Iperemia della faringe


Istruzione superiore:

Università medica statale di Saratov IN E. Razumovsky (SSMU, media)

Livello di istruzione - Specialista

Istruzione aggiuntiva:

"Cardiologia d'urgenza"

1990 - Ryazan Medical Institute prende il nome dall'accademico I.P. Pavlova

L'iperemia della faringe è comune. Si verifica non solo sullo sfondo di un raffreddore, ma anche sotto l'influenza di vari fattori irritanti. In alcune persone, le gole mucose cambiano colore sotto l'influenza di coloranti o alcune bevande, mentre altre possono avere una reazione allergica. Successivamente, parleremo di ciò che può causare l'iperemia e di come affrontarla..

Perché la faringe cambia colore?

In condizioni normali, il colore delle mucose della bocca e della gola è rosa chiaro. Il rossore alla gola appare sotto l'influenza di tutti i tipi di fattori. Il colore della mucosa può essere leggermente rosso o avere una ricca tonalità scarlatta. In quest'ultimo caso, le persone spesso pensano di essere gravemente malate. In realtà, non è affatto così. La tinta rossa della gola mucosa può verificarsi sotto l'influenza dello stile di vita di una persona, ad es. se ha determinate abitudini alimentari e altre. Le principali cause di scolorimento della gola mucosa sono le seguenti:

  • Impatto biologico. Virus, microbi, batteri causano infiammazioni. Di conseguenza, il colore della mucosa cambia dal rosa al rosso brillante..
  • Impatto fisico. Leggere ad alta voce discorsi dal podio, tosse prolungata o urla possono causare scolorimento delle membrane della bocca e della gola.
  • Esposizione a basse o alte temperature. La zuppa calda o la limonata ghiacciata possono essere molto irritanti. Le navi reagiranno a loro nello stesso modo, ad es. espandere per aumentare il flusso sanguigno.
  • Impatto meccanico. Cibi ruvidi o caramelle dure possono agire come irritanti.
  • Esposizione a sostanze chimiche. Le signore del tabacco, i vapori di vernice e il polline delle piante entrano nella gola attraverso il naso. Suscitano diversi gradi di reazione. Alcuni possono sviluppare allergie a causa della loro esposizione..

Come puoi vedere, le mucose possono essere iperemiche sotto l'influenza di vari fattori. E molto spesso questa non è l'influenza di alcuna malattia cronica, ma semplicemente la disattenzione di una persona verso le proprie abitudini alimentari. Inoltre, in alcune persone, il rivestimento interno della gola può essere macchiato a causa di coloranti chimici e naturali negli alimenti. Anche questo non è un grosso problema.

Malattie croniche e iperemia delle mucose della laringe

Quando il rivestimento interno della gola è iperemico, molto spesso ciò è dovuto al fatto che la persona ha preso il raffreddore. ARVI, ARI provoca infiammazione, che scompare dopo che il corpo ha affrontato i batteri patogeni. Ma molte persone devono affrontare questi fenomeni senza essersi riprese da nessuna di queste malattie. In tali situazioni, dovresti andare dall'otorinolaringoiatra, perché l'infezione cronica può essere una delle ragioni di questa condizione. Per capire esattamente dove si trova l'infiammazione, il medico deve esaminare la gola. Per le infezioni croniche, il medico vedrà quanto segue:

  • tonsille leggermente ingrandite con una superficie allentata, indicante tonsillite cronica;
  • il retro della gola rosso vivo e i follicoli linfatici sporgenti sono un segno di faringite cronica.

Anche le persone che soffrono di rinite persistente spesso sperimentano vampate di calore. Qui, il danno alla mucosa è provocato da una respirazione impropria e da stress meccanico. I pazienti si puliscono periodicamente il naso con un certo sforzo. Inoltre, in alcune persone, quando si assume una posizione orizzontale, una delle narici è bloccata. Di conseguenza, iniziano a respirare attraverso la bocca. Le masse d'aria che entrano nei polmoni in questo modo seccano la mucosa della gola, che non è adatta a tali carichi. Di conseguenza, diventa rosso brillante..

Prima di iniziare a curare la laringe, consultare il medico. È probabile che il motivo dello scolorimento delle sue membrane risieda nelle tue abitudini e non nel comune raffreddore. Assicurati di controllare i tuoi organi digestivi. L'eruttazione costante del succo gastrico porta a piccole ustioni, che possono influenzare il colore delle mucose.

Trattamenti per arrossamenti della gola

In primo luogo nel trattamento di questo fenomeno è la definizione della sua causa. Se hai un naso che cola cronico, verrà sviluppato un piano di trattamento per normalizzare le funzioni del naso. Nel caso in cui la causa siano problemi digestivi, il paziente verrà inviato a controllare gli organi interessati. Con l'iperemia venosa, può essere necessario un intervento chirurgico. il flusso sanguigno è ostruito in un punto particolare.

Come evitare l'iperemia?

Presta attenzione alle tue abitudini. Cerca di non mangiare cibi eccessivamente freddi o caldi. Un consiglio simile si applica alle bevande. Non è desiderabile mangiare cibi eccessivamente grossolani. Macina un po 'o cuoci a vapore. Se hai problemi cronici alla gola o al naso, assicurati di consultare un otorinolaringoiatra. Aiuterà a sviluppare un piano di trattamento efficace per tali patologie..

Prendi fiato. Secondo le statistiche, il 76% delle persone inspira ed espira aria in modo errato, il che porta allo sviluppo di tutti i tipi di problemi con le mucose e i vasi sanguigni. Gli esercizi di respirazione possono aiutare nella normalizzazione dei cicli respiratori. È meglio iscriversi con un istruttore esperto che spiegherà in dettaglio come eseguire determinati esercizi.

Iperemia della faringe. La gola è iperemica, cosa significa? Garget

La faringite è un'infiammazione dei tessuti della mucosa laringea, che è localizzata sul lato posteriore. Il processo può avvenire sia in modo acuto che in una fase cronica. L'origine della faringite può essere diversa: virale o batterica. Il trattamento della faringite deve essere effettuato senza fallo, altrimenti, in assenza di una terapia adeguata, si verificheranno i fenomeni di tonsillite (mal di gola) e questa malattia è irta di conseguenze pericolose e gravi.

Molti pazienti chiedono cos'è la faringite e come viene trasmessa questa malattia. Poiché la maggior parte dei casi di faringite sono virali, può essere trasmessa da una persona malata a una persona sana - da goccioline trasportate dall'aria, attraverso oggetti di uso comune (piatti, biancheria), attraverso una stretta di mano.

Il rischio di infezione aumenta nelle aree con una grande folla di persone: trasporti, cliniche, grandi uffici con molti dipendenti. Altri tipi specifici di malattia possono essere trasmessi durante la stretta comunicazione e intimità, ad esempio, faringite gonorrheal o clamidiale.

Cause della malattia

I fattori che portano all'insorgenza della malattia sono diversi. Tra questi, si possono distinguere le seguenti cause di faringite:

  • penetrazione di virus patogeni negli strati della membrana faringea;
  • attacco batterico della mucosa laringea. Molto spesso, la faringite batterica si verifica per colpa del patogeno del gruppo streptococcico;
  • i patogeni dei microrganismi fungini causano lo sviluppo di un tale tipo di malattia come la faringite candidale. Questa forma della malattia si manifesta dopo un lungo e difficile trattamento delle infezioni nel corpo, con l'uso di antibiotici. Sullo sfondo di una ridotta immunità, ulteriormente indebolita dall'assunzione prolungata di agenti antibatterici, come risposta, si sviluppa il mughetto della laringe.

L'eziologia virale della faringite è la più comune tra tutte le altre e rappresenta circa il 70% dei casi di morbilità. Gli agenti patogeni possono essere dei seguenti tipi: coronovirus, adenovirus, influenza, parainfluenza, citomegalovirus.

Con la natura virale della malattia, non è richiesto un trattamento antibiotico, il che consente ai pazienti di prendere alla leggera la faringite. E in assenza di adeguate misure terapeutiche, anche un'infezione batterica può unirsi alla forma virale della malattia.

Inoltre, il diabete mellito e il trattamento con glucocorticoidi possono portare a faringite fungina..

L'elenco dei motivi continua:

  • predisposizione allergica del corpo, contro la quale si sviluppa il processo infiammatorio;
  • lesione alla mucosa della laringe, derivante da un oggetto estraneo che cade in gola o durante un intervento chirurgico;
  • danno meccanico alla gola da vapore caldo, liquidi alcalini e acidi;
  • ipotermia frequente, condizioni di lavoro sfavorevoli (correnti d'aria, ambienti umidi e freschi);
  • irritazione della mucosa dovuta all'inalazione costante di fumo, sostanze chimiche o polvere;
  • patologie del tratto gastrointestinale, ad esempio gastrite con un aumento del livello di acidità, reflusso gastroesofageo, ernia di una delle parti dell'esofago. Con tali malattie, i tessuti della mucosa della faringe si infiammano per l'irritazione dell'acido, che viene gettato nell'esofago dalla cavità dello stomaco;
  • i denti con più difetti cariosi possono anche servire come ulteriore focolaio di infezione nella cavità orale;
  • fumo e abuso di alcol;
  • malattie concomitanti del rinofaringe, come rinite cronica, sinusite, possono anche provocare lo sviluppo di faringite. Con queste patologie, il paziente è costretto a respirare attraverso la bocca, che è un modo semplice per i microbi patogeni di entrare nella cavità orale e nella laringe..

Segni di faringite di diverse eziologie

Una malattia della gola come la faringite da radiazioni è considerata separatamente. Si manifesta dopo prolungate radiazioni ionizzanti, durante un ciclo di radioterapia. Perché c'è un mal di gola in un paziente, specialmente se appare in una forma ricorrente, il medico ORL aiuterà a scoprirlo.

Studierà attentamente la storia medica, l'anamnesi del paziente, le condizioni della sua residenza e del suo lavoro, quindi sarà in grado di suggerire perché si sviluppa la faringite e decidere come trattarla al meglio.

Forme e segni della malattia

Il mal di gola con faringite diventa il sintomo principale della malattia. I sintomi di accompagnamento possono variare, a seconda della forma in cui si manifesta la malattia. Assegna forme affilate e croniche.

Forma acuta

Procede diffusamente, con il coinvolgimento non solo della laringe, ma anche del rinofaringe nel processo infiammatorio. Segni:

  • un inizio acuto: la gola con faringite diventa rossa, c'è sudore e prurito. La malattia comincia, di regola, sullo sfondo di un ARVI o un'influenza già in corso;
  • il dolore durante la deglutizione si verifica non solo durante il pasto, ma anche quando si cerca di deglutire la saliva;
  • irradiazione di sensazioni dolorose alle orecchie - quando le creste tubofaringee sono coinvolte nell'infiammazione;
  • la temperatura con faringite spesso rimane entro il range normale, o sale a livelli subfebrilari di 37-37,2 o;
  • durante l'esame faringoscopico - edema e iperemia del tessuto mucoso della faringe, che si estende alla lingua, è anche possibile la comparsa di aree ricoperte da una fioritura bianca;
  • tosse con faringite - un sintomo costante causato da mal di gola e mal di gola.

La malattia di solito procede sullo sfondo di una concomitante infezione virale o batterica. L'indicatore principale che la natura della malattia è virale è la tosse con faringite, naso che cola e raucedine. Le infezioni batteriche di solito hanno sintomi diversi..


I segni della forma acuta della malattia sono espressi abbastanza chiaramente

La faringite stafilococcica si verifica in circa il 5% dei casi, procede in forma acuta, caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • rivestimento infiammato e iperemico della laringe;
  • desquamazione del tessuto epiteliale e accumulo di strati viscosi lungo la parte posteriore della faringe;
  • sudorazione, gola secca e, di conseguenza, tosse secca;
  • alta temperatura;
  • deterioramento delle condizioni del paziente, debolezza, malessere.

Se l'infezione da stafilococco non viene diagnosticata in tempo nella fase acuta, il tratto respiratorio inferiore - bronchi, trachea e tessuto polmonare saranno coinvolti nel processo di infezione.La faringite follicolare è anche caratterizzata da una forma acuta del decorso. Con questa forma della malattia nella gola del paziente, nell'area dei follicoli si formano focolai purulenti.

I sintomi che accompagnano la forma follicolare della malattia sono i seguenti:

  • la presenza di un oggetto estraneo si avverte in gola;
  • il mal di gola si irradia alle orecchie;
  • tosse umida dovuta all'aumento della produzione di muco;
  • edema e iperemia diffusa lungo la parete posteriore della laringe;
  • dolore ai muscoli e alle articolazioni.

La forma follicolare della faringite è pericolosa in quanto i sintomi aumentano con la velocità della luce. La temperatura sale a 40 o, il paziente ha difficoltà a respirare e parlare, è tormentato da brividi e febbre. In alcuni casi, un deterioramento così netto delle condizioni porta alla morte (se non viene fornita assistenza tempestiva).

La faringite si sviluppa a causa dell'attivazione del fungo Candida nel corpo. Può manifestarsi quando le difese immunitarie dell'organismo sono indebolite o come reazione all'uso prolungato di antibiotici. Oltre a tutti i segni di faringite, come dolore e, iperemia e gonfiore della mucosa, la faringite candidale include la formazione di chiazze bianche di placca.

La diagnosi di questa forma, di regola, non è difficile a causa dei segni caratteristici di un'infezione alla gola con un fungo.

Forma cronica

La faringite cronica è caratterizzata da un mal di gola durante la malattia e questo sintomo non scompare per molto tempo. Di norma, non ci sono altri segni particolarmente pronunciati, quindi il paziente potrebbe non andare dal medico per molto tempo, il che aggrava ulteriormente la situazione.


Le forme croniche sono caratterizzate da un quadro clinico pigro

I sintomi della faringite cronica sono i seguenti:

  • una sensazione dolorante e graffi nella laringe;
  • la tosse con faringite cronica può essere secca o con espettorato;
  • all'esame viene diagnosticata la mucosa, assottigliata, secca, di colore opaco, ricoperta di croste e muco.

Si distinguono anche i seguenti tipi di faringite cronica, a seconda dei cambiamenti che si verificano nella cavità orofaringea:

  • Catarrale: con questa forma, c'è un costante accumulo di muco nella gola, i tessuti della membrana della laringe diventano iperemici, induriti ed edematosi.
  • Atrofica - una forma di faringite, caratterizzata da secchezza del tessuto mucoso della gola. Capillari e granuli linfoidi sono visibili attraverso la membrana mucosa e il tessuto stesso acquisisce una tonalità rosa chiaro.
  • Ipertrofico - caratterizzato da iperemia persistente (arrossamento) della mucosa, si ispessisce e diventa denso. I capillari ei vasi linfatici aumentano di diametro e le formazioni linfoidi, che normalmente dovrebbero avere la forma di piccoli granuli sparsi, si ispessiscono e raggiungono le dimensioni di grani lenticolari (forma granulare) o creste laterali - faringite laterale.


Una delle forme di un processo cronico

Al fine di stabilire con precisione il tipo di malattia, identificare le ragioni che hanno provocato il suo sviluppo e scegliere un piano terapeutico adeguato, il paziente deve contattare il medico ORL in tempo, senza attendere l'aggiunta di un'infezione batterica e lo sviluppo di complicanze dopo la faringite.

Sintomi di faringite specifica

Nella maggior parte dei casi di infezione da specifici tipi di faringite, la colpa è di vari tipi di batteri, sebbene, ad esempio, la forma di herpes della malattia sia di natura virale. Possono essere trasmessi sia in casa che durante i rapporti sessuali (orali-genitali, orali-anali) con un paziente infetto.

Alcuni scienziati sostengono che la faringite da clamidia possa essere trasmessa anche attraverso i baci, ma questo fatto non ha ancora ricevuto un'adeguata conferma..

Forma da clamidia

La faringite da clamidia viene diagnosticata in rari casi, in circa il 5% dei pazienti. Le lesioni si trovano sulla mucosa della gola e sulle pareti della faringe. Questo tipo di malattia è difficile da diagnosticare, il che spesso porta alla transizione della faringite in una forma cronica. L'infezione si verifica da un partner sessuale a cui è stata diagnosticata la clamidia.

La malattia procede senza temperatura, manifestandosi in diversi segni:

  • iperemia della mucosa laringea;
  • dolore e mal di gola;
  • tosse secca rara.


Qual è il pericolo di tale faringite - perché è quasi asintomatica e la clamidia può diffondersi agli organi e ai tessuti vicini

L'oftalmoclamidia si sviluppa spesso: i batteri arrivano dalla cavità del rinofaringe nel canale lacrimale. Quando entra nel tratto respiratorio inferiore e negli organi ENT, compaiono segni di polmonite, otite media e altre malattie. Il percorso familiare comporta l'infezione attraverso oggetti d'uso condivisi con una persona malata.

La diagnosi prevede il raschiamento dalle pareti della laringe, il dosaggio immunoenzimatico, la coltura.

Forma gonorrea

Puoi ammalarti di questo tipo di faringite dopo il contatto sessuale con una persona infetta, il pericolo risiede anche in qualsiasi fluido nel paziente. Un bambino può essere infettato dal contatto con le secrezioni mucose della madre mentre passa attraverso il canale del parto.

L'agente eziologico è il batterio gonococco, che vive nel citoplasma dei leucociti, e questo è un luogo difficile da diagnosticare. Il processo infiammatorio nella laringe ha un periodo di incubazione di 7-10 giorni, quindi si manifesta con i seguenti sintomi:

  • secchezza delle mucose della laringe;
  • sindrome del dolore acuto durante la deglutizione.

Spesso le tonsille si gonfiano e aumentano di dimensioni, il che complica notevolmente la diagnosi ed è spesso un motivo per confondere la faringite gonorrheal con la tonsillite ordinaria. Inoltre, lo stato generale di salute del paziente peggiora, diventa letargico, assonnato.


Parallelamente, possono comparire segni specifici di infezione

Per diagnosticare la malattia, è necessario un esame visivo approfondito, che mostrerà il rossore della parete posteriore della laringe e il suo gonfiore. Quindi, per chiarire la diagnosi, vengono eseguiti esami di laboratorio per la presenza di gonococco nel muco prelevato dalla faringe per analisi.

Forma di herpes

La faringite erpetica è un processo infiammatorio della laringe, provocato dal virus dell'herpes simplex (tipo I o II). Tra il numero totale di casi, l'herpes faringite è di circa il 5%. Durante il decorso della malattia, si formano erosioni dolorose sul retro della laringe.

L'infezione si verifica in diversi modi:

  • contatto-famiglia - attraverso giocattoli comuni nei bambini, attraverso una stretta di mano, piatti comuni, asciugamani;
  • per via aerea - infezione da un virus quando si parla con una persona malata;
  • verticale - dalla madre al feto durante il passaggio attraverso il canale del parto.

La faringite primaria ha sintomi pronunciati e, dopo il recupero, l'agente virale rimane nel corpo umano per tutta la vita. La faringite erpetica secondaria può verificarsi con una forte diminuzione dell'immunità, dopo frequenti raffreddori e ipotermia.

  • eruzione vescicolare, di 4-5 mm, che compare sulla parete posteriore della laringe, tonsille, guance e lingua;
  • dopo che le vescicole sono scoppiate, si formano aree erosive, che sono molto dolorose;
  • l'assunzione di cibo e la semplice deglutizione della saliva diventano fortemente dolorose;
  • la temperatura corporea è aumentata a 38-39 o;
  • la febbre è accompagnata da dolore ai muscoli, alle articolazioni, all'addome;
  • si sviluppa la fotofobia;
  • i linfonodi adiacenti sono dolorosi e ingrossati.

Dopo la fine della fase acuta della malattia, le aree erosive sono ricoperte da uno strato epiteliale e la faringite diminuisce. La diagnostica comprende la conduzione di studi sierologici, virologici e citologici su biomateriali prelevati dalla gola. Puoi anche usare la saliva e il siero di sangue per l'analisi..

Trattamento e prevenzione

La terapia della faringite viene eseguita secondo le raccomandazioni mediche. Il trattamento dipenderà dal tipo di agente patogeno che ha causato la malattia, dalla forma assunta dalla faringite, nonché dalla base di test di laboratorio e dalla storia generale del paziente. Come trattare correttamente la faringite, puoi scoprirlo.

Le forme batteriche di faringite richiedono la nomina di antibiotici, se l'eziologia della malattia è virale, viene selezionato il trattamento appropriato. Vengono trattati anche tipi fungini e specifici di faringite, ognuno dei quali richiede la nomina di gruppi speciali di farmaci per la somministrazione orale e il trattamento locale.


Una corretta alimentazione e un buon riposo sono la chiave per prevenire le malattie

La prevenzione delle malattie include le seguenti misure:

  • diagnosi e trattamento tempestivi delle malattie infettive e virali al fine di evitare le loro ricadute e complicanze;
  • rafforzare le difese del corpo: devi mangiare bene, riposarti, camminare all'aria aperta, fare sport;
  • ridurre al minimo il contatto con i malati, specialmente durante le stagioni di esacerbazione di raffreddori ed epidemie;
  • igiene delle mani e del rinofaringe.

Queste semplici regole ti aiuteranno a evitare malattie e trattamenti lunghi e debilitanti..

A molti pazienti sembra che la faringite non sia una malattia grave come il mal di gola e che i segni di un leggero rossore e mal di gola possano essere ignorati. Qualsiasi infezione, sia virale che batterica, se il trattamento non viene avviato in modo tempestivo, può diffondersi agli organi vicini o diventare cronica. E questo è irto di conseguenze pericolose, soprattutto quando si tratta della malattia di un bambino. Solo una visita tempestiva da un medico aiuterà a sbarazzarsi rapidamente dei sintomi della malattia e prevenire le ricadute in futuro..

Faringite - infiammazione della mucosa della gola - acuta e cronica.

La faringite acuta si chiama così. raffreddori, motivi contagiosi,

l'uso di alcuni medicinali (iodio, arsenico, mercurio,

atropina). La mucosa della faringe, in particolare la parete faringea posteriore - con

la faringite acuta è fortemente rossa, succosa, vellutata, gonfia. Se un

è interessata principalmente la cortina palatina, quindi la sua mucosa

sono visibili piccoli rialzi giallastri dei follicoli gonfi,

che dopo 1 - 2 giorni possono disintegrarsi e dare un piccolo giro

ulcerazioni piatte che guariscono presto. L'ugola è gonfia.,

a volte si gonfia anche l'epiglottide. Se il processo si concentra su

le tonsille, queste ultime si arrossano e si gonfiano. Una tale malattia da parte loro

si chiama mal di gola catarrale. La mucosa nasofaringea

anche gli spazi con faringite sono spesso colpiti. Tonsilla faringea

si gonfia. La mucosa nella faringite acuta è dapprima secca, poi

coperto di reparto mucoso e, infine, purulento. Pazienti con faringite acuta

esperienza secchezza, graffi alla gola, dolore durante la deglutizione, a volte irradiato

nell'orecchio, la parola diventa confusa. Dopo un po 'inizia abbondantemente

mucoso, e successivamente mucopurulento e persino purulento

espettorato. Il processo si estende spesso alla laringe; voce allora

diventa rauco, il paziente tossisce. Quando si cura la faringite acuta, è necessario

astenersi dal fumo, cibi irritanti taglienti, bevande alcoliche.

Il risciacquo è prescritto con una soluzione di cloruro di sodio, acido borico, sul collo

viene applicato un impacco riscaldante. In caso di edema grave - tacca dell'ugola

e archi palatine. - La faringite cronica è in parte una conseguenza del ripetuto

faringite acuta, in parte si sviluppa a causa di un'azione prolungata su

gola di fumo di tabacco, bevande alcoliche, conversazione prolungata (catarro

insegnanti), aria polverosa e fredda. Spesso hron. la faringite si unisce

rinite cronica, hron. Qatar della laringe. Hron malato. F. stanno vivendo

secchezza costante e solletico alla gola, hacking, tosse secca.

La mucosa della faringe è anormalmente rossa, ce ne sono molti piccoli

elevazioni grigie, i vasi venosi sono dilatati, tortuosi (granulari

catarro della faringe). In alcune zone, la mucosa di un grigio biancastro

colori. Cronico. F. è spesso accompagnato da hron. infiammazione della voce

Tromba di Eustachio (tinnito, perdita dell'udito). A volte membrana mucosa

faringe dopo cronica. ipertrofia catarro dovuta alla crescita eccessiva

tessuto adenoide linfatico, si verifica più spesso durante l'infanzia.

tosse frequente di muco viscoso, a volte sanguinante; capo

dolore e perdita dell'udito. La malattia è persistente e la cura completa del vecchio

hron. F. è raramente osservato. Durante il trattamento, è necessario prestare attenzione

la principale sofferenza dei polmoni, del cuore, l'eliminazione dell'influenza dannosa, quindi

sono prescritti risciacqui e inalazioni di soluzioni alcaline, lubrificanti astringenti

tannino, lapislazzuli, iodio e docce nasali.

Nella struttura della faringe si distinguono convenzionalmente 3 sezioni: rinofaringe, orofaringe e laringofaringe.

Anche i processi patologici che si verificano nella faringe sono suddivisi in base alla localizzazione. Nell'infiammazione virale o batterica acuta, la mucosa di tutte le parti della faringe è interessata. Nella patologia cronica, la mucosa di una sezione anatomica è solitamente interessata..

Eziologia

In casi più rari, i patogeni della faringite sono il virus respiratorio sinciziale e l'immunodeficienza umana.

  1. La causa della faringite batterica aspecifica è solitamente il micoplasma, la clamidia,.
  2. Forme specifiche di faringite sono associate a un patogeno specifico: la faringite gonococcica è causata da gonococco, leptotricosi della faringe - Leptotrix buccalis.
  3. L'agente eziologico della faringite fungina è il genere simile al lievito Candida.
  4. Le lesioni da protozoi della faringe sono rare, indicando una disfunzione del sistema immunitario.
  5. La faringite allergica è associata alla penetrazione di allergeni nel corpo insieme all'aria inalata. Le allergie alimentari spesso causano malattie.

I fattori irritanti che contribuiscono allo sviluppo della malattia includono:

  • Freddo,
  • Fumo,
  • Prodotti chimici - Alcol,
  • Alimenti grossolani, piccanti e caldi,
  • Fuochi infettivi nel corpo - carie,
  • Lunga conversazione,
  • Emissioni industriali,
  • Predisposizione alle allergie,
  • Staccabile, che scorre lungo la parte posteriore della faringe, con sinusite cronica.

La faringite cronica si sviluppa in assenza di trattamento adeguato e tempestivo di una forma acuta di patologia.

I principali fattori che provocano la malattia includono quanto segue:

  1. Caratteristiche della struttura anatomica della faringe e del tubo digerente,
  2. Infezione - batteri, virus,
  3. Cattive abitudini,
  4. Ipo e avitaminosi,
  5. Allergia,
  6. Respirazione disturbata attraverso il naso,
  7. Menopausa,
  8. Malattie endocrine: diabete mellito, ipotiroidismo,
  9. Condizione dopo la tonsillectomia,
  10. Irritanti: prodotti chimici, fumo, polvere,
  11. Patologia cronica dell'apparato digerente,
  12. Indebolimento dell'immunità,
  13. Patologia cardiovascolare ed epato-renale.

Classificazione

La faringite è classificata in due forme principali: acuta e cronica.

  • La forma acuta della malattia si sviluppa come risultato dell'effetto simultaneo del fattore causale sulla mucosa faringea.
  • La faringite cronica è una patologia che si sviluppa a seguito di un'esposizione prolungata a fattori irritanti.

Per origine, la faringite è classificata in tipi:

  1. Virale,
  2. Batterica,
  3. Fungine,
  4. Protozoi,
  5. Allergico,
  6. Post traumatico,
  7. Reattivo.

Dalla natura della lesione e dei cambiamenti morfologici:

  • Semplice o catarrale,
  • Ipertrofico o granulare,
  • Subatrofico o atrofico.

Sintomi

Il principale segno clinico della faringite acuta è il mal di gola, aggravato dalla tosse. Spesso, la comparsa del dolore è preceduta dalla traspirazione, che persiste per diversi giorni. Più pronunciato è il gonfiore della mucosa, più intenso è il dolore. Un forte dolore si irradia alle orecchie e induce i pazienti a rifiutarsi di mangiare. Dopo la formazione di una sindrome da dolore persistente, appare una gola dolorosa, secca e "graffiante".

I sintomi generali della faringite sono: peggioramento delle condizioni generali, debolezza, malessere, affaticamento, febbre. Questi segni di intossicazione persistono per tre giorni e gradualmente scompaiono.

Il medico ORL all'esame del paziente rivela iperemia della parete faringea posteriore con aree di placca mucopurulenta, gonfiore del palato, tonsille e ugola. I linfonodi sottomandibolari e cervicali sono dolorosi e ingrossati nella maggior parte dei pazienti.

La faringoscopia consente di rilevare la mucosa infiammata della parete faringea posteriore con manifestazioni caratteristiche - iperemia, edema, granuli linfoidi sulla mucosa.

La faringite gonococcica è un sintomo della gonorrea urogenitale e in alcuni casi è una patologia indipendente. La faringite gonorrea si sviluppa dopo un rapporto orogenitale non protetto con una persona infetta. Nella maggior parte dei casi, la patologia è asintomatica e viene rilevata per caso durante l'esame microbiologico. Alcune persone sviluppano i classici sintomi della faringite. Sulla mucosa iperemica ed edematosa dell'orofaringe compaiono aree con una fioritura giallo-grigia e follicoli separati sotto forma di granuli rossi. L'infiammazione si diffonde spesso dalla faringe alle tonsille, alle gengive, al palato, alla laringe con lo sviluppo di patologie corrispondenti.

La faringite allergica è un'infiammazione della faringe che si sviluppa dopo che un allergene colpisce la mucosa. Gli allergeni possono essere polvere, polline, peli di animali domestici, piume, medicinali, cibo, sostanze chimiche utilizzate nella vita quotidiana e al lavoro. Tutti i sintomi della faringite allergica sono associati al gonfiore della mucosa faringea. La malattia si manifesta con sintomi locali: secchezza, acuta, aumentata. Oltre ai sintomi dell'infiammazione della faringe, si verifica una congestione nasale e altri segni associati all'effetto di un allergene sul tratto respiratorio superiore. Se non viene eliminato in tempo, la faringite acuta può trasformarsi in cronica.

Nell'infiammazione cronica della faringe, le condizioni generali dei pazienti rimangono stabili: la temperatura non aumenta, non c'è intossicazione.

Segni locali di infiammazione catarrale:

  1. Secchezza della mucosa faringea,
  2. Gola infiammata,
  3. Una tosse agonizzante e secca,
  4. Un costante desiderio di tossire, associato all'effetto irritante della secrezione accumulata sulla mucosa faringea.

I pazienti diventano irritabili, hanno disturbi del sonno e normale ritmo di vita.

Negli adulti, alcune forme di faringite cronica possono differire nei cambiamenti morfologici e nei segni clinici..

  • La faringite granulare spesso complica il decorso delle malattie infiammatorie del naso, dei seni paranasali, delle tonsille e della carie. In assenza di una terapia adeguata e tempestiva, si formano noduli rossi sulla mucosa faringea, provocando una tosse parossistica. La patologia si manifesta con sensazioni dolorose e mal di gola, tosse parossistica con espettorato abbondante.
  • La faringite subatrofica è una conseguenza della regolare esposizione a sostanze che irritano la faringe. Questa forma della malattia spesso complica il decorso di patologie croniche dell'apparato digerente: pancreas, cistifellea, stomaco. Il trattamento consiste nell'eliminare il principale fattore eziologico.
  • La faringite ipertrofica si manifesta con ispessimento e iperemia della mucosa faringea, nonché con la formazione di secrezioni purulente. Questa patologia è caratterizzata dalla formazione di accumuli linfoidi nella faringe e dal rilascio di espettorato viscoso..

Caratteristiche dell'infiammazione della faringe durante l'infanzia

La faringite è una patologia che abbastanza spesso colpisce il corpo del bambino, procedendo in varie forme e spesso una manifestazione di un'altra malattia: adenoidite, tonsillite. Il gruppo a rischio comprende bambini che camminano un po 'e dormono in una stanza con aria secca e calda.

Per evitare gravi complicazioni e il passaggio della malattia a una forma atrofica o subatrofica, ai bambini malati è vietato uscire all'aperto con tempo piovoso per una settimana e alzare la gola. Anche i risciacqui con soda non sono raccomandati per i bambini con faringite cronica, poiché la soda asciuga la mucosa, il che può provocare lo sviluppo di gravi complicanze.

È abbastanza difficile identificare la patologia nei bambini. Ciò è dovuto a lievi manifestazioni cliniche che non consentono di rilevare la malattia "a occhio". Dopo aver ascoltato i reclami, uno specialista esamina la gola del bambino. L'orofaringe con questa malattia è rossa, gonfia, gonfia con la presenza di secrezione mucosa o purulenta, la parete posteriore è granulare con emorragie o vescicole piene di sangue.

Le principali lamentele del bambino:

  1. Mal di gola,
  2. Sudore o prurito,
  3. Tosse leggera,
  4. Dolore e prurito alle orecchie,
  5. Rinorrea,
  6. Congiuntivite.

I segni locali persistono per un paio di giorni e gradualmente scompaiono. La temperatura corporea è subfebrile o normale. I bambini di solito trovano più doloroso deglutire la saliva che il cibo.

Con l'aggiunta di un'infezione secondaria e lo sviluppo di complicanze (tonsillite o adenoidite), i sintomi generali iniziano ad aumentare con grave intossicazione.

I bambini non possono esprimere le loro lamentele, quindi è molto difficile per loro riconoscere la faringite. I bambini malati diventano irrequieti, la loro temperatura aumenta, il sonno e l'appetito sono disturbati. Questi sintomi non sono specifici: possono indicare qualsiasi altra condizione medica. Se compaiono tali segni, dovresti consultare immediatamente un pediatra..

Faringite durante la gravidanza

La faringite, come qualsiasi altra malattia, è pericolosa per il corpo di una donna incinta e crea molti inconvenienti associati all'incapacità di utilizzare i consueti metodi di trattamento.

La malattia si manifesta nelle donne in gravidanza con sintomi locali classici, febbre di basso grado, linfoadenite, raucedine, tosse hacking.

La faringite spesso complica la gravidanza. In assenza di un trattamento adeguato nelle prime fasi, può portare a un aborto spontaneo e, successivamente, a un parto prematuro..

Diagnostica

La diagnostica della faringite comprende l'esame strumentale del paziente: faringoscopia, immunodiagnostica, esame microbiologico della secrezione nasofaringea, determinazione degli antigeni streptococcici nel sangue.

Quando appare il primo sospetto di infiammazione della faringe, è necessario esaminarlo. L'esame faringeo è una procedura semplice, spesso eseguita a casa e non richiede particolari abilità o abilità. Il paziente va portato alla luce e il manico del cucchiaio da premere sulla parte centrale della lingua. La profondità di avanzamento del cucchiaio va controllata in modo da non provocare il vomito..

Nei pazienti, la mucosa viene iniettata e gonfia. Se la malattia è accompagnata da febbre, è necessario consultare un medico, poiché i sintomi della faringite sono per molti versi simili alla clinica per l'angina. Acuto: una patologia formidabile, che spesso porta a gravi complicazioni.

I segni distintivi dell'angina nei bambini sono:

  • Tappi purulenti sulle tonsille;
  • Placca sotto forma di punti gialli, isole, fili;
  • Grave intossicazione - mancanza di appetito, febbre;
  • Grave sindrome del dolore.

La diagnosi differenziale della faringite viene effettuata con laringite e tonsillite.

Infiammazione della faringe e della laringe

La faringite è una malattia con la localizzazione del processo patologico sulla mucosa della faringe. Si manifesta con segni infiammatori locali e sintomi generali di intossicazione: affaticamento, affaticamento, riduzione delle prestazioni, mal di testa. La patologia complica il decorso della rinite e dell'ARVI.

Viene chiamata una malattia infiammatoria della mucosa della laringe e delle corde vocali di origine batterica o virale. Sintomi locali di laringite: raucedine, raucedine,. I segni sistemici includono: febbre, dolori muscolari e articolari, malessere e debolezza. Oltre ai fattori infettivi, le cause della laringite sono: sovraccarico delle corde vocali, trauma alla laringe e loro conseguenze.

L'infiammazione della faringe e della laringe differisce nella localizzazione del processo patologico, eziologia e patogenesi. La terapia della laringite nella maggior parte dei casi viene eseguita con l'uso di antibiotici e nel trattamento della faringite non vengono praticamente utilizzati. Entrambe le patologie sono compagne dell'ARVI e si fanno sentire fin dall'inizio della malattia.

Infiammazione della faringe e delle tonsille

La tonsillite è una patologia infettiva e infiammatoria acuta che colpisce la mucosa delle tonsille palatine. Il mal di gola è causato da batteri condizionatamente patogeni del gruppo di goccioline di infezione - streptococchi e stafilococchi, trasmessi da goccioline trasportate dall'aria da una persona malata. In casi più rari, la malattia è causata da virus, funghi e persino da clamidia. L'angina complica il decorso delle infezioni respiratorie.

L'infiammazione della faringe e delle tonsille mostra segni clinici simili..

Con faringite - mal di gola mattutino, iperemia e gonfiore della mucosa, bruciore e secchezza, tosse, nodo alla gola. I segni generali di intossicazione sono deboli o completamente assenti.

Quando - il mal di gola è più intenso,
dare alle orecchie e peggio dopo cena. Le tonsille sono ricoperte da una fioritura purulenta. I pazienti sviluppano sintomi caratteristici di intossicazione: mal di testa, febbre, brividi, dolori muscolari e articolari, nausea, vomito.

I principi terapeutici utilizzati per il coinvolgimento faringeo e l'infiammazione delle tonsille differiscono in modo significativo. Per la tonsillite acuta vengono prescritti antibiotici e per la tonsillite cronica la chirurgia. Con la faringite, le soluzioni antisettiche vengono solitamente utilizzate per il risciacquo, aerosol, inalazione, bere molti liquidi.

Trattamento

Trattamento della faringite acuta

Con la faringite acuta, il ricovero non viene effettuato ei pazienti vengono trattati a casa. La prognosi è favorevole: il recupero avviene in circa 7 giorni.

Il trattamento patologico include:

  • Rispetto di un regime parsimonioso, in cui è vietato mangiare cibi caldi e piccanti, bere bevande alcoliche, caffè e tè forti. Questi prodotti irritano la mucosa faringea, che richiede un riposo completo durante il trattamento..
  • dovrebbe essere regolare per tutto il periodo acuto. L'opzione ideale è risciacquare ogni ora, fino a 6 volte al giorno. Si consiglia agli adulti di fare i gargarismi con soluzioni di furacilina o soda.
  • Inalazione con un nebulizzatore con decotti alle erbe, soluzioni alcaline, acqua minerale, oli essenziali.
  • Agenti antisettici nella forma - "Ingalipt", "Chlorophyllipt", "Cameton".
  • Pastiglie per mal di gola con componenti antimicrobici - "Faringosept", "Septolete". Pastiglie con ingredienti a base di erbe e mentolo purificano le mucose dalle infezioni e aumentano la resistenza del corpo.

Trattamento faringite cronica

È necessario iniziare il trattamento della faringite cronica eliminando i fattori causali e le condizioni sfavorevoli che rallentano il processo di guarigione.

Durante un'esacerbazione, viene mostrato l'uso di farmaci antibatterici locali. La terapia antibiotica sistemica viene eseguita solo in presenza di sintomi gravi della malattia e segni di intossicazione.

La patologia con pronunciati cambiamenti trofici nella mucosa non risponde bene alla terapia e la faringite atrofica non può essere completamente curata.

Principi di base del trattamento:

  1. Gargarismi, uso di farmaci sotto forma di spray, losanghe, losanghe.
  2. Uso di agenti mucolitici per pulire le mucose da croste, depositi e muco,
  3. Trattamento meccanico della mucosa faringea,
  4. Inumidimento regolare della mucosa irrigando la faringe con oli vegetali,
  5. Multivitaminici e immunostimolanti,
  6. Fisioterapia: ultrasuoni, inalazione di nebulizzatori, UHF.

È possibile integrare la terapia farmacologica della faringite cronica con la medicina tradizionale.

etnoscienza

Decotti e infusi di erbe medicinali sono ampiamente usati per trattare la faringite acuta. Sono usati per indugiare un mal di gola o per inalazione..

Fitoterapia

  • Inalazione. I componenti principali delle soluzioni per inalazione: infusi e decotti di lavanda, menta, viburno, tiglio, spago.
  • Gargarismi con brodo caldo di salvia, piantaggine, camomilla, infuso di calendula.
  • Tè e decotti per somministrazione orale. Per combattere la forma cronica di infiammazione della faringe, si consiglia di assumere regolarmente tisana allo zenzero, citronella e menta, camomilla, brodo caldo di ribes nero e salvia con aggiunta di oli essenziali.

Trattamento della faringite nei bambini

Il trattamento della patologia nei bambini viene effettuato a casa. Le principali misure terapeutiche per la faringite:

L'unico trattamento per la faringite nei neonati è bere molti liquidi, poiché gli spray antisettici possono causare riflessi e non possono ancora fare i gargarismi e dissolvere le pastiglie.

Se, dopo aver svolto tutte le attività descritte a casa, le condizioni del bambino peggiorano e la temperatura corporea aumenta, consultare un medico.

Trattamento della faringite nelle donne in gravidanza

Chiunque sia incinta di mal di gola dovrebbe consultare uno specialista. L'automedicazione in questo caso è inaccettabile, poiché si tratta di preservare la salute e la vita della donna e del nascituro. Lo specialista, tenendo conto delle peculiarità della malattia e delle condizioni della donna incinta, determinerà la causa della patologia e prescriverà il trattamento appropriato.

Le misure terapeutiche nelle donne in gravidanza consistono nell'osservare i principi di base:

  • riposo,
  • Dieta parsimoniosa,
  • Ventilazione regolare della stanza e umidificazione dell'aria nella stanza,
  • Gargarismi con decotti alle erbe,
  • Inalazione con oli essenziali - eucalipto, aghi di pino, abete,
  • Uso di pastiglie, pastiglie e aerosol.

Medicinali tradizionali usati per trattare la faringite nelle donne in gravidanza: propoli, miele, aglio, erboristeria.

Prevenzione

Semplici regole aiuteranno a prevenire lo sviluppo della malattia:

Complicazioni di faringite

Una complicazione della forma acuta della malattia è l'infiammazione cronica della faringe, che nel tempo porta allo sviluppo di una serie di gravi patologie.

La faringite streptococcica è complicata dalla formazione, manifestata da sintomi unilaterali: gonfiore dei tessuti molli, dolore ed eritema.

Con la faringite, l'infezione si diffonde verso il basso, il che porta allo sviluppo dell'infiammazione della laringe, della trachea e dei bronchi. Oltre alla laringite e nei pazienti con un decorso prolungato di infiammazione streptococcica della faringe si verifica reumatismi articolari.

La principale complicanza della faringite è una diminuzione generale della qualità della vita. Per le persone la cui attività professionale è associata alla necessità di parlare, questa malattia diventa un vero problema. L'infiammazione continua a lungo termine porta a un cambiamento nel timbro della voce.

  • Tra le complicanze locali della faringite ci sono: tonsillite, ascessi, flemmone, infiammazione delle ghiandole salivari, linfoadenite cervicale.
  • Complicanze comuni della faringite: scarlattina, reumatismi, glomerulonefrite, miocardite, sepsi, shock, arresto respiratorio.

Video: mal di gola in un bambino, "Doctor Komarovsky"

Istruzione superiore:

Università medica statale di Saratov IN E. Razumovsky (SSMU, media)

Livello di istruzione - Specialista

Istruzione aggiuntiva:

"Cardiologia d'urgenza"

1990 - Ryazan Medical Institute prende il nome dall'accademico I.P. Pavlova

L'iperemia della faringe è comune. Si verifica non solo sullo sfondo di un raffreddore, ma anche sotto l'influenza di vari fattori irritanti. In alcune persone, le gole mucose cambiano colore sotto l'influenza di coloranti o alcune bevande, mentre altre possono avere una reazione allergica. Successivamente, parleremo di ciò che può causare l'iperemia e di come affrontarla..

Perché la faringe cambia colore?

In condizioni normali, il colore delle mucose della bocca e della gola è rosa chiaro. Il rossore alla gola appare sotto l'influenza di tutti i tipi di fattori. Il colore della mucosa può essere leggermente rosso o avere una ricca tonalità scarlatta. In quest'ultimo caso, le persone spesso pensano di essere gravemente malate. In realtà, non è affatto così. La tinta rossa della gola mucosa può verificarsi sotto l'influenza dello stile di vita di una persona, ad es. se ha determinate abitudini alimentari e altre. Le principali cause di scolorimento della gola mucosa sono le seguenti:

  • Impatto biologico. Virus, microbi, batteri causano infiammazioni. Di conseguenza, il colore della mucosa cambia dal rosa al rosso brillante..
  • Impatto fisico. Leggere ad alta voce discorsi dal podio, tosse prolungata o urla possono causare scolorimento delle membrane della bocca e della gola.
  • Esposizione a basse o alte temperature. La zuppa calda o la limonata ghiacciata possono essere molto irritanti. Le navi reagiranno a loro nello stesso modo, ad es. espandere per aumentare il flusso sanguigno.
  • Impatto meccanico. Cibi ruvidi o caramelle dure possono agire come irritanti.
  • Esposizione a sostanze chimiche. Le signore del tabacco, i vapori di vernice e il polline delle piante entrano nella gola attraverso il naso. Suscitano diversi gradi di reazione. Alcuni possono sviluppare allergie a causa della loro esposizione..

Come puoi vedere, le mucose possono essere iperemiche sotto l'influenza di vari fattori. E molto spesso questa non è l'influenza di alcuna malattia cronica, ma semplicemente la disattenzione di una persona verso le proprie abitudini alimentari. Inoltre, in alcune persone, il rivestimento interno della gola può essere macchiato a causa di coloranti chimici e naturali negli alimenti. Anche questo non è un grosso problema.

Malattie croniche e iperemia delle mucose della laringe

Quando il rivestimento interno della gola è iperemico, molto spesso ciò è dovuto al fatto che la persona ha preso il raffreddore. ARVI, ARI provoca infiammazione, che scompare dopo che il corpo ha affrontato i batteri patogeni. Ma molte persone devono affrontare questi fenomeni senza essersi riprese da nessuna di queste malattie. In tali situazioni, dovresti andare dall'otorinolaringoiatra, perché l'infezione cronica può essere una delle ragioni di questa condizione. Per capire esattamente dove si trova l'infiammazione, il medico deve esaminare la gola. Per le infezioni croniche, il medico vedrà quanto segue:

  • tonsille leggermente ingrandite con una superficie allentata, indicante tonsillite cronica;
  • il retro della gola rosso vivo e i follicoli linfatici sporgenti sono un segno di faringite cronica.

Anche le persone che soffrono di rinite persistente spesso sperimentano vampate di calore. Qui, il danno alla mucosa è provocato da una respirazione impropria e da stress meccanico. I pazienti si puliscono periodicamente il naso con un certo sforzo. Inoltre, in alcune persone, quando si assume una posizione orizzontale, una delle narici è bloccata. Di conseguenza, iniziano a respirare attraverso la bocca. Le masse d'aria che entrano nei polmoni in questo modo seccano la mucosa della gola, che non è adatta a tali carichi. Di conseguenza, diventa rosso brillante..

Prima di iniziare a curare la laringe, consultare il medico. È probabile che il motivo dello scolorimento delle sue membrane risieda nelle tue abitudini e non nel comune raffreddore. Assicurati di controllare i tuoi organi digestivi. L'eruttazione costante del succo gastrico porta a piccole ustioni, che possono influenzare il colore delle mucose.

Trattamenti per arrossamenti della gola

In primo luogo nel trattamento di questo fenomeno è la definizione della sua causa. Se hai un naso che cola cronico, verrà sviluppato un piano di trattamento per normalizzare le funzioni del naso. Nel caso in cui la causa siano problemi digestivi, il paziente verrà inviato a controllare gli organi interessati. Con l'iperemia venosa, può essere necessario un intervento chirurgico. il flusso sanguigno è ostruito in un punto particolare.

Come evitare l'iperemia?

Presta attenzione alle tue abitudini. Cerca di non mangiare cibi eccessivamente freddi o caldi. Un consiglio simile si applica alle bevande. Non è desiderabile mangiare cibi eccessivamente grossolani. Macina un po 'o cuoci a vapore. Se hai problemi cronici alla gola o al naso, assicurati di consultare un otorinolaringoiatra. Aiuterà a sviluppare un piano di trattamento efficace per tali patologie..

Prendi fiato. Secondo le statistiche, il 76% delle persone inspira ed espira aria in modo errato, il che porta allo sviluppo di tutti i tipi di problemi con le mucose e i vasi sanguigni. Gli esercizi di respirazione possono aiutare nella normalizzazione dei cicli respiratori. È meglio iscriversi con un istruttore esperto che spiegherà in dettaglio come eseguire determinati esercizi.

I linfonodi cervicali possono ingrossarsi, possono comparire una sensazione di soffocamento alle orecchie, naso che cola e tosse. All'inizio la tosse può essere secca e invadente, poi diventa produttiva, "umida". Ma l'aumento della temperatura potrebbe essere insignificante..

La forma acuta della malattia è più comune nei bambini. Le persone anziane o di mezza età sono più suscettibili alla sua forma cronica, mentre gli uomini hanno maggiori probabilità di ammalarsi.

Le ragioni

I fattori eziologici della faringite possono essere suddivisi in tre grandi gruppi:

  • Agenti infettivi virali, batterici o fungini.
  • Reazioni allergiche.
  • Fattori irritanti, lesioni chimiche e meccaniche.

Gli agenti causali più significativi della faringite sono i microrganismi patogeni.

Nella stragrande maggioranza (più del 70% dei casi) si tratta di agenti virali respiratori (rino- e adenovirus, citomegalovirus, coronavirus e altri).

La faringite batterica si verifica meno frequentemente (più del 20%) ed è causata da agenti batterici: strepto-, pneumo- e stafilococchi, a volte clamidia, neisseria, micoplasma.

In caso di infezione fungina si parla di faringomicosi. È causato da muffe e funghi simili a lieviti. Attaccandosi alle pareti della mucosa, secernono enzimi, prodotti del loro metabolismo.

Sullo sfondo dell'esposizione a reazioni allergiche, lesioni meccaniche (ingestione di un corpo estraneo o intervento chirurgico), cause irritanti (ustioni termiche, cibo o liquido troppo caldo o freddo, vapore che entra nella bocca, fumo di sigaretta, polvere, esposizione a sostanze chimiche, gas velenosi) può iniziare un processo infiammatorio, accompagnato da infiammazione dei linfonodi e delle mucose.

Eziologia somatica concomitante

La faringite può svilupparsi sullo sfondo di malattie somatiche:

  • indebolimento dell'immunità;
  • disordini metabolici;
  • nefropatia;
  • malattie endocrine;
  • , GER (malattia da reflusso gastroesofageo);
  • sullo sfondo (mal di gola), morbillo, scarlattina, ARVI;
  • malattia cardiovascolare.

La fonte dell'infezione può essere i seni paranasali e il naso stesso, i bronchi colpiti o anche i denti.

A volte la faringite si verifica come conseguenza della sindrome postnasale, quando, a causa della congestione nasale e del naso che cola, un segreto mucoso irrita la superficie della mucosa.

Altri motivi: violazione della respirazione nasale (naso che cola cronico o curvatura del setto nasale, adenoidite), sovraccarico funzionale (tosse lacrimosa prolungata, sviluppo improprio delle capacità vocali quando si imposta una voce che canta, ecc.).

Classificazione

La malattia è divisa in forme acute e croniche..

Inoltre, in base alla specifica profondità ed estensione della lesione, possono essere diagnosticate tre forme di faringite cronica: catarrale, ipertrofica o atrofica.

A sua volta, la faringite ipertrofica può assumere una forma granulare e laterale.

La forma acuta di faringite si verifica quando la flora batterica condizionatamente patogena del cavo orale viene attivata o sotto l'influenza di fattori irritanti sulla regione faringea.

La faringite cronica può durare diversi anni, è un'infiammazione diffusa prolungata, in cui si alternano periodi di remissione ed esacerbazione. Nello sviluppo della forma cronica, un ruolo importante è giocato da una predisposizione genetica individuale, eziologia somatica concomitante.

La faringite acuta può assumere un decorso cronico a causa dell'uso eccessivo di gocce nasali vasocostrittori, con trattamento inadeguato dell'infiammazione acuta.

Sintomi

I segni di faringite acuta sono:

Sintomi

Sullo sfondo del sudore, si sviluppa una tosse secca, superficiale e ossessiva. Una tale tosse continua al di fuori dei periodi di esacerbazioni, la malattia durante tali periodi procede senza manifestazioni generali, senza un aumento della temperatura. I pazienti segnalano disagio con il cosiddetto. chiamato "gola vuota". Possono unirsi debolezza e mal di testa.

Le forme

In base alla profondità e al grado della lesione, viene eseguita una diagnosi differenziale delle forme di lesione catarrale, ipertrofica o atrofica.

La faringite catarrale si manifesta con secchezza, graffi alla gola, eccessiva secrezione di secrezioni viscose, iperemia, ispessimento della mucosa con la comparsa di un modello vascolare pronunciato su di esso, iperemia dei follicoli linfatici.

La faringite ipertrofica è visualizzata da una significativa proliferazione del tessuto linfatico e si manifesta come iperplasia, iperemia, edema, infiltrazione linfocitica, arrossamento della mucosa e suo gonfiore, ipersecrezione con rilascio di una secrezione filamentosa.

Con la faringite laterale, i rulli dietro le arcate palatine sono ispessiti ed espansi nel rinofaringe.

Con la faringite granulare, si osserva iperemia dei granuli linfoidi sul retro della faringe. Le formazioni linfoidi, che normalmente sono granuli sottili, aumentano di dimensioni (fino a 4-7 mm), si ispessiscono, si espandono.

La caratteristica principale della faringite atrofica è un forte assottigliamento della mucosa, l'esfoliazione del tessuto epiteliale e l'interruzione della funzione secretoria. Si manifesta con metaplasia (cheratinizzazione) dell'epitelio, atrofia del tessuto linfoide e delle ghiandole (le dimensioni e il numero delle ghiandole mucose sono significativamente ridotte, a causa delle quali la faringe appare ampia), un aspetto liscio e lucido che acquisisce la membrana mucosa, presenza di croste sulla mucosa, muco e placca purulenta.

Diagnostica

L'otorinolaringoiatra raccoglie l'anamnesi, esamina la cavità orale e la faringe del paziente, prescrive un esame microbiologico di uno striscio, coltura batterica dalla gola.

Le infezioni spesso assumono una forma diffusa di lesione e l'infiammazione ha un carattere migratorio. Per uno studio dettagliato, viene eseguito un esame visivo utilizzando un laringofaringoscopio dotato di guida di luce in fibra. Sulla base di questo quadro faringoscopico, vengono determinate la localizzazione dei processi patologici, il loro stadio e le varietà..

Trattamento

Quando si scelgono la terapia farmacologica e le misure terapeutiche, vengono presi in considerazione i segni locali di infiammazione e i sintomi clinici durante la faringoscopia.

I medicinali usati per la terapia antimicrobica locale e la faringite devono avere un ampio spettro d'azione (antibatterico, analgesico, antinfiammatorio).

Tali farmaci sono convenzionalmente divisi in 6 gruppi:

  • Antibiotici.
  • Antisettici.
  • Antimicotici,
  • Immunomodulatori.
  • Anestetici locali.
  • Rimedi omeopatici.

I farmaci locali hanno una varietà di forme di dosaggio: spray, pastiglie, pastiglie e soluzioni per la lubrificazione e il risciacquo. Viene anche mostrato l'uso di decotti alle erbe per il risciacquo, inalazioni oleose alcaline.

Come prescritto dal medico, vengono utilizzati farmaci antibatterici efficaci di un ampio spettro di azione.

Anche i metodi fisioterapici (elettroforesi, darsonvalutazione, irradiazione ultravioletta) vengono applicati con successo..

Gli antibiotici non vengono utilizzati per la faringite non complicata. Non vengono utilizzati in caso di origine virale della malattia. Sono prescritti solo quando esiste la minaccia di sviluppare complicanze infettive, come la minaccia di sviluppare malattie bronchiali, polmonite, diffusione di infezioni, febbre alta, faringite causata da streptococco di gruppo A.

L'efficacia della terapia viene valutata secondo i seguenti criteri: eliminazione del fattore che ha causato lo sviluppo della malattia, eliminazione dei segni locali e faringoscopici della malattia, ripristino dello stato immunitario.

Complicazioni

Con un trattamento inadeguato o incompleto, la faringite può svilupparsi in una forma cronica o causare una minaccia di gravi complicazioni:

  • l'ascesso peritonsillare è una complicanza della faringite streptococcica. Con un decorso sfavorevole di questa malattia, la distruzione dei tessuti e dei vasi sanguigni si verifica al centro dell'infiammazione, l'infezione entra nel flusso sanguigno, il che comporta una minaccia per lo sviluppo di una malattia così formidabile come;
  • ascesso retrofaringeo - infiammazione purulenta dello spazio faringeo;
  • cronico;
  • tracheite o - i sintomi di queste malattie sono simili a quelli della faringite, ma i metodi di terapia saranno diversi a causa della diversa localizzazione dell'infiammazione;
  • reumatismi delle valvole cardiache e reumatismi articolari acuti;
  • in presenza di un sintomo come il dolore alle orecchie e una sensazione di soffocamento in esse, è possibile assumere la minaccia dello sviluppo di labirintite;
  • post-streptococco: danno renale infiammatorio che può portare a insufficienza renale cronica;
  • cervicale - infiammazione acuta dei linfonodi cervicali. La forma avanzata di questa malattia richiede cure mediche immediate e ospedalizzazione;
  • sialoadenite - una malattia infiammatoria della ghiandola salivare e dei dotti escretori, in cui la normale produzione di saliva è interrotta.

Prevenzione

La prevenzione della faringite è una serie di misure volte ad aumentare le difese dell'organismo:

  • aumento dell'immunità (indurimento, uso di immunomodulatori);
  • esclusione di fattori irritanti e nocivi (polvere, esposizione a sostanze chimiche, gas velenosi, alcol, cibi piccanti, fumo);
  • massima prevenzione del contatto con gli allergeni, un approccio integrato alla prevenzione delle malattie allergiche;
  • mantenere livelli di temperatura e umidità ottimali nella stanza;
  • prevenzione dell'ipotermia;
  • Cambiare spesso lo spazzolino da denti
  • trattamento di malattie croniche.

Previsione

Con un decorso non complicato, la faringite ha una prognosi favorevole: il recupero avviene circa 10 giorni dopo l'inizio della malattia.

Se, dopo 14-20 giorni, la tosse o la tosse persistono, non c'è un trend positivo, è necessario un consulto medico ripetuto di uno specialista specializzato al fine di prevenire il passaggio della faringite in una forma cronica ed escludere lo sviluppo di complicanze.

Trovato un bug? Selezionalo e premi Ctrl + Invio


Articolo Successivo
Stenosi mitralica