Anemia lieve, moderata e grave


L'anemia è una condizione patologica del corpo caratterizzata da una diminuzione del livello di emoglobina nel sangue. Se a una persona viene diagnosticata l'anemia, ha bisogno di cure. Dipenderà dalla gravità del disturbo, nonché dalla causa che ha portato alla caduta dell'emoglobina.

Gravità dell'anemia in base al livello di emoglobina

L'anemia si sviluppa sullo sfondo di altre malattie, agendo come un sintomo patologico di molti disturbi nel corpo. Inoltre, è sempre accompagnato da una diminuzione del livello di emoglobina nel sangue. Come risultato di tali cambiamenti, organi e tessuti iniziano a soffrire di mancanza di ossigeno. La fame di ossigeno è chiamata ipossia..

Normalmente, negli uomini adulti, il livello di emoglobina dovrebbe variare tra 130-180 g / l. Nelle donne, questa cifra è di 120-150 g / l..

Se questi valori iniziano a diminuire, i medici parlano di anemia, che può avere 3 gradi di gravità:

La prima gravità dell'anemia è caratterizzata da un calo dei livelli di emoglobina a 90-120 g / l. Questa condizione può essere corretta con una corretta alimentazione; non è richiesto il ricovero del paziente.

Quando il livello di emoglobina scende a 70-90 g / l si sviluppa un'anemia moderata. in questo caso, non sarà più possibile sbarazzarsi della violazione solo con l'aiuto di una dieta, sono necessari farmaci. Se una persona si sente soddisfatta, non viene ricoverata in ospedale.

Il terzo grado di gravità dell'anemia è caratterizzato da una diminuzione dei livelli di emoglobina inferiore a 70 g / l. In questo caso, la persona viene ricoverata in un ospedale dove viene eseguito un trattamento complesso. A seconda della causa che ha portato allo sviluppo dell'anemia, la terapia può essere sia conservativa che chirurgica.

1 lieve anemia

Se una persona sviluppa una lieve anemia di grado 1, di solito non ci sono sintomi del disturbo. Pertanto, il paziente potrebbe non sospettare nemmeno di avere cambiamenti patologici nella concentrazione di emoglobina nel sangue. Questo può essere determinato utilizzando test di laboratorio..

Sintomi che possono verificarsi con anemia lieve:

Perdita di concentrazione dell'attenzione.

Stanchezza rapida, sensazione di stanchezza costante, nonostante il corretto riposo.

Pelle pallida e mucose.

L'ipotensione ortostatica può essere un segno di anemia di primo grado. Allo stesso tempo, la pressione di una persona diminuisce quando la posizione del corpo cambia (con un forte aumento dal letto), che si esprime nell'oscuramento degli occhi. Anche in questo momento è possibile un aumento della frequenza cardiaca. Questo sintomo è chiamato tachicardia ortostatica..

Periodicamente, una persona può essere perseguitata da vertigini. Lo svenimento per il primo grado di anemia non è tipico.

Le ragioni. Le ragioni per lo sviluppo dell'anemia possono essere determinate solo da un medico. Per installarli, dovrai donare il sangue. Molto spesso, le persone soffrono di anemia da carenza di ferro, quando la mancanza di ferro porta a un calo dei livelli di emoglobina. Dopotutto, è questo oligoelemento necessario per la normale produzione di Hb. Secondo i dati medi, l'anemia da carenza di ferro colpisce fino al 50% dei bambini in tenera età, fino al 15% delle donne durante il periodo fertile della loro vita e fino al 2% degli uomini adulti. Come mostra l'analisi delle statistiche, ogni 3 abitanti della Terra ha una carenza di ferro nei tessuti latenti. Richiede circa l'80-90% di tutti i tipi di anemie.

L'anemia acuta da carenza di ferro è rara. In primo luogo, una persona ha una cosiddetta carenza di ferro pre-latente. Le riserve di oligoelementi sono esaurite solo nei tessuti. Man mano che la malattia progredisce, il livello non solo di depositi, ma anche di trasporto, così come la ghiandola eritrocitaria diminuisce. La gravità dell'anemia da carenza di ferro può essere minima o completamente nascosta.

Trattamento. Il trattamento di un lieve grado di anemia richiede una correzione nutrizionale, sebbene tutto dipenda dai motivi che hanno provocato questa violazione. Tuttavia, la dieta del paziente dovrà essere seguita senza fallo. Viene rispettato fino a quando il livello di emoglobina nel sangue non torna alla normalità. Assicurati di includere nel menu prodotti ricchi non solo di ferro, ma anche di vitamina B..

Questi alimenti includono: carne rossa, pesce, uova, noci, spinaci, barbabietole, melograni. La dieta deve includere pomodori, carote, erbe fresche, legumi (piselli, lenticchie e fagioli), farina d'avena, grano saraceno, pane, miele. Affinché il ferro venga assorbito meglio dall'organismo, dovresti arricchire il tuo menu con cibi ricchi di vitamina C.Aumenta la biodisponibilità di questo oligoelemento, il che facilita l'ingresso nel sangue. Inoltre, l'acido citrico e succinico migliora l'assorbimento del ferro. L'acido succinico è presente in quantità sufficienti in kefir, yogurt, olio di girasole, semi di girasole, orzo, pane Borodino, uva spina verde, mele, ciliegie, uva.

Ci sono anche cibi che, al contrario, rallentano l'assorbimento del ferro. Sono quelle bevande e piatti in cui viene superato il contenuto di tannini, polifenoli e ossalati. Pertanto, si consiglia di astenersi dal bere caffè, tè, proteine ​​della soia, latte intero, cioccolato.

Se si riscontra anemia di primo grado, il trattamento non deve essere ritardato. Altrimenti, la violazione progredirà e porterà a gravi conseguenze per il corpo. L'auto-selezione della terapia non è consentita.

Il farmaco non è generalmente richiesto per l'anemia lieve. Sono prescritti solo se la correzione nutrizionale non elimina il problema esistente. Il medico può prescrivere farmaci per un periodo minimo di 1,5 mesi e in dosaggi minimi. Se dopo un periodo di tempo specificato il livello di emoglobina ritorna normale, la dose viene dimezzata e il trattamento viene continuato per un altro mese. Questa misura ha lo scopo di consolidare il risultato. Oltre ai preparati a base di ferro puro, è possibile prescrivere complessi multivitaminici, che devono includere ferro e acido folico.

Spesso ai pazienti con anemia lieve vengono prescritti farmaci come:

Foglio di ferro, contenente non solo solfato ferroso, ma anche acido ascorbico, acido folico e cianocobalamina. Con un lieve grado di anemia, 1 capsula viene prescritta 3 volte al giorno. Prendi il farmaco dopo i pasti.

Ferroplex è rappresentato da un complesso di acido ascorbico e solfato ferroso. Con un lieve grado di anemia, 1 compressa è indicata 3 volte al giorno..

L'emofer prolungato viene prescritto 1 compressa 1 volta al giorno.

Dopo l'inizio dell'assunzione di integratori di ferro, i segni di anemia verranno interrotti già dal 3 ° giorno di trattamento, ma ciò non significa che sia ora di interrompere la terapia. La normalizzazione del livello di emoglobina nel sangue avverrà non prima di 6 settimane dall'inizio della terapia.

È imperativo che le persone a rischio siano controllate per lo sviluppo di anemia di prima gravità. Potrebbero non avere sintomi di anemia, ma il loro stato di salute indica un'alta probabilità di sviluppare anemia. Le persone a rischio includono:

Bambini di età inferiore ai 3 anni. Ciò è particolarmente vero per i bambini nati prematuramente o con basso peso alla nascita..

Bambini nati a seguito di gravidanze multiple.

Bambini nati da una donna che soffriva di anemia durante la gravidanza.

Bambini e adulti con diagnosi di elmintiasi e malattie dell'apparato digerente.

Per prevenire lo sviluppo di anemia lieve, è necessario monitorare la propria dieta e, se si è a rischio, eseguire regolarmente esami del sangue per determinare il livello di emoglobina.

2 anemia moderata

L'anemia moderata è caratterizzata da una diminuzione molto più pronunciata dei livelli di emoglobina nel sangue, che determina la gravità dei sintomi. Adesso sarà impossibile non notare l'anemia.

I suoi sintomi sono:

Insonnia con aumento della sonnolenza diurna.

Aumento della mancanza di respiro. Se prima si presentava solo sullo sfondo di sforzi fisici o era completamente assente, ora la mancanza di respiro apparirà anche a riposo.

La comparsa di "mosche" davanti agli occhi.

Gonfiore della pelle Al mattino, il gonfiore sotto gli occhi è particolarmente evidente, le cosiddette "borse".

Problemi alle articolazioni.

Pelle pallida e mucose pallide. La pelle diventa secca, soggetta a desquamazione, si formano crepe su di essa.

I capelli diventano grigi prima del tempo, cadono di più, diventano opachi. Lo stesso vale per la lamina ungueale. Nei pazienti con anemia, le unghie diventano pallide, perdono la loro naturale lucentezza.

La pelle diventa pastosa nella zona delle gambe, del viso e dei piedi.

La perversione del gusto si osserva in molti pazienti già nel secondo grado di anemia. In questo caso, una persona può essere tentata di mangiare argilla, sabbia, ghiaccio, gesso, carbone, pasta cruda, carne macinata cruda o cereali. Molto spesso, la perversione del gusto si verifica nei bambini, negli adolescenti e nelle giovani donne. Hanno aumentato la voglia di cibi acidi, piccanti e piccanti..

È possibile la perversione dell'olfatto. Una persona inizierà a inalare aromi disgustosi nelle persone sane (acetone, pittura, vernice, ecc.).

La forza muscolare del paziente diminuisce.

Nel 10% dei pazienti si osserva stomatite angolare, comunemente nota come "convulsioni".

Potrebbe esserci dolore alla lingua, così come una sensazione di scoppio della lingua dall'interno.

La sclera dell'occhio può acquisire un colore bluastro o un colore blu intenso. La carenza di ferro provoca disturbi nella produzione di collagene nella sclera degli occhi, che porta al loro assottigliamento. I vasi dell'occhio iniziano a brillare attraverso la sclera, che gli conferisce un colore caratteristico.

Una persona può provare un urgente bisogno di svuotare la vescica. Sarà difficile per lui trattenere l'urina nella vescica quando ride, starnutisce o tossisce violentemente.

Una persona con anemia di grado 2 inizia a soffrire più spesso di ARVI e altre malattie infiammatorie e infettive, poiché le prestazioni dei leucociti diminuiscono, l'immunità diminuisce.

Va tenuto presente che i sintomi elencati per esteso si osservano nei pazienti non solo con anemia da carenza di ferro, ma anche affetti da carenza di altre vitamine, minerali e sostanze nutritive..

Trattamento. A seconda di cosa ha causato esattamente lo sviluppo dell'anemia, il medico seleziona un regime di trattamento. Oltre alla dieta, il paziente avrà bisogno di farmaci..

I principi per costruire uno schema terapeutico sono i seguenti:

Se c'è un sanguinamento latente nel corpo umano, allora deve essere stabilito e fermato. Molto spesso, le ulcere localizzate sulle mucose dello stomaco e dell'intestino sanguinano. La terapia delle malattie dell'apparato digerente è di competenza del gastroenterologo.

Il paziente è preparato preparati contenenti ferro. Possono essere farmaci come: Ferroplex, Sorbifer Durules, Tardiferon, Ferretab, Maltofer, Fenuls, Ferrum lect, ecc..

Per normalizzare i processi di coagulazione del sangue nel corpo e per reintegrare la mancanza di vitamine, vengono prescritti complessi vitaminici. Possibile iniezione di vitamina B12 e vitamina B6.

Prescrizione di acido folico orale.

Se non è possibile eliminare la progressione dell'anemia con l'aiuto dei farmaci elencati, al paziente può essere prescritta una trasfusione di sangue.

I corticosteroidi (prednisolone, idrocortisone, ecc.) E gli antibiotici sono prescritti per lo sviluppo di processi infiammatori nel corpo.

Il cibo dietetico comporta il consumo degli stessi cibi dell'anemia di primo grado. È importante tenere conto che i prodotti di origine animale saturano il corpo con il ferro in misura maggiore rispetto agli alimenti di origine vegetale. Pertanto, l'accento dovrebbe essere posto sulla carne di manzo (carne e fegato), maiale (fegato), fegato di pollo e uova. È imperativo integrare la dieta con succhi: melograno, pomodoro, barbabietola e mela.

Un paziente in trattamento ambulatoriale non deve limitare la sua attività fisica. Se si sente soddisfacente, il paziente dovrebbe trascorrere del tempo all'aria aperta, mantenere una routine quotidiana ordinata ed evitare lo stress. Tutte le raccomandazioni mediche devono essere seguite in modo impeccabile. Altrimenti, l'anemia di grado 2 progredirà.

Grave anemia di grado 3

Una grave anemia di grado 3 si sviluppa sullo sfondo di un pronunciato calo del livello di emoglobina nel sangue.

Ciò causa lo sviluppo di sintomi gravi, che si manifestano con i seguenti cambiamenti patologici:

La debolezza muscolare aumenta, si sviluppa atrofia muscolare, che è causata da una mancanza di mioglobina e di enzimi respiratori dei tessuti.

I cambiamenti distrofici nella pelle e nelle sue appendici continuano a progredire.

Le unghie acquisiscono una caratteristica concavità a forma di cucchiaio. Questo sintomo è chiamato koilonychia..

Le mucose della bocca e della lingua sono interessate. Ai pazienti viene diagnosticata glossite, malattia parodontale e carie. Una caratteristica di un grave decorso di anemia è il sintomo della "lingua laccata" e atrofia delle papille situate su di essa..

Con una grave anemia, si sviluppano cambiamenti atrofici nella mucosa dell'apparato digerente. Il rivestimento dell'esofago diventa molto secco, il che rende difficile inghiottire il cibo. Inoltre, ai pazienti viene diagnosticata enterite e gastrite atrofica..

L'enuresi notturna è comune, con indebolimento degli sfinteri della vescica.

La temperatura del paziente può salire a livelli subfebrilari e rimanere a questo livello per lungo tempo.

Le ferite e le lesioni della pelle guariscono per un lungo periodo di tempo.

Trattamento. Un paziente con anemia di grado 3 viene ricoverato in ospedale. In ospedale, dovrebbe ricevere una terapia complessa. Solo la dieta e l'integrazione di ferro in questo caso non saranno sufficienti. La terapia è integrata con corticosteroidi, steroidi anabolizzanti, androgeni, citostatici. Spesso, ai pazienti con anemia di grado 3 vengono prescritte trasfusioni di sangue, farmaci per via endovenosa. In situazioni di emergenza, il paziente viene indirizzato per un'operazione di trapianto di midollo osseo. A volte è necessaria la rimozione della milza.

Il trattamento dell'anemia di grado 3 senza controllo medico è impossibile. Spesso, i tumori del sangue e del midollo osseo portano allo sviluppo di questa grave patologia. Prima di iniziare la terapia, il medico deve esaminare completamente il paziente. Durante il trattamento, le sue condizioni vengono monitorate.

Possibili cause di tutti i gradi di anemia

Ci sono molte ragioni che possono portare allo sviluppo di anemia. Prima di tutto, questo riguarda la carenza di minerali e vitamine, anche se non dovrebbero essere escluse varie malattie..

L'anemia da carenza di ferro si sviluppa sullo sfondo di una carenza cronica di questo elemento. Prende parte a molti processi metabolici ed è anche necessario per la sintesi dell'emoglobina. Il ferro dal corpo tende ad essere escreto. Per non sviluppare la sua carenza, un adulto deve ricevere almeno 20 mg di questo oligoelemento con prodotti alimentari al giorno. Altrimenti, aumenta la probabilità di sviluppare anemia..

L'impulso per la sua manifestazione può essere:

Errori di alimentazione. Spesso una situazione simile si verifica nei vegetariani o nelle persone a basso reddito che non sono in grado di fornirsi un menu completo..

Malattie dell'apparato digerente (enterite cronica, enteropatia, resezioni intestinali e gastriche, ecc.). Ciò comporta problemi con l'assorbimento del ferro..

Malattie croniche: esofagite erosiva, ulcere ed erosione dello stomaco e del duodeno, ernia diaframmatica, vene varicose dell'esofago, cancro dello stomaco o dell'intestino, emorroidi, tubercolosi polmonare, cancro ai polmoni.

Gravidanza e periodo dell'allattamento al seno, quando il corpo di una donna consuma quantità significative di ferro.

Gli sport intensi possono provocare una mancanza di ferro, dovuta alla crescita accelerata della massa muscolare.

Pubertà. In questo momento, il corpo cresce rapidamente, quindi il ferro fornito con il cibo potrebbe non essere sufficiente.

Emorragia interna. Molto spesso, la perdita di sangue cronica, non abbondante, ma prolungata, porta ad anemia da carenza di ferro. I pazienti stessi potrebbero non notarli. Ad esempio, sanguinamento uterino nelle donne durante le mestruazioni. Negli uomini, l'anemia da carenza di ferro si sviluppa più spesso con sanguinamento cronico dal tratto digestivo.

Carenza di vitamina B12. Questa è l'anemia che si verifica sullo sfondo di una mancanza di vitamina B12 nel corpo..

I seguenti fattori possono portare allo sviluppo di anemia da carenza di vitamina B12:

Mancanza di vitamina B12 nel menu.

Invasioni parassitarie, infezioni intestinali.

Malattie del sistema epatobiliare, come la cirrosi epatica.

Maggiore apporto di vitamina B12 da parte del corpo.

Esiste anche anemia da carenza di folati, che si sviluppa con un'assunzione insufficiente di acido folico. La norma di questa sostanza per un adulto è di 200-400 mcg al giorno. L'acido folico è di grande importanza per lo sviluppo del feto, così come per il normale corso della gravidanza. Le stesse ragioni che influenzano lo sviluppo dell'anemia da carenza di ferro porteranno all'anemia da carenza di folati..

L'aplastico è un altro tipo di anemia.

Le ragioni del suo verificarsi sono considerate:

Esposizione a radiazioni sul corpo: radiazioni ionizzanti e raggi X..

Malattie infettive: influenza, citomegalovirus, herpes, parotite, HIV, ecc..

Assunzione di alcuni farmaci: antibiotici, sulfonamidi, farmaci del gruppo FANS, farmaci per abbassare la pressione sanguigna.

Emolitico. È un'anemia caratterizzata dalla distruzione dei globuli rossi.

I fattori scatenanti che portano allo sviluppo dell'anemia emolitica possono essere:

Intossicazione del corpo con composti velenosi.

Gravi malattie infettive.

Trattamento con alcuni farmaci.

Un tipo separato di anemia è l'anemia emolitica. Si sviluppa sullo sfondo della perdita di sangue (acuta o cronica).

Le ragioni che hanno portato allo sviluppo della violazione:

Trauma o altre lesioni che causano sanguinamento.

Gravidanza ectopica con rottura dell'epididimo.

Tumori cancerosi di natura maligna.

Fibromi uterini accompagnati da perdita di sangue.

Tuttavia, la carenza di ferro è il tipo più comune di anemia. Si verifica spesso nelle donne in gravidanza sullo sfondo di tossicosi e vomito abbondante. Le donne che trasportano 2 o più feti corrono un rischio maggiore. Anche le malattie in una donna incinta, come la pielonefrite e l'epatite, possono portare allo sviluppo di anemia..

Metodi di trattamento

Conseguenze dell'anemia non trattata

Le conseguenze dell'anemia non trattata possono essere molto diverse, dall'ipossia lieve e appena percettibile di organi e tessuti a un esito fatale. Ciò dipende in gran parte da cosa ha causato esattamente il calo dell'emoglobina nel sangue, nonché dalla gravità della malattia..

Con l'anemia della prima gravità, sono possibili i seguenti problemi di salute:

Aumentando il carico sul cuore e sui vasi sanguigni.

L'insorgenza di epistassi, che è più comune durante l'infanzia.

Un calo dell'immunità, che può essere espresso in una maggiore frequenza di infezioni virali respiratorie acute negli adulti e nei bambini.

Deterioramento delle capacità mentali.

Per il feto, l'anemia materna comporta il rischio di ritardo della crescita intrauterina. Il bambino potrebbe nascere presto.

Una donna che soffre di anemia lieve può avere un indebolimento del travaglio. Durante la gravidanza, può essere perseguitata dalla tossicosi. Aumenta anche la probabilità di sanguinamento..

L'anemia moderata non trattata può portare alle seguenti complicazioni:

Distrofia miocardica. Sintomaticamente, questo si manifesta con mancanza di respiro, tachicardia, aritmia, espansione dei confini del cuore a sinistra, sordità dei suoni cardiaci, soffi sistolici.

Un'anemia grave e prolungata può portare a grave insufficienza circolatoria e insufficienza cardiaca.

L'ipossia cerebrale porta alla depressione. La qualità della vita del paziente è notevolmente ridotta, non dorme abbastanza di notte, si sente stanco durante il giorno.

Il terzo grado di anemia è un formidabile disturbo del corpo, che può portare a conseguenze disastrose:

Insufficienza renale acuta.

Emorragia difficile da fermare.

Con il terzo grado di anemia, aumenta la probabilità di morte. Tutti gli organi soffrono di ipossia, le loro prestazioni sono compromesse. Inoltre, un sistema immunitario indebolito diventa incapace di combattere le infezioni. Tutti hanno un corso prolungato e prolungato. Pertanto, l'assistenza al paziente dovrebbe essere fornita con urgenza..

L'anemia grave nelle donne in gravidanza minaccia di parto prematuro, gestosi, distacco della placenta, sanguinamento e altre complicazioni durante il travaglio.

Molto spesso, l'anemia è ben trattata, ma è necessario consultare un medico in modo tempestivo. Se ciò non viene fatto, la violazione progredirà. Nell'infanzia, l'anemia è pericolosa con un ritardo nello sviluppo mentale e fisico..

Per rilevare tempestivamente un problema esistente, è necessario donare regolarmente il sangue per determinare il livello di emoglobina, non rifiutare l'osservazione del dispensario. Se una persona è a rischio di sviluppare anemia, il medico può prescriverle un'assunzione preventiva di preparati di ferro.

L'anemia è un basso contenuto di globuli rossi funzionalmente completi (eritrociti) nel sangue, questa condizione è anche chiamata bassa emoglobina (leggi di più nell'articolo: cause e sintomi dell'emoglobina bassa). L'anemia può svilupparsi in una persona che soffre di molte altre malattie.

Per stabilire una diagnosi di anemia, è necessario donare il sangue per l'analisi. Questo studio non solo determinerà se una persona sta sviluppando anemia, ma chiarirà anche il tipo di disturbo e la sua gravità. Grazie ai test di laboratorio è possibile stabilire anche piccole deviazioni dalla norma.

In caso di anemia, vengono prescritti preparati di ferro, che consentono di coprire la mancanza di questo oligoelemento nel corpo. Di conseguenza, l'emoglobina sale a valori normali. I farmaci per il trattamento dell'anemia da carenza di ferro possono essere prescritti solo da un medico.

L'anemia è un disturbo comune che si trova in ogni 7 residenti in Russia. Inoltre, molte persone non sospettano nemmeno che il livello di emoglobina ed eritrociti nel sangue sia basso. L'anemia si presenta spesso con sintomi come aumento della stanchezza e affaticamento.

L'anemia, o come viene comunemente chiamata, "anemia" è una condizione caratterizzata da una diminuzione del livello di emoglobina e / o globuli rossi nel sangue. La maggior parte dei pazienti, dopo aver appreso la diagnosi, si chiede come trattare l'anemia a casa. Questo è ciò che verrà discusso nell'articolo..

Anemia da carenza di ferro - sintomi e trattamento

Anemia (anemia) - una condizione del corpo, una sindrome in cui vi è una diminuzione del livello di emoglobina nel sangue, spesso insieme agli eritrociti.

A causa del fatto che l'emoglobina ha la proprietà di legarsi con l'ossigeno, dopo di che viene trasportata in tutto il corpo come parte degli eritrociti, la carenza di questa proteina porta alla carenza di ossigeno e alla malnutrizione di vari organi e sistemi. Una persona avverte i principali segni di anemia quando c'è una mancanza di ossigeno (ipossia) nel cervello, che porta a una serie di disturbi neurologici.

Cos'è l'anemia da carenza di ferro?

L'anemia da carenza di ferro (IDA) è un tipo di anemia, il cui sviluppo è facilitato dalla mancanza di ferro (Fe) nell'organismo.

Il ferro è infatti il ​​principale materiale da costruzione dell'emoglobina, motivo per cui questa proteina è colorata di rosso. A sua volta, l'emoglobina fa parte degli eritrociti (globuli rossi).

Altri nomi per IDA - anemia microcitica, anemia ipocromica.

I principali sintomi dell'anemia da carenza di ferro sono debolezza, aumento della stanchezza, diminuzione dell'attività mentale, pelle pallida, vertigini.

Sviluppo della malattia (patogenesi)

Il ferro è un oligoelemento molto importante nel corpo umano, svolge uno dei ruoli principali nell'emopoiesi e fornisce ai tessuti del corpo non solo ossigeno, ma anche altri nutrienti. E come sapete, i tessuti "tagliati" dall'afflusso di sangue iniziano a morire: sciatica, ictus, infarto, necrosi e altri. Pertanto, una costante mancanza della quantità richiesta di nutrienti e ossigeno contribuisce all'interruzione del funzionamento di quasi tutto il corpo..

Secondo una ricerca degli scienziati, in una persona adulta media di 75 kg con una dieta normale, ci sono circa 3-4 g di ferro, mentre la sua emoglobina è del 68%, la ferritina il 27%, la mioglobina il 4% e l'1% nella transferrina. Il plasma sanguigno contiene costantemente circa 3,5 mg di Fe.

In caso di insufficiente apporto o eccessiva perdita di Fe, questo oligoelemento viene prima rilasciato dal "deposito" - fegato, midollo osseo, tessuti muscolari per mantenere la capacità lavorativa del corpo. Inoltre, il suo livello inizia a scendere nel sangue, il che all'inizio porta a disturbi neurologici dovuti alla carenza di ossigeno dei tessuti, dopo di che si sviluppano processi degenerativi, che sono la ristrutturazione degli organi sulla limitazione dell'ossigeno e dei nutrienti.

Pertanto, il cervello soffre, una serie di malattie e patologie si sviluppano sotto forma di cambiamenti distrofici nel muscolo cardiaco (distrofia miocardica), insufficienza cardiaca e altri.

Tabella della norma dell'emoglobina e degli eritrociti nel sangue:

Statistiche

I dati statistici variano notevolmente e dipendono dalla regione di residenza, dalla dieta quotidiana, dal sesso, dall'età e da altri fattori.

Soprattutto, l'anemia da carenza di ferro viene diagnosticata nei bambini piccoli (circa il 50%) e nelle donne (circa il 15%, soprattutto in età riproduttiva). Solo il 2% spetta agli uomini.

Se parliamo della quota di IDA tra tutti gli altri tipi di anemia, questa cifra raggiunge il 90%!

ICD-10: D50
ICD-9: 280

Sintomi di anemia da carenza di ferro

Il momento in cui una persona manca della quantità di ferro è quasi impercettibile, poiché la carenza viene reintegrata da organi e tessuti con una fornitura di questo elemento. Tuttavia, non appena la sua offerta è scomparsa, soprattutto in caso di forte deficit, i primi segni, anche se impercettibili, continuano ad apparire. In ogni caso, una diagnosi può essere fatta solo dopo un esame del sangue generale..

I primi segni di IDA

  • C'è una sensazione di debolezza, diventa più difficile svolgere le attività quotidiane, mentre mancanza di respiro e un aumento della frequenza cardiaca non sono rari, e in quei casi in cui non sono stati precedentemente osservati;
  • Diminuzione dell'appetito, che è più pronunciata durante l'infanzia;
  • Disturbi del gusto, in cui una persona trova una certa dissomiglianza con le prime sensazioni;
  • Disagio e talvolta lieve dolore all'addome epigastrico, al cuore;
  • Leggeri capogiri.

Naturalmente, i sintomi di cui sopra non sono necessari perché ogni organismo ha le sue caratteristiche. Alcune persone vengono a conoscenza della carenza di ferro per caso, durante una visita medica di routine del corpo al lavoro.

I principali sintomi di IDA

I principali sintomi dell'anemia da carenza di ferro, oltre all'intensificazione dei suoi primi segni, sono:

  • La comparsa di strani desideri e preferenze di gusto: vuoi rosicchiare il gesso, mangiare un po 'di terra, argilla o farina;
  • Compaiono mal di testa;
  • La debolezza non è solo fisica, ma anche mentale, una persona viene letteralmente attaccata da una sensazione di stanchezza, debolezza e desiderio di dormire;
  • La pelle diventa pallida, secca e, quando è ferita, la guarigione richiede più tempo che in uno stato di salute;
  • L'aspetto e la salute di unghie e capelli si deteriorano: delaminazione, perdita di lucentezza, fragilità;
  • Negli angoli della cavità orale compaiono convulsioni, le labbra si spezzano, di notte c'è una maggiore salivazione, ma nonostante ciò, la lingua può coprirsi di crepe;
  • Riducendo la reattività del sistema immunitario, una persona diventa più vulnerabile alle infezioni, si ammala più spesso, soprattutto durante le infezioni respiratorie acute;
  • Dal lato del cuore, si osservano tachicardia e altri tipi di aritmie, polso rapido;
  • Anche la salute mentale si sta deteriorando, è difficile per una persona mantenere un buon umore;
  • L'esame degli organi interni può rivelare processi infiammatori nelle pareti degli organi digestivi: gastrite, enterocolite e altri..

L'anemia da carenza di ferro nei bambini può anche essere espressa nei seguenti sintomi:

  • Superficie della pelle pallida, mucose del cavo orale, padiglioni auricolari;
  • In ritardo nello sviluppo mentale e fisico del bambino;
  • Capricciosità, instabilità emotiva;
  • Diminuzione dell'appetito, perdita di peso del bambino;
  • Frequenti fluttuazioni della temperatura corporea a livelli subfebrilari e schiena;
  • Propensione al raffreddore - influenza, SARS e altre infezioni respiratorie acute;
  • Reclami di mal di testa, vertigini e, in rari casi, svenimenti;
  • Gli esami interni possono mostrare un ingrossamento del fegato (epatomegalia) e della milza (splenomegalia).

Complicazioni di IDA

  • Parto prematuro o aborto spontaneo - nelle donne in gravidanza;
  • Frequenti infezioni respiratorie acute e varie malattie infettive;
  • Distrofia miocardica;
  • Insufficienza cardiaca;
  • Shock ipovolemico;
  • Coma.

Cause dell'anemia da carenza di ferro

Tutte le cause di IDA possono essere suddivise in tre gruppi condizionali: perdita di sangue eccessiva, assunzione insufficiente di ferro o consumo eccessivo.

1. Eccessiva perdita di sangue

In realtà, questo è il principale colpevole di IDA nelle donne, la cui causa sono le mestruazioni, il parto, l'endometriosi, i fibromi uterini, il sanguinamento uterino disfunzionale e altri..

Inoltre, il sanguinamento abbondante può essere causato da: traumi, interventi chirurgici (chirurgia), patologie o malattie interne (ulcere, erosione, perforazione), epistassi, sanguinamento gengivale, emorroidi, elmintiasi, malattie del sangue (emofilia, emoglobinuria, malattia di von Willebrand), malattia renale cronica fallimento.

Inoltre, si osserva una perdita di sangue nei donatori.

La massiccia perdita di sangue è chiamata anemia post-emorragica, che è un tipo separato e non appartiene a IDA. Richiede cure mediche di emergenza.

2. Assunzione insufficiente o assorbimento ridotto del ferro

Un'assunzione insufficiente si nota principalmente con scioperi della fame, diete rigide, vegetarianismo (con un approccio irragionevole) e cattiva alimentazione..

Le ragioni per le quali il rilascio di Fe dal cibo e il suo ulteriore assorbimento e trasformazione sono più spesso disturbati sono anoressia, infezioni intestinali, sindrome da malassorbimento, duodenite, enterite, gastrite, epatite, cirrosi epatica, periodo postoperatorio, malaria, ipovitaminosi (soprattutto una mancanza di vitamina A, C e gruppo B), un eccesso di alcune sostanze nel corpo (calcio, zinco, caffeina, tannini, ossalati, acido fitico).

Nei bambini, ciò può essere facilitato dall'alimentazione artificiale, soprattutto con un prodotto di bassa qualità.

3. Aumento del consumo di ferro

Nei seguenti casi si osserva una maggiore perdita di ferro: sport professionistico, abbondante stress fisico e mentale, periodo di crescita attiva nei bambini, mestruazioni, periodo di gestazione e allattamento di un bambino, malattie infettive, oncologia.

Classificazione

La classificazione dell'anemia da carenza di ferro è la seguente.

Per modulo:

IDA acuto - il più delle volte causato da sanguinamento o scioperi della fame.

IDA cronica - si forma principalmente sullo sfondo di un'alimentazione di scarsa qualità o della presenza di malattie croniche, in particolare la genesi infettiva.

Grado di anemia da carenza di ferro

IDA 1 grado (lieve) - è caratterizzato da un decorso latente e dal livello di emoglobina nel sangue da 90 a 110 g / l. La durata può essere di diversi anni, solo occasionalmente causare debolezza e alcuni dei primi segni della sindrome.

IDA grado 2 (medio) - è caratterizzato da un decorso più pronunciato con la comparsa dei sintomi principali, di cui abbiamo scritto sopra nell'articolo e il livello di emoglobina nel sangue da 70 a 90 g / l, che è circa il 30-50% in meno rispetto ai normali indicatori di un adulto. Il più delle volte si manifesta con pelle pallida, debolezza, deterioramento della salute di capelli e unghie.

IDA grado 3 (grave) - caratterizzato da una diminuzione del livello di emoglobina nel sangue a 70 g / le inferiore. I sintomi della sindrome sono pronunciati. Richiede cure mediche di emergenza per evitare alterazioni degenerative nel cuore e in altri organi.

Diagnosi di anemia da carenza di ferro

La diagnostica IDA include:

  • Raccolta di reclami, anamnesi;
  • Emocromo completo, in cui, nel caso di IDA, oltre a una diminuzione del livello di emoglobina, si notano ipocromia, microcitosi, il numero di reticolociti è aumentato o normale.
  • Esame del sangue biochimico, in cui è visibile la seguente immagine: la transferrina è aumentata (norma: 27-40 μmol / l), il livello di ferro sierico è abbassato (norma: g - 11-30 μmol / l, m - 13-30 μmol / l), livello la ferritina sierica è ridotta (norma: w - 10 ng / ml, m - 30 ng / ml);
  • Analisi generale delle urine;
  • Studi strumentali (per identificare la causa principale dell'anemia) - colonscopia, FGDS, sigmoidoscopia, tomografia computerizzata (TC).

Ci sono casi in cui l'indicatore principale di IDA è una diminuzione del livello di ferritina, mentre altri indicatori si discostano leggermente dalla norma.

Quale medico contattare?

  • Ematologo.

Trattamento per l'anemia da carenza di ferro

Come viene trattata l'anemia da carenza di ferro? La terapia viene eseguita in modo completo, ma l'obiettivo principale è reintegrare il corpo con il ferro e, se viene rilevata una malattia o patologia, a causa della quale è comparsa l'anemia, il loro trattamento.

In generale, la terapia IDA include:

1. Trattamento farmacologico;
2. Dieta.

Importante! Dopo una carenza di Fe a lungo termine nel corpo, può reagire abbastanza violentemente alla supplementazione di ferro, sebbene questo sia più correlato alla somministrazione endovenosa e intramuscolare di farmaci, fino allo shock anafilattico. Pertanto, è altamente sconsigliato prescrivere farmaci da soli e dosaggi, fare attenzione.

1. Farmaco

1.1. Preparazioni di ferro

Poiché la ragione principale in un modo o nell'altro è la carenza di ferro nel corpo, i mezzi principali per eliminare questa condizione sono gli integratori di ferro.

Integratori di ferro popolari - "Aktiferrin", "Hemofer", "Tardiferon", "Ferrograd", "Sorbifer Durules", "Ferrum Lect", "Heferol", "Tardiferon retard", "Ferrograd", "Ferrogradumet".

Di solito, viene presa 1 compressa al giorno, che non deve essere masticata, ma semplicemente lavata con abbondante acqua. Non bere con latticini e altri liquidi con una grande quantità di calcio.

Ai bambini con anemia di solito vengono prescritte gocce o sciroppo, in sostanza, per gli anziani - compresse masticabili.

In caso di disturbi dell'assorbimento dei preparati di Fe negli organi digestivi, il medico prescrive la somministrazione endovenosa o intramuscolare di questo gruppo di farmaci.

I medici notano che è impossibile fare a meno di questi farmaci per le forme moderate e gravi di IDA. Inoltre, si consiglia di continuare il loro uso durante il periodo di recupero, quando i suoi sintomi sono passati, perché in questo momento, il ferro riempie i suoi serbatoi naturali.

I sintomi dell'anemia di solito scompaiono dopo 21 giorni di assunzione di farmaci, il recupero del corpo a causa di disturbi si verifica in circa 30-45 giorni e l'intero ciclo di trattamento dura solitamente fino a 4 mesi.

Nel caso di un regime di trattamento e di farmaci correttamente selezionati, dopo 5-8 giorni, gli esami del sangue mostrano un forte aumento del livello dei giovani eritrociti (reticolociti) di 20-40 o più volte.

Nella forma acuta di IDA, può essere necessaria la trasfusione di elettrociti.

1.2. Vitamine

Oltre ai preparati a base di ferro, possono essere prescritte vitamine, alcune delle quali influenzano direttamente l'assorbimento e la conversione di questo oligoelemento da parte dell'organismo.

Utili in questo caso sono le vitamine - A (retinolo), C (acido ascorbico), E (tocoferoli) e vitamina B.

Si noti che una maggiore assunzione di calcio (Ca) e zinco (Zn) interferisce con il normale assorbimento del ferro..

2. Dieta

Nonostante l'assunzione diretta di ferro nel corpo sotto forma di vari preparati, una dieta equilibrata è ancora indispensabile. Dopo tutto, non è raro che la dieta sbagliata sia la causa dell'IDA..

Alimenti con molto ferro (mg per 100 g): funghi secchi - 35, fegato di manzo - 20, mele essiccate - 15, prugne - 13, albicocche secche - 12, crusca - 11, rosa canina - 11, grano saraceno - 8, noci - 6.1, pesca - 4.1, agnello - 3.1, spinaci - 3, cachi - 2.5, mele - 2.5, pere - 2.3, carpe - 2.2, barbabietole - 2, pesce di mare 1-2.

Cosa non puoi mangiare durante IDA o limitarne la quantità: grassi, alcol, latticini, cibi con un alto contenuto di caffeina (caffè, tè forte, alcune bibite), pasticcini, cibi ricchi di calcio.

Prevenzione dell'anemia da carenza di ferro

La prevenzione IDA include:

Durante il periodo riproduttivo, durante la gravidanza e l'allattamento, durante le mestruazioni e l'infanzia, monitorare l'assunzione della quantità richiesta di ferro con il cibo;

Consultare tempestivamente un medico per prevenire infezioni croniche e varie patologie, malattie;

Durante il periodo in cui ci sono poche verdure, verdure fresche e frutta sugli scaffali dei negozi, assumere complessi vitaminici e minerali.

Anemia da carenza di ferro

Informazione Generale

L'anemia da carenza di ferro è una malattia che si sviluppa con una carenza di ferro nel corpo, che porta a una violazione della formazione di emoglobina e una diminuzione dei suoi indicatori, una diminuzione del numero di globuli rossi, lo sviluppo di ipossia e disturbi trofici nei tessuti.

L'anemia da carenza di ferro è l'anemia più comune e la sua quota è dell'80% tra tutte le anemie. Codice dell'anemia da carenza di ferro secondo mkb-10 - D50.

La carenza di ferro è più comune tra gli scolari e le donne in età riproduttiva. La mancanza di ferro nel corpo di una donna incinta è il terreno su cui si sviluppano varie patologie della gravidanza e si formano malformazioni congenite in un bambino. È un fattore di rischio per gravi malattie cardiovascolari in età avanzata, aggrava il decorso di qualsiasi malattia, peggiora la sua prognosi e la qualità di vita del paziente, ed è anche associato al rischio di morte. Questi dati determinano l'importanza dell'identificazione e del trattamento tempestivo dell'anemia da carenza di ferro..

Per comprendere l'importanza della carenza di ferro, è necessario considerare gli effetti del ferro sul corpo umano. La sua funzione più significativa è la partecipazione alla respirazione dei tessuti: il ferro dell'emoglobina si lega e trasporta l'ossigeno. Tuttavia, il suo effetto sul corpo non si limita a questo. Questo oligoelemento è coinvolto in molti processi metabolici ed è necessario per l'esistenza di qualsiasi cellula. Il ferro è necessario per la divisione cellulare, la sintesi del DNA, il metabolismo energetico (come parte di enzimi o cofattori).

Gli enzimi contenenti ferro sono coinvolti nella sintesi degli ormoni tiroidei e supportano il livello di immunità. Solo a un livello normale di questo microelemento nel corpo l'immunità cellulare, umorale e locale funziona pienamente. Il contenuto di ferro influenza la capacità battericida del siero, la sintesi di lisozima, IgA e interferone, che sono di grande importanza nella risposta immunitaria dell'organismo. Il ferro nella mioglobina fornisce la contrazione muscolare.

Il ferro entra nel corpo con il cibo e il suo contenuto dipende dall'assorbimento, che avviene nel duodeno e nel digiuno superiore. Il ferro viene assorbito in forma bivalente negli enterociti (cellule epiteliali intestinali) ed entra nel sangue, dove si trasforma in trivalente, si combina con la proteina transferrina - trasporta Fe nel corpo. Il ferro viene consumato per le attuali esigenze del corpo e depositato nel deposito.

Nel corpo, si possono distinguere condizionatamente diversi fondi di questo microelemento: depositato, trasporto ed emoglobina (funzionale). Con la carenza di Fe, tutti i fondi vengono esauriti in sequenza.

Il fondo di ferro depositato viene prima esaurito. Tuttavia, la quantità di un oligoelemento nel corpo è sufficiente per la sintesi dell'eme e la funzione degli enzimi tissutali, quindi non ci sono segni clinici. Il deposito di ferro esiste in due forme: ferritina (70%) ed emosiderina (30%).

Il fondo di ferro sotto forma di proteine ​​di trasporto (transferrina) diminuisce dopo l'esaurimento del depositato. Una diminuzione del Fe nella composizione della transferrina porta alla sua carenza nei tessuti e ad una diminuzione dell'attività degli enzimi tissutali. Nel corpo, questo si manifesta con la sindrome sideropenica..

Ultimo ma non meno importante, c'è una diminuzione del fondo funzionale (emoglobina). Una diminuzione delle riserve nella composizione dell'emoglobina interrompe già il trasporto di ossigeno al tessuto: una persona sviluppa la sindrome anemica. Si verifica dopo l'esaurimento del ferro nel deposito e la violazione dell'eritropoiesi.

Patogenesi

I livelli di ferro nel corpo dipendono dalla nutrizione e dall'assorbimento intestinale. Il processo di assorbimento è determinato dallo stato della mucosa e dalla forma del catione - Fe2 + o Fe3 +. Eventuali disturbi della mucosa derivanti da malattie intestinali (sindrome dell'intestino irritabile, colite ulcerosa, sindrome da malassorbimento), comportano una violazione dell'assorbimento di questo oligoelemento e della sua carenza nel corpo. L'assorbimento è potenziato dall'azione del succo gastrico, delle proteine ​​animali e dell'acido ascorbico.

Il meccanismo di assorbimento consiste nel trasferimento di un oligoelemento nell'enterocita da parte di una determinata proteina. Fe2 + può entrare direttamente nella cellula e Fe3 +, che è scarsamente solubile in un mezzo alcalino, dovrebbe essere ridotto a Fe2 +. Per l'assorbimento di Fe nell'intestino e l'ulteriore sintesi degli eritrociti nel midollo osseo, sono necessari vitamine e microelementi: acido folico (partecipa alla sintesi del DNA degli eritrociti), vitamina B12 (formazione della membrana lipidica degli eritrociti), acido ascorbico (aumenta l'effetto dell'acido folico), vitamina B6 (partecipazione nella sintesi dell'eme), acido nicotinico (protezione degli eritrociti dall'emolisi), zinco (contenuto nell'enzima anidrasi carbonica degli eritrociti). Pertanto, l'assorbimento e lo scambio di ferro è un processo complesso che è influenzato da molti fattori..

Lo sviluppo dell'anemia è direttamente correlato al ruolo del ferro e alla sua partecipazione alla respirazione dei tessuti. I principali collegamenti nella patogenesi della carenza di ferro consistono in una violazione della sintesi dell'eme, un rallentamento nella formazione di emoglobina e trasporto di ossigeno ai tessuti, a seguito della quale si sviluppa l'ipossia. Parallelamente, l'attività degli enzimi diminuisce. L'interruzione della sintesi della mioglobina e degli enzimi contenenti ferro riduce l'attività dei fattori antiossidanti che resistono all'invecchiamento e alle malattie.

L'ipossia dei tessuti, una diminuzione dell'attività degli enzimi e l'accumulo di prodotti metabolici nei tessuti portano a cambiamenti atrofici nella pelle, nelle mucose, nel tratto digestivo e respiratorio, nella distrofia sclerale. Sullo sfondo dell'ipossia cellulare, la resistenza immunologica diminuisce, il che porta a un'esacerbazione delle malattie croniche di vari organi. L'ipossia emica causa l'ipertrofia del setto interventricolare. Nella vecchiaia, provoca attacchi di malattia coronarica e la sua progressione.

Lo stato di carenza di ferro attraversa tre fasi:

  • Prelativo: le riserve di ferro sono ridotte. Il contenuto di ferritina nel sangue e ferro nel midollo osseo diminuisce. Ciò aumenta l'assorbimento del ferro.
  • Latente: si sviluppa eritropoiesi da carenza di ferro e il contenuto di sideroblasti diminuisce nel midollo osseo. In questa fase, il ferro sierico è leggermente ridotto, ma l'Hb è normale, l'assorbimento di Fe nell'intestino e l'attività di legame del ferro del siero sono aumentati.
  • Anemia evidente: diminuzione del numero di eritrociti, emoglobina e ferro sierico.

Informazioni più complete sono fornite da una presentazione su questo argomento..

Classificazione

Gravità dell'anemia:

  • Grado lieve - emoglobina 90-110 g / l.
  • Grado medio - emoglobina 90-70 g / l.
  • Grado severo - emoglobina 70 g / l.

Cause dell'anemia da carenza di ferro

L'IDA si forma come un processo cronico, quindi può essere chiamata anemia da carenza di ferro cronica. Per l'anemia da carenza di ferro, sono caratteristici uno sviluppo lungo e un decorso lento. L'anemia cronica è pericolosa perché comporta alterazioni dei tessuti gravi e talvolta irreversibili..

Le principali cause dell'anemia da carenza di ferro:

  • Sanguinamento di varia localizzazione (nasale, gastrointestinale, dal tratto genitale e dall'uretra). Le epistassi croniche si manifestano con trombocitopatie e porpora trombocitopenica. Il sanguinamento latente nella patologia del tratto gastrointestinale può portare a una perdita giornaliera di 2 mg Fe. Le ragioni sono molte: la malattia diverticolare, la gastrite erosiva, la malattia intestinale, tra cui la colite ulcerosa e il morbo di Crohn, le emorroidi, la gastrite, la ragade anale, il cancro, i polipi, l'angiodisplasia, l'ulcera peptica sono particolarmente degne di nota. Il sanguinamento dalle vene esofagee dilatate è solitamente abbondante e diagnosticato immediatamente.
  • Donazione.
  • Carenza di ferro associata a malassorbimento. La storia clinica di tali pazienti indica colite ulcerosa aspecifica, celiachia, resezione dell'intestino tenue o dello stomaco, gastrite atrofica. L'assorbimento del ferro è determinato da tre fattori: la quantità di ferro fornita, la sua forma e lo stato della mucosa intestinale, che gioca un ruolo importante nel processo di assorbimento..
  • Alimentazione inadeguata (dieta, vegetarianismo, anoressia, veganismo).
  • Disturbi del trasporto del ferro. Atransferrinemia ereditaria associata a ridotta produzione di transferrina. Con una mancanza di transferrina, il ferro è complessato con altre proteine, non entra nel midollo osseo e non viene trasferito agli eritrocariociti e la sintesi dell'emoglobina viene interrotta.
  • Maggiore necessità di un oligoelemento in varie condizioni: gravidanza, allattamento, crescita rapida, aumento dello sport.
  • Invasioni elmintiche. L'effetto meccanico dei vermi nella malattia da anchilostoma e nella non kotorosi si manifesta con danni all'intestino tenue, sanguinamento e anemia.

La vigilanza è rappresentata dall'anemia negli uomini così come nelle donne dopo la menopausa. Queste condizioni possono essere un sintomo di cancro..

Cause dell'anemia da carenza di ferro nelle donne

Le principali cause di anemia nelle donne sono:

  • Sanguinamento uterino anormale sullo sfondo di fibromi uterini, gravidanza, disfunzione endometriale, endometriosi, cisti follicolari, tumori maligni, tumori produttori di ormoni. Con periodi pesanti o prolungati, si perdono 5 mg di ferro, che porta all'anemia. Questa quantità di ferro non può essere reintegrata né assumendo prodotti contenenti ferro né aumentando la capacità di assorbimento..
  • Gravidanza e parto frequenti. Le perdite di ferro durante la gravidanza, il parto e l'allattamento sono leggermente inferiori a 1 g. Ci vorranno almeno 45 anni per ripristinare le riserve di ferro. Con il parto ripetuto, una donna deve sviluppare anemia..
  • La carenza di ferro dovuta all'esaurimento dei depositi può essere dovuta a gravidanze multiple.
  • Anamnesi ostetrica complicata: aborti spontanei e sanguinamento nelle nascite precedenti esauriscono il deposito di Fe.
  • Gravidanza complicata: gravidanze multiple, tossicosi precoce, gestosi, giovane età (sotto i 17 anni), placenta previa, ipotensione arteriosa, distacco prematuro della placenta, malattie infettive durante la gravidanza.

Sintomi di anemia da carenza di ferro

Una diminuzione dei livelli di ferro e lo sviluppo di anemia si manifestano in due sindromi: sideropenica, che è evidenza di una mancanza di ferro nel deposito, e anemica, che è caratteristica di qualsiasi tipo di anemia allo stadio avanzato..

La carenza di ferro nella sindrome sideropenica si manifesta nella pelle secca, nella comparsa di koilonychia (unghie a forma di cucchiaio), unghie fragili e perversione del gusto. Sono possibili anche glossite (infiammazione della lingua), disfagia (disturbo della deglutizione) e stomatite angolare (infiammazione e crepe agli angoli della bocca)..

La sindrome anemica si manifesta con vertigini, debolezza, affaticamento, mal di testa, pallore della pelle e delle mucose, tinnito. I segni di carenza di ferro nel corpo si manifestano con una diminuzione delle capacità intellettuali e delle prestazioni. La carenza di ferro nel corpo porta a tachicardia e mancanza di respiro con poco esercizio.

Segni di anemia da carenza di ferro nelle donne

I sintomi della carenza di ferro nelle donne aumentano gradualmente se non si è verificata una perdita di sangue acuta. Anche l'anemia moderata può essere asintomatica. Molto spesso, le donne sperimentano sonnolenza, affaticamento, debolezza e ridotta concentrazione. Successivamente compaiono mancanza di respiro e palpitazioni. Nell'anemia grave compaiono svenimenti, vertigini e tinnito. Possono comparire irritabilità e disturbi del sonno. A causa del deterioramento della circolazione sanguigna nella pelle, si sviluppa una maggiore sensibilità al freddo: le donne si congelano anche in una stanza a una temperatura di comfort.

L'anemia è caratterizzata da diminuzione dell'appetito, nausea persistente e cambiamenti nella frequenza delle feci. Nelle donne, il ciclo mestruale è disturbato: le mestruazioni possono essere assenti o, al contrario, essere molto abbondanti, fino al sanguinamento. Con la progressione dell'anemia compaiono pallore della pelle e delle mucose, fluttuazioni della pressione del polso e soffio sistolico. La mancanza di ferro nel sangue influisce sulla difesa immunitaria: le donne spesso soffrono di ARVI, che aggrava ulteriormente la carenza di ferro.

Analisi e diagnostica dell'anemia da carenza di ferro

La diagnosi inizia con un esame del sangue clinico. Un esame del sangue per l'anemia grave da carenza di ferro è indicativo e non è difficile da diagnosticare. I seguenti parametri di analisi del sangue sono caratteristici dell'anemia da carenza di ferro:

    Eritrocitopenia moderata (appare già con Нb

Volkov Viktor Nikolaevich

Lelyukevich Irina Mechislavovna

Medicinali

Preparazioni di ferro ferroso: Aktiferrin, Hemofer prolungatum, Sorbifer Durules, Tardiferon, Feroplekt, Totema, Hemofer, Gemsineral-TD.

Preparazioni di ferro ferrico: Maltofer, Maltofer foul, Ferrum Lek, Globigen, Orofer, Ferumbo, Ferlatum, Ferlatum fallo.

Procedure e operazioni

La trasfusione di eritrociti viene eseguita per motivi di salute:

  • Anemia acuta su uno sfondo di perdita di sangue del 30% del volume sanguigno. Questa condizione può essere durante operazioni, traumi o parto..
  • Emorragia in corso e carenza di ossigeno nei tessuti.
  • Grave anemia con sintomi di ipossia.
  • Grave anemia e imminente intervento chirurgico d'urgenza.

Anemia da carenza di ferro nei bambini

Secondo le raccomandazioni dell'OMS, nei bambini del primo mese, l'anemia viene diagnosticata con emoglobina inferiore a 115 g / l (contenuto nel sangue venoso), dopo 6 anni - inferiore a 120 g / l. (contenuto nel sangue venoso). Nel sangue venoso, il livello di emoglobina è del 10-20% inferiore rispetto al sangue capillare. Nei bambini dei primi anni di vita, le cause della carenza di ferro sono: deposito di ferro insufficiente e alimentazione irrazionale.

Un fattore importante nella correzione della carenza di ferro nei bambini piccoli è una dieta equilibrata, principalmente l'allattamento al seno, poiché il latte materno contiene ferro in una forma biodisponibile (l'assorbimento di Fe è quasi del 60%). Con un contenuto relativamente basso di questo oligoelemento nel latte umano, questo è sufficiente per i primi 5-6 mesi per un bambino sano ea termine.

I processi metabolici intensivi nei neonati esauriscono le riserve di ferro a questo punto e nei neonati prematuri ciò avviene entro il 3 ° mese, anche se vengono nutriti con formule adattate fortificate con ferro. Ciò determina l'importanza dell'introduzione tempestiva di alimenti complementari: puree di frutta e verdura, farina d'avena e grano saraceno, decotti di frutta secca. I bambini con anemia vengono introdotti a cibi complementari 2-4 settimane prima. Gli alimenti complementari a base di carne (manzo e vitello) iniziano a 6 mesi.

In età avanzata, la dieta dovrebbe contenere frattaglie (fegato, lingua di manzo), formaggio, tuorlo, pesce, fagioli, alghe, noci, pesche, spinaci. Gli acidi ascorbico, malico e citrico, così come il fruttosio contenuto in frutta e verdura, aumentano l'assorbimento di questo oligoelemento. Per i bambini con anemia, le passeggiate all'aria aperta, il sonno diurno e notturno sono importanti..

Se a un bambino viene diagnosticata l'anemia, con un livello di emoglobina di 100 g / le inferiore, fare a meno dei farmaci contenenti ferro. Il trattamento consiste in diverse fasi:

  • Eliminazione dell'anemia: raggiungimento dei normali livelli di emoglobina. Ci vogliono 1,5-2 mesi.
  • Saturazione - ripristino delle scorte nel deposito. Il trattamento dura 3-6 mesi.
  • Terapia di supporto - viene eseguita nel gruppo a rischio, che include bambini con sanguinamento (nasale, gastrointestinale) e ragazze con periodi pesanti. La terapia di supporto è necessaria per gli adolescenti che sono in anticipo rispetto agli standard di sviluppo negli sport attivi.

Le dosi giornaliere di ferro nella fase di eliminazione dell'anemia sono:

  • fino a 3 anni - 4-5 mg / kg / giorno;
  • 3-7 anni - 50-70 mg;
  • oltre i 7 anni - 100 mg, negli adolescenti la dose può raggiungere i 120 mg.

Quando si prescrivono preparati Fe ++, la tecnica "trapezoidale" è popolare, quando viene prescritto il 100% della dose fino a quando il livello di emoglobina è normalizzato, quindi viene ridotto del 50%. Quando vengono prescritti preparati Fe +++, il 100% della dose viene prescritto durante il trattamento. I farmaci di scelta per i bambini sono composti di ferro non ionici. Il rappresentante è Maltofer, che presenta i seguenti vantaggi:

  • alta efficienza comprovata;
  • alta sicurezza (non c'è rischio di intossicazione e sovradosaggio);
  • è buono;
  • ben tollerato (nessun effetto collaterale da gemiti del tratto gastrointestinale);
  • non ci sono macchie sulle gengive e sui denti;
  • non interagisce con il cibo e altri farmaci;
  • forme di dosaggio convenienti per pazienti di tutte le età (gocce, sciroppo, compresse masticabili).

La cura è l'eliminazione della sideropatia tissutale e il ripristino delle riserve di Fe nel corpo. La ferritina sierica è un marker delle riserve di Fe. I bambini che hanno sofferto di anemia devono assumere complessi vitaminici contenenti ferro elementare 4-6 mesi all'anno.

Durante la gravidanza

L'anemia da carenza di ferro nelle donne in gravidanza è la principale causa di diminuzione dell'immunità, rischio di complicanze settiche, ipotensione e atonia dell'utero, nonché sanguinamento durante il parto. Lo sviluppo dell'anemia durante la gravidanza è spiegato dallo squilibrio tra l'aumento del fabbisogno di ferro e la sua assunzione.

La gravidanza predispone già a uno stato di carenza di ferro, poiché vi è un aumento del consumo di questo oligoelemento per lo sviluppo fetale e si verifica una tossicosi precoce, che impedisce l'assorbimento di magnesio, ferro, fosforo dal tratto gastrointestinale, necessari per l'emopoiesi. Il fabbisogno di ferro durante la gravidanza aumenta fino a 1518 mg / die, poiché l'eritropoiesi in una donna incinta è aumentata e il feto cresce. A sua volta, un alto contenuto di estradiolo inibisce l'eritropoiesi e una carenza in una donna incinta di acido folico, vitamina B12 e proteine ​​aggrava solo l'anemia.

Il significato biologico del Fe è determinato dalla sua partecipazione alla respirazione dei tessuti. Pertanto, con l'anemia nelle donne in gravidanza, l'ipossia tissutale si sviluppa con lo sviluppo di disturbi metabolici. Nelle donne in gravidanza con grave anemia, ipossia tissutale, ematica e, in ultima analisi, circolatoria si sviluppa a causa di cambiamenti distrofici nel muscolo cardiaco, ridotta contrattilità e deterioramento della circolazione sanguigna nel corpo. I cambiamenti nell'anemia portano anche a disturbi ormonali e immunitari in una donna, contribuiscono allo sviluppo di complicanze durante il parto, la cui frequenza dipende dalla gravità dell'anemia. Anche con una lieve anemia, vi è un aumento del rischio di mortalità neonatale associata a ritardo della crescita intrauterina e parto pretermine.

La carenza di prelato a volte si verifica molto prima della gravidanza e si manifesta durante la gravidanza. Non rivelata durante questo periodo e la carenza di ferro non corretta dopo il parto peggiorerà la salute della donna per molti anni. Pertanto, il trattamento delle donne in gravidanza con anemia è di grande importanza e ha caratteristiche.

  • A causa dell'elevata tossicità dal 2009, i preparati di solfato di ferro (II) non sono prescritti per le donne in gravidanza. Oltre a complicazioni come nausea, vomito, dolore allo stomaco e all'intestino, il solfato ferroso provoca stitichezza. Questo è importante per le donne in gravidanza che spesso soffrono di stitichezza nel terzo trimestre, che può provocare un'esacerbazione delle emorroidi.
  • Alle donne incinte può essere prescritto il farmaco di Totem (Fe ++ gluconato, rame e manganese) o preparati con una forma non ionica di ferro (III): Maltofer, Ferlagum, Ferrum Lek. Gli integratori di ferro non ionico sono i più sicuri per il trattamento dell'anemia nelle madri in gravidanza e in allattamento.
  • Quando viene identificata l'anemia da carenza di ferro, alle donne vengono prescritti per l'intero periodo della gravidanza farmaci che hanno un alto contenuto di ferro (almeno 100 mg due volte al giorno). Se non si è verificata una grossa perdita di sangue durante il parto, con normali perdite mestruali e piena compensazione dell'anemia a seguito del trattamento, durante l'allattamento la donna viene trasferita a mezza dose (50-100 mg al giorno). Questo corso dura tutto il periodo dell'allattamento..
  • Le funzioni del ferro nell'organismo sono inibite in assenza di una serie di micronutrienti (zinco, manganese, molibdeno, rame, cromo, iodio, vitamine C e gruppo B). Considerando che alcuni oligoelementi competono con Fe per il legame ai recettori durante l'assorbimento, è quindi meglio utilizzarli in momenti diversi. Si consiglia di integrare il trattamento con complessi vitaminico-minerali, ma diluirli nel tempo con preparati contenenti ferro.
  • Durante la gravidanza è preferibile la combinazione di ferro e acido folico.

L'intensità dell'assorbimento di Fe in una donna incinta dal secondo trimestre aumenta e diventa 10 volte maggiore di quella di una donna non incinta. Pertanto, la dieta di una donna incinta dovrebbe contenere una maggiore quantità di ferro prontamente disponibile. L'allattamento che si verifica dopo il parto richiede anche un aumento del fabbisogno giornaliero di ferro (1,3-1,5 mg al giorno).


Articolo Successivo
La norma del colesterolo nel sangue