Caratteristiche del ripristino di un braccio paralizzato dopo un ictus a casa


La paresi, la paralisi sono la principale causa di disabilità nelle persone dopo un ictus. Pertanto, la ripresa della mobilità, della coordinazione e della sensibilità delle estremità è il momento chiave della riabilitazione post-ictus. Scopriremo come ripristinare una mano dopo un ictus usando varie tecniche.

Principi generali di riabilitazione

La maggior parte dei pazienti con disturbi del movimento raggiunge il massimo risultato nei primi 6 mesi di riabilitazione, devono essere seguite regole importanti.

  • Regolarità. La maggior parte delle serie di esercizi deve essere eseguita quotidianamente, in diversi approcci. Non sono consentiti salti. Discuti con il tuo medico della possibilità di eseguire versioni semplificate in caso di malessere, ma non concederti.
  • Alternanza di lavoro, riposo. Solo le strutture con una risorsa energetica sono in grado di funzionare efficacemente. Pertanto, il fanatismo è inaccettabile. Devi dare ai muscoli e al cervello l'opportunità di riposare.
  • Aumentando gradualmente l'intensità, la complessità dei compiti. Si può iniziare con gli allenamenti più semplici: flessione-estensione di varie parti dell'arto, rotazione delle articolazioni, passando infine a manipolazioni complesse. Una serie più semplice di esercizi è utile prima di iniziare un programma di riscaldamento avanzato..
  • Completezza. Oggi non esistono metodi significativamente più efficaci di altri. Tali conclusioni sono state tratte dagli autori di uno studio su larga scala che confronta l'efficacia di diversi approcci (1). Secondo loro, l'effetto migliore può essere ottenuto combinando varie tecniche..
  • Indolore. Se senti dolore durante l'esercizio, riduci il carico..
  • Respirazione corretta. Presta attenzione al tuo respiro mentre ti alleni. Dovrebbe essere lento, fluido, profondo. Non è permesso trattenere il respiro.
  • Contemporaneamente al ripristino della mobilità degli arti, è necessario lavorare su altre abilità perse..

Ginnastica passiva della mano

Cercano di avviare il più presto possibile il processo di riabilitazione della mobilità e del coordinamento. Il braccio viene ripristinato immediatamente dopo che il paziente si è stabilizzato. Per sviluppare l'arto superiore, inizia con esercizi passivi. Il paziente stesso rimane immobile durante la lezione, tutte le manipolazioni vengono eseguite da un terapista della riabilitazione o da un parente della vittima.

  • è necessario allenare tutte le articolazioni delle mani malate e sane. Si consiglia di iniziare dal lato integro;
  • iniziare le lezioni con le articolazioni più grandi, passando a quelle piccole;
  • tutti gli esercizi vengono eseguiti lentamente con la massima ampiezza, ripetendo ciascuno 5-10 volte;
  • durante la procedura, una mano stringe l'arto sopra l'articolazione, con l'altra - sotto.
  • i corsi di formazione vengono effettuati più volte al giorno.

Programma di ginnastica passiva.

Nome dell'esercizioPosizione
Movimenti circolari dell'articolazione della spallaLaterale
Rapimento di un braccio raddrizzato di latoLaterale
Rapimento di un palmo raddrizzato e aperto di lato verso l'altoLaterale
Flessione, estensione della spalla (dietro la testa, schiena)Dorsale
Abduzione, adduzione dei muscoli della spallaDorsale
Rotazione della spalla verso l'esterno, verso l'internoDorsale
Flessione, estensione dell'articolazione del gomitoDorsale
Flessione, estensione della manoDorsale
Flessione alternata, estensione delle ditaDorsale

Ginnastica attiva per le mani

L'esercizio attivo è il metodo principale per riabilitare i disturbi della mobilità degli arti superiori dopo un attacco cerebrale. Il primo stadio di solito include gli stessi esercizi di ginnastica passiva che il paziente esegue indipendentemente. Quando la coordinazione e la mobilità iniziano a tornare, passano a un esercizio più complesso. Per ripristinare una mano paralizzata da un ictus, si consiglia al paziente di eseguire gli stessi movimenti di allenamento per entrambi gli arti: inizialmente sano, poi paralizzato.

Serie approssimativa di esercizi per la fase avanzata:

  • Allunga entrambe le braccia davanti a te, tieni le spalle opposte. Allo stesso tempo, fai rapidi movimenti di svolta, come se stessi ruotando una lampadina. Fai 20 ripetizioni. Dopo un breve riposo, prova a "girare" la lampadina con entrambe le mani, ma in una direzione.
  • Allunga il pollice della mano interessata davanti a te. Toccalo alternativamente con tutte le dita di un arto sano: dal pollice al mignolo e alla schiena. Fai 20 ripetizioni. Quindi cambia i ruoli delle mani.
  • Chiudi i palmi delle mani davanti a te sotto il livello dell'ombelico. Piega l'articolazione del gomito, tira le braccia incrociate verso di te. Fai 20 ripetizioni.
  • Metti una bottiglia d'acqua da mezzo litro davanti a te. Unisci le mani in modo che gli avambracci siano completamente sul tavolo. Estendendo i gomiti, prova a spingere la bottiglia in avanti. Ripeti 20 volte.

Puoi complicare gli esercizi aggiungendo pesi o eseguendoli con gli occhi chiusi..

Terapia dello specchio

Aiuta ad eliminare la paralisi della mano, migliora la coordinazione. Per gli allenamenti a specchio, avrai bisogno di un prisma triangolare e di uno specchio attaccato ad esso. Il paziente mette la mano paralizzata all'interno del prisma e vi mette accanto il lavoratore. Quindi inizia a eseguire esercizi con un arto sano: a sua volta alza le dita, ruota la mano, piega il palmo, prende, rimette gli oggetti.

Lo specchio crea l'illusione di un arto paralizzato completamente funzionante, che il cervello assume per realtà. Crede che la mano destra e la sinistra ferita stiano lavorando allo stesso tempo. Durante l'esercizio, specifiche cellule specchio vengono eccitate nel cervello, costringendo i neuroni responsabili del coordinamento della mano ferita a lavorare.

Simulatori

L'uso di vari simulatori aiuta ad accelerare il recupero. Sono necessari per:

  • migliorare la coordinazione, il controllo degli arti;
  • sviluppo delle singole articolazioni;
  • prevenzione dell'atrofia dei muscoli non funzionanti;
  • sviluppo di forza, flessibilità, resistenza muscolare;
  • ripristino del tessuto cerebrale.

I trainer manuali possono essere:

  • palle con una superficie forata o aghiforme - migliora le capacità motorie, la sensibilità della mano;
  • espansori - macchine per esercizi che aumentano la forza muscolare;
  • elastici, elastici di cancelleria - sono usati per rafforzare i muscoli dell'arto ferito. A volte vengono utilizzati al posto di un espansore;
  • Le installazioni robotiche sono la tipologia più moderna di simulatori che aiutano a ripristinare l'attività fisica anche in pazienti molto gravi. La maggior parte di loro ha la forma di un esoscheletro che si avvolge attorno al braccio colpito, che ripete tutte le sue curve. Il simulatore aiuta i pazienti a eseguire vari movimenti: dalle manipolazioni più semplici a quelle più sottili.

Riabilitazione domiciliare

Il recupero completo del braccio dopo un ictus è impossibile senza allenamenti a casa indipendenti. Oltre a eseguire esercizi di fisioterapia prescritti da un medico, esercizio con fasce di resistenza, nastri, quanto segue può aiutare a riabilitare un arto paralizzato:

  • coinvolgere una persona nelle faccende domestiche;
  • giochi con la palla;
  • schede didattiche fatte in casa o acquistate simili a schede da lavoro per bambini: un pezzo di compensato a cui sono attaccati vari tipi di serrature, prese con una spina, vecchi dischi di telefoni, imitazioni di scarpe con lacci, cerniere;
  • qualsiasi gioco per bambini che sviluppa capacità motorie fini delle mani;
  • suonare uno strumento musicale;
  • collezionare puzzle, mosaici, cubo di Rubik;
  • qualsiasi tipo di ricamo;
  • modellazione di plastilina, disegno;
  • mescolare carte, trucchi con le carte;
  • far girare un tritacarne, pedali o un simulatore di guida.

Fermi

I morsetti sono usati per l'ipertonicità di alcuni gruppi muscolari, l'allungamento del secondo, a causa del quale la mano sembra attorcigliata. Questo fenomeno è chiamato spasticità. Le parti più lunghe dell'arto sono in uno stato non fisiologico, più difficile è svilupparle. Manifestazione estrema di spasticità - contrattura: una posizione contorta del braccio che non può essere estesa.

Per prevenire la spasticità, per normalizzare il tono muscolare, i fissatori possono farlo. Mantengono artificialmente l'arto superiore in una posizione raddrizzata, non gli permettono di piegarsi. L'esempio più semplice di un fermo è una stecca di gesso. Questa è l'opzione più economica, economica, ma ingombrante e scomoda. L'alternativa moderna sono infissi specializzati. Sono molto leggeri, comodi, possono essere rimossi rapidamente, indossati.

Fisioterapia

La fisioterapia aiuterà a ripristinare la mobilità della mano, prevenire l'atrofia muscolare, eliminare la spasticità, attivare il metabolismo locale, migliorare la circolazione sanguigna.

Le procedure fisioterapiche più comuni includono:

  • massaggio;
  • agopuntura;
  • magnetoterapia;
  • osekerite;
  • elettromiostimolazione;
  • terapia laser.

Farmaci

I medici hanno un arsenale di farmaci molto limitato. Molto spesso, vengono prescritti per eliminare alcuni sintomi: aumento del tono muscolare, dolore. I principali gruppi di farmaci:

  • analgesici (meloxicam, ketoprofene, ibuprofene) - analgesici;
  • miorilassanti (baclofene, tizanidina) - medicinali che aiutano a rilassare i muscoli scheletrici;
  • Iniezioni di Botox: aiutano ad alleviare l'ipertonicità.

Rimedi popolari

Ci sono piante che migliorano la circolazione cerebrale, l'attività neuronale. Sfortunatamente, la loro attività è insignificante, le erbe non possono sostituire il trattamento tradizionale. Un piccolo miglioramento può essere ottenuto utilizzando preparati delle seguenti piante:

  • Pigne - contengono una grande quantità di sostanze biologicamente attive che migliorano la microcircolazione del sistema nervoso centrale. Per preparare la tintura, versare 5 gemme mature con un bicchiere di alcol etilico (70%). Lascia fermentare per 10 giorni in un luogo buio. Filtrare il liquido risultante, mescolare con un cucchiaino di aceto di mele. Assumere la sera con il tè, aggiungendo 1 cucchiaino di tintura.
  • Arnica di montagna - un decotto della pianta stimola il lavoro delle cellule cerebrali. Per prepararlo versare un cucchiaio di radici con 500 ml di acqua bollente. Portare a ebollizione a fuoco basso, lasciare cuocere a fuoco lento per altri 15 minuti. Filtrare il brodo risultante, raffreddare, prendere un cucchiaio 3 volte al giorno.
  • Sophora Japanese - allevia il gonfiore delle articolazioni, aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo, rafforzare i vasi sanguigni. Per preparare la tintura, mescolare 2 cucchiai. l. piante, 50 ml di vodka. Dopo 2 settimane, filtrare il liquido risultante. Assumere 30 gocce 3 volte al giorno 20-25 minuti prima dei pasti.

La sola terapia a base di erbe sarà completamente inefficace senza un regolare esercizio fisico..

Recupero di un braccio dopo un ictus senza dispositivi e medici

Cosa fare per recuperare il braccio dopo un ictus? Come continuare a vivere se la mano “non obbedisce ancora”? Molto spesso, tali domande vengono ascoltate da medici e parenti di coloro che hanno subito un ictus. Infatti, per ripristinare completamente una mano dopo un ictus, è necessario eseguire tutta una serie di esercizi, motivarsi costantemente ed essere in grado di lodare, anche per le più piccole vittorie. È imperativo credere in te stesso, perché senza questo è improbabile che tu abbia successo. Voglio dirti come puoi ripristinare il movimento della mano dopo un ictus e anche come puoi restituire il movimento alle dita a casa.

Ricostruzione della mano dopo un ictus

A casa, a proposito, puoi sviluppare efficacemente la tua mano in modo che inizi a "obbedirti". C'è un malinteso che la mano sia una parte inutile, ma anche i più piccoli allenamenti dopo un ictus aiuteranno lei e la mano nel suo insieme a riprendersi.

Poiché in questo articolo stiamo considerando metodi di recupero senza aiuto esterno, ma solo a casa, ne ho individuati diversi:

  1. La massima flessione / estensione possibile della mano. All'inizio sarà difficile, quasi impossibile, ma poi il processo porterà un po 'di piacere. Una buona flessione ed estensione è molto importante perché queste sono funzioni correlate.
  2. Ginnastica passiva. Chiedi ai tuoi cari di progettare il pennello. Questa pratica produrrà sicuramente un risultato, perché questo è il giusto impulso per l'inizio del processo neuroplastico. A poco a poco, ovviamente, dovrai abbandonarli, altrimenti non sarai in grado di lavorare completamente con un pennello..
  3. Guarda la piega / piega nello specchio. L'imitazione del fatto che il lato sano sia come un lato "malato" consente al paziente di iniziare a eseguire i movimenti abituali del lato "malato" reale molto più velocemente. Devi stare di fronte a uno specchio e guardare la mano "sana" muoversi nel modo desiderato. Quindi, dopo il processo, devi provare a fare le stesse azioni, ma con la mano interessata. L'autoipnosi funziona non solo per le donne gelose, ma anche per coloro che vogliono sbarazzarsi di un ictus..

Ripristino dei movimenti delle dita dopo un ictus

Non vedrai fondamentalmente nulla di nuovo per migliorare la situazione con le dita se hai considerato il problema della mano.

L'unica cosa che puoi fare esercizi aggiuntivi:

  1. Prendi una pallina da tennis e tienila. Devi toccarlo con le dita per 5-10 minuti. Quindi lascia riposare le dita e ripeti questo processo in questa modalità 5-6 volte.
  2. L'espansore, che gli atleti amano così tanto, è utile anche per ripristinare i movimenti delle dita..

Di nuovo, devi fare tutto gradualmente, non devi caricare subito le dita. L'approccio corretto a questa questione ti consentirà di ottenere un risultato positivo, ma dovrai anche impegnarti notevolmente. Un ruolo speciale è giocato dalla stessa voglia di recuperare e dalla componente mentale. Credi in te stesso e che puoi fare tutto, perché dopo un ictus è molto difficile far fronte alla paresi degli arti, ma è del tutto possibile.

Come ripristinare rapidamente il movimento di un braccio paralizzato dopo un ictus

Le conseguenze di un ictus sono diverse in ogni caso. Questi possono essere disturbi della parola, della memoria o degli arti superiori. Uno specialista esperto ti consiglierà su come ripristinare il braccio dopo un ictus. In questi casi, non vengono utilizzati solo farmaci, ma anche esercizi speciali, simulatori, di cui dovresti essere a conoscenza.

Perché la mobilità e la sensibilità sono compromesse?

Il danno alla mano dopo un ictus si verifica sullo sfondo di un processo infiammatorio nell'emisfero sinistro del cervello. È questa parte che è responsabile dei processi motori..

I disturbi sono considerati come mancanza parziale o completa di attività motoria, debolezza muscolare, tremore o risposta insufficiente a determinati stimoli ambientali.

Esistono due tipi di paralisi che si verificano dopo un ictus ischemico o un'emorragia cerebrale:

  1. Periferica. I disturbi coinvolgono i nervi individuali.
  2. Centrale. I processi patologici influenzano il lavoro dell'intero sistema nervoso.

Dopo un ictus, dovuto a trombosi o gonfiore degli arti, può verificarsi la paralisi del braccio. Questa è una grave conseguenza. Il paziente ha la possibilità di riprendersi se si sottopone a un ciclo completo di trattamento farmacologico e riabilitazione, oltre a eseguire la ginnastica necessaria.

La mano potrebbe diventare insensibile. Quando i recettori del dolore non rispondono agli stimoli, l'attività fisica ei riflessi sono al di sotto del normale. Tali conseguenze sorgono sullo sfondo del danno all'emisfero sinistro del cervello, del cervelletto o del lobo frontale.

Questo perché le cellule nervose ei nervi periferici hanno sofferto dopo un ictus..

Le violazioni scompaiono dopo 2 mesi se la vittima esegue il trattamento, frequenta sedute di massaggio, agopuntura e riflessologia.

Metodi di recupero efficaci

Puoi ripristinare il braccio destro o sinistro dopo un ictus a casa. Ma prima, dovresti sottoporti a una diagnosi completa e al corso del trattamento. Devi fare ginnastica speciale ogni giorno, esercitarti sui simulatori, visitare la piscina.

Inoltre, gli impulsi elettrici e l'agopuntura vengono utilizzati per ripristinare la funzione della mano..

Ginnastica

È necessario eseguire esercizi per sviluppare le capacità motorie delle mani, riportarle alla sensibilità, aumentare il tono e la forza muscolare. Ad esempio, sollevare manubri, scolpire, nuotare.

Per sviluppare le capacità motorie, dovresti scrivere con una penna più spesso. Se dopo un ictus c'è una paralisi parziale delle mani, i medici raccomandano di fare esercizi mattutini, camminando in corsa.

Gli esercizi vengono eseguiti tutti i giorni, mattina e sera, è sufficiente dedicare 15 minuti a questo. Nel primo mese dopo un ictus, non puoi caricare il corpo, altrimenti c'è il rischio di un secondo attacco.

Le lezioni aiuteranno a prevenire la formazione di coaguli di sangue, piaghe da decubito, ulcere sul braccio, seguite da paresi, morte dei tessuti, avvelenamento del sangue.

Assunzione di farmaci

Per ripristinare un braccio paralizzato dopo un ictus, i medici prescrivono ai loro pazienti:

  • farmaci nootropici;
  • farmaci per il dolore;
  • agenti neuroprotettivi;
  • stimolanti.

Inoltre, il paziente assume farmaci che purificano il sangue, oltre a vitamine, antibiotici e antidepressivi. Per calcolare la dose del medicinale e la durata del corso, il medico curante tiene conto delle caratteristiche individuali del corpo della vittima.

Nella prima volta dopo l'attacco, al paziente vengono mostrate iniezioni e contagocce. Dovrebbero volerci un paio di mesi prima che prenda farmaci per via orale.

Altri metodi di recupero

I moderni centri medici offrono varie procedure per ripristinare il movimento del braccio dopo un ictus:

  • impacchi di fango;
  • terapia artistica;
  • riflessologia;
  • agopuntura.

Tali metodi sono molto popolari. Durante la procedura di agopuntura, vengono praticate punture sottili sul corpo.

Gli impulsi elettrici che si generano in essi influenzano i nervi, i muscoli, che sono responsabili del lavoro e della mobilità degli arti superiori.

Esercizi di ripristino della mano

Si consiglia a un paziente con ictus di esercitare prima le dita. Lavorare con loro aiuta ad attivare le funzioni cerebrali per ripristinare i movimenti della mano..

  1. Strofina e impasta ogni dito per 15 secondi.
  2. Siediti, metti i palmi delle mani sui fianchi, le dita divaricate il più possibile. Solleva ciascuno di essi, iniziando con il mignolo e finendo con quello grande. Quindi alza le mani con i palmi verso l'alto e fai lo stesso. Ripeti l'esercizio almeno 10 volte. Peggio risulta, più tempo è necessario dedicare a tali esercizi..
  3. Siediti, metti i palmi delle mani sui fianchi, più vicino alle ginocchia. Ruota le dita una per una. Capovolgi i palmi e continua la ginnastica con le dita. Questo esercizio allena le capacità motorie fini e questo ha un effetto positivo sul cervello. Dovrebbe essere fatto 7 volte.
  4. Allarga tutte le dita il più possibile, quindi stringile a pugno. Ripeti questi esercizi per ripristinare la mano 5 volte..
  5. In posizione seduta o sdraiata, lavora con le dita dei piedi. Per prima cosa, tirali verso di te, allargali, quindi inclinali nella direzione opposta, stringi. L'esercizio viene ripetuto 10 volte..
  6. Stringi le mani con un lucchetto e alza le dita a turno. Ad esempio, grande a destra, poi a sinistra. Terminato con il mignolo, l'esercizio viene continuato nell'ordine inverso 10 volte.
  7. Scorri le dita a turno, iniziando con il pollice e l'indice. L'esercizio viene ripetuto 5 volte..

I medici consigliano di utilizzare accessori speciali per riscaldare le dita. Ci sono palline da massaggio che assomigliano a un riccio. Possono essere lanciati dalla mano destra a sinistra, massaggiare le mani e le dita. Ogni giorno, una vittima di ictus dovrebbe esercitarsi con questa palla per almeno 3 minuti.

Il recupero della mano destra è positivamente influenzato dall'esercizio con due palline rotolabili nel palmo della mano.

Istruttori per il recupero di dita e mani

Oltre alla ginnastica e agli esercizi speciali, i medici raccomandano di utilizzare altri metodi per allenare gli arti superiori dopo un ictus..

  1. Il cubo di Rubik è buono per flettere le dita. Durante il suo utilizzo, una persona allena le pieghe dell'intera mano, allunga le falangi e rinforza i muscoli. In una certa misura, un tale simulatore aiuta a sviluppare il micromotore delle dita. Quando si girano i piani del cubo, vengono allenati diversi muscoli sulle braccia. Il paziente deve usare tutte le dita, stringendolo, quindi sarà necessario uno sforzo maggiore.
  2. Si consiglia di scolpire figure dalla plastilina o assemblare un designer per bambini. Ha un effetto positivo sul processo di recupero..
  3. I medici raccomandano di dedicare più tempo alla dama e agli scacchi. Giochi che aiutano ad allenare non solo le dita, ma anche la mano stessa. Inoltre, sono bravi ad aiutare a sviluppare la memoria e il pensiero..

Durante il recupero, la cosa più difficile per il paziente è praticare piccoli movimenti. Per lo sviluppo, puoi utilizzare vari simulatori per scorrerli con le dita. Puoi spargere fiammiferi e pulsanti sul tavolo ogni giorno per raccoglierli in seguito..

Medicina tradizionale

Per ripristinare il braccio sinistro dopo un ictus, puoi utilizzare metodi non convenzionali. Ma prima di ricorrere a tali ricette, dovresti consultare un medico.

Tra i rimedi popolari, i seguenti sono molto popolari:

  • miele con pappa reale;
  • unguento, che comprende aghi di pino e foglie di alloro (il prodotto va strofinato sulla mano che ha subito un ictus).
  • una tintura a base di fiori di arnica di montagna;
  • medicina dalla sophora giapponese;
  • preparati a base di erbe, che includono l'erba madre, la menta e l'erba di San Giovanni.

Durante il recupero, è necessario ricordare che tutti i metodi di trattamento, tra cui i rimedi popolari, nonché le misure di riabilitazione dovrebbero essere mirati a ripristinare la circolazione sanguigna nella mano. Ciò è facilitato da un buon massaggio, che accelererà il recupero..

Puoi cercare altri metodi di recupero, ma dovrebbe essere chiaro che tutto dovrebbe essere controllato dal medico curante. Prende in considerazione tutte le caratteristiche individuali del paziente e, guidato da esse, prende una decisione. Solo in questo modo sarà efficace il ripristino della mano dopo un ictus..

Previsione di ripresa

Molto spesso, le persone anziane subiscono un ictus. Hanno una complicazione sotto forma di paralisi della mano. Nella maggior parte dei casi, si verifica un recupero completo. Ma questo è a condizione che il paziente osservi le raccomandazioni del medico curante, le regole della riabilitazione.

Ci vogliono 6 mesi per recuperare una mano dopo un ictus, a volte 1 anno. Ma dopo un secondo attacco, non è sempre possibile curare complicazioni come paralisi, intorpidimento o perdita di sensibilità. Pertanto, molti pazienti rimangono disabili..

Per prevenire tutte queste complicazioni, è necessario rivolgersi tempestivamente a un medico. Farà una diagnosi accurata, prescriverà un trattamento, soprattutto se i disturbi si sviluppano nella fase iniziale.

Ricostruzione della mano dopo un ictus

Il sito del centro sanatorio cardiologico Peredelkino riceve molte domande sul ripristino della mobilità del braccio dopo un ictus. Di seguito diamo i nostri consigli.

I disturbi della mobilità dipendono dal tipo di ictus e dal grado di danno cerebrale. Con una lieve ischemia e cure mediche tempestive, potrebbero esserci lievi deviazioni dalle caratteristiche motorie. Con un'emorragia emorragica estesa, le disfunzioni motorie sono molto significative (leggi i tipi di ictus qui). Nella maggior parte dei casi, si tratta di paralisi su un lato del corpo. Di conseguenza, i movimenti della prima mano per ogni paziente saranno diversi, ma lo schema in base al quale è possibile avviare la riabilitazione è comune a tutti i tipi di ictus..

Il recupero dopo un ictus dovrebbe iniziare con una visita da un medico e determinare un corso individuale di trattamento. L'opzione di trattamento più preferita è andare in un centro specializzato o in un sanatorio, dove, insieme al recupero, puoi migliorare la tua salute generale, far fronte alle malattie croniche e prendere una pausa dallo stress che hai vissuto..

Il Peredelkino Cardiological Sanatorium Center offre un programma medico speciale per il recupero da un ictus. Come parte di questo programma, i pazienti ricevono massaggi, terapia fisica, idroterapia, vari tipi di fisioterapia e altri metodi di trattamento..

Inoltre, i pazienti dovrebbero utilizzare in modo indipendente varie tecniche per ripristinare la mobilità della mano al fine di evitare lo sviluppo di paresi e trombosi..

Il recupero del braccio rallenterà se il paziente non esegue alcuna azione con il braccio paralizzato, cercando di caricare solo il braccio sano di lavoro.

Prima di iniziare la lezione, si consiglia di riscaldare la mano allenata. Per fare questo, puoi usare una piastra elettrica o un asciugamano riscaldato..

È meglio iniziare allenando i muscoli del cingolo scapolare. I muscoli di questo gruppo sono responsabili del sollevamento e dell'abbassamento del braccio. Durante la lezione, non ci si dovrebbe concentrare sul sollevamento del braccio solo in avanti. è necessario studiare le possibilità di nuovi movimenti - ai lati, indietro. Contemporaneamente a questi esercizi, devi imparare a piegare e distendere il braccio all'articolazione del gomito, per padroneggiare il lavoro con un pennello, il cui restauro è il compito più difficile.

Esercizio 1

  1. Posizione di partenza: stare in piedi, i piedi alla larghezza delle spalle
  2. Solleva lentamente entrambe le braccia parallelamente al pavimento fino al livello del torace, fermati per un secondo e altrettanto lentamente abbassa le braccia
  3. È fondamentale assicurarsi che la mano malata non rimanga indietro rispetto a quella sana.

Esercizio 2

  1. Posizione di partenza: stai in piedi con le braccia lungo i fianchi, i piedi alla larghezza delle spalle
  2. Alza le braccia lateralmente al livello del torace, fermati per alcuni secondi e abbassa lentamente le braccia nella posizione di partenza
  3. Metti le mani dietro la schiena. Alza lentamente le braccia il più in alto possibile, quindi abbassale lentamente
  4. Piega lentamente le braccia all'altezza delle articolazioni del gomito, cercando di metterle sulla cintura, quindi abbassale lentamente nella posizione originale

Il problema principale nel ripristinare la capacità lavorativa delle mani è l'ipertono muscolare. Come risultato dell'immobilità prolungata, i muscoli perdono la loro elasticità e si accorciano leggermente. Il risultato è limitazione e rigidità del movimento..

Ecco alcuni suggerimenti su come risolvere questo problema:

Esercizi per sviluppare le articolazioni e allungare i muscoli

Esercizio 1

  1. Collega le dita in una serratura, mantenendo le mani all'altezza del torace parallele al pavimento
  2. Abbassali lentamente, raggiungili il più in basso possibile

Esercizio 2

  1. Collega le dita in una serratura, mantenendo le mani all'altezza del torace parallele al pavimento
  2. Piega lentamente le mani sui polsi su e giù in modo tale da ottenere movimenti ondulatori

Esercizio 3 (con un palo)

  1. Tenere il palo (è adatto un bastone lungo 1-1,5 m) con le mani abbassate parallele al pavimento
  2. Sollevare lentamente il palo con le braccia tese al livello del torace
  3. Fermati per alcuni secondi, quindi solleva il palo sopra la testa alla massima altezza
  4. Piega leggermente le braccia all'altezza delle articolazioni del gomito e, mettendole dietro la testa, metti lentamente il palo sulle spalle
  5. Capisci di nuovo il palo sopra la tua testa il più in alto possibile e abbassalo lentamente davanti a te

Esercizio 4

  1. Prendi il palo con entrambe le mani e posizionalo verticalmente
  2. Con le braccia tese, ruotare lentamente l'asta in senso orario e antiorario

Esercizi per i muscoli delle dita e delle mani

Come esercizi per i muscoli delle dita e delle mani, raccogli vari giochi per bambini che sviluppano capacità motorie fini: un costruttore di piccole parti, puzzle, puzzle prefabbricati.

Allenarsi con un cubo di Rubik. Rotazioni e giri degli elementi del cubo allenano i movimenti dell'intera mano, allungano i muscoli delle dita e rinforzano i muscoli del palmo, sviluppano il micromotore delle dita.

Si consiglia di utilizzare uno speciale massaggiatore a sfera: questa è una piccola palla con punte per l'esercizio e l'automassaggio della punta delle dita.

Prendi due noci nel palmo della mano e arrotolale prima in una mano, poi nell'altra.

Un effetto benefico è dato dalla modellazione da plastilina, artigianato, disegno.

Dopo l'esercizio, anche l'attività cerebrale migliora, il sangue scorre nella zona danneggiata e la guarigione è più rapida..

Il momento difficile del recupero è lo sviluppo del micromotore: piccoli movimenti delle dita. Dovrebbero essere eseguiti esercizi con la rotazione di piccoli oggetti. È conveniente usare una matita per questo: prendila con due dita e scorri avanti e indietro. È meglio iniziare la rotazione con l'indice e il pollice, quindi è possibile combinare il lavoro con il pollice con altri a turno. Se non funziona subito, puoi aiutare un po 'con l'altra mano..

Importante. L'esercizio dovrebbe essere fatto regolarmente. Non puoi lasciare le lezioni se non ci sono risultati positivi: possono essere necessari dai sei agli otto mesi per riprendersi. Il corso di recupero viene completato solo dopo il permesso del medico!

Spesso i pazienti affrontano la completa perdita di sensibilità o la paralisi delle mani, quando l'attività fisica è completamente assente. In questo caso, non devi iniziare con la ginnastica, ma con il massaggio, la riflessologia, l'agopuntura, la stimolazione elettromagnetica dei nervi e l'assunzione di farmaci. Solo dopo la comparsa dei primi riflessi e la scomparsa del torpore si può procedere agli esercizi fisici..

Raccomandazioni per i parenti che aiutano nel recupero dei pazienti dopo un ictus

È meglio aiutare i movimenti indipendenti del paziente che sforzarsi di muoverlo solo da solo.

Quando inizi l'esercizio, assicurati che tu e il paziente farete la stessa cosa. È meglio se guidi e gli dai indicazioni quando esegui i movimenti.

Rimuovi le cose non necessarie che potrebbero interferire.

Scegli appartamenti comodi e abiti larghi che non limitino i movimenti.
Se sei stanco, riposa, evita di sforzarti troppo.

Molte persone che hanno avuto un ictus sperimentano cambiamenti comportamentali. Nelle prime settimane o addirittura mesi, lo stato emotivo è estremamente instabile, il paziente può essere capriccioso, piangente, irascibile. Alcuni diventano indifferenti alla loro condizione e praticano esercizi fisici solo sotto costrizione. Ciò non è causato dalla pigrizia, come molti pensano, ma da danni a certe aree del cervello. Tale paziente dovrebbe essere pazientemente incoraggiato ad agire, a sviluppare il bisogno di movimento, cura di sé ed esercizi terapeutici..

Oltre ai problemi di salute fisica, i pazienti sperimentano anche sofferenza morale: malinconia per una rottura con il solito modo di vivere, paura di essere un peso per i propri cari, ansia per il futuro. Tutto ciò può portare allo sviluppo della depressione, che diventa un ostacolo al successo della riabilitazione. Questo non dovrebbe mai essere consentito. Il paziente ha bisogno di comunicazione, supporto morale, contatto con il mondo esterno. Potrebbe essere necessario consultare uno psicoterapeuta.

Nel KSC Peredelkino si svolgono lezioni con uno psicoterapeuta, vengono create tutte le condizioni per l'assistenza psicologica alle persone che hanno subito un ictus.

Un ictus cambia la vita non solo della persona che ha subito un ictus, ma anche dei suoi cari. I parenti del paziente hanno un enorme onere aggiuntivo di prendersi cura del paziente e della sua riabilitazione. Di conseguenza, la stanchezza cronica - emotiva e fisica - si accumula. Un membro della famiglia che si prende cura di una persona malata sperimenta tanta ansia quanto il paziente stesso. I sentimenti di ansia, la paura che la vecchia vita prospera non tornerà più, possono portare allo stress. Pertanto, gli stessi parenti dei malati hanno bisogno di aiuto e sostegno..

Al KSC Peredelkino è stato sviluppato il programma Antistress, che aiuta a far fronte allo stress e alla stanchezza cronica. Puoi familiarizzare con il programma qui

Concediti una pausa: mentre la persona amata si sta riprendendo sotto la supervisione di specialisti del sanatorio, prenditi cura della tua salute. Comunica con persone che hanno problemi simili, condividi esperienze, ottieni consigli professionali dai medici.

  • Trattamento
  • Recupero
  • Cardiologia
  • Cardiologia del fine settimana
  • Cardioprofilassi
  • Ricreazione
  • Riguardo a noi
  • Prenotazione
  • Promozioni
  • Tempo libero
  • Articoli
  • Contatti

Informazioni sull'ordine 956N

Informazioni per la registrazione

Informazioni sui fondatori

Manuale

Ore lavorative

Programma di accoglienza dei cittadini dal capo e dalle persone autorizzate

Indirizzi e contatti delle autorità sanitarie

Informazioni sui diritti e gli obblighi dei cittadini nel campo della tutela della salute

Programma di garanzie statali

Regole per la fornitura di servizi a pagamento

Personale medico

Orario di lavoro e orario di visita degli operatori sanitari

Elenco dei farmaci vitali

Elenco dei medicinali nominati dalla decisione della commissione

Licenza

Ordini

Tariffe

politica sulla riservatezza

1. Disposizioni generali

La presente politica sul trattamento dei dati personali è stata redatta in conformità con i requisiti della legge federale del 27 luglio 2006. No. 152-ФЗ "Sui dati personali" e determina la procedura per il trattamento dei dati personali e le misure per garantire la sicurezza dei dati personali di LLC KSC "Peredelkino" (di seguito - l'Operatore).

L'operatore pone come obiettivo e condizione più importante per l'attuazione delle sue attività il rispetto dei diritti e delle libertà di una persona e di un cittadino nel trattamento dei suoi dati personali, compresa la protezione dei diritti alla privacy, segreti personali e familiari.

La presente politica dell'Operatore in merito al trattamento dei dati personali (di seguito denominata Politica) si applica a tutte le informazioni che l'Operatore può ricevere sui visitatori del sito web https://peredelkinokardio.ru/.

2. Concetti di base utilizzati nella policy

Trattamento automatizzato di dati personali - trattamento di dati personali mediante tecnologia informatica;
Blocco dei dati personali - cessazione temporanea del trattamento dei dati personali (ad eccezione dei casi in cui il trattamento è necessario per chiarire i dati personali);
Sito web: una serie di materiali grafici e informativi, nonché programmi per computer e database, che ne garantiscono la disponibilità su Internet all'indirizzo di rete https://peredelkinokardio.ru/;
Sistema di informazione sui dati personali - un insieme di dati personali contenuti in banche dati e che forniscono il loro trattamento di tecnologie informatiche e mezzi tecnici;
Depersonalizzazione dei dati personali - azioni in conseguenza delle quali è impossibile determinare senza l'uso di informazioni aggiuntive la titolarità dei dati personali a uno specifico Utente o altro soggetto dei dati personali;
Trattamento dei dati personali - qualsiasi azione (operazione) o una serie di azioni (operazioni) eseguita utilizzando strumenti di automazione o senza utilizzare tali strumenti con dati personali, inclusi raccolta, registrazione, sistematizzazione, accumulo, archiviazione, chiarimento (aggiornamento, modifica), estrazione, utilizzo, trasferimento (distribuzione, fornitura, accesso), depersonalizzazione, blocco, cancellazione, distruzione dei dati personali;
Operatore: un ente statale, un ente municipale, una persona fisica o giuridica, in modo indipendente o congiunto con altre persone che organizzano e (o) eseguono il trattamento dei dati personali, nonché determinare le finalità del trattamento dei dati personali, la composizione dei dati personali da elaborare, le azioni (operazioni) eseguite con dati personali;
Dati personali - qualsiasi informazione relativa direttamente o indirettamente a un Utente specifico o identificabile del sito web https://peredelkinokardio.ru/;
Utente: qualsiasi visitatore del sito Web https://peredelkinokardio.ru/;
Fornitura di dati personali - azioni volte a divulgare dati personali a una determinata persona o a una determinata cerchia di persone;
Diffusione di dati personali - qualsiasi azione volta a divulgare dati personali a una cerchia indefinita di persone (trasferimento di dati personali) oa venire a conoscenza dei dati personali di un numero illimitato di persone, compresa la divulgazione di dati personali nei media, la pubblicazione su reti di informazione e telecomunicazione o la fornitura di accesso ai dati personali in altro modo;
Trasferimento transfrontaliero di dati personali - il trasferimento di dati personali nel territorio di uno stato estero all'autorità di uno stato estero, una persona fisica straniera o una persona giuridica straniera;
Distruzione dei dati personali: qualsiasi azione a seguito della quale i dati personali vengono distrutti irrevocabilmente con l'impossibilità di ripristinare ulteriormente il contenuto dei dati personali nel sistema di informazione dei dati personali e (o) a seguito della quale i supporti materiali dei dati personali vengono distrutti.

3. L'operatore può trattare i seguenti dati personali dell'Utente

Nome e cognome;
Indirizzo email;
Numeri di telefono;
Il sito raccoglie ed elabora anche dati anonimi sui visitatori (inclusi i cookie) utilizzando i servizi di statistiche Internet (Yandex Metrica e Google Analytics e altri).
I dati di cui sopra, di seguito denominati Politica, sono uniti dal concetto generale di Dati personali..

4. Finalità del trattamento dei dati personali

Lo scopo del trattamento dei dati personali dell'Utente è informare l'Utente tramite l'invio di messaggi di posta elettronica; fornitura di servizi.

Inoltre, l'Operatore ha il diritto di inviare all'Utente notifiche su nuovi prodotti e servizi, offerte speciali ed eventi vari. L'utente può sempre rifiutarsi di ricevere messaggi informativi inviando una lettera all'operatore all'indirizzo e-mail [email protected] contrassegnata con "Rifiuto di notificare nuovi prodotti e servizi e offerte speciali".

I dati anonimi degli utenti raccolti utilizzando i servizi di statistica Internet vengono utilizzati per raccogliere informazioni sulle azioni degli utenti sul sito, migliorare la qualità del sito e dei suoi contenuti.

5. Base giuridica del trattamento dei dati personali

L'Operatore tratta i dati personali dell'Utente solo se sono compilati e / o inviati dall'Utente in modo autonomo tramite appositi moduli situati sul sito https://peredelkinokardio.ru/. Compilando gli appositi moduli e / o inviando i propri dati personali all'Operatore, l'Utente accetta la presente Policy.

L'operatore tratta dati anonimi sull'Utente se consentito nelle impostazioni del browser dell'Utente (la memorizzazione dei cookie e l'uso della tecnologia JavaScript sono abilitati).

6. La procedura per la raccolta, l'archiviazione, il trasferimento e altri tipi di trattamento dei dati personali

La sicurezza dei dati personali trattati dal Gestore è assicurata dall'attuazione di misure legali, organizzative e tecniche necessarie per ottemperare pienamente ai requisiti della normativa vigente in materia di protezione dei dati personali.

L'operatore garantisce la sicurezza dei dati personali e adotta tutte le misure possibili per escludere l'accesso ai dati personali di persone non autorizzate.
I dati personali dell'Utente non saranno mai, in nessun caso, ceduti a terzi, se non nei casi legati all'attuazione della normativa vigente.

In caso di rivelazione di inesattezze nei dati personali, l'Utente può aggiornarli autonomamente inviando una notifica all'Operatore all'indirizzo e-mail dell'Operatore [email protected] contrassegnato con "Aggiornamento dati personali".

Il periodo per il trattamento dei dati personali è illimitato. L'utente può in ogni momento revocare il proprio consenso al trattamento dei dati personali inviando una comunicazione all'Operatore

7. Trasferimento transfrontaliero di dati personali

Prima di iniziare il trasferimento transfrontaliero dei dati personali, l'operatore è tenuto ad assicurarsi che lo Stato estero, nel cui territorio si suppone trasferire i dati personali, garantisca una tutela affidabile dei diritti dei soggetti dei dati personali.

Il trasferimento transfrontaliero di dati personali sul territorio di Stati esteri che non soddisfano i requisiti di cui sopra può essere effettuato solo se esiste un consenso scritto dell'interessato per il trasferimento transfrontaliero dei suoi dati personali e / o l'esecuzione di un accordo di cui il soggetto dei dati personali è parte.

Ricostruzione della mano dopo un ictus

Dopo un ictus, il braccio può perdere parzialmente sensibilità, diventare insensibile, smettere di muoversi e rimanere completamente paralizzato. Non appena dopo il trattamento farmacologico le condizioni del paziente sono migliorate, è necessario iniziare immediatamente le procedure di riabilitazione e sviluppare l'arto. Se ciò non viene fatto, la rigenerazione delle cellule nervose del cervello sarà incompleta, ci sarà il rischio di un secondo ictus e l'attività motoria della mano non sarà completamente ripristinata..

Perché la mano non si muove

Con un ictus, l'afflusso di sangue al cervello viene interrotto. Con un attacco ischemico, il sangue non scorre ai tessuti e con un attacco emorragico si verifica un'emorragia nelle strutture cerebrali. Ciascuna di queste patologie può portare a una ridotta attività motoria degli arti. La mano non risponde agli stimoli esterni, non sente nulla, non ci sono riflessi. L'arto paralizzato ha un tono muscolare debole. Paresi o paralisi del braccio dopo un ictus si verifica sul lato opposto all'emisfero cerebrale interessato dall'attacco.

L'immobilità di un arto può verificarsi a causa del blocco di un vaso da parte di un coagulo di sangue o della rottura di un'arteria sanguigna nel cervello. La paralisi della mano a seguito di ictus è stata osservata in pazienti che soffrono di ipertensione, aterosclerosi, obesità e livelli elevati di colesterolo. La circolazione sanguigna può essere compromessa nei vasi del midollo spinale. Tali casi sono molto rari, ma possono portare alla paralisi degli arti..

L'attacco emorragico si verifica più spesso durante il giorno. Oltre alla paresi o paralisi della mano, il paziente può avere disturbi del linguaggio, la persona spesso perde conoscenza, può avere problemi respiratori, convulsioni, iperestesia e vomito. L'arto può ferire, gonfiarsi, gonfiarsi e tremare.

Un attacco ischemico si verifica in qualsiasi momento della giornata. Si sviluppa gradualmente. All'inizio, la mano del paziente diventa insensibile e viene portata via, quindi - la guancia, in seguito ci sono problemi con la parola. Una persona diventa debole, stanca, depressa, dorme male, la sua memoria si deteriora.

Molto spesso, la mano diventa insensibile e smette di obbedire quando l'emisfero destro del cervello e il cervelletto stesso sono interessati. Ecco i centri nervosi responsabili dell'attività motoria dell'arto. I sintomi dolorosi appaiono meno intensi se l'ictus si è verificato più lontano dal lato destro del cervello. Spesso la mano non funziona bene a causa di problemi circolatori dopo un attacco. La disfunzione del muscolo cardiaco impedisce il flusso di sangue ai tessuti.

Cosa fare con la tua mano

Se la mano destra o sinistra non funziona dopo un ictus, è necessario consultare uno specialista e sottoporsi a diverse procedure di fisioterapia e trattamenti speciali. Per ripristinare le prestazioni dell'arto paralizzato, è necessario eseguire una riabilitazione psicologica e fisica..

Prima di tutto, una persona deve sviluppare un atteggiamento positivo nei confronti della vita. Il paziente deve sperare in un risultato positivo e credere nella propria guarigione. È impossibile ripristinare la capacità di lavoro della mano solo con pensieri positivi. È necessario un complesso di procedure fisioterapiche e un trattamento farmacologico.

Con un ictus del lato destro, è meglio per una persona sottoporsi a un corso di riabilitazione in un ospedale o in un centro speciale. È possibile ripristinare l'attività dell'arto sinistro con l'aiuto di terapia farmacologica, massaggi, esercizi terapeutici, idroterapia, agopuntura, modellazione dell'argilla, pasta e plastilina. Se la mano destra non funziona bene dopo un ictus, può essere sviluppata indipendentemente a casa sotto la supervisione di un medico usando esattamente gli stessi metodi..

L'estremità sinistra dopo l'attacco viene ripristinata per un lungo periodo di tempo - circa sei mesi. La situazione è peggiore negli anziani. Se l'arto non funziona per molto tempo, i muscoli si atrofizzeranno gradualmente. Una persona deve reimparare a usare la mano. Le procedure di recupero dovrebbero essere avviate il prima possibile, altrimenti il ​​sangue potrebbe ristagnare. Se ossigeno e sostanze nutritive non raggiungono i tessuti per un po 'di tempo, possono comparire nuovi ematomi e coaguli di sangue..

Metodi di riabilitazione

Non appena le condizioni del paziente si sono stabilizzate, è necessario iniziare la riabilitazione dell'arto immobilizzato. I pazienti sdraiati avranno bisogno dell'aiuto di infermieri e fisioterapisti che sanno come sviluppare un braccio dopo un ictus. Per ogni paziente viene selezionato un corso individuale, che comprende ginnastica correttiva, riflessologia, agopuntura, idroterapia, dieta, modellazione, farmaci, trattamento di malattie croniche.

Come ripristinare un arto immobilizzato:

  • stimolare il desiderio di movimento con l'aiuto di semplici esercizi (piegare le dita, stringere un pugno, prendere piccoli oggetti, afferrare un asciugamano appeso, alzare le mani, allargarle, scrivere, scolpire, disegnare);
  • il paziente dovrebbe provare a mangiare, nascondersi, vestirsi, lavarsi da solo;
  • il massaggio viene eseguito per evitare il ristagno del sangue e il blocco dei vasi sanguigni (la procedura è combinata con lo sfregamento e vari impacchi riscaldanti);
  • l'agopuntura viene eseguita utilizzando dispositivi speciali per inviare cariche elettriche dal GM alla mano e farlo muovere;
  • al mattino, fai esercizi usando i simulatori per rafforzare i muscoli e sviluppare le articolazioni (sollevare i manubri, piegare i gomiti con loro), si consiglia di nuotare in piscina;
  • elettrostimolazione per aumentare il tono muscolare, la procedura migliora la circolazione sanguigna e allevia il dolore.

Gli esercizi di riabilitazione vengono eseguiti 2-3 volte al giorno, le procedure di fisioterapia - una volta al giorno per 2-4 mesi. La durata di ogni sessione di riabilitazione dovrebbe essere di almeno 10, massimo 60 minuti.

Come sviluppare un braccio paralizzato

Se la mobilità della mano è completamente persa, il paziente ha bisogno dell'aiuto di un estraneo. All'inizio, l'assistente dovrebbe piegare e distendere delicatamente l'arto paralizzato. La mano, il gomito e la spalla sono in fase di sviluppo. Dopo un po ', il paziente deve eseguire in modo indipendente semplici esercizi ginnici.

L'educazione fisica è meglio fare con gli occhi chiusi. Il paziente ha bisogno di rilassarsi. Gli esercizi vengono eseguiti stando seduti o sdraiati.

Durante le lezioni, il paziente deve ricordare come ha mosso il braccio prima della paralisi. Quindi devi cercare di "sovrapporre" i ricordi all'arto colpito. Il paziente dovrebbe provare a muovere almeno un dito..

Se all'inizio non funziona nulla, non puoi disperare e smettere di allenarti. Il risultato migliorerà ogni volta. Va ricordato che il recupero di una mano dopo un attacco è un processo molto lento che richiede un lungo periodo di tempo.

Come affrontare la spasticità muscolare:

  • cambiare la posizione della mano dolorante ogni 60 minuti;
  • fare esercizi di stretching durante il giorno e impastare le articolazioni;
  • monitorare la temperatura dell'aria nella stanza, deve essere di almeno 23 gradi;
  • accarezzando costantemente la tua mano;
  • prima di iniziare le lezioni, le dita devono essere impastate e strofinate per un minuto.

Gli esercizi possono essere passivi, cioè eseguiti con l'aiuto di estranei o attivi: il paziente fa gli esercizi da solo. Puoi aiutare solo all'inizio della riabilitazione. Tutti gli esercizi vengono eseguiti durante l'espirazione..

Come condurre sessioni di recupero:

  • gli esercizi vanno iniziati con mano sana per attivare le aree responsabili della mobilità degli arti;
  • se le lezioni vengono svolte con l'aiuto di un assistente, il paziente deve ripetere mentalmente tutti i movimenti;
  • l'esercizio fisico cambia ogni giorno;
  • durante l'allenamento è possibile utilizzare articoli per la casa o simulatori e dispositivi speciali;
  • in primo luogo, vengono eseguiti esercizi di flessione ed estensione per muscoli di grandi dimensioni, quindi vengono sviluppate le capacità motorie fini;
  • il paziente ha bisogno di sviluppare la volontà e, nonostante il dolore, fare ginnastica quotidiana e completa;
  • dopo semplici esercizi, passano all'allenamento della forza e ad esercizi più complessi, durante i quali si sviluppano ulteriormente coordinazione e memoria.

Come fare un massaggio efficace:

  • è necessario iniziare la procedura con una mano sana e quindi passare al paziente;
  • durata - da 12 a 60 minuti;
  • il massaggio viene eseguito 1-2 volte al giorno;
  • i movimenti sono fluidi e sfreganti;
  • spostati sempre dal centro verso i bordi;
  • devi lavorare con le dita per attivare i nervi del cervello;
  • impastare ogni dito separatamente;
  • durante il massaggio, puoi dare al paziente una palla irregolare;
  • durante la procedura, una persona può allargare le dita e stringerle a pugno;
  • i muscoli della spalla sono necessariamente sviluppati in modo che il paziente possa alzare e abbassare il braccio.

Semplici esercizi per tutti i giorni:

  • stringendo le dita in un pugno e raddrizzandosi;
  • flessione ed estensione dell'arto nell'articolazione del gomito;
  • rotazione con un pennello;
  • battendo le mani;
  • pressione sulle dita;
  • premendo i palmi delle mani sul tavolo o tra di loro;
  • afferrare un oggetto;
  • rotolare una palla sul tavolo.

Per eseguire i movimenti della mano, la mano deve prima riposare sul tavolo. Quando diventa più forte, puoi fare esercizi senza supporto..

Dopo un mese, puoi fare un allenamento di forza ogni giorno per ripristinare il braccio. Gli esercizi di riabilitazione dovrebbero coinvolgere la spalla, il gomito, la mano e il polso. L'educazione fisica viene eseguita due volte al giorno. Ogni esercizio deve essere eseguito 10 volte. Il paziente può sviluppare il braccio malato contemporaneamente a quello sano. Puoi fare gli esercizi uno per uno. In questo caso, inizia ad allenarti con una mano sana. Gli oggetti utilizzati durante l'educazione fisica non dovrebbero essere troppo pesanti. Tutti gli esercizi, come i movimenti dopo un ictus, vengono eseguiti in modo fluido e lento..

Allenamento spalle e avambraccio:

  • prendi i manubri, piega i gomiti, raddrizzali e sollevali, piegati di nuovo al gomito, abbassali;
  • prendi i manubri, solleva le braccia tese all'altezza delle spalle, portali in direzioni diverse, abbassale.

Per sviluppare le spalle, è necessario utilizzare, oltre ai manubri, le barre orizzontali. Si consiglia di ruotare a mano. I muscoli si sviluppano meglio in piscina.

Educazione fisica per i gomiti:

  • piegati in avanti, porta indietro i gomiti piegati;
  • prendi i manubri, alza le braccia all'altezza delle spalle, allargale ai lati, piegale ai gomiti, sollevali, piegali di nuovo ai gomiti, abbassali.

Per sviluppare i gomiti, devi sollevare i manubri, ruotare con le mani. Si consiglia di utilizzare attrezzi ginnici e barre orizzontali. È utile sforzare e rilassare alternativamente il braccio. Durante l'educazione fisica non puoi esagerare, altrimenti puoi allungare i legamenti.

Allenamento del polso:

  • prendi i manubri, piega i gomiti con un angolo di 90 gradi davanti a te, ruota le mani su e giù;
  • prendi i manubri, tieni le mani dritte e immobili, alza i polsi su e giù.

Ci sono molti muscoli e articolazioni nell'area del polso. Lo sviluppo di questa parte del braccio richiede molto tempo e fatica. Per rafforzare il polso, devi disegnare, scrivere, scolpire, fare ginnastica con manubri, un allenatore di gomma.

Esercizi per tutto il braccio dopo un ictus:

  • impastare, accarezzare e sfregare le dita;
  • oscillare le braccia, girare il corpo;
  • metti le mani sulle ginocchia, allarga le dita, muovile, stringi a pugno, alza i palmi, allarga le dita, muovile, stringi a pugno;
  • rotazione alternativamente con tutte le dita;
  • unisci le mani in una serratura, prova a togliere tutte le dita dalle mani;
  • prendi un laccio emostatico di gomma, alza le braccia davanti a te all'altezza delle spalle e prova ad allungare il laccio emostatico.

Macchine per esercizi per lo sviluppo degli arti:

  • Cubo di Rubik: impasta le dita, rafforza i muscoli delle mani, migliora le capacità motorie;
  • plastilina, argilla, costruttore: sviluppa dita, polso, promuove un recupero più rapido della mano;
  • scacchi, dama: sviluppa la memoria, attiva le cellule cerebrali, migliora l'attenzione;
  • manubri, imbracature, macchine per esercizi in gomma, palline forate: rafforzano e sviluppano i muscoli;
  • raccogliere bottoni e fiammiferi sciolti - migliora le capacità motorie delle dita.

La riabilitazione è ritardata per un lungo periodo. Per ripristinare completamente la mano, una persona deve essere persistente e non perdere il cuore durante il primo fallimento. Se segui le raccomandazioni di uno specialista e fai regolarmente ginnastica, l'attività dell'arto paralizzato si riprenderà presto. La riabilitazione della mano dopo un attacco viene eseguita presso l'ospedale Nekrasovka.

Trattamento farmacologico

Il trattamento di una mano immobilizzata dopo un attacco viene effettuato sotto la supervisione di un medico e secondo le sue raccomandazioni. Egli prescrive farmaci al paziente su base individuale e fissa il dosaggio. L'automedicazione è vietata.

Come ripristinare un braccio paralizzato dopo un ictus con i farmaci:

  • Baclofen: allevia gli spasmi, rilassa i muscoli, allevia il dolore, rende mobili gli arti;
  • Tizanidine-Teva: allevia il dolore, allevia gli spasmi;
  • Klonopin, Valium: rilassa i muscoli, riduce la spasticità;
  • Fenolo: allevia il dolore, gli spasmi, rilassa i muscoli.

Al paziente vengono anche prescritti antibiotici, analgesici, agenti purificanti del sangue, vitamine, coagulanti, neurostimolanti, nootropi, farmaci riparatori. Tali agenti sono popolari: glicina, aspirina, actovegin, papaverina, pirocetam, neuromidina, vinpocetina. Innanzitutto, è necessario trattare l'area danneggiata del cervello, dopo di che l'attività motoria della mano viene normalizzata.

Metodi tradizionali

Puoi ripristinare il braccio dopo un ictus a casa. Per fare questo, devi prima consultare il tuo medico. Ti aiuterà a trovare rimedi per il trattamento di un arto paralizzato che possono essere preparati e utilizzati a casa..

Rimedi popolari per la paralisi della mano:

  • unguento a base di alloro, aghi di pino, abete rosso;
  • impacchi con tintura alcolica di arnica o pigne, salvia (200 ml di vodka per cucchiaio di erba);
  • sfregamento con una miscela di miele (con propoli) e grasso (1: 1);
  • bagni di salvia (per 300 g di erba - 10 litri di acqua);
  • decotti o infusi da bere dalle piante medicinali - un cucchiaio di erbe tritate (menta, erba di San Giovanni, sofra giapponese, rosa canina, motherwort, valeriana, achillea, origano, vischio) viene preso in un bicchiere d'acqua.
  • alloro in polvere - 20 g;
  • aghi di pino e abete rosso tritati - 10 g;
  • burro o grasso di maiale - 50 g.

Mescola tutti gli ingredienti. Raffredda la miscela. Applicare uno strato sottile sul braccio interessato due volte al giorno per due mesi.

Ricetta per infuso di radice di peonia:

  • radici tritate secche - 1 cucchiaino;
  • acqua - 250 ml.

Versare acqua bollente sulle radici. Insisti per un'ora. Prendi un cucchiaio 4 volte al giorno.

Ricetta alle noci:

  • noci verdi di 2 cm - 10 pezzi.;
  • cherosene raffinato - 2-3 bicchieri.

Le noci vengono macinate in un frullatore. La massa viene trasferita in un barattolo di vetro. Versare il cherosene. Insisti in un luogo buio per 30 giorni. La tintura risultante viene filtrata attraverso una garza. Le compresse vengono eseguite una volta al giorno prima di coricarsi.

Nelle persone di età inferiore ai 50 anni, la mano paralizzata dopo una serie di procedure è completamente ripristinata. Questo richiede almeno due mesi. Per le persone anziane, è più difficile ripristinare l'attività della mano. Se si verifica un secondo attacco, potrebbe causare disabilità. Circa il 40% dei pazienti soffre di paralisi della mano dopo un ictus, il 75% torna alla vita normale dopo sei mesi di procedure riabilitative.


Articolo Successivo
Prolasso della valvola mitrale di grado 1: sintomi, trattamento e prevenzione