreas sintetizza anche i bicarbonati, sostanze che alcalinizzano il contenuto acido proveniente dallo stomaco. Quando il loro numero diminuisce, non si forma alcun ambiente alcalino per la massa di cibo e danneggia la mucosa del duodeno. Per questo motivo compaiono ulcere..

Se il processo infiammatorio dura a lungo e la maggior parte delle cellule del pancreas che producono insulina muoiono, si sviluppa il diabete mellito. Questo accade nella pancreatite cronica in circa il 10% dei casi [3].

Poiché il tessuto infiammato si gonfia sempre, può comprimere il dotto escretore della cistifellea, che attraversa la testa del pancreas. Se il gonfiore è così forte da interrompere il normale deflusso della bile, può iniziare l'ittero (fino al 3% dei casi).

Inoltre, è stato dimostrato [4] che esiste un collegamento diretto tra l'infiammazione cronica del pancreas e la sua trasformazione maligna..

Diagnosi di infiammazione del pancreas

Quando diagnostica l'infiammazione acuta del pancreas, il medico presta attenzione ai disturbi caratteristici del paziente. Durante un esame del sangue, vengono rilevati cambiamenti infiammatori (aumento della VES e dei leucociti) e si osserva un'attività degli enzimi (amilasi o lipasi del sangue) più di tre volte maggiore. L'esame ecografico aiuta a determinare i cambiamenti nell'organo stesso, ma la risonanza magnetica o la tomografia computerizzata (se questi due tipi di studi sono disponibili) sono più affidabili. In caso di dubbio (e se è disponibile l'attrezzatura appropriata), il medico può prescrivere una laparoscopia.

Per diagnosticare la pancreatite cronica, di solito viene eseguito quanto segue:

  • Analisi del sangue. Con il loro aiuto, vengono determinati segni di infiammazione, aumento dell'attività dell'amilasi, disproteinemia, caratterizzata da un rapporto alterato di proteine ​​nel plasma sanguigno o ipoproteinemia, che indica una diminuzione generale del contenuto proteico nel sangue.
  • L'analisi delle feci è generale. Con una colorazione speciale al microscopio, i grassi non digeriti sono visibili e, se la situazione è già trascurata, le fibre muscolari non digerite.
  • Analisi delle feci per l'attività enzimatica, il più delle volte è la determinazione dell'attività dell'elastasi pancreatica-1 nelle feci. Nella pancreatite cronica, è ridotto.
  • Intubazione duodenale con analisi del contenuto (eseguita se possibile). Il processo è il seguente: il paziente ingoia una sonda speciale, che raggiunge il duodeno; poi gli viene iniettato un medicinale che stimola la produzione di secrezioni pancreatiche; i campioni ottenuti vengono esaminati per l'attività degli enzimi tripsina, lipasi e il contenuto di bicarbonati - un substrato alcalino necessario per il normale funzionamento degli enzimi digestivi.
  • L'esame ecografico del pancreas (anche tomografia computerizzata o risonanza magnetica su appuntamento) - consente di valutare direttamente la struttura e la struttura dell'organo.

Inoltre, una diminuzione della gravità della digestione disturbata dopo diversi giorni di assunzione di enzimi pancreatici può essere considerata un segno indiretto dello sviluppo della pancreatite..

Misure di trattamento per la pancreatite

La pancreatite è una patologia pericolosa per la vita, quindi solo un medico dovrebbe prescrivere un trattamento.

Se parliamo di pancreatite acuta, il paziente deve essere ricoverato in un ospedale chirurgico. Per i primi tre giorni, è necessario osservare la fame: fino al fatto che tutto il contenuto dello stomaco viene rimosso da una sonda. Un impacco di ghiaccio viene applicato all'addome e viene prescritto il riposo a letto. Questa formula classica è chiamata "freddo, fame e riposo" e con essa il trattamento inizia sia con la pancreatite acuta che con le esacerbazioni della pancreatite cronica.

Naturalmente, nel primo caso, tali misure non sono limitate. Per ridurre il dolore e ripristinare il normale deflusso del succo pancreatico, vengono prescritti antispastici. Poiché il dolore può essere molto grave, a volte si fa riferimento agli analgesici narcotici. Per ridurre l'attività del pancreas, vengono prescritti antagonisti della somatotropina, ad esempio octreotide o lanreotide, con sanguinamento concomitante - somatostatina o terlipressina.

A seconda delle condizioni del paziente, ricorrono a un trattamento sintomatico, che consente di correggere alcuni cambiamenti nel suo corpo. Può nominare:

  • farmaci che normalizzano la pressione sanguigna;
  • fondi che supportano il normale funzionamento del cuore;
  • antibiotici per infiammazione purulenta, ecc..

Per rimuovere i prodotti tossici dell'infiammazione dal sangue, usano la terapia per infusione (i cosiddetti contagocce). Se si sviluppa necrosi pancreatica, il paziente viene operato, rimuovendo le aree morte del pancreas.

In caso di esacerbazione della pancreatite cronica, come già accennato, nei primi tre giorni, è consigliato anche il regime "freddo, fame e riposo". Dopo questo periodo, se la condizione lo consente, puoi iniziare a mangiare. All'inizio - porridge ben bollito, gelatina, purè. Gradualmente consentito di passare al cibo solido.

La dieta dovrebbe contenere molte proteine, preferibilmente latticini o soia. Si raccomanda di limitare il consumo di prodotti con grassi animali refrattari (maiale, agnello), ma non sono vietati i grassi vegetali e del latte. Inoltre, non è desiderabile scegliere latticini a basso contenuto di grassi. Non solo sono consentiti, ma anche consigliati (soggetto all'uso di enzimi e alla normale tolleranza di tali alimenti) dolci grassi, burro di arachidi e altri prodotti di questo tipo. L'alcol è severamente proibito. Non puoi mangiare acido, fritto, affumicato, salato a stomaco vuoto o iniziare un pasto con brodi grassi ricchi di estratti.

Nel frattempo, non è necessaria solo la dieta, ma anche i farmaci. Per alleviare il dolore, si consiglia di assumere analgesici e antispastici. Gli enzimi pancreatici hanno anche un effetto analgesico: forniscono pace all'organo colpito [5] durante i pasti. I preparati enzimatici vengono prescritti su base continuativa per l'insufficienza pancreatica esocrina. Ripristinano la normale digestione, consentendo l'assorbimento di tutti i nutrienti essenziali. E per sostenere il loro effetto e ripristinare un ambiente normale nel duodeno, vengono prescritti H2-bloccanti o inibitori della pompa protonica, che riducono l'acidità del succo gastrico.

Preparato enzimatico pancreatico

I preparati contenenti enzimi pancreatici esistono da molto tempo. Ma grazie alla loro forma moderna, e queste sono microsfere, o microgranuli, fino a 2 mm di diametro, è possibile la massima efficacia di questi farmaci.

Micrazim ® [6] - un prodotto contenente lipasi, proteasi e amilasi del pancreas di origine animale, nonché enzimi che digeriscono rispettivamente grassi, proteine ​​e carboidrati. Gli enzimi sono racchiusi in microsfere con una membrana resistente agli acidi, che li protegge dall'inattivazione nello stomaco. A loro volta, i microgranuli vengono "confezionati" in capsule contenenti 10.000 U o 25.000 U di enzimi attivi.

Una volta nello stomaco, la capsula di gelatina si dissolve. Sotto l'influenza dei movimenti peristaltici, i microgranuli vengono miscelati uniformemente con il cibo ed entrano gradualmente nel lume intestinale. In un ambiente alcalino all'interno del duodeno, la loro membrana si dissolve e gli enzimi iniziano a "lavorare". L'attività massima degli enzimi si nota entro 30 minuti dopo aver mangiato.

È necessario assumere Micrasim® ad ogni pasto - ad eccezione degli snack che non contengono grassi (insalata di verdure senza condimento, succo di frutta, tè con zucchero senza latte, ecc.). Di solito, una capsula è sufficiente con un pasto, poiché contiene una quantità sufficiente di enzimi che contribuiscono alla normalizzazione della digestione. Se è difficile ingoiare una capsula, puoi aprirla, ma in nessun caso dovresti masticare o macinare in qualche modo i microgranuli: per questo il guscio protettivo collasserà e gli enzimi perderanno la loro attività.

L'indicazione principale per l'uso delle capsule Micrasim ® è la pancreatite cronica senza esacerbazione. Inoltre, l'agente viene utilizzato per l'insufficienza pancreatica esocrina di qualsiasi origine: a causa di fibrosi cistica, dopo interventi sul pancreas, dopo resezione dello stomaco o dell'intestino tenue. Le persone sane possono utilizzare Micrasim ® per ridurre lo stress sul pancreas causato dall'eccesso di cibo, soprattutto quando si mangiano cibi grassi.

Micrasim® è controindicato nella pancreatite acuta e nell'esacerbazione della pancreatite cronica, nonché in caso di intolleranza individuale.

Il farmaco è incluso nell'elenco VED, disponibile senza prescrizione medica.

* Numero del certificato di registrazione nel registro statale dei medicinali - LS-000995 del 18 ottobre 2011.

Infiammazione pancreatica, come alleviare a casa

La pancreatite è una malattia grave che causa l'infiammazione del pancreas. Se la patologia non viene trattata, possono verificarsi gravi conseguenze. Poiché la ghiandola produce insulina, la pancreatite può provocare lo sviluppo del suo disturbo e la formazione di diabete mellito. I tumori sono anche un fenomeno comune che si forma a causa della presenza di infiammazione nei pazienti che non si sottopongono a cure in ospedale. È importante sapere come alleviare l'infiammazione del pancreas a casa.

Perché si verifica l'infiammazione?

Ogni malattia ha i suoi fattori di sviluppo. Spesso la formazione delle malattie dipende dalla persona, da come conduce il suo stile di vita e controlla la sua salute.

L'infiammazione pancreatica è una patologia che può essere curata all'interno delle mura domestiche. A casa è anche davvero possibile proteggersi da manifestazioni avverse..

Le cause dell'infiammazione del pancreas includono:

  • fumo eccessivo di sigarette - provoca lo sviluppo di una forma cronica di pancreatite, formazioni tumorali, cancro. Se si combina questa abitudine con altri fattori sfavorevoli, ciò aumenta la loro influenza quando c'è già un'infiammazione del pancreas e il paziente continua a bere alcolici e mangiare cibi sconsigliati;
  • abuso di alcol: colpisce fortemente la ghiandola, porta alla morte delle sue cellule, colpisce i tessuti dell'organo;
  • malattie di natura infettiva con un lungo decorso;
  • predisposizione ereditaria;
  • cambiamento nel consumo di cibo - spesso si registra un'infiammazione in caso di consumo incontrollato di cibi grassi, farina, cibi piccanti, soda. Tutti questi prodotti portano ad un aumento della produzione di succo pancreatico, interrompono i suoi rifiuti nel duodeno, alterano la procedura per la scomposizione dei prodotti con un effetto negativo sulla maggior parte degli organi digestivi. Quindi, c'è un'esacerbazione dell'infiammazione degli organi;
  • diversi tipi di lesioni alla regione addominale anteriore;
  • l'assunzione di antibiotici porta all'infiammazione degli organi;
  • stato di stress.

I primi segni di pancreatite si sviluppano nelle forme sia acute che croniche della malattia, manifestate da una forte sindrome dolorosa della corrente circostante, localizzata nell'addome superiore con il passaggio alla zona posteriore. Otterrai sollievo dai sintomi dolorosi della pancreatite piegando il tronco in avanti in posizione seduta..

L'intensità del disagio doloroso dipenderà dalla gravità dell'infiammazione, in particolare, questo vale per il decorso acuto della patologia del pancreas.

Nel decorso acuto della malattia, l'organo è danneggiato in tutto o in parti separate. La pancreatite è accompagnata da suppurazione dell'organo, decomposizione dei suoi tessuti, sanguinamento. In caso di formazione cronica, l'infiammazione viene rallentata, si attenua e si intensifica nuovamente.

Sintomi di infiammazione pancreatica acuta.

  1. Dolore insopportabile nella zona delle costole, che ha un carattere di cintura.
  2. Nausea.
  3. Vomito, dopo di che il paziente si sente meglio per un po '.
  4. La parete addominale è tesa.
  5. Pelle pallida.
  6. Debolezza.
  7. Sudorazione.
  8. Aumento della temperatura.

Inizialmente, i sintomi compaiono sotto l'apparenza di pesantezza nella regione epigastrica 2 ore dopo aver mangiato. La condizione porta a una forte diminuzione dell'appetito, mal di testa costanti, vertigini. In questo momento nella ghiandola c'è una processione di disturbi dolorosi sfavorevoli..

E anche nel sito di disagio doloroso, è possibile identificare quale parte del pancreas è infiammata.

  1. Il disagio doloroso sotto l'ipocondrio sinistro indica l'infiammazione della coda del pancreas, così come le vertebre - il 4 ° toracico e il 1 ° lombare.
  2. Se il lato destro fa male sotto la costola, nel mezzo della 6a e 11a vertebra, questo indica un'infiammazione della testa dell'organo.
  3. L'infiammazione del corpo indica l'inizio del dolore nella regione epigastrica..

Con la formazione cronica della malattia compaiono segni di infiammazione:

  • disgusto per cibi grassi;
  • fastidio al dolore sotto la costola durante il lavoro fisico;
  • cambio delle feci;
  • rapida perdita di peso;
  • riluttanza a mangiare cibo.

Se si verifica un'esacerbazione di un decorso acuto e cronico di pancreatite, consultare immediatamente un medico.

In questo caso, ci sono momenti in cui è necessario iniziare immediatamente la terapia. In questa situazione, dovresti sapere come rimuovere il processo infiammatorio a casa..

Trattamento domiciliare

Sulla base dei fattori di formazione del processo doloroso nella vita di tutti i giorni, è possibile eseguire misure terapeutiche tradizionali indipendentemente a casa. Un attacco di patologia si verifica in qualsiasi momento, quindi è importante sapere cosa fare se la ghiandola è infiammata.
Per i pazienti con pancreatite con infiammazione acuta del pancreas, si consiglia di assumere una posizione sdraiata. Posizionare una piastra elettrica piena di cubetti di ghiaccio o un altro oggetto freddo nella posizione dell'organo. Tempo di applicazione 20 minuti, quindi fare una breve pausa e applicare nuovamente il freddo.

Successivamente, vengono presi i preparati enzimatici del pancreas.

  1. Pancreatina.
  2. Mezim.
  3. Hymecromon.
  4. Allohol.
  5. Creonte.
  6. Digestale.

Questi farmaci aiuteranno ad alleviare parte del benessere, poiché hanno anche un lieve effetto antidolorifico..
Se senti un forte dolore sotto la costola sinistra, bevi No-shpu. Il farmaco eliminerà gli spasmi, espanderà i canali nell'organo. Accettano anche:

  • Spasmol;
  • Spazmalgon;
  • Papaverina.

Dai farmaci per indebolire la secrezione dello stomaco, si distinguono:

  • Omeprazolo;
  • Ranitidina;
  • Famotidina.

Sostanze che possono inibire la produzione di enzimi pancreatici:

  • Iniprol;
  • Antagozan;
  • Contrikal.

Se è presente il riflesso del vomito, prendi Motilium. Allo stesso tempo, a causa del vomito, l'infiammazione dell'organo può ridurre temporaneamente il dolore..

Succede che durante gli attacchi si sviluppano problemi respiratori, diventa difficile respirare. Quindi dovresti periodicamente trattenere il respiro, il che porta a una rara oscillazione dello sterno. Questo allevierà il dolore intenso..

Si consiglia di prendere acqua minerale naturale - Essentuki, Borjomi. Quando la pancreatite peggiora, si consiglia di consumare fino a 1,5 litri di tale acqua, con una graduale riduzione della dose.

In caso di malattia del pancreas, nei primi giorni, è necessario rifiutarsi di assumere cibo. Dal secondo giorno, è consentito aggiungere cracker scomodi al cibo.

Possono essere consumati in quantità illimitate, per bere il tè nero. Quindi è consentito passare a cibi ipocalorici. I seguenti alimenti dovrebbero essere rimossi dalla dieta, poiché questo cibo può provocare l'insorgenza di una nuova infiammazione:

  • carni e pesce grassi;
  • sottaceti, carni affumicate;
  • cibi fritti;
  • Spezia;
  • prodotti dolciari;
  • tè fortemente fermentato, caffè;
  • dolci;
  • liquore.

Segui una dieta leggera per la pancreatite. Mangia spesso, senza mangiare troppo. I piatti dovrebbero essere caldi.
Tra i prodotti alimentari accettabili per l'infiammazione, ci sono:

  • carne, pesce come soufflé o cotolette al vapore;
  • porridge;
  • frittata;
  • verdure bollite;
  • fiocchi di latte;
  • prodotti a base di latte fermentato;
  • composte di frutta con frutti di bosco;
  • mele cotte.

L'eliminazione dell'infiammazione viene eseguita alleviando i dolori fino a quando non scompare completamente. Durante questo periodo, per 3-7 giorni, il paziente richiede una dieta rigorosa per la malattia del pancreas.

Trattamento con rimedi popolari

Oltre ai farmaci e alla tabella dietetica, se il pancreas si infiamma, come alleviare gli attacchi di dolore? Se appare un processo infiammatorio, allevia il dolore del pancreas con rimedi popolari. Questo include decotti, gelatine, tinture, estratti, tè, che non sono meno efficaci dei farmaci. Inoltre, in caso di malattia, i rimedi popolari alleviano l'irritazione, hanno un effetto complesso sulla ghiandola..

Ricette tradizionali per la cura del fegato e del pancreas.

  1. La raccolta di erbe aiuterà a ridurre i segni di infiammazione - menta piperita - 20 g., Fiori di calendula - 10 g., Crescione essiccato - 10 g., Achillea - 15 g. La raccolta deve essere ben miscelata. Versare 400 ml di acqua appena bollita per 2
    grandi cucchiai di erbe aromatiche. Lasciate fermentare per circa 15 minuti. Raffredda e filtra. Bere mezzo bicchiere 2 volte al giorno.
  2. È possibile ridurre l'infiammazione ed eliminare il dolore con i semi di lino, che vengono riempiti con acqua calda. Un cucchiaio di prodotto richiederà 250 ml di acqua. Successivamente, fai bollire il prodotto a fuoco basso per circa 10 minuti. Raffreddare in modo che il brodo sia caldo, filtrare e bere.
  3. Affronta l'infiammazione dell'avena. Immergi i chicchi in acqua pulita per un giorno. Quindi filtrare, asciugare e macinare. Versare il chicco tritato con 250 ml di acqua e cuocere a fuoco lento per circa mezz'ora. Far raffreddare a cottura ultimata, mescolare il brodo e bere.
  4. Per alleviare rapidamente l'infiammazione, viene preso il succo dei crauti.
  5. Un'infusione di gemme di betulla non è meno efficace. Mettere i germogli appena raccolti nella quantità di 250 grammi in un contenitore da 1 litro, riempire fino in cima con la vodka e lasciare in infusione per 30 giorni al buio. Agita il barattolo ogni giorno. La bevanda preparata viene filtrata e bevuta prima dei pasti, un cucchiaio grande 4 volte al giorno. La durata del trattamento dura 30 giorni fino a quando la ghiandola riprende il suo lavoro.
  6. Il succo di patate, che ha anche un effetto antispasmodico, può curare la ghiandola pancreatica durante un'esacerbazione e il dolore..

È importante capire che la terapia domiciliare può aiutare ad alleviare il disagio, ma non è sufficiente. Il trattamento auto-somministrato può portare a gravi conseguenze: diabete mellito, necrosi dei tessuti delle ghiandole. Pertanto, se viene diagnosticata la pancreatite, la salute del fegato e del pancreas dipenderà completamente dall'adempimento di tutte le prescrizioni del medico.

Come calmare un pancreas irritato a casa?

La presenza del pancreas è un elemento vitale nel corpo umano, fornendo la produzione di speciali componenti enzimatici che prendono parte attiva nel tratto digerente e sono responsabili della produzione dell'ormone insulina, che controlla la concentrazione di zucchero nel sangue. Pertanto, qualsiasi guasto nel lavoro di questo organo può causare lo sviluppo di gravi complicazioni e persino la morte. La disfunzione patologica dell'organo parenchimale associato al processo infiammatorio è chiamata pancreatite, che può essere sia acuta che cronica.

Qualsiasi manifestazione di un attacco di questa malattia provoca dolore acuto insopportabile, nausea e secrezione di vomito. Il pancreas irritato dall'infiammazione riduce intensamente e drasticamente la qualità della vita di ogni paziente. Pertanto, è molto importante sapere come calmare il pancreas a casa, come alleviare il dolore e cosa fare se non è possibile ottenere cure mediche qualificate di emergenza..

Sintomi

La pancreatite acuta contribuisce ai seguenti sintomi sintomatici:

  • la formazione di dolore acuto nella zona epigastrica o sensazioni dolorose con un carattere di cintura con un'irradiazione graduale alla schiena lombare, allo sterno, nonché alla clavicola, alla scapola e all'articolazione della mascella inferiore,
  • l'inizio di una sensazione di nausea, che porta a un'intensa scarica di vomito,
  • sviluppo di diarrea o stitichezza accompagnata da flatulenza,
  • sensazione di brividi insieme ad un aumento della temperatura corporea generale,
  • una forte diminuzione della pressione sanguigna,
  • pallore della pelle e sensazione di debolezza in tutto il corpo,
  • la sudorazione può aumentare,
  • nella regione ombelicale e nella zona epigastrica, nelle lesioni emorragiche possono comparire manifestazioni giallo-cianotiche e macchie di sangue assorbibile,
  • la formazione di un retrogusto sgradevole in bocca,
  • diminuzione dell'appetito per completare la perdita.

Se si verificano tali sintomi, è necessaria un'assistenza medica tempestiva, una diagnostica aggiuntiva e l'inizio del trattamento necessario.

Se il dolore al pancreas viene lasciato incustodito da specialisti gastroenterologici esperti, la forma acuta della malattia può trasformarsi in una cronica, caratterizzata da periodi alternati di remissione ed esacerbazioni.

Con il passaggio della patologia allo stadio della malattia cronica, il paziente inizia a mostrare ulteriori segni sintomatici sotto forma di:

  • bruciore di stomaco,
  • eruttazione,
  • con una diminuzione del livello di produzione di insulina, il diabete mellito può iniziare a svilupparsi,
  • ingiallimento della sclera degli occhi,
  • notevole diminuzione del peso corporeo totale.

Con l'infiammazione del pancreas cronico, si verifica una graduale sostituzione dei tessuti ghiandolari del connettivo, che porta a un lento processo di distruzione e morte dell'organo parenchimale. Tutto ciò può diventare la ragione per l'eliminazione dell'organo interessato e lo sviluppo di gravi problemi in tutto il corpo..

Cause della malattia

La ragione per lo sviluppo di una malattia così grave come la pancreatite può essere la presenza dei seguenti fattori:

  • fare regolarmente spuntini e mangiare troppo,
  • consumo eccessivo di bevande alcoliche, cibi fritti e grassi, nonché cibi piccanti, affumicati e salati,
  • disturbi ormonali,
  • esposizione a determinati farmaci,
  • patologie dei calcoli biliari,
  • processo infiammatorio nel duodeno,
  • infestazione da elminti.

Assistenza domiciliare di emergenza

Quindi, come alleviare il dolore al pancreas se è infiammato e gravemente malato a casa?

Con una manifestazione esacerbata di pancreatite a casa, il paziente deve immediatamente sedersi, inclinando leggermente il corpo verso le ginocchia. Questa posa o la posa dell'embrione aiuterà ad alleviare il dolore della pancreatite per un certo periodo di tempo, soggetto a riposo completo.

Quando il pancreas fa male a causa di un attacco acuto di pancreatite, in nessun caso è consigliabile alleviare il dolore applicando un impacco caldo. Qui servono solo pace e freddo completi. Per applicare un impacco freddo, nella maggior parte dei casi, viene utilizzata una piastra elettrica o una bottiglia di ghiaccio di plastica. Il freddo dovrebbe essere applicato esattamente nel punto in cui il dolore è più pronunciato. Prima di applicare un impacco freddo sotto forma di bottiglia o piastra elettrica con ghiaccio, è necessario avvolgerlo in un panno sciolto per evitare l'ipotermia..

Con un'esacerbazione dell'attuale pancreatite a casa, è necessario escludere completamente l'uso di qualsiasi prodotto alimentare per i prossimi 2-3 giorni, ma garantire un'assunzione regolare di liquidi nel corpo del paziente. Come bevanda, si consiglia acqua minerale senza gas o una bevanda a base di tè debole. Molti esperti consigliano di bere un quarto di bicchiere ogni mezz'ora..

Dopo che il pancreas smette di ferire e l'attacco è alleviato, le condizioni del paziente inizieranno a normalizzarsi, quindi sarà possibile iniziare a introdurre nella dieta l'uso di cibi leggeri sotto forma di vari cereali cotti in acqua, verdure bollite, carni magre e pesce. Per preparare i piatti per la pancreatite, si consiglia di utilizzare il metodo di cottura a vapore, in forno o bollente.

Deve essere completamente escluso dalla dieta l'uso di cibi con un alto contenuto di grassi negli alimenti, così come i piatti preparati da frittura e affumicatura, con un alto contenuto di spezie piccanti e sale, così come l'uso di bevande alcoliche.

Metodi aggiuntivi per eliminare un attacco pancreatico

Se il pancreas fa male dopo aver preso tutte le misure di cui sopra, l'assunzione dei seguenti farmaci aiuterà a sbarazzarsi dello spiacevole dolore:

  • Compressa di Baralgin o paracetamolo,
  • per fornire un'azione aggiuntiva, come alleviare l'infiammazione e gli spasmi, l'assunzione di antispastici sotto forma di No-Shpy o Papaverina aiuterà,
  • farmaci come Creonte, Mezim e Festal aiuteranno a scaricare il pancreas.

Per alleviare immediatamente il dolore, puoi iniettare la soluzione No-Shpy o la papaverina.

Inoltre, le ricette popolari possono essere utilizzate anche per alleviare un attacco di pancreas a casa, ma solo con la stretta aderenza a una dieta dietetica speciale prescritta dallo specialista curante:

  • Mezz'ora prima dei pasti prendi mezzo bicchiere di succo appena spremuto dai tuberi di patata.
  • Tre volte al giorno prima dei pasti, si consiglia di assumere il brodo d'avena.
  • Prima dei pasti si consiglia inoltre di consumare un infuso di menta piperita, biancospino e piantaggine, almeno 3 volte al giorno..
  • Un'altra ricetta efficace per il trattamento della pancreatite è la preparazione di un infuso di radice di bardana, aneto e semi di lino, nonché massa verde di erba di San Giovanni e mirtilli. Il farmaco risultante dalla preparazione deve essere consumato prima di ogni pasto, almeno 3 volte al giorno.

    È importante ricordare che qualsiasi manifestazione di patologia pancreatica, sia essa un attacco della sua forma acuta o un'esacerbazione di una malattia cronica, dovrebbe ricevere un trattamento tempestivo in un ospedale.

    L'automedicazione della patologia pancreatica del pancreas è piuttosto rischiosa, poiché la terapia di questa malattia richiede un approccio qualificato e completo alla sua eliminazione. Inoltre, è necessario prestare particolare attenzione quando si utilizzano ricette della medicina tradizionale, poiché una combinazione errata di vegetazione o dosaggi imprecisi durante la preparazione di un infuso o decotto curativo possono portare a gravi complicazioni. Pertanto, quando i primi segni di patologia pancreatica compaiono nell'area dell'organo parenchimale, è necessario cercare immediatamente l'aiuto di uno specialista qualificato per un esame dettagliato, una diagnosi accurata e la nomina di un regime di trattamento tempestivo.

    Cause, sintomi, trattamento dell'infiammazione del pancreas

    Il pancreas è un organo interno necessario per l'assimilazione del glucosio che entra nel corpo umano con il cibo. La ghiandola secerne ormoni come il glucagone e l'insulina, nonché gli enzimi necessari per digerire correttamente il cibo. L'infiammazione di questo organo è chiamata pancreatite. Se gli enzimi ristagnano nel pancreas stesso e non entrano nell'intestino, possono irritare e gonfiare la membrana mucosa che riveste la superficie interna di questo importante organo dell'apparato digerente. L'infiammazione può svilupparsi all'improvviso o possono richiedere anni. E nel tempo, il pancreas collassa gradualmente.

    Cause di infiammazione del pancreas

    I fattori provocatori più comuni che portano alla pancreatite sono l'abuso di alcol e le pietre che si formano nella cistifellea. Inoltre, questa malattia può svilupparsi a seguito di lesioni, infezioni e assunzione incontrollata di determinati farmaci. A volte capita che le cause che hanno portato ai processi infiammatori nel pancreas rimangano idiopatiche (inspiegabili). In uno stato normale, il pancreas ei suoi dotti non danno agli enzimi la capacità di corrodere le cellule della mucosa. Ma a volte c'è un fallimento del deflusso degli enzimi nell'intestino tenue e i succhi digestivi iniziano ad avere un effetto distruttivo sui tessuti della ghiandola stessa..

    Pancreatite acuta

    Molto spesso, un attacco acuto di dolore è causato dal blocco dei dotti pancreatici da calcoli biliari o da un'eccessiva assunzione di alcol. Un attacco improvviso di pancreatite e abbuffate prolungate.

    Altri motivi includono:

    Aumento dei livelli di trigliceridi nel sangue;

    Alcuni medicinali (steroidi, antibiotici, farmaci per il trattamento dell'ipertensione arteriosa).

    Pancreatite cronica

    Gli esperti ritengono che lo sviluppo della pancreatite cronica sia causato da un eccessivo entusiasmo per i cibi grassi, il fumo e l'abuso di alcol. Non è chiaro esattamente come l'alcol influenzi il funzionamento del pancreas. Presumibilmente, può impedire il rilascio di succhi digestivi dal pancreas o alterare notevolmente la loro composizione chimica, quindi iniziano a causare un processo infiammatorio.

    Sintomi di infiammazione pancreatica

    Il sintomo più evidente dell'infiammazione pancreatica è un dolore piuttosto intenso nell'ipocondrio sinistro o nell'addome superiore. A volte il dolore si irradia alla parte bassa della schiena ed è di natura cintura. Quando si prende una posizione seduta o ci si piega leggermente in avanti, il dolore si attenua gradualmente e diventa insignificante.

    I sintomi includono anche:

    Ingiallimento del bianco degli occhi e della pelle;

    Mal di schiena, tuttavia, questo sintomo a volte è provocato da malattie come ulcera peptica, appendicite, colecistite, ostruzione intestinale, diverticolosi.

    Cosa succede con l'infiammazione del pancreas?

    Pancreatite acuta

    La pancreatite può essere lieve o grave. La pancreatite acuta lieve è la più comunemente diagnosticata. Questa malattia non colpisce gli organi vicini e guarisce abbastanza rapidamente. Con la nomina della terapia corretta, i sintomi della malattia scompaiono una settimana dopo l'inizio del trattamento.

    La terapia viene svolta direttamente in ospedale sotto la supervisione di un medico che, a seconda delle caratteristiche individuali del corpo umano, prescrive antidolorifici e farmaci antinfiammatori e sviluppa un sistema per la loro assunzione. Non appena l'infiammazione viene eliminata, il paziente si riprenderà immediatamente..

    Ma a volte possono verificarsi necrosi del tessuto pancreatico o gravi danni alle sue cellule. In questo caso, c'è il pericolo di completa insufficienza d'organo. In un caso trascurato, l'infiammazione nel pancreas può essere fatale.

    Pancreatite cronica

    Di solito la malattia diventa cronica dopo una serie di attacchi di pancreatite acuta e in assenza di cure adeguate. La causa più probabile di infiammazione cronica, dicono gli esperti, è il costante abuso di bevande alcoliche..

    Questa forma della malattia procede in modi diversi. La pancreatite cronica è spesso accompagnata da dolore regolare e complicazioni associate. Questi includono manifestazioni ricorrenti di tutti i sintomi di pancreatite, ostruzioni dei vasi sanguigni, intestino tenue, dotti biliari, accumulo di aria e liquidi.

    Quando la maggior parte del tessuto nel pancreas muore, si verifica la malnutrizione, poiché l'organo smette di produrre enzimi necessari per la digestione, che aiutano a digerire proteine ​​e grassi. Il corpo non può assorbire i grassi e vengono semplicemente escreti nelle feci. Diventa magro, pallido e offensivo a causa dello sviluppo della steatorrea..

    Il danno alle cellule responsabili della produzione di insulina (insulatti) porta all'incapacità di assimilare carboidrati e zuccheri dal cibo, che minaccia lo sviluppo del diabete. L'infiammazione cronica del pancreas aumenta il rischio di cancro. Si verifica in circa 4 casi su 100 nelle persone con pancreatite cronica..

    Fattori di rischio

    I seguenti fattori aumentano significativamente il rischio di pancreatite:

    Abuso di alcool. Tutto dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo. La quantità di alcol che può portare alla distruzione delle cellule del pancreas varia da persona a persona. In media, gli esperti medici suggeriscono che gli uomini non possono bere più di due bicchieri di alcol forte al giorno e per le donne questo tasso non dovrebbe superare un bicchiere;

    Calcoli biliari. La malattia dei calcoli biliari può portare a un blocco del dotto pancreatico e, di conseguenza, il deflusso dei succhi digestivi sarà compromesso;

    Aumento dei livelli di trigliceridi nel sangue;

    Deviazione nella struttura dei dotti biliari o pancreatici e patologia congenita, quando il pancreas è diviso e ha due canali principali.

    È importante sapere! Vale la pena ricorrere immediatamente a un medico se c'è un forte dolore all'addome, se si vomita per diverse ore o se c'è poco dolore per diversi giorni. Non è necessario che tali sintomi indichino una malattia del pancreas, tuttavia, è necessario eseguire una serie di test per escludere la diagnosi. Non dovresti resistere a lungo e aspettare che i sintomi scompaiano da soli. Ciò è particolarmente vero per i forti dolori addominali, poiché questa condizione può seriamente minacciare la vita di una persona..

    Diagnosi di infiammazione del pancreas

    Se si sospetta un'infiammazione pancreatica, i seguenti medici specialisti possono essere coinvolti nella diagnosi di questa malattia: terapista, chirurgo, medico di famiglia, gastroenterologo. Viene eseguito un esame visivo e viene prescritto un esame del sangue, che può indicare la presenza di un blocco dei dotti o della loro infezione. Quindi, vengono prescritti anche altri studi, inclusi gli ultrasuoni, che è la procedura diagnostica indolore più comune..

    Esame iniziale. Per cominciare, il medico esegue un esame visivo e chiede informazioni sui sintomi. Inoltre scopre tutte le malattie che hanno preceduto questo problema di salute. Se si sospetta una malattia da calcoli biliari, il medico presta attenzione alla tinta giallastra della pelle e del bianco degli occhi, esegue un esame con le dita dell'addome. Se ci sono attacchi di nausea o vomito, è necessario scoprirne le cause. Per fare ciò, dovresti descrivere i tuoi sentimenti all'appuntamento dal medico nel modo più accurato possibile. È necessario indicare con precisione il numero di attacchi e la loro durata. Per uno studio più approfondito, possono essere prescritti esami del sangue dettagliati, esami delle urine e un esame a raggi X..

    Analisi. Per cominciare, viene prescritto uno studio del livello degli enzimi nel sangue. Sulla base dei risultati dei dati ottenuti, il medico diagnostica la malattia e decide sulla nomina del trattamento per l'infiammazione del pancreas.

    Per elaborare un quadro più chiaro, vengono prescritti due esami del sangue principali:

    Livello di lipasi. Un aumento del suo livello nel sangue può indicare un attacco acuto di pancreatite;

    Livello di amilasi. Livelli elevati di amilasi sono un segno di infiammazione.

    Inoltre, oltre alle analisi di cui sopra, può essere prescritto anche quanto segue:

    Analisi per la bilirubina. Un aumento del livello di questa proteina si verifica quando i dotti biliari sono bloccati;

    Emocromo completo. Se il pancreas è infiammato, nel sangue sarà presente un gran numero di leucociti;

    Analisi del sangue per gli enzimi epatici. Nella pancreatite acuta, che è causata da calcoli biliari, c'è un aumento dell'attività di alaninominotransferasi e fosfatasi alcalina.

    Vengono utilizzate le seguenti tecniche hardware:

    Esame ecografico della cavità addominale. Con il suo aiuto, puoi scoprire quanto il condotto è bloccato e dove si trovano i calcoli biliari;

    TC con contrasto. La tomografia computerizzata con l'aggiunta di un mezzo di contrasto elimina altre cause di dolore addominale. Inoltre, questa procedura aiuta ad escludere l'ostruzione intestinale, trovare complicazioni, identificare il tessuto morto (necrosi pancreatica), vedere le vene ostruite;

    MRCT (colangiopancreatografia a risonanza magnetica). Viene eseguita per identificare i calcoli biliari nel dotto biliare comune;

    ERCP. Colangiopancreatografia retrograda endoscopica. Consente allo specialista di vedere la struttura del dotto pancreatico principale. È l'unico test diagnostico che può essere utilizzato contemporaneamente per la rimozione di calcoli dal dotto biliare comune e per il trattamento dei dotti biliari ristretti;

    MRI. Questa procedura viene utilizzata per rilevare l'infiammazione e per integrare le informazioni ottenute dalla tomografia computerizzata;

    Esame ecografico endoscopico. Questa procedura viene eseguita utilizzando un endoscopio appositamente progettato, che viene inserito attraverso l'esofago direttamente nello stomaco. Con l'aiuto di questo studio, viene rivelata la presenza di calcoli biliari nei dotti biliari;

    Puntura. Una procedura simile è prescritta nei casi in cui lo specialista non è sicuro che ci sia un processo di infezione dei tessuti del pancreas. La puntura viene prelevata dalla zona infiammata dell'organo. Il campione di tessuto o fluido risultante viene quindi esaminato in un laboratorio per la presenza di agenti patogeni che causano l'infiammazione. Se la pancreatite procede in una forma cronica complessa, è necessario analizzare le feci per la presenza di grassi in esso. Se sono presenti lì, ciò indicherà che i grassi non vengono digeriti o assorbiti dal corpo. Ciò significa che il pancreas non secerne abbastanza enzimi digestivi..

    Trattamento dell'infiammazione pancreatica

    Molto spesso, il trattamento viene eseguito in ambiente ospedaliero. Al malato vengono prescritti farmaci antidolorifici e viene sviluppato uno speciale regime farmacologico per eliminare l'infiammazione. Con la pancreatite, l'aria e il liquido a volte possono accumularsi nello stomaco, il che può causare vomito violento. Per eliminare questo sintomo, viene inserito un tubo nello stomaco attraverso il naso, che fa uscire fluido e aria..

    La scelta della terapia per la pancreatite dipenderà dalla natura della malattia: un attacco acuto o un decorso cronico. Il trattamento iniziale per un attacco acuto di pancreatite deve essere effettuato in ambiente ospedaliero. Al paziente vengono prescritti liquidi per via endovenosa per sostituire la perdita di liquidi e normalizzare la pressione sanguigna. I FANS sono prescritti per eliminare l'infiammazione. Durante questo periodo viene seguita una dieta rigorosa da tre giorni a una settimana..

    Se si hanno calcoli biliari che innescano l'infiammazione del pancreas, viene eseguita l'ERCP (colangiopancreatografia retrograda endoscopica) per rimuoverli dal dotto biliare. Dopo aver eliminato i processi infiammatori, a volte la cistifellea viene rimossa chirurgicamente.

    Nel decorso cronico della malattia, quando compaiono attacchi acuti di pancreatite, viene prescritto un trattamento simile. Se è necessario espandere i dotti pancreatici, rimuovere pietre o cisti, è necessario ricorrere all'intervento chirurgico. Dopo tale procedura, una persona dovrebbe essere costantemente monitorata dal medico curante per circa sei mesi al fine di evitare complicazioni. A casa, dovresti seguire costantemente una dieta appropriata, evitare l'eccesso di cibo e le bevande alcoliche.

    Medicinali per il trattamento dell'infiammazione cronica del pancreas

    Nel trattamento della pancreatite cronica vengono prescritti antidolorifici, enzimi che migliorano la digestione del cibo e, se necessario, farmaci contenenti insulina.

    I principali tipi di farmaci per il trattamento della pancreatite:

    Antidolorifici. Se gli attacchi di dolore sono tollerabili, possono essere trattati con ibuprofene o paracetamolo. Per dolori più intensi e acuti, come prescritto da un medico, vengono utilizzati farmaci antidolorifici più forti;

    Insulina. Se l'infiammazione ha portato alla morte delle cellule del pancreas responsabili della produzione di insulina, al paziente vengono prescritte iniezioni di insulina per tutta la vita;

    Enzimi. Con una forma grave di infiammazione nel pancreas, questo organo può interrompere la produzione di enzimi digestivi, che sono vitali per la digestione e il corretto assorbimento di grassi, carboidrati e proteine. In questo caso, al paziente vengono prescritti enzimi. Entrando nel corpo, aiutano il cibo a essere completamente assorbito.

    L'uso di enzimi per trattare la pancreatite cronica può causare effetti collaterali. Ad esempio, dolore all'ano o alla bocca. La maggior parte degli enzimi è costituita da proteine ​​del maiale e non dovrebbe essere assunta se si è allergici al maiale.

    Gli enzimi devono essere presi con cautela e sotto la diretta supervisione di un medico durante l'infanzia, poiché una grande quantità di essi può portare a un'ostruzione intestinale.

    Quando è necessario un intervento chirurgico?

    Il pancreas è un organo molto delicato che è abbastanza facile da danneggiare durante l'intervento chirurgico; i medici preferiscono non prescrivere interventi quando possibile. Tuttavia, a volte la chirurgia è semplicemente necessaria, poiché il rischio di complicanze dovute a tessuto morto nel pancreas è molto più alto del rischio di complicanze dovute al trattamento chirurgico.

    Se la pancreatite è causata dalla presenza di calcoli biliari, di solito viene scelta tra due tipi di operazioni:

    Chirurgia della cistifellea aperta.

    In presenza di calcoli nella cistifellea, viene utilizzata la colangiopancreatografia retrograda endoscopica. Viene anche utilizzato se è necessario allargare o drenare uno stretto condotto pancreatico..

    Vari metodi vengono utilizzati per eliminare il tessuto morto nel pancreas:

    Necrectomia laparoscopica, che viene eseguita con necrosi tissutale limitata del pancreas. Tale operazione è importante per salvare la vita del paziente, anche se dopo di essa il volume degli enzimi e degli ormoni secreti dal corpo diminuisce;

    Necrectomia aperta. È indicato per l'ampia diffusione dei processi necrotici nei tessuti del pancreas. Viene eseguita l'escissione delle cellule necrotiche, seguita dalla rimozione dell'essudato infiammatorio, dal drenaggio del tessuto retroperitoneale e dal lavaggio delle cavità purulente.

    La necrectomia pancreatica è un'operazione di conservazione degli organi che rimuove tutto il tessuto morto.

    Cosa fare se sono iniziate le complicazioni del processo infiammatorio?

    Gli attacchi di pancreatite non scompaiono senza lasciare traccia e sono spesso accompagnati da complicazioni. Questi includono:

    Necrotizzazione del tessuto pancreatico;

    A volte è necessario un intervento chirurgico per rimuovere i calcoli dalla cistifellea o la resezione della parte danneggiata del pancreas. Se le violazioni sono critiche, molto probabilmente il paziente dovrà assumere insulina per regolare i livelli di zucchero nel sangue. E per la normale digestione di proteine ​​e grassi, vengono prescritti farmaci che contengono enzimi digestivi.

    Se l'infiammazione del pancreas è cronica, il malato ha bisogno di una dieta costante, che esclude completamente il consumo di bevande alcoliche, comprese quelle a bassa gradazione alcolica. Devi anche assumere costantemente antidolorifici. Il paziente deve sviluppare un sistema nutrizionale insieme al medico curante. Cambiare le proprie abitudini alimentari è abbastanza difficile, soprattutto per le persone con una volontà debole, ma con il giusto approccio, una buona pianificazione e con il supporto della famiglia, tutto questo diventa possibile..

    Le complicanze della pancreatite cronica includono:

    Accumulo di liquido in eccesso intorno al pancreas;

    Blocco dei vasi sanguigni

    Attacchi costanti di dolore;

    Stenosi dei dotti biliari e dell'intestino tenue;

    Trattamento se le condizioni del paziente peggiorano

    La conseguenza della lunga infiammazione cronica del pancreas è una diminuzione della quantità di enzimi digestivi da esso secreti. Pertanto, il corpo non può digerire completamente i grassi. La diminuzione della sintesi enzimatica provoca la steatorrea. Questo è lo scarico di feci liquide e oleose..

    Poiché proteine ​​e grassi non vengono assorbiti dal cibo, una persona inizia a perdere peso. Risolvono questo problema con l'aiuto di medicinali contenenti enzimi. Se la pancreatite ha portato alla cessazione della secrezione dell'ormone insulina da parte del pancreas, al malato vengono prescritte iniezioni appropriate.

    Durante il trattamento, con lo sviluppo di un processo infiammatorio infettivo, al paziente vengono prescritti antibiotici o il tessuto malato necrotico del pancreas viene rimosso chirurgicamente. Tuttavia, i medici stanno cercando di trattare questo organo senza ricorrere alla chirurgia, poiché il pancreas è molto delicato e vulnerabile..

    Prevenzione dell'infiammazione del pancreas

    È impossibile garantire la prevenzione dell'infiammazione pancreatica, come qualsiasi altra malattia..

    Tuttavia, puoi ridurre i fattori di rischio e quindi ridurre al minimo la possibilità di nuovi attacchi:

    Poiché il più delle volte gli attacchi di pancreatite si verificano sullo sfondo dell'abuso di alcol, in presenza di una tale malattia, l'alcol dovrebbe essere completamente escluso dalla tua vita. Anche una piccola quantità può provocare un attacco di dolore o complicazioni. Grandi dosi di alcol possono essere pericolose per la vita di qualcuno con pancreatite;

    Poiché la pancreatite cronica è accompagnata da attacchi di dolore, vengono prescritti antidolorifici e enzimi digestivi;

    L'assunzione di cibi grassi, fritti, affumicati e piccanti è limitata, poiché irritano il pancreas e provocano dolore;

    Se la pancreatite è provocata da calcoli biliari, è necessario monitorare la dieta e condurre uno stile di vita sano e attivo;

    Il fumo provoca anche lo sviluppo di malattie del pancreas, quindi dovresti pensare di rinunciare a questa cattiva abitudine;

    Hai bisogno di mangiare più frutta e verdura fresca, carni magre, prodotti da forno a base di farina integrale, porridge cotto in acqua.

    Solo una visita tempestiva a un medico in presenza dei primi sintomi di pancreatite, il rispetto di tutte le sue raccomandazioni per il trattamento e la prevenzione della malattia, aiuterà a mantenere le normali funzioni di un organo digestivo così insostituibile come il pancreas.

    Chi contattare il medico?

    L'infiammazione pancreatica può essere diagnosticata e trattata per:

    Gastroenterologo (specialista in malattie del tratto gastrointestinale);

    Il pancreas è un importante organo dell'apparato digerente con una funzione mista: esterna (esocrina) e interna (endocrina). La funzione della secrezione esterna è quella di rilasciare il succo pancreatico, che contiene enzimi digestivi necessari per la completa digestione del cibo. Funzione endocrina.

    La diffusione della pancreatite cronica si verifica a seguito di un processo infiammatorio prolungato nel pancreas. Gli uomini sopra i 40 anni sono i più suscettibili alla malattia, ma negli ultimi anni si è registrato un aumento dei casi di pancreatite cronica nelle donne, nei giovani.

    Uno degli organi più importanti dell'apparato digerente, che gli consente di funzionare senza problemi, è il pancreas. Produce sia enzimi digestivi che ormoni (insulina e glucagone), che a loro volta regolano i livelli di zucchero nel sangue. Affinché l'organo funzioni normalmente, è necessario "alimentarlo" correttamente.

    La pancreatite non è una malattia di cui puoi tranquillamente dimenticare e attendere il recupero indipendente del pancreas. Se c'è anche il sospetto di questa patologia, dovresti consultare immediatamente un medico. A seconda della gravità della malattia, può essere curata sia a casa che in ospedale.

    La causa più comune di pancreatite è una dieta malsana con un eccesso di cibi grassi e piccanti e l'abuso di alcol. Questa malattia è caratterizzata da dolore alla cintura nella regione epigastrica dell'addome, che può irradiarsi nella parte bassa della schiena. A differenza di un'ulcera allo stomaco, il dolore non è accompagnato da bruciore di stomaco, non aumenta.

    Il pancreas è un organo di secrezione interna che produce glicogeno, insulina e succo pancreatico. Il primo è un nutriente di riserva per il corpo. È una sorta di riserva energetica che viene utilizzata dall'organismo quando necessario..

    L'infiammazione del pancreas, o semplicemente la pancreatite, è una delle malattie gastrointestinali più spiacevoli e difficili da trattare. La sua insorgenza è favorita da cattive abitudini e da un'alimentazione poco sana, saturata di grassi e additivi alimentari. Ecco perché influenzato dalla moderna immagine urbana.


  • Articolo Successivo
    Meningoencefalite