Come e come alleviare il gonfiore e l'infiammazione delle emorroidi: una rassegna di compresse, unguenti e supposte anti-infiammatori


Dall'articolo imparerai le caratteristiche dell'infiammazione delle emorroidi, quali farmaci antinfiammatori sono usati per il trattamento.

Cause di infiammazione delle emorroidi

La principale manifestazione delle emorroidi è la formazione di nodi che possono ridurre significativamente la qualità della vita di una persona con sintomi e complicanze acute. Provoca la comparsa di coni emorroidali, uno squilibrio del flusso sanguigno nella regione anorettale, infiammazione. Le cause dell'infiammazione delle emorroidi, i fattori provocatori sono ben note:

  • stitichezza persistente;
  • attività fisica insopportabile, compresi gli sport di potenza;
  • seduta prolungata o in piedi in una posizione;
  • dipendenza eccessiva da alcol, fumo;
  • una dieta squilibrata senza apporto giornaliero di fibre alimentari;
  • inosservanza delle regole di igiene intima;
  • gravidanza e parto;
  • frequenti visite alla sauna (bagno);
  • trattamento prematuro della patologia;
  • terapia inadeguata per le emorroidi.

Sintomi di emorroidi infiammate

L'infiammazione delle emorroidi è accompagnata da una serie di sintomi specifici:

  • stillicidio, bruciore e prurito della zona anorettale;
  • dolore durante i movimenti intestinali, camminare, sedersi su una superficie dura;
  • sensazione di un corpo estraneo nell'ano;
  • sensazione di movimento intestinale insufficiente;
  • emorroidi sottoquotazione sotto qualsiasi carico;
  • area perianale pastosa.

Emorroidi infiammate: un motivo per un consulto medico per qualsiasi variante dello sviluppo del processo.

Come riconoscere il processo infiammatorio nelle emorroidi?

La diagnosi di emorroidi infiammate esterne o interne è diversa. Anche un proctologo esperto non è in grado di fare una diagnosi corretta solo sulla base dei reclami del paziente, è necessario un esame manuale del retto (con infiammazione rettale) o un esame visivo della regione anorettale (con un processo patologico esterno).

Se le emorroidi esterne sono infiammate, durante l'esame della regione perianale sono chiaramente visibili i nodi sottocutanei allargati e deformati. Inoltre, la palpazione aiuta a rivelare la compattazione delle formazioni sotto la pelle, una tinta bluastra del derma sopra i nodi, la sua iperemia ed edema. Se il muco viene rilasciato dall'ano, provoca irritazione, dermatite, eczema. Con sforzo o costipazione, possono comparire ragadi anali con l'aggiunta di un'infezione secondaria e paraproctite.

I motivi per cui le emorroidi all'interno del retto si infiammano sono simili, ma le manifestazioni sono diverse: non c'è dolore senza una pressione diretta sul nodulo. L'unico segno oggettivo è il rilevamento di cavità interne ingrandite durante l'esame rettale. Inoltre, un esame digitale determinerà il retto pastoso, confermerà il dolore del nodo, l'anoscopia visualizza iperemia o cianosi della mucosa, crepe nel rivestimento del retto.

Perché l'infiammazione delle emorroidi è pericolosa??

Il pericolo di infiammazione delle emorroidi sta nello sviluppo di complicazioni, a volte pericolose per la vita:

  • in primo luogo - sanguinamento dal retto di vari gradi di intensità, che minaccia lo sviluppo di anemia, collasso emorragico, shock con esito fatale;
  • il prolasso di emorroidi infiammate interne al di fuori dell'ano provoca una grave sindrome del dolore, rischio di trombosi, violazione di necrosi e sepsi;
  • la trombosi può essere una complicanza indipendente con la sindrome del dolore grave, che richiede misure urgenti;
  • proctite o paraproctite della regione anorettale - il risultato di un'infezione secondaria, minaccia lo sviluppo di infiammazione purulenta negli organi e nei tessuti vicini, setticemia con esito fatale.

Complicanze meno gravi includono dermatite ed eczema dell'ano, formazione di ascessi con sviluppo di tratti fistolosi della zona anorettale, lacerazione del retto con formazione di fessure croniche nell'ano.

Cosa fare se le emorroidi sono infiammate: trattamento domiciliare

È possibile alleviare l'infiammazione delle emorroidi con farmaci standard e medicina tradizionale.

Panoramica sulle pillole antinfiammatorie

Le emorroidi infiammate in qualsiasi fase vengono prima interrotte in modo conservativo, poiché il sintomo principale è un forte dolore. La venotonica sistemica allevia efficacemente la sindrome del dolore, poiché ha un effetto prioritario su diversi punti della patogenesi dello sviluppo dell'infiammazione nelle sue prime fasi. Utilizzo: Detralex, Troxevasin, Venarus, Phlebodia 600, Troxerutin. Tra gli analgesici, i farmaci antinfiammatori non steroidei sono tradizionali: paracetamolo, Ketorolac, diclofenac.

Supposte e unguenti per l'infiammazione delle emorroidi

Quando si sceglie un trattamento locale per alleviare l'infiammazione nelle emorroidi, è necessario tenere conto della predominanza di uno dei sintomi: sindrome del dolore, rischio di trombosi, prevalenza del processo infiammatorio, presenza di distruzione. In caso di sanguinamento, è necessario valutare correttamente la quantità di perdita di sangue, l'attività e la gravità dell'anemia post-emorragica.

Il dolore è più spesso correlato alla violazione di un'emorroide trombizzata o alla formazione di una ragade anale acuta. Pertanto, per eliminarlo, si raccomanda l'uso di analgesici non narcotici e antidolorifici combinati locali. Per la terapia locale delle emorroidi vengono utilizzati: Aurobin, Ultraproct, Procto-Glivenol con integratori ormonali che potenziano l'effetto antinfiammatorio. Un nuovo farmaco di questo gruppo è efficace: Nefluan, che contiene la massima concentrazione di lidocaina e neomicina.

La trombosi dei nodi è un'indicazione per la nomina di anticoagulanti locali: unguenti eparina e troxevasin, Ambenat, Hepatrombin G. In oltre il 70% dei casi, la trombosi delle emorroidi è complicata dall'infiammazione con diffusione al tessuto sottocutaneo e alla zona anorettale. Quindi i farmaci elencati sono combinati con unguenti idrosolubili che dimostrano un potente effetto antinfiammatorio: Levosin, Levomekol, Mafinid.

Il sanguinamento che non si ferma per un'ora è un segno di infiammazione. Per eliminarlo, sono adatte le candele, che contengono adrenalina. Inoltre, vengono utilizzati emostatici locali: Adroxon, Beriplast, Tachycomb, Spongostan, che consistono in fibrinogeno e trombina. Quando vengono iniettati nell'ano, i farmaci si dissolvono, formando un film di fibrina.

Come alleviare l'infiammazione delle emorroidi con rimedi popolari

L'infiammazione delle emorroidi può essere ridotta con rimedi popolari. Per fare questo, usa:

  • candele fatte in casa a base di ghiaccio su decotti di erbe medicinali o acqua minerale, tè verde;
  • supposte di polpa di patate, barbabietole, carote, aloe, miele candito con o senza aglio;
  • infusi di qualsiasi erba medicinale all'interno: camomilla, calendula, ortica, menta, ippocastano;
  • microclitteri con propoli o olio di olivello spinoso;
  • unguenti fatti in casa da una miscela di oli vegetali e tinture a base di erbe o una combinazione di grasso animale e altri componenti medicinali;
  • bagni sedentari di diverse temperature da un decotto di infusi medicinali, soluzioni antisettiche.

Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che le ricette popolari non funzionano come metodo di trattamento indipendente, questa è una terapia di base che deve essere concordata con un medico..

Cosa fare se le emorroidi si infiammano dopo l'intervento chirurgico

Non farti prendere dal panico: questo accade abbastanza spesso. La cosa più corretta è fermare la sindrome del dolore (terapia locale dei nodi infiammati con flebotonici, antidolorifici, anestetici e antisettici a rischio di attaccamento della flora secondaria) e consultare il medico che ha eseguito l'operazione. Solo lui può prescrivere una terapia adeguata, tenendo conto delle cause dell'infiammazione risultante..

Emorroidi infiammate: cosa fare e come aiutare te stesso? 3 metodi di trattamento e ricette per la medicina tradizionale

L'infiammazione delle emorroidi è una delle complicanze più spiacevoli e dolorose delle emorroidi. Il dolore all'ano è così grave che è difficile per il paziente muoversi, sedersi e persino sdraiarsi. Se prima il paziente dubitava di dover andare da uno specialista, qui non può fare a meno dell'assistenza medica.

Ma il pericolo di questa condizione non è solo nella sindrome del dolore grave, perché le emorroidi infiammate possono portare a complicazioni più gravi che richiedono un intervento chirurgico immediato. Pertanto, in questo argomento, vogliamo dirti perché le emorroidi sono infiammate, come trattare e come evitare una tale complicanza della malattia emorroidaria.

Cause di infiammazione delle emorroidi

Le emorroidi si basano sulla formazione dei coni emorroidi, che, infatti, sono vene cavernose dilatate e deformate della regione anorettale.

Le vene cavernose non possono far fronte al flusso sanguigno attivo a causa della debolezza delle loro pareti, a seguito della quale si espandono e si deformano, trasformandosi prima in sporgenze del canale rettale e, nel tempo, in grandi nodi.

Nelle fasi iniziali della malattia, le emorroidi sono piccole, quindi non portano sensazioni soggettive al paziente. Ma in assenza di un trattamento adeguato, le loro dimensioni aumentano così tanto che iniziano a cadere dall'ano e si infiammano. Allo stesso tempo, si può osservare l'infiammazione dei nodi esterni nei pazienti con emorroidi sin dai primi giorni della malattia..

Se le emorroidi sono infiammate, i seguenti fattori potrebbero contribuire a questo:

  • costipazione cronica. Le emorroidi sono più spesso infiammate a causa di traumi da feci dure, che si sono formate a causa della stitichezza. Inoltre, la stitichezza causa spesso lacrime anali, che influiscono negativamente anche sullo stato delle emorroidi;
  • attività fisica eccessiva associata al sollevamento pesi. Questo fattore porta ad un aumento della pressione all'interno della cavità addominale e, quindi, a disfunzione e infiammazione delle vene cavernose;
  • gravidanza e parto naturale. Questa è la causa più comune di infiammazione delle emorroidi nelle donne;
  • lunga permanenza in posizione seduta. Il lavoro sedentario promuove anche il flusso sanguigno attivo alle vene emorroidarie;
  • abuso di alcool. L'alcol aumenta la pressione sanguigna, anche nei vasi del retto;
  • dieta squilibrata. La predominanza di cibi proteici nella dieta e una carenza di fibre vegetali contribuiscono alla stitichezza, che a sua volta provoca l'infiammazione delle emorroidi;
  • ignorando le regole di igiene della regione anorettale. Bagni, saune e bagni troppo caldi, oltre all'uso di carta igienica di scarsa qualità, contribuiscono all'infiammazione delle emorroidi.

Infiammazione delle emorroidi: sintomi

Con l'infiammazione delle emorroidi, i pazienti possono lamentarsi di quanto segue:

  • sensazione di movimento intestinale incompleto;
  • bruciore e prurito nell'ano, soprattutto dopo un movimento intestinale;
  • dolore al retto che aumenta durante i movimenti intestinali, camminare, sedersi su uno sgabello duro, ecc.;
  • il rilascio di muco dall'ano, che scarica la pelle delle pieghe perianali;
  • sanguinamento emorroidario di varia intensità, provocato dalla defecazione;
  • gonfiore dei tessuti dell'ano.

Come riconoscere il processo infiammatorio nelle emorroidi?

Un proctologo esperto all'esame iniziale sarà in grado di determinare le emorroidi infiammate.

Dopo aver raccolto i reclami e l'anamnesi della malattia, lo specialista inizia a esaminare il paziente esternamente, in particolare la regione anorettale, e conduce un esame digitale rettale. Ora diamo un'occhiata a quali sono i segni determinati con le emorroidi esterne ed interne.

Segni di infiammazione delle emorroidi esterne

Le emorroidi esterne sono chiamate vene varicose e deformazione delle vene emorroidarie sottocutanee, che si trovano intorno all'anello anale sotto la linea dentata (vedi foto).

All'esame e all'esame digitale rettale, possono essere rilevati i seguenti segni di emorroidi esterne infiammate:

  • foche di varie dimensioni attorno all'anello anale, che sono ricoperte di pelle;
  • il colore delle foche di solito non differisce dal colore della pelle, ma con l'infiammazione acquisiscono una tonalità viola-cianotica, soprattutto se sono trombizzate;
  • alla palpazione dei coni esterni si nota un forte dolore;
  • i tessuti dell'ano sono iperemici e gonfi;
  • secrezione mucosa dal canale rettale, che porta alla formazione di erosioni e ulcere della pelle della zona perianale;
  • le lacrime anali sono determinate se la malattia è accompagnata da stitichezza.

Segni di infiammazione delle emorroidi interne

Le emorroidi interne indicano la formazione di emorroidi dalle vene cavernose dello strato sottomucoso del canale rettale, che si trovano sopra la linea dentata.

Con un esame proctologico, le emorroidi rettali infiammate si manifesteranno con i seguenti sintomi:

  • sporgenze di varie dimensioni e forme all'interno del retto;
  • gonfiore del nodulo delle emorroidi e della parete del canale rettale;
  • iperemia con una sfumatura bluastra della superficie delle emorroidi;
  • quando si palpano i nodi infiammati, si verifica una sensazione dolorosa piuttosto forte;
  • crepe nella mucosa del canale rettale e dell'anello anale.

Come puoi vedere, se durante un esame esterno dell'ano si possono vedere emorroidi esterne, quindi per diagnosticare la forma rettale della malattia, saranno necessari ulteriori studi strumentali, che solo un proctologo può eseguire.

Perché l'infiammazione delle emorroidi è pericolosa??

Come abbiamo già accennato, le emorroidi infiammate, se non trattate tempestivamente, possono portare a gravi complicazioni, ovvero:

  • sanguinamento rettale. Una massiccia perdita di sangue può portare ad anemia e, nei casi gravi, anche a shock emorragico;
  • cedimento delle emorroidi interne attraverso l'anello anale. Tale complicazione è anche molto dolorosa, inoltre, può verificarsi la violazione delle emorroidi e, a seguito di disturbi circolatori, la loro necrosi;
  • trombosi anorettale. La trombosi è più spesso osservata con emorroidi esterne. Questa complicanza è accompagnata da un dolore molto forte e richiede un intervento chirurgico urgente;
  • paraproctite. Il colon umano è abitato da molti batteri diversi che, in condizioni favorevoli, possono causare infiammazioni purulente. La paraproctite con terapia prematura può portare ad avvelenamento del sangue e morte del paziente.

Cosa fare se le emorroidi si infiammano?

Dopo che il medico curante ha confermato la diagnosi di emorroidi, ne ha determinato il tipo e la forma, verrà presa in considerazione la questione della scelta del metodo di trattamento più efficace.

Con la sindrome del dolore grave, possono essere prescritti farmaci sistemici con effetti antinfiammatori e analgesici.

Considera i farmaci più efficaci per il trattamento delle emorroidi, sia ad azione sistemica che locale.

Come alleviare l'infiammazione delle emorroidi con le compresse?

Per le emorroidi, possono essere utilizzati farmaci antinfiammatori e analgesici non ormonali sotto forma di compresse o iniezioni per alleviare l'infiammazione e il dolore intenso. Molto spesso, gli esperti prescrivono i seguenti farmaci:

  • Voltaren;
  • Ketanov;
  • Nurofen;
  • Nimesil;
  • Nise e altri.

Supposte per l'infiammazione delle emorroidi

Le supposte rettali sono i farmaci di scelta per le emorroidi rettali. Il vantaggio di questa forma di dosaggio è la facilità d'uso, la rapida comparsa dell'effetto, nonché il numero minimo di controindicazioni ed effetti collaterali..

Le supposte rettali più efficaci per l'infiammazione delle emorroidi sono le seguenti:

  • Relief, Relief Advance, Relief Ultra;
  • Proctosedil M;
  • Proctosan;
  • Ultraproject;
  • Hepatrombin G;
  • Anusole;
  • Olestezin e altri.

Come trattare le emorroidi con unguenti?

Come alleviare rapidamente l'infiammazione con le emorroidi esterne? In questo caso, la forma di dosaggio più adatta è unguenti, gel e creme. Inoltre, i farmaci unguenti possono essere iniettati nel retto, poiché la maggior parte dei farmaci ufficiali viene fornita con un ugello rettale..

Se le emorroidi si infiammano, l'infiammazione può essere rimossa con i seguenti unguenti:

  • Hepatrombin G;
  • Proctosan;
  • Ultraproject;
  • Sollievo;
  • Posterizzato;
  • Aurobin;
  • Proctosedil e altri.

Come alleviare l'infiammazione delle emorroidi a casa con la medicina tradizionale?

Sfortunatamente, con l'infiammazione delle emorroidi, non è sempre possibile consultare immediatamente un proctologo, ma questo non significa che devi sopportare un sintomo doloroso della malattia. In questo caso, i rimedi popolari aiuteranno. Considera i rimedi casalinghi più efficaci e sicuri per combattere l'infiammazione delle emorroidi.

Candele fatte in casa

Ricette:

  1. Piccoli cilindri vengono tagliati dalle patate crude e inseriti nell'ano due volte al giorno..
  2. L'infusione di qualsiasi pianta medicinale (camomilla, achillea, alpinista, corteccia di quercia, calendula, ecc.) Viene versata in forme di plastica dalle fiale e inviata al congelatore per 2 ore. Tali supposte di ghiaccio vengono iniettate nell'ano 3-4 volte al giorno..
  3. Un pezzo di propoli viene arrotolato in un piccolo cilindro e inserito nell'ano prima di andare a letto.
  4. Un batuffolo di cotone viene immerso in olio di olivello spinoso e iniettato nel retto più volte al giorno. Questo inserto uscirà da solo durante i movimenti intestinali..

Ricette:

  1. Un cucchiaino di tintura di alcol di calendula viene accuratamente miscelato con due cucchiaini di vaselina. L'unguento risultante viene imbrattato con emorroidi infiammate 2-3 volte al giorno.
  2. Due cucchiai di cannella in polvere vengono mescolati con la stessa quantità di miele liquido, dopodiché il prodotto viene applicato sulle protuberanze esterne.

Bagni

I bagni possono essere fatti con decotti di camomilla, achillea, gemme, corteccia di quercia e altre piante, nonché soluzioni di sale marino, permanganato di potassio, mummia, propoli, ecc..

La temperatura dell'acqua per la procedura dipende dallo stato delle emorroidi, ad esempio, nel sanguinamento emorroidario acuto, si consigliano bagni freddi e, in caso di infiammazione dei nodi, quelli caldi.

I bagni vengono eseguiti principalmente prima di andare a letto per 10-15 minuti, dopodiché l'ano viene lubrificato con un unguento antiemorroidario.

conclusioni

Come puoi vedere, il trattamento dell'infiammazione dei coni delle emorroidi è un processo piuttosto lungo e costoso, quindi è meglio impegnarsi nella prevenzione di una tale complicanza delle emorroidi.

Prima di tutto, il trattamento tempestivo e corretto delle emorroidi aiuterà a evitare l'infiammazione delle vene emorroidarie varicose. È anche importante osservare i canoni di un'alimentazione corretta ed equilibrata, condurre uno stile di vita attivo e sano..

Infiammazione delle emorroidi: sintomi e trattamento

L'infiammazione delle emorroidi porta a gravi conseguenze. La persona inizia prurito, bruciore nella regione anale e talvolta i nodi cadono anche.

Nell'uomo si sviluppano spesso processi infiammatori di varia intensità. Il corpo affronta molti di loro con facilità e senza farmaci. Ma in alcuni casi, la mancanza di trattamento ha conseguenze molto sfavorevoli. Questo è vero per le situazioni in cui una persona sviluppa un'infiammazione acuta delle emorroidi..

Struttura dei nodi

Tra i pazienti normali, è generalmente accettato che le emorroidi siano qualcosa come le vene varicose, solo nell'intestino. Anatomicamente, questo non è del tutto corretto. Qualsiasi persona ha le emorroidi. Queste sono formazioni cavernose (cavernose) di piccole dimensioni - tre nel retto e intorno all'ano.

La patologia può essere interna ed esterna.

Le arterie e le vene passano all'interno di tali nodi. Normalmente, il flusso sanguigno dovrebbe essere uniforme. Tuttavia, per molte ragioni, il processo di circolazione sanguigna nelle emorroidi viene interrotto, rallenta e si verifica il ristagno. I corpi cavernosi traboccano di sangue. E quando questo processo diventa costante, si verifica una malattia emorroidaria.

Cause di infiammazione

Per scoprire le cause della patologia, dovrai monitorare una piccola serie di eventi. In primo luogo, si sviluppa una malattia emorroidaria. Le sue manifestazioni dipendono dal palcoscenico. I più famosi sono la scarica sanguinolenta scarlatta dall'ano, la comparsa di protuberanze indurite, il disagio nella regione anale e una sensazione di falsa pienezza intestinale. È così che il corpo reagisce al ristagno di sangue nelle emorroidi. Nelle prime fasi è possibile un decorso quasi asintomatico della malattia..

Inoltre, supponiamo che la malattia non venga curata. E poi si possono formare coaguli di sangue nei vasi sanguigni. Il corpo spesso reagisce a questo processo con dolore, specialmente con la localizzazione esterna. Se vedi un medico in un momento del genere, la diagnosi sarà già trombosi..

Ogni fase dello sviluppo della malattia è caratterizzata da sintomi specifici.

Ora immagina che il trattamento non venga ancora eseguito. Ad esempio, perché la trombosi ha colpito solo le emorroidi interne, che non sono ancora cadute. Potrebbe esserci un altro motivo: l'eccessiva pazienza della persona, la riluttanza ad andare dai medici, la speranza di essere curata da sola. Traboccante di sangue e, inoltre, i nodi trombizzati si danneggiano facilmente (da qui l'emorragia). I batteri intestinali possono provocare infiammazioni in breve tempo.

Sintomi di patologia

I principali sintomi dell'infiammazione delle emorroidi sono il dolore, anche insopportabile. C'è arrossamento e gonfiore della zona intorno all'ano, anche la febbre non è esclusa.

La persona inizia a provare disagio nel canale anale e segni di svuotamento incompleto. Durante i movimenti intestinali sono possibili dolori acuti e sanguinamento.

Il processo può progredire molto rapidamente ed è facile da spiegare. Un buon flusso sanguigno è necessario per la guarigione e con le emorroidi questo è solo un problema.

Di conseguenza, l'infiammazione si diffonde:

  • sull'intera mucosa del retto (questa è già proctite);
  • su aree adiacenti, spesso con forte suppurazione (questa è paraproctite).

Pochi in questo stato continuano a ignorare l'ufficio del proctologo. E questo è un bene, poiché la conseguenza più probabile dei processi infiammatori comuni è la sepsi..

Trattamento efficace

Solo un proctologo può indagare a fondo sul problema e prescrivere la terapia più efficace.

Come alleviare l'infiammazione? Se c'è il sospetto di sintomi di emorroidi, è meglio affidare il trattamento a un medico esperto! L'automedicazione con rimedi casalinghi per lo sviluppo della patologia può essere inefficace.

Esistono molti rimedi topici disponibili per combattere il processo infiammatorio delle emorroidi. La forma può essere diversa: candele, unguenti, creme. La loro azione può essere ristretta, solo antinfiammatoria, ma i medici preferiscono farmaci complessi.

Quindi, l'unguento con eparina, oltre all'effetto principale, riduce in qualche modo il dolore e la viscosità del sangue. Levomekol aiuta con gravi infezioni batteriche. Un'alternativa è Bezornil, che combatte bene contro E. coli, streptococchi e stafilococchi.

Se le future mamme soffrono di emorroidi complicate, Ultraproct e l'unguento di Fleming sono riconosciuti come buoni mezzi durante la gravidanza. Per la localizzazione esterna gli impacchi con decotti / infusi alle erbe (camomilla) sono ottimi come coadiuvanti.

Nelle linee guida cliniche per il trattamento delle emorroidi con infiammazione dei nodi, si consiglia di utilizzare farmaci antinfiammatori topici e non steroidei con effetto combinato. I farmaci Ketoprofen, Ksefokam, Voltaren, Diclofenac, Indomethacin hanno dimostrato efficacia.

Se l'infiammazione si manifesta con un forte dolore, è inoltre necessario utilizzare analgesici non narcotici. Gli anestetici locali sono spesso prescritti in creme, gel, unguenti e supposte rettali (Proctosan, Relief, Ultraproct, Posterisan).

Per qualsiasi corso di malattia emorroidaria, sono prescritte flebotoniche! Ad esempio, le compresse Detralex o Phlebodia 600 possono alleviare tutti i sintomi e rafforzare i vasi sanguigni..

Le ricette popolari per alleviare l'infiammazione con le emorroidi a casa indicano che i metodi più efficaci sono supposte rettali di patate crude e succo di sorbo.

Il processo infiammatorio nelle emorroidi può essere rimosso in pochi giorni. Per fare questo, è necessario sottoporsi a diagnosi e aderire al regime di trattamento dello specialista.

Prevenzione della patologia

Quali misure possono aiutare meglio a prevenire l'infiammazione? La cosa principale è l'assenza di emorroidi. Dopotutto, la malattia si sviluppa in una vera malattia solo su cinque.

Questa cifra può essere molto più bassa se:

  1. aderire ai principi chiave di un'alimentazione sana;
  2. evitare la stitichezza e la diarrea;
  3. rinunciare all'eccessivo amore per l'alcol;
  4. quando si lavora per lunghi periodi seduti o in piedi, fare pause regolari;
  5. se devi sollevare pesi, fai solo il lavoro fattibile, senza sovraccarichi;
  6. lavare con acqua fredda dopo ogni movimento intestinale;
  7. oltre i quarant'anni, visita periodicamente un proctologo.

Se le emorroidi sono già state diagnosticate, la probabilità di infiammazione dei nodi è molto più alta. Ma un trattamento coscienzioso e responsabile ti consente di non portare la malattia a tali complicazioni..

CI SONO CONTROINDICAZIONI
CONSULTAZIONE NECESSARIA DEL MEDICO ASSISTENTE

Autore dell'articolo Egorov Alexey Alexandrovich, proctologo

Emorroidi infiammate

A causa di un problema delicato, i pazienti evitano di andare dal proctologo. Con l'infiammazione delle emorroidi, i pazienti sono interessati alla sua eliminazione senza visitare l'ospedale, metodi di trattamento applicabili a casa. Se la malattia è in una fase avanzata, è meglio consultare immediatamente un medico.

Le emorroidi sono infiammazioni delle vene all'interno o all'esterno del retto. Il primo segno è il prurito del canale anale. Il dolore inizia a manifestarsi più fortemente, più spesso. Puoi sbarazzarti della patologia a casa. Determina le cause dell'infiammazione delle emorroidi.

Le cause della malattia:

  • Diarrea frequente;
  • Stile di vita immobile;
  • Eccessivo consumo di alcol;
  • Conseguenze postpartum;
  • Malattie del tratto gastrointestinale;
  • Malattie infettive.

Il motivo principale è un aumento del nodo interno, che non consente il passaggio delle feci. I disturbi delle emorroidi si verificano con la stitichezza.

Il sanguinamento esterno è infiammato in modo diverso. I resti di feci contenenti batteri sono immagazzinati sulle pareti esterne del canale anale. Dopo l'essiccazione, le masse danneggiano il nodo, provocando un processo infiammatorio..

Sintomi di infiammazione emorroidaria:

  • Dolore nell'area dei nodi, gonfiore, gonfiore. Un nodulo appare nell'ano, stitichezza.
  • Compaiono i sintomi di intossicazione: febbre, indebolimento del corpo.

Rimedi casalinghi per l'emorragia

Se non inizi a combattere in tempo, inizierà l'infiammazione delle emorroidi all'interno del retto. Si consigliano metodi utili:

  • Il primo metodo prevede l'uso di compresse, unguenti, supposte. Unguenti e supposte alleviano i sintomi del dolore, stringono le crepe rettali. Le compresse rafforzano le pareti del passaggio anale, normalizzano la circolazione sanguigna.
  • Il secondo include il trattamento con rimedi popolari. Il metodo efficace non causa effetti collaterali.

Pronto soccorso a casa:

  1. Vai a letto, limita l'attività. Restare calmi - sforzare la situazione.
  2. Durante la defecazione, non puoi spingere. Porta al prolasso delle emorroidi, aumenta il sanguinamento rettale.
  3. Se le tue emorroidi peggiorano, segui una dieta. Cibi proibiti: cibi piccanti, pesanti e salati, alcool e farina. Aumenta l'assunzione di alimenti contenenti fibre: oli vegetali, noci, succhi, cereali e cereali, verdura, frutta e frutta secca.
  4. Aiuto nel trattamento della malattia del clistere.
  5. Lavare con acqua più spesso, fare il bagno.
  6. Prendi delle compresse lassative.
  7. Usa carta igienica morbida. Inumidire con acqua prima dell'uso.
  8. Non sollevare pesi, rinuncia a un'attività fisica pesante.

Ambulanza per infiammazioni

L'uso di clisteri aiuterà a ridurre al minimo il dolore, alleviare l'infiammazione e prevenire la stitichezza. Il rimedio per alleviare il dolore è lavare con succo di patate. Hai bisogno di 1 cucchiaio di succo. Il corso del trattamento è un decennio.

Klystyr con brodo di assenzio aiuta. Per cucinare, hai bisogno di 3-4 cucchiai di erbe essiccate e un litro d'acqua. Mescolare, cuocere a fuoco lento per 5 minuti. Lascia riposare per un paio d'ore. Asciugati prima di andare a letto.

Bagni

I primi passi per l'infiammazione sono fare un semicupio. L'alternanza di acqua fredda e calda aiuta. Per cucinare, avrai bisogno di erbe medicinali: camomilla, salvia, corteccia di quercia. Disinfetta la zona infiammata dai germi.

Un noto rimedio per le emorroidi sono i bagni di sale. 5-6 grammi di sale marino per litro d'acqua. Fai un bagno 2-3 volte al giorno per 20 minuti. Viene utilizzata acqua calda. Le sensazioni dolorose scompaiono in un paio di giorni, in una settimana raggiungerai il completo recupero.

Un altro modo è fare 30 bagni, uno al giorno. La concentrazione di sale nell'acqua è la stessa della zuppa salata. Il primo giorno, rimani in acqua calda per 5 minuti, il secondo - 10 minuti, il resto - 15 minuti.

Un bagno di bardana aiuterà a sbarazzarsi della malattia per sempre. Risciacquare 10 foglie di bardana, versare 4 litri di acqua, far bollire, lasciare fermentare. Versare la soluzione tiepida in una bacinella, sedersi sulle foglie. In posizione seduta, congelare finché l'acqua non si raffredda. Il giorno successivo, riscalda la soluzione, ripeti i passaggi. Fai il bagno per 5 giorni consecutivi.

Trattamenti tradizionali

Supposte, unguenti, compresse vengono utilizzati dopo una familiarizzazione dettagliata con le istruzioni a causa degli effetti collaterali. L'unguento viene applicato alle emorroidi usando un batuffolo di cotone.

  • Levomekol - allevia l'infiammazione delle emorroidi, ha proprietà antibatteriche. È necessario applicare sulla zona interessata del corpo 4-5 volte al giorno.
  • Bezornil: asciuga le aree infiammate dell'intestino, rigenera i tessuti infetti. Si applica all'esterno dell'area interessata, internamente utilizzando un applicatore.
  • Unguento di Fleming - agisce come antidolorifico, assorbente.

I farmaci funzionano per le emorroidi esterne. Le emorroidi interne vengono trattate a casa con supposte. Realizzato con erbe - non dannoso per la salute umana. Farmaci conosciuti:

  1. Supposte a base di olio di olivello spinoso: curano i tessuti del passaggio anale. Iniettato 3-4 volte al giorno.
  2. Supposte a base di propoli: rallentano il processo infiammatorio, rigenerano le aree colpite delle pareti rettali. Azione antisettica.
  3. Supposte con ittiolo: rigenerano la microflora intestinale.
  4. Posterisan: aumenta il sistema immunitario, rallenta il processo infiammatorio delle emorroidi.

Per sbarazzarti più velocemente delle emorroidi, tratta dall'interno. Farmaci che migliorano la circolazione sanguigna nei coni emorroidali:

  • Compresse Detralex: aumentano il tono del sistema vascolare, migliorano il benessere.
  • Venarus: migliora la circolazione sanguigna nei vasi.
  • Proctoglivenol: rafforza le pareti del retto.

Se prendi pillole, supposte e unguenti in combinazione, puoi ottenere rapidamente il risultato desiderato. È importante seguire le avvertenze scritte nelle istruzioni, altrimenti si verificherà una ricaduta.

etnoscienza

I rimedi popolari aiuteranno a sbarazzarsi delle emorroidi a casa. Le candele di patate sono convenienti ed economiche. Prodotto con patate crude del diametro di 2-3 cm, aiuta con le infiammazioni, fermando le emorragie nel retto.

Candele di carote: stringono le crepe, sono usate come disinfettanti. Prima dell'inserimento nell'ano vengono imbrattati di miele.

Per le emorroidi vengono utilizzate candele di ghiaccio. Allevia il dolore, rallenta il sanguinamento. Usa guanti medicali come base per la forma della candela. Versare l'acqua nelle dita, conservare in frigorifero. Per togliere lo stampo immergerlo in acqua calda per 5 secondi. Per la prima volta, introdurre una candela per un paio di secondi, aumentando gradualmente il tempo a 1 minuto.

Dieta

Dovresti seguire una dieta mentre sei a casa. Abbandona le cattive abitudini, i cibi piccanti. Altrimenti, ritarderai il recupero.

Passare al porridge con il latte (sull'acqua). Includi puree di frutta nella tua dieta. Mangia barbabietole bollite, prugne, albicocche secche.

L'uso frequente di prodotti a base di latte fermentato normalizza l'intestino, arricchisce la microflora. Per facilitare la procedura di andare in bagno, 1 cucchiaio di olio vegetale viene bevuto di notte come lassativo.

Osservando questa dieta, è possibile trasferire facilmente il decorso acuto della malattia.

Trattamento domiciliare durante la gravidanza e dopo il parto

Quando si trasporta un bambino, la probabilità di manifestazione di emorroidi aumenta in modo significativo. Si verifica a causa di cambiamenti nei dati ormonali e fisiologici della femmina.

Il trattamento con compresse durante la gravidanza è controindicato: i rimedi popolari rimangono. Si consiglia di utilizzare candele di patate, mettere un clistere di succo di patate.

Il succo di celidonia aiuterà a rimuovere il processo infiammatorio. Inumidire un tampone, inserirlo nel passaggio anale. Consumare mezzo bicchiere di succo di barbabietola, sorba 2 volte al giorno.

Se le emorroidi sono fortemente gonfie, un bagno con un decotto di erba di San Giovanni, bucce di cipolla, camomilla aiuterà. Si siedono in una vasca da bagno per riscaldare il retto. Le procedure vengono eseguite 5-7 volte.

Evita la stitichezza, pratica l'igiene anale, limita il sollevamento di carichi pesanti e fai esercizi di rafforzamento pelvico per evitare il ripetersi della malattia. Il rispetto delle misure salverà una giovane madre dalla malattia, non permetterà al problema di manifestarsi.

Una serie di esercizi fisici a casa per le emorroidi

  • Mentre sei sdraiato sulla schiena, muovi lo stomaco. Tirare per primo, quindi rilasciare bruscamente.
  • Sdraiati sul lato sinistro. Prendi la posizione dell'utero: tira le ginocchia al mento, premi la mano sull'ipocondrio destro. Muovi vigorosamente la parete dello stomaco. Fai l'esercizio sul lato destro. L'esercizio attiva i movimenti intestinali.
  • Prendi una posizione: sdraiati sulla schiena. Gioca alla "cyclette".
  • Mentre sei sdraiato sulla schiena, premi sulla pancia appena sotto l'ombelico. La funzione intestinale è stimolata.

Non eseguire gli esercizi elencati nella fase di esacerbazione delle emorroidi.

Come eliminare l'infiammazione delle emorroidi?

Con l'espansione delle vene anali, si verifica una malattia piuttosto spiacevole e talvolta pericolosa: l'infiammazione delle emorroidi, che è più caratteristica della forma acuta delle emorroidi. Il processo patologico colpisce non solo i vasi, ma anche i tessuti che li circondano, contribuendo alla comparsa dei segni corrispondenti.

Con l'espansione delle vene anali, si verifica una malattia piuttosto spiacevole e talvolta pericolosa: l'infiammazione delle emorroidi.

Cause di infiammazione

L'esacerbazione di emorroidi esterne o interne con successiva infiammazione dell'area interessata è facilitata da:

  • stile di vita sedentario. Il ristagno di sangue nel retto contribuisce ai vasi sanguigni varicosi;
  • nutrizione impropria. Quando si usano cibi affumicati, piccanti e salati, si verifica la stitichezza, che aumenta la pressione intra-addominale;
  • portare un bambino. Durante la gravidanza, l'utero in crescita preme sui vasi della piccola pelvi e del retto;
  • parto. Tentativi prolungati possono portare a prolasso e successiva infiammazione delle emorroidi;
  • attività fisica eccessiva. Lo sviluppo di complicanze è facilitato sollevando pesi e facendo alcuni sport;
  • sovraccarico psico-emotivo. Si ritiene che lo stress possa aggravare il decorso delle emorroidi.

Sintomi

Quando le emorroidi sono complicate dall'infiammazione, compaiono i seguenti sintomi:

  • dolore costante. Aumentato durante i movimenti intestinali, seduti o camminando
  • sanguinamento dal retto;
  • segni di intossicazione corporea. L'infiammazione è accompagnata da febbre, brividi, mal di testa, debolezza generale;
  • gonfiore dell'ano con infiammazione delle emorroidi esterne. I dossi aumentano di dimensioni, si gonfiano verso l'esterno, la pelle diventa rossastra;
  • violazione della minzione associata a spasmo riflesso.

Pronto soccorso per l'infiammazione

Se le emorroidi si infiammano, il primo soccorso prevede le seguenti misure:

  • prendere una posizione sdraiata, limitando l'attività fisica;
  • alleviare il sovraccarico nervoso, che contribuisce a un deterioramento del benessere;
  • corretta esecuzione dell'atto di defecazione. Non puoi sforzarti e sforzarti, questo contribuisce a lesioni ai nodi infiammati, aumento del dolore, sanguinamento;
  • transizione verso una corretta alimentazione. Piatti piccanti e salati, prodotti a base di farina, alcol sono immediatamente esclusi dalla dieta;
  • impostazione dei clisteri. Queste procedure facilitano il passaggio delle feci, favoriscono la guarigione di piccole crepe;
  • lavare con acqua fredda e sapone da bucato. Riduce il rischio di infezioni secondarie, elimina il disagio;
  • prendendo un analgesico. È indicato in presenza di forti dolori che peggiorano lo stato di salute;
  • prendere un lassativo per facilitare i movimenti intestinali;
  • rifiuto di usare carta igienica ruvida. Si consiglia di sostituirlo con salviettine umidificate;
  • visitare un coloproctologo. Il trattamento delle emorroidi non può essere posticipato, anche se il dolore ei segni di infiammazione si sono ritirati. Un aggravamento può verificarsi in qualsiasi momento..

Trattamento dell'infiammazione delle emorroidi

Rispondendo alla domanda su come alleviare l'infiammazione delle emorroidi a casa, è necessario ricordare la possibilità di utilizzare FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei), antidolorifici locali e farmaci curativi, metodi popolari. Se i metodi di cui sopra sono inefficaci, viene prescritto un intervento chirurgico minimamente invasivo o radicale.

Farmaci antinfiammatori

Nel trattamento delle emorroidi vengono utilizzate le seguenti forme di farmaci antinfiammatori:

  • Compresse (Diclofenac, Nimesil, Ibuprofen). Elimina i segni di infiammazione, allevia il dolore e il gonfiore, normalizza le condizioni generali del corpo.
  • Candele (Procto-glivenol, Relief, Natalsid). L'effetto antinfiammatorio si ottiene rafforzando le pareti dei vasi sanguigni, eliminando la stasi del sangue e ripristinando la microcircolazione. I principi attivi dei farmaci sopprimono l'attività dei mediatori dell'infiammazione.
  • Unguenti. Aurobin è un agente antinfiammatorio ormonale che rimuove rapidamente i segni delle emorroidi. Proctosan ha un effetto decongestionante, cicatrizzante e analgesico.

Le supposte antinfiammatorie Sollievo sono utilizzate nel trattamento delle emorroidi. Rafforzano le pareti dei vasi sanguigni, eliminano la stasi del sangue e ripristinano la microcircolazione. I principi attivi dei farmaci sopprimono l'attività dei mediatori dell'infiammazione.

Rimedi popolari

La seguente medicina alternativa è usata per trattare l'infiammazione nelle emorroidi interne ed esterne:

  • bagni di vapore con brodo di cipolla. Versare 200 ml di latte in una pentola di terracotta a pareti spesse, aggiungere 4 cipolle medie. Il prodotto viene fatto bollire a fuoco basso per 30 minuti, raffreddato a una temperatura confortevole. Il liquido risultante viene versato in una bacinella e ci si siede sopra per almeno 10 minuti;
  • candela di patate crude. La verdura viene sbucciata e lavata accuratamente, dopodiché viene ritagliata una forma a forma di candela. Lo introducono di notte, dopo averlo precedentemente unto con olio vegetale. Il corso del trattamento è di 7 giorni;
  • lozioni con decotto di camomilla. 1 cucchiaio. l. le erbe versano 200 ml di acqua bollente, insistono per 30 minuti. Il brodo finito viene filtrato e raffreddato. La lozione va conservata per almeno un'ora. La procedura può essere eseguita un numero illimitato di volte. Il corso del trattamento è di 2 mesi;
  • Ittiolo. Questo rimedio è usato per trattare la pelle infiammata dell'ano una volta al giorno..

La medicina alternativa è usata per trattare l'infiammazione nelle emorroidi interne ed esterne. Ad esempio, le lozioni possono essere preparate con un decotto di camomilla.

Trattamenti radicali

Gli interventi chirurgici vengono utilizzati nelle fasi successive dello sviluppo della malattia. Esistono i seguenti metodi:

  • Emorroidectomia: rimozione delle aree dilatate dei vasi sanguigni attraverso l'ano. Durante l'operazione, il nodo viene pizzicato e tagliato. La nave viene cucita con filo di catgut, dopo di che viene applicata una sutura alla ferita. L'operazione può essere completata con sutura completa o parziale.
  • Emorroidopessi: tirando i nodi verso la parete intestinale. Una parte della mucosa rettale viene rimossa utilizzando una cucitrice circolare. La ferita formata dopo l'escissione del tessuto viene rafforzata con punti metallici, la tensione della parete intestinale contribuisce all'interruzione dell'afflusso di sangue alle emorroidi. L'operazione viene eseguita solo dopo una terapia antinfiammatoria preliminare.

Complicazioni

Un corso prolungato di infiammazione può portare allo sviluppo di conseguenze come:

  • Trombosi. Il sangue ristagna nei vasi che alimentano il retto, il che contribuisce alla comparsa di coaguli di sangue nelle emorroidi.
  • La paraproctite è una conseguenza della diffusione dell'infiammazione al tessuto sottocutaneo. La malattia può essere acuta o cronica.
  • Anemia che si verifica sullo sfondo di sanguinamento costante. Le riserve di sangue nel corpo non hanno il tempo di riprendersi, motivo per cui si verifica una diminuzione dei livelli di emoglobina.

Un corso prolungato di infiammazione nelle emorroidi può portare allo sviluppo di anemia..

Recensioni

Natalia, 52 anni, Ivanovo: “Su consiglio di un'amica, per molto tempo ha trattato l'infiammazione dei coni emorroidali con metodi popolari, ma le sue condizioni non sono migliorate. Un forte dolore e sanguinamento mi hanno fatto vedere un medico, che mi ha prescritto compresse di Diclofenac e Detralex, supposte di rilievo e unguento Anusol. I segni dell'infiammazione sono scomparsi, ormai da un anno le emorroidi non danno fastidio ".

Sergey, 60 anni, Kazan: “Sei mesi fa è stato sottoposto a emorroidectomia, prescritta a causa dello sviluppo di pericolose complicanze. Il dolore e il disagio durante i movimenti intestinali sono scomparsi e il sanguinamento non dà fastidio. Il periodo di recupero non è durato più di un mese. L'operazione ha permesso di dimenticare il dolore e tornare al solito modo di vivere ".

Come alleviare rapidamente l'infiammazione delle emorroidi

I pazienti che soffrono di emorroidi valutano la condizione durante un'esacerbazione della patologia come intollerabile. Il dolore grave e persistente riduce notevolmente il livello di comfort della vita. L'infiammazione può verificarsi all'improvviso e una persona non sarà pronta per questo, quindi le persone che soffrono di emorroidi devono conoscere i metodi per affrontare questo disturbo. La medicina tradizionale e i rimedi popolari possono aiutare in questo..

Cos'è l'infiammazione delle emorroidi

L'infiammazione delle emorroidi è uno stadio di esacerbazione della patologia che si sviluppa nella natura cronica della malattia. Le emorroidi prima peggiorano, poi il processo patologico si attenua. In alcuni casi, anche con un regime di trattamento adeguato, i sintomi scompaiono, ma le protuberanze rimangono e può verificarsi una ricaduta. Un fattore importante per il successo della terapia è una visita tempestiva a un proctologo. I segni caratteristici dell'infiammazione delle emorroidi includono:

  • dolore all'ano, con movimenti intestinali o attività fisica, si verifica un aumento dell'intensità;
  • secrezione mucosa acre dall'ano, che provoca irritazione della pelle adiacente;
  • bruciore, prurito nella zona anorettale;
  • una sensazione della presenza di un oggetto estraneo nel passaggio rettale;
  • sanguinamento dal retto, a seconda della negligenza del processo, ci sarà un'intensità diversa;
  • la comparsa di foche attorno all'anello anale, nel retto, che, se toccate, provocano dolore acuto.

Cosa fa infiammare le emorroidi

La causa principale dello sviluppo della patologia è il danno alle pareti dei vasi venosi anali, un indebolimento del loro tono, che è un sintomo di una violazione della circolazione sistemica. I noduli emorroidali compaiono a seguito di danni ai vasi sanguigni, il flusso sanguigno non passa completamente e si verificano deformazione, compattazione, protrusione delle vene emorroidarie. Se il nodo nell'ano è infiammato, il paziente ha già perso il primo grado di patologia e non ha iniziato a trattare la malattia in tempo.

Un processo infiammatorio acuto non si verifica immediatamente, è preceduto da diverse fasi di sviluppo delle emorroidi. I fattori patogenetici più comuni per l'insorgenza della malattia sono:

  1. Costipazione, che fa sì che le feci dure danneggino il nodulo emorroidario durante i movimenti intestinali. Le piccole ferite spesso si infiammano e complicano il decorso della malattia;
  2. Quando si sollevano pesi, un duro lavoro fisico a lungo termine, aumenta la pressione intraperitoneale, che provoca un'esacerbazione della condizione.
  3. Portare un bambino, parto. Questo è uno dei fattori più comuni nello sviluppo del processo infiammatorio nelle ragazze..
  4. Passione per l'alcol, cibi affumicati, grassi piccanti, salati. Per questo motivo, l'infiammazione delle emorroidi spesso inizia durante le feste e le celebrazioni..
  5. Violazione dell'igiene del retto, area perianale. Carta igienica grossolana, procedure frequenti dell'acqua in acqua calda possono portare allo sviluppo della malattia.

Cosa fare se le emorroidi si infiammano

Il trattamento, di regola, si basa su due aree principali: l'eliminazione del fattore provocante e il trattamento dei sintomi della malattia. A seconda della causa principale, è possibile eseguire i seguenti passaggi:

  1. Con stitichezza frequente, che ha portato a danni ai vasi sanguigni, è necessario regolare la sedia. Questo può essere fatto con l'aiuto di una dieta, inclusi i seguenti alimenti nella dieta: carote, prugne, fichi, barbabietole, kefir e yogurt, alghe, crusca. Questi alimenti possono aiutarti ad alleviare la stitichezza..
  2. Regime di bere. È stato dimostrato dalla ricerca medica che la stitichezza è più comune nelle persone che bevono pochi liquidi durante il giorno. Il corpo cerca di ottenere la massima quantità di umidità dal cibo che riceve, quindi la stitichezza si verifica all'uscita. Si consiglia di bere più succhi, acqua, mangiare più zuppe, brodi.
  3. Se la stitichezza non può essere alleviata, puoi prendere un lassativo. Dai la preferenza ai medicinali a base di erbe.
  4. Evita un'attività fisica intensa durante un'esacerbazione. Ne trarranno beneficio la ginnastica leggera o gli esercizi speciali per lo sfintere.
  5. Assicurati di contattare il tuo medico per prescriverti un regime terapeutico che ti aiuterà ad alleviare l'infiammazione.
  • La sindrome di Shereshevsky-Turner è un cariotipo della malattia. Cause, sintomi e trattamento della sindrome di Shereshevsky-Turner
  • Zuppa di funghi di funghi freschi: ricette
  • Come aumentare l'immunità: un bambino ha 3 anni

Regole generali di trattamento

Quando si contatta un medico, deve determinare la causa dello sviluppo della patologia e prescrivere il trattamento appropriato. In alcuni casi, puoi alleviare l'infiammazione a casa, ma nei casi trascurati saranno necessari metodi stazionari minimamente invasivi. Le medicine e le ricette della medicina tradizionale sono adatte per la terapia. Le principali direzioni della terapia per le emorroidi sono utilizzate in un programma completo che include:

  1. FANS. Farmaci non steroidei che possono alleviare efficacemente rapidamente l'infiammazione. Sono prodotti in diverse forme di dosaggio: supposte, unguenti, compresse.
  2. Analgesici. Il dolore è solitamente grave e difficile da tollerare per i pazienti. Prescrivere, di regola, fondi. Che hanno un effetto anestetico locale.
  3. Anticoagulanti. Questi farmaci smettono di sanguinare, sono disponibili sotto forma di creme, unguenti. Le emorragie diventano un chiaro sintomo di una grave complicanza della malattia, che può portare alla trombosi.

Rimedi casalinghi

Questa è un'altra direzione del trattamento se le emorroidi sono infiammate. Le ricette popolari hanno un effetto pronunciato, ma da sole, senza farmaci, non vengono utilizzate in questa fase delle emorroidi. Agiscono come una direzione ausiliaria, dovrebbe essere usato solo con l'accordo del medico curante. Ciò è necessario per un approccio equilibrato al processo di trattamento. Con ingredienti a base di erbe, puoi preparare candele, bagni, unguenti o creme fatti in casa, ghiaccio, impacchi con miele.

Bagni

Questa è una forma di terapia che aiuterà ad alleviare l'infiammazione in un'emorroide esacerbata. Puoi farlo da solo a casa, il tipo di bagno dipende dai sintomi e dalle raccomandazioni del medico. Ricette di cucina:

  1. Aggiungi un litro di acqua fresca nella bacinella, aggiungi 2-3 chicchi di potassio acido al manganese, dovresti ottenere una soluzione rosa chiaro. Con i glutei aperti, siediti in una bacinella per 5 minuti. La procedura deve essere eseguita la sera e la mattina per diversi giorni..
  2. In acqua fredda come componenti medicinali, puoi aggiungere infuso di poligono, ippocastano, foglie di betulla, camomilla da farmacia, calamo di palude. La procedura deve essere eseguita per 10 minuti la sera e al mattino per 203 giorni, fino a quando l'infiammazione non può essere alleviata.
  3. In 5 litri di acqua tiepida, è necessario aggiungere 1 testa d'aglio tritata, 500 ml di latte caldo o cotto a vapore. Un semicupio dovrebbe essere eseguito per 5-20 minuti ogni giorno fino al completo recupero.

Enemas

Questa procedura viene spesso utilizzata per pulire l'intestino, ma se utilizzata correttamente, è possibile alleviare l'infiammazione delle emorroidi, alleviare i sintomi della patologia e prevenire il verificarsi di complicanze. Non avrai bisogno di acqua bollita, a cui dovresti aggiungere una delle opzioni per i decotti di erbe medicinali:

  • aggiungere 1 cucchiaio a un bicchiere di acqua bollente. l. foglie di fragola, lasciare agire 20 minuti e il prodotto è pronto;
  • fare un micro clistere usando 1 cucchiaio. l. succo di barbabietola appena spremuto (è adatta anche la patata);
  • fare una raccolta di 30 g di camomilla, ippocastano, foglie di salvia, aggiungere 50 g di corteccia di quercia e versare 2 litri di acqua bollente, lasciare per alcune ore in un thermos;
  • per 0,5 l di acqua, prendi 2 cucchiai. l. assenzio tritato, portare a ebollizione la composizione, cuocere per 5-7 minuti, quindi lasciare in infusione per diverse ore e filtrare;
  • prendere 4 parti di camomilla da farmacia, 3 parti di semi di lino e la stessa quantità di corteccia di quercia, versare acqua bollente e lasciare in infusione in un thermos per diverse ore, utilizzare 1 bicchiere per un clistere.
  • Emoglobina: la norma nel sangue
  • Come cucinare una manna
  • Come misurare la temperatura basale per determinare l'ovulazione o la gravidanza con un normale termometro

Dieta

Una cattiva alimentazione è una delle principali cause di esacerbazione della malattia. Quando si elabora un regime di trattamento, il medico prescriverà sicuramente una dieta al paziente per ridurre il rischio di recidiva dell'infiammazione. Si consiglia di mangiare cibi liquidi ma ipercalorici, che rafforzano la salute del corpo. I pasti dovrebbero essere in piccole porzioni ogni 3 ore. Questo ti aiuterà a sentirti pieno senza sovraccaricare lo stomaco. È utile bere infusi di erbe con effetto sedativo prima di coricarsi. L'alcol dovrebbe essere eliminato del tutto dalla dieta..

Di seguito è riportata una tabella dei tipi di prodotti consigliati e vietati:

Porridge di cereali fondenti: orzo perlato, grano saraceno, orzo, fiocchi d'avena (cuocere solo in acqua).

Pane nero (farina integrale).

Frutta: albicocche, mele, albicocche secche, prugne, banane.

Prodotti affumicati, cibo in scatola, cibi dolci, acidi, piccanti.

Verdure: zucchine, barbabietole, broccoli, cavolfiori, carote.

Alimenti in fibra: avena, crusca di frumento, semi di piantaggine, lino.

Acqua dolce gassata, alcool.

Pasta, latte, patate, semolino, porridge di riso.

Kissel, cosa, caffè.

Cioccolato e prodotti che lo contengono.

Terapia farmacologica

Le medicine sono considerate le più efficaci quando è necessario trattare l'esacerbazione delle emorroidi. Esistono diversi gruppi di farmaci che aiutano ad alleviare l'infiammazione delle emorroidi esterne:

  • supposte rettali;
  • gel, unguenti, creme;
  • compresse.

Le sostanze medicinali attive in tutti questi medicinali per il trattamento delle emorroidi hanno la seguente direzione di azione:

  • antibiotici;
  • farmaci antinfiammatori;
  • analgesici;
  • agenti tonificanti delle vene;
  • farmaci emostatici;
  • medicinali battericidi.

Candele

La supposta viene iniettata nell'ano, quindi l'agente agisce direttamente sul fuoco dell'infiammazione, aiuta a rimuoverlo. Ciò fornisce l'effetto più veloce sull'applicazione. La scelta di un farmaco specifico dipende dai sintomi della malattia, le cause dell'evento, di regola, sono prescritte le seguenti opzioni per le supposte:

  1. Sollievo. L'olio di fegato di squalo è la principale sostanza medicinale. La componente fenilefrina aiuta ad alleviare i sintomi. Una candela deve essere utilizzata al mattino, alla sera e dopo ogni atto di defecazione. Controindicazioni: diabete mellito, malattia tromboembolica, granulocitopenia, tubercolosi, gravidanza e allattamento.
  2. Hepatrombin G. Farmaco combinato multicomponente di azione locale. Ha un pronunciato effetto antiallergico, anticoagulante, antiessudativo. Moderate proprietà antinfiammatorie, aiuta a guarire e rigenerare i tessuti. Inserisci 1-2 volte al giorno (mattina e sera) nell'ano dopo aver svuotato l'intestino. Controindicazioni: sifilide, tubercolosi, patologie oncologiche, lesioni cutanee fungine, virali, batteriche nell'ano, emorragie profuse, i primi 3 mesi di gravidanza.
  3. Candele con belladonna. Le supposte aiuteranno ad alleviare rapidamente il dolore, fermare i processi infettivi ed eliminare i fattori patogenetici. Il farmaco aiuta a rilassare la muscolatura liscia, che facilita il processo di defecazione, aiuta ad accelerare il processo di riassorbimento delle emorroidi, guarigione delle crepe. Controindicazioni: glaucoma, atonia intestinale, allattamento, aterosclerosi, ostruzione intestinale, iperplasia prostatica, miastenia grave, fibrillazione atriale, ipertrofia prostatica.

Il dolore al retto è causato da uno dei tre meccanismi: trombosi del nodo, sviluppo della ragade anale, infiammazione della formazione emorroidaria. Per questo motivo, gli unguenti contengono analgesici (hanno anche un effetto antinfiammatorio) e anestetici insieme ad altri medicinali. Il medico può anche prescrivere farmaci con effetto locale. Hanno un effetto trombolitico sulla zona interessata. Di norma, si consiglia di acquistare:

  1. Unguento eparina. Questo rimedio aiuta a ridurne notevolmente la durata quando i sintomi peggiorano. L'azione dell'unguento è volta a combattere le sensazioni più spiacevoli e le manifestazioni evidenti delle emorroidi. Con una manifestazione esterna (esterna) della malattia, è necessario lubrificare l'area infiammata con uno strato sottile. In caso di manifestazione interna, l'agente viene applicato a un tampone e iniettato con cura nell'ano. Controindicazioni: ipersensibilità ai componenti dell'unguento eparinico.
  2. Troxevasin. Il farmaco contiene una sostanza semisintetica analoga alla rutina bioflavonoide naturale. L'unguento aiuta a tonificare la muscolatura liscia, migliorare la circolazione sanguigna nelle vene, ridurre la permeabilità vascolare e ha un chiaro effetto antinfiammatorio. Applicare uno strato sottile di prodotto sulla zona interessata dopo l'atto di defecazione. Strofinato sulla superficie con delicati movimenti di massaggio. Controindicazioni: età inferiore a 15 anni, ipersensibilità ai componenti del farmaco.
  3. Procto-glivenol. Ha un effetto tonico sulle vene, riduce l'infiammazione e ha un effetto anestetico locale. L'unguento aiuta a ridurre il dolore, il prurito e l'ipertonicità della pelle. è necessario applicare la mattina, la sera sulla superficie dell'ano, è possibile utilizzare la punta per uso interno. Il corso consiste in 20-30 procedure. Controindicazioni: insufficienza renale, 1 trimestre di gravidanza.

Pillole antinfiammatorie

L'assunzione di farmaci in compresse aiuta a ottenere un elevato effetto del trattamento, indipendentemente dai sintomi della malattia. In presenza della sindrome del dolore, la frangia dovrebbe bere analgesici. Se si è sviluppato sullo sfondo dello sviluppo di una ragade anale, sarà necessario un antispasmodico. I farmaci più efficaci in questo gruppo sono:

  1. Baralgin. Ha un effetto antispasmodico, analgesico, fornisce un effetto analgesico rapido e a lungo termine. Per gli adulti, il dosaggio per gli adulti è di 1-2 compresse 2-3 volte al giorno (non più di 6 pezzi). la durata del corso non deve superare i 3 giorni. Controindicazioni: ostruzione gastrointestinale, ipersensibilità ai componenti del farmaco, disfunzione epatica. atonia dei reni, della vescica o della colecisti, glaucoma, porfiria epatica.
  2. Veralgan. Fondi combinati con effetto antispasmodico e analgesico. Aiuta a far fronte a febbre, infiammazione. Gli adulti prendono 1-2 compresse 2-3 volte al giorno con acqua. Controindicazioni: angina pectoris grave, collasso, megacolon, gravidanza, glaucoma, iperplasia prostatica, tachiaritmia, insufficienza renale o epatica, ipersensibilità.
  3. Spazmoveralgin. L'agente ha un effetto sedativo, analgesico, antispasmodico. Gli adulti prendono 1 compressa 2-3 volte al giorno. Ai bambini di età compresa tra 6 e 15 anni viene mostrata mezza compressa 1-3 volte al giorno. Controindicazioni: stipsi, allattamento al seno, stenosi gastrointestinale meccanicamente, ipertensione arteriosa, glaucoma, grave insufficienza cardiaca, tachicardia, megacolon, leucopenia, tireotossicosi, porfiria.

Interventi minimamente invasivi

In assenza dell'effetto di metodi conservativi, è possibile utilizzare un'altra opzione, come alleviare l'infiammazione delle emorroidi: tecniche minimamente invasive. Sono usati per esacerbare la patologia al 3 ° stadio. Viene eseguito il seguente trattamento chirurgico:

  1. Fotocoagulazione a infrarossi. Utilizzare la tecnica, se necessario, per rimuovere i nodi di grandi dimensioni. La procedura consiste nell'irradiare la zona problematica con radiazione infrarossa, che provoca la coagulazione dei tessuti infiammati. Il nodo non riceve cibo, che va d'accordo con il sangue, e muore.
  2. Scleroterapia. Uno sclerosante viene iniettato nel nodo. Questa roba. Che distrugge un nodulo emorroidario (vena ingrossata).
  3. Legatura prossimale. Durante la procedura, le arterie vengono suturate, che alimentano i nodi infiammati. Per questo viene utilizzata l'ecografia Doppler..

Articolo Successivo
La norma del colesterolo nel sangue