Le vene sporgono nelle gambe


Vene varicose: molte persone sono suscettibili a questa malattia, durante la loro vita tutti rischiano di incontrarla per una serie di motivi. Il processo patologico è più spesso localizzato nelle gambe, interessando le vene superficiali, soggetto a progressione, può causare gravi danni alla salute.

Tuttavia, oltre ai vasi situati vicino alla superficie, le vene varicose possono anche interessare quelle vene che si trovano in profondità, spesso sono più grandi. Questo tipo di patologia è in grado di fornire molti più problemi, causando violazioni più gravi. Per resistere alla malattia, è importante comprendere il meccanismo del suo sviluppo, le cause della sua comparsa, i sintomi e anche conoscere i principi del trattamento.

Che cosa sono le vene varicose delle gambe profonde

Se parliamo di vene varicose in linea di principio, questo termine in medicina si riferisce a una malattia delle vene, in cui le funzioni di trasporto del sangue da parte di questi vasi sono compromesse a causa della loro deformazione di varia gravità. In altre parole, le vene si allungano, si espandono, le loro pareti si assottigliano, il lavoro delle valvole situate all'interno viene interrotto, ecc. Tutto ciò porta al fatto che il sangue si muove peggio verso l'alto, dirigendosi verso il cuore, e il suo ristagno si verifica nei vasi..

La maggior parte delle persone immagina le vene varicose degli arti inferiori come la sporgenza dei singoli vasi e della rete vascolare vicino alla superficie della pelle. Allo stesso tempo, le vene gonfie e deformate sono chiaramente visibili ad occhio nudo e questa idea è corretta, se parliamo puramente di manifestazioni estetiche.

Per quanto riguarda le vene varicose profonde, o più precisamente, le vene varicose, stiamo parlando di disturbi simili, ma ora colpiscono i vasi venosi situati nello spessore del tessuto muscolare. Ciò significa che anche nella fase più grave del processo patologico, queste vene non saranno visibili in superficie..

Un tale processo patologico è pericoloso non solo per la sua segretezza. Le vene profonde, compresa la tibia piccola e grande, il gastrocnemio, il soleo e altri, sono molto più grandi. Di conseguenza, lasciano entrare più sangue, prendono una parte più significativa nella circolazione sistemica e la loro sconfitta ha un effetto più forte sullo stato della salute umana..

Ciò significa che con le vene varicose delle vene profonde, i processi sanguigni stagnanti sono molto più gravi. In questo caso, una persona può provare forti dolori, aumento della fatica alle gambe, ecc. Ma conseguenze ancora più pericolose risiedono nel fatto che con una pressione eccessivamente aumentata nelle vene, le loro pareti assottigliate potrebbero non resistere, il che minaccia di rompere quest'ultimo e l'emorragia interna. Nel caso delle vene profonde, il sanguinamento, a seconda della sua gravità e localizzazione, risulta essere molto più grave e pericoloso rispetto alle vene varicose dei vasi superficiali.

Vene varicose profonde nelle gambe

Le cause della malattia

Capire perché si sviluppano vene varicose venose profonde consente al paziente, se non di prevenire lo sviluppo della malattia, almeno di combatterla con più successo e prevenire il progredire della patologia. In generale, vale la pena elencare non solo le cause delle vene varicose, ma anche i fattori che contribuiscono a questo:

  • Il motivo principale è il costante sovraccarico delle gambe dovuto alla posizione eretta prolungata. Questo è in parte il motivo per cui le vene varicose sono considerate una malattia professionale che spesso si sviluppa in cuochi, parrucchieri e altre persone che, a causa di un impiego professionale, trascorrono la maggior parte del loro tempo in piedi, e anche in una posizione statica.
  • Genetica: la maggior parte dei medici ritiene ragionevolmente che la predisposizione allo sviluppo delle vene varicose sia ereditata. In questo caso è implicita una predisposizione all'insufficienza della valvola venosa..
  • A causa del fatto che i carichi eccessivi costanti sulle gambe sono un fattore predisponente per lo sviluppo delle vene varicose, è molto probabile che questo processo patologico si sviluppi nelle persone con obesità. Inoltre, maggiore è il sovrappeso, maggiore è la probabilità di sviluppare la malattia..
  • Uno stile di vita passivo e sedentario: la mancanza di stress regolare sulle strutture muscolari influisce negativamente anche sul funzionamento del sistema vascolare. La probabilità di vene varicose è ancora più alta se una persona non solo non fa sport e non si muove molto, ma si siede la maggior parte del tempo.
  • Gravidanza: nelle donne in posizione, lo sviluppo delle vene varicose è dovuto a una serie di fattori. Questo è un aumento del carico sulle gambe dovuto alla crescita del feto, un cambiamento nella chimica del sangue, ma il motivo principale è la ristrutturazione del background ormonale, vale a dire un aumento della produzione di progesterone. Allo stesso modo, le vene varicose possono causare un uso prolungato di farmaci ormonali..
  • La trombosi è una malattia in cui aumenta il numero di piastrine nel sangue, a causa della quale aumenta il coefficiente di coagulazione del sangue. Questo fattore porta a un rallentamento della circolazione sanguigna e a danni ai vasi sanguigni..

Questo è l'elenco delle cause e dei fattori più probabili che provocano lo sviluppo delle vene varicose dei vasi profondi degli arti inferiori. Tuttavia, qui possono essere aggiunti anche disturbi endocrini, danni fisici e così via..

Sintomi

Come accennato in precedenza, il principale svantaggio delle vene varicose venose profonde è che il suo sviluppo passa inosservato nelle fasi iniziali, fino a quando non ci sono segni visivi della malattia. Nonostante ciò, anche le forme iniziali del processo patologico presentano alcuni sintomi, a cui è importante prestare attenzione:

  1. Il paziente avverte un aumento della stanchezza e una sensazione di pesantezza alle gambe, che si fanno sentire principalmente nel pomeriggio o nel tardo pomeriggio. È caratteristico che dopo un riposo o un sonno notturno, questi segni si dissipino e non diano fastidio fino alla sera successiva, soggetti a stress alle gambe durante il giorno;
  2. Il gonfiore delle gambe, anche di lieve entità, è un altro segnale allarmante. Se le gambe si gonfiano la sera o al mattino senza una ragione apparente, ad esempio in assenza di patologie renali, questo può indicare vene varicose.

Quando si riscontrano questi sintomi, è molto importante consultare un medico per la diagnosi. Tuttavia, le fasi iniziali delle vene varicose possono procedere in modo completamente impercettibile, nel qual caso i segni clinici compaiono già con lo sviluppo delle fasi 2-3 della malattia, possono essere i seguenti:

  1. Oltre alla stanchezza e alla pesantezza, che aumentano la sera, i pazienti lamentano forti dolori alle gambe. La sindrome del dolore tende anche a intensificarsi la sera, ma nelle fasi successive della malattia può essere costantemente presente.
  2. Aumento del gonfiore, le gambe possono anche gonfiarsi in modo permanente, mentre l'intensità del gonfiore è alta, è impossibile perderle.
  3. La sconfitta e la deformazione delle vene profonde nelle fasi successive della progressione della patologia si riflettono nei vasi superficiali, a causa dei quali le reti venose appaiono sulle gambe e compaiono "stelle" vascolari. C'è anche una sporgenza delle vene nelle gambe durante uno sforzo intenso..
  4. Inoltre, la pelle degli arti inferiori acquisisce una tinta bluastra, specialmente nei luoghi in cui i vasi profondi sono più colpiti..
  5. Uno dei segni della progressione delle vene varicose sono i crampi ai muscoli del polpaccio, che infastidiscono spesso il paziente, principalmente durante il sonno notturno.

Diagnostica

Per la diagnostica e la diagnosi, nonché ai fini di ulteriori trattamenti, è necessario contattare un flebologo. Il medico prescriverà una serie di misure diagnostiche, in generale, la malattia, il rilevamento della malattia si verifica come segue:

Diagnosi di vene profonde

  1. Esame iniziale con raccolta di anamnesi e reclami dei pazienti.
  2. Ultrasuoni dei vasi delle gambe.
  3. Ecografia Doppler per la rilevazione di coaguli di sangue.
  4. Possono essere necessari anche esami delle urine e analisi del sangue.

Metodi di trattamento

Il trattamento delle vene varicose profonde degli arti inferiori richiede anche la partecipazione e la stretta supervisione di un flebologo. Inoltre, per ottenere il massimo effetto terapeutico, il trattamento deve essere complesso, consiste in:

  1. Terapia farmacologica.
  2. Rimedi popolari.
  3. Indossare indumenti compressivi.
  4. Intervento chirurgico.
  5. Fisioterapia.
  6. Adeguamenti dello stile di vita.

Per comprendere i principi del trattamento, prenderemo in considerazione tre metodi principali, la medicina tradizionale e alternativa, nonché il trattamento chirurgico..

Farmaco

A seconda del grado di progressione della malattia e dei reclami del paziente, la terapia farmacologica include l'uso di diversi gruppi di farmaci:

  • Antidolorifici, tra i quali vengono utilizzati principalmente FANS e miorilassanti.
  • Il cardine del trattamento è la venotonica che combatte l'insufficienza venosa.
  • Anticoagulanti che riducono la coagulazione del sangue.
  • Flebotonica, rafforzando le pareti dei vasi sanguigni e aumentando il deflusso della linfa.

Rimedi popolari

Nella medicina popolare, le vene varicose vengono solitamente trattate con impacchi speciali e sfregamenti a base di ingredienti naturali. Nonostante non siano così efficaci nella sconfitta dei vasi profondi, hanno ancora un certo effetto terapeutico, che è migliorato insieme alla medicina tradizionale. I seguenti strumenti sono particolarmente utili in questa materia:

  • Tintura alcolica di propoli.
  • Tintura di ippocastano.
  • Impacchi di cavolo fresco.
  • Bagni agli oli essenziali.
Scleroterapia: trattamento delle vene varicose profonde

Chirurgia

Nonostante tutto quanto sopra, l'intervento chirurgico è ancora il metodo più efficace per trattare qualsiasi forma di vene varicose, a condizione che la malattia progredisca. A questo proposito si possono anche distinguere diversi tipi di operazioni:

  • Flebectomia: escissione dell'area interessata della nave.
  • La scleroterapia è un nuovo metodo che prevede l'iniezione in vena di una sostanza speciale, che incolla il vaso, dopodiché quest'ultimo viene gradualmente sostituito dal tessuto connettivo.
  • Coagulazione intravascolare laser - effetto termico dell'area interessata della vena, che distrugge la parete vascolare e allo stesso tempo previene il reflusso sanguigno.

Vene sporgenti nelle gambe

Se le vene delle gambe sporgono, non dare la colpa a un difetto estetico, prima di tutto devi pensare a una deviazione patologica. La causa principale a casa è difficile da determinare. Quando compaiono i primi segni, dovresti consultare immediatamente un medico. Nella fase iniziale dello sviluppo della malattia, è più facile localizzare il problema che trattare uno stadio avanzato.

Ragione principale

Il processo naturale di movimento del sangue venoso è fornito dalle valvole, che gli consentono di fluire solo in una direzione, impedendogli di tornare fino alla successiva contrazione del muscolo cardiaco. In caso di problemi nel sistema venoso, i vasi si allungano, a seguito dei quali le valvole non si chiudono completamente, rallentando il flusso sanguigno. Peggio è il flusso sanguigno, più le vene si allungano, si piegano, risaltano e escono..

La patologia vascolare nelle donne è più comune che negli uomini. Ci sono 3 donne per 4 malati.

Se sulle gambe compaiono vene brutte e sporgenti e iniziano a pulsare, i medici diagnosticano le vene varicose. Ma questo non è l'unico motivo per cui brillano e spiccano. Si distinguono i seguenti fattori di rischio, presentati nella tabella:

Causauna breve descrizione di
Predisposizione geneticaLa probabilità di sviluppare vene varicose aumenta con una scarsa eredità
Disturbi endocriniSe c'è un fallimento nel background ormonale, si verifica il ristagno del sangue, le pareti vascolari si atonano
Peso in eccessoIl peso corporeo carica le gambe, motivo per cui le vene escono
Stile di vita sedentarioIl lavoro sedentario provoca un fallimento della circolazione sanguigna, la stasi del sangue
Cattive abitudiniLe tossine influenzano negativamente le pareti dei vasi sanguigni, assottigliandole e riducendo l'elasticità
GravidanzaUn aumento del volume del sangue durante la gravidanza, un utero in crescita mette un carico sui vasi
FaticaLa pressione sanguigna aumenta, il che influisce sulle condizioni delle pareti venose
Torna al sommario

Segni e manifestazioni esterne della malattia

Le vene gonfie sono un sintomo caratteristico delle vene varicose, ma la malattia inizia a ricordare a se stessa molto prima di quanto non siano venute in superficie. È importante notare nel tempo i seguenti precursori della patologia:

  • pesantezza agli arti;
  • bruciore;
  • le vene fanno male (possono essere visibili);
  • gonfiore delle gambe ai piedi;
  • crampi ai polpacci.

È molto più facile sbarazzarsi della malattia nella fase iniziale, ma se non consulti un medico in modo tempestivo, progredirà, i sintomi diventeranno più complicati. Lo sviluppo del processo patologico avviene in più fasi, come mostrato nella tabella:

Stadio della malattiaSintomi
0Non ci sono segni esterni
Mal di piedi
1Il modello vascolare sulle gambe cambia
2I vasi si espandono e iniziano a strisciare fuori
Nodi blu sporgono sulla parte inferiore della gamba, che sono chiaramente visibili attraverso la pelle
3La pelle si scurisce
Gonfiore fortemente pronunciato sui piedi, nella parte inferiore delle gambe
4Eczema
Lipodermatosclerosi
cinqueSi formano ulcere trofiche
Torna al sommario

Metodi diagnostici

Le vene sporgenti non andranno via senza trattamento, ma prima che possano essere trattate, è necessario eseguire un esame. Per cominciare, viene eseguito un esame esterno, quindi il medico, a sua discrezione, può prescrivere una delle procedure:

  • dopplerografia;
  • ecografia duplex;
  • flebografia tomografica computerizzata;
  • venografia a risonanza magnetica.
Torna al sommario

Cosa fare?

Sulla base dei risultati dell'esame, il medico decide un ulteriore trattamento. La terapia per le vene sporgenti può essere medica o chirurgica. È effettuato sia in ospedale sia in regime ambulatoriale. Se le vene sulle gambe sono visibili, non puoi auto-medicare, solo il medico determinerà le cause della patologia e selezionerà il metodo terapeutico desiderato.

Modo tradizionale

La rete venosa sporgente non può essere rimossa con metodi conservativi. Danno un risultato positivo quando compaiono violazioni minori. Se le vene escono, il processo patologico è in esecuzione. In questo caso, il compito del trattamento tradizionale è ridurre il disagio. L'effetto può essere ottenuto con i seguenti mezzi:

  • Antidolorifici. I farmaci riducono i sintomi dolorosi, ma a causa della loro dipendenza e del possibile sviluppo di effetti collaterali, non puoi lasciarti trasportare.
  • Angioprotettori. Migliora il flusso sanguigno negli arti inferiori. Questi includono: "Venoruton", "Detralex", "Phlebodia".
  • Mezzi per uso esterno. Gel, unguenti e creme aiutano ad alleviare il dolore, ridurre il gonfiore e la sensazione di pesantezza.
  • Farmaci antinfiammatori. Sono usati quando i vasi venosi sono infiammati. Di regola, Diclofenac è ​​prescritto in iniezioni o compresse.
  • Biancheria speciale. Indossare indumenti di calze a compressione mantiene i vasi nelle gambe nella posizione corretta, il che riduce la manifestazione di sintomi spiacevoli. Se hai le vene varicose durante la gravidanza, devi usare bende elastiche.

È severamente vietato fare bagni caldi quando le vene vengono estratte. Da una temperatura elevata, i vasi si espandono di più, il dolore si intensificherà.

Trattamento chirurgico delle vene sporgenti nelle gambe

Se il trattamento farmacologico non ha portato un risultato positivo, la condizione ha iniziato a deteriorarsi e l'intervento chirurgico è indispensabile. Le operazioni sono divise in 2 tipi:

La chirurgia è il modo più sicuro per rimuovere i vasi sanguigni sporgenti nelle gambe.

  • Radicale (rimuove grandi danni):
    • flabectomia: un vecchio metodo per rimuovere una vena che è uscita chirurgicamente.
  • Minimamente invasivo (utilizzato nelle prime fasi):
    • scleroterapia: per restringere i vasi, sono esposti a una sostanza chimica, iniettandola in una vena;
    • la terapia laser è un metodo di esposizione termica efficace e indolore;
    • la miniflebectomia è una procedura poco traumatica che utilizza una piccola incisione;
    • stripping - durante l'operazione, la vena convessa viene congelata con azoto liquido, che ne facilita l'estrazione.
Torna al sommario

Modi popolari

L'uso di decotti, lozioni in combinazione con farmaci aumenta l'efficacia della terapia. Il trattamento con rimedi popolari facilita il decorso della patologia. I seguenti farmaci sono disponibili a casa:

  • Luppolo. La pianta schiacciata viene versata con acqua bollente, infusa per 15 minuti. L'infuso refrigerato è pronto per l'uso. Rimuove i blocchi nei vasi sanguigni, riduce il dolore.
  • Aceto di mele. Le aree interessate devono essere pulite con un prodotto per 1 mese.
  • Polpa di pomodoro verde. Viene applicato su un punto dolente, insostituibile se appare un blocco o una vena nella gamba sporge.
  • Ortica. Un decotto a base di erbe preparato in un rapporto di 1 cucchiaio a 250 ml di acqua, preso 1/3 di tazza 3 volte al giorno prima dei pasti.
  • Latte acido con assenzio. L'impacco viene applicato nell'area in cui le vene sono visibili per 7 giorni.
Torna al sommario

Possibili complicazioni

Se i vasi sanguigni sono visibili sulle gambe ad occhio nudo, la situazione non può essere ignorata, poiché lo sviluppo della patologia può portare alle seguenti complicazioni:

  • Sanguinamento. Il tessuto connettivo assottigliato può strapparsi da qualsiasi carico.
  • Eczema o dermatite. La fame di ossigeno porta al prurito, una piccola eruzione cutanea coperta da vesciche piangenti.
  • Tromboflebite. La curvatura dei vasi sanguigni porta alla formazione di coaguli di sangue. Bloccano il loro lume, interrompendo il movimento del sangue. Parallelamente, si sviluppa il processo infiammatorio.
  • Trombosi. I coaguli di sangue si formano nelle vene profonde, il che è pericoloso per la loro separazione. La presenza di una tale malattia significa una diminuzione permanente dell'attività fisica..
  • Ulcere trofiche. Nell'area della nave colpita compaiono cellule morenti sulla pelle, il cui numero aumenta gradualmente. Le ulcere sembrano che non guariscono bene.
Torna al sommario

Misure preventive

Per non ottenere una vena sulla gamba, se esiste una predisposizione genetica o semplicemente come prevenzione dello sviluppo della malattia, è necessario apportare modifiche al normale ritmo della vita:

Per evitare la sporgenza dei vasi sanguigni sulle gambe, dovresti condurre uno stile di vita attivo, mangiare bene e prevenire l'obesità.

  • aderenza a una dieta;
  • attività fisica fattibile;
  • esclusione della seduta prolungata;
  • a passeggio;
  • doccia fredda e calda;
  • posizionare le gambe sopra la testa mentre si riposa.

Per prevenire l'insorgenza della malattia, è importante ascoltare la propria salute. Devi abbandonare le cattive abitudini, stare all'aria aperta più spesso e cercare di evitare situazioni stressanti. Ma se sospetti lo sviluppo di insufficienza venosa, dovresti consultare immediatamente un medico.

Perché le vene delle gambe sono visibili e cosa fare al riguardo

Le vene che sporgono sulle gambe sono spesso un segno di vene varicose. Nelle donne, la malattia si verifica più spesso che negli uomini, il che è spiegato da cambiamenti ormonali più frequenti durante la vita. Devo dire che questo non è un cosmetico, ma un problema medico, quindi il trattamento non deve essere limitato solo all'eliminazione dei brutti nodi. È importante rallentare la progressione della malattia, che purtroppo è irreversibile, e cercare di evitare gravi complicazioni..

Perché le vene sporgono nelle gambe

Ci sono diverse ragioni per questo fenomeno e questo non è sempre un segno della malattia. A volte le vene sono visibili anche in una persona sana: in questo modo il corpo può reagire a determinati carichi. Ma molto spesso le vene sporgono a causa di cambiamenti patologici nei vasi..

  • La causa più comune sono le vene varicose, che sono caratterizzate da vene varicose e insufficienza valvolare. Durante il decorso della malattia, le pareti delle vene perdono la loro elasticità, si assottigliano e si allungano. A poco a poco, i vasi diventano contorti, formano nodi che brillano e sporgono sotto la pelle. Perché le vene varicose si sviluppano non è noto esattamente. Si ritiene che sia associato a vene e valvole deboli dalla nascita, inoltre, l'usura naturale dei tessuti si verifica con l'età..
  • Predisposizione ereditaria. Se i genitori hanno le vene varicose, è molto probabile che anche i bambini abbiano una patologia.
  • Le vene possono essere viste nelle persone in sovrappeso. L'aumento del carico sulle navi influisce, a causa del quale si verificano cambiamenti patologici.
  • Gravidanza. Durante la gestazione, molte donne lamentano la fuoriuscita di una vena della gamba. Ciò è dovuto al fatto che il nascituro preme fortemente sui vasi, a seguito del quale il sangue ristagna in essi e si sviluppano le vene varicose.
  • Ci sono fattori di rischio nella vita. Questo vale per le persone che, a causa della loro occupazione, devono stare seduti o in piedi per molto tempo (chirurghi, parrucchieri, venditori, contabili, autisti, programmatori e altri). Una posizione seduta influisce negativamente sui vasi degli arti inferiori.
  • Con uno sforzo fisico costantemente elevato (atleti, caricatori).
  • Anche le cattive abitudini possono influire negativamente sulle vene..

Trattamento delle vene sporgenti

Come già accennato, il più delle volte brutti nodi sulle gambe sono un sintomo delle vene varicose. Al momento è impossibile sbarazzarsi completamente della malattia, quindi il trattamento sarà ridotto per frenare la progressione e prevenire complicazioni che possono portare alla disabilità.

Se una persona ha le vene agli arti inferiori, deve convivere con questo problema per tutta la vita, il che significa che devi imparare come tenere sotto controllo la malattia. Questo può essere aiutato solo da un trattamento complesso, che include:

  • Cambiamento dello stile di vita.
  • Eliminazione di fattori dannosi.
  • Nutrizione appropriata.
  • Terapia compressiva.
  • Trattamento farmacologico.
  • Metodi tradizionali.
  • Intervento operativo.
  • Metodi moderni minimamente invasivi.

Terapia farmacologica

Per il trattamento delle vene varicose, vengono prescritti farmaci per uso interno e locale. Questi sono venotonici e anticoagulanti. Le compresse più comunemente prescritte sono:

  • Detralex;
  • Phlebodia;
  • Venarus;
  • Troxerutin;
  • Troxevasin.

I rimedi esterni più efficaci sono:

  • unguento con eparina;
  • Gel di Lioton;
  • Troxevasin;
  • Troxerutin.

etnoscienza

Molte persone preferiscono usare i rimedi popolari, poiché sono considerati naturali, il che significa che sono innocui. Per il trattamento delle vene varicose in una fase iniziale, vengono utilizzati decotti e infusi per l'assunzione interna e per gli impacchi. Sono preparati sulla base di piante come il castagno, l'acacia, i germogli di betulla, l'ortica.

Un rimedio efficace è l'aceto di mele, che viene mescolato con acqua in un rapporto da 1 a 10 e strofinato con punti dolenti..

Si prepara un infuso di ortica, che si beve tre volte al giorno. Due cucchiai di erbe aromatiche tritate richiedono un bicchiere di acqua bollente. Dopo aver insistito, l'infuso deve essere filtrato e raffreddato. L'ortica ha controindicazioni, quindi non è desiderabile usare rimedi popolari da soli, è necessario consultare un medico.

Un altro rimedio popolare è la tintura di alcol di castagne. Per prepararlo, devi prendere 50 grammi di frutta con la buccia, macinare e versare la vodka (0,5 l). Insisti per una settimana in un luogo buio. Quando la tintura è pronta, prendi 10 gocce quattro volte al giorno..

Come rimuovere le vene sporgenti

I metodi conservativi aiutano a fermare la malattia ed eliminare i sintomi spiacevoli, ma non possono sbarazzarsi delle vene che sporgono sotto la pelle..

Metodi non chirurgici

Per rimuovere le vene varicose, è necessario ricorrere ad altri metodi. La scleroterapia è oggi considerata uno dei metodi più comuni ed efficaci per rimuovere le vene. L'essenza della procedura è iniettare un farmaco sclerosante nel vaso colpito, che lo distrugge e gradualmente si dissolve. In genere sono necessarie diverse sessioni.

Chirurgia

Oggi la chirurgia classica viene eseguita solo nei casi più estremi. I medici stanno cercando di utilizzare metodi minimamente invasivi.

La flebectomia ora viene eseguita sempre meno, è stata sostituita da un'operazione meno traumatica: la miniflebectomia, durante la quale la vena interessata viene rimossa attraverso le punture. Non rimangono cicatrici dopo il trattamento, i pazienti guariscono rapidamente.

Un altro metodo meno traumatico è la coagulazione laser. Il trattamento consiste nell'introdurre una guida luminosa nel vaso ed esporre la vena interessata a un raggio laser, dopodiché si chiude e il sangue non circola attraverso di essa..

Usando un breve stripping, non viene rimossa l'intera vena, ma solo l'area interessata. L'operazione viene eseguita attraverso due incisioni, il recupero del paziente richiede solo pochi giorni.

Prevenzione

È molto importante, soprattutto se ci sono parenti con vene varicose o sono già comparsi i primi segni della malattia. La prevenzione implica il rispetto delle seguenti regole:

  1. Fare educazione fisica e sport (uno stile di vita sedentario è dannoso per i vasi sanguigni).
  2. Mangia bene, includi nella dieta più cibi ricchi di vitamine A, C, E.
  3. Quando lavori sedentari, prova ad alzarti periodicamente, oltre a fare un semplice esercizio: solleva le gambe e piegale alla caviglia congiuntamente verso te stesso e lontano da te stesso.
  4. Scegli scarpe comode, non strette e rifiuta i tacchi alti.
  5. Utilizzare calze a compressione o collant per lunghi voli o viaggi in auto.
  6. Se si presenta l'opportunità, prova a sederti o sdraiarti, sollevando le gambe sopra il livello del cuore.
  7. Sciacquare i piedi con acqua fresca.
  8. Rifiuta di visitare bagni e saune, non fare bagni caldi, non esporre i piedi alla luce solare diretta.
  9. Non sedersi a gambe incrociate.

Conclusione

Se le vene iniziano a sporgere sulle gambe, è necessario contattare un flebologo il prima possibile. La diagnosi precoce e il trattamento precoce aiuteranno a prevenire la progressione della malattia, che molto spesso porta a gravi complicazioni: tromboflebite, flebite, trombosi.

Cosa fare se le vene delle gambe sporgono

La lunghezza totale di tutte le vene e i vasi del corpo umano è di circa 100 mila chilometri. Le vene rappresentano quasi 600 mila metri. L'intero sistema è progettato per spostare il sangue, saturo di anidride carbonica, al cuore. L'eccezione è la vena polmonare e la vena ombelicale nel feto..

Perché le vene sporgono nelle gambe

Il movimento del sangue in una direzione è fornito dalle valvole interne, dal polso venoso e dalla muscolatura delle pareti. Le pareti delle vene sono sottili, il che complica il movimento del sangue e provoca alcune malattie.

La struttura delle pareti venose è multistrato:

  • strato interno (endotelio);
  • connettivo;
  • muscolare;
  • tessuto connettivo.

Una delle malattie più comuni in cui le vene sporgono sulle gambe sono le vene varicose. In nessun caso dovresti considerare questo come un semplice difetto estetico. Le vene varicose sono una malattia grave causata da un malfunzionamento dell'intero sistema di vene e vasi sanguigni.

Con le vene varicose, le pareti dei vasi si indeboliscono, il che non può far fronte al flusso sanguigno.

Un ulteriore pericolo di questa malattia è il verificarsi di coaguli di sangue che impediscono il movimento del sangue..

I coaguli di sangue possono muoversi e causare il blocco della vena polmonare, che può essere fatale.

Se le vene sulle gambe sporgono (come nella foto), la malattia è già abbastanza avanzata e la prima cosa che deve essere fatta è contattare immediatamente uno specialista - flebologo. È possibile che ai primi segni della malattia non sia stata data importanza.

La pesantezza alle gambe e il dolore alla trazione ai polpacci sono spesso attribuiti alla stanchezza dopo lunghe passeggiate. In effetti, potrebbe essere un segnale che ci sono problemi circolatori..

Cause delle vene varicose

Ci sono molte ragioni per cui le vene delle gambe sporgono. Di seguito è riportato un elenco dei più comuni.

  1. I segni delle vene varicose compaiono durante la gravidanza nella metà delle donne. L'aumento del carico e le variazioni dei livelli ormonali sono la causa principale delle vene varicose durante la gravidanza.
  2. Eredità. Se i parenti soffrivano di vene varicose, il 70% della malattia si manifesta nella generazione successiva. In questo caso, è consigliabile adottare misure preventive per evitare problemi..
  3. I disturbi metabolici portano alla distruzione delle pareti delle vene, indebolendole così. L'elasticità è persa. Le vene diventano fragili e fragili. Compaiono curvature e brutti nodi, che sporgono principalmente nel polpaccio e sulla parte anteriore della parte inferiore della gamba.
  4. Le cattive abitudini (alcol e fumo) aggravano la malattia. I medici considerano questo motivo uno dei più pericolosi. Secondo le statistiche, i fumatori aumentano del 45% il rischio di gonfiore alle vene..
  5. Le vene sporgono sulle gambe e in caso di sovrappeso. L'aumento dello stress sulle gambe quando si cammina e la necessità di pompare più sangue interrompe la circolazione.
  6. L'attività fisica legata allo stile di vita o al lavoro può essere la causa delle vene varicose. Il gruppo di rischio comprende venditori, insegnanti, traslochi e altre professioni in cui si trascorre troppo tempo in piedi.
  7. Stile di vita passivo. Il motivo per cui le vene iniziano a gonfiarsi sulle gambe potrebbe anche essere il frequente bisogno di essere in una posizione scomoda. Il lavoro sedentario pizzica vene e vasi sanguigni nella zona della coscia, provocando la stasi del sangue.

Negli ultimi decenni, i casi di vene varicose sono aumentati nei residenti delle grandi città. L'inquinamento atmosferico, le impurità tossiche nell'acqua e altri fattori inquinanti dell'atmosfera hanno un forte effetto negativo sullo stato delle vene, dei vasi sanguigni e dell'intero sistema circolatorio.

Caratteristiche delle vene varicose negli uomini

Fino a poco tempo, principalmente le donne soffrivano di vene varicose, questo è dovuto a frequenti cambiamenti ormonali nel corpo. Tuttavia, negli uomini, le vene dei piedi e dei polpacci sono sempre più prominenti..

Gli uomini prestano meno attenzione a un difetto estetico sotto forma di vene sporgenti nelle gambe. Pertanto, si rivolgono ai medici quando la malattia inizia a causare problemi. A differenza delle vene varicose nelle donne, le vene varicose maschili sono pericolose per la loro diffusione alle vene nell'area genitale.

Secondo le statistiche, quasi il 25% degli uomini dopo i 40 anni soffre di questa malattia..

E per quasi la metà di coloro che hanno presentato domanda, è troppo trascurato..

Il varicocele (o vene varicose del testicolo), così come le vene varicose del pene, differiscono da questa malattia sulle gambe per il dolore e le difficoltà nel trattamento. La maggior parte dei casi richiede un intervento chirurgico.

Cosa fare se le vene delle gambe sporgono

Se le vene blu e spesse hanno iniziato a comparire sulle gambe, è urgente consultare uno specialista per un consiglio. Il medico determinerà il grado della malattia e la possibilità di un trattamento farmacologico. In alcuni casi, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.

Per il trattamento delle vene varicose vengono utilizzati venotonici e fluidificanti del sangue (anticoagulanti).

La venotonica ha un effetto rinforzante su vene e vasi sanguigni. Tonificano le pareti e contribuiscono alla normalizzazione delle valvole, stabilizzano la pressione all'interno delle vene. Alleviare l'infiammazione e l'edema dei tessuti. Le medicine più popolari sono:

  • Detralex - compresse a base di diosmina ed esperidina;
  • Flebodia, il cui componente attivo è la diosmina;
  • Troxevasin a base di troxerutina, disponibile sotto forma di capsule e agenti per uso esterno.

L'enorme quantità di vene anti-varicose rende difficile fare una scelta indipendente. Il flebologo selezionerà i farmaci giusti che aiuteranno ad alleviare i sintomi delle vene varicose e migliorare le condizioni generali del sistema circolatorio.

Il gruppo di anticoagulanti utilizzati per stabilizzare la circolazione sanguigna comprende medicinali e preparati a base di piante medicinali.

L'eparina è spesso usata come ingrediente attivo. Si trova in compresse, iniezioni e unguenti.

I farmaci si dividono in eparine dirette e indirette.

Se il primo di essi inibisce l'effetto di fattori che aumentano la coagulazione del sangue all'interno dei tessuti e del plasma, quest'ultimo ha un effetto debole.

Anticoagulanti diretti:

  • Fraxiparine;
  • Clexane;
  • Troparin.

Anticoagulanti locali:

Non dimenticare che i farmaci hanno effetti collaterali e controindicazioni. Pertanto, devono essere selezionati dopo aver consultato uno specialista..

Trattamenti alternativi

La medicina moderna può offrire una soluzione completa al problema. Nel suo arsenale ci sono mezzi meno traumatici della correzione chirurgica della patologia.

Coagulazione laser

La coagulazione laser viene eseguita utilizzando l'anestesia locale. Attraverso una puntura minima, viene inserito uno speciale LED, che agisce sull'emoglobina, aumentando la temperatura in una zona limitata. Ha luogo il processo di adesione dei muri distrutti.

Il periodo di riabilitazione dopo tale operazione non è richiesto. Il paziente può vedere immediatamente risultati positivi.

Scleroterapia

La scleroterapia viene eseguita iniettando una soluzione speciale che irrita l'interno del vaso. Allo stesso tempo, le pareti sono compattate, l'elasticità aumenta..

La scleroterapia viene talvolta eseguita per ottenere un effetto cosmetico in presenza di vene varicose e vene sporgenti con vene varicose. Ma le principali indicazioni per l'uso di questo metodo sono pesantezza e gonfiore alle gambe, manifestazioni convulsive e bruciore alle vene..

Il numero di iniezioni e il tempo della procedura dipendono dal grado di coinvolgimento venoso. Nessuna anestesia è richiesta a causa dell'assoluta indolore dell'operazione. Il paziente può lasciare l'ospedale quasi immediatamente. Come effetto collaterale della scleroterapia, potrebbero esserci piccoli lividi nei siti di iniezione. In rari casi, la procedura è complicata da un processo infiammatorio e dalla comparsa di coaguli di sangue sotto forma di coaguli di sangue..

Prevenzione e cure domiciliari

Come rimedi casalinghi, puoi usare tisane medicinali e bagni delle loro erbe e oli essenziali..

  1. Il Melilotus officinalis è noto da tempo come una pianta unica in grado di fluidificare il sangue. L'erba essiccata di questa pianta può essere aggiunta al tè e presa come misura preventiva..
  2. Il succo di barbabietola e i suoi piatti aiutano a purificare il sangue dai componenti tossici e ad aumentare l'emoglobina.
  3. Bagni caldi con infuso di foglie di betulla, oli essenziali di ortica, menta, geranio, limone e rosmarino hanno un effetto lenitivo e alleviano il gonfiore.

I rimedi casalinghi per le vene varicose sono usati solo a scopo profilattico o come trattamento aggiuntivo.

Conclusione

Come ogni altra malattia, le vene varicose vengono trattate con maggiore successo nelle prime fasi dello sviluppo. Se c'è una predisposizione oi primi segni della malattia compaiono sotto forma di pesantezza alle gambe e comparsa di gonfiore, allora devi prima cambiare il tuo stile di vita.

Rifiuto completo delle cattive abitudini, aggiustamenti dietetici per includere cibi a base vegetale, passeggiate regolari all'aria aperta e l'esercizio fisico aiuteranno a evitare problemi alle vene.

Da cui sono fortemente visibili le vene sulle gambe

Diverse malattie vascolari sono abbastanza comuni oggi. Molti di loro sono in grado di rovinare l'aspetto delle gambe oltre il riconoscimento, riducendo contemporaneamente la qualità della vita umana..

Tali manifestazioni non sono solo di natura cosmetica, ma rappresentano anche una minaccia per la salute umana. Pertanto, ulteriormente parleremo di cosa fare se escono le vene sulle gambe, perché questo accade e come affrontarlo.

Cause di vene gonfie

Poche persone prestano attenzione e in generale prendono sul serio certe sensazioni di disagio alle gambe, pesantezza, stanchezza. Di norma, tutti questi sentimenti sono percepiti come le conseguenze di una giornata lavorativa lunga e stressante..

Ma quando le vene sulle gambe diventano fortemente visibili, allora la domanda su cosa fare diventa la più ardente per una persona che ha scoperto tali cambiamenti.

Prima di prendere qualsiasi misura, è necessario prima comprendere il meccanismo di sviluppo di un tale fenomeno patologico e determinare anche le cause del suo verificarsi.

Riferimento. Il metodo di trattamento viene selezionato solo dopo aver chiarito la causa del processo patologico e determinato la gravità del suo decorso.

I vasi sporgenti prominenti sulla superficie della pelle sono il risultato di una circolazione sanguigna impropria negli arti inferiori. Ciò porta a una congestione e un aumento della pressione, con cui le vene non sono più in grado di far fronte..

Sotto questa influenza, i vasi iniziano a deformarsi, ad allungarsi e alla fine appaiono sotto la pelle come bande cianotiche..

Successivamente, considereremo in dettaglio perché escono le vene sulle gambe. Toccheremo non solo le malattie, ma anche i fattori che provocano lo sviluppo di un tale fenomeno..

Malattie

Chiedendo perché le vene sulle gambe si sono gonfiate, quasi tutti sanno già latentemente la risposta.

In 9 casi su 10 viene diagnosticata questa patologia, caratterizzata da vasodilatazione e insufficienza del sistema valvolare..

Inoltre, una violazione del flusso sanguigno nei vasi può indicare il verificarsi delle seguenti patologie:

  • tromboflebite - una lesione infiammatoria delle pareti venose con formazione di coaguli in esse;
  • flebite - infiammazione acuta o cronica delle pareti dei vasi superficiali o profondi;
  • insufficienza venosa cronica - un cambiamento nel deflusso venoso, che è cronico. Solo i vasi superficiali sono interessati.
  • sindrome postflebitica - una combinazione di sintomi di insufficienza venosa cronica con danni alle vene profonde delle estremità.

Ciascuna di queste malattie rappresenta una potenziale minaccia non solo per la salute e la vita umana..

Pertanto, non dovresti riflettere e cercare freneticamente su Internet, cosa fare se escono le vene sulle gambe.

L'unica decisione corretta in questo caso è visitare uno specialista - flebologo, che può fornire assistenza qualificata.

Fattori provocatori

Una vena sulla gamba è gonfia e fa male: cosa fare? In questo caso, oltre a visitare un medico, dovresti riconsiderare il tuo solito stile di vita..

Oltre alle patologie, si possono identificare alcuni fattori che provocano la comparsa di vene sporgenti sulla pelle..

Quindi, le seguenti circostanze possono essere condizioni favorevoli per lo sviluppo di questo fenomeno patologico:

  1. Stile di vita sedentario.
  2. Stress, tensione nervosa.
  3. Periodo di gravidanza.
  4. Danno meccanico.
  5. Sovrappeso.
  6. Specificità del lavoro associata alla permanenza costante in una posizione (seduto, in piedi).
  7. Costante attività fisica intensa (traslochi, atleti professionisti).
  8. Cattive abitudini.
  9. Vestiti stretti, scarpe col tacco alto.
  10. Interruzioni del sistema ormonale o endocrino.

Tutti insieme e ogni fattore individualmente possono essere un prerequisito per la comparsa di vasi venosi visivamente evidenti..

Sintomi associati

Sullo sfondo di grandi vene nelle gambe, la condizione patologica può essere caratterizzata da sintomi concomitanti, che sono espressi nei seguenti segni:

  • gravità;
  • affaticabilità veloce;
  • dolore;
  • bruciore;
  • convulsioni;
  • rigonfiamento;
  • pelle secca;
  • prurito;
  • pallore, arrossamento o cianosi della pelle (a seconda del tipo di patologia).
  • Alcuni sintomi possono verificarsi anche prima delle manifestazioni visive, ma dopo il gonfiore tutti i sintomi diventano più pronunciati.

Se una vena della gamba è infiammata (cosa fare in questo caso, prenderemo in considerazione ulteriormente) e, inoltre, si osservano ulteriori sintomi, dovresti visitare un medico.

Non dovresti esitare, perché nella fase iniziale la patologia viene trattata con metodi conservativi, mentre nelle fasi successive è richiesto un intervento chirurgico.

Trattamento della malattia

E se le vene delle gambe diventassero visibili? Con questa domanda, dovresti andare immediatamente dal dottore..

Riferimento. È molto importante fare una diagnosi e iniziare un trattamento tempestivo per fermare la progressione della malattia..

Fondamentalmente, tutti i tipi di queste malattie sono associati a un flusso sanguigno improprio, il che significa che le tattiche di trattamento saranno simili. La terapia è una combinazione di varie tecniche volte a migliorare la condizione.

Con piccole modifiche, è sufficiente eseguire un trattamento conservativo volto a migliorare le condizioni del paziente. Nelle fasi successive dello sviluppo, è necessario un intervento chirurgico.

Il corso sui farmaci di solito include i seguenti tipi di farmaci:

  • antinfiammatorio;
  • flebotonica;
  • anticoagulanti;
  • agenti antipiastrinici;
  • antistaminici.

Oltre agli agenti sistemici, vengono prescritti agenti topici. Una varietà di unguenti, gel, creme, cosa può essere usato per spalmare le vene sulle gambe, un numero abbastanza elevato.

Questi fondi sono in grado non solo di sbarazzarsi dei vasi sporgenti, ma anche di aiutare a fermare la malattia. Inoltre, affrontano bene i sintomi, alleviando le condizioni del paziente..

I rimedi più efficaci includono:

  1. "Troxevasin".
  2. Unguento eparina.
  3. "Venolgon 911".
  4. "Antistax".
  5. "Hepotrambin".
  6. "Thrombocid".

Oltre ad assumere farmaci, il paziente deve riconsiderare il proprio stile di vita e seguire alcune regole:

  • regolare la nutrizione;
  • indossare biancheria intima a compressione;
  • eseguire un'attività fisica fattibile;
  • assicurati di abbandonare le cattive abitudini.

Se le vene compaiono sulle gambe e non si prestano più alla terapia con metodi conservativi, lo specialista prescrive un'operazione.

L'operazione può essere eseguita utilizzando la metodica classica (flebectomia) oppure utilizzando tecnologie mininvasive (scleroterapia, coagulazione laser, ecc.).

Prevenzione

Affinché le vene non escano sulla gamba, ma siano al loro posto, è imperativo impegnarsi nella prevenzione.

Ciò è di particolare rilevanza per quelle persone nella cui vita ci sono alcuni fattori provocatori. Soprattutto se non c'è modo di eliminarli per determinati motivi (ad esempio, lavoro sedentario).

Le principali misure preventive in questo caso includono:

  • smettere di fumare e alcol;
  • dimentica l'abitudine di incrociare le gambe;
  • camminare regolarmente;
  • hobby per qualsiasi tipo di sport (nuoto e ciclismo sono i benvenuti);
  • rifiuto di visitare il bagno;
  • scelta di scarpe comode;
  • organizzare una doccia di contrasto per i piedi;
  • inizia a mangiare bene;
  • la sera, cerca di sdraiarti per un po 'in modo che le gambe siano leggermente sollevate.

Tali semplici regole aiuteranno a preservare la bellezza delle tue gambe ed eviteranno varie condizioni patologiche associate al sistema vascolare..

Conclusione

Le malattie vascolari non sono solo spiacevoli nelle loro manifestazioni esterne, ma anche varie complicazioni abbastanza pericolose.

Pertanto, se una vena della gamba è gonfiata, in questo caso non dovresti fare qualcosa da solo. Dovresti consultare immediatamente un medico.


Articolo Successivo
Dilatazione delle camere cardiache: sintomi, diagnosi e trattamento