Distonia vegeto-vascolare (VVD) - sintomi e trattamento


Cos'è la distonia vegetativa-vascolare (VVD)? Le cause dell'insorgenza, la diagnosi e le modalità di trattamento saranno analizzate nell'articolo della dott.ssa Patrina A.V., neurologa con 14 anni di esperienza.

Definizione di malattia. Cause della malattia

Dall'editore: la distonia vegetativa-vascolare (VVD) è una diagnosi obsoleta che non esiste nella classificazione internazionale delle malattie (ICD-10). La disfunzione del sistema nervoso autonomo non è una malattia in sé. I sintomi, che vengono spesso diagnosticati con VSD, parlano di uno spettro di malattie, per il rilevamento di cui sono necessarie ulteriori diagnosi. Alcune di queste malattie - nevrosi, attacchi di panico, disturbi ansia depressivi - sono problemi psichiatrici. Un termine più corretto e moderno per alcuni dei disturbi attribuiti al VSD è "disfunzione autonomica somatoforme del sistema nervoso". Questa diagnosi è nell'ICD-10 con il codice F 45.3.

Il sistema nervoso autonomo (autonomo) è una parte del sistema nervoso del corpo che controlla l'attività degli organi interni e il metabolismo in tutto il corpo. Si trova nella corteccia e nel tronco cerebrale, nell'ipotalamo, nel midollo spinale e consiste in regioni periferiche. Qualsiasi patologia di queste strutture, così come una violazione del rapporto con il BHI, può causare disturbi autonomici. [1]

La distonia vegetovascolare (VVD) è una sindrome che si presenta sotto forma di vari disturbi delle funzioni autonome associate a un disturbo della regolazione neurogena e derivante da uno squilibrio nell'equilibrio dell'attività tonica delle divisioni simpatica e parasimpatica del VNS. [3]

La distonia vegetativa si manifesta con disturbi funzionali, ma sono causati da disturbi subcellulari. [cinque]

Questo disturbo può colpire persone di età diverse, ma si manifesta prevalentemente nei giovani. [cinque]

Il VSD è un disturbo multi-causale che può agire come una malattia primaria separata, ma più spesso è una patologia secondaria che si manifesta sullo sfondo di malattie somatiche e neurologiche esistenti. [15] I fattori di insorgenza del VSD si dividono in predisponenti e causanti.

Fattori che causano:

  • Psicogeno [5]: stress psico-emotivo acuto e cronico e altri disturbi mentali e nevrotici [3], che sono i principali precursori (predittori) della malattia. [10] La VSD è essenzialmente una risposta autonomica eccessiva allo stress. [9] Spesso i disturbi mentali - sindrome d'ansia, depressione - parallelamente ai sintomi mentali sono accompagnati da sintomi autonomici: in alcuni pazienti la predominanza mentale, in altri emergono disturbi somatici, il che complica la diagnosi. [dieci]
  • Fisico: superlavoro, colpo di sole (iperinsolazione), radiazioni ionizzanti, esposizione ad alte temperature, vibrazioni. Spesso l'impatto dei fattori fisici è associato allo svolgimento delle mansioni professionali, quindi questi vengono posizionati come rischi professionali [1], che possono causare o aggravare il quadro clinico della distonia vascolare. In questo caso, ci sono restrizioni all'ammissione a lavorare con i fattori specificati (ordine del Ministero della Salute della Federazione Russa del 2011 n. 302).
  • Chimico: intossicazione cronica, abuso di alcol, nicotina, spezie e altre sostanze psicoattive. [5] Le manifestazioni di VSD possono anche essere associate agli effetti collaterali di alcuni farmaci: antidepressivi con effetto attivante, broncodilatatori, levodopa e farmaci contenenti efedrina e caffeina. [10] Dopo la loro cancellazione, c'è una regressione dei sintomi di VSD.
  • Disormonale - fasi dei cambiamenti ormonali: pubertà, menopausa [3], gravidanza, disturbi disovariali [5], assunzione di contraccettivi con periodi di sospensione. [dieci]
  • Infettive: infezioni acute e croniche del tratto respiratorio superiore, sistema genito-urinario, malattie infettive del sistema nervoso (meningite, encefalite e altri). [cinque]
  • Altre malattie del cervello: morbo di Parkinson, encefalopatia discircolatoria (DEP), conseguenze di lesioni cerebrali traumatiche e altre. [3]
  • Altre malattie somatiche: gastrite, pancreatite, ipertensione, diabete mellito, tireotossicosi. [1]

Fattori predisponenti:

  • Caratteristiche costituzionali ereditarie del corpo: la malattia si manifesta durante l'infanzia o l'adolescenza, nel tempo il disturbo viene compensato, ma il ripristino delle funzioni compromesse è instabile, quindi la situazione è facilmente destabilizzata sotto l'influenza di fattori sfavorevoli. [dieci]
  • Caratteristiche della personalità [5] - maggiore concentrazione dell'attenzione sulle sensazioni somatiche (corporee), che sono percepite come una manifestazione della malattia, che a sua volta innesca il meccanismo patologico della reazione psico-vegetativa. [6]
  • Condizioni socio-economiche sfavorevoli - lo stato dell'ambiente in generale, un basso tenore di vita, la crisi economica nel paese, le condizioni di vita degli individui, la cultura del cibo (adesione al fast food, produzione di cibo più economica dovuta all'uso di materie prime non naturali), cultura sportiva (nonostante la costruzione attiva di sport complessi, dopotutto, non c'è piena integrazione dello sport nella vita quotidiana della popolazione). [5] Stiamo anche parlando delle peculiarità del clima nella parte centrale della Russia con una carenza di radiazioni ultraviolette nella stagione fredda, che porta ad un inasprimento di molte malattie croniche nel periodo autunno-primaverile, tra cui VSD. [1]
  • Patologie del periodo perinatale (prenatale) - infezioni intrauterine e intossicazione, rianimazione, ipossia intrauterina (carenza di ossigeno), preeclampsia materna, insufficienza placentare e altri. [6]

Myasishchev V.N., un eccezionale psicoterapeuta domestico, ritiene che il VSD si sviluppi come risultato dell'influenza dei disturbi psico-emotivi sulle anomalie autonomiche esistenti. [13]

Inoltre, la malattia può manifestarsi in persone sane come reazione psicofisiologica transitoria (temporanea) a qualsiasi emergenza, situazioni estreme. [dieci]

Sintomi di distonia vegetativa-vascolare

Il VSD è caratterizzato dalla manifestazione di complessi di sintomi simpatici, parasimpatici o misti. [1] La predominanza del tono della parte simpatica del VSN (simpaticotonia) si esprime in tachicardia, pallore della pelle, aumento della pressione sanguigna, indebolimento delle contrazioni delle pareti intestinali (peristalsi), pupilla dilatata, brividi, paura e ansia. [2] L'iperfunzione parasimpatica (vagotonia) è accompagnata da un battito cardiaco lento (bradicardia), difficoltà respiratorie, arrossamento del viso, sudorazione, aumento della salivazione, diminuzione della pressione sanguigna, irritazione (discinesia) dell'intestino. [2]

Cos'è VSD in parole semplici

Il VSD è un complesso di sintomi che significano disturbi nel lavoro del sistema nervoso autonomo. Vari fattori fisici e psicologici causano questa malattia fantasma..

Secondo le statistiche, l'80% della popolazione mondiale soffre di IRR. Le donne sono più comuni degli uomini, i bambini sono più comuni degli adulti. Ai bambini viene diagnosticata una diagnosi che spaventa le giovani madri. “Sì, sono possibili complicazioni. No, non dovresti preoccuparti, la maggior parte dei bambini nasce con questo adesso ", rassicurano i medici. E come non preoccuparsi quando c'è una malattia? Ma è una malattia?

Il misterioso VSD viene costantemente menzionato ed è familiare alla maggior parte della popolazione sin dai tempi della scuola. Un numero molto minore di pazienti sarà in grado di spiegare in dettaglio cos'è il VSD e pochissime persone sanno che questa diagnosi è stata inventata dai medici sovietici e in questa formulazione è completamente sconosciuta alla medicina occidentale.

Non esiste una tale malattia ?

Significa che il VSD non esiste o che solo i residenti dell'Unione hanno sofferto di questa sindrome? Ovviamente no. Ma nella diagnosi e nell'analisi del problema negli ultimi anni, i medici hanno fatto passi da gigante e molti pazienti percepiscono ancora una storia di distonia quasi come una frase di invalidità permanente..

Il libro di riferimento della classificazione internazionale delle malattie e dei problemi di salute non riconosce questa "malattia", ma non la nega come conseguenza sintomatica di varie complicazioni. Il VSD secondo ICD-10 non è classificato come una violazione indipendente e non ha un codice separato, poiché è considerato un segno composito di un'altra malattia.

Vale la pena affrontare la domanda principale: distonia vegetativa-vascolare: che cos'è in parole semplici? Il prefisso "vegeto" significa che stiamo parlando del sistema nervoso autonomo. Questi sono i meccanismi che inviano vari segnali agli organi interni, fanno rilassare e contrarre i muscoli e controllano la frequenza cardiaca e l'apparato digerente. In altre parole, questa è una sorta di connessione tra il corpo e il centro nervoso che coordina il suo lavoro..

In caso di violazione, il buon funzionamento di uno dei reparti. Svolge un ruolo di primo piano nel mantenere la costanza dell'ambiente interno del corpo e nelle reazioni adattative di tutti i vertebrati. "> L'ANS (e talvolta entrambi) fallisce, ei segnali inviati perdono condizionatamente il contatto con la realtà. Ciò causa particolari difficoltà quando le manifestazioni di insuccesso sono espresse nel cosiddetto crisi vegetative - esacerbazioni in cui il corpo inizia a prendere misure completamente incoerenti con la situazione attuale.

Diagnostica distonia vegetativa-vascolare e neurocircolare

Quando si effettua una diagnosi, è particolarmente importante capire a quale reparto è associata la disfunzione autonomica. Una malattia cronica, iniziata fin dalla tenera età, o un'interruzione del lavoro di un particolare organo, moltiplicata per il periodo di esposizione a fattori di stress, può facilmente diventare un fattore scatenante per un disturbo. In un certo senso, la risposta alla domanda se esiste il VSD sta nella frase "ammalarsi di dolore". La tragedia personale e un forte calo del background emotivo portano a conseguenze persistenti non meno spesso di un indebolimento dell'immunità - alla suscettibilità a un'infezione virale.

A volte il complesso dei sintomi associati ai disturbi cardiovascolari è chiamato distonia neurocircolatoria. Le manifestazioni più caratteristiche sono dolore regolare al cuore, ipertensione, vertigini, possibili svenimenti, affaticamento e altre conseguenze di problemi vascolari. VSD e NDC sono spesso sinonimi quando descrivono gli stessi segni.

Tuttavia, la diagnosi della malattia non si limita alla cardiologia; Ci sono altri motivi per consultare il medico se si dispone di una delle seguenti condizioni:

  • Stanchezza e sonnolenza;
  • Insonnia, disturbi del sonno;
  • Attacchi di panico;
  • Ansia, paura, sospettosità, sensazione di costante tensione interna;
  • Vertigini e svenimenti;
  • Tinnito, rossore al viso;
  • Mal di testa e dolori cardiaci;
  • Intorpidimento degli arti, debolezza;
  • Aumento / diminuzione della temperatura;
  • Aumento della sudorazione e / o della minzione;
  • Diarrea, costipazione, mancanza di appetito;
  • Attacchi di tachicardia;
  • Mancanza di respiro, sensazione di "nodo alla gola" o petto stretto;
  • Meteosensibilità dolorosa;
  • La manifestazione di varie nevrosi.

Oltre a un cardiologo, neurologo, endocrinologo e psicoterapeuta, anche un chiropratico e un massaggiatore possono fare appello alla diagnosi generale di VSD. Anche le vertebre schiacciate e gli spasmi muscolari che bloccano i nodi nervosi, i vasi sanguigni e il flusso sanguigno libero al cervello si aggiungono al quadro generale dei problemi cardiovascolari. Spesso problemi congeniti o acquisiti alla colonna vertebrale accompagnano VVD e NCD.

Cause degli errori VSD

È impossibile stabilire la causa della malattia senza una comprensione diretta di cosa sia la distonia. Se la consideriamo non come una malattia, ma come conseguenza di una serie di ragioni fisiche e psicologiche, si allarga il ventaglio di ambiti in cui si può trovare la "radice del male" che ha provocato la discordia..

I tipi di manifestazione di VSD possono essere facilmente scambiati per instabilità emotiva, un cattivo stato del sistema nervoso (nella comprensione di comportamenti socialmente inappropriati) o anche per invenzioni di un ipocondriaco. Sfortunatamente, un'attenzione insufficiente anche al semplice stress emotivo può alla fine trasformarsi in una manifestazione allarmante di distonia vascolare vegetativa..

Le ragioni che portano allo sviluppo di disturbi autonomici possono essere:

  • Predisposizione ereditaria.
  • Disturbi dello sviluppo fetale dovuti a una gravidanza difficile.
  • Parto anormale, malattie e infezioni della prima infanzia.
  • Malformazioni congenite degli organi interni, patologia.
  • Lesione cerebrale traumatica posticipata.
  • Squilibrio ormonale, disturbi del sistema endocrino (cronici o sofferti durante l'adolescenza, così come durante la gravidanza).
  • Sforzo prolungato, fisico e psicologico.
  • Trauma psicologico posticipato, stress, depressione, depressione e altri disturbi emotivi.

Spesso, i segni di VSD possono non apparire per il momento o non causare problemi evidenti prima dell'inizio di una crisi vegetativa. Ciò significa un'esacerbazione della condizione, quando i sintomi precedentemente "dormienti" compaiono immediatamente e sono estremamente difficili da sperimentare per il paziente. La crisi è caratterizzata da fluttuazioni stagionali (le famigerate "depressioni autunnali" non sono così infondate) e porta a una serie di difficoltà sia nella normale routine quotidiana (disturbi dell'appetito, schemi del sonno e capacità lavorativa), sia in qualsiasi interazione con gli altri (irritabilità, ansia, incapacità di concentrazione, ecc. maggiore attenzione ai minimi cambiamenti nel proprio stato).

Tipi di VSD e loro differenze

Molto spesso, i tipi di VSD si manifestano attraverso disturbi nel lavoro del sistema cardiovascolare. La maggior parte delle sue manifestazioni, anche a prima vista puramente psicologiche (sensazione di ansia, panico, incapacità di dormire, vertigini), sono causate proprio dalla contrazione / dilatazione dei vasi sanguigni, aumento della frequenza cardiaca, ecc..

In base a ciò, si distinguono i seguenti tipi di distonia vascolare vegetativa:

  • Ipertensivo;
  • Ipotonico;
  • Misto;
  • Cardiaco.

La distonia vascolare ipertensiva viene diagnosticata più spesso di altre: è associata alla parte simpatica del sistema nervoso autonomo, responsabile dell'azione stimolante (ad esempio, per la contrazione muscolare). Aumento della pressione sanguigna, palpitazioni cardiache, affaticamento e irritabilità elevata, mal di testa - solo un piccolo elenco di conseguenze.

Il tipo ipotonico è associato a disturbi del reparto parasimpatico ed è espresso da debolezza, vertigini, pallore, pressione bassa e frequenti reazioni allergiche.

La distonia vegetovascolare mista si verifica a causa di una violazione dell'interazione tra i due reparti sopra menzionati. Svolge un ruolo di primo piano nel mantenere la costanza dell'ambiente interno del corpo e nelle reazioni adattative di tutti i vertebrati. "> ANS e, di conseguenza, può mostrare segni dei due tipi precedenti: cali di ipertensione e ipotensione, cuore e mal di testa, apatia, nonché disfunzioni dell'intestino, dei polmoni, sistema endocrino.

Il VSD di tipo cardiaco è caratterizzato principalmente da malfunzionamenti del sistema cardiaco. Qui possono avere un ruolo sia malattie ereditarie che congenite, malattie cardiache, ecc. I sintomi più frequenti sono dolore regolare al cuore, stanchezza cronica.

Metodi di trattamento VSD

Se la distonia vegetativo-vascolare non è una malattia classificata in senso stretto, chi e come ne prescrive il trattamento? Un complesso fluttuante di sintomi variabili può essere diagnosticato con successo sia da un neurologo che da uno psicoterapeuta. Quest'ultimo sarà obbligato a inviare il paziente per assicurarsi che i sintomi mostrati non siano il risultato di altre malattie, ad esempio il sistema cardiovascolare o digestivo. Tuttavia, se VSD è già registrato nella tua anamnesi, il corso del trattamento sarà annunciato da qualsiasi specialista e a prima vista sembrerà abbastanza ovvio..

La regola d'oro del lavoro armonioso di tutti i sistemi vegetativi è uno stile di vita sano. Sembra facile, ma non è così facile farlo: per molti, smettere di fumare, bere alcolici e caffeina diventa un serio ostacolo psicologico e persino una forma di stress, e dopotutto lo stress costituisce inizialmente la base per la formazione di questa malattia.

Quando la disfunzione autonomica si manifesta con disturbi dell'apparato digerente, può essere necessaria anche la consultazione con un gastroenterologo. A seconda della situazione è possibile regolare la dieta, evitare cibi eccessivamente salati e piccanti, farine e cibi grassi, caffè e il suddetto alcol in qualsiasi quantità.

Uno stile di vita sedentario, un lavoro faticoso e una routine quotidiana confusa in uno spazio isolato è il modo peggiore per sopravvivere a un'esacerbazione di VSD. Con i sintomi manifestati da insonnia, attacchi di panico nel cuore della notte e rapida stanchezza, non dovresti indulgere al loro sviluppo. Il corpo deve essere riabituato alle ore di sonno stabilite e al necessario riposo, in modo equilibrato con un carico leggero. Ad esempio, la paura regolare delle scadenze in ritardo e del lavoro mentale peggiorava le condizioni fisiche non meno della mancanza di sonno e della carenza vitaminica stagionale..

  1. Equilibrio tra stress fisico e psicologico

La parola "riposo" può anche diventare sinonimo di "cura" se correttamente valutata le sue potenzialità. Il flusso di informazioni negative percepite attraverso i mass media, i feed di notizie e altri modi per rallegrare il tempo libero, completa il salvadanaio dello stress psicologico. Aria fresca, camminare prima di andare a letto, qualsiasi serie di esercizi fisici (dal fitness in palestra allo yoga a casa) aiuteranno a stabilizzare la condizione.

Se per un motivo o per l'altro è impossibile raggiungere uno stato di relax a casa, si consiglia anche il trattamento termale. Rimanere all'aria aperta, trattamenti con acqua di qualsiasi tipo, massaggi, agopuntura e altre procedure terapeutiche hanno lo scopo di rilassare il corpo, alleviare lo stress, cambiare il solito stile di vita e l'esperienza di routine (solitamente negativa, che diventa di per sé un potente irritante).

  1. Trattamento farmacologico

Questo metodo viene utilizzato con cautela e mira a investire l'effetto piuttosto che eliminare la causa. L'eccezione è quando i disturbi vegetativi si sviluppano sulla base di un'altra malattia, ad esempio l'insufficienza cardiaca. In questa situazione, un cardiologo prescrive farmaci aggiuntivi..

Per capire come trattare il VSD, bisogna ricordare: il più delle volte i suoi sintomi sono multifunzionali e intercambiabili. Quindi, valocordin e sonniferi possono creare un'apparenza temporanea di una soluzione al problema del dolore cardiaco e dei disturbi del sonno - fino alla prossima volta in cui lo squilibrio nei meccanismi del sistema nervoso si manifesta in una nuova veste.

I farmaci più comuni prescritti per VSD sono:

  • Antidepressivi;
  • Tranquillanti;
  • Preparati vegetali (tisane, tinture).

Hanno lo scopo di aiutare il paziente in casi particolarmente avanzati, quando uno stato mentalmente oppresso con depressione prolungata, spasmi muscolari, ecc. Complicano seriamente la vita e non consentono di ricorrere ad altri meccanismi di autoaiuto.

È importante ricordare che non esiste una cura diretta per il VSD, il che significa che le pillole salvavita in blister avranno lo scopo di alleviare la condizione generale ed eliminare le conseguenze, ma non le cause. Qualsiasi assunzione di farmaci deve essere coordinata con un neurologo consulente!

Ma anche uno stile di vita sano esemplare di un bodybuilder vegetariano non eliminerà le conseguenze se la radice del problema risiede in una situazione di vita irrisolta, sopprimendo il background emotivo, dando origine a insicurezza, ansia, autocritica e irritabilità cronica. I drammi familiari, le conseguenze del trauma psicologico e le esperienze personali associate a una crisi di transizione / mezza età o ai fallimenti professionali possono essere la colpa..

In questo caso, la terapia con uno psicologo qualificato non solo accelererà l'efficacia del "trattamento del riposo", ma eliminerà anche la maggior parte dei sintomi emergenti. L'isolamento, l'autoesame e l'ossessione per l'espressione esterna dei sintomi della malattia non fanno che aggravare la situazione, ma, paradossalmente, sono il tentativo più comune del paziente di aiutare se stesso.

Sembrerebbe logico: le crisi improvvise riducono la capacità lavorativa, la concentrazione, aumentano la fatica e rendono dolorosa qualsiasi interazione sociale - il che significa che devi proteggerti da questo fino a quando non ti "esaurisci", ti calmi e in qualche modo passi da solo. Ma, ahimè, l'isolamento può solo peggiorare la condizione..

Trovare un problema psicologico, discuterne, trovare soluzioni sicure e coerenti è l'unica opzione per estirpare l'erba, aiutando il corpo a far fronte ai suoi processi, che hanno assunto l'apparenza di disturbi vegetativi.

Prevenzione del VSD

Avendo una piena comprensione di cosa sia la distonia vegetativa-vascolare, diventa ovvio: tutto ciò che riguarda il suo trattamento (tranne, forse, la fisioterapia e i farmaci del sanatorio) può essere attribuito alla sua prevenzione.

Anche in presenza di una predisposizione ereditaria, un clima familiare favorevole, una distribuzione armoniosa dello stress psicologico e una dieta equilibrata ricca di vitamine e microelementi essenziali proteggeranno il bambino dallo sviluppo di comuni sindromi nevralgiche che complicano i rapporti sociali, l'apprendimento, la formazione della personalità e il coordinamento dei processi naturali del proprio corpo.

Naturalmente, convincere l'intera popolazione a condurre uno stile di vita sano e seguire una routine quotidiana è impossibile anche con rischi più gravi (quante volte i fumatori vengono fermati da avvertimenti su infertilità, cancro e morte sui pacchetti di sigarette?). Ma guidare il corpo con carichi in una posizione estenuante, iniziare una situazione familiare sfavorevole, chiudere un occhio sui disturbi primari (mal di testa, formicolio e intorpidimento degli arti, difficoltà di concentrazione), attribuirlo all'abituale "scendi, il corpo è giovane, ce la farà" è semplicemente ridicolo. E ahimè, troppo familiare.

Nelle condizioni della mentalità post-sovietica, i problemi psicologici per qualche motivo sono ancora considerati frivoli, insignificanti, meritevoli di atteggiamento nello spirito di “Quale altra depressione? Smettila di piagnucolare, vai a lavorare, tutto verrà rimosso come se fosse a mano ". Cosa verrà rimosso e di chi è una domanda retorica; non un singolo ciclo di stress prolungato è completo senza conseguenze fisiologiche dirette.

I problemi che non sono stati risolti a livello di aiuto psicologico si spostano nella fase dei sintomi di VSD - convulsioni e dolori, fallimenti e difficoltà di adattamento sociale, che non possono più essere risolti con un bicchierino di vodka / un paio di gocce di valeriana. Un VSD trascurato e trascurato dopo molto tempo può svilupparsi in una patologia incurabile di un organo specifico o nello sviluppo clinico della nevrosi.

Stress, ansia, stress e paure sono una routine quotidiana che ogni persona deve e inevitabilmente affrontare. Non è un peccato parlarne, è necessario risolverli. Nascondendo per anni la biancheria sporca sotto il tappeto, un giorno dovrò inciampare su un mucchio di immondizia cresciuta sotto la tettoia; risolvendo le difficoltà psicologiche nella fase iniziale del loro verificarsi, è possibile garantire la futura salute neurologica: la tua, la tua famiglia, i bambini e i tuoi cari.

Tutto sulla distonia vascolare vegetativa: cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Oggi è difficile trovare una persona che non sappia cosa sia un IRR. La distonia vegetovascolare (VVD) è un complesso di disturbi vegetativi, in cui i vasi perdono parzialmente o completamente la capacità di rispondere normalmente a qualsiasi stimolo e possono espandersi o contrarsi involontariamente. Questo articolo descrive in dettaglio: che cos'è - distonia vascolare, come trattare questa malattia e anche come può essere diagnosticata.

Il VSD non è incluso nella classificazione internazionale delle malattie, ma è spesso esposto ai pazienti da cardiologi, terapisti, neurologi e si trova ampiamente in medicina, principalmente post-sovietica. La distonia arteriosa vascolare non è una diagnosi indipendente: i medici la considerano una conseguenza di malattie del sistema endocrino, cambiamenti patologici nel sistema nervoso centrale, danni cardiaci e alcuni disturbi mentali. Pertanto, molti di loro credono abbastanza ragionevolmente che sia necessario identificare la causa e non indicare le conseguenze del VSD. Inoltre, molti medici e scienziati sostengono che la diagnosi di "VSD" viene fatta quando semplicemente non sono in grado di rilevare una malattia esistente che porta alla comparsa dei sintomi descritti dai pazienti.

VSD significa una complessa violazione di tali processi fisiologici come la regolazione della pressione sanguigna e il trasferimento di calore. Con questa malattia, le pupille del paziente possono espandersi o restringersi senza una ragione apparente e la circolazione sanguigna nei tessuti può essere compromessa, alcuni pazienti hanno problemi con la produzione di insulina e adrenalina..

Cause di distonia vascolare vegetativa

Le sindromi VSD possono essere causate dai seguenti motivi:

  • lesioni del sistema nervoso centrale;
  • encefalopatia e disturbi del tronco cerebrale e dell'ipotalamo;
  • diabete mellito, ipotiroidismo e altre malattie del sistema endocrino;
  • cambiamenti ormonali nel corpo (nell'adolescenza, durante la gravidanza, con la menopausa);
  • trauma cranico;
  • osteocondrosi cervicale;
  • malattie croniche del sistema cardiovascolare (tachicardia, bradicardia, aritmia, difetti cardiaci, ecc.);
  • infezioni croniche;
  • malattie del tratto gastrointestinale;
  • superlavoro e regolare mancanza di sonno;
  • stress e aumento del nervosismo;
  • qualità individuali di una persona: maggiore ansia, eccessiva preoccupazione per la propria salute, ecc.;
  • la presenza di cattive abitudini - alcolismo, nicotina e tossicodipendenza;
  • disordini mentali.

A volte anche un brusco cambiamento del clima è incluso nelle cause dell'IRR..

Lo sviluppo di disfunzione vegetativo-vascolare è possibile anche nei neonati a causa di patologie insorte durante la formazione del feto e traumi alla nascita. A questa età, il VSD è accompagnato da disturbi del tratto gastrointestinale (flatulenza, diarrea, rigurgito frequente, scarso appetito), aumento del malumore (a volte i bambini sono caratterizzati da elevata eccitabilità nervosa) e instabilità dell'immunità al raffreddore.

Fattori di rischio per la distonia vascolare

I primi segni di distonia vascolare vegetativa di solito compaiono durante l'infanzia o l'adolescenza. Secondo alcune fonti, questo disturbo è diffuso e si manifesta nell'80% della popolazione, secondo altri si manifesta nel 32-38% dei pazienti che hanno consultato un medico con reclami sullo stato del sistema cardiovascolare. Nelle donne, i segni di VSD sono 3 volte più comuni che negli uomini.

Queste cifre, ovviamente, sono chiaramente esagerate, perché una diagnosi del genere viene fatta solo nei paesi post-sovietici, ei medici europei e americani non hanno mai sentito parlare dell'esistenza di una "malattia" così diffusa. Inoltre, anche tra diversi medici domestici, la frequenza della diagnosi di distonia vegetativa-vascolare differisce a volte..

Tali differenze sono facilitate sia dalla mancanza di chiari criteri diagnostici, sia dalla negazione dell'esistenza stessa di questa malattia da parte di molti giovani specialisti che hanno avuto accesso alle fonti di conoscenza della medicina "occidentale"..

Le seguenti categorie di popolazione possono essere attribuite al gruppo di rischio:

  • adolescenti, donne in gravidanza, donne in menopausa (a causa di cambiamenti ormonali nel corpo);
  • persone la cui occupazione è strettamente correlata al movimento costante;
  • persone con uno stile di vita "sedentario" e poca attività fisica;
  • pazienti con malattie croniche;
  • vivere in condizioni di costante disagio psicologico;
  • persone con una predisposizione ereditaria alla distonia vascolare (se qualcuno dei membri della famiglia ce l'ha).

La distonia vegetativa può comparire a qualsiasi età.

Sintomi di distonia vegetativa

I pazienti con una patologia come la disfunzione vegetativa-vascolare possono spesso lamentare sintomi caratteristici di molte malattie: perdita di forza, disturbi del sonno, frequenti capogiri, a volte svenimenti, dolore al cuore, il paziente può gettarlo nel caldo o nel freddo. Con VSD, i sintomi possono essere i più versatili, ma sono quasi sempre numerosi..

I principali sintomi di VSD sia negli adulti che nei bambini sono gli stessi. Oltre a quanto sopra, i pazienti con questa malattia possono esprimere i seguenti reclami:

  • intorpidimento in alcuni arti;
  • sensazione periodica di un "nodo" alla gola;
  • la sensibilità del corpo alle condizioni meteorologiche e alle temperature estreme;
  • herpes frequente sulle labbra;
  • condizioni depressive che compaiono all'improvviso e senza una ragione apparente;
  • distrazione e problemi di memoria;
  • letargia e sonnolenza costante;
  • violazione dell'appetito (fino ad anoressia o bulimia);
  • dolore alla schiena e agli arti;
  • dispnea.

Molti pazienti che si trovano ad affrontare la sindrome della distonia vascolare vegetativa, la manifestazione della disfunzione vegetativa possono essere confusi con le caratteristiche individuali del loro corpo.

Classificazione della distonia vascolare vegetativa

Per le disfunzioni vegetativo-vascolari non è stata sviluppata una classificazione unificata generalmente accettata, ma possono essere distinte in base ad alcuni criteri.

A seconda della prevalenza dei disturbi autonomici, è possibile identificare i seguenti tipi di VSD:

  • distonia locale (locale): si osservano violazioni nel lavoro di un organo;
  • distonia sistemica: disturbi sono presenti in un sistema di organi (ad esempio, cardiovascolare);
  • distonia generalizzata: lavoro interrotto di due o più sistemi di organi.

I tipi di VSD possono anche essere distinti in base alla gravità dei sintomi:

  • distonia latente: la malattia si manifesta solo dopo la comparsa di fattori irritanti (stress, eccitazione, ecc.);
  • distonia parossistica: con questa variante della malattia, gli attacchi compaiono all'improvviso, a volte con una certa frequenza;
  • distonia permanente - una malattia in cui alcuni disturbi (ad esempio, mani fredde a causa di problemi di termoregolazione) compaiono costantemente.

A seconda della manifestazione dei sintomi, si possono distinguere i seguenti tipi di distonia vegetativa-vascolare:

  • VSD con una predominanza di effetti simpatici;
  • VSD con una predominanza di effetti parasimpatici;
  • VSD misto.

Il sistema simpatico è responsabile della risposta del corpo agli stimoli stressanti. La sua attività può causare un aumento della frequenza cardiaca, pupille dilatate, arterie del cervello e del sistema riproduttivo, diminuzione della salivazione, soppressione degli enzimi responsabili della digestione del cibo e altri disturbi.

Il parasimpatico può avere sia un effetto eccitante che ritardante sui sistemi di organi. Il principio del suo lavoro è l'opposto del sistema simpatico..

Le patologie vegetovascolari possono anche essere classificate in base alla natura della loro origine. Gli specialisti distinguono la distonia primaria a causa dell'ereditarietà o delle caratteristiche costituzionali del corpo e secondaria, derivante da eventuali cambiamenti patologici nel corpo umano. Inoltre, la malattia può essere suddivisa in base alla gravità delle manifestazioni della distonia vascolare vegetativa in lieve, moderata e grave.

Classificazione in base alla posizione di tutti i sintomi

La classificazione delle disfunzioni autonomiche in base alla localizzazione di tutti i sintomi della VVD è considerata da molti specialisti la principale: il sistema autonomo è responsabile di quasi la maggior parte dei processi vitali del corpo umano.

  • Distonia autonomica cardiovascolare

Per questo sistema, si distinguono i seguenti tipi di disfunzioni vascolari:

  1. Visione cardiaca del VSD. È caratterizzato da disturbi del battito cardiaco. Con questa distonia vegetativo-vascolare, i pazienti lamentano una costante mancanza di aria, tachicardia, dolore o disagio nella regione del cuore, possono avere aritmia respiratoria e un aumento della frequenza cardiaca. L'ECG non mostra alcun cambiamento, anche con sintomi luminosi.
  2. Tipo antipertensivo di VSD. È determinato dalla debolezza del corpo, dal suo aumento della fatica, i pazienti hanno frequenti attacchi di emicrania, a volte ci sono vertigini. Un abbassamento della pressione sanguigna a valori inferiori a 120/90 mm Hg può parlare innanzitutto di distonia vascolare vegetativa ipotonica. Art., Pallore della pelle e cambiamenti nel fondo.
  3. Tipo ipertensivo di VSD. Come con la distonia vascolare ipotensiva, con questo tipo di disturbi del sistema autonomo, i pazienti hanno frequenti mal di testa e aumento della fatica. È caratterizzato da un aumento della pressione sanguigna al livello di ipertensione arteriosa. I sintomi più spesso compaiono con un aumento dello sforzo fisico..
  4. Tipo vasomotorio di VSD. È determinato da cambiamenti patologici nelle fibre nervose responsabili dell'espansione e del restringimento delle pareti dei vasi sanguigni. Nei pazienti con questa malattia, oltre a frequenti mal di testa e disturbi del sonno, sono possibili frequenti arrossamenti del viso (a causa dei quali si nota una forte protrusione delle vene), ansia e raffreddamento degli arti.
  5. VSD di tipo misto. Può essere accompagnato contemporaneamente da un complesso di alcuni dei suddetti disturbi vegetativi.
  • Distonia vegetativa associata a disturbi dell'apparato respiratorio

Con il VSD respiratorio, si osservano disturbi respiratori con sintomi corrispondenti: mancanza di respiro, sensazione di mancanza d'aria, sensazione di attacchi di soffocamento quando si cerca di fare un respiro completo, ecc..

  • VSD gastroenterologico

Il decorso di questo tipo di VSD nei pazienti è chiaramente espresso da disturbi del tratto gastrointestinale e del sistema urinario: vomito, diarrea, nausea, formazione di gas, attacchi di eruttazione, diminuzione del metabolismo, minzione frequente, dolore frequente nella parte inferiore dell'addome.

  • VSD associato a interruzione del sistema vegetativo-viscerale

Le violazioni del sistema vegetativo-viscerale saranno accompagnate da disturbi nel lavoro di termoregolazione: aumento della sudorazione, brividi, sensazioni improvvise e talvolta mutevoli di freddo e caldo, nonché aumenti irragionevoli della temperatura.

Un lavoro insoddisfacente dell'apparato vestibolare (frequenti capogiri, attacchi di cinetosi) con frequenti attacchi di stordimento può anche indicare la presenza di VSD in una persona.

Complicazioni della distonia vegetativa-vascolare

Perché il VSD è pericoloso? La prognosi del decorso della distonia vegetativa-vascolare è nella maggior parte dei casi imprevedibile. Nella metà dei pazienti con questo disturbo, si verificano periodicamente crisi vascolari vegetative, una condizione speciale in cui i sintomi della malattia sono particolarmente pronunciati.

Le crisi con VSD di solito si manifestano con tensione mentale o fisica, un brusco cambiamento del clima e alcune malattie nella fase acuta. Negli adulti, le crisi con distonia vegetativa si verificano nel 50% dei casi. Le crisi caratteristiche del VSD possono essere suddivise in simpato-surrenali, vagoinsulari e miste.

La crisi simpatico-surrenalica si verifica a causa di un forte rilascio di adrenalina nel sangue. Questa condizione patologica inizia con forte mal di testa, aumento della frequenza cardiaca e dolore al cuore. Cos'altro è pericoloso della distonia vascolare vegetativa: in un paziente in tale stato, è possibile superare la normale pressione sanguigna, un aumento della temperatura corporea ai valori subfebrilari (37-37,50), brividi e tremori - tremori degli arti. La crisi simpatico-surrenalica finisce inaspettatamente come inizia. Dopo la sua scomparsa, i pazienti di solito avvertono una sensazione di debolezza e impotenza, la loro produzione di urina aumenta.

I sintomi di una crisi vagoinsulare sono per molti versi l'opposto degli effetti simpato-surrenali. Quando appare nei pazienti, il rilascio di insulina nel sangue aumenta, a seguito del quale il livello di glucosio nel sangue diminuisce (nei pazienti con diabete mellito, tale diminuzione può raggiungere valori ipoglicemici, cioè pericolosi per la vita).

La crisi vagoinsulare è accompagnata da affondamento del cuore, vertigini, aritmie cardiache, mancanza di respiro e attacchi d'asma, bradicardia e ipotensione arteriosa sono possibili. Questa patologia è caratterizzata da disturbi come sudorazione eccessiva, arrossamento del viso, debolezza e oscuramento degli occhi. Durante il periodo di crisi insulare, aumenta la contrazione delle pareti intestinali, compaiono formazione di gas e diarrea, in alcuni pazienti può esserci bisogno di defecare. La fine di questo periodo acuto del VSD, come nel caso della crisi simpato-surrenalica, è accompagnata da un aumento dell'affaticamento del paziente.

Nelle crisi miste, vengono attivate entrambe le parti del sistema autonomo - in questo caso, il paziente sperimenterà sintomi sia di crisi simpato-surrenali che insulari.

Diagnostica distonia vegetativa-vascolare

Il VSD è difficile da diagnosticare, poiché i suoi sintomi sono diversi e per molti aspetti anche soggettivi. La diagnostica strumentale completa del VSD (ecografia, ECG, ecc.) Viene solitamente utilizzata non per confermare la distonia vegetativa-vascolare stessa, ma per escludere la probabilità che il paziente abbia altre malattie.

Inoltre, in presenza di qualsiasi sintomo di VSD, si raccomandano le consultazioni di un cardiologo, neurologo ed endocrinologo, poiché i sintomi dei disturbi autonomici e delle malattie dei sistemi cardiovascolare, nervoso ed endocrino sono per molti versi simili. A seconda dei reclami del paziente, potrebbe anche essere necessario un esame da parte di un gastroenterologo, oftalmologo, otorinolaringoiatra, urologo, ginecologo, psichiatra e altri specialisti..

Per diagnosticare la distonia vegetativa-vascolare stessa, viene utilizzata una valutazione del tono vegetativo - il livello di funzione di un organo a riposo (nel caso indicato nell'esempio - il cuore).

Può essere determinato utilizzando uno speciale indice Kerdo, calcolato dalla formula: Indice Kerdo = (1 - pressione sanguigna diastolica / frequenza cardiaca) * 100.

Se il numero finale si è rivelato positivo, possiamo parlare di un effetto simpatico più sviluppato sul cuore, un risultato negativo può significare disturbi parasimpatici. Idealmente, l'indice di Kerdo dovrebbe essere uguale a zero - questo indica che il soggetto non ha disturbi vegetativi.

C'è un altro modo semplice per diagnosticare il VSD. Al paziente vengono poste domande che richiedono solo una risposta positiva o negativa (ad esempio, "Sei sensibile alle condizioni meteorologiche?") A seconda delle risposte, al rispondente vengono assegnati punti e se la loro somma supera un certo numero, si può parlare della presenza di distonia vascolare vegetativa nel paziente.

Trattamento della distonia vegetativa-vascolare

Il trattamento del VSD negli adulti e nei bambini nella maggior parte dei casi seguirà lo stesso scenario. Nel trattamento della distonia vegetativa-vascolare vengono utilizzati principalmente metodi di terapia non farmacologici, ma nonostante ciò, il paziente deve essere sotto la supervisione di un terapeuta, neurologo, endocrinologo o psichiatra. È completamente possibile curare la distonia vegetativa-vascolare, ma questo processo richiederà molto tempo..

I metodi generali di trattamento dei disturbi autonomici comportano le seguenti attività:

  • normalizzazione del regime di lavoro e riposo;
  • eliminazione degli irritanti psicoemotivi;
  • attività fisica moderata;
  • alimentazione razionale e regolare;
  • passaggio periodico del trattamento sanitario-resort di VSD.

Con VSD, le vitamine, la fitoterapia può essere mostrata. I pazienti con disturbi vascolari autonomici beneficeranno di corsi di massaggio e fisioterapia. Il trattamento fisioterapico per la distonia dipende dal tipo di VSD. Se il trattamento non farmacologico della distonia vascolare vegetativa non ha un effetto sufficiente, il paziente viene selezionato individualmente con farmaci.

Per ridurre l'attività delle reazioni autonome vengono utilizzati sedativi, antidepressivi, tranquillanti e nootropi. I preparati del gruppo β-bloccante (ad esempio anaprilina) sono prescritti per ridurre la manifestazione di effetti simpatici e adattogeni erboristici (eleuterococco, ginseng, ecc.) - vagotonici.

In gravi crisi vegetative, il paziente può aver bisogno di un'iniezione di neurolettici, tranquillanti, β-bloccanti e atropina.

I pazienti con VSD richiedono un ricovero periodico pianificato (una volta ogni 3-6 mesi), soprattutto nei periodi primaverili e autunnali.

Misure preventive per la distonia vascolare vegetativa

La prevenzione del VSD consiste nel raggiungere un alto livello di resistenza del corpo e aumentare le sue capacità di adattamento. Inoltre, per prevenire questa malattia, il sistema nervoso centrale deve avere un alto livello di autoregolazione. Ciò può essere ottenuto rinunciando alle cattive abitudini, allo sforzo fisico e intellettuale regolare e alle visite tempestive dai medici per la diagnosi precoce di eventuali malattie..

Distonia vegetovascolare: cos'è questa malattia, i principali segni e come affrontarla

HomeVSD Distonia vegetovascolare: cos'è questa malattia, i principali sintomi e come affrontarla

La distonia vegetovascolare è un disturbo del sistema nervoso autonomo che ha molte manifestazioni. Questo è un nome comune per il problema e indica violazioni più gravi. La sua particolarità è che questa diagnosi viene fatta solo nella vastità dell'ex CSI. Il VSD non è una malattia, nonostante interferisca con la vita normale.

Cos'è la distonia vegetativa-vascolare

La distonia vascolare si verifica a causa di un disturbo del sistema nervoso autonomo (autonomo). ANS è un dipartimento indipendente che regola e controlla la funzionalità degli organi interni umani. Questo è necessario per mantenere l'omeostasi. La mancanza di coordinamento porta alla manifestazione di sintomi spiacevoli che indicano l'inizio dello sviluppo della malattia.

VSD è anche chiamato nevrosi cardiaca, distonia neurocircolatoria, nevrosi psicovegetativa, angioneurosi, attacco di panico, distonia vasotomorfa, cardiopatia funzionale e altro ancora..

La distonia vegetativa regola:

  • processo digestivo, secrezione biliare;
  • indicatore della temperatura corporea;
  • il lavoro del sistema immunitario, cardiovascolare, endocrino;
  • mantenere la pressione sanguigna normale.

Questo sistema è diviso in divisioni parasimpatiche e simpatiche, ciascuna delle quali è responsabile delle proprie funzioni. Il primo stimola la digestione, restringe i bronchi, rallenta il battito cardiaco, restringe la pupilla, stimola la secrezione di saliva, glucosio, contrae la vescica, rilassa il retto. E il secondo, al contrario, dilata la pupilla, riduce la salivazione, rilassa la vescica, ecc., E stimola anche la produzione di adrenalina.

Classificazione

Non esiste ancora un singolo tipo di distonia vegetativa. A seconda dei vari tipi di cambiamenti nel corpo, si distinguono diverse classificazioni. Se stiamo parlando di cambiamenti nel sistema cardiovascolare, ci sono i seguenti tipi:

  1. Cardiaco. La distonia vascolare si manifesta con sensazioni dolorose nella regione del cuore, malfunzionamenti.
  2. Ipertensivo. Lo stato di stress è caratterizzato da una maggiore pressione.
  3. Ipotensivo. La pressione sanguigna è abbassata, c'è una sensazione di debolezza.

A seconda della divisione dell'ANS, che è compromessa, ci sono varietà simpaticotoniche, parasimpaticocotoniche e miste.

Per quanto riguarda il decorso della distonia vegetativa-vascolare, si suddivide nelle seguenti forme:

  • latente;
  • parossistica;
  • permanente.

Nel primo caso, il disturbo procede in forma latente. Nel secondo, la distonia vascolare si manifesta periodicamente, all'improvviso. E la terza forma ha manifestazioni costanti.

Le ragioni

È impossibile dire il motivo esatto che precede il disturbo. Possibili stimolanti per lo sviluppo della distonia vascolare vegetativa includono la presenza di malattie congenite o acquisite, nonché le caratteristiche individuali dell'organismo. Questi includono:

  • danno al sistema nervoso centrale;
  • encefalopatia;
  • malattie del sistema endocrino, compreso il diabete mellito;
  • conseguenze di lesioni alla testa;
  • la presenza di un'infezione cronica;
  • malattie cardiache e vascolari croniche;
  • osteocondrosi cervicale;
  • malattie gastrointestinali;
  • stress costante;
  • superlavoro;
  • problemi di sonno;
  • aumento dell'ansia, sentimenti forti e altre manifestazioni e caratteristiche individuali di una persona;
  • alcol, abuso di droghe, fumo di sigaretta;
  • disordini mentali.

I fattori che influenzano lo sviluppo della distonia vascolare includono anche il cambiamento climatico, conseguenza di cambiamenti patologici nel processo di formazione fetale o attraverso traumi alla nascita.

Fattori di rischio

I primi segni del disturbo si osservano già nell'infanzia o nell'adolescenza. Alcune fonti affermano che almeno l'80% soffre di manifestazioni di VSD, ma poiché non più della metà di loro cerca l'aiuto di uno specialista, è difficile parlare di numeri esatti. L'unica cosa che si può dire con certezza è che la distonia vegetativa-vascolare è una malattia delle donne, poiché si verifica in loro 3 volte più spesso.

Il gruppo di rischio per coloro che possono avere questo disturbo comprende pazienti che:

  • subiscono cambiamenti ormonali (donne in menopausa, donne in gravidanza e adolescenti);
  • hanno malattie croniche;
  • vivere in condizioni psicologiche scomode;
  • predisposizione ereditaria;
  • spesso si spostano da un luogo all'altro;
  • sono inattivi;
  • lavorare in un lavoro sedentario.

Primi segni e sintomi principali

Coloro che cercano l'aiuto di specialisti si lamentano più spesso di una diminuzione della forza e del mal di testa, vertigini, insonnia, disagio nella regione del cuore, gettandosi nel caldo, nel freddo. Oltre a queste manifestazioni standard, se ne distinguono molte altre, che possono variare a seconda della complessità della situazione..

I principali segni di VSD includono:

  • dipendenza dal tempo o sensibilità ai cambiamenti delle condizioni meteorologiche;
  • Un nodo alla gola;
  • dispnea;
  • compromissione della memoria;
  • distrazione dell'attenzione;
  • deterioramento della circolazione sanguigna negli arti, a seguito della quale si verifica intorpidimento;
  • sonnolenza e perdita di energia;
  • violazione dell'appetito, che può anche essere espressa sotto forma di bulimia, anoressia;
  • mal di schiena, arti.

Coloro che incontrano per primi tali manifestazioni di distonia vegetativa-vascolare le percepiscono come caratteristiche del corpo, senza attribuire loro particolare importanza. E solo quando iniziano a intensificarsi e portano un vero disagio, cercano aiuto dall'ospedale.

  • aumento dell'ansia;
  • sensazione di derealizzazione, spersonalizzazione;
  • l'emergere di paura senza causa;
  • vertigini (oscuramento degli occhi, vertigini);
  • aumento della frequenza cardiaca o rallentamento;
  • nausea;
  • sudorazione;
  • voglia di usare il bagno.

A seconda della violazione di un particolare dipartimento del sistema nervoso autonomo, le manifestazioni cambiano. Dopo l'attacco successivo, il paziente può sentirsi sopraffatto, debole, diventare apatico.

Nell'infanzia, i segni di VSD sono diversi. Le principali manifestazioni sono diarrea con flatulenza, scarso appetito e rigurgito frequente. Inoltre, si manifestano sbalzi d'umore, debolezza del sistema immunitario, aumento dell'irritabilità nervosa.

Diagnostica

La diagnosi di VSD viene fatta abbastanza spesso, nonostante i sintomi vaghi. Tutto ciò che non è incluso nella descrizione di una specifica malattia del sistema nervoso e ha manifestazioni poco chiare può essere attribuito a disturbi somatomorfi. Ma, nonostante ciò, per determinare il tipo specifico di distonia vegetativo-vascolare, escludere lesioni organiche e determinare il trattamento, vale la pena diagnosticare.

È possibile contattare pazienti con sintomi simili a un terapeuta, neurologo, cardiologo o endocrinologo.

Le misure diagnostiche in caso di disturbo vengono eseguite non con lo scopo di rilevare, ma con l'obiettivo di escludere la possibilità di altre lesioni più gravi. Per fare ciò, vale la pena passare attraverso molte diagnosi, che includono:

  • elettrocardiogramma;
  • elettroencefalogramma;
  • risonanza magnetica;
  • tomografia computerizzata;
  • ecografia.

Dovresti anche superare gli esami delle urine e del sangue. Se durante lo studio sono state riscontrate violazioni, al paziente vengono assegnati metodi aggiuntivi per chiarire la diagnosi.

Poiché le manifestazioni della distonia vegetativa-vascolare sono simili a malattie cardiache, disturbi gastrointestinali, asma bronchiale, malattie infettive, il processo diagnostico può essere ritardato.

Una caratteristica di questo disturbo è la manifestazione prolungata dei sintomi, l'assenza di qualsiasi danno organico, nonché un deterioramento della consapevolezza di sé..

Metodi per il trattamento della distonia vegetativa-vascolare

A seconda del tipo e dell'intensità del disturbo, l'approccio terapeutico varierà. Se parliamo di una forma lieve di distonia vegetativa-vascolare, il paziente deve riconsiderare il suo stile di vita, evitare situazioni stressanti e, se possibile, condurre uno stile di vita più attivo.

L'errore principale che le persone commettono quando scoprono i primi segni di malattia è ignorarlo. Molti sono convinti che passerà con l'età, ma in realtà tutto è diverso ei sintomi non possono che intensificarsi e rendere la vita insopportabile.

L'uso di farmaci nel trattamento è necessario se si tratta di una forma moderata o grave. Puoi fare sport se non ci sono controindicazioni. La fisioterapia, d'altra parte, comprende molti approcci e metodi prescritti da un medico, a seconda della diagnosi..

Psicoterapeuti e psicologi ritengono che la distonia vascolare dipenda direttamente dalla salute psicologica di una persona. Per questo motivo, nel processo di trattamento, al paziente viene spesso consigliato un corso di psicoterapia, che ha lo scopo di eliminare ansia, paure, pensieri ossessivi, azioni e altri disturbi..

Trattamento farmacologico

Per sapere come trattare questo disturbo e non commettere errori, vale la pena imparare cos'è il VSD e come viene provocato il suo sviluppo.

Il trattamento è principalmente sintomatico, quindi non è necessario parlare dell'elenco esatto dei farmaci prescritti. Anche il dosaggio dei farmaci per la distonia vascolare varia a seconda del caso specifico..

Un possibile elenco di farmaci che possono essere prescritti per eliminare sintomi spiacevoli includono Novo-passit, Persen e Corvalol, che sono usati come sedativi volti a normalizzare il sonno, rilassando.

Valocormid per la distonia vascolare è usato come antispasmodico, che rilassa anche, allevia lo stress dal cuore e corregge il processo di eccitabilità del sistema nervoso. Puoi eliminare i segni di ipertensione con l'aiuto di Normatens. Azafen con glicina aiuta a superare l'ansia. Il primo mira anche a combattere il cattivo umore, la tristezza..

Vinpocetyp viene utilizzato per migliorare la circolazione sanguigna nel cervello. Questo farmaco dilata i vasi sanguigni, abbassando così la pressione sanguigna.

Oltre a questi medicinali, vengono prescritti altri farmaci. Il loro compito è fermare i sintomi negativi della distonia vegetativa-vascolare. Oltre ai sedativi e ai farmaci antipertensivi, vengono utilizzati antidepressivi e tranquillanti. Sono prescritti solo da un medico. Ma non sono sempre necessari. Se gli specialisti vedono che un paziente con una forma grave di distonia vegetativa-vascolare può far fronte alla depressione da solo, questi farmaci non sono prescritti, poiché hanno effetti collaterali.

Fisioterapia

Oltre al trattamento con la pillola, i sintomi della malattia vengono eliminati con la fisioterapia. Le più comuni includono la terapia laser e magnetica, l'elettroforesi con elettrosonno, l'induttometria con darsonvalutazione e aeroionoterapia..

Tali procedure durante la distonia vascolare vegetativa mirano a ripristinare il tono dei dotti sanguigni, normalizzare il metabolismo ed eliminare il dolore.

Con quale frequenza vengono eseguite tali procedure e quali saranno più efficaci, vale la pena chiedere al medico dopo la diagnosi. Ognuno di loro ha le sue caratteristiche e svantaggi, quindi viene selezionato individualmente.

Agopuntura e massaggio

Il massaggio con l'agopuntura aiuta a rilassarsi ed eliminare le manifestazioni di ansia. Inoltre, queste opzioni normalizzano la pressione sanguigna, portano alla normalizzazione del sonno..

Se parliamo del tipo ipertensivo di distonia vegetativo-vascolare, il massaggio va eseguito lentamente, sottolineando il rafforzamento sulla zona del colletto. E se è una varietà ipotonica, le azioni dovrebbero essere intense e rapide..

L'agopuntura viene eseguita solo da uno specialista. La procedura richiede aghi speciali, che lo specialista inietta in punti specifici del corpo umano. L'agopuntura per la distonia vascolare aiuta a ripristinare la microcircolazione, normalizza il tono muscolare, riduce il dolore e include anche la sintesi di serotonina, stimola il rilascio di cortisolo.

Trattamento domiciliare

La terapia per la distonia vegetativa-vascolare ha approcci diversi. Se questo disturbo ha manifestazioni lievi e poco frequenti, è sufficiente aderire alle raccomandazioni preventive. Una malattia moderata può essere curata a casa. Per questo, vengono prescritte pillole, praticando sport. Nei casi più gravi è possibile anche il ricovero in ospedale..

Molto spesso, il trattamento si svolge a casa utilizzando queste raccomandazioni. Per fare questo, usano non solo la terapia farmacologica, ma anche rimedi popolari che includono erbe sedative. E la fisioterapia per la distonia vascolare può essere sostituita con una doccia di contrasto.

Si consiglia inoltre di includere esercizio fisico, passeggiate all'aria aperta, possibilmente fare qualche tipo di sport, se non ci sono controindicazioni. Sarà utile visitare la piscina, sciare.

Rimedi popolari

Indipendentemente dal tipo di distonia vegetativa-vascolare, tutti i metodi popolari mirano a normalizzare il lavoro dell'ANS e della pressione.

Il tipo ipertensivo di distonia vascolare richiede l'uso di erbe per abbassare la pressione sanguigna e calmare. E con ipotonico, al contrario, è necessario aumentare la pressione.

Nel primo caso, si consiglia di utilizzare infusi di salvia e radice di valeriana, peonia, luppolo con melissa e menta, motherwort. Con il secondo tipo di distonia vegetativa-vascolare, vale la pena bere ginseng, immortelle, mirtillo rosso con vite di magnolia cinese, uva ursina, zamaniha, eleuterococco.

Dieta con VSD

La distonia vegeto-vascolare non richiede una dieta rigorosa, ma ci sono alcune restrizioni alimentari. Se è di tipo ipertensivo, si riduce l'assunzione di sale, che trattiene i liquidi nell'organismo, sono esclusi i prodotti che provocano un aumento della pressione. Questi sono formaggio, salsicce, sottaceti e carni affumicate, caffè con tè nero. Limita anche il consumo di fritti e fast food.

Con questo tipo di distonia vegetativo-vascolare, vale la pena arricchire la dieta con calcio, potassio e magnesio, che accelerano il ritiro di liquidi e sale, dilatano i vasi sanguigni (magnesio).

Cosa non si può fare con VSD?

Con la distonia vegetativa-vascolare, non è consigliabile fare tutto ciò che può portare ad un aumento dei sintomi negativi. I possibili provocatori di attacchi includono:

  • consumo frequente di bevande alcoliche;
  • abuso di tabacco;
  • l'uso di droghe;
  • abuso di caffè e bevande contenenti caffeina;
  • duro lavoro fisico;
  • sperimentando stress frequenti.

Inoltre, con la distonia vascolare, non è consigliabile bere farmaci che non sono stati prescritti da uno specialista. Se il paziente non sa esattamente che tipo di distonia vegetativa-vascolare (il suo tipo) ha, l'assunzione di farmaci sconosciuti può danneggiarlo.

Complicazioni

Complicazioni con distonia vegetativa-vascolare si verificano con una forma grave del disturbo. Ogni forma è caratterizzata da manifestazioni specifiche e, se non si presta attenzione a loro, non si assumono farmaci per fermarle, la malattia può progredire. Possono insorgere gravi problemi al cuore, al sistema cardiovascolare e al tratto gastrointestinale.

Oltre alla salute fisica, la distonia vegetativo-vascolare colpisce in misura maggiore quella psicologica. L'ansia e le paure alla fine si trasformano in nevrosi, depressione e altre complicazioni sotto forma di disturbi mentali. E non possono farcela da soli. Ciò richiederà l'aiuto di uno psicologo, psicoterapeuta o psichiatra..

Prevenzione del VSD

La prevenzione della distonia vascolare è rilevante quando una persona non ha segni di un disturbo. Queste misure mirano a prevenire le malattie. Le raccomandazioni più comuni che aiutano a ridurre al minimo la manifestazione includono:

  • stile di vita attivo;
  • fare sport;
  • dieta bilanciata;
  • esami preventivi annuali;
  • monitorare il tuo stato psicologico;
  • riduzione delle situazioni stressanti;
  • rifiuto di alcol e sigarette, droghe;
  • trattamento tempestivo delle malattie.

La distonia vascolare è nota a molti per le sue manifestazioni. È un disturbo i cui sintomi possono essere ridotti o annullati. Per fare ciò, non dovresti iniziare la malattia e consultare un medico per ulteriori diagnosi e trattamenti. La distonia vegeto-vascolare non è una frase: questo complesso di sintomi indica l'inizio dello sviluppo di problemi di salute.


Articolo Successivo
Fattori che causano vertigini nelle donne di età diverse