Mancanza di respiro quando si cammina e si fa esercizio


La mancanza di respiro quando si cammina è abbastanza comune. Si verifica in risposta a una maggiore attività fisica. Se i carichi sono molto intensi, la comparsa di mancanza di respiro può essere considerata una variante normale. Nel caso in cui una persona abbia difficoltà a respirare anche quando cammina a un ritmo normale, questa è una condizione patologica.

La mancanza di respiro non si verifica sempre nelle persone anziane, spesso preoccupa giovani donne e uomini. Non dovresti ignorare i sintomi della dispnea (come i medici chiamano mancanza di respiro), specialmente quando questo fenomeno si sviluppa in giovane età e non ha una ragione apparente.

Cause di mancanza di respiro durante la deambulazione e l'attività fisica

In alcuni casi, la mancanza di respiro sarà considerata un fenomeno fisiologico. La parola "fisiologico" o "sicuro" indica la normale reazione del corpo in risposta a una maggiore attività fisica.

Le ragioni di questa mancanza di respiro:

Correre veloce, fare esercizio, allenarsi in palestra, nuotare.

Salire a un'altezza rapida, come salire le scale.

Fare un duro lavoro fisico.

Paura, stress o stress emotivo con esperienza.

La causa della mancanza di respiro che si verifica in una persona durante l'esercizio può essere la sua mancanza di allenamento. Se prima non faceva sport e improvvisamente ha iniziato a eseguire esercizi pesanti, la mancanza di respiro in questo caso sarà un meccanismo compensatorio che avvia il corpo. Ha lo scopo di consentire a organi e sistemi di adattarsi a nuove circostanze senza soffrire di carenza di ossigeno..

A volte, la mancanza di respiro può verificarsi in una persona sana durante l'attività fisica, a condizione che abbia mangiato di recente. Gli esperti raccomandano di aspettare almeno 1,5 ore dopo aver mangiato. Solo dopo questo tempo puoi iniziare l'allenamento. Il fatto è che il corpo ha bisogno di energia per sciogliere il grumo di cibo. Il sangue scorre nello stomaco, pancreas, fegato, intestino. Se in questo momento una persona inizia a muoversi vigorosamente, l'afflusso di sangue ai polmoni aumenterà, ma non del tutto, il che può provocare mancanza di respiro.

La mancanza di respiro fisiologica non segue sempre una persona. Man mano che il corpo viene allenato, diventerà sempre meno intenso e poi si fermerà completamente..

La mancanza di respiro, che si verifica durante la deambulazione e l'attività fisica, non è sempre una variante della norma. In alcuni casi, può avere una base patologica..

Malattie e disturbi che possono portare a mancanza di respiro:

Infezioni accompagnate da intossicazione del corpo, aumento della temperatura corporea.

Malattie del sangue (anemia), tumori cancerosi del cervello o del sistema respiratorio, disturbi metabolici.

Sovrappeso,

Danni al sistema nervoso.

Malattie del cuore e dei vasi sanguigni. Ciò include eventuali patologie che sono accompagnate dallo sviluppo di insufficienza cardiaca..

Malattie dell'apparato respiratorio: bronchite, polmonite, asma bronchiale, BPCO, ecc..

Malattie del sistema endocrino. A questo proposito, la tireotossicosi e il diabete mellito sono pericolosi..

A seconda della patologia che ha innescato l'insorgenza della mancanza di respiro, sarà accompagnata da altri sintomi..

Mancanza di respiro quando si cammina in donne in gravidanza

Nelle giovani donne, a causa della gravidanza può verificarsi mancanza di respiro con maggiore attività fisica. A partire dalla fine del secondo trimestre, oltre il 60% di tutte le future mamme nota che camminare a passo veloce porta a difficoltà respiratorie. Più lungo è il periodo, più significativo sarà il disagio.

Di regola, questa condizione non è patologica (a condizione che la mancanza di respiro non sia intensa e passi rapidamente). È associato a un aumento del carico sul corpo, poiché deve fornire ossigeno non solo alla donna, ma anche al bambino. Il sistema respiratorio non ha il tempo di adattarsi, quindi, in condizioni di maggiore attività fisica, si verifica mancanza di respiro.

La gravità della mancanza di respiro

Esistono cinque gradi di gravità della mancanza di respiro, a seconda delle sue manifestazioni:

Zero grado di mancanza di respiro. Si verifica solo dopo che il corpo ha subito una seria attività fisica..

Lieve mancanza di respiro. Appare dopo aver camminato velocemente, dopo aver scalato un'altezza.

Grado medio. Tale mancanza di respiro si verifica più spesso, costringe la persona a rallentare il ritmo del cammino. Una persona non può camminare a ritmo sostenuto per molto tempo.

Grave mancanza di respiro si verifica dopo pochi minuti di cammino. Ogni 100 metri circa una persona fa delle soste forzate per "prendere fiato". È difficile per queste persone salire più in alto di una scala..

La mancanza di respiro molto grave segue una persona a riposo. Inizia ad avere difficoltà a respirare anche dopo una minima attività fisica..

Sintomi di mancanza di respiro

La mancanza di respiro è una sensazione di mancanza d'aria, in relazione alla quale una persona sente il bisogno di aumentare la respirazione. Le persone esteriormente assolutamente sane presentano spesso lamentele di mancanza di respiro. Se si preoccupa continuamente, ha senso sottoporsi a un esame completo..

Una persona sana non presta attenzione al proprio respiro. La sua frequenza può aumentare con l'attività fisica dosata, ad esempio quando si salgono le scale. Tuttavia, questo non dà alla persona alcuna ansia o disagio. Dopo pochi minuti tutto è tornato alla normalità. Se una persona è sana, il suo NPV al minuto varia tra 14-22. Questi numeri sono leggermente diversi durante l'infanzia..

La mancanza di respiro patologico può essere presente su base continuativa o verificarsi durante un'esacerbazione della malattia sottostante.

I sintomi più comuni di mancanza di respiro includono:

Oppressione al petto.

Difficoltà a inspirare ed espirare.

Pressione e dolore nella zona del torace.

Carenza di ossigeno e vertigini.

Incapacità di respirare profondamente.

Nei casi più gravi, la mancanza di respiro può provocare un attacco di soffocamento.

Con mancanza di respiro patologica nella maggior parte dei pazienti, le labbra diventano blu, la sudorazione aumenta e la pelle diventa pallida. Con una malattia cardiaca, una persona ha dolori al petto, sente un battito cardiaco irregolare. La dispnea peggiora quando si è sdraiati e migliora quando si è seduti..

Dispnea espiratoria e inspiratoria

Quando si cammina, una persona può sperimentare dispnea sia espiratoria che inspiratoria. Nel primo caso, una persona ha difficoltà a espirare, poiché le pareti dei bronchi subiscono determinati cambiamenti o spasmi. La dispnea espiratoria può accompagnare asma bronchiale, bronchite ostruttiva, enfisema e altri processi patologici nel sistema respiratorio.

Con mancanza di respiro inspiratorio, è difficile per il paziente inspirare. Pneumosclerosi, tubercolosi, escrescenze cancerose, asma bronchiale, patologie laringee, ecc., Possono provocare l'insorgenza di questo sintomo patologico..

In alcuni casi, la mancanza di respiro può essere mista quando una persona ha difficoltà non solo durante l'inalazione, ma anche durante l'espirazione..

Diagnostica

Prima di iniziare il trattamento, è necessario scoprire le cause della mancanza di respiro. Il paziente deve descrivere la sua condizione nel modo più dettagliato possibile, specificando che la mancanza di respiro lo preoccupa solo durante la deambulazione o l'attività fisica.

Il medico esaminerà il paziente e prescriverà le seguenti procedure diagnostiche:

Radiografia del torace.

Tomografia interna.

Donazione di sangue per analisi generali e biochimiche.

A seconda dei dati ricevuti, il medico potrà effettuare la diagnosi corretta e prescrivere un trattamento.

Trattamento

La prima cosa da fare quando si verifica mancanza di respiro durante la camminata o l'attività fisica è fermarsi e smettere di caricare il corpo. Il riposo tempestivo previene l'ipossia tissutale e previene lo sviluppo di gravi conseguenze. Se, 10-15 minuti dopo la cessazione dei movimenti intensi, la respirazione non torna alla normalità, è necessario chiamare un'ambulanza.

Sarà possibile sbarazzarsi della mancanza di respiro patologica che si verifica durante una maggiore attività fisica solo se il trattamento è finalizzato all'eliminazione della malattia sottostante.

Il compito principale che il paziente deve affrontare durante un attacco di mancanza di respiro è garantire la normale ventilazione. Ciò sarà facilitato smettendo di fumare, usando maschere quando si lavora in industrie pericolose, aumentando l'attività fisica, frequenti passeggiate all'aria aperta.

Le principali aree di trattamento possono essere le seguenti:

Se la mancanza di respiro è il risultato di un'infiammazione del sistema respiratorio, è necessario eliminare il fulcro dell'infezione in esso.

Le patologie cardiache richiedono la somministrazione di farmaci volti a migliorare il funzionamento del muscolo cardiaco. Il paziente deve assumere vitamine e minerali..

Per aumentare l'immunità, vengono prescritti immunomodulatori.

Per evitare che il muco si secchi negli organi respiratori, è necessario bere abbastanza acqua. L'acqua minerale alcalina sarà utile.

Per rimuovere l'intossicazione dal corpo, è necessaria la somministrazione endovenosa di hemodez, soluzione salina, reopoliglucina e altri composti.

La mancanza di respiro si verifica spesso sullo sfondo del broncospasmo. Per rilassarli, possono essere utilizzati farmaci come Salbutamolo, Fenoterolo, Terbutalina, Atrovent, Berodual. Molti di loro sono usati come soluzioni per l'inalazione.

Nei casi più gravi viene eseguita l'ossigenoterapia. Migliora la qualità della vita dei pazienti con cancro ai polmoni, fibrosi polmonare e insufficienza cardiaca.

Puoi far fronte in modo indipendente alla mancanza di respiro e aumentare la tua resistenza con l'aiuto di esercizi di respirazione.

La tecnica per la sua implementazione è semplice:

L'aria viene espirata attraverso la bocca e inalata attraverso il naso. L'espirazione dovrebbe essere forte. A questo punto, l'addome viene tirato in dentro, il respiro viene trattenuto e il conteggio va fino a 10. L'esercizio è meglio farlo stando seduti..

È necessario sedersi comodamente, piegare le braccia e allargare i palmi, alzandoli. Quindi stringono le mani a pugno e inspirano 8 volte, con respiri brevi. Quindi le mani vengono abbassate ed espirate. Devi ripetere l'esercizio 20 volte..

L'esercizio viene eseguito stando seduti su una sedia. Le gambe sono unite, la schiena è raddrizzata. Le mani sono posizionate sulle costole inferiori e fanno un respiro lento. Allo stesso tempo, la testa e le spalle vengono abbassate. Quindi tornano alla posizione di partenza e ripetono l'esercizio..

Eseguendo regolarmente esercizi di respirazione, puoi allenare il tuo corpo e gli attacchi di respiro corto ti daranno fastidio molto meno spesso.

Video: sulla cosa più importante "aritmia e mancanza di respiro durante lo sforzo fisico"

Prevenzione

Per non soffrire di mancanza di respiro, è meglio fare attenzione in anticipo per prevenirne il verificarsi..

Questo può essere fatto utilizzando le seguenti misure preventive:

Evita lo stress e l'eccessiva tensione nervosa.

Rifiutare dalle cattive abitudini. Ciò riguarda principalmente il fumo..

Conduci uno stile di vita sano con un'attività fisica regolare. Allo stesso tempo, la formazione dovrebbe essere fattibile per una persona. È necessario aumentare il loro ritmo lentamente e sistematicamente.

Dovresti trascorrere più tempo possibile all'aria aperta. Va bene se una persona non si limita a sedersi su una panchina, ma fa delle passeggiate.

Durante il sonno, l'aria nell'appartamento dovrebbe essere fresca e umida..

Se una persona soffre di patologie cardiache, allora devi dormire con una testiera rialzata.

Il trattamento di patologie cardiache, respiratorie, endocrine e di altro tipo dovrebbe essere tempestivo.

Se si verifica mancanza di respiro patologico, anche con una camminata moderata, è necessario contattare immediatamente un medico e scoprirne la natura.

La mancanza di respiro è una sensazione di mancanza di respiro, accompagnata da pressione al petto e aumento della respirazione. La persona con mancanza di respiro cerca di fare un respiro profondo. La mancanza di respiro può essere acuta o cronica. Inoltre, questa condizione è chiamata dispnea. Normalmente, quando una persona sta riposando, non presta attenzione al suo respiro. Man mano che aumenti.

L'insufficienza cardiaca è una serie di disturbi basati sulla bassa contrattilità del muscolo cardiaco. C'è un'idea sbagliata che l'insufficienza cardiaca sia una condizione cardiaca, ma non lo è. L'insufficienza cardiaca è una condizione del corpo in cui la capacità contrattile.

L'asma è una malattia cronica, la base di questo disturbo è l'infiammazione non infettiva delle vie aeree. Fattori irritanti sia esterni che interni contribuiscono allo sviluppo dell'asma bronchiale. Un certo numero di fattori esterni include vari.

L'infarto miocardico è al centro della necrosi ischemica del muscolo cardiaco, che si forma a causa di disturbi acuti della circolazione coronarica. Questa condizione comporta una minaccia diretta per la vita, quindi richiede il ricovero urgente di una persona nell'unità di terapia intensiva del dipartimento di cardiologia..

Le principali cause di mancanza di respiro

La mancanza di respiro è chiamata disturbi respiratori (ritmo, frequenza, profondità), in cui una persona non ha abbastanza aria o ha difficoltà a respirare.

Succede con tanti disturbi: malattie dei polmoni, cuore, disturbi del sistema nervoso autonomo o, anemia. La respirazione con mancanza di respiro è frequente, ma inadeguata, perché la persona non è in grado di fare un respiro profondo e avverte senso di oppressione al petto ad ogni respiro.

La mancanza di respiro non è la diagnosi stessa, ma solo un indicatore (segno) di una malattia. Nelle malattie cardiache, la mancanza di respiro è un sintomo importante, di cui parleremo di seguito..

Cos'è?

La mancanza di respiro o la dispnea (disturbo respiratorio) possono essere accompagnate da disturbi respiratori oggettivi (profondità, frequenza, ritmo) o solo sensazioni soggettive.

Secondo la definizione dell'accademico B.E. Votchal, la mancanza di respiro è, prima di tutto, la sensazione di un paziente, che lo costringe a limitare l'attività fisica o ad aumentare la respirazione.

Se i disturbi respiratori non causano sensazioni, questo termine non viene utilizzato e possiamo solo parlare di valutare la natura della violazione, ovvero la respirazione è difficile, superficiale, irregolare, eccessivamente profonda e intensificata. Tuttavia, la sofferenza e la reazione psicologica del paziente non diventano meno reali da questo..

Attualmente è accettata la definizione di dispnea proposta dalla società toracica (seno) degli Stati Uniti. In accordo con esso, la mancanza di respiro è un riflesso della percezione soggettiva del paziente del disagio respiratorio e include varie sensazioni di qualità che variano in intensità. Il suo sviluppo può causare reazioni fisiologiche e comportamentali secondarie ed essere dovuto all'interazione di fattori psicologici, fisiologici, sociali e ambientali.

Classificazione

Se la mancanza di respiro si manifesta durante l'esercizio, questa è la norma. Tuttavia, se un sintomo viene rilevato in uno stato di calma, è necessario consultare un medico. Per determinare la possibile eziologia della mancanza di respiro, il medico deve determinarne il tipo.

I medici distinguono tre tipi di dispnea:

  1. Stanza ispiratrice. Si manifesta in un respiro difficile e si forma sulla base di una diminuzione dell'apertura nella laringe, nella trachea e nei bronchi. Tipico per infezioni respiratorie acute nei bambini, difterite laringea, lesioni pleuriche e lesioni che causano la compressione dei bronchi.
  2. Espiratorio. Rivelato in un paziente con una espirazione difficile. Il fattore provocante per lo sviluppo di questa forma della malattia è una diminuzione dell'apertura nei piccoli bronchi. Il sintomo si manifesta nell'enfisema e nella broncopneumopatia cronica ostruttiva.
  3. Misto. La dispnea mista grave viene diagnosticata con malattia polmonare avanzata e insufficienza cardiaca.

Gravità della dispnea

A seconda dell'intensità dei sintomi, la mancanza di respiro è:

  • Grado 1 - si verifica quando si salgono le scale o in salita, nonché durante la corsa;
  • 2 gravità: la mancanza di respiro costringe il paziente a rallentare rispetto al ritmo di una persona sana;
  • 3 gradi di gravità: il paziente è costretto a fermarsi costantemente per riprendere fiato;
  • 4 gradi di gravità: una sensazione di mancanza d'aria preoccupa il paziente anche a riposo.

Se i disturbi respiratori si verificano solo durante un esercizio fisico sufficientemente intenso, parlano di gravità zero.

Fiato corto

Le principali cause di mancanza di respiro possono essere suddivise in 4 gruppi:

  1. Insufficienza respiratoria;
  2. Insufficienza cardiaca;
  3. Sindrome da iperventilazione (con distonia neurocircolatoria e nevrosi);
  4. Disturbi metabolici;
  5. Anemia.

Diamo uno sguardo più da vicino a ciascuno di questi tipi..

Dispnea cardiaca

La dispnea cardiaca è mancanza di respiro che si sviluppa a causa di patologie cardiache.

Di regola, la dispnea cardiaca è cronica. La mancanza di respiro con malattie cardiache è uno dei sintomi più importanti. In alcuni casi, a seconda del tipo di mancanza di respiro, durata, attività fisica, dopo la quale compare, si può giudicare lo stadio dell'insufficienza cardiaca. Di solito è caratterizzato da dispnea inspiratoria e frequenti attacchi di dispnea parossistica (ricorrente) notturna.

Le cause più comuni di dispnea cardiaca includono:

  • insufficienza cardiaca;
  • sindrome coronarica acuta;
  • difetti cardiaci;
  • cardiomiopatia;
  • miocardite;
  • pericardite;
  • emopericardio, tamponamento cardiaco.

Insufficienza cardiaca

L'insufficienza cardiaca è una patologia in cui il cuore, per determinati motivi, non è in grado di pompare il volume di sangue necessario per il normale metabolismo e il funzionamento degli organi e dei sistemi corporei.

Nella maggior parte dei casi, l'insufficienza cardiaca si sviluppa con condizioni patologiche come:

  • ipertensione arteriosa;
  • Cardiopatia ischemica (malattia coronarica);
  • pericardite costrittiva (infiammazione del pericardio, accompagnata dal suo indurimento e contrazione cardiaca compromessa);
  • cardiomiopatia restrittiva (infiammazione del muscolo cardiaco con diminuzione della sua estensibilità);
  • ipertensione polmonare (aumento della pressione sanguigna nell'arteria polmonare);
  • bradicardia (diminuzione della frequenza cardiaca) o tachicardia (aumento della frequenza cardiaca) di varie eziologie;
  • difetti cardiaci.

Il meccanismo di sviluppo della mancanza di respiro nell'insufficienza cardiaca è associato a una ridotta espulsione del sangue, che porta alla malnutrizione dei tessuti cerebrali, nonché alla congestione nei polmoni, quando le condizioni di ventilazione peggiorano e lo scambio di gas è compromesso.

Nelle prime fasi dell'insufficienza cardiaca, la mancanza di respiro può essere assente. Inoltre, con la progressione della patologia, la mancanza di respiro appare con forte sforzo, con carichi leggeri e anche a riposo.

Difetti cardiaci

Le malattie cardiache sono un cambiamento patologico nelle strutture del cuore che porta a un flusso sanguigno alterato. Il flusso sanguigno è disturbato sia nel cerchio grande che in quello piccolo della circolazione sanguigna. I difetti cardiaci possono essere congeniti e acquisiti. Possono riguardare le seguenti strutture: valvole, setti, vasi, pareti. I difetti cardiaci congeniti compaiono come risultato di varie anomalie genetiche, infezioni intrauterine. I difetti cardiaci acquisiti possono verificarsi sullo sfondo di endocardite infettiva (infiammazione del rivestimento interno del cuore), reumatismi, sifilide.

I difetti cardiaci includono le seguenti patologie:

  • un difetto del setto interventricolare è una malattia cardiaca acquisita, che è caratterizzata dalla presenza di un difetto in alcune parti del setto interventricolare, che si trova tra i ventricoli destro e sinistro del cuore;
  • finestra ovale aperta - un difetto nel setto interatriale, che si verifica a causa del fatto che la finestra ovale non si chiude, che è coinvolta nella circolazione sanguigna del feto;
  • condotto arterioso aperto (botall), che nel periodo prenatale collega l'aorta con l'arteria polmonare e deve chiudersi durante il primo giorno di vita;
  • coartazione dell'aorta - un difetto cardiaco, che si manifesta con un restringimento del lume dell'aorta e richiede un intervento chirurgico cardiaco;
  • l'insufficienza delle valvole cardiache è un tipo di difetto cardiaco in cui è impossibile chiudere completamente le valvole del cuore e si verifica l'inversione del flusso sanguigno;
  • la stenosi delle valvole cardiache è caratterizzata da restringimento o fusione dei lembi delle valvole e interruzione del normale flusso sanguigno.

Diverse forme di malattie cardiache hanno manifestazioni specifiche, ma ci sono anche sintomi generali caratteristici dei difetti..

I sintomi che sono più comuni con i difetti cardiaci sono:

  • dispnea;
  • cianosi della pelle;
  • pallore della pelle;
  • perdita di conoscenza;
  • ritardo nello sviluppo fisico;
  • mal di testa.

Naturalmente, la sola conoscenza delle manifestazioni cliniche non è sufficiente per stabilire una diagnosi corretta. Ciò richiede i risultati di studi strumentali, ovvero ultrasuoni (ultrasuoni) del cuore, radiografie degli organi del torace, tomografia computerizzata, risonanza magnetica, ecc..

I difetti cardiaci sono malattie in cui la condizione può essere alleviata con l'aiuto di metodi terapeutici, ma può essere completamente curata solo con l'aiuto della chirurgia..

Sindrome coronarica acuta

La sindrome coronarica acuta è un gruppo di sintomi e segni che suggeriscono un infarto miocardico o un'angina pectoris instabile. L'infarto del miocardio è una malattia che si verifica a seguito di uno squilibrio tra la richiesta di ossigeno del miocardio e l'apporto di ossigeno, che si traduce in necrosi di una parte del miocardio. L'angina instabile è un'esacerbazione della malattia coronarica che può portare a infarto miocardico o morte improvvisa. Queste due condizioni sono combinate in un'unica sindrome a causa del meccanismo patogenetico generale e della difficoltà di diagnosi differenziale tra loro all'inizio. La sindrome coronarica acuta si verifica con aterosclerosi e trombosi delle arterie coronarie, che non possono fornire al miocardio la quantità richiesta di ossigeno.

I sintomi della sindrome coronarica acuta sono considerati:

  • dolore al petto, che può irradiarsi anche alla spalla sinistra, al braccio sinistro, alla mascella inferiore; il dolore di solito dura più di 10 minuti;
  • mancanza di respiro, sensazione di mancanza di respiro;
  • una sensazione di pesantezza al petto;
  • sbiancamento della pelle;
  • svenimento.

Per distinguere tra queste due malattie (infarto miocardico e angina instabile), è necessario un ECG (elettrocardiogramma), nonché la nomina di un esame del sangue per le troponine cardiache. Le troponine sono proteine ​​che si trovano in grandi quantità nel muscolo cardiaco e sono coinvolte nel processo di contrazione muscolare. Sono considerati marker (tratti distintivi) di malattie cardiache e in particolare di danno miocardico.

Pronto soccorso per i sintomi della sindrome coronarica acuta: nitroglicerina per via sublinguale (sotto la lingua), sbottonare indumenti stretti che stringono il petto, fornire aria fresca e chiamare un'ambulanza.

Cardiomiopatia

La cardiomiopatia è una malattia caratterizzata da un danno al cuore e si manifesta con ipertrofia (un aumento del volume delle cellule del muscolo cardiaco) o dilatazione (un aumento del volume delle camere cardiache).

Esistono due tipi di cardiomiopatie:

  • primario (idiopatico), la cui causa è sconosciuta, ma si presume che possa essere malattie autoimmuni, fattori infettivi (virus), fattori genetici e di altro tipo;
  • secondario, che appare sullo sfondo di varie malattie (ipertensione, intossicazione, malattia coronarica, amiloidosi e altre malattie).

Le manifestazioni cliniche della cardiomiopatia, di regola, non sono patognomoniche (specifiche solo per questa malattia). Tuttavia, i sintomi indicano la possibile presenza di malattie cardiache, motivo per cui i pazienti spesso vanno dal medico..

Le manifestazioni più comuni di cardiomiopatia sono considerate:

  • fiato corto;
  • tosse;
  • sbiancamento della pelle;
  • aumento della fatica;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • vertigini.

Il decorso progressivo della cardiomiopatia può portare a una serie di gravi complicazioni che minacciano la vita del paziente. Le complicanze più comuni delle cardiomiopatie sono l'infarto del miocardio, l'insufficienza cardiaca, le aritmie.

Pericardite

La pericardite è una lesione infiammatoria del pericardio (sacco). Le cause della pericardite sono simili a quelle della miocardite. La pericardite si manifesta con dolore toracico prolungato (che, a differenza della sindrome coronarica acuta, non scompare quando si assume nitroglicerina), febbre e grave mancanza di respiro. Con la pericardite, a causa di alterazioni infiammatorie nella cavità pericardica, possono formarsi aderenze, che possono quindi crescere insieme, il che complica significativamente il lavoro del cuore.

Con la pericardite, la mancanza di respiro si forma spesso in posizione orizzontale. La mancanza di respiro con la pericardite è un sintomo costante e non scompare fino a quando la causa dell'evento non viene eliminata.

Miocardite

La miocardite è una lesione del miocardio (muscolo cardiaco) di natura prevalentemente infiammatoria. I sintomi della miocardite sono mancanza di respiro, dolore al petto, vertigini, debolezza.

Tra le cause della miocardite ci sono:

  • Le infezioni batteriche e virali più spesso di altre cause causano miocardite infettiva. Gli agenti causali più comuni della malattia sono i virus, vale a dire il virus Coxsackie, il virus del morbillo, il virus della rosolia.
  • Reumatismi, in cui la miocardite è una delle manifestazioni principali.
  • Malattie sistemiche come il lupus eritematoso sistemico, la vasculite (infiammazione delle pareti dei vasi sanguigni) portano a danno miocardico.
  • L'assunzione di alcuni medicinali (antibiotici), vaccini, sieri può anche portare a miocardite.

La miocardite si manifesta solitamente con mancanza di respiro, affaticamento, debolezza, dolore al cuore. A volte la miocardite può essere asintomatica. Quindi la malattia può essere rilevata solo con l'aiuto di studi strumentali..
Al fine di prevenire l'insorgenza della miocardite, è necessario trattare tempestivamente le malattie infettive, riabilitare focolai cronici di infezioni (carie, tonsillite), prescrivere razionalmente farmaci, vaccini e sieri.

Tamponamento cardiaco

Il tamponamento cardiaco è una condizione patologica in cui il liquido si accumula nella cavità pericardica e l'emodinamica (movimento del sangue attraverso i vasi) è disturbata. Il fluido nella cavità pericardica comprime il cuore e limita i battiti cardiaci.

Il tamponamento cardiaco può manifestarsi sia in modo acuto (con trauma) che con malattie croniche (pericardite). Manifestato da una straziante mancanza di respiro, tachicardia e una diminuzione della pressione sanguigna. Il tamponamento cardiaco può causare insufficienza cardiaca acuta, shock. Questa patologia è molto pericolosa e può portare a una completa cessazione dell'attività cardiaca. Pertanto, un intervento medico tempestivo è della massima importanza. In caso di emergenza, vengono eseguite la puntura pericardica e la rimozione del fluido patologico.

Dispnea polmonare

La mancanza di respiro è un sintomo di quasi tutte le malattie dei polmoni e dei bronchi. Quando il tratto respiratorio è interessato, è associato alla difficoltà di passaggio dell'aria (in caso di inspirazione o espirazione). Nelle malattie polmonari, la mancanza di respiro si verifica a causa del fatto che l'ossigeno non può normalmente penetrare attraverso le pareti degli alveoli nel flusso sanguigno.

Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)

La BPCO è un termine generico che a volte viene confuso con la bronchite cronica, ma non è proprio la stessa cosa. Le malattie polmonari ostruttive croniche sono un gruppo indipendente di malattie che sono accompagnate da un restringimento del lume dei bronchi e si manifestano sotto forma di mancanza di respiro come sintomo principale.

La costante mancanza di respiro nella BPCO si verifica a causa del restringimento del lume delle vie aeree, che è causato dall'azione di sostanze nocive irritanti su di esse. Molto spesso, la malattia si manifesta nei forti fumatori e nelle persone impiegate in lavori pericolosi.

Nelle malattie polmonari ostruttive croniche, le seguenti caratteristiche sono caratteristiche:

  1. Il processo di restringimento dei bronchi è quasi irreversibile: può essere fermato e compensato con l'aiuto di farmaci, ma non può essere invertito.
  2. Il restringimento delle vie aeree e, di conseguenza, la mancanza di respiro, è in costante aumento.
  3. La mancanza di respiro è principalmente di natura espiratoria: sono colpiti piccoli bronchi e bronchioli. Pertanto, il paziente respira facilmente l'aria, ma la espira con difficoltà..
  4. La mancanza di respiro in questi pazienti è combinata con una tosse umida, durante la quale l'espettorato esce.

Se la mancanza di respiro è cronica e vi è il sospetto di BPCO, il terapista o il pneumologo prescrive un esame per il paziente, che include spirografia (valutazione della funzione respiratoria dei polmoni), radiografia del torace nelle proiezioni frontali e laterali e esame dell'espettorato.

Il trattamento della mancanza di respiro nella BPCO è difficile e richiede tempo. La malattia spesso porta alla disabilità e alla disabilità del paziente.

Bronchite

La mancanza di respiro è un sintomo caratteristico della bronchite, un'infezione infiammatoria dei bronchi. L'infiammazione può essere localizzata in un grande bronco, in quelli più piccoli e nei bronchioli, che passano direttamente nel tessuto polmonare (la malattia è chiamata bronchiolite).

La dispnea si verifica nella bronchite ostruttiva acuta e cronica. Il decorso ei sintomi di queste forme della malattia differiscono:

  1. La bronchite acuta ha tutti i segni di una malattia infettiva acuta. La temperatura corporea del paziente aumenta, c'è un naso che cola, mal di gola, tosse secca o umida, violazione delle condizioni generali. Il trattamento della mancanza di respiro con la bronchite prevede la nomina di farmaci antivirali e antibatterici, espettoranti, broncodilatatori (espandendo il lume dei bronchi).
  2. La bronchite cronica può portare a mancanza di respiro persistente o ai suoi episodi sotto forma di esacerbazioni. Questa malattia non è sempre causata da infezioni: è causata da un'irritazione prolungata dell'albero bronchiale con vari allergeni e sostanze chimiche nocive, fumo di tabacco. Il trattamento della bronchite cronica è solitamente a lungo termine.

Nella bronchite ostruttiva, la difficoltà di espirazione (dispnea espiratoria) è più comune. Ciò è causato da tre gruppi di motivi che il medico sta cercando di combattere durante il trattamento:

  • il rilascio di una grande quantità di muco viscoso: gli espettoranti aiutano a tirarlo fuori;
  • una reazione infiammatoria, a seguito della quale la parete del bronco si gonfia, restringendo il suo lume: questa condizione viene combattuta con l'aiuto di antinfiammatori,
  • farmaci antivirali e antimicrobici;
  • spasmo dei muscoli che compongono la parete bronchiale: contro questa condizione il medico prescrive broncodilatatori e farmaci antiallergici.

Polmonite

La polmonite è una malattia infettiva in cui si sviluppa un processo infiammatorio nel tessuto polmonare. Si verificano mancanza di respiro e altri sintomi, la cui gravità dipende dall'agente patogeno, dall'entità della lesione, dal coinvolgimento di uno o entrambi i polmoni nel processo.

La mancanza di respiro con la polmonite è combinata con altri sintomi:

  1. Di solito, la malattia inizia con un forte aumento della temperatura. Sembra una grave infezione virale respiratoria. Il paziente avverte un deterioramento delle condizioni generali.
  2. C'è una forte tosse, che porta al rilascio di una grande quantità di pus.
  3. La mancanza di respiro con la polmonite si nota fin dall'inizio della malattia, è di natura mista, cioè il paziente ha difficoltà a respirare dentro e fuori.
  4. Colore della pelle pallido, a volte grigio-bluastro.
  5. Dolore al petto, specialmente nel luogo in cui si trova il focus patologico.
  6. Nei casi più gravi, la polmonite è spesso complicata da insufficienza cardiaca, che porta ad un aumento della mancanza di respiro e alla comparsa di altri sintomi caratteristici.

Se si verifica una grave mancanza di respiro, tosse e altri sintomi di polmonite, è necessario consultare un medico il prima possibile. Se il trattamento non viene avviato nelle prime 8 ore, la prognosi per il paziente si sta notevolmente deteriorando, fino alla possibilità di morte. Il principale metodo diagnostico per la mancanza di respiro causata dalla polmonite è la RX torace. Sono prescritti farmaci antibatterici e altri.

Tumore polmonare

Il cancro del polmone è un tumore maligno che è asintomatico nelle prime fasi. All'inizio, il processo può essere rilevato solo per caso, durante una radiografia o una fluorografia. Successivamente, quando la neoplasia maligna raggiunge una dimensione sufficientemente grande, si verificano mancanza di respiro e altri sintomi:

  1. Tosse hacking frequente, che infastidisce il paziente quasi costantemente. In questo caso, l'espettorato esce in quantità molto piccole.
  2. L'emottisi è uno dei sintomi più comuni del cancro ai polmoni e della tubercolosi..
  3. Il dolore toracico si unisce alla mancanza di respiro e ad altri sintomi se il tumore cresce al di fuori dei polmoni e colpisce la parete toracica.
  4. Violazione delle condizioni generali del paziente, debolezza, letargia, perdita di peso e esaurimento completo.
  5. I tumori polmonari spesso metastatizzano ai linfonodi, ai nervi, agli organi interni, alle costole, allo sterno e alla colonna vertebrale. In questo caso, compaiono ulteriori sintomi e reclami..

La diagnosi delle cause della mancanza di respiro nei tumori maligni nelle prime fasi è abbastanza difficile. I metodi più informativi sono radiografia, tomografia computerizzata, esame dei marcatori tumorali nel sangue (sostanze speciali che si formano nel corpo in presenza di un tumore), esame citologico dell'espettorato, broncoscopia.

Il trattamento può includere chirurgia, citostatici, radioterapia e altri metodi più moderni..

Asma

L'asma bronchiale è una malattia allergica in cui c'è un processo infiammatorio nei bronchi, accompagnato da spasmi delle loro pareti e sviluppo di mancanza di respiro. Questa patologia è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  1. La mancanza di respiro nell'asma bronchiale si sviluppa sempre sotto forma di attacchi. Allo stesso tempo, è facile per il paziente inspirare aria ed è molto difficile espirarla (dispnea espiratoria). L'attacco di solito scompare dopo l'assunzione o l'inalazione di broncomimetici, medicinali che aiutano a rilassare la parete bronchiale ed espandere il suo lume.
  2. Con un attacco prolungato di mancanza di respiro, il dolore si verifica nella parte inferiore del torace, che è associato alla tensione del diaframma.
  3. Durante un attacco, c'è una tosse e una sensazione di congestione al petto. Allo stesso tempo, l'espettorato non viene praticamente rilasciato. È viscoso, vetroso, lascia in piccole quantità, di solito alla fine di un episodio di soffocamento.
  4. Mancanza di respiro e altri sintomi di asma bronchiale si verificano più spesso durante il contatto del paziente con alcuni allergeni: polline, peli di animali, polvere, ecc..
  5. Spesso si notano anche altre reazioni allergiche sotto forma di orticaria, eruzione cutanea, rinite allergica, ecc..
  6. La manifestazione più grave dell'asma bronchiale è il cosiddetto stato asmatico. Si sviluppa come un attacco normale, ma non viene fermato con l'aiuto di broncomimetici. A poco a poco, le condizioni del paziente peggiorano, al punto che cade in coma. Lo stato di asma è una condizione pericolosa per la vita che richiede cure mediche di emergenza.

Altre malattie polmonari

Esistono ancora un gran numero di patologie polmonari che sono meno comuni, ma possono anche portare a mancanza di respiro:

  1. Interruzione del processo di inalazione a seguito di danni ai muscoli respiratori (muscoli intercostali e diaframma) in caso di poliomielite, miastenia grave, paralisi.
  2. Violazione della forma del torace e compressione dei polmoni con scoliosi, malformazioni delle vertebre toraciche, spondilite anchilosante (spondilite anchilosante), ecc..
  3. La tubercolosi polmonare è una malattia infettiva specifica causata dal Mycobacterium tuberculosis.
  4. L'actinomicosi dei polmoni è una malattia fungina, che è principalmente causata da una significativa diminuzione dell'immunità.
  5. Lo pneumotorace è una condizione in cui si nota un danno al tessuto polmonare e l'aria entra nella cavità toracica dai polmoni. Il più comune pneumotorace spontaneo causato da infezioni e processi cronici nei polmoni.
  6. Enfisema: un gonfiore del tessuto polmonare che si verifica anche in alcune condizioni croniche.
  7. La silicosi è una malattia professionale associata alla deposizione di particelle di polvere nei polmoni e si manifesta sotto forma di mancanza di respiro e altri sintomi.
  8. Sarcoidosi - una malattia polmonare infettiva.

Mancanza di respiro con anemia

Le anemie sono un gruppo di malattie caratterizzate da cambiamenti nella composizione del sangue, vale a dire una diminuzione del contenuto di emoglobina ed eritrociti in esso. Poiché l'ossigeno viene trasportato dai polmoni direttamente agli organi e ai tessuti con l'aiuto dell'emoglobina, quindi con una diminuzione della sua quantità, il corpo inizia a sperimentare la carenza di ossigeno - ipossia. Naturalmente, sta cercando di compensare questa condizione, grosso modo, per pompare più ossigeno nel sangue, a seguito della quale la frequenza e la profondità dei respiri aumentano, cioè si verifica mancanza di respiro. Le anemie sono di diversi tipi e si verificano per diversi motivi:

  • con disturbi metabolici congeniti;
  • come sintomo di cancro, in particolare cancro del sangue;
  • insufficiente apporto di ferro dal cibo (nei vegetariani, per esempio);
  • sanguinamento cronico (con ulcera peptica, leiomioma uterino);
  • dopo recenti gravi malattie infettive o somatiche.

Oltre alla mancanza di respiro con anemia, il paziente lamenta:

  • grave debolezza, perdita di forza;
  • diminuzione della qualità del sonno, diminuzione dell'appetito;
  • vertigini, mal di testa, prestazioni ridotte, ridotta concentrazione, memoria.

Le persone con anemia sono caratterizzate da pallore della pelle, in alcuni tipi di malattia: la sua tinta gialla o ittero.

Non è difficile diagnosticare l'anemia: è sufficiente superare un esame del sangue generale. Con le modifiche in esso, indicanti l'anemia, per chiarire la diagnosi e identificare le cause della malattia, verranno assegnati una serie di altri esami, sia di laboratorio che strumentali. Il trattamento è prescritto da un ematologo.

Mancanza di respiro con disturbi nervosi

Fino al 75% dei pazienti con psichiatri e neuropatologi lamenta di tanto in tanto mancanza di respiro più o meno grave.

Tali pazienti sono disturbati dalla sensazione di mancanza d'aria, che è spesso accompagnata dalla paura della morte per soffocamento. I pazienti con dispnea psicogena sono per lo più persone sospettose con una psiche instabile e una tendenza all'ipocondria. La mancanza di respiro può svilupparsi in loro con stress o anche senza una ragione apparente. In alcuni casi, il cosiddetto. falsi attacchi di asma.

Una caratteristica specifica della dispnea negli stati nevrotici è la sua "comparsa di rumore" da parte del paziente. Respira forte e veloce, geme e geme, cercando di attirare l'attenzione.

Mancanza di respiro con malattie endocrine

I problemi respiratori sono spesso un sintomo indiretto della disfunzione tiroidea. Con la tireotossicosi - un aumento del livello di ormoni tiroidei - il metabolismo accelera, a seguito del quale tutti i tessuti e gli organi richiedono più ossigeno di prima. Il cuore potrebbe non essere in grado di sopportare l'aumento dello stress, con conseguente mancanza di respiro compensatorio.

La mancanza di ormoni tiroidei, tra le altre malattie, può portare a un eccesso di peso. Il deposito di grasso sugli organi interni, compreso il cuore, può avere un effetto estremamente negativo sulle sue funzioni..

La mancanza di respiro può anche indicare la presenza di diabete mellito nel paziente, in cui sono frequenti le patologie vascolari. Mancanza di nutrizione di organi e tessuti, compresa la fornitura di ossigeno, il corpo cerca di compensare con l'aiuto della respirazione forzata. La nefropatia diabetica in via di sviluppo non fa che aggravare la situazione, riempiendo il sangue di metaboliti tossici.

Mancanza di respiro nelle donne in gravidanza

Il volume totale del sangue circolante aumenta durante la gravidanza.

Il sistema respiratorio della donna deve fornire ossigeno a due organismi contemporaneamente: la futura mamma e il feto in via di sviluppo. Poiché l'utero aumenta di dimensioni in modo significativo, preme sul diaframma, riducendo in qualche modo l'escursione respiratoria. Questi cambiamenti causano mancanza di respiro in molte donne incinte. La frequenza respiratoria aumenta a 22-24 respiri al minuto e aumenta ulteriormente con lo stress emotivo o fisico.

La dispnea può progredire con la crescita del feto; inoltre, è aggravato dall'anemia, che si nota spesso nelle future mamme. Se la frequenza respiratoria supera i valori sopra indicati, questo è un motivo per mostrare una maggiore vigilanza e consultare il medico della clinica prenatale che guida la gravidanza.

Mancanza di respiro nei bambini

Molto spesso, la mancanza di respiro nei bambini si verifica con le seguenti condizioni patologiche:

  1. Bronchite virale e batterica, polmonite, asma bronchiale, allergie;
  2. Laringotracheite acuta stenosante, o falsa groppa (una caratteristica della struttura della laringe nei bambini è il suo piccolo lume, che, con alterazioni infiammatorie nella mucosa di questo organo, può portare a un'interruzione del passaggio dell'aria attraverso di essa; di solito si sviluppa una falsa groppa durante la notte - l'edema cresce nelle corde vocali, portando a pronunciato mancanza di respiro inspiratorio e soffocamento; in questa condizione, è necessario fornire al bambino un afflusso di aria fresca e chiamare immediatamente un'ambulanza);
  3. Sindrome da distress respiratorio di un neonato (spesso registrata in bambini prematuri le cui madri soffrono di diabete mellito, disturbi cardiovascolari, malattie dell'area genitale; ipossia intrauterina, asfissia contribuiscono ad essa; manifestata clinicamente da mancanza di respiro con una frequenza respiratoria di oltre 60 al minuto, una tinta blu della pelle e la loro pallore, si nota anche rigidità toracica; il trattamento dovrebbe essere iniziato il prima possibile - il metodo più moderno è l'introduzione di un surfattante polmonare nella trachea di un neonato nei primi minuti della sua vita);
  4. Difetti cardiaci congeniti (a seguito di disturbi dello sviluppo intrauterino, il bambino sviluppa messaggi patologici tra i principali vasi o cavità del cuore, portando alla miscelazione di sangue venoso e arterioso; di conseguenza, gli organi ei tessuti del corpo ricevono sangue che non è saturo di ossigeno e sperimenta l'ipossia; a seconda della gravità difetto indicato osservazione dinamica e / o trattamento chirurgico).

Cosa fare e come trattare?

Come abbiamo scoperto, il modo per sbarazzarsi della mancanza di respiro dipende interamente dalla sua causa. Ciascuna delle malattie che possono provocare difficoltà respiratorie richiede un approccio individuale, il superamento di determinati test e il superamento di vari esami. Se ritieni che oltre alla mancanza di respiro, qualcos'altro ti infastidisca, allora la terapia dovrebbe essere prescritta da un medico e solo da un medico - non c'è bisogno di auto-medicare! Se un attacco di mancanza di respiro ti prende di sorpresa, dovresti interrompere qualsiasi attività fisica. Se la condizione dura più di 10 minuti, è necessario chiamare un'ambulanza.

Esistono linee guida generali per prevenire la mancanza di respiro che chiunque può seguire..

  1. Prendi molta aria fresca, se possibile, evita di camminare vicino alle autostrade trafficate.
  2. Se conduci uno stile di vita sedentario, prova a cambiarlo: almeno dovresti dedicare 20 minuti al giorno a camminare a ritmo sostenuto. Puoi nuotare, uno degli sport più ricreativi.
  3. Cerca di formare una dieta corretta e rinuncia ai prodotti del tabacco: l'eccesso di cibo, come il fumo, contribuisce a problemi respiratori.
  4. Presta attenzione agli esercizi di respirazione: aiuterà a migliorare la salute e prevenire la mancanza di respiro.
  5. Se sei allergico, dovresti evitare il contatto con gli allergeni (polvere, peli di animali, polline), poiché causano broncospasmo. Un attimo di respiro aiuterà a prevenire che questi allergeni entrino nella tua casa. E coloro che soffrono di allergie alimentari dovrebbero attenersi a una dieta individuale..

È estremamente importante per il medico:

  • stabilire la causa della mancanza di respiro durante l'esercizio o la reazione emotiva;
  • comprensione e corretta interpretazione dei reclami del paziente;
  • chiarimento delle circostanze in cui si verifica questo sintomo;
  • la presenza di altri sintomi che accompagnano la mancanza di respiro.

Altrettanto importante è:

  • l'idea generale del paziente della mancanza di respiro stesso;
  • la sua comprensione del meccanismo della dispnea;
  • accesso tempestivo a un medico;
  • corretta descrizione dei sentimenti del paziente.

Pertanto, la mancanza di respiro è un complesso di sintomi inerente a condizioni fisiologiche e molte patologiche. L'esame dei pazienti deve essere individualizzato utilizzando tutte le tecniche disponibili che consentono di oggettivarlo al fine di scegliere il metodo di trattamento più razionale.

Mancanza di respiro quando si cammina e si esercita: causa, diagnosi, trattamento

Una persona vive in un mondo in cui un quinto dell'intero mondo che ci circonda è ossigeno. Siamo abituati al fatto che è necessario per la vita a tal punto che non ci accorgiamo nemmeno del nostro respiro finché non sorgono alcuni problemi con esso. Quando improvvisamente iniziamo a mancare di ossigeno, pensiamo alla sua importanza. Ci sono diverse cause di mancanza di respiro quando si cammina e si fa esercizio. Diamo un'occhiata ai più popolari insieme per sapere esattamente di cosa si tratta e cosa ci si può aspettare dal proprio corpo..

Quando la mancanza di respiro è normale: disponibile sul complesso

Per cominciare, non fa male capire l'anatomia primaria se qualcuno ha seguito un corso di anatomia scolastica. Nonostante il fatto che la respirazione ci sembri qualcosa di assolutamente naturale, semplice e comprensibile, quasi tutti i sistemi del nostro corpo ne sono coinvolti. Sangue, vasi cardiaci, bocca, rinofaringe, bronchi e vasi sanguigni, tutto questo, in un modo o nell'altro, partecipa alla respirazione.

Il meccanismo del sistema respiratorio: come si verifica la mancanza di respiro

Ma questo è ben lungi dall'essere un ciclo completo, perché il resto degli organi sta facendo un lavoro abbastanza serio allo stesso tempo. Ad esempio, il cuore accumula pressione nella circolazione polmonare. I muscoli del diaframma consentono ai polmoni di contrarsi ed espandersi, rilasciando anidride carbonica e assorbendo più aria. A controllare questo complesso meccanismo, che semplicemente non notiamo, è il centro respiratorio del cervello. È organizzato in modo così affidabile che smette di funzionare principalmente solo dopo che quasi tutti gli altri sistemi di supporto vitale sono stati disattivati..

Tuttavia, la respirazione non è sempre involontaria. Consapevolmente, puoi anche guidarlo. I comandi che diamo sono diretti attraverso il midollo spinale al diaframma, provocando l'espansione e la contrazione della cassa toracica. Quando anche uno solo degli elementi di questa complessa "macchina" è danneggiato, possono verificarsi vari disturbi respiratori, come mancanza di respiro. La mancanza di ossigeno viene immediatamente avvertita dai polmoni, quindi si notano cuore e cervello. Quindi il centro respiratorio dà un segnale per aumentare la frequenza di inalazioni ed espirazioni al fine di ricostituire le riserve d'aria mancanti..

Fondamentalmente, la mancanza di respiro (dispnea) è un disturbo della frequenza o della profondità della respirazione. Sembrerebbe che non ci sia nulla di sbagliato, ma il corpo percepisce la mancanza d'aria molto dolorosamente. Inoltre, ci possono essere diversi motivi per una diminuzione del livello di ossigeno nel sangue, motivo per cui i sintomi della mancanza di respiro compaiono più spesso, sia completamente naturali che davvero pericolosi..

Perché la mancanza di respiro non dovrebbe essere sempre spaventosa

Dopo l'esercizio

La dispnea da sforzo è abbastanza normale. Se i muscoli stanno lavorando attivamente, il consumo di ossigeno in essi aumenta. Allo stesso tempo, lo "estraggono" letteralmente dal sangue, provocando l'insorgenza di disturbi respiratori. La sua velocità aumenta in modo significativo e può comparire una mancanza di respiro naturale..

Esperienza emotiva

Se una persona è spaventata o si sente ansiosa per qualcosa, anche il processo respiratorio può essere interrotto. Qualsiasi esperienza emotiva è solitamente accompagnata dal rilascio di una porzione di adrenalina nel flusso sanguigno. Questo ormone fa funzionare il diaframma più attivamente ei polmoni pompano rapidamente aria attraverso se stessi..

Tosse, naso che cola o altri problemi simili

Virus, batteri e altri microrganismi possono causare gravi attacchi di tosse. Anche la congestione nasale è ben lungi dal contribuire alla corretta respirazione normale. Di conseguenza, nonostante i nostri tentativi di tossire o soffiarsi il naso, il cibo riceve meno ossigeno di quanto farebbe normalmente. Pertanto, il cervello invia un segnale per respirare ancora più spesso, più attivamente. Se ti stai ancora muovendo verso tutto, la situazione è seriamente complicata, potrebbe verificarsi una grave mancanza di respiro..

Anemia

Con questa malattia, l'assorbimento del ferro da parte del corpo, necessario per la vita, viene disturbato. Inoltre, la catena logica è semplice: anche l'emoglobina diventa una quantità ridotta, ed è lui che è responsabile del trasporto dell'ossigeno dai polmoni al cervello e ad altri organi. Se c'è pochissimo ossigeno, il corpo attiva il suo primo meccanismo di difesa: inizia a respirare più spesso.

Lavoro sedentario

Poche persone prestano attenzione a come si siedono a tavola. La maggior parte non ha alcun controllo sulla postura, spesso sostiene il mento con la mano, tira le gambe sotto di sé, si gira e si gira. Ciò può portare al fatto che una parte dei polmoni viene semplicemente "bloccata", perdendo temporaneamente la sua funzionalità. Pertanto, sotto qualsiasi carico, il cervello invia immediatamente un segnale per respirare più spesso. Dopotutto, il volume d'aria ricevuto non è sufficiente per lui. Di conseguenza, gli impiegati che sono stati seduti in modo errato per anni allenano i muscoli così tanto che non vogliono più sciogliersi. Allora la mancanza di respiro può diventare una compagna eterna, ma non si può dire che sia troppo piacevole.

Obesità e sovrappeso

Se parliamo di eccesso di peso, tutto diventa subito molto chiaro. Più è difficile per te muovere i muscoli, che è molto importante con un grasso corporeo di grandi dimensioni, più ossigeno hanno bisogno. Poiché l'attività fisica è considerata quasi la causa principale della mancanza di respiro, qualsiasi movimento di una persona con obesità provoca attacchi di mancanza di respiro.

Inoltre, la massa in eccesso può essere non solo un problema di aspetto, ma anche profondamente interno. Il grasso viscerale può accumularsi sugli organi interni. Avvolge e comprime anche gli organi interni. Questo di solito include cuore e polmoni..

Robustezza, altitudine e scarsa ventilazione

La mancanza di respiro può verificarsi non solo per ragioni interne, ma anche per quelle esterne. Ad esempio, se c'è una mancanza di ossigeno nell'ambiente, molto probabilmente sperimenterai sintomi spiacevoli con la minima attività. Tale mancanza di respiro dopo l'esercizio è del tutto normale in una stanza soffocante, durante la calura estiva, in alto sul livello del mare..

Cause di mancanza di respiro

Tuttavia, non tutto è così roseo come potrebbe sembrare. I problemi di respirazione sicura che abbiamo descritto sopra non dovrebbero spaventarti. Ma quando la mancanza di respiro e la sudorazione si manifestano al minimo sforzo fisico, ad esempio con una normale camminata a passo lento, ciò può indicare gravi problemi nel corpo. In nessun caso questo dovrebbe essere trascurato.

  • Ipertensione.
  • Polmonite (polmonite).
  • Angina pectoris.
  • Rottura dell'aneurisma toracico.
  • Asma.
  • Shock anafilattico.
  • Pneumotorace (danno meccanico al polmone).
  • La presenza di un oggetto estraneo nelle vie aeree.
  • Disturbi ormonali inclusi disturbi della tiroide.
  • Diabete.
  • Embolia polmonare.

In nessun caso dovresti ignorare tali problemi. La mancanza di respiro senza motivo può essere l'unico sintomo di un attacco di cuore asintomatico. È importante non perdere il momento, notarlo per ricevere le cure mediche necessarie in tempo..

Sintomi principali: tipi di mancanza di respiro, diagnosi, trattamento

A seconda del tipo e del tipo di mancanza di respiro, di cui parleremo di seguito, può anche essere di gravità. Cioè, può essere dispnea lieve, moderata e anche grave. Allo stesso tempo, in base ai sintomi principali, chiunque può anche valutare autonomamente la propria condizione..

  • Pesantezza nella zona del torace.
  • Soffocamento.
  • Mancanza d'aria.
  • Stanchezza al petto, debolezza.
  • Sensazione di scoppio al petto.
  • Riempimento incompleto di polmoni con aria.

In alcuni casi, può verificarsi anche un forte dolore nella zona del torace. E a volte lo sono e talvolta possono aumentare con l'inspirazione o l'espirazione. I medici distinguono la mancanza di respiro compensata e scompensata. Nel primo caso, la respirazione rapida "aiuta", cioè la respirazione viene ripristinata nel tempo. Nel secondo, molto probabilmente, il corpo non riesce più a far fronte, quindi inizia l'ipossia (soffocamento). Inoltre, esternamente, il secondo caso può sembrare molto più innocuo del primo, quindi vale la pena essere estremamente attenti a tutti i segni che il corpo ci dà.

Classificazione

Per la maggior parte, il tipo di un tale fenomeno indica la direzione della patologia, se presente. In una persona comune in età adulta ea riposo, la frequenza respiratoria non supera le diciotto volte in un minuto..

  • La tachipnea è una respirazione superficiale e rapida, che raggiunge più di 20 respiri. Questo fenomeno può essere spesso osservato con lo sviluppo di malattie cardiovascolari, anemia, febbre, malattie del sangue. Durante un attacco di isteria, la frequenza respiratoria può raggiungere anche ottanta respiri in sessanta secondi. I medici chiamavano questa patologia il respiro della "bestia guidata".
  • La bradipnea è respirazione eccessivamente lenta e prolungata (meno di 12 al minuto). Molto spesso, qualcosa del genere può manifestarsi in processi infiammatori nelle membrane del cervello, così come le sue altre lesioni, coma diabetico, acidosi e altre patologie di un piano simile.

Per giudicare se si tratta di una normale mancanza di respiro o se vale ancora la pena vedere un medico, puoi solo studiare bene il tuo corpo. Se la dispnea appare in uno stato completamente calmo, senza eseguire alcuno sforzo fisico, in uno stato emotivo normale o con uno sforzo minimo, come un passo normale, allora c'è motivo di preoccupazione. Idealmente, consultare subito il medico.

Tipi di mancanza di respiro

Oltre a questi tipi di dispnea, ci sono anche tipi che sarebbe bello capire. Non approfondiremo indicatori e termini medici, ma solo definizioni semplici e accessibili a tutti.

  1. Espiratorio. Questo tipo di mancanza di respiro può essere caratterizzato dal fatto che le difficoltà non si osservano durante l'inalazione, ma durante l'espirazione dell'aria. Questo è possibile con enfisema o lesioni ostruttive..
  2. Stanza ispiratrice. In questo caso, la persona avverte un evidente disagio durante l'inalazione di aria. Molto spesso, una sensazione simile appare con la bronchite e altre malattie respiratorie..
  3. Misto. In caso di gravi malattie polmonari, può comparire una condizione quando è già abbastanza difficile inspirare ed espirare..

Diagnosi di mancanza di respiro: dove correre

È chiaro che i sintomi della mancanza di respiro non compaiono da soli, perché il loro verificarsi ci deve essere qualche motivo. Il fatto stesso della mancanza di respiro indica che ci sono processi patologici nei tessuti o negli organi che dovrebbero essere calcolati e interrotti nel tempo. Compito del medico è chiarire dove portano le tracce di "malfunzionamenti" nell'organismo, e poi prescrivere il trattamento corretto.

Per diagnosticare la dispnea, i medici prescrivono una serie di studi e test..

  • Emocromo dettagliato.
  • Determinazione del volume del torace.
  • Ecocardiogramma.
  • Scansione TC.
  • Analisi generale delle urine.
  • Risonanza magnetica.
  • Valutazione dell'elettrocardiogramma sotto stress ea riposo.
  • Radiografia del torace.
  • Broncoscopia.

In alcuni casi vengono utilizzati anche l'elettroencefalografia computerizzata, la scansione duplex e gli ultrasuoni. Solo un medico può prescrivere quelle opzioni che sono necessarie. Non dovresti diagnosticare te stesso, per non parlare di prescrivere un trattamento, che potrebbe non solo non aiutare, ma anche peggiorare le cose.

Trattamenti per mancanza di respiro da sforzo o camminando

Se durante lo sforzo si verifica mancanza di respiro, le cause e il trattamento, come abbiamo già accennato, dovranno essere discussi con il medico. Ma se i problemi respiratori ti infastidiscono nella tua vita ordinaria, quotidiana, si manifestano con il minimo sforzo fisico o anche senza alcun motivo, allora questo è un motivo per essere seriamente preoccupato. Per fermare efficacemente i sintomi della dispnea, è necessario eliminare la radice stessa del problema. Cioè, prima devi diagnosticare una malattia che causa tali incongruenze, curarla.

  • Se la causa è l'asma o un'altra malattia incurabile, il medico di solito elabora metodi di trattamento complessi che riducono al minimo la gravità dei sintomi.
  • Quando i problemi con il sistema cardiovascolare diventano la causa, la terapia farmacologica fuori dall'ospedale viene spesso prescritta. Ma qui tutto dipende direttamente dal tipo, dal tipo e anche dalla gravità della malattia..
  • Con l'anemia, i medici si concentrano sul massimo arresto dello sviluppo, sulla progressione della malattia.
  • Le malattie del sangue sono più spesso trattate con farmaci, procedure, correzione della dieta.
  • Con l'obesità, prima di tutto, devi sbarazzarti del peso in eccesso, che può essere fatto anche senza rigide restrizioni alimentari e un estenuante allenamento della forza..
  • Se il problema risiede nell'insufficienza polmonare o in altre malattie dell'apparato respiratorio, si consiglia di eliminare prima completamente tutti i fattori provocatori. Prima di tutto, questo vale per le cattive abitudini: fumo e abuso di alcol.

Sono disponibili molti trattamenti medici per la dispnea. Nei casi più avanzati e gravi è possibile anche l'intervento chirurgico. I più utilizzati sono la terapia fisica e manuale, la riflessologia, l'agopuntura, il massaggio terapeutico, la farmacopuntura.

etnoscienza

Quando il problema non si trova nel piano di malattie gravi, in cui devono essere presenti cure mediche, è possibile affrontare il problema con diversi metodi alternativi..

Esercizi di respirazione

La respirazione regolare e lenta con l'addome (addome) può fermare i sintomi della mancanza di respiro. Sdraiati sulla schiena con le braccia incrociate sullo stomaco. Inspirate molto profondamente dal naso, espandendo non solo il torace, ma soprattutto l'addome. Quindi trattieni il respiro per un paio di momenti ed espira con la bocca..

Inalazione

L'umidità, o meglio il vapore caldo, aiuterà a migliorare la respirazione ed eliminare i sintomi della dispnea. Inoltre, il calore e il vapore ammorbidiscono il catarro nei polmoni, che aiuta anche a respirare. Per questo, qualsiasi opzione di inalazione è adatta. Ad esempio, il modo più semplice per riempire una ciotola di acqua calda è aggiungere un paio di gocce di olio essenziale di eucalipto o menta. Devi chinarti sulla ciotola, coperta con un grande asciugamano o lenzuolo.

È importante lasciare raffreddare leggermente l'acqua per non scottare le vie respiratorie con il vapore eccessivamente caldo. È possibile eseguire tali inalazioni non solo al momento dell'esacerbazione, ma semplicemente prendere l'abitudine di farle più volte alla settimana. Questo ti aiuterà a non preoccuparti di futuri attacchi di soffocamento..

Zenzero fresco e sottaceto

Non tutti sanno che la radice di zenzero regolare può aiutare a far fronte alla mancanza di respiro. Può essere semplicemente aggiunto all'acqua, sarà un agente profilattico tonico generale contro molte malattie. Inoltre, si abbina bene a molti piatti, quindi non fa male introdurre un prodotto così sano nella tua dieta. Inoltre, aiuterà a far fronte non solo alla dispnea.

Tazza di caffè nero

Tutti i fan della bevanda aromatica saranno deliziati da questo fatto, e ce ne sono alcuni nel nostro paese. Solo una tazzina di caffè può letteralmente fare miracoli. La caffeina in essa contenuta può alleviare l'affaticamento dei muscoli respiratori. Molti scienziati affermano che può persino aiutare a fermare un vero attacco d'asma in una fase precoce..

Tuttavia, tieni presente che un consumo eccessivo di tale bevanda può provocare malfunzionamenti del cuore, quindi fai molta attenzione. Meglio non bere più di tre tazze al giorno, allora andrà tutto bene.

Fan o fan

Se il primo può essere tranquillamente attribuito a rimedi popolari noti alle persone da molto tempo, allora il moderno "dono del progresso" non rientra in questo quadro. Tuttavia, questo metodo per fermare la mancanza di respiro è stato inventato dalle persone, quindi lo esprimeremo anche.

Tutto è estremamente semplice: per alcuni minuti, fai esplodere il tuo viso con un ventilatore o un fan di qualsiasi tipo. Il flusso d'aria direzionale rende più facile inspirare ed espirare, quindi i sintomi spiacevoli regrediscono. Dovrebbe essere chiaro che in presenza di eventuali malattie, un tale metodo sarà inefficace..

Miele, aglio e limoni

Il famoso rimedio popolare per il trattamento della mancanza di respiro è una miscela di un prodotto delle api con agrumi aspri. Per preparare il medicinale sono necessari i seguenti ingredienti.

  • Miele naturale, preferibilmente di erbe - 1 chilogrammo.
  • Limoni maturi - 10 pezzi.
  • Aglio - 10 teste.

Spremete i limoni e mescolateli con il miele insieme alla scorza. Macina l'aglio attraverso un tritacarne, invia a un contenitore generale, idealmente in uno di vetro. Banca. Mescola tutto bene, chiudi il coperchio di nylon. Ambientato in un luogo buio per esattamente sette giorni. Successivamente, bevi esattamente quattro cucchiaini della medicina ricevuta ogni giorno. Puoi farlo in qualsiasi momento, al mattino, a pranzo o alla sera, quando è più conveniente per te. La cosa principale è non cercare di ingoiare tutto in una volta. Devi bere un cucchiaio alla volta, puoi berlo con acqua o anche tè.

Limoni e radice di rafano

Un'altra ricetta meravigliosa per un rimedio popolare, che viene definito efficace dalla maggior parte di coloro che l'hanno provato. Per cucinare, avrai bisogno esattamente di 300 grammi di rafano grattugiato e cinque pezzi di limoni grandi. Vuoi prendere frutti dalla buccia spessa, hanno più vitamine e altre utilità.

Mescola tutti gli ingredienti in una ciotola e la scorza del limone spremuto in anticipo può essere inviata lì. Trasferire la massa risultante da una ciotola a un barattolo di vetro, coprire con un coperchio e conservare in frigorifero. Bisogna berlo tre volte al giorno, mezz'ora prima dei pasti, un cucchiaino per gli adulti e un tappeto per i bambini dai sette ai sedici anni. Il corso dovrebbe durare quanto necessario, non ci saranno danni da questo farmaco.

Limoni, miele e noccioli di albicocca

Un altro rimedio efficace è anche molto semplice da realizzare. Prendi 0,5 chilogrammi di miele e limoni. Rimuovere i chicchi da 20 semi di albicocca. Macina tutti gli ingredienti con un tritacarne e mescola in una ciotola. Rimuovi i semi dagli agrumi in anticipo, qui saranno inutili.

La massa risultante deve essere miscelata molto bene e lasciata a temperatura ambiente per una notte, coperta con un panno pulito o una garza. Successivamente, sigillare il contenitore e conservare in frigorifero..

Prevenzione della mancanza di respiro quando si cammina e si fa esercizio

Misure semplici

Per proteggerti in futuro dalla manifestazione di sintomi di mancanza di respiro, puoi prendere misure preventive. È molto più facile applicare la prevenzione che fermare i sintomi spiacevoli in seguito..

  • Prima di tutto, devi prestare attenzione a tutti i fenomeni spaventosi in modo tempestivo, oltre a trattare nel tempo quelle malattie che possono provocare dispnea.
  • Rifiuta di assumere sostanze stupefacenti e psicotrope, fumare e bere alcolici.
  • Scegli una dieta equilibrata. Questo è l'unico modo per dare all'organismo tutte le sostanze necessarie: macro e microelementi, vitamine, minerali, amminoacidi, ecc..
  • Rimani snello, in forma. Per fare questo, dovrai monitorare chiaramente tutti i cambiamenti nel tuo peso corporeo, praticare sport moderatamente, condurre uno stile di vita sano..
  • Rifiuta l'automedicazione se non sei sicuro della sua efficacia.
  • Cerca di evitare sostanze che possono causare una reazione allergica.
  • Non appena si sviluppano sintomi respiratori fastidiosi, consultare immediatamente un medico..
  • Dormire non farà male nella posizione corretta quando la testa è ad un angolo di 40 gradi rispetto al corpo.
  • Cerca di evitare uno stress eccessivo. Inoltre, se ce l'hai regolarmente.

Per la prevenzione, non farà male fare qualche tipo di esercizi di respirazione, puoi anche frequentare corsi di yoga e meditazione, anche questo non fa male. Quasi tutte le pratiche orientali si basano sulla corretta respirazione, che è direttamente correlata alla mancanza di respiro. Si raccomanda inoltre di evitare forti sconvolgimenti emotivi, situazioni stressanti, immersione in uno stato depressivo.

Una serie di esercizi per prevenire la mancanza di respiro

Esercizio 1

In piedi con i piedi alla larghezza delle spalle, fai un lungo respiro attraverso il naso, gonfiando lo stomaco. Dopodiché, espira con la bocca, trattieni il respiro per 5-10 secondi se possibile. In questo caso, lo stomaco dovrebbe essere aspirato il più possibile. Ripeti 3-6 volte.

Esercizio 2

Siediti comodamente su una sedia con lo schienale, con le gambe comodamente divaricate in modo che la posa sia semi-rilassata, stabile. Allunga le braccia liberamente lungo il corpo. Solleva le spalle, cercando di contrarre tutti i muscoli il più possibile. Quindi rilassa di nuovo i muscoli. Ripeti tutto dall'inizio. Puoi ripetere 6-10 volte.

Esercizio n. 3

Continuando a sederti nella stessa posizione dell'esercizio precedente, piega i gomiti. Apri i palmi e punta verso l'alto. Stringi i pugni con forza mentre fai un respiro breve ma potente. Espira velocemente, ripeti ancora 8 volte. Questo esercizio può essere suddiviso in serie, dopo ogni blocco di 8 respiri, abbassa le braccia e rilassa i muscoli. Gli approcci possono essere da 5 a 10.

Esercizio 4

Sdraiati sulla schiena su un tappetino da ginnastica, piega le ginocchia, premi saldamente i piedi sul pavimento. Mentre espiri, solleva il bacino contraendo l'addome finché non ti trovi sulle scapole e sui piedi. Mentre inspiri, abbassati nella posizione di partenza..


Articolo Successivo
Gra in un'analisi del sangue: norme e deviazioni, tipi di granulociti